1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
VERSIONE DEMO (solo 10 pagine visibili)
Per acquistare questa copia clicca
sul tasto "ACQUISTA" in basso

  - La copia visualizzata
  - Un abbonamento
Poste Italiane s.p.a. - Spediz. in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto ? Contiene I.R. Maremma Magazine - Giugno 2018 - 3_Maremma Magazine 28/05/2018 20:21 Pagina 1 M A G A Z I N E IN QUESTO NUMERO Mensile di informazioni turistiche e culturali ? Anno XVI ? NUMERO 4 ? GIUGNO 2018 ? ? 3,50 Collezione Luzzetti: firmato l?atto di donazione. Un sogno che si avvera Inoltre... La grande musica in luoghi magici, al via Morellino Classica Festival 2018 Inaugurati i voli di linea che collegano la Svizzera alla Maremma Capalbio, un mare di eventi, di tutti i generi e per tutta l?estate Amiata Piano Festival 2018, Beethoven inaugura Baccus Val delle Rose anima l?estate con eventi e degustazioni LA VOCE DEI LETTORI LA VOCE DEI LETTORI vino che ho bevuto, a parte il mio diploma di sommelier. (?) Quanto a O NINI! avevo finito le copie dell?editore e a Roma anche la mia libreria le ha esaurite. La vostra copia mi serviva proprio: la regalo ad un mio amico che aveva la madre di Pitigliano. Cordiali saluti Sergio Di Macco Co-autore del libro ?O Nini!? UN OSCAR PER I 15 ANNI DI MAREMMA MAGAZINE! Buongiorno Celestino! Abbiamo ricevuto il nuovo numero di Maremma Magazine. (?) Il tuo lavoro è davvero encomiabile, per la qualità, l?energia e la costanza, doti davvero rare in un territorio dove l?impegno dedicato al bene di tutti ha spesso vita breve, perché si trovano nel percorso mille resistenze e blocchi. Invece la tua attività prosegue, numero dopo numero, in costante crescita. E quindi hai fatto davvero bene a darti da solo un premio, un riconoscimento, un Oscar personale, perché riceverlo da altri sarebbe speranza vana? Un caro saluto! Sandro HO FATTO BENE AD ABBONARMI! Buon giorno Celestino Sellaroli, è arrivata la vostra rivista, ho fatto bene ad abbonarmi: ottima veste tipografica, articoli interessanti per chi abbia trascorso parte del suo tempo nel grossetano, a Roccalbegna. Con Gilia Pandolfi ci conosciamo da oltre settant?anni e potrei far parte della commissione DOC del Morellino di Scansano, il primo FATE UN LAVORO DI GRANDE VALORE PER TUTTI! Ti ringrazio per l?attenzione e la disponibilità nei miei confronti e grazie ancora per l?amore e la valorizzazione della nostra comune terra di Maremma: da quindici anni fai un lavoro di grande valore per tutti noi. Gilia Pandolfi UNA COPERTINA STUPENDA? La copertina è stupenda... Quel cielo carico di tensione e la quiete del cavallo e del Buttero! Un contrasto davvero sapiente e, quindi, come sempre, una scelta appropriata, senza poi addentrarsi nei contenuti, ancora una volta di alto livello qualitativo e informativo. Complimenti. Giuseppina Scotti MAREMMA MAGAZINE È SEMPRE PIÙ BELLA! Grande Director! Maremma Magazine è sempre più bella! Grazie per l?impegno e la passione che ci metti e mettete. È il mensile più bello di tutto il mappamondo! Riccardo Giusti ?Sirpe? NON MOLLARE MAI! Ciao Cele, (...) io continuo a ricevere la tua rivista e di questo dono non posso che ringraziarti e farti gli auguri per un futuro sempre più ricco di soddisfazioni. Ormai non sei più una startup! Ed è solo una curiosa combinazione, ma in questo 2018 festeggio anch?io il 15esimo anno di vacanze a Marina di Grosseto. Anche se non mi sembra vero, le estati che ho trascorso lì sono volate via, come il vento di Maremma. (...) Non ti faccio gli auguri per il tuo anniversario, te ne hanno già fatti di ogni e sarei banale. Però ti dico che ha ragione Erasmo da Rotterdam e aggiungo che per continuare ad aver successo non devi mollare, mai, credici e vai avanti senza aver paura di sbattere. Giuseppe Avete idee e consigli da darci, complimenti o critiche da fare, oppure più semplicemente volete commentare un articolo o dire la vostra su un certo argomento? Questo spazio è per voi. Scriveteci via mail all?indirizzo redazione@maremma-magazine.it Compatibilmente con lo spazio a disposizione pubblicheremo il vostro intervento. 6 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 14 22 SOMMARIO VIVI 14............Collezione Luzzetti: firmato l?atto di donazione. Un sogno, per Grosseto, che si avvera 18............Il turismo in Toscana volta pagina: varati i nuovi ambiti territoriali. Le novità per la Maremma 22............Berna-Grosseto, inaugurati i voli di linea che collegano la Svizzera alla Maremma 26............?La Città Visibile? , dieci giorni di arte e animazione culturale urbana nel cuore di Grosseto 30............Arte, cultura, enogastronomia, musica, teatro, intrattenimento. Un mare di eventi, per tutta l?estate, a Capalbio! 35............Val Delle Rose anima l?estate maremmana con tanti eventi e degustazioni 38............1978-2018: quarant?anni di denominazione. Buon compleanno Morellino di Scansano 43............La grande musica in luoghi magici, debutto ufficiale per Morellino Classica Festival 2018 47............La sinfonia ?pastorale? di Beethoven inaugura i concerti Baccus dell?Amiata Piano Festival 50............Teatro nel Bicchiere, al via il petit festival itinerante di Teatro, Vino e Performance 54............Accademia Italiana della Cucina, festeggiati i cinquant?an- 30 ni della Delegazione della Maremma Grosseto 58............?Fratelli Galletti?, un angolo di prelibatezze tutte da scoprire e? gustare 62............La Tenuta di Paganico regina della filiera corta. Dalla terra alla tavola in quattro step 68............Riva del Sole Resort & SPA, fascino e magia di una vacanza top nel cuore della Maremma toscana SCOPRI C?è da vedere 72............Castiglione della Pescaia, città dello sport, della natura, dell?enogastronomia? L?angolo del libro 38 In copertina, uno scorcio di Maremma nella zona di Cala di Forno (Magliano in Toscana) Foto Giancarlo Gabbrielli SOMMARIO ? 9 80 76............La Maremma protagonista nel cinema e nella letteratura grazie a Francesco Falaschi e Sacha Naspini Aziende al Top 80............SEI, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili lancia il progetto Casa Futura! GUSTA Vino e dintorni 84............Cantine Aperte, successo per l?edizione 2018 all?insegna del bello della Toscana WINE NEWS 86............Ancora successi e tanti riconoscimenti per Il Fiorino 87............Legambiente, al via la Rassegna Degustazione Nazionale dell?Olio Extravergine d?Oliva 87............Terenzi, è il Madrechiesa il Miglior Olio IGP d?Italia Di vino in cibo 88............Frantoio Rossi, quando un grande olio è il frutto di una storia lunga tre generazioni 88 Il vino del mese 92............Nebula Gialla e Nebula Rosa, le due nuove perle di Poggio Cagnano Boutique Winery A Tavola 94............Encanto White beach restaurant, quando la ristorazione di qualità incontra? il mare La ricetta 98............La Pasta ?ncasciata, un piatto degno dell?Olimpo! Provare per credere L?AGeNdA 102 .........Manciano, tre giorni di Street Music Festival 105 .........Porto Ercole, ecco la Scarpinata dei IV Forti Spagnoli 107 .........LE SAGRE 108 .........?Wayacòn? in mostra alla Galleria ?Il Quadrivio? 111 .........La grande vela protagonista a Punta Ala 113 .........I MERCATINI 114 .........Alla scoperta dei Parchi e Musei della Val di Cornia 10 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 120 115 .........Pitigliano, nel vivo il ciclo ?Letture al Museo, spazi d?autore degustando? 117 .........LE MOSTRE 118 .........?I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma? 119 .........Campagnatico, tre giorni di festa in onore di San Giovanni Le NeWS 120 ........Il progetto ?Casa dei pesci? in mostra a Clarisse Arte 121 .........La Fondazione Atlante per la Maremma tra bilanci e prospettive 121 .........?Letteratura e dintorni?, una nuova associazione culturale 122 .........Banca Tema, inaugurata la nuova filiale di Valentano 122 .........Pitigliano, all?ospedale di fioriscono le orchidee 123 .........Sportivi grossetani di Terramare in Corsica per testare 122 il livello tecnico su trekking, kayak, sup e softrafting 124 .........Il Cipressino d?oro 2018 alla giovane Alice Gibbi di Firenze 124 .........Parco Nazionale delle Colline Metallifere, un?e mail ed un numero unico per le informazioni e le prenotazioni 124 .........Da Grosseto fino al ponte sull?Ombrone in bici, a breve sarà possibile 125 .........Area archeologica di Roselle: al via i lavori per l?Infopoint 125 .........Grosseto tra le mete più ambite della Toscana. La conferma dai dati turistici in crescita per il territorio comunale 125 .........Maremma-Russia: si lavora per ripristinare i voli 126 .........E sulla Maremma sventolano di nuovo le Bandiere Blu 126 .........Grosseto, approvata la destinazione delle risorse derivanti dall?imposta di soggiorno 127 .........Vent?anni di Mare per L?EDITORIALE DEL DIRETTORE L?EDITORIALE di Celestino Sellaroli D Maremma, che belle notizie! Foto Giancarlo Gabbrielli ue belle notizie per Grosseto e la Maremma, di cui per l?appunto diamo conto nelle pagine che seguono. Ed una invece non proprio positiva, che peraltro ha il pregio di? far sorridere. Del resto non si può avere tutto dalla vita e qualcosa è ?giusto? che non vada proprio come la logica vorrebbe. Partiamo dalle note liete. La prima è che nelle scorse settimane l?amministrazione comunale di Grosseto ha chiuso una partita che si trascinava da anni, se non da decenni. Il riferimento è alla querelle relativa alla Collezione di Gianfranco Luzzetti, il celebre antiquario e collezionista d?arte, maremmano di nascita, fiorentino di adozione, che aveva manifestato da tempo la volontà di offrire alla comunità grossetana una serie di opere di sua proprietà, legando questo gesto ad un progetto articolato di ampio respiro e assai significativo per i risvolti culturali in esso presenti. Ebbene, l?atto di donazione è stato formalmente firmato nello studio del notaio Abbate, per cui, dall?8 maggio scorso, 67 opere di grandissimo valore, artistico, ma anche economico (si parla di oltre 3 milioni di euro), sono in via ufficiale entrate nella disponibilità del Comune di Grosseto. Si tratta di capolavori a firma di artisti prestigiosi realizzati in un periodo che va dal Trecento all?Ottocento che saranno custoditi all?interno del complesso delle Clarisse e connessa Chiesa dei Bigi. Un risultato importante, quello portato a casa dalla nuova amministrazione, con in testa il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l?assessore alla Cultura Luca Agresti, che dota il capoluogo maremmano di un?attrattiva da esporre ed offrire alla visita di turisti ed appassionati. La seconda bella notizia riguarda l?inaugurazione del nuovo collegamento aereo da Berna all?aeroporto di Grosseto, voluto dalla Compagnia Svizzera Skywork Airline. Il primo velivolo è atterrato il 12 maggio scorso, dando il la ad un?operazione piena di prospettive che andrà avanti fino ad ottobre con tre voli settimanali previsti (arrivo da Berna il mercoledì, il sabato e la domenica alle ore 8,20; partenza da Grosseto il mercoledì alle ore 9,40 e il sabato alle ore 10,20). I risvolti ? come è facile intuire ? sono interessanti perché questa novità incrementerà sicuramente i flussi turistici dalla Svizzera (e non solo), dando nuove chance di sviluppo al nostro territorio. Chance che invece rimarranno al palo, almeno per quest?anno, a seguito della notizia (davvero curiosa) arrivata nelle scorse settimane, relativa allo stop ai lavori (in corso) per la realizzazione del ponte sull?Ombrone in loc. Pian di Barca (Alberese). L?opera che collegherà le due sponde (Grosseto-Marina-Principina da un lato, Parco della Maremma dall?altro) è attesa, anche questa da anni, forse da decenni, e c?erano buone probabilità di vederla completata per l?inizio dell?estate, ovvero nel periodo di maggior afflusso turistico. E invece pare che non sarà così, perché è subentrata ? si diceva sopra ? una sospensione dei lavori per 45 giorni per non disturbare? i nidi di gruccione e ghiandaia marina. E così per il completamento dell?attraversamento ciclabile e pedonale se ne riparlerà ad ottobre, se non addirittura l?anno prossimo. Del resto è bene che questi uccelli, mentre realizzano i loro ricoveri, si accoppiano o migrano in queste terre, siano ben concentrati e al riparo da rumori molesti... E pazienza se un?opera importante dal punto di vista turistico non possa essere ultimata in tempo utile per la stagione estiva 2018. L?attenzione per gli animali in questa zona è assoluta. Basti pensare ai lupi che fanno razzia di pecore (ma questa è un?altra storia) o anche alla ?questione fratino?, sollevata ad inizio primavera ad Orbetello per via delle prescrizioni imposte dalla Regione Toscana che vietano il posizionamento dei cestini per i rifiuti sulla spiaggia libera e regolano le tempistiche di pulizia dell?arenile per? non disturbare i passerotti... Ma la Maremma ? ed è questo il rovescio della medaglia che merita di essere sottolineato ? deve molto a Madre Natura, per cui se anche alcune situazioni si scontrano con la logica, resta il fatto che parliamo di una zona stupenda con un?incredibile varietà di bellezze naturali ed un ambiente incontaminato. Plus che rendono unica questa nostra terra! Sempre, anche quando, la logica ? talvolta ?, sembra vacillare! EDITORIALE ? 13 VIVI PRIMO PIANO - VIVI - SCOPRI - GUSTA TURISMO Collezione Luzzetti: firmato l?atto di donazione. Per Grosseto e la Maremma è un sogno che si avvera Firmato davanti al notaio Abbate l?atto di donazione con il quale il noto collezionista Gianfranco Luzzetti cede a titolo gratuito 67 opere di sua proprietà alla città di Grosseto. Un risultato importante, quello portato a casa dalla nuova amministrazione, con in testa il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l?assessore alla Cultura Luca Agresti, che dota il capoluogo maremmano di un patrimonio artistico di grande valore, da esporre ed offrire alla visita di turisti ed appassionati ? Un sogno che diventa realtà. La mia donazione rappresenta un traguardo atteso da venti anni e un nuovo entusiasmante inizio: non solo una parte della mia collezione d?arte diventerà patrimonio di tutti i grossetani ? amati concittadini che dovranno proteggerla e valorizzarla ? ma la Chiesa dei Bigi e l?ex convento delle Clarisse torneranno ad essere collegate in un unico percorso museale: la Chiesa dei Bigi, unica e pregevole testimonianza di arte barocca in città, tornerà a splendere con l?allestimento di pale d?altare e sculture antiche, mentre il piano terra delle Clarisse ospiterà molte altre opere d?arte. A ciò si aggiungerà una biblioteca e un centro studi per storici dell?arte. Inoltre, quando la mia Casa Museo di Firenze sarà aperta al pubblico condividerà con le Clarisse un ricco scambio di mostre, di iniziative culturali, di studenti e visitatori che inseriranno Grosseto nei circuiti più importanti dell?arte. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo sogno, che non mi hanno mai fatto mancare il loro supporto e che hanno capito che il mio impegno in Maremma è sempre e solo stato motiva- 14 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 to da un inestinguibile amore per la terra in cui sono nato?. Queste le parole di Gianfranco Luzzetti dopo aver firmato, davanti al notaio, l?atto con cui il noto collezionista cede a titolo gratuito 67 opere di sua proprietà alla città di Grosseto. ?Oggi ? commentano il sindaco Antofrancesco Vivarelli Colonna ed il vicesindaco Luca Agresti ? è una data storica nella vita della città: dopo anni di tentativi, questa Amministrazione è riuscita a portare a casa il risultato straordinario della Collezione Luzzetti a Grosseto. Da una parte si doveva garantire alle opere una sede degna e sicura; dall?altra, c?era da seguire complicate procedure amministrative e assicurare gli equilibri finanziari dell?Ente. Oggi festeggiamo un grande risultato che ha molti padri ma un solo merito: la generosità di Gianfranco Luzzetti. A lui va tutta la nostra commossa riconoscenza?. La città potrà così vantare un patrimonio artistico importante da esporre ed offrire alla visita di turisti ed appassionati: la collezione troverà la propria visibilità e valorizzazione in un contesto culturale ed artistico non inflazionato o addirittura saturo ed al di fuori dei canonici percorsi delle città d?arte italiane. Le opere saranno custodite all?interno del complesso delle Clarisse e connessa Chiesa dei Bigi, che passeranno interamente sotto la gestione di Fondazione Grosseto Cultura. La Diocesi di Grosseto, che detiene la proprietà della chiesa dei Bigi, ha concesso in comodato gratuito i locali al Comune di Grosseto fino al 2043. ?È motivo di gioia per la Diocesi ? commenta il vescovo Rodolfo ? poter contribuire alla realizzazione di un progetto di così alto valore culturale per la nostra città. La realizzazione di una pinacoteca nella quale troveranno posto capolavori d?arte generosamente donati alla comunità grossetana dal collezionista Luzzetti ci fa comprendere che la cura del bello, che si esprime nell?arte pittorica, è un?esigenza essenziale per una collettività che voglia crescere, irrobustire la propria identità e offrire a coloro che arrivano tra noi spazi che qualificano l?offerta culturale del territorio. La Diocesi mette a disposizione un luogo storico come la ex chiesa dei GLI APPROFONDIMENTI DEL MESE Nell?immagine, una delle opere già donate dall?antiquario Gianfranco Luzzetti; si tratta della ?Sacra famiglia con San Giovannino e Santa Elisabetta?, olio su tela del 1601, realizzato da Santi di Tito (Sansepolcro, Arezzo 1536 - Firenze 1603) PRIMO PIANO ? VIVI ? 15 VIVI ???? Le 67 opere in donazione (che saranno custodite all?interno del complesso delle Clarisse e connessa Chiesa dei Bigi) sono state realizzate in un periodo che va dal Trecento all?Ottocento e sono firmate da artisti prestigiosi. Il valore complessivo sfiora i 3 milioni di euro. Bigi, che per secoli ha rappresentato un punto di riferimento per la fede di molti grossetani, che diventa, così, luogo di esposizione di capolavori d?arte che sono la traccia indelebile dell?incidenza del Vangelo e del cristianesimo nella formazione umana di un popolo?. Un progetto speciale di ristrutturazione e allestimento è stato pensato per ospitare le opere ed ha ottenuto un finanziamento a fondo perduto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze di 450mila euro, cui si aggiungono 100mila euro ottenuti da Fondazione Grosseto Cultura da parte del Governo nell?ambito del progetto ?Bellezz@ - Recuperiamo i luoghi culturali Gianfranco Luzzetti 16 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Nello scatto la foto di rito presso lo studio del notaio Abbate dimenticati?. ?La Fondazione Atlante per la Maremma ? commenta la presidente Viola Lamioni ? è consapevole di partecipare da protagonista alla conclusione di una delle più importanti pagine di storia culturali della nostra città. L?orgoglio di aver firmato il protocollo di intesa che ha reso possibile l?erogazione del contributo di 450 mila euro da parte di Ente Cassa di Risparmio di Firenze e quindi di aver consentito la realizzazione del progetto, ci spinge a sentirci caricati anche della responsabilità del progetto e questo ci stimola e ci entusiasma. A Gianfranco Luzzetti va la nostra gratitudine e a lui spalanchiamo le braccia e ci mettiamo a disposizione per iniziare al più presto. Il nostro messaggio va a Grosseto, a questa città che accoglie dopo un lungo iter una collezione d?arte eccezionale: lasciamoci contagiare dall?entusiasmo e dalla passione per questo evento, partecipiamo insieme a costruire intorno alla Collezione Luzzetti un cordone di interesse e di vivacità culturale. Noi della Fondazione Atlante per la Maremma siamo pronti?. Le 67 opere in donazione sono state realizzate in un periodo che va dal Trecento all?Ottocento e sono firmate da artisti prestigiosi come Antonio Rossellino, Jean de Boulogne detto Giambologna, Rutilio Manetti, Domenico Cresti detto Passignano, Corrado Giaquinto, Camillo Rusconi, Pier Dandini e Giovanni di Tano Fei. Questi capolavori, più importanti opere di bottega di Donatello e Beccafumi, andranno a unirsi alle opere già donate negli anni scorsi a Grosseto da Luzzetti e firmate da Santi di Tito e Cigoli. Inoltre saranno donati arredi liturgici, mobili e maioliche antiche per un valore complessivo di 2 milioni e 844mila euro. ?L?arrivo delle preziose opere della collezione di Gianfranco Luzzetti nel nostro istituto Clarisse Arte, oltre che nella chiesa dei Bigi, porterà un ulteriore sviluppo all?attività e all?offerta culturale di Fondazione Grosseto Cultura ? dice il presidente Gio- Nella foto un momento della conferenza stampa vanni Tombari ? e di conseguenza all?intera città. Assieme all?offerta, crescono anche l?entusiasmo e l?impegno nell?accompagnare questo percorso a compimento. All?entusiasmo, d?altra parte, si unisce la responsabilità dovuta alla consapevolezza del valore delle opere che ci prepariamo ad accogliere: siamo pronti, con il contributo di tutti, a far diventare ancor di più Clarisse Arte un polo d?eccellenza nell?arte a livello nazionale e internazionale?. ?Sono particolarmente lieto di questa operazione ? ha dichiarato il presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari ? che arricchisce la città di Grosseto e rende disponibili alla fruizione del pubblico un patrimonio artistico di grande valore e che va a costituire la prima pinacoteca nella storia cittadina. Ringrazio l?antiquario Luzzetti per la sua disponibilità e tutti coloro, a cominciare dal Comune, che hanno reso possibile questa operazione attesa da moltissimi anni. La nostra Fondazione crede molto nell?importanza di rendere accessibile il proprio patrimonio d?arte e di cultura tanto che la nostra sede è aperta un fine settimana al mese, proprio per far conoscere attraverso visite guidate gratuite alcuni dei capolavori della nostra collezione. Con questo stesso spirito sosteniamo il progetto che consentirà di rendere di pubblico godimento una selezione importante della preziosa collezione di Luzzetti. Il suo gesto di fare del suo patrimonio privato, collezionato in decine di anni, un bene accessibile a tutti, ha avviato un lavoro di squadra che ha coinvolto le diverse istituzioni cittadine pubbliche e private. Ed è anche significativo ? ha proseguito Umberto Tombari ? che, per la volontà del donatore, il museo che ospiterà questa collezione, nell?ex convento delle Clarisse e nella attigua chiesa dei Bigi, sia uno spazio dinamico che sappia coniugare la promozione culturale, attraverso un adeguato piano di convegni e di mostre, con la formazione attraverso borse di studio e tirocini per giovani. Ora non resta che avviare la parte operativa che ci auguriamo possa concludersi in tempi ragionevolmente brevi. Ricordo anche che questo nostro intervento si inserisce nella costante attività a sostegno del territorio grossetano che svolgiamo fin dalla nostra costituzione, oltre 25 anni fa, e che ha permesso di erogare in favore di questa comunità oltre 13 milioni di euro sostenendo complessivamente 611 progetti?. Il rapporto di collaborazione tra il Comune di Grosseto e il celebre antiquario e collezionista di origine maremmana Gianfranco Luzzetti è iniziato nel 1996 con la mostra di antiquariato al Cassero ?L?eredità riconosciuta? e proseguito con cinque importanti mostre al Museo Archeologico (?Il lascito Luzzetti? 1999; ?Teatralità nel barocco fiorentino? 2007; ?La bella maniera? 2008; ?Signori di Maremma? 2009; ?La Pietà del Cigoli? 2012) e due opere in donazione (Santi di Tito e Cigoli) fino a oggi esposte nel Museo Diocesano d?Arte Sacra. VIVI TURISMO Il turismo in Toscana volta pagina: varati i nuovi ambiti territoriali. Le novità per la Maremma Dopo un lungo travaglio è stata finalmente approvata la nuova legge regionale sul turismo che apporta significative modifiche al testo del 2016, introducendo in primis la suddivisione in 28 ambiti turistici all?interno dei quali i comuni potranno associare le funzioni di informazione e accoglienza turistica sovra comunale. Divisa in due ambiti la Maremma, uniti i due versanti dell?Amiata N ovità importanti per la Toscana e per la Maremma sul fronte turistico. Il 9 maggio scorso il Consiglio Regionale ha approvato in via definitiva il testo con cui la Regione ha modificato la legge regionale 86/2016. Diverse le novità apportate rispetto alla precedente normativa a partire dall?introduzione degli ambiti turistici che sono 28: Firenze e Area Fiorentina, Chianti, Mugello, Empolese Val d?Elsa e Montalbano, Area Pratese, Arezzo, Casentino, Valtiberina Toscana, Valdarno Aretino, Val di Chiana Aretina, Val di Chiana Senese, Val d?Orcia, Terre di Siena, Amiata, Maremma Toscana Area Sud, Maremma Toscana Area Nord, Terre di Valdelsa e dell?Etruria Volterra- 18 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 na, Costa degli Etruschi, Elba e Isole di Toscana, Versilia, Livorno, Garfagnana e Media Valle del Serchio, Riviera Apuana, Lunigiana, Piana di Lucca, Pistoia e Montagna Pistoiese, Valdinievole, Terre di Pisa. All?interno di essi i comuni potranno associare le funzioni di informazione e accoglienza turistica sovra comunale; ciò sarà consentito anche in ambiti contigui qualora i comuni decidano di farlo. Alcuni degli ambiti ? come il Chianti e l?Amiata ? sono disegnati superando i confini provinciali, facendo prevalere le identità comuni ai tradizionali perimetri amministrativi. Ciascun ambito potrà svolgere attività di promozione in convenzione con Toscana Promozione Turistica, affermando così una sua visibilità e concorrendo con la sua specificità alla promozione della Toscana nel suo complesso. Di rilievo la possibilità introdotta dalla nuova legge e non prevista precedentemente, per gli alberghi e le strutture turistiche all?area aperta (campeggi e camping village, villaggi turistici) di esercitare saune e bagni turchi, limitatamente agli alloggiati, senza la presenza necessaria dell?estetista; mentre il servizio di centro benessere sia per gli alloggiati che per gli esterni dovrà necessariamente prevederla. In materia di albergo diffuso la disciplina è stata resa più flessibile aprendo alla possibilità di includere nello stesso anche una o più strutture alberghiere ed extralberghiere con caratteristiche di civile abitazione. Quindi è stato previsto che il camping village possa essere un?articolazione del campeggio, consentendo così la trasformazione da campeggio a camping village ? qualora le piazzole allestite con casette mobili superino il 30% del totale e non oltre il 70% ? senza il bisogno di ricorrere ad una variante urbanistica. Inoltre sono state inserite disposizioni più chiare in materia di locazioni turistiche, mentre è migliorato il quadro normativo in materia di accesso all?esercizio di alcune professioni turistiche, tra cui: guida turistica, accompagnatore turistico, guida ambientale. ?Abbiamo approvato la norma ? commenta Leonardo Marras ? che istituisce i nuovi ambiti per la gestione sovracomunale dell?informazione e dell?accoglienza turistica: un provvedimento molto atteso dai territori che potranno così dispiegare la governance, l?organizzazione dei servizi, come previsto dal Testo unico sul turismo. Sono stati individuati secondo il criterio dell?omogeneità territoriale, ovvero assecondando le caratteristiche peculiari di ogni area, così nell?area grossetana sono tre: Maremma Toscana area sud, Maremma Toscana area nord e Amiata, che include, per la prima volta, sia i comuni del versante Nelle immagini scorci di Maremma VIVI ???? Alcuni degli ambiti ? come il Chianti e l?Amiata ? sono disegnati superando i confini provinciali, facendo prevalere le identità comuni ai tradizionali perimetri amministrativi grossetano sia quelli del versante senese, in linea con il progetto di valorizzazione e rilancio dell?area sul quale Regione, Comuni e operatori sono già impegnati da tempo?. ?Non è stato semplice arrivare alla suddivisione definitiva ? prosegue Marras ?, è doveroso un grazie al lavoro di confronto e ascolto portato avanti negli ultimi mesi dalla commissione Turismo insieme a Anci, sindaci, consiglieri regionali e uffici della giunta che ha permesso di arrivare ad un risultato davvero positivo per ciò che questa scelta rappresenta per la nostra regione. Abbiamo approvato anche un?altra modifica al Testo unico che ha l?obiettivo di sostenere la competitività delle imprese semplificando la burocrazia e rendendo più flessibile l?operatività delle strutture siano esse ?classiche? o ?innovative?, alberghiere o all?area aperta, e prevedendo variazioni anche per locazioni e professioni turistiche. Vogliamo così mettere a servizio del sistema turistico toscano uno strumento moderno e competitivo?. Soddisfazione in ordine all?approvazione ed ai contenuti della nuova legge è stata espressa dalle associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, Confindustria e Alleanza delle Cooperative. ?Peccato ? dicono le associazioni di categoria in una nota congiunta ? per il passo indietro che la Regione Toscana ha dovuto fare in tema di locazioni turistiche. Aveva scelto una via coraggiosa, che finalmente avrebbe messo un po? di ordine in un mercato ora molto confuso, definendo meglio le regole di concorrenza tra attività imprenditoriali e non. Ha dovuto stralciare la norma che prevede- 20 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 va un limite massimo di giorni per i privati che affittano immobili in maniera non professionale, in quanto in contrasto con il Codice Civile. Sarebbe stato forse più coraggioso provare ad introdurre un apposito ?codice identificativo di riferimento? (CIR) che potesse contraddistinguere ciascuna struttura legittimamente avviata, ma almeno si è mantenuto per tutti l?obbligo della comunicazione al Comune dei dati statistici e questo già dovrebbe servire a contrastare elusione ed evasione fiscale. Anche se non si capisce perché la sanzione per chi non comunica i dati sia più bassa per chi fa locazione turistica rispetto a chi gestisce altre strutture ricettive??. Bene anche, per le associazioni di categoria, le decisioni prese in merito alle professioni di guida ambientale e guida turistica. ?Non c?era null?altro da fare, considerando che lo Stato ancora deve adottare una disciplina legislativa relativa al profilo professionale e ai requisiti per l?accesso alla professione di guida turistica. Nell?attesa, la Regione ha deciso saggiamente di sospendere in via temporanea le disposizioni relative ai corsi di formazione e ai conseguenti esami di abilitazione?. Confcommercio, Confesercenti, Confindustria e Alleanza delle Cooperative condividono molti dei piccoli aggiustamenti apportati al testo di legge del 2016 con la finalità di chiarire e definire meglio le classificazioni di alcune strutture ricettive quali l?albergo diffuso, i marina resort, i condhotel e i camping village, denominazione che potrà essere attribuita ai campeggi in cui strutture temporaneamente ancorate al suolo siano presenti in percentuale superiore al 30% delle piazzole. Si risolve così un ?impasse? di carattere urbanistico in cui si era trovati in precedenza, facilitando la crescita del sistema imprenditoriale del turismo all?aria aperta. È stata poi formulata in maniera più chiara anche l?attività di centro benessere o di messa a disposizione di saune, bagni turchi e bagni a vapore, risolvendo un problema organizzativo ed interpretativo che aveva creato non poche difficoltà agli alberghi. ?Resta irrisolto ? si legge ancora nella nota ? il punto sulla commercializzazione dei servizi turistici da parte delle strutture alberghiere, che apre molti interrogativi anche sul ruolo delle agenzie di viaggio. Probabile però che la Regione Toscana, prima di pronunciarsi e chiarire, abbia preferito aspettare l?approvazione della nuova legge che recepirà in Italia la direttiva europea sui pacchetti di viaggio. Una decisione che ci pare quindi tutto sommato condivisibile?. Parole di apprezzamento per la Regione arrivano anche dall?AnciToscana. ?Aspettavamo questo momento da tempo. Finalmente ora i Comuni potranno fare una vera promozione dei loro territori, in modo omogeneo e coordinato, dai più piccoli ai più grandi. Grazie alla collaborazione costante e fattiva con la Regione, siamo arrivati ad un risultato positivo e condiviso?. Così Francesca Basanieri, sindaco di Cortona e responsabile Anci Toscana per il settore Turismo, plaude alla approvazione oggi in consiglio regionale della legge di modifica al Testo Unico del settore. ?Tra le novità principali ? spiega Basanieri ?, l?istituzione degli ?ambiti turistici omogenei?, che accoglie la richiesta dei Comuni toscani e che Anci, aveva definito con un percorso di ascolto con i Comuni?. I I nuovi ambiti territoriali maremmani ntanto, nelle scorse settimane, il Teatro Fonderia Leopolda, ha fatto da cornice all?evento dal titolo ?Nuovo ambito turistico ? potenzialità ed ipotesi di sviluppo? organizzato dalla Regione Toscana e dagli 8 comuni che formano il Nuovo Ambito Turistico Maremma Toscana area nord, cioè Follonica, Castiglione della Pescaia, Massa Marittima, Montieri, Scarlino, Gavorrano, Roccastrada e Montieri: un momento di presentazione per la nuova realtà appena nata, che ha anche la logica conseguenza della gestione associata degli uffici turistici, oggetto di approvazione in tutti Consigli comunali. ?Il turismo è sempre di più, anche nella nostra zona, un settore produttivo importante per le economie del territorio ? dice il Sindaco Andrea Benini ? ed ha un ruolo fondamentale all?interno del processo di miglioramento della qualità sociale e della vivibilità nei nostri comuni, conseguendo alla crescita dell?economia territoriale, stimolo alla crescita di occupazione, di reddito e riqualificazione del territorio?. ?La crisi dei poli industriali ? sostiene l?assessore al turismo Massimo Baldi ? e di alcune delle principali aziende del territorio ha stimolato la voglia di dare risposte unitarie, ricercando nuova competitività dell?intero territorio, possibile solo attraverso un rinnovato e unitario modello di sviluppo. Gli otto comuni hanno scelto un percorso comune di valorizzazione del loro e in questo progetto ci ha creduto la Regione Toscana, considerando formalmente gli otto territori come un Ambito Ottimale ed omogeno per costruire strategie, strumenti e azioni politiche nel settore dello sviluppo e del marketing turistico?. ?Dal punto di vista prettamente gestionale ? conclude Baldi ? il primo passo è prevedere la gestione associata delle funzioni di accoglienza e informazione turistica tra gli enti sopra citati, in modo da garantire una otti- mizzazione del servizio a livello sovracomunale, perché i turisti non scelgono il singolo comune ma il territorio, e ne fruiscono in modo completo e totale, essendo questo un valore aggiunto per ogni singola comunità?. Dopo l?apertura a cura del padrone di casa Andrea Benini, sono seguiti due importanti interventi di Alessandro Tortelli (Centro Studi Turistici Firenze) e Alberto Peruzzini (Direttore Promozione Turistica). A seguire, vi è stata una degustazione di una selezione di vini curata da Strade del vino e Sapori Monteregio di Massa Marittima e assaggio di pane di grani antichi ?Filiera del Drago?. E recentemente ha preso forma anche l?Ambito turistico di destinazione Maremma Toscana sud: il 5 aprile a Orbetello si è svolto l?incontro costitutivo del tavolo sul turismo e la promozione del territorio che riunisce moltissimi Comuni in tutta l?area. L?obiettivo è quello di sviluppare delle linee programmatiche comuni che possano creare una sinergia tra le realtà del territorio riunendole sotto un unico brand, una delle priorità della giunta di Antonfrancesco Vivarelli Colonna.: ?Il turismo sta cambiando: è sempre meno di massa e sempre più alla scoperta delle specificità del terri- torio che lo ospita ? commenta il vicesindaco Luca Agresti, assessore al Turismo ?. È necessario adeguarsi per offrire un?accoglienza sempre più variegata e di qualità e, date le poche risorse a disposizione degli Enti locali, unirsi e lavorare ad un progetto condiviso è l?unico modo per farlo: sviluppare una collaborazione che si muova sugli stessi temi e che investa su una promozione che miri a intercettare nuove tipologie di visitatori, nuovi target. Un organismo unico che esiste in funzione di tutto il territorio?. Agire congiuntamente, quindi, sulla promozione e l?accoglienza turistica attraverso un testo programmatico che i Comuni dovranno sottoscrivere e approvare in Consiglio comunale. ?Sono molto soddisfatta ? dice l?assessore del Comune di Orbetello Maddalena Ottali, con delega al Turismo ?: solo facendo rete tra Comuni possiamo dare un?offerta turistica migliore. Stiamo lavorando per arrivare all?obiettivo e c?è grande condivisione?. Sono quattordici i Comuni che hanno già aderito all?iniziativa: oltre al Comune di Grosseto e quello di Orbetello, abbiamo Monte Argentario, Isola del Giglio, Capalbio, Manciano, Magliano, Pitigliano, Sorano, Semproniano, Campagnatico, Civitella Paganico, Cinigiano e Scansano. PRIMO PIANO ? VIVI ? 21 VIVI TURISMO Berna-Grosseto, inaugurati i voli di linea che collegano la Svizzera alla Maremma Inaugurato il nuovo collegamento aereo da Berna all?aeroporto di Grosseto, voluto dalla Compagnia Svizzera Skywork Airline. Per tutto il periodo estivo fino al 10 ottobre 2018, saranno attivi tre voli settimanali che incrementeranno i flussi turistici dalla Svizzera e non solo dando nuove chance di sviluppo al nostro territorio È una bella novità quella che ha aperto nelle scorse settimane la stagione estiva 2018 in Maremma. Dopo il via libera dello Stato Maggiore dell?Aereonautica Italiana che ha dato le autorizzazioni ncessarie, il 12 maggio scorso è stato inaugurato il nuovo collegamento aereo da Berna all?aeroporto di Grosseto, voluto dalla Compagnia Svizzera Skywork Airline. Per tutto il periodo estivo fino al 10 ottobre di quest?anno, l?aeroporto mili- 22 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 tare diventerà anche turistico in via sperimentale. Questo permetterà da un lato di stabilizzare ed aumentare i flussi turistici dalla Svizzera, dall?altro di attrarne di nuovi in arrivo da altre città europee come Jersey, London City, Amsterdam, Amburgo, Berlino e Monaco, che potranno raggiungere Berna e da lì eventualmente proseguire per Grosseto, incrementando il turismo soprattutto nella zona della costa toscana adiacente l?aeroporto stesso. I tre voli settimanali previsti vengono effettuati il mercoledì, il sabato e la domenica con arrivo a Grosseto da Berna alle ore 8,20 e partenza da Grosseto alla volta di Berna il mercoledì alle ore 9,40 mentre il sabato alle ore 10,20. Un cambiamento degno di nota per il territorio maremmano e, in particolar modo, per le strutture ricettive che potranno accogliere ancor più turisti svizzeri, e non solo. Parole di soddisfazione in occasione ventennale dopo 20 anni. Proprio con Seam siamo impegnati nel potenziamento dell?incoming sul territorio, attraverso lo sviluppo pacchetti ad hoc con tour operator per allungare la stagione turistica. Solo tutti insieme possiamo perseguire il medesimo scopo e far fare il salto di qualità al turismo maremmano. Il successo composito di oggi non sarebbe mai avvenuto senza il supporto dell?Aeronautica Militare: è per questo che il Comune insignirà della cittadinanza onoraria il 4° Stormo e il Capo di stato maggiore, Enzo Vecciarelli per l?impegno profuso e l?amore dimostrato nel valorizzare questa terra?. Felice per questo nuovo collegamento anche il presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno Riccardo Breda che si sofferma sull?importanza dei ?percorsi condivisi sempre vincenti?. ?Si spenderanno molte parole per elogiare questa data, sicuramente da ricordare, nei prossimi giorni ? ha detto nell?occasione ? ma oggi desidero soprattutto sottolineare come la condivisione di un percorso da parte di tutti gli attori istituzionali coinvolti, in grado di lavorare sui propri distinti ambiti in armonia, porti grandi risultati destinati a incidere veramente sulla nostra comunità e la sua economia. Mi auguro che molti altri ne possano nascere, tutti a vantaggio dei cittadini e delle imprese grossetane. Dopo questa riflessione, mi preme esprimere un sincero ringraziamento all?Aeronautica militare, per la disponibilità e l?intelligenza operativa del primo volo di linea Grosseto-Berna sono state espresse dal sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna che ha parlato di ?un evento importante frutto della collaborazione di tutti?. ?Una giornata storica per Grosseto, una vittoria di tutta la città, che nasce dalla sinergia tra molti soggetti, perché solo insieme si vince. Nasce dal rapporto positivo tra Comune e Seam, la cui proficua collaborazione ha portato, tra l?altro, al rinnovo della concessione dimostrata. Da sempre parte del nostro territorio, oggi più che mai il 4° Stormo diventa protagonista anche del suo sviluppo economico. Infine, apprezzamento per Martin Inhäbnit, amministratore delegato di Skywork, con il quale abbiamo avviato uno scambio vantaggioso e di reciproco interesse, e per l?ambasciatore italiano in Svizzera Marco Del Panta, che con il suo interessamento ha facilitato il percorso?. Sull?importanza di lavorare insieme per far crescere lo scalo e portare i turisti a visitare la Maremma ha detto parole concrete anche Elisabetta Ripani deputata Forza Italia. ?Il primo volo Berna-Grosseto ? ha commentato ? è la dimostrazione che se pubblico e privato lavorano assieme si ottengono grandi risultati. L?impegno dell?Aeronautica di Stato, dell?Enac, dell?Amministrazione provinciale con il presidente Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e delle associazioni di categoria, unito alla volontà di Seam Spa, concessionaria dell?aeroporto Baccarini di Grosseto, si trasformano oggi in un primo grande obiettivo raggiunto. Il battesimo della linea Grosseto-Berna dev?essere un ulteriore incentivo a proseguire sulla strada della collaborazione fra enti e associazioni per dare al territorio servizi sempre migliori, ma d?altra parte dimostra anche quanto l?impegno e la costanza portino sempre a ottimi risultati, seppur talvolta ci vogliano tempo e fatica. Da deputata metto a disposizione delle istituzioni locali tutto il mio impegno e le mie competenze per raggiunge- PRIMO PIANO ? VIVI ? 23 VIVI ???? I tre voli settimanali previsti vengono effettuati il mercoledì, il sabato e la domenica con arrivo a Grosseto da Berna alle ore 8,20 e partenza da Grosseto alla volta di Berna il mercoledì alle ore 9,40 mentre il sabato alle ore 10,20. re i traguardi che la nostra terra merita. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio ricco di eccellenze storiche e paesaggistiche uniche, con un comparto agroalimentare che vanta prodotti di qualità: l?aeroporto adesso non sarà più soltanto un punto di scambio commerciale ma anche una risorsa turistica che permetterà di far conoscere ancora meglio la nostra terra e le sue ricchezze. Nella foto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto É un passo avanti importante ma non ancora sufficiente: serve una politica a sostegno del settore turistico che permetta alla Maremma di esprimersi in pieno e occorre potenziare i collegamenti. Perché il turismo è uno dei comparti più importanti per l?economia locale e ha bisogno dell?attenzione dell?intero sistema pubblico locale e non. La messa a punto di un sistema di trasporti adeguato è una delle mie priorità e anche per questo mi impegnerò in Parlamento. Il governo di centrosinistra in questi anni ha frenato lo sviluppo della nostra provincia, e adesso è necessario cambiare. Insieme possiamo ottenere grandi risultati: il volo Berna-Grosseto rappresenta solo l?inizio di un percorso virtuoso che porterà la Maremma nel mondo?. Il messaggio di Martin Inabnit, Presidente e CEO di SkyWork Airlines ?Il nostro modello aziendale consiste nel fatto di trovare delle ?perle?, non ancora scoperte dagli altri. E sono convinto di avere trovato con Grosseto una di queste perle?. «Gentili signore, egregi signori, cari partner e amici, colgo l?occasione per ringraziarvi della straordinaria accoglienza che ci avete dato. Si tratta di un segno forte e positivo per il nostro futuro comune. Purtroppo oggi non posso essere dei vostri. Vi mando però tanti cari saluti da Amburgo dove mi trovo per un appuntamento di lavoro concordato già da tempo. Grosseto e SkyWork Airlines: sono convinto che il primo volo odierno da Berna in Maremma rappresenta solo l?inizio di una lunga storia di successo. Forse non lo sapete: tutti gli svizzeri sognano profondamente la Toscana. Del fantastico paesaggio e della gente cordiale. SkyWork Airlines è una compagnia aerea piccola. Riusciamo a concorrere 24 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 nel gruppo dei più grandi solo grazie alle nostre innovazioni e alla nostra qualità. La nostra responsabilità nei confronti degli azionisti non ci permette di dire ?ci proviamo?. Il nostro modello aziendale consiste nel fatto di trovare delle ?perle?, non ancora scoperte dagli altri. E sono convinto, care signore e cari signori, di avere trovato con Grosseto una di queste perle. Il nostro essere piccoli ha però anche i suoi vantaggi. Siamo flessibili e veloci. E sono proprio questi vantaggi che ho riscontrato assieme ai miei collaboratori nelle trattative con voi. Efficaci e orientati all?obiettivo. Complimenti! Cerchiamo di ampliare la nostra collaborazione passo per passo. In modo creativo e focalizzandoci sugli affari. A favore di tutti i partner. Spero ovviamente che riceveremo delle visite a Berna anche da parte di ospiti del vostro Paese. La capitale della Svizzera fa anche parte del patrimonio mondiale dell?umanità dell?UNESCO. E Berna rappresenta la porta d?ingresso all?Oberland Bernese. In meno di un?ora potete raggiungere lo straordinario mondo delle montagne con vette di oltre 4000 m ricoperte tutto l?anno dalla neve! Mi dispiace non poterci essere oggi lì con voi. Vi prometto però di recuperare a breve la visita mancata. E spero di potervi incontrare tutti in questa occasione e discutere con voi. Vi auguro una buona giornata!». Martin Inabnit Presidente e CEO di SkyWork Airlines VIVI EVENTI ?La Città Visibile?, dieci giorni di arte e animazione culturale urbana nel cuore di Grosseto Torna dopo un anno di assenza e con tante novità ? in primis il diverso periodo di svolgimento (8-18 giugno) rispetto al passato ? La Città Visibile, manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa a Grosseto da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Tra i momenti clou la Notte Visibile della Cultura (sabato 9 giugno) e la Notte Bianca (sabato 16 giugno) D opo un anno di pausa torna La Città Visibile, manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, che nel 2018 celebra la sua decima edizione e viene anticipata alla primavera (8-18 giugno). Per l?occasione, la manifestazione offre tante novità. Raddoppieranno le Notti della cultura (sabato 9 giugno ci sarà la Notte Visibile della Cultura e sabato 16 giugno la Notte Bianca) e raddoppieranno anche i Passaporti: non sarà attivato solo il consueto Passaporto dell?Arte ma anche quello dell?Artigia- nato. Inoltre, per la prima volta Città Visibile porterà a termine un lungo percorso partecipativo inaugurato con l?istituzione dei Laboratori Città Visibile e del Cantiere d?Arte Pubblica di Grosseto CAP58100. I laboratori Città Visibile di animazione culturale urbana (performance, fotografia, culture di Sabato 9 giugno: è la Notte Visibile della Cultura ORARI 17.00 Inaugurazione in Clarisse / MuseoLab 17.30 Sede SABAP, apertura mostra 17.30 P.za Martiri d?Istia, laboratorio per bimbi 17.30 Museo storia naturale, conferenza 17.30 Ridotto Teatro Industri, racconti per bimbi 18.00 Biblioteca via Mazzini, inizio visite guidate 18.00 Archivio di Stato, incontro su Jung 18.00 Comix Café, performance degli artisti in mostra 18.00 Enoteca Fufluns, degustazione arte e vini 26 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 19.00 Clarisse, Ad alta voce: Le Città Invisibili 19.00 Pro Loco, musica popolare con FGM 19.00 Ridotto Teatro Industri, racconti per bimbi 19.00 Comix Café, aperitivo con gli autori in mostra 19.30 P.za Valeri, Duo Si prega bossare 20.00 Duomo, Corale Puccini e Madrigalisti Magliano 20.00 Pro Loco, Polis 2001: Le Città Invisibili 20.15 Camera Commercio, coro e concerto 21.00 Clarisse, Ad alta voce: Le Città Invisibili 21.00 Teatro Industri, AracNETeatro 21.00 P.zo Provincia, Presentaz. Pittura digitale 21.00 P.za Martiri d?Istia, laboratorio per bimbi 21.00 Pro Loco, musica popolare con Tutto pronto per La Città Visibile 2018, una delle manifestazioni più attese e apprezzate della città di Grosseto strada, reading etc), realizzati nei mesi scorsi, permetteranno ai cittadini di essere protagonisti di alcuni progetti da realizzare nel corso della manifestazione, mentre CAP58100 ha promosso un ciclo di incontri dedicati alle piazze grossetane in degrado o crisi di funzione: le proposte dei grossetani, elaborate FGM 21.00 Cassero, performance Teatro Studio 21.00 Giardino Museo storia naturale, teatro danza 21.00 P.za Valeri, Duo Si prega bossare 21.00 Ridotto Teatro Industri, AID lettura interattiva 21.30 Camera Commercio, coro e concerto 21.30 Museo storia naturale, presentaz. Citizen Scienze 21.40 Teatro Industri, danze giapponesi 21.45 Cassero senese, reading Pia dé Tolomei 22.00 P.za Duomo, VIDEOMAPPING 22.00 Chiasso degli Zuavi, Cor. Puccini e Madrig. Magliano 22.00 Teatro Industri, AracNETeatro 22.00 Pro Loco, Polis 2001: Le Città Invi- durante gli incontri, saranno esposte in una sezione della mostra in Clarisse Arte. La mostra in Clarisse Arte sarà intitolata ?Il diritto alla città?, tema ispiratore di tutta la manifestazione che implica il diritto a immaginare una città nuova, a partecipare senza discriminazioni alla vita collettiva e a fruire ? sibili 22.00 Comix Café, concerto Quattroquinti 22.00 Ridotto Teatro Industri, AID lettura interattiva 22.30 Cassero, performance Teatro Studio 22.30 Giardino Museo storia naturale, teatro danza 22.40 Teatro Industri, danze giapponesi 23.00 Pro Loco, musica popolare con FGM 23.30 Cassero, performance Teatro Studio 23.30 Giardino Museo storia naturale, teatro danza 24.00 Brindisi in Piazza Dante TUTTA LA SERA Musei aperti e gratuiti: Archeologico, Storia naturale, Clarisse anche senza possederne alcuna parte ? della città. Inoltre, per continuare la tradizione della storica manifestazione Primavera Maremmana, nata nel 1976 e ormai ferma da tre anni, Clarisse Arte e Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana Piazza Duomo: VIDEOMAPPING (dalle 22.00) Piazza San Francesco: Serata Hip hop (breaking, writing, beatmaking, djing) Piazza della Palma: Mostre e laboratori Via Colombo, 39: Il diritto alla zuppa, con la cultura si mangia Bastione del Cinghialino: Musica e teatro nella troniera (dalle 21.00) MOSTRE Piazza Dante, Clarisse, Camera di Commercio, Sala Pegaso nel Palazzo Provincia, Casine del Cassero, sede Eventi, sede Agaf, via Bertani, sede Primavera Maremmana, Galleria TAT, via Mazzini 99 (ex Cedav), Comix Café, Casa Sorrentino. Tutte le iniziative sono gratuite. PRIMO PIANO ? VIVI ? 27 VIVI ???? Tema ispiratore di tutta la manifestazione è il ?Il diritto alla città? (oggetto anche di una mostra ad hoc in Clarisse Arte) che implica il diritto a immaginare una città nuova, a partecipare senza discriminazioni alla vita collettiva e a fruire della città presenteranno in Piazza Dante la mostra Piazza d?arte; arti e vini di Maremma: otto aziende del Consorzio (Cantina ?I Vini di Maremma?, Fattoria di Magliano, Poggio L?Apparita, Tenuta Casteani, Tenuta Rocca di Montemassi, Val di Toro, Il Sassone e tenuta Monterò) saranno associate a ventiquattro artisti per esporre, insieme, prodotti maremmani d?eccellenza: vini, oli, dipinti e fotografie. La mostra verrà inaugurata venerdì 8 giugno (ore 18) e proseguirà fino a domenica 10 giugno. Le aziende del Consorzio saranno in piazza venerdì e sabato. Da lunedì 11 giugno la ?Piazza d?arti e vini? diventerà, per una settimana, la Casa delle associazioni, delle istituzioni, degli editori, dei creativi, dei soggetti che operano a Grosseto nel settore cul- turale e sociale. Intitolato al Lavoro Culturale, un villaggio effimero di otto piccoli stands/padiglioni abbraccerà una piccola arena che, ogni sera, ospiterà incontri e confronti in mezzo alla gente e per la gente. Si metteranno in piazza le idee e la voglia di stare insieme, grazie alla Biblioteca Chelliana, alla Fondazione Bianciardi e all?Istituto Gramsci, a TartAmare Onlus, Insieme Onlus e Jacaranda Musica, al Collegio dei Geometri di Grosseto, a Maremma Magazine, alla Rete Antidiscriminazione Grossetana e al Polo scolastico Bianciardi. La sesta edizione della Notte Visibile della Cultura (sabato 9 giugno), che riempirà di mostre ed eventi culturali il centro storico di Grosseto, presenterà un nuovo appuntamento con l?atteso videomapping sulla facciata del muni- cipio a opera dei Q2 Visual. Tutti i musei saranno aperti e con ingresso libero e verrà replicata l?esperienza del ?Passaporto dell?arte? con i suoi importanti premi culturali. Sabato 16 giugno, con la collaborazione di Ascom Confcommercio e Centro Commerciale Naturale, il centro storico sarà invece animato dalla Notte Bianca di Città Visibile. Una mostra dedicata a Andrea Pazienza nella Stazione Duchamp (padiglione in Piazza Dante), concerti, visite guidate, iniziative per bambini accompagneranno i visitatori in una spensierata notte estiva di gioia, intrattenimento e divertimento. Info: tel. 0564 453128 - 488067, mail clarissearte@fondazionegrossetocultura.it, web www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it La Città Visibile 2018, il programma Venerdì 8 giugno piazza Dante, ore 18: Inaugurazione manifestazione 8-10 giugno piazza Dante: Piazza d?Arte / Arti e Vini 11-17 giugno piazza Dante: Piazza d?Arte / Il Lavoro Culturale Lunedì 11 giugno piazza Dante, ore 21: incontro ?Persone perché cittadini? Martedì 12 giugno piazza Dante, ore 17: incontro ?Utopie di città? 28 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Martedì 12 giugno piazza Dante, ore 21: incontro ?Fiabe e leggende popolari? Mercoledì 13 giugno piazza Dante, ore 18: incontro ?Piazze Nuove? Mercoledì 13 giugno piazza Dante, ore 21: incontro ?La città delle donne? Giovedì 14 giugno piazza Dante, stand RAG, ore 17-20: ?Biblioteca vivente? Giovedì 14 giugno piazza Dante, ore 21: incontro ?Altri politichesi? Venerdì 15 giugno piazza Dante, ore 19: estrazione del Passaporto dell?Arte Venerdì 15 giugno piazza Dante, ore 21: incontro ?La città invisibile? Sabato 16 giugno piazza Dante, ore 18: inaugurazione mostra su Andrea Pazienza Sabato 16 giugno centro storico, Notte Bianca della Città Visibile VIVI EVENTI Arte, cultura, enogastronomia, musica, teatro, intrattenimento. Un mare di eventi, per tutta l?estate, a Capalbio! Capalbio inaugura la stagione più bella con il classico cartellone di eventi che terrà banco per tutta l?estate, da giugno a settembre. In programma decine di appuntamenti di tutti i generi e per tutti i gusti: dalla musica all?arte, dall?enogastronomia alla cultura, dal cabaret al teatro, dallo sport all?intrattenimento Capalbio 30 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Piazza Magenta S arà come sempre una calda estate all?insegna degli eventi, di tutti i generi e per tutti i gusti, quella che terrà banco anche quest?anno a Capalbio da giugno a settembre. La Piccola Atene ha varato il cartellone ?Capalbio Eventi? 2018, un articolato caleidoscopio di appuntamenti messo a punto su input del Comune di Capalbio in collaborazione con le associazioni del territorio e con il patrocinio di Banca Tema. ?Anche quest?anno ? dichiara il sindaco Luigi Bellumori ? abbiamo cercato di garantire un cartellone denso di eventi che spaziano dalla musica all?arte, dal cabaret al teatro, dallo sport all?enogastronomia financo la scoperta del territorio e delle sue bellezze storico, museali e paesaggistiche. Numerosissimi eventi che vivacizzeranno l?accoglienza sino al tardo settembre. Un ringraziamento agli uffici che hanno coordinato l?intensa mole di informazioni, alla Banca Te.Ma che da diversi anni è partner insieme ad altre importanti Associazioni Culturali del territorio ed alcuni imprenditori locali, del cartellone degli eventi. A loro tutti va la mia gratitudine?. ?Abbiamo cercato di diversificare al massimo l?offerta ? precisa l?assessore al Turismo Giulia Pipi ?. Sarà un?estate per tutti i gusti in termini di varietà e qualità per stare a Capalbio e venire o ritornare nella Costa d?Argento. All?approvazione del programma ha fatto seguito la realizzazione di locandine e pieghevoli del medesimo; le attività di inserzione sulla stampa locale e la cura dei consolidati contatti con i media (giornali e televisioni) locali e nazionali; informazioni varie sul sito Internet del Comune; la distribuzione di materiali tipografici promozionali dell?Ente presso le strutture della ristorazione, turistico-ricettive e balneari del territorio oltrechè nei punti di informazione ed accoglienza turistiche comunali per i quali è in corso la gara di aggiudicazione del servizio per la stagione 2018/2019?. E allora vediamoli questi appuntamenti (o almeno alcuni) che verranno proposti nei prossimi mesi inseriti nel calendario non a caso chiamato ?Capalbio Estate 2018. Vediamoci a Capalbio??, un vero e proprio invito a trascorrere piacevoli giornate nell?angolo più meridionale della Maremma grossetana e toscana. Per la sezione Cultura, segnaliamo Capalbio Poesia, due notti di versi da un?idea di Stefano De Sando di scena il 21 e 22 luglio in piazza Magenta alle ore 21.30. Sempre su questo filone e sempre in piazza Magenta terranno banco altri tre appuntamenti classici dell?Estate Capalbiese: Capalbio Libri a cura di Zig Zig di Andrea Zagami, dal 28 luglio al 5 agosto (ore 19.00); Capalbio Art - Cinema Estate con interventi di registi, attori e giornalisti dal 16 al 26 agosto (ore 21.00), realizzato dall?Associazione ArteaCapalbio di Lidia Tarantini ed il Premio Internazionale ?Capalbio Piazza Magenta?, Cultura-Politica-Economia, con le premiazioni delle opere dei protagonisti della vita italiana il 24 e 25 Nella foto il sindaco Luigi Bellumori e l?assessore Giulia Pipi PRIMO PIANO ? VIVI ? 31 VIVI ???? Il sindaco Luigi Bellumori e l?assessore al Turismo Giulia Pipi: ?Un cartellone denso di appuntamenti che vivacizzeranno l?accoglienza sino al tardo settembre? agosto (Ferriera e Piazza Magenta, ore 19.00). Il capitolo Musica-Spettacoli-Manifestazioni sarà inaugurato il 30 giugno in piazza Magenta e Chiostro del Castello di Capalbio da CapalbioèVino, degustazione dei vini delle aziende del territorio (dalle ore 18.30 alle 23.30). Seguiranno concerti di musicisti vari, quali Giulia Anania Trio, musica leggera, il 6 luglio in piazza Magenta alle ore 21.00; Santi e Briganti di Mauro Chechi, stornelli e cantate maremmane il 7 luglio sempre in piazza Magenta alle ore 21.30; Musica da Ripostiglio, il 14 luglio sul sagrato della Chiesa di Borgo Carige alle ore 21.00; Coro Ager CosaGiardino dei Tarocchi 32 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Capalbio Libri nus il 15 luglio in piazza Magenta alle ore 21.30; Happy Mary, opera teatrale di Lorenza Pieri, monologo polifonico, il 20 luglio in piazza Magenta alle ore 21.00; Liscio di Lusso - Musica Jazz, il 26 luglio in piazza Magenta alle ore 21.00, solo per rimanere sugli appuntamenti di giugno e luglio. L?Arte potrà contare su diverse iniziative, a partire dalle Mostre al Castello di svariati artisti, tra cui Loriano Aiazzi con ?Arcaica Poesia? (dal 16 giugno al 1 luglio in Sala Caccia), Collettiva Spaziofficina con ?Opere in mostra? su tutte le sale (dal 2 all?8 luglio), Lamberto Parigi (dal 21 luglio al 5 agosto, in Sala Verde), Riccardo Baldini (dal 28 luglio al 5 agosto in Sala Rosa), Adelmo Perugini (dal 12 al 19 agosto in Sala Verde), Ass.ne Culturale Real Dreams con la collettiva dal titolo ?Emozioni visive? (dal 18 al 26 agosto in Sala Rosa). Oltre a queste si segnala la mostra collettiva di arte contemporanea presso la Galleria Il Frantoio che inaugurata il 31 marzo proseguirà fino al 30 ottobre (info Maria Concetta Monaci cell 335 7504436). Senza contare Arte & Vino, percorso eno-artistico alla ricerca delle sculture collocate nelle cantine dell?associazione CapalbioèVino (info Maria concetta Monaci cell 335 7504436). Capalbio è terra di Cavalli e Butteri e infatti dopo il Raduno del 27 maggio con passeggiata a cavallo lungo i tratturi del comune (che sarà replicato il 17 giugno in occasione della Festa Sociale ed il 7 ottobre con il Raduno di fine stagione), saranno diversi gli appuntamenti di questo tipo dedicati all?equitazione e/o al folklore, come il Torneo in notturna con giochi di abilità tra i butteri della Maremma Tosco Laziale di scena il 21 luglio ed il 18 agosto e la Giostra del Saracino il 9 settembre. Non mancheranno i mercatini e le sagre gastronomiche in tutto il territorio comunale. Da ricordare anche l?Estate in Oasi al WWF Lago di Burano (info e prenotazioni tel. 0564 898829 ? 320 8223972) dove sono previste visite guidate con Guide WWF (lunedì, mercoledì e sabato a luglio e agosto), visite guidate ornitologiche, escursioni notturne (venerdì e domenica), eventi fotografici (come quello del 15-16-17 giugno o del 18 e 26 luglio e 10 e 16 agosto) e le Visite guidate gratuite al Centro storico e al Giardino dei Tarocchi (info, calendario e prenotazioni Ufficio turistico, tel. 0564 896611). Insomma, di tutto di più. Per chi è in cerca di occasioni di svago e intrattenimento, ma anche di cultura e voglia di scoprire scorci meravigliosi di Maremma, il luogo giusto è questo. Info: Ufficio turistico presso il Castello in via Collacchioni 2, Capalbio tel. 0564 896611 | Punto informazione turistica (luglio e agosto), Capalbio Scalo tel. 0564 899047 | www.comune.capalbio.gr.it - info@comune.capalbio.gr.it EVENTI Val delle Rose anima l?estate maremmana con tanti eventi e degustazioni Incontri gourmet, degustazioni e grandi artisti al centro della proposta per l?estate 2018 griffata Val delle Rose. L?azienda maremmana della famiglia Cecchi, situata in loc. Poggio La Mozza a due passi da Grosseto, ha varato un programma di iniziative che si svilupperà fino ad ottobre. Il tutto accompagnato dai vini della Tenuta, sempre protagonisti di ogni appuntamento D opo il successo delle scorse due stagioni Famiglia Cecchi, per l?estate ormai alle porte, propone una serie di iniziative volte alla valorizzazione della Tenuta coinvolgendo grandi cuochi del territorio e musicisti di fama nazionale ed internazionale, il tutto accompagnato dai vini della Tenuta stessa, sempre protagonisti di ogni appuntamento. ?Val delle Rose ? dice Andrea Cecchi ? non è soltanto vino. Ma vogliamo far vivere questa nostra Tenuta in Maremma in tutta la sua bellezza. La proposta di quest?anno è stata pensata e voluta dal nostro team di lavoro che ha voluto non solo valorizzare i grandi cuochi della Maremma, ma anche creare degli appuntamenti di alto valore musicale, con artisti noti e apprezzati dal grande pubblico?. Infatti, tra i nomi selezionati troviamo, Stefano Di Battista insieme a Nicky Nicolai (il 30 giugno) ed Elio accompagnato da Luca Schieppati (il 4 agosto). I primi due, famosissimi in tutti gli ambienti jazz del mondo e non solo, compongono un duo fatto di sax e voce, un binomio assoluto, espressione del- PRIMO PIANO ? VIVI ? 35 VIVI ???? Stefano Di Battista insieme a Nicky Nicolai (il 30 giugno) ed Elio accompagnato da Luca Schieppati (il 4 agosto) i nomi di spicco dell?estate 2018 l?alta interpretazione della musica leggera italiana. Elio, noto per le sue ?storie tese?, si presenta in una veste diversa da quella a cui siamo abituati a vederlo in TV. Elio infatti, insieme a Luca Schieppati (pianista) presenta uno spettacolo di musica classica che descrive così: ?Il motivo per cui ho iniziato a fare questo tipo di spettacoli è perché credo che la musica classica sia anzitutto musica bella che vale la pena ascoltare. Siamo in una fase storica in cui c?è bisogno di qualità, ma in pochi conoscono questi brani. Quindi l?intento è quello di far ascoltare a chi non avrebbe mai avuto l?occasione o la voglia di farlo della buona musica, senza etichette di genere, sperando che poi se ne innamorino come è accaduto a me?. Ecco il programma completo di tutti gli appuntamenti: Sabato 12 maggio ? aperitivo con Litorale Rosato con musica di sottofondo (dalle ore 18:30 alle 20:30, euro 10) Sabato 16 giugno ? aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo (dalle ore 18:30 alle 20:30, euro 10) Sabato 30 giugno ? evento Musicale con Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, buffet dinner and tasting (ore 19 aperitivo e ore 21 spettacolo, euro 50) 36 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Insieme alla musica troviamo la cucina con i cuochi della Maremma, che saranno: Massimiliano Ciregia (Osteria del Mare, Castiglione della Pescaia); Mirko Martinelli (Oasi, Follonica); Moreno Cardone (Uva e Malto, Grosseto). Situata in una zona ricca di bellezze paesaggistiche e selvagge, di scavi archeologici e aree termali, la Tenuta Val delle Rose si presenta come un luogo ideale per godere dei tesori della sua terra. Qui, al di là del programma estivo, è sempre possibile organizzare tour in vigna, visitare la cantina, prenotare una degustazione o un pranzo tipico. La Tenuta Val delle Rose, in località Poggio alla Mozza (Grosseto), è stata acquistata da Luigi Cecchi nel 1996. La Il programma Sabato 14 luglio ? cena con lo chef Massimiliano Ciregia (Osteria del Mare) (ore 20:30, euro 65) Sabato 21 luglio - aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo (dalle ore 18:30 alle 20:30, euro 10) Sabato 4 agosto ? evento musicale Elio LARGO AL FACTOTUM - buffet dinner and tasting (ore 19 aperitivo e ore 21 spettacolo, euro 50) Venerdì 10 agosto ? aperitivo ?ho visto una stella?, frutta fresca e vini di tenuta (dalle ore 21 a mezzanotte, proprietà, nel momento dell?acquisto, disponeva già di 25 ettari di vigneto che negli anni sono stati interamente reimpiantati e ampliati fino ad arrivare ad oltre 100 ettari. Tra i nuovi vigneti si trovano diverse selezioni di Sangiovese insieme a pochi ettari di Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Colorino ed una superficie sempre più importante di Vermentino. Il vino di punta è il Morellino di Scansano DOCG, prodotto nelle tipologie annata e riserva, tuttavia la Famiglia ha dato notevole risalto alla produzione di Litorale, un Vermentino di Maremma. Oggi la cantina è costituita da 4.000 mq di area produttiva e 2.000 mq dedicati all?ospitalità. Info: www.valdellerose.it euro 10) Sabato 25 agosto ? cena con lo chef Mirko Martinelli (Oasi) (ore 20:30, euro 65) Sabato 15 settembre - cena con lo chef Moreno Cardone (Uva e Malto) (ore 20:30, euro 65) Sabato 22 settembre - aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo (dalle ore 18:30 alle 20:30, euro 10) Sabato 13 ottobre ? aperitivo dedicato al vino Aurelio (dalle ore 18:30 alle 20:30, euro 10) VIVI EVENTI 1978-2018: quarant?anni di denominazione. Buon compleanno Morellino di Scansano Lunedì 11 giugno Scansano celebrerà il 40° della nascita della famosa denominazione della costa toscana con la prima edizione di ?Rosso Morellino?: una masterclass e un banco di assaggio, ma soprattutto un momento di convivialità e incontro con i produttori, che giorno dopo giorno contribuiscono a rendere unica la denominazione 38 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 S e solo l?anno scorso la Docg ha compiuto dieci anni, quest?anno è tempo di un?altra ricorrenza particolarmente sentita per il territorio maremmano: il riconoscimento della prima denominazione, nel 1978, per il Morellino di Scansano. Per festeggiare il raggiungimento dei 40 anni della Doc, il Consorzio Tutela Morellino di Scansano annuncia la prima edizione di un evento rivolto a operatori del settore e appassionati, che avrà luogo nel borgo medievale che regala il nome alla denominazione. ?Rosso Morellino. 40 anni di storia? è in programma lunedì 11 giugno a Scansano. Ad aprire la manifestazione, I l?ottocentesco Teatro Castagnoli accoglierà le autorità locali e i rappresentanti del Consorzio per un momento istituzionale su invito che traccerà la storia e le prospettive di un vino che ha saputo conquistarsi grande apprezzamento sia in Italia che all?estero e che guarda al futuro con entusiasmo. Subito dopo la parola passerà ai vini, con un ricco programma che impegnerà produttori e visitatori per tutta la giornata. Si comincia alle ore 11 nelle adiacenti ex scuole elementari, con una masterclass a posti limitati condotta dal giornalista di settore, sommelier e critico enogastronomico Filippo Bartolotta. Sarà un viaggio lungo alcune delle annate più rappresentative del Morellino di Scansano, con l?obiettivo di analizzare sia i tratti di più facile lettura di questo vino, che quelli più complessi e articolati che solo il tempo sa donargli, grazie alla capacità del Sangiovese di saper evolvere e leggere il territorio compreso tra l?Ombrone e l?Albegna. Per prenotazioni ? fino ad esaurimento posti - occorre registrarsi sul form dedicato all?evento: http://bit.ly/RossoMorellino2018 Contemporaneamente, sempre alle ore 11, si apriranno anche le porte del banco di assaggio all?interno del quale un?ampia selezione di produttori accoglierà giornalisti ed operatori del setto- Il Morellino > La Docg l Morellino di Scansano è divenuto un vino a DOCG, ossia a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a partire dalla vendemmia 2007. L?apposizione della G alla denominazione DOC del 1978 è il riconoscimento del lavoro che viticoltori e vinificatori hanno svolto nell?arco di 3 decenni per raggiungere la qualità in ogni singola fase della lavorazione e della produzione. La zona di produzione storica comprende tutto il Comune di Scansano e parte dei Comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna, Semproniano. L?uvaggio prevede un minimo (85%) di uve Sangiovese ed un massimo (15%) di altre uve di vitigni a bacca nera consentiti nella Regione Toscana. Dal punto di vista delle tipologie la suddivisione è tra: ?Annata?: colore rosso rubino, odore vinoso con note di fruttato, buona freschezza e sapidità, accompagnata anche da morbidezza o talvolta da lieve tannicità: vini ?freschi?, che possono esser commercializzati dalla primavera successiva alla vendemmia; e ?Riserva?: colore rosso intenso, che con l?invecchiamento tende al granato, aroma di fruttato (marasca, frutti rossi e prugna), note di speziato e di vaniglia. Queste caratteristiche sono conferite dal lungo invecchiamento, almeno di due anni, di cui uno in legno. Al gusto questi vini risultano asciutti, corposi, da leggermente tannici a morbidi. Il mercato del Morellino di Scansano è indicativamente per il 75% l?Italia e per il 25% l?estero. Tra i principali mercati esteri ci sono Germania e Stati Uniti. PRIMO PIANO ? VIVI ? 39 VIVI ???? L?importanza dell?attività del Consorzio Tutela nella promozione del Morellino di Scansano sia in Italia che all?estero re, ma anche appassionati e wine lover, con i vini in commercio sia nella tipologia ?Annata? che in quella ?Riserva?. Un?opportunità unica per approfondire la propria conoscenza del Morellino di Scansano, ma soprattutto la possibilità di confrontarsi con le cantine del territorio e raccogliere gli aneddoti che hanno caratterizzato questi 40 anni di storia. Le degustazioni inizieranno, sempre all?interno delle ex scuole elementari situate vicino al Teatro Castagnoli di Scansano, alle ore 11.00 e termineranno alle ore 18.00. ?Il conferimento della Denominazione di Origine Controllata nel lontano R 1978 ? commenta Rossano Teglielli, presidente del Consorzio ? è stato un tassello fondamentale per la valorizzazione di un territorio unico e incontaminato che vede proprio nella produzione del suo famoso vino a base Sangiovese una delle eccellenze di punta di tutto il comprensorio. La scelta di celebrare il quarantesimo anniversario con un evento nel cuore della Maremma ci permette di sottolineare ancora una volta il legame indissolubile che il Morellino di Scansano ha con il suo territorio?. Ulteriori informazioni su dettagli e modalità di partecipazione a ?Rosso Morellino. 40 anni di storia? sono disponibili sul sito www.consorziomorellino.it La Denominazione e il Consorzio Tutela Morellino di Scansano iconosciuto denominazione di origine controllata nel 1978, il Morellino di Scansano festeggia quest?anno i suoi primi 40 anni. In questo periodo molto è stato fatto per la sua valorizzazione, in virtù delle sue qualità intrinseche e della crescente rinomanza internazionale, tanto da ottenere nel 2006 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a partire dalla vendemmia 2007. Il Consorzio Tutela Morellino di Scansano è attivo in questa opera di promozione e tutela. Nato nel 1992 per volontà di un piccolo gruppo di produttori, nel corso degli anni il Consorzio è andato man mano ampliando il comparto associativo, fino ad accogliere più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di 40 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Morellino di Scansano sul mercato. Il Consorzio sta portando avanti un piano promozionale ben definito, con l?obiettivo di portare il Morellino ad affermarsi con sempre maggiore forza sia in Italia che all?estero. In una prima fase, l?obiettivo sarà quello di consolidarne il posizionamento in Italia, focalizzando l?attenzione alla valorizzazione del territorio e impegnandosi a far conoscere il Morellino attraverso la sua terra di produzione. ?Non a caso ? commenta il Direttore Durazzi ? stiamo organizzando eventi ed attività centrati sull?appartenenza territoriale, presidiando piazze importanti nel mercato italiano. Prima tra tutte queste iniziative proprio l?evento Rosso Morellino, in programma a Scansano l?11 giugno, ma anche una serie di degustazioni nella costa toscana e una serie di azioni a Milano e Roma?. In una seconda fase, dopo aver consolidato la posizione nel mercato italiano, il Consorzio punterà con decisione ai mercati esteri europei maturi come Germania, Inghilterra e Nord Europa. ?In questi Paesi ? aggiunge Durazzi ? abbiamo un grande potenziale di crescita: il Morellino di Scansano ha caratteristiche uniche e perfette per i palati esteri e questo ci permette di guardare al futuro con grande entusiasmo?. ?Infine, il Consorzio ? conclude il Direttore ? si propone di consolidare la presenza del Morellino in alcuni mercati strategici extra europei: Stati Uniti in primis, ma anche Canada, Cina, Russia?. EVENTI La grande musica in luoghi magici, debutto ufficiale per Morellino Classica Festival 2018 Con il concerto d?apertura del direttore artistico Pietro Bonfilio in programma il 3 giugno al Teatro Castagnoli di Scansano, prende ufficialmente il via la settima edizione di Morellino Classica Festival che con oltre venti appuntamenti proseguirà fino a settembre toccando luoghi spettacolari della Maremma grossetana DI ELISABETTA RUSSO Nella foto un momento della presentazione a Milano presso lo Show Room Fazioli Il concerto inaugurale Dopo un tour di presentazioni ufficiali partito quest?anno con grande successo da Milano, per poi toccare come sempre Grosseto al Palazzo della Provincia e Scansano al Palazzo delle Esposizioni, inizia domenica 3 giugno l?edizione 2018 di Morellino Classica Festival. Tra giugno e settembre oltre venti concerti saranno in scena per un?estate ricca di grande musica ed emozioni nei luoghi spettacolari della Maremma. Dal palcoscenico del Teatro Castagnoli, come di consueto, si aprirà la nuova stagione con il concerto del giovane pianista e direttore artistico del Festival Pietro Bonfilio, che si esibirà in un emozionante programma con musiche di Liszt, Beethoven, Schubert, Brahms. L?edizione 2018 Questa settima edizione è dedicata alla memoria del compositore Luis Bacalov, scomparso nel novembre scorso e membro del Comitato d?Onore del Festival. Sono coinvolti ben sette Comuni in Maremma, negli ormai consolidati luoghi a cui si sono aggiunti da quest?anno la cava Saturnia Travertini e la piazza del Duomo di Massa Marittima. ?Un ventaglio di proposte ? spiega il direttore artistico Pietro Bonfilio ? abbraccerà la musica antica, barocca, sinfonica, da camera, lirica, contemporanea, jazz, offrendo all?ascolto ed al coinvolgimento i vari aspetti di connessione storico-musicale con la letteratura, la pittura, il teatro ma anche attra- verso forum sull?innovazione tecnologica applicata ai Beni Culturali e al Paesaggio?. Le presentazioni a Milano, Grosseto e Scansano Le presentazioni hanno registrato grande consenso ed apprezzamento di pubblico con la presenza della stampa nazionale e specializzata: Milano ha per la prima volta ospitato, il 14 maggio scorso, presso lo Show Room Fazioli Pianoforti, la tappa d?esordio con un recital di Pietro Bonfilio. È stata un?affollata serata in musica con la proiezione di alcuni video sui luoghi dei concerti e sul paesaggio incontaminato: una vetrina della Maremma nella metropoli lombarda, centro culturale e capitale PRIMO PIANO ? VIVI ? 43 VIVI ???? Sono coinvolti ben sette Comuni in Maremma, negli ormai consolidati luoghi a cui si sono aggiunti da quest?anno la cava Saturnia Travertini e la piazza del Duomo di Massa Marittima. musicale europea. Un successo di critica ed una sala colma di pubblico attento e competente, ci permettono di dire che Morellino Classica Festival Internazionale di Scansano e la Maremma hanno affascinato, attratto e conquistato Milano. ?Un sentito ringraziamento ? sottolinea ancora Pietro Bonfilio ? va all?ingegner Paolo Fazioli per la sua preziosa ospitalità in una cornice di grande rilievo, agli Sponsor presenti: Consorzio di Tutela del Morellino, Banca TEMA, Ricola, Mercedes-Benz Ugo Scotti, Val delle Rose, Saturnia Travertini Italia, Fattoria dei Barbi, Frescobaldi Toscana, Conte Ferdinando Guicciardini, Biondi Santi, Principe Corsini, Mantellassi, Hera Marco Bisdomini, Terenzi, Pietro Bonfilio 44 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Stefano Di Battista Quartet e Nicky Nicolai La Selva, Corsini, Caseificio Fiorino. La Scuola Europea Sommelier ha guidato il numeroso pubblico alla conoscenza della Maremma e dei suoi speciali prodotti offerti in degustazione a conclusione dell?evento?. La presentazione alla stampa a Grosseto ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni della Provincia, di sponsor ed esperti. ?Ringrazio i direttori Antonio e Pietro Bonfilio ? commenta Olga Ciaramella, assessore alla Cultura della Provincia ? per l?organizzazione del Festival, un vero e proprio fiore all?occhiello della Maremma. Il programma offre appuntamenti eccellenti. La manifestazione è ormai consolidata e costituisce una vetrina importante per il nostro territorio. Il Festival valorizza i nostri meravigliosi luoghi?. Il tour di presentazioni si è concluso il 19 maggio a Scansano, luogo d?origine della rassegna, dove il pubblico ormai più ?anziano? e consolidato ha accolto con entusiasmo la nuova edizione ed ha molto apprezzato l?intervento musicale del Quartetto di flauti del Conservatorio ?Franci? di Siena, un gruppo di giovani allievi già diplomati e avviati alla carriera di musicisti che frequentano i corsi di perfezionamento nel Conservatorio di Siena con il quale il Festival collabora per la promozione ed il sostegno dei giovani musicisti. Tra gli ospiti, è intervenuta per un saluto la Professoressa Miranda Brugi, sindaco di Semproniano, in qualità di Presidente del Conservatorio di Siena che ha portato i saluti del Maestro Luciano Tristaino, direttore dello stesso Conservatorio. Nel suo intervento, il Presidente ha auspicato la futura collaborazione del Comune di Semproniano con il Festival sottolineandone la forte valenza nel sostenere e diffondere la cultura musicale, e l?importante supporto per la formazione dei giovani. Presenti i Consiglieri del Comune di Scansano Elisabetta Tollapi e Pasquale Quitadamo e dal Comune di Roccalbegna il vicesindaco Laura Zamperini e il consigliere Elisabetta Zammarchi. I prossimi appuntamenti A questo punto può iniziare il lungo cammino musicale tra le magiche colline della Maremma. Il mese di giugno prevede, dopo il concerto d?apertura, quattro altri appuntamenti: il 9 presso il Castello di Marsiliana Adami Clarinet Choir, ensemble di clarinetti dei migliori allievi del Conservatorio di Milano; il 16 presso la Chiesa di San Biagio a Montorgiali il Quartetto d?Archi La Fenice, nato presso la Scuola di Musica di Fiesole ed il 17 nella Chiesa di S. Giorgio a Montemerano un concerto del giovanissimo fisarmonicista Lorenzo Albanese. Infine, il 30 giugno Stefano Di Battista Quartet e Nicky Nicolai presso la Tenuta Val delle Rose. Seguirà un?estate di grande musica e di intense emozioni fino all?autunno con Morellino Classica Festival. Info: sito web www.morellinoclassicafestival.com EVENTI La sinfonia ?pastorale? di Beethoven inaugura i concerti Baccus dell?Amiata Piano Festival Il Forum Bertarelli Al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso appuntamento giovedì 28 giugno con il capolavoro sinfonico che ha ispirato anche Walt Disney nel film ?Fantasia?. Il lungo weekend di musica prosegue con il tango jazz, un omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco e una prima assoluta di Simonide Braconi. Musica e risate per tutta la famiglia con i ?Dosto & Yevski?. S arà la Sinfonia n. 6 di Beethoven, meglio conosciuta come ?Pastorale?, a inaugurare i concerti ?Baccus? dell?Amiata Piano Festival 2018. Giovedì 28 giugno alle ore 19 al Forum Bertarelli risuoneranno le note del capolavoro immortale che il compositore tedesco scrisse nel 1808, ispirandosi alla natura, e più ancora ai sentimenti che essa suscita. Ciascun movimento della sinfonia ha una sorta di titolo evocativo: ?Sensazioni di serenità arrivando in campagna?, ?Scena al ruscello?, ?Allegra riunione di campagnoli?, ?La tempesta?, ?Sentimenti di gioia e gratitudine dopo la tempesta?. Non è un caso dunque che la ?Sesta? abbia ispirato i disegnatori di Walt Dis- ney nel celebre film d?animazione Fantasia (1940), dove la musica di Beethoven accompagna sul grande schermo una gioiosa narrazione in chiave mitologica che ha per protagonisti centauri, ninfe, satiri e divinità dell?Olimpo, sullo sfondo di una natura primigenia. Non è un caso nemmeno che questa musica sia stata scelta come viatico per un festival caratterizzato proprio dallo stretto legame con lo straordinario scenario naturalistico che lo circonda: i dolci colli della Maremma grossetana, punteggiati di filari di viti e ulivi a perdita d?occhio. L?interpretazione è affidata all?Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni che già l?anno scorso fu accol- ta con entusiasmo dal pubblico del Forum Bertarelli. Il programma è arricchito da un?altra superba pagina di Beethoven, il Triplo Concerto op. 56, che impegnerà tre solisti di grido: la violinista Francesca Dego, la violoncellista Silvia Chiesa, artista residente della rassegna, e il pianista Maurizio Baglini, fondatore e direttore artistico. Il lungo weekend di musica proseguirà venerdì 29 giugno con il duo stellare composto dal sassofonista Javier Girotto e da Gianni Iorio, al pianoforte e al bandoneon. Con loro si viaggerà tra le suggestioni del Tango jazz, con evergreen come Adiós Nonino di Piazzolla e Volver di Gardel, e con brani originali PRIMO PIANO ? VIVI ? 47 VIVI ???? Intanto grandi applausi lo scorso 19 maggio per il Concerto anteprima dell'Amiata Piano Festival, che ha avuto come protagonista ?Silete Venti!? scritti dai due interpreti, come le Escenas Argentinas e Chacarera gringa. Sabato 30 giugno, insieme con il violoncello di Silvia Chiesa e il pianoforte di Maurizio Baglini, si potranno ascoltare la chitarra di Giulio Tampalini, e poi la viola e la viola d?amore di Simonide Braconi. Nel ricco programma, un brano in ?prima? assoluta di Braconi il quale, oltre che compositore, è Prima Viola dell?Orchestra del Teatro alla Scala e solista dall?intensa carriera internazionale. A Giulio Tampalini, uno dei più carismatici chitarristi classici europei, è affidata invece l?interpretazione del G Nelle foto alcuni dei protagonisti della serie Baccus Capriccio diabolico di Mario Castelnuovo-Tedesco, omaggio al compositore fiorentino, ma naturalizzato americano, nel 50° anniversario della morte. Musica e risate per tutta la famiglia domenica 1 luglio con l?irresistibile duo pianoforte e contrabbasso Dosto & Yevski e lo spettacolo ?Rap-sodia?. Musicisti di rigorosa formazione accademica, ma dall?inesauribile inventiva comica, i due artisti ? in compagnia di Donna Olimpia e Blek ? regaleranno al pubblico del festival una divertente scorribanda, rivisitando in modo del tutto originale i linguaggi del musical, del circo, dell?operetta e del cabaret. Sostenuto dalla Fondazione Bertarelli, il festival proseguirà poi da luglio a dicembre e sarà come di consueto scandito dalle degustazioni di vini della Cantina ColleMassari. I prossimi concerti: Baccus (28/29/30 giugno e 1 luglio), Euterpe (26/27/28 luglio), Dionisus (30/31 agosto, 1/2 settembre), Concerti di Natale (8/9 dicembre). Biglietti: www.boxofficetoscana.it Info: sito web www.amiatapianofestival.com, tel + 39 339 4420336. Applausi per Vivaldi al Concerto Anteprima randi applausi lo scorso sabato 19 maggio per il Concerto anteprima dell?Amiata Piano Festival, che ha avuto come protagonista ?Silete Venti!?. L?orchestra barocca fondata e diretta da Simone Toni non ha smentito la critica musicale che l?ha definita rivoluzionaria per il modo unico, rigoroso ma appassionato, vivo e palpitante con cui suona la musica di Antonio Vivaldi. Al pubblico del Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) l?orchestra ha presentato un?esclusiva: ha suonato il ?Nisi Dominus? di Antonio Vivaldi ? un brano celebre che peraltro è stato inserito nella colonna sonora dell?ultimo film di 48 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 James Bond ? rispettando per la prima volta con esattezza una particolare indicazione esecutiva del ?Prete rosso?. Dopo approfondite ricerche sui manoscritti, Simone Toni ha infatti scoperto e fatto ricostruire dei dispositivi speciali ? sulla partitura Vivaldi scrive: ?con i piombi? ? che vanno applicati sui violini. Un accorgimento singolare che dà vita a una vibrazione sonora di grande suggestione ? dai possibili significati alchemici ? che è stata riprodotta per la prima volta dopo tre secoli all?Amiata Piano Festival e che è stato possibile apprezzare anche grazie alle straordinarie qualità acustiche del Forum Bertarelli. Standing ovation anche per il soprano Raffaella Milanesi e per gli altri brani vivaldiani in programma: le Sinfonie per archi ?Il Coro delle Muse? e ?Al Santo Sepolcro?, lo ?Stabat Mater?, il Concerto per viola d?amore RV 394 e, come bis, What power art thou di Henry Purcell. VIVI EVENTI Teatro nel Bicchiere, al via il petit festival itinerante di Teatro, Vino e Performance Cinque eventi tra maggio e dicembre all?insegna della cultura e delle sperimentazioni. È Teatro nel Bicchiere, petit festival itinerante di Teatro, Vino e Performance, un?originale manifestazione ideata da Alessandra Lazzari e Tanita Spang con l?intento di di portare la meraviglia e il teatro tra la gente U DI FRANCESCA ZUDDIO fficialmente al via la settima edizione di Teatro nel Bicchiere. Il petit festival itinerante di Teatro, Vino e Performance si è aperto il 27 maggio scorso, al Cassero Senese di Grosseto, nell?ambito della manifestazione Maremmachevini, organizzata dal Consorzio Tutela Vini della DOC Maremma Toscana. A dare il la al cartellone 2018 è stato lo spettacolo Le Sommelier, uno show e una degustazione ad alto tasso di comicità, che ha riscosso un caloroso consenso dal numeroso pubblico presente. Tanita Spang, classe 92 nata in Maremma, attrice e direttrice artistica del Festival, ci racconta la storia di Teatro nel Bicchiere. «Tutto nasce nel 2012 a Scansano da un?idea mia e di mia madre, Alessandra Lazzari, finalizzata a dare vita al sogno di portare la meraviglia e il teatro tra la gente e illuminare un territorio ricco di potenzialità inespresse. Un luogo che purtroppo registra la più bassa percentuale di partecipazione allo spettacolo dal vivo di tutta la Toscana. Da questa consapevolezza prende vigore il progetto di rendere fruibile anche a chi non va a teatro l?incontro con le arti performative. Una contaminazione che può generare frutti positivi, trasformando i luoghi e avvicinando le Nella foto Tanita Spang e Alessandra Lazzari con Stefano Benni 50 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 persone alla cultura. Teatro nel Bicchiere è anche cultura del territorio e tra ?i saperi della Maremma? quella enologica occupa un posto rilevante. Da qui il nome: un connubio tra arte e vino, tra bellezza e eccellenza». Il progetto, dunque, ha origine da un?attenta analisi di ordine culturale e commerciale, dalla volontà di creare un evento originale e unico che faccia incontrare pubblico, avanguardie, performers internazionali e personaggi conosciuti. «Con grandi sforzi, ma tantissime soddisfazioni ? aggiunge Tanita Spang ? siamo riuscite ad ospitare personaggi di spicco, tra gli altri Stefano Benni scrittore, poeta e comunicatore d?eccellenza e Antonio Rezza uno dei più importanti autori contemporanei. Abbiamo fatto conoscere compagnie innovative, tra cui Teatro dei Venti e Ondadurto Teatro, tra le migliori realtà del teatro italiano esportato all?estero. Nonostante l?assenza di fondi istituzionali siamo riuscite a co-produrre Simurgh nel 2014 e Cafe Europa nel 2016, entrambi presentati in prima nazionale a Scansano. Dal 2014 abbiamo intrapreso un percorso parallelo: sostenere e ospitare il teatro contemporaneo e indipendente. Carrozzeria Orfeo compagnia cult, giovane e pluripremiata ha messo in scena al teatro Castagnoli Thank?s for Vaselina (in tournée a Firenze un anno e mezzo dopo), e nel 2015 ha presentato in @ Stefano Turpini - Scansano 2015 @ Marina Ceccarini - Scansano 2017 @ Marina Ceccarini - Cafe Europa, Scansano 2016 @ Giacomo Fè - Orbetello 2013 @ Progetto Chambre Noire - Teatro dei Venti in Simurgh, Scansano 2014 @ Progetto Chambre Noire - Dettaglio opera ?Mind? di Lapo Simeoni Orbetello 2013 PRIMO PIANO ? VIVI ? 51 VIVI ???? Dopo l?esordio del 27 maggio scorso gli appuntamenti seguiranno il 23 giugno a Castiglione della Pescaia, l?8 luglio a Scansano, il 3 agosto a Ghiaccioforte, nel sito archeologico etrusco di Pomonte (Scansano), fino al gran finale del 22 dicembre, al Teatro Moderno di Grosseto prima nazionale l?ultima lavoro, Animali da Bar. L?anno successivo abbiamo fatto sold out con Silvia Gallerano in La Merda, spettacolo vincitore del 1° premio all?Edimburgh Fringe Festival per la miglior sceneggiatura e interpretazione. Lo scorso anno è stata la volta di Roberto Latini con l?ultima produzione ?Cantico dei Cantici? (vincitore del Premio Ubu 2017 per la migliore interpretazione attoriale e il migliore progetto sonoro originale) presentata a Sasseta Alta, e con?I Giganti della Montagna? di Pirandello al Convento del Petreto. Per la settima edizione abbiamo accentuato l?aspetto multidisciplinare, spaziando dal nouveau cirque alla musi- Foto Marina Ceccarini Roberto Latini in I giganti della montagna al Convento del Petreto 52 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Pentesilea ca, introducendo la danza, confermando il teatro classico e contemporaneo». E allora vediamolo questo fil rouge degli appuntamenti dell?edizione 2018 di Teatro nel Bicchiere. Il primo sarà sabato 23 giugno a Castiglione della Pescaia, dove verrà affiancata la manifestazione Rosae Maris, inno ai vini rosati, quarta edizione da un?idea di Elisabetta Ceccariglia e Luca Papalini. Una giornata dedicata alla scoperta del rosé, vino estivo e vacanziero, in cui 25 aziende presentano la nuova annata. L?appuntamento è in Piazza Solti dalle 19.00 alle 23.00. Il Duo Diamanti Marta Cataldi (voce) e Jacopo Sgarzi (basso) accompagnerà Simone Cargnoni, La morte e la fanciulla Foto Chiara Ferrin le degustazioni in un percorso raffinato che da Musica Nuda spazia al cabaret e al teatro d?autore. Una chiave d?interpretazione elegante, che narra storie piccole e preziose come diamanti. Domenica 8 luglio alle ore 21.00 al Teatro Castagnoli di Scansano sarà di scena la compagnia Abbondanza Bertoni, con la loro ultima creazione La morte e la fanciulla. Insignito del premio Danza & Danza 2017 come migliore produzione italiana, Nomination Premio UBU 2017, tra i 10 finalisti del Premio Hystrio. Regia e coreografia di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni. Con Eleonora Chiocchini, Valentina Dal Mas, Claudia Rossi Valli. «In scena ? si legge nelle note di pre- sentazione ? tre differenti ?capolavori?. Uno musicale: il quartetto in re minore ?La morte e la fanciulla? di Franz Schubert. Uno fisico: l?essere umano nell?eccellenza delle sue dinamiche. Uno spirituale-filosofico: il mistero della fine e il suo continuo sguardo su di noi» ( è consigliabile prenotare teatronelbicchiere@gmail.com / 3462394079). Quindi, venerdì 3 agosto spazio a ?Tramonto nel Bicchiere a Ghiaccioforte?, nel sito archeologico etrusco di Pomonte (Scansano). Dalle 18 sarà possibile effettuare una visita guidata agli scavi, a cura dei Sentieri di Toscana. E, quando il cielo si tingerà di rosa scarlatto, verrà rivissuta la passione disperata di Pentesilea. Quindi alle 19.00 spettacolo del Teatro dei Venti, per la regia e drammaturgia di Stefano Tè, con Antonio Santangelo, Francesca Figini. Musiche dal vivo di Igino L. Caselgrandi. «In scena amore e orrore a scandagliare le pieghe segrete dell?animo umano. Sullo sfondo della guerra di Troia, due figure, un uomo ed una donna, si sfidano a duello e si innamorano l?uno dell?altra. I due personaggi sono Achille, il più valoroso degli eroi greci, figura dalla virilità taurina e guerresca e Pentesilea regina delle Amazzoni, colei che ama la pace ma opera lo strazio, metà furia e metà grazia. Pentesilea è un atto unico per due trampolieri, due esseri che stanno a metà tra umano e animale, è il racconto di uno scontro tra guerrieri che arrivano a desiderare la morte dell?altro forse per il troppo amore. Il gioco scenico si snoda attraverso un contrappunto continuo di azioni dinamiche e archetipici suoni ritmati da due grossi tamburi, a scandire il tempo degli assalti e delle fughe, fino a lasciare il posto al silenzio». La serata si concluderà con la cena conviviale a base di prodotti tipici della Cooperativa di Pomonte (visita e cena su prenotazione a sentieriditoscana@gmail.com e teatronelbicchiere@gmail.com / 3488432778). Infine a dicembre, sabato 22, il cartellone proporrà al Teatro Moderno di Grosseto l?ultima produzione di Carrozzeria Orfeo Cous Cous Klan drammaturgia di Gabriele Di Luca, regia Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi, con Angela Ciaburri, Alessandro Federico, Pier Luigi Pasino, Beatrice Schiros Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi. Ma di questo appuntamento avremo modo di riparlarne. Tanita Spang ha voglia di fare, di migliorarsi e tante speranze. Il suo entusiasmo lo esprime con queste parole: «Attualmente vivo a Firenze per frequentare ?Vision. Nuovi sguardi sullo spettacolo dal vivo? corso professionale che mi rilascerà la qualifica di Tecnico delle attività di mediazione culturale per la promozione dello spettacolo dal vivo e la formazione di spettatori consapevoli. L?auspicio è che si acquisisca maggiore consapevolezza della forza straordinaria insita nella cultura e nella bellezza della nostra terra». Infine due parole per chi rende possibile la realizzazione di Teatro nel Bicchiere: «Insieme ad Alessandra, direttrice responsabile del Festival, ringrazio i nostri affezionati sostenitori: Consorzio Tutela del Morellino di Scansano, Cantina dei Vignaioli, Val delle Rose, Famiglia Trerè, Alessandro Pareti di PARETI&CO, Sasseta Alta Agribenessere, Il Tipico Maremmano, Azienda Le Torricelle, Agriturismo Perucci di Sopra, Service on stage, Scuola Europea Sommelier». Info: www.teatronelbicchiere.com VIVI ENOGASTRONOMIA Accademia Italiana della Cucina, festeggiati i cinquant?anni della Delegazione della Maremma Grosseto Un bel convegno organizzato per festeggiare i cinquant?anni di vita della Delegazione della Maremma-Grosseto dell?Accademia Italiana della Cucina ha offerto lo spunto per parlare delle eccellenze agroalimentari di Maremma, ma anche di ristorazione, territorio, turismo. Sempre in ottica propositiva 54 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Nella foto il tavolo dei relatori I cinquant?anni di vita della Delegazione della Maremma-Grosseto dell?Accademia Italiana della Cucina hanno offerto l?occasione per fare il punto sulle eccellenze agroalimentari del territorio grossetano, tema del convegno svoltosi sabato 21 aprile all?Hotel Terme Marine Leopoldo II di Marina di Grosseto. Presenti numerosi accademici della cucina provenienti dalla toscana e da altre regioni, appassionati di cucina, produttori, ristoratori ed esperti, che si sono confrontati sulla storia delle produzioni agroalimentari locali, sulla loro evoluzione e sulla capacità della ristorazione di stare al passo con i tempi. Dopo l?introduzione del Delegato Mauro Rustici e la relazione dell?Accademico Domenico Saraceno, che ha trattato ad ampio raggio il tema in tutti i suoi aspetti, sono intervenuti l?enologo Graziana Grassini, il capo Panel dell?Olio Valeria Cittadini, il direttore del Consorzio del Pecorino Toscano Andrea Righini e il ristoratore Emilio Signori. L?argomento è stato poi approfondito in una tavola rotonda alla quale si sono aggiunti il ristoratore Matteo Donati, Luca Pollini direttore del Consorzio DOC Maremma, Simone Sargentoni del caseificio Il Fiorino, Roberto Tonini, già Fiduciario Slow Food Grosseto, Ulisse Vivarelli, socio fondatore della Delegazione e il Dirigente scolastico dell?ISIS Leopoldo II di Lorena Alfonso De Pietro. Partendo dall?immagine della Maremma dei primi del novecento, con i suoi limiti culturali e sociali, si è passati ad analizzare il virtuoso processo evolutivo che ha distinto il settore agroalimentare della Maremma in quest?ultimo mezzo secolo: un cinquantennio importante che ha interessato il territorio in modo diverso ed altrettanto intenso di quanto già avvenuto di radicalmente stravolgente in questa terra nella prima metà del novecento. Grosseto, è noto, è una cittadina che quanto a valori culturali propri e tradizioni, non solo è considerabile di recente formazione, ma è costituita anche da un tessuto sociale rimescolato (e questo al netto degli attuali fenomeni migratori), che gli antropologi definiscono società ricomposte; la Maremma, nei suoi secondi cinquant?anni, affrancatasi dall?arretratezza dei tempi andati, divenuta terra fertile per un?agricoltura evoluta ed avendo scoperto anche la sua nuova vocazione, il turismo, ha mutato pelle, così come ha cambiato la qualità dei prodotti della sua terra. Le relazioni hanno acceso i riflettori sugli esempi più significativi, senza nulla togliere al resto del vasto universo agroalimentare, tutto rappresentato in un buffet presentato alla fine dei lavori: si è parlato di vino, di olio e di formaggio, le tre principali eccellenze, senza dimenticare che oggi in Maremma è possibile anche parlare di alta qualità nel settore ortofrutticolo, in quello di salumi e insaccati, del riso, così come in quello cerealicolo, si veda ad esempio il fermento che recentemente si registra da parte di molini e pastifici per la coltivazione di grani antichi destinati alla produzione di paste alimentari a basso contenuto di glutine. Allora, pur con le sue eterne ed ancora non superate difficoltà legate alle carenze infrastrutturali, per colpa di una politica da un lato miope e dall?altro da sempre subalterna, e nonostante il carattere piuttosto individualista dei suoi abitanti dotati ? com?è noto ? di scarso spirito d?aggregazione, di flebile capacità imprenditoriale e di pochi danari, la Maremma ha saputo nel corso di un secolo mutare radicalmente veste e raggiungere quei risultati di eccellenza di cui si è parlato nel corso del pomeriggio. Il punto più critico affrontato è stato PRIMO PIANO ? VIVI ? 55 VIVI ???? Nell?occasione si è parlato di vino, di olio e di formaggio, le tre principali eccellenze, senza dimenticare che oggi in Maremma è possibile anche parlare di alta qualità nel settore ortofrutticolo, in quello di salumi e insaccati, del riso, così come in quello cerealicolo Il pubblico quello relativo alla ristorazione e l?interrogativo comune è stato se, come avvenuto nell?ambito delle materie prime, l?attività di ristorazione in Maremma si sia parimenti saputa evolvere per rappresentare al meglio il territorio, per posizionarsi coerentemente con il suo livello e per valorizzare con capacità, tempestività e coerenza la qualità delle materie prime che nello stesso si producono. La ristorazione, infatti, a tutti gli effetti è uno dei principali biglietti da visita di un luogo, ne esprime le capacità imprenditoriali, la creatività, la professionalità, è il termometro del benessere e cammina di pari passo con l?economia e la cultura del posto che deve rappresentare. Tutti questi valori si devono tradurre nella capacità di saper mantenere fermi alcuni valori indiscutibili come la storicità dell?attività, il livello qualitativo, la costanza nell?offerta, la capacità evolutiva in grado di conciliare la tradizione con l?innovazione (non esagerando né con l?una né con l?altra), l?attenzione nella cura dei particolari, che significa 56 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 puntare sulla stagionalità dei prodotti (i menu devono cambiare spesso durante l?anno), conoscere le regole dell?accoglienza, disporre di personale in grado di dare riposte agli avventori, che conosca la filosofia del ristorante, le materie prime utilizzate in cucina, le caratteristiche dei vini e degli olii offerti e utilizzati: in una parola fornire al cliente un?offerta equilibrata in termini di ambiente, servizi e pietanze. Dal convegno è emersa dunque la necessità che nel territorio si affermi una più raffinata ristorazione, moderna e di buon livello, dove siano messe insieme la qualità dell?offerta gastronomica, il collegamento al territorio, un adeguato servizio, una semplicità d?insieme che al contempo sia sinonimo di raffinatezza ed equilibrio e soprattutto la capacità di mantenere un?offerta costante, in modo da riuscire a distinguere un territorio come il nostro dove, senza ombra di dubbio, la gastronomia (gastronomia: dal greco l?insieme delle tecniche e delle arti culinarie, il far buona cucina) dovrebbe rappresentare uno dei principali elementi di attrazione turistica e di collante culturale. La presenza locale di un qualificato Istituto alberghiero può certamente concorrere alla formazione di nuovi soggetti in grado di dare il loro contributo in un processo evolutivo che merita il settore ed in alcuni casi qualche risultato è già tangibile. L?auspicio comune degli intervenuti è che ciò si affermi e si consolidi, per il bene della categoria e per la soddisfazione degli amanti del buono e del bello, ai quali piacerebbe vedere in un ristorante della nostra epoca il raggiungimento di un effetto sinestetico, ovvero la fusione, in un?unica sfera sensoriale, delle percezioni di sensi distinti: ciò che in effetti dovrebbe significare la buona tavola, considerando l?avventore non come un affamato, o come un godurioso, né come un cultore della materia o un semplice esteta, bensì come un sinesteta puro, capace di trarre maggiore vantaggio dalle contaminazioni sensoriali andando alla ricerca estetica del bello (e del buono) che è ciò che offre all?occhio, alla mente e al gusto, proporzione e armonia, ordine e misura, tanto che la varietà degli elementi si disponga in gradi e si componga in un tutto plasmato e ordinato. Con questa ambiziosa visione si è chiuso il convegno, in nome dei valori che l?Accademia Italiana della Cucina rappresenta, promuove e difende nel nostro paese dal 1953, quando il giornalista Orio Vergani ebbe l?intuizione, o meglio, sentì la necessità (e forse anche il dovere) di fondarla per il bene della civiltà della tavola italiana. VIVI CHICCHE DI MAREMMA ?Fratelli Galletti?, un angolo di prelibatezze tutte da scoprire e? gustare Una piccola perla con oltre sessant?anni di storia nella quale è possibile trovare il meglio dell?enogastronomia italiana ed ovviamente anche maremmana. Parliamo del negozio ?Fratelli Galletti?, un bel punto vendita di prodotti tipici con sede a Porto Ercole oggi guidato con passione ed entusiasmo da Antonio Galletti, affiancato dalla moglie Alessandra DI PAOLO MASTRACCA E sistono locali che sono chicche da scoprire, in grado di offrire prelibatezze assolute e primizie deliziose che fanno diventare un grosso privilegio la possibilità di degustare ciò che propongono. È il caso del negozio di Antonio Galletti ubicato proprio all?ingresso di Porto Ercole lungo la strada provinciale orbetellana al numero civico 3, proprio a fianco alla Coop. Un negozio che all?apparenza può sembrare anonimo, ma che in realtà ha il pregio di catapultarti in un mondo di sapori davvero unici e speciali. Un autentico must per gli amanti delle cose buone. Una volta varcata la soglia di ingresso infatti ci si immerge nel top dell?enogastronomia italiana, prodotti che possiamo definire di nicchia perché in provincia di Grosseto sono impossi- 58 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 bili da trovare se non in questa piccola perla plasmata nel tempo da Antonio Galletti. La storia Ma prima di entrare nel dettaglio di questi prodotti ripercorriamo la storia che c?è dietro, una storia che va di pari passo con l?evoluzione dell?economia dell?Argentario. Il negozio viene aperto nel 1956 a Porto Ercole da Antonio Galletti, classe 1902, nonno omonimo dell?attuale titolare, e dallo zio Ugo Galletti. All?epoca i locali si trovavano in via dei Molini 21 e siccome l?economia di Porto Ercole e dell?Argentario era basata sulla pesca e sull?agricoltura, il negozio era specializzato nella vendita di materiale di prima necessità per l?agricoltura, come idrocarburi, olio di oliva sfuso, pelati e tanti altri prodotti; basti pensare che nella licenza originaria era prevista anche la vendita delle candele. Negli anni seguenti entra in società anche Enzo Galletti, il babbo di Antonio, l?attuale titolare. Con l?avvento del turismo cambiano le esigenze del mercato e il negozio subisce una trasformazione specializ- zandosi nella distribuzione delle acque minerali e del vino locale. A metà degli anni sessanta l?attività si amplia con il servizio ai ristoranti e alle pizzerie. Questa impostazione va avanti fino alla meta degli anni novanta. Nel 1997 Antonio Galletti entra in società al posto dello zio Ugo e da quel momento inizia l?evoluzione della società fratelli Galletti, ?nome a cui sono affezionatissimo? dice Antonio Galletti. Il primo passo di Antonio è quello di creare l?enoteca: ?venivo da 15 anni di lavoro sui motoscafi e in questo lasso di tempo, tra le altre cose, ho imparato che il vino di qualità è molto ricercato e richiesto, una domanda in continua ascesa?. In questo periodo il negozio cambia sede trasferendosi nell?attuale ubicazione della strada provinciale orbetellana numero 3: ?il settore del vino mi ha sempre entusiasmato ? dice Antonio Galletti ? e babbo Enzo, intuendo la mia passione mi ha dato carta bianca per realizzare una enoteca di qualità?. Con tali scelte l?offerta si allarga; oltre alla distribuzione delle acque Nella foto la famiglia Galletti Il negozio PRIMO PIANO ? VIVI ? 59 VIVI ???? Un negozio che ha il pregio di catapultarti in un mondo di sapori davvero unici e speciali. Un autentico must per gli amanti delle cose buone 60 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 minerali e al servizio ai ristoranti che rappresentano l?attività storica dell?azienda iniziano ad essere presenti vini di qualità sia nazionali che locali. Nel 2007 viene a mancare il signor Enzo Galletti ed in società entra la signora Alessandra Solari, moglie di Antonio Galletti. Coniugando l?amore per la gastronomia della signora Alessandra e la passione per i vini del signor Antonio nel 2009 viene fatta la scelta strategica di allargare l?attività al settore dell?enogastronomia. Ciò comporta una evidente trasformazione e con l?acquisto del banco frigo i titolari del negozio vanno con sempre maggiore assiduità alla ricerca della qualità puntando sui prodotti della Maremma di alta gamma, prodotti artigianali realizzati da piccoli produttori di nicchia. I prodotti Tanto per fare alcuni esempi nel banco frigo possiamo trovare prelibatezze come i salumi di cinta senese, salumi di cinghiale, il prosciutto nero di Maremma, oltre ai formaggi biologici della nostra terra. Il colpo di classe è rappresentato dalla mozzarella di bufala che arriva appositamente una volta alla settimana da Eboli, una mozzarella fresca lavorata nella notte e in mattinata già presente nel banco frigo di Antonio e Alessandra. La mozzarella viene fatta arrivare esclusivamente su prenotazione perché Antonio Galletti spiega quale è la loro filosofia di mercato: ?poca quantità, ma qualità elevatissima?. Per chi ama sfizi particolari potrà crogiolarsi con il carpaccio di pesce proveniente direttamente dalla Sardegna oppure con i prodotti artigianali di Cetara nel salernitano come alici, tonno e colatura di alici, senza dimenticare il tonno di Favignana che dalla Sicilia arriva direttamente a Porto Ercole. Chi pensa che abbiamo già raccontato abbastanza dovrà obbligatoriamente fare attenzione agli scaffali dove è possibile trovare autentiche prelibatezze apprezzate particolarmente dagli intenditori e che sono state suggerite dallo chef Antonio Guida, due stelle Michelin. Queste prelibatezze sono la pasta Cavalieri che arriva dalla Puglia, la pasta Setaro prodotta a Torre Annunziata, la pasta Martelli di Pisa, la pasta Verrigni dall?Abruzzo, il riso Acquerello di Vercelli, patria del riso, tutti prodotti che rappresentano il top in questo settore. Il negozio di Antonio e Alessandra propone anche una bella selezione di oli extravergine al cento per cento italiano tra cui spicca l?olio Alba, un monocultivar di olive caninensi, oltre all?olio di Capalbio e di Scansano. Tutti questi prodotti possono anche essere degustati con piccoli taglieri di assaggio. Con questa tipologia di prodotti vengono spesso forniti servizi agli yacht ormeggiati presso il porto di Cala Galera. Il futuro Lo scorso anno è diventata collaboratrice Valeria Galletti, la figlia di Antonio e Alessandra, una giovane ragazza di 23 anni mentre l?altro figlio Gabriele sta studiando da chef ed ha la passione della mamma per la cucina. Con queste prospettive il signor Antonio Galletti già scruta l?orizzonte di quella che potrebbe essere la nuova evoluzione di questa attività che ha ormai superato i 60 anni sul mercato: ?ci stiamo organizzando per degustazioni anche a domicilio, una prospettiva che potrebbe svilupparsi su prenotazione e che valuteremo dopo avere fatto delle prove necessarie a capire se questo passo andrà fatto?. Contatti F.lli Galletti di Galletti Antonio - Via Orbetellana, 3 - Porto Ercole, tel. 0564 833089 ? 338 7020956, mail fratelligallettisnc@virgilio.it ? Presenti su Facebook PRIMO PIANO ? VIVI ? 61 VIVI LA MAREMMA CHE ECCELLE La Tenuta di Paganico regina della filiera corta. Dalla terra alla tavola in quattro step Dalla terra alla tavola. È l?esperienza di filiera cortissima che è possibile sperimentare presso la Tenuta di Paganico, storica azienda di Maremma che ha i suoi punti di forza nell?Allevamento biologico estensivo di bovini Maremmani e suini di razza Cinta Senese, ma anche nell?Agriturismo, nel Ristorante, nella Macelleria e nel Laboratorio didattico all?aperto C i sono realtà in provincia di Grosseto che possono definirsi come una sorta di quintessenza di Maremma, per le tradizioni, le produzioni e gli stili di vita che incarnano. Una di queste è sicuramente la Tenuta di Paganico, nel cuore della Maremma Toscana, a pochi chilometri da Grosseto. Suddivisa in boschi, pascoli, oliveti e vigneti immersi in una natura ricca di fauna selvatica come caprioli, lepri e istrici, l?azienda è un mix molto variegato di attività: è Allevamento biologico estensivo di bovini Maremmani e suini di razza Cinta Senese (animali che vivono il bosco come casa propria), ma anche Agriturismo, Ristorante, Macelleria e Laboratorio didattico all?aperto. L?idea della Tenuta di Paganico è molto semplice, tanto che qualunque azienda potrebbe attuarla, ma non sempre succede così. Il concetto è quello di 62 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 creare qualcosa dalla A alla Z, dalla terra alla tavola. L?azienda offre un percorso che comprende: la coltivazione dei cereali, atti a diventare il mangime per gli animali; l?allevamento dell?intera filiera di produzione: dalle vacche ai vitelli da carne, dalle scrofe ai suinetti all?aperto; la lavorazione della carne nel laboratorio aziendale; l?offerta delle materie prime, nel ristorante; e infine l?accoglienza degli ospiti nell?agriturismo per far conoscere più da vicino il mondo rurale e tutte le sue componenti. Il sogno di ogni gastronomo! Ma andiamo con ordine a definire i vari aspetti di questa filiera cortissima che annovera quattro fasi: quella legata alla Terra dalla quale vengono coltivati i cereali e i foraggi per i bovini e suini; quella riferita agli Animali (i bovini ma anche i suini sono nati, cresciuti e alle- vati allo stato brado tra boschi e pascoli); quella dell?Agrimacelleria (la carne lavorata nel laboratorio proviene solo dall?allevamento aziendale) e infine il Ristorante per dare valore alla materia prima. Ci illustra il tutto la titolare dell?azienda Maria Novella Uzielli. Il ristorante «Il ristorante e la possibilità di offrire e ?vendere? la nostra materia prima consente di raccontare quello che la Tenuta produce in modo vero, sincero e comprensibile attraverso l?atto del mangiare e condividere un pasto. È per questo che la cucina, come ultima fase della filiera, risulta un passaggio fondamentale e il primo da narrare. La cucina è il punto di arrivo di un processo che lega natura, allevamento e sape- TERRA ANIMALI AGRIMACELLERIA RISTORANTE re: dalla terra alla tavola. La cucina rappresenta, come nelle nostre case, un punto di incontro e di scambio: qui nascono i piatti con i prodotti biologici della Tenuta di Paganico e di aziende locali. Tutte le materie prime utilizzate in cucina provengono dal piccolo orto o direttamente dall?allevamento. Per tutto il resto abbiamo selezionato aziende e produttori locali con cui condividiamo ideali e filosofia. Il filo conduttore e intento comune è il rigore, l?attenzione e il rispetto per l?ambiente, utilizzando metodi di produzione sostenibile, in regime biologico, pulito ed il più locale possibile». Il tutto al fine di far provare un?esperienza gastronomica differente. «In cucina i nostri clienti-ospiti non trovano solo piatti della tradizione toscana, ma anche piacevoli novità, preparazioni, gestualità divertenti e ricercate nell?approccio al cibo grazie ai nostri cuochi che uniscono allo studio della tradizione gastronomica e del territorio locale la loro cultura sudamericana e le loro esperienze internazionali». Tutta la carne proviene solo e soltanto dall?allevamento brado aziendale di bovini di razza Maremmana e suini di razza Cinta senese. La pasta, il pane, i dolci sono fatti in casa con farine biologiche di grani antichi. Gli ingredienti sono a km 0. Dal pastrami alla carnitas, dallo street food americano alle spezie latine qui l?incontro è con una cucina il cui unico scopo è quello di dare forma e valore a ciò che l?azienda produce. «Con una grande capacità di improvvisazione si utilizzano e preparano materie prime in modo sempre originale e divertente, accogliendo gli ospiti a pranzo dal martedì alla domenica e per cena dal giovedì al sabato sera». La Terra La Tenuta si estende su 1.500 ettari di cui 1.100 occupati da bosco, per lo più ad alto fusto: regno degli animali allevati allo stato brado. La parte restante è coltivata in regime biologico al fine di produrre in autonomia gli alimenti necessari all?integrazione alimentare di tutto l?allevamento: orzo, favino, frumento, triticale e mais! Gli Animali Il cuore pulsante e la passione della Tenuta di Paganico è l?allevamento brado di bovini di razza Maremmana e suini di razza Cinta senese. «L?allevamento bovino comprende il gruppo dei riproduttori (le vacche, il toro Crotone) con i vitellini, le manze, vitelli da ingrasso liberi tra aree di PRIMO PIANO ? VIVI ? 63 VIVI ???? Terra, dalla quale vengono coltivati i cereali e i foraggi per i bovini e suini; Animali (i bovini ma anche i suini sono nati, cresciuti e allevati allo stato brado tra boschi e pascoli); Agrimacelleria (la carne lavorata nel laboratorio proviene solo dall?allevamento aziendale) e infine il Ristorante per dare valore alla materia prima: le quattro fasi di un percorso dalla terra alla tavola 3 giugno: Festa della Messa al Pascolo. Festa gastronomica itinerante in cinque tappe per festeggiare il bestiame al pascolo e degustare i prodotti biologici dell?azienda 8 giugno: Serata Ramen (pietanza giapponese a base di tagliatelle in brodo di carne, insaporito con carne di maiale ed altri elementi) 9-10 giugno: Corso di fotografia analogica con il fotografo Christian Martinelli 64 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 bosco e pascolo. Questi ultimi sono allevati all?aperto con alimentazione definita pasture-based, ovvero un?alimentazione basata sul pascolo ed integrate con sfarinati di produzione aziendale. Anche l?allevamento suino è un allevamento chiuso, che significa che tutti gli animali sono nati, cresciuti e allevati in azienda, allo stato brado». L?Agrimacelleria Carne fresca, salumi e prodotti toscani sono venduti nel punto vendita. «In laboratorio Romano, il macellaio, lavora la carne a partire dalle mezzene e quarti. Si producono salumi in totale assenza di nitriti e nitrati. Solo pepe e sale per la conservazione dei salumi di suini di razza Cinta senese! Ciò che rende la questa carne unica non è solo la filiera corta, la genuinità e la vita brada del bestiame, ma anche l?attenzione alla frollatura ed ai tempi di preparazione della carne e la meticolosa valutazione e cura nei tagli. Nella nostra agrimacelleria prestiamo la massima attenzione alla valorizzazione di tutti i tagli: anche quelli meno pregiati, grazie alla passione ed alla ricerca del macellaio e dei cuochi diventano grandi piatti e grandi salumi». Insomma un luogo speciale che merita senz?altro una visita che qui fa rima con esperienza. Provare per credere! L?azienda è a disposizione per visite guidate, laboratori didattici per i più piccoli sulla biodiversità nell?orto e nel bosco, ecc.. Per info e prenotazione ristorante, eventi e didattica: scoprire@tenutadipaganico.it, te. 334 8286004 (Maddalena) I prossimi appuntamenti 22 giugno: Serata Street Food - stile italiano Sabato 14 luglio: Serata dei Pici, serata con pici protagonisti a buffet, musica popolare dei ?Pici Ignoranti? Venerdì 3 agosto: Street food, serata Street Food in collaborazione con birrificio locale Venerdì 7 settembre: Street Food, serata Street Food in collaborazione con birrificio locale Sabato 13 ottobre: Giornata dei fun- ghi in collaborazione con Museo di Storia Naturale. Pranzo a tema funghi a buffet Sabato 24 novembre: Giornata della Maremmana in collaborazione con il Museo di Storia Naturale. Incontro, pranzo a tema e visita allevamento Sabato 15 dicembre: Cena di Natale Info e prenotazioni su eventi e didattica: mob +39 334 8286004, mail scoprire@tenutadipaganico.it VIVI L?ARTE DI OSPITARE | L?accoglienza in Maremma Riva del Sole Resort & SPA, fascino e magia di una vacanza top nel cuore della Maremma toscana Un resort unico nel cuore della Maremma toscana, un perfetto connubio tra sensibilità ambientale, amore per la natura e cultura dell?accoglienza in un territorio unico al mondo. È Riva del Sole Resort & Spa a Castiglione della Pescaia un luogo magico che inaugura la stagione 2018 con molte novità La storia Una storia che fonda le sue radici alla fine degli anni ?50, un territorio e un piccolo paese di pescatori ancora da scoprire e un committente che viene da lontano, dal Nord Europa, dai paesi scandinavi. Sono questi gli ingredienti di un?idea di successo fatta di contaminazioni, esperienze e capacità diverse, amore e passione per l?ospitalità. È la storia del Riva del Sole Resort & Spa di Castiglione della Pescaia, è il racconto di quella prima pietra posata nel 1958 dalla società svedese Reso per avviare la costruzione di un villaggio turistico a carattere internazionale. Solo due anni più tardi, nel 1960, il Riva del Sole veniva inaugurato. Natura, relax e divertimento sono oggi i plus di questa struttura immersa in una pineta di 27 ettari con un hotel 4****S di 155 camere ed un Residence 3*** con 182 appartamenti, nel cuore della Maremma toscana, nata un tempo per il soggiorno dei lavoratori svedesi e delle loro famiglie, che mantiene inalterata l?identità originaria ma che nel tempo ha saputo fondere al meglio l?eco-sostenibilità e il rispetto per l?ambiente propri della cultura nordica con l?accoglienza e i valori della tradizione 68 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 toscana. La ristrutturazione Una delle novità 2018 è il totale completamento della ristrutturazione dell?Hotel e la realizzazione dell?ultima Suite, chiamata Exotik Suite, la vera ?new entry? progettata, con particolare attenzione e cura, da Eva Khoury (Eva.K Design) italiana di origine libanese che, per quindici anni, ha vissuto a Parigi trasferendosi nel 2005 in Italia. Ha lavorato per importanti compagnie americane nella progettazione di alberghi e ristoranti principalmente in Medio Oriente, fino a quando ha iniziato ad occuparsi del totale restyling di Riva del Sole Resort & SPA, ideato su misura per ogni tipologia di camera. Nei suoi progetti futuri vi è la ristrutturazione del nuovo ristorante della Struttura toscana. Nell?Exotik Suite, in un ambiente armonioso e rilassante, si fondono vari complementi d?arredo, scelti appositamente da Eva K. e firmati da due grandi designer del presente e del passato: Philippe Starck e Vico Magistretti. Le tipologie di sistemazione Quindi oggi, la struttura consente diverse tipologie di sistemazione, per ogni esigenza di soggiorno: nell?hotel sono disponibili 155 camere di cui 2 Riva?s Junior Suite, 2 Riva?s Junior Suite Plus, 4 Riva?s room Plus, 10 Riva?s room comunicanti, 12 Riva?s room, 59 Camere Doppie Classic Twin (di cui 34 comunicanti), 63 Camere Doppie Classic matrimoniali, 1 Exotik Suite e 1 Coral Suite. L?alternativa di soggiorno è quella nel comodo Residence, composto da 182 appartamenti con tre tagli differenti, dal monolocale al trilocale. Un luogo ideale per gli amanti dello sport Per gli amanti dello sport e del turismo green, Riva del Sole possiede al suo interno una ?Bike Station?, una stanza custodita per il deposito e una zona lavaggio. Lo sport è, infatti, uno dei punti forti della struttura. Nominato per quattro anni di seguito ?Best Triathlon Hotel?, l?albergo è stato riconosciuto tra le strutture adeguatamente attrezzate per consentire gli allenamenti invernali dei triatleti internazionali, in base a diversi criteri di valutazione: la presenza di almeno una piscina, un centro fitness, La location A due passi dal mare... La piscina by night Il mare Il giardino sinonimo di relax PRIMO PIANO ? VIVI ? 69 VIVI Exotik Suite ???? Natura, relax e divertimento sono oggi i plus di questa struttura immersa in una pineta di 27 ettari con un hotel 4****S di 155 camere ed un Residence 3*** con 182 appartamenti 70 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 un percorso ciclabile e ampi spazi esterni, associati ad un buon ristorante, che risponda ad adeguate esigenze alimentari degli sportivi, nonché stanze silenziose e comode ai fini di un ottimo riposo. La splendida cornice in cui Riva del Sole si inserisce, nota per la ricchezza dei suoi paesaggi, con riserve naturali, terme, spiagge e borghi caratteristici, è stata menzionata tra le 40 destinazioni top suggerite per i viaggi. È una delle redazioni viaggi più autorevoli, quella inglese del quotidiano The Guardian, a pubblicare la classifica sui big del turismo mondiale, in base alla quale la Maremma, unica zona in Italia, ne esce vittoriosa al 29esimo posto. L?area protetta da Capalbio a Cecina è considerata la più attrattiva, all?interno della quale è immersa Castiglione della Pescaia, premiata più volte per la qualità delle sue acque da Legambiente, Touring e FEE (Fondazione per l?Educazione Ambientale) con Le Cinque Vele e l?ambitissima Bandiera Blu, assegnata anche per il 2018 alla spiag- gia di Riva del Sole. Ideale come punto di partenza per esplorare la ricchezza del territorio, Riva del Sole offre ai propri ospiti numerosi itinerari naturalistici tra sentieri nel bosco, spiagge di rara bellezza e pinete marittime profumate, anche in bici. Il Resort è meta privilegiata per italiani e stranieri amanti della natura e del benessere. In bicicletta, con servizi dedicati per bikers e l?ausilio di guide turistiche, si possono esplorare gli itinerari naturalistici maremmani; in vela, windsurf o canoa ci si può invece avventurare nel pluripremiato mare. Proprio il binomio mare e sport richiama ogni anno gli appassionati di discipline nautiche per assistere alle competizioni velistiche, anche internazionali. Non solo esperti, ma anche principianti possono praticare le attività al Riva Watersports, centro nautico situato nella lunga spiaggia privata del resort, dotato di numerosi ?facilities?. Area Benessere L?anima sportiva di Riva è molto sfaccettata: oltre ai servizi per cicloturistici e appassionati di sport acquatici, dispone di due percorsi di 1.25 km e 1.50 km per praticare jogging, due campi da tennis per partite diurne e serali e un campo polivalente per partite sia di tennis che di calcio (con possibilità di lezioni private). Mentre, a poca distanza, ci sono esclusivi club di golf e maneggi per gli amanti dell?equitazione. L?area benessere Punto d?eccellenza del resort è l?ampia RASENA SPA che comprende un?area di circa 3.400 mq, tra esterni ? tre piscine, terrazza e zona relax circondati dal verde ? e il centro benessere con vasca Jacuzzi, sauna a raggi infrarossi e finlandese, bagno turco, palestra e solarium. Inoltre, c?è la Riva?s Beauty, lo spazio dedicato ai trattamenti specializzati per viso e corpo, con i prodotti della linea esclusiva Maria Galland Paris, specifici per ogni tipo di pelle. Il ristorante In questo delizioso angolo di Toscana, la cucina non poteva che essere ottima. Il nuovo Executive Chef di Riva, Bruno Coletti, proveniente da diverse esperienze in luxury hotel e ristoranti di prestigio sia nazionali, che internazionali, accoglie gli ospiti nelle diverse aree ristorative, portando il suo stile, caratterizzato dall?esaltazione della materia prima legata al territorio in cui opera, quindi a Riva del Sole proporrà piatti toscani mantenendo l?autenticità, la semplicità e la stagionalità. Le tradizioni e i prodotti toscani vengono cucinati secondo le ricette suggerite dalle cucine casalinghe del posto. È dall?incontro con questa realtà locale che lo Chef esprime la sua creatività ed esperienza, creando piatti in cui ritrovare sia i sapori decisi della terra, che quelli delicati del mare. Eventi e cerimonie Per la clientela business il Riva del Sole Resort & SPA è una location ideale per qualsiasi tipo di evento grazie anche all?organizzatissimo Centro Meeting & Congressi, composto da 8 sale, da 26 a 300 metri quadrati, tutte con luce naturale: dalla sala The Crown o Da Vinci che possono ospitare fino a 300 persone alle 140 della sala Mimosa. Per feste e ricevimenti il Club Riva, con una capienza che varia fra 50 e 150 persone, insieme al Ristorante Riva, entrambi con accesso alla terrazza, si configurano, con una capienza totale di circa 300 persone, come un?incantevole e unico spazio a disposizione per pranzi aziendali e congressuali, oppure banchetti per ogni occasione o ricorrenza che vale la pena festeggiare. Contatti Riva del Sole ? Resort & Spa Loc. Riva del Sole 58043 Castiglione della Pescaia (GR) Maremma Toscana Tel. +39 0564 928111 Fax +39 0564 935607 Web www.rivadelsole.it Pagina Facebook Riva del Sole Castiglione della Pescaia PRIMO PIANO ? VIVI ? 71 SCOPRI SCOPRI C?È DA VEDERE | Perle e itinerari da scoprire in terra di Maremma Castiglione della Pescaia, città dello sport, della natura, dell?enogastronomia? DI FRANCESCA COSTAGLIOLA Archeologia, storia, arte e natura costituiscono una sintesi armonica che rende sempre molto gradevole visitare Castiglione della Pescaia ed il suo territorio. Magari proprio nel mese di giugno in occasione delle Giornate Europee dello Sport al via a marzo, ma con ancora tanti appuntamenti in cartellone fino al 24 U n giugno ancora ricco di... sport, cultura, natura, gastronomia attende i numerosi turisti che scelgono Castiglione della Pescaia per trascorrere giornate di primavera e di inizio estate tra relax e divertimento, ma anche i residenti che apprezzano ciò che di bello questo importante borgo di Maremma è in grado di offrire in ogni 72 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 periodo dell?anno. L?aria salmastra, il sole primaverile, piacevole e ritemprante, il mare cristallino rappresentano un chiaro invito ad immergersi in questo luogo e godersi la programmazione delle Giornate Europee dello Sport 2018 il cartellone di eventi messo a punto dal Comune di Castiglione della Pescaia in collaborazione con le associazione e società sportive del territorio, giunto ormai alla sua quinta edizione. Dopo le date di marzo, aprile e maggio saranno tantissimi anche nel mese di giugno (fino al 24) gli appuntamenti in cartellone (vedi box nella pagina a fianco) pubblicati, al fine di facilitare l?accoglienza dei visitatori e la partecipazione del pubblico, sul portale turistico www.turi- C Foto Giancarlo Gabbrielli Giornate Europee dello Sport 2018, gli ultimi appuntamenti smocastiglionedellapescaia.it che mette in contatto diretto con gli operatori del settore. Per altre info www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it Castiglione città dello sport e della natura, senza trascurare la cultura e l?enogastronomia. Multiformi e dinamici gli ambienti e scenari, che si svelano innanzi allo sguardo attento del turista, che si reca per la prima volta nella vivace e spumeggiante cittadina situata alla foce del fiume Bruna, tra mare, pianura, collina, l?area lacustre della Diaccia Botrona, una pineta rigogliosa ed un ampio arenile sabbioso. Tale differen- 1 GIUGNO Punta Ala: Gara di Golf ?37^ SETTIMANA DI GOLF GALLIA PALACE OPENRELAIS & CHATEAUX? | Castiglione della Pescaia: Saggio musicale a cura ?Associazione Musicale Castiglione della Pescaia? 2 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Riserva naturale Diaccia-Botrona) | Vetulonia (Museo Isidoro Falchi): Inaugurazione mostra ?L?Antico Egitto IN VITA a Vetulonia. A casa di un operaio artista della valle dei Re? | Punta Ala: Gara di Golf ?GOLF RESORT CUP? | Castiglione della Pescaia: Saggio musicale a cura ?Associazione Musicale Castiglione della Pescaia? 3 GIUGNO Vetulonia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio Punta Ala: Gara di Golf TROFEO L?AIETTA 5 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Giornata delle bandiere 7 GIUGNO Punta Ala: Manifestazione velistica ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? 8 GIUGNO Punta Ala: Manifestazione velista ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Punta Ala: Gara di Golf ?GOLF CHALLANGE INTERCIRCOLI UNICREDIT? 9 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Centro Storico) | Punta Ala: Manifestazione velista ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Castiglione della Pescaia: ?WhatsSUP? | Punta Ala: Gara di Golf GOLF CHALLANGE INTERCIRCOLI UNICREDIT | Castiglione della Pescaia: (P.zza Orto del Lilli) Giochi senza Barriere 10 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scopetta del territorio (Acquedotto Ximeniano) | Punta Ala: Manifestazione velistica ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Castiglione della Pescaia: ?WhatsSUP? | Punta Ala: Gara di Golf Circuito ?APART REVOLUCION TOUR? | Castiglione della Pescaia: (piazza Garibaldi) Raduno Auto d?Epoca Ass ne AMAS Grosseto 15 GIUGNO Punta Ala Camp & Resort Regata Nazionale Formula 18 - classe Catamarani | Castiglione della Pescaia: 5 edizione Birre d?Amare (degustazioni birre artigianali e Music festival) 16 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Riserva naturale Diaccia-Botrona) | Punta Ala Camp & Resort: Regata Nazionale Formula 18 - classe Catamarani | Punta Ala: Gara di Golf Coppa ?CANTINA SCACCIADIAVOLI? | Castiglione della Pescaia: 5 edizione Birre d?Amare (degustazioni birre artigianali e festival) | Punta Ala: Regata velica Pink Sail 17 GIUGNO Buriano: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio | Punta Ala Camp & Resort: Regata Nazionale Formula 18 - classe catamarani | Castiglione della Pescaia: Rassegna Bande e sbandieratori | Punta Ala: Gara di Golf Coppa ?GALLIA PALACE HOTEL | Punta Ala: Regata velica Pink Sail 18 giugno Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp 19 GIUGNO Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp 20 GIUGNO Castiglione della Pescaia: (Casa Ximenes): Il gruppo ?Qualcosa si inventa? presenta la commedia brillante ?In 3 sotto il letto? | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp 21 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Festa della musica | Castiglione della Pescaia: Notte bianca | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp 22 GIUGNO Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp 23 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Capodanno d?Estate Castiglion di Primavera | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp | Castiglione della Pescaia: I migliori anni della nostra musica - Concerto Spettacolo Scuola di Musica 24 GIUGNO Castiglione della Pescaia: Capodanno d?Estate Castiglion di Primavera PRIMO PIANO ? SCOPRI ? 73 SCOPRI ???? Dopo le date di marzo, aprile e maggio saranno tantissimi anche nel mese di giugno gli appuntamenti in cartellone ziazione di aree risponde ad un?ampia scelta di tipologia turistica, che spazia dalle famiglie con bambini, giovani coppie e gruppi di amici. La zona, comprende frazioni interessanti dal punto di vista turistico, come Punta Ala con il suo porto all?avanguardia, Riva del Sole, località molto apprezzata dai turisti stranieri, nordeuropei e russi. Verso l?interno, chi ama l?arte e la storia, non può non visitare Buriano, Vetulonia, borgo etrusco dal florido e vetusto passato che ha mantenuto l?impronta medievale con il Cassero, costituito da un?imponente cinta muraria interamente realizzata in pietra, la Chiesa dei Santi Giuda e Simone, risalente al primo periodo medievale ed interamente realizzata in stile romanico. A pochi chilometri di distanza dal borgo si trova anche l?area archeologica, la cui visita potrà sicuramente essere un?esperienza particolarmente interessante, per la possibilità di ammirare ruderi e resti di antiche costruzioni etrusche. E cosa dire di Tirli immersa nella quiete dei boschi di castagno. Di straordinario effetto dunque sono gli itinerari da intraprendere con tutta tranquillità, facendo un tuffo nel passato e ritornando poi al presente, a Castiglione della Pescaia, passeggiando sul frequentato arenile o tra le viuzze del centro storico, punteggiato di locali caratteristici. Complice la felice posizione strategica, Castiglione fu abitata fin da tempi remoti e subì nel corso della propria sto- 74 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 ria numerose occupazioni e dominazioni, pur conservando con fierezza un?identità forte e tenace. La cittadina conserva un nucleo pittoresco, situato sul promontorio che ospita il castello di origine medievale ed è protetto dalle mura, provviste di bastioni e torri. Da quassù si domina l?entroterra ed il mare, il panorama suggestivo e mozzafiato rende bene l?idea della varietà di ambienti che rendono singolare e peculiare questo lembo di Maremma: lo sguardo si perde tra lo spumeggiare cobalto del mare, fino alla pianura, dalla verdeggiante pineta, al porto-canale, mentre l?orizzonte si tinge dei rifulgenti colori della Maremma. Ma basta scendere in basso ed assaporare l?energia e solarità di un?elegante stazione balneare. Di grande rilevanza per lo sviluppo del territorio furono le opere di bonifica e di regolamentazione delle acque dell?antico Lago Prile, un ampio bacino che lambiva in epoca etrusca Roselle e Vetulonia. Il lago, è stato quasi totalmente prosciugato, oggi ciò che ne resta è la Riserva della Diaccia Botrona, un ambiente volto alla tutela delle numerose specie animali e vegetali che vi dimorano. Presso la suggestiva Casa Rossa Ximenes è stato allestito un museo multimediale, che consente di osservare in diretta il variegato ecosistema del Padule, grazie all?utilizzo di tre telecamere mobili, che riproducono immagini su grandi schermi. La struttura, uno dei simboli del territorio, fu progettata ed edificata dall?ingegnere Leonardo Ximenes, per volontà di Pietro Leopoldo di Lorena, al fine di risanare il Palude di Castiglione, evitando il ristagno delle acque e tenendo separate le acque salate e le acque dolci, al fine di contrastare la malaria. Non solo si privilegiava uno scopo igienico-sanitario, ma al tempo stesso fu chiara l?esigenza di sfruttare al meglio le risorse del territorio, razionalizzando la pesca, azionando mulini e frantoi, garantendo occupazione e migliorando il tenore di vita degli abitanti. L?edificio è costituito da un possente corpo centrale che poggia su tre arcate ed al suo interno conserva i macchinari per muovere le cataratte. Di notevole interesse è la Villa Romana delle Paludine, presso il fiume Bruna, che testimonia come Castiglione fosse apprezzata dai Romani. I resti della villa, risalente alla prima età imperiale, sono riconoscibili solo in parte ed è probabile che essa, al suo interno avesse una struttura termale e preziosi ornamenti, come dimostrano i reperti archeologici che sono stati rinvenuti: una statua di Artemide senza testa conservata al Museo Archeologico Nazionale di Firenze e un busto dell?imperatore Adriano custodito nel museo di Grosseto. Di gran pregio doveva essere la pavimentazione del II sec. d.C. rivestita di mosaici con disegni geometrici, di cui sono rimasti frammenti. Archeologia, storia, arte e natura costituiscono dunque una sintesi armonica che rende squisitamente gradevole visitare Castiglione ed il suo territorio. SCOPRI L?ANGOLO DEL LIBRO| La Maremma in libreria La Maremma protagonista nel cinema e nella letteratura grazie a Francesco Falaschi e Sacha Naspini Apprezzamento unanime per il romanzo ?Le case del malcontento? e per il film ?Quanto basta?, rispettivamente dello scrittore Sacha Naspini e del regista Francesco Falaschi, due interpreti della maremmanità accomunati dal fatto che entrambi sono grossetani, sono amici ed hanno posto al centro della loro ispirazione artistica e professionale il nostro territorio Q DI ROSSANO MARZOCCHI uest?anno l?arrivo della primavera ha portato in Maremma, insieme alla consueta fioritura, un?aria profumata di rinascita in un campo che ha sempre bisogno di nuova linfa, quello della cultura. Ci riferiamo in particolare a due settori, letteratura e cinema, in cui sono sbocciati in quest?ultimo periodo due bellissimi fiori: il romanzo fresco di stampa ?Le case del malcontento? dello scrittore Sacha Naspini, e ?Quanto basta?, nuovo Francesco Falaschi 76 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 film del regista Francesco Falaschi, nelle sale dal 5 aprile scorso. Cosa li accomuna? Tante cose, ma in particolare il fatto che entrambi sono stati generati dalla stessa terra: la Maremma. Scrittore e regista infatti sono grossetani, sono amici ed hanno al centro della loro ispirazione artistica e professionale il nostro territorio. Ma partiamo dalla fine, per arrivare all?origine. ?Le case del malcontento? pubblicato da e/o e nelle librerie di tutt?Italia da un paio di mesi, è un romanzo bellissimo e autentico, ambientato in un borgo immaginario e morente della Maremma, Le Case appunto, intorno al quale ruotano le storie e i destini di personaggi unici e memorabili. Naspini affonda l?inchiostro nelle zolle e nel sangue della nostra gente, scavando dentro alle vite di donne e uomini autentici e misteriosi, folli o ingenui, come il nullafacente Filippo Nencioni o la cartomante Graziella Serri o il bottegaio Mario Silvestri, che si trascinano nel paese morente in un gorgo di giorni tutti uguali, finché la piccola comunità non viene sconvolta dall?arrivo di Samuele Radi, nato e cresciuto nel cuore del borgo vecchio e poi fuggito nel mondo. Naspini dipinge questo romanzo corale con tinte forti e con la capacità dei grandi romanzieri di trascinare il lettore in un vortice di piccoli eventi che diventano enormi per la forza che sprigionano, scavalcando così quel confine che separa la narrativa dalla letteratura. E ci riesce anche grazie ad un linguaggio forte, gergale e poetico al tempo stesso, che dà autenticità alla storia e che sa mostrare ciò che narra senza bisogno di artifizi, M tenendo il lettore attaccato al libro, pagina dopo pagina. O, se fosse un film come quello di cui stiamo per raccontare, tenendo lo spettatore incollato alla poltrona fino alla fine. Ed ecco quindi il film di Francesco Falaschi ?Quanto basta?, che richiama nel titolo il celebre q.b. delle ricette di cucina. È un film divertente ed emozionante, che fa ridere e riflettere lo spettatore, un film che, in una parola, arriva. Ambientato nella Val d?Orcia, ?Quanto basta? racconta la storia di Arturo, uno chef talentuoso che, finito dentro per rissa, deve scontare la pena ai servizi sociali tenendo un corso di cucina in un centro per ragazzi. Lì incontra Guido, un giovane affetto dalla sindrome di Asperger, che si cimenta ai fornelli con capacità straordinarie. L?improbabile amicizia tra i due aiuterà Arturo a cambiare vita. Con una regia matura e una sceneggiatura solida, che vede tra gli altri la collaborazione del noto Ugo Chiti, Falaschi sa amalgamare i giusti ingredienti per guidare lo spettatore attraverso un viaggio culinario, fisico e sentimentale ricco di suggestioni, battute calzanti e senso del ritmo. Anche il cast di attori è di alto livello. Il film vede infatti come protagonisti, oltre al giovane Luigi Fedele, Vinicio Marchioni, ?il freddo? della serie Romanzo Criminale, Valeria Solarino, Alessandro Haber e, direttamente dall?ultima stagione di Gomorra, Gianfranco Gallo. Ma chi è Falaschi, e cosa sappiamo di lui? Nato a Grosseto nel 1961, da Eda Morelli e Ferdinando, impiegato comunale, Francesco frequenta le medie in quella scuola che tutti i grossetani chiamano semplicemente ?La vasca?, in realtà intitolata a Giovanni Pascoli. Dopo il Liceo classico, si laurea in Storia del cinema a Firenze e diventa insegnante di ruolo, prima al Rosmini e poi all?Istituto Einaudi. Intanto inizia a fare ciò che ama davvero: stare dietro la macchina da presa. Nel 1997 esordisce alla regia con alcuni corti e due anni dopo, con ?Quasi fratelli?, conquista il David di Donatello. Gli attori che dirige Falaschi in quegli anni sono oggi tutti volti di successo, come Giorgio Tirabassi, Pierfrancesco Favino, Marco Giallini, ma anche personaggi della nostra terra. Infatti Falaschi collabora con attori e autori locali, come lo sceneggiatore grossetano Alessio Brizzi, con cui crea tra l?altro l?associazione Nickelodeon e il festival cinematografico, diventato poi ?Storie di cinema?, oltre a una scuola di cinema. Nel 2002 esce il suo primo lungometraggio, ?Emma sono io?, girato in Maremma, con cui ottiene la nomina al David di Donatello e al Nastro d?Argento come miglior regista esordiente. Cinque anni dopo arriva l?affermazione con ?Last minute Marocco?, in cui recitano altri nomi noti come Valerio Mastrandrea, Nicolas Vaporidis e Maria Grazia Cucinotta. In quell?anno, di nuovo a Grosseto, gira ?Dalla finestra aperta?. Intanto si trasferisce a Roma, ma il legame con la Maremma resta fortissimo e nel 2011 esce ?Questo mondo è per te? ambientato tra Follonica, Scansano e Grosseto. Grazie al talento e alla tenacia un corto di Falaschi sbarca perfino al New York Film Festival. Nel 2012, esce il corto ?My Tuscany ? Art storm?, per arrivare al 2018, quando il 5 aprile esce in tutta Italia ?Quanto basta?, presentato a Grosseto dallo stesso regista, che al termine della visione ha salutato il pubblico in sala e, con un bel gesto d?affetto e di rispetto, ha fatto PRIMO PIANO ? SCOPRI ? 77 N D A F SCOPRI ???? Con una lingua piena di venature dialettali ma classica e letteraria allo stesso tempo, Sacha Naspini crea un romanzo che gioca con suggestioni care al giallo, al thriller psicologico, al gotico, al memoir storico e alla favola nera conoscere agli spettatori e ai giornalisti presenti anche gli attori grossetani impegnati con lui sul set. Grossetano è anche Sacha Naspini, che nasce 15 anni dopo Francesco Falaschi. Figlio di Fabio ed Elisabetta Mattafirri, Sacha ha una vena artistica che segue da subito e cerca di comprendere e indirizzare iscrivendosi al Liceo Artistico ?Pietro Aldi?. Al termine degli studi intraprende diversi viaggi attraverso l?Europa e capisce che la sua strada sarà la scrittura. Nel 2006 esordisce col romanzo ?L?ingrato? e avvia diverse collaborazioni come editor, concept e grafico esecutivo, mentre la sua penna continua veloce a creare racconti e romanzi. È il 2009 l?anno in cui vede la luce ?I cariolanti?, romanzo pubblicato da Elliot, che segnerà la sua scrittura. Intanto si stabilisce a Follonica e tre anni dopo, con lo stesso editore, arriva la bella conferma de ?Le nostre assenze?, romanzo che si caratterizza per una scrittura profonda e asciutta, capace di scavare a mani nude dentro le persone come nella terra viva e fragile di Maremma, Francesco Falaschi e Sacha Naspini in occasione della presentazione 78 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 Sacha Naspini tanto ricca di tesori quanto capace di travolgere e seppellire tutto, cose e uomini. E proprio ?Le nostre assenze? viene letto da Falaschi, che lo apprezza molto ed entra in contatto con Naspini, col quale intraprende una collaborazione artistica e professionale, che si sviluppa con diversi lavori, cortometraggi, forme di scrittura visiva e sceneggiature, fino ai progetti che i due hanno in cantiere anche per la televisione oggi. E la collaborazione, frutto di stima reciproca, diventa anche un?amicizia che, come vedremo, li lega tutt?ora. Una storia che, in maniera diversa ci rimanda ad una Maremma e ad un?amicizia d?altri tempi, quella tra Luciano Bianciardi e Carlo Cassola. Ma tornando al recente passato, nel 2014 Sacha ottiene il successo del grande pubblico di lettori con la casa editrice Rizzoli e un romanzo storico, ?Il gran diavolo?, capace di catapultare il lettore nel Cinquecento, al seguito dell?ultimo capitano di ventura: Giovanni delle Bande Nere. Come il suo condottiero, anche Naspini non si ferma e pubblica ?Ciò che Dio unisce?, romanzo geniale e diabolico sul giorno delle nozze di una giovane coppia. Mentre poi lavora all?ultimo libro, che lui stesso definisce un canto d?amore per la Maremma, Sacha si sposa per davvero, con Eleonora Albonetti. E il nuovo libro, ?Le case del malcontento?, trova vita all?inizio di questo 2018. Una scrittura ruvida e asciutta quella di Naspini, che affonda nelle vite del borgo maremmano con la stessa forza con cui aveva già saputo scavare nella terra de ?Le nostre assenze?, tirando fuori petali e spine dalle rose che la sua penna ha deciso di piantare in quel paese immaginario, ma che richiama tanto Roccatederighi. A prescindere dalla ricerca di elementi reali nel luogo della fantasia di Naspini, quello che conta nel libro è l?intreccio di vite, con le loro storie, i loro segreti e le loro colpe: un?epopea rurale, com?è stata ben definita da alcuni, radicata nella solitudine della Maremma. E a presentare il romanzo di Naspini, lo scorso 15 marzo a Grosseto nell?ex convento delle Clarisse, c?era proprio lui, l?amico Francesco Falaschi, capace di affondare una telecamera immaginaria dentro Le case da cui chissà, magari un giorno uscirà proprio un film. SCOPRI AZIENDE AL TOP | Storie di imprese e di imprenditori di Maremma SEI, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili lancia il progetto Casa Futura! Per lo spazio ?Aziende al Top ? Storie di imprese e di imprenditori di Maremma?, questo mese parliamo della SEI ? Società Elettrica Italiana, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili che da un po? di tempo ha preso a cuore il settore edilizio ed abitativo partendo dal fatto che in periodi di crisi il migliore investimento per tutti noi è nel proprio ?nido?? F are utili per un?azienda è essenziale. Una azienda senza utile è di fatto inutile. Tuttavia per tutte le aziende oggi è importante avere anche una Mission e dei Valori da condividere con la società nella quale si confronta o meglio con il ?Mercato?. S.E.I. Società Elettrica Italiana, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili da un po? di tempo ha preso a cuore il settore edilizio ed abitativo partendo dal fatto che in periodi di crisi il migliore investimento per tutti noi è nel proprio ?nido?, nella propria casa dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo ed attività umane. L?intento è quella di applicare le esperienze nelle energie rinnovabili al settore abitativo coniugandole con le possibilità offerte da domotica e nuovi materiali costruttivi ed impiantistici. Nasce così il progetto Casa Futura nella E.S.CO Mubiz Energy Management, società del gruppo S.E.I. holding, dedicata alla progettazione e realizzazione di interventi nel settore edilizio. 80 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 Impianto eolico 200 kW Potenza (PZ) Di questa novità e non solo parliamo con i vertici di SEI Società Elettrica Italiana, Enrico Banchi presidente del gruppo SEI Holding, Isabella Silenzi vicepresidente, Fulvio Santagati direttore tecnico. Cosa è il progetto Casa Futura? Enrico Banchi: «È la risposta a domande di economicità, riduzione di emissioni inquinanti e senso di piacere dell?abitazione. Una casa viva, colorata, che lascia spazio alle differenti identità e modalità di vivere, ma capace di produrre energia utilizzando ogni strategia passiva e attiva per rendere l?edificio una macchina bioclimatica». Come è nata l?idea di realizzare la casa del futuro? Enrico Banchi: «Abbiamo iniziato a studiare il progetto casa 100K dell?architetto Mario Cucinella che nel 2008 con gli incentivi del fotovoltaico idealizzava una casa che si autopagava con l?incentivo alto e il bonus bioedilizio. Così abbiamo iniziato a capire il funzionamento del fotovoltaico unito alle case in prefabbricato, conseguendo il duplice vantaggio da un lato di realizzare abitazioni con il massimo comfort energetico e dall?altro di utilizzare una fonte rinnovabile per ripagarsi una casa dove abitare. L?esperienza poi si è centrata in maggior parte sulla casa come luogo di dimora da rendere economica dal punto di vista del risparmio nel senso della gestione delle spese delle bollette, visto che l?incentivo è durato poco e che l?unica chance di beneficio si è trasformata nello scambio sul posto dell?energia prodotta dall?impianto fotovoltaico». Chi si avvicina al mondo della bioedilizia? Isabella Silenzi: «La casa non può essere vista come un investimento finanziario, ma come un investimento per la famiglia. Un luogo dove passare la propria vita ed essa deve trasmettere il modo in cui una persona vuole vivere. Chi si avvicina alle case in bioedilizia, essenzialmente sono persone giovani (il trend è dai 28 ai 40 anni e indipendentemente dal livello culturale), che per- Impianto fotovoltaico 20 kW Scansano (GR) cepiscono in modo forte la necessità di pensare, in un contesto di cambiamenti climatici, in modo lungimirante al futuro a partire dal proprio ?nido?». Quali sono state le difficoltà iniziali? Fulvio Santagati: «Nel 2009 quando parte agli albori il progetto, esisteva una barriera concettuale e mentale che ora sembra pian piano essere superata. L?idea imperante in passato era quella di avere una casa in mattoni e cemento, concetto che lasciava poco spazio ad altre prospettive. Del resto poi modificare una casa tradizionale in una più innovativa aveva dei costi elevati e i materiali utilizzati spesso non erano neanche così bio, pertanto l?operazione diventava costosa ed i risultati non erano mai quelli sperati. Nel corso degli anni abbiamo visto realizzare case fatte con polistirolo (che è un derivato del petrolio) e calcestruzzo (acqua, sabbia e cemento) o visto truciolato di legno annegato nel calcestruzzo oppure altre soluzioni rimaste nell?anonimato. In altre parole in un periodo di transizione il mercato immobiliare ha finito per cadere in sperimentazioni senza successo». Quale soluzione ora si propone nella nuova costruzione o per una importante ristrutturazione? Fulvio Santagati: «Tutto deve nascere dal concetto di costruire una casa per tutta la vita e su misura, che sia specchio del proprio essere e oggi la gente vuole soluzioni semplici e che siano eco-sostenibili. Vuole soluzioni che facciano risparmiare nelle bollette, ma allo stesso tempo vogliono tenersi al passo con impianti fotovoltaico, mini eolico e impiantistica che non sia lasciata al caso. In questo ambito (quello dell?impiantistica riscaldamento, acqua, sanitario e riscaldamento) occorre orientare e far capire che in una casa ben isolata è possibile realizzare impianti semplici e gestibili anche da remoto con semplici soluzioni. Rispetto a 8 anni fa i costi si sono contenuti di molto. In altre parole tutto si può sintetizzare in tre principi: il primo di carattere economico, il secondo di carattere sociale e il terzo di tipo energetico». Due parole sull?azienda. Enrico Banchi: «Il nostro motto è da sempre: ?Proteggere la Terra dovrebbe essere lo scopo principale di ogni uomo moderno?. Partiamo sempre da qui, da questa massima di Albert Einstein in quanto semplicemente ci chiarisce che l?umanità ha solo questo pianeta su cui vivere e, purtroppo, lo sta velocemente distruggendo in modo sconsiderato. L?azienda, attiva dal 1999, negli ultimi anni ha consolidato la propria presenza in Italia diventando leader in alcuni segmenti del mercato (eolico, idroelettrico, fotovoltaico, biomasse, cogenerazione ecc..) degli impianti di produzione non più necessariamente legati agli incentivi. Il tema ambientale ed energetico è, nonostante tutto, sempre più immanente non tanto per gli impegni di Kyoto o di Parigi (per recentemente in revisione per la fuoriuscita degli Stati Uniti), ma soprattutto per il PRIMO PIANO ? SCOPRI ? 81 SCOPRI Impianto idroelettrico 20 kW Pavia (PV) ???? Recentemente l?azienda ha lanciato il progetto Casa Futura il cui intento è quello di applicare le esperienze nelle energie rinnovabili al settore abitativo coniugandole con le possibilità offerte da domotica e nuovi materiali costruttivi ed impiantistici. Il tutto al fine di rendere l?edificio una macchina bioclimatica capace di produrre energia percepimento sempre più massivo ed irreversibile dei cambiamenti climatici da parte della popolazione mondiale. Dal 2018 la Società ha aperto ufficialmente in Albania a Tirana la holding S.E.I. in Albania per lo sviluppo del mercato albanese delle fonti di energia rinnovabile in quanto anche in altri Paesi si sta affermando la cultura del ?rinnovabile?. Gli ultimi anni sono stati caratterizzati dalla scomparsa di operatori del settore dovuta alla riduzione degli incentivi ed alle notevoli incertezze per il futuro del comparto. In particolare nel fotovoltaico, la fonte di energia rinnovabile S.E.I., Società Elettrica Italiana è società nata nel 1999 operante nel settore dell?energia sviluppatasi negli anni della liberalizzazione del settore elettrico, avviando l?attività di consulenza si è negli anni evoluta e strutturata implementando la progettazione e nello sviluppo tecnico amministrativo e finanziario dei progetti, negli ultimi anni ha inoltre avviato attività di realizzazione diretta di impianti di generazione energia elettrica iniziando ad assumere ruolo di Main Contrator. Oggi la S.E.I. Holding ha completato la propria riorganizzazione aziendale 82 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 solare più conosciuta, era passata, in assenza di incentivi e nonostante il forte ribasso nei prezzi degli impianti, a poco più di 100 MWp di installazioni in Italia nel 2015, contro i 220 MWp del precedente 2014. Con il 2017 finalmente grazie ai benefici fiscali, ai revamping di vecchi impianti, alle implementazioni di sistemi di accumulo e gestione intelligente dell?energia il mercato del fotovoltaico (soprattutto domestico) è stato di nuovo in crescita tornando ai circa i 220 MWp del 2014 e le prospettive con l?avvento lento ma inesorabile della mobilità ibrida elettrica sono sempre più interessanti. S.E.I. HOLDING iniziata nel 2013 e spostato la propria sede a FIRENZE che è divenuta centro direzionale nonché sede legale. Il Gruppo S.E.I. si avvale della collaborazione in partnership di primarie società ad alta tecnologia, sia per la produzione di energia elettrica che per l?impiego ed ottimizzazione ambientale energetica. Dal 2017 la SEI ha avviato il primo aumento di capitale, conclusosi di recente, al fine di accedere in un prossimo futuro al mercato A.I.M. S.E.I. HOLDING raggruppa ad oggi tutte le partecipazioni aziendali finan- La S.E.I. ha superato il senza incentivo il c.d. ?grid parity? grazie alla ricerca di nicchie di mercato e alla diversificazione dell?offerta e alla ecletticità delle proprie risorse ed è riuscita a consolidarsi e svilupparsi divenendo ad esempio partner in Italia della Sonnen Batterie destinata a diventare leader del settore smart grid con sistemi di accumulo e gestione intelligente dell?energia. Il segreto della S.E.I. è lo Staff TECNIC, un ?capitale? umano preparato, competente, versatile disposto a mettersi costantemente in gioco ed affrontare quella che a tutti gli effetti è una la ?sfida energetica?». ziarie, gli impianti di proprietà e le attività immobiliari del gruppo. Il CDA è formato da Presidente Dr. Enrico Banchi, Vicepresidente Dr.ssa Isabella Silenzi, Direttore Tecnico Ing. Fulvio Santagati, Consigliere Avv. Sergio Frediani Info: www.societaelettricaitaliana.it www.seiholding.it www.wind-engineering.it www.aktis.it www.mubiz.it www.elektraenergyproject.it GUSTA GUSTA VINO E DINTORNI | Notizie varie dal mondo del vino e non solo Cantine Aperte, successo per l?edizione 2018 all?insegna del bello della Toscana ?Gustiamo il bello della Toscana? andando alla ricerca dei più bei tesori della regione. È stato questo il tema di fondo dell?edizione 2018 di Cantine Aperte il grande appuntamento promosso da MTV andato in scena a fine maggio con una serie di iniziative in tutte le provincie della regione. Maremma compresa ? Gustiamo il bello della Toscana?. È stato questo il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per l?edizione 2018 di Cantine Aperte, di scena sabato 26 e domenica 27 maggio. È stato dunque ?il bello? il filo conduttore che ha unito le circa cento aziende che hanno aperto le porte agli appassionati facendo scoprire non solo i tesori custoditi nelle botti e nelle bottiglie, ma anche quelli artistici e paesaggistici che grazie al loro impegno sono stati conservati e resi vivi fino a oggi. «Il successo del vino toscano ? spiega il presi- 84 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 dente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini ? non risiede solo nella qualità ormai riconosciuta da tutto il mondo, ma anche da tutto il contesto in cui viene prodotto. Per questo motivo abbiamo pensato di dare la possibilità agli appassionati di vino di scoprire per la prima volta tutta la bellezza che le cantine mantengono, proteggono e valorizzano». ?Gustiamo il bello della Toscana? Il ?bello della Toscana? è stato interpretato nei modi più disparati dalle aziende che hanno offerto una pluralità di esperienze da vivere. Molti i ?tesori nascosti? delle cantine che sono stati eletti a bellezze da gustare con la vista e gli altri sensi nell?occasione come nel caso della Botte a Uovo in Legno, o della Grande Trebbia a Fermo. Poi la Cappella privata, interna alla tenuta rinascimentale, ma anche molte bellezze naturali: alberi secolari fino addirittura alla degustazione dalla terrazza da cui si affacciava la ?Monna Lisa? di Leonardo. Collezione di Bici Storiche de l?Eroica e omaggi ai grandi del cine- ma che hanno vissuto nelle cantine toscane. C?è anche chi ha preferito fornire ai suoi visitatori un?esperienza visuale a 360°, intendendo la ?bellezza? come il vero e proprio racconto della viticoltura. Il ?bello? delle cantine del territorio di Grosseto L?agricola Il Ponte a Capalbio ha esposto la collezione di Fiat 500 d?epoca. A Sovana la Fattoria Aldobrandesca ha svelato i sentieri lungo i vigneti. La Maliosa di Manciano ha organizzato un brindisi a Scovaventi sotto la grande quercia secolare dove è stata impiantata la più antica vigna. A Castiglione della Pescaia, presso Le Mortelle, protagonista è stata una barriccaia incastonata tra le rocce della collina con la cantina ipogea. A Scansano Poggio La Luna ha accolto i wine lovers con Pippo, l?asino amiatino. A Rocca di Frassinello, nel comune di Gavorrano, è stata la cantina di Renzo Piano il vero bello della Toscana. A Sorano invece, presso Sassotondo, la cantina storica scavata nel tufo ha svelato un lungo corridoio sot- Rocca di Frassinello Botte a uovo Lamole Val delle Rose Botti secolari Fattoria Casagrande Vigneti Canneto Montepulciano PRIMO PIANO ? GUSTA ? 85 GUSTA terraneo dove c?è il bottaio. La Parrina, ad Albinia, ha aperto le porte dell?antica bottaia, mentre L?Impostino a Civitella Paganico, ha mostrato il quadro naturale dalla finestra della sala degustazione con la grande trebbia a fermo. La Tenuta Val delle Rose di Grosseto invece ha aperto la bella cantina di vinificazione. Cantine Aperte Da 26 anni, nato proprio in Toscana, è oggi l?evento enoturistico più importante in Italia. Nel 1992 in Toscana partì come evento sperimentale, su idea della fondatrice e allora presidente del Movimento Turismo del Vino, Donatella Cinelli Colombini. Visto il grande successo che ebbe, dal 1993, ogni ultima fine settimana di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un?esperienza diversa dal comune. Cantine Aperte è un marchio di proprietà del Movimento Turismo del Vino, registrato e protetto giuridicamente per contrastarne qualunque abuso/imitazione e garantire ai consumatori qualità e professionalità nell?accoglienza, tratti distintivi delle cantine MTV. L?Associazione Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che raccoglie circa 100 fra le più prestigiose cantine del territorio toscano, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell?accoglienza enoturistica. La delegazione Toscana è una delle rappresentanti dell?associazione che è nata a livello nazionale per promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l?attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall?altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell?ambiente e dell?agricoltura di qualità. Info: www.mtvtoscana.com 86 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 WINE & FOOD NEWS ANCORA SUCCESSI E TANTI RICONOSCIMENTI PER IL FIORINO Il Caseificio Il Fiorino continua a mietere successi e a raccogliere importanti riconoscimenti. Gli ultimi in ordine di tempo sono quelli ricevuti nella cornice del Castello Visconteo di Pandino, in provincia di Cremona, dove l?azienda maremmana è stata premiata con il prestigioso Trofeo San Lucio. Due i formaggi de Il Fiorino vincitori in terra lombarda: la Riserva del Fondatore, premiata nella categoria pecorino stagionato da 91 giorni a un anno, e il Pecorino Toscano DOP, vincitore nella categoria pecorini stagionati a denominazione di origine protetta. Il Trofeo San Lucio è una manifestazione, che si svolge nella cittadina cremonese ogni due anni. È una delle più prestigiose nell?ambito dei contest caseari. L?edizione 2018 ha visto oltre 300 tra i migliori prodotti lattiero caseari italiani. L?evento, giunto quest?anno all?ottava edizione, unisce l?attenzione alla tradizione allo sguardo verso il futuro. Pandino, infatti, oltre al CaseoArt ospita la Scuola di arte casearia nella quale crescono i produttori e gli esperti di formaggio di domani. Neppure il tempo di rifiatare ed ecco un nuovo riconoscimento. Dopo aver incontrato il ?favore? di operatori e buyer nazionali e internazionali nel cor- Nella foto la famiglia Sargentoni - Fiorini so di Cibus 2018 a Parma, il Caseificio di Roccalbegna ha ricevuto il 10 maggio a Milano il premio dei consumatori ?Cheese for people Awards 2018? nella categoria ?Miglior formaggio di pecora?. A decretare ancora una volta il successo de Il Fiorino è stato ?La Riserva del Fondatore?, tra i pecorini più premiati in Italia e nel mondo, ottenuto con latte ovino della Maremma, prodotto con gli antichi metodi della tradizione e affinato in grotta. Protagonisti e giudici del concorso, organizzato da ?Formaggi & Consumi?, in collaborazione con ?Il Viaggiator Goloso? e Tutto Food, sono stati i consumatori che, con una serie di assaggi ?al buio?, hanno votato il formaggio di pecora preferito. Durante la quattro giorni parmense di Cibus 2018 il Fiorino ha presentato agli operatori del settore, con ottimi riscontri, le due new entry tra i suoi formaggi: il Pecorino al Pesto, da poco in distribuzione e Boccon d?amore, pecorino muffato a forma di cuore e dedicato alle figlie di Angela Fiorini e Simone Sargentoni, che rientra nella nuova linea dei biologici. Il Pecorino al pesto ?targato? Il Fiorino. Il formaggio unisce alla cagliata di latte di pecora, proveniente esclusivamente dalla Maremma il Pesto, prodotto da Roberto Panizza con Basilico Genovese Dop e Aglio di Vessalico, seguendo l?antica ricetta della tradizione ligure. Il Pecorino si riconosce, già dalla crosta, per il colore giallo, tendente al verde, grazie alle foglie di basilico triturate. Al gusto si presenta con un sentore leggermente acido che richiama la salivazione e poi esplode in bocca, grazie al basilico ma sempre in piena armonia con la delicatezza del formaggio. Quello che più stupisce è il perfetto equilibrio tra i diversi sapori, ottenuto grazie all?armonia e alla ricercata qualità di tutti gli ingredienti. LEGAMBIENTE, AL VIA LA RASSEGNA DEGUSTAZIONE NAZIONALE DELL?OLIO EXTRAVERGINE D?OLIVA Anche quest?anno torna la Rassegna Degustazione Nazionale dell?Olio Extravergine di Oliva, un?importante occasione che punta a valorizzare in modo significativo la filiera dell?olio extravergine di oliva, un prodotto italiano di grande qualità con un forte legame con il territorio. La rassegna degustazione, organizzata da Legambiente in collaborazione con il mensile La Nuova Ecologia, è divisa in tre sezioni: olio extravergine d?oliva; olio extravergine d?oliva biologico; olio extravergine d?oliva Dop e Igp ed è aperta a tutti gli oli appartenenti alle tre sezioni prodotti in Italia. I campioni di olio saranno valutati da un?apposita commissione di assaggio inappellabile composta da un Capo Panel e da Giudici professionali. Per partecipare occorre iscrivere i propri prodotti contattando la segreteria organizzativa allo 0564 487711 oppure scrivendo a rassegne@festambiente.it. Il termine ultimo per far pervenire i campioni di oli (4 bottiglie da 750 cl o da 1 litro) è venerdì 8 giugno 2018. Per ciascuna Sezione (olio evo convenzionale, Dop e Igp, Biologico) e Categoria (leggero, medio e intenso) verrà assegnata una targa ai migliori oli selezionati. La premiazione avverrà nell?ambito di una specifica iniziativa che si terrà durante l?edizione 2018 di Festambiente dal 10 al 19 agosto. Per la prima volta, inoltre, sarà assegnata una targa anche ai migliori oli monovarietali. Terenzi, è il Madrechiesa il Miglior Olio IGP d?Italia È il Madrechiesa di Terenzi il Miglior Olio IGP secondo la guida Oli d?Italia: l?olio dell?azienda toscana, che si distingue per la sua complessità aromatica racchiudendo in sé tutti i profumi tipici della terra d?origine, ha vinto questo premio ex-aequo con un?altra azienda produttrice di IGP Sicilia. L ?olio viene prodotto con varietà Moraiolo e Maurino, raccolte e spremute separatamente nel frantoio di proprietà, attraverso un originale e innovativo sistema di frangitura a ciclo continuo, costituito da organi frangenti a coltelli sequenziali, anziché a martelli: ciò permette un?estrazione selettiva e una spremitura più delicata, che preserva gli aromi e le proprietà nutritive, in particolare lo squalene (SQ), molecola con proprietà antiossidanti e antitumorali. L?azienda Terenzi guidata dai tre giovani fratelli Balbino, Federico e Francesca Romana, conta 150 ettari divisi tra viti e ulivi secolari e si dedica alla produzione di olio e di vino riservando un?attenzione particolare alla qualità e al territorio, grazie all?autonomia energetica ottenuta attraverso il fotovoltaico e la pratica di un?agricoltura a basso impatto ambientale. ?Siamo onorati ? dichiarano i Terenzi ? di aver ricevuto questo prestigioso riconoscimento dal Gambero Rosso, che ci incoraggia a continuare con grande entusiasmo nel nostro progetto fatto di lavoro, sacrificio e amore per la nostra terra: crediamo fermamente che fare un vino e un olio di qualità sia il nostro principale dovere. Siamo inoltre felici che il riconoscimento sia stato assegnato al Madrechiesa, che identifica anche il nostro vino di punta, considerato la massima espressione del Sangiovese di Maremma?. Al naso si riconoscono il muschio, l?aglio selvatico e l?alloro: un profumo intenso ed elegante, con note di foglia di carciofo ed erba tagliata. Evidenti nel finale i sentori di pomodoro ed erbe mediterranee. Sapore deciso bilanciato nelle note di amaro e piccante entrambi a livelli di media intensità. Oltre al Madrechiesa, Terenzi produce il Purosangue, blend di Frantoio, Moraiolo e Leccino, dal profumo gradevole con note di carciofo, rosmarino ed erbe di campo e un evidente gheriglio di noce in chiusura. Sapore rotondo e ben equilibrato nelle note amare e piccanti. L?olio Purosangue è stato segnalato nella guida a respiro internazionale Flos Olei 2018, dedicata agli oli extravergine di oliva selezionati prodotti da aziende di tutto il mondo. PRIMO PIANO ? GUSTA ? 87 GUSTA DI VINO IN CIBO | I protagonisti dell?enogastronomia maremmana Frantoio Rossi, quando un grande olio è il frutto di una storia lunga tre generazioni Il Frantoio Rossi dell?azienda agricola Poggio Carlo ? siamo nel territorio del comune di Scansano ? è una gran bella realtà dell?enogastronomia maremmana. Produce un olio di spiccata personalità: un?eccellenza di questo angolo di Toscana che coniuga le radici del passato con l?innovazione verso il futuro L DI ELISABETTA RUSSO a Maremma Toscana è davvero uno scrigno di scoperte senza fine. Bellezze naturali ed eccellenze enogastronomiche si mescolano insieme rendendo unici luoghi e prodotti di questo angolo di Toscana. In questo caso a colpirci positivamente è stato il frantoio Rossi dell?azienda agricola Poggio Carlo, entrato in produzione nel 2017, ed il suo olio che nonostante la sua ancora ?giovane età? ha già riscosso un enorme successo, sia tra i consumatori che tra gli esperti del settore. L?azienda agricola Poggio Carlo dei fratelli Rossi è un?azienda agricola familiare che affonda le proprie radici nella terra di Scansano in Maremma Toscana, dove ha iniziato la propria attività intorno agli anni ?50. Si tratta di una bella realtà nata intorno all?allevamento di pecore per poi gradualmente allargarsi con l?acquisizione di nuovi terreni ed estendere l?attività alla coltivazione di vite, cereali ed ulivi. Attualmente l?azienda vanta 250 ettari di proprietà, di cui 20 ettari di vigna, 50 di cereali e 18 di oliveto. Oggi l?oliveto rappresenta l?orgoglio dei proprietari, considerando che il numero di ulivi, attualmente 4.000, è quadruplicato in soli 5 anni. Ed è proprio sull?olio che i fratelli Rossi intendono puntare per il futuro, con un progetto innovativo e di 88 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 grande intuizione cha mira a realizzare un prodotto di eccellenza e tipicità territoriale. Per questo l?azienda pone grande attenzione ad una scelta strategica delle piante d?ulivo da coltivare, privilegiando le varietà toscane, e soprattutto quelle meno diffuse tra cui il Leccio del Corno. Inoltre con grande coraggio si è deciso di investire nel 2017 in un nuovo frantoio, assolutamente all?avanguardia e dotato delle migliori tecnologie, che permette, grazie a significative innovazioni durante il processo di produzione, di ottenere un prodotto finito di caratteristiche gusto-olfattive uniche e di massima eccellenza. La visita Facciamo un passo indietro? per uno sguardo più da vicino all?azienda, alla sua storia, alle persone che la rappresentano ed ai suoi prodotti. Il contatto diretto è sempre da privilegiare perché riesce a trasmetterti sensazioni compiute che in nessun altro modo riescono ad arrivarti. Così mi attivo per andare a visitare il nuovo Frantoio Rossi dell?Azienda Poggio Carlo, una bella struttura entrata in produzione nel 2017, realizzata con grande cura e attenzione con l?intento di mantenere il ?carattere? del territorio, in una zona collinare alle pendici di Scansano e con una vista che abbraccia le colline che degradano verso il mare. Già dal primo impatto, accolta con grande ospitalità dai proprietari in questa nuova struttura così immersa nella natura della Maremma, si respira un?aria di famiglia, di genuinità, di storia, di tradizione, ma anche di grande determinazione e visione per il futuro. Incontro Fabrizio Rossi, che si occupa in prima persona del frantoio e della produzione dell?olio, e Letizia che si occupa delle attività a valle della produzione, tra cui la scelta del design di bottiglie ed etichette e delle attività di degustazione per l?olio. «Mio fratello Fabio ed io ? sottolinea Fabrizio ? abbiamo rilevato l?azienda agricola dei nostri genitori nel 2012. Io sono tornato ad occuparmi dell?azienda, dopo aver trascorso 10 anni come Chef in molte città europee; un?esperienza che mi ha permesso di maturare una profonda conoscenza dei gusti e delle esigenze enogastronomiche dei consumatori. La storia della nostra azienda risale agli anni ?50, quando nostro nonno Luigi iniziò l?attività con l?allevamento delle pecore, per poi allargarla alla coltivazione delle vigne che ha permesso la crescita dell?azienda. Negli anni a seguire è quindi entrato in attività anche nostro padre Agostino, che si è dedicato ancora all?allevamento delle pecore iniziando però la coltivazione di cereali, ceci, mandorle e ulivi, Nella foto babbo Agostino con i figli Fabrizio e Fabio Rossi PRIMO PIANO ? GUSTA ? 89 GUSTA ???? Un?eccellenza di Maremma nata intorno all?allevamento di pecore per poi gradualmente allargarsi con l?acquisizione di nuovi terreni ed estendere l?attività alla coltivazione di vite, cereali ed ulivi Fabio e Fabrizio Rossi ponendo l?attenzione su prodotti tipici, come i grani antichi per prodotti di nicchia ed il cece rugoso. Per inciso, babbo Agostino è stato uno dei soci fondatori della Cantina dei Vignaioli di Scansano. Dal mio ritorno in azienda abbiamo poi deciso di puntare soprattutto sulla produzione d?olio, che ora consideriamo il nostro cavallo di battaglia. La nostra idea è di trasferire nel mondo olivicolo l?approccio e la cultura del vino, con la valorizzazione delle olive autoctone e del loro aroma e gusto che devono raggiungere il consumatore inalterati durante il processo produttivo. Per questo ci orientiamo verso prodotti monovarietali per esaltare la tipicità delle olive del territorio, come il Leccio del Corno, e per questo abbiamo deciso di investire in un nuovo frantoio all?avanguardia». I prodotti 90 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 I prodotti Attualmente il ?fiore all?occhiello? dell?azienda è l?olio ?Olio Extravergine di Oliva ?a macchia d?olio monocultivar Leccio del Corno? prodotto con 100% olive Leccio del Corno, che si va ad affiancare all?altro olio di grande qualità, ?Olio Extravergine di Oliva Frantoio Rossi? prodotto con un blend di olive Leccino (50%), Frantoio (30%), Pendolino, Maurino e Morellino. Grazie alla scelta strategica di investire nel nuovo frantoio, entrambi gli oli presentano caratteristiche gusto-olfattive uniche. Il nuovo frantoio, tecnologicamente avanzato, opera totalmente sottovuoto e permette il controllo di parametri di processo chiave quali la temperatura, l?ossidazione, la gramolazione. Tra gli aspetti più salienti del processo di produzione possiamo citare: tempi brevi di gramolazione; sottovuoto a 20°C; estrazione a due fasi (olio e sansa) senza aggiunta d?acqua con temperatura dell?olio in uscita intorno ai 22 °C; estrazione con filtraggio su filtri di cartone, per eliminare residui evitando la fermentazione; stoccaggio in botti di acciaio ed imbottigliamento, esclusivamente sotto azoto, in bottiglie di vetro scuro e bag in box. Il risultato è un olio dalle caratteristiche aromatiche e gustative sorprendenti, che ha già ottenuto un grande apprezzamento del pubblico ma anche degli esperti del settore. «Sono rimasto fortemente colpito e sorpreso ? dice Federico Mannozzi, assaggiatore professionista ? dalla qualità dei campioni dell?olio, che ho valutato in un panel di degustazione in condizioni blind, quindi non conoscendone la provenienza, che ho saputo solo successivamente. Stupore, innamoramento, emozione. Dopo anni di professione e migliaia di assaggi fatti, rimanere completamente esterrefatti e nutrire un?immediata attenzione per questo nettare verde, che da pochissimo si è affacciato nel mondo dell?olio, non può che stimolare i nostri sensi a perseguire la strada della conoscenza. Quello che colpisce è la purezza del suo frutto, l?estrema pulizia ed igiene nella tecnica estrattiva. Un Olio Extravergine di altissimo livello qualitativo. Gli aromi percepiti sono potenti, immediati, schietti e franchi di carciofo, cardo, noce fresca, erbe falciate, pomodoro verde, mandorla e pinolo. Intrigante di profumi come erbe aromatiche, origano e timo. La sua struttura densa e di ottimo color verde intenso, rispecchia pienamente la frantumazione delle olive, vivo e molto presente al gusto, con amaro e pungenza sinonimi di superiore qualità estrattiva. Un profilo organolettico di grande interesse, una perfezione del frutto/oliva dal quale deriva, veramente eccelsa. Un Extravergine di Oliva fondamentale nella nostra tanto amata dieta mediterranea. Un vero toccasana ricco di importanti vitamine, polifenoli, antiossidanti e tanto tanto piacere nel suo consumo. Il gusto intenso e persistente non cede spazi a limitazioni o dubbi, assolutamente privo di difetti, caldo e piccante, potente, sapido e balsamico invade e pervade il cavo orale, carico di linfa verde ed accesa. Chiude il suo quadro regalandoci un equilibrio olfatto-gustativo veramente fuori dalle righe, coerente, franco e di grande struttura. Ricco di storia, terra, vita, mani che lavorano e rispettano l?ambiente, nato da un terroir ad altissima vocazione per la produzione di Olio Extravergine di qualità di altissimo livello. Grato a questi fratelli Rossi, li invito a perseguire la strada intrapresa che sicuramente regalerà loro grandi riconoscimenti e soddisfazioni» (TASTE OF VIRGIN OLIVE OILS, Federico Mannozzi Assaggiatore Professionista). La degustazione Dopo queste parole la visita al frantoio Rossi non può che proseguire con la degustazione dell?olio. Fabrizio mi offre l?olio monocultivar Leccio di Corno, prodotto nel 2017 con olive raccolte al momento dell?invaiatura, che possono essere valorizzate proprio grazie al particolare processo produttivo permesso dal nuovo frantoio. L?assaggio mi lascia semplicemente stupita. Un olio strepitoso, che porta al naso e alla bocca i sentori ed i sapori dell?oliva appena colta. Un olio che lascia un ricordo di un?esperienza gustoolfattiva difficile da dimenticare. Un olio che nasce da una bella storia di un?azienda familiare arrivata alla terza generazione, azienda che crede fortemente nel territorio della Maremma e nella sua potenzialità e che guarda al futuro puntando sull?innovazione, con grande coraggio e determinazione. La mia visita al Frantoio Rossi dell?Azienda Poggio Carlo si conclude quindi con il ricordo di un olio speciale e di un?azienda ricca di storia, di passione e di ambiziosi obiettivi per il futuro. Un sentito ringraziamento va a Fabrizio ed alla Famiglia Rossi per la loro cordiale disponibilità insieme ad un sincero augurio di continua crescita e successo per questa bella realtà di eccellenza maremmana. Contatti L?azienda è a disposizione per vendite dirette, visite guidate e tour degustativi di Olio extra vergine di oliva e prodotti aziendali. Info: Azienda Agricola Poggio Carlo, Loc. Podere degli Orti 241, Scansano, tel. 0564 507334 | Frantoio Rossi, Loc. Poggio d?Elci, Scansano, tel. 349 8184433 | FB Azienda agricola Poggio Carlo PRIMO PIANO ? GUSTA ? 91 GUSTA IL VINO DEL MESE | Viaggio alla scoperta dei vini di Maremma Nebula Gialla e Nebula Rosa, le due nuove perle di Poggio Cagnano Boutique Winery Un Vermentino Maremma Toscana e un rosé a base di Sangiovese, entrambi annata 2017: sono le due novità per l?estate dell?azienda Poggio Cagnano con sede a Manciano, che, sia pure con una produzione d?élite di circa 1.000 bottiglie per ciascuna tipologia, con queste interessanti etichette amplia la propria gamma di vini biologici P oggio Cagnano Boutique Winery è una bella realtà dell?enologia maremmana. Ce ne siamo già occupati nel numero di aprile con un ampio servizio che ne ha raccontato i tratti, la storia, la filosofia, i prodotti. In questo caso ci soffermiamo su due etichette recentemente presentate al mercato che ampliano e completano la gamma della produzione. L?Azienda, guidata da Alessandro Gobbetti, sorge a 450m nel cuore della 92 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Maremma Toscana da dove si scorge tutto il panorama che va dal Monte Amiata al mare dell?Argentario. Un terreno povero e difficile da lavorare ma ben drenato è ideale per la viticoltura: limita la quantità di uva prodotta aumentandone la qualità. I tre rossi Maremma Toscana DOC (Altaripa, il Sangiovese in purezza, Arenario un cru imponente a base di Cabernet Sauvignon e Selvoso il blend di Cigliegiolo e Sangiovese), il Vermentino e il Rosé ? queste ultime novità 2017 presentate al pubblico per la prima volta al Prowein di Dusseldorf ? sono frutto di rese molto basse e danno origine ad una produzione di circa 10.000 bottiglie/anno. Ed è proprio di queste due nuove etichette, appena arrivate in famiglia, che parliamo questo mese nel nostro consueto spazio dedicato ai vini di Maremma. Si tratta di Nebula Gialla e Nebula Rosa: un fresco Vermentino Maremma Toscana e un rosé a base di Sangiovese. Entrambi annata 2017, una produzione di circa 1000 bottiglie per ciascuna tipologia. ?Abbiamo scelto ? spiega Alessandro Gobbetti ? un palcoscenico di lancio, quello del Prowein, estremamente sfidante per il debutto dei nostri nuovi nati. Il nostro progetto di produrre vini eleganti, di territorio su piccola scala ci sta dando grandi soddisfazioni e tanti stimoli in molteplici direzioni. I nuovi ?bianchi? sono un altro tassello che andiamo a inserire?. Vini che rispecchiano tutta la freschezza, l?eleganza e l?intensità di questa piccola boutique winery della Maremma Toscana, ideali per l?estate 2018, quando le giornate si allungano e i momenti per un brindisi ? magari in compagnia proprio di un buon vino bianco o rosé fresco e dal profumo intenso come Nebula Gialla e Nebula Rosa che nascono dai vitigni d?alta quota dove respirano però anche la brezza marina ?, diventano più frequenti. Pensati per accompagnare aperitivi, antipasti e cucina di mare ma da sperimentare anche con formaggi freschi e pizza. colle che domina l?area, spaziando dall?antica Torre di Manciano fino al mare dell?Argentario. A un?altitudine di 450 m s.l.m., dove le forti escursioni termiche contribuiscono allo sviluppo nell?uva di aromi fini e freschi, viti e olivi si mescolano nel segno della biodiversità in un terreno impervio di roccia arenaria (responsabile della spiccata mineralità dei vini prodotti), circondato da boschi di querce. Gli attuali 2 ettari di vigneto ? che diventeranno 8 a seguito della recente acquisizione di un terreno che ha portato all?ampliamento della tenuta a 23 ettari complessivi ? sono curati con impegno e dedizione, dando origine a uve rosse destinate alla produzione di due uvaggi Maremma Toscana D.O.C., di Sangiovese in purezza e di Rosé e a uve bianche per la produzione di Vermentino. Dal 2016, tutte le produzioni di olio e vino sono sottoposte a certificazione biologica. Oggi si producono circa 10.000 bottiglie, l?obiettivo è di raggiungere le 20.000 bottiglie l?anno, mantenendo le caratteristiche esclusive dei vini. Info: www.poggiocagnano.it Le degustazioni Nebula Gialla 2017 - Vermentino Il naso luminoso si apre con sensazioni di macchia mediterranea, agrumi e una brillante mineralità. Al palato si mostra subito elegante: la freschezza è ben bilanciata dalla struttura, lo sviluppo gustativo sapido e minerale ne amplifica la persistenza nel lungo finale. quello toscano, elegante e complesso, è ideale per l?aperitivo e gli antipasti. Nebula Rosa 2017 - Sangiovese Rosé All?olfatto numerosi frutti rossi, tra cui ribes e lampone, si manifestano gradualmente seguiti da erbe officinali in un epilogo speziato. In bocca percepiamo la succosità e la fragranza dei frutti rossi che si accompagnano alle sensazioni di freschezza amplificando vitalità e profondità. A proposito di Poggio Cagnano Situato nel cuore della Maremma Toscana, Poggio Cagnano ? azienda avviata da Pietro Gobbetti e oggi condotta dal figlio Alessandro, entrambi spinti dalla passione e dalla fiducia per le potenzialità di questo territorio ? si estende sulle sommità dell?omonimo PRIMO PIANO ? GUSTA ? 93 GUSTA A TAVOLA | Il ristorante del mese Encanto White beach restaurant, quando la ristorazione di qualità incontra? il mare Un locale che si affaccia sul mare di Maremma, capace di unire piatti di altissimo livello sia dal punto di vista del gusto che dell?estetica, trasportando il cliente in un?atmosfera paradisiaca. Tutto questo è Encanto White beach restaurant, un luogo incantato e unico, in riva al mare e all'interno della Pineta di Rocchette a Castiglione della Pescaia DI LORENZO MANTIGLIONI Nella foto uno scorcio del locale 94 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Giuseppe Giudici C i hanno sempre insegnato che non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina. Mai insegnamento è stato più giusto. E mai insegnamento si addice meglio all?Encanto White. Perché, per giudicare il locale, non basta soffermarsi solo sulla location: un ristorante che dà sull?incantevole mare delle Rocchette (Castiglione della Pescaia). Non basta pensare al tramonto che dolcemente avvolge la sua terrazza. Bisogna andare oltre. Anzi, bisogna entrare. Bisogna conoscere la passione e la professionalità di Giuseppe Giudici (co-proprietario insieme alla sorella Liliana). Bisogna vivere l?atmosfera e lo spirito del luogo, che da marzo ad ottobre abbellisce le rive del nostro mare. Le origini ?Ho avuto la fortuna di nascere e di crescere in una famiglia di ristoratori ? spiega Giudici ?. I miei genitori, già dalla fine degli anni Settanta fino ai Novanta, gestivano un locale nel paese di Castiglione della Pescaia chiamato ?Il cinghiale?. E forse proprio da lì ho imparato ad amare questo mestiere?. L?Encanto White ha fatto il suo ?debutto? sulle spiagge maremmane nel 2013, precisamente l?8 giugno. E da quella data ha solo macinato successi. ?Fin da subito ? continua il ristoratore ? abbiamo avuto la fortuna di ricevere molti clienti. Che sono sempre rimasti soddisfatti, ribadendo che qui si sentivano davvero in vacanza?. L?offerta Effettivamente la pace e la quiete del posto, accompagnata dal suono dell?infrangersi delle onde sulla riva, non possono che dargli ragione. Spulciando i programmi e il ritmo del locale, è possibile rendersi conto di quanto sia accogliente e vivace la ?vita? all?interno del ristorante. ?Ogni sera, dalle 18 ? spiega il titolare ? facciamo un aperitivo sulla spiaggia. Giorgio Mangani è il responsabile del bar, e cerchiamo di dargli un taglio più movimentato e giovanile. Cerchiamo di unire ottimi drink con musica dal vivo. Vogliamo che sia un momento di relax ma anche di gioia più vivace. Pro- muovendo, ad esempio, una vasta selezione di Gin, aromatizzandoli a piacere con varie essenze dall?arancia ai frutti rossi, o con bacche di malva, di zenzero, di ginepro o di anice stellato. Mentre, nella zona lounge, abbiamo sposato l?idea di una sorta di aperitivo molto più ricercato e rilassante, per chi prima della cena o dopo cena vuol gustarsi un buon cocktails?. Non è possibile non rimanere rapiti dalla sua bellezza. Il cliente viene immerso in una zona verde, nella flora mediterranea, inebriato da un mix di profumi e colori. L?ordine regna sovrano, e la possibilità di gustarsi una cena o un pranzo nei vari gazebo, dislocati nel giardino, non va affatto perduta. La zona lounge è sicuramente uno dei punti di forza del locale. Il punto relax in cui si incontrano la bellezza del mare, la dolcezza del vento e il verde del ?piccolo parco?. ?Vengono organizzati vari eventi. Come la ormai consolidata serata Total white con bollicine Franciacorta Ca? del Bosco?, già fissata per il 27 di luglio arrivata alla sua sesta edizione. L?idea è quella di sfruttare la zona a pieno, PRIMO PIANO ? GUSTA ? 95 GUSTA ???? L?Encanto White ha fatto il suo ?debutto? sulle spiagge maremmane nel 2013, precisamente l?8 giugno. E da quella data ha solo macinato successi. Il locale è aperto da marzo ad ottobre anche con ulteriori degustazioni e serate a tema, creando un?atmosfera rilassante e piacevole. Magari con musica jazz o blues. Il lounge è un?area per noi molto cara, che rimane sempre nel cuore dei nostri clienti?. Impossibile dargli torto. Un?area paradisiaca che lascia a bocca aperta gli ospiti. Un piccolo scorcio naturale e rigoglioso che ricorda molto i paesaggi ritratti da Claude Monet. I piatti e la Brigata Il fiore all?occhiello, per l?Encanto White, sono senza dubbio i piatti. Offre Giuseppe Giudici con la sorella Liliana 96 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 una cucina principalmente a base di pesce nostrano, pescato a miglio 0. L?impiattamento è poi un?opera d?arte. Ogni dettaglio è curato nei minimi particolari, riuscendo a coadiuvare perfezione estetica e bontà. ?Certamente, per noi ? continua Giuseppe Giudici ?, il cibo e la sua presentazione sono fondamentali. Abbiamo la fortuna di avere uno staff invidiabile ed estremamente preparato. Chef Karim, che cura la pasticceria è un vero genio nel suo settore. I suoi dessert, come la macedonia di gelatina di frutta, la meringa francese e i vari semifreddi sono portentosi. Mario con i suoi antipasti sempre innovativi e gustosi, Cico con il suo fritto in tempura e la grigliata Encanto Style sempre top e Malika con i suoi primi di pesce delicati rispettando i sapori del mare, questo equilibrio tra gusto, colori e raffinatezza è veramente sopraffino. È un onore averli qua con noi. Inoltre, mi sento di aggiungere, che anche lo staff in sala non è da meno. Su tutti Denis e Naira. Il primo è un ottimo sommelier milanese, abile conoscitore dei sapori e delle sfumature vinicole. Mentre Naira è una Maître poliglotta efficientissima?. Professionalità, educazione e solarità che, come ribadisce il proprietario, sono i loro punti di forza. Il menù dell?Encanto White, per giun- ta, è sempre in continua evoluzione, non rischiando mai di essere monotono o ripetitivo: ?Cerchiamo di variare le pietanze una volta a settimana. Per il pranzo promuoviamo pasti più light e leggeri, come tartare o insalate di pesce, mentre per la cena cerchiamo di proporre pietanze più complesse e invitanti. Senza mai dimenticare la qualità e la bontà?. I vini Ed infine, è doveroso soffermarsi sui vini. Il locale gode dell?incontro tra le migliori etichette del settore, circa due- cento, da aziende locali, a tutto il comprensorio nazionale e estero. In perfetta linea con l?eccellenza culinaria e l?estetica del luogo. ?È necessario ? sottolinea ancora Giudici ? che degli ottimi piatti siano accompagnati da altrettanto ottime bottiglie. In questo modo siamo sicuri che il cliente sarà soddisfatto della sua esperienza a tavola e magari anche felice di tornare nel nostro locale. E infatti quello della fidelizzazione è un aspetto cui teniamo molto che ci fa capire che il nostro lavoro si muove nella giusta direzione?. Quindi, mai giudicare un libro dalla copertina. Perché, per assaporare e vivere pienamente l?Encanto White, non basta guardarlo da fuori, ma è necessario entrare, sedersi e gustare tutte le eccellenze culinarie e paesaggistiche che solo questo locale può offrire. Info e Contatti EncantoWhiteBeachRestaurant | Località Le Rocchette | Castiglione della Pescaia | Tel. 0564 947126 | Mobile +39 333 6880864 | E-mail: info@encantowhite.it | WEB: www.encantowhite.it I piatti PRIMO PIANO ? GUSTA ? 97 GUSTA LA RICETTA| Piatti da sperimentare e... gustare La Pasta ?ncasciata, un piatto degno dell?Olimpo! Provare per credere Una pasta al forno molto ricca di sapore e gratinata in forno che può costituire una sorta di piatto unico. È la Pasta ?ncasciata, una ricetta non proprio di queste zone, ma di origini siciliane, diventata famosa grazie al Commissario Montalbano che la ama più di ogni altra cosa. Degna, secondo Camilleri, dell?Olimpo? C DI ALISSA MATTEI ontinuiamo il nostro tour nel sud d?Italia, dopo la Puglia e la Lucania, facciamo un tuffo in Sicilia con una ricetta diventata famosa dagli episodi del Commissario Montalbano che la ama più di ogni altra cosa. Proprio nell?episodio ?giostra degli scambi? Montalbano non si fa mancare la pasta ?ncasciata sul tavolo da pranzo della sua casa di Marinella, che mangerà insieme a Mimì Augello e Giuseppe Fazio, suoi fidi collaboratori. Un piatto degno dell?Olimpo sostiene Camilleri, 98 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 padre di Montalbano. Si tratta di una pasta al forno molto ricca di sapore e gratinata in forno; può costituire una sorta di piatto unico che si può preparare prima e portare anche per il pic-nic. Come tipo di pasta si possono usare i maccheroni o magliette di maccheroni o sedanini, tuttavia questa volta ho scelto la ?calamarata?. La pasta ?ncasciata si chiama così perché prevede l?uso di formaggio (cacio) ed il tipo da usare è un cacio cavallo fresco e filante; comunque l?ingrediente base della ?ncasciata è la melanzana che va naturalmente fritta e poi aggiunta ad una buona e profumata salsa di pomodoro con abbondante basilico. La ricetta originale usava una casseruola circondata da brace e questa operazione è detta ?ncacio in dialetto messinese, mi sembra tuttavia assai complicata oggi. La pasta ?ncasciata a? missinisi (moda di Messina) usa un ragù di carne, ma alla moda palermitana si usa solo salsa di pomodoro; propongo quest?ultima versione che è la più semplice che comunque che vede l?aggiunta di salame e uova sode. Ingredienti per 4 persone: melanzane grandi passata di pomodoro pasta olio di girasole alto oleico salame provola uova sode grana padano basilico olio extra vergine di oliva pan grattato sale aglio 2 500 g 400 g 500 ml 200 g 200 g 2 200 g qb qb qb qb q Preparazione Lavare le melanzane e metterle in un colino con sale grosso per togliere l?amaro; devo dire che questo passaggio non lo faccio mai perché le melanzane oggi sono abbastanza dolci e si possono usare tal quali. Tagliare le melanzane a fette di dimensioni giuste, non troppo alte né troppo basse (circa mezzo centimetro), friggere in abbondante olio di girasole alto oleico, che è il miglior olio per friggere, a 180°C per giusto il tempo che prendano la colorazione dorata, ma attenzione a bruciarle, basta un attimo. Le melanzane si possono anche friggere già a tocchetti come quando si prepara la pasta alla Norma. Asciugare le melanzane su carta per eliminare l?eccesso di olio e salare. Preparare una salsa di pomodoro con aglio ed abbondante basilico, e mescolare con le melanzane che avrete tagliato a dadini, se fritte a fette. Bollire le uova e tagliarle a pezzettini come pure il salamino ed anche il formaggio fresco (circa 1 cm). Cuocere la pasta al dente, mescolare con la salsa di pomodoro e gli altri ingredienti preparati. La ricetta prevede la variante di fare strati di pasta al pomodoro alternati con melanzane, uova, salamino e formaggio, ma il risultato è migliore se si mescola tutto. Aggiungere un po? di grana padano. Ungere una pirofila con olio extra vergine ed aggiungere pangrattato, porre il mix di pasta preparata, finalmente coprire la superficie con altro pangrattato o mollica ed ancora grana, cuocere al forno per 20 minuti a 180°C e 5 minuti a 200°C, lasciare per qualche minuto fuori dal forno e poi servire; vi assicuro che se ne può mangiare? una quantità incredibile. *Alissa Mattei e Luciano Cipriani vi aspettano per assaporare questo, come tanti altri prelibati piatti della cucina maremmana, ma non solo, presso l?Agriturismo - Ristorante Casa Montecucco, situato tra Giuncarico e Ribolla, in loc. Castel di Pietra 58020 Gavorrano. Info per prenotazioni: tel. 0566 80135, e-mail casamontecucco@libero.it L?AGENDA L?AGENDA VENERDÌ 1° GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Punta Ala: Gara di Golf ?37^ SETTIMANA DI GOLF GALLIA PALACE OPENRELAIS & CHATEAUX? | Castiglione della Pescaia: Saggio musicale a cura ?Associazione Musicale Castiglione della Pescaia? ? Grosseto ? ?Racconti di Archeologia? Ciclo di incontri per la riscoperta e la valorizzazione storica dell?Antica Area Archeologica di Roselle e del territorio limitrofo, organizzato dalla Pro Loco di Batignano e Pro Loco di Roselle. Programma: Carlo Citter (UNISI) ?Roselle dai Bizantini agli Aldobrandeschi? ? Roberto Farinelli (UNISI) ?Il vescovo di Roselle e le sue chiese? ? ore 21 Chioesa di San Giuseppe ? Loc. Batignano. Info: Pro Loco Batignano: 348 8687273 - Pro Loco Roselle: 380 1062486 ? Pitigliano - Le Vie Cave di Pitigliano Trekking ad anello all?interno delle Vie Cave, strade scavate nel tufo dagli Etruschi, durante il tragitto verranno illustrate le caratteristiche geologiche, botaniche, storico-archeologiche. Incontro con la Guida: ore 10,00 in Piazza Petruccioli a Pitigliano. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Piombino (Li) - Que linda es Cuba Associazione Italia-Cuba La pinetina di Riotorto (fino al 3 giugno) ? Piombino (Li) - Festa di fine scuola 100 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 Pro Loco Piombino Piazza A. Moro ? Pitigliano - ?Letture al museo, spazi d?autore degustando? Ciclo di incontri promosso da Comune e Musei di Pitigliano, con la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, al Parco archeologico all?aperto Alberto Manzi. Programma: ore 17.30 presentazione del volume ?Il Museo archeologico della Maremma? di Maria Grazia Celuzza, edizioni Effigi. In degustazione i vini Villa Corano. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) - 151 Miglia Manifestazione velica organizzata dallo Yacht Club Punta Ala nelle acqua antistanti il Porto. Info: Yacht Club Punta Ala tel. 0564 923232, www.ycpa.it SABATO 2 GIUGNO ? Capalbio - Capalbio Estate 2018 ? Vediamoci a Capalbio? Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio - ASSOCIAZIONE CIRCOLO IL CAMPO - Torneo di Primi Calci. Presso gli Imianti Sportivi Borgo Carige ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Riserva naturale Diaccia-Botrona) | Vetulonia (Museo Isidoro Falchi): Inaugurazione mostra - L?Antico Egitto IN VITA a Vetulonia. A casa di un operaio artista della valle dei Re? | Punta Ala: Gara di Golf ?GOLF RESORT CUP? | Castiglione della Pescaia: Saggio musicale a cura ?Associazione Musicale Castiglione della Pescaia? ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Dalle ore 20:00 Giglio Campese - piazza di Mezzo Franco Arriba! Arriba! Arriba! - Grigliata d?inizio Estate - Musica dal Vivo ?Scapigliati a tutto Swing? - Ass. San Rocco. ? Montemerano (Manciano) ? Accademia del Libro Ciclo do incontri a cura dell?Accademia del Libro di Montemerano presso la Biblioteca di Storia dell?Arte (via del Bivio locali dell?ex asilo infantile). Programma: ore 18 Conversazione di Nicoletta Barberini Mengoli Faenza e Bologna, due mondi di antiche e splendide maioliche ? Porto Ercole - La laguna di levante e il Tombolo della Feniglia Percorso ad anello all?interno della Riserva Naturale della Duna di Feniglia. Incontro con la guida: ore 9,00 davanti al cancello marrone dell?ingresso alla Riserva Naturale ?Duna di Feniglia? (GR), dalla parte di Porto Ercole. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Piombino (Li) - Que linda es Cuba Associazione Italia-Cuba La pinetina di Riotorto (fino al 3 giugno) ? Piombino (Li) - Festa di fine scuola Pro Loco Piombino Piazza A. Moro ? Porto Ercole - Feste del Patrono S. Erasmo processione in mare con luminaria e fuochi d?artificio ore 20:30. ? Porto Ercole - La laguna di levante e il Tombolo GLI EVENTI DEL MESE GIORNO PER GIORNO della Feniglia. Percorso ad anello all?interno della Riserva Naturale della Duna di Feniglia, costituita da tre distinti ambienti: la laguna, con il salicornieto e gli uccelli limicoli; la costa sabbiosa con la vegetazione tipica delle dune e della macchia mediterranea; una delle più belle pinete d?Italia, formata da un bosco di protezione di pino marittimo e al centro una pineta di pino domestico, dove nidificano il lodolaio e il gufo comune. Incontro con la guida: ore 9,00 davanti al cancello marrone dell?ingresso alla Riserva Naturale ?Duna di Feniglia? (GR), dalla parte di Porto Ercole. A pagamento. Info e prenotazioni: contattare la Guida, Irene Belli, al numero 3470819484. ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) - 151 Miglia Manifestazione velica organizzata dallo Yacht Club Punta Ala nelle acqua antistanti il Porto. Info: Yacht Club Punta Ala tel. 0564 923232, www.ycpa.it ? Santa Fiora - Gran Fondo del Cinabro Nel territorio comunale. Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 ? Scarlino - I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma. Festival nomade territoriale alla ottava edizione nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti. Programma: Scarlino, Piazza della stella e centro storico: ore 17,00-18,30 Visita guidata all?affresco ?ritrovato?, con Andrea Sozzi Sabatini (imprenditore) e Barbara Fiorini (architetto) | ore 18,30 Passeggiata tra vicoli medievali con Max Paiella (conduttore radiofonico, disegnatore, comico), Marco Bizzarri (responsabile Porta del Parco Minerario) e Carlo Sestini (giornalista) | ore 20,00 Concerto di Marco Rapetti (pianoforte) | Ore 20,30 Aperitivo con prodotti tipici locali a cura di Slow food Monteregio. Ingresso gratuito con prenotazione. Info e prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 - www.iluoghideltempo.it ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ? Eventi al Museo Cartellone di eventi presso il Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi ? ore 18.00 ?L?Antico Egitto inVITA a Vetulonia. A casa di un operaio artista della Valle dei Re?. Inaugurazione della mostra temporanea che proseguirà fino al 4 novembre. Info: tel. 0564 948058 | www.museoisidorofalchi.it DOMENICA 3 GIUGNO ? Buriano (Castiglione della Pescaia) ? ?Viaggio di Ritorno? Visita guidata ad uno dei parchi di Arte Contemporanea più belli d?Italia: ?Viaggio di Ritorno?. Un?esperienza unica da condividere con l?artista Rodolfo Lacquaniti che conduce in un viaggio tra Arte, Natura ed Emozioni in loc. Piatto Lavato ? Buriano (Castiglione della Pescaia) ore 17.00. Info: contattare 3355247472, mail r.lacquaniti@tiscali.it, www.rodolfolacquaniti.com ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Vetulonia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio Punta Ala: Gara di Golf TROFEO L?AIETTA ? Grosseto - Recondite Armonie Festival Musicale Internazionale quest?anno alla sua quinta edizione. Programma: ore 21.00 Teatro Comunale degli Industri - Gran Galà della Lirica - I cantanti del- l?Accademia della Scala di Milano - Chiara Isotton, soprano; Mattia Nebbiai, tenore; Kwanghyun Kim, baritono; Marco Borroni, pianoforte. Musiche di Puccini, Verdi, Rossini, Donizetti. Con la partecipazione della Corale ?G.Puccini? di Grosseto. Info e prenotazioni 3206812722 www.reconditearmonie.com ? Follonica - Vivi Salciaina - Festa di quartiere 2018 Manifestazione Podistica non competitiva. Corri o passeggiata per 5 Km per le strade, la spiaggia e la pineta del quartiere. A fine corsa ricco buffet, musica per i grandi e intrattenimento per i piu? piccoli nella pineta. Iscrizione direttamente sul posto anche la domenica mattina. Partenza ore 10.00 circa da Via delle Collacchie ? Manciano - L?eremo di Poggio Conte Breve trekking lungo il fiume, importante risorsa idrica della Maremma, un ecosistema, dove vivono gamberi, granchi di fiumi, altri indicatori biologici e specie rare. Incontro con la guida: ore 10,00 presso il ponte di S. Pietro sul Fiume Fiora, lungo la strada tra Manciano (GR) e Farnese (VT) S.P.116. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Massa Marittima ? AVIS 70° 1948-2018 Celebrazione per il 70° anniversario della Sezione Comunale Avis di Massa Marittima ?Giorgio Matozzi? ? Montemassi (Roccastrada) - Quadri Viventi Nelle suggestive vie del centro storico prendono vita quadri famosi interpretati dagli abitanti del paese (ingresso libero) ? centro storico ore 17,00. Evento a cura di ARCI Montemassi ? Montemassi (Roccastrada) ? Concerto del Duo L?AGENDA ? 101 L?AGENDA Manciano, tre giorni di Street Music Festival Al via l?ottava edizione del Manciano Street Music Festival, l?evento internazionale di musica di strada ideato e organizzato dall?associazione musicale culturale ?Diego Chiti?, con il patrocinio e contributo del Comune di Manciano e di molte realtà imprenditoriali della zona. T ante le novità di questa edizione che si svolgerà per le vie del borgo dal 7 al 10 giugno: durata, numero di gruppi e tipologia di eventi. Il festival prenderà vita giovedì 7 giugno in piazza Della Rampa con un concerto-evento per festeggiare i 10 anni della Magicaboola Brass Band, quella che a tutti gli effetti è la street band ufficiale della manifestazione che si esibirà con tre ospiti di eccezione: Ellade Bandini alla batteria, Mauro Ottolini al trombone e Mauro Grossi al pianoforte. La Magicaboola si esibirà anche sulle strade di Manciano nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 giugno con altre 7 band: 4 straniere e 3 italiane. Dalla Francia arrivano i Ziveli Orkestar, con le loro melodie balcaniche e i Panda?s Cover Gang una street band che propone brani della tradizione rock. Da Barcellona torna la band spagnola di percussionisti Brincadeira. Dall?Inghilterra arriva Tell Tale Tusk, un sestetto che fa dell?armonia vocale il suo punto di forza: tre bravissime cantanti e polistrumentiste per un repertorio che affonda le radici nella tradizione folk. Il dixieland arriva dalla Sicilia quest?anno con la Tinto Brass Band. A fare da collante a tutte le esibizioni le Hostress, un trio comico-vocale di ragazze, che in abito da hostess, animeranno le strade di Manciano con i loro pezzi e i loro ?consigli? su come affron- 102 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 tare la manifestazione. Venerdì 8 giugno evento d?eccezione per il Manciano Street Music Festival: Fabio Concato in concerto. ?Quest?anno abbiamo deciso di azzardare ? spiega Michele Santinelli, presidente dell?associazione Diego Chiti e direttore artistico del festival ? e lo abbiamo fatto con un intento preciso: quello di dare ancora più risalto al nostro paese e al nostro festival. Far crescere un festival significa anche far crescere il borgo che lo ospita e renderlo attrattivo dal punto di turistico. Con questa scelta andiamo fuori dal campo street band ma abbiamo deciso di promuovere il nostro festival attraverso la musica e per questo abbiamo voluto organizzare per il venerdì sera un concerto con un?icona della musica italiana, uno dei grandi autori della nostra storia musicale: avremo il piacere di avere in piazza della rampa Fabio Concato e come tutti i nostri eventi ovviamente sarà gratuito. È già una cosa grande avere così tante band, di cui ben 4 straniere, il concerto di Fabio Concato in piazza è la ciliegina sulla torta. Ringraziamo il Comune di Manciano per l?impegno, il contributo e l?attaccamento dimostrato alla nostra manifestazione, Banca Tema e Terme di Saturnia sponsor ufficiali dell?evento e tutte le aziende locali che hanno deciso di contribuire alla manifestazione. Cogliamo l?occasione per ricordare che è ancora aperta la sottoscrizione ?Io sostengo il festival??. Ephemeris Concerto di musica antica (medioevo, rinascimento, barocco) e musica popolare ? centro storico ore 21,00. A cura di ARCI MOntemassi ? Paganico - Festa della Messa al Pascolo Festa gastronomica itinerante in cinque tappe per festeggiare il bestiame al pascolo e degustare i prodotti biologici dell?azienda presso la Tenuta di Paganico. Un evento organizzato con il patrocinio del Comune di Civitella Paganico. Prezzo della passeggiata & degustazione 25 ? adulti - 15 ? bambini (4-10 anni). Info e prenotazioni al 334 8286004 ? Piombino (Li) - Que linda es Cuba Associazione Italia-Cuba La pinetina di Riotorto (fino al 3 giugno) ? Piombino (Li) - ?Giornata dei piccoli musei? In occasione della Giornata nazionale dei piccoli Musei il Museo archeologico di Piombino, alle ore 17.00, presenterà una speciale visita gratuita al museo con laboratorio olfattivo dedicato alle famiglie. Per tutti i partecipanti è previsto un piccolo dono, ricordo della giornata e dell?esperienza vissuta al museo. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445 www.parchivaldicornia.it ? Ravi (Gavorrano) - I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma. Festival nomade territoriale alla ottava edizione nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti. Programma: Ravi (Gavorrano) ? miniera Marchi: ore 18,30 ?Parole in gioco?, passeggiata con Stefano Bartezzaghi (scrittore), Alessandra Casini (direttrice Parco Nazionale delle Colline Metallifere) e Stefano Adami (scrittore, saggista) | ore 19,30 Concerto di Lorenzo Baglioni (voce, chitarra) | ore 20, 00 Aperitivo con prodotti tipici locali a cura di La strada del vino e dei sapori del Monteregio di Massa Marittima. Ingresso gratuito con prenotazione. Info e prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 - www.iluoghideltempo.it ? Santa Fiora - Voler bene all?Italia Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio con il patrocinio del Comune di Scansano. Dedicato alla memoria di Louis Bacalov. Programma: ORE 19 Teatro Castagnoli Scansano. Concerto di apertura della stagione musicale con Pietro Bonfilio. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - www.morellinoclassicafestival.com ? Tatti (Massa Marittima) - Esposizione Canina ACSI In mostra Cani di Razza con o senza Pedigree e Meticci c/o Parco dei Tigli- Via Giacomo Matteotti. Gara valida per il campionato regionale e provinciale. Con il patrocinio ed il contributo del Comune di Massa Marittima ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ? Eventi al Museo Cartellone di eventi presso il Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi ? Museo Tutto il giorno Seconda Giornata Nazionale dei PICCOLI MUSEI. Apertura con ingresso gratuito e visite guidate. Piccolo dono per ogni partecipante. Info: tel. 0564 948058 | www.museoisidorofalchi.it MARTEDÌ 5 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Giornata delle bandiere MERCOLEDÌ 6 GIUGNO ? Buriano (Castiglione della Pescaia) ? ?Viaggio di Ritorno? Visita guidata ad uno dei parchi di Arte Contemporanea più belli d?Italia: ?Viaggio di Ritorno?. Un?esperienza unica da condividere con l?artista Rodolfo Lacquaniti che conduce in un viaggio tra Arte, Natura ed Emozioni in loc. Piatto Lavato ? Buriano (Castiglione della Pescaia), ore 10.30. Info: contattare 3355247472, r.lacquaniti@tiscali.it, www.rodolfolacquaniti.com ? Grosseto - ?Che opera d?arte è l?uomo!? Ciclo di proiezioni ideato e curato da Fabio Sonzogni e promosso dal circolo di cultura cinematografica ?DieciMuse?, presente nella parrocchia dell?Addolorata. Otto le pellicole selezionate proiettate nella sala di comunità ?Agorà?, alla parrocchia dell?Addolorata, in via Papa Giovanni XXIII, a Grosseto, con inizio alle 20.30. Programma: ?La teoria svedese dell?amore?, di Erik Giardini (Italia 2016). Info: tel. 348 658 3224, www.diocesidigrosseto.it ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - ogni mercoledì - ore 22.00 Rocca di Giglio Castello Teatro dell?isola - ?Il malato immaginario? da Molière. ? Montelaterone (Arcidosso) ? ?Nuovi Angeli dall?Ala Sinistra? Cartellone di eventi organizzato da Associazione Culturale Melquiades / Teatro Schabernack con il patrocionio del Comune di Arcidosso e con il contributo di Fondazione CR Firenze presso Ala Sinistra - spazio culturale a Montelaterone Piazza della Madonna. Programma: Soggiorno artistico con esposizione pittura fatta in loco e conferenza dal titolo: ?L?arte di meravigliarsi?. Info e prenotazioni 333 5397672 GIOVEDÌ 7 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Punta Ala: Manifestazione vellstica ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? ? Grosseto - Premio Anna Maria Briganti per le Arti ed i Mestieri Cerimonia di consegna dei premi alle vincitrici del concorso realizzato dal Soroptimist e indirizzato a donne imprenditrici, professioniste e che sono in procinto di avviare un?attività imprenditoriale. La premiazione avverrà durante l?evento finale che si terrà alle ore 11,00, presso la Sala contrattazioni della Camera di com- M mercio della Maremma e del Tirreno. ? Manciano - Manciano Street Music Festival 2018 Festival internazionale di musica di strada ideato e organizzato dall?associazione musicale culturale ?Diego Chiti?, con il patrocinio e contributo del Comune di Manciano e di molte realtà imprenditoriali della zona (fino al 10 giugno) ? Montelaterone (Arcidosso) ? ?Nuovi Angeli dall?Ala Sinistra? Cartellone di eventi organizzato da Associazione Culturale Melquiades / Teatro Schabernack con il patrocionio del Comune di Arcidosso e con il contributo di Fondazione CR Firenze presso Ala Sinistra - spazio culturale a Montelaterone Piazza della Madonna. Programma: ?La Luna sul Filo? - Rassegna di corti teatrali - ore 18,30 ?Angeli Scaduti? spettacolo con Emmanuel Gallot-Lavallée, attore, regista, formatore, scrittore, pittore, filosofo e attori migranti. Info e prenotazioni 333 5397672, georg.angelika2@gmail.com - Facebook Ala Sinistra ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Punta Ala: Manifestazione velista ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Punta Ala: Gara di Golf ?Golf Challange Intercircoli Unicredit? ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante, ore 18 Inaugurazione manifestazione | piazza Dante: Piazza d?Arte - Arti e Vini. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it www.clarissearte.it ? Marina di Grosseto ?Le Sere al Porto 2018? Cartellone di eventi a cura della Marina di San Rocco S.p.A., presso il Porto della Maremma. Programma: Giovani Musicisti Russi. Info: Porto della Maremma tel. 0564 330075 www.portodellamaremma.it | Eventigo tel. 345 1672770 ? Manciano - Manciano Street Music Festival 2018 Festival internazionale di musica di strada ideato e organizzato dall?associazione musicale culturale ?Diego Chiti?, con il patrocinio e contributo del Comune di Manciano e di molte realtà imprenditoriali della zona (fino al 10 giugno) ? Manciano - Fabio Concato in concerto Evento d?eccezione per il Manciano Street Music Festival ? Paganico ? Eventi 2018 in Tenuta di Paganico Cartellone di eventi di scena nella bella cornice della Tenuta di Paganico. Programma: Serata Ramen (pietanza giapponese a base di tagliatelle in brodo di carne, insaporito con carne di maiale ed altri elementi). Info: tel. 0564 905008 ? Pitigliano - Le Vie Cave di Pitigliano Trekking ad anello all?interno delle Vie Cave, strade scavate nel tufo dagli Etruschi, durante il tragitto verranno illustrate le caratteristiche geologiche, botaniche, storico-archeologiche. Incontro con la Guida: ore 10,00 in Piazza Petruccioli a Pitigliano. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Pitigliano - ?Letture al museo, spazi d?autore degustando? Ciclo di incontri promosso da Comune e Musei di Pitigliano, con la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, al Parco archeologico all?aperto Alberto Manzi. Programma: ore 17.30 ?Atene, cannella e cemento armato. Percorsi e riflessioni con Markeris e gli altri?, di Patrizio Nissirio, edizioni Perrone. In degustazione i vini de La Murciaia. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) ? Gavitello d?Argento - Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello Manifestazione velica regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala in memoria di Bruno Calandriello, storico Presidente del circolo di Punta Ala e armatore di successo con la celebre serie dei Dida, scomparso nel 2013 (fino al 10 giugno). Info: tel. 0564 923232 | www.ycpa.it ? Scarlino - Il mare e le sue regole - Conoscere e rispettare il mare e i suoi abitanti comincia la discesa che riporta al paese per arrivare al quinto km, all?inizio della salita della Panoramica. Al settimo km si arriva al gran premio della montagna di Forte Stella, dal quale comincia la lunga discesa finale di quasi tre km che conduce al traguardo. All?inizio di questa si passa davanti all?ultimo forte, La Rocca e, per l?arrivo, si torna sul Lungomare Andrea Doria. È questa, la Scarpinata dei IV Forti Spagnoli principale, mentre per i più giovani è prevista una gara più corta. La partenza della Scarpinata di Porto Ercole Junior, di un km e mezzo, scatterà alle ore 18.30. Ad essa parteciperanno le categorie Cadetti (classi 2003-2004), Ragazzi (2005-2006) ed Esordienti (2007-2008). Per le iscrizioni, recarsi al negozio Running 42 di Grosseto o consultare il sito www.corrinellamaremma.it che è anche il sito ufficiale della gara. VENERDÌ 8 GIUGNO Porto Ercole, ecco la Scarpinata dei IV Forti Spagnoli ese di giugno come sempre in compagnia della Scarpinata dei IV Forti Spagnoli, alla sua 42esima edizione, posticipata peraltro di una settimana rispetto alla data ordinaria. La classica del podismo di Porto Ercole che conclude la feste in onore del patrono Sant?Erasmo, avrebbe dovuto tenersi domenica 10 giugno 2018 ma, dato che in quella data si terranno le elezioni amministrative, l?Atletica Costa D?Argento, società che organizza la manifestazione, ha deciso di spostarla a domenica 17 giugno. Il ritrovo è previsto in piazza Roma dalla ore 17.00 alle 18.30. Partenza della gara agonistica, inserita nel ?Corri nella Maremma 2017/2018?, alle ore 19.00. I partecipanti saranno impegnati su un percorso cittadino collinare di 9,7 km. Dopo il via, 500 metri sul lungomare Andrea Doria, ancora 2 km e inizia la scalata dei Forti Santa Caterina e Forte Filippo che conduce al gran premio della montagna di Forte Filippo. Da qui L?AGENDA ? 105 L?AGENDA Appuntamenti con il Santuario Pelagos e la Bandiera Blu, educazione ambientale, sicurezza in mare, pesca sportiva dilettantistica, barche a vela e storie di mare. Programma: ore 9.30-12.30 Giornata Mondiale degli Oceani presso il Circolo Nautico Cala Violina: educazione ambientale con le scuole, attività della protezione civile, i pescatori raccontano SABATO 9 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Centro Storico) | Punta Ala: Manifestazione velista ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Castiglione della Pescaia: ?WhatsSUP? | Punta Ala: Gara di Golf Golf Challange Intercircoli Unicredit | Castiglione della Pescaia: (P.zza Orto del Lilli) Giochi senza Barriere ? Castro (Vt) - Castro etrusca, romana e rinascimentale Escursione alle rovine di Castro (VT), la città che vide gli splendori del Rinascimento italiano, la cui storia è legata alle più importanti famiglie dell?epoca. Incontro con la guida: ore 10,00 presso il Santuario del Santissimo Crocifisso. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Arti e Vini. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it www.clarissearte.it ? Grosseto - Recondite Armonie Festival Musicale Internazionale quest?anno alla sua quinta edizione. Programma: ore 18.30 Teatro Comunale degli Industri - GIOVANI MUSICISTI INTERNATIONAL Concerto di premiazione dei vincitori del primo concorso pianistico internazionale ?Recondite Armonie? e dei talenti russi del 4 progetto di scambio culturale ?Giovani Musicisti Russi?. Con la partecipaione del Coro Giovani InCantus di Grosseto. Info e prenotazioni tel. 3206812722 www.reconditearmonie.com ? Grosseto - Soft Rafting sul fiume Ombrone Calendario di iniziative a cura dell?associazione Terramare in collaborazione con UISP sportpertutti. Programma: ore 9.00 tratto urbano (Grosssto). Info: www.terramareitalia.it - ass.terramare@gmail.com - 340.2600957 ? Grosseto ? La Notte Visibile della Cultura Evento clou nell?ambito de La Città Visibile manifesta- 106 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 zione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto. Tutte le iniziative sono gratuite. Programma: 17.00 Inaugurazione in Clarisse - MuseoLab; 17.30 Sede SABAP, apertura mostra; 17.30 Pza Martiri d?Istia, laboratorio per bimbi; 17.30 Museo storia naturale, conferenza; 17.30 Ridotto Teatro Industri, racconti per bimbi; 18.00 Biblioteca via Mazzini, inizio visite guidate; 18.00 Archivio di Stato, incontro su Jung; 18.00 Comix Café, performance degli artisti in mostra; 18.00 Enoteca Fufluns, degustazione arte e vini; 19.00 Clarisse, Ad alta voce: Le Città Invisibili; 19.00 Pro Loco, musica popolare con FGM; 19.00 Ridotto Teatro Industri, racconti per bimbi; 19.00 Comix Café, aperitivo con gli autori in mostra; 19.30 P.za Valeri, Duo Si prega bossare; 20.00 Duomo, Corale Puccini e Madrigalisti Magliano; 20.00 Pro Loco, Polis 2001: Le Città Invisibili; 20.15 Camera Commercio, coro e concerto; 21.00 Clarisse, Ad alta voce: Le Città Invisibili; 21.00 Teatro Industri, AracNETeatro; 21.00 P.zo Provincia, Presentaz. Pittura digitale; 21.00 Pza Martiri d?Istia, laboratorio per bimbi; 21.00 Pro Loco, musica popolare con FGM; 21.00 Cassero, performance Teatro Studio; 21.00 Giardino Museo storia naturale, teatro danza; 21.00 P.za Valeri, Duo Si prega bossare; 21.00 Ridotto Teatro Industri, AID lettura interattiva; 21.30 Camera Commercio, coro e concerto; 21.30 Museo storia naturale, presentaz. Citizen Scienze; 21.40 Teatro Industri, danze giapponesi; 21.45 Cassero senese, reading Pia dé Tolomei; 22.00 P.za Duomo, VIDEOMAPPING; 22.00 Chiasso degli Zuavi, Cor. Puccini e Madrig. Magliano; 22.00 Teatro Industri, AracNETeatro; 22.00 Pro Loco, Polis 2001: Le Città Invisibili; 22.00 Comix Café, concerto Quattroquinti; 22.00 Ridotto Teatro Industri, AID lettura interattiva; 22.30 Cassero, performance Teatro Studio; 22.30 Giardino Museo storia naturale, teatro danza; 22.40 Teatro Industri, danze giapponesi; 23.00 Pro Loco, musica popolare con FGM; 23.30 Cassero, performance Teatro Studio; 23.30 Giardino Museo storia naturale, teatro danza; 24.00 Brindisi in Piazza Dante | TUTTA LA SERA: Musei aperti e gratuiti: Archeologico, Storia naturale, Clarisse; Piazza Duomo: VIDEOMAPPING (dalle 22.00); Piazza San Francesco: Serata Hip hop (breaking, writing, beatmaking, djing); Piazza della Palma: Mostre e laboratori; Via Colombo, 39: Il diritto alla zuppa, con la cultura si mangia; Bastione del Cinghialino: Musica e teatro nella troniera (dalle 21.00) | MOSTRE: Piazza Dante, Clarisse, Camera di Commercio, Sala Pegaso nel Palazzo Provincia, Casine del Cassero, sede Eventi, sede Agaf, via Bertani, sede Primavera Maremmana, Galleria TAT, via Mazzini 99 (ex Cedav), Comix Café, Casa Sorrentino. ? Grosseto - Eventi al Museo - Stagione 2018 Ciclo di iniziative culturali a cura del Museo di Storia Naturale della Maremma Strada Corsini, 5 Strada Corsini 5. Programma: ore 17 (strada Corsini, 5): ?Natura e territorio? ? ?La convivenza tra gli alberi e l?uomo in città?, con Riccardo Ferrari. Info: tel. 0564 488571, www.museonaturalemaremma.it ? Grosseto - Il Barile di Ammontillado Spettacolo da Edgar Allan Poe a cura del Teatro Studio presso il Cassero Senese (Notte Visibile della Cultura 2018, Cassero Senese, ore 21.00-22.30-23.30) performance site specific, ambientata nei sotterranei del Cassero. Interpreti: Daniela Marretti, Mirio Tozzini, Luca Pierini, Enrica Pistolesi. Drammaturgia e regia: Mario Fraschetti. Ingresso gratuito ? Manciano - Manciano Street Music Festival 2018 Festival internazionale di musica di strada ideato e organizzato dall?associazione musicale culturale ?Diego Chiti?, con il patrocinio e contributo del Comune di Manciano e di molte realtà imprenditoriali della zona (fino al 10 giugno) ? Massa Marittima ? Massae Diebus Medieval Fantasy & Cosplay presso il Cassero senese ? Niccioleta (Massa Marittima) ? La strage degli innocenti Presentazione del libro ?La strage degli innocenti? a cura di Nadia Pagni - ore 17.00 Niccioleta (di fronte al Centro di Documentazione) ? Paganico ? Eventi 2018 in Tenuta di Paganico Cartellone di eventi di scena nella bella cornice della Tenuta di Paganico. Programma: Corso di fotografia analogica con il fotografo Christian Martinelli. Info: tel. 0564 905008 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) ? Gavitello d?Argento - Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello Manifestazione velica regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala in memoria di Bruno Calandriello, storico Presidente del circolo di Punta Ala e armatore di successo con la celebre serie dei Dida, scomparso nel 2013 (fino al 10 giugno). Info: tel. 0564 923232 | www.ycpa.it ? Ribolla (Roccastrada) - I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma. Festival nomade territoriale alla ottava edizione nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti. Programma: Ribolla (Roccastrada), loc. ?La cernita?: ore 18,30 ?Parole in movimento?, passeggiata con Marco Vichi (scrittore), Sacha Naspini (scrittore), Lorenzo Degl?Innocenti (attore) e Fabrizio Boldrini (storico) | ore 20,00 Concerto di Ginevra Di Marco (voce), Francesco Magnelli (tastiere) e Andrea Salvatori (chitarra) | ore 20,30 Aperitivo con prodotti tipici locali. Ingresso gratuito con prenotazione. Info e prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 - www.iluoghideltempo.it LE SAGRE IN CORSO > fino a domenica 3 giugno (dal 31 maggio) ? Sorano FESTA DEL TORTELLO SORANESE Appuntamento gastronomico dedicato ad uno dei prodotti tipici della zona celebrato con gustosi cibi e tanti divertimenti per grandi e bambini come serate danzanti e spettacoli musicali. Ogni sera gli stand gastronomici proporranno un menù ricco di specialità locali. Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, sarà allestito un mercatino di prodotti tipici e artigianali. La Festa del Tortello Soranese è una organizzata dal gruppo sportivo e dalla Pro loco di Sorano. Gli stand gastronomici saranno aperti tutti i giorni alle 12:30 e alle 19:00. Info: tel. 0564 633424 INIZIANO 1>3 giugno ? Poggio Murella (Manciano) 51^ SAGRA DELLA LUMACA RIGANELLA Manifetazione gastronomica organizzata dalla Società Filarmonica P. Mascagni di Poggio Murella. Per tutta la durata della sagra saranno previste aree giochi per i più piccoli,bancarelle di artigianato e prodotti tipici locali, servizio bar; alla sagra non si mangiano solo lumache ma anche, e non poco, bruschette, lunghini, acquacotta e carne alla griglia. Info: tel. 0564 620532 1>3 / 6>10 giugno ? Pian del Bichi, Montemassi (Roccastrada) XIII FESTA DELLA BUFALA Festa popolare con stand gastronomici, spettacoli, ballo all?aperto, con accesso libero. A cura dell?A.S.D. Pian del Bichi. Info: tel. 338 8033232, innocentiss@aruba.it 8>17 giugno ? Piombino (Li) FESTA DELL?UNITÀ Manifestazione a cura del Partito Democratico con stand gastronomici in loc. Salivoli (Piazza Lega) 15>16 giugno ? Castiglione della Pescaia ?BIRRE D?AMARE? Festival delle birre di qualità 16 giugno>22 luglio (sabato e domenica) ? Civitella Marittima CIVITELLA IN MUSICA SULLE NOTE DEL GUSTO. A TAVOLA? SOTTO LE STELLE Musica dal vivo e tanta buona cucina a cura dell?Unione Sportiva Civitella Società Dilettantistica, presso il Campo Sportivo Comunale ?G. Tonini?. Ogni Sabato un appuntamento musicale da non perdere. Ogni sera a Tavola con le specialità della cucina Civitellina: il tutto innaffiato dall?ottimo vino locale. Ingresso gratuito, ampio parcheggio, giochi per bambini. Apertura Stand Gastronomici ore 19,30. Inizio Concerti ore 21,30. Info e prenotazioni: 3384553358 PROGRAMMA sabato 16 giugno - Benvenuta estate fra musica e gastronomia in compagnia delle prelibatezze della cucina civitellina e con le piu? belle canzoni della storia dei Beatles eseguite dai Magical Mistery Group 30 giugno / 1 luglio - SUA ECCELLENZA... LA TAGLIATA DI MANZO sabato 30 giugno- Serata Vintage con il rock degli anni ?70 sul palco i ?Suono Sporco? 7 / 8 luglio - A TAVOLA COL FUNGO PORCINO sabato 7 luglio - Serata tributo ad uno dei piu? grandi complessi musicali italiani, sul palco La Settima Onda Tribute Band Ufficiale dei Nomadi 14 / 15 luglio - CACCIUCCATA sabato 14 luglio - Serata Ligabue, Tributo ad un grande del Rock Italiano con il gruppo ?Sogni di rock?n roll? 21 / 22 luglio - FESTIVAL DEL TARTUFO sabato 21 luglio ? ?Le Strade? and Friends - Concerto per Aldo ?Ciao Presidente, un tuffo nel passato della Civitella Musicale con i suoi protagonisti? 22-24 giugno ? Campagnatico FESTA DI SAN GIOVANNI I tre giorni di festeggiamenti patronali sono come da sempre un mix di prelibatezze culinarie e di spettacoli che si sviluppano nel weekend di San Giovanni. Nell?occasione apre lo stand gastronomico con menu sagra (tortelli, strozzapreti e lumache) 22 giugno>29 luglio (dal venerdì alla domenica) ? Rispescia (Grosseto) SAGRA DEL CINGHIALE Stand gastronomici, musica e ballo, presso il Campo Sportivo. Info: www.sagracinghialerispescia.it 22>24 giugno ? Monterotondo M.mo SAGRA DEL TORTELLO Degustazioni di tortelli e prodotti tipici presso la Pista dei Castagni. La Sagra del tortello maremmano di Monterotondo Marittimo è un appuntamento gastronomico che si è ormai consolidato nel tempo. Offre ai consumatori la possibilità di degustare i prodotti tipici della tradizione maremmana ed in primis i tortelli maremmani a base di ricotta e verdure ed altre specialità locali. La manifestazione si svolge il venerdì, sabato e domenica dell?ultima settimana di giugno in una struttura situata in una pineta nei pressi del paese. Fanno da contorno alla festa alcuni spettacoli e intrattenimenti e comunque musica per gli amanti del ballo. Info: Pro Loco Monterotondo Marittimo, tel. 329 2439457 27 giugno>1 luglio ? Capalbio TORRICELLA FREE TIME SAGRA DEL VINO Manifestazione gastronomica 5>8 luglio ? Capalbio CAPALBIO A TAVOLA Manifestazione gastronomica organizzata dal Capalbio Calcio 7>8 / 13>15 luglio ? Sticciano Scalo (Roccastrada) XXIV SAGRA DEGLI STROZZAPRETI E DEI PRODOTTI TIPICI MAREMMANI Degustazioni, spettacoli gratuiti, fiera di beneficenza, luna park e parco giochi per bambini, mostre ed esposizioni, ristorante (dalle 19.30), Torneo di Calcetto Memorial ?Alessio Cherubini? con la collaborazione Sezione AVIS - Amatori Calcio Sticciano ? Associazione Filarmonica e Sezione Soci Est Maremma: questi alcuni degli ingredienti della manifestazione gastronomica promossa dalla locale associazione Pro Loco. Info: www.prolocosticciano.it L?AGENDA ? 107 L?AGENDA ?Wayacòn? in mostra alla Galleria ?Il Quadrivio? Dal 4 al 17 giugno la galleria Il Quadrivio (viale Sonnino 100), con orario 11-13 e 16-20, ospita l?esposizione dell?unica collezione italiana del pittore cubano Juliàn Espinosa Rebollido, in arte ?Wayacòn?. L a mostra, che ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana, è organizzata dall?Archivio delle tradizioni popolari in collaborazione con l?associazione Alcedo e il collezionista Paolo Griggio. «?Wayacòn? ? si legge nelle note di presentazione ? è un pittore autodidatta che non subisce l?influenza delle correnti artistiche attuali o del passato e tanto meno le predilezioni della critica. Artista ?outsider?, è nato in Guanaroca, in provincia di Cienfuegos, nell?isola di Cuba, nel 1931. Dipinge usando per supporto ogni genere di materiale: legno, tela, jeans, magliette, giacche, bottoni, scarpe, berretti, pezzi di cartone, cera e nell?ultimo periodo anche sigari, conchiglie e crani di vacca. Oggetti di uso domestico, come forchette c cucchiai, e addirittura libri, s?intrecciano nella trama dei suoi dipinti. Quest?artista singolare trasforma in oggetti di valore estetico i materiali di scarto che trova per la strada. La sua prima esposizione, nella Galleria d?Arte della biblioteca ?Josè Martì? di Santa Clara, si componeva di una fantastica sfilata di sculture in legno, che sfidando gli sguardi stupiti dei visitatori, rappresentavano la storia di Cuba. Allineate contro la parete, erano rappresentate la fauna, la flora e tutti gli 108 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 uomini che avevano popolato e popolavano ancora l?isola: dagli indios, con caratteri aspri e dolci, al guerrigliero che, fucile in mano, annunciava la lotta di liberazione di quella terra. Nei decenni successivi avvenne la conversione dall?intaglio alla pittura, che si manifestò subito ancora più polemica delle incisioni giovanili, senza concedere nulla al potere, tanto meno a quello dell?estetica dominante. Nella sua pittura si incontrano personaggi immaginari del folklore cubano e caraibico come il ?Guije?, che è una specie di gnomo sfuggevole che vive nei corsi d?acqua e negli stagni, dall?aspetto grottesco e con gli occhi sporgenti, nudo o coperto di sterpi, che spaventa i viandanti di notte. Oppure reali ma entrati nella leggenda, come il ?Che?, rappresentato insieme a Tamara o solitario, contornato di animali e uomini armati, con la bandiera cubana. O ancora la festa della ?Cubanìa?, un delirio notturno di colori, suoni, voci, ballo, che non si trova da nessun?altra parte del mondo». La Galleria sarà aperta dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. Info: tel. 339 2357824, www.galleriailquadrivio.it ? Roccatederighi (Roccastrada) - Spettacolo per Bambini Tederigo d?Oro Gara canora per bambini dai 4 ai 12 anni in piazza Mazzini ore 21,00. Info: Claudio Iannuzzi 334 7263852 ? Santa Fiora - Campionato italiano Trial outdoor Terza prova. Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 DOMENICA 10 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scopetta del territorio (Acquedotto Ximeniano) | Punta Ala: Manifestazione velistica ?12 edizione del Trofeo Gavitello d?Argento? | Castiglione della Pescaia: 2 edizione giornate Ximeniane | Castiglione della Pescaia: ?WhatsSUP? | Punta Ala: Gara di Golf Circuito ?Apart Revolucion Tour? | Castiglione della Pescaia: (piazza Garibaldi) Raduno Auto d?Epoca Ass ne AMAS Grosseto ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Arti e Vini. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it ? Grosseto - Hakuna Matata 365D/Year - Trekking 2017/2018 Passeggiando nella Maremma alla ri-scoperta delle nostre origini. Programma: Festa di fine stagione. Info: 335 7030719, hakunamatata365year@gmail.com www.hakunamatatagrosseto.com ? Grosseto ? Calendario Eventi Musicali Cartellone unico di tutti gli eventi dedicati alla musica classica, e non solo, del nostro territorio a cura del Comune di Grosseto in collaborazione con la Fondazione Grosseto Cultura. Programma: Orchestra Città di Grosseto - MI RACCONTI UNA... MUSICA? - Cassero senese ore 21:15. Ingresso a pagamento (intero ? 13,00 / ridotto ? 10,00). Massimo Merone direttore. Info: tel. 0564 453128 ? Manciano - Manciano Street Music Festival 2018 Festival internazionale di musica di strada ideato e organizzato dall?associazione musicale culturale ?Diego Chiti?, con il patrocinio e contributo del Comune di Manciano e di molte realtà imprenditoriali della zona (fino al 10 giugno) ? Manciano - Tour delle Fonti di Manciano Visita del centro storico di Manciano (GR) e dei suoi monumenti principali, il percorso continua alle antiche fonti, risalenti al XVI sec. Incontro con la guida: ore 10,00 in Piazza Magenta a Manciano (GR). A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Massa Marittima - MASSA GUSTORUM! Mostra mercato di prodotti locali organizzata da Slow Food Monteregio e dal Comune di Massa Marittima nel Chiostro di Sant?Agostino. Orario: dalle ore 10 alle ore 20. Info: slowmonteregio@gmail.com ? Massa Marittima ? 1° Gran Premio Città di Massa Marittima Gara ciclistica amatoriale con il patrocinio del Comune di Massa Marittima, ore 9.00. ? Massa Marittima ? Massae Diebus Medieval Fantasy & Cosplay presso il Cassero senese ? Paganico ? Eventi 2018 in Tenuta di Paganico Cartellone di eventi di scena nella bella cornice della Tenuta di Paganico. Programma: Corso di fotografia analogica con il fotografo Christian Martinelli. Info: tel. 0564 905008 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) ? Gavitello d?Argento - Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello Manifestazione velica regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala in memoria di Bruno Calandriello, storico Presidente del circolo di Punta Ala e armatore di successo con la celebre serie dei Dida, scomparso nel 2013 (fino al 10 giugno). Info: tel. 0564 923232 | www.ycpa.it ? Santa Fiora - Campionato italiano Trial outdoor Terza prova. Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 ? Salaiola (Arcidosso) - Festa della Poesia A cura dell?Associazione L?Aquilaia ? Tirli (Castiglione della Pescaia) - I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma. Festival nomade territoriale alla ottava edizione nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti. Programma: Tirli (Castiglione della Pescaia), loc. Poggio Ballone: ore 18,30 ?Parole e cinema?, passeggiata con Marco Risi (regista) e Andrea Purgatori (sceneggiatore) che parlano di cinema e scrittura con Patrizia Guidi (direttrice della Biblioteca Italo Calvino di Castiglione della Pescaia) ed Emilio Guariglia (giornalista) | ore 20,00 Concerto di Svetlana Fomina (violino) | ore 20,30 Aperitivo con prodotti tipici locali | ore 21,30 Proiezione film ?Il muro di gomma? a Tirli, Sala del Centro Sociale. Ingresso gratuito con prenotazione. Info e prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 - www.iluoghideltempo.it LUNEDÌ 11 GIUGNO ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, ore 21: incontro ?Persone perché cittadini?. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it ? Scansano - ?Rosso Morellino? 1978 - 2018. Buon compleanno Morellino di Scansano. Celebrazioni per il 40° della nascita della famosa deno- T minazione della costa toscana al Teatro Castagnoli e non solo. In programma una masterclass e un banco di assaggio, ma soprattutto un momento di convivialità e incontro con i produttori, che giorno dopo giorno contribuiscono a rendere unica la denominazione: un evento rivolto a operatori del settore e appassionati, che avrà luogo nel borgo medievale che regala il nome alla denominazione. MARTEDÌ 12 GIUGNO ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, ore 17: incontro ?Utopie di città? | piazza Dante, ore 21: incontro ?Fiabe e leggende popolari?. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it www.clarissearte.it MERCOLEDÌ 13 GIUGNO ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, ore 18: incontro ?Piazze Nuove? | piazza Dante, ore 21: incontro ?La città delle donne?. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it www.clarissearte.it ? Grosseto - ?Che opera d?arte è l?uomo!? Ciclo di proiezioni ideato e curato da Fabio Sonzogni e promosso dal circolo di cultura cinematografica ?DieciMuse?, presente nella parrocchia dell?Addolorata. Otto le pellicole selezionate proiettate nella sala di comunità ?Agorà?, alla parrocchia dell?Addolorata, in via Papa Giovanni XXIII, a Grosseto, con inizio alle 20.30. Programma: ?L?albero degli zoccoli?, di Ermanno Olmi (Italia 1978). Info: tel. 348 658 3224, www.diocesidigrosseto.it ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - ogni mercoledì - ore 22.00 Rocca di Giglio Castello Teatro dell?isola - ?Il malato immaginario? da Molière. ? Porto Santo Stefano - Argentario Sailing Week Raduno e regata di barche d?epoca (fino al 17 giugno). Info: asw@ycss.it GIOVEDÌ 14 GIUGNO ? Grosseto - Musica tascabile Mini rassegna musica d?autore ospitata sulla terrazza del villino Panichi che affaccia in piazza fratelli Rosselli - Giovanni Lanzini clarinetto ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, stand RAG, ore 17-20: ?Biblioteca vivente? | piazza Dante, ore 21: incontro ?Altri politichesi?. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it www.clarissearte.it ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - ORE 21.30 Giglio Porto ?Il Giglio Siamo Noi?·Saggio Danza Bambini Scuola ?Immagine Danza - Isola Del Giglio? ? Porto Santo Stefano - Argentario Sailing Week Raduno e regata di barche d?epoca (fino al 17 giugno). Info: asw@ycss.it VENERDÌ 15 GIUGNO ? Capalbio - Estate in Oasi WWF Lago di Burano La grande vela protagonista a Punta Ala utto pronto per la quinta edizione del Trofeo Gavitello d?Argento-Challenge Trophy Bruno Calandriello, regata per squadre di club composte da tre imbarcazioni, che si disputerà dall?8 al 10 giugno nel bellissimo specchio di mare antistante la sede dello Yacht Club Punta Ala, ideatore e organizzatore dell?evento. Il programma prevede una serie di regate attorno alle boe su percorso a bastone, per un massimo di tre al giorno, e una regata costiera con il percorso che sarà disegnato dal Comitato di Regata in base alle condizioni meteo. Nell?albo d?oro del Challenge Trophy Bruno Calandriello figurano lo Yacht Club Parma (vincitore di due edizioni, nel 2014 e 2016), lo Yacht Club Costa Smeralda (2015) e il Club Nautico Marina di Carrara (2017). Oltre al Trofeo Gavitello d?Argento e al Challenge Trophy Bruno Calandriello saranno assegnati il Trofeo Yacht Club Punta Ala, alla prima barca classificata con timoniere Corinthian (non professionista) di entrambe le divisioni (IRC e ORC) e uno speciale trofeo per la combinata Gavitello d?Argento-151 Miglia, riservato alle imbarcazioni (ORC e IRC) che la settimana prima avranno partecipato anche alla regata d?altura organizzata dallo Yacht Club Punta Ala con lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e con lo Yacht Club Livorno con partenza il 31 maggio da Livorno-Marina di Pisa e arrivo proprio a Punta Ala. Il Gavitello d?Argento-Challenge Trophy Bruno Calandriello è una regata ideata per ricordare lo storico Presidente dello Yacht Club Punta Ala, noto ortopedico italiano nonché armatore di suc- cesso. Bruno Calandriello ha fondato la nuova sede dello YCPA nel 1995, è stato artefice delle prime due campagne di Coppa America con Luna Rossa e di tante regate internazionali. Dopo la sua scomparsa, nel 2013, il figlio Filippo ha voluto creare un trofeo in cui il legame tra armatore, equipaggio e l?orgoglio di scendere in acqua per rappresentare i colori e la storia del proprio circolo fossero fortissimi. Questo era lo spirito con il quale amava regatare suo padre. L?AGENDA ? 111 L?AGENDA Workshop di fotografia naturalistica ?macro e farfalle? con Andrea Benedetti di Canon Academy (fino al 17 giugno). Info e prenotazioni tel. 0564 898829 - 320 8223972 ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Punta Ala Camp & Resort Regata Nazionale Formula 18 - classe Catamarani | Castiglione della Pescaia: 5 edizione Birre d?Amare (degustazioni birre artigianali e Music festival) ? Grosseto ? ?Racconti di Archeologia? Ciclo di incontri per la riscoperta e la valorizzazione storica dell?Antica Area Archeologica di Roselle e del territorio limitrofo, organizzato dalla Pro Loco di Batignano e Pro Loco di Roselle. Programma: Marta De Pari, Assunta Russo (Unisi) ?Nuove proposte per il Parco Archeologico? - ore 21 sede Pro Loco Roselle, Vecchie Terme Leopoldine. Info: Pro Loco Batignano: 348 8687273 Pro Loco Roselle: 380 1062486 ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, ore 19: estrazione del Passaporto dell?Arte | piazza Dante, ore 21: incontro ?La città invisibile?. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it ? Grosseto ? Calendario Eventi Musicali Cartellone unico di tutti gli eventi dedicati alla musica classica, e non solo, del nostro territorio a cura del Comune di Grosseto in collaborazione con la Fondazione Grosseto Cultura. Programma: Fondazione Grosseto Cultura - CONCORSO PALMIERO GIANNETTI - Teatro degli Industri ore 20:45. Ingresso libero. Premiazioni e concerto dei Vincitori del Concorso. Info: tel. 0564 453128 ? Pitigliano - Le Vie Cave di Pitigliano Trekking ad anello all?interno delle Vie Cave, strade scavate nel tufo dagli Etruschi, durante il tragitto verranno illustrate le caratteristiche geologiche, botaniche, storico-archeologiche. Incontro con la Guida: ore 10,00 in Piazza Petruccioli a Pitigliano. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Pitigliano - ?Letture al museo, spazi d?autore degustando? Ciclo di incontri promosso da Comune e Musei di Pitigliano, con la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, al Parco archeologico all?aperto Alberto Man- 112 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 zi. Programma: ?Black out? di David Berti, Gaetano Insabato, edizioni Innocenti. In degustazione grappe e sigari Bepi Tosolini. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592 ? Porto Santo Stefano - Argentario Sailing Week Raduno e regata di barche d?epoca (fino al 17 giugno). Info: asw@ycss.it ? Roccastrada - Mostra Mercato Mostra mercato di prodotti agroalimentari, alimentari tipici e/o biologici, artigianato, hobbistica, fiori e piccolo antiquariato. Le esposizioni saranno, come al solito, allestite nelle vecchie cantine e botteghe del centro storico, nelle strade verranno effettuati intrattenimenti e richiami. Luogo di svolgimento: da Piazza Garibaldi fino alle terrazze del poggio (fino al 17 giugno). Info: tel. 338 7644927 ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ? Eventi al Museo Cartellone di eventi presso il Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi ? ore 17:30 ?I grandi progetti di un piccolo Museo?. Presentazione dei primi risultati con la partecipazione di: DAI Istituto Germanico di Roma; Università degli Studi di Perugia. A seguire visita guidata gratuita alla mostra. Presentazione progetti e visita guidata. Info: tel. 0564 948058 | www.museoisidorofalchi.it SABATO 16 GIUGNO ? Capalbio - Estate in Oasi WWF Lago di Burano Workshop di fotografia naturalistica ?macro e farfalle? con Andrea Benedetti di Canon Academy (fino al 17 giugno). Info e prenotazioni tel. 0564 898829 - 320 8223972 ? Castiglione della Pescaia - L?estate a Le Mortelle Calendario di eventi, presso la Fattoria Le Mortelle. Programma: Eccellenze della terra ? Esaltare l?armonia delle nostre etichette attraverso la cucina tipica maremmana, immersi nel suggestivo giardino della tenuta, accompagnati dalla musica dal vivo. Info & prenotazioni: visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio (Riserva naturale Diaccia-Botrona) | Punta Ala Camp & Resort: Regata Nazionale Formula 18 - classe Catamarani | Punta Ala: Gara di Golf Coppa ?CANTINA SCACCIADIAVOLI? | Castiglione della Pescaia: 5 edizione Birre d?Amare (degustazioni birre artigianali e festival) | Punta Ala: Regata velica Pink Sail ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale | piazza Dante, ore 18: inaugurazione mostra su Andrea Pazienza | centro storico, Notte Bianca della Città Visibile. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it ? Grosseto ? XXV Memorial ?Umberto Ciabatti? Finali Nazionali Campionato di Calcio a Undici a cura della Sezione UNVS di Grosseto, costituitasi nel 1962, incaricata, per la prima volta, di organizzare l?evento, nel quale si incontreranno le sezioni Massa (campione uscente) Volterra e Grosseto (Toscana), Casale Monferrato (Piemonte) e due Sezioni della Campania. Programma: dalle ore 15 partite di qualificazione alle finali girone A al campo ?Palazzoli? della U.S.GROSSETO 1912 piazza Azzurri d? Italia e girone B al campo della ASD SAURO/RISPESCIA via Lago di Varano ? Grosseto - Notte Bianca A cura di Ascom Confcommercio ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Giglio Campese 10° Edizione ?Un mare di nuoto? A.S.D. Aegilium Nuoto ? Manciano - L?eremo di Poggio Conte Breve trekking lungo il fiume, importante risorsa idrica della Maremma, un ecosistema, dove vivono gamberi, granchi di fiumi, altri indicatori biologici e specie rare. Incontro con la guida: ore 10,00 presso il ponte di S. Pietro sul Fiume Fiora, lungo la strada tra Manciano (GR) e Farnese (VT) S.P.116. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Marina di Grosseto ?Le Sere al Porto 2018? Cartellone di eventi a cura della Marina di San Rocco S.p.A., presso il Porto della Maremma. Programma: ?Il Mare? ? I talk show del Porto. Info: Porto della Maremma tel. 0564 330075 www.portodellamaremma.it | Eventigo tel. 345 1672770 ? Montemerano (Manciano) ? Accademia del Libro Ciclo do incontri a cura dell?Accademia del Libro di Montemerano presso la Biblioteca di Storia dell?Arte (via del Bivio locali dell?ex asilo infantile). Programma: ore 18 Presentazione del libro di Annarosa Mattei L?enigma dell?amore. L?amore nell?occidente medievale (Lepri, 2017). Ne parla con l?autrice Giuliana Giuliani ? Porto Santo Stefano - Argentario Sailing Week Raduno e regata di barche d?epoca (fino al 17 giugno). Info: asw@ycss.it ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) - Pink Sailing Manifestazione velica organizzata dallo Yacht Club Pun- I MERCATINI ogni martedì, mercoledì, giovedì e sabato ? Grosseto MERCATINO DI CAMPAGNA AMICA - FILIERA CORTA Mercato di prodotti locali delle aziende agricole del territorio, promosso da Coldiretti. Location: ogni giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00, nel Chiostro di San Francesco in Piazza San Francesco; ogni mercoledì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 nel cortile del Sacro Cuore; ogni martedì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 in via Roccastrada; ogni giovedì dalle ore 8 alle ore 13 presso il cortile della Chiesa del Cottolengo ogni martedì, giovedì e sabato ? Grosseto MERCATO CONTADINO DELLA MAREMMA Mercato rionale promosso da CIA Grosseto, che offre la possibilità di acquistare prodotti tipici della Maremma. Gli appuntamenti si svolgono il martedì a Barbanella (Parcheggio della Fondazione Il Sole in viale Uranio), il giovedì a Gorarella (piazza Donatello, tra via Giotto e Viale Michelangelo) e il sabato nel quartiere ?Cittadella? (parcheggio via Svizzera-via Repubblica Dominicana), sempre con orario 7.00-13.30. Info: tel. 0564 462257 - 0564 452398 ogni giovedì ? Grosseto MERCATO SETTIMANALE DELLA CITTÀ Consueto mercato settimanale in via Ximenes e p.zza del Mercato - ore 7.30-13.30 ogni venerdì ? Follonica MERCATO SETTIMANALE Consueto mercato settimanale presso l?area mercatale appositamente ideata e costruita all?interno del Parco Centrale. > fino a domenica 3 giugno (dal 26 maggio) ? Venturina Terme (Campiglia M.ma - Li) ?47 FIERA MOSTRA ECONOMICA COSTA TOSCANA? Fiera campionaria di artigianato, industria, agricoltura, commercio, presso i padiglioni espositivi della S.E.Fi. in via della Fiera 1. Orario: feriali 17-23; sabato e festivi 15-24. Info: 0565 852210, www.sefifiere.it 2-3 giugno ? Orbetello ?ORBETELLO ANTIQUARIA? Mercatino dell?antiquariato, modernariato, oggettistica e collezionismo vario per le vie del centro storico di Orbetello dalle ore 10:00 alle ore 20:00. Info: tel. 0564 860447 1>3 giugno ? Capalbio MERCATINO Mercatino di operatori dell?ingegno e hobbisti, collezionisti e prodotti alimentari organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in Centro. Orario: 8/20. Info: tel. 347 8709729 9 giugno ? Marina di Grosseto ?L?ANGOLO DEL COLLEZIONISTA? ?Mercatino? del collezionismo per collezionisti e non?! organizzato da Siena ?90. Info: tel. 0577 281619 9-10 giugno ? Grosseto CREATIVI AL PARCO Mercatino di artigianato, enogastronomia bioalimentari e simili, antiquariato, modernariato, collezionismo a cura dell?associazione culturale Ulisse di scena in via della Pace (piazzale P. Galeazzi, parco fronte chiesa Sacro Cuore), ore 8/22. Info: tel. 347 3638993 9-10 giugno ? Porto Ercole MERCATINO DELL?ANTIQUARIATO E DELL?ARTIGIANATO Mercatino dell?antiquariato e dell?artigianato organizzato dall?associazione ?Volo Magico? con il patrocinio del Comune di Monte Argentario. Info: sito www.volomagico.it 9-10 giugno ? Piombino (Li) MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo e prodotti alimentari organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in piazza Matteotti. Orario: 8/20. Info: tel. 339 6234723 - 347 8709729 - www.artingegno.biz 10 giugno ? Grosseto ?GROSSETO SHOPPING? Consueto mercato degli ambulanti in piazza Esperanto dalle 8.00 alle 13.00, a cura di ANVAConfesercenti. Info: Confesercenti tel. 0564 43881 10 giugno ? Massa Marittima MASSA GUSTORUM! Mostra mercato di prodotti locali organizzata da Slow Food Monteregio e dal Comune di Massa Marittima nel Chiostro di Sant?Agostino. Orario: dalle ore 10 alle ore 20 13 giugno ? Arcidosso MERCATONE DI S. ANTONIO DA PADOVA Tradizionale fiera di merci e (una volta) bestiame dalle origini decisamente antiche. La nascita viene infatti fatta risalire al secolo XVII ad opera del Granduca Ferdinando II de? Medici, in onore dele patrono degli animali Sant?Antonio da Padova 15-16-17 giugno ? Roccastrada MOSTRA MERCATO Mostra mercato di prodotti agroalimentari, alimentari tipici e/o biologici, artigianato, hobbistica, fiori e piccolo antiquariato. Le esposizioni saranno, come al solito, allestite nelle vecchie cantine e botteghe del centro storico, nelle strade verranno effettuati intrattenimenti e richiami. Luogo di svolgimento: da Piazza Garibaldi fino alle terrazze del poggio. Info: tel. 338 7644927 16-17 giugno ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) MERCATINO Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri nella piazzetta del Porto. Orario: 8/24. Info: tel. 347 8709729 - www.artingegno.biz 16-17 giugno ? Campiglia M.ma (Li) SOFFITTA IN PIAZZA Mercatino dell?antiquariato 17 giugno ? Orbetello CAR BOOT SALE Vendita dell?usato dal cofano dell?auto a cura dell?associazione culturale Ulisse in loc. La Spiaggetta area mercato settimanale dalle ore 8 al tramonto. ?Vuoi disfarti di oggetti indesiderati? Carica tutto sull?auto parcheggia e apri il portabagagli come fosse una vetrina. Scambia, vendi, baratta e fai buoni affari?. Info: tel. 391 7561096 ? 347 3638993 23-24 giugno ? Porto Santo Stefano MERCATINO DELL?ANTIQUARIATO E DELL?ARTIGIANATO Mercatino dell?antiquariato e dell?artigianato organizzato dall?associazione ?Volo Magico? con il patrocinio del Comune di Monte Argentario. Info: sito www.volomagico.it 29 giugno>1 luglio ? Capalbio Scalo MERCATINO Mercatino a cura dell?associazione Il Quadrifoglio 29-30 giugno / 1 luglio ? Porto Santo Stefano FESTA DEL VALLE Mercatino dell?antiquariato e dell?artigianato organizzato dall?associazione ?Volo Magico? con il patrocinio del Comune. Info: sito www.volomagico.it L?AGENDA ? 113 L?AGENDA Alla scoperta dei Parchi e Musei della Val di Cornia ta Ala nelle acqua antistanti il Porto. Info: Yacht Club Punta Ala tel. 0564 923232, www.ycpa.it ? Roccastrada - Mostra Mercato Mostra mercato di prodotti agroalimentari, alimentari tipici e/o biologici, artigianato, hobbistica, fiori e piccolo antiquariato. Le esposizioni saranno, come al solito, allestite nelle vecchie cantine e botteghe del centro storico, nelle strade verranno effettuati intrattenimenti e richiami. Luogo di svolgimento: da Piazza Garibaldi fino alle terrazze del poggio (fino al 17 giugno). Info: tel. 338 7644927 ? Roccatederighi (Roccastrada) - ?Il 16 d?AGOSTO? Raduno di cori e cantautori, poeti estemporanei della zona e non i quali si esibiranno a rotazione proponendo canti di natura popolare ore 17,00. Info: Claudio Iannuzzi 334 7263852 ? Val delle Rose (Gr) ? Estate a Val delle Rose Calendario di eventi tra incontri gourmet, degustazioni e grandi artisti presso l?azienda maremmana della famiglia Cecchi, Val delle Rose, situata in loc. Poggio alla Mozza (Grosseto). Programma: aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo (dalle ore 18:30 alle 20:30 euro 10). Info: www.valdellerose.it DOMENICA 17 GIUGNO Una visita gratuita al Museo archeologico di Piombino, il Nordic Walking Family al Parco archeominerario di San Silvestro, una speciale visita con archeologia sperimentale allo scavo ancora in corso tra gli eventi in calendario a giugno. A rriva l?estate nei Parchi e Musei della Val di Cornia che a giugno accolgono i visitatori con visite guidate, laboratori e eventi speciali rivolti a grandi e piccini. In particolare il Parco archeominerario di San Silvestro e il Parco archeologico di Baratti e Populonia saranno aperti dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19, mentre il Museo archeologico del Territorio di Populonia (nel centro storico di Piombino) negli stessi giorni dalle 10 alle 18. Inoltre, domenica 3 giugno, i Parchi e Musei della Val di Cornia aderiranno all?iniziativa nazionale ?Giornata dei piccoli musei?, che si pone tra i principali obiettivi quello di far conoscere il vero volto dei piccoli musei, la loro importanza, il loro ruolo e le loro specificità. Per l?occasione il Museo archeologico di Piombino, alle ore 17.00, presenterà una speciale visita gratuita al museo con laboratorio olfattivo dedicato alle famiglie. Per tutti i partecipanti è previsto un piccolo dono, ricordo della giornata e dell?esperienza vissuta al museo. Mercoledì 20 giugno alle ore 10.00, torna al Parco archeominerario di San Silvestro il Nordic Walking Family. 114 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 L?evento è pensato per ?grandi e piccini?, amanti dello sport all?aria aperta e delle meraviglie del territorio della Val di Cornia con momenti di attività motoria con l?Istruttrice Federale Annalena Cocchi (introduzione pratica-teorica al Nordic Walking per gli adulti e Gioca Nordic per i bambini) che si alterneranno ai racconti della guida del Parco. Il ritrovo è fissato alla biglietteria del parco (in località Temperino); da qui inizierà l?attività che porterà i partecipanti fino a Valle Lanzi (circa 3km). Al termine del percorso i partecipanti torneranno al punto di partenza a bordo del treno minerario. Suggestiva scenografia sarà Rocca San Silvestro, che domina la valle, con scorci su mare e collina davvero unici. Domenica 24 giugno dalle ore 15.30 alle 18.30, al Parco archeologico di Baratti e Populonia è in calendario invece una speciale visita con archeologia sperimentale allo scavo ancora in corso all?interno del parco nell?area della Porcareccia. Evento incluso nel biglietto del parco. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, mail prenotazioni@parchivaldicornia.it , web www.parchivaldicornia.it ? Buriano (Castiglione della Pescaia) ? ?Viaggio di Ritorno? Visita guidata ad uno dei parchi di Arte Contemporanea più belli d?Italia: ?Viaggio di Ritorno?. Un?esperienza unica da condividere con l?artista Rodolfo Lacquaniti che conduce in un viaggio tra Arte, Natura ed Emozioni in loc. Piatto Lavato ? Buriano (Castiglione della Pescaia), ore 17.00. Info: contattare 3355247472, r.lacquaniti@tiscali.it, www.rodolfolacquaniti.com ? Capalbio - Capalbio Estate 2018 ? Vediamoci a Capalbio? Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio - Festa Sociale - Raduno con passeggiata a cavallo ? Capalbio - Estate in Oasi WWF Lago di Burano Workshop di fotografia naturalistica ?macro e farfalle? con Andrea Benedetti di Canon Academy (fino al 17 giugno). Info e prenotazioni tel. 0564 898829 - 320 8223972 ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Buriano: Visita guidata gratuita alla scoperta del territorio | Punta Ala Camp & Resort: Regata Nazionale Formula 18 ? classe catamarani | Castiglione della Pescaia: Rassegna Bande e sbandieratori | Punta Ala: Gara di Golf Coppa ?Gallia Palace Hotel | Punta Ala: Regata velica Pink Sail ? Grosseto - La Città Visibile Manifestazione d?arte e animazione culturale urbana promossa da Fondazione Grosseto Cultura e Comune di Grosseto, alla sua decima edizione. Programma: piazza Dante: Piazza d?Arte - Il Lavoro Culturale. Info: tel. 0564 453128 - 488067 | www.fondazionegrossetocultura.it - www.clarissearte.it ? Grosseto ? XXV Memorial ?Umberto Ciabatti? Finali Nazionali Campionato di Calcio a Undici a cura della Sezione UNVS di Grosseto, costituitasi nel 1962, incaricata, per la prima volta, di organizzare l?evento, nel quale si incontreranno le sezioni Massa (campione uscente) Volterra e Grosseto (Toscana), Casale Monferrato (Piemonte) e due Sezioni della Campania. Programma: dalle ore 9 finali al campo della ASD SAURO/RISPESCIA via Lago di Varano; alle ore 12 circa premiazione, ore 13 pranzo del Veterano presso gli stand della Sagra della ASD Sauro/Rispescia; nel pomeriggio visita facoltativa dei vari gruppi partecipanti al Parco della Maremma. ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Giglio Campese 10° Edizione ?Un mare di nuoto? A.S.D. Aegilium Nuoto ? Porto Ercole ? ?Corri nella Maremma? Scarpinata dei IV Forti Spagnoli. Trofeo di podismo promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: UISP tel. 0564 417756, www.corrinellamaremma.it ? Porto Santo Stefano - Argentario Sailing Week Raduno e regata di barche d?epoca (fino al 17 giugno). Info: asw@ycss.it ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) - Pink Sailing Manifestazione velica organizzata dallo Yacht Club Punta Ala nelle acqua antistanti il Porto. Info: Yacht Club Punta Ala tel. 0564 923232, www.ycpa.it ? Roccastrada - Mostra Mercato Mostra mercato di prodotti agroalimentari, alimentari tipici e/o biologici, artigianato, hobbistica, fiori e piccolo antiquariato. Le esposizioni saranno, come al solito, allestite nelle vecchie cantine e botteghe del centro storico, nelle strade verranno effettuati intrattenimenti e richiami. Luogo di svolgimento: da Piazza Garibaldi fino alle terrazze del poggio (fino al 17 giugno). Info: tel. 338 7644927 ? Santa Fiora - ?Arte natura 2018? Ciclo di escursioni a cura della cooperativa Le Orme per conoscere e apprezzare la nostra terra A pagamento. Programma: Le Sorgenti del Fiora a Santa Fiora. Info o prenotazioni: 0564.416276 346.6524411 | www.leorme.com ? Saturnia (Manciano) - Gli Etruschi di Saturnia Visita alla necropoli etrusca del Puntone (VII-V sec.a.C.) costituita da piccole tombe a tumolo, realizzate in travertino, al cui interno è presente la camera funeraria. Incontro con la Guida: ore 10,00 in Piazza Vittorio Veneto a Saturnia, spostamento con i propri mezzi alla necropoli. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 LUNEDÌ 18 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp MARTEDÌ 19 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp MERCOLEDÌ 20 GIUGNO ? Campiglia M.ma (Li) - Nordic Walking Family Parco archeominerario di San Silvestro ore 10.00 - Evento pensato per ?grandi e piccini?, amanti dello sport all?aria aperta e delle meraviglie del territorio della Val di Cornia con momenti di attività motoria con l?Istruttrice Federale Annalena Cocchi (introduzione praticateorica al Nordic Walking per gli adulti e Gioca Nordic per i bambini) che si alterneranno ai racconti della guida del Parco. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445 ? www.parchivaldicornia.it ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: (Casa Ximenes): Il gruppo ?Qualcosa si inventa? presenta la commedia brillante ?In 3 sotto il letto? | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - ogni mercoledì - ore 22.00 Rocca di Giglio Castello Teatro dell?isola - ?Il malato immaginario? da Molière. ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma ? C?era una volta? Rievocazione con i Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it GIOVEDÌ 21 GIUGNO ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Festa della musica | Castiglione della Pescaia: Notte bianca | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Dalle ore 20.00 Giglio Campese piazza di Mezzo Franco ?Oggi Gnocchi? Cavatelli e cartoccio di pollo; si balla con ?Orchestra Paradise?·Ass. San Rocco ? Marina di Grosseto ?Le Sere al Porto 2018? Cartellone di eventi a cura della Marina di San Rocco S.p.A., presso il Porto della Maremma. Programma: Festa della Musica. Info: Porto della Maremma tel. 0564 330075 www.portodellamaremma.it | Eventigo tel. 345 1672770 ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ? Eventi al Museo Cartellone di eventi presso il Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi ? ore 18.00 ?Appuntamento al buio. Valentina racconta l?estate egizia di Vetulonia.? Laboratorio esperienziale, anche per pubblici speciali. Info: tel. 0564 948058 | www.museoisidorofalchi.it Pitigliano, nel vivo il ciclo ?Letture al Museo, spazi d?autore degustando? H a preso il via il 18 maggio con la presentazione della pubblicazione ?Etruschi, il privilegio della bellezza? curata da Simona Rafanelli e Paola Spaziani, edizioni Abaco e la degustazione dei vini di Sassotondo, il ciclo di incontri dal titolo ?Letture al Museo, spazi d?autore degustando?, di scena a Pitigliano, al Parco archeologico all?aperto Alberto Manzi. La serie di appuntamenti, promossa da Comune e Musei di Pitigliano, con VENERDÌ 22 GIUGNO ? Campagnatico - Festa di San Giovanni La tre giorni dei festeggiamenti patronali sono come da sempre un mix di prelibatezze culinarie e di spettacoli che si sviluppano nel weekend di San Giovanni. Nell?occasione apre lo stand gastronomico con menu sagra (tortelli, strozzapreti e lumache). Programma: Musica da Ripostiglio. ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Dalle ore 10:00 Giglio Porto ?A spasso tra i rioni? ? Street Food, Arte e Musica. ? Paganico ? Eventi 2018 in Tenuta di Paganico Cartellone di eventi di scena nella bella cornice della Tenuta di Paganico. Programma: Serata Street Food, stile italiano. Info: tel. 0564 905008 ? Pitigliano - ?Letture al museo, spazi d?autore degustando? Ciclo di incontri promosso da Comune e Musei di Pitigliano, con la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, al Parco archeologico all?aperto Alberto Manzi. Programma: ?Antica città di Castro? di Carlo Casi, Andreas Steiner. Edizioni Archeo. In degustazione i vini de La Roccaccia. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592 ? Santa Fiora - ?Naturalmente Santa Fiora, a piedi e in bicicletta? Ciclo di visite guidate gratuite, alla scoperta di Santa Fiora, uno dei Borghi più Belli d?Italia. Partenza alle 9.30, da piazza Garibaldi, con ritrovo di fronte al Comune. Programma: Il centro storico di Santa Fiora, il percorso la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, proseguirà con i seguenti appuntamenti: 1 giugno, ore 17.30 presentazione del volume ?Il Museo archeologico della Maremma? di Maria Grazia Celuzza, edizioni Effigi. In degustazione i vini Villa Corano. 8 giugno, ore 17.30, ?Atene, cannella e cemento armato. Percorsi e riflessioni con Markeris e gli altri? di Patrizio Nissirio, edizioni Perrone. In degustazione i vini de La Murciaia. 15 giugno ?Black out? di David Berti, Gaetano Insabato, edizioni Innocenti. In degustazione grappe e sigari Bepi Tosolini. 22 giugno ?Antica città di Castro? di Carlo Casi, Andreas Steiner. Edizioni Archeo. In degustazione i vini de La Roccaccia. 29 giugno, ?Roma. La vita quotidiana? di Luciano Frazzoni, edizioni Archeo monografiche. In degustazione i vini dell?azienda Cencini. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592. L?AGENDA ? 115 L?AGENDA dell?acqua, i segreti di Santa Fiora tra storia e natura (3 km passeggiata culturale). Info: 0564 977142 www.santafioraturismo.it SABATO 23 GIUGNO ? Campagnatico - Festa di San Giovanni La tre giorni dei festeggiamenti patronali sono come da sempre un mix di prelibatezze culinarie e di spettacoli che si sviluppano nel weekend di San Giovanni. Nell?occasione apre lo stand gastronomico con menu sagra (tortelli, strozzapreti e lumache). Programma: ore 16 III Gran Premio dei Somari nella pista del Poggio, si sfideranno asini di tutte le razze con corse alla romana; in serata nell?area sagra spazio al gruppo musicale di luna topi. ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Capodanno d?Estate Castiglion di Primavera | Castiglione della Pescaia: (Casa Mora): 2 Summer baseball camp | Castiglione della Pescaia: I migliori anni della nostra musica - Concerto Spettacolo Scuola di Musica ? Grosseto - Eventi al Museo - Stagione 2018 Ciclo di iniziative culturali a cura del Museo di Storia Naturale della Maremma Strada Corsini, 5 Strada Corsini 5. Programma: ore 10 (strada Corsini, 5): ?Incontri di Citizen Science? ? ?Riconoscere i serpenti della fascia collinare?, con Tommaso Cencetti. Info: tel. 0564 488571, www.museonaturalemaremma.it ? Grosseto ? Calendario Eventi Musicali Cartellone unico di tutti gli eventi dedicati alla musica classica, e non solo, del nostro territorio a cura del Comune di Grosseto in collaborazione con la Fondazione Grosseto Cultura. Programma: Orchestra Città di Grosseto - Cassero senese ore 21:15. Ingresso a pagamento (intero ? 13,00/ridotto ? 10,00) - Maurizio Colasanti direttore. Info: tel. 0564 453128 ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Dalle ore 10:00 Giglio Porto ?A spasso tra i rioni? ? Street Food, Arte e Musica. ? Santa Fiora - ?Naturalmente Santa Fiora, a piedi e in bicicletta? Ciclo di visite guidate gratuite, alla scoperta di Santa Fiora, uno dei Borghi più Belli d?Italia. Partenza alle 9.30, da piazza Garibaldi, con ritrovo di fronte al Comune. Programma: Dentro al vulcano del Monte Amiata. Il sentiero delle mura e Galleria della sorgente del Fiora (5 km speleologica). Info: 0564 977142 - www.santafioraturismo.it 116 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 ? Santa Fiora - Notte Romantica Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 ? Sovana (Sorano) ? Sovana Medievale Dal cuore del Medioevo Papa Gregorio VII (Ildebrando da Sovana) e la Contessa Matilde di Canossa due grandi protagonisti nella ?Lotta per le Investiture? in un evento nato nell?anno 2015 (900° Anno Matildico), a cura dell?Associazione socio-culturale SovanAperta. Info: tel. 328 3738420 DOMENICA 24 GIUGNO ? Buriano (Castiglione della Pescaia) ? ?Viaggio di Ritorno? Visita guidata ad uno dei parchi di Arte Contemporanea più belli d?Italia: ?Viaggio di Ritorno?. Un?esperienza unica da condividere con l?artista Rodolfo Lacquaniti che conduce in un viaggio tra Arte, Natura ed Emozioni in loc. Piatto Lavato ? Buriano (Castiglione della Pescaia), ore 17.00. Info: contattare 3355247472, mail r.lacquaniti@tiscali.it, www.rodolfolacquaniti.com ? Campagnatico - Festa di San Giovanni La tre giorni dei festeggiamenti patronali sono come da sempre un mix di prelibatezze culinarie e di spettacoli che si sviluppano nel weekend di San Giovanni. Nell?occasione apre lo stand gastronomico con menu sagra (tortelli, strozzapreti e lumache). Programma: Rappresentazione scenica medievale in collaborazione con i Duellatorum di Cetona della leggenda del conte, dove tra giocolieri e uomini d?arme si rammenteranno le gesta antiche del conte Umberto Aldobrandeschi tramandate anche da Dante nella Divina Commedia? chiuderà la serata il duo musicale Sara e Debora ? Castiglione della Pescaia - Giornate Europee dello Sport Sport, cultura, natura, gastronomia. Cartellone di eventi a cura del Comune di Castiglione della Pescaia. Programma: Castiglione della Pescaia: Capodanno d?Estate Castiglion di Primavera ? Grosseto - Recondite Armonie Festival Musicale Internazionale quest?anno alla sua quinta edizione. Programma: ore 21.00 Chiesa di San Francesco - CONCERTO FINALE - Orchestra Sinfonica Florentia - Diego Benocci, pianoforte; Valentino Zangara, direttore. Info e prenotazioni tel. 3206812722 www.reconditearmonie.com ? Piombino (Li) ? ?Corri nella Maremma? Trofeo di podismo promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: UISP tel. 0564 417756, sito www.corrinellamaremma.it ? Piombino (Li) - Archeologia sperimentale dalle ore 15.30 alle 18.30, al Parco archeologico di Baratti e Populonia - speciale visita con archeologia sperimentale allo scavo ancora in corso all?interno del parco nell?area della Porcareccia. Evento incluso nel biglietto del parco. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445 ? www.parchivaldicornia.it ? Santa Fiora - ?Naturalmente Santa Fiora, a piedi e in bicicletta? Ciclo di visite guidate gratuite, alla scoperta di Santa Fiora, uno dei Borghi più Belli d?Italia. Partenza alle 9.30, da piazza Garibaldi, con ritrovo di fronte al Comune. Programma: Anello dei castagni secolari il bosco incantato di Santa Fiora (10 km trekking). Info: 0564 977142 - www.santafioraturismo.it ? Sovana (Sorano) ? Sovana Medievale Dal cuore del Medioevo Papa Gregorio VII (Ildebrando da Sovana) e la Contessa Matilde di Canossa due grandi protagonisti nella ?Lotta per le Investiture? in un evento nato nell?anno 2015 (900° Anno Matildico), a cura dell?Associazione socio-culturale SovanAperta. Info: tel. 328 3738420 MERCOLEDÌ 27 GIUGNO ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - ogni mercoledì - ore 22.00 Rocca di Giglio Castello Teatro dell?isola - ?Il malato immaginario? da Molière. ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma ? C?era una volta? Rievocazione con i Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it GIOVEDÌ 28 GIUGNO ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2018 Rassegna concertistica alla 14esima edizione nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina LE MOSTRE IN CORSO > fino a domenica 3 giugno (dal 25 maggio) ? Grosseto ?ACQUARELLI... TRA MUSICA E POESIA? Mostra dell?Associazione Acquerellisti presso la Galleria ?Il Quadrivio? in viale Sonnino 100. All?inaugurazione, che si terrà il 25 maggio alle ore 18, sarà presente il poeta grossetano Bruno Baldassarri che leggerà alcune delle sue opere. La serata, sarà allietata anche dalla violinista tedesca Johanna Fassler. Orario: dalle 16.30 alle 19.00. Info: tel. 339 2357824, www.galleriailquadrivio.it > fino a sabato 30 giugno (dal 31 maggio) ? Grosseto FLAVIO RENZETTI ? ORIGINE Oltre gli archetipi del tempo, alla ricerca della nostra identità profonda. Mostra a cura di Alessandra Barberini, con la partecipazione speciale di Massimo Costoli con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Grosseto (assessorato alla Cultura e al Turismo) presso il complesso Mura Medicee di Grosseto ? Cassero senese, Casette Cinquecentesche. Orario dal giovedì alla domenica 17/20 > fino a sabato 30 giugno (dal 25 marzo) ? Casteldelpiano NOI SIAMO ? WE ARE Mostra nelle vie del paese, dal Palazzo Comunale a Palazzo Nerucci di Piero Bonacina (scultore) > fino a domenica 1 luglio (dal 1° aprile) ? Sarteano (Si) ?C?ERA UN VOLTO E FORSE C?È ANCORA? Mostra fotografica di Carlotta Bertelli e Gianluca Guaitoli curata da Cristina Muccioli e patrocinata - tra gli altri - dall?Istituto Diocesano di MontepulcianoChiusi-Pienza presso il Castello. Gli artisti sono una coppia di creativi con esperienze internazionali, trasferitasi a Sarteano per ritrovare uno stile di vita lento e autentico e crescere la figlia. Le 32 fotografie artistiche in mostra sono davvero suggestive. Orario: tutti i giorni (tranne il lunedì) secondo le tariffe e gli orari consueti di accesso al Castello di Sarteano; dal 1° al 14 aprile: dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00; dal 15 aprile al 1° luglio: dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 (tutti i giorni tranne il lunedì). Tariffe ingresso: intero ? 4,00, ridotto ? 3,00 > fino a domenica 29 luglio (dal 24 marzo) ? Asciano (Siena) ?AMOS CASSIOLI E GLI AMICI PURISTI? Opere dell?800 senese da una collezione privata. Mostra dedicata all?opera del pittore Amos Cassioli e alla scuola senese dell?Ottocento presso il Museo Cassioli > fino a venerdì 31 agosto 2018 (dal 31 luglio 2017) ? Arcidosso ?DAVID LAZZARETTI, IL MESSIA DELL?AMIATA. CIMELI LAZZARETTISTI? Dopo più di un secolo, gli oggetti appartenuti a David Lazzaretti, sono stati esposti per il pubblico prima al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma e ora al Castello Aldobrandesco di Arcidosso. L?esposizione ? organizzata in collaborazione con Mibact e il Comune di Arcidosso ? è nata da un?idea di Simone Cristicchi, il cantautore e attore che recatosi in visita al museo romano qualche tempo fa, chiese di vedere gli oggetti del Lazzaretti e, con grande stupore ed emozione, li trovò conservati perfettamente nel magazzino, all?interno di una grande cassa con sopra la scritta ?Toscana, monte Amiata, cimeli lazzarettisti?. Così, grazie all?ottima sinergia tra il Museo capitolino, l?artista e il comune di Arcidosso si è arrivati a questo importante risultato. > fino a domenica 16 settembre (dal 2 giugno) ? Massa Marittima AMBROGIO LORENZETTI IN MAREMMA I capolavori dei territori di Grosseto e Siena. Mostra organizzata da Comune di Massa Marittima e Musei di Maremma, presso il Complesso Museale di San Pietro all?Orto in Corso Diaz. ORARI: 2-30 giugno: da martedì a domenica 10-13 / 16-19; 1 luglio-16 settembre: tutti i giorni 10-12 / 16-20. INFO: tel. 0566 901954 | www.turismomassamarittima.it/news | Ufficio turistico Comune Massa Marittima INIZIANO 1>3 giugno ? Capalbio ?QUELLE DELLA DOMENICA? Mostra di acquerelli della Scuola Lilia Bevilacqua presso la Saletta del Castello 2>14 giugno ? Massa Marittima ?ASCOLTA LA VITA? Mostra personale dell?artista tedesca Andrea Matheisen presso la Galleria d?Arte Spazio Grafico. Orari: tutti i giorni: 16.30/19-30 2 giugno>4 novembre ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ?L?ANTICO EGITTO INVITA A VETULONIA. A CASA DI UN OPERAIO ARTISTA DELLA VALLE DEI RE? Mostra evento presso il Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi. Info: Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi - piazza Vetluna, 58043 Vetulonia (GR) tel/fax 0564 948058 | e-mail: museovetulonia@libero.it | sito web www.museoisidorofalchi.it | Fb: Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi 4>17 giugno ? Grosseto ?WAYACÒN? Le opere naif del pittore cubano Juliàn Espinosa Rebollido, in arte ?Wayacòn? in mostra alla Galleria ?Il Quadrivio? (viale Sonnino 100). L?esposizione ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana ed è organizzata dall?Archivio delle tradizioni popolari in collaborazione con l?associazione Alcedo e il collezionista Paolo Griggio. Orario 11-13 e 16-20 15>28 giugno ? Massa Marittima ?DISPIEGANDO LA MEMORIA? Mostra personale dell?artista CLAUDIO CENERINI presso la Galleria d?Arte Spazio Grafico. Orari: tutti i giorni: 16.30/19-30 16 giugno>1 luglio ? Capalbio ?ARCAICA POESIA? Mostra di pittura di Loriano Aiazzi in Sala Caccia 2>8 luglio ? Capalbio ?OPERE IN MOSTRA? Mostra collettiva Spaziofficina in tutte le sale del Castello L?AGENDA ? 117 L?AGENDA ?I Luoghi del Tempo - Suoni, Storie e Sapori in Maremma? ColleMassari. Programma: BACCUS - Beethoven: Sinfonia ?Pastorale? e Triplo concerto - Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni - Francesca Dego violino; Silvia Chiesa violoncello; Maurizio Baglini pianoforte Beethoven (Triplo concerto per violino, violoncello, pianoforte e orchestra op. 56, Sinfonia n. 6 op. 68 ?Pastorale?). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - Musica tascabile Mini rassegna musica d?autore ospitata sulla terrazza del villino Panichi che affaccia in piazza fratelli Rosselli - Elga Ermini e Tiberio ? Massa Marittima ? Attività didattiche per bambini Calendario di iniziative a cura del Parco Nazionale delle Colline Metallifere e della Cooperativa Colline Metallifere. Su prenotazione e a pagamento: euro 4 per bambino. Programma: Caccia al Tesoro? in Miniera - 612anni - ore 16.30-18 .30 Museo della Miniera. Info: tel. 0566 902289 VENERDÌ 29 GIUGNO Giunto all?ottava edizione ?I luoghi del tempo?, festival nomade territoriale nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti, sta riscuotendo nel tempo, un sempre crescente successo di pubblico grazie al suo format innovativo capace di valorizzare zone inconsuete e poco note della Maremma. I ncontri con personaggi del mondo della cultura, dell?arte e dello spettacolo animeranno orizzonti e angoli suggestivi che facendo da scenario a passeggiate, concerti, reading e interviste diverranno occasioni uniche per conoscere e vivere in modo significativo, grazie a una nuova modalità di fruizione, la ricchezza di un territorio straordinario. I luoghi del tempo nasce nel settembre 2012 da una collaborazione tra rete Museale della Provincia di Grosseto, Ad Arte Spettacoli srl e Pro loco Follonica. «È nella filosofia del progetto ? spiegano gli organizzatori ? il desiderio di unire arte, teatro, narrazione, musica e prodotti tipici del territorio, in contesti inediti, ricchi di storia e di fascino. Luoghi carichi di bellezza che non vengono stravolti, ma animati da proposte che ne rispettano la delicatezza ambientale e artistica. Al tramonto, minimizzando il supporto di allestimenti tecnici e sfruttando la cornice naturale che la Maremma via via propone in questi paesaggi preziosi, si apre un dialogo tra arte, storia, natura e sapori con al centro protagonista assoluto, lo spirito di partecipazione. Luoghi poco conosciuti che vengono restituiti al tempo presente grazie anche a questo festival che propone grandi nomi del panorama nazionale e giovani artisti, incoraggiandone la collaborazione e favorendo il coinvolgimento di realtà locali. La complementarità dei vari generi è una caratteristica del Festival che unisce, spesso in una 118 ? Maremma Magazine ? Giugno 2018 sola serata, narrazione, musica (classica, jazz, elettronica, popolare) e arte scenica; gli spettacoli sono in genere preceduti da incontri o passeggiate in compagnia di attori e scrittori che raccontano storie del territorio, recitano testi o condividono esperienze artistiche». Durante le serate, in collaborazione con alcune aziende locali di eccellenza, sono organizzati assaggi di prodotti tipici, anch?essi parte integrante della cultura del territorio. Questo il programma dell?edizione 2018. Si parte sabato 2 giugno da Scarlino, piazza della Stella e centro storico. Si prosegue domenica 3 giugno con la tappa a Ravi (Gavorrano) presso la miniera Marchi. Quindi sabato 9 giugno sarà la volta di Ribolla (Roccastrada) loc. ?La cernita?. Infine domenica 10 giugno I luoghi nel tempo si sposterà a Tirli (Castiglione della Pescaia) in loc. Poggio Ballone. Extrafestival venerdì 29 giugno presso la Tenuta La Pescaia loc Sticciano scalo (Roccastrada) alle ore 20,00 si terrà la ?Festa per Giorgio?, una serata dedicata a Giorgio Albertazzi. Ingresso gratuito con prenotazione, salvo diversa indicazione. Info e Prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 info@prolocofollonica.it - web www.iluoghideltempo.it ? Castiglione della Pescaia ? Eventi al Museo Cartellone di eventi a cura del Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi. Programma: Castiglione della Pescaia Piazzale Maristella 21:30 ?La notte d?oro di Vetulonia. Anche gli Etruschi vanno al mare?. Incontro e laboratorio sull?oreficeria etrusca con l?archeologa Giovanna Mandara. Info: tel. 0564 948058 | www.museoisidorofalchi.it ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2018 Rassegna concertistica alla 14esima edizione nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: BACCUS - Tango jazz Javier Girotto sassofono soprano e baritono; Gianni Iorio pianoforte e bandoneon - Girotto (Escenas argentinas, Morronga la milonga, Paragonai), Villoldo Arroyo (El choclo), Piazzolla (Adiós Nonino), Gardel (Volver), Iorio (Giorni di marzo, Sagra d?estate, Chacarera gringa). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Follonica - Il mare e le sue regole - Conoscere e rispettare il mare e i suoi abitanti Appuntamenti con il Santuario Pelagos e la Bandiera Blu, educazione ambientale, sicurezza in mare, pesca sportiva dilettantistica, barche a vela e storie di mare. Programma: ore 9.30-12.30 con il Gruppo Vela L.N.I e protemare presso arenile ex Tony?s: alla scoperta del golfo in barca a vela, dimostrazioni di armamento e sicurezza, la pesca senza rischi... ed altre storie ? Pitigliano - Le Vie Cave di Pitigliano Trekking ad anello all?interno delle Vie Cave, strade scavate nel tufo dagli Etruschi, durante il tragitto verranno illustrate le caratteristiche geologiche, botaniche, storico-archeologiche. Incontro con la Guida: ore 10,00 in Piazza Petruccioli a Pitigliano. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 ? Pitigliano - ?Letture al museo, spazi d?autore degustando? Ciclo di incontri promosso da Comune e Musei di Pitigliano, con la collaborazione di Cantine nel Tufo, Ais Grosseto, al Parco archeologico all?aperto Alberto Manzi. Programma: ?Roma. La vita quotidiana? di Luciano Frazzoni, edizioni Archeo monografiche. In degustazione i vini dell?azienda Cencini. Info: Museo Archeologico Alberto Manzi, Strada del Pantano 127, Pitigliano, tel. 389 5933592 ? Roccastrada - I Luoghi del Tempo Suoni, Storie e Sapori in Maremma. Festival nomade territoriale alla ottava edizione nato con lo scopo di valorizzare siti poco conosciuti. Programma: EXTRAFESTIVAL - Tenuta La Pescaia (Roccastrada) ? loc Sticciano scalo, ore 20,00 ?Festa per Giorgio?, una serata dedicata a Giorgio Albertazzi con Mariangela D?Abbraccio, Musica da ripostiglio (Luca Pirozzi, Luca Giacomelli, Emanuele Pellegrini, Raffaele Toninelli) e Gianluca Casadei (fisarmonica) , con la partecipazione di Stefano ?Cocco? Cantini (sassofoni) e Alessandro Golini (violino). Ingresso gratuito con prenotazione. Info e prenotazioni: Pro Loco Follonica tel. 0566 52012 - www.iluoghideltempo.it ? Sassofortino (Roccastrada) - Iliade Spettacolo da Omero ed Euripide a cura del Teatro Studio presso Sassoforte (Sassofortino), ore 18.00 (accesso al parco archeologico ore 17.30). Si tratta di una performance site specific ambientata nel bosco e nei ruderi del Parco di Sassoforte. Interpreti: Daniela Marretti, Mirio Tozzini, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Agnese Giacomelli, Irene Paoletti. Musiche composte ed eseguite da: Aleksandar Sasha Karlic. Drammaturgia e regia: Mario Fraschetti, Daniela Marretti SABATO 30 GIUGNO ? Capalbio - Capalbio Estate 2018 ? Vediamoci a Capalbio? Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio - CapalbioèVino - Degustazione Vini Cantine di Capalbio in piazza Magenta e Chiostro del Castello Capalbio, dalle ore 18.30 alle 23.30 ? Castiglione della Pescaia - L?estate a Le Mortelle Calendario di eventi, presso la Fattoria Le Mortelle. Programma: Cena sotto le Stelle ? Deliziati dallo chef dell?Osteria di Passignano. Info & prenotazioni: mail visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 ? Castro (Vt) - Castro etrusca, romana e rinascimentale Escursione alle rovine di Castro (VT), la città che vide gli splendori del Rinascimento italiano, la cui storia è legata alle più importanti famiglie dell?epoca. Incontro con la guida: ore 10,00 presso il Santuario del Santissimo Crocifisso. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 C ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2018 Rassegna concertistica alla 14esima edizione nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: BACCUS - Prima assoluta Amiata Piano Festival - Giulio Tampalini chitarra; Simonide Braconi viola e viola d?amore; Silvia Chiesa violoncello; Maurizio Baglini pianoforte - Braconi (Fantasia in due movimenti per violoncello e pianoforte), Hindemith (Piccola sonata per viola d?amore e pianoforte op. 25 n. 2), Castelnuovo Tedesco (Capriccio diabolico [Omaggio a Paganini]), Gnattali (Sonata per violoncello e chitarra), Schumann (Märchenbilder op. 113, per viola e pianoforte), Bolling (Hispanic Dance [with a Blue Touch], da Concerto per chitarra e jazz piano trio), Piazzolla (Escualo). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: sito www.amiatapianofestival.com ? Isola del Giglio ? Estate Eventi 2018 Cartellone di iniziative a cura della Pro Loco - Dalle ore 20:00·Giglio Castello piazza Gloriosa ?Bruschettando?·Comitato San Mamiliano ? Montemerano (Manciano) ? Accademia del Libro Ciclo do incontri a cura dell?Accademia del Libro di Montemerano presso la Biblioteca di Storia dell?Arte (via del Bivio locali dell?ex asilo infantile). Programma: ore 18 Conversazione di Mattia Patti «Viva la bella realtà!». Osvaldo Licini e gli amici artisti e collezionisti. Con un intervento di Giuliano Gori, autore del libro Osvaldo Licini, postfazione di Mattia Patti (Gli Ori, 2017) ? Santa Fiora - 15° motoraduno Info: Pro Loco tel. 0564 977142; Comune di Santa Fiora tel. 0564 965303 ? Val delle Rose (Gr) ? Estate a Val delle Rose Calendario di eventi tra incontri gourmet, degustazioni e grandi artisti presso l?azienda maremmana della fami- glia Cecchi, Val delle Rose, situata in loc. Poggio alla Mozza (Grosseto). Programma: evento Musicale con Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, buffet dinner and tasting (ore 19 aperitivo e ore 21 spettacolo - euro 50). Info: www.valdellerose.it DOMENICA 1° LUGLIO ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2018 Rassegna concertistica alla 14esima edizione nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: BACCUS - Musica e risate Dosto & Yevski in RAP SODIA con Donna Olimpia e Blek. Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Marina di Grosseto ?Le Sere al Porto 2018? Cartellone di eventi a cura della Marina di San Rocco S.p.A., presso il Porto della Maremma. Programma: Masterclass di Zumba. Info: Porto della Maremma tel. 0564 330075 www.portodellamaremma.it | Eventigo tel. 345 1672770 ? Monterotondo M.mo ? ?Corri nella Maremma? Trofeo di podismo promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: tel. 0564 417756, www.corrinellamaremma.it ? Saturnia (Manciano) - Gli Etruschi di Saturnia sotto la luna Visita alla necropoli etrusca del Puntone (VII-V sec.a.C.) costituita da piccole tombe a tumolo, realizzate in travertino, al cui interno è presente la camera funeraria. A pagamento e solo su prenotazione. Info: contattare la guida Irene Belli, cell. 3470819484 Campagnatico, tre giorni di festa in onore di San Giovanni ampagnatico è un caratteristico borgo medievale collocato nel cuore della Maremma Toscana, pieno di storia e tutto da scoprire. È uno di quei borghi dove ancora tutto è a misura d?uomo, dove la natura è intatta ed incontaminata ed in cui il tempo sembra essersi fermato, ma che proprio per questo hanno un fascino tutto particolare. Il passato di questa terra per iniziativa della Pro Loco viene in parte rievocato attraverso una serie di manifestazioni ? ormai codificate ed istituzionalizzate ? che si svolgono annualmente quali il Palio dei Ciuchi a settembre oppure proprio in questo mese la festa di San Giovanni patrono del paese in calendario nei giorni 22, 23 e 24 giugno. Nell?occasione alle celebrazioni religiose si affianca la prima apertura dell?anno dello stand gastronomico. Le contrade oltre all?abbellimento del proprio territorio organizzano il Gran Premio della Maremma, una corsa per asini, alla romana, e una rappresentazione scenica di epoca medievale, dove ruota tutto intorno a Dante e al canto della Divina Commedia che rende immortale Campagnatico nell?incontro con Omberto Aldobrandeschi signore appunto di Campagnatico. I tre giorni di festeggiamenti sono come sempre un mix di prelibatezze culinarie e di spettacoli. Si inizia venerdì 22 con l?apertura dello stand gastronomico della sagra che propone come menù tortelli, strozzapreti e lumache e a seguire un concerto del gruppo Musica da Ripostiglio. Sabato 23 alle ore 16 spazio al terzo Gran Premio dei Somari nella pista del Poggio, dove si sfideranno asini di tutte le razze con corse alla romana; chiuderà la serata nell?area sagra il gruppo musicale di Luna Topi. La sera della domenica a tenere banco sarà, in collaborazione con i Duellatorum di Cetona, la rappresentazione scenica medievale della leggenda del conte, dove tra giocolieri e uomini d?arme si rammenteranno le gesta antiche del conte Umberto Aldobrandeschi tramandate anche da Dante nella Divina Commedia. Il sipario sulla festa calerà con il duo musicale Sara e Debora. L?AGENDA ? 119 LE NEWS LE NEWS IL PROGETTO ?CASA DEI PESCI? IN MOSTRA A CLARISSE ARTE Dal 10 al 20 maggio Clarisse Arte, l?istituto di Fondazione Grosseto Cultura, ha ospitato ?Casa dei pesci: dal sogno alla realtà? una rassegna con le foto e le bozze delle ?case della tranquillità? per i pesci sui fondali marini.Taglio del nastro alle 18. «Trovo particolarmente interessante assistere al connubio, tutto speciale, tra cultura e causa ambientale ? commenta Antofrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, con il vicesindaco Luca Agresti ?: così un progetto di tutela si trasforma in una potente attrazione turistica, in una interessante operazione di marketing territoriale, che vale la pena sostenere. La Maremma e l?Amiata hanno la fortuna di poter vantare splendidi giardini d?arte a terra: un giardino d?arte sottomarino è sicuramente qualcosa di unico ed eccezionale». È un progetto nato nel 2015 per iniziativa dell?associazione ?La casa dei pesci? con la partecipazione della Regione Toscana, della Provincia, del Comune di Grosseto e di altri Comuni del litorale, con l?obiettivo del ripopolamento ittico nelle acque antistanti la costa maremmana. Nel corso del 2018 infatti saranno messi a mare 20 blocchi dissuasori di marmo grezzo dalle cave delle Apuane per impedire la pesca a strascico illegale, preservando la flora e contribuendo al ripopolamento della fauna dei fondali, ricreando un museo vivente. «Per ottenere questo risultato ? dice Paolo Fanciulli, pescatore ambientalista maremmano, ispiratore e anima del progetto ? è stata elaborata una grande idea che unisce arte, cultura, ambiente e promozione del territorio: realizzare grandi opere scultoree ricavati da blocchi in marmo, donati dalle Cave di Michelangelo di Carrara, e posizionarle sui 120 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 fondali in modo da garantire ai pesci una vera e propria casa di tranquillità». Le sculture sono realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo. Ad oggi sono 24 i blocchi di marmo già lavorati e sistemati sui fondali, ma il progetto è molto più ambizioso. «Vorremmo creare ? dice il presidente della Casa dei pesci, Ippolito Turco ? un vero e proprio museo di sculture sottomarine e nello stesso tempo un giardino dell?arte a cielo aperto, in continuità con le opere a mare. A questo proposito sollecitiamo gli imprenditori maremmani del vino e del turismo che vogliono custodire una di queste sculture, contribuendo al progetto, a farsi avanti». Sono stati esposti a Clarisse Arte i bozzetti in gesso delle opere da realizzare e le fotografie in formato 140x100 delle opere già messe a mare. Alcuni dei bozzetti in mostra sono stati realizzati dagli stessi artisti, altri dagli studenti del liceo artistico di Grosseto sotto la supervisione dei docenti Annarita Frate, Antonella de Felice, Claudia Ciccarelli e Stefano Corti. Le foto delle opere sono del fotografo Carlo Bonazza. «L?idea della mostra ? spiega ancora Ippolito Turco ? nasce per far conoscere concretamente quali opere sono state ideate e da quali artisti, ma anche per far vedere le foto delle opere già a mare. Inoltre sono già pronte nuove sculture da mettere a mare per tutelare una parte ancora più ampia del tratto di costa maremmana e per arricchire il museo sottomarino. Scultura dopo scultura, il museo sottomarino non è più solo un sogno ma sta diventando realtà. Una realtà che potrà rappresentare anche una potenzialità di promozione per la Maremma intera e in particolare per tutti coloro che hanno bisogno di promuovere le nostre bellezze in tutto il mondo: i proprietari di campeggi e alberghi, i produttori di vino e in generale delle eccellenze enogastronomiche potrebbero dare una mano concreta al progetto e ne avrebbero anche benefici in termini di promozione del territorio e quindi dei loro prodotti. Ad oggi, però, la gran parte degli aiuti dei privati è arrivata da fuori provincia». Gli artisti che hanno contribuito alla realizzazione dei nuovi blocchi sono Massimo Catalani, Giorgio Butini, Massimo Lippi e Emily Young (già attivi nel primo ciclo), Ulisse Ziveri Arcozzi, il britannico John Cass, la giovane scultrice tarantina Aurora Avvantaggiato, l?austriaco Johannes Goelles e Lea Monetti. Alcuni di que- NOTIZIE VARIE DALLA MAREMMA sti blocchi saranno messi a mare già entro giugno. Info: www.casadeipesci.it LA FONDAZIONE ATLANTE PER LA MAREMMA TRA BILANCI E PROSPETTIVE Ha appena compiuto un anno di vita lo scorso 25 marzo e la Fondazione Atlante per la Maremma guidata dalla giovanissima Viola Lamioni si appresta a presentare le iniziative che la vedranno protagonista da qui all?estate. ?Quando la mia famiglia pensò di creare una Fondazione che potesse esaltare i talenti della Maremma ? dice Viola Lamioni ? sapevamo che sarebbe stato un percorso esaltante e complesso, ma non ci saremmo aspettati un affetto così grande da parte del territorio?. In poco più di dodici mesi si sono concretizzati tanti progetti, tra questi: il progetto ASTA, il corso di alta scuola di turismo ambientale, elaborato insieme a Legambiente al quale hanno partecipato più di 20 iscritti alla sede Enaoli di Rispescia; il convegno sull?alternanza scuola-lavoro che ha visto come relatore l?onorevole Gabriele Toccafondi e ha coinvolto i dirigenti scolastici della Maremma sui percorsi da seguire per aiutare i giovani nel delicato ingresso nel mondo delle professioni; il Premio Lorenzo Porciatti: ideato dalla Fondazione e dedicato alla piccola ma storica frazione di Cana nel comune di Roccalbegna che ha portato al restauro della cisterna medicea; la presentazione del libro di Giovanni Lamioni e Davide La Mantia ?Vivere e Morire in Maremma? che sta raggiungendo la fine della tiratura con quasi 1000 volumi già venduti (i proventi della vendita saranno utilizzati per la creazione di una borsa di studio da donare a uno studente maremmano); l?organizzazione del concorso letterario dedicato alla Maremma del futuro ?Maremma 2067? i cui vincitori saranno resi noti in un evento il 1 giugno; la presentazione del libro fotografico ?I colori della Maremma? di Alessandro Baglioni; la presentazione del libro ?Il gusto della poesia? di Andrea De Alberti sulla cucina; l?organizzazione della mostra di Giovanni Dupré a Manciano. Nel cassetto, scalpitante, resta il grande progetto per la scuola di alta formazio- ?Letteratura e dintorni?, una nuova associazione culturale Si chiama ?Letteratura e dintorni? ed è la nuova associazione culturale recentemente presentata nella cornice della troniera della pro loco di Grosseto, nata con l?intento di valorizzare e promuovere la Maremma, la cultura, l?arte e l?istruzione nelle sue molteplici forme resentazione in grande stile il 21 maggio scorso nella cornice della troniera della pro loco di Grosseto per l?associazione culturale ?Letteratura e dintorni?. Presieduta da Dianora Tinti, da anni impegnata nella promozione della cultura e dei libri, prende spunto dal blog della stessa Dianora: un contenitore dove vengono recensiti libri e nel quale P ne di un concorso letterario che manca a Grosseto e che speriamo possa essere il primo di una lunga serie. Al fianco di Dianora Tinti ci sono: Elisa Baiocchi, scrittrice, fotografa, recensore letterario, Davide Berti scrittore, Francesca Ciardiello, giornalista professionista e volto noto tv9, Deborah Coron architetto, giornalista pubblicista, organizzatrice eventi, Agata trovano spazio autori sia esordienti che già affermati nel panorama letterario nazionale ed internazionale. L?associazione si propone di valorizzare e promuovere la Maremma, la cultura, l?arte e l?istruzione nelle sue molteplici forme, di combattere gli stereotipi di genere, violenza e discriminazioni in particolare contro donne, bambini, disabili, di favorire eventi e iniziative, collaborare con enti, associazioni e organizzazioni che abbiano analoghe finalità, attuando allo scopo ogni attività consentita dalla legge. Tra gli obiettivi principali: l?istituzio- Florio, scrittrice e organizzatrice eventi, Roberto Guerrini, poeta, saggista, giornalista estero, Carlo Legaluppi scrittore e dirigente bancario, Paolo Malandrini appassionato di cultura, Silvia Meconcelli credit manager e scrittrice, Giacomo Moscato attore, regista, autore e docente, Fulvia Perillo medico e scrittrice e Antonella Vitullo giornalista pubblicista, sommelier AIS, personal shopper. L?associazione ha carattere autonomo, libero, apolitico e aconfessionale ed è aperta a tutti coloro ne volessero far parte condividendone le finalità. LE NEWS ? 121 LE NEWS Banca Tema, inaugurata la nuova filiale di Valentano Cresce la presenza di Banca TEMA sul territorio: aperta una nuova agenzia a Valentano in via Guglielmo Marconi 34. L?inaugurazione si è tenuta sabato 5 maggio alla presenza dei vertici dell?Istituto, delle autorità locali, dei soci e clienti dell?agenzia. L a rete sportelli di Banca Tema è attualmente composta da 32 filiali, dislocate una in Provincia di Siena, 5 in provincia di Viterbo e 26 in provincia di Grosseto, un?articolazione ampia che consente di ben presidiare il territorio di competenza. ?La filiale di Valentano ? ha dichiarato il direttore generale Fabio Becherini ? si inserisce in un vivace contesto imprenditoriale. Il paese offre un?ampia presenza di servizi ed è caratterizzato da un dinamico tessuto economico, costituito prevalentemente da aziende agricole e da un significativo distretto industriale. Buona anche la presenza di aziende artigianali e con vocazione turistica. Inoltre Valentano è molto ben posizionata rispetto ai collegamenti stradali e risulta pertanto facilmente raggiungibile dai clienti residenti nei comuni circostanti. Con questa filiale andiamo a completare il disegno strategico individuato al momento della fusione, che prevedeva un coerente posizionamento della Banca nei territori limitrofi a quelli in cui già operava. Adesso la prossima sfida è l?ottimizzazione della struttura?. A Latera, che si trova a pochi chilo- 122 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 metri di distanza, rimarrà aperto lo sportello per le attività connesse al servizio di Tesoreria Comunale che sarà potenziato dalla presenza di uno sportello ATM evoluto che permetterà ai clienti di potersi rifornire di contante, effettuare operazioni di versamento contante e assegni, o di fare altre operazioni quali, per esempio, ricariche di utenze telefoniche e carte TASCA. ?Una banca, la nostra ? ha affermato Valter Vincio, presidente di Banca TEMA ? che vuole crescere con il territorio, seguire ogni iniziativa, essere di stimolo, creare sicurezza: dando un supporto indispensabile e facendo sentire la propria vicinanza a imprenditori, famiglie e cittadini?. Ha tagliato il nastro il presidente di Banca Tema Valter Vincio e Don Gianluca della parrocchia di Onano ha benedetto i locali. A seguire è stato offerto un aperitivo a tutti i presenti. Il personale di filiale, che sarà lieto di accogliere soci e clienti nei nuovi locali, è composto dal direttore Giovanni Marras e dagli addetti Ciro Langella, Daniela Papacchini e Valentina Petri. ne politica, cavallo di battaglia della Fondazione Atlante per la Maremma che vedrà il primo evento in autunno. ?Su questo progetto ? precisa Viola Lamioni ? abbiamo grandi aspettative. Certo è che la situazione politica attuale e l?incertezza nella quale viviamo, ci hanno costretto a rimandare l?istituzione della scuola alla fine del 2018, ma per noi resta una priorità?. Durante questo anno si è rafforzata per la Fondazione Atlante la missione di scoprire e sostenere i talenti maremmani permettendo loro di avere visibilità non solo nei limiti della provincia di Grosseto ma anche al di fuori. Così è stato per l?artista Andrea Ferrari che la Fondazione Atlante ha sostenuto già nell?organizzazione di alcune mostre nel territorio e che oggi, sempre al fianco di Fondazione Atlante, presenta la sua nuova personale, ?Il bel mondo? che inaugurata il 5 maggio, resterà ad Arezzo, nei locali del Circolo Artistico in Corso Italia, fino al 28 giugno. ?Siamo molto felici e pronti ad affrontare questo grande progetto artistico e culturale ? dice Viola Lamioni ? Andrea Ferrari è un artista emergente straordinario che sta riscuotendo successo in tutta Italia con il suo gusto espressionista. Premi prestigiosi confermano il suo talento, ma noi ci abbiamo creduto per primi e siamo oggi al suo fianco perché vogliamo permettere a lui di uscire dalla Maremma e di iniziare un percorso, che siamo sicuri sarà lunghissimo e ricco di soddisfazioni, in Toscana e nelle più rinomate gallerie italiane?. PITIGLIANO, ALL?OSPEDALE DI FIORISCONO LE ORCHIDEE L?arrivo del bel tempo ha regalato a Pitigliano una inaspettata e gradita sorpresa. In via Maddalena Ciacci, nel terreno vicino all?Ospedale ?Petruccioli? di Pitigliano, sono fiorite a decine le orchidee selvatiche, nate in questo luogo spontaneamente. La localizzazione presso l?Ospedale appare quasi un primaverile omaggio della natura a chi si trova nella malattia e nella sofferenza, alleviando il dolore con l?ammirazione della bellezza e della gentilezza dei fiori. Ma per quali misteriose vie saranno arrivate lì, all?interno del centro abitato, le orchidee selvatiche? Non possiamo saperlo. Certamente il pezzo di terreno presso l?Ospedale, simile ad un prato, si è rivelato adatto ad ospitare questo tipo di fiore spontaneo, che predilige le praterie e i margini erbosi della macchia. Anche l?anno passato ci fu l?inizio di una fioritura, ma arrivarono i manutentori del verde e rasarono tutto, senza rendersi conto della presenza delle orchidee. Quest?anno, su precisa segnalazione, si è provveduto a segnalarle con delle canne ed è sperabile che basti a mantenere integro il pezzo di terreno dove avviene questa straordinaria fioritura. Le orchidee nate e fiorite nel terreno presso l?Ospedale di Pitigliano, sono della specie ?orchidea farfalla?, piccola pianta a fusto eretto con fiori riuniti in infiorescenze a petali oblunghi, che variano dal rosa al rosso porpora. La pianta ed i fiori sono piccoli ma la fioritura, che va di solito da marzo a giugno, è di notevole bellezza; l?andamento climatico di quest?anno a Pitigliano ha ritardato la fioritura delle orchidee selvatiche alla metà di aprile. D?altra parte è noto che l?orchidea selvatica è protetta, essendo diventato più rara perché alla difficoltà di riproduzione si sono aggiunte la raccolta indiscriminata e la cattiva pratica dell?estirpazione dei bulbi, assolutamente sbagliata anche perché è molto difficile mantenere in vaso questo splendido fiore, delicato e sensibile all?alterazione dell?ambiente. Di conseguenza si deve preservare quanto più possibile il suo ambiente naturale. Purtroppo l?orchidea selvatica, se può essere protetta dall?uomo, non può essere protetta dai suoi peggiori nemici: i cinghiali, diventatati ormai così numerosi e alla continua ricerca di cibo che non esitano a scavare dappertutto per mangiare anche i tuberi delle orchidee. Nel territorio tra Pitigliano e Sovana infatti vi erano prati interi, dove fiorivano le orchidee selvatiche, soprattutto dove il terreno era poco profondo per il tufo affiorante e non permetteva una utilizzazione agricola. Ma negli ultimi anni si è verificata anche qui una drastica riduzione di questo straordinario spettacolo soprattutto a causa dei cinghiali. Sembra quasi che di fronte a tanto scempio anche le orchidee, come certe specie di uccelli, abbiano voluto cercare riparo fra le abitazioni degli uomini. È dunque necessario proteggere le orchidee fiorite nel terreno presso l?Ospedale, preservandole da ogni rischio; in tal modo Pitigliano può aggiungere alle tante bellezze del borgo e del territorio anche questa rarità regalatagli inaspettatamente dalla natura. Non a caso le orchidee selvatiche hanno rappresentato l?attrattiva principale per alcuni Parchi naturali come quello del Gargano o quello del Salento. Perciò in accordo con la ASL sarebbe interessante creare sul terreno dell?Ospedale, dove fioriscono le orchidee selvatiche, una piccola Area Botanica protetta, che costituirebbe una modalità di salvaguardia di questi delicati fiori e nel contempo un affascinante richiamo. Angelo Biondi SPORTIVI GROSSETANI DI TERRAMARE IN CORSICA PER TESTARE IL LIVELLO TECNICO SU TREKKING, KAYAK, SUP E SOFTRAFTING Quattro giorni di trekking, kayak, standup paddle e softrafting in Corsica per testare i propri limiti e migliorare così le future escursioni in Maremma. È stato questo l?obiettivo raggiunto dall?associazione grossetana Terramare, unica associazione toscana affiliata Uisp ad aver fatto questo tipo di avventura, e quindi ad unire sport acquatici e trekking in un?unica esperienza outdoor, fuori dai confini italiani. Il viaggio avventura è stato organizzato per testare il livello tecnico del gruppo di istruttori Terramare, compiendo un vero e proprio itinerario con un campo base dove riposare di notte e vari tracciati che hanno permesso al gruppo di percorrere oltre 30 chilometri tra percorsi trekking, cascate, rapide e naturalmente mare. Quattro giorni di sole, ma anche di pioggia e di neve incontrata durante la scalata che ha condotto Terramare a quasi 2000 metri. ?Questa è la nostra prima vera missione sportiva all?estero come Terramare ? spiega Maurizio Zaccherotti, presidente dell?Asd Terramare e vicepresidente Uisp Grosseto ? e sono sicuro che questi quattro giorni ci aiuteranno durante il corso dell?anno. Salire fino a 2000 metri per scendere lungo il fiume e lungo le rapide con le canoe e i kayak, arrivando poi a fare sup in mare, è un?esperienza che ti rimane dentro. Abbiamo realizzato questa quattro giorni per diventare sempre più un?organizzazione specializzata nell?outdoor e nelle esplorazioni. Quest?anno festeggiamo i 70 anni di Uisp mettendo la prima bandiera Terramare in terra francese, nella bellissima e selvaggia Corsica, in attesa della prossima avventura fuori dai confini italiani?. Il gruppo, composto da 16 persone tra le quali figurano 5 istruttori grossetani di trekking, stand-up paddle e softrafting, ha lavorato per 4 giorni nella natura selvaggia della Corsica con un programma a tappe giornaliere dal 27 aprile al 1 maggio. Tutto questo per aumentare il livello delle escursioni e dei corsi che l?associazione organizza durante l?anno su tutto il territorio maremmano. L?esperienza è servita anche per adattarsi e arrangiarsi in territorio ?sconosciuto?, cucinando e vivendo la natura con grande rispetto. La ?missione avventura? è stata organizzata nella regione di Sarì-Solenzara, nel sud-est della Corsica, dove la truppa ha organizzato il campo base. Nella prima tappa è stato fatto un trekking lungo le cascate di Purcaraccia, con un dislivello di 250 metri, mentre nella seconda tappa spazio a kayak, sup e softrafting lungo il fiume Travo. Questa è stata, infatti, la tappa più difficile ma anche la più affascinante che è stata ripresa anche con filmati in diretta lungo le rapide. Infine la terza tappa, con un percorso trekking sul Gran LE NEWS ? 123 LE NEWS tour della Corsica fino a un?altezza di 2000 metri, dove il gruppo ha dovuto fare i conti anche con la neve e il cattivo tempo, alla scoperta delle Pozzine: un luogo magico dove gli allevatori corsi portano in estate gli animali per la classica transumanza. Il viaggio del gruppo è stato seguito con filmati e foto e riportato quotidianamente con una serie di report sulla pagina Facebook di Terramare. IL CIPRESSINO D?ORO 2018 ALLA GIOVANE ALICE GIBBI DI FIRENZE Alice Gibbi, giovane studentessa fiorentina, ha vinto la sesta edizione de ?Il Cipressino d?oro?. È stata una giornata ricca di emozioni per il Kiwanis Club di Follonica quella del 12 maggio scorso alla Sala Tirreno di Follonica per la consegna dei premi del concorso di poesia promosso dal club assieme all?artista Gian Paolo Bonesini. Il tema del 2018 era quanto mai attuale: ?Bullismo a scuola. Ragazzi oppressi e ragazzi che opprimono?. E il primo premio è andato proprio a una giovanissima poetessa fiorentina, Alice Gibbi, con ?Lacrime?. L?elaborato ha colpito la giuria composta da Miria Magnolfi, Gordiano Lupi e Patrice Avella, anche per la giovane età dell?autrice che ha saputo mettere in rima un fenomeno così drammatico. Al secondo posto Rosanna Spina di Venturina con ?Capì, mentre guardava una formica?, mentre il terzo premio è andato a Davide Rocco Colacrai di Terranova Bracciolini (Arezzo), con ?Si chiamava Wonder?. Al quarto posto Luigi Pruneti di Scandicci (Firenze) con ?La ballata del bosco atro?, al quinto posto Francesco 124 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 Galgani di Massa Marittima con ?Cyberbullismo?, al sesto posto Alessandra Doni di Piombino con ?Ossessiva oppressione?. Settimo posto per Elena Angela Pera di Mesate (Milano) con ?Io non ho paura?, ottavo posto per Francesca Orazi di Roma con ?Emanuele?, nono posto per Monica Schiaffini di Sestri Levante (Genova) con ?Tutelato domani? e decimo posto per Angelo Soldatini di Follonica con ?Sogni rapiti?. Riconoscimenti anche a Laura Piazza di Grosseto con ?Stella nel fianco?, a Francesca Biasutti di Padova con ?Nella tempesta?, a Ennio Orgiti di Terracina (Latina) con ?Da quel ponte maledetto?, ad Alessio Baroffio di Rescaldina (Milano) con ?Mani tese?, a Mara Righetti di Follonica con ?L?amico di una volta?, a Mario Raffaetta di Firenze con ?Il silenzio? e Alessandro Biagioni di Scarlino con ?Lettera postuma?. Premi speciali agli studenti della scuola media Pacioli di Follonica, per la sezione ?Cipressino nelle scuole?: hanno ottenuto un riconoscimento Francesca Signori (I A), Lorenzo Pazzini (I B), Elisa Mastrocola (II A), e Marco Bargiani, (II D). Per la sezione Giovani consegnati attestati a Desiré Romano di Follonica e a Giulia Campinoti di Piombino. Per la sezione ?Memoria, ottava rima e tradizione? il premio è andato a Giuseppe Caloni di Braccagni e a Rinaldo Zannerini di Caldana. Ancora un riconoscimento speciale è stato consegnato a Giovanni Papa, del liceo ?Galileo Galilei? di Mondragone: la città campana, grazie all?impegno della consigliera comunale, l?avvocato Teresa Pagliaro, ha preso parte con le sue scuole al concorso, scuole cui gli organizzatori hanno inviato degli attestati. In sala Tirreno erano presenti, oltre al giovane premiato e alla sua famiglia, l?avvocato Pagliaro e il dirigente scolastico del liceo Galilei, Antonietta Pellegrino. Menzioni speciali, infine, sono state consegnate alla giovanissima Laura Lupi di Piombino e a Sergio Pieri di Follonica, vincitore dell?edizione 2017 del Cipressino d?oro. Madrina d?onore della serata è stata la giornalista romana e operatrice culturale Daniela Cecchini che ha letto le motivazioni delle prime cinque poesie classificate. L?arrivederci è al 2019, con la settima edizione del premio di poesia del Kiwanis club di Follonica. PARCO NAZIONALE DELLE COLLINE METALLIFERE, UN?E MAIL ED UN NUMERO UNICO PER LE INFORMAZIONI E LE PRENOTAZIONI Sono cambiati i recapiti informativi del Parco Nazionale delle Colline Metallifere. Adesso chiunque sia interessato a saperne di più sui luoghi di interesse racchiusi dal parco, prenotare visite ed escursioni o iscriversi alle attività organizzate, può rivolgersi al numero di telefono 334 7986603 o all?indirizzo e mail visit@parcocollinemetallifere.it. Questo grazie all?impegno della Cooperativa Colline Metallifere che gestisce gli Uffici Turistici di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Montieri. Il numero di prenotazione è attivo tutti i giorni tranne il martedì in orario di apertura dell?ufficio turistico: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15alle 17. Sabato e Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. DA GROSSETO FINO AL PONTE SULL?OMBRONE IN BICI, A BREVE SARÀ POSSIBILE Partito il secondo stralcio dei lavori per la realizzazione del percorso pedonale e ciclabile di collegamento tra la stazione ferroviaria di Grosseto ed il ponte pedonale e ciclabile sull?Ombrone, ora in avanzata fase di esecuzione. L?intervento, di 770mila euro, è stato finanziato dal Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie e sarà realizzato delle ditte Invest di Latina e da Tirrena Costruzioni Generali di Grosseto. La futura ciclopista, che raggiungerà il Parco Regionale della Maremma, le frazioni di Alberese e Marina di Alberese, avrà una lunghezza complessiva di circa 6,6 chilometri. Più precisamente, il percorso partirà dalla rotatoria finale di Via Alberto Sordi, in località Casalone ? punto di arrivo dei lavori del primo stralcio dalla Stazione ferroviaria, anch?esso in fase di esecuzione ? passerà su una strada privata, per poi salire sull?argine del Fiume Ombrone e proseguire sulla Strada di Pian di Barca in golena dell?Ombrone, fino al nuovo ponte. I lavori hanno durata contrattuale di 5 mesi. AREA ARCHEOLOGICA DI ROSELLE: AL VIA I LAVORI PER L?INFOPOINT Al via i lavori per la realizzazione del Punto informativo dell?area archeologica di Roselle (Grosseto): un milione e 450mila per una struttura dall?architettura contemporanea e dal basso impatto paesaggistico. Il progetto prevede la realizzazione di una struttura ricettiva di circa 400 metriquadri a servizio del Parco Archeologico, con funzioni di biglietteria-informazione, info-point, foresteria che potrà ospitare i ricercatori e gli studenti, cucina per mensa e buffet. Fuori, un?area parcheggio di oltre 5mila metri quadri per auto, un altro, di 230, per cicli. Sarà inoltre realizzato un punto di bike-sharing, snodo in rete con le piste ciclabili che saranno realizzate e che metteranno in comunicazione gli scavi archeologici con la città, la stazione Fs e la costa, fino al parco della Maremma. La struttura gode anche della convenzione e del protocollo d?intesa sottoscritti tra il Comune, l?Università di Siena e la Soprintendenza per la valorizzazione dell?area archeologica grazie a campagne di scavo con gli studenti universitari, summer schools anche con università straniere e iniziative comuni di maggiore integrazione degli scavi col Museo Archeologico e d?Arte della Maremma. Il progetto ricade nel ?Programma straordinario di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie?, bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che ha visto vincitore il Comune di Grosseto. GROSSETO TRA LE METE PIÙ AMBITE DELLA TOSCANA. LA CONFERMA DAI DATI TURISTICI IN CRESCITA PER IL TERRITORIO COMUNALE Il capoluogo e le frazioni settime nella classifica regionale per il 2017 I dati sull'andamento del turismo a Grosseto registrano una crescita in termini di arrivi e in termini di presenze. Nel territorio comunale, infatti, i numeri Maremma-Russia: si lavora per ripristinare i voli Tornano i Russi in Maremma! Nelle scorse settimane, otto operatori turistici scelti, tutti di nazionalità russa, hanno partecipato ad un educational tour organizzato e promosso anche da Confcommercio Grosseto e grazie al sostegno di alcuni imprenditori associati, tra ristoratori ed albergatori. D ietro l?obiettivo di far conoscere meglio il territorio, mostrando le strutture ricettive e promuovendo alcune eccellenze, c?è l?ambizione di poter riattivare, già dall?anno prossimo, i voli di linea tra l?aeroporto Baccarini e la Russia. Capofila della delegazione dei T.o, infatti, c?era la Jet Travel, compagnia specializzata nei soggiorni estivi ed invernali in Europa per turisti russi ?che scelgono pacchetti comprensivi di volo charter e alberghi?, nonché compagnia che ha già volato per diversi anni al Baccarini. ?Si tratta di un progetto concreto ? annuncia Sergio Andreucci, vicepresidente Confcommercio Grosseto ? che stiamo organizzando per programmare la stagione 2019, tra hotel, servizi e charter. È fondamentale lavorare per tempo, in quanto il Tour Operator in inverno deve poter pubblicizzare la Maremma per poi uscire con il pacchetto comprensivo del volo?. Un progetto, soprattutto, importante, e lo dimostrano i numeri. Come stimato dalla Confcommercio, i voli della Jet Travel su Grosseto in passato hanno prodotto annualmente un indotto di 4 milioni e mezzo di euro e solo di tax free (ovvero richiesta di rimborsi Iva per acquisti fatti sul territorio) si sono raggiunti, a vantaggio dei negozi e delle attività cittadine e provinciali, i 530.000 euro. I presupposti affinché l?educational tour produca, negli organizzatori, gli effetti desiderati ci sono tutti. Tanto che sono apparsi sui social network i primi commenti del Tour operator, che, per esempio, su Facebook ha scritto: ?Maremma? per noi un posto speciale?, ?La Maremma, atmosfera tranquilla?, ?Ampie spiagge sabbiose, adatte ai bambini, grandi pinete?; ed anche ?Emozionanti escursioni? entroterra bellissimo?, ?Cucina da sogno, sapori veri?? Insomma, una pioggia di complimenti, ma non solo: ?Siamo qui per ritornare nel 2019 con i voli a sud della Toscana ? hanno commentato ancora ? per dare ai nostri clienti una proposta maremmana con i nuovi turismi, come quello esperenziale, che il nostro mercato sta iniziando ad apprezzare. Tutto questo, grazie al nostro partner che ci sta proponendo molte novità, non solo sui soggiorni mare!?. LE NEWS ? 125 LE NEWS E sulla Maremma sventolano di nuovo le Bandiere Blu Conferme importanti per la Maremma ed in particolare per Follonica, Grosseto, Castiglione della Pescaia e Monte Argentario ancora una volta premiate con la Bandiera Blu il riconoscimento della Fondazione FEE, simbolo di qualità ambientale delle località costiere F ollonica: Spiaggia Sud, Spiaggia Nord; Castiglione delle Pescaia: Rocchette, Roccamare-Casa Mora, Riva del Sole, Capezzolo, Ponente, Spiaggia Pian d?Alma, Casetta Civinini-Piastrone, Punta Ala, Levante, Tombolo; Grosseto: Marina di Grosseto, Principina a Mare; Monte Argentario: Porto Santo Stefano: Il Pozzarello, La Soda, Cala Piccola, La Caletta, Il Moletto - Porto Ercole: Le Viste, La Feniglia. Queste le località della provincia di Grosseto ancora una volta premiate con la Bandiera Blu il riconoscimento della Fondazione FEE, simbolo di qualità ambientale delle località costiere, quest?anno assegnato a 175 Comuni della penisola per un totale di 368 spiagge. Ogni anno i criteri per conseguire la Bandiera Blu, sempre più restrittivi, devono essere rispettati: si tratta di parametri che vanno dal controllo delle acque di balneazione, effettuato con regolari campionamenti ad opera delle agenzie regionali nell?ambito del programma nazionale di monitoraggio, alla gestione dell?arenile (accessibilità, servizi), dalla depurazione delle acque reflue alla raccolta differenziata, dalle aree pedonali e piste ciclabili all?educazione ambientale nelle scuole locali. ?Possiamo anticipare con orgoglio ? dice il sindaco di Follonica Andrea Benini ? 126 ? Maremma Magazine ?Giugno 2018 che anche quest?anno Follonica potrà issare a Piazza a mare la Bandiera Blu 2018, il prezioso riconoscimento che la Fondazione FEE ha assegnato alla nostra città ormai per 19 anni consecutivi?. Soddisfazione anche a Grosseto il cui litorale (Marina e Principina a Mare) è stato premiato per il 20esimo anno consecutivo per aver centrato i diversi obiettivi fissati dal programma Fee; tra questi la qualità delle acque di balneazione, le attività di educazione ambientale offerte a residenti e bagnanti, la buona gestione dei rifiuti, oltre ai servizi di soccorso e sicurezza presenti sulla spiaggia a tutela dei bagnanti. ?La Bandiera blu ? dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vice sindaco Luca Agresti ? certifica la qualità del litorale a garanzia dei residenti e dei villeggianti, ma anche una cura e un?attenzione particolare da parte dell?amministrazione verso temi sensibili e di estrema importanza come l?ambiente e il paesaggio e prima ancora ai bisogni del cittadino. A chi a Grosseto risiede e a chi sceglie Grosseto e il suo mare per le vacanze. È un riconoscimento che ogni anno ci rende orgogliosi del lavoro fatto e che offre nuovi stimoli per potenziare i servizi presi in esame. È un lungo iter che vede impegnati diversi settori del Comune, ai quali va un ringraziamento speciale?. riferiti al 2017 parlano di un 1.084.381 presenze ovvero il 3,49 per cento in più rispetto al 2016, mentre sul fronte degli arrivi si parla di 234.215 persone con un aumento del 3,22 per cento rispetto all'anno precedente. ?Sono dati ? dicono il sindaco, Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vice sindaco e assessore al Turismo, Luca Agresti ? che ci confortano e ci stimolano a proseguire sul percorso intrapreso. A due anni dal nostro insediamento possiamo dire di aver oleato al meglio la nostra azione politica per iniziare a raccogliere i primissimi risultati anche nel settore turistico. Da alcuni anni sono state soppresse alcune realtà pubbliche deputate al coordinamento di questo settore con azioni e risorse mirate. Tocca, quindi, ora ai Comuni e in particolare ai Comuni capoluogo prendere le redini per il proprio territorio e per quello provinciale. É una sfida che raccogliamo con entusiasmo. Ma già adesso leggiamo con soddisfazione i numeri riferiti al 2017: al cospetto di tutta la regione Toscana, Grosseto è ben posizionata al settimo posto dietro solo a Firenze, Pisa, Castiglione della Pescaia, Montecatini terme, San Vincenzo e Orbetello. Prima di Viareggio, di Siena e di tante altre località rinomate. Il lavoro da fare è molto, ma noi abbiamo avviato un percorso chiaro che coinvolge soggetti pubblici e privati, con offerte di eventi e iniziative culturali, con proposte di incentivi, con una promozione capillare che partendo dal locale arriva a toccare tutto il territorio nazionale e importanti platee internazionali?. GROSSETO, APPROVATA LA DESTINAZIONE DELLE RISORSE DERIVANTI DALL?IMPOSTA DI SOGGIORNO Approvata dalla Giunta comunale di Grosseto la destinazione dei proventi derivanti dall?imposta di soggiorno per l?anno in corso. Nel bilancio di previsione 2018 è stato stimato un gettito pari a 550mila euro che saranno reinvestiti in interventi legati al settore turistico. In particolare i proventi in bilancio quest?anno saranno convogliati in tre direzioni: 220mila euro per l?organizzazione di eventi culturali e della tradizione locale che abbiano un interesse turistico, 180mila euro per la promozione turistica del territorio e 150 mila euro per interventi mirati a migliorare l?arredo urbano e per la riqualificazione del territorio. ?Sono diversi i fronti ? spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vice sindaco e assessore al Turismo Luca Agresti ? su cui un?amministrazione pubblica è chiamata a lavorare, cercando di rispondere alle esigenze dei cittadini, ma anche del mondo imprenditoriale e, come nel caso del settore turistico, delle realtà ricettive. L?Imposta di soggiorno è un obbligo di legge che il Comune deve poi saper tradurre in servizi, opere, interventi, progetti che possano avere una ricaduta positiva sul comparto turistico e quindi rendere ancora più appetibile il territorio per i villeggianti. Per il 2018 abbiamo fatto delle scelte mirate che, siamo certi, potranno avere benefici per i soggetti interessati e anche per tutta la comunità?. VENT?ANNI DI MARE PER TUTTI. AL VIA IL PROGETTO PER IL 2018 ?Mare per tutti? fa vent?anni. E il progetto cresce sempre più. Dal 1998 ad oggi di tempo ne è passato e ogni stagione, a suo modo, ha segnato un momento di sviluppo e ulteriore rafforzamento. L?obiettivo è rendere le spiagge accessibili a tutti, con settimane gratuite di fruizione degli stabilimenti balneari (viene messo a disposizione un ombrellone + due sdraio o lettini) per le persone con disabilità grave nel periodo compreso tra il 1 giugno e il 15 settembre. ?Il progetto ? dice Lorella Ronconi dello sportello InfoHandicap, URPxH ? è stato pensato nel 1998: mi ricordo perché ero presente, in spiaggia mentre Walter Maretti, rappresentante della categoria balneare, ne parlava scarabocchiando un eventuale logo, che mi sottoponeva chiedendomi consiglio. Sempre a quei tempi, Franca Casagni coordinava un gruppo di associazioni sulla disabilità, per uno sportello specifico. A Franca Casagni fu presentata l?idea di Mare per tutti. Inizialmente il progetto era totalmente gestito dagli stabilimenti con il supporto della Proloco per le prenotazioni. Questo fino al 2009 quando fu creato lo sportello InfoHandicap, URPxH. In vent?anni non ha mai perso freschezza, ottenendo sempre nuovi traguardi?. Le persone con disabilità che hanno usufruito del progetto in questi anni sono arrivate da tutta Italia: da Padova, Pavia, Roma, Napoli, Vicenza, Bergamo, Siena, Firenze, Milano, Bergamo, oltre che dai Comuni del territorio. ?Mare per tutti ? dice il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna ? è un progetto gratuito rivolto alle persone disabili che il personale del Comune di Grosseto da anni porta avanti con capacità e determinazione, con una collaborazione oggi sempre più forte tra due assessorati, Sociale e Turismo, con gli stabilimenti balneari e lo sportello Infohandicap che gestisce il servizio di accesso, all?Urp?. Gli assessori sono il vicesindaco Luca Agresti (Turismo) e Mirella Milli (Sociale): ?Si sta creando ? dicono ? una rete che porta un servizio in più sulla nostra costa: il nostro mare ha già molto da offrire in termini di comfort e attrazioni. Se vent?anni di Mare per tutti sono tanti, ci auguriamo che il progetto continui ad andare avanti con nuovi successi in linea con le politiche della nostra Amministrazione comunale che si sta impegnando nella promozione del territorio a livello nazionale e internazionale anche in collaborazione con gli altri Comuni?. Le prenotazioni al via il 22 maggio, saranno possibili presso lo sportello Infohandicap il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 (info: tel. 0564 488242, email infohandicap@comune.grosseto.it). Sarà possibile la prenotazione solo in caso di disabilità grave (comma 2 e/o 3). Ventisette sono gli stabilimenti balneari a disposizione, ognuno dei quali sarà riconoscibile grazie al logo dell?iniziativa che sarà consegnato alle attività. Ecco un bilancio degli ultimi anni di attività: 2009: 99 soggiorni usufruito per 22 stabilimenti partecipanti; 2011: 137 soggiorni per 24 stabilimenti; 2012: 119 soggiorni per 25 stabilimenti; 2013: 127 per 24 stabilimenti; 2014: 12 soggiorni su 22 stabilimenti; 2015: 118 soggiorni su 29 stabilimenti; 2016: 116 soggiorni su 25 stabilimenti aderenti; 2017: 131 soggiorni su 26 stabilimenti. Questo l?elenco degli stabilimenti aderenti al progetto ?MARE PER TUTTI? 2018: Le Nazioni Piaz.le Tirreno 51 Principina Mare Tel. 0564 31401; Grifomare Piaz.le Tirreno 1 Principina Mare Tel. 0564 30226; Bertini Via Tasso 2 Marina di Grosseto Tel. 0564 34309; Tropical Via Tasso 41 Marina di Grosseto Tel. 0564 34492; La Bussola Via Foscolo 55 Marina di Grosseto Tel. 0564 34266; KursaalVia Foscolo 43 Marina di Grosseto Tel. 0564 35117; Gabry Lung. Leopoldo II di Lorena 23 Marina di Grosseto Tel. 0564 34158; La Rotonda Lung. Leopoldo II di Lorena Marina di Grosseto Tel. 0564 330035; Nettuno Lung. Leopoldo II di Lorena 33 Marina di Grosseto Tel. 0564 34469; Gondoletta Lung. Leopoldo II di Lorena 39 Marina di Grosseto Tel. 0564 34050; Moderno Lung. Leopoldo II di Lorena 47/49 Marina di Grosseto Tel. 0564 34256; Paperino Lung. Leopoldo II di Lorena 61 Marina di Grosseto Tel. 0564 35202; Oscar Lung. Leopoldo II di Lorena 69 Marina di Grosseto Tel. 0564 34261; Il Faro Lung. Leopoldo II di Lorena 26 Marina di Grosseto Tel. 0564 34719; Sirena Lung. Leopoldo II di Lorena 77 Marina di Grosseto Tel. 0564 34388; Il Lido Lung. Leopoldo II di Lorena 79 Marina di Grosseto Tel. 0564 930255; Rosmarina Lung. Leopoldo II di Lorena 91 Marina di Grosseto Tel. 0564 34423; Moreno BeachVia dell?Elba 101 Marina di Grosseto Tel. 0564 34176; Moby Dick Via Serena 4 Marina di Grosseto Tel. 0564 34263; Miramare Via Leopoldo II di Lorena 93 Marina di Grosseto Tel. 0564 078328; Capri Lung. Leopoldo II di Lorena 55/57 Marina di Grosseto Tel. 0564 36014; Cral Poste Lung. Leopoldo II di Lorena 51 Marina di Grosseto Tel. 0564 37204; Mio e Tuo Lung. Leopoldo II di Lorena 63 Marina di Grosseto Tel. 0564 34281; Pineta Lung. Leopoldo II di Lorena 75 Marina di Grosseto Tel. 0564 35435; Stella Via Diaz 1 Marina di Grosseto Tel. 0564 34156; Ricci di Mare Lung. Leopoldo II di Lorena 27/29 Marina di Grosseto Tel. 0564 34217; Vacanze Lung. Leopoldo II di Lorena 15 Marina di Grosseto Tel. 0564 35096. LE NEWS ? 127 Registrazione presso il Tribunale di Grosseto n. 8 del 23 settembre 2002 Iscrizione ROC n. 10360 del 26.8.2004 Poste Italiane spa Spediz. in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto DIRETTORE RESPONSABILE Celestino Sellaroli REDAZIONE Angelo Biondi, Deborah Coron, Francesca Costagliola, Sara Landi, Maria Grazia Lenni, Lorenzo Mantiglioni, Rossano Marzocchi, Paolo Mastracca, Alissa Mattei, Antonio Stelli, Dianora Tinti, Antonella Vitullo, Sabino Zuppa CONSULENZA EDITORIALE Corrado Barontini EDITORE CS Editore DIREZIONE, REDAZIONE E PUBBLICITÀ CS Editore, Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 - Fax 0564 429364 - Cell. 349 2872103, email maremma.magazine@virgilio.it oppure info@maremma-magazine.it, sito web www.maremma-magazine.it STAMPA Tipolitografia Ambrosini Gianfranco Zona Industriale Loc. Campo Morino - 01021 Acquapendente (VT) - Tel. 0763.711040, sito web www.tipografiaambrosini.it, e-mail info@tipografiaambrosini.it ARRETRATI I numeri arretrati possono essere richiesti a CS Editore - Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 349 2872103 - Fax 0564 429364, inviando anticipatamente l?importo pari al doppio del prezzo di copertina, mediante assegno bancario non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli o bollettino sul conto corrente postale n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto ABBONAMENTI PREZZI: una copia euro 3,50; abbonamento annuale (10 numeri): euro 30,00 per l?Italia ed euro 140 per l?estero. L?abbonamento decorrerà dal primo numero disponibile (prima della spedizione mensile in abbonamento postale) e potrà avere inizio in qualsiasi periodo dell?anno. Per il rinnovo attendere l?avviso di scadenza. MODALITÀ DI PAGAMENTO: Gli importi indicati potranno essere versati: ? tramite assegno non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, da inviare a CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante bollettino postale sul conto corrente n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante carta di credito. SUGGERIMENTI Le informazioni inserite in questo numero sono state raccolte in anticipo rispetto alla programmazione definitiva degli eventi. Suggeriamo pertanto ai lettori di verificare sempre, telefonicamente, se non siano intervenuti cambiamenti nelle date, negli orari. La redazione di Maremma Magazine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l?effettiva attuazione delle iniziative elencate nelle pagine precedenti, né per eventuali cambiamenti di programma. PER CONTATTI Gli enti, le associazioni, le pro loco, i privati che volessero inviarci i calendari delle varie manifestazioni possono farlo: ? per fax al numero 0564 429364; ? per posta ordinaria all?indirizzo Maremma Magazine c/o CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? per e-mail sulla casella: redazione@maremma-magazine.it oppure maremma.magazine@virgilio.it N.B. I programmi degli eventi devono tassativamente pervenire in redazione entro il 20 del mese precedente a quello nel quale andranno a svolgersi. Eventuali collaborazioni sono libere e gratuite. © 2018 COPYRIGHT CS EDITORE Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l?autorizzazione scritta dell?Editore. Questo periodico è associato all?USPI Unione Stampa Periodica Italiana e all?A.N.E.S. Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata