1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
VERSIONE DEMO (solo 10 pagine visibili)
Per acquistare questa copia clicca
sul tasto "ACQUISTA" in basso

  - La copia visualizzata
  - Un abbonamento
IN QUESTO NUMERO Poste Italiane s.p.a. - Spediz. in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto • Contiene I.R. Maremma Magazine - Agosto 2017 - 3_Maremma Magazine 29/07/2017 15:26 Pagina 1 Mensile di informazioni turistiche e culturali • Anno XV • NUMERO 6 • Agosto 2017 • € 3,50 Massa Marittima si tuffa nel passato con il Balestro del Girifalco 2017 Inoltre... Il turismo in Maremma? Ecco la fotografia… in chiaro scuro scattata dai Maremmans La città di Grosseto in festa con le Celebrazioni Laurenziane “Vinellando”, tre giorni di festa e di degustazioni a Magliano in Toscana Compie dieci anni la Festa della Contea di Pitigliano Chiedimi se sono… “Inguastito”, faccia a faccia con il Conte Max LA VOCE DEI LETTORI LA VOCE DEI LETTORI UN RICORDO DI ELSA MARTINELLI La Maremma va ricordata sicuramente per le sue bellezze, per i prodotti, per le tradizioni evvia evvia, comunque questa terra che in tanti amano e vengono a visitare, ha dato i natali a personaggi importanti, a figure di primo piano che si sono affermate nel mondo per le proprie qualità. Vorrei ricordare Elsa Martinelli, scomparsa a Roma l’8 luglio scorso, che era nata a Grosseto nel 1935; una donna libera, anticonformista che non si è fatta prendere dal successo, ma ha saputo mantenere fede ai propri valori morali. Qualche anno fa in libreria uscì un suo libro “SONO COME SONO - dalla dolce vita e ritorno” ed. Rusconi, 1995. Sono pagine sorprendenti che iniziano proprio parlando del periodo nel quale la Martinelli fu “sfollata” con la famiglia a Poggioferro: “Ci si era dati appuntamento in quel tratto stretto dell’Ombrone a un paio di chilometri da Grosseto, e attraversatolo, ci saremmo immersi subito nella stradina che porta a Scansano. [...] Era il 1943 e mio padre in ventiquattro ore aveva deciso la nostra partenza.” “Mio padre conosceva ogni angolo di questo paradiso terrestre. Era nato qui e qui era vissuto per tutta l’infanzia, insieme ai suoi tre fratelli e a una sorella. Mio nonno, che di mestiere faceva il buttero, di stagione in stagione girava per la Toscana a spostare o guardare le mandrie, un mestiere duro che richiedeva forza, coraggio, intuizione. Si trattava di spostare a cavallo centinaia di buoi da una zona all’altra, controllare ogni minuto che non si disperdessero, portarli a bere ai ruscelli e trovare loro buoni pascoli...” Ho messo solo un piccolo assaggio per dire quanto Elsa tenesse a questa terra e credo che la Maremma debba ricordarla, magari con una piccola targa da far mettere a Poggioferro o dedicandole una via. Grazie Direttore per l’accoglienza. Corrado Barontini LUNGA VITA A MAREMMA MAGAZINE! Iniziativa editoriale che continuiamo a seguire con grande interesse. Celestino non giudica il suo lavoro: è un collega discreto, mai sopra le righe e non ama le autocelebrazioni. Proviamo a farlo noi al posto suo: una rivista di contenuto, elegante, allo stesso livello delle principali riviste di settore a tiratura nazionale. Un impegno portato avanti ogni mese con costanza e pazienza. Ogni volta punto e accapo: la necessità di scrivere di volta in volta cose nuove, di chiamare a raccolta amici e collaboratori, di correre in tipografia per l’impaginazione e la chiusura, di seguire le operazioni di spedizione e diffusione. Tutto ok, tutto per il meglio. Bravo Celestino e lunga vita a Maremma Magazine. Luca Tosi GLI APPREZZAMENTI DEL QUESTORE Spett.le Redazione vi ringraziamo, anche a nome del Questore di Grosseto, per la gentilezza ed il riguardo nei nostri confronti e Vi esprimiamo i nostri sinceri apprezzamenti con l’augurio di continui e migliori successi editoriali. La Segreteria del Questore di Grosseto MOLTI COMPLIMENTI! Molti complimenti per la bella e interessante rivista! Renzo Vatti RIVISTA BELLA E PROFESSIONALE Rivista sempre più bella e di grande professionalità. Gianfranco Amante MAREMMA MAGAZINE CI PIACE! La rivista sul turismo in Maremma per eccellenza #maremmamagazine #magazine #tourism #informazioni #eventi #bellezze (da una condivisione su Facebook) UNA COPERTINA CHE ISPIRA POESIA... Che immagine e che mare! (il riferimento è alla copertina del numero scorso, ndr) Cosa andiamo a cercare ai Caraibi e via dicendo...? E mi sono sentita ispirata: “Cantari strani orchestrati da mute immagini di tempo vagante su plaghe evanescenti schiuma bianca sull’azzurro alla battigia... cantano il sogno, illuminano il tempo”. Complimenti, sempre, per la scelta e per tutti i contenuti, come ogni volta. Cordiali saluti. Giuseppina Scotti MAREMMA MAGAZINE E I COMUNI DELL’ALTA MAREMMA Ringrazio, leggo con piacere e attenzione la rivista, unico, a mio modesto parere è che generalmente, trovano poco spazio, i territori dei Comuni definiti dell’Alta Maremma, peraltro foriera di bellezze da non trascurare dal punto di vista storico-ambientale e protagonista di personaggi che hanno fatto epoca. Cordialmente Lucio Toninelli Avete idee e consigli da darci, complimenti o critiche da fare, oppure più semplicemente volete commentare un articolo o dire la vostra su un certo argomento? Questo spazio è per voi. Scriveteci via mail all’indirizzo redazione@maremma-magazine.it Compatibilmente con lo spazio a disposizione pubblicheremo il vostro intervento. 6 • Maremma Magazine • Agosto 2017 14 SOMMARIO 14 ...........Il turismo in Maremma? Ecco la fotografia… in chiaro scuro scattata dai Maremmans 18 ...........Massa Marittima si tuffa nel proprio passato con il Balestro del Girifalco 2017 22 ...........Compie dieci anni la Festa della Contea di Pitigliano che riporta all’epoca rinascimentale 27 ...........La città di Grosseto in festa con le Celebrazioni Laurenziane tra tradizione ed innovazione 30 ...........Apritiborgo, la magia di una festa d’estate che non finisce mai di stupire 35 ...........Festambiente sempre più regina dell’estate marem- VIVI 22 mana 38 ...........“Estate al Museo”, fioccano gli eventi nel segno della cultura! 43 ...........“Vinellando”, tre giorni di festa e di degustazioni a Magliano in Toscana nel nome del Morellino 46 ...........Metti un’estate di eventi all’insegna delle degustazioni e non solo… a Le Mortelle 51 ...........Morellino Classica Festival, ovvero la forza della musica che fa bene al territorio! 55 ...........Terme di Saturnia, “Emozioni sotto le stelle”… al chiaro di luna 58 ...........Dilettando, un format vincente che anima in lungo ed in largo l’estate maremmana 63 ...........Chiedimi se sono… “Inguastito”, faccia a faccia con 30 68 il Conte Max sCoPRI C’è da vedere 68 ...........Misteri di Maremma, l’Abbazia di San Bruzio e l’incontro… con il Destino L’angolo del libro 72 ...........“La diaspora del senso”, incontro con Stefano Colli attraverso la sua poesia 74 ...........La Toscana di una volta raccontata da Mario Mezzedimi 74 ...........Il grossetano Federico Lorenzi firma un racconto nell’antologia “L’alchimia dei sensi” Aziende al Top 76 ...........Centro Commerciale Aurelia Antica, una sfida vinta! In attesa delle prossime… In copertina, due “Butteri di Maremma” in riva al mare Foto by Luca Serafini SOMMARIO • 9 84 gUstA Vino e dintorni 80 ...........Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, un grande impegno teso a promuovere il binomio vino-territorio WINE NEWS 82 ...........Selezione del Sindaco, premiate due aziende vitivinicole grossetane 82 ...........Un corso sull’appassimento delle uve e sui vini passiti 83 ...........Trudeau e Obama: un brindisi italiano con il vino Cartacanta della Cantina Basile 83 ...........Successo per Agrichef la manifestazione dedicata alla scoperta della buona tavola Di vino in cibo 84 ...........Santa Lucia, la bella storia enologica della famiglia Scotto Il vino del mese 88 ...........L’UNA Vermentino IGT 88 Maremma Toscana di Poggio La Luna, carattere e personalità in un calice di vino La ricetta 90 ...........Il Filetto… a modo nostro, una bontà in tavola tutta da godere 94 ...........Roccastrada, l’estate esplode con eventi fino a settembre 97 ...........“A veglia da...” le opere di Dino Petri in mostra a Scansano 99 ...........LE SAGRE 100.........Amiata Piano Festival, spazio ai concerti “Dionisus” 103.........La mostra EGO/ASSOLVO al Frantoio di Capalbio 105.........I MERCATINI 106.........Teatro, Musica e Danza, al via “Sovana in Arte” 2017 109.........Sulla costa arriva “Cromatica”, festival lirico e musica- L’AgendA 10 • Maremma Magazine • Agosto 2017 120 le 111.........LE MOSTRE 112.........E Simone Cristicchi... riporta David Lazzaretti sul Monte Labbro 115.........Torna la Pedalata in notturna nel Parco della Maremma 120.........La bandiera del Santuario di Pelagos sventola a Capalbio 121.........Marina di Grosseto si aggiudica i Mondiali di Vela 2019 121.........Ponte sull’Ombrone, finalmente al via i lavori 122.........Nuovi orizzonti per il Parco delle Colline Metallifere 122.........Porto Santo Stefano ha ricordato la tragedia del Panigaglia 123.........Premio letterario “Il Salmastro” 2017, tutti i vincito- Le neWs 124 ri 123.........Un maremmano tra i protagonisti dell’Air Show delle Frecce Tricolori nel cielo di Marina di Grosseto 124.........Grosseto, la biblioteca Chelliana di nuovo a palazzo Mensini grazie all’Art bonus 124.........“Il Giardino dell’archeologia” impreziosisce il centro storico di Grosseto 125.........Il dipinto di Nasini appena restaurato è tornato a Santa Fiora 125.........Nuovo presidente al Rotary di Orbetello Costa d’Argento 126.........La Maremma ha ospitato gli studenti della NFU 126.........La Peschiera di Santa Fiora è tornata a splendere 127.........Siglato da Confcommercio e Comune di Grosseto un protocollo d’intesa sulla rigenerazione e riqualificazione urbana L’EDITORIALE DEL DIRETTORE L’EDITORIALE di Celestino Sellaroli N “Cervello batte addominale scolpito” ello sconfinato mondo del web e dei social qualche giorno fa mi sono imbattuto in un post su Facebook molto interessante. Lo riporto testualmente. Titolo: [CERVELLO BATTE ADDOMINALE SCOLPITO] Svolgimento: «La riviera romagnola è come un uomo non proprio bello che per conquistare le ragazze si è dovuto ingegnare con altre armi. Il nostro mare non attira come la Sardegna o la Puglia, e allora ci siamo dovuti ingegnare ed abbiamo inventato, negli anni: - i locali e le feste più fighi d’Italia; - i servizi balneari con la palestra in spiaggia, il letto a tre piazze ed i cuscini al posto dello sdraio; - ristoranti e fast food aperti fino a tarda notte; - parchi divertimento, acquari, servizi baby e dog sitting in spiaggia; - l’arte di servire un caffè in un minuto, in un ristorante stracolmo senza farti aspettare o chiederlo 10 volte, sorridendo e ringraziando; - le più varie forme di aperitivo possibile, dal chiringuito con la musica ed i cuscini sulla spiaggia, ai prodotti locali e vino delle nostre vigne omaggiati quasi ogni sera dal bagnino; - la gente che lavora 7/7 col sorriso e la battuta sempre in tasca; - ogni tipo di servizio possibile per far star bene dal bambino appena nato, all’anziano di 90 anni. Poi siamo caciaroni, sanguigni, di cuore, sempre pronti. In foto la notte rosa dello scorso week-end a Rimini, che è diventata “il capodanno estivo”. Per questo e molto altro sono orgogliosamente romagnola». Immediatamente mi sono sorte delle domande: «E la Maremma? Come si pone rispetto a queste tematiche? Se da quelle parti (Rimini) si sono “dovuti ingegnare con altre armi” per far fronte a delle carenze e/o deficit naturali, perché la Maremma che di bellezze ambientali ne ha tantissime non riesce a vivere di turismo tutto l’anno? Certe best practices potrebbe essere approfondite, studiate e calate sul nostro territorio? In altri termini la riviera romagnola potrebbe essere presa cosa riferimento?». Insomma spunti interessanti. In primis ed a scanso di equivoci diciamo subito che la risposta all’ultima domanda è no. Nessuno vorrebbe far diventare la costa grossetana come quella romagnola. Parliamo infatti di due realtà completamente diverse con storie, morfologie territoriali, culture, politiche turistiche sviluppate negli anni, non paragonabili, purtuttavia qualche input credo che potrebbe essere colto. Se non altro per togliersi di dosso quel triste refrain che ormai ci accompagna da sempre ovvero che “la Maremma ha tantissime potenzialità ancora inespresse…”. Ecco, allora cerchiamo di fargliele esprimere queste potenzialità perché in fin dei conti se zone meno fortunate, dal punto di vista naturalistico ed ambientale, rispetto alla nostra, riescono nel miracolo di vivere di turismo praticamente tutto l’anno, riesce difficile comprendere il motivo per cui in Maremma – dove le bellezze certo non mancano – la stagione si accorci sempre più e si riduca ai mesi di luglio e agosto o poco più. Un primo input che potrebbe essere colto è… il sorriso. Già il sorriso nell’accogliere, un aspetto che può sembrare banale ma che in realtà spesso è di vitale importanza per innescare processi virtuosi, magari legati anche al semplice passa-parola. Ecco accogliere con il sorriso il turista dovrebbe essere (per esercenti, ristoratori, operatori turistici, ma anche per residenti, vigili urbani, ecc.) alla base di qualsivoglia percorso di crescita che questo territorio volesse intraprendere. Altri spunti potrebbero essere legati ai servizi da offrire, ai pacchetti turistici, agli eventi di richiamo, ecc. ma forse prima ancora di tutto questo occorrerebbe una vision chiara sul futuro della nostra terra in chiave turistica. In altri termini servirebbe una strategia complessiva territoriale (su scala provinciale), ovvero una visione consapevole di ciò che la Maremma è oggi e di cosa invece potrebbe e dovrebbe essere e/o diventare... E tale visione negli ultimi tempi è diventata ancora più sfocata a causa del deficit di governance, dal punto di vista istituzionale e degli enti di riferimento (letteralmente spariti) che si è venuto a creare da qualche anno a questa parte... In pratica, occorrerebbero idee condivise, progetti concreti, obiettivi comuni e remare tutti insieme per raggiungerli... Certo, non è facile ma da una parte bisogna pur cominciare... E ispirarsi a modelli vincenti sarebbe già un inizio... per far diventare la Maremma una destinazione turistica vera che non naviga più a vista, come fin qui ha dato dimostrazione di fare, ma che ha una precisa meta da raggiungere. Ma questo al momento pare un’utopia. E allora accontentiamoci di ciò che la natura ci ha dato. Non è poco, ma oggi non basta più… E di questo basta esserne tutti consapevoli… Il tema vi interessa? Dite la vostra; scriveteci via mail a redazione@maremma-magazine.it. Il dibattito è aperto. EDITORIALE • 13 VIVI PRIMO PIANO - VIVI - SCOPRI - GUSTA TURISMO Il turismo in Maremma? Ecco la “fotografia” in chiaro scuro scattata dai Maremmans DI SARA LANDI D elineare il profilo del visitatore tipo che sceglie la Maremma per le sue vacanze. Misurare il grado di soddisfazione al termine del suo soggiorno. Sollecitare il turista a evidenziare i punti di forza ma anche le criticità del territorio. Sono queste le finalità principali che hanno spinto per il secondo anno consecutivo l’associazione Maremmans a condurre l’analisi del turismo in Maremma attraverso la distribuzione di un questionario di gradimento rivolto ai turisti italiani e stranieri che hanno soggiornato in provincia di Grosseto nel 2016. I Maremmans, lo ricordiamo, nascono come associazione di promozione sociale non a scopo di lucro formata da più di cento persone di ogni età e professione che vivono e lavorano in Maremma. L’associazione si è costituita formalmen- 14 • Maremma Magazine • Agosto 2017 te a Grosseto il 5 agosto 2013 con lo scopo di valorizzare e promuovere il territorio e le sue tante risorse in particolare attraverso le nuove tecnologie. Forte dell’esperienza positiva del questionario del 2015, l’associazione Maremmans ha voluto consolidare il progetto allargando il sistema di raccolta dei dati. Per il 2016 sono state coinvolte anche le strutture ricettive appartenenti alle associazioni di categoria Federalberghi, Confesercenti, Confcommercio, Agriturist e Confagricoltura con l’obiettivo di allargare la base dei dati e incrementare il rapporto con le istituzioni locali. Sono 255 i questionari raccolti nel periodo 30 maggio - 3 novembre 2016 in più di venti strutture ricettive e analizzati dal gruppo di lavoro dei Maremmans. Anche nel 2016 è stato dunque raccolto un campione statisticamente significativo e confrontabile con il panel del 2015. Come già accaduto per l’analisi del gradimento dei turisti nel 2015 i risultati dell’analisi dei dati ricavati dalle nove domande chiuse e dalle due domande aperte in cui il questionario era articolato sono stati validati da un esperto in materia come il professor Rodolfo Baggio dell’Università Bocconi di Milano, coordinatore dell’area Sistemi Informativi e Tecnologie di Comunicazione al Master in Economia del Turismo. I dati finali sono stati illustrati lo scorso 20 giugno ai rappresentanti delle associazioni di categoria partner in un evento ospitato dall’agriturismo La Cianella nel comune di Scarlino. Il suo titolare, Bruno Mazzoleni, è infatti socio dei Maremmans e responsabile del progetto del questionario. GLI APPROFONDIMENTI DEL MESE Foto Francesco Belmonti Presentati ufficialmente i risultati dell’indagine condotta per il secondo anno dai Maremmans tesa a fotografare il settore turistico in Maremma attraverso un questionario distribuito ad un panel di circa 300 turisti che hanno soggiornato in Maremma nel 2016. Tante le note positive, ma non mancano gli aspetti da migliorare… Ma entriamo nel merito dei dati 2016. Il turista tipo che visita la Maremma ha un’età media tra i 35 e i 54 anni con un aumento del 15% nel 2016 della fascia dei cosiddetti Millennials (i giovani tra i 18 e i 35 anni), ha un’alta scolarità (più dell’80% del campione è diplomato o laureato) e un buon profilo professionale: la maggior parte di coloro che scelgono la Maremma per le vacanze sono impiegati, imprenditori o manager. Cresce nel 2016 il turismo interno con il 67% di presenze italiane (nel 2015 era il 60,7%). I turisti stranieri provengono in primis dalla Germania, seguono Svizzera e Paesi dell’area Benelux. Più dell’80% del panel ha soggiornato in Maremma tra i 4 e i 15 giorni viaggiando in coppia o in famiglia. Molto interessante la voce del que- stionario relativa alle fonti di ispirazione. È in aumento il potere del passaparola (dal 45 al 50% nel 2016) mentre le informazioni raccolte su Internet sono decisive per un turista su cinque. Significativo anche il dato delle agenzie di viaggio che nel giro di un anno raddoppiano il loro peso nell’influenzare le scelte dei turisti (dall’8 al 16%). Leggera inversione di tendenza invece per quanto riguarda le modalità di prenotazione del soggiorno: cresce la prenotazione diretta presso la struttura scelta (dal 45 al 51% nel 2016) mentre sono in diminuzione, dal 48 al 41%, le prenotazioni online tramite portali web e Ota (Online Travel Agencies). E le motivazioni del viaggio? La domanda 3 del questionario è molto importante perché mette a fuoco cosa cerca il turista venendo in Maremma. Nel rispondere i turisti potevano indicare più di un’opzione. Ed eccoli i perché di un viaggio in Maremma ordinati in modo decrescente: al primo posto c’è l’attrazione per la natura, la campagna e il paesaggio (76,6%), segue a breve distanza il mare (73%) e sempre a poca distanza l’enogastronomia (64%). Fuori dal podio, ma sempre con quote importanti di consenso, la possibilità di conoscere posti nuovi e poco conosciuti (54,5%), l’arte e la cultura (48,8%), il relax e il turismo termale (37,1%) e, fanalino di coda, lo sport (19,9%). A prescindere comunque dalla motivazione per cui si arriva a passare le vacanze in provincia di Grosseto il grado medio di soddisfazione è molto alto. Ben il 99% degli intervistati si dichiara molto soddisfatto o abbastanza soddisfatto dell’esperienza vissuta. Basta PRIMO PIANO • VIVI • 15 VIVI •••• L’analisi statistica e la trasformazione dei dati in concetti ratificate dal Professor Rodolfo Baggio dell’Università Bocconi di Milano, coordinatore l’area di Sistemi Informativi e Tecnologie di Comunicazione al Master in Economia del Turismo vedere quali sono gli aggettivi più usati per descrivere la nostra terra: tutti hanno a che fare con la bellezza, l’unicità e l’ospitalità. A tal punto che la risposta più frequente al quesito relativo alla “Maremma che vorresti” è “che la Maremma resti così com’è!”. Questa risposta è dovuta in particolare a tre fattori: bellezza e attrattività dei luoghi, cortesia e disponibilità dei maremmani verso i turisti e efficienza delle strutture turistiche. Dal questionario emergono però anche indicazioni chiare sulle aree di possibile miglioramento e sui disservizi che deludono i turisti. Quasi un ospite su due del panel segnala che per quanto complessivamente soddisfatto dalla qualità del soggiorno ha sperimentato carenze a livello di servizi generali e 16 • Maremma Magazine • Agosto 2017 infrastrutture (ad esempio i collegamenti tra zone diverse della provincia, lo stato di manutenzione delle strade, la segnaletica o la disponibilità di reti wifi) e nella accessibilità delle informazioni, dagli orari dei servizi di trasporto pubblico al calendario degli eventi. I turisti, soprattutto quelli stranieri, auspicano in particolare maggiore attenzione alla salvaguardia della natura attraverso la raccolta differenziata, una maggior cura delle spiagge libere (dove spesso mancano, rispetto a quanto accade di norma all’estero, vie d’accesso, parcheggi, pulizia e docce), una rete più vasta di piste ciclabili e una segnalazione più efficiente di itinerari di trekking e di mountain bike. Fino a qui i dati ricavati dal questionario ma il lavoro dei Maremmans non si esaurisce con l’analisi e la divulgazione dei dati. È la stessa associazione a indicare i possibili successivi step del progetto. In particolare il lavoro può essere proseguito in due direzioni, sempre nell’ottica di una fattiva collaborazione con le associazioni di categoria coinvolte: da una parte è possibile incrociare i dati di nicchia del questionario con quelli più generali e pubblici (ad esempio i dati Istat) per individuare una best practice per il reperimento e la lettura dei trend; dall’altra si può partire dal questionario per un’analisi dei flussi turistici, per un’analisi critica dei servizi esistenti e per individuare le potenzialità della Maremma da sviluppare come ad esempio il comparto del turismo sportivo, settore pieno di potenzialità su cui investire per allungare la stagione turistica della destinazione. Da qui l’appello che in una nota inviata alla stampa i Maremmans rivolgono alle istituzioni del territorio. “Sulla base delle evidenze emerse e del rapporto di reciproci intendimenti creatosi con le associazioni di categoria – si legge nella nota – i Maremmans vogliono contribuire al processo di sviluppo delle attività turistiche sul territorio e auspicano, da parte degli organi amministrativi, un attento utilizzo delle informazioni scaturite dal questionario rendendosi disponibili a cooperare a vari livelli nel processo strategico di medio e lungo termine”. Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare liberamente le slide di presentazione della ricerca sul sito web www.maremmans.it/questionario-soddisfazione-turista-maremma-toscana/ VIVI FOLKLORE Massa Marittima si tuffa nel proprio passato con il Balestro del Girifalco 2017 Count down iniziato per il Balestro del Girifalco in programma a Massa Marittima il prossimo 14 agosto, un appuntamento con la storia che vede i tre terzieri cittadini (Borgo, Cittavecchia e Cittanuova) sfidarsi in un’avvincente gara con la balestra antica all’italiana nella magica cornice di piazza Garibaldi DI SANDRA POLI 18 • Maremma Magazine • Agosto 2017 D ue volte all’anno, a maggio e ad agosto, Massa Marittima rivive nel Medioevo con il Balestro del Girifalco, la gara con la balestra antica all’italiana. Il Balestro di maggio, che si svolge l’ultima domenica del mese, è dedicato a San Bernardino degli Albizzeschi, meglio conosciuto come San Bernardino da Siena pur essendo nato a Massa Marittima. Il Balestro di agosto è dedicato al Libero Comune Massano nato il 31 luglio 1225. L’appuntamento è per lunedì 14 agosto per la 119esima edizione: alle ore 21,00 da Piazza XXIV Maggio partirà il corteo storico che si snoderà per le vie del centro fino a raggiungere Piazza Garibaldi dove si disputerà la gara. Quest’anno si tratta di una festa nella festa considerato che il Balestro è dedicato all’anniversario del settimo centenario dell’istituzione della Zecca massetana. I festeggiamenti per la coniazione del Grosso, l’antica moneta nata nel 1317, sono già iniziati: tra gli eventi organizzati vi è anche la mostra Monete e Zecche nella Toscana del Trecento che sarà visitabile presso il Museo di Arte Sacra fino al 31 dicembre. Al tema scelto per il Balestro, appunto la Zecca Massetana, sarà dedicato il drappellone, che va in premio al Terziere vincitore, dipinto da Simone Piccioni. Per la scelta dell’artista vengono seguiti due metodi diversi: in maggio viene indetto un concorso dal Comune e una commissione valuta i bozzetti presentati; per il Balestro di agosto è l’Amministrazione Comunale che sceglie l’artista. Quest’anno è stato scelto Simone Piccioni, artista romano che ha esposto già in sei mostre personali e in alcune collettive. Il drappellone, o palio, verrà presentato sabato 12 agosto alle ore 11 presso il Palazzo dell’Abbondanza. Lo stesso giorno, intorno alle ore 19 nel Palazzo Comunale, alla presenza del Sindaco e dei Capitani dei Terzieri, si svolgerà il sorteggio che decreterà l’ordine di tiro tra i tre Terzieri. Nell’attesa del sorteggio in Piazza Garibaldi sarà possibile assistere all’esibizione dei piccoli sbandieratori. La suddivisione della città in Terzieri è la stessa che era presente nel Medioevo. Quando il vescovo dal centro abitato di Massa Veternensis si trasferì al Castello di Monteregio, anche la popolazione dalla campagna si avvicinò ai piedi del poggio dove, lungo la strada per Siena, sorsero le prime botteghe di arti e mestieri. Stava nascendo il Terziere di Borgo, la parte bassa della città dove ancora oggi vi sono dei palazzi che conservano la struttura di casa torre tipica del Medioevo. Dai colori giallo blu, Borgo ha come motto Virtude ignea certabimus, Combatteremo con la forza del fuoco. Nello stesso periodo, tra il decimo e l’undicesimo secolo, nasceva il Terziere di Cittavecchia: fu iniziata, infatti, la costruzione della Cattedrale di San Cerbone e intorno vi nacquero altri edifici. In Cittavecchia vi erano concentrati tutti i palazzi del potere, il Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà, le Logge del Comune, il Palazzo dell’Opera del Duomo (che poi è diventato la sede della Diocesi Vescovile di Massa Marittima e Piombino) e vi abitavano le famiglie più nobili. Infatti, il suo stemma, dai colori bianco e nero, ha come motto Fortitudo nobilitatem parens, la forza che genera la nobiltà. L’espansione della città vide la nascita dell’ultimo nucleo urbano, quello di Cittanuova dove fu eretta la Torre del Candeliere. Cittanuova era il nucleo urbano di coloro che lavoravano intorno alle miniere. Con i colori bianco rosso, ha come motto Sanguis eius libertatis presidium, la difesa della propria libertà con il sangue. Ad unire e coordinare i Terzieri vi è la Società dei Terzieri Massetani, sotto il motto Trium discordantium concordia, la concordia dei tre discordanti. Non si tratta soltanto di una suddivisione geografica: sia i Terzieri che la Società dei Terzieri sono associazioni di volontariato, con propri organi, propri bilanci; PRIMO PIANO • VIVI • 19 VIVI •••• L’edizione di quest’anno si delinea come una festa nella festa considerato che il Balestro è dedicato all’anniversario del settimo centenario dell’istituzione della Zecca massetana soprattutto sono centri di aggregazione molto importanti, presenti nella vita della città anche in periodi lontani dal Balestro. L’uso della Balestra a Massa è documentato già dal XIV secolo e la Delibera del Consiglio Generale del Comune, dove si parla del laudevole exercizio del balestro per i giovani, risale al 1476. A partire dalla fine degli anni cinquanta, il Comitato per le feste di San Bernardino, un’associazione di volontari, si dette da fare per cercare una tradizione, nella storia di Massa, che fosse possibile tradurre in uno spettacolo in grado di ricordare il glorioso passato medievale e di far conoscere Massa oltre i propri confini. Quando fu scoperta la delibera del 1476 che confermava l’esistenza del Balestro, furono fatti studi, approfondimenti, ricerche per mettere in piedi una competizione credibile e appassionante. Nel 1960 si disputò il primo Balestro della storia. All’inizio era una manifestazione con pochi figuranti, poi con il 20 • Maremma Magazine • Agosto 2017 tempo è cresciuta in spessore e notorietà. La gara si disputa con ventiquattro balestrieri che devono colpire un bersaglio, il corniolo, lontano trentasei metri. Vince il Terziere che mette la freccia più vicino al centro. Il Medioevo rivive in questa giornata per più aspetti; per i costumi d’epoca che sfilano nel corteo storico: più di duecento figuranti comprendenti paggetti, vessilliferi, dame, palvesari. Rivive nel proclama dell’araldo: Popolo massano, nobili madonne, nobili priori; già questo incipit in italiano antico e solenne ci riporta indietro nel tempo come le altre frasi di rito: Che abbia inizio la tenzone (quando dà il via alla gara); si appresti al tiro Messer… (quando chiama i balestrieri sul palco); ha violato lo tasso (quando una freccia entra nello specchio del corniolo). Il passato rivive anche per un altro particolare: il gioco degli sbandieratori. Prima della gara un nutrito gruppo di tamburini, musici e sbandieratori, fa il suo ingresso in piazza mostrando al pubblico le sue evoluzioni. Il turista che li vede per la prima volta resta affascinato dagli scambi di bandiere sincronizzati e precisi, frutto di tante ore di allenamento, che vanno a tempo con energici tamburi e con l’accompagnamento delle squillanti chiarine. Nell’esibizione della grande e piccola squadra, nel singolo e nel doppio, la piazza si riempie di festa. Contrariamente al gioco con la balestra, non ci sono radici storiche che attestino il maneggio dei vessilli a Massa Marittima anche se il gioco fu presente in Europa fino al 1440. Infatti, il gioco con la bandiera è stato introdotto nel Balestro qualche anno dopo la sua nascita, nel 1966, per ravvivare una manifestazione che consisteva solo del corteo storico e della gara. Probabilmente fu anche il significato romantico che aveva la bandiera nei combattimenti a spingere gli organizzatori a introdurla: chi portava la bandiera avrebbe lottato fino alla morte prima di farla cadere in mano al nemico; lanciare la bandiera in aria significava richiamare le truppe dove era maggiore il pericolo; se la bandiera era minacciata, si scagliava al di fuori della mischia nella speranza che qualcuno la prendesse e la portasse in salvo. Abbiamo parlato dei piccoli sbandieratori, i bambini che durante l’anno seguono i corsi di tamburini e sbandieratori e, in occasione del Balestro, fanno la loro esibizione in piazza preparandosi a sostituire un giorno quelli più grandi. Anche per i balestrieri da trent’anni esiste il Balestruzzo, la gara per i più piccoli nata su iniziativa del Comitato per le Feste di San Bernardino, lo stesso che ha dato inizio al Balestro. Una festa del passato, pertanto, ma che non dimentica di guardare al futuro. Chi volesse approfondire la storia e il costume del Balestro può consultare il sito internet della Società dei Terzieri www.societaterzierimassetani.it Chi, invece, volesse assistere al Balestro può informarsi presso il Museo Archeologico di Massa Marittima (0566 902289) dove sarà possibile acquistare i biglietti a partire da una settimana prima della gara. Foto Bruno di Marcello Pepe VIVI FOLKLORE Compie dieci anni la Festa della Contea di Pitigliano che riporta all’epoca rinascimentale Decimo compleanno per la Festa della Contea di Pitigliano, l’articolata manifestazione storica e folkloristica che rievoca il passato rinascimentale della Città del Tufo dell’epoca della Contea Ursinea. L’appuntamento con questa bella iniziativa, sempre molto seguita e apprezzata, è in programma nei giorni 18, 19 e 20 agosto. Tante le conferme, ma non mancano le novità 22 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Q uest’anno 2017 la “Festa della Contea” di Pitigliano, che rievoca il fulgido passato rinascimentale della Contea Ursinea, raggiunge il traguardo del decennale. La manifestazione, nata per volontà di un gruppo di pitiglianesi dell’Associazione “Polisportiva San Rocco”, riunitisi sotto la guida del prof. Angelo Biondi che ha fornito la consulenza storica, è cresciuta molto nel tempo, dando vita alla nascita dell’Associazione Rinascimento, che attualmente gestisce il Corteo Storico con figuranti del luogo, un sodalizio di arcieri e il gruppo dei tamburini adulti e bambini. Inoltre la kermesse, mantenendo l’annuale rievocazione storica, il mercato rinascimentale con l’Hostaria del viandante e il serale banchetto del Conte nella splendida cornice della piazzetta del Palazzo Orsini, ha ampliato negli anni la gamma dell’offerta con il Campo d’Arme, con il Torneo degli Arcieri e in quest’edizione 2017 a coronamento del decennale con un “Palio a correre” tra i quattro Rioni pitiglianesi. Il Palio si terrà secondo le forme del passato, ma sarà arricchito (e complicato) dall’obbligo di ogni coppia di corridori di portare un recipiente pieno d’acqua, che ovviamente nella corsa sarà in parte versata; così il punteggio sarà assegnato non solo secondo l’ordine di arrivo, ma anche in relazione alla quantità d’acqua che ciascuno riuscirà a conservare, misurata rigorosamente con la “canna pitiglianese”, la misura vigente a Pitigliano nel XV-XVI secolo e recente- mente ritrovata in un pilastro sotto le Logge accanto alla Cattedrale; in tal modo il “palio a correre” di Pitigliano assume un tocco di particolare originalità. La “Festa della Contea” rievoca ogni anno un episodio storico diverso, attinto dal ricco passato e suggerito dal prof. Biondi, specialmente in relazione agli anni del conte Niccolò III Orsini (14711510), il più famoso personaggio del ramo di Pitigliano, considerato tra i più eccellenti condottieri dell’epoca al servizio dei maggiori Stati italiani: dal Regno di Napoli a Firenze di Lorenzo il Magnifico, allo Stato della Chiesa, alla Repubblica di Venezia. Per il 2017 il tema scelto è: “Niccolò III si impadronisce della Contea”. Una manifestazione particolarmente sentita dai pitiglianesi e in grado di richiamare un buon numero di turisti come conferma il sindaco di Pitigliano Giovanni Gentili: “Questa festa si integra alla perfezione nel contesto del nostro paese ricco di storia e di fascino. I turisti apprezzano e con il passare degli anni stanno scoprendo in numero sempre maggiore questo appuntamento che grazie al fascino del nostro borgo e alla bravura degli organizzatori e dei figuranti regala emozioni grazie alla percezione di essere catapultati come d’incanto indietro nella storia. È anche un bel momento per noi pitiglianesi perché di anno in anno possiamo approfondire la storia del nostro paese, che già certamente conosciamo, ma che si Il Conte Orsini e la consorte PRIMO PIANO • VIVI • 23 VIVI •••• La rievocazione storica, il mercato rinascimentale con l’Hostaria del viandante e il banchetto del Conte, il Campo d’Arme, con il Torneo degli Arcieri e da quest’anno il “Palio a correre” tra i quattro Rioni pitiglianesi, al centro della ricca “tre giorni” Tamburini e giocolieri nella festa della Contea arricchisce di volta in volta di dettagli prima sconosciuti”. Questo il programma. Si parte venerdì 18 agosto alle ore 17,30 con l’apertura dell’Hostaria del viandante, del Mercato della Contea e del Campo Militare con armati e arcieri (tutte cose che saranno replicate con le stesse modalità ed orari anche nei due successivi giorni). Quindi alle ore 18 spazio alla rievo- L A partire dalle ore 20 le tre serate saranno allietate dal Banchetto del Conte nella cornice rinascimentale della piazzetta interna del Palazzo Orsini, allietato da giocolieri, musici, danzatrici, tamburini. Infine, come detto, nella giornata di sabato si terrà alle ore 19, in segno di esultanza per la ritrovata pace, il “Palio a correre” tra i Rioni di Pitigliano. Il tema dell’edizione 2017 ’anno 1465 segnò un momento di grande crisi nella Contea di Pitigliano. Ludovico, primogenito del conte Aldobrandino Orsini, ai primi di marzo morì per avvelenamento e la colpa del grave fatto fu data ai senesi, fieri avversari del conte, che molto spesso, come i suoi antenati, era entrato in conflitto contro di loro. Si ebbero allora atti di ostilità e ruberie compiute dagli Orsini nel territorio di Siena confinante con la Contea e subito spirarono venti di guerra con grande preoccupazione dei senesi, che si trovavano politicamente in un periodo molto critico. Anche papa Paolo II si preoccupò per il rischio che la guerra si potesse estendere tra gli Stati italiani, che avevano faticosamente raggiunto un equilibrio con la pace di Lodi del 1454; ma già tale accordo aveva rischiato di essere sconvolto per la ripresa della guerra nel 1454-1455 proprio tra il conte Aldobrandino Orsini e i Senesi e non a caso la Contea di Pitigliano era detta “lo zolfanello delle guerre d’Italia”. 24 • Maremma Magazine • Agosto 2017 cazione storica: il Conte accoglierà l’inviato del Papa. Nella giornata del sabato lo stesso Conte riceverà l’ambasciatore senese mentre nella giornata della domenica Niccolò Orsini si impadronirà della Contea con i suoi armati ed arcieri. In tutti e tre i giorni vi sarà il Corteo Storico che sfilerà per le vie della cittadina (la domenica con giubilo al rullare dei tamburi). Perciò il Pontefice con sollecitudine mandò a Pitigliano come suo emissario Gentile della Sala per cercare di appianare le divergenze. A Pitigliano intanto era accorso con i suoi armati Niccolò (poi Niccolò III), figlio secondogenito del conte Aldobrandino, che si trovava a Napoli a prestare servizio militare presso quel Re. Passarono mesi di febbrili trattative e nel frattempo si fece strada il sospetto, che poi trovò conferma dalle indagini effettuate, che l’avvelenamento di Ludovico Orsini non fosse stato tramato dai senesi, ma dall’amante del conte Aldobrandino: Penelope o Penella, sua cugina, che dal conte aveva avuto un figlio, tentando così di spianargli la strada nella successione della Contea. Intanto Siena, tramite suoi ambasciatori, aveva cercato con prudenza di scagionarsi presso il conte Aldobrandino, avviando delicate trattative per un atto di concordia, che potesse assicurare di nuovo la pace. Il pontefice Paolo II trovò una efficace mediazione, spingendo i senesi ad assumere Aldobrandino con una con- dotta militare del valore di mille ducati, così da legare il pericoloso conte di Pitigliano al servizio di Siena e smorzarne l’irrequietezza e i propositi di rivalsa. Tuttavia un forte sospetto affiorò quando i senesi vennero a sapere che il conte Aldobrandino aveva dato la signoria di Sorano, l’altro castello della Contea, al figlio Niccolò, che non risultava compreso negli accordi stipulati. Nonostante tutte le diffidenze, la tregua raggiunta resse per tre anni. Poi ricominciarono gli incidenti e gli Orsini nel 1469 arrivarono ad occupare il castello di Montorio, in proprietà di Bernardino Monaldeschi minore di età e sotto la tutela e protezione della Repubblica di Siena; ciò alimentò nuove ostilità, ma gli Orsini nel 1470 furono poi costretti alla restituzione di Montorio. Infine nel 1471 insorse un grave dissidio tra Aldobrandino e il figlio Niccolò, il quale con i suoi soldati entrò nella rocca di Pitigliano, fece fuori l’amante Penella e il figlio, cacciò il padre e si impadronì definitivamente della Contea. Angelo Biondi EVENTI La città di Grosseto in festa con le Celebrazioni Laurenziane tra tradizione ed innovazione Tutto pronto per le tradizioni Celebrazioni Laurenziane con cui la Città di Grosseto e la Diocesi onorano il patrono Lorenzo. Un momento fortemente identitario per il capoluogo maremmano e il suo territorio, in cui fede, devozione, folklore, tradizione si fondono insieme dando vita ad una bella festa apprezzata anche dai turisti in vacanza in Maremma C he non sia soltanto “una cerimonia o una ripetizione di gesti”, ma “vita nostra!” È quanto raccomanda ai grossetani il vescovo Rodolfo Cetoloni nel prepararsi a vivere le Celebrazioni Laurenziane 2017, con cui la Città e la Diocesi onorano il patrono Lorenzo. Le feste laurenziane sono un momento fortemente identitario per il capoluogo maremmano e il suo territorio, in cui fede, devo- zione, folklore, tradizione si tengono tutti insieme come una bella testimonianza anche per chi, nei giorni intorno al 10 agosto, trascorre le vacanze in Maremma e partecipa, incuriosito, alle iniziative proposte. Quest’anno le Celebrazioni Laurenziane sono caratterizzate da una serie di differenti iniziative attraverso le quali aiutare tutti a riscoprire l’attualità della figura del e diacono Lorenzo, un “gio- vane, servo, martire cristiano”, sottolinea il Vescovo nel messaggio rivolto a tutta la comunità grossetana, stampato in 10mila copie e distribuito nelle parrocchie, nei musei, negli info point, nei luoghi di aggregazione. Mons. Cetoloni lega, quest’anno, la figura di san Lorenzo al Sinodo dei giovani indetto da papa Francesco sottolineando che “Lorenzo è un esempio, un modo di essere giovane, vivace e partecipe all’interno di una PRIMO PIANO • VIVI • 27 VIVI •••• Tantissime anche quest’anno le iniziative in programma con i momenti clou rappresentati dalla processione per le vie cittadine il 9 e dal tradizionale Concerto di san Lorenzo dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, con annessa consegna del Grifone d’Oro quest’anno assegnato al Caseificio Il Fiorino comunità cristiana che, all’epoca (siamo nel III secolo d.C.) era in grado di lievitare una società contemporanea assai decadente”. E si chiede: “Ci sono, oggi, persone come san Lorenzo? Ne conosciamo? Perché tra noi sembra più difficile essere come lui”, invitando a cogliere l’occasione di questi giorni di festa “per qualche riflessione-proposito”. A partire dal riconoscere, ad esempio, “quanto impegno le persone mettono nella loro vita familiare, professionale, sociale, civile e, per i credenti, anche in quella ecclesiale. Perché – ricorda il Vescovo – anche il normale quotidiano è luogo di testimonianza e quindi di festa nel cuore”. Anche quest’anno l’organizzazione delle Celebrazioni Laurenziane è frutto di un lavoro di squadra, che ha visto insieme, nei mesi passati, la Diocesi U con le sue varie articolazioni, il Comune, la Pro Loco, l’associazione Amici della Cattedrale, il Centro commerciale naturale del centro storico, AscomConfcommercio e Confesercenti, Fondazione Grosseto Cultura. Un lavoro corale, fatto di ascolto, condivisione di idee e proposte, operatività e che si compone di gesti differenti, orientati a coinvolgere il più possibile. A partire dalla “Raccolta di san Lorenzo”, il gesto di solidarietà che da quattro anni connota le feste del patrono coinvolgendo numerosi supermercati. Quest’anno la “Raccolta” ha raddoppiato: una prima giornata si è tenuta il 29 luglio in quattro punti Coop tra Grosseto e Castiglione della Pescaia, ritornerà sabato 5 agosto nei supermercati Conad (Aurelia Antica, via Senegal, via Clo- dia), Simply (via Einaudi e Scansanese) e Todis (via Repubblica Domenicana). Chi si recherà a fare la spesa potrà acquistare prodotti a lunga conservazione da mettere a disposizione dell’Emporio della solidarietà di Caritas, dove un centinaio di famiglie in stato di bisogno possono fare la spesa gratuitamente. Sono oltre 100 i volontari che si alterneranno per l’intera giornata nei supermercati aderenti all’iniziativa: saranno riconoscibili dalla pettorina verde che indosseranno. Un punto di raccolta alimentare sarà allestito, la sera del 9 agosto (ore 19-23) anche nell’atrio del palazzo vescovile, in corso Carducci 11, dove sarà possibile lasciare alimenti da donare allo scopo. Tra le novità di quest’anno, martedì 8 e mercoledì 9 agosto, grazie a guide turistiche professionali, sarà possibile Il Grifone d’Oro 2016 al Caseificio Il Fiorino n Caseificio da Grifone d’Oro! È caduta sulla storica azienda casearia di Roccalbegna la scelta per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento conferito ogni anno dalla Proloco di Grosseto, presieduta da Umberto Carini, il cui Consiglio Direttivo si è riunito il 5 luglio scorso nell’ufficio del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, che ha votato insieme a loro anche nel ruolo di presidente della Provincia, per l’assegnazione del Premio. Il Grifone sarà consegnato dal presidente della Proloco alla presenza del Sindaco in piazza Dante, la sera del 10 ago- 28 • Maremma Magazine • Agosto 2017 sto, festa del Patrono San Lorenzo, nell’intervallo del concerto eseguito dall’orchestra Città di Grosseto. L’anno passato il Grifone d’Oro era stato assegnato alla Comunità di Nomadelfia, una comunità storica, unica in Italia, fondata da Don Zeno Saltini, che diventato sacerdote accolse con sé un giovane appena uscito dal carcere e che ha realizzato l’ideale della fraternità nel mondo di oggi. Il Caseificio Il Fiorino di Roccalbegna è un’eccellenza nel settore caseario. Si tratta di un’azienda nata nel 1957, che produce formaggi, creati da latte proveniente esclusivamente da allevamenti selezionati in Maremma. Le origini risalgono alla famiglia Fiorini, di origini tosco-romagnole. Un documento del 1812 riporta la notizia del battesimo a Roccalbegna di Francesco Fiorini, probabilmente il primo della famiglia ad acquistare proprietà agricole in Maremma e dedicarsi stabilmente all’allevamento di ovini. Nel 1925 un suo discendente, Ferrero, sposò Caterina Pandolfi di Roccalbegna, e aprì in paese una bottega di vari generi, anche alimentari. Ebbe due figli, Silvestro e Duilio, quest’ultimo fondatore dell’attuale compiere una visita alla Cattedrale e al centro storico, in un itinerario di fede e cultura alla scoperta della storia di Grosseto. Il ritrovo per i partecipanti sarà alle 18 all’Info point del Comune lungo corso Carducci. Sempre l’8 agosto è in programma anche la “Notte delle mille lanterne” negli stabilimenti balneari di Marina e Principina. Si arriva, così, ai giorni clou delle Celebrazioni Laurenziane. La sera del 9 agosto, alle 21, da piazza Duomo, si snoderà la grande processione in onore di san Lorenzo, col carro trainato da due bellissimi buoi maremmani e su di esso la statua del Santo e la campana del ‘500, la sfilata dei butteri a cavallo, le autorità e la gente. L’itinerario della processione non cambia: piazza Duomo, piazza Dante, strada Ricasoli, Porta Vecchia, piazza de Maria, via Battisti, via Bengasi, via Tripoli, via Oberdan, piazza Roselli, via IV Novembre, corso Carducci e rientro in piazza Duomo. Il Vescovo e il Capitolo della Cattedrale invitano residenti e negozianti ad appendere le bandiere di san Lorenzo e celebrare il passaggio della processione. Giovedì 10 agosto alle 11 il Solenne Pontificale in duomo. Ospite d’onore delle Celebrazioni 2017 sarà mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia, segretario della Conferenza Episcopale Toscana e Gran Priore della Luogotenenza dell’Italia Centrale appenninica dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, una delegazione del quale è presente e attiva anche a Grosseto. Sarà, dunque, mons. Tardelli a presiedere la processione e il pontificale durante il quale il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, offrirà e accenderà il cero votivo a san Lorenzo a nome di tutta la città. La sera del 10 agosto, alle 21.15, piazza Duomo accoglierà il tradizionale Concerto di san Lorenzo dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, diretta per l’occasione dal maestro Giuseppe Bruno, con Cesare Chiacchiaretta al bandoneon. Saranno eseguite musiche di Ciaikovsky e Piazzolla. Nell’intervallo, la Pro Loco consegnerà il Grifone d’Oro 2016 all’azienda casearia Il Fiorino. Infine, venerdì 11 agosto alle 21, sempre in piazza Dante, una serata revival “Riviviamoli Insieme”. Nei giorni delle Celebrazioni patronali, in Cattedrale sarà allestita una piccola mostra di ceri votivi a San Lorenzo. azienda “Il Fiorino”. Ogni giorno i mezzi raccolgono il latte e giungono al caseificio, ubicato a Roccalbegna (Loc. Paiolaio), dove inizia la lavorazione. Dopo un’analisi interna, avviene una selezione in base alle caratteristiche del latte e in funzione del tipo di formaggio da realizzare. L’obiettivo è mirato alla massima qualità indipendentemente dalla resa. Presso il paese, dove sorgeva il vecchio stabilimento artigianale, è stata ampliata e restaurata la grotta del Fiorini, che costituisce il cuore dell’intero caseificio. È in questi ambienti suggestivi che escono i prodotti più rinomati del “Fiorino”, quali il Pecorino Riserva del Fondatore, il Pecorino Grotta del Fiorini e il Cacio di Caterina. Le specialità del Fiorino si trovano nei più prestigiosi punti vendita di tutto il mondo, a Londra come a New York, insieme alla migliore enogastronomia internazionale. Numerosi i premi, gli attestati e i riconoscimenti conseguiti in ambito nazionale e internazionale nel corso degli anni. VIVI EVENTI Apritiborgo, la magia di una festa d’estate che non finisce mai di stupire È proprio una bella festa quella che si svolge ogni anno dall’11 al 15 agosto a Campiglia Marittima, col nome di “ApritiBorgo”. Un grande festival di teatro e arti di strada, sempre particolarmente seguito, che per cinque giorni trasforma il piccolo borgo del livornese (siamo in Val di Cornia) in una spettacolare arena a cielo aperto Q uattordici punti di spettacolo nel centro storico ogni sera e in più happening musicali itineranti che attraversano le principali direttrici del borgo accompagnando le persone a scoprire scorci sempre nuovi del grande teatro a cielo aperto che è il festival di teatro e delle arti di strada di Campiglia Marittima: Apritiborgo. Tutto pronto anche quest’anno per quella che a detta di tanti è una delle più belle manifestazioni in Maremma. Un appuntamento ormai classico dell’estate che richiama ad ogni uscita – ed ormai se ne contano già tredici – sempre un pubblico eccezionale. Quella di quest’evento che dura cinque lunghe serate estive dall’11 al 15 agosto fino a mezzanotte è una storia Campiglia M.ma 30 • Maremma Magazine • Agosto 2017 che nasce da lontano. Cominciò da una cena medievale che la pro loco organizzava con i suoi volontari abbinandovi alcuni suggestivi spettacoli a tema, un professore di scenografia dell’accademia di Belle arti di Firenze e un’insegnante appassionata di teatro che ogni anno trascorrevano e trascorrono l’estate a Campiglia, Massimo Mattioli e Paola Coppini, cominciarono a collaborare insieme ai volontari e a lavorare insieme ai ragazzi delle scuole con laboratori che riscossero successo. Da qui l’Ente Valorizzazione pro Loco realizzò un evento che per consolidarsi aveva bisogno del supporto dell’Amministrazione comunale (ora è infatti il Comune, da 13 edizioni, che organizza) poi l’incontro con Alessan- dro Gigli e Alberto Masoni di Terzostudio che hanno portato la loro esperienza in campo “affrancando” Apritiborgo dal periodo medievale per farlo approdare a quella magia senza tempo ma che è sempre attuale e aggiornata del moderno teatro di strada con professionalità specifiche e performance studiate apposta per Campiglia. Così strada facendo Apritiborgo è divenuto “Apritiborgo ABC Festival”. In qualche anno gli eventi sono diventati due e la cena che talvolta era stata inglobata si svolge ora in una serata autonoma, il 9 agosto, per collegarsi ad Apritiborgo tramite i Calici di Stelle del 10 agosto e proseguire quindi dall’11 al 15 con il festival che è uno dei più importanti della Toscana. Dalle 18.00 alle 24.00 si entra nel centro storico acquistando il biglietto d’ingresso o il vantaggioso abbonamento alle cinque serate; per i residenti nel comune di Campiglia ci sono prezzi speciali e chi alloggia o lavora all’interno del circuito delle biglietterie ha diritto all’ingresso gratuito. Decisamente interessante l’edizione 2017 come da anticipazioni della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Firenze e dell’Associazione Culturale Vieniteloracconto che curano la parte spettacolare. In particolare, “il progetto che proponiamo per la 13esima edizione di A.B.C. Festival Apritiborgo, mantiene lo spirito di collaborazione con le realtà culturali PRIMO PIANO • VIVI • 31 VIVI •••• Un appuntamento ormai classico dell’estate maremmana articolato ogni sera in quattordici punti di spettacolo nel centro storico e in più happening musicali itineranti che attraversano le principali direttrici del borgo accompagnando le persone a scoprire scorci sempre nuovi… del territorio che ha caratterizzato le precedenti edizioni riscuotendo un ottimo successo e creando un bel rapporto di scambio tra giovani provenienti da zone diverse”. Sono due i filoni curati da Accademia e Vieniteloracconto, la narrazione itinerante in via delle Scuole e gli spettacoli teatrali sulla bellissima Terrazza del Mancino. In via delle Scuole si ripete l’esperienza con nuovi racconti da “Favole al Cellulare”. Cinque diversi percorsi visivi realizzati ed animati dagli studenti della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. Realizzazione ed animazione a cura di Paola Coppini, Letizia Gini e Massimo Mattioli. Sulla Terrazza del Mancino spazio a “Ma che cosa sono i baci?”, La novella dell’Amore e del Contrasto, nuova pro- duzione su progetto teatrale di Massimo Mattioli con i giovani attori dell’Ass. Cult. Vieniteloracconto e le scene e costumi della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. Con “La novella dell’Amore e del Contrasto” l’Associazione Vieniteloracconto “intende portare lo spettatore fuori dal contesto favolistico che ha caratterizzato la produzione di questi anni, per fargli conoscere personaggi più vicini alle novelle del Boccaccio o del Sacchetti, fatti di viva carne e di giovanili turbamenti”. Da segnalare infine la novità rappresentata da “La fiaba del focolare” giocoracconto con le parole di e con Paola Coppini. Attori: Letizia Gini e Andrea Vitali. Una proposta quest’ultima attraverso la quale “si intende ampliare il rapporto tra azione e narrazione, in quanto si unisce alla rappresentazione mimico-corporea dei vari personaggi la voce dell’attore narrante, che sottolinea le diverse situazioni emotive contenute nella novella”. Queste le compagnie partecipanti: Accademia di Belle Arti di Firenze, Alchimie Musicali, Badabimbumband, Biliku, Paolo Borghi, Luigi Ciotta, Compagnia dell’Atto Comico, D’Artagnan, Duo Looky (Israele), Eviolins, Guascone Teatro, Thomas Herfort (Germania), Le Canzoni da marciapiede, Juriy Longhi, Arnaldo Mangini, Mastro Bolla, Felice Pantone, Matteo Sacco, Samovar Teatro, Terzostudio/Alessandro Gigli, Terzostudio/Federico Pieri, Vieniteloracconto, Peter Weyel (Germania). Tutte le informazioni pratiche si possono trovare sul sito www.apritiborgo.it e sulla pagina facebook dedicata. Il nome di Campiglia Marittima si lega a quello di Apritiborgo formando un fortunato binomio che valorizza sia il paese sia il festival il quale, in questa sua tredicesima edizione, si presenta con un’articolazione rinnovata per rispondere sempre meglio alle aspettative del nostro pubblico e di tutti i fruitori del centro storico. Tredici edizioni e tante storie da raccontare, Apritiborgo è nato e rimane un grande teatro a cielo aperto e continua ad essere un ottimo pretesto per incamminarsi verso itinerari sconosciuti e andare a vedere, di notte, cosa può succedere quando arte e poesia incontrano le pietre di un antico borgo. Poi è bello tornare con la luce, rimanere abbagliati da un cielo terso d’estate, oppure arrivare in altre stagioni per farsi stupire dalle mille tonalità che colorano i nostri luoghi dal cielo alle profondità della terra esplorabile attraverso le gallerie del parco archeominerario. La qualità e la varietà del programma e degli artisti, provenienti da diverse parti del mondo e maestri nelle tante discipline dello spettacolo, si uniscono all’offerta del gusto e delle lavora- zioni artigianali, in una mappa articolata e studiata quest’anno nel rispetto delle nuove diposizioni di sicurezza sulle iniziative pubbliche per offrire divertimento e serenità. C’è stato bisogno di uno sforzo in più da parte di tutti, quindi grazie a tutto il nostro gruppo di lavoro per aver condiviso la finalità di offrire al paese e ai suoi ospiti questo grande evento. Buon divertimento e un sincero grazie per aver scelto il nostro festival e il nostro borgo”. Rossana Soffritti Sindaca di Campiglia Marittima “ Benvenuti a Campiglia Marittima 32 • Maremma Magazine • Agosto 2017 EVENTI Festambiente sempre più regina dell’estate maremmana Il festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione torna per 12 giorni ad agosto (dal 4 al 15) nel Parco della Maremma a Rispescia (Grosseto) con una miriade di iniziative tutte tese come sempre a sensibilizzare sul tema del rispetto dell’ambiente tra concerti musicali, proiezioni cinematografiche, spazi per bambini, spettacoli teatrali e sana alimentazione. L’economia civile e circolare come tematica dell’edizione 2017 C he estate sarebbe senza Festambiente? Il festival nazionale di Legambiente, giunto alla ventinovesima edizione, torna anche quest’anno ad animare la scena nei giorni dal 4 al 15 agosto a Rispescia (Grosseto), nel Parco regionale della Maremma. Una vera cittadella ecologica di tre ettari dove riscoprire, nell’occasione, il rispetto per l’ambiente tra concerti musicali, proiezioni cinematografiche, spazi per bambini, spettacoli teatrali e sana alimentazione. Un appuntamento che ogni anno attrae circa 50mila visitatori. Tema di quest’anno sarà l’economia civile e circolare, oltre al turismo sostenibile, l’agricoltura e l’alimentazione di qualità, il consumo di suolo, la legalità, i parchi e le aree protette. Concerti e spettacoli Venerdì 4 agosto Edoardo Bennato, sabato 5 agosto doppia serata con i Tre allegri ragazzi morti e, a seguire, Le luci della centrale elettrica. Domenica 6 agosto Flavio Insinna e la sua piccola orchestra in “La macchina della felicità”, lunedì 7 agosto Vinicio Capossela in “Combat Folk”, martedì 8 agosto Stefano Bollani in “Napoli trip”, mercoledì 9 agosto Neri Marcorè e Gnù Quartet in “Omaggio a De André”, giovedì 10 agosto Samuel, venerdì 11 agosto Planet Funk, sabato 12 agosto Levante in “Estate nel caos”, domenica 13 agosto Emis Killa, lunedì 14 agosto Sabina Guzzanti in “Come ne venimmo fuori” e finale a ferragosto con l’artista reggae Luciano Messenjah in sostituzione dei The Wailers il cui concerto è stato annullato per problemi logistici. Festambiente per lo sport Da quest’anno tutti gli eventi sportivi che si terranno all’interno dei 12 giorni della festa sono stati raggruppati: dalle attività di calcio, basket, baseball, football, piscina e bici alle presentazioni di PRIMO PIANO • VIVI • 35 VIVI •••• Un appuntamento ormai più che consolidato che ogni anno attrae circa 50mila visitatori. Edoardo Bennato, Vinicio Capossela, Planet Funk ed Emis Killa tra i concerti principali dell’edizione 2017 libri, passando per gli incontri con personaggi dello sport. Tre saranno i filoni tematici che uniranno gli eventi in calendario: sport come strumento di integrazione sociale, sport e sana alimentazione, fair play. Giovedì 10 agosto, alle ore 19, presentazione del libro “La libertà è un colpo di tacco”, di Riccardo Lorenzetti. Presenta Marco Bigozzi. Venerdì 11 agosto, alle ore 21, presentazione del libro “Dallo scudetto ad Auschwitz: vita e morte di Arpád Weisz”, di Matteo Marani vicedirettore di Sky sport; partecipano l’autore e Stefano Ciafani, direttore nazionale Legambiente. Presenta Lorenzo Falconi, giornalista di Radio sportiva. Ci saranno anche due incontri con personaggi dello sport: l’ex campione di ciclismo Paolo Bettini e l’attuale presidente degli allenatori Renzo Ulivieri che risponderanno alle domande dei visitatori. Spazio bambini Si chiama Città dei Bambini ed è lo 36 • Maremma Magazine • Agosto 2017 spazio ricreativo, all’interno della festa, dove tutto è a misura di bimbo. All’interno spicca l’Ecocampo sport di Ecopneus, un’area attrezzata dove giocare a calcio, basket, football, rugby e addirittura a baseball, grazie alla collaborazione delle società sportive del territorio. Il circuito cross per bici: un breve percorso all’aperto, gestito e curato da Legambiente e Fiab Grossetociclabile, dove i bambini da 6 a 10 anni possono divertirsi in sicurezza imparando i primi rudimenti di educazione stradale grazie alla segnaletica presente sul piccolo tracciato in terra battuta. L’Ecopiscina che, grazie alla collaborazione con Uisp e Terramare, darà modo ai bambini di fare canoa, sup, nuoto e immersioni. Il Parco TuttinGioco, costruito per far giocare tutti i bambini rispettando la differenza delle prestazioni in base alle potenzialità dei piccoli. Si potrà passeggiare sul Viale sonoro, provare lo Xilofono, il box del Sussurro, la Pallavolo four, l’Albero mangia palla, le poltrone Mollydolly e i Fiori appiccicosi. Dove mangiare Si può scegliere tra il Ristorante vegetariano più grande d’Italia, con ricette bio e a km zero, o il ristorante Peccati di gola, situato sotto le stelle di un grande oliveto. Oppure gli hamburger del chiosco Il Maremmano, con carne biologica maremmana. E in più i 4 bar, tra cui il Biobar vegano, per una breve sosta all’insegna di gelati bio, succhi e frullati freschi, mentre all’Officina dei sapori e alla Bottega De(l)gusto, saranno allestite degustazioni gratuite in cui farsi tentare dai prodotti tipici locali. Cinema e Benessere Per chi avesse bisogno di relax è prevista la possibilità di fermarsi allo Spazio Benessere, un angolo dedicato alla salute e al relax di corpo e mente, dove provare massaggi e terapie naturali. Alle 19,15 spazio con il Teatro civile con il programma di “Tramonti nell’uliveto”. Ogni sera alle 21, invece, spazio al cinema d’autore all’aperto con la rassegna cinematografica Clorofilla Film Festival. Area espositiva Presentazioni di prodotti, progetti e servizi dedicati alle tematiche ambientali: dalla tutela delle aree naturali alla qualità delle acque, passando dai sistemi più avanzati di raccolta differenziata dei rifiuti, fino alle nuove tecnologie in ambito ecologico e le energie rinnovabili. Info Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini sotto i 14 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it VIVI EVENTI “Estate al Museo”, fioccano gli eventi nel segno della cultura! Tantissimi anche nel mese di agosto gli eventi a cura della Rete Museale della Provincia di Grosseto inseriti nell’“Estate al Museo” il cartellone di iniziative che raccoglie le proposte estive dei Musei di Maremma. Proposte di tutti i tipi e per tutti i gusti quali mostre, visite guidate, attività per bambini e molto altro ancora La Sala delle Statue del Museo Archeologico e d’Arte della Maremma di Grosseto 38 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Nella foto un momento della presentazione della mostra evento “Forever never Comes” (inserita nell’Estate al Museo) che si inaugura a Grosseto il prossimo 26 agosto E ntra nel vivo il cartellone di eventi “Estate al Museo”, che raccoglie le proposte estive dei “Musei di Maremma”, la Rete museale della Provincia di Grosseto: concerti, conferenze, mostre, visite guidate, attività per bambini e molto altro ancora. Gli appuntamenti, davvero tanti e per tutte le età, si svilupperanno per tutto il periodo estivo fino a settembre accompagnando turisti e residenti in un viaggio tra la storia, l’arte, le tradizioni, il gusto e il paesaggio della Maremma, raccontati attraverso i suoi musei. Per scoprire i Musei di Maremma ci si può collegare al sito www.museidimaremma.it oppure si può cercare in libreria o nei bookshop dei musei della Rete la guida “La Maremma dei musei” di Andrea Semplici, Edizioni C&P Adver Effigi, un viaggio emozionale nei musei e nei luoghi della Maremma, un racconto di storie, personaggi, tradizioni e memorie che il nostro territorio custodisce da secoli. Intanto qui come già fatto a luglio proviamo a segnalare qualcuno degli eventi in cartellone per il mese di agosto. Prima citazione per “Forever never comes” la mostra evento, voluta dal Comune di Grosseto e curata da Lapo Simeoni, che vuole far dialogare l’archeologia del territorio con l’arte contemporanea. E vuole farlo in due location particolarmente suggestive: il museo archeologico di Grosseto e l’area archeologica di Roselle. “Sarà – commenta il vicesindaco Luca Agresti, assessore alla Cultura – l’evento di punta di questo 2017: è la prima volta che nella storia del nostro Comune un progetto riesce ad unire le due realtà archeologiche più importanti del nostro territorio. Questo è stato possibile grazie alla sinergia tra uffici, Museo e Soprintendenza, cui va il nostro plauso più sentito”. La mostra evento Foverer Never Comes vuole affrontare il tema del rapporto con lo scorrere del tempo, la rielaborazione del passato attraverso una selezione di artisti emergenti ed affermati a livello nazionale ed internazionale. “La nostra idea – spiega il curatore Lapo Simeoni – è quella di ricreare un percorso multitemporale sul significato dell’arte contemporanea, viaggiando tra opere contemporanee e i reperti presenti all’interno del Museo archeologico di Grosseto e nel Parco di Roselle”. Saranno quaranta gli artisti, tra emer- genti e di grande fama internazionale, che esporranno le loro opere pensate per essere ospitate nelle sale più famose del palazzo di piazza Baccarini tra il 26 agosto 2017 ed il 26 gennaio 2018: Alighiero Boetti, Rachel De Joode, Francesco Irnem, Michael Joanson, Moira Ricci, Sandro Del Pistoia, Bosco Sodi. Un discorso a parte merita invece il parco archeologico di Roselle, che ospiterà 15 fra installazioni, sculture o opere site specific che dialogheranno con lo scenario incredibile delle rovine e dei reperti etruschi e romani. Le opere selezionate (tre delle quali scelte attraverso un concorso internazionale) saranno esposte nel Parco Archeologico di Roselle dal 26 agosto fino al 26 ottobre. “Siamo onorati e felici – commentano Maria Grazia Celuzza, direttrice del Museo archeologico, e Gabriella Poggesi, responsabile per la Soprintendenza PRIMO PIANO • VIVI • 39 VIVI •••• Un calendario di proposte interessanti e divertenti per tutte le età, che accompagna turisti e residenti in un viaggio tra storia, arte, tradizioni, gusto e paesaggio della Maremma, raccontati attraverso i suoi musei Nella foto Mitra nell'atto di uccidere il toro in mostra a Sorano all’Archeologia, Belle arti e paesaggio di Siena e Grosseto – di aprire le porte ad un progetto così originale. E questo soprattutto perché /Forever never comes/ è un evento che permette di avvicinare due pubblici diversi, quello dell’archeologia e quello del contemporaneo, e, infine, di dare visibilità alla nostra realtà museale anche in autunno. Sarà il grande evento culturale della Maremma”. La mostra evento vede, oltre al Comune di Grosseto, la collaborazione con il Museo Archeologico, il Parco di Roselle, la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e paesaggio di Siena e Grosseto, la Fondazione Boetti e, per il foundraising, BeArt. Foverer Never Comes vede anche la collaborazione con gallerie nazionali e internazionali: Aigen+Art di Berlino, Galleria The flat di Massimo Carasi in Milano, Galleria Collica Ligreggi in Catania. 40 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Altra mostra da segnalare è quella inaugurata il 12 maggio scorso a Sorano presso il Museo del Medioevo e del Rinascimento dal titolo “Vulci e i misteri di Mitra. Culti orientali in Etruria” frutto di un’importante collaborazione fra il Museo di Vulci, la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale e il Sistema museale comunale di Sorano. Scoperto nel 1975 nel corso di scavi condotti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, il mitreo di Vulci rappresenta uno dei più interessanti ritrovamenti pertinenti al culto di Mitra, forse un unicum, vista l’enorme portata di informazioni che ha messo a disposizione degli studiosi moderni. La mostra resterà aperta fino al 5 novembre. Più o meno in zona, a Sovana, nella cornice del Palazzo Pretorio, il 14 luglio scorso, in occasione delle Notti dell’Archeologia, ha aperto l’esposizione “La Sfinge di Vulci”, promossa in sinergia da diversi soggetti quali la cooperativa Zoe, il Museo di Vulci, la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale e il Sistema museale comunale di Sorano. Rinvenuta nel 2011 all’interno di una tomba etrusca nella necropoli dell’Osteria, la Sfinge posta a guardia del sonno eterno dei defunti, impressiona ancora oggi per l’eleganza delle sue fattezze. Anche questa mostra resterà aperta fino al 5 novembre. Sempre in tema di esposizioni abbiamo la mostra-evento “L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei” con reperti provenienti dal Museo Nazionale Archeologico di Napoli che raccontano la vita di una casa pompeiana: protagonista la meravigliosa statua dell’Efebo di Via dell’Abbondanza. È allestita fino al 5 novembre al Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia (Castiglione della Pescaia) e si porta dietro diversi appuntamenti sotto il nome Archeologia sotto le stelle 2017 conversazioni sui temi della mostra nei giorni: 4 agosto (Focus sull’Efebo di via dell’Abbondanza con Luigia Melillo, Responsabile Ufficio Restauro del Museo Archeologico Nazionale di Napoli) e 18 agosto (Il vino. Dalle origini alla domus di Pompei con Giuseppina Carlotta Cianferoni, Curatore Sezione Etrusca del Museo Archeologico Nazionale di Firenze) in entrambi i casi alle 21,15 e con a seguire un brindisi in piazza (facoltativo) e visite guidate con l’archeologo alla mostra. Infine l’11 agosto alle ore 21.30 l’archeologia si sposa con il jazz con la tappa castiglionese del Grey Cat Jazz Festival con Barbara Casini con Duo Taufic e annessa apertura straordinaria del Museo dalle ore 19.00 alle ore 23.00 al prezzo speciale di € 2. Cambiando genere da segnalare sono le visite guidate su prenotazione a Massa Marittima (tel. 0566 902289, info@coopcollinemetallifere.it) che porteranno alla scoperta dei cunicoli delle Fonti dell’Abbondanza in collaborazione con il Gruppo Speleologico di Massa Marittima il 10 agosto (partenza ore 21, 22 e 23) oppure del Duomo e della cripta in collaborazione con Colline Metallifere Soc. Cooperativa il 14 agosto (ore 11) o ancora del Palazzo Comunale sempre in collaborazione con Colline Metallifere Soc. Cooperativa il 26 agosto (ore 17). Info: www.museidimaremma.it EVENTI “Vinellando”, tre giorni di festa e di degustazioni a Magliano in Toscana nel nome del Morellino Tutto pronto a Magliano in Toscana per la 18esima edizione di “Vinellando”. La bella manifestazione enogastronomica dedicata al Morellino si svolgerà come di consueto in agosto, quest’anno dal 18 al 20. Tre serate di degustazioni, intrattenimenti e divertimento, nella suggestiva cornice del centro storico M agliano in Toscana è un piccolo paese, nel cuore della Maremma grossetana, circondato da mura antiche, ulivi e viti adagiato sulle colline che guardano verso Monte Argentario e il mare. La cinta bastionata è decorata lungo tutto il suo percorso da un motivo continuo di archetti a tutto sesto, e presenta due tipi distinti di architettura: il primo ci rimanda al periodo trecentesco, con tre torri squadrate; il secondo invece risale al Quattro-Cinquecento ed è caratterizzato da torri a pianta circolare. Entrando nel cuore del paese da una delle sue porte, si trovano al suo interno, tra il dedalo di vie e vicoli, piazze e Chiese di grande valore storico artistico come quella romanica di San Martino, San Giovanni Battista, la Santissima Annunziata. Gioielli di arte ed architettura, che si inseriscono in un contesto caratterizzato da un intreccio continuo tra natura e cultura. Sembra, per esempio, che qualche chilometro a sud est di Magliano si trovino le tracce di Heba, la città etrusco-romana, sorta nei pressi di località ricche di sepolcri risalenti al V- VI secolo a.C. e, poco lontano da lì, immersa in un oliveto, si staglia l’Abbazia di San Bruzio, un tempo forse abitata dai monaci Camaldolesi. Proprio ai piedi del paese merita una visita “l’olivo della Strega”, albero millenario intorno al quale, secondo la tradizione popolare, si compivano riti sabbatici e cerimonie guidate dalle streghe. È qui, in questi luoghi ancora oggi incontaminati dell’entroterra collinare maremmano che ogni anno si svolge “Vinellando”, la manifestazione enoga- PRIMO PIANO • VIVI • 43 VIVI •••• Tante anche quest’anno le aziende produttrici del Morellino di Scansano che metteranno a disposizione i loro prodotti e organizzeranno le degustazioni di scena nel centro storico di Magliano stronomica dedicata al Morellino di Scansano (ma non solo), giunta quest’anno alla sua 18esima edizione, organizzata dal Comune di Magliano in Toscana. Molti gli ingredienti che fanno della kermesse, un momento atteso per i tanti fedelissimi che ormai da tempo la seguono con interesse ed attenzione: possibilità di degustare i migliori vini della zona, e al tempo stesso di entrare in contatto con il mondo della produzione enologica locale, senza contare il contesto suggestivo in cui il tutto si svolge, ovvero il borgo di Magliano in Toscana. Aspetti, questi, non secondari e tali da rendere la manifestazione, oltreché l’evento principe del territorio di Magliano in Toscana, anche un appuntamento imperdibile dell’estate maremmana. Tra l’altro c’è da sottolineare che curiosamente, il maggior numero di aziende produttrici di Morellino di Scansano DOCG non risiedono nel comune di Scansano, come si potrebbe 44 • Maremma Magazine • Agosto 2017 immaginare, ma proprio in quello di Magliano in Toscana. La kermesse – che anche quest’anno vede la partecipazione attiva del Consorzio Tutela del Morellino di Scansano, che ha scelto proprio Vinellando, come manifestazione Vetrina del Morellino – è in programma dal 18 al 20 agosto, tre giorni intensi all’insegna delle degustazioni, che offriranno lo spunto per andare alla scoperta di uno splendido borgo di Maremma ricchissimo di storia e di cose da vedere. Più o meno collaudata la formula che seguirà lo schema di base degli ultimi anni con la novità rappresentata dalla composizione della giuria formata da giornalisti, ristoratori/enotecari, sommelier e da quest’anno anche due cittadini: al posto dei due produttori infatti ci saranno due residenti nel Comune di Magliano, un uomo ed una donna, scelti tra coloro che faranno domanda di partecipazione. L’idea è stata del commissario straordinario, Sergio Di Iorio, che ha inteso così promuovere una più diretta e incisiva partecipazione della comunità maglianese nel meccanismo competitivo sotteso alla manifestazione. I vini in concorso per l’Edizione 2017 saranno i Morellini dell’annata 2015 valutati da una Giuria presieduta dal Giornalista Stefano Tesi, presidente dell’ASET, Associazione Stampa Enogastroalimentare Toscana presente in giuria anche con altri Associati insieme ad una illustre penna del Gambero Rosso, Andrea Gabbrielli. Notaio della Giuria sarà Bruno Gaudieri, ormai storico ed unico Notaio di Vinellando sin dalla prima edizione. Mentre si attendono le conferme di altri illustri nomi del mondo del vino, si conferma la presenza di rappresentanti della stampa locale, con il giornalista Luca Mantiglioni ed Enotecari / Ristoratori come Marco Lenzi, dell’Enoteca Castiglionese e Marzio Ranieri del Ristorante Molo 16 di Castiglione della Pescaia. Tra le conferme c’è la novità introdotta due anni fa e rappresentata dalla presenza anche nell’edizione 2017 di tutti i vini doc della Maremma, un chiaro intento di rendere questo evento sempre più partecipato e contestualmente coinvolgere un territorio ancora più vasto rispetto a quello tradizionale. Per ogni informazione è possibile contattare la segreteria organizzativa al n. 0564 593431 o via mail cinzia.severi@comune.maglianointoscana.gr.it Info: www.comune.maglianointoscana.gr.it VIVI EVENTI Metti un’estate di eventi all’insegna delle degustazioni e non solo… a Le Mortelle Nella foto il giardino della Fattoria Dagli appuntamenti “Wine&Music – tramonto tra note di vino e musica” al “Solstizio d’estate – degustazioni di abiti e vino” fino ad arrivare al grande evento di luglio, “Cena sotto le stelle”, una serata speciale insieme a due grandi Chef JRE, Cristiano Tomei e Alberto Basso, nello splendido giardino della fattoria. Tante le proposte griffate Fattoria Le Mortelle a Castiglione della Pescaia in questa calda estate maremmana… in attesa degli ultimi botti di agosto... Gli eventi estivi È un’estate davvero calda quella che sta proponendo Fattoria Le Mortelle. Come da prassi ormai consolidata la splendida azienda vitivinicola in Maremma della famiglia Antinori situata a Castiglione della Pescaia anche quest’anno ha varato un calendario di eventi estivi che sta registrando grande partecipazione e consensi. Il primo appuntamento si è tenuto il 2 giugno con “Wine&Music”: la voce di Jole Cannelli e la chitarra di Leonardo Marcucci sono stati protagonisti di un 46 • Maremma Magazine • Agosto 2017 tramonto tra note di vino e musica. Quindi sabato 24 è andato in scena il Solstizio d’estate con degustazione di… abiti e vino. Nel mese di luglio, il 7, è stata la volta di “VIViA il jazz” un nuovo Wine&Music all’insegna delle degustazioni del vino bianco DOC Maremma Toscana Vivia de Le Mortelle. Quindi il 28 luglio è stato dato spazio alla Cena sotto le stelle, “l’appuntamento più importante del mese e probabilmente dell’intera stagione estiva” una serata speciale insieme a due grandi Chef JRE Jeunes Restaurateurs d’Europe, Cristiano Tomei e Alberto Basso, nello splendido giardino della fattoria. Giardino che si appresta ad ospitare altri due interessanti appuntamenti nel mese di agosto. Il primo è un altro Wine&Music con tramonto tra note di vino e musica venerdì 4 agosto, quando verrà presentata la nuova annata di Botrosecco, la 2015. Per questo evento sarà allestita una cena a buffet con degustazione ed accompagnerà la serata un trio rockabilly acustico. Il secondo è il gran finale in program- Uno scorcio sui vigneti L’ingresso della cantina ma sabato 26 con la Festa di inizio vendemmia: una vera e propria cena nel giardino della tenuta con degustazione di vini e spettacolo di intrattenimento. Gli aperitivi Wine&Music si svolgono dalle 19.30 alle 21.30. La partecipazione agli eventi e alle visite guidate richiede la prenotazione. La Fattoria Fattoria Le Mortelle si trova nel cuore della bassa Maremma, in provincia di Grosseto, vicino a Castiglione della Pescaia. La tenuta faceva parte di un complesso più ampio chiamato La Badiola, già individuato sulle carte geografiche da Leopoldo II a metà dell’800 e bonificato in seguito dagli Asburgo Lorena. Mortella è il nome del mirto selvatico, un arbusto che cresce sulle zone costiere della Maremma e che è divenuto il sim- bolo della fattoria. L’azienda appartiene alla famiglia Antinori che dal 1999 ha lavorato ai vigneti e alla nuova cantina con la convinzione che l’area, ancora emergente nel panorama vitivinicolo italiano, fosse (come in realtà si è dimostrata e si dimostra tuttora) altamente vocata alla produzione di vini di qualità e che qui si potessero esprimere al meglio le caratteristiche del terroir e delle varietà coltivate. La proprietà si estende per 270 ettari di cui 166 piantati a vigneto dove si producono vini dal carattere spiccatamente legato a questo territorio forte ed elegante al tempo stesso. Fanno parte della fattoria anche 5 ettari di frutteti da agricoltura biologica (pesche, susine, albicocche, pere e mirtilli, che danno vita anche ad una produzione di marmellate biologiche), una sughereta di circa 10.000 piante e due laghi. Tutto intorno un paesaggio fatto di basse colline coperte da boschi e uliveti. La Cantina La nuova cantina de Le Mortelle si colloca sulla sommità della lieve collina che sovrasta la tenuta ed è in gran parte interrata, nell’ottica di un impatto ambientale il più ridotto possibile. “È stata costruita – ci spiega il direttore Fabio Ratto – in osmosi con la campagna circostante usando materiali naturali, sfruttando la termoregolazione delle rocce presenti in profondità nel suolo. È una struttura a forma cilindrica a ipogeo, disposta su tre livelli, quasi totalmente interrata e perfettamente integrata con il territorio. Una particolare configurazione architettonica che consente di sfruttare le migliori tecnologie per la produzione del vino. Infatti è PRIMO PIANO • VIVI • 47 VIVI La Barricaia •••• Nel mese di agosto due gli appuntamenti da non perdere: l’ultimo “Wine&Music” venerdì 4 e la grande “Festa di inizio vendemmia”, una suggestiva cena con degustazione e spettacolo in Fattoria, sabato 26 concepita in modo da accompagnare l’uva dalla sua genesi ai singoli passaggi della fermentazione, dell’affinamento e dell’imbottigliamento, in un percorso “verticale” (aperto al pubblico) “per caduta” dall’alto verso il basso, a partire dall’arrivo delle uve nella parte sopraelevata, continuando poi con i processi di vinificazione nella parte intermedia fino all’invecchiamento in barriques nella parte più interrata. La cupola che sovrasta la cantina è ricoperta da suolo vulcanico su cui cresce la tipica vegetazione della Macchia Mediterranea”. I vini Botrosecco, Vivia e Poggio alle Nane è il tris d’assi che Fattoria Le Mortelle cala in fatto di produzione enologica. 48 • Maremma Magazine • Agosto 2017 “Botrosecco e Vivia – sottolinea Fabio Ratto – rappresentano l’espressione di questo terroir unico, ambasciatori dei profumi, dei colori, delle essenze della terra e del mare della Maremma del sud. Il primo è un rosso a base di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, equilibrato e intrigante, che prende il nome da un antico fossato ormai senz’acqua che si trova nei terreni della fattoria. Dal colore rosso intenso, al naso presenta un ampio bouquet di frutti di bosco e cioccolato nero che si uniscono alle note balsamiche e ai sentori speziati. Al palato è rotondo con tannini morbidi e vellutati. Un vino elegante con una bella persistenza e un finale che ricorda il tabacco mentolato e il cacao. Il Vivia è invece un bianco a base di Vermentino e Ansonica che sono vitigni tipici della zona costiera toscana con l’aggiunta di Viognier messo a dimora dopo anni di paziente sperimentazione. È un vino dal profumo fruttato intenso. Le note di pera matura e ananas si uniscono a quelle di arancio e a sentori delicati di fiori di tiglio. Al palato è vibrante ed equilibrato, chiude con un finale minerale dal retrogusto agrumato di canditi e limone”. Infine il Poggio alle Nane prodotto di punta de Le Mortelle di cui ci occuperemo prossimamente nello spazio dedicato a “Il vino del mese”. Info & prenotazioni Fattoria Le Mortelle - Loc. Ampio, Castiglione della Pescaia (GR) | visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 | www.lemortelle.it EVENTI Morellino Classica Festival, ovvero la forza della musica che fa bene al territorio! Sta riscuotendo grandi consensi l’edizione 2017 di Morellino Classica, Festival Internazionale di Scansano con la direzione artistica di Pietro Bonfilio, la bella rassegna concertistica che unisce alla grande musica le suggestioni di location uniche e straordinarie. Qui vi raccontiamo due concerti di luglio, ma il mese clou sarà quello di agosto con ben 11 appuntamenti... L a musica ha avuto la forza di farmi uscire di casa in piena estate, all’alba e al tramonto per ascoltare un concerto di musica classica, di incuriosirmi e documentarmi, di farmi incontrare gente nuova che difficilmente avrei incontrato e di farmi tornare indietro nel tempo alle lezioni di storia, arte e musica del mio liceo classico. Tutto questo grazie alla “Forza della Musica” del Morellino Classica Festival. Oramai da sei anni, seppure abbia molto lavoro d’estate, trovo spesso il tempo per lasciare tutto ed andare ad ascoltare qualche concerto; me lo impongo, perché, sebbene gli impegni di lavoro siano serrati, ritengo doveroso esserci per il piacere di ritagliarmi alcune ore di sospensione dalla vita quotidiana, per ascoltare degli ottimi Maestri suonare e per entrare in posti dove normalmente non è possibile accedervi. Ultimamente sono riuscito ad assistere al mitico concerto all’alba a Ghiaccioforte. Ghiaccioforte è un abitato estrusco, non lontano da Scansano. Si trova su un pianoro da cui si domina tutta la valle dell’Albegna fino al mare e da dove si scorgono con facilità i borghi di Capalbio, Magliano in Toscana, Scansano, Pereta, Marsiliana e Manciano oltre a parte dell’Argentario, l’isola del Giglio e di Montecristo e se il tempo lo permette, le cime della Corsica. Così prima dell’alba, strappato alle coltri e agli impegni, volo tra le nuvole basse del Ghiaccio Forte in una mattina di luglio con un’afa terribile che con le umide nuvole ammanta tutta la valle sino al mare, cosa assai rara per la Maremma. Mi stendo a terra in un primordiale gesto, chiudo gli occhi e così vengo cullato per un’ora e mezza dalle note dell’Orchestra Sinfonica di Grosseto e del Maestro violinista Davide Alogna. La mia mente vaga serena inseguendo le note che si rincorrono in una immaginifica spirale per tutta la campagna, fino a che, tutto d’un tratto, arriva a rapirmi “Oblivion” di Astor Piazzola; il momento più alto di questo concerto in cui il violino solista si fonde all’orchestra. Un sussulto finale e finisce il concerto che è già giorno. Apro gli occhi e mi ritrovo in una sorta di “Classica Woodstock”, immerso tra più di 250 persone che, sedute per terra, hanno vissuto con me tutto il concerto. Il sole oramai alto ha tinto i volti dei maestri di un giallo pallido, le nuvole hanno lasciato il posto al sole e la mente sgombra è pronta ad affrontare un’altra giornata di lavoro. La fame di concerti è tanta così dopo un paio di date perse trovo ancora del tempo per andare al castello di Monte- PRIMO PIANO • VIVI • 51 VIVI •••• Una rassegna, quella ideata da Antonio Bonfilio, cresciuta tantissimo negli anni e che fa decisamente bene al territorio perché oltre a legarsi con il vino, oltre a coprire una vastissima zona, oltre a coinvolgere importanti aziende vitivinicole, ha assunto con il tempo i crismi di un grande evento di richiamo in Maremma per appassionati e turisti po’, a Scansano, per un concerto che dal libretto sembra strepitoso. I Maestri Anton Dressler, clarinettista e Giuseppe Andaloro, pianista, benché giovani ma con spessi curriculum alla spalle, si cimenteranno con una ardita selezione di pezzi novecenteschi, Poulenc, Debussy, Milhaud, Stravinsky, Penderecki, Bernstein e Rosenblat. Il Castello ci aspetta da circa un millennio su una dolce collina tra i vigneti e i campi di grano. Attraversato il portone si chiude il mondo fuori e il cortile medioevale, con una ottima acustica, ci accoglie in un tempo sospeso. Solo la parte rimasta aperta del portone ci ricorda dove siamo, il vento che muove le fronde degli alberi vicini, le colline, i vigneti ci indicano ciò che abbiamo lasciato fuori. Il cortile è presto pieno di almeno 200 appassionati, molti stranieri, richiamati fin quassù dalla solita “Forza della Musica”. Tutto è pronto! Jacopo Biondi Santi, il proprietario, dandoci il benvenuto con una sua frase mi conferma il senso di questo Festival e del perché io sia qui. Dice: “viviamo in questo posto isolati e spesso ci dimentichiamo tutto quello che c’è qui intorno” E questo è assolutamente vero; la Maremma è assai grande e dispersiva e come tutta la campagna in genere tende a far chiudere la gente nelle proprie case dimenticando che tutto intorno c’è un mondo che pulsa e che ogni tanto sia necessario uscire per esplorare questo mondo, per capirlo e per farne parte, sempre per quel concetto della “Forza della Musica” che ha portato anche me fin qui. 52 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Sin dalle prime battute del concerto è chiaro che il maestro Dressler è strepitoso, grandioso. Suona in maniera pazzesca, le sue dita si muovono sul clarinetto con la stessa velocità e morbidezza di un pianista. Sono poco lontano da lui e sento il suo fiato entrare nello strumento, sento lo sforzo della difficilissima modulazione dell’aria che produce il suono. I pezzi sono complicati, spesso poco armonici come la musica novecentesca è, ma lui tiene testa agli sbalzi di registro e alle dissonanze, domina la musica con lo strumento. Il Maestro Andaloro non è da meno; soprattutto la prima parte del concerto ha un piano corposo, morbido, maestoso, perfetto nel suo dare il tempo al clarinetto, spingerlo in alto e sostenerlo nei silenzi. Gli strumenti si fondono, partono insieme e il clarinetto fugge, vola via, si riaffiancano e poi di nuovo il clarinetto vola via e il piano lo aspetta, tutto questo in quasi due ore di musica appassionante. Certo la musica novecentesca non è facile da comprendere, è spesso complessa da ascoltare per quella mancanza di classica armonia, un continuo gioco di contrasti, di scherzo, di sogno, di pause, di gioia e depressione, di ricercata dissonanza ma i Maestri dimostrano come la musica classica moderna affondi le radici nella musica classica meno recente e sia presente e base del jazz, della samba e di tutta la musica in genere. Il concerto termina con una fantasia sui Temi della Carmen di Bizet di Rosenblat e dedicata al Maestro Dressler. Una complessa interpretazione di una Classica Romanza ma in chiave moderna, in cui si riconoscono a tratti le arie che poi sfuggono in preda ad un clarinetto magico. Lo spettacolo è stato molto bello e soprattutto i Maestri hanno dimostrato di essere veramente molto bravi. La platea lo ha capito molto bene e grazie ai tanti applausi hanno concesso addirittura tre bis. Personalmente ho amato la struggente Romanza di Poulenc e la grandiosa melodia dell’Orfeo ed Euridice di Gluck, fuori libretto. Una estasi romantica, una sublime esecuzione; è quello che più mi rimarrà nel cuore di questo concerto di metà luglio. Certamente parteciperò agli altri appuntamenti in programma. Troverò il tempo per esserci perché ritengo che Morellino Classica Festival abbia raggiunto livelli di grande professionalità e che pertanto sia necessario sostenere il più possibile questa manifestazione perché anno dopo anno diventi un caposaldo della stagione concertistica italiana. Lavorando nel turismo trovo che questo Festival abbia tutti gli strumenti per diventare un grande evento di richiamo in Maremma per appassionati e turisti. Il suo calarsi nel territorio, il suo coprirne grande parte, il suo forte legame con il vino e le più importanti aziende del territorio mi fa pensare che dovremmo tutti impegnarci perché si continui così, sostenendo il lavoro di Antonio e Pietro Bonfilio che con grande passione e dedizione portano avanti il progetto. Che la Forza della Musica sia sempre con noi! Marco de Carolis EVENTI Terme di Saturnia, “Emozioni sotto le stelle” al chiaro di luna Torna “Terme di Saturnia sotto le stelle – Bagno di notte tra musica e atmosfera” la proposta per l’estate di Terme di Saturnia Spa & Golf Resort che ogni sabato di agosto offre l’opportunità di immergersi nelle acque termali al chiaro di luna, accompagnati dalla magica atmosfera del pluripremiato wellness resort nel cuore della Maremma toscana Un bagno al chiaro di luna… “Emozioni sotto le stelle”, per abbandonarsi alle magie dell’acqua termale al chiaro di luna: è la speciale iniziativa che Terme di Saturnia Spa & Golf Resort propone come già successo negli ultimi anni per l’estate 2017. Un’occasione unica – quella che va sotto il nome di “Terme di Saturnia sotto le stelle Bagno di notte tra musica e atmosfera” – per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali di Saturnia, con Dj Set e un drink offerto dallo Spa Cafè del resort, e regalar- si una pausa rigenerante. Ogni sabato del mese, dalle 22.00 all’1.00, gli ospiti avranno la possibilità di scatenarsi al ritmo dei migliori dj set, brindare con un cocktail allo Spa Cafe, per poi concludere la serata all’insegna del divertimento e del relax con il tradizionale bagno di mezzanotte nelle piscine termali, approfittando così di tutti i benefici e delle proprietà uniche dell’acqua sorgiva a 37°. Il calendario di appuntamenti prevede serate speciali secondo il programma a pag. 57. Lunedì 14 poi spazio ad un evento nell’evento pensato per celebrare Ferragosto: il suggestivo spettacolo pirotecnico accompagnato da musica dal vivo con Dj Set, da vivere in coppia, in famiglia o con un gruppo di amici, nella magica cornice del Resort. Le serate offrono l’accesso all’ampia piscina centrale con un’acqua termale a 37°C dalle straordinarie proprietà, alla vasca ottagonale (un’area intima per rilassarsi e liberare la mente dai pensieri), alle vasche idromassaggio dove immergersi e godere dei vapori leggeri o farsi sollecitare da mille bolle e ai percorsi vascolari di acqua calda e fredda. Tutto questo abbinato al DjSet, una selezione di musica, esclusivamente in vinile, per ogni gusto e al drink alcolico o analcolico incluso nel biglietto di ingresso. A rendere il tutto ancora più speciale, l’opportunità di abbinare a ciascuna di queste serate un soggiorno al Resort, per approfittare dell’accoglienza e del VIVI •••• Un’occasione unica per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali di Saturnia, con Dj Set e un drink offerto dallo Spa Cafè del resort, e regalarsi una pausa rigenerante servizio personalizzato di Terme di Saturnia Spa & Golf Resort, concedersi un trattamento rigenerante, il giorno successivo, alla Spa o dedicarsi a una partita di golf sul campo a 18 buche che lo circonda. Il resort Situato ai piedi dell’omonimo borgo medievale, nel cuore della Maremma toscana, l’Hotel Terme di Saturnia Spa & Golf Resort (membro di The Leading Hotels of the World) è stato ricavato da un’antica costruzione in travertino circondata da un parco secolare. Le 128 camere sono state realizzate secondo “la filosofia dell’habitat” che si basa sulla continua ricerca dell’armonia con l’ambiente in un’atmosfera di totale benessere. Nella Spa più premiata d’Europa il benessere è un concetto in continua evoluzione, una vera e propria cultura in grado di rispondere alle nuove esigenze degli ospiti. Le Terme di Saturnia offrono una serie di trattamenti specialistici che sfruttano il prezioso patrimonio delle acque termali a 37°C, integrandolo con le più avanzate attrezzature e metodologie. All’interno del Resort, il ristorante Aqualuce offre una cucina mediterranea, 56 • Maremma Magazine • Agosto 2017 mentre il ristorante Gourmet All’Acquacotta, 1 stella Michelin, serve la Grande Carte che rivisita la tradizione e la genuinità della cucina toscana e maremmana. Terme di Saturnia offre anche un esclusivo campo da Golf, un percorso da campionato 18 buche, 6.316 metri. Una storia, una leggenda L’acqua calda, benefica e salutare, che da millenni sgorga all’interno di un cratere naturale alle Terme di Saturnia è la protagonista di una leggenda che contorna di fascino e magia questo angolo incantato nel cuore della Maremma toscana. Si narra che un giorno Saturno, adirato, prese un fulmine e lo scagliò sulla terra facendo zampillare dal cratere di un vulcano un’acqua sulfurea e tiepida: l’acqua delle Terme di Saturnia. Le Piscine Termali Le Terme di Saturnia sono un luogo pensato per risvegliare i sensi in un’atmosfera incantevole. Nel parco piscine l’acqua termale sgorga al ritmo di 800 litri al secondo e ad una temperatura costante di 37°C. Il clima mite della Maremma permette di fare il bagno tutto l’anno. A disposizione degli ospiti ci sono 4 piscine termali per una superficie di 3.000 m2, cascate, vasche idromassaggio, le passeggiate vascolari. Lo Spa Cafe all’interno del parco offre gustosi snacks e piatti caldi, e per chi desidera fare un po’ di shopping lo Shop Terme di Saturnia è aperto dalle 10.00 alle 19.00. L’acqua e le sue proprietà L’acqua di Saturnia comincia il suo lungo viaggio alle pendici del Monte Amiata, dove scende nelle viscere della terra e raggiunge la profondità di 700 metri da cui risale fino ad emergere nella Piscina Sorgente delle Terme dopo un lunghissimo percorso. Durante il suo tragitto, che dura 40 anni, filtra attraverso le microfessure della roccia sotterranea, assorbendo preziosi sali minerali e tutte quelle sostanze che la rendono così unica. Infatti l’acqua di Saturnia è una vera e propria acqua minerale, intendendo con questo termine le soluzioni naturali con specifiche proprietà terapeutiche. Oltre alle loro indiscusse proprietà rilassanti, le acque di Saturnia sono particolarmente indicate per la cura della pelle e dei dolori articolari e muscolari. Info: tel. 0564 600111 - 0564 600311 www.termedisaturnia.it VIVI EVENTI Dilettando, un format vincente che anima in lungo ed in largo l’estate maremmana Entra nel vivo l’edizione numero 14 di Dilettando, ovvero la fortunata trasmissione condotta da Carlo Sestini in onda su ToscanaTv e SienaTv che anche quest’anno sta raccogliendo consensi a destra e a manca nelle diverse tappe fin qui registrate nelle piazze delle località di Maremma in cui il format è già andato in scena. Il tutto in attesa delle date di agosto e della finale già fissata per il 9 settembre a Grosseto DI DEBORAH CORON - FOTO DI FEDERICO GIUSSANI U na edizione con il botto. Quella 2017 per Dilettando, la fortunata trasmissione televisiva di Toscana TV e Siena Tv creata e condotta da Carlo Sestini, si connota con i pro- Carlo Sestini 58 • Maremma Magazine • Agosto 2017 dromi dell’evento, anche nei numeri. Undici piazze tra tappe, semifinali e finale, accoglieranno lo staff e i dilettanti che da nord a sud e da est ad ovest della provincia di Grosseto daranno vita a 150 esibizioni raccontate da sfide memorabili. Una edizione con il botto. Quella 2017 per Dilettando, la fortunata trasmissione televisiva di Toscana TV e Siena Tv creata e condotta da Carlo Sestini, si connota con i prodromi dell’evento, anche nei numeri. Undici piazze tra tappe, semifinali e finale, accoglieranno lo staff e i dilettanti che da nord a sud e da est ad ovest della provincia di Grosseto daranno vita a 150 esibizioni raccontate da sfide memorabili. Per saperne qualcosa di più abbiamo intervistato il creatore di questo format, Carlo Sestini. Allora Carlo partiamo dalle novità di questa edizione, la quattordicesima. Quali sono? Sono davvero molte, a partire dallo stesso staff della trasmissione. Infatti, accanto alle vallette, Francesca Giorgi e Debora Capecchi, si deve segnalare la nuova figura di Tonio (alias Luca Ceccarelli), scansafatiche e cacciatore di Pokemon e del multiforme cosplayer Andrea Barbieri, splendido nei suoi costumi autoprodotti. In secondo luogo la co-conduzione diversificata in attesa del rientro della mia “spalla” naturale, Paco Perillo. Così ho deciso di attingere pescando tra i personaggi più significativi e particolari del territorio; Argia è stata presente a Castiglione della Pescaia, l’imitatore e comico Andy Bellotti a Scarlino Scalo, il Conte Max Venturacci nella piazza di Massa Marittima ed il comico Daniele Cangi nella puntata di Santa Fiora. L’altro elemento innovativo è la doppia semifinale, una programmata il 26 agosto al Residence Rio Grande a Principina a Mare e l’altra il 2 settembre a Capalbio, a cui accedono tutti i premiati eccetto i primi classificati, già automaticamente ammessi alla finale. A proposito di ammissione, c’è una terza novità. Si tratta di una votazione on line per le esibizioni non premiate. Grazie a Il giunco.net chi non ha ottenuto riconoscimenti può essere votato nel contest del quotidiano on line e veder crescere le sue possibilità di ripescaggio per le semifinale o addirittura per la finale qualora risulti il più votato in assoluto. Quale è stato e quale sarà il calendario del programma di Toscana Tv e Siena TV? Il format è iniziato a luglio a Castiglione della Pescaia, ed è proseguito a Scarlino Scalo, Massa Marittima e Santa Fiora, ma intensa sarà anche l’attività agostana con le puntate di Orbetello del 7, del 10 a Castiglione della Pescaia e del 22 agosto a Monterotondo Marittimo, ma potrebbe arrivare una tappa in extremis a Follonica, prima delle semifinali del Residence Rio Grande a Principina a Mare (26 agosto) e di Capalbio (2 settembre) e della finalissima del 9 settembre a Grosseto, nel contesto della quale è prevista la Notte Bianca organizzata da Ascom e dal CCN del centro storico. Carlo, da cosa deriva il successo crescente della tua trasmissione? Quando iniziai ad assemblarla la prima volta in piazza Solti a Castiglione della Pescaia nel 2003, mai avrei ipotizzato una tale longevità. Su quel placo si sono succedute generazione di “artisti” dilettanti. Ritengo che la cosa che più lo contraddistingue è la sua continua novità, il suo contenuto rinnovamento. Non esiste mai una trasmissione uguale all’altra per sua natura. L’altro motivo di un successo che oserei dire travolgente è dovuto al fatto che in un mondo dove tutti si sentono professionisti è bello vedere invece persone che sono dilettanti e che decidono di dilettarsi salendo su un palco e mostrando cosa sono capaci di fare. Ci spieghi in cosa consiste il collegamento con Mediaset? Le produzioni televisive hanno bisogno di personaggi veraci e talentuosi, perciò lo scorso anno sono stato contattato da una società di casting che lavora per i più importanti programmi Mediaset di intrattenimento, chiedendomi di organizzare dei momenti per poter avvicinare questi soggetti. Lo scorso anno sono stati predisposti due casting che hanno permesso a molti dei “miei” dilettandi di poter vivere una esperienza televisiva sulle reti del biscione. Possibilità che sarà data anche ai concorrenti di quest’anno. Quante sono le persone che lavorano per il format? Dietro chi sale sul palcoscenico ci sono tanti soggetti che permettono di concretizzare questo programma. Dai tecnici del suono e delle luci, magistral- PRIMO PIANO • VIVI • 59 VIVI •••• Undici piazze tra tappe, semifinali e finale, accoglieranno lo staff e i dilettanti che da nord a sud e da est ad ovest della provincia di Grosseto daranno vita a 150 esibizioni raccontate da sfide memorabili… mente orchestrati dalla MLI Service di David Bargagna, ai cameraman Loriano Bartalucci, Samuele Cottini e Gianni Armonia, al regista Giordano Garosi, alla grafica e responsabile del sito Orsola Vigorito fino all’infaticabile Marisa Lunghini che ha il compito di gestire la giuria e compiere i conteggi, da Natalino Galgani che assolve al ruolo di assistente di palco e direttore di produzione ad Aurora Felici che invece si occupa del backstage. Importantissimo l’aspetto fotografico curato da Federico Giussani e Giovanni Rossetti, dopo la forzata inattività del nostro storico “paparazzo” Alex Grilli a cui va sempre il mio pensiero. Ma non posso dimenticare CTP 2000 con Lucia ed Eleonora che si sono occupate della parte scenografica del palco e della produzione di tutto il materiale cartaceo (locandine, diplomi e quant’altro attiene alla grafica). Anche i premi che vengono assegnati sono pezzi personalizzati da Silter. Si parla dunque di almeno quindici persone, che passano LE TAPPE DEL TOUR 2017 AGOSTO 07 - Orbetello 10 - Castiglione della Pescaia 22 - Monterotondo Marittimo 26 - SEMIFINALE - Residence Rio Grande - Principina a Mare SETTEMBRE 02 - SEMIFINALE - Capalbio 09 - FINALISSIMA - Grosseto È in fase organizzativa una tappa a Follonica 60 • Maremma Magazine • Agosto 2017 a venti se consideriamo chi condivide con me il palco, un piccolo esercito. Nella grafica di questa edizione è comparso un nuovo soggetto. Da dove è nato? Si tratta di un “Carlo Sestini” in versione magica, venuto fuori dalla matita di Passepartout, uno dei più grandi vignettisti e fumettisti italiani, dietro il cui pseudonimo si cela l’amico Gianfranco Tartaglia, collaboratore del Messaggero e di altri quotidiani nazionali. Mi ha visto in una versione mago dal cui cilindro fuoriescono le stelle delle spettacolo e la scritta Dilettando. Lo ringrazio davvero tanto per questo regalo che è diventato il simbolo dell’intero progetto. Dopo Passepartout chi vuoi ringraziare ancora? Certamente chi lavora con me e chi mi ha dato fiducia, a partire dalle amministrazioni dei Comuni di Grosseto, Capalbio, Monterotondo Marittimo, Castiglione della Pescaia, Orbetello, Santa Fiora, Scarlino, all’Avis comunale di Massa Marittima fino agli amici sponsor come Rossano Marzocchi di Mediolanum, Ulisse Ferretti di Elettromoderna, Enrico Corsi dell’azienda vitivinicola La Cura, Alessandra Paciarotti di Edilposatori e Claudio Lippi di Miller Italia, amici che hanno sempre creduto in questa idea. Un grazie anche all’editore di Toscana Tv, Maurizio Salvi e al direttore di Siena Tv, Matteo Borsi. Come sono organizzati i premi? I premi sono assegnati al vincitore di ogni puntata, al secondo e al terzo classificato a cui si aggiunge il premio simpatia, attribuito alla esibizione ritenuta più ilare. Naturalmente ci sono diplomi e medaglie per tutti i partecipanti. In finale accedono i vincitori a cui si aggiungeranno i primi classificati di ogni semifinale e il vincitore del Contest on line de Il giunco.net. Al secondo e al terzo classificato della graduatoria on line si schiuderanno le porte della semifinale. Dilettando è una trasmissione televisiva. Quando è programmata in tv? Tutti i mercoledì alle ore 21 lo trasmette Toscana Tv dal canale 18 e in replica la domenica, sempre alle 21, sul 194 del digitale terrestre. Su Siena Tv, al canale 90, le gesta dei dilettanti sono visibili il sabato alle ore 21 e il lunedì alle 13. Dunque un ampio spettro di messe in onda, capace di coprire tutte le utenze. Come può fare un Comune, un privato o una associazione a portare Dilettando nel suo territorio? Semplicemente contattando lo staff tramite il sito web www.dilettando.it, la pagina Facebook o altrimenti chiamando il 3483536655. Lasciamo Carlo alle sue fatiche estive aspettando la prossima tappa dello show, sicuramente uno dei più longevi d’Italia, antesignano dei talent che oggi imperversano nelle reti nazionali e al contempo che meglio interpreta l’eredità del grande Corrado con la sua “Corrida”. Nelle piazze saremo presenti anche noi di Maremma Magazine, per seguire quello che si può annoverare come un vero e proprio fenomeno. PERSONAGGI Chiedimi se sono… “Inguastito”, faccia a faccia con il Conte Max Massimiliano Venturacci alias il Conte Max Promuovere e far conoscere la Maremma attraverso la parodia, la simpatia, il sorriso? Si può! Intervista al Conte Max, al secolo Massimiliano Venturacci, rampante parodista nostrano, che con i suoi testi sta riscuotendo un grandissimo successo sul web e soprattutto tra i giovani, cantando rigorosamente in lingua maremmana C DI LORENZO MANTIGLIONI om’è noto il genere della parodia è in fortissima espansione anche grazie ai nuovi mezzi comunicativi, come la televisione o la rete. Non era però così scontato immaginarsi un grande successo della parodia maremmana, mezzo con il quale tornano in auge i vocaboli e i modi di dire nostrani strappando grandi risate agli ascoltatori. Il Conte Max, al secolo Massimiliano Venturacci, è divenuto con il tempo il vero emblema della rivalsa maremmana nel mondo della parodia. Diaccio, mammeglio, cittino sono solo degli esempi delle parole usate e riesumate dall’abile parodista grosseta- no che tramite le sue canzoni promuove e osanna la nostra terra, spopolando sul web. Uno scanzonato paroliere che fa della genuinità e dell’ironia le sue armi migliori, raccogliendo un grande consenso tra i suoi ascoltatori, cercando sempre di strapparli un sorriso. PRIMO PIANO • VIVI • 63 VIVI •••• Conte Max: “Amo profondamente la Maremma e faccio tutto questo solo per Lei. Cerco, con le mie parodie, di esportare i nostri vocaboli fuori dalla provincia, ma anche di farli riscoprire ai miei conterranei perché, con il passare del tempo purtroppo, stiamo perdendo molto delle nostre tradizioni e della nostra lingua. E questo è davvero un peccato” Per conoscere meglio il Conte Max, le sue canzoni e il suo inedito Inguastito gli abbiamo posto qualche domanda cercando di capire quanto lavoro e quanta passione si cela dietro ai vivaci e ironici testi del parodista. Come è nata questa sua passione per le parodie? Ho avuto fin da ragazzo una vena molta comica, ed ho da sempre storpiato le parole delle canzoni con i nomi dei miei amici. Giocare con la musica mi è sempre rimasto semplice, l’obbiettivo era quello di divertire e di divertirmi e grazie ai mezzi di comunicazione d’oggi, mi è molto più facile condividere 64 • Maremma Magazine • Agosto 2017 questa mia passione. In base a che cosa sceglie le canzoni per costruire le sue parodie? In verità, non sono io che scelgo le canzoni ma è la gente che le sceglie. Cerco di lavorare sui tormentoni, su quei testi che hanno riscosso un grande successo, questo mi permette di scherzare e di giocare con pezzi molto conosciuti ed amati. Lei ha una canzone alla quale tiene di più? Sì, ovvero, Il Reppe maremmano. È una mia creatura, scritta da me dall’inizio alla fine, con vocaboli e modi di dire profondamente nostrani legati anche alla mia infanzia. Purtroppo non ha riscosso nell’immediato un grande successo, ma con il tempo sta piano piano risalendo la china. È uscito, qualche settimana fa, il suo nuovo singolo “Inguastito”, già dal nome è tutto in programma. Inguastito è una parodia molto divertente, parla di quando si rientra di notte in casa e non si vuol far rumore, tutto sulle note del tormentone Despacito. Ovviamente i toni sono ironici, e lo sfortunato protagonista del testo sarà oggetto di eventi comici ed esilaranti. Dopo “Inguastito”, per i suoi fans c’è stata un’altra piacevole sorpresa, ovvero l’uscita del suo disco. Sì, il disco è uscito il primo luglio ed una raccolta contenente ben otto tracce, come Maremmano’s karma, Il Reppe maremmano e la già citata Inguastito. Spero che questo nuovo cd, che si chiamerà per l’appunto Maremmano’s karma, riesca ad avere un grande seguito dato che è frutto di un lungo lavoro. Come nasce il nome Conte Max? Nasce tanti anni fa, quando da ragaz- zo mi trovavo con i miei coetanei al bar. È un soprannome legato al conte Mascetti, personaggio irriverente di Amici miei, legato al suo animo scherzoso con il quale, come me, affronta la vita. La sua musica è un’osanna alla Maremma, all’essere maremmano. Quanto affetto celano le sue canzoni alla nostra terra? Tantissimo, ovviamente. Amo profondamente la Maremma e faccio tutto questo solo per Lei. Cerco, con le mie parodie, di esportare i nostri vocaboli fuori dalla provincia, ma anche di farli riscoprire ai miei conterranei perché, con il passare del tempo purtroppo, stiamo perdendo molto delle nostre tradizioni e della nostra lingua. E questo è davvero un peccato. Le sue canzoni riscuotono un gran successo anche tra i più piccoli fans, cosa ne pensa? È vero, e mi riempe di gioia. Mi vedono come un personaggio simpatico, come un amico, e tutto ciò è molto bello. Infatti quando scrivo i nuovi testi, cerco sempre di non essere volgare, cerco sempre di ricordarmi che spesso, ad ascoltarmi, ci sono pure i bambini e di conseguenza pure il mio linguaggio deve adeguarsi. I suoi video su Youtube stanno sempre più spopolando, e il campo della parodia è sempre più in espansione, si sentirebbe di dare qualche consiglio agli aspiranti parodisti nostrani? Francamente non mi sentirei di dare nessun consiglio preciso. Credo che magari serva una minima conoscenza della musica, io per esempio suono la chitarra, ma secondo me la cosa fondamentale è buttarsi, provare, mettersi in gioco e soprattutto divertirsi. ‘Un ci penza troppo’ è la campagna solidale per la Fondazione Il Sole alla quale ha partecipato, che cosa le ha lasciato questa esperienza? È stata decisamente una delle esperienze più belle della mia vita, indimenticabile. Ho passato una giornata con questi ragazzi divertendomi tantissimo e mi sono profondamente arricchito sul piano personale. Sono ragazzi capaci di dare molto sul piano umano ed affettivo e gli operatori, per me, sono davvero dei supereroi. Ripeto, è stata davvero un’esperienza incredibile. Per il futuro ha già dei progetti? Quali saranno le prossime occasioni per vederla dal vivo? Sto lavorando già alle prossime canzoni, non è facile, spero di poter fare un buon lavoro, l’impegno è sempre massimo. Ho anche la fortuna di avere una stagione estiva completamente piena di impegni. Sarà un agosto ricchissimo di date e di spettacoli, a partire ad esempio, dall’8 giorno in cui sarò anche a Festambiente e suonerò alle 21 nell’Area bambini. La speranza è sempre quella di divertirsi e di fare un po’ di casino. I suoi concerti hanno sempre un grande seguito, ma quello del 2 giugno scorso a Istia d’Ombrone è stato un grande successo, com’è andata? Una serata meravigliosa quanto inaspettata. La prima parte era rivolta all’acustica con la chitarra, poi ho cantato le parodie ed infine, interagendo con il pubblico, abbiamo fatto una sorta di karaoke. La piazza era piena, ci saranno state circa duemila persone, mi hanno regalato un’emozione indimenticabile. Ci lasci con un saluto alla Conte Max, per i nostri lettori? Collo che intervista mi ha fatto Maremma Magazine! SCOPRI SCOPRI C’È DA VEDERE | Perle e itinerari da scoprire in terra di Maremma Misteri di Maremma, l’Abbazia di San Bruzio e l’incontro… con il Destino Siamo nel territorio del Comune di Magliano in Toscana in una zona un tempo strategica lungo un antico asse stradale che nel Medioevo collegava le sedi episcopali di Roselle e Sovana e che dava accesso alle aree interne, verso l’Amiata e la valle Tiberina. Qui venne costruita verso l’anno 1000 l’Abbazia di San Bruzio, tra le cui mura oggi diroccate si insinuano, silenziosi, miti e leggende colmi di mistero… “ DI GIADA RUSTICI Era una notte buia e tempestosa”. Iniziano così i più famigerati, e forse inquietanti, racconti del mistero che si aggirano tra le mura dei vecchi paesini. Quelli a cui ripensi di notte consapevole dell’inverosimiglianza, ma che lasciano il dubbio, il mistero, appunto. I racconti di un tempo che ripropongono la vita semplice del vecchio paese, di quel paese, uno qualsiasi, che si animava con le sue storie misteriose. I miti, le leggende e i racconti popolari, che sono sopravvissuti, radicati nel territorio rispecchiano la lunga storia mai scritta della popolazione, offrendo uno spiraglio per tornare indietro nel tempo e scoprirne l’identità, ma anche uno spunto per cercare e trovare i luoghi nuovi e magici. E se vi chiedessi di assaporare, almeno un po’, questa nota di sano e puro mistero? Non per le anime coraggiose, o meglio non solo. Ma soprattutto per chi ama la nostra terra e ha voglia di scoprirla, amarla e innamorarsene, non fermandosi all’apparenza, ma scavando in profondità, cogliendone anche i segreti più intimi. Se siete pronti a ciò, basta fare un 68 • Maremma Magazine • Agosto 2017 respiro profondo, chiudere gli occhi e volare a San Bruzio, nel territorio maglianese. L’Abbazia di San Bruzio, nominata in origine San Tiburzio, probabilmente dedicata ad un martire cristiano condannato alla decapitazione per non aver abiurato alla sua fede, è una delle più grandi testimonianze della prosperità del territorio di Magliano in Toscana. La sua storia è antichissima e lunghissima: la chiesa è stata iniziata verso il 1000 dai Benedettini, ma venne realmente terminata solo verso la fine del XII secolo. La struttura appare oggi allo stato di rudere: si conserva, infatti, solo la parte finale con il transetto, il tiburio e l’abside, ma in origine era un edificio a pianta a croce romana. La mancanza della cupola rende il luogo ancora più affascinante portando lo sguardo dei visitatori direttamente al cielo, verso l’infinito. Molto caratteristici sono anche i capitelli, decorati con fogliami, motivi floreali ed altorilievi di figure zoomorfe e antropomorfe, personaggi simbolici dell’immaginario fantastico. La presenza di queste decorazioni in stile franco-longo- bardo, non comune nella zona della Maremma, ma tipica di molte chiese del Nord Italia, è da ricondursi probabilmente al fatto che il monastero di San Bruzio fece parte dei possedimenti del Monastero di Sant’Antimo costruito, secondo la leggenda, per volontà di Carlo Magno. Lo scavo nell’area di San Bruzio si inserisce in un progetto di consolidamento promosso dal Comune di Magliano in Toscana al fine di acquisire una buona documentazione per l’opera di restauro e completare il quadro storico del territorio a nord dell’Albegna. I resti dell’Abbazia si ergono imponenti in aperta campagna, a 2 km dal borgo di Magliano, raggiungibile percorrendo la strada che da Magliano conduce a Sant’Andrea, girando a sinistra nel sentiero segnalato e percorrendo circa duecento metri. San Bruzio appare isolato, pittorescamente immerso tra i classici olivi maremmani, ai piedi del castello di Magliano, in un paesaggio che già di per sé toglie il fiato, lungo una via oggi secondaria che unisce il territorio di Magliano e la piana della Marsiliana. In realtà proprio questa via corre lungo un antico asse stradale che nel Nella foto l’Abbazia di San Bruzio (Magliano in Toscana) PRIMO PIANO • SCOPRI • 69 SCOPRI •••• L’edificio fu un importante centro religioso fino al XIV secolo, come testimoniato da alcune fonti, ma dopo la distruzione di gran parte del complesso architettonico, le rovine furono abbandonate e su di esse sorsero storie e racconti tra realtà e fantasia… Medioevo collegava le sedi episcopali di Roselle e Sovana e che dava accesso alle aree interne del territorio, verso l’Amiata e la valle Tiberina. È dunque implicito il motivo della costruzione di un monumento di tale bellezza: la sua maestosità giustifica da sola, infatti, l’importanza strategica della strada su cui si trova. Può sembrare strana, inoltre, la posizione della struttura ecclesiastica, così lontana dal centro abitato attuale, ma in realtà ciò potrebbe essere l’indizio della presenza, nei paraggi, del centro abitato originario di Magliano. Questa vecchia abbazia diroccata, per gli abitanti del luogo, non è solo una suggestiva e silenziosa traccia che la storia ha lasciato durante il suo lungo e lento cammino. Questa vecchia abbazia è molto di più: tra le mura diroccate della chiesa si insinuano, silenziosi, miti e leggende colmi di mistero. L’edificio, infatti, fu un importante centro religioso fino al XIV secolo, come testimoniato da alcune fonti, ma dopo la distruzione di gran parte del complesso architettonico, le rovine furono abbandonate e su di esse sorsero nuove leggende sul luogo avvolto da fascino e mistero. La storia inizia tantissimo tempo fa, quando tra i resti della chiesa romanica di Magliano, tra gli archi, le volte, le colonne, pare che si andasse a riposare proprio il Destino: secondo il mito, chiunque avesse avuto la sorte di incontrarlo avrebbe potuto realizzare qualsiasi desiderio espresso. 70 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Ma cos’è realmente il destino? La parola deriva, di per sé, dal latino fatum, letteralmente “ciò che è detto” e potenzialmente rappresentava la decisione di un Dio. Si pensi che nell’antica Grecia il Fato era un Dio capace di cambiare le sorti di una persona ed aveva un potere così grande che anche gli altri Dei dovevano sottomettersi al suo grande volere. Ma, come nelle migliori storie, non era certo tutto così semplice: per poter incontrare il Destino, infatti, si narra che fosse necessario possedere un cuore puro e generoso. La storia vuole che un giorno, una giovane donna molto innamorata si recò nel rudere piangendo e invocando aiuto poiché la vita dell’uomo che amava era in serio pericolo. Il Destino restò altero in silente ascolto e alla fine, convinto del suo buon cuore, decise di accontentarla. Poco tempo dopo la donna, sempre in lacrime, tornò a cercare il Destino, implorandolo: “Destino prendi la mia vita, quella che mi hai restituito quando hai salvato l’uomo che amavo”. Il Destino stupefatto del gesto non riusciva a comprendere perché la donna volesse morire: la giovane raccontò che l’uomo salvato non aveva più bisogno di lei e che l’aveva abbandonata. Il Destino allora prese l’anima della bella giovane con sé, esaudendo il suo ultimo desiderio. Da quel momento, si dice che di notte si possa vedere un’ombra aggirarsi intorno alla chiesa e sentire un lamento, un pianto: è il pianto del giovane che supplica il Destino di riavere la sua amata a fianco. Invano e in eterno. Il Destino infatti non può aiutare i cuori impuri e vigliacchi ed è sempre là, in ascolto di chi mostra coraggio e bontà. Ma le storie che aleggiano su questo luogo magico non si fermano qua. C’è infatti di un’altra leggenda inquietante, quella che rivelerebbe il vero mistero di San Bruzio. Si torna indietro nel tempo. Era il Medioevo, l’Età buia della storia, quella fatta di streghe e magia. Si racconta che le suore che infrangevano il loro puro voto di castità, rimanendo incinte, andavano a rifugiarsi proprio a San Bruzio, chiesa già in stato di abbandono. Qui le suore potevano permanere e partorire i figli del peccato. Questi bambini impuri venivano però subito uccisi e sotterrati, come figli di atti non degni dell’anima pura di una servitrice del Signore. La leggenda narra che chiunque fotografi una parte dei resti delle mura di San Bruzio possa poi notare nella fotografia la presenza del volto di un bambino in lacrime e disperato perché rifiutato dalla madre e che sia possibile sentirne il richiamo spesso confuso con il vento: un’aria gelida che fa tremare il corpo e l’anima. Non resta che armarsi di coraggio e, certamente, buon cuore, ed andare a San Bruzio per provare certe cose in prima persona. Dopo tutto si sa: le leggende hanno sempre un fondo di verità. SCOPRI L’ANGOLO DEL LIBRO| La Maremma in libreria “La diaspora del senso”, incontro con Stefano Colli attraverso la sua poesia Si intitola “La diaspora del senso” ed è il libro di poesie di Stefano Colli appena uscito per i tipi delle Edizioni Helicon e già vincitore del Premio Nazionale di poesia e narrativa “Il Litorale” 2017 per la sezione silloge inedita, presentato recentemente nei locali della Pro Loco di Grosseto Q DI LETIZIA STAMMATI uando una parola è inseguita, sofferta, strappata testardamente ‘dalla soglia del silenzio’, allora può diventare profonda e lucifera... Questa è la ricerca costante di Stefano Colli, poeta razionale ed evocativo insieme, uomo di malinconiche vibrazioni e di approdi graffianti, ma anche disilluso osservatore del reale e visita- tore sognante di terre segrete. Poeta, sì! Un ‘viandante solitario’ affascinato dallo ‘stupore angosciato della vita’, il cui sguardo perplesso si misura talvolta con le attese più consolanti; da qui nasce un’ispirazione che sa farsi melodia, sempre consapevole delle proprie difficoltà e sempre desiderosa di incontrarsi con le vicende degli altri. I versi di Stefano Colli si concentrano spessissimo sull’ansia dell’artista che cerca di resistere, come lui dice, ‘all’implacabile rito quotidiano’ e che ‘scandaglia la linfa delle sillabe’ per restituire alla caotica immagine del mondo un pensiero capace di tradurre ‘l’ammaliante enigma della vita’. Credo di individuare in tante modulazioni dei suoi testi quella indagine insistente, passionata, a suo modo eroica che caratterizza tutta la produzione letteraria novecentesca, a cui non è affatto azzardato avvicinarla. Cultore della parola e dissacratore dei suoi significati ordinari, l’autore immerge la propria attenzione in un ordito di ‘voci incomprensibili’ alle quali vuole prestare la sua intonazione lucida che sorge dal disincanto, ma che non sa negare la speranza. ‘I versi si scrivono col sangue/ affacciati sulla soglia dell’abisso’, afferma Stefano; ‘Scrivere è consumar sangue’, sostenevano i poeti delusi e ribelli della nostra prima avanguardia moderna. Un quadro di Pier Luigi Colli nella copertina del libro L a presentazione del libro di poesie di Stefano Colli “La diaspora del senso” Edizioni Helicon, ha 72 • Maremma Magazine • Agosto 2017 avuto luogo nei locali della Pro Loco di Grosseto, il 22 giugno scorso. L’autore nella serata ha raccontato un aneddoto che si lega a questo libro. Squilla il telefono: “Sei in Ufficio?”. La telefonata di un amico raggiunge l’autore sulla spiaggia di Principina. È quello l’ufficio del poeta: “Questa spiaggia è luogo di elezione/ il mio pre- diletto paradiso personale/ con quella brezza che ti accarezza l’anima/ e ti solleva dagli affanni quotidiani...” (dal testo “Principina”). Non credo sia un caso che nella copertina di questo volume sia stato riprodotto un quadro di Pier Luigi Colli (per me Gigi) padre dell’autore, scomparso nel 2012. Gigi è stato pittore Nella foto Stefano Colli con Letizia Stammati in occasione della presentazione del libro del 22 giugno scorso Alla loro scapigliata volontà di cambiamento, generalmente ripiegata sul non senso di un’umanità incapace di contrastare una situazione collettiva disumana, hanno fatto eco, con flessioni diverse, le generazioni dei nuovi secoli, altrettanto devastate dalla dolorosa coscienza dell’esistere. Con toni meno eccessivi, però mai veramente rassegnati, si struttura il percorso lirico di Stefano Colli, in cui il dubbio e la volontà risoluta di individuare comunque motivi e conferme per il nostro essere qui e ora lo sollecitano a scrutare la storia senza mediazioni buoniste, insofferente alla ‘patina borghese più finta del potere’. In tal maniera si precisa via via un codice di valori con il quale è difficile non consentire, quando ci si sente innocenti e magari traditi in certo modo nella nostra onestà caparbiamente coerente. È proprio vero, questa poesia parla alla coscienza, anima un desiderio di verità, induce a capire, a scegliere, a criticare senza ambiguità e ombre, quando decide di assumersi le proprie responsabilità davanti alla vita. A questo punto si apre lo scenario di una umanità dolente, assediata dalla paranoica ferinità del tempo, dalla sua irrazionalità particolarmente se si manifesta nei boati di una violenza distruttiva e paradossale; popoli disperati, comunità sopraffatte dalla sofferenza, individui prostrati da una condi- sensibile ai temi del suo tempo, ha disegnato paesaggi sognanti, situazioni enigmatiche, come quella della copertina che rappresentano certamente la Maremma. Il senso di solitudine, suggerito dalla spiaggia deserta che va all’infinito, si contrappone all’enigma del panno rosso appeso sul tronco in primo piano che fa intuire la presenza di chi lo ha messo lì. Meriterebbe di essere ricordato per la sua arte Pier Luigi Colli che, pur avendo fatto poche mostre personali, si è misurato con l’espressione artisti- ca partecipando ad eventi collettivi e realizzando quadri acquisiti anche in alcune collezioni pubbliche come il “Paesaggio con libro” del 1964 che si trova nel palazzo della Provincia di Grosseto. Gigi ha fatto parte di diversi gruppi artistici come “Ad Maiora”, il “Circolo Artistico Grossetano” presieduto da Bruno Dominici, il Gruppo pittori “La Casetta” di Ulisse Donnini; costituirà inoltre, con Alberto Ronchi (scomparso nel 1996), il Circolo culturale intitolato al maestro romano “Giovanni Consolazione”. zione che nullifica la loro dignità. La parola diventa quindi testimonianza, ma anche convinzione ed esigenza di poter in qualche maniera incidere (‘altrimenti sarà davvero notte’!), per squarciare un silenzio assuefatto troppo spesso al male. Da un simile svolgimento intellettuale e affettivo emerge l’incontro dell’autore con sé stesso. Stefano possiede ed esprime una sorta di ruvida, agguerrita sincerità… nei confronti di Stefano: dichiara i propri sconforti, i dissidi interiori, le scontentezze, le illusioni che vi si confondono. La poesia, allora, diventa come una ‘seconda pelle’, quasi un rifugio, persino un risarcimento... Un quadro di Colli ritrae Morbello Vergari (che fu suo amico) e che è diventato l’immagine di copertina dell’ultima edizione di “Versacci e discorsucci”. Diceva l’editore Giovanni Tellini di Pistoia che “la copertina è mezzo libro”; senza nulla togliere alla pubblicazione di Stefano, che affronta nei suoi testi molti temi del nostro tempo, questa copertina introduce bene certe atmosfere della raccolta poetica che il lettore ritroverà nel libro. Corrado Barontini PRIMO PIANO • SCOPRI • 73 SCOPRI L’ANGOLO DEL LIBRO| La Maremma in libreria La Toscana di una volta raccontata da Mario Mezzedimi È stato presentato il 15 luglio scorso presso la Sala Tirreno in via Bicocchi a Follonica il libro postumo di Mario Mezzedimi dal titolo: “Racconti e dintorni - Memorie autobiografiche di una Toscana com’era”. Nella circostanza è intervenuta la Prof.ssa Rocchi, già Direttore dell’ISGREC Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea, che ha anche scritto l’introduzione al testo. “Il testo – sottolinea il figlio Simone Mezzedimi – racconta la giovinezza di mio padre tra Siena e le colline metal- lifere, tra i primi anni ‘40 e gli anni ‘60, dando un affresco di un mondo molto diverso da quello che noi conosciamo. Si descrive la guerra, il passaggio del fronte, e la vita nell’azienda agricola di mio nonno gestita a mezzadria, secondo l’uso dell’epoca. Una testimonianza personale, ma per molti aspetti, credo, paradigmatica, e utile a capire meglio la storia e la tradizione del territorio”. Il libro è uscito nel novembre scorso per i tipi di Extempora Edizioni ed è stato già presentato a Siena, presso la libreria Senese, sempre con la presenza e partecipazione della Prof.ssa Rocchi e del dott. Fausto Tanzarella, scrittore ed editore. 74 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Il grossetano Federico Lorenzi firma un racconto nell’antologia “L’alchimia dei sensi” C’è anche un racconto del grossetano Federico Lorenzi nell’antologia eros “L’alchimia dei sensi” firmata Milena edizioni in libreria ed in formato eBook dal 7 giugno scorso È uscita il 7 giugno scorso, in libreria ed in formato eBook, l’antologia eros firmata Milena edizioni intitolata “L’alchimia dei sensi”. La casa editrice, tramite Facebook, ha selezionato una decina di racconti mandati da scrittori emergenti, tra cui Federico Lorenzi, giovane parrucchiere grossetano che ha pubblicato nel 2013 “Resta ancora un po’” (youcanprint) e nel 2014 “Penelope” (Sensoinversoedizioni). Così la sinossi: “Estirpare il velo di volgarità dalle cose e lasciar respirare sinuoso Eros è una dote preziosa di coloro che, nella loro viva carne, sanno che la scrittura può riportare su un corpo, poco conosciuto nella sua essenza, un raggio di luce calda capace di destare i sensi sopiti del desiderio. Messaggero del sé attraverso la rivelazione fenomenica di una corporeità inquieta, l’erotismo, sommerso dai detriti della trivialità, viene invitato all’emersione in superficie, alla fioritura di nuovi natali. Destato con fascino subliminale, sensuale, l’Eros si avvia quindi a dispiegare la sua forza nei centri energetici del corpo, i quali, sotto l’impulso dell’ispirazione, si aprono lenti e dolci, come ninfee dischiuse, come chakra addormentati che, pulsando energia, generano setoso filo bianco, piacere morbido come petali di loto in danza, gocce di rugiada perlata. Non è un caso che nella narrativa esista il genere erotico e non è altrettanto un caso che, del gene- re di cui trattasi, vi siano maestri e maestre. Si pensi, a mo’ di esempio, ad Anaïs Nin. In questa raccolta troverete 10 giovani autori che si cimentano con racconti diversi, ma tutti con l’intento di penetrare l’interiorità erotica del lettore. Con racconti di: Lou B. Barris, Cristina Biolcati, Marco del Ciello, Antonio Di Lorenzo, Andrea Gruccia, Federico Lorenzi, Carla Negrini, Chiara O., Michela Salzillo, Marco Vecchi”. Insomma, storie erotiche utili… se mai ce ne fosse bisogno… per scaldare l’estate 2017. In tutte le librerie e piattaforme online. SCOPRI AZIENDE AL TOP | Storie di imprese e di imprenditori di Maremma Centro Commerciale Aurelia Antica, una sfida vinta! In attesa delle prossime… Può dirsi sicuramente una sfida vinta quella avviata nell’ormai lontano 2010 quando fu inaugurato il Centro Commerciale Aurelia Antica o meglio l’Aurelia Antica Shopping Center il primo centro commerciale di Grosseto. Oggi l’azienda è guidata da Stefania Ricci che, nel raccogliere il testimone lasciatole dal padre Romelio, si è calata nel ruolo di amministratore unico con grande impegno, coraggio e determinazione… Il Centro Commerciale Aurelia Antica 76 • Maremma Magazine • Agosto 2017 Stefania Ricci È una storia imprenditoriale di famiglia, declinata (in gran parte) al femminile e all’insegna del lavoro di squadra. Una storia che nasce da lontano e che guarda al futuro, con la volontà e la forza di affrontare sfide sempre nuove. Gli inizi Aurelia Antica Shopping Center è il primo centro commerciale di Grosseto: è aperto dal 2010 e il progetto si deve a Romelio Ricci, il padre di Stefania Ricci, l’attuale amministratore unico dell’azienda. «Mio padre – racconta Stefania Ricci – aveva sempre lavorato nel settore immobiliare. Era un costruttore e assieme al suo socio di allora, Riccardo Piccionetti, aveva avuto l’idea di realizzare un centro commerciale a Grosseto, del quale abbiamo anche assunto la gestione. Aurelia Antica è stato inaugurato a fine 2010: dopo poco tempo, però, babbo Romelio si è ammalato e purtroppo è scomparso prematuramente nel 2013. A quel punto la responsabilità della gestione è passata a me». Non solo del centro commerciale, visto che l’attività della famiglia Ricci spazia in vari settori. Oltre ad Aurelia Antica ci sono anche un albergo (Ricci Hotel) con un ristorante (Ricci al Fresco) e uno stabilimento balneare (Ricci di Mare), tutti a Marina di Grosseto, poi un’azienda agricola e una cen- trale idroelettrica. «È stato un impegno che ho preso con forza e determinazione – racconta ancora Stefania Ricci – consapevole di poter fare un buon lavoro proseguendo l’opera di mio padre. Per quanto riguarda Aurelia Antica abbiamo liquidato gli altri soci del centro commerciale e, assieme a mio marito Gianni Pucci, siamo rimasti gli unici proprietari e gestori dell’attività». Un’attività di successo «Da sempre possiamo contare anche sull’esperienza e sulle capacità di un management molto competente per seguire tutte le necessità di un centro commerciale importante come Aurelia Antica. È una sfida – conferma Stefania Ricci – che si ripete giorno dopo giorno, puntando sull’innovazione ma senza trascurare la tradizione. Perché il nostro centro commerciale ha un’identità ben precisa e definita: è rivolto alle famiglie. Anche se poi è chiaro che i punti vendita della nostra galleria commerciale sono per tutti, dall’adolescente al single, grazie a un’offerta che fa della varietà merceologica il proprio punto di forza. Dalla parrucchiera al centro estetico, dal supermercato ai negozi per bambini, dall’abbigliamento alla farmacia: rispondiamo a tutte le esigenze della famiglia. Shopping e ristorazione e non solo. Perché possiamo offrire anche tanti servizi di pubblica utilità». I numeri La galleria commerciale di Aurelia Antica conta 50 negozi sempre aperti: un ipermercato, 6 medie strutture, 6 punti di ristorazione e 37 negozi di vicinato tra casa e tempo libero, abbigliamento e calzature, elettronica e telefonia, servizi, cura della persona, una farmacia, un bancomat e – ultima novità – un Baby pit stop realizzato in collaborazione con Unicef e dedicato alle mamme, per l’allattamento e il cambio del pannolino ai neonati. Il tutto per un totale di circa 20mila metri quadrati di superficie. La novità del cinema multisala E ad Aurelia Antica ora c’è un’altra grande novità, sotto gli occhi di tutti: il cantiere per la realizzazione di un cinema multisala, che aprirà entro la fine del 2017. «Questo – spiega Stefania Ricci – è un ulteriore ampliamento dell’offerta, che proponiamo a Grosseto e a tutta la Maremma. Confidiamo possa incrementare il bacino d’utenza e fidelizzare ancor di più le famiglie, di residenti o turisti, che frequentano il nostro centro commerciale, magari favorendo anche il lavoro dell’area ristorazione. Insomma, un’offerta in continua crescita». Ma c’è anche qualcos’altro dietro la decisione di costruire un nuovo cinema al centro commerciale Aurelia Antica. Qualcosa che ha a che fare con una pas- PRIMO PIANO • SCOPRI • 77 SCOPRI •••• La galleria commerciale di Aurelia Antica conta 50 negozi sempre aperti: un ipermercato, 6 medie strutture, 6 punti di ristorazione e 37 negozi di vicinato, una farmacia, un bancomat e – ultima novità – un Baby pit stop. Il tutto per un totale di circa 20mila metri quadrati di superficie. E prossimamente spazio anche al cinema multisala sione di famiglia. «Il cinema – racconta Stefania Ricci – è la grande passione di mio marito Gianni. La sua famiglia ha una lunga tradizione in questo campo: basti pensare che il cinema Moderno di Grosseto è stato costruito e gestito per tanto tempo proprio da suo padre». Il futuro E nel futuro di Aurelia Antica si annunciano tante altre novità. «I nostri sforzi sono costanti e continui – spiega Stefania Ricci –: vogliamo che i nostri clienti vengano qui e possano soddisfare tutte le loro esigenze. Stiamo lavorando con molta attenzione alle decisioni da prendere per il futuro e ci gratifica molto sapere che c’è grande interesse da parte delle aziende ad aprire un punto vendita qui da noi: è rassicurante. Ovviamente in tutti questi anni, assieme ai marchi storici che sono da sempre con noi, c’è stato anche un certo ricambio tra le attività e continuerà ad essercene, ma questo è fisiologico e Lo staff funzionale. Abbiamo sempre avuto, quando è stato necessario, la capacità e le competenze di riorganizzare l’attività, grazie a un grande lavoro di squadra tra il management e gli operatori della galleria. È stato così fin dall’inizio: Aurelia Antica è stato il primo ad aprire in tutta la provincia di Grosseto e abbiamo dovuto anche superare lo scoglio della naturale diffidenza nei confronti delle grandi strutture di vendita, ad esempio da parte dei commercianti dei centri storici della città. Alla fine credo proprio che ci siamo riusciti: nel tempo si vede chi riesce a impegnarsi nelle proprie attività e le gestisce al meglio. E poi un centro commerciale ha una vocazione del tutto diversa rispetto ai centri storici, e la crisi per i piccoli negozi arriva se non si rinnovano e non seguono il trend. Alla fine siamo tutti imprenditori e sono convinta che ci sia spazio per tutti. Ora per noi c’è da affrontare la sfida del rinnovamento». Nella foto la galleria del Centro Commerciale Aurelia Antica 78 • Maremma Magazine • Agosto 2017 La dimensione familiare Imprenditori sì, ma senza perdere mai di vista una dimensione familiare. «Lavorare ad Aurelia Antica – conferma Stefania Ricci – è un po’ come stare in una famiglia: c’è grande fiducia tra noi, tutti camminiamo nella stessa direzione. La maggior parte del personale è composto da donne: ad esempio ai vertici dell’azienda, oltre a me, ci sono il direttore del centro commerciale Laura Mennilli, il responsabile tecnico dell’immobile Silvia Silvestri, la property manager Luisa Morelli e la responsabile della contabilità Roberta Pecciarini. In ufficio, a completare la famiglia di Aurelia Antica, anche il piccolo Leon con tutti i suoi giochi e Bookie, uno splendido cane di razza Rhodesian Ridgeback. Donne, bambini e cani. E poi, naturalmente, ci sono anche le mie due figlie: Maria Giulia e Caterina. Loro sono il futuro». Una grande squadra. «Ad Aurelia Antica stiamo sempre insieme, tutti i giorni. Ogni persona è qui in ragione di una scelta ben precisa, i risultati ci stanno dando ragione e guardiamo con fiducia al futuro: rappresentiamo una sicurezza e diamo uno stipendio a trecento famiglie. E poi questa dimensione familiare e femminile che viviamo nella gestione si riflette anche nel rapporto con i negozianti e con la clientela, perché un intervento costante e quotidiano permette di agire direttamente e più velocemente nel mettere in atto le strategie. Qui da noi ad Aurelia Antica c’è un rapporto stretto con i negozianti e con i clienti». Una scelta di successo. E una sfida vinta, in attesa delle prossime. GUSTA GUSTA VINO E DINTORNI | Notizie varie dal mondo del vino e non solo Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, un grande impegno teso a promuovere il binomio vino-territorio La valorizzazione e riconoscibilità del territorio maremmano (in Italia e all’estero) attraverso il vino: è questo l’obiettivo primario che si è dato il nuovo corso del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, giovanissima realtà enologica con idee chiare, progetti concreti e tanta voglia di fare. E i primi risultati tangibili già si cominciano a vedere… A tre anni dalla sua fondazione, nel 2014, il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana è in continuo sviluppo con nuove idee per rafforzare la conoscenza della Maremma partendo dal suo prodotto principe, il vino. Sono stati fondamentali l’adesione al piano di sviluppo biennale di promozione e comunicazione della Regione Toscana e l’accesso a co-finanziamenti europei a cui ha preso parte questa realtà giovane, dinamica e con un grande potenziale di crescita, ottenendo ottimi risultati a livello nazionale e internazionale. Ne sono un esempio gli eventi oltreconfine a cui ha partecipato il Consorzio nei mesi scorsi, come Wein Kultur a Vienna (Austria) seguito da Prowein in Germania e poi gli appuntamenti italiani come le Anteprime Toscane e il Vinitaly, grandi momenti di scambio accanto ad iniziative organizzate sul territorio come la kermesse enoica appena conclusa, Maremmachevini, che ha ospitato pubblico italiano e straniero. L’utilizzo meticoloso delle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana e dall’Unione Europea ha favorito la partecipazione a manifestazioni di questo calibro che hanno il pregio di promuovere la 80 • Maremma Magazine • Agosto 2017 scoperta di un territorio ancora poco conosciuto, ma ricco di storia che caratterizza questa zona vitivinicola. La grande diversità del terroir permette infatti di offrire, come non succede in altre zone toscane, un’ampia scelta di vini, grazie sia all’apporto di una notevole biodiversità nelle varietà coltivate – dalle internazionali Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Merlot, Syrah, Viognier, Sauvignon, Chardonnay, Petit Verdot, alle tradizionali Ciliegiolo, Alicante, Vermentino, Sangiovese, Ansonica – sia alla grande varietà delle condizioni pedoclimatiche che contraddistinguono un territorio così vasto come quello della provincia di Grosseto. Il risultato è un’offerta più “equilibrata” di vini – non esclusivamente basata sul vitigno Sangiovese come accade in buona parte delle altre aree toscane – in grado di soddisfare palati ed esigenze diverse, dai bianchi freschi della costa a base perlopiù di Vermentino – la tipologia di bianco della DOC più imbottigliata e più richiesta sul mercato – a quelli più strutturati delle aree interne a ridosso delle Colline Metallifere e del territorio del Tufo, ai rosati sempre più oggetto di interesse da parte del mercato, ottenu- ti con l’utilizzo di Sangiovese, Syrah, Ciliegiolo, Alicante, Merlot fino all’Aleatico, per finire con i rossi ottenuti dall’impiego in purezza o in blend di varietà autoctone e/o internazionali, dal Sangiovese al Cabernet Sauvignon e Merlot, dal Ciliegiolo e Alicante al Syrah, Cabernet franc e Petit Verdot, per citare ovviamente i più diffusi. Ma un altro punto di forza di questo territorio e della Denominazione che meglio esprime le sue varie sfumature e complessità, ovvero Maremma Toscana, è rappresentato dal concetto di sostenibilità associato ai vini provenienti da queste terre. Sono pochi, infatti, i territori viticoli – e, più genericamente, rurali - che possono vantare un’associazione quasi naturale col concetto di sostenibilità come la Maremma e i suoi vini sono in grado di fare, suscitando nel consumatore sempre più interesse. E sono molte le aziende maremmane che producono i propri vini nel rispetto assoluto per il territorio secondo un approccio sostenibile, tanto che il Consorzio si è fatto promotore di progetti che tendono proprio a valorizzare tali aspetti, facendosi agente comunicatore di nuove linee d’azione atte ad esprimere al meglio le GUSTA caratteristiche naturali della zona, con l’obiettivo di proporre al mercato un territorio e una Denominazione che non si caratterizzi soltanto per la qualità dei suoi vini ma che esprima attenzione e rispetto per il luogo di origine. Il vino resta perciò il motore trainante che grazie alle operazioni realizzate dal Consorzio mira ad ottenere effetti positivi su tutta la filiera produttiva agro-alimentare, ma anche turistica e culturale. Si muove in questa direzione anche il sodalizio di successo tra i tre Consorzi della zona: Doc Maremma Toscana – Montecucco – Morellino di Scansano, che è stato fondamentale in diverse occasioni per offrire una rappresentanza sostanziosa delle aziende vitivinicole della zona, dando un’immagine coesa e compatta al fine di promuovere le proprie eccellenze. “È nostro compito – afferma il Presidente del Consorzio, Edoardo Donato – garantire un’offerta promozionale efficace agli associati e proporre nuovi spunti ai produttori e viticultori che mostrano interesse per la nostra realtà. Il nostro progetto è in continuo divenire e ha lo scopo primario di aiutare la nostra terra, la Maremma, a varcare i confini locali”. L’impegno del Consorzio nelle attività di promozione della Denominazione Maremma Toscana e del territorio stanno portando non solo ad un incremento dei dati riferiti alle rivendicazioni e alla commercializzazione dei prodotti della DOC, con una visibilità sempre più crescente sul mercato, ma anche ad una crescita continua degli associati, a testimonianza della bontà del lavoro impostato dal Consorzio e delle azioni promozionali messe in atto. Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana nasce nel 2014 dopo il conferimento della DOC con l’obiettivo di promuovere la qualità dei suoi vini e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi, inoltre, alla tutela del marchio e all’assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Ad oggi il Consorzio conta 262 aziende associate, di cui 186 viticoltori (per la maggior parte conferenti uve a cantine cooperative), 1 imbottigliatore e 75 aziende “verticali” - che vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini - per un totale di 5,5 milioni di bottiglie prodotte all’anno. 82 • Maremma Magazine • Agosto 2017 WINE & FOOD NEWS SELEZIONE DEL SINDACO, PREMIATE DUE AZIENDE VITIVINICOLE GROSSETANE La Maremma da primato. Per la Selezione del Sindaco XVI Concorso enologico internazionale che assegna riconoscimenti ai migliori vini autoctoni organizzato dalle Città del Vino sono stati premiati due viticoltori titolari di aziende del grossetano. Si tratta di Mauro Troncon di Poggio al Vento e di Alessio Bruni, dell’azienda omonima, entrambi medaglie d’oro con i vini rispettivamente Sasserino Morellino di Scansano DOCG (87.4 punti) e Grisella Maremma Toscana Vermentino DOC (88.8 punti). Il concorso enologico internazionale organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino si è svolto dal 25 al 28 maggio alla Casa del Gusto di Tramonti, nell’entroterra della Costa d’Amalfi. Le 12 Commissioni internazionali hanno giudicato circa 1.200 campioni. In totale sono stati assegnate 350 medaglie, pari al 30% dei vini in gara, come impone il rigido regolamento dell’OIV, l’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino, volendo così garantire il massimo livello qualitativo delle premiazioni. Biologici, passiti, autoctoni, in argilla, kosher, spumanti e – sempre e comunque – “piccole partite di vino di qualità, prodotte nelle Città del Vino”. Sono stati questi i vini protagonisti dell’ultima edizione del concorso delle Città del Vino, associazione che aggrega 420 Comuni in Italia e un migliaio in Europa attraverso Recevin. UN CORSO SULL’APPASSIMENTO DELLE UVE E SUI VINI PASSITI Settima edizione per il Corso di Formazione “Appassimento delle uve e qualità dei vini - Identità, Territorio e Tecnologie dei vini Passiti” organizzato da Università della Tuscia, DIBAF, DIpartimento per la Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali, Laboratorio di Postraccolta (LAPO) in collaborazione con Coldiretti Grosseto, Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano e Assoenologi nell’ambito del PSR Regione Toscana sottomisura 16.2 Progetto SOSWine con la partecipazione di Penelope Moore wine artist della Napa Valley. L’iniziativa con incluso minicorso Scuola Potatura della Vite e seminario spumanti metodo Charmat si terrà dal 21 al 24 novembre a Scansano, presso la Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano Il Corso è riservato al numero chiuso di 30 partecipanti ed ha un costo di partecipazione di 520€ (la quota include i pranzi, le cene, i pernottamenti con la prima colazione, minicorso Preparatori d’uva, materiale didattico, coffee breaks, degustazioni, autobus per gita, gli spostamenti dall’Antico Casale al luogo didattico). 420€ (non include i pernottamenti). 200€ (quota di partecipazione giornaliera che include il cof- Nella foto da sinistra:Troncon, Vivarelli Colonna e Bruni fee break e il pranzo. Non valida per il Mini Corso). Per gli studenti universitari (max. 6) quota di partecipazione è di 350€. Al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Info: Segreteria Organizzativa - Ileana Tommasi - tel. 0761 357494, email: tommasi@unitus.it - Brunella Ceccantoni, email b.ceccantoni@unitus.it TRUDEAU E OBAMA: UN BRINDISI ITALIANO CON IL VINO CARTACANTA DELLA CANTINA BASILE Due star della politica mondiale e un vino tutto italiano. Ha fatto il giro del mondo la cena informale al ristorante Liverpool House di Montreal, dove il primo ministro Canadese Justin Trudeau e l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama hanno alzato i calici. Ma pochi sanno quale Docg pregiatissima hanno scelto. Si tratta del Cartacanta Montecucco Sangiovese della Azienda Basile. Il Montecucco è la nuova promessa del vino toscano, un gioiello enologico che prende vita tra le morbide forme della Maremma Toscana e le pendici dell’antico vulcano Amiata. Il proprietario del Ristorante, ha scelto di proporgli questo vino biologico insieme ad un bianco Canadese. Una delle dichiarazioni che ha fatto alla stampa è che, forse, il Primo Ministro Trudeau ha scelto il suo locale per il buon cibo e per gli ottimi vini che propongono a prezzi ragionevoli. Sia Obama che Trudeau hanno molto apprezzato il Cartacanta. Nell’incontro amichevole ed informale dei due leader, fra i vari temi si è parlato anche di quello ambientale: la scelta del vino si combina perfettamente con i temi dell’ambiente visto che Basile è, dalla sua fondazione, una azienda agricola biologica ad impatto ambientale zero e produce energia pulita attraverso un impianto fotovoltaico. Alla fine dell’incontro i due leader, prima di lasciarsi, si sono salutati con un caloroso abbraccio: il vino avvicina ed ha probabilmente ha contribuito a creare quell’ambiente conviviale e di amicizia nel quale hanno potuto parlare di grandi temi per il futuro della umanità. Successo per Agrichef la manifestazione dedicata alla scoperta della buona tavola Si è svolta il 22 giugno la nuova edizione di Agrichef, la manifestazione interregionale ideata da Cia - Confederazione Italiana Agricoltori - che vede cuochi e cuoche che lavorano in agriturismi preparare una cena con le ricette tipiche delle rispettive regioni. G rande successo per Agrichef la kermesse organizzata da Cia – Turismo Verde Grosseto ad Albinia, la sfida-connubio che ha visto due cuochi rurali proporre le migliori ricette della propria regione utilizzando ingredienti rigorosamente a Km0. A tenere alto in nome della Maremma Giancarlo Francia, che nel suo splendido agriturismo Le Spighe ha simpaticamente duellato con l’agrichef romagnola Greta Rani de “La Terra dei Kaki”. “Una serata riuscita sotto tutti i profili – ha commentato soddisfatto Giancarlo Francia – abbiamo proposto alcune ricette delle nostre terre utilizzando prodotti genuini e salutari. Ogni piatto è stato accuratamente spiegato agli ospiti evidenziando dove nascono i nostri prodotti e la cura con la quale li coltiviamo. Io per esempio – conclude lo chef padrone di casa – ho scelto di proporre piatti con prodotti del mio orto e prodotti di mare, perché la Maremma è proprio questo: unica per la bontà dei frutti che offrono sia la terra che il mare.” “Non ci sono vincitori o vinti – ha commentato Greta Rani – lo scettro della sfida, senza ombra di dubbio, va alla cucina regionale italiana fatta con prodotti a Km0. Per noi è fondamentale spiegare cosa c’è nei nostri piatti, parlare di prodotti genuini, tipicità e stagionalità. Queste iniziative sono un modo per sostenere e promuovere il settore primario e per contribuire a tutelare il reddito degli agricoltori. Il fatto poi che queste manifestazioni organizzate da Turismo Verde Cia siano itineranti – conclude la chef romagnola – è occasione anche per far scoprire luoghi bellissimi e magari meno conosciuti” “Abbiamo centrato il nostro obiettivo – interviene Angelo Siveri vice presidente Cia Grosseto – abbiamo utilizzato l’agricoltura per fare agri-cultura. Un grazie a Turismo Verde e a Maria Francesca Ditta, un grazie agli chef e un grazie ai tanti, oltre 75, ospiti arrivati a Le Spighe, che hanno accettato di partecipare a questa iniziativa. Un modo divertente e diverso per parlare di agricoltura, un modo virtuoso per ribadire il ruolo multifunzionale del settore primario e un’occasione per apprezzare cibo sano e per ribadire l’importanza della biodiversità e del rispetto del territorio”. PRIMO PIANO • GUSTA • 83 GUSTA DI VINO IN CIBO | I protagonisti dell’enogastronomia maremmana Santa Lucia, la bella storia enologica della famiglia Scotto Fatica, sudore, impegno e determinazione. E soprattutto qualità. C’è un po’ tutto questo dietro (e dentro) un’importante azienda vitivinicola di Maremma che presentiamo in questo spazio dedicato ai “protagonisti dell’enogastronomia maremmana”. L’azienda in questione si chiama Santa Lucia, un nome che si lega a doppio filo con quello della famiglia Scotto viticoltori autoctoni da generazioni U DI CELESTINO SELLAROLI na famiglia unita che ama la propria terra – in modo quasi viscerale – e che si è buttata anima e corpo in un progetto imprenditoriale e di vita incentrato sul vino, sull’accoglienza e più in generale sull’enogastronomia avviato diverse generazioni fa da genitori, nonni, bisnonni e forse anche trisavoli, e strutturatosi sempre di più con l’andare del tempo. Può essere questa una delle possibili sintesi di una bella realtà enologica di Maremma che fa capo ad un nome conosciutissimo in tutta la provincia di Grosseto ovvero la famiglia Scotto, una delle poche autoctone ad operare nel settore enologico. Già perché ormai il trend è quello che vede la maggior parte dei produttori come persone in arrivo da altri luoghi – spesso letteralmente folgorate dall’incontro con la Maremma – con in testa l’idea di investire e di scommettere sul futuro vitivinicolo di una zona dalla forte vocazione enologica. Per la famiglia Scotto invece il discorso è diverso. Le radici (solide) affondano nell’identità culturale della terra dei butteri e non da ieri, ma come si diceva, da generazioni. L’azienda in questione – inutile quasi sottolinearlo – si chiama Santa Lucia. Il fulcro si trova nel Parco Naturale della Maremma, oasi incontaminata della Toscana e zona di produzione del Morellino di Scansano più vicina alla costa, ma la localizzazione si estende Nella foto, la famiglia Scotto in uno scatto di qualche anno fa... 84 • Maremma Magazine • Agosto 2017 anche su altre porzioni di territorio della provincia di Grosseto nei comuni di Orbetello, Magliano in Toscana e Monte Argentario. La storia Una storia ultradecennale, anzi ultracentenaria, si diceva. Ed in effetti è così. «L’ingresso della nostra famiglia nel mondo vitivinicolo – sottolinea Luca Scotto direttore commerciale e marketing che con il fratello maggiore Lorenzo enologo dell’azienda ha raccolto il testimone lasciato dal padre Luciano, ideatore e fondatore del progetto, scomparso qualche anno fa – risale al 1898 anno a cui risalgono i primi documenti di compravendita di uve provenienti Lorenzo e Luca Scotto Nella foto, uno scorcio sui vigneti dell’azienda dallo storico vigneto, ancora oggi in produzione, sul Monte Argentario. Per molti anni la nostra famiglia e gli antenati Scotto hanno prodotto solo uva, che veniva poi venduta». La svolta arriva nel 1980 grazie alla «grande passione e tenacia – sottolineano Luca e Lorenzo – di nostro Babbo, Luciano, che portò la prima vendemmia in bottiglia, facendo di fatto nascere l’azienda Santa Lucia. Quella che per lui era una grande passione ed anche intuizione, diventò pian piano un secondo lavoro, che con la volontà di noi figli di rimanere in azienda, portò passo dopo passo a crescere ogni anno di più e ad investire in questo settore e nella nostra terra d’origine, la Maremma, nel nostro vino di riferimento, il Morellino di Scansano, fino a diventare l’attività principale di tutta la nostra famiglia». «Adesso – aggiungono Luca e Lorenzo – l’azienda conta 35 ettari di vigneto tra cui Sangiovese - Morellino, Vermentino, Ansonica, Alicante, Merlot, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot, per una produzione annua attuale di 150.000 bottiglie. L’obiettivo comunque è quello di arrivare ad imbottigliare tutto quello che i nostri vigneti producono senza dover poi attingere esternamente. Questo per mantenere uno standard qualitativo elevato del prodotto, un controllo capillare e diretto su tutte le fasi di produzione, dal vigneto alla bottiglia, per mantenere quelle che sono le origini, la natura ed i principi cardine su cui siamo nati, cresciuti e tutt’oggi ci basiamo». La filosofia La grande cura delle varie fasi del processo produttivo è uno degli aspetti che maggiormente saltano agli occhi. «Produrre vino per noi – precisano Luca e Lorenzo –, significa fare raccolti esclusivamente selezionati e produzioni per ettaro sempre molto contenute, in terreni vocati. I nostri vigneti si dislocano praticamente lungo 3 comuni diversi e questo ci ha consentito di scegliere dove poter impiantare le diverse tipologie di vitigno in base al terreno che più gli si addiceva, sia come composizione del suolo che come esposizione solare, oltre che per rispettare ovviamente i disciplinari di produzione delle DOC e DOCG. Così, nel comune di Magliano in Toscana produciamo la denominazione più importante e riconosciuta della Maremma il DOCG Morellino di Scansano “Tore del Moro”, “Tore del Moro Riserva” ed “A’Luciano”, ed anche i DOC Maremma Toscana Rosso “Betto” e DOC Maremma Toscana Cabernet Sauvignon “SL”. L’Ansonica viene prodotta ancora in parte dallo storico vigneto di famiglia a terrazze sul Monte Argentario a 300 metri s.l.m. Infine nel comune di Orbetello produciamo le diverse tipologie della DOC Maremma Toscana Vermentino “Brigante”, Sangiovese “Losco” e Vin Santo “Graticcio”». La cantina Niente qui è lasciato al caso. «La vendemmia – sottolineano ancora Luca e Lorenzo – avviene per molte delle uve ancora manualmente in cassette trasportate, in maniera costante ed appena riempite, in cantina per la lavorazione, in modo da conservare intatte tutte le caratteristiche di ogni singolo acino d’uva, ed evitare deterioramento e ossidazione precoce». Un grosso passo in avanti nell’ottica di migliorare ancora di più la qualità dei prodotti è stato fatto con la costruzione della nuova cantina, iniziata nel 2008, che ha ospitato la sua prima vendemmia nel 2010. «Questa struttura ha portato ad una gestione dei processi produttivi ed un’organizzazione degli stessi all’avanguardia, permettendoci di usare i più moderni processi di vinificazione e affinamento nel massimo rispetto delle più antiche tradizioni. L’utilizzo della tecnologia non corrisponde per forza ad un abbandono delle vecchie tradizioni, ma anzi serve proprio ad integrarsi ad esse, consentendo di sfruttare a pieno la materia prima grazie alla modernità dei processi di lavoro». I vini «Da sempre crediamo nella Maremma come traino per tutto il nostro setto- PRIMO PIANO • GUSTA • 85 •••• Una bella realtà enologica oggi guidata dai fratelli Luca e Lorenzo Scotto nel solco tracciato dal padre Luciano già a partire dai primi anni Ottanta del Novecento re». Può bastare già questo per sintetizzare la filosofia aziendale che sta alla base della produzione enologica davvero variegata. «I vini che produciamo sono di 10 tipologie di cui 7 strettamente legate al territorio, alla Maremma. Tra questi ovviamente quelli legati al Morellino di Scansano DOCG, prodotto in tre varianti in base alla tipologia di affinamento, con una versione classica (affinata solo in acciaio), “A’Luciano”, una prima selezione (affinata per un breve periodo anche in legno) “Tore del Moro” ed infine la pregiata Riserva (affinata 14 mesi in botte di rovere) “Tore del Moro Riserva”. Le altre quattro produzioni legate al territorio sono: le due Ansonica in purezza “Santa Lucia” ed “Eroica” (di quest’ultima etichetta ci siamo occupati nello spazio “Il vino del mese” del numero di giugno, ndr), il Vermentino in purezza “Brigante” ed il Vin Santo “Graticcio”, tutte DOC Maremma Toscana. A completare la gamma ci sono poi 3 vini di taglio bordolese (le DOC Maremma Toscana Rosso “Betto”, Sangiovese “Losco” e Cabernet Sauvignon “SL”). Questo per cercare di proporre un’offerta completa che possa intercettare le diverse prefeI VINI 86 • Maremma Magazine • Agosto 2017 GUSTA La cantina renze dei mercati, in quanto il nostro obiettivo è quello di incrementare ed essere sempre più presenti sui mercati internazionali, per far conoscere e contribuire attivamente alla diffusione del brand Maremma e del Morellino di Scansano». I wine tour Il modo più semplice per apprezzare queste produzioni – soprattutto nel periodo estivo – è quello di visitare il wine shop aperto dal lunedì al sabato nella nuova struttura situata sulla Strada Statale Aurelia in loc. Collecchio al km. 163 (Bivio per Montiano, Magliano, San Donato, Saturnia) oppure partecipare ad un wine tour attraverso il quale è possibile visitare la cantina ed effettuare a seguire la degustazione dei vini abbinati ad un tagliere di prodotti tipici maremmani sulla Terrazza “Morellino”, con una vista che si estende dai vigneti di Morellino di Scansano fino al Mare dell’Argentario (prenotazioni al nr. 392 9506975). «I wine tour sono ormai una nostra costante in estate tesa a valorizzare il territorio ed i prodotti locali come i prodotti caseari del Caseificio Il Fiorino ed i salumi del salumificio Mori». L’agriturismo Ma Santa Lucia si diceva all’inizio non è solo vino. È anche accoglienza nella forma dell’agriturismo, situato a 2 km da Fonteblanda/Talamone e 15 Km da Grosseto e Orbetello, ai piedi del Parco Naturale della Maremma. Vicinissimo al mare di Talamone ed alle lunghe spiagge della costa, offre ai propri ospiti 6 camere con bagno, entrata indipendente, aria condizionata e cucina in comune. L’azienda dispone di area relax con ampio parco ed offre i propri prodotti che comprendono vini, olio extravergine e grappe, per vivere a pieno una vacanza in una vera tenuta di campagna dove l’agriturismo si integra alla perfezione all’attività vitivinicola principale dell’azienda. Info Azienda agraria Santa Lucia - Strada Statale Aurelia 264 (KM 161) – Fonteblanda (Orbetello) - Tel/Fax +39 0564 885474 cell. +39 392 9506975 | Web: www.azsantalucia.com | Mail: az.santalucia@tin.it | Facebook: slsantalucia | Instagram: azsantalucia GUSTA IL VINO DEL MESE | Viaggio alla scoperta dei vini di Maremma L’UNA Vermentino IGT Maremma Toscana di Poggio La Luna, carattere e personalità in un calice di vino Freschezza, carattere, piacevolezza. Sono i tratti di L’Una, bel Vermentino IGT Maremma Toscana dell’azienda Poggio La Luna, una delle ultime novità (ed altre ne arriveranno) di questa interessante realtà enologica nata dalla passione per la natura e per il vino di Elisabetta Tommasoni nel territorio del Comune di Scansano in piena zona Morellino. È questa l’etichetta che presentiamo nello spazio dedicato a “Il vino del mese” U DI CELESTINO SELLAROLI na piccola azienda biologica nel cuore della Toscana. Una delle tante piccole realtà italiane che, nonostante il periodo difficile, lavorano con passione ed impegno ottenendo prodotti di qualità eccellente tanto da tenere alta anche all’estero la meritata fama del vino italiano. 88 • Maremma Magazine • Agosto 2017 L’Azienda Poggio La Luna è la realizzazione di un sogno della sua fondatrice Elisabetta Tommasoni che nel 2012 ha rilevato, vicinissimo alle Terme di Saturnia, una piccola azienda abbandonata ma con grandi potenzialità. Un terreno difficile, in mezzo alla macchia mediterranea piena di animali selvatici come cinghiali, volpi, caprioli, lepri e fagiani, un terreno sassoso e perfetto per la vite! L’Azienda viene gestita con il minimo impiego di mezzi meccanici e di prodotti chimici, le viti convivono con le api che contribuiscono a tenere puliti i grappoli oltre che a produrre un ottimo miele. Su una superficie vitata di soli 4Ha Elisabetta, con Francesco Rossi agronomo e consulente enologico dell’azienda, alleva sangiovese, ciliegiolo, merlot, petit verdot e tra i bianchi vermentino, chardonnay e viogner. Un antico vigneto di sangiovese dal frutto blu intenso ricchissimo di polifenoli viene con grande attenzione recuperato da uno stato di abbandono ed è oggi prospero e rigoglioso. Se ne ricava L’UNO un vino della D.O.C. Maremma Toscana. Dai nuovi vigneti a breve l’Azienda metterà in commercio due nuove etichette, un Syrah doc maremma Toscana affinato in barrique ed un Morellino di Scansano docg. “A Scansano – sottolinea Elisabetta – non se ne può fare a meno”. In cantina Elisabetta lavora secondo l’etica della minima intromissione, guardando al patrimonio del terroir come decisivo nel formare il carattere del vino. “Un buon vino – ci tiene a precisare – si fa soprattutto sulla pianta: è la Natura che ce lo regala! Le pratiche di cantina hanno l’intento di accompagnare l’uva in una trasformazione più naturale possibile, limitando al minimo le manipolazioni. Un buon vino realizza l’incontro perfetto tra la natura ed il fattore umano”. Ma oggi parliamo di L’UNA IGT Maremma Toscana una bottiglia che in etichetta raffigura stilizzata la porta delle vecchie mura di Scansano, un modo molto elegante per dirci che quel vino è fortemente legato al territorio da cui proviene. “L’UNA – spiega ancora Eliabetta – nasce da uve vermentino, vendemmiate a fine settembre e selezionate ancora sulla pianta. Gli addetti specializzati nella raccolta prima di mettere i grappoli nelle cassette li osservano attentamente ed eliminano eventuali criticità in modo da portare in cantina solo la parte migliore della produzione. Questo ci permette di usare una quantità minima di anidride solforosa che risulta molto al di sotto anche di quella consentita dal disciplinare biologico. Durante la raccolta e nella fase di pigiatura viene usato del ghiaccio secco per mantenere sotto controllo la temperatura in modo da preservare al massimo il profilo aromatico delle uve, base imprescindibile per la caratterizzazione varietale dei vini. Quindi lasciamo iniziare la fermentazione spontanea con i lieviti autoctoni ad una temperatura controllata di circa 16°. Il vino rimane poi a maturare a contatto delle fecce fini per più di sei mesi, un’antica tecnica detta del “batonnage” che consiste nel rimescolare le fecce fini o nobili alla massa del vino in affinamento. Una volta ciò si faceva con un bastone, da qui il nome che viene usato. Lo scopo di questa operazione è quello di conferire maggiore intensità organolettica al vino finito. Non solo, ma ciò conferisce anche al prodotto maggiore stabilità proteica e tartarica rendendo così superflua qualsiasi aggiunta di coadiuvanti chimici”. Nel nostro caso i risultati non lasciano dubbi: il bouquet è caratterizzato da intense note floreali e fruttate. All’assaggio è fresco e sapido con intriganti sfumature minerali, dotato di piacevolezza e carattere. Di buona struttura è un vino decisamente invitante e mai banale dal finale persistente e coerente con i sentori percepiti all’olfatto. “Non vi resta – chiosa Elisabetta – che venire a degustarlo direttamente in cantina o scriverci per riceverlo a casa”. Chiudiamo con una curiosità sul nome dell’azienda e sull’importanza della luna. “Il nome dell’azienda Poggio La Luna non è stato scelto a caso. Il motivo è duplice. Da un lato c’è il fatto che la luna quando sorge o tramonta sembra accarezzare con i suoi raggi i nostri vigneti, Dall’altro come hanno sempre saputo i nostri vecchi contadini, la luna ha una grande influenza su tutte le fasi della lavorazione del vino. Noi siamo sempre molto attenti a svolgere tutte le operazioni agricole in armonia con i ritmi lunari: come da tradizione si imbottiglia con la luna calante i vini che dovranno affrontare un lungo invecchiamento e con la luna crescente i vini frizzanti e con la luna piena gli altri, ma mai imbottigliare con la luna nera o quando piove…”. Info: Azienda Vitivinicola - Poggio la Luna - Strada provinciale delle Ragnaie 58 - Pomonte - Scansano (GR) mail elisabetta@poggiolaluna.it - web www.poggiolaluna.it PRIMO PIANO • GUSTA • 89 GUSTA LA RICETTA| Piatti da sperimentare e... gustare Il Filetto… a modo nostro, una bontà in tavola tutta da godere Per la ricetta del mese presentiamo in questo numero il Filetto… a modo nostro, con una salsa molto semplice ma accattivante a base di cipolla, più estiva e più leggera delle salse classiche per questo tipo di carne. La preparazione può sembrare complessa, ma in realtà non lo è ed il risultato finale è strepitoso. Provare per credere! N DI ALISSA MATTEI ormalmente non prepariamo il filetto, molto più spesso la semplice tagliata di manzo, ma recentemente abbiamo trovato dei bellissimi filetti e così abbiamo deciso di far assaggiare ai nostri ospiti un vero filetto con una salsa molto semplice ma accattivante. Molto noto è il filetto alla Rossini (chiamato anche Tournedos alla Rossini): un grande classico della cucina francese creato dallo chef Moisson del ristorante parigino Café Anglais per il compositore d’opera Gioacchino Rossini che amava particolarmente i tartufi e 90 • Maremma Magazine • Agosto 2017 il foie gras. Ma decisamente invernale, così abbiamo pensato ad una salsa a base di cipolla, più estiva e più leggera delle salse classiche per questo tipo di carne. Il filetto ha corpo circa cilindrico con ai lati due muscoli più piccoli che in parte sono tutt’uno con il corpo centrale ed in parte ne sono separati da un piccolo strato di tessuto connettivo e grasso. Il tessuto connettivo ricopre anche in parte il corpo centrale. La preparazione prevede l’asportazione del tessuto connettivo di copertura e di quello un po’ più grasso che separa i due muscoletti laterali. Dopo aver tagliato le fette, ognuna può essere legata con dello spago da cucina per mantenerne la forma rotonda; questo accorgimento maschera anche le leggere aperture che si possono formare con l’asportazione del tessuto connettivo tra i muscoli che compongono il filetto. Una volta cotto, togliete lo spago ed il filetto conserverà la forma tondeggiante. Ingredienti per 6 persone Filetti 6 Cipolle rosse 0,5 Kg Vino rosso ¾ litro olio ev burro Sale Salvia qb una noce qb qualche foglia Preparazione Prima di tutto conviene preparare la salsa che richiede tempi di cottura più lunghi di quelli della carne. Tritare bene le cipolle e mettere ad ammorbidire a fuoco lento in un po’ di olio e vino. Aggiungere anche il burro che conferirà alla salsa un po’ di cremosità ed anche un po’ di sapore. Quindi inserite la salvia e salate. Lasciare cuocere a fuoco lento fino quasi alla evaporazione del vino. Il vino non deve evaporare tutto perché deve rimanere un po’ di liquido per contribuire alla cremosità della salsa. Dopo questa prima fase di cottura mettere il tutto in un tritatutto facendo attenzione a non mettere nel robot da cucina più di un quarto/terzo della sua capacità. La forte velocità di rotazione fa risalire la salsa lungo le pareti del contenitore e, se non è stagno, in parte la salsa potrebbe uscire all’esterno. Ad ogni modo dopo aver ridotto in crema l’impasto, lo avete pronto per condire i filetti. I filetti vanno tagliati spessi, non meno di 2 centimetri. Scaldare la piastra da carne portandola fino a 200° C e quindi appoggiarvi sopra i filetti. Se avete una griglia, preparate una buona quantità di brace. Cuocerli da ambo le parti formando una bella crosticina e mantenendo l’interno morbido. I tempi di cottura dovrebbero essere brevi (al massimo 5-7 minuti per parte a seconda dello spessore) lasciando l’interno “al sangue”, ma si possono anche allungare un po’ i tempi a seconda delle preferenze. Ricordo però che il filetto si mangia “al sangue”. Solo in questo modo si conserva e si può apprezzare la tipica tenerezza ed il sapore di questo pregiatissimo taglio di carne. So che a molti non piace mangiare carne semicruda, ma vi assicuro che in questo caso non sarebbe male farsi una piccola violenza. Sono sicura che dopo aver assaggiato un filetto cotto come si dovrebbe, molte idee sulla cottura della carne potrebbero cambiare in meglio. Contribuisco al tentativo di cambiare idea dicendo che il termine “al sangue” è molto improprio perché il sangue è nelle vene dell’animale mentre all’interno dei muscoli prevale invece l’acqua. Chiaramente il colore è molto simile, ma non è affatto sangue. La cottura del filetto va fatta “all’ultimo momento” ed appoggiato su un piatto caldo, che sia di portata o da tavola. Meglio servirlo già impiattato, a porzione, e coperto dalla salsa con la quale si possono anche fare piccoli giochi di fantasia sulle parti scoperte del piatto. Il colore della salsa è ovviamente violetto, quindi meglio usare un piatto bianco. *Alissa Mattei e Luciano Cipriani vi aspettano per assaporare questo, come tanti altri prelibati piatti della cucina maremmana, ma non solo, presso l’Agriturismo - Ristorante Casa Montecucco, situato tra Giuncarico e Ribolla, in loc. Castel di Pietra 58020 Gavorrano. Info per prenotazioni: tel. 0566 80135, e-mail casamontecucco@libero.it L’AGENDA L’AGENDA GIOVEDÌ 3 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore ZigZag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita Castiglione della Pescaia - ore 17:00 ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia Passeggiate | Punta Ala - Piazzale Marina di Punta Ala Cinema per bambini – Bambini • Follonica – Eventi Estate 2017 Grey Cat 2017 Street Jazz Vari gruppi musicali - Quartiere Senzuno, Via della Repubblica, Spiaggia di Levante. Dal pomeriggio alla sera. Ingresso libero • Gavorrano - Acrobati Tour Fa tappa al Teatro delle Rocce il tour di Daniele Silvestri - h. 21.30. Biglietti da € 31 a 40 (d.p. inclusi). Prevendite: Circuito Box Office www.boxol.it – www.ticketone.it • Grosseto - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 10 Grosseto e il mercato settimanale (punto d’incontro davanti al Duomo). Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese - Alfredo Sorichetti direttore. F.Schubert Ouverture 92 • Maremma Magazine • Agosto 2017 in do magg. D.591 “In stile italiano”, F.Schubert Sinfonia n.9 n do magg. D.944 “La Grande”. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Grosseto - Camilla racconta l’imperatrice Livia Percorso guidato presso il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma ore 19; a seguire Esposizione temporanea dei lavori realizzati dai bambini durante i laboratori del Campus Estivo a cura di Asd Area Danza. Apertura straordinaria fino alle 23, ingresso € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 – 0564 488760 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 16:30 “Un giorno da scriba”- Museo di Arte e storia delle Miniere - didattica per BAMBINI | ore 21:15 LIRICA IN PIAZZA “Tosca” • Massa Marittima - Giocando al museo: un giorno da Scriba Laboratorio didattico per bambini da 8 a 12 anni al Museo Arte e Storia delle Miniere ore 16.30. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Arena del Turchese Porto S. Stefano Disputa del Palietto Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Piazza dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Concerto Musica Lirica - Con te partirò Pro Loco Porto Ercole • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia DANIELE GIORGI CONCERTATORE E VIOLINO. Con musiche di Rota e Vivaldi. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, presenti su facebook VENERDÌ 4 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore ZigZag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:00 piazza Georg Solti - presentazione del libro di Morena Zuccalà Protocollo di Simulazione - lettura a cura di Anna Intartaglia, accompagnamento musicale Paolo Batistini - Evento | Punta Ala - Piazza delle Bandiere - Il Gira Mondo - intrattenimento bambini Bambini • Castiglione della Pescaia - Eventi stagione estiva 2017 a Le Mortelle Calendario di eventi alla fattoria Le Mortelle. Programma: Wine&Music - Tramonto tra note di vino e musica. Info & prenotazioni: visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 • Civitella Marittima - “Le sorelle trapunta” Spettacolo della compagnia teatrale “I Sottosopra”, una brillante commedia in tre atti per apprezzare le sorprese che alle volte la vita riserva - ore 21.00 in piazza 1° Maggio • Follonica – Eventi Estate 2017 Grey Cat 2017 Street Jazz Fantomatik Orchestra e vari gruppi musicali - Quartiere Senzuno, Via della Repubblica, Spiaggia di Levante. Dal pomeriggio alla sera. Ingresso libero GLI EVENTI DEL MESE GIORNO PER GIORNO • Grosseto - Corse al galoppo in notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Magliano in Toscana - Morellino Classica Festival Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Tenuta dell’Ammiraglia Magliano in Toscana Orchestra Filarmonica Giovanile Del Teatro Cilea di Reggio Calabria - Dir. Hakan Sensoy Davide Alogna, Violino. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Massa Marittima - BELLA STORIA! Nell’ambito del progetto “Il carcere in Biblioteca” Sacha Naspini presenta “Chiedi alla polvere” di John Fante presso la Biblioteca Comunale G.Badii ore 18. Al termine aperitivo per augurare una buona estate! Info: tel. 0566 906290-3 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Concerto Maram Oriental Ensemble -P.zza Cisterna Tatti | ore 21:15 LIRICA IN PIAZZA “Rigoletto” • Monte Argentario - Estate 2017 Spiaggia della Marinella Porto S. Stefano a partire dalle ore 17.00 Marinella Beach Party Pro Loco Porto S. Stefano • Montieri - Castagni e antichi seccatoi Passeggiata interamente dedicata ai boschi di castagno e alla loro storia e importanza come fonte di cibo per generazioni ore 9.30. Al termine piccola degustazione di prodotti tipici. Difficoltà medio-difficile. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 997024 • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Giannella, Casale della Giannella - Piano Recital Alberto Ferro “Dal classicismo all’impressionismo”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Paganico - Cena sotto le stelle Concerto per festeggiare l’estate e le sue notti illuminate. • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 Parco archeominerario di San Silvestro - INAUGURAZIONE MOSTRA. Nel suggestivo scenario della Rocca, presentazione della mostra dedicata al prof. Riccardo Francovich con letture sceniche. La mostra sarà visitabile fino al 1 settembre. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - COLORI E ODORI DEL MARE DEGLI ETRUSCHI. Visita e laboratorio per grandi e piccini. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Edoardo Bennato. Info: www.festambiente.it • Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale per le vie del borgo (fino al 6) • Sticciano Scalo (Roccastrada) – rEstate a Sticciano Istallazione in paese di uno scivolo acquatico, degustazione di prodotti locali e spettacoli musicali. • Tatti (Massa Marittima) – “Maram oriental ensemble” Concerto di musica mediorientale e non solo organizzato dall’assoc. cult. “Con-Tatti” in Piazza della Cisterna ore 21.30. Ingresso gratuito • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) - Archeologia sotto le stelle 2017 Conversazioni sui temi della Mostra presso il Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” ore 21.15. Focus sull’Efebo di via dell’Abbondanza… Ne parliamo con… Luigia Melillo, Responsabile Ufficio Restauro del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. A seguire brindisi in piazza (facoltativo) dolce/salato col Ritrovo di Bes (costo € 4). Dalle 22 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564 948058 SABATO 5 AGOSTO • Arcidosso - “Il secondo figlio di Dio. Vita, morte e misteri di David Lazzaretti” Spettacolo teatrale di e con Simone Cristicchi dedicato alla storia di David Lazzaretti, il “Cristo dell’Amiata” sul Monte Labbro. Ogni sera lo spettacolo inizierà alle ore 21:30. Il costo del biglietto è di 25.00 euro, comprensivo del servizio navetta. Info e prevendite: Pro loco Arcidosso: 0564 968084 / 388 8656971 • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore ZigZag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) | ore 21,15 Borgo Carige - CONCERTO PER FAX – “Ass. Ciotti F. P.” | ore 21,15 Borgo Carige - CONCERTO PER FAX – “Ass. Ciotti F. P.” • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Punta Ala - Bandiere stage - One Man Band - serata musicale con Giacomo Rossetti - Musica | Castiglione della Pescaia ore 21:30 piazza Solti - Un cappello pieno di bugie - spettacolo teatrale Compagnia dell’Anello - Teatro • Follonica – Eventi Estate 2017 Grey Cat 2017 Kenny Garrett Quintet “Do Your Dance” Teatro estivo Le Ferriere, ore 21.30. Da 18 a 20 Euro + d.p. L’AGENDA • 93 L’AGENDA Roccastrada, l’estate esplode con eventi fino a settembre Si chiama “…a Roccastrada d’estate” ed è il calendario unico di eventi promossi dalle associazioni e alcuni dall’amministrazione comunale di scena fino al mese di settembre, a Roccastrada e nelle diverse frazioni L ’estate entra nel vivo a Roccastrada, con un ricco programma di eventi promossi dalle associazioni e alcuni organizzati dall’amministrazione comunale. Il calendario unico, giunto alla sua terza edizione, comprende anche otto ecofeste, due in più rispetto allo scorso anno, e consolida la sensibilità verso l’ambiente con l’utilizzo di materiale biodegradabile e la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti durante le manifestazioni. la Sagra del Porcino a Roccastrada, dall’11 al 15 agosto e dal 18 al 20 agosto e la terza edizione di Stradelli, in programma domenica 27 agosto fra Sassofortino e Roccatederighi. A chiudere le iniziative ecoattente sarà il Settembre Roccastradino, in programma dal 1 al 10 settembre. “L’estate a Roccastrada e nelle diverse frazioni – afferma Emiliano Rabazzi, assessore alla cultura e all’ambiente di Roccastrada – torna ad animarsi grazie a posti numerati • Grosseto – Celebrazioni Laurenziane 8.30-20 “Raccolta di san Lorenzo” in 6 supermercati di Grosseto: Conad (via Sengal, via Clodia, Aurelia Antica), Simply (via Scansanese, via Einaudi), Todis ( via Repubblica Domenicana) • Massa Marittima - Estate 2017 ore 19:00 Cena in Bianco-Agosto Pratigiano-Prata | ore 21:15 LIRICA IN PIAZZA “Don Pasquale” • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21.15 concerto della Banda la Rinascente di Monterotondo • Monte Argentario - Estate 2017 L.Mare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Iniziativa Musicale “Flower Power” Comitato Pirati Porto Ercole | Porto S. Stefano Torneo di Bridge Associazione Bridge Argentario | Porto S. Stefano Cena Sociale Rione Valle | Porto S. Stefano Cena Sociale Rione Pilarella • Montemassi (Roccastrada) – Le Ciaccione Spettacolo Teatrale a cura della compagnia teatrale AUSER di Ribolla ore 21,00 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone - SUGGESTIONI NOTTURNE. Speciale apertura serale della Necropoli all’insegna della musica antica. Dalle 17.00 visite alla scoperta della Tomba dei Carri con il nuovo percorso sonorizzato. Al tramonto, performance musicale di Landucci. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Tre allegri ragazzi morti / Le luci della centrale elettrica. Info: www.festambiente.it • Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale per le vie del borgo (fino al 6) • Saturnia (Manciano) - “Terme di Saturnia sotto le stelle” Bagno di notte tra musica e atmosfera alle Terme di Saturnia per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali. Programma: Serata Speciale con Apericena a partire: dalle ore 19.30 Lounge Music con “Samu e Ettore”; a partire dalle ore 22.00 Musica dal Vivo con la Band “Le False Partenze”. Ingresso Apericena + Bagno by Night € 30,00. Ingresso dopo le 22.00 € 20,00. Info: tel. 0564 600111 • Sticciano Scalo (Roccastrada) – rEstate a Sticciano Istallazione in paese di uno scivolo acquatico, degustazione di prodotti locali e spettacoli musicali. DOMENICA 6 AGOSTO Il calendario “…a Roccastrada d’estate” proporrà, fino al mese di settembre, numerosi appuntamenti a Roccastrada e nelle diverse frazioni, con sagre dedicate ai sapori tipici del territorio, mostre di pittura e scultura, spettacoli teatrali e musicali, omaggi alle tradizioni popolari e la rievocazione storica ‘Medioevo nel Borgo’, in programma a Roccatederighi dal 4 al 6 agosto. Le ecofeste si sono aperte con la Sagra degli Strozzapreti, che si è svolta a Sticciano Scalo dal 7 al 9 luglio e dal 14 al 16 luglio, e sono proseguitecon la Trebbiatura nell’Aia a Roccastrada, la Sagra della Ribollita a Ribolla e la Sagra della Patata a Roccastrada. Nel mese di agosto le ecofeste riprenderanno con la Sagra del Maccherone a Sassofortino, dal 4 al 15 agosto; 94 • Maremma Magazine • Agosto 2017 un ricco cartellone di appuntamenti che comprenderà iniziative promosse dal Comune e altre che sosterremo ma che sono organizzate dalle nostre associazioni, sempre più attente alla tutela dell’ambiente come risorsa da valorizzare e preservare guardando al futuro. A tutte loro va il ringraziamento dell’amministrazione comunale, sia per la collaborazione mostrata nella predisposizione di un calendario unico che per la crescita delle feste ecoattente. Il loro aumento di anno in anno conferma la sensibilità delle associazioni e dei volontari che rendono possibili le manifestazioni e rappresenta un esempio sempre più virtuoso per tutti i cittadini e un’occasione per portare avanti concretamente l’impegno del Comune per una corretta gestione dei rifiuti e una crescente raccolta differenziata”. • Arcidosso - “Il secondo figlio di Dio. Vita, morte e misteri di David Lazzaretti” Spettacolo teatrale di e con Simone Cristicchi dedicato alla storia di David Lazzaretti, il “Cristo dell’Amiata” sul Monte Labbro. Ogni sera lo spettacolo inizierà alle ore 21:30. Il costo del biglietto è di 25.00 euro, comprensivo del servizio navetta. Info e prevendite: Pro loco Arcidosso: 0564 968084 / 388 8656971 • Follonica – Eventi Estate 2017 Grey Cat 2017 Arianna Masini 4et e presentazione libro degustazioni a cura dell’Ass.ne Ristoratori Pratini di Valle Apertivo + concerto + cena 20 Euro | Beach Party 2017 Spiaggia Ex-Tony’s. Dalle ore 22.00. Ingresso libero • Massa Marittima - Estate 2017 ore 16:00 “Notte dei desideri” – Cassero Senese- organizzato da “Le Brutte Persone” • Montorsaio (Campagnatico) - Concerti al Tramonto nei Casali di Maremma Azienda “Pierini & Brugi”, ore 19,00 – “Jazz in Belvedere”. Ingresso (concerto e cena) a pagamento. Info: 328 2266301 • Monte Argentario - Estate 2017 Lungomare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Flower Power Comitato Pirati Porto Ercole | Porto S. Stefano Cena Sociale Rione Croce • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 Festa del villeggiante dalle ore17.00 Stand Gastronomici e spettacoli itineranti; ore 21.30 Serata Dickinson • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Talamone, Hotel Capo d’Uomo - Piano Recital Zeyue Yang Vincitore concorso internazionale “Vila de Xàbia” “Giovane e Virtuoso”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Paganico - “Le sorelle trapunta” Spettacolo della compagnia teatrale “I Sottosopra”, una brillante commedia in tre atti per apprezzare le sorprese che alle volte la vita riserva - ore 21.00, piazza del Leccio • Parco della Maremma - X Pedalata in notturna nel Parco Regionale della Maremma Manifestazione cicloamatoriale organizzata dall’Associazione Culturale Sportiva Ombrone in collaborazione con il Parco Regionale della Maremma e con la coorganizzazione del comune di Grosseto. Info: tel. Adolfo Ghiribelli, tel. 329 1543593 • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Emilio e Valentina in collaborazione con Bar Centrale • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Flavio Insinna e la sua piccola orchestra in “La macchina della felicità”. Info: www.festambiente.it • Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale per le vie del borgo (fino al 6) • Salaiola (Arcidosso) - Festa della Luna XIII edizione, “Simboli della luna e del Culto” organizzata dall’Associazione L’Aquilaia LUNEDÌ 7 AGOSTO • Arcidosso - “Il secondo figlio di Dio. Vita, morte e misteri di David Lazzaretti” Spettacolo teatrale di e con Simone Cristicchi dedicato alla storia di David Lazzaretti, il “Cristo dell’Amiata” sul Monte Labbro. Ogni sera lo spettacolo inizierà alle ore 21:30. Il costo del biglietto è di 25.00 euro, comprensivo del servizio navetta. Info e prevendite: Pro loco Arcidosso: 0564 968084 / 388 8656971 • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 sagrato S. Giovanni Battista - LA LETTRICE - I Racconti di Edgard Allan Poe con Sara Donzelli a cura dell’accademia Mutamenti - Teatro • Castiglione della Pescaia - Notte Magica, notte di Plenilunio Visita guidata in notturna in barchino nel suggestivo paesaggio della Diaccia Botrona illuminato dal chiarore lunare Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 21. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Beach Party 2017 Spiaggia Ex-Tony’s. Dalle ore 22.00. Ingresso libero | Grey Cat 2017 GeGè Telesforo Quintet “Sound Zero” con cena all’aperto a cura dell’Ass.ne Ristoratori Piazza Sivieri via Amorotti ore 21.30 Ingresso libero. Cena alle 20.30 (a pagamento) con prenotazione tavolo • Massa Marittima - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 17, punto d’incontro davanti al Duomo. Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 18:00 “Bella storia” - Biblioteca Comunale - Letture brani John Fante • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Giuliano Palma in concerto Amm.ne Comunale • Orbetello – Dilettando Registrazione della fortunata trasmissione condotta da Carlo Sestini in onda su ToscanaTv e SienaTv. Per informazioni o iscrizioni contattare il 3483536655, il sito www.dilettando.it o la pagina Facebook • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Vinicio Capossela in “Combat Folk”. Info: www.festambiente.it MARTEDÌ 8 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Orto del Lilli PAROLE & NOTE - Apocrifa Orchestra omaggio a Fabrizio De Andrè – Musica • Castiglione della Pescaia - Visita guidata in lingua tedesca Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nel- la Riserva Naturale Diaccia Botrona - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 16. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. La maison Rouge classica a cura del Mº Fabio Montomoli. Recital per due violini “Un violino per due”, Joaquìn Palomares violino, Joaquìn Pàll Palomares violino - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 22. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Grey Cat 2017 Enrico Rava – Rava Tribe Teatro estivo Le Ferriere ore 21.30. Da 16 a 18 Euro + d.p. Posto unico • Grosseto - Music & Wine Cassero Senese ore 21,30 – “Omaggio alla musica Klezmer”. Ingresso a pagamento (interi € 10,00 - ridotti € 8,00). Gratis bambini fino a 10 anni. • Grosseto – Celebrazioni Laurenziane Grazie a guide turistiche professionali, sarà possibile compiere una visita alla Cattedrale e al centro storico, in un itinerario di fede e cultura alla scoperta della storia di Grosseto. Il ritrovo per i partecipanti sarà alle 18 all’Info point del Comune lungo corso Carducci. • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli de Roma Associazione Recitazione Argentario | Porto S. Stefano Torneo di Burraco Associazione Amici del Burraco | Porto S. Stefano Cena Sociale Rione Fortezza • Paganico - Corso di acquerello en plein air Evento presso la Tenuta di Paganico • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Anima Rino - Rino Gaetano Tribute Band • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Stefano Bollani “Napoli trip”. Info: www.festambiente.it • Scarlino - Laboratorio di fusione antica Riproduzione della fusione dei metalli in un forno “etrusco” per la fusione del bronzo e realizzazione di stampi in gesso o in terra rossa in cui sarà colato il metallo fuso per creare piccoli oggetti. Durata: 3 ore - Museo Archeologico del Portus Scabris ore 9. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 • Sorano - Passeggiando per Sorano Visita guidata al centro storico, al termine piccolo aperitivo presso la sagra del prosciutto e formaggio soranese. Ritrovo in Piazza Busatti ore 17:00. “A veglia da...” le opere di Dino Petri in mostra a Scansano T orna ad esporre nei luoghi natii l’artista Dino Petri. L’inaugurazione della classica personale che l’artista scansanese di nascita e massetano d’adozione tiene ogni anno nella patria del Morellino è prevista per mercoledì 2 agosto nella cornice della Galleria “Il Dentro”, nel centro storico di Scansano. La mostra dal titolo “A veglia da... Tra dipinti, incisioni, e un po’ di note” presenta oli, acquerelli, disegni e incisioni, un racconto di percorsi artistici MERCOLEDÌ 9 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21,15 Piazza Magenta MUSICA DA RIPOSTIGLIO | CORSE AL GALOPPO IN NOTTURNA – Ippodromo la Torricella • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita Vetulonia e le sue necropoli ore17:00 Museo archeologico di Vetulonia - Passeggiate | Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazzale Maristella Concerto orchestra Giorgio Franceschi - Musica • Follonica – Eventi Estate 2017 Talk Show – Paolo Ruffini presenta il Follonica Summer Festival 2017 Piazza a Mare ore 21.00. Ingresso libero | Les Guappecartò in concerto Piazza a Mare ore 22.15. Ingresso libero • Grosseto – Celebrazioni Laurenziane Grazie a guide turistiche professionali, sarà possibile compiere una visita alla Cattedrale e al centro storico, in un itinerario di fede e cultura alla scoperta della storia di Grosseto. Il ritrovo per i partecipanti sarà alle 18 all’Info point del Comune lungo corso Carducci | alle 21, da piazza Duomo, si snoderà la grande processione in onore di san Lorenzo, col carro trainato da due bellissimi buoi maremmani e su di esso la statua del Santo e la campana del ‘500, la sfilata dei butteri a cavallo, le autorità e la gente. • Manciano - Mercoledì al museo Attività didattica per bambini al Museo di Preistoria e Protostoria ore 17. Info: tel. 0564 620532 • Monte Argentario - Estate 2017 Lungomare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Concerto dei “Santarosa” Pro Loco Porto Ercole | Corso Umberto I originali, sempre legati al figurativo ma ogni volta diversi per linguaggio e tecnica in cui Petri si esprime. Nell’occasione protagonista sarà anche quella particolare situazione che da sempre ha caratterizzato il centro storico scansanese, la “veglia”, un appuntamento informale che riuniva amici e compaesani nei racconti, nei ricordi, negli stornelli. La Galleria “Il Dentro” riunirà quindi aspetti artistici e conviviali, “tra dipinti, incisioni e un po’ di note”. L’esposizione rimarrà aperta fino al 14 agosto, un’occasione anche per scoprire Scansano, uno dei paesi più suggestivi della Maremma. Info: tel. 329 3249836. L’AGENDA • 97 L’AGENDA (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario • Monterotondo Marittimo - Trekking al chiaro di luna Escursione in notturna al Parco delle Biancane tra vapori e scenari danteschi ore 21.00. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 917039 • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21.30 Il Giardino del Re Festival delle nuove Figure • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Esibizione Scuola di Ballo Odissea 2001 • Porto Santo Stefano - Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo Ciclo di visite guidate con i naturalisti e i biologi marini dell’Accademia Mare Ambiente e il tecnico dell’Acquario, durante le quali sarà possibile assistere alla somministrazione del cibo alle specie ospitate nella struttura - Acquario Mediterraneo dell’Argentario ore 10.45. Prenotazione obbligatoria. Info: tel. 0564 815933 – 327 6115515 • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Neri Marcorè e Gnù Quartet in “Omaggio a De André”. Info: www.festambiente.it • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Scarlino - Parco delle Costiere – Terra Rossa Facile escursione dai cantieri d’imbarco delle pirite attraverso la macchia mediterranea con splenditi paesaggi sulla 98 • Maremma Magazine • Agosto 2017 costa e sulle isole dell’ Arcipelago Toscano. Sosta in una delle cale per bagno rinfrescante. Durata: 3 ore. Ritrovo presso il parcheggio del porto turistico ore 9. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 GIOVEDÌ 10 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Castiglione della Pescaia - ore17:00 ufficio turistico Piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia Musica | Punta Ala - Piazzale Marina di Punta Ala - Cinema per bambini - Bambini • Castiglione della Pescaia – Dilettando Registrazione della fortunata trasmissione condotta da Carlo Sestini in onda su ToscanaTv e SienaTv. Per informazioni o iscrizioni contattare il 3483536655, il sito www.dilettando.it o la pagina Facebook • Follonica – Eventi Estate 2017 Ridere non costa niente. Alberto Farina cabaret comico Piazza a Mare, ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 10 Grosseto e il mercato settimanale (punto d’incontro davanti al Duomo). Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Celebrazioni Laurenziane Festa di san Lorenzo - ore 10.45 sul sagrato della Cattedrale, il vescovo Rodolfo con i canonici del Capitolo e le autorità civili e militari accoglieranno il vescovo Fausto Tardelli, a cui il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna rivolgerà un indirizzo di saluto a nome della comunità cittadina | ore 11 in Cattedrale Solenne Pontificale. Presiede il vescovo Tardelli. Durante la Messa il Sindaco offrirà e accenderà il cero votivo al patrono san Lorenzo a nome della città | ore 21.15 piazza Dante Concerto di san Lorenzo dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, diretta per l’occasione dal maestro Giuseppe Bruno, con Cesare Chiacchiaretta al bandoneon. Saranno eseguite musiche di Ciaikovsky e Piazzolla. Nell’intervallo, la Pro Loco consegnerà il Grifone d’Oro 2016 all’azienda casearia Il Fiorino. • Massa Marittima - Estate 2017 ore 16:30 “Giocando al Medioevo” - Museo San Pietro – didattica per BAMBINI | ore 19:00 CALICI SOTTO LE STELLE - per le vie del centro storico | ore 21:00 e 22:00 Visita guidata ai cunicoli delle Fonti dell’Abbondanza • Massa Marittima - Giocando al Medioevo: Dame e Cavalieri Laboratorio didattico per bambini da 6 a 12 anni al Museo di San Pietro all’Orto ore 16.30. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Massa Marittima - Massa SottoSopra In occasione di Calici di Stelle, visita ai cunicoli delle Fonti dell’Abbondanza ore 21.00/22.00. In collaborazione con il GSMM. Prenotazione obbligatoria allo 0566 902289. Costo 5 Euro, 3 Euro bambini 6-14 anni. Info: 0566 902289 • Massa Marittima - Calici di Stelle Degustazioni di vini a cura di Slow Food Monteregio in Piazza del Duomo dalle ore 19 alle 24 • Monte Argentario - Estate 2017 Via Scarabelli Porto S. Stefano ore 21.30 Ennio Porrino: Dalla Sardegna all’Argentario - Il Concerto dell’Argentarola per Orchestra e Chitarra Associazione Centro Studi Don Pietro Fanciulli • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 17.00 Concerto Corale Santa Cecilia e Musica insieme di Arezzo; ore 21.30 “Pinocchio” Il burattino e l’amore che lo rese libero • Pitigliano - Estate 2017 dalle 21,30 Centro Storico - Calici di Stelle - Percorso-degustazione Sapori e Note del Territorio • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una LE SAGRE Nella foto Magliano in Toscana che si appresta ad ospitare la 18esima edizione di Vinellando dal 18 al 20 agosto IN CORSO > fino a domenica 6 agosto (dal 31 luglio) • Capalbio SAGRA DELLA BRUSCHETTA Stand gastronomici ed iniziative varie in loc. Giardino (Capalbio) > fino a martedì 8 agosto (dal 28 luglio) • Montemerano (Manciano) SAGRA DELLA TRIPPA A cura della Polisportiva Montemerano. Info: tel. 320 9071566 > fino a domenica 22 agosto (dal 23 giugno, tutti i giorni) • Marina di Grosseto SAGRA DEL TORTELLO Stand gastronomici e serate danzanti con musica dal vivo, presso il campo sportivo in loc Il Cristo INIZIANO 3>6 agosto • Pancole (Scansano) SAGRA DELLA LASAGNA Manifestazione gastronomica 3>6 / 8>11 agosto • Scansano SAGRA DEL MORELLINO E DELLA BRACE Manifestazione gastronomica presso il Campo sportivo 4>6 agosto • San Quirico (Sorano) A TUTTA BIRRA Stand gastronomico, birra, concerti e spettacoli. Apertura stand gastronomico h. 19.00 4>6 agosto • Stribugliano (Arcidosso) SAGRA DELLA RICOTTA Manifestazione gastronomica 4>13 agosto • Porto Ercole XII FESTA DEL CINGHIALE A cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Fidasi 4>15 agosto • Sassofortino (Roccastrada) SAGRA DEL MACCHERONE Manifestazione gastronomica presso il Parco della Fonte di Vandro 4>20 agosto • Sorano SAGRA DEL PROSCIUTTO E DEL FORMAGGIO SORANESE Stand gastronomico, serate danzanti e concerti 6/13/15/20 agosto • Montieri SAGRA DELLA BISTECCA Torna anche quest’anno la mitica sagra all’interno del castagneto secolare “Il Piano” a 900 mslm. 7>13 agosto • Capalbio Scalo SAGRA DEL TORTELLO CAPALBIESE Stand gastronomici ed iniziative varie 11>15 / 18>20 agosto • Roccastrada SAGRA DEL PORCINO Cene con specialità locali a base di funghi porcini e intrattenimenti vari. Info: tel. 335 6963642 11>20 agosto • Bagnolo (Arcidosso) SAGRA DELL’ACQUACOTTA Manifestazione gastronomica in loc. Pratuccio 13 agosto • Santa Fiora A CENA DEGLI SFORZA Menù di un tempo 13>15 agosto • Santa Fiora SAGRA DELLA CIPOLLA DI SELVA Festa del drago e sagra della cipolla 14>20 agosto • Capalbio SAGRA DI FINE ESTATE Stand gastronomici ed iniziative varie 17>19 agosto • Castiglione della Pescaia FESTA DELLA MAREMMA Stand gastronomici ed iniziative varie in loc. Casa Mora (Palazzetto dello Sport) 17>20 agosto • Le Macchie (Arcidosso) XI SAGRA DELLA PATATA Degustazione di prodotti tipici a base di patate, rigorosamente coltivate nella zona del Monte Labbro 18-19 agosto • Boccheggiano (Montieri) BOCCHEGGIANDO 2017 Manifestazione per le vie del centro storico dedicata alla musica e all’arte di strada. Info e contatti: cell. 333 4417471 18>20 agosto • Magliano in Toscana VINELLANDO Manifestazione enogastronomica dedicata alla degustazione del Morellino di Scansano e non solo nel Centro storico brandesca di Arcidosso 23>27 agosto • Pomonte (Scansano) XXVI SAGRA DELLA ZUPPA DI FUNGHI Manifestazione gastronomica, abbinata ad iniziative varie 25>27 agosto • Catabbio (Semproniano) XXXI SAGRA DELLA POLENTA Stand gastronomici, discoteca in piazza, musica dal vivo 26 agosto>3 settembre • Paganico XLI SAGRA DELLA GRANOCCHIA Info: tel. 339 6379291 31 agosto>3 settembre • Pitigliano SETTEMBRE DI VINO Festa delle Cantine nel Centro storico 1>3 Settembre • Capalbio SAGRA DEI CAVALCANTI Stand gastronomici ed iniziative varie 18>27 agosto • Porto Ercole XXIV SAGRA DELLA FICAMASCHIA DORATA A cura dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Porto Ercole 1>6 settembre • Castiglione della Pescaia FESTA DEI PESCI (CALAMARO E SARDE) Stand gastronomici ed iniziative varie in loc. Casa Mora (Palazzetto dello Sport) 21>28 agosto • Arcidosso VII SAGRA DELLA PANZANELLA A cura dell’Associazione Aldo- 2 settembre • Marroneto (Santa Fiora) FESTA DELLA BIRRA Manifestazione gastronomica in loc. Piana del Riccio 21>27 agosto • Capalbio Scalo SAGRA DEL BUGLIONE Stand gastronomici ed iniziative varie 1>10 settembre • Roccastrada SETTEMBRE ROCCASTRADINO Festa folkloristica paesana L’AGENDA • 99 L’AGENDA Amiata Piano Festival, spazio ai concerti “Dionisus” cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, presenti su facebook • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Samuel in “Il codice della bellezza”. Info: www.festambiente.it VENERDÌ 11 AGOSTO Dal 24 al 27 agosto al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso, al via i concerti del ciclo “Dionisus” tra contaminazioni artistiche, esplorazione di linguaggi contemporanei e valorizzazione di giovani talenti. I l programma dell’Amiata Piano Festival 2017 prosegue con il ciclo dei concerti “Dionisus”, ultimo appuntamento prima della pausa autunnale: da giovedì 24 a domenica 27 agosto il Forum Bertarelli di Poggio del Sasso (Cinigiano, Grosseto), gioiello architettonico dall’acustica perfetta immerso nella suggestiva cornice naturale della Maremma grossetana, ospiterà quattro imperdibili appuntamenti della rassegna fondata e diretta da Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli. Si parte quindi giovedì 24 agosto con un inedito quanto affascinante spettacolo nel quale le note dei capolavori pianistici di Robert Schumann Carnaval op. 9 e Davidsbündlertänze op. 6 eseguite da Maurizio Baglini si fonderanno con le proiezioni multimediali create da Giuseppe Andrea L’Abbate e con i versi del poema Le Chant de toi recitati dal poeta, scrittore e musicista, Jean - Yves Clément, dando vita a un “cocktail” di suoni, immagini e parole di grande impatto emotivo. “Largo ai giovani” venerdì 25 agosto. Sul palcoscenico si esibirà l’Ensemble di fiati del Conservatorio “G. Verdi” di Milano, formato da alcuni tra i migliori studenti della blasonata istituzione milanese e diretto da Alessandro Bombonati, in un programma interamente dedicato alla musica di Richard Strauss. Anche la serata di sabato 26 agosto sarà all’insegna di giovani interpreti: sarà di scena l’Orchestra Senzaspine, composta da musicisti under 35, guidata 100 • Maremma Magazine • Agosto 2017 dalla prestigiosa bacchetta di Luciano Acocella nella rilettura della Quinta Sinfonia di Ludwig van Beethoven e del Concerto per violino e violoncello op. 102 di Johannes Brahms, con protagoniste due acclamate soliste d’eccezione, la violinista Anna Tifu e la violoncellista Silvia Chiesa, artista residente dell’Amiata Piano Festival. La diversità di proposte che contraddistingue il profilo di Amiata Piano Festival sarà alla base anche del concerto finale del ciclo “Dionisus”: domenica 27 agosto infatti i musicisti della Zefiro Baroque Orchestra, una delle realtà italiane fra le più rinomate al mondo, diretti da Alfredo Bernardini esploreranno l’universo musicale con una raffinata selezione di autori del settecento italiano. Come di consueto le serate saranno allietate dalla degustazione dei vini della Cantina Colle Massari accompagnata da alcuni prodotti tipici del territorio: un’occasione irripetibile per condividere un piacevole momento conviviale con gli artisti tra la quiete e la bellezza dei vigneti e degli uliveti della Maremma grossetana. Il cartellone dell’Amiata Piano Festival 2017 proseguirà, dopo la pausa autunnale, con i due Concerti di Natale l’8 e il 9 dicembre. I concerti iniziano tutti alle h. 19.00. Biglietti: www.boxofficetoscana.it Info: www.amiatapianofestival.com tickets@amiatapianofestival.com – tel.: + 39 339 4420336 • Campiglia Marittima (LI) - Apritiborgo! ABC Festival 2017 Festival internazionale del teatro di strada e del microteatro alla 13esima edizione nel Centro storico (fino al 15 agosto). Info: www.apritiborgo.it • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Orto del Lilli Festivalmar - Musica | Vetulonia - ore 21:30 piazza Vetluna - GREY CAT - Barbara Casini, Roberto Taufic Trio - Evento | Punta Ala - Piazza delle Bandiere spiaggetta del Porto - Le lanterne dei desideri - spettacolo per grandi e piccini - Teatro • Follonica – Eventi Estate 2017 Carnevale Estivo - Zona Nuova ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Marina di Grosseto, Chiesa di San Rocco “Saxophone colours: da Parigi a Buenos Aires, viaggio nei colori della musica” del Duo Saxophone Colours, Pianista: Giuliano Adorno; Sassofono: Davide Vallini • Grosseto – Celebrazioni Laurenziane ore 21, piazza Dante, “Riviviamoli Insieme”. Una serata revival degli ‘60 che vedrà sul palco una carrellata di artisti presentati da Mauro Tenerini e Lucio Lapalorcia. • Grosseto - Corse al galoppo in notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Teatro al Cassero “La tempesta” di Shakespeare • Monte Argentario - Estate 2017 Lungomare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Ricci Canta Zero Tributo a Renato Zero Pro Loco Porto Ercole | Via Scarabelli Porto S. Stefano ore 21.30 Rappresentazione Teatrale “Ricrionne” Associazione Centro Studi Don Pietro Fanciulli e Associazione Li Bindoli • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 16.30 Giochi tradizionali per ragazzi; ore 21.30 Flaco Biondini Quartet Tra tango e Dintorni • Montemassi (Roccastrada) – Omaggio al Barocco Tre serate dedicate alla musica Barocca, con animazioni, colori e stupore. • Monticello Amiata (Cinigiano) - Artificia Necessaria Mestieri e sapori di un tempo presso la Casa Museo e Centro Storico dalle ore 16. Info: tel. 0564 992839 - 340 2635946 • Montieri - Trekking a 6 zampe Escursione guidata in compagnia di alcuni cavalli per imparare ad avvicinarsi ed accudire questo fedele compagno di vita ore 9.30. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 997024 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - NEGLI ABISSI DEL MUSEO. Visita animata con letture di Daniele Gargano e laboratorio. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Ciccialsugo Spettacolo per Bambini • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Planet Funk. Info: www.festambiente.it • Scansano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Sasseta Alta I Superottoni del Teatro Massimo di Palermo Dir. Michele De Luca. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) - Archeologia in jazz. Grey Cat Jazz Festival Concerto Barbara Casini con Duo Taufic presso il Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” ore 21.30. Apertura straordinaria del Museo dalle ore 19.00 alle ore 23.00 al prezzo speciale di € 2.50. Dalle 22 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564 948058 SABATO 12 AGOSTO • Campiglia Marittima (LI) - Apritiborgo! ABC Festival 2017 Festival internazionale del teatro di strada e del microteatro alla 13esima edizione nel Centro storico (fino al 15 agosto). Info: www.apritiborgo.it • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazzale Maristella - Ciccialsugo - intrattenimento per bambini - Bambini | Tirli - ore 21:30 piazza del Popolo - Serata danzante – Musica | Punta Ala - Spettacolo musicale - Notte d’Autore - con la scuola di musica CdP - Musica • Castell’Ottieri (Sorano) - Banchetto alla corte degli Ottieri Corteo e cena Medioevale. Il menù proposto che si compone di cinque servizi è rigorosamente attinente all’epoca per quanto riguarda le materie prime e l’esecuzione. • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Spettacolo teatrale - P.zza Cisterna Tatti • Monte Argentario - Estate 2017 Campo Sportivo Loc. Le Piane Sealand Associazione Giovani Porto S. Stefano | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Talk Show Palio Marinaro Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Porto Ercole Fiera Antiquariato • Montemassi (Roccastrada) – Omaggio al Barocco Tre serate dedicate alla musica Barocca, con animazioni, colori e stupore. • Monticello Amiata (Cinigiano) - Artificia Necessaria Mestieri e sapori di un tempo presso la Casa Museo e Centro Storico dalle ore 16. Info: tel. 0564 992839 - 340 2635946 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Visita animata sotto le stelle dell’Acropoli di Populonia. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.00 Piazza della Repubblica Live Music – Beelive in collaborazione con Caffè degli Archi • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spet- D tacoli: Levante in “Estate nel caos”. Info: www.festambiente.it • Roccatederighi (Roccastrada) – Nutella Party Serata musicale in piazza Mazzini • Saturnia (Manciano) - Escape from Polo Culturale Aldi Enigmi e indovinelli per scoprire l’arte di Pietro Aldi attraverso particolari racconti, guidati tra le sale della pinacoteca presso il Polo Culturale Pietro Aldi dalle 18 alle 20. Prenotazione obbligatoria al tel. 347.8197585. A seguire degustazione di vini e prodotti locali a cura del consorzio l’Altra Maremma (costo euro 5.00). Info: tel. 0564 438234 • Tatti (Massa Marittima) – “Un cappello pieno di bugie” Commedia interpretata dalla Compagnia dell’Anello di Ribolla organizzata dall’assoc. cult. “Con-Tatti” in piazza della Cisterna ore 21.30. Ingresso gratuito • Saturnia (Manciano) - “Terme di Saturnia sotto le stelle” Bagno di notte tra musica e atmosfera alle Terme di Saturnia per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali. Programma: “Spirity”… alle Terme in collaborazione con Jacobelli Liquori: a partire dalle 22.00 DJ Set con Paolo Verò e Carlo Ottimo. Costo € 20,00 a persona. Info: tel. 0564 600111 DOMENICA 13 AGOSTO Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Antica Fattoria La Parrina Piano Recital Antonio Galera “Da Chopin a Granados”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Orbetello - Laguna Trend Manifestazione targata Innocenteventi e Pro Loco Lagunare in piazza Eroe dei Due Mondi dalle ore 22.00, un evento di moda e spettacolo che da 20 anni anima la suggestiva la cittadina lagunare. Info: tel. 0564 860447 • Pitigliano - Estate 2017 V Ministaffetta “Tra Cielo E Terra” - ore 16.15 ritrovo davanti alla Cattedrale; ore 16.30 Santa Messa per “I Ragazzi del Cielo”; ore 18.00 Ministaffetta; ore 21.00 Don Giosy in concerto (Piazza della Repubblica) Riflessioni... ed altri spettacoli... • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Emis Killa. Info: www.festambiente.it • Santa Fiora - A cena degli Sforza Menù di un tempo • Scansano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Teatro Castagnoli “Incontro con lo Scrittore” Franco Marcoaldi – Ed. Einaudi - Ivano Battiston, Fisarmonica. In collaborazione con Bastogi Libreria Orbetello; ore 21 Concerto di Mark Springer, Piano and the Lochrian Ensemble & String Quartet London. In Collaborazione con Il Castello di Potentino Charlotte Horton. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Campiglia Marittima (LI) - Apritiborgo! ABC Festival 2017 Festival internazionale del teatro di strada e del microteatro alla 13esima edizione nel Centro storico (fino al 15 agosto). Info: www.apritiborgo.it • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Mamma Mia il Musical - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 25 a 43 Euro + d.p. posti numerati • Massa Marittima - Estate 2017 ore 17:00 sorteggio tiri per Balestro del Girifalco | ore 21:30 Musica in Piazza - Tatti • Monte Argentario - Estate 2017 Porto Ercole Fiera Antiquariato • Montemassi (Roccastrada) – Omaggio al Barocco Tre serate dedicate alla musica Barocca, con animazioni, colori e stupore. • Monticello Amiata (Cinigiano) - Artificia Necessaria Mestieri e sapori di un tempo presso la Casa Museo e Centro Storico dalle ore 16. Info: tel. 0564 992839 - 340 2635946 • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 • Campagnatico - Concerti al Tramonto nei Casali di Maremma Villa Bellaria, ore 19,00 – “Viaggio nella Musica della Vecchia America”. Ingresso (concerto e cena) a pagamento. Info: 335 6097438 • Campiglia Marittima (LI) - Apritiborgo! ABC Festival 2017 Festival internazionale del teatro di strada e del microteatro alla 13esima edizione nel Centro storico (fino al 15 agosto). Info: www.apritiborgo.it • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, P.za Magenta BALLO IN PIAZZA • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 19:00 parrocchia S. Maria materia che le compone e di ricostruire una visione personale dell’immagine osservata. L’allestimento dello spazio espositivo è stato concepito in modo che lo spettatore, attraversandolo, si troverà di fronte a delle immagini che vogliono rievocare le tappe che ogni uomo affronta durante la propria vita con il dubbio se queste debbano essere considerate degli ostacoli o delle soluzioni e con la speranza di trovare la propria “assoluzione” al termine di questo percorso». Durante il vernissage che si è tenuto il 30 luglio è stata presentata la performance ideata e diretta da Luca Gaeta. La mostra rimarrà aperta fino al 22 agosto. LUNEDÌ 14 AGOSTO La mostra EGO/ASSOLVO al Frantoio di Capalbio opo il successo della mostra risultato del lavoro degli artisti della prima TREELINE Artist Residency, l’associazione culturale Il Frantoio presenta il progetto EGO/ASSOLVO «nato dalla volontà – si legge nelle note di presentazione – di due pittori di interpretare i “vizi” moderni e antichi. Le opere iperrealiste di Simone Piccioni e di Giampaolo Addari fanno riflettere sui vizi danteschi e sul fatto se possano essere ancora considerati peccaminosi o se questi abbiano lasciato il passo ad altri fenomeni che rappresentano meglio la distorsione della società. Dal confronto delle opere, lo spettatore si troverà a fare una scelta: immergersi nella visione di Simone Piccioni, meticolosa e satura di simboli, dove la luce sembra fissata in un attimo assoluto che la pittura blocca nel suo corpo liquido prima che si dissolva nell’oblio; oppure in quella di Giampaolo Addari, dove le opere sottraggono chi le osserva dalla necessità dell’identificazione forzata donando la possibilità di perdersi nella L’AGENDA • 103 L’AGENDA Goretti - Santa Messa celebrata da SE Vescovo di Grosseto seguirà processione dell’Assunta e benedizione caduti in mare • Follonica – Eventi Estate 2017 Fuochi artificiali - Piazza a Mare ore 23.00. Ingresso libero • Marroneto (Santa Fiora) - Festa dell’Assunta a Marroneto Piana del Riccio • Monte Argentario - Estate 2017 Processione in notturna a Porto S. Stefano • Massa Marittima - Estate 2017 ore 11:00 Visita guidata al Duomo e alla Cripta | ore 21:00 BALESTRO del GIRIFALCO - Piazza Garibaldi • Massa Marittima - I Misteri di Massa Alla scoperta dei luoghi segreti della città: il Duomo e la Cripta ore 11.00. Prenotazione obbligatoria allo 0566.902289. Costo 5 Euro, 3 Euro bambini 6-14 anni. Info: 0566 902289 • Massa Marittima - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 17, punto d’incontro davanti al Duomo. Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Matthias Martelli Il Mercante di Monologhi divertente, folle, visionario Vincitore: Premio Locomix - Cantieri di Strada - Premio Alberto Sordi • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Sabina Guzzanti in “Come ne venimmo fuori”. Info: www.festambiente.it • Roccatederighi (Roccastrada) – Palio storico dei Ciuchi Antica corsa dei sestieri. 5 contrade (Nobili, Torre, Tramonto, Corso, Ventosa) si confrontano su tre batterie in sella ai propri somari. In palio c’è il drappo dipinto per l’occasione. • Santa Fiora - Amiata un mondo d’acqua Visita guidata di circa tre ore dalle 9.30: Museo delle Miniere di Mercurio del Monte Amiata, Centro storico, Chiesa della Pieve e terrecotte robbiane, Peschiera, Chiesa della Madonna delle Nevi, Galleria sorgente acquedotto del Fiora. Richiesta prenotazione. Info: tel. 0564 978823 – 328 1113419 104 • Maremma Magazine • Agosto 2017 • Saturnia (Manciano) - “Terme di Saturnia sotto le stelle” Bagno di notte tra musica e atmosfera alle Terme di Saturnia per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali. Programma: Serata Speciale con Spettacolo Pirotecnico: a partire dalle ore 22.00 DJ Set con “Samu e Ettore”. Costo € 20,00 a persona. Info: tel. 0564 600111 MARTEDÌ 15 AGOSTO • Campiglia Marittima (LI) - Apritiborgo! ABC Festival 2017 Festival internazionale del teatro di strada e del microteatro alla 13esima edizione nel Centro storico (fino al 15 agosto). Info: www.apritiborgo.it • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Tirli - ore 21:30 piazza del Popolo - Serata danzante - Musica • Castiglione della Pescaia - Visita guidata in lingua tedesca Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 16. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. Simone Baggia in concerto. Una miscela di poliritmie e calde sonorità per… un giro intorno al mondo. Simone Baggia lap steel guitar, charango, ukulele, resophonic guitar - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 22. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 - Max Gazzè in concerto Arena Parco Centrale, ore 21.30. 28 Euro + d.p. Posto unico • Manciano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19-22 Castello di Manciano Migliore Gioventù Musicale Toscana - Lisa Bini, Flauto Daniele Giorgi, Chitarra. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21.30 GREY CAT JAZZ FESTIVAL al MUSEO San Pietro – “Purple Whales” • Marroneto (Santa Fiora) - Festa dell’Assunta a Marroneto Piana del Riccio • Massa Marittima - Grey Cat Jazz Festival: Purple Whales Concerto con S. Graziano e A. Lanzoni (composizione), F. Rhodes (piano), N. Berrill (voce e violoncello), M. Tino (sax tenore), S. Tamborrino (batteria), special guest D. Grechi Espinoza (sax). Complesso Museale di San Pietro all’Orto, Corso Diaz ore 21.30. Costo 5 Euro. Info: 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Arena del Turchese Porto S. Stefano ore 19.00 Disputa del Palio Marinaro Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Negramaro Tribute Band • Rispescia (Grosseto) - Festambiente Festival nazionale di Legambiente alla sua 29esima edizione presso il Centro di Educazione Ambientale. Programma spettacoli: Luciano Messenjah. Info: www.festambiente.it • Rocchette di Fazio (Semproniano) – Inaugurazione Inaugurazione Via Tribuno Tonini e presentazione del libro “Ottave” di Elino Rossi e improvvisazione poetica MERCOLEDÌ 16 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CORSE AL GALOPPO IN NOTTURNA – Ippodromo la Torricella • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Vetulonia e le sue necropoli - ore 17:00 ritrovo museo archeologico di Vetulonia - Passeggiate • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Ermal Meta in concerto - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 23 a 40 Euro + d.p. posti numerati • Manciano - Mercoledì al museo Attività didattica per bambini al Museo di Preistoria e Proto- I MERCATINI ogni martedì, mercoledì, giovedì e sabato • Grosseto MERCATINO DI CAMPAGNA AMICA - FILIERA CORTA Mercato di prodotti locali promosso da Coldiretti. Location: ogni giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00, nel Chiostro di San Francesco in Piazza San Francesco; ogni martedì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 in via Roccastrada; ogni giovedì dalle ore 8 alle ore 13 presso il cortile della Chiesa del Cottolengo ogni martedì, giovedì e sabato • Grosseto MERCATO CONTADINO DELLA MAREMMA Mercato rionale promosso da CIA GROSSETO. Gli appuntamenti si svolgono il martedì a Barbanella (Parcheggio della Fondazione Il Sole in viale Uranio), il giovedì a Gorarella (piazza Donatello, tra via Giotto e Viale Michelangelo) e il sabato nel quartiere “Cittadella” (parcheggio via Svizzera/via Repubblica Dominicana), sempre con orario 7.00-13.30. Info: tel. 0564462257 - 0564 452398 ogni martedì • Grosseto LO SBARAZZO D’ESTATE Mercatino del collezionismo, antiquariato, usato, opere dell’ingegno, presso la Fondazione Il Sole onlus via Uranio 40 (zona Verde Maremma), dalla mattina alla sera. Info: tel. 380 1939415 ogni sabato • Follonica MERCATO DEI PRODOTTI AGRICOLI DEL TERRITORIO Appuntamento con il mercato dei prodotti agricoli del territorio organizzato grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e la Coldiretti ogni sabato mattina al Parco centrale 7-8 agosto / 14-15 agosto / 21-22 agosto / 28-29 agosto • Punta Ala (Castiglione della Pescaia) MERCATINO DELL’ARTIGIANATO Tradizionale mercatino dell’artigianato in piazza delle Bandiere - zona Porto. Info: tel. 0564 922217 1-2 / 5-6 / 8-9 / 12-13 / 1920 agosto • Santa Fiora MERCATINI Mercatini in piazza Garibaldi 4>6 agosto • Stribugliano (Arcidosso) SAGRA DELLA RICOTTA Mercatino dell’artigianato, antiquariato e arte e ingegno 5-6 agosto • Orbetello “ORBETELLO ANTIQUARIA” Mercatino dell’antiquariato, modernariato, collezionismo vario per le vie del centro storico. Info: tel. 0564 860447 5-6 / 13-14-15 / 19-20 agosto / 2-3 / 9-10 settembre • Capalbio MERCATINO 6 agosto • Salaiola (Arcidosso) FESTA DELLA LUNA Mercatino dell’arte e ingegno, artigianato, energie alternative, sostenibilità ambientale, ecc. 11>20 gosto • Scansano MOSTRA MERCATO DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI A cura del Comune di Scansano presso le ex Scuole elementari 11-12-13-14-15 / 26-27 agosto • Capalbio Scalo MERCATINO 12-13 agosto • Bagnoli (Arcidosso) INCONTRANDOSI SOTTO LE STELLE Mercatino dell’arte, dell’ingegno e dell’artigianato, antiquariato, prodotti tipici locali e nazionali 12>15 agosto • Arcidosso MERCATINO Mercatino dell’artigianato, antiquariato, arte e ingegno, dolciumi e prodotti locali 12-13 agosto • Marina di Grosseto L’ANGOLO DEL COLLEZIONISTA Mercatino del collezionismo per collezionisti e non…! in via XXIV Maggio. Info: tel. 0577 281619 12-13 agosto • Follonica MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo in via Amorotti. Orario: 8/24. Info: Alessandro tel. 347 8709729 12>20 agosto • Sorano MOSTRA MERCATO: SORANO INCONTRA L’EUROPA Artigianato, antiquariato, modernariato, laboratori, produttori km 0, spettacoli serali, animazione. 16 agosto • Santa Fiora “FIERA SAN ROCCO” Tradizionale Fiera di San Rocco con Tradizionale “Trippata” Loc. Parco Pinettina 17>19 agosto / 2-3 settembre • Porto Santo Stefano MERCATINO Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato e prodotti alimentari in Corso Umberto, ore 8/24. Info: tel. 347 8709729 17>20 agosto • Orbetello INCONTRO D’ESTATE Mercatino di antiquariato, modernariato, oggettistica, collezionismo vario, all’interno dei Giardini Chiusi di Piazza Mario Cortesini. Info: tel. 0564 860447 18>20 agosto • Macchie (Arcidosso) SAGRA DELLA PATATA Mercatino dell’arte e ingegno, dell’antiquariato e artigianato, prodotti tipici locali 19-20 agosto • Follonica MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo in viale Italia (Pratoranieri). Info: tel. 347 8709729 19-20 agosto • Marina di Grosseto MAREMMA ANTIQUARIA Consueto mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo a cura di Confesercenti in via XXIV Maggio. Info: tel. 0564 438815 - 328 4112702 25>27 agosto • Arcidosso MERCATINO Mercatino dell’arte e ingegno, dell’artigianato e antiquariato, prodotti tipici locali e dolciumi 26-27 agosto • Castiglione della Pescaia MERCATINO Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato sul Lungomare. Info: tel. 347 8709729 settembre tutti i fine settimana • Grosseto LO SBARAZZO Info: 380 1939415 1 settembre • Follonica NOTTE BIANCA Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato e prodotti alimentari in via Litoranea. Info: tel. 347 8709729 L’AGENDA • 105 L’AGENDA Teatro, Musica e Danza, al via “Sovana in Arte” 2017 Tutto pronto a Sovana (Sorano) per “Sovana in Arte” la bella rassegna indipendente di Teatro, Musica e Danza promossa dall’Associazione Culturale “I Sogni in Teatro” con la direzione artistica di Francesca Ventura S i svolge da nove anni a Sovana borgo medievale annoverato tra i Borghi più belli d’Italia ed è una rassegna indipendente di Teatro, Musica e Danza. Parliamo di Sovana in Arte la bella kermesse promossa dall’Associazione Culturale “I Sogni in Teatro”, formata per lo più da giovani, che mettono il loro operato al servizio delle iniziative che si svolgono nella magnifica sede di Palazzo Bourbon del Monte. Gli eventi sono tutti accuratamente selezionati dal Direttore Artistico, Francesca Ventura, attrice, scrittrice e regista. Nel corso degli anni molti sono stati gli attori, i musicisti, i cantanti, i registi, gli scenografi e i ballerini, italiani e stranieri, che si sono avvicendati nel salone principale del Palazzo e nel giardino, prestando il loro contributo artistico alla valorizzazione del Territorio, che è la missione finale della rassegna, motivo per cui Sovana in Arte ha i patrocini gratuiti di tutto il territorio. Agli eventi di spettacolo si sono avvicendate numerose mostre d’arte figurativa, e presentazioni di libri di autori contemporanei che hanno poi tenuto corsi di scrittura ed Arte fuori rassegna. Grazie al sostegno delle attività di zona e del pubblico pagante la rassegna ha mantenuto un livello artistico 106 • Maremma Magazine • Agosto 2017 costante nel tempo e anche quest’anno l’Associazione propone due concerti di altissimo profilo artistico: il 23 agosto approda a Sovana il talentuoso violinista Stefano Mhanna, giovanissimo virtuoso, fiore all’occhiello della nostra nazione, mentre il 25 si esibirà, la band di Freddie Maguire, blues voice internazionale, dopo aver chiuso il Festival internazionale del blues a Zacatecas, Messico. Tra i due concerti, la sera del 24, un omaggio a Carlo Cassola, con presentazione dell’autore a cura di Federica Marchetti, voci recitanti di Giuseppe Renzo e Francesca Ventura. La prenotazione è altamente consigliata perché gli eventi si svolgono nel giardino e nel salone principale della dimora storica, e i posti sono limitati. Serata grandi talenti solo su prenotazione, posti limitati - Concerto blues € 12 - Recital € 10 - Bambini € 1 - Cinema € 5 con tessera associativa. Biglietteria dalle ore 21 presso Palazzo Bourbon del Monte, Piazza del Pretorio 3, Sovana. Info e prenotazioni: tel. 334 2275656 - E-mail: comunicazione@palazzobourbondelmonte.it - info: www.isogniinteatro.org - FB Sovana in Arte storia ore 17. Info: tel. 0564 620532 • Manciano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19-22 Castello di Manciano Migliori Allievi Conservatorio Santa Cecilia Roma e Conservatorio Rieti. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Monte Argentario - Estate 2017 Arena del Turchese Porto S. Stefano ore 19.00 Disputa del Paliotto Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Concerto della Banda Comunale “G. Ivo Baffigi” | Porto S. Stefano ore 23.30 Fuochi d’artificio Amm.ne Comunale • Monterotondo Marittimo - Fumacchi e formaggi Escursione al Geosito di Interesse Regionale le Biancane tra vapori e scenari unici ore 16.00. A seguire visita al Caseificio Geotermico e piccola degustazione. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 917039 • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21.30 La storia di Pinocchio Festival delle Nuove Figure • Orbetello - Festival Le Crociere Musica, danza e teatro sulla laguna a cura del Comune di Orbetello in collaborazione con Ad Arte Spettacoli nel nuovo allestimento sulla laguna (piazza Marinai d‘Italia). Programma: Massimo Ranieri con il suo one man show Sogno o son desto… in viaggio, ideato e scritto con Gualtiero Peirce. Info e prevendite: tel. 0564 860447. Prevendite On Line: www.boxol.it - www.ticketone.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 18.30 Piazza della Repubblica – Tombola; ore 21.30 Piazza della Repubblica Cabaret Night: Special Guest Dado canta La Notizia • Porto Santo Stefano - Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo Ciclo di visite guidate con i naturalisti e i biologi marini dell’Accademia Mare Ambiente e il tecnico dell’Acquario, durante le quali sarà possibile assistere alla somministrazione del cibo alle specie ospitate nella struttura - Acquario Mediterraneo dell’Argentario ore 10.45. Prenotazione obbligatoria. Info: tel. 0564 815933 – 327 6115515 • Roccatederighi (Roccastrada) – “Il Sedici d’Agosto” Musica popolare in Piazza del Tufolino • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Sassofortino (Roccastrada) - Gray Cat Jazz Festival Rassegna musicale presso il Parco Comunale Fonte di Vandro • Scarlino - Parco delle Costiere – Terra Rossa Facile escursione dai cantieri d’imbarco delle pirite attraverso la macchia mediterranea con splenditi paesaggi sulla costa e sulle isole dell’ Arcipelago Toscano. Sosta in una delle cale per bagno rinfrescante. Durata: 3 ore. Ritrovo presso il parcheggio del porto turistico ore 9. Info: tel. 0566 844381 328 3708578 • Sovana (Sorano) - 48° Marcialonga Sovana-Sorano Corsa podistica su strada di 9,6 km ore 18:00. • Tatti (Massa Marittima) – Concerto Concerto di chitarre classiche del Duo Barlotta-Egielman organizzato dall’assoc. cult. “Con-Tatti” nella Chiesa dell’Assunta in piazza della Cisterna ore 21.15. Musiche di Rossini, Ravel, Piazzolla, Mertz, Takemitzu, Albeniz, Bach e Domeniconi. Ingresso gratuito. GIOVEDÌ 17 AGOSTO • Cana (Roccalbegna) - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Cana, Roccalbegna 1ª Ed. Premio Porciatti Fondazione Atlante; ore 21 Chiesa della Madonna del Conforto Nimrod Trio Berlin • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21,15 Piazza Magenta - CAPALBIO IN JAZZ • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita Castiglione della Pescaia - ore 17:00 ritrovo ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia - Passeggiate | Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Orto del Lilli - Dilettando 2017 bagnanti allo sbaraglio - presenta Carlo Sestini - Evento | Punta Ala - piazzale della Marina di Punta Ala - Cinema per bambini - Bambini • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Paolo Ruffini in “Un grande abbraccio” - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 11,5 a 20,5 Euro + d.p. posti numerati • Grosseto - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 10 Grosseto e il mercato settimanale (punto d’incontro davanti al Duomo). Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Caccia al tesoro – Museo della Miniera - didattica per BAMBINI • Massa Marittima - Giocando al Museo: caccia al Tesoro in Miniera in notturna Laboratorio didattico per bambini da 6 a 12 anni al Museo della Miniera ore 21. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Chiesa di S.Stefano Protomartire ore 21.30 Terre di Maremma Classica Jazz Festival - Concerto per organo del Maestro Ennio Cominetti Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I Porto S. Stefano Esposizione prodotti tipici Ccn Centro Storico Porto S. Stefano • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 Grey Cat 2017 Stefano Scalzi e Libera orchestra • Montieri - Trekking al chiaro di luna Emozionante esperienza nei luoghi meno contaminati dall’inquinamento luminoso, dove la luce naturale aiuta a riportare L l’uomo a ritemprarsi nella lettura della propria pura esistenza ore 21.00. Difficoltà medio-difficile. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 997024 • Orbetello - Festival Le Crociere Musica, danza e teatro sulla laguna a cura del Comune di Orbetello in collaborazione con Ad Arte Spettacoli nel nuovo allestimento sulla laguna (piazza Marinai d‘Italia). Programma: Vittorio Sgarbi presenta Caravaggio, spettacolo nel quale il critico coinvolge ed ipnotizza il pubblico attraverso un’affabulazione intorno al genio tempestoso di Michelangelo Merisi. Info e prevendite: tel. 0564 860447. Prevendite On Line: www.boxol.it - www.ticketone.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica – Gazebo Johnson Righeira Live. A Seguire Dj Energy • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, presenti su facebook VENERDÌ 18 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - La natura in Maremma Caccia al tesoro a squadre attraverso un percorso ideato per conoscere gli spettacolari ambienti naturali della Maremma Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 17. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Punta Ala - piazza delle Bandiere - Teatro dei burattini - Bambini | Castiglione della Pescaia - ore 23:00 spettacolo pirotecnico - Evento • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Elio e le Storie Tese in concerto - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 23 a 40 Euro + d.p. posti numerati • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese - Diego Ceretta direttore, Igor Riva violino, Agnes Molnar soprano. C.A.Landini Novità, G. Ruggeri Fanny per violino e orchestra, N. Paganini Le streghe per violino e orchestra, G.F. Handel Rejoice greatly, O daughter of Zion, aria dal “Messiah”, M. TaralliCantata sacra per soprano e orchestra, G. Verdi Ave Maria da “Otello”, W.A. Mozart Sinfonia n.9 in la magg. K201. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Marina di Grosseto, Chiesa di San Rocco “Concerto lirico per la Pineta”: Antonella Biagioni - soprano, Luana Viciani - mezzosoprano, Federico Pistolesi - tenore, Silvia Striato - soprano, Claudio Lonzi - baritono. Matteo Andreini, pianoforte. • Grosseto - Corse al galoppo in notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Magliano in Toscana – Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla degustazione del Morellino di Scansano e non solo nel Centro storico. Programma: Piazza del Popolo, Centro Enoturistico - ore 9,30 degustazione dei Morellino di Scansano annata 2015 riservata alla Giuria | Piazza della Repubblica - ore 20,40 premiazione dei Migliori Morellino di Scansano annata 2015; ore 21,00 apertura stand degustazione Morellino di Scansano | Piazza della Libertà - ore 21,00 apertura degli stand di degustazione del Morellino di Scansano | Via XXIV Maggio - dalle ore 21,00 alle ore 23,00 Animazione per Bambini con “Cuoricina Animazione”; ore 22,00 concerto con l’orchestra “MUSICA DA RIPOSTIGLIO” - Mercatino dell’Artigianato • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:30 MUSICA AL MUSEO - “Double take”, duo jazz - Sulla costa arriva “Cromatica”, festival lirico e musicale a musica lirica è approdata sul litorale grossetano dove dal 30 giugno con il concerto “We are the world” del Coro Incantus, direttore Sandra Biagioni, pianista Diego Benocci ha preso il via una suggestiva rassegna di sette concerti. “Cromatica: i colori della musica” si svolge nelle chiese di Marina di Grosseto e Principina a mare su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto. “Il festival – dice il vice sindaco e assessore al Turismo e alla Cultura, Luca Agresti – vuole essere una valida alternativa nell’offerta complessiva degli eventi dell’estate per i turisti e i residenti; è una rassegna per appassionati e intenditori, ma siamo certi che potrà essere apprezzata anche da chi per la prima volta si avvicina a questo mondo. Il Festival vuole anche promuovere la cultura musicale strumentale e vocale, con la partecipazione di artisti di alto livello che hanno un legame con il nostro territorio”. Questo il calendario dei prossimi appuntamenti: 11 agosto a Marina di Grosseto, ore 21,15 Concerto di Pianoforte e Sax. Pia- nista: Giuliano Adorno, saxofonista: Davide Vallini “Da parigi a buenos aires, viaggio nei colori della musica”; 18 agosto a Marina di Grosseto, ore 21.15 Concerto per la Pineta. Pianista: Matteo Andreini, solisti Biagioni, Pistole- si, Striato, Viciani, Lonzi “Concerto lirico per la pineta”; 25 agosto a Marina di Grosseto, ore 21.15 Società Corale Puccini. Concerto polifonico, direttore Walter Marzilli “Musica divina” Nella foto, Giuliano Adorno e Davide Vallini protagonisti l’11 agosto a Marina di Grosseto L’AGENDA • 109 L’AGENDA Museo San Pietro • Massa Marittima - Musica al Museo: Double Take Eclettico duo jazz in formazione acustica con Laura Brandi (voce) e Stefano Pioli (pianoforte). Un viaggio musicale che propone alcuni degli standard jazz più conosciuti in una rilettura frizzante e raffinata. Complesso Museale di San Pietro all’Orto, Corso Diaz ore 21.30. Ingresso con biglietto del Museo 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I Porto S. Stefano Esposizione prodotti tipici Ccn Centro Storico Porto S. Stefano | Lungomare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Omaggio a Barry White Pro Loco Porto Ercole • Orbetello - Festival Le Crociere Musica, danza e teatro sulla laguna a cura del Comune di Orbetello in collaborazione con Ad Arte Spettacoli nel nuovo allestimento sulla laguna (piazza Marinai d‘Italia). Programma: Il tango argentino di Buenos Aires protagonista in Tango Historia de Amor. Info e prevendite: tel. 0564 860447. Prevendite On Line: www.boxol.it - www.ticketone.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - MITI PROFUMATI. Conferenza su piante e miti a cura di Cinzia Murolo e Diadema e prova delle essenze. Prima della conferenza, visita all’anfora. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - “Festa della Contea” Rievocazione storica che riporta all’epoca rinascimentale della Contea Ursinea - ore 17,30 Apertura dell’Hostaria del viandante, del Mercato della Contea e del Campo Militare con armati e arcieri; ore 18 Rievocazione storica: il Conte accoglie l‘inviato del Papa con il Corteo Storico che sfila per le vie della cittadina; ore 20 Banchetto del Conte nella cornice rinascimentale della piazzetta interna del Palazzo Orsini, allietato da giocolieri, musici, danzatrici, tamburini • Scansano - Ilade da Omero e Euripide A cura del Teatro Studio per Il Fascino delle rovine 2017 (XXIII edizione) appuntamenti col Teatro Antico nei più celebri luoghi dell’Archeologia - ore 18.00 Ghiaccioforte, (Gr) 110 • Maremma Magazine • Agosto 2017 • Semproniano - Estate Luziana Inaugurazione Via Mario Luzi e Via Vico Consorti, spettacolo musicale-teatrale “Caro Fabrizio, Caro Maestro” • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) - Archeologia sotto le stelle 2017 Conversazioni sui temi della Mostra presso il Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” ore 21.15. Il vino. Dalle origini alla domus di Pompei… Ne parliamo con… Giuseppina Carlotta Cianferoni, Curatore Sezione Etrusca del Museo Archeologico Nazionale di Firenze. A seguire brindisi in piazza (facoltativo) dolce/salato col Ritrovo di Bes (costo € 4). Dalle 22 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564 948058 SABATO 19 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21,15 Piazza Magenta LI BINDOLI – Teatro comico • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Orto del Lilli Notte d’Autore - Canzoni italiane d’autore degli anni 70 e dintorni - scuola di musica CdP - Musica | Punta Ala - Gruppo musicale - Blu River Band - Musica • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Andrea Pucci in Recital - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 17 a 34,5 Euro + d.p. posti numerati • Magliano in Toscana – Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla degustazione del Morellino di Scansano e non solo nel Centro storico. Programma: Piazza della Repubblica - ore 21,00 apertura degli stand di degustazione del Morellino di Scansano e dei Vini Rossi della Maremma | Piazza della Libertà - ore 21,00 apertura degli stand di degustazione del Morellino di Scansano e dei Vini Rossi della Maremma | Via XXIV Maggio - dalle ore 21,00 alle ore 23,00 Animazione per Bambini con “Cuoricina Animazione”; ore 22,00 concerto con “Le False Partenze” - Mercatino dell’Artigianato • Massa Marittima - Estate 2017 ore 15:00 Festa di San Rocco – Terziere di borgo, Largo Donizzatti | ore 21:00 Spettacolo teatrale itinerante – Tatti • Monte Argentario - Estate 2017 Spiaggia di Cala Galera – Porto Ercole ore 22.30 The Jail Associazione Giovani Porto Ercole | Porto S. Stefano Cena del Rione Vincitore Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Corso Umberto I Porto S. Stefano Esposizione prodotti tipici Ccn Centro Storico Porto S. Stefano • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 Vade Mecum Dammi la mano Festival degli artisti di strada e dell’artigianato per le vie del borgo • Montemerano (Manciano) - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 21 Chiesa San Giorgio di Montemerano Duo Nova - Giuseppe Nova, Flauto - Marta Facchera, Arpa. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 348 8604536, 5380069 www.morellinoclassicafestival.com • Orbetello - Festival Le Crociere Musica, danza e teatro sulla laguna a cura del Comune di Orbetello in collaborazione con Ad Arte Spettacoli nel nuovo allestimento sulla laguna (piazza Marinai d‘Italia). Programma: Maurizio Battista in “Che sarà”. Info e prevendite: tel. 0564 860447. Prevendite On Line: www.boxol.it www.ticketone.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone - SUGGESTIONI NOTTURNE. Visita sotto le stelle accompagnati dai suoni dell’antichità; performance di Landucci. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - “Festa della Contea” Rievocazione storica che riporta all’epoca rinascimentale della Contea Ursinea - ore 17,30 Apertura dell’Hostaria del Viandante, del Mercato della Contea e del Campo Militare con armati e arcieri; ore 18 Rievocazione storica: il Conte riceve l’ambasciatore senese con il Corteo Storico che sfila per le vie della cittadina; ore 19 in segno di esultanza per la ritrovata pace si svolge il “PALIO A CORRERE” tra i Rioni di Pitigliano; ore 20 Banchetto del Conte nella cornice rinasci- LE MOSTRE IN CORSO > fino a meroledì 16 agosto (dall’8 luglio) • Marina di Scarlino “CETACEA: I GIGANTI DEL MARE… E ALTRE STORIE” Mostra personale di pittura dei dipinti di Giorgio Maria Griffa presso l’info Point del Comune > fino a domenica 20 agosto (dal 14 luglio) • Torniella (Roccastrada) MOSTRA DI OPERE DI PITTURA E DI SCULTURA Mostra di opere di pittura e scultura di otto artisti > fino a martedì 22 agosto (dal 30 luglio) • Capalbio EGO/ASSOLVO Mostra di Simone Piccioni Giampaolo Addari presso Il Frantoio > fino a giovedì 31 agosto (dal 9 luglio) • Pitigliano COMPAGNI NEL CAMMINO. BASTONI PASTORALI DEGLI APPENNINI Mostra presso il Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi”. Info: tel. 389 5933592 > fino a giovedì 31 agosto (dal 15 luglio) • Alberese (Grosseto) E... DOLCI PAESAGGI TOSCANI Mostra personale dei dipinti ad olio del pittore naif Loreno Martellini presso gli storici locali della Bottega di Alberese Art Gallery (ex cantina dell’Azienda) > fino a sabato 30 settembre (dal 22 aprile) • Pitigliano SIGNA VERITATIS Mostra delle opere di Thomas Lange e Mutuo Hirano presso il Museo di Palazzo Orsini. Info: tel. 0564 616074 > fino a fine settembre (dal 29 luglio) • Alberese (Grosseto) “DALL’ALTRA PARTE DELL’ESTATE” Mostra fotografica di Nora Piperno all’ex-Frantoio presso il centro visite di Alberese (Via del Bersagliere 7/9) > fino a martedì 31 ottobre (dal 23 giugno) • Follonica TRA TERRA E MARE Un progetto del Comune di Follonica, Fonderia3 e Cantiere Cultura a cura di Davide Sarchioni MAGMA, Parco ex ILVA, Pinacoteca Civica, Senzuno > fino a domenica 5 novembre (dal 20 maggio) • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) “L’ARTE DI VIVERE AL TEMPO DI ROMA. I LUOGHI DEL TEMPO NELLE DOMUS DI POMPEI” Mostra evento con reperti provenienti dal Museo Nazionale Archeologico di Napoli che raccontano la vita di una casa pompeiana: protagonista la meravigliosa statua dell’Efebo di Via dell’Abbondanza - Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi”. Info: tel. 0564 948058 > fino a domenica 5 novembre (dal 14 luglio) • Sovana (Sorano) LA SFINGE DI VULCI Mostra dedicata alla Sfinge di Vulci nel Palazzo Pretorio. > fino a domenica 5 novembre (dal 12 maggio) • Sorano VULCI E I MISTERI DI MITRA. CULTI ORIENTALI IN ETRURIA Mostra presso il Museo del Medioevo e del Rinascimento Fortezza Orsini. Info: tel. 0564 633424 > fino a domenica 31 dicembre (dal 13 maggio) • Massa Marittima MONETE E ZECCHE NELLA TOSCANA DEL TRECENTO Mostra nell’ambito delle celebrazioni per il 7° centenario del Grosso Massetano presso il Complesso museale di San Pietro all’Orto. > fino al 31 agosto 2018 (dal 31 luglio 2017) • Arcidosso DAVID LAZZARETTI IL MESSIA DELL’AMIATA Cimeli e documenti presso il Castello Aldobrandesco INIZIANO 2>14 agosto • Scansano DINO PETRI - A VEGLIA DA... TRA DIPINTI, INCISIONI, E UN PO’ DI NOTE Mostra personale di Dino Petri nella Galleria “Il Dentro”. Info: tel. 329 3249836 4 agosto>1 settembre • Campiglia M.ma (Li) MOSTRA Mostra dedicata al prof. Riccardo Francovich con letture sceniche nel suggestivo scenario della Rocca presso il Parco archeominerario di San Silvestro 4 agosto>10 settembre • Follonica “L’ARTE DEGLI UOMINI” Mostra di Emanuele Bristot presso il Museo Magma Comprensorio Ex Ilva. Info: tel. 0566 59027 5>14 agosto • Porto Santo Stefano GIANNI LOFFREDO Mostra personale presso le Cisterne della Fortezza Spagnola. Info: tel. 0564 810681 5>16 agosto • Porto Santo Stefano MOSTRA DI PITTURA E FOTOGRAFIA A cura dell’Associazione Marinai d’Italia presso la Fortezza Spagnola. Info: tel. 0564 810681 5>18 agosto • Porto Ercole GIACOMO BERNARDI Mostra personale presso Forte Stella. Info: tel. 0564 811979 11>20 agosto • Montiano (Magliano in Toscana) FILO SPINATO Mostra di Angelo Giannetti a cura di CONTAMINAZIONI NOMADI presso la Casa della Cultura. Info: tel. 339 2205545 18>27 agosto • Massa Marittima PHOTOGRAPHANDO 2017 Mostra a cura del Gruppo Fotografico Massa Marittima BFI, presso il Palazzo dell’Abbondanza Massa Marittima 19 agosto>3 settembre • Porto Santo Stefano MARIA PAOLA CECCARINI Mostra personale presso la Fortezza Spagnola. Info: tel. 0564 810681 19 Agosto>24 Settembre • Marina di Scarlino “VIAGGI DI MARE. MARINE D’ITALIA… E OLTRE” Mostra collettiva d’arte presso l’info Point del Comune di Scarlino 21>27 agosto • Porto Ercole FORTE IN FASCINO PHOTO EXHIBITION A cura di Pro Loco Porto Ercole presso Forte Stella. Info: tel. 0564 811979 – 811970 26 agosto>26 ottobre • Grosseto “FOREVER NEVER COMES” Mostra evento, voluta dal Comune di Grosseto e curata da Lapo Simeoni, che vuole far dialogare l’archeologia del territorio con l’arte contemporanea. E vuole farlo in due location particolarmente suggestive: il museo archeologico di Grosseto e l’area archeologica di Roselle. L’AGENDA • 111 L’AGENDA Cristicchi... riporta David Lazzaretti sul Monte Labbro I l 5, 6, 7 agosto il Monte Labbro sarà il palcoscenico del nuovo spettacolo teatrale di Simone Cristicchi dedicato alla storia di David Lazzaretti, il “Cristo dell’Amiata” che nacque ad Arcidosso nel 1834. Dopo un tour di successo in giro per l’Italia, il cantautore e attore porta il suo spettacolo sul Monte Labbro, la riserva naturale dove sorgono i resti dell’eremo, della torre e della cappella mentale della piazzetta interna del Palazzo Orsini, allietato da giocolieri, musici, danzatrici, tamburini • Saturnia (Manciano) - “Terme di Saturnia sotto le stelle” Bagno di notte tra musica e atmosfera alle Terme di Saturnia per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali. Programma: “Beerfest” in collaborazione con ‘Pub L’Antico Mulino di Genzano’: a partire dalle 22.00 DJ Set con Paolo Verò e Carlo Ottimo. Costo € 20,00 a persona. Info: tel. 0564 600111 • Scansano - Teatro nel bicchiere Festival itinerante di teatro, vino e performance, alla sesta edizione - “Teatro nel Bicchiere la bellezza del teatro in strada” nel centro storico di Scansano. Info: www.teatronelbicchiere.com • Sticciano (Roccastrada) – “La Tazza d’Arianna” Nel giardino pubblico di Sticciano Alto, l’Associazione “Amici di Sticciano”, organizza un concerto del gruppo di musica popolare Toscana. • Talamone (Orbetello) – “Mamma posso dormire all’ACQUARIO?” Possibilità riservata ai bambini dai 7 agli 11 anni di trascorrere l’intera notte presso l’Acquario di Talamone a partire dalle ore 21 fino alle 9 della mattina successiva. Prenotazione obbligatoria. A pagamento. Info: www.parco-maremma.it oppure tel. 0564 407098 - 0564/887173. • Tatti (Massa Marittima) – “A Tatti una parola in 13 atti- L’aria - Un paese che ti porta in giro... e che si prende in giro” Percorso teatrale itinerante scritto e interpretato dagli abitanti del paese organizzato dall’assoc. cult. “Con-Tatti” in Piazza Fratti, davanti le scuole ore 21.15. Ingresso gratuito. DOMENICA 20 AGOSTO di David Lazzaretti e che fu il centro della comunità religiosa a base solidaristica da lui fondata. Lo spettacolo dal titolo “Il secondo figlio di Dio. Vita, morte e misteri di David Lazzaretti” è interpretato da Cristicchi, con la partecipazione straordinaria del Coro Magnificat, diretto dal maestro Massimo Grechi. Il testo teatrale è scritto da Cristicchi con Manfredi Rutelli. Per arrivare al Monte Labbro che si trova all’interno del Parco faunistico del Monte Amiata, il comune di Arcidosso ha predisposto un servizio navetta andata-ritorno gestito da Tiemme. Ogni sera lo spettacolo inizierà alle ore 21:30. Il costo del biglietto è di 25.00 euro, comprensivo del servizio navetta. Per info e prevendite: Pro loco Arcidosso: 0564 968084 / 388 8656971 oppure locoarcidosso@yahoo.it 112 • Maremma Magazine • Agosto 2017 • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) | Pescia Fiorentina - STORIE DI MAREMMA – Mauro Chechi – SANTI E BRIGANTI | CAVALLI E BUTTERI. A cura del “Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma” presso l’ex campo sportivo di Capalbio - TORNEO DEI BUTTERI in notturna giochi di abilita’ tra i butteri della Maremma Tosco Laziale (seconda prova) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - Palio Marinaro 63^ edizione - Partenza al Faro rosso ore 19:00 - Evento | Piazza Orto del Lilli ore 21:30 - Concerto con il gruppo The Uncertain a cura dell’associazione musicale AFMA - durante la serata si svolgerà la premiazione del Palio delle donne - Musica • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 La Traviata – opera lirica Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 23 a 40 Euro + d.p. posti numerati • Magliano in Toscana – Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla degustazione del Morellino di Scansano e non solo nel Centro storico. Programma: Piazza della Libertà - ore 18,00 apertura del mercatino dell’artigianato | Piazza della Repubblica - ore 21,00 apertura degli stand di degustazione dei Vini Bianchi della Maremma | via XXIV Maggio - ore 21.30 Serata di Magia con il “Mago Robert”; ore 22.30 Concerto con i “PIANETA ZERO” – musica e canzoni di Renato Zero - Mercatino dell’Artigianato • Massa Marittima - Estate 2017 ore 08:00 Vespa Club Raduno - Parco di Poggio | ore 16:00 Palio delle Contrade – Prata • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale del Governatore Porto S. Stefano ore 21.30 Rappresentazione Teatrale “Suvvia Col Vento” Associazione “L’allegra Compagnia” • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 Vade Mecum Dammi la mano Festival degli artisti di strada e dell’artigianato per le vie del borgo • Pitigliano - “Festa della Contea” Rievocazione storica che riporta all’epoca rinascimentale della Contea Ursinea - ore 17,30 Apertura dell’Hostaria del viandante, del Mercato della Contea e del Campo Militare con armati e arcieri; ore 18 Rievocazione storica: Niccolò Orsini si impadronisce della Contea e con i suoi armati ed arcieri ed il Corteo Storico sfila con giubilo al rullare dei tamburi per le vie di Pitigliano; ore 20 Banchetto del Conte Niccolò III nella cornice rinascimentale della piazzetta interna del Palazzo Orsini, allietato da giocolieri, musici, danzatrici, tamburini LUNEDÌ 21 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 sagrato S. Giovanni Battista - LA LETTRICE - Le poesie di Emily Dckinson - con Sara Donzelli a cura dell’Accademia Mutamenti - Teatro • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Follsonica Big Night - rassegna band locali + Quartiere Coffee e Matti delle Giuncaie - Arena Parco Centrale ore 21.30. Ingresso libero • Massa Marittima - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 17, punto d’incontro davanti al Duomo. Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Roccalbegna - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 20 Roccalbegna, Cassero Senese; ore 21 Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Ensemble La Mandragora. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com MARTEDÌ 22 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Orto del Lilli PAROLE & NOTE - Tributo a Mina - con G. Daniela Samperi - Musica • Castiglione della Pescaia - Visita guidata in lingua tedesca Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 16. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. Luca & il violino in concerto. Luca Ciarla violino, strumenti giocattolo - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 22. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Made in Internet show - Arena Parco Centrale ore 21.30. Da 19,5 a 28,5 Euro + d.p. posti numerati • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21.30 MUSICA AL MUSEO: musica senza frontiere – Museo S.Pietro all’Orto • Massa Marittima - Musica al Museo: Musica senza frontiere Gli inni più belli del mondo arrangiati per due chitarre e interpretati da Fabio Montomoli e Paolo Mari. Complesso Museale di San Pietro all’Orto, Corso Diaz ore 21.30. Ingresso con biglietto del Museo 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band in Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli de Roma Associazione Recitazione Argentario • Monterotondo M.mo – Dilettando Registrazione della fortunata trasmissione condotta da Carlo Sestini in onda su ToscanaTv e SienaTv. Per informazioni o iscrizioni contattare il 3483536655, il sito www.dilettando.it o la pagina Facebook • Orbetello - Festival Le Crociere Musica, danza e teatro sulla laguna a cura del Comune di Orbetello in collaborazione con Ad Arte Spettacoli nel nuovo allestimento sulla laguna (piazza Marinai d‘Italia). Programma: Francesco Gabbani presenta il suo Magellano. Info e prevendite: tel. 0564 860447. Prevendite On Line: www.boxol.it - www.ticketone.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Emilio e Valentina in collaborazione con Bar Centrale • Scarlino - Osservazione del Cielo stellato Guida all’osservazione di pianeti, stelle e costellazioni con approfondimenti di carattere scientifico e mitologico. Durata: 2 ore - Museo Archeologico del Portus Scabris ore 21. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 MERCOLEDÌ 23 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) | CORSE AL GALOPPO IN NOTTURNA – Ippodromo la Torricella • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Vetulonia e le sue necropoli - ore 17:00 Museo archeologico di Vetulonia - Passeggiate | Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazzale Maristella - esibizione scuola di Ballo - Fred Astaire - Musica • Follonica – Eventi Estate 2017 Follonica Summer Festival 2017 Morgan & Gile Bae in concerto - Arena Parco Centrale ore 21.30. Ingresso libero • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:30 “A Bloody Summer Night” – Avis Massa Marittima Piazza Cavour • Monte Argentario - Estate 2017 Corso Umberto I (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario | Lungomare Strozzi Porto Ercole ore 21.30 Cuomo Canta Venditti - Omaggio a Venditti Pro Loco Porto Ercole • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21.30 L’incantesimo degli gnomi Festival delle Nuove Figure • Monterotondo Marittimo - Passeggiando tra i fumacchi Escursione al Geosito di Interesse Regionale le Biancane ore 16.00. Al termine piccola degustazione di prodotti tipici e visita guidata all’area archeologica della Rocca degli Alberti. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 917039 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 dalle ore 14.30 Parco costiero della Sterpaia, Pineta di Perelli 3 - LETTURE SUL MARE. Nella postazione della biblioteca al mare, letture con Nati per Leggere e laboratorio di educazio- T ne ambientale. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.30 Piazza Garibaldi - Concerto Corpo Bandistico “Giuseppe Verdi” di Sorano e Pitigliano • Porto Santo Stefano - Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo Ciclo di visite guidate con i naturalisti e i biologi marini dell’Accademia Mare Ambiente e il tecnico dell’Acquario, durante le quali sarà possibile assistere alla somministrazione del cibo alle specie ospitate nella struttura - Acquario Mediterraneo dell’Argentario ore 10.45. Prenotazione obbligatoria. Info: tel. 0564 815933 – 327 6115515 • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Saturnia (Manciano) - Mercoledì al museo Attività didattica per bambini al Museo Archeologico di Saturnia ore 17. Info: tel. 0564 601550 GIOVEDÌ 24 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Castiglione della Pescaia - ore17:00 ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia Passeggiate | Castiglione della Pescaia - ore 21:30-02:00 Vie del Centro - NOTTE BIANCA - Black Night Music & Circus Evento | Punta Ala - Piazzale Marina di Punta Ala - Cinema per bambini • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: DIONISUS Schumann récital multimediale - Jean-Yves Clément voce recitante; Maurizio Baglini pianoforte; Giuseppe Andrea L’Abbate progetto multimediale - Schumann (Davidsbündlertänze op. 6, Carnaval, scènes mignonnes sur quatre notes op. 9). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com • Grosseto - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 10 Grosseto e il mercato settimanale (punto d’incontro davanti al Duomo). Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Carlo Cassola Film Festival Rassegna cinematografica promossa dal Comune di Grosseto con la Biblioteca Chelliana nell’ambito della tradizionale arena estiva sotto le stelle nel Cassero Senese ore 21,45 - Proiezione de L’amore ritrovato di Carlo Mazzacurati • Massa Marittima - Estate 2017 ore 16:30 “Tre personaggi in cerca di autore” - Museo San Pietro didattica per BAMBINI | ore 20:00 Banda di Massa Marittima – Concerto al Chiostro di S. Agostino • Massa Marittima - Giocando al museo: tre personaggi… in cerca d’autore Laboratorio didattico per bambini da 8 a 12 anni al Museo di San Pietro all’Orto ore 16.30. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 Torna la Pedalata in notturna nel Parco della Maremma orna anche quest’anno festeggiando la decima edizione l’ormai classica “Pedalata in notturna nel Parco Regionale della Maremma” organizzata dall’Associazione Culturale Sportiva Ombrone in collaborazione con il Parco Regionale della Maremma e la coorganizzazione del Comune di Grosseto. L’appuntamento che negli anni passati ha visto la partecipazioni di oltre 300 persone provenienti anche da varie regioni, alcune presenti nei vari agriturismi e località balneari, è in programma domenica 6 agosto. “Una pedalata da sogno”. Le iscrizioni inizieranno alle 17,30 ad Alberese in piazza del Combattente, mentre la partenza è prevista alle ore 18,30. Il percorso si sviluppa sulla ciclabile per Marina di Alberese fino a raggiungere la strada che conduce a bocca d’Ombrone percorrendo l’intero anello dell’itinerario A 7. Lungo il percorso è possibile vedere gli allevamenti delle vacche Maremmane e dei cavalli maremmani bradi al pascolo, e pure le volpi, prima di entrare nella lussureggiante vegetazione di pini domestici, ginepri e vari arbusti tipici della nostra macchia. Adiacente la strada abbiamo sul lato sinistro un canale adornato di giunchi, liquirizia, cannucce ed una miriade di piante erbacee, caratteristiche dell’ambiente. Successivamente il tracciato incontra il paesaggio delle zone umide, anche denominate dai più esperti frequentatori della zona “Maremme”; si attraversa la zona di “palude”, con alla sinistra l’idrovora di S. Paolo, quindi si oltrepassa il ponte Chiavica, poi a sinistra si va verso il mare raggiungendo la foce di Bocca d’Ombrone. In questo punto si lasciano le bici e si prosegue a piedi, passando vicino al vecchio casello Idraulico. Completato l’intero anello dell’itinera- rio A7 spazio alla cena (al sacco o presso gli ambulanti presenti) al Centro Integrato Servizi di Marina di Alberese allietata dall’intrattenimento del “Conte Max Venturacci”. Infine si rientra ad Alberese in p.za del Combattente accompagnati dalle melodie e dalle chiamate degli animali presenti nel parco. Le bici possono essere noleggiate il giorno stesso a costo di € 5 oppure possono essere prenotate: Luisa Rosso cell 345 4311749, Cicli MBM cell 339 4609310, Magi 0564 407310. Info: Adolfo 329 1543593. L’AGENDA • 115 L’AGENDA • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, presenti su facebook • Scansano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Convento Petreto Scansano Virginia Black, Piano - Florizel Quartet - Royal Academy of Music London. In collaborazione con Il Castello di Potentino Charlotte Horton. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Vulci (Vt) - Ilade da Omero e Euripide A cura del Teatro Studio per Il Fascino delle rovine 2017 (XXIII edizione) appuntamenti col Teatro Antico nei più celebri luoghi dell’Archeologia - ore 18.00 Parco Archeologico di Vulci, Montalto di Castro (Vt). Info: 392 0686787 www.teatrostudio.it VENERDÌ 25 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) | Villa Pietromarchi - PREMIO INTERNAZIONALE “CAPALBIO PIAZZA MAGENTA” – Saggistica, Storia, Arte, Politica, Società, Giornalismo • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 piazza Georg Solti - Concerto con l’Orchestra Città di Grosseto - Musica | Tirli - ore 21:30 piazza del Popolo - Serata danzante - Musica | Buriano - ore 21:30 piazza Indipendenza - Compagnia dell’Anello Sarto per signora - Teatro • Castiglione della Pescaia - La natura in Maremma Caccia al tesoro a squadre attraverso un percorso ideato per conoscere gli spettacolari ambienti naturali della Maremma Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 17. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: DIONISUS Strauß für Bläser - Ensemble di fiati del Conservatorio di Milano diretto da Alessandro Bombonati - R. Strauss (Serenata per tredici strumenti a fiato op. 7, Suite per tredici strumenti a fiato op. 4, Sonatina n. 1 per sedici strumenti a fiato “Aus der Werkstatt eines Invaliden”). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it – tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Marina di Grosseto, Chiesa di San Rocco “Musica Divina” della Società Corale Giacomo Puccini, brani scelti dal repertorio classico corale. Direttore: Walter Marzilli. • Grosseto - Corse al galoppo in notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 20:00 Balestruzzo Cassero Senese • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Dolcenera in concerto Amm.ne Comunale • Montieri - La fattoria didattica e i prodotti tipici Escursione didattica nel Sentiero Natura allestito con pannelli esplicativi sulla flora e fauna del territorio all’interno della tenuta Agriturismo Colli di Travale ore 16.30. Al termine degustazione di prodotti locali. A pagamento. Prenotazione obbligatoria allo 0566 997024 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - PERCORSO SENSORIALE. Un percorso attraverso i cinque sensi nelle sale del museo. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Roccatederighi (Roccastrada) – “Serata di fine eventi” Serata musicale in Piazza Mazzini 116 • Maremma Magazine • Agosto 2017 SABATO 26 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) | Piazza Magenta ore 18,30 - PREMIO INTERNAZIONALE “CAPALBIO PIAZZA MAGENTA” – Saggistica, Storia, Arte, Politica, Società, Giornalismo • Castiglione della Pescaia - Eventi stagione estiva 2017 a Le Mortelle Calendario di eventi alla fattoria Le Mortelle. Programma: Festa di inizio vendemmia - Cena con degustazione vini e spettacolo. Info & prenotazioni: visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Punta Ala - Street Band e a seguire - spettacolo pirotecnico Musica Evento • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: DIONISUS Concerto sinfonico - Orchestra Senzaspine diretta da Luciano Acocella - Anna Tifu violino; Silvia Chiesa violoncello Brahms (Concerto per violino, violoncello e orchestra op. 102), Beethoven (Sinfonia n. 5 op. 67). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese Massimo Merone direttore e solista, Cristiano Rossi violino J.S.Bach Concerto Brandeburghese n.3 in sol magg.BWV 1048, J.S.Bach Concerto in la min.per violino e archi BWV 1041, J.S.Bach Concerto in mi magg.per violino e archi BWV 1042, J.S.Bach Concerto in re min. per 2 violini e archi BWV 1043. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Grosseto - Forever never comes. Metabolismi del tempo Inaugurazione della mostra di arte contemporanea curata da Lampo Simeoni presso il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma ore 11.30; alle ore 18.30 la mostra sarà inaugurata al Parco Archeologico di Roselle. Nell’occasione il Museo e il Parco saranno aperti fino alle 24. Info: tel. 0564 488752 – 0564 488760 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 17:30 visita guidata al Palazzo Comunale e alla cappella | ore 20:00 “Cena in Rosso” - Prata • Massa Marittima - I Misteri di Massa Alla scoperta dei luoghi segreti della città: il tesoro oltre la botola ore 17.30. Prenotazione obbligatoria allo 0566 902289. Costo 5 Euro, 3 Euro bambini 6-14 anni. • Monte Argentario - Estate 2017 Forte Stella di Porto Ercole ore 21.30 Forte in Fashion Pro Loco Porto Ercole | Lungomare Porto S. Stefano Fiera Antiquariato • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone - LABORATORIO SUI MITI ANTICHI. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate 2017 ore 21.00 Piazza della Repubblica – Live Music- Jolly Cage in collaborazione con Caffè degli Archi • Principina a Mare (Grosseto) – Dilettando Registrazione della fortunata trasmissione condotta da Carlo Sestini in onda su ToscanaTv e SienaTv SEMIFINALE presso il Residence Rio Grande. Per informazioni o iscrizioni contattare il 3483536655, il sito www.dilettando.it o la pagina Facebook • Saturnia (Manciano) - Terme di Saturnia sotto le stelle Bagno di notte tra musica e atmosfera alle Terme di Saturnia per sperimentare l’atmosfera by night delle piscine termali. Programma: “Mille Bollicine Blu” in collaborazione con Bottega: a partire dalle 22.00 DJ Set con Paolo Verò e Carlo Ottimo Costo € 20,00 a persona. Info: tel. 0564 600111 • Scarlino Scalo - Lo Scalo dei Sapori Mostra del cibo e dei prodotti agroalimentari della Maremma dalle ore 17 alle 23 • Vulci (Vt) - Ilade da Omero e Euripide A cura del Teatro Studio per Il Fascino delle rovine 2017 (XXIII edizione) appuntamenti col Teatro Antico nei più celebri luoghi dell’Archeologia - ore 18.00 Parco Archeologico di Vulci, Montalto di Castro (Vt). Info: 392 0686787 - www.teatrostudio.it DOMENICA 27 AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 Capalbio, Piazza Magenta - Capalbio Art Cinema Estate - Rassegna del lungometraggio realizzato da Ass. ArteaCapalbio di Lidia Tarantini (fino al 27 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Buriano e il Romitorio di San Guglielmo - ore 9:00 ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia - Passeggiate | Punta Ala - Piazzale Marina di Punta Ala - Cinema per bambini - Bambini • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: DIONISUS Vivaldi “Concerti per vari strumenti” - Ensemble Zefiro diretto da Alfredo Bernardini. Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band in Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Rocca Spagnola di Porto Ercole Fabrizio Voghera in Recital - Su invito Amm.ne Comunale | Porto S. Stefano Transumanza Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Lungomare Porto S. Stefano Fiera Antiquariato • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21.30 Amleto Spettacolo Teatrale al Parco delle Biancane • Scansano - Morellino Classica Festival Festival Internazionale con la direzione artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 21 Teatro Castagnoli Ariana Kim, Violino Pietro Bonfilio, Piano. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Sassofortino e Roccatederighi (Roccastrada) – Stradelli 3° Edizione La manifestazione parte da Sassofortino e termina a Roccatederighi, snodandosi prevalentemente lungo StrAdelli nella zona del monte Sassoforte tra castagneti, ruderi del castello, faggete e paesaggi incantati dal panorama mozzafiato. Durante il tragitto, i partecipanti troveranno Arte, Musica, Teatro e Sapori Locali con vini e cibo prodotti esclusivamente da aziende, ristoranti ed esercenti del territorio. StrAdelli è un’occasione per vivere la natura, camminare e socializzare facendo godere gola, occhi, orecchi e polmoni. LUNEDÌ 28 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Castiglione della Pescaia - ore 21:30 sagrato S. Giovanni Battista - LA LETTRICE - Le poesie di Eugenio Montale con Sara Donzelli a cura dell’Accademia Mutamenti - Teatro • Massa Marittima - Campus estivo Musei e Biblioteca Laboratori e attività educative per bambini da 7 a 10 anni su prenotazione. Info: tel. 0566 902289 • Massa Marittima - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 17, punto d’incontro davanti al Duomo. Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 MARTEDÌ 29 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - L’Isola Clodia al tramonto - ore 17:00 ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia Passeggiate | Castiglione della pescaia - ore 21:00 piazza Georg Solti - nell’ambito del progetto Miracoli, Prodigi e Santi: presentazione libro Architetture Sacre del territorio a cura di Olivia Bruschettini - Evento • Castiglione della Pescaia - Visita guidata in lingua tedesca Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 16. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - Isola Clodia al Tramonto Passeggiata al crepuscolo sull’Isola Clodia con le guide della Soc. Maremmagica. Spettacolare momento in cui le calde luci del tramonto si riflettono sulle acque palustri mentre centinaia di uccelli intonano i loro canti. L’escursione è gratuita per tutti i partecipanti. In collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 17. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. Cantieri Acustici Mediterranei in concerto. Viaggio passionario nella musica dei popoli, Serena Fantozzi voce, tamburello, kazoo, Damiano Lombardi voce, chitarra acustica, shaker, Daniele Guerrazzi voce, chitarra acustica - Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona ore 22. Info: tel. 389 0031369 – 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Concerto Filarmonica G. Puccini - Piazza Sivieri ore 21.30. Ingresso libero • Massa Marittima - Campus estivo Musei e Biblioteca Laboratori e attività educative per bambini da 7 a 10 anni su prenotazione. Info: tel. 0566 902289 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Concerto di Master Pianoforte - Portale degli Etruschi • Monte Argentario - Estate 2017 Corso Umberto I (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario MERCOLEDÌ 30 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Vetulonia e le sue necropoli - ore 17:00 Museo archeologico di Vetulonia - Passeggiate • Manciano - Mercoledì al museo Attività didattica per bambini al Museo di Preistoria e Protostoria ore 17. Info: tel. 0564 620532 • Massa Marittima - Estate 2017 ore 21:00 Spettacolo di danza “Born to dance” - Piazza Garibaldi • Massa Marittima - Campus estivo Musei e Biblioteca Laboratori e attività educative per bambini da 7 a 10 anni su prenotazione. Info: tel. 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Argentario Urban Moviment Amm.ne Comunale - Associazione Urban Code | Corso Umberto I (altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli de Roma Associazione Recitazione Argentario • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Saturnia (Manciano) - Serata dedicata al Polo Culturale Pietro Aldi Concerto lirico in Piazza Vittorio Veneto a cura del Saturnia Festival presso il Polo Culturale Pietro Aldi ore 21.15; a seguire visita guidata alla Pinacoteca. Info: tel. 0564 438234 • Scarlino - A piedi verso Scarlino Passeggiata dalle pendici della collina di Scarlino attraverso antiche ed affascinanti stradine fino al paese fino all’area archeologica della Rocca di Scarlino. Il ritorno prevede il passaggio dalle antiche fonti del Canalino. Durata: 3 ore. Ritrovo presso parcheggio del Cimitero comunale ore 9. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 GIOVEDÌ 31 AGOSTO • Castiglione della Pescaia - Estate 2017 Visita guidata gratuita - Castiglione della Pescaia - ore 17:00 ufficio turistico piazza Garibaldi, Castiglione della Pescaia Passeggiate • Follonica – Eventi Estate 2017 Scuola di ballo Odissea 2001 - Piazza a mare ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - Visite guidate in lingua tedesca alle ore 10 Grosseto e il mercato settimanale (punto d’incontro davanti al Duomo). Per costi e informazioni: www.intomaremma.com oppure al +39 333 9580721 o +39 335 6589256 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con aper- tura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Il cratere si racconta prima della partenza Conferenza sul cratere euboico di Pescia romana prima della partenza per essere esposto al museo tedesco Badisches Landesmuseum di Karlsruhe presso il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma ore 19; ore 20.00 degustazione in collaborazione con il Consorzio Vini di Maremma e apertura straordinaria fino alle 23, ingresso di € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 – 0564 488760 • Grosseto - Carlo Cassola Film Festival Rassegna cinematografica promossa dal Comune di Grosseto con la Biblioteca Chelliana nell’ambito della tradizionale arena estiva sotto le stelle nel Cassero Senese ore 21,45 - Proiezione de Il taglio del bosco di Vittorio Cottafavi (Teche RAI) • Massa Marittima - Estate 2017 ore 16:30 “Dipingi la tua maglietta” - Museo San Pietro – didattica per BAMBINI • Massa Marittima - Campus estivo Musei e Biblioteca Laboratori e attività educative per bambini da 7 a 10 anni su prenotazione. Info: tel. 0566 902289 • Massa Marittima - Giocando al museo: dipingi la tua maglietta Laboratorio didattico per bambini da 6 a 12 anni al Museo di San Pietro all’Orto ore 16.30. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Monte Argentario - Estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Argentario Urban Moviment Amm.ne Comunale - Associazione Urban Code • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, presenti su facebook L’AGENDA • 119 LE NEWS LE NEWS LA BANDIERA DEL SANTUARIO DI PELAGOS SVENTOLA A CAPALBIO Si è tenuta il 28 giugno scorso a Capalbio la cerimonia ufficiale per il posizionamento della bandiera del Santuario Pelagos alla foce del fiume Chiarone (presso lo stabilimento La Dogana) che segnala nel Mar Tirreno il limite meridionale di quest’area marina protetta a livello internazionale. Nel novembre del 2016 il Comune di Capalbio ha aderito alla Carta di Partenariato Pelagos (2001) fra Italia, Francia e Principato di Monaco che impegna le amministrazioni comunali a garantire nella loro area di competenza le particolari misure di protezione dei mammiferi marini (cetacei, balene, delfini) nel cosiddetto Santuario Pelagos (o Santuario dei Cetacei), area di 87.500 kmq del Mar Tirreno settentrionale fra Costa Azzurra, Liguria, Toscana, Corsica e Sardegna. Capalbio, entrando a far parte dei Comuni italiani firmatari della Carta di Partenariato, ha ricevuto la bandiera del Santuario Pelagos, simbolo dell’impegno preso con l’adesione al programma. Capalbio e uno dei primi Comuni maremmani ad aver aderito alla Carta di Partenariato Pelagos insieme a Grosseto, Castiglione della Pescaia, Follonica e Scarlino. Dal punto di vista geografico, la particolarita che lo distingue e la presenza sul proprio territorio del fiume Chiarone 120 • Maremma Magazine • Agosto 2017 (o Fosso Chiarone), confine regionale, alla cui foce corrisponde il limite piu a sud del Santuario Pelagos nel Mar Tirreno. L’iniziativa, che ha visto l’installazione anche di pannelli didattici ed esplicativi, è stata organizzata dal Comune di Capalbio in collaborazione con WWF Italia e la tenuta Terre di Sacra, ed ha ricevuto il patrocinio di MATTM - Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e del Segretariato Permanente dell’Accordo Pelagos. Alla cerimonia hanno preso parte il Sindaco di Capalbio Luigi Bellumori, il Vice Sindaco di Grosseto Luca Agresti, per il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera il Capo Reparto Ambientale Marino - C.V. (CP) Aurelio Caligiore, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo T.V. (CP) Valerio Berardi, il Direttore Generale WWF Italia Gaetano Benedetto, il Direttore di Terre di Sacra Piergiorgio Santi, una delegazione di ARPAT - Agenzia Regionale per la protezione ambientale della Toscana e una nutrita rappresentanza dei bambini del territorio che hanno potuto familiarizzare con il mondo dei cetacei. “La sottoscrizione della Carta di Partenariato Pelagos – ha affermato il Sindaco di Capalbio Luigi Bellumori – è stata il frutto di due azioni: la sensibilizzazione da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare e la volontà di salvaguardare ulteriormente la presenza dei mammiferi marini nello specchio di mare antistante il territorio comunale, contribuendo fattivamente all’implementazio- ne operativa di tutte le misure utili alla conservazione dei mammiferi marini del Santuario. Negli anni questo tratto di costa toscana, di fatto al di fuori di rotte di motonavi e punto cardine più a sud del Santuario, era fuori da questo progetto: adesso anche Capalbio attuerà le buone pratiche per favorire il transito dei cetacei nel nostro mare”. “È un passo importante, un’occasione per partecipare e contribuire attivamente alla protezione dei mammiferi marini del Santuario Pelagos, consolidando tre punti cardine: la tutela del mare, la valorizzazione del territorio e della biodiversità. La bellezza del nostro mare è un patrimonio che va salvaguardato, anche per dare slancio allo sviluppo di un turismo sostenibile che attrae sempre più persone ed è una risorsa economica rilevante per Capalbio e per l’intera Costa d’Argento. L’iniziativa di oggi – ha concluso il Sindaco Bellumori – nasce dall’idea del Comune di Capalbio, WWF Italia e tenuta Terre di SACRA, di coinvolgere i ragazzi delle scuole del comprensorio nella sensibilizzazione sui temi del mare e del Santuario Pelagos”. “Il Santuario dei mammiferi marini Pelagos fin dalla sua istituzione – ha dichiarato il direttore generale di WWF Italia Gaetano Benedetto – è uno straordinario presidio di conservazione e convivenza, che va rilanciato e rafforzato con misure di protezione concrete che portino ad un maggiore equilibrio tra le realtà socio economiche e la protezione del mare, di balene, delfini, capodogli e tartarughe, ma anche di habitat preziosi per la ricchezza di biodiversità che ospitano. Oggi il Santuario Pelagos, con i suoi 87.500 chilometri quadrati di superficie è la più gran- NOTIZIE VARIE DALLA MAREMMA de area protetta del Mediterraneo: con l’adesione della Spagna all’accordo internazionale su cui diversi governi, fra cui anche quello italiano su impulso del ministro Galletti, stanno lavorando, diventerebbe la più grande d’Europa e raddoppierebbe la percentuale di aree tutelate nel Mediterraneo. Per il Santuario e per il suo futuro è fondamentale la collaborazione di tutti ed in particolare degli Enti Locali, che sono a più diretto contatto con le persone e, quindi, possono meglio trasmettere questo enorme valore. La giornata di oggi è un esempio di valida collaborazione tra pubblico e privato: una ricetta che deve sempre di più essere adottata dall’Italia per una corretta valorizzazione del nostro patrimonio naturale, storico e culturale”. “Il Santuario Pelagos – ha commentato Piergiorgio Santi, direttore di Terre di Sacra – è un nuovo fiore all’occhiello per Capalbio e la sua offerta naturalistica e turistica all’insegna della qualità. E’ uno stimolo per l’Amministrazione e le Attività turistiche locali ad adoperarsi con ancora maggiore passione a favore dell’opera di preservazione del mare, della spiaggia e del territorio. L’amore e la cura per il territorio è un principio intrinseco nel DNA della nostra società fin dalla realizzazione della bonifica agraria che, tra i vari interventi, ha visto proprio la sistemazione del fosso Chiarone. Così come ospitare la prima oasi del WWF in Italia, cinquanta anni fa, è stata una scelta importante per salvaguardare l’ambiente. Una scelta all’insegna del rispetto per l’ecosistema e della responsabilità verso la comunità, valori condivisi con il Comune di Capalbio e con il WWF, che ci hanno portato a sposare con entusiasmo la causa del Santuario Pelagos.” Per informazioni www.comune.capalbio.gr.it; www.wwf.it; www.sacra.it MARINA DI GROSSETO SI AGGIUDICA I MONDIALI DI VELA 2019 La Compagnia della Vela Grosseto si aggiudica l’organizzazione del Campionato del Mondo F18 del 2019. A Copenaghen, il presidente Luigi Sardella, insieme al team manager Marco Borioni, hanno incontrato i rappresentanti della Classe Internazionale F18, convincendoli a scegliere Marina di Grosseto e il nostro mare come il migliore teatro naturale dove svolgere la loro manifestazione più importante. Ponte sull’Ombrone, finalmente al via i lavori Un milione e 800mila euro per un’opera strategica all’interno di un contesto di mobilità e turistica di collegamento al Parco della Maremma. Finalmente in dirittura d’arrivo l’atteso progetto del Ponte sul fiume Ombrone in località Pian di Barca artiti i lavori per la realizzazione del ponte sull’Ombrone, in località La Barca. Una struttura moderna, in acciaio e materiali ecocompatibili, destinata a pedoni, biciclette ma anche ai cavalli, transitabile, in caso di necessità, dai mezzi di soccorso pubblico. L’intervento prevede P un’opera così innovativa che, di fatto, collega questa parte di territorio al Parco dell’Uccellina”. L’appalto dei lavori, realizzati con un contratto di progettazione esecutiva, è stato aggiudicato dall’Ati formata da Bit Spa di Cordignano, F.lli Marconi Snc di Grosseto e Cev Soc. Coop. di anche la sistemazione delle sponde del fiume e del centro canoe. “Un altro tassello – commenta Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto – nel grande mosaico per il rilancio del sistema turistico maremmano: un progetto importante e decisivo che coniuga natura e sostenibilità per una mobilità dolce”. L’opera ha un importo complessivo di un milione e 800mila euro. “Il progetto definitivo – spiega l’assessore Riccardo Megale – è stato realizzato dal settore Lavori pubblici del Comune di Grosseto: abbiamo competenze e professionalità tali da poter garantire la qualità di Piove di Sacco. “L’opera – commenta Riccardo Ginanneschi, assessore all’Europa – è strategica anche perché fa parte del grande progetto della ciclovia tirrenica. Il problema era la mancanza di allacciamento alla rete: è per questo che abbiamo voluto inserire il sistema di piste ciclabili all’interno del bando periferie, per ricucire così tutto il tracciato e permettere al ponte di essere di reale collegamento”. Il termine dei lavori – che saranno eseguiti in maniera da non interferire con la riproduzione, la nidificazione e la migrazione delle specie protette – è fissato a febbraio 2018. LE NEWS • 121 LE NEWS Nuovi orizzonti per il Parco delle Colline Metallifere Nella foto il Centro congressi di Gavorrano dove ha sede il Parco Al via due nuovi progetti europei del Parco delle Colline Metallifere in materia di turismo sostenibile e di cooperazione che amplia i suoi orizzonti diventando un punto di riferimento per il territorio, per le sue relazioni con i paesi esteri e per le iniziative transfrontaliere. N uova dimensione internazionale per il Parco delle Colline Metallifere che grazie alla partecipazione a due nuovi progetti europei amplia i suoi orizzonti diventando un punto di riferimento per il territorio, per le sue relazioni con i paesi esteri e per le iniziative transfrontaliere. I progetti riguardano il turismo sostenibile e la cooperazione. Il primo, quello più articolato, si chiama Destimed e vede come partner italiano Federparchi che con un bando ha selezionato in tutto il paese soltanto due parchi: le Colline Metallifere (come primo) e l’area marina di Torre Cerrano in Abruzzo. Destimed è finalizzato alla creazione di pacchetti turistici e per questo il Parco ha ottenuto un finanziamento di 40 mila euro che servirà per realizzare un pacchetto pilota di tre giorni sul turismo sostenibile, coinvolgendo gli operatori locali e valorizzando quindi le eccellenze del territorio anche grazie all’esperienza accumulata con i percorsi della Cets (Carta Europea del Turismo Sostenibile). L’altro progetto invece ha portato in Maremma, già dalle scorse settimane, una delegazione della Moldavia per studiare da vicino come il Parco abbia lavorato nei processi partecipativi per ottenere la Cets. 122 • Maremma Magazine • Agosto 2017 «Adesso – dice la presidente del Parco Lidia Bai – stiamo raccogliendo i frutti del lavoro che abbiamo svolto nei mesi scorsi e con questi progetti internazionali stiamo ottenendo buoni risultati. L’obiettivo è quello di fare del Parco un riferimento che possa dialogare con sistemi e reti più vaste in modo da trovare risorse e aprirsi anche a scenari più grandi. Una missione che risulta coerente anche con il nostro territorio visto che in Maremma e nelle Colline Metallifere quando parliamo di turismo non ci riferiamo a fenomeni come quello di massa, ma ad un turismo consapevole e di qualità, cioè sostenibile». E con Destimed si potranno aprire nuove opportunità per il territorio. «Ci sembra – ha detto il direttore del Parco Alessandra Casini – molto interessante il fatto che a livello europeo per parlare di turismo sostenibile ci si rivolga ai parchi. Creare pacchetti turistici direttamente a livello locale rappresenta una opportunità per il futuro delle Colline Metallifere». Nei giorni scorsi intanto si è tenuta una nuova riunione del consiglio direttivo alla quale ha partecipato per la prima volta Mirko Trebeschi, nuovo membro del consiglio, designato dalla Regione Toscana e nominato dal Ministero. Info: www.parcocollinemetallifere.it “Un risultato eccezionale – commenta Sardella –, frutto del lavoro di tante persone che in questi anni hanno continuato e continueranno a sostenere la Compagnia della Vela Grosseto. Ancora una volta, nel 2019, a Marina di Grosseto saranno presenti atleti provenienti da tutto il mondo. La Compagnia della Vela Grosseto è un club che vanta grandi professionalità riconosciute e apprezzate in tutto il mondo. Mi è bastato osservare il calore con il quale il nostro team manager Marco Borioni è stato accolto, durante l’assemblea, da tutti i rappresentanti delle nazioni a partire da quello degli Stati Uniti”. La Compagnia della Vela intende ringraziare, per il loro supporto, il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, Marco Borioni, l’Amministrazione Comunale ed in particolare il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore allo Sport Fabrizio Rossi, Gianni Fantasia il presidente della Classe F 18 Italia e tutti i soci della Cdvg. “Felici – commenta Vivarelli Colonna – per aver ottenuto la possibilità di mostrare al mondo la bellezza del nostro mare. Una straordinaria occasione per accreditarci definitivamente come la costa della vela, dimostrare la professionalità e la capacità che questo territorio ha nel pensare e nell’organizzare eventi di queste dimensioni. Il Comune sposa questo progetto e sarà coprotagonista per questa grande festa dello sport”. PORTO SANTO STEFANO HA RICORDATO LA TRAGEDIA DEL PANIGAGLIA Il gruppo “Nicola Bausani” dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Porto Santo Stefano e l’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano con il patrocinio dei Comuni di Grosseto e Monte Argentario hanno dedicato, il 1 luglio scorso, una intera mattinata alla commemorazione del 70° anniversario dell’esplosione del Panigaglia. Una serie di cerimonie per non dimenticare questa che è stata la più grave tragedia della Marina Militare, in tempo di pace, dalla fine della seconda guerra mondiale, consumatasi nelle acque di S.Liberata e costata la vita a 68 persone. Le cerimonie hanno avuto luogo, grazie alla collaborazione della società di navigazione Maregiglio, a bordo della motonave Vieste II sulla quale i partecipanti si sono imbarcati dopo essersi ritrovati sul molo Candi. Quindi è seguita la partenza dal porto del Valle le allocuzioni del presidente del gruppo ANMI di Porto Santo Stefano e del comandante del Circondario Marittimo e la benedizione del cappellano militare del Presidio. E infine, esecuzione del “Silenzio fuori Ordinanza”, sparo di tre salve e deposizione di una corona in mare. La tragedia della nave Panigaglia è stata ricordata anche attraverso la presentazione di due volumi, uno intitolato “Panigaglia - storia di un marinaio qualunque” scritto da Luca Bavassano che lo ha dedicato alla memoria del padre, Bruno Bavassano, che di quella tragedia fu uno dei pochissimi sopravvissuti; l’altro, “La tragedia del Panigaglia”, frutto di un’accurata ricerca condotta del gruppo santostefanese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia presieduto da Marco Scotto. PREMIO LETTERARIO “IL SALMASTRO” 2017, TUTTI I VINCITORI Una serata-evento, condotta da Lucia Stanzani, la presidente del Circolo letterario Il Salmastro, e arricchita dalle collaborazioni con la Scuola comunale di musica e con il Collettivo fotografico Civico 64. Grande successo per le esibizioni dell’attore Federico Stefanelli, del percussionista Rino Bruciaferri, della cantante Valentina Toni, del sassofonista Stefano Cocco Cantini (per una volta anche pianista) e di Sabrina Gabellieri al pianoforte. Ecco i racconti finalisti, arrivati da tutta Italia e anche dall’estero: “Amico fragile” di Andrea Serra, “Blues 1931” di Massimo Batini, “Dieci minuti” di Giorgio Gasperini, “Il maestro e la ragazzina” di Maria Del Vecchio, “Intervallo sperimentale” di Chiara Doria, “Jazz...” di Paolo Meneghini, “Le note non si lasciano toccare” di Gianni Gandini, “Lettera al maestro” di Massimo Fanteria, “Li beli braghi bianchi” di Giulia Malinverno Ricceri, “L’urlo di Joe Cocker” di Fabrizio Franceschini, “Ninna nanna” di Irene Rossi, “Non ho orecchi, e devo ascoltare” di Marco Ligi, “Sonata imperfetta” di Valentina Villani, “Sonata per violino in sol minore” di Valentina Santini e “Variazioni inquiete” di Paolo Maria Borsoni. Un compito non facile per la giuria presieduta da Sacha Naspini: l’alto livello dei racconti, infatti, ha prodotto un ex-aequo tra varie opere ed è stato necessario ricorrere al parere di Massimiliano Marcucci, presidente della Fondazione Bianciardi di Grosseto. Primo posto, dunque, per “Blues 1931” di Massimo Batini, premiato dal sindaco di Follonica, Andrea Benini. Al secondo posto, invece, una folloniche- se:Valentina Santini con “Sonata per violino in sol minore”. Ma al premio letterario “Il Salmastro” c’era anche una sezione Junior, dedicata ai più piccoli: hanno partecipato la classe I A della scuola media Pacioli di Follonica con “Il canto di Arianna”, la III A della scuola media Pacioli di Follonica con “Coma”, la III C della scuola media Bugiani di Follonica con “Lettera alla musica”, la III B della scuola media Aldi di Manciano con “Il segreto in una custodia”, la II B della scuola media Pacioli di Follonica con “Maestro di musica”, la II A della scuola media Pacioli di Follonica con “Musica per amore” e la III A della scuola media Aldi di Manciano con “Opera 9 numero 2”. Il primo premio, consegnato dall’assessore alla Cultura del Comune di Follonica, Barbara Catalani, è andato alla classe II A della scuola media Pacioli di Follonica per il racconto “Musica per amore”: agli alunni un buono per l’acquisto di materiale didattico messo a disposizione da Estra Spa. Tutti i racconti finalisti, nella sezione Senior e in quella Junior, sono stati pubblicati in un’antologia edita da Il Salmastro, presto in libreria. Appuntamento all’edizione 2018. UN MAREMMANO TRA I PROTAGONISTI DELL’AIR SHOW DELLE FRECCE TRICOLORI NEL CIELO DI MARINA DI GROSSETO Chi non ha letto da ragazzo il memorabile libro di Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingstone? Giusto per ricordarlo in pochissime parole, il protagonista ha un’innata passione per il volo acrobatico e si distingue dagli altri gabbiani, che si alzano in aria solo per la necessità di cer- care il cibo. Ma lui no, vuole librarsi nel cielo per il piacere del volo stesso e per la magia che le acrobazie gli suscitano. E questo lo rende unico. Così com’è stata unica la magia del volo che lo scorso 24 giugno, con l’Air Show delle Frecce Tricolori, ha riempito di pathos il cielo di Marina di Grosseto. La cosa ancora più emozionante è che uno dei protagonisti di questo spettacolo aereo, per la precisione colui che ha aperto questo evento memorabile per la Maremma, il nostro “Jonathan Livingstone”, è un grossetano: Sandro Pagliarin, che ha pilotato un aereo della seconda guerra mondiale e ha creato in cielo geometrie spettacolose, trasformando le caratteristiche belliche del velivolo in meravigliose coreografie artistiche. Nato nel capoluogo maremmano nel 1963 da Enrico e da Bruna Anconi, Sandro proviene da una nota famiglia di industriali nel settore edile. Terminati gli studi si dedica all’azienda, ma oltre all’imprenditoria ha un’altra passione nel sangue, gli aerei. E non velivoli qualunque, perché Sandro si dedica al restauro di aerei d’epoca. Ma questo non gli basta, e inizia a librarsi in cielo. Conseguito infatti il brevetto di pilota nel 1985, Pagliarin, come il protagonista dello splendido libro di Richard Bach Il gabbiano Jonathan Livingstone, ama il volo per la straordinaria bellezza che ha in sé e che riesce a trasmettere. Ecco perché inizia a dedicarsi al volo acrobatico, settore in cui diventa anche campione mondiale. E l’ultima domenica di giugno, Pagliarin ha pilotato uno dei più importanti aerei della seconda guerra mondiale: un Texan T6, disegnato nel 1935 e costruito dalla North American Aviation, che lui stesso Nella foto un’esibizione di Sandro Pagliarin, il pilota acrobatico grossetano che ha aperto lo spettacolo delle Frecce Tricolori di giugno a Marina di Grosseto LE NEWS • 123 LE NEWS insieme ad altri specialisti ha rimesso in volo, dopo averlo recuperato in un parco tematico di Recanati come rottame nel gennaio del 1999. Il lungo e impegnativo restauro si è concluso nel dicembre 2003 ed il 31 luglio 2004 è avvenuto il primo volo dopo ben 25 anni di oblìo. L’attuale livrea adottata è quella di un T- 6 C che ha operato nella 604^ Squadriglia Collegamenti del 4° Stormo di Grosseto, negli anni Cinquanta e Sessanta. Il restauro è stato effettuato dagli specialisti e piloti: Antonio Carluccio, Domenico Scaccia, Giacomo Notarbartolo, Luca Eusepi e, naturalmente, Sandro Pagliarin responsabile del progetto. E nel cielo della costa maremmana Pagliarin ha disegnato con l’apparecchio, che ha un’apertura alare di quasi 13 metri, cerchi a sviluppo verticale, tre quarti di cerchi con una mezza rotazione in discesa e avvitamento sull’asse, preparando il pubblico allo spettacolo memorabile della Pattuglia Acrobatica Nazionale e ricordando a tutti che lo studio e la passione sono fondamentali per sostenere l’uomo e guidarlo, proprio come Jonathan Livingstone, alla conquista dell’impossibile. Rossano Marzocchi GROSSETO, LA BIBLIOTECA CHELLIANA DI NUOVO A PALAZZO MENSINI GRAZIE ALL’ART BONUS Art bonus, il programma di mecenatismo creato dal decreto Franceschini del 2014, dà al Comune la possibilità di usufruire di fondi privati per ristrutturare palazzo Mensini e restituirlo al suo storico occupante: la biblioteca Chelliana. Permette ai privati di erogare contribuiti, con una defiscalizzazione del 65%, a 124 • Maremma Magazine • Agosto 2017 sostegno della cultura, dello spettacolo o di enti pubblici che stiano affrontando opere di restauro di beni storici. “È un’opportunità sia per il Comune – commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco Luca Agresti, assessore alla Cultura – che ha la possibilità di ricevere finanziamenti per importanti opere come questa, sia per i privati cittadini che così diventano mecenati della loro città e contribuiscono in prima persona a questo simbolico progetto che vedrà finalmente la biblioteca comunale chelliana di nuovo nella sua storica sede”. Lo storico edificio risale al 1895, fu fatto costruire dall’allora vescovo di Grosseto, monsignor Mensini, come sede del seminario vescovile ed è stato negli anni ospite di varie organizzazioni del territorio. Nel 1929 fu acquistato dal Comune e destinato a museo e biblioteca, al piano terra, e al Regio liceo ginnasio, al primo e secondo piano.Venne bombardato durante la seconda guerra mondiale rimanendo integro solo nella muratura perimetrale sul lato destro. Dopo la ricostruzione riprese i suoi usi fino a che non venne abbandonato dagli enti che lo occupavano per via delle condizioni di inagibilità, alla fine degli anni ‘90. I soggetti, sia cittadini che aziende, che desiderano contribuire al progetto potranno scegliere se destinare il loro contributo per finanziare i lavori di restauro del palazzo o per l’acquisto degli arredi interni. Per gli arredi: http://artbonus.gov.it/1359biblioteca-comunale-chelliana.html Per il restauro: http://artbonus.gov.it/1359palazzo-mensini-ex-liceo-classico-sedenuova-biblioteca-comunale.html “IL GIARDINO DELL’ARCHEOLOGIA” IMPREZIOSISCE IL CENTRO STORICO DI GROSSETO Il centro storico di Grosseto sarà presto impreziosito dal suo primo Giardino dell’archeologia. Il progetto, promosso dall’amministrazione comunale insieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, prenderà forma nell’area verde vicina alla chiesa di San Francesco, dove saranno posizionati alcuni reperti archeologici che attualmente si trovano in zone diverse della città. Prima della loro ricollocazione i reperti saranno oggetto di un importante intervento di pulizia e restauro, cui seguirà la sistemazione nel giardino pubblico, tra via Saffi e via Ginori. L’obiettivo è quello di valorizzare un angolo suggestivo del capoluogo, dando una collocazione definitiva e sicura ai molti reperti lapidei attualmente sparsi nel capoluogo. “Il giardino dell’archeologia – spiega il vice sindaco e assessore alla Cultura e al Turismo, Luca Agresti – sarà un angolo di particolare attrazione all’interno del centro storico per fermarsi in un momento di relax e per assistere a spettacoli, recital, concerti e altre iniziative che il Comune intenderà promuovere. D’altro canto la presenza dei reperti che testimoniano la storia antica di Grosseto sono un valore aggiunto che vogliamo promuovere e valorizzare al meglio. Il potenziale di questa area, così riqualificata, rappresenterà un valore aggiunto per l’offerta culturale e di conseguenza turistica per il capoluogo e il territorio”. Il progetto nasce con la collaborazione della Soprintendenza che da tempo aveva sottolineato la necessità di interventi per la tutela dei reperti disposti lungo la cosiddetta passeggiata archeologica e dislocati in altri luoghi della città, alcuni dei quali, tra le altre cose, erano stati fatti oggetto di vandalismo. Sono 27 i reperti che saranno oggetto di una riqualificazione mirata; la maggior parte di questi, per l’esattezza 20, saranno ricollocati nel Giardino dell’archeologia: in un unicum ideale con il Museo archeologico. Il nucleo più numeroso dei reperti proviene dagli scavi del 1833 per la costruzione di Casa Passerini in località Bagno Roselle; in particolare colonne, basi di colonne e capitelli. Resteranno tuttavia nella loro collocazione attuale per il valore tradizionale e simbolico la Colonna dei Bandi fra piazza Duomo e piazza Dante e una parte dei reperti inseriti nel monumento ai caduti di Nassiriya e in piazza Volturno. Il Comune, utilizzando le competenze del Museo archeologico ha messo in atto un bando di gara per il restauro dei manufatti che sono stati presi in carico proprio in questi giorni dalla Cooperativa Atlante, che nell’occasione, farà anche un’opera di manutenzione sulla statua di Canapone e sul busto di Ettore Socci. L’operazione, per la quale è stata prevista una spesa di circa 30mila euro, ha comunque coinvolto anche il personale dell’ufficio grossetano della Soprintendenza e di alcuni uffici comunali tra i quali anche il settore delle Manutenzioni che si occuperà della collocazione definitiva dei pezzi nel Giardino. IL DIPINTO DI NASINI APPENA RESTAURATO È TORNATO A SANTA FIORA È tornato a casa, dopo il restauro, il prezioso dipinto seicentesco di Francesco Nasini, datato 1667, che era stato donato tre anni fa dalla famiglia del pittore al Comune di Santa Fiora. Un quadro bellissimo, ad olio su tela, di grandi dimensioni, 155 per 240 centimetri, raffigurante Sant’Antonio da Padova nell’atto di ricevere il bambino dalla Madonna. “Grazie al restauro – spiega il sindaco Federico Balocchi – sono tornati alla luce i colori potenti di Francesco Nasini e la cornice lignea avere nel Palazzo comunale questo gioiello è una grande emozione. L’opera impreziosisce Palazzo Sforza Cesarini, arricchisce la collettività e rappresenta un’attrattiva turistica per il paese”. Il dipinto di Francesco Nasini è ospitato nella sede del Comune di Santa Fiora, in attesa della collocazione definitiva alla Pinacoteca comunale, che sarà realizzata a seguito del restauro del Palazzo Pretorio. “Spero che i cittadini – aggiunge il sindaco Federico Balocchi – vogliano venire in Comune per ammirare questa opera d’arte che è entrata a far parte del patrimonio pubblico. Ringraziamo ancora una volta la famiglia del pittore che ha deciso di fare questo dono alla nostra comunità, sperando che sia un gesto d’esempio per tutti”. Francesco Nasini, primogenito di Giacomo, nacque a Piancastagnaio nel 1611. Pittore barocco, fu molto attivo sul Monte Amiata dove sono conservate alcune delle sue più celebri pitture. Dopo una formazione accanto al padre, nel 1640 eseguì i primi lavori nel santuario della Madonna di S. Pietro a Piancastagnaio. Nello stesso anno datò e siglò gli affreschi nella chiesetta della Madon- Nuovo presidente al Rotary di Orbetello Costa d’Argento È Vincenzo Picciolini il nuovo presidente del Rotary di Orbetello Costa d’Argento. Il passaggio di consegne tra lui ed il past president Francesco del Mazza è avvenuto nelle scorse settimane in occasione di una conviviale che si è svolta all’hotel Don Pedro I l presidente uscente Francesco del Mazza ha passato il “collare” a Vincenzo Picciolini, nel corso di un’allegra e festosa serata trascorsa all’hotel mirati, l’Ospedale San Giovanni di Dio. Il secondo progetto sul quale si è soffermato il neo Presidente, vede il coinvolgimento del Rotary di Orbetello Nella foto da sinistra Francesco del Mazza e Vincenzo Picciolini Don Pedro di Porto Ercole, alla presenza di numerosi soci, ospiti ed autorità politiche e militari. Il neo Presidente ha presentato i primi due progetti della sua annata. Il primo progetto è l’acquisto di un ecografo, multifunzione, dotato di una tecnologia molto evoluta che sarà consegnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Orbetello e in relazione a ciò il Presidente Picciolini ha espresso l’intenzione di voler coinvolgere, le associazioni, le imprese e tutti i cittadini del territorio a dare il proprio contributo per la realizzazione di questo importante progetto. La presenza dei sindaci dell’Argentario e di Orbetello, Arturo Cerulli e Andrea Casamenti, ha anche consentito al Presidente di rivolgere un invito, perché ci si possa adoperare tutti insieme per difendere e rilanciare, con investimenti Costa d’Argento in un programma portato avanti dai Rotary di Grosseto, Pitigliano e Monte Argentario, per offrire un campus a dei ragazzi diversamente abili. Nel corso della serata si è registrato anche l’ingresso di due nuovi soci: Patrizia Rossi ed Andrea Amerighi. Nella prossima annata 2017/2018, il presidente Vincenzo Picciolini sarà affiancato da un Consiglio Direttivo composto dal Past President, Francesco Del Mazza, Presidente Incoming è Angelo Barbetti, vice presidente vicario Luca Agostini, vice presidente Paolo Brama, segretario Massimo Ussia, tesoriere Gianfranco Francia, prefetto Nunzia Agostini. Consiglieri sono Vittorio Fidati, Elena Guarino, Mauro Massucci, Bruno Nocera, Claudio Santi, Rodolfo Torri. LE NEWS • 125 LE NEWS La Maremma ha ospitato gli studenti della NFU Gli studenti della North Florida University nelle scorse settimane hanno fatto nuovamente tappa (per il sesto anno) in Maremma ospitati nell’ambito programma abroad della NFU, specialmente diretto agli studenti dell’area artistica, ma non solo N ell’ambito del programma abroad hanno fatto nuovamente tappa in Maremma nei mesi scorsi gli studenti della North Florida University. Tra le varie iniziative la delegazione è stata accolta dal sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, alla vativo. Con una modalità di approccio alla cultura italiana nel suo complesso che nelle grandi città è impossibile fare. Ormai al sesto anno di realizzazione, l’iniziativa maremmana, in tutti gli anni è risultata tra le più apprezzate del programma abroad, sia dagli studenti sia dai professori accompagnatori. presenza di Giulio Borgia coordinatore e referente del progetto, della responsabile del Polo universitario Grosseto Gabriella Morelli e della responsabile del progetto Abroad Debora Murphy, docente presso la NFU che lo ricordiamo conta 16.000 studenti in una città qual è Jacksonville di circa un milione di abitanti, città florida in tutti i sensi, e sul mare. “L’esperienza della settimana in Maremma con base Massa Marittima – sottolinea Giulio Borgia – nasce nel 2012 dopo due anni di gestazione e preparazione del terreno. Nell’ambito del programma abroad della NFU, specialmente diretto agli studenti dell’area artistica, ma non solo, si è riusciti a dislocare una settimana, tolta a Roma, per un programma per loro inno- La settimana permette di vivere esperienze le più diverse con la terracotta di Marco di Zeno a Braccagni, l’arte contemporanea con il giardino di ritorno di Rodolfo Lacquaniti, la degustazione di vino Serraiolo, i vari musei di Massa, un po’ di Archeologia e tante occasioni di incontri umani interessanti. Da un anno e anche l’anno prossimo, all’area artistica si è aggiunta l’area economica con incontri con piccole imprese locali. Obiettivo dell’iniziativa è un primo approccio per ulteriori sviluppi con la NFU, come anche aperture ad altri progetti di altri Atenei Americani”. E chissà che l'incontro con il Polo Universitario Grossetano non possa portare a future collaborazioni internazionali... 126 • Maremma Magazine • Agosto 2017 na delle Nevi a Santa Fiora.Tra il 1640 e il 1645 decorò con pitture murali e tele, i locali del convento e della chiesa di S. Francesco ad Acquapendente, mentre al periodo compreso tra il 1647 e il 1664 si datano numerosi lavori che gli vengono attribuiti a Castel del Piano. Stando alle opere che gli vengono attribuite a Siena, probabilmente lavorò nel palazzo del Monte dei Paschi, in quello Chigi Saracini e nei Conservatori femminili riuniti. A lui si riferiscono la tela col Miracolo di S. Nicola nella chiesa dell’ex convento di S. Niccolò, gli affreschi nella chiesa di S. Girolamo e alcuni taccuini di disegni conservati presso la Biblioteca comunale degli Intronati. Morì a Castel del Piano il 27 gennaio 1695. LA PESCHIERA DI SANTA FIORA È TORNATA A SPLENDERE La Peschiera di Santa Fiora è tornata a splendere in tutta la sua bellezza. Il Comune ha investito circa 100mila euro per la riqualificazione di questo importante spazio pubblico che rappresenta il simbolo di Santa Fiora e l’orgoglio dei santafioresi. I lavori sono terminati recentemente e la Peschiera ha riaperto al pubblico da sabato 7 luglio. “Era un impegno importante – spiega il sindaco Federico Balocchi – che avevamo preso con i cittadini e con noi stessi uno di quei lavori più attesi, che avevamo particolarmente a cuore per il valore che riveste La Peschiera per Santa Fiora e per i santafioresi. La comunità locale riserva da sempre un grande affetto e una grande attenzione per questo luogo, è il nostro polmone verde. Inoltre, la Peschiera è un simbolo di Santa Fiora ed è una delle principali attrattive turistiche del territorio. Ecco perché era nostra premura che fosse ben curata e al top”. Il complesso della Peschiera include il parco monumentale, l’Orto del Custode e il parco pubblico sotto la rupe del castello ed è di proprietà dell’amministrazione comunale dal 1998. Uno straordinario patrimonio ambientale, paesaggistico e storico: il parco, costruito per la raccolta delle acque del fiume Fiora, già in epoca medievale, sotto il dominio dei conti Aldobrandeschi e Sforza, era utilizzato come allevamento di trote. La vegetazione, le ampie vasche, dove vengono ancora oggi allevate trote e storioni e gli eventi che vengono organizzati nel corso dell’anno, contribuiscono alla magia del luogo. “Oggi, grazie a questo intervento di riqualificazione – continua il sindaco Federico Balocchi – la Peschiera è ancor più bella: i percorsi pedonali sono stati tutti sistemati e resi più accoglienti, così come i percorsi d’acqua, arricchiti da un particolare arredo di piante e fiori. Sono stati realizzati nuovi ponticelli e i canali sono stati puliti. È stato ripristinato il prato e il rigoglioso giardino è stato ripulito e sistemato con l’aggiunta di nuove essenze, ma senza esagerare perché l’ambiente è già straordinario”. Il nuovo gestore del parco per i prossimi 5 anni, individuato dal Comune di Santa Fiora tramite bando pubblico, è Corinna Martellini, una giovane imprenditrice di Santa Fiora. “Le auguriamo buon lavoro – conclude il sindaco Federico Balocchi – certi che saprà valorizzare al meglio la Peschiera”. SIGLATO DA CONFCOMMERCIO E COMUNE DI GROSSETO UN PROTOCOLLO D’INTESA SULLA RIGENERAZIONE E RIQUALIFICAZIONE URBANA Riqualificare le aree cittadine per rilanciare il tessuto urbano e commerciale di Grosseto, ma, soprattutto, lavorare in sinergia al futuro del capoluogo, intercettando fondi di finanziamento europei. Questo è l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato tra Confcommercio Grosseto ed il Comune capoluogo. Il documento è stato firmato dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e dal presidente dell’associazione di categoria Carla Palmieri nella sala consiliare del Municipio, alla presenza dell’assessore al Governo e alla Pianificazione del territorio Fabrizio Rossi, all’assessore allo Sviluppo Economico Riccardo Ginanneschi, al direttore di Ascom Grosseto Gabriella Orlando, di Angelo Patrizio, architetto responsabile settore Urbanistica di Confcommercio nazionale e dell’architetto Alberto Marchiori, delegato Confcommercio nazionale alle Politiche Comunitarie e Sviluppo delle Città nonché presidente provinciale della Confcommercio di Pordenone. “Quello di oggi è un momento molto significativo – commentano Carla Palmieri e Gabriella Orlando – in quanto questa operazione si basa sulla condivisione di un nuovo comune approccio metodologico alla risoluzione dei problemi. Abbiamo lavorato molto e a lungo, nel corso di quasi un anno, alla firma di questo protocollo, in sinergia con l’amministrazione comunale e con il settore urbanistica di Confcommercio nazionale, ed oggi ne siamo molto orgogliosi. Attraverso una progettualità partecipata, potremo raggiungere quegli obiettivi di cui la città ha bisogno”. “Oggi – commenta Antonfrancesco Viva- relli Colonna, sindaco di Grosseto – attiviamo uno strumento prezioso per la rinascita di questa città: un dispositivo strategico che si fonda sulla sinergia e sulla competenza e che si va a sommare alle nostre ormai collaudate politiche di sviluppo e intercettazione dei fondi europei. La sfida con il futuro si vince oggi mettendo in rete progettualità e professionalità: il Comune di Grosseto ha già dato dimostrazione di efficacia aggiudicandosi i quasi 15 milioni di euro con il Bando periferie che darà a Roselle una nuova vita: ci aspettiamo che la firma siglata oggi porti presto risultati straordinari come quello già raggiunto”. La sottoscrizione dell’accordo dà la possibilità alla città di Grosseto di accedere al Laboratorio sperimentale Nazionale sulla Rigenerazione Urbana, frutto dell’accordo siglato a livello nazionale il 23 aprile del 2015 da Confcommercio Imprese per l’Italia e Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani, con i rispettivi presidenti Carlo Sangalli e Piero Fassino. Attualmente sono oltre 120 le città italiane, tra cui capoluoghi di provincia, da Aosta a Palermo, che hanno aderito all’importante sperimentazione. Nello specifico, il protocollo d’intesa sottoscritto a livello locale da Confcommercio e Comune di Grosseto impegna le parti ad approfondire i temi della rigenerazione urbana con la costituzione di un Laboratorio locale in grado di sviluppare progetti, proposte e iniziative per la riqualificazione dei centri e delle periferie, con l’obiettivo di combattere i fenomeni di desertificazione e le conseguenti ricadute negative in ambito ambientale, sociale ed economico. “Parliamo oggi – spiega l’architetto Alberto Marchiori – di rigenerazione rivolgendoci non solo agli aspetti architettonici ed urbanistici ma anzi prevalentemente a quelli socioeconomici. Le città sono luogo di maggior produzione di Pil sul territorio nazionale ed europeo, come si evince da studi effettuati a livello comunitario. Questa particolare attenzione deve portare ad intercettare le provvidenze che l’Europa mette a disposizione con bandi diretti ed indiretti. Sarebbe inoltre auspicabile che le città, come è stato inserito nel Protocollo d’intesa, fossero amministrate con l’ausilio della figura del ‘Town center manager’. Per facilitare questo compito, Confcommercio ha predisposto un master di II livello, che partirà nel 2018, realizzato dall’Università di Udine e di Trieste”. Di significato rilevante appare poi il punto di vista dell’architetto Angelo Patrizio che ha dichiarato come: “La linea di demarcazione tra il successo e l’insuccesso del Protocollo di intesa, risiede nella capacità di dare vita a un Laboratorio partecipato al quale fare afferire le competenze dei Settori tecnici e amministrativi: commercio, urbanistica, fondi europei, demografia, viabilità e trasporti. Avremo bisogno, in definitiva, di un gruppo di lavoro interdisciplinare che sappia celebrare matrimoni tra discipline diverse e sappia uscire dalle settorialità coinvolgendo tecnici pubblici e privati, associazioni economiche, cittadini e imprese”. A tirare le somme, sono Palmieri ed Orlando, che concludono, ringraziando gli architetti Patrizio e Marchiori: “Lavoreremo insieme per la costituzione di progetti reali e concreti, che abbiano un sostegno nelle risorse disponibili e che si avvantaggino del reperimento dei Fondi europei. Avendo al nostro fianco il settore Urbanistica di Confcommercio e gli uffici di Bruxelles, sempre della nostra Confederazione, oggi apriamo un vero ponte tra Grosseto e l’Europa”. LE NEWS • 127 MAREMMA MAGAZINE Mensile di informazioni turistiche e culturali sulla Maremma Registrazione presso il Tribunale di Grosseto n. 8 del 23 settembre 2002 Iscrizione ROC n. 10360 del 26.8.2004 Poste Italiane spa Spediz. in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto DIRETTORE RESPONSABILE Celestino Sellaroli REDAZIONE Angelo Biondi, Deborah Coron, Francesca Costagliola, Claudia Della Monaca, Sara Landi, Maria Grazia Lenni, Rossano Marzocchi, Paolo Mastracca, Alissa Mattei, Antonio Stelli, Dianora Tinti, Antonella Vitullo, Sabino Zuppa CONSULENZA EDITORIALE Corrado Barontini EDITORE CS Editore DIREZIONE, REDAZIONE E PUBBLICITÀ CS Editore, Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 - Fax 0564 429364 - Cell. 349 2872103, email maremma.magazine@virgilio.it oppure info@maremma-magazine.it, sito web www.maremma-magazine.it STAMPA Tipolitografia Ambrosini Gianfranco Zona Industriale Loc. Campo Morino - 01021 Acquapendente (VT) - Tel. 0763.711040, sito web www.tipografiaambrosini.it, e-mail info@tipografiaambrosini.it ARRETRATI I numeri arretrati possono essere richiesti a CS Editore - Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 349 2872103 - Fax 0564 429364, inviando anticipatamente l’importo pari al doppio del prezzo di copertina, mediante assegno bancario non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli o bollettino sul conto corrente postale n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto ABBONAMENTI PREZZI: una copia euro 3,50; abbonamento annuale (10 numeri): euro 30,00 per l’Italia ed euro 140 per l’estero. L’abbonamento decorrerà dal primo numero disponibile (prima della spedizione mensile in abbonamento postale) e potrà avere inizio in qualsiasi periodo dell’anno. Per il rinnovo attendere l’avviso di scadenza. MODALITÀ DI PAGAMENTO: Gli importi indicati potranno essere versati: • tramite assegno non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, da inviare a CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • mediante bollettino postale sul conto corrente n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • mediante carta di credito. SUGGERIMENTI Le informazioni inserite in questo numero sono state raccolte in anticipo rispetto alla programmazione definitiva degli eventi. Suggeriamo pertanto ai lettori di verificare sempre, telefonicamente, se non siano intervenuti cambiamenti nelle date, negli orari. La redazione di Maremma Magazine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’effettiva attuazione delle iniziative elencate nelle pagine precedenti, né per eventuali cambiamenti di programma. PER CONTATTI Gli enti, le associazioni, le pro loco, i privati che volessero inviarci i calendari delle varie manifestazioni possono farlo: • per fax al numero 0564 429364; • per posta ordinaria all’indirizzo Maremma Magazine c/o CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • per e-mail sulla casella: redazione@maremma-magazine.it oppure maremma.magazine@virgilio.it N.B. I programmi degli eventi devono tassativamente pervenire in redazione entro il 20 del mese precedente a quello nel quale andranno a svolgersi. Eventuali collaborazioni sono libere e gratuite. © 2017 COPYRIGHT CS EDITORE Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l’autorizzazione scritta dell’Editore. Questo periodico è associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana e all’A.N.E.S. Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata