1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
VERSIONE DEMO (solo 10 pagine visibili)
Per acquistare questa copia clicca
sul tasto "ACQUISTA" in basso

  - La copia visualizzata
  - Un abbonamento
IN QUESTO NUMERO Poste Italiane s.p.a. - Spediz. in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto • Contiene I.R. Maremma Magazine - Luglio 2017 - 3_Maremma Magazine 29/06/2017 22:57 Pagina 1 Mensile di informazioni turistiche e culturali • Anno XV • NUMERO 5 • LugLio 2017 • € 3,50 C’era una volta in Maremma... Il mito dei Butteri rivive al Marruchetone Inoltre... “Il mare più bello 2017”, la Maremma Toscana è sul podio nella classifica delle 5 Vele Tosca, Rigoletto e Don Pasquale, il tris d’assi di “Lirica in Piazza” 2017 Orbetello Piano Festival, il pianoforte protagonista in laguna Al Forum Bertarelli la grande musica dei concerti “Euterpe” Morellino Classica, tanti eventi nel segno della bella musica LA VOCE DEI LETTORI LA VOCE DEI LETTORI EVVIVA IL DIALETTO MAREMMANO! Spett. Redazione, il bellissimo ed interessante articolo di Giada Rustici (pubblicato nel nr. di giugno di Maremma Magazine, ndr) mi ha fatto venire in mente un fatto avvenuto durante la fanciullezza. Dopo 4 anni passati a Magliano io e mio fratello con la famiglia siamo rientrati a Milano. Parlavamo il dialetto maremmano; l’impatto con i nuovi compagni milanesi è stato straordinario: dovevamo parlare continuamente; erano totalmente affascinati dalla nostra intonazione, cadenza e dai termini spesso utilizzati: un ricordo indimenticabile. Piano piano, in modo naturale, abbiamo perso tale parlata, ma posso però dire di non aver mai acquisito quella milanese. Diciamo che il dialetto maremmano ci ha consentito di parlare poi un buon italiano. Complimenti ancora alla sig.ra Giada Rustici ed a Voi per la splendida Rivista. Cordiali saluti Guido Bindi I RINGRAZIAMENTI DI FRANCO PARIBONI Caro Celestino, a titolo personale ti dico grazie per avere rielaborato così bene i due articoli e per averli pubblicati. Un caro abbraccio a te ed alla tua famiglia. Franco Pariboni AAA Morellino di Scansano È EMERGENZA DAINI A PRINCIPINA A MARE Spett.le Redazione come consigliere della Proloco Marina Principina, responsabile settore pinete ed ambiente, con la presente sono a condividere con voi un piccolo comunicato stampa per sensibilizzare sul tema della sicurezza stradale dei turisti di Marina e Principina, a fronte della massiccia presenza di daini nel triangolo Risaie/Parco/Principina a mare. «Da anni un piccolo nucleo di daini si è insediato nella pineta di Principina a Mare, spostandosi tra il bosco e quelle aree seminative e dedicate alla produzione di orticole limitrofe alla pineta stessa. Nel corso degli anni, nonostante l’ex Provincia di Grosseto (adesso STR Regione Toscana) insieme all’ATC GR abbiano cercato una soluzione al problema, a causa di un vuoto normativo, non è stato possibile intervenire. Questa situazione di stallo sulla specie Daino in queste aree, ha fatto sì che questa popolazione proliferasse indisturbatamente causando notevoli problemi alle produzioni agricole ed alla sicurezza stradale. Sono infatti documentati negli anni svariati incidenti causati dagli stessi, anche durante il giorno. Attualmente il nucleo consta di circa 50 individui tra i quali risultano essere presenti una ventina di femmine gravide, il che porterà di qui ad un mese un aumento della popolazione di almeno una ventina di individui. In rappresentanza della Proloco Marina Principina e visto l’elevato numero di utenze nelle zone balneari, è necessario sostenere le istituzioni, già comunque a conoscenza del problema, per riuscire ad accelerare i tempi di gestione di questa situazione, soprattutto perché i dissuasori acustici e la cartellonistica non sempre sono sufficienti. Inoltre, è necessario che anche la popolazione locale ed i turisti tutti abbiano la massima allerta durante il transito della strada che dal Camping Cieloverde procede verso Grosseto, onde evitare impatti con gli animali che non rifuggono dalla presenza dell’uomo, e anzi possono attraversare la strada anche in pieno giorno». Guido Donnini Agronomo e Consigliere Proloco Marina Principina, responsabile settore pinete ed ambiente COMMENTI DAL WEB E DAI SOCIAL La copertina è stupenda. Ottima scelta! Mi ha talmente colpito che ho comprato la rivista. Da uno sfoglio iniziale l’ho trovata molto interessante. Ora me la leggo con calma! Susanna Poli La straordinaria competenza del Direttore Sellaroli nel promuovere la cultura e la bellezza della Maremma Toscana! Antonio Stelli La mi’ maremma è stupenda. Franca Perna Maremma stupenda come poche. Franco Pizzo Avete idee e consigli da darci, complimenti o critiche da fare, oppure più semplicemente volete commentare un articolo o dire la vostra su un certo argomento? Questo spazio è per voi. Scriveteci via mail all’indirizzo redazione@maremma-magazine.it Compatibilmente con lo spazio a disposizione pubblicheremo il vostro intervento. 6 • Maremma Magazine • Luglio 2017 14 SOMMARIO 14 ...........“Il mare più bello 2017”, la Maremma Toscana è sul podio nella speciale classifica delle 5 Vele targate Legambiente e Touring Club Italiano! 18 ...........Giancarlo Farnetani, una vita dedicata a… Castiglione della Pescaia 23 ...........C’era una volta in Maremma... Alla scoperta di un mondo che non c’è più: quello dei Butteri 27 ...........Tosca, Rigoletto e Don Pasquale, il tris d’assi di “Lirica in Piazza” a Massa Marittima 30.............Al Forum Bertarelli la grande musica dei concerti “Euterpe” griffati APF 34 ...........Morellino Classica Festival, ancora tanti eventi nel segno della grande musica ViVi 27 38 ...........Orbetello Piano Festival, il pianoforte protagonista sul palcoscenico della laguna 43 ...........MusicAnticaMagliano, un bel progetto culturale nel segno delle note e del turismo 46 ...........“Estate al Museo”, perché la Maremma durante la bella stagione è anche cultura! 51 ...........Metti un’estate tutta da vivere nei Parchi e Musei della Val di Cornia 54 ...........Il vino come punto di partenza per la valorizzazione e la riconoscibilità del territorio maremmano nel mondo 58 ...........Nannoni, dalla grappa di fattoria… allo straordinario amore per la Maremma SCoPRi C’è da vedere 34 62 ...........La Maremma tra leggende e realtà. Alla scoperta di Tirli e dell’Eremo di Sant’Anna Briciole di Storia 68 ...........Zanara ed il mistero di quell’isola all’Argentario che… non c’è più… L’angolo del libro 72 ...........“La follia che ci abita”, l’ultimo avvincente romanzo di Massimiliana Vincini Catena 73 ...........Il dimenticato ritorno dei Mille in Sicilia nella ricerca dello scrittore grossetano Giorgio Bonfiglioli 74 ...........“I segreti della via Etrusca” svelati da Gianfranco Bracci e Marco Parlanti Aziende al Top 76 ...........Centro Vasari, quando il benessere psicofisico dei pazienti diventa una mission 38 In copertina, lo splendido mare della Costa d’Argento (Monte Argentario) Foto Enzo Russo SOMMARIO • 9 84 guSTA Vino e dintorni 80 ...........“Selezione del Sindaco”, la Toscana conquista 19 premi. E 8 sono maremmani WINE NEWS 82 ...........Debutta il Wineshop Monteverro 83 ...........Metti un’estate di eventi a Le Mortelle 83 ...........I vini del Montecucco in degustazione a Bruxelles 83 ...........Vermentino Challenge 2017, “competizione pop tra vignaioli” a Borgo Magliano Di vino in cibo 84 ...........Terenzi, un progetto di vita e imprenditoriale chiamato… Morellino di Scansano Il vino del mese 88 ...........“Badilante”, quando un nuovo vino… indica anche una strada da seguire… A Tavola 90 ...........Bar Ristorante “Il Bucchero”, un… pieno di cortesia e 90 buona tavola nel segno... dell’Aquila La ricetta 94 ...........La Parmigiana di melanzane, un piatto tipico dell’estate tutto da godere 98 ...........In mostra “Monete e zecche nella Toscana del Trecento” 101.........Strozzapreti, prodotti tipici e altro protagonisti nella Sagra a Sticciano Scalo 103.........LE SAGRE 104.........“Music & Wine 2017”, un bel mix tra note ed enologia 107.........Un’estate di mostre all’Argentario 109.........I MERCATINI 110.........Vox Mundi Festival, la decima approda a Principina a Mare 113.........Marina beach contest 2017, un mese di sport sulla spiaggia L’AgendA 10 • Maremma Magazine • Luglio 2017 94 115.........LE MOSTRE 116.........Decolla la stagione del polo all’Argentario 119.........Loreno Martellini, il pittore naif espone ad Alberese 120.........Premio Silvia Giuntoli, successo per la seconda edizione dell’iniziativa 121.........Servizio di primo soccorso potenziato sul litorale grossetano. Oltre a Marina e Principina mare, da quest’anno una postazione medica attiva anche a Marina di Alberese 121.........Il Mare… è per tutti, a Marina di Grosseto e Principina 122.........Agriturismi e Maremma, un bel convegno al Fontino 123.........“Marino il Trenino” è tornato a Marina di Grosseto 123.........Al mare scegliendo il bus, più sostenibilità e sicurezza nell’estate grossetana 124.........Luna Park di Marina: il Le neWS 107 sindaco si prende la responsabilità di mantenerlo in via Montreuil 124.........Riaperta dopo il restyling la Pro Loco di Marina 124.........“Amore in Poesia”, al via la terza edizione del Concorso Letterario Nazionale 2017 125.........Follonica, accesso cani sulla spiaggia: pubblicata l’ordinanza per la stagione balneare 2017 125.........“Sociale-non asociale”, serata di proiezioni sulle mura 126.........“Poggi Castello”, battesimo ufficiale per l’Associazione 126.........Prima riunione per il Cda dell’istituzione Le Mura 127.........Santa Fiora ha ricordato i Martiri di Niccioleta 127.........L’arte entra in ospedale: un bando della Asl, del Comune di Grosseto e di Fondazione Grosseto Cultura 127.........All’Aeronautica Militare lo “Scoglio d’argento 2016” L’EDITORIALE DEL DIRETTORE L’EDITORIALE di Celestino Sellaroli Le Frecce tricolori ed il turismo in Maremma… A mministrare una città non è facile. C’è sempre qualcuno insoddisfatto che preferirebbe fare questo piuttosto che quest’altro, che contesta questa o quella scelta, che se avesse in mano le redini del comando farebbe sicuramente meglio per il bene di tutti, ecc. ecc. Un esempio eclatante si è avuto nei giorni scorsi in occasione dell’esibizione delle Frecce tricolori in quel di Marina di Grosseto. L’appuntamento è stato fortemente voluto dalla nuova amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna che ha fatto di quest’evento il clou dell’estate maremmana e più in generale uno dei cardini su cui dovranno basarsi le politiche turistiche del comune capoluogo anche per il futuro. Ovviamente l’iniziativa non è piaciuta a tutti. C’è chi ha sottolineato l’aspetto dei costi, chi si è lamentato dei troppi divieti, chi non ha sopportato le modifiche alla viabilità, chi avrebbe preferito puntare su progettualità più strutturate e di lungo periodo, chi ha mostrato avversione totale verso questo genere di iniziative militari, chi ha criticato per partito preso e… chi più ne ha più ne metta. Per contro c’è invece chi ha apprezzato, sottolineando tutti gli aspetti positivi che tale evento ha portato nell’immediato e non solo. Dalle oltre 100.000 presenze a Marina di Grosseto – fonte Frecce tricolori – registrate nel week end (altre fonti, parlano addirittura di oltre 300mila presenze complessive che, tra Castiglione e Principina, hanno ammirato dalla spiaggia le evoluzioni degli aerei) alla diretta su RAI 1 per tre ore che certamente ha dato visibilità a Grosseto e alla Maremma (“una grande occasione per il territorio – ha sottolineato post evento il Sindaco – un’occasione per farsi ulteriormente conoscere al cospetto del pubblico televisivo collegato per la diretta Rai da tutta Italia e dall’estero”), dalla necessità di puntare su iniziative importanti ed imponenti per attrarre turisti per arrivare alla boccata di ossigeno per gli operatori e per gli esercenti che hanno potuto beneficiare proprio di un evento così rilevante per fare cassa durante la “due giorni”. Insomma tante parole e prese di posizione da una parte e dall’altra. Dove sta la verità? Difficile dare una risposta assoluta, perché l’assolutismo, quando si parla di turismo, tutt’altro che una scienza esatta, non esiste. L’aspetto che ci piace rimarcare è che in questo settore non è utile, né proficuo vivere nell’immobilismo (con atteggiamenti del tipo “possiamo permetterci di non fare niente per- ché tanto in Maremma la gente viene lo stesso”, come è stato in passato e come molti continuano erroneamente a pensare anche oggi) ma è fondamentale agire. Ed è importante in primis aver capito che fosse arrivato il momento di fare qualcosa di significativo, per dare un segnale di risveglio a tutto il territorio. Che in Maremma non esistano politiche turistiche coordinate ormai lo diamo per acclarato. Il deficit di governance nel comparto è impressionante e sotto gli occhi di tutti, per cui si vive molto sull’estemporaneità, quando invece sarebbe più efficace e produttivo portare avanti progetti condivisi magari su scala provinciale (un grosso errore averle smembrate…). Ecco allora che in questo quadro iniziative come l’Air Show possono essere utili se non altro per far capire che qui il turismo è considerato come una risorsa strategica su cui puntare convintamente. E se in passato l’inerzia ha dominato la scena per troppo tempo, oggi almeno il dato che registriamo è che c’è chi prova a fare qualcosa di utile e costruttivo. Certo si può sbagliare e questo si può mettere anche nel conto. Però se l’errore è fatto in buona fede con lo spirito giusto, quello del buon amministratore che si impegna a trovare soluzioni, a dare risposte, a sviluppare idee e progetti, a far crescere il territorio e la comunità amministrata, ecc. credo che si possa anche scusare. Da mettere al bando sono invece i rosiconi, i disfattisti, quelli che amano la critica fine a sé stessa, o peggio ancora la critica obnubilata solo da motivazioni politiche e/o ideologiche e/o partitiche che vengono messe davanti a tutto – bene comune compreso – a prescindere da cosa si faccia nel concreto. Di questo la Maremma non ha proprio bisogno. Per cui se iniziative come l’Air Show portano benefici oggettivi – e mi auguro che vi sia la possibilità di accertarlo a bocce ferme ed in modo sereno – ben vengano. Se invece non producono risultati concreti sarà giustissimo puntare su altre progettualità. Ma l’importante, come si diceva prima, è fare. Non dare niente per scontato, non vivere di rendita. E prima ancora è decisivo confrontarsi, approfondire, capire e possibilmente programmare. Non è difficile. Basta cominciare… E se qualcuno sta iniziando a farlo credo che debba essere accolto benevolmente o quanto meno non in modo pregiudiziale! Il tempo dei giudizi complessivi, dei bilanci e dei consuntivi per chi amministra la città da appena poco più di un anno, è ancora lontano… EDITORIALE • 13 VIVI PRIMO PIANO - VIVI - SCOPRI - GUSTA TURISMO “Il mare più bello 2017”, la Maremma Toscana è sul podio nella speciale classifica delle 5 Vele targate Legambiente e Touring Club Italiano! Medaglia d’argento al comprensorio Maremma Toscana, guidato da Castiglione della Pescaia con Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica, nella speciale classifica del Mare più bello 2017 della Guida Blu targata Legambiente e Touring Club. Segue il comprensorio Costa d’Argento, guidato da Isola del Giglio e Capalbio, con Orbetello, Magliano in Toscana e Monte Argentario A ncora un trionfo per la Maremma nella speciale classifica del Mare più bello 2017 della Guida Blu targata Legambiente e Touring Club. Il nostro territorio a livello nazionale conquista ben 2 comprensori su 15. Sale sul secondo gradino più alto del podio, aggiudicandosi la medaglia d’argento, il comprensorio turistico Maremma Toscana (2), guidato dai comuni di Castiglione della Pescaia, miglior comune, seguito da Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica. Poco più in basso, invece, il secondo comprensorio turistico maremmano, ovvero Costa d’Argento e Isola del Giglio (7), che si piazza al settimo posto grazie ai passi avanti fatti dai comuni di Isola del Giglio e Capalbio, seguiti da Orbetello, Magliano in Toscana e Monte Argentario. Nella classifica dei comprensori lacustri figura ancora una volta il Lago dell’Accesa di Massa Marittima (Gr), premiato con le 5 Vele tra i sei migliori laghi d’Italia. Da quest’anno, Il mare più bello 14 • Maremma Magazine • Luglio 2017 2017, la Guida di Legambiente e Touring Club Italiano, si rinnova premiando non più i singoli comuni ma i comprensori turistici, per orientarsi tra le tante località marine e lacustri della Penisola. La Guida mette in fila oltre 100 comprensori (tra marini e lacustri, ossia territori vasti che possono contenere anche più comuni). Una scelta dettata dal fatto che chi va in vacanza non si ferma al confine amministrativo, ma visita spesso un territorio più ampio optando per modalità di turismo itinerante. Nel 2017 sono 21 comprensori turistici che hanno ottenuto le Cinque Vele: 15 quelli marini e 6 quelli lacustri. “Siamo orgogliosi – spiega Angelo Gentili, responsabile Turismo di Legambiente – che la Maremma raggiunga ancora una volta il vertice della classifica nazionale. I Comuni maremmani stanno dimostrando un impegno significativo per la qualità territoriale, le buone pratiche sostenibili, la filiera agroalimentare di eccellenza e i servizi turisti- ci in chiave ecologica. In un momento in cui i turismi correlati fortemente con il territorio stanno diventando veri e propri apripista dell’intero sistema turistico, il modo migliore per raccontare le eccellenze è lanciare la sfida di distretti turistici che guardino alla sostenibilità come ingrediente principale”. Queste le motivazioni per il comprensorio marino a 5 Vele Maremma Toscana (Castiglione della Pescaia, Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica): “Sono tutti comuni firmatari della Carta di partenariato Pelagos: una zona marina di 87.500 km² che nasce da un accordo tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia, per la protezione dei mammiferi marini. La raccolta differenziata è aumentata nei vari territori e sul tema dei rifiuti si sono moltiplicati i progetti e gli eventi dedicati all’educazione ambientale. Segue la conservazione della natura attraverso azioni dedicate alla salvaguardia degli habitat costieri, alla tartaruga marina (Caretta GLI APPROFONDIMENTI DEL MESE PRIMO PIANO • VIVI • 15 VIVI •••• La Guida di Legambiente e Touring Club Italiano cambia e si rinnova. Da quest’anno premiati i comprensori turistici e non più i singoli comuni Nella foto i rappresentanti istituzionali del comprensorio Maremma Toscana (Castiglione della Pescaia, Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica), premiati con la Medaglia d'Argento caretta) e al falco pescatore (ricordiamo che l’unico posto dove nidifica attualmente in Italia è il Parco della Maremma e la Riserva naturale della Diaccia Botrona). Castiglione della Pescaia che guida il comprensorio è il comune più attivo rispetto alla sostenibilità ambientale. L’amministrazione è sempre più impegnata a portare avanti i progetti legati al turismo, alla mobilità dolce e alla promozione del territorio. Effettua la raccolta porta a porta estiva e ha lanciato il progetto e-bike, per aumentare la promozione della mobilità sostenibile (già adottata dal Comune con il parcheggio scambiatore “Stop & go – Lasci l’auto prendi la bici” e con il progetto Bike-sharing “Mi piaci in bici”)”. E queste invece le ragioni che stanno alla base del riconoscimento delle 5 Vele per il comprensorio Costa d’Argento e Isola del Giglio (Isola del Giglio, Capalbio, Orbetello, Magliano in Toscana e Monte Argentario): “I comuni di questo comprensorio hanno incrementato la raccolta differenziata, implementando le azioni di comunicazione per la cittadinanza e le attività di educazione ambientale. I comuni “capofila” sono quello di Capalbio e Isola del Giglio. Capalbio, che è l’unico firmatario della carta di partenariato Pelagos, ha realizzato finalmente il Percorso Duna in località Chiarone, per sensibilizzare cittadini, studenti e turisti sul rispetto dell’ambiente dunale. L’Isola del Giglio continua, infine, ad avere un ruolo attivo per la tutela della fascia Nella foto i rappresentanti istituzionali del comprensorio Costa d’Argento (Isola del Giglio e Capalbio, Orbetello, Magliano in Toscana e Monte Argentario), classificatosi al 7° posto 16 • Maremma Magazine • Luglio 2017 costiera e l’ecosistema marino, oltre allo sviluppo delle rinnovabili”. Questa infine la motivazione per il comprensorio lacustre a 5 Vele del Lago dell’Accesa - Massa Marittima (Gr): “Il lago dell’Accesa nel 2016 ha ospitato il Bioblitz, un evento gestito dal Museo di storia naturale della Maremma, nel quale i partecipanti hanno potuto scoprire la ricchezza di forme di vita che questo luogo offre, al fianco di ricercatori universitari ed esperti. Prosegue bene il progetto: “Differenziamoli: riciclare conviene!”, che ha l’obiettivo di prevenire l’incremento della produzione dei rifiuti e di educare al corretto utilizzo dei servizi di raccolta differenziata incentivando e diffondendo buone pratiche ambientali come il compostaggio domestico. Il comune ha registrato un aumento nella raccolta differenziata ed è in via di sviluppo la modalità porta a porta, soprattutto per i commercianti”. I comprensori turistici raccolti nella guida ll mare più bello 2017 sono stati individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche delle qualità ambientali e di quelle dei servizi ricettivi: uso del suolo, degrado del paesaggio e biodiversità, attività turistiche; stato delle aree costiere; mobilità; energia; acqua e depurazione; rifiuti; iniziative per la sostenibilità; sicurezza alimentare e produzioni tipiche; mare, spiagge ed entroterra, struttura sociale e sanitaria. I dati sono stati integrati dalle valutazioni espresse dai circoli locali e dall’equipaggio di Goletta Verde. VIVI L’INTERVISTA Giancarlo Farnetani, una vita dedicata a… Castiglione della Pescaia G DI CELESTINO SELLAROLI rande esperienza, passione, dedizione, amore per la propria terra e per il proprio lavoro, sempre al servizio dei cittadini. Bastano poche battute per percepire che Giancarlo Farnetani, il ruolo di amministratore, prima ancora di quello del politico, ce l’ha nel sangue. È sindaco di Castiglione della Pescaia dal 2011, confermato lo scorso anno per il secondo mandato che andrà a chiudersi nel 2021. Ma “primo cittadino” lo è stato anche in passato e per la precisione dal 1978 al 1990. Quanto basta per fare di una carica elettiva quasi una “professione” che lui conosce a menadito, forse meglio di chiunque altro. Quarta località in Toscana come presenze turistiche (dopo Firenze, Pisa e Montecatini Terme) – 33esima in Italia – oggi Castiglione della Pescaia rappresen- 18 • Maremma Magazine • Luglio 2017 ta una delle perle di Maremma, forse quella più brillante in fatto di turismo, come testimoniano i dati appena evidenziati ed i continui riconoscimenti e successi nelle guide di settore, come ad esempio la Guida Blu di Legambiente e Touring Club. Di questa splendida località, ma ovviamente anche di altro parliamo con Giancarlo Farnetani in questa articolata intervista… Partiamo da lei. È in politica da tanti anni. Che cosa significa fare politica oggi? In realtà di politica io ne faccio davvero poca. Perché in primis più che un politico mi sento un amministratore. Mi piace fare il sindaco, confrontarmi con i problemi dei cittadini ed impegnarmi affinché possano essere risolti. Calarsi nel ruolo con questa consapevolezza è decisamente stimolante. L’approccio è quello dello spirito di servizio, nel quale la politica entra molto relativamente e solo se è funzionale alla soluzione di questioni amministrative concrete. Secondo me oggi si fa politica stando a contatto con la gente, piuttosto che nella segreteria del partito. Lei è stato sindaco negli anni ‘80 e lo è tuttora dal 2011. Analogie e differenze di questi diversi mandati in epoche così lontane… Le differenze tra le due epoche ci sono e sono sostanziali. Negli anni ‘80, ovvero nel periodo antecedente la riforma che nel 1993 ha introdotto l’elezione diretta del sindaco, il “primo cittadino” era una sorta di factotum, che faceva un po’ di tutto. Successivamente è diventato responsabile della direzione politico- Diciotto anni già maturati, ad oggi, che a fine mandato diventeranno ventidue. Non sappiamo se è già un record, ma certo l’esperienza di Giancarlo Farnetani nei panni di sindaco di Castiglione della Pescaia, non passa inosservata. Così come saltano immediatamente agli occhi la passione, la dedizione, lo spirito di servizio con cui ormai da tempo si cimenta in questo delicato ruolo… Giancarlo Farnetani amministrativa dell’ente, ma le funzioni pratiche sono state assegnate ai dirigenti che prima invece non assumevano responsabilità dirette. In passato il Sindaco era forse più un burocrate, preposto alla gestione ordinaria dell’ente, mentre oggi è molto più libero di avanzare proposte operative che peraltro si scontrano con una mutata situazione (altra differenza) economico-finanziaria. Oggi, da questo punto di vista vi sono delle grandi difficoltà. In passato infatti si lavorava potendo contare sulla certezza delle risorse a disposizione, mentre in questi ultimi anni non è più così. I trasferimenti dello Stato sono spariti, anzi avviene l’esatto contrario ovvero sono i Comuni a finanziare le casse centrali, attraverso il perverso sistema della riscossione dei tributi che poi vengono devoluti appunto allo Stato. Basti pensare ad esempio all’IMU che i cittadini versano alle casse centrali, le quali poi restituiscono ai comuni una piccola parte che, nel nostro caso oscilla tra il 35% ed il 40% dell’intera quota versata. Oppure al principio della solidarietà comunale che non fa più capo allo Stato, ma sono gli stessi comuni attraverso un complesso meccanismo che fa acqua da tutte le parti e su cui molto ci sarebbe da dire, che contribuiscono alle casse dei “comuni più poveri”. Questo sistema, questo mutato rapporto tra lo Stato e gli enti locali che è venuto a delinearsi nel tempo, di fatto ci blocca la programmazione e messa a punto dei progetti mettendoci in grosse difficoltà. Con quale spirito si cimenta in questo difficile ruolo di primo cittadino che spesso diventa il parafulmine delle tante inefficienze italiane? Come dicevo anche prima lo spirito è assolutamente di servizio. Mi piace fare l’amministratore, stare a contatto con i cittadini, condividere e possibilmente risolvere le loro problematiche. E se hai la possibilità di farlo nel paese che ami, nel tuo paese, tutto si amplifica. Oggi il sindaco è una sorta di front office di tutte le questioni che riguardano i cittadini, anche di quelle dove non vi è una diretta competenza del “primo cittadino”, per cui ti devi impegnare a fondo e con tutto te stesso per cercare di svolgere al meglio questo lavoro. Più oneri o più onori? Gli oneri sono sicuramente tantissimi. Ma gli onori comunque (anche se in numero inferiore) ci sono e sono importanti, perché le soddisfazioni che si provano, quando si risolvono i problemi della gente, sono enormi. Gli impegni sono sempre moltissimi. La vita privata si assottiglia parecchio. Diventi un cittadino al servizio del pubblico, ma questo non mi pesa… Un bilancio di questi anni – dal 2011 – da sindaco di Castiglione della Pescaia? Ritengo che un primo bilancio l’abbiano già fatto i cittadini in occasione delle elezioni dello scorso anno. La rielezione a sindaco è un giudizio rispetto a quanto fatto nel precedente mandato. E tale giudizio, in relazione all’esito di quella consultazione, è stato positivo. L’attività messa in campo dal 2011 è stata importante. Così come l’impegno. Soprattutto nel turismo dove abbiamo portato avanti, sempre con il coinvolgimento delle imprese e degli operatori, politiche fortemente innovative, progetti di marketing territoriale mai pensati prima che stanno funzionando. Ma ovviamente non ci siamo mossi solo in questo ambito. Abbiamo dato risposte nel campo del sociale (basti pensare ai progetti per gli anziani, per i giovani, per i soggetti portatori di handicap), ci siamo dati da fare in materia di lavori pubblici (un esempio su tutti il lungomare di via Clodia prima del canale venendo da Marina di Grosseto) ed in PRIMO PIANO • VIVI • 19 VIVI •••• Quarta località in Toscana come presenze turistiche (dopo Firenze, Pisa e Montecatini Terme) – 33esima in Italia – oggi Castiglione della Pescaia rappresenta una delle perle di Maremma, forse quella più brillante in fatto di turismo La Casa Rossa e la Diaccia Botrona tantissimi altri campi. Insomma ritengo che ci sia da essere soddisfatti. Nonostante le difficoltà finanziarie di cui parlavamo prima abbiamo fatto moltissimo, sempre nell’ottica della valorizzazione del territorio. E tanto ancora faremo nei prossimi quattro anni. Il turismo è sicuramente il settore trainante per Castiglione della Pescaia. Parliamone. In effetti è così. Con la chiusura delle APT abbiamo avviato una riorganizzazione del nostro sistema turistico, dando vita in primis ad una rete di uffici informazioni dislocati nelle varie frazioni del comune (Castiglione della Pescaia, Punta Ala, Vetulonia, ecc.). E poi abbiamo studiato e messo a punto dei progetti ad hoc per ciascuno dei tre periodi individuati come strategici in un’ottica di destagionalizzazione e dunque di ampliamento della stagione turistica da portare ad almeno sei mesi all’anno. Quindi per il periodo pre-estivo (da aprile a giugno) abbiamo pensato alle Giornate Europee dello Sport, per il periodo balneare (luglio e agosto) la scelta è caduta sugli eventi di intrattenimento (nell’ottica dell’accoglienza verso i turisti), infine per il periodo post-estivo (set- 20 • Maremma Magazine • Luglio 2017 tembre ed ottobre) l’idea è stata quella di puntare sull’enogastronomia e sulla cultura ed in particolare su iniziative in grado di soddisfare la domanda di una certa tipologia di turisti (soprattutto stranieri e in primis svizzeri e tedeschi) che frequentano il nostro territorio in questi mesi. Inutile dire che in tutti e tre questi periodi abbiamo registrato incrementi di presenze anche considerevoli. Le Giornate Europee per lo Sport, una scommessa vinta? Assolutamente sì. Basti pensare che dal 2013 anno in cui siamo partiti vi è stato un incremento considerevole di presenze (+250.000). Quindi il progetto è stato decisamente utile ed efficace. L’idea di mettere a sistema le tante manifestazioni legate allo sport e farle diventare un cartellone articolato di eventi (oltre 100) da proporre nell’arco temporale di tre mesi e da promuovere e veicolare anche in chiave turistica attraendo gente, è piaciuta molto ed ha dato e sta dando risultati concreti insperati. Tale format si sta consolidando sempre più e si sta ampliando, nel senso che stiamo cercando da un lato di coinvolgere sempre più pubblico (con eventi di partecipazione piuttosto che di semplice promozione come era all’inizio), dall’altro di abbina- re allo sport anche la cultura; basti pensare alla mostra evento che si tiene ormai da tempo a Vetulonia che quest’anno è stata inaugurata con due mesi di anticipo rispetto al solito (a maggio invece che a luglio) o ancora basti pensare alle Giornate Ximeniane organizzate con successo nell’ambito delle Giornate Europee dello Sport o ancora agli itinerari religiosi che abbiamo inaugurato a maggio. Iniziative queste che verranno riproposte anche in futuro con l’intento di legare lo sport alla cultura e di promuovere Castiglione della Pescaia nel periodo primaverile. Novità e progetti per il futuro? Sono tanti però su uno in particolare vorrei spendere due parole anche perché ci stiamo lavorando intensamente e saremo pronti verso ottobre o novembre per poi lanciarlo ufficialmente l’anno prossimo. Si tratta del Polo della Cultura. In pratica quanto fatto per il turismo lo andremo a replicare anche per la cultura. L’idea è quella di mettere a sistema tutti i luoghi più importanti del territorio – e non sono pochi – per farli diventare le cornici ideali di una serie di eventi ed iniziative da promuovere, anche in questo caso, in ottica turistica. Tra questi abbiamo il Museo e le aree archeologi- •••• Giancarlo Farnetani: “L’attività messa in campo dal 2011 è stata importante. Così come l’impegno. Soprattutto nel turismo dove abbiamo portato avanti, sempre con il coinvolgimento delle imprese e degli operatori, politiche fortemente innovative, progetti di marketing territoriale mai pensati prima” Il Porto turistico di Punta Ala che di Vetulonia, la Biblioteca Comunale “Italo Calvino”, la Casa Rossa (da poco consegnata dalla Agenzia del Demanio al Comune in attesa della definizione del percorso legato al Federalismo culturale), la Villa romana delle Paduline, vari edifici di culto (come l’ex convento di Malavalle, l’abbazia di Sestinga a Vetulonia ormai in stato di abbandono, la chiesa di Buriano dove è allestito, un una sala parrocchiale, un piccolo museo di arte sacra bellissimo, l’eremo di Sant’Anna a Tirli, le chiesine della Badiola, delle Rocchette, di Punta Ala e Pian di Rocca). Insomma tanti luoghi ed edifici di culto che cercheremo di legare tra loro attraverso questo polo che come detto sarà pronto per il prossimo anno. In questo ambito rientrano anche una serie di percorsi e cammini religiosi, curati da Olivia Bruschettini, che abbiamo sperimentato a maggio. Il turismo religioso come volano per Castiglione della Pescaia? È molto sentito anche dai turisti stranieri che frequentano la nostra zona, come nel caso dei tedeschi che partecipano alle tante iniziative che mettiamo in piedi anche in occasione della Pentecoste nel contesto delle Giornate Europee dello Sport. In quest’ottica a fine maggio abbiamo dato vita a tre importanti giornate “sperimentali” dedicate alla cultura, all’arte ed allo sport amatoriale. Queste iniziative sono legate alla valorizzazione dei Cammini Religiosi all’interno del Comune stesso, dove verranno messe in evidenza le opere d’arte legate al culto dei santi di questo territorio. Dipinti ed oggetti, spesso sconosciuti, attraverso i quali l’esperta storica dell’arte Olivia Bruschettini ed alcuni preziosi collaboratori, tra i quali il prof. Carlo Citter dell’Università di Siena, impronteranno percorsi di approfondimento legati al culto dei santi ed ai miracoli accaduti in questa terra. Le giornate hanno inteso presentare l’anteprima di alcune ricerche legate sia agli scavi archeologici dell’eremo di San Guglielmo di Malavalle, sia all’iconografia di alcuni dipinti che ripercorrono la storia dei prodigi e la vita di questi virtuosi personaggi. Oltre a questo quali sono i temi più caldi per il territorio di Castiglione della Pescaia? Dal punto di vista turistico un tema caldo è la ristrutturazione del Porto di Punta Ala. Entro il mese di settembre approveremo il piano attuativo. Il nuovo porto consentirà l’attracco di grandi imbarcazioni. In dirittura d’arrivo anche gli interventi sul Porto di Castiglione tesi a risolvere l’annoso problema dell’insabbiamento. Sempre per rimanere al tema del demanio in questi giorni è stato definito, dalla Regione Toscana, il crono programma per i due grossi interventi contro l’erosione costiera di Punta Ala e Castiglione della Pescaia/Capezzolo. Castiglione della Pescaia è sempre ai primi posti nella speciale classifica della Guida Blu di Legambiente e Touring Club. Parliamone È un riconoscimento di cui andiamo fieri che premia il nostro impegno in materia di turismo, ecosostenibilità, tutela dell’ambiente. Quest’anno sono intervenute delle modifiche sostanziali, che fanno perdere riconoscibilità ai singoli comuni, in quanto vengono premiate le aree, ma al di là di questo le 5 Vele sono arrivate come comprensorio turistico definito “Maremma Toscana”, comprendente i comuni di Castiglione della Pescaia, Follonica, Scarlino e Grosseto. E ne siamo felici. Così come siamo felici della Bandiera blu della Fee che sventola a Castiglione della Pescaia ormai da tantissimi anni e la Bandiera verde dei pediatri a dimostrazione di quanto siano consolidate le politiche di valorizzazione e salvaguardia del territorio. PRIMO PIANO • VIVI • 21 TRADIZIONI C’era una volta in Maremma... Il mito dei Butteri rivive nella cornice del Marruchetone I Butteri di Maremma sono ormai un mito, forse “il” mito per eccellenza di questa terra. Ma oggi non esistono più. O quasi. Un modo comunque per vederli ancora all’opera e rievocarne la leggenda, è quello di partecipare agli eventi di scena ogni mercoledì dal 21 giugno al 13 settembre nella cornice della Fattoria Marruchetone (Roselle). Provare per credere! F DI DOMENICO ALEOTTI attoria Marruchetone, siamo sulla strada dello Sbirro in loc. Roselle, a pochi chilometri da Grosseto, ore 18,00, di un mercoledì estivo, esterno giorno. La luce del tramonto, che rende argentati i secolari ulivi che cingono l’arena, accarezza la mandria di vacche, che i butteri, sbucati dalla macchia collinare, spingono nel recinto, tra lo stupore dei presenti. Questa scena, non è il set di un film, non è la troupe del grande regista Sergio Leone, che sta girando “L’ultimo buttero”, il film, che sognava di fare e che con la sua scomparsa, ci ha impedito di vede- re. No, è la ricostruzione, precisa, quasi una “sfida” al reale, di un mondo scomparso, che racconta il doloroso, ma affascinante passato, di una terra magica: la Maremma. Il battere degli zoccoli degli impazienti cavalli, il tramestio del bestiame, la leggera nuvola di polvere, che gli ultimi raggi del sole rendono dorata, annunciano l’inizio di un “rito”, una magica evocazione di un tempo lontano. Questa manifestazione, ha entusiasmato decine di giornalisti giunti negli anni, da gran parte del mondo, giapponesi, francesi, tedeschi, inglesi, russi, fino agli americani della prestigiosa rivista country: “Indian and cowboy”, che in un servizio di cinque pagine, chiamò i nostri cavalcanti, “cavalieri della memoria”. Sono anni che un gruppo di amanti della loro terra, con abilità, con dedizione, ricostruiscono al Marruchetone, il mondo dei butteri. Non è una recita, è una “sfida al reale”; il loro lavoro, come nell’arte pittorica, diventa post-reale. Fanno testo le parole della speaker: “Questo mondo sta scomparendo, noi vi invitiamo a sognare”. In questa opera, nessun rimpianto verso un’epoca dura, drammatica, ma un concreto omaggio a gente veramente speciale, che ha sfidato PRIMO PIANO • VIVI • 23 VIVI •••• Ormai è un appuntamento classico dell’estate maremmana. Un appuntamento che ha il pregio di catapultare, chiunque vi assiste, in un mondo passato, oggi scomparso, ma ancora vivo nella memoria e che proprio per questo merita di essere salvaguardato e perché no riproposto a chi vuole immergersi in una Maremma d’altri tempi la malaria, l’isolamento, ed ha portato fino a noi cavalli e vacche, che si sarebbero estinte e trasformando con il concorso dei braccianti dell’appennino, la palude, in un giardino. C’era una volta…, sta scritto sui manifesti del 2017, scelta che evoca l’inizio di un racconto, che chiama al viaggio “nella memoria”, poiché come diceva un poeta andaluso, “la vita è sogno”. Quella che da anni si celebra al volgere delle estati, nella Fattoria Marruchetone, è una cerimonia di una piccola, grande storia, serissima ed insieme ludica, che coinvolge gli spettatori, li documenta, del viaggio nel passato, che stanno per intraprendere, dove il tempo, “fonde”, alberi, strade bianche, vacche, cavalli, suoni, uomini, ed il contesto, diventa unico regolatore del tempo rea- le. Questa iniziativa si è ispirata ai pittori dell’Ottocento, al grande Giovanni Fattori, ai romani Coleman padre e figlio, al fotografo Primoli (quello che documentò la famosa sfida tra i cowboy di Buffalo Bill e i butteri dell’agro pontino. Sincero ed entusiasta estimatore della proposta che ogni anno arriva dal Marruchetone, è il direttore della Coldiretti di Grosseto, Renna, amante delle tradizioni rurali di questa terra e convinto sostenitore dell’idea che queste iniziative servono a promuovere anche il futuro della Maremma, poiché non può esistere “albero sano, se non ha sane e curate radici…” Ma gli artefici di questa manifestazione sono i “moderni butteri”, veri professionisti, coordinati dal giovane, ma sapiente Marco, che vive la mandria come una “famiglia”, con lui nei tramonti, Lori, Vincenzo, Massimo, Fabrizio, Alessandro, Federico, Debora e l’anziano maestro Olivandro. Dal terrazzo dell’avita abitazione, donna Anna accompagna gli ultimi raggi del tramonto, posati sui corpi umidi dei cavalli, sui volti stanchi e soddisfatti dei butteri, sugli spettatori festanti, con una espressione malinconica, mentre il “rito” volge alla fine, sul volto dell’antica donna di cavalli, un segno di rimpianto…, era bambina, quando questo lavoro si fondeva nella realtà quotidiana. Anna sa di avere una figlia, Giulia, ed una speranza, che la memoria per una grande saga continui, fino a quando ci saranno, a cavallo, uomini speciali per celebrare il “rito”. a proposta che ogni anno d’estate offre la possibilità di rispolverare la memoria del passato, prevede uno scenario ed una rappresentazione. Lo scenario come detto è dato dalla Fattoria del Marruchetone, una tra le più antiche fattorie di Maremma, situata in un contesto naturale unico per posizione e bellezza, vicino ai famosi scavi etruschi di Roselle. Parliamo di un’azienda agricola con 220 ettari di superficie, ai bordi di una macchia sconfinata, circondata da 9.000 ulivi secolari, varie altre colture, animali allevati allo stato brado. Tutto rigorosamente in regime biologico. La rappresentazione è una sorta di ponte tra il passato e il futuro. Un even- to veramente per tutti incentrato sulle attività di una volta dei Butteri: spostamento delle vacche attraverso la tenuta agricola nel cuore della Maremma, sbrancamento del bestiame, lavoro al tondino, monta maremmana e giochi a cavallo. La rievocazione, della durata di circa 2 ore, si snoda con un programma ben preciso: si inizia alle 17,30 con la visita guidata alla Fattoria Didattica; quindi si prosegue alle 18 con il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere. Al termine gli ospiti hanno la possibilità di conoscere ed acquistare i prodotti della fattoria. Quindi fa seguito alle ore 20.00 una cena tipica maremmana presso il Bioagrituri- smo Corte degli Ulivi all’interno della Fattoria Marruchetone. Queste le date degli appuntamenti, sempre con inizio fissato per le ore 17.30: Luglio: mercoledì: 5, 12, 19, 26; Agosto: mercoledì 2, 9, 16, 23, 30; Settembre: mercoledì 6 e 13. Ingresso gratuito per bambini fino a 4 anni di età, riduzioni per bambini fino a 12 anni, riduzione per gruppi. Per i bambini è prevista la possibilità di visitare gli animali della fattoria didattica e di effettuare gratuitamente il “battesimo della sella”. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, mail info@cortedegliulivi.net, sito web www.equinus.it L I butteri al Marruchetone in breve 24 • Maremma Magazine • Luglio 2017 EVENTI “Tosca”, “Rigoletto” e “Don Pasquale”, il tris d’assi di “Lirica in Piazza” a Massa Marittima In una delle più belle piazze toscane in scena tre grandi opere di tre diversi maestri del teatro d’opera come Puccini, Verdi e Donizetti. Con “Tosca”, “Rigoletto” e “Don Pasquale” torna il 3, 4 e 5 agosto a Massa Marittima “Lirica in Piazza”, una rassegna ormai consolidata, tra tradizione e innovazione, grazie a nuove scenografie e multimedialità “ Tosca” di Giacomo Puccini il 3 agosto, “Rigoletto” di Giuseppe Verdi il 4 agosto e “Don Pasquale” di Gaetano Doninzetti il 5 agosto. Tutti gli spettacoli con inizio alle 21.15. È questo il cartellone della 32esima edizione di “Lirica in Piazza”, uno degli appuntamenti ormai consolidati del panorama lirico italiano in programma a Massa Marittima in Maremma (Gr) su un palcoscenico unico e suggestivo come il sagrato della trecentesca Cattedrale di San Cerbone in Piazza Garibaldi, cuore medievale della città. Si tratta di tre opere che si inseriscono a pieno titolo in una rassegna che da alcuni anni si contraddistingue per la sua proposta innovativa e originale che coniuga la tradizione operistica con l’utilizzo delle tecnologie multimediali, nuove scenografie, luci e allestimenti realizzati appositamente per la rappresentazione in piazza. La manifestazione è organizzata dal Comune di Massa Marittima, prodotta da Europa Musica di Roma con l’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano. “Il crescente successo di pubblico e di critica che hanno riscosso le ultime edizioni di Lirica in PRIMO PIANO • VIVI • 27 VIVI •••• Si tratta di uno degli appuntamenti ormai più consolidati del panorama lirico italiano di scena su un palcoscenico unico e suggestivo come il sagrato della trecentesca Cattedrale di San Cerbone in Piazza Garibaldi, cuore medievale della città Piazza – spiega Renzo Renzi direttore artistico di Europa Musica –, ci spinge a proseguire il nostro impegno in questo grande progetto con degli eventi che possano ampliare il più possibile le diverse tipologie di pubblico. Questo significa sviluppare nuove scenografie prestando sempre maggiore attenzione al settore delle luci e delle proiezioni, che dovranno esaltare e ampliare le possibilità spaziali della parte materica delle strutture sceniche. Si è intrapreso questo nuovo percorso anche per rendere più suggestiva la rappresentazione operistica e per avvicinare alla lirica un pubblico che normalmente non assiste a questo genere di spettacolo e in particolar modo il pubblico più giovane”. La Tosca che apre il cartellone di “Lirica in Piazza” giovedì 3 agosto alle 21.15, è un’opera lirica in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe 28 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Giacosa e Luigi Illica. È considerata l’opera più drammatica di Puccini, ricca com’è di colpi di scena e di trovate che tengono lo spettatore in costante tensione. “Il discorso musicale – si legge nelle note di presentazione – si evolve in modo altrettanto rapido, caratterizzato da incisi tematici brevi e taglienti, spesso costruiti su armonie dissonanti, come quella prodotta dalla successione degli accordi del tema di Scarpia che apre l’opera. Inoltre non vi è ouverture iniziale. L’allestimento avrà un impianto classico, ma grazie all’utilizzo di nuove tecnologie e delle proiezioni darà una risposta alle difficoltà di realizzare all’aperto strutture monumentali come l’interno di Sant’Andrea della Valle e Castel Sant’Angelo”. La regia sarà di Gianmaria Romagnoli mentre la bacchetta del direttore dell’orchestra è affidata a Claudio Maria Micheli. Rigoletto, in scena venerdì 4 agosto, è un’opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s’amuse (“Il re si diverte”). Con Il trovatore (1853) e La traviata (1853) forma la cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi. “Per la piazza di Massa Marittima – proseguono le note di presentazione – è stato studiato un allestimento che vedrà grandi strutture che ruotando e muovendosi su binari modificheranno le scene dell’opera senza lunghe interruzioni dell’azione drammaturgica”. La regia sempre di Gianmaria Romagnoli, direttore d’orchestra Maurizio Morgantini. Infine il Don Pasquale che chiude la rassegna sabato 5 agosto, divertente “dramma buffo” di Michele Accursi con la musica di Donizetti si svolge a Roma tra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800. “L’allestimento ci porterà in un’immaginaria Villa d’Este, a Tivoli. Un’imponente scenografia riprodurrà la grande Fontana dei Draghi con il monumentale doppio scalone che farà da sfondo alle tante sorprese di una regia spettacolare”. La regia sarà di Marcello Lippi mentre la direzione dell’orchestra è affidata a Stefano Seghedoni. Prevendite circuito BoxOffice Toscana, www.boxofficetoscana.it/punti-vendita Acquisti on line www.boxofficetoscana.it Acquisti telefonici con carta di credito e bonifico Call Center (fino al 28 luglio): 055 210804. Facebook: Lirica in Piazza Sito internet: www.liricainpiazza.it Info: 331 1325621 (ore ufficio dal martedì alla domenica). VIVI EVENTI Al Forum Bertarelli la grande musica dei concerti “Euterpe” griffati Amiata Piano Festival Le canzoni di Gershwin con Enrico Pieranunzi, i tanghi di Piazzolla, il pianoforte di Alexander Lonquich per la seconda tranche dell’Amiata Piano Festival, ovvero la serie “Euterpe” che terrà banco sempre nella magica cornice del Forum Bertarelli a Poggi del Sasso (Cinigiano) dal 27 al 30 luiglio DI DEBORAH CORON 30 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Il Forum Bertarelli D opo il successo della serie “Baccus”, l’Amiata Piano Festival riprenderà dal 27 al 30 luglio al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR, h. 19) con i concerti “Euterpe”. La rassegna musicale diretta da Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli ripartirà di slancio giovedì 27 luglio con un’imperdibile serata dedicata al genio di George Gershwin. Del compositore americano si ascolteranno canzoni celebri come The man I love o I got rhythm, ma anche l’irresistibile glissando del clarinetto della Rapsodia in blu, nell’interpretazione di una delle formazioni più formidabili della scena jazz: Enrico Pieranunzi, pianoforte, Gabriele Pieranunzi, violino, Gabriele Mirabassi, clarinetto. Venerdì 28 sarà nel segno del tango argentino. Sul palco del Forum, al loro debutto in Italia, cinque grandi artisti che arrivano dalla Romania: Judith Brandenburg bandoneon, Puschan Mousavi violino, Radu Nagy violoncello, Zsuzsa Bálint e Cristian Niculescu pianoforte. In programma un appassionante viaggio musicale tra i tanghi di Astor Piazzolla e di Saul Cosentino. Con la partecipazione della violoncellista Silvia Chiesa e dello stesso Baglini al pianoforte. Dopo una pausa sabato, per la festa di Santa Marta, domenica 30 arriva Alexander Lonquich, fresco vincitore del premio Abbiati della critica musicale italiana. Il grande pianista tedesco suonerà insieme con la sua “famiglia musicale”: la moglie pianista Cristina Barbuti e il figlio clarinettista Tommaso Lonquich. Con loro anche la flautista Irena Kavcic per un programma musicale in cui spicca la Sagra della Primavera di Stravinsky. Il celebre e rivoluzionario capolavoro, che scandalizzò il pubblico parigino alla “prima” esecuzione nel 1913, verrà proposto nella versione per pianoforte a quattro mani firmata dallo stesso compositore. Ci saranno poi brani per duo, trio e quartetto, di autori del primo Novecento quali Camille Saint-Saëns, Claude Debussy, André Jolivet, Frank Martin e Guillaume Connesson: un itinerario inedito attraverso le più inusuali invenzioni sonore di inizio secolo. Assai diversi tra loro, i concerti “Euterpe” permetteranno di apprezzare la perfetta qualità acustica del Forum Bertarelli: costruito pochi anni fa per ospitare l’Amiata Piano Festival, l’auditorium si trova in una splendida posizione sui colli della Maremma grossetana. “È un cartellone quanto mai ricco e vario PRIMO PIANO • VIVI • 31 VIVI •••• E intanto è appena uscito il primo live at Amiata Piano Festival, il CD targato “Decca” Haydn Concertos con Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Guido Rimonda, Camerata Ducale. Omaggio al mecenatismo illuminato della Fondazione Bertarelli Maurizio Baglini quello che attende il pubblico del 13° Amiata Piano Festival”, commenta il pianista Maurizio Baglini, fondatore e direttore artistico della rassegna. “Fino a dicembre nel Forum Bertarelli di Poggi del Sasso ci sarà spazio per i grandi capolavori della musica classica ma anche per raffinate e audaci incursioni nel tango, nel crossover, nel jazz. E per chi ama sperimentare, sono in programma anche un inedito concerto D multimediale e uno spettacolo comico enogastronomico. Ciascuno scelga lasciandosi guidare dalle proprie predilezioni e dalla curiosità: non potrà comunque sbagliare, grazie al livello stellare degli interpreti che hanno accolto il nostro invito. Saranno infatti solisti, attori, ensemble, orchestre e direttori di fama internazionale a trasformare ancora una volta questo incantevole lembo della Maremma toscana in un vero e proprio paradiso della musica”. Come di consueto, al pubblico verrà offerta una degustazione dei vini della Cantina ColleMassari, accompagnati da un assaggio di prodotti tipici del territorio, da gustare mentre la vista spazia sul magnifico panorama che circonda l’auditorium. Biglietti: www.boxofficetoscana.it, tickets@amiatapianofestival.com Live at Amiata Piano Festival: un debutto discografico by “Decca” ebutto discografico per l’Amiata Piano Festival. La prestigiosa etichetta Decca presenta Haydn Concertos: il primo CD della rassegna musicale fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli. L’album comprende tre celebri Concerti per solista e orchestra di Franz Joseph Haydn (1732-1809), affidati a interpreti di assoluta eccellenza: il pianista Maurizio Baglini, la violoncellista Silvia Chiesa, il violinista Guido Rimonda e la Camerata Ducale. Il CD Haydn Concertos è stato registrato dal vivo il 27 agosto 2015 al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR): l’auditorium dall’acustica perfetta che ospita il ricco cartellone dell’Amiata Piano Festival. La scelta delle musiche dell’album è un omaggio al felice connubio tra arte e mecenatismo. Se alla fine del Settecento per Haydn fu vitale il supporto della nobile famiglia ungherese 32 • Maremma Magazine • Luglio 2017 degli Esterházy, due secoli dopo l’Amiata Piano Festival ha potuto consolidarsi grazie al fondamentale sostegno della Fondazione Bertarelli, guidata da Maria Iris Bertarelli, Claudio Tipa e Maria Tipa. Ne è nata una sinergia formidabile, di cui beneficia in primis lo splendido territorio del Montecucco, oggi al centro di un vero e proprio rinascimento culturale. «Haydn è per antonomasia il compositore legato alla figura di un grande mecenate», è il commento di Maurizio Baglini. «Il principe Nicola I Giuseppe Esterházy di Galánta gli permise di vivere del proprio lavoro di compositore. Inoltre interagì in prima persona col musicista al fine di creare formazioni orchestrali indipendenti che potessero esprimersi in frangenti musicali del tutto nuovi per l’epoca. Fu un mecenatismo illuminato, affine al legame virtuoso tra artisti e committenti che si è venuto a creare in questi dieci anni tra l’Amiata Piano Festival e la Fondazione Bertarelli». Piacevoli, trascinanti, ricchi di infinite sfumature esaltate da una magnifica interpretazione. I tre Concerti raccolti nel CD sono esempi luminosi della grandezza della musica di Haydn. E richiamano alla mente il giudizio di Mozart a proposito del suo maestro: «Nessuno quanto lui sa far ridere, piangere, divertire, commuovere». VIVI EVENTI Morellino Classica Festival, ancora tanti eventi nel segno della grande musica Entra nel vivo l’edizione 2017 del Morellino Classica Festival sotto la direzione artistica di Pietro Bonfilio. Dopo gli interessanti appuntamenti di giugno la ricca e articolata rassegna che gira in lungo ed in largo la Maremma si appresta a sparare altre “pesanti” cartucce tutte nel segno della qualità della proposta e del fascino delle location DI LORENZO MANTIGLIONI L’Alba a Ghiaccioforte (Scansano) 34 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Il Castello di Montepò (Scansano) I concerti del mese di giugno di Morellino Classica Festival sono stati due con la novità, da quest’anno, costituita dall’“Incontro con lo scrittore”, spazio riservato alla presentazione di un libro in apertura di concerto. Nel piccolo paesino di Montemerano, designato borgo tra i più belli d’Italia, si è svolto un evento molto significativo da vari punti di vista: musicale, culturale, affettivo. Un omaggio, un ricordo, un’attenzione ad uno degli esponenti più importanti dell’avanguardia musicale Italiana del dopoguerra, Egisto Macchi, grossetano, con l’esibizione della corale Femminile Aureliano di Roma diretta da Piera Lanciani. Importante l’intervento degli esperti musicologi Alessandro Sbordoni e Maria Grazia Tuzi, collaboratori di Macchi, e dei figli del compositore, entrambi musicisti affermati: Lamberto, compositore, e Ombretta, soprano; altrettanto significativa è stata però la partecipazione di tanta gente di Montemerano e di Grosseto che ha conosciu- to, amato e apprezzato Egisto Macchi, a testimoniare il rapporto molto profondo del Maestro con la sua terra di origine. Piazza Castello di Montemerano ha visto il crearsi di un affascinante trait d’union tra storia antica e musica contemporanea, che nelle intenzioni del direttore artistico Pietro Bonfilio dovrà continuare anche in futuro, con un appuntamento fisso per la musica del Novecento in quel magnifico contesto carico di storia. Domenica 25 giugno l’ormai consueto appuntamento con la Lirica al Castello della Marsiliana Principe Corsini, divenuto negli ultimi anni centro studi di perfezionamento musicale, diretto dai maestri Paolo De Napoli e Marco Borroni, ha visto l’emozionante esibizione di cantanti provenienti dai teatri d’opera più importanti d’Europa. L’evento musicale quest’anno è stato arricchito con l’accostamento di altre forme artistiche: per l’arte visiva il pubblico ha potuto ammirare la mostra fotografica di Matteo Lausetti Micromaremma, allestita nel vecchio Frantoio in zona Dispensa, mentre grande e apprezzata novità di questa edizione è stato l’abbinamento musica-letteratura, in collaborazione con libreria Bastogi di Orbetello, con la presentazione da parte della scrittrice Lidia Ravera del suo nuovo libro il terzo tempo Ed. Bompiani. La programmazione estiva si apre sabato 1° luglio in un altro antico borgo, Montorgiali, nel comune di Scansano dove, nella suggestiva chiesa cinquecentesca di San Biagio, si esibiranno in Duo Anton Isselhadt al flauto e Alberto Firrincieli al clavicembalo. Verrà eseguito il programma Alla Corte di Federico II Re di Prussia detto “Il Grande” con musiche di A. Amalia principessa di Prussia – Carl Philipp Emanuel Bach – Federico II di Prussia. Domenica 9 luglio l’appuntamento ormai divenuto abituale dell’Alba a Ghiaccioforte: nell’affascinante spazio dell’antico abitato etrusco gli spettatori assisteranno al sorgere del sole accompagnato dalle note dell’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, con il violinista PRIMO PIANO • VIVI • 35 •••• Cinque le date in programma questo mese con interpreti di spessore, quali Anton Isselhadt e Alberto Firrincieli, Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, con il violinista Davide Alogna, quartetto d’archi “Adorno”, Anna Tifu e Giuseppe Andaloro e Di Toro Trio Featuring Tim Garland Davide Alogna. Il 15 luglio il Festival, in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole, ritornerà a Montemerano dove, in un’altra stupenda cornice, la trecentesca chiesa di San Giorgio, si esibirà il quartetto d’archi “Adorno”, più volte premiato in importanti concorsi internazionali, tra cui recentemente, il prestigioso Premio Borciani. Il 22 luglio sarà la volta di un luogo divenuto nel tempo un caposaldo del Festival: il castello di Montepò, nei dintorni di Scansano, il cui proprietario, Jacopo Biondi Santi, ha aperto i battenti alla rassegna fin dalla sua prima edizio- Giuseppe Andaloro 36 • Maremma Magazine • Luglio 2017 VIVI Anna Tifu ne. Protagonisti della serata saranno la violinista Anna Tifu e il pianista Giuseppe Andaloro, due grandi nomi, tra i più apprezzati musicisti italiani nel mondo. Concluderà la tornata dei concerti del mese di luglio – sabato 29 – uno degli appuntamenti più attesi della stagione in un luogo nuovo per il Festival: Val delle Rose. I musicisti rappresentano quanto di meglio offre il jazz in Italia e in Europa: il gruppo italiano Di Toro Trio Featuring Tim Garland, star inglese di prima grandezza, sassofonista di Chick Corea con cui ha scritto famose pagine del jazz contemporaneo, perso- Tim Garland naggio di fama mondiale, nell’unica data in l’Italia in una cornice immersa nella natura della Maremma, luogo incantevole circondato dai vigneti della prestigiosa azienda Famiglia Cecchi. Info: Associazione Culturale La Società della Musica, tel. + 39 0564 507982 cell. 349 538 00 69 Website e Mail: www.pietrobonfilio.it - www.morellinoclassicafestival.com direzioneartistica.bonfilio@morellinoclassicafestival.com Pagina Facebook: Morellino Classica Festival Internazionale di Scansano Morellino Classica Festival è promozione della Maremma attraverso la grande musica e la riscoperta dei suoi grandi personaggi L a Maremma è spesso considerata oggi uno sterile angolo di Toscana che non ha nulla da offrire a parte un certo numero di belle cornici, di paesaggi da cartolina e la sua storia di paludi e malaria. Un luogo senza passato e senza eredità. Ma anche questa è soltanto un’immagine. In realtà, infatti, questo angolo di Toscana ha dato più volte i natali, nel corso del tempo, a figure di spessore, che hanno lasciato produzioni importanti in eredità alle epoche successive. Già negli anni ‘50 infatti Cassola scriveva: “Tutta la bellezza che conosco, l’ho messa nella Maremma”. Una di queste figure è senz’altro il compositore Egisto Macchi. Figura a cui da tempo Morellino Classica ha dedicato una doverosa attività di riscoperta. Macchi nasce a Grosseto nel 1928, ed è quindi parte di quella generazione di un altro grande innovatore, Luciano Bianciardi. Ben presto si sposta con la famiglia a Roma, dove compie buoni studi musicali sotto la guida di maestri come E. Guarnieri e R. Vlad. Già all’inizio degli anni ‘50 Macchi comincia a comporre. Ma ben presto tutto il suo interesse di compositore è catturato dal cinema. Sono gli anni in cui il cinema italiano fa scuola nel mondo. Macchi comincia dunque a comporre musica per documentari, passando poi a firmare importanti colonne sonore di film indimenticabili come La via del petrolio di B. Bertolucci, Il pistolero di Giuliano Montaldo, Padre padrone dei fratelli Taviani, F. Vancini, Bronte e Il delitto Matteotti di Florestano Vancini, L’assassinio di Trotzky di J. Losey. Sono colonne sonore che fondano un nuovo genere. A questa febbrile attività di compositore per immagini, inoltre, Macchi affianca fin da subito una necessaria attività di ricerca e approfondimento teorico. Scrive e pubblica saggi, insegna, studia. Nel 1962 fonda a Roma il gruppo Nuova Consonanza, dedicato ad approfondire il rapporto musicaimmagine e le nuove possibilità di espressione musicale. Già da tempo collabora con Luigi Nono ed Ennio Morricone. È tra i più vivaci animatori delle Settimane Internazionali di Nuova Musica di Palermo. Negli anni ‘60, poi, oltre al cinema, comincia a comporre per il Teatro. Fonda a Roma, con Sylvano Bussotti, la Compagnia del Teatro Musicale di Roma. Si occupa con entusiasmo di musica elettronica e sperimentale. Negli anni ‘70, ancora, il suo interesse di compositore si concentra maggiormente sulla voce. Negli anni ‘80, infine, l’università di Palermo lo chiama ad insegnare Storia e tecniche della musica per il cinema. È, in qualche modo, il riconoscimento del valore di un lungo percorso creativo di un pioniere. In questi anni, Macchi si dedica inoltre alla rivisitazione e reinterpretazione della musica dei grandi maestri del passato attraverso le nuove possibilità strumentali (per es. attraverso il sintetizzatore). Rilegge così pagine importanti, da Monteverdi a Peri, fino a Puccini. Continua a lavorare instancabilmente, sia componendo che facendo ricerca teorica. Si trasferisce in Francia, dove morirà, a Montpellier, nel 1992. Mai stanco, fino all’ultimo momento, di sperimentare ed aprire nuove strade, Macchi ha lasciato dunque varie eredità, che abbiamo il dovere di rileggere oggi. Una pagina di riletture che Morellino Classica ha aperto da tempo. Stefano Adami Nella foto Egisto Macchi al centro in piedi con Ennio Morricone e Nuova Consonanza PRIMO PIANO • VIVI • 37 VIVI MUSICA Orbetello Piano Festival, il pianoforte protagonista sul palcoscenico della laguna È una rassegna davvero di classe quella ideata da Giuliano Adorno, direttore artistico affiancato da Beatrice Piersanti, nei panni di coordinatrice della parte organizzativa. Inutile dire che parliamo di Orbetello Piano Festival, la cui sesta edizione è in programma quest’anno dall’8 luglio al 13 agosto 38 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Alberto Ferro Antonio Galera Oxana Shevchenko T utto pronto in laguna per la sesta edizione di Orbetello Piano Festival. La bella rassegna organizzata dall’Associazione Kaletra Contemporanea con la direzione artistica di Giuliano Adorno e la direzione organizzativa di Beatrice Piersanti, in collaborazione con il Comune di Orbetello e numerosi privati che spontaneamente sostengono questa iniziativa, è in programma dall’8 luglio al 13 agosto La vocazione internazionale e allo stesso tempo il forte legame con il territorio sono i tratti caratteristici di questa articolata proposta musicale che anche quest’anno si configura come un contenitore culturale finalizzato alla diffusione di temi musicali di eccellenza, attraverso la valorizzazione in particolare di giovani stelle del pianismo internazionale. Un festival itinerante, che si muove in luoghi affascinanti per paesaggio o architettura trasformati per l’occasione in suggestivi palcoscenici con l’intento di creare un connubio fra bellezza della musica e bellezza della natura. La direzione del festival per questa sesta edizione punta ancora su giovani artisti internazionali, una scommessa quest’anno raddoppiata grazie al successo della prima edizione di “Orbetello Piano Competition” che si è svolta a Orbetello lo scorso maggio. Tra i giovani artisti in cartellone il nome della vincitrice della Competition, la russa Oxana Shevchenko, lo spagnolo Antonio Galera Lopez, l’italiano Alberto Ferro. In programma anche i piano recital di Vincenzo Balzani, Antonio Di Cristofano e Giuliano Adorno, che inaugurerà il festival l’8 luglio con la Banda Musicale della Polizia di Stato diretta da Maurizio Billi. Ma a svelarci linee guida del progetto e appuntamenti in cartellone sono proprio i due ideatori e promotori di questa bella rassegna: Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti. “Nella programmazione di quest’anno – sottolineano entrambi – uno dei nostri obiettivi principali è stato quello di affiancare ai grandi artisti internazionali, che ogni anno accettano con piacere il nostro invito in laguna, giovani pianisti, stelle emergenti nel firmamento Il direttore artistico Giuliano Adorno musicale di tutto il mondo che rappresentano a nostro avviso una preziosa risorsa da valorizzare e promuovere. Offriamo pertanto gli splendidi scenari della laguna a questi giovani pianisti come palcoscenici speciali su cui possano esprimere la loro speciale arte, rinnovando quel connubio tra altissima qualità musicale e bellezza naturale, storica e artistica che da sempre connota Orbetello Piano Festival. I nostri concerti anche quest’anno infatti avranno luogo in spazi splendidi come la Terrazza sulla Laguna a Orbetello, la Torre delle Saline ad Albinia, il Casale della Giannella, la Fattoria La Parrina, solo per citarne alcuni”. “Il viaggio – precisa il direttore artistico Adorno – comincerà nella Piazza di Albinia, con un’inaugurazione che mi vedrà coinvolto in prima persona in qualità di solista insieme alla Banda Musicale della Polizia di Stato diretta dal Maestro Maurizio Billi e con la partecipazione della soprano Federica Balucani. Il 2017 rappresenta un anno molto importante perché coincide con la prima edizione di Orbetello Piano Compe- PRIMO PIANO • VIVI • 39 VIVI •••• Un festival itinerante, che si muove in luoghi affascinanti per paesaggio o architettura trasformati per l’occasione in suggestivi palcoscenici con l’intento di creare un connubio fra bellezza della musica e bellezza della natura Nella foto un momento del concerto inaugurale dello scorso anno tition, concorso pianistico internazionale che si è svolto nel mese di maggio e che ha visto impegnati quaranta candidati provenienti da quattro continenti. Il 21 luglio sarà possibile ascoltare il piano recital della vincitrice di Orbetello Piano Competition: Oxana Schevchenko. Tra le eccellenze – aggiunge Adorno – segnalo anche la presenza di Alberto Ferro, vincitore del Premio Venezia nel 2015 e secondo premio, Premio della Stampa internazionale e Premio speciale Haydn lo stesso anno al Concorso Busoni, e il gradito ritorno al festival di Antonio Galera Lopez con un viaggio musicale da Chopin a Granados. Rinnovando il gemellaggio e sodalizio artistico e culturale con Internatio- nal Piano Competition Villa de Xàbia suonerà a Orbetello Ze Yue Yang. Orbetello Piano festival punta sui giovani dunque, ma come ogni anno propone anche grandi nomi del panorama pianistico internazionale. Per questa sesta edizione abbiamo il piacere di ospitare il Maestro Vincenzo Balzani, che dedicherà il suo piano recital a capolavori della letteratura pianistica beethoveniana, e il Maestro Antonio Di Cristofano, con un programma dedicato a Brahms e Schumann”. Ovviamente una rassegna come questa non può reggersi da sola. Per questo Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti ci tengono a far arrivare il loro “sentito ringraziamento al Comune di Orbetello, che per il sesto anno consecutivo sostie- ne e patrocina la manifestazione con interesse ed entusiasmo. Un ringraziamento – aggiungono e concludono i due – anche a tutte le associazioni che hanno accettato di partecipare al nostro progetto e a tutti i privati e le aziende che hanno deciso di dare fiducia a un festival che vede come primo obiettivo la valorizzazione del nostro splendido territorio con iniziative culturali di qualità. Infine, un grazie speciale anche allo splendido pubblico di Orbetello Piano Festival che ci segue e ci apprezza!”. Ulteriori info sul sito di Orbetello Piano Festival: www.orbetellopianofestival.it Contatti: 389 2428801, info@orbetellopianofestival.it Orbetello Piano Festival 2017, il programma Sabato 8 Luglio - ore 21.30 Albinia Piazza delle Regioni - Inaugurazione Orbetello Piano Festival - Banda Musicale della Polizia di Stato. Direttore Maurizio Billi. Soprano Federica Balucani. Pianoforte Giuliano Adorno Domenica 16 Luglio - ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Vincenzo Balzani - “Al chiaro di luna – Tempesta - Appassionata” Venerdì 21 Luglio - ore 21.30 Orbetello, Terrazza sulla laguna - Piano Recital Oxana Shevchenko Vincitrice Orbetello Piano Competition 2017 “Tchaikovsky, Rachmaninov, Prokofiev e....” 40 • Maremma Magazine • Luglio 2017 viaggio in Russia da Tchaikovsky al futuro Domenica 23 Luglio - ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Giuliano Adorno “Impressioni e fantasie” Venerdì 28 Luglio - ore 21.30 Orbetello, Duomo Ingresso libero - Concerto del corso di Musica Antica Magliano Pianoforte Vs Clavicembalo (e altri antichi”stromenti”) Domenica 30 Luglio - ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Antonio Di Cristofano “Carnaval” Venerdì 4 Agosto - ore 21.30 Giannel- la, Casale della Giannella - Piano Recital Alberto Ferro “Dal classicismo all’impressionismo” Domenica 6 Agosto - ore 21.30 Talamone, Hotel Capo d’Uomo - Piano Recital Zeyue Yang Vincitore concorso internazionale “Vila de Xàbia” “Giovane e Virtuoso” Domenica 13 Agosto - ore 21.30 Antica Fattoria La Parrina - Piano Recital Antonio Galera “Da Chopin a Granados” Info e biglietti 389 2428801, sito web www.orbetellopianofestival.it EVENTI MusicAnticaMagliano, un bel progetto culturale nel segno delle note e del turismo E siamo a quota tre. Sono le edizioni della articolata manifestazione “MusicAnticaMagliano”, una realtà del tutto inedita nel nostro territorio, che di anno in anno ormai dal 2015 fa sentire la propria presenza tra i vicoli, nelle piazze e negli spazi preziosi all’interno dello scrigno di mura di Magliano in Toscana C on la sua terza edizione, che quest’anno si svolgerà nella settimana dal 23 al 29 luglio, MusicAnticaMagliano si va confermando come una delle realtà di turismo residenziale di qualità, e specificamente musicale, più innovative nella nostra provincia. “La presenza di chi, entusiasta delle due precedenti esperienze di “vacanza musicale”, ritorna per il terzo anno consecutivo, così come l’aggiungersi di anno in anno di nuovi iscritti ai corsi, di PRIMO PIANO • VIVI • 43 VIVI •••• L’iniziativa si nutre e si alimenta del desiderio di tante persone di condividere il proprio soggiorno in Maremma facendo musica insieme e partecipando ad attività le più varie Una foto di gruppo di buon augurio nei pressi del famoso Olivo della Strega cui diversi provenienti dall’estero – commentano il Direttore artistico M° Guido Morini e la Referente organizzativa Maria Elena Angeletti – ci confermano il valore di un progetto culturale che si nutre e si alimenta del desiderio di tante persone di condividere il proprio soggiorno in Maremma facendo musica insieme e partecipando ad attività le più varie. Questa settimana di attività – continuano i due responsabili di MusicAnticaMagliano – resa possibile anche grazie al supporto di alcune realtà produttive del territorio che hanno mostrato di apprezzare il progetto, non è solo intensiva dal punto di vista didattico ma anche densa di appuntamenti: tra questi vogliamo segnalare in particolare, in quanto novità di questa edizione, il concerto che si terrà nella splendida cornice del Duomo di Orbetello venerdì 28 luglio, grazie alla disponibilità del 44 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Direttore artistico di Orbetello Piano Festival M° Giuliano Adorno. Inoltre, grazie alla fattiva collaborazione con la Scuola di Musica “G. Chelli” di Grosseto, abbiamo ottenuto quest’anno il patrocinio dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” di Siena. Sia per l’alto livello dei docenti (quest’anno si è aggiunta una sesta disciplina), che per l’ambito storico-musicale di riferimento (l’epoca d’oro del Sei/Settecento), così amato soprattutto dai visitatori del nord Europa, MusicAnticaMagliano può ben essere definita una realtà del tutto inedita nel nostro territorio, che di anno in anno fa sentire la propria presenza tra i vicoli, nelle piazze e negli spazi preziosi all’interno dello scrigno di mura di Magliano in Toscana”. “Quest’anno, oltre ai concerti di fine corso e al prezioso appuntamento con l’Ensemble ACCORDONE, martedì 25 luglio, che per l’occasione raccoglie tutti e sei i docenti, stiamo lavorando ad una serata inaugurale per domenica 23 luglio con musica rinascimentale itinerante, a nostro parere perfettamente coerente con le caratteristiche artistiche e architettoniche del “castello di Magliano”. Inoltre, offriremo ad allievi e docenti, durante la settimana, prima degli ultimi impegni dei concerti, una serata di osservazione del cielo stellato guidata dal prof. Alessandro Marchini, referente dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena e introdotta dal dott. Mauro Papa, direttore del Polo Espositivo Clarisse Arte di Grosseto. A conclusione della settimana, sabato 28 luglio, come da tradizione la bellissima Pieve di S. Martino ospiterà anche l’ultimo concerto degli allievi”. Info: tel. 349 5241324, www.musicanticamagliano.it VIVI EVENTI “Estate al Museo”, perché la Maremma durante la bella stagione è anche cultura! È uno dei cardini dell’attività della Rete Museale della Provincia di Grosseto. Parliamo dell’“Estate al Museo” il cartellone di iniziative che raccoglie le proposte estive dei Musei di Maremma. Proposte che spaziano dai concerti alle conferenze, dalle mostre alle visite guidate, alle attività per bambini e molto altro ancora. Perché l’estate in Maremma è anche cultura… Nella foto Mitra nell'atto di uccidere il toro in mostra a Sorano 46 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Nella foto Palazzo Orsini a Pitigliano T orna anche per il 2017 “Estate al Museo”, il cartellone di eventi che raccoglie le proposte estive dei “Musei di Maremma”, la Rete museale della Provincia di Grosseto. Un’estate ricca di concerti, conferenze, mostre, visite guidate, attività per bambini e molto altro ancora. Gli appuntamenti, davvero tanti, si svilupperanno per tutto il periodo estivo fino a settembre e nel mese di luglio Estate al Museo incrocerà il proprio percorso con la manifestazione regionale Le Notti dell’Archeologia. Un calendario di proposte interessanti e divertenti per tutte le età, “Estate al Museo” accompagna in un viaggio tra la storia, l’arte, le tradizioni, il gusto e il paesaggio della Maremma, raccontati attraverso i suoi musei. Per scoprire i Musei di Maremma ci si può collegare al sito www.museidimaremma.it oppure si può cercare in libreria o nei bookshop dei musei della Rete la guida “La Maremma dei musei” di Andrea Semplici, Edizioni C&P Adver Effigi, un viaggio emozionale nei musei e nei luoghi della Maremma, un racconto di storie, personaggi, tradizioni e memorie che il nostro territorio custodisce da secoli. Intanto qui proviamo a segnalare qualcuno degli eventi in cartellone per il mese di luglio. Partiamo da Sorano, dove dal 12 maggio presso il Museo del Medioevo e del Rinascimento è allestita la mostra dal titolo “Vulci i misteri di Mitra. Culti orientali in Etruria” frutto di un’importante collaborazione fra la Cooperativa Zoe, il Museo di Vulci, la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale e il Sistema museale comunale di Sorano. Scoperto nel 1975 nel corso di scavi condotti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, il mitreo di Vulci rappresenta uno dei più interessanti ritrovamenti pertinenti al culto di Mitra, forse un unicum, vista l’enorme portata di informazioni che ha messo a disposizione degli studiosi moderni. La mostra resterà aperta fino al 5 novembre. Ingresso 2,00 euro. Orario 1013/15-19 (chiuso il Lunedi). Info: tel. 0564 633424. Altra mostra da segnalare è quella allestita (dal 22 aprile) presso il Museo di Palazzo Orsini a Pitigliano. Si tratta di “Signa Veritatis” con opere di Thomas Lange e Mutsuo Hirano, autori che abitano da decenni in Italia ma provenienti il primo dalla Germania e il secondo dal Giappone e che hanno esposto in tutto il mondo. L’esposizione è stata realizzata per sottolineare l’importanza di alcuni recenti lavori eseguiti all’interno del museo. In particolare la struttura – oltre a dotarsi di una nuova e più funzionale illuminazione – ha ritrovato quest’anno parte dell’antico splendore con l’allestimento delle sale storiche e nello specifico del piano comitale, con importanti restauri ed una accurata collocazione delle opere qui conservate, concentrate soprattutto nella nuova pinacoteca. Per esempio La Madonna con Bambino attribuita a Jacopo Della Quercia, una tavola di Guidoccio Cozzarelli, dipinti del Nasini, due grandi tele di Francesco Zuccarelli, bozzetti di Pietro Aldi, codici miniati e pergamene del sec. X-XII, vasi sacri del sec. XV, soffitti con interessanti cicli di affreschi quattrocenteschi, ecc. La mostra aperta fino al 30 settembre presenta interessanti e pregevoli opere pittoriche e di scultura a carattere religioso, per lo più di ispirazione cristiana. Tra gli oltre 30 capolavori esposti dai due artisti, sono da segnalare un nutrito studio sul Caravaggio (Isacco, San Sebastiano, Conversione di San Paolo, Salomè e il boia, Medusa, ecc), uno sulle quindici figure dell’Apocalisse tratte dalle xilografie di Dürer, uno sulle croci, ma anche molte opere isolate. L’esposizione è stata ideata e realizzata dall’Ufficio diocesano Beni Culturali e dallo stesso Museo di Palazzo Orsini, e fortemente sostenuta dal Vescovo diocesano Mons. Roncari. Interesse e patrocinio provengono anche dal Polo Museale della Toscana, organismo del MiBACT, e dal Direttore dott. Stefano Casciu. Dalle mostre alla musica. Quella che arriva da Castiglione della Pescaia, dove è appena decollata “la Maison Rouge”, rassegna di musica, teatro e tradizione alla sua ottava edizione. La suggestiva Casa Rossa Ximenes e la splendida Riserva Diaccia Botrona sono la preziosa “cornice naturale” di questa articolata manifestazione, nella quale la PRIMO PIANO • VIVI • 47 C C VIVI •••• Un calendario di proposte interessanti e divertenti per tutte le età, che accompagna turisti e residenti in un viaggio tra storia, arte, tradizioni, gusto e paesaggio della Maremma, raccontati attraverso i suoi musei bellezza dell’ambiente si fonde perfettamente con le tante espressioni artistiche che ogni anno arricchiscono il cartellone. Un cartellone strutturato con ben 11 proposte, ogni martedì dal 27 giugno fino al 5 settembre. Nel mese di luglio si parte martedì 4 con “Insetti lettura interpretativa” con Enrica Pistolesi attrice e Paolo Mari chitarra classica. Quindi martedì 11 spazio alle Brigate gialle in concerto, quartetto grossetano formato da Aldo Milani sax, Alessio Buccella piano e tastiere, Flavio Timpanaro basso elettrico e Francesco Favilli batteria. I Racconti del Padule in concerto è la L’Efebo di Via dell’Abbondanza 48 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Nella foto la Casa Rossa a Castiglione della Pescaia cornice de “La Maison Rouge” proposta in calendario martedì 18. Protagonisti Francesco Ceri voce, mandolino, chitarra acustica, flauto traverso e Lapo Marliani voce, chitarra classica, harmonium, saz, glockenspiel, due musicisti di lunga esperienza alle prese con uno spettacolo pensato e realizzato ad hoc per la Casa Rossa Ximenes e la riserva che la ospita. Infine, ma solo per quanto riguarda luglio – visto che le serate andranno avanti come detto fino al 5 settembre – martedì 25 sarà di scena il duo T-bag in concerto con Laura Brandi voce e Raffaele Pallozzi pianoforte che daranno vita ad una serata affascinante e d’atmosfera per gli amanti dei grandi classici del Jazz e Soul internazionale: da Duke Ellington a George Gershwin, da Ray Charles a Stevie Wonder. Gli spettacoli iniziano tutti alle 22 e al termine è prevista anche una degustazione guidata gratuita di prodotti locali. L’ingresso costa € 8.00. Info e prenotazioni Maremmagica www.maremmaonline.it tel. 389 0031369. Sempre in zona Castiglione della Pescaia da segnalare è la mostra-evento 2017 del Museo Archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia dal titolo “L’Arte di vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei” nella quale sono eccezionalmente esposti reperti provenienti dal Museo Nazionale Archeologico di Napoli che raccontano la vita di una casa pompeiana. Tra questi imperdibile la meravigliosa statua dell’Efebo di Via dell’Abbondanza. In collegamento alla mostra sono i tre appuntamenti del 4, 19 e 27 luglio in occasio- ne delle Notti dell’Archeologia: dalle ore 19 conversazioni con esperti di museologia, storia, archeologia e a seguire degustazioni e visite guidate alla mostra. E ancora alle Notti dell’Archeologia aderiscono anche il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma di Grosseto con una serie di approfondimenti e visite guidate a tema e il Museo Archeologico di Massa Marittima con la doppia conferenza sulle nuove scoperte grazie a studi sull’accetta di Oetzi, l’Uomo del Similaun tenute da Gunter Kaufmann del Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano e da Gilberto Artioli dell’Università di Padova. Da non perdere, infine per gli appassionati di scienze, l’appuntamento dell’8 luglio al Museo di Storia Naturale di Grosseto alle 21 con Francesco Petretti – documentarista e giornalista, storico collaboratore Rai e ospite fisso a Geo&Geo per RAI 3 e consulente scientifico di vari programmi televisivi, come Quark, Passaggio a Nord Ovest, Explora – che parlerà di Incontri ravvicinati con gli animali della Maremma. Queste sono solo alcune delle iniziative che i Musei di Maremma hanno organizzato per il mese di luglio. Per saperne di più sui Musei di Maremma e soprattutto sugli eventi 2017 ci si può collegare al sito www.museidimaremma.it, oppure alla pagina Facebook dei Musei di Maremma oppure si può scaricare la APP dei Musei di Maremma su Google play o Apple store. EVENTI Metti un’estate tutta da vivere nei Parchi e Musei della Val di Cornia Sarà un’estata… calda all’insegna della cultura, dell’intrattenimento e delle novità quella che si svilupperà nei Parchi e Musei della Val di Cornia cornice nei due mesi clou dell’estate (luglio e agosto) di una miriade di iniziative (oltre venti) di tutti i generi e per tutti i gusti e soprattutto per grandi e piccini S ituati in Toscana, davanti all’Isola d’Elba, i Parchi e Musei della Val di Cornia invitano a trascorrere un’estate ricca di eventi pensati per grandi e piccini. L’inizio della stagione sarà segnata dalla presentazione delle novità che, grazie ad importanti progetti, sono state introdotte sia al Parco archeologico di Baratti e Populonia, nel golfo di Baratti a Piombino, che al Parco archeominerario di San Silvestro, a Campiglia Marittima. In particolare nel mese di luglio al Parco di San Silvestro verranno proposti importanti appuntamenti volti a dare risalto a due progetti di alto rilievo: il restauro di Rocca San Silvestro e l’i- naugurazione della ricostruzione di una casa medievale realizzata con un importante progetto di Archeologia Sperimentale che ha ripercorso in maniera filologicamente corretta i cicli produttivi legati al mondo dell’edilizia nel Medioevo. Per raccontare ai visitatori queste novità, la Rocca di San Silvestro diventerà suggestivo scenario per concerti e animazioni. In particolare giovedì 27 luglio dalle 19.00 nell’ambito dei Concerti della Pieve spazio ad un appuntamento nella suggestiva atmosfera del tramonto a Rocca San Silvestro con Jubilum Jazz Chorus, “Dal Gosepel ai Beatles”. Prima del concerto, a partire dalle 18.00, visita alla Rocca restaurata. Sempre al Parco di San Silvestro un altro importante appuntamento venerdì 4 agosto dalle ore 18.00: a 10 anni dalla scomparsa del prof. Riccardo Francovich, inaugurazione della mostra a lui dedicata. Anche il Parco archeologico di Baratti presenta questa estate molte novità. In particolare, all’Acropoli di Populonia, ancora interessata da importanti lavori che stanno dando un nuovo volto al Parco, è già oggi possibile ammirare i primi grandi risultati. I visitatori, accompagnati da una guida, possono percorrere il nuovo sentiero che costeggia le antiche mura, vedere la ricostruzione del basamento di uno dei templi dell’area, ammirare i mosaici del caldarium della domus ai piedi delle Logge. Sarà invece una novità del mese di Acropoli Populonia PRIMO PIANO • VIVI • 51 VIVI •••• Concerti, mostre, laboratori, visite guidate, aperture serali e… chi più ne ha più ne metta… Tante le offerte e le cose da scoprire in questa estate… formato famiglia! agosto la sonorizzazione della Tomba dei Carri, nella Necropoli di San Cerbone. Le aperture serali fino alle 23.00 previste per ogni sabato di luglio e agosto sono state pensate proprio per far scoprire queste novità attraverso “suggestioni notturne” che accompagneranno i visitatori in percorsi animati, tra musica e teatro. Il primo appuntamento serale all’Acropoli di Populonia sarà sabato 1 luglio con l’evento Sotto il cielo di Venere. Dalle 17.00, speciali visite guidate con presentazione dei nuovi perMosaico - Acropoli di Populonia 52 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Rocca di San Silvestro corsi. Il progetto di sonorizzazione della tomba dei Carri verrà invece presentato sabato 5 agosto con una serata all’insegna della musica antica: visite guidate tematiche e, al tramonto, performance musicale di Francesco Landucci. Al Museo archeologico di Piombino tornano le aperture serali fino alle 23 ogni venerdì di luglio e agosto. Quest’anno gli eventi sono pensati per “aprire le porte” alle famiglie proponendo nuovi modi per scoprire la storia: attraverso il percorso multisensoriale “Il museo in tutti i sensi”, con giochi, laboratori, visite tematiche e letture animate per grandi e piccini. Infine, parchi e museo diventeranno suggestivo palcoscenico per concerti dell’Orchestra Regionale Toscana. Insomma, tante offerte e cose da scoprire, per un’estate… formato famiglia! Informazioni e prenotazioni: tel. 0565 226445 – prenotazioni@parchivaldicornia.it – www.parchivaldicornia.it Gli eventi di luglio e agosto nei Parchi e Musei della Val di Cornia Sabato 1 luglio dalle 17.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Dalle 17.00 speciali visite guidate e presentazione dei nuovi percorsi. Venerdì 7 luglio ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - MITICI RACCONTI. Visita e letture sui miti con i Lettori di Nati per Leggere Sabato 8 luglio dalle 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Nella suggestiva atmosfera della sera, visita animata all’Acropoli di Populonia. Venerdì 14 luglio ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - THE IRON LEGEND. Visita a tema e gioco da tavolo (età consigliata dai 10 anni). Su iscrizione. Sabato 15 luglio ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Apertura serale dell’Acropoli Venerdì 21 luglio ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - UNA NOTTE AL MUSEO. Speciale visita al buio alla scoperta del “Museo in tutti i sensi” Sabato 22 luglio ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Apertura serale dell’Acropoli con letture al tempio con Daniele Gargano Mercoledì 26 luglio dalle ore 14.30 Parco costiero della Sterpaia, Pineta di Perelli 3 - LETTURE SUL MARE. Nella postazione della biblioteca al mare, letture con Nati per Leggere e laboratorio di educazione ambientale Giovedì 27 luglio ore 19.00 Parco archeominerario di San Silvestro - CONCERTI DELLA PIEVE. Jubilum Jazz Chorus. Dalle 18.00, prima del concerto, visita alla Rocca restaurata. Venerdì 28 luglio ore 18 Museo archeologico di Piombino - I SUONI DEL PASSATO. Visita a tema nel mondo musicale antico. Alle 21 concerto dell’Orchestra Regionale Toscana in piazza Cittadella Sabato 29 luglio ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Visita animata sotto le stelle dell’Acropoli di Populonia Giovedì 3 agosto ore 21.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia - DANIELE GIORGI CONCERTATORE E VIOLINO. Con musiche di Rota e Vivaldi Venerdì 4 agosto Parco archeominerario di San Silvestro - INAUGURAZIONE MOSTRA. Nel suggestivo scenario della Rocca, presentazione della mostra dedicata al prof. Riccardo Francovich con letture sceniche. La mostra sarà visitabile fino al 1 settembre Venerdì 4 agosto ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - COLORI E ODORI DEL MARE DEGLI ETRUSCHI. Visita e laboratorio per grandi e piccini Sabato 5 agosto Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone SUGGESTIONI NOTTURNE. Speciale apertura serale della Necropoli all’insegna della musica antica. Dalle 17.00 visite alla scoperta della Tomba dei Carri con il nuovo percorso sonorizzato. Al tramonto, performance musicale di Landucci. Venerdì 11 agosto ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - NEGLI ABISSI DEL MUSEO. Visita animata con letture di Daniele Gargano e laboratorio Sabato 12 agosto ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Visita animata sotto le stelle dell’Acropoli di Populonia Venerdì 18 agosto ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - MITI PROFUMATI. Conferenza su piante e miti a cura di Cinzia Murolo e Diadema e prova delle essenze. Prima della conferenza, visita all’anfora. Sabato 19 agosto ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone - SUGGESTIONI NOTTURNE. Visita sotto le stelle accompagnati dai suoni dell’antichità; performance di Landucci Mercoledì 23 agosto dalle ore 14.30 Parco costiero della Sterpaia, Pineta di Perelli 3 - LETTURE SUL MARE. Nella postazione della biblioteca al mare, letture con Nati per Leggere e laboratorio di educazione ambientale Venerdì 25 agosto ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - PERCORSO SENSORIALE. Un percorso attraverso i cinque sensi nelle sale del museo. Sabato 26 agosto Parco archeologico di Baratti e Populonia, Necropoli di San Cerbone LABORATORIO SUI MITI ANTICHI PRIMO PIANO • VIVI • 53 VIVI EVENTI Il vino come punto di partenza per la valorizzazione e la riconoscibilità del territorio maremmano nel mondo Continua, registrando unanimi consensi, l’attività di promozione nazionale e internazionale del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana che ha appena dato vita alla seconda edizione di Maremmachevini, una riuscitissima manifestazione svoltasi a metà giugno dedicata alle aziende e ai vini della DOC Maremma 54 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Nelle foto alcuni momenti della seconda edizione di Maremmachevini l’articolata manifestazione enogastronomica a cura del Consorzio Tutela Vini della Maremma andata in scena l’11 e il 12 giugno presso il Resort Roccamare a Castiglione della Pescaia (Grosseto) È andata in archivio registrando ampi consensi la seconda edizione di Maremmachevini, l’atteso appuntamento dedicato alle aziende e ai vini della DOC Maremma, voluto e organizzato dal Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana presso il Resort Roccamare. Presenti all’appello 41 aziende della Denominazione, che si sono presentate a un pubblico di ristoratori, enotecari, stampa nazionale e internazionale, sommelier e privati. La Maremma è un territorio che possiede un incredibile patrimonio storico, culturale ed enogastronomico, per molti ancora poco conosciuto. Attraverso la partecipazione a manifestazioni internazionali, la presenza presso sedi istituzionali sia in Italia che all’estero e l’organizzazione stessa di eventi rivolti a privati e professionisti, il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana – realtà molto giovane con un grande potenziale di crescita – si impegna dal 2014 nella valorizzazione della Denominazione e del suo territorio, con l’obiettivo di far conoscere la peculiare produzione della Maremma Toscana DOC e la storia di questa zona vitivinicola tutta da scoprire. La Maremma enologica La grande diversità del terroir – che varia da suoli vulcanici a est del fiume Fiora, nel comprensorio di Pitigliano e Sorano, a formazioni prevalentemente marnose e marnoso-pelitiche sui rilievi collinari tra il Fiora e l’Ombrone, a suoli argillosi e argilloso-limosi nell’Alta Maremma, sui rilievi costieri di bassa collina e sulla piana alluvionale – permette di offrire, come non succede in altre zone toscane, un’ampia scelta di vini, con un importante apporto di vitigni coltivati. Uve internazionali (Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Merlot, Syrah, Viognier, Sauvignon, Chardonnay, Petit Verdot) – che trovano nella Maremma un terreno fertile grazie al quale riescono ad esprime straordinarie qualità e peculiarità – si affiancano alla storicità e alla tipicità di quelle autoctone, come Ciliegiolo, Alicante e Vermentino, varietà che – a differenza del Sangiovese stesso – contraddistinguono fortemente la Denominazione. Inoltre, i rossi di Maremma – ben consolidati nella cultura enologica internazionale – concorrono oggi con i bianchi, che iniziano a far sentire la pro- pria voce tra le eccellenze del Belpaese. Il Vermentino, in particolare, la cui capacità produttiva oggi è molto importante, superando i 600 ettari nel territorio, è la varietà di bianco della DOC più imbottigliata e più richiesta sul mercato. I dati della vendemmia 2016 Con la vendemmia 2016, attestata come un’ottima annata che “sarà ricordata per la grande qualità delle uve riscontrata in buonissima parte del territorio” – come ha dichiarato Luca Pollini, Direttore del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana – si sono registrati dati molto interessanti, che mettono in luce trend decisamente positivi per la Maremma Toscana DOC rispetto alla quantità d’uva e alla produzione potenziale di vino delle diverse varietà (hl): ne sono esempio il già citato Vermentino con un +9,6% o il Ciliegiolo con un +10,5%. I dati degli imbottigliamenti sono ancora più incoraggianti, arrivando a toccare nel 2016 le 5,5 milioni di bottiglie totali, delle quali più del 36% sono della tipologia Rosso e oltre un quinto Vermentino. Al primo PRIMO PIANO • VIVI • 55 VIVI •••• Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana – realtà molto giovane con un grande potenziale di crescita – è impegnata dal 2014 nella valorizzazione della Denominazione e del suo territorio, con l’obiettivo di far conoscere la peculiare produzione della Maremma Toscana DOC e la storia di questa zona vitivinicola tutta da scoprire... posto del podio, quindi, troviamo il Maremma Toscana Rosso con un incremento, rispetto al 2015, del 17,24%, seguito dal Vermentino (+8,85%) e Sangiovese (+25,25%), ma molto interessanti sono anche gli incrementi percentuali delle tipologie che seguono in questa speciale classifica, ovvero il Bianco (+25,45%), il Ciliegiolo (+40,7%) e il Rosato che, seppur riscontrando un incremento importante rispetto al 2015 (+61,85%), rappresenta al momento poco meno di 180.000 bottiglie sul mercato della Denominazione. “Siamo estremamente soddisfatti e fiduciosi – ha dichiarato Pollini – questi dati si accompagnano a una crescente domanda di vini della Maremma. Feedback positivi arrivano dal nord Europa 56 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Nella foto Luca Pollini, direttore Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana e Edoardo Donato, presidente Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana e dai mercati notoriamente maturi, come gli Stati Uniti, che possiedono un’ampia cultura del vino a livello internazionale, ma iniziamo a percepire, finalmente, anche un risveglio dell’interesse nazionale e si avverte una piccola – ma costante – ripresa del mercato interno”. Maremmachevini Parlare di Maremma solo in riferimento alla produzione di vino è però riduttivo: il Consorzio di Tutela è infatti impegnato nella promozione del territorio a 360 gradi, con l’obiettivo di valorizzarne non solo la diversità enologica, ma anche turistica, storica, agricola e culturale. Per questo Maremmachevini – II Edizione, oltre ai banchi d’assaggio riservati ad aziende maremmane sia storiche sia più giovani, ha rappresentato un’importante azione di incoming rivolta a stampa italiana e straniera, che è stata accompagnata, nella giornata di lunedì 12 giugno, in diversi e dislocati tour del territorio, in visita a borghi storici, parchi e a una selezione di aziende vinicole: Tour Colli di Maremma (escursione nel Parco della Maremma, Val delle Rose, Val di Toro, Fattoria di Magliano, Mantellassi, visita delle Mura di Magliano in Toscana), Tour Colline Amiatine (Rocca di Montemassi, Poggio L’Apparita, Prato al Pozzo, Basile, visita del borgo di Castel Porrona), Tour Colline del Tufo (Montauto, Poggio Cagnano, Sassotondo, La Biagiola, visita turistica di Sovana), Tour Colline Metallifere (Fattoria Le Mortel- le, Rocca di Frassinello, Tenuta Casteani, Morisfarms, visita del borgo di Massa Marittima), Tour della Costa d’Argento (Tenuta La Badiola, Fattoria Il Casalone, Monteverro, La Selva, visita del borgo di Capalbio). Le dichiarazioni Per dare maggiore riconoscibilità ai vini e al territorio, “c’è bisogno di un lavoro strategico e sinergico che coinvolga i principali attori e tutti gli ambiti – vinicolo, turistico e amministrativo – interessati a un’attività di promozione”, ha dichiarato il presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, Edoardo Donato, che ha aggiunto: “è nostro compito garantire non solo agli associati, ma anche ai consumatori stessi, un’offerta promozionale efficace. Manifestazioni di richiamo come la seconda edizione di Maremmachevini – dedicate al prodotto che è all’apice di questa piramide di rappresentanza, il vino – sono un ottimo punto di partenza per costruire un progetto più ampio e consolidato, che aiuti la Maremma a varcare i confini del suo territorio”. Il Consorzio, costantemente attivo per quanto riguarda la valorizzazione della Maremma, è anche in prima linea sulle iniziative che riguardano la sostenibilità, facendosi agente comunicatore di nuove linee d’azione atte ad esprimere al meglio le caratteristiche naturali della zona. Fabrizio Bindocci, presidente di A.Vi.To - Associazione Vini Toscani Dop e Igp, intervenuto alla conferenza Nella foto un momento della conferenza stampa presso il Resort Roccamare a Castiglione della Pescaia (Grosseto) di apertura della manifestazione, si è detto molto soddisfatto dei risultati ottenuti dalla DOC Maremma Toscana, in Italia e all’estero, “una Denominazione poco conosciuta – ha dichiarato – che grazie alla qualità e al lavoro delle aziende, ma anche al coordinamento del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, sta ottenendo notevoli successi. A.Vi.To., già ribattezzato ‘il Consorzio dei Consorzi’, nasce dalla volontà di rappresentare gli interessi unitari di tutto il comparto vinicolo toscano e aiuta soprattutto le denominazioni più piccole o più giovani come questa promuovendo un lavoro di sinergia con tutti i Consorzi, le Istituzioni e le Associazioni di categoria per sviluppare programmi che puntino al rafforzamento del settore e al posizionamento del prodotto sui mercati mondiali. E per fare questo, siamo convinti che le grandi e le piccole DOC e DOCG toscane debbano impegnarsi a lavorare sotto un unico cappello, la Toscana, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo”. Anche Luca Sani, presidente della XIII Commissione Agricoltura della Camera, nel suo intervento in conferenza ha speso parole importanti riguardo al comparto e al Consorzio. “Negli ultimi anni, tutti gli studi di settore – ha detto – hanno messo in evidenza che una fetta significativa delle scelte delle destinazioni turistiche dipende dall’associazione tra la meta e l’offerta enogastronomica del territorio. Con il vino che costituisce un plus determinante nell’orientare la decisione di chi viag- gia. La provincia di Grosseto ha in questo senso carte importanti da giocare, perché oramai da vent’anni ha un’ottima reputazione come territorio a vocazione vitivinicola e può contare su un buon numero di cantine progettate da grandi architetti, che costituiscono un ulteriore elemento di attrazione per gli enoturisti. Questo sistema di incoming turistico può ancora avere ampi margini di crescita, ma va battuta con più decisione e disponibilità da parte di tutti la strada della collaborazione, della promozione delle eccellenze enologiche e del marketing territoriale. Un contesto nel quale il Consorzio Vini di Maremma sta svolgendo un ruolo prezioso al fianco dei produttori”. I Partner gastronomici Partner gastronomici di tutto rispetto hanno accompagnato la kermesse di Castiglione della Pescaia, dove gli ospiti hanno potuto gustare i formaggi d’autore del Caseificio Il Fiorino, il pregiato olio extravergine d’oliva di Frantoio Franci e gli affettati di suino e cinghiale di Salumificio Mori. Presenti a Maremmachevini anche le giacche tradizionali maremmane, lavorate ad arte, di Antica sartoria di Maremma di Pancole. I produttori partecipanti Agricola del Nudo, Az. Agr. Berretta s.s., Az. Agr. Colle Petruccio di Ruffo Sandro, Az. Agr. La Pierotta, Az. Agr. Pian del Crognolo, Azienda Agricola Bruni, Azienda Bioagricola Poggiolella di Michele Consaga, Basile - Az. Agri- •••• Edoardo Donato: “Manifestazioni di richiamo come la seconda edizione di Maremmachevini – dedicate al prodotto che è all’apice di questa piramide di rappresentanza, il vino – sono un ottimo punto di partenza per costruire un progetto più ampio e consolidato, che aiuti la Maremma a varcare i confini del suo territorio” cola Biologica, Belguardo, Cacciagrande, Cantina “I Vini di Maremma” S.A.C., De Vinosalvo Vignaioli, Fattoria Acquaviva, Fattoria di Magliano, Fattoria Il Casalone, Fattoria Le Mortelle, Fattoria Mantellassi, Frantoio La Pieve, La Biagiola, La Chimera d’Albegna, La Cura, La Selva Società Bioagricola, Mambrini Viticoltori, Monterò, Montauto, Morisfarms, Muralia, Podere San Cristoforo, Poggio Cagnano, Poggio L’Apparita, Prato al Pozzo, Rocca di Frassinello, Roccapesta, Sassotondo, Simona Ceccherini, Società Agricola Le Sode di Sant’Angelo srl, Tenuta Casteani, Tenuta La Badiola, Tenuta Rocca di Montemassi, Val delle Rose Tenuta della Famiglia Cecchi, Val di Toro. Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana nasce nel 2014 dopo il conferimento della DOC con l’obiettivo di promuovere la qualità dei suoi vini e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi, inoltre, alla tutela del marchio e all’assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Ad oggi il Consorzio conta 261 aziende associate, di cui 186 viticoltori (per la maggior parte conferenti uve a cantine cooperative), 1 imbottigliatore e 74 aziende “verticali” - che vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini - per un totale di 5,5 milioni di bottiglie prodotte all’anno. PRIMO PIANO • VIVI • 57 VIVI LA MAREMMA CHE ECCELLE Nannoni, dalla grappa di fattoria… allo straordinario amore per la Maremma Partendo dalla Festa in Distilleria che si è svolta il 18 giugno scorso per festeggiare la laurea della neo dottoressa magistrale Cristina Cherubini, che ha discusso la sua tesi proprio sul caso aziendale di quest’ormai storica realtà maremmana conosciutissima in tutto il mondo, in questo spazio, dedicato alle eccellenze del territorio, parliamo di Nannoni Grappe N DI NADIA IACOPINI ella nostra meravigliosa Maremma, a Paganico, esiste una delle realtà aziendali più importanti nel settore dei distillati a livello internazionale: la distilleria Nannoni Grappe, eccellenza del territorio, con una ricca storia alle spalle, che ha inizio negli anni ‘70. Cenni storici Fondatore storico dell’azienda, il Maestro Distillatore Gioacchino Nannoni ebbe allora un’idea tanto lungimirante quanto innovativa: restituire a ciascuna azienda la grappa ottenuta esclusivamente dalle proprie vinacce fresche, immediatamente distillate, instaurando un nuovo rapporto tra i vignaioli e la distilleria. Era nata così la “grappa di fattoria”. Oggi quest’azienda è una delle distillerie più blasonate su scala mondiale. La crescita negli anni è stata continua e costante fino all’apice raggiunto con il passaggio del testimone alla guida dell’azienda a Priscilla Occhipinti, definita con affetto da Donatella Cinelli Colombini “Granduchessa della Toscana Superalcolica”. Alla prossima vendemmia Priscilla festeggerà con la famiglia e le due storiche socie Rossana Rosini e Morena Orlandini la sua ventesima distillazione ed allo stesso tempo la pri- 58 • Maremma Magazine • Luglio 2017 ma del piccolo Flavio nato a Maggio di quest’anno. La filosofia Quali sono i principi che ispirano quest’azienda? Oltre all’orgoglio nel dare continuità ad una tradizione antica, il rispetto per l’ambiente, perseguito da anni con continue migliorie agli impianti, la passione e l’amore per la Maremma e per il territorio, la diffusione della cultura del “buon bere” attraverso visite guidate ed iniziative di formazione, con il coinvolgimento di istituzioni, scuole ed università da tutto il mondo. “In occasione di una visita di studenti universitari in Erasmus, ho ospitato ventotto ragazzi di sedici nazionalità diverse” racconta Priscilla. Ospitalità prima di tutto Le degustazioni, solo su prenotazione, sono realizzate per gruppi di minimo quindici persone fino ad un massimo di 30. Sono sempre a titolo completamente gratuito e vengono accompagnate da generosi buffet. Nessun obbligo di acquisto, l’obbiettivo infatti non è la promozione del prodotto, cui pensano direttamente i clienti delle varie aziende vitivinicole, ma quella di un’educazione alla qualità; grazie ad iniziative di questo tipo inoltre, l’azienda promuove il territorio ed invita i suoi ospiti a visitare le altre eccellenti realtà di questa terra, ed è a disposizione per accogliere e favorire ogni tipo di iniziativa culturale. Come ultimo evento, ispirato ai suddetti principi di convivialità ed ospitalità, il 18 giugno scorso, è stato presentato l’interessante lavoro della neolaureata dottoressa, Cristina Cherubini, che ha svolto una tesi in economia sul caso aziendale delle grappe di Nannoni. “In questo periodo – ci dice Cristina – ho avuto modo di approfondire notevolmente la conoscenza e le attività di questa azienda, e posso, per certo, affermare che la distilleria non rappresenta una mera entità produttrice di denaro, ma è una famiglia che assiste ed investe soldi, tempo e passione, per crescere al meglio il proprio figlio primogenito, la grappa”. Ed ancora: “Una famiglia composta di profumi stimolanti ed alambicchi rumorosi, una madre che percepisce il passaggio dalla testa alla coda e seleziona il cuore del suo distillato d’eccellenza, composto non solo di vinacce e bucce d’uva, ma derivato dall’amore per il suo lavoro e per la sua Maremma”. Ed è proprio l’attaccamento al territorio il concetto chiave della strategia aziendale che ha consentito, negli anni, a Nannoni Grappe di diventare volano di sviluppo per il territorio e per tutta l’eco- Priscilla Occhipinti PRIMO PIANO • VIVI • 59 VIVI •••• La tesi di Cristina Cherubini dal titolo “Il governo dell’innovazione a 360° per la competitività in azienda anche in settori maturi. Il caso aziendale Nannoni Grappe srl” offre un’analisi particolare che inquadra l’azienda “non come un’entità produttrice di denaro ma come una famiglia che assiste ed investe denaro, tempo e passione per crescere al meglio il proprio figlio primogenito, la grappa” nomia locale di riferimento. Una tendenza che ci conferma anche Priscilla, insieme ai punti chiave che, da sempre, ispirano il modus operandi dell’azienda: “Tenere viva la tradizione della distillazione, storicamente tramandata da discepolo ad allievo, fin dai tempi della fondazione della Scuola Salernitana. Collaborare con le realtà locali, per fare da traino e promuovere il territorio, creando ricchezza per la Maremma. Ed ancora, soprattutto, fare cultura del buon bere e diffondere la filosofia di un consumo consapevole, rivolto ai prodotti di qualità, osteggiando il proliferare di truffe o di prodotti presentati al mercato in maniera poco chiara”. Nella foto Priscilla Occhipinti con il figlio Flavio 60 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Nella foto un momento della presentazione della tesi sul caso aziendale Nannoni a firma di Cristina Cherubini Qualche numero interessante 60-90 i giorni di distillazione di grappa; il conferimento delle vinacce è infatti coincidente con i mesi autunnali, dalla vendemmia alla fine delle svinature. 100.000 circa bottiglie annue, fra acquaviti giovani ed invecchiate, che raggiungono ogni angolo della terra. 320 le aziende vitivinicole clienti che si alternano negli anni. 60-80 aziende per le quali ogni anno viene fatta la distillazione, per garantire la lavorazione solo di materia prima freschissima. 25 i prodotti a diretto marchio Nannoni, alcuni dei quali disponibili in quantità limitate, per la rarità della materia prima. 82 i riconoscimenti internazionali fra medaglie doppio oro, oro, e trofei “acquavite dell’anno”, vinte dal 2011 ad oggi. Ultimo premio, arrivato dall’Inghilterra a Giugno, il “World’s best grappa” vinto con la “Acquavite Bacco per Venere”. Il successo delle grappe di fattoria Essendo stata una delle prime ad inserirsi sul mercato della grappa di fattoria per conto terzi, Nannoni non fa innovazione, è essa stessa innovazione. La sua posizione nel mercato è talmente forte, che non sono necessari investimenti sostanziali in pubblicità o iniziative promozionali rilevanti. “In realtà – dice Priscilla Occhipinti – siamo già quello che vogliamo essere, in altre parole una delle firme più importanti della distillazione a livello interna- zionale, grazie soprattutto alla nostra etica ed alla qualità dei nostri prodotti”. La scelta di puntare sulla qualità, sull’eccellenza e sull’amore per il territorio e per la Maremma è l’arma vincente di Nannoni Grappe. Cosa ancora più importante, nonostante numerose offerte da parte di aziende estere, questa “donna della grappa”, Priscilla Occhipinti, non ha mai avuto intenzione di trasferire il proprio know how e le proprie conoscenze in altri Paesi, con la volontà di tenere alto il marchio della sua azienda e del made in Italy in genere. Stretto il legame con i clienti, scelti non solo attraverso un’ottica di guadagno ma soprattutto di affinità e di qualità. Priscilla racconta che ogni anno nuove aziende chiedono la distillazione e che non sempre è possibile accoglierle. Un ringraziamento speciale a sei storiche aziende “Quest’anno, in occasione della tradizionale festa d’estate che dedichiamo ad eventi e personaggi di rilievo del territorio e della storia della distilleria – ci tiene a sottolineare Priscilla –, festeggeremo quali ospiti d’onore le sei aziende che per prime ci hanno affidato le loro vinacce per la distillazione: ad Altesino, Avignonesi, Capanna di Cencioni, Castello di Querceto, Costanti, Montevertine manifestiamo la nostra gratitudine per la grande soddisfazione ed orgoglio di una così preziosa e duratura collaborazione ed amicizia”. SCOPRI SCOPRI C’È DA VEDERE | Perle e itinerari da scoprire in terra di Maremma La Maremma tra leggende e realtà. Alla scoperta di Tirli e dell’Eremo di Sant’Anna DI GIADA RUSTICI La Maremma è ricca di storie leggendarie, nascoste nelle tradizioni delle singole comunità e grazie alle quali è possibile scoprire luoghi meravigliosi: uno di questi è certamente Tirli, piccola gemma medievale arrampicata sulla collina castiglionese. È qui che si cela il suggestivo Eremo di Sant’Anna, tutto da scoprire… 62 • Maremma Magazine • Luglio 2017 S torie tramandate dai nonni ai padri, dai padri ai figli, magari davanti ad un caminetto acceso, nelle sere invernali per allietare gli animi. Storie fatte di magia, di fantasia. Ma siamo sicuri che sia tutto frutto di invenzione? Le leggende si dice, infatti, che abbiano un fondamento di verità e che accompagnino, di pari passo, la storia, quella ufficiale tramandata dai libri, con certezze e documentazioni, a volte integrandola là dove la ragione non riesce ad arrivare: questi racconti non vanno quindi considerati come storie prive di significato, ma si rivelano estremamente importanti qualora volessimo inquadrare l’evolversi di una comunità, attraverso il nascere e il consolidarsi di una tradizione narrativa orale. La Maremma è ricca di storie leggendarie, nascoste nelle tradizioni delle singole comunità e grazie alle quali è possibile scoprire luoghi meravigliosi: uno di questi è certamente Tirli, piccola gemma medievale arrampicata sulla collina castiglionese e circondata da boschi che si affacciano a picco sul mare. Ci sono molti racconti sulla nascita di Tirli, ma in particolare sono tre quelli che segnano il destino del borgo. Innanzi tutto, la sua storia inizia con la leggenda che narra che Tirli sia stata fondata da tre ladri che costruirono le prime tre capanne locali al centro esatto del bosco, in un posto nascosto: era gente che veniva dal mare e che sbarcava per portare via il legname, approfittando anche per rubare il bestiame, caricarlo sulle navi e portarlo in Corsica. In secondo luogo, si narra che la stregoneria, che sarebbe assai radicata in questa comunità, sarebbe stata portata dalle prime donne immigrate da Pistoia, territorio con cui Tirli avrebbe intrattenuto interessanti rapporti privilegiati: si dice che queste donne furono avvistate al cimitero mentre profanavano alcune tombe per rubare le ossa da utilizzare durante le loro fatture. Infine l’ultima leggenda narra di un libro ritrovato nel castagneto prossimo al centro abitato, dalle persone del luogo che non sapendo né leggere né scrivere lo portarono dal sacerdote, il quale avrebbe così sentenziato: “Certo che a Tirli c’è la maledi- zione! Questo è un libro che chiama il ghiavolo!”, un libro maledetto, quindi. Ma le storie non si fermano qui: una delle leggende più conosciute della zona è quella che racconta del gallo traditore che cantò nel momento meno opportuno. La storia vuole che un gruppo di pirati saraceni, sbarcati a Punta Ala per saccheggiare tutta la zona limitrofa, ritornati alla costa trovarono le loro navi affondate e un gruppo di contadini armati. Costretti alla fuga, si rifugiarono nei boschi dell’entroterra, dove sentirono un gallo cantare: seguendo il canto riuscirono a scovare un centro abitato, Tirli, che fino a quel momento grazie alla sua posizione era rimasto nascosto, che saccheggiarono e distrussero. Nonostante le storie nefande che hanno segnato il suo passato, Tirli rimane ancora oggi una perla abbarbicata su un monte, da cui lo scorcio del panorama mozza il fiato anche al più esperto dei viaggiatori, che giunge in cima con fatica, dopo un cammino tortuoso che dal mare lo porta in collina, in mezzo alla selva ed ai castagni. Ciò che caratterizza Tirli è appunto una natura spettacolare, tipica della macchia mediterranea, con numerosi boschi di castagni e lecci, in mezzo ai quali è possibile entrare a stretto contatto con numerosi animali quali cinghiali, lepri, caprioli, falchi. Ed è proprio nel bel mezzo della natura che si cela il suggestivo Eremo di Sant’Anna, un piccolo tesoro nascosto nelle colline circostanti Tirli, proprio quelle colline che una volta, grazie alla fitta vegetazione che le ricoprivano, erano un rifugio per banditi, combattenti della resistenza e ordini religiosi. All’Eremo si arriva percorrendo una stradina, che sale sulla collina poco prima dell’ingresso al paese (opportunamente segnalata), immersa nella fitta vegetazione e costellata, di tanto in tanto, di panchine in legno, offerte dagli Usi Civici di Tirli, che consentono la sosta, godendosi la pace e il concerto della natura, all’ombra degli imponenti castagni; oppure godere delle seggioline appoggiate ai maestosi alberi, ormai malandate e di certo non comode per rifocillarsi, ma sicuramente molto particolari e d’effetto. Per i più appassionati, PRIMO PIANO • SCOPRI • 63 SCOPRI •••• L’eremo è dedicato a Sant’Anna, santa protettrice della fertilità, e fu costruito da Padre Giovanni Nicolucci nel XVII secolo come eremo dell’ordine degli Agostiniani, contemporaneamente alla costruzione del convento di Sant’Agostino a Tirli, e poi però abbandonato alla fine del XIX secolo Tirli e anche più allenati, di trekking o mountain bike sarà sicuramente un’esperienza piacevole giungere all’Eremo attraverso il percorso numero 7 che parte dall’Ampio e che si snoda per circa 5 km nella piena campagna, immersa nella pace e nel silenzio: salendo sulla collina viviamo un’esperienza a stretto contatto con lo spettacolo che ci circonda, diventando tutt’uno con la natura. L’eremo è dedicato a Sant’Anna, santa protettrice della fertilità, e fu costruito da Padre Giovanni Nicolucci nel XVII secolo come eremo dell’ordine degli Agostiniani, contemporaneamente alla costruzione del convento di Sant’Agostino a Tirli, e poi però abbandonato alla fine del XIX secolo. 64 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento la struttura si trovava in pessime condizioni, tanto da ridursi ad un cumulo di ruderi, almeno fino a verso la metà del secolo scorso. La chiesa, così come la vediamo oggi, è stata ricostruita sui resti del vecchio eremo nel 1971, seguendo un progetto dell’ingegner Premuda, e riconsacrata dal vescovo di Grosseto Mons. Primo Gasparri. Oggi l’Eremo di Sant’Anna si presenta come un semplice edificio religioso a pianta rettangolare, rivestito esternamente in pietra. La facciata principale anteriore e i due fianchi laterali sono circondate da un portico continuo, sostenuto da una serie di pilastri su cui poggia il tetto spiovente; il portale d’ingresso rettangolare si apre al centro della facciata, nella cui parte centrale superiore è collocato un grande crocefisso. L’Eremo è circondato da un castagneto attrezzato con area di sosta. Da qui, attraverso piccoli sentieri, è possibile avventurarsi nei boschi limitrofi: per questo il luogo risulta ancora molto frequentato sia dagli amanti della pace e della tranquillità della natura, sia dai pellegrini, che periodicamente si recano nel luogo di culto: in particolare, ogni 25 luglio, il giorno in cui si celebra Sant’Anna, gli abitanti di Tirli si davano vita ad una processione dalla chiesa parrocchiale di Sant’Andrea all’Eremo per rendere grazie alla Santa, in memoria di quando un incendio, scoppiato nel bosco, aveva minacciato il paese e i fedeli, per protezione e invocando il miracolo, portarono in processione la statua della Santa, la quale avrebbe ascoltato le loro preghiere poiché improvvisamente venne a piovere e il fuoco si spense. Oggi la processione è stata sospesa, anche se il paese si sta muovendo per ripristinarla. L’Eremo, nonostante le condizioni precarie del tetto che lo rendono inagibile, resta comunque un luogo molto suggestivo nel quale passare una giornata immersi nella pace della natura, usufruendo anche dell’area pic-nic, che è stata attrezzata nei dintorni della Chiesa. Per tenere fede anche alla più tradizionale delle leggende che aleggiano sui paesini medievali, nel bel mezzo di questo scenario idilliaco e bucolico non può di certo mancare una fonte magica. È la Fonte di Sant’Anna immersa nella natura del bosco, poco distante dall’Eremo, che è protagonista di un’altra leggenda: si racconta, infatti, che tutte le donne che si recheranno alla fonte e che berranno dalle sue acque potranno facilmente rimanere incinte, complici della grazia e della protezione della Santa della fertilità. È grazie a storie come quelle che aleggiano sulle colline di Tirli, ma in generale su tutto il territorio maremmano, che posti già meravigliosi per natura assumono quell’aurea magica che contribuisce a renderli indimenticabili per il viaggiatore che attraversa i nostri scenari paesaggistici. SCOPRI BRICIOLE DI STORIA | Fatti e avvenimenti della Maremma d’altri tempi Zanara ed il mistero di quell’isola all’Argentario che… non c’è più… Zanara è un nome che ai più dice poco… Si tratta di un’isola che la cartografia dei secoli addietro collocava in piena Costa d’Argento tra il Giglio e Giannutri come ottava isola dell’arcipelago toscano. Oggi non c’è più ed è difficile capire il perché. Che fine ha fatto quest’isola misteriosa? Tante le ipotesi, ma pochissime le certezze 68 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Gerardo Mercatore T ra le isole del Giglio e Giannutri, le cartografie di qualche secolo fa riportavano la presenza di un’altra isola, Zanara. Un territorio misteriosamente scomparso, avvolto da un alone di mistero, di cui ha raccontato, sabato 10 giugno, al Centro Studi Don Pietro Fanciulli a Porto Santo Stefano, il comandante e scrittore di mare Daniele Busetto con la conferenza dal titolo “Alla ricerca dell’isola scomparsa dell’Argentario”, che è ruotata attorno ai numerosi miti e leggende che si sono create negli anni intorno all’isola di Zanara. Nell’occasione il comandante Busetto, introdotto dalla professoressa Gabriella Solari, ha mostrato la cartografia antica, italiana ed europea, che lungo 130 anni, dal 1589 al 1720, riportava tra Giglio e Giannutri l’ottava isola dell’arcipelago toscano chiamata appunto Zanara, per gli appassionati di storia marittima, miti e leggende di mare. Il naufragio della Costa Concordia e le sue coordinate geografiche hanno riportato alla luce la storia dell’isola che non c’è… della Toscana. Pare che nei momenti appena successivi al tragico evento qualcuno dei vecchi pescatori dell’isola del Giglio abbia ipotizzato lo scontro della nave con la mitica isola di Zanara, riportata per la prima volta da Gerardo Mercatore cartografo, scienziato e astronomo, che per primo la segnala nella sua mappa antica dedicata alla Tuscia del 1589. Si sa che le carte geografiche medievali e rinascimentali spesso si basavano su sistemi di rappre- Particolare della carta del 1589 di Gerardo Mercatore sentazione simbolici, e che enfatizzavano la grandezza dei Continenti perché la loro raffigurazione non derivava da osservazioni dirette ma da altre mappe più o meno aggiornate con le indicazioni che provenivano direttamente dai naviganti con le nuove terre scoperte. Le mappe antiche univano parti del mondo conosciuto con parti delle nuove terre da poco esplorate e a queste venivano spesso aggiunte terre incognite, richiamando il mondo dei filosofia. Nelle stesse carte geografiche poi venivano rappresentati luoghi mitici, come l’isola di Brazil o l’Isola di San Brandano o la rappresentazione dell’Antartide prima della glaciazione. Lo studio approfondito svolto dal relatore ha trovato tante mappe antiche che riportano l’isola Zanara: la carta della Tuscia del 1589 di Gerardo MercatoParticolare della carta del 1618 re, quella del 1592 di Matthew Quad e Johannes Bussemacher, la mappa del 1596 di Theodore De Bry, la carta aggiornata del 1600 di Gerardo Mercatore, nella Italiae nova et exacta descriptio di Battista Doetecum dello stesso periodo, quella del 1607 dell’Italia centrale, includendo lo Stato della Chiesa, il Ducato di Urbino e gran parte della Toscana di Fabio Magini, quella del 1606 dell’Italia di Wiillem Janszon Blaeu (o Blaew o Bleaw), ancora la mappa Description du Cartier de Siene Senese Territorium del 1618 di Petrus Bertius e l’Italiae del 1620 di Francesco Valeggio, dello stesso anno la carta dello Stato del Papa e del Duca di Toscana di Pietro Todeschi e l’Italiae di Petro Plancius (inc. Paul De La Houue’s), nel 1625 nell’Italia Nova et Exacta Descriptio di Davide Custodi, nel 1630 la mappa Petrus Bertius PRIMO PIANO • SCOPRI • 69 SCOPRI •••• Illustri cartografi antichi hanno rappresentato Zanara tra le isole di Giglio e Giannutri, in una zona ora conosciuta come “Secca della Vedova” e tristemente ricordata e descritta come un piccolo triangolo delle Bermude dove nel tempo si sono verificati incidenti e naufragi.. Tuscia Episcopatus di Jan Evertsz Cloppenburgh e nel 1635 di Wiillem Janszon Blaeu di nuovo la segnala nella sua carta dello Stato della Chiesa con la Toscana, un anno dopo fa lo stesso Hendrick Hondius con la mappa Stato della Chiesa, Dominum Ecclesiasticum in Italia, del 1640 la carta Stato della Chiesa con la Toscana di Matthaus Merian, dello stesso anno in quella dello Stato della Chiesa con la Toscana di Johannes Janssonius, nella mappa del 1641 Italia Antiqua di Melchior Tavernier e Nicolas Sanson, in quella del 1642 dello Stato della Chiesa di Giovanni Antonio Magini, nella carta Les Tèrres de l’Eglise et la Toscane del 1649 di Philippe Briet, nell’edizione latina del Theatrum Orbis Terrarum del 1663, di Wiillem Janszon Baeu, nell’Italia Antiqua del 1672 di Nicolas Sanson, nella carta del 1706 Ita- lie diviseè en ses Etats di Nicolas De Fer e per finire l’ultima mappa che la riporta è l’Antiqua Italia del 1720 di Pierre Vander. Tutti questi illustri cartografi antichi hanno rappresentato Zanara tra le isole di Giglio e Giannutri, in una zona ora conosciuta come “Secca della Vedova” e tristemente ricordata e descritta come un piccolo triangolo delle Bermude dove nel tempo si sono verificati incidenti e naufragi. Ma molto prima della cartografia Zanara è menzionata negli scritti di San Mamiliano, il santo del V secolo vissuto e morto nell’isola di Montecristo, il cui tesoro è stato ritrovato a Sovana. Il mare ha sempre avuto i suoi segreti che qualche volta sono misteri permeati di leggende antiche e di sbiaditi ricordi, ma in questo caso abbiamo tale e tanta documentazione cartografica che suggeriscono a invitare gli organi preposti ad avviare studi sottomarini specifici per capire se nella zona ipotizzata c’è stata realmente un’isola. La storia dell’isola di Zanara e della cartografia antica tra Giglio e Giannutri è stata raccontata negli anni scorsi da Daniele Busetto anche su Rai 1 in barca nel corso di una puntata di Linea Blu condotta da Donatella Bianchi. Busetto, comandante della Marina in congedo e laureato in diritto internazionale, scrive di arte e cultura di mare da più di trent’anni e recentemente ha ricevuto il premio giornalistico letterario Carlo Marincovich per la cultura del mare. Due dei suoi tanti lavori sono dedicati alla cartografia antica e a Ferdinadea, l’altra isola emersa e scomparsa a largo della Sicilia intorno al 1830. Henricus Hondius Particolare della carta del 1636 Hendrick Hondius Stato della Chiesa con la Toscana 70 • Maremma Magazine • Luglio 2017 SCOPRI L’ANGOLO DEL LIBRO| La Maremma in libreria “La follia che ci abita”, l’ultimo avvincente romanzo di Massimiliana Vincini Catena Torna alle stampe con un bel romanzo d’azione la scrittrice, pisana di nascita, ma ormai maremmana d’adozione, Massimiliana Vincini Catena che ha appena pubblicato per i tipi della casa editrice Effequ sul finire dello scorso anno il libro dal titolo “La follia che ci abita”, con il sottotitlo che è già tutto un programma: “i misteri dell’isola di Verde”... È un bel romanzo intriso di pathos e suspense l’ultimo libro di Massimiliana Vincini Catena dal titolo “La follia che ci abita”, pubblicato dalla casa editrice Effequ sul finire dello scorso anno. La storia è ambientata nell’immaginaria isola di Verde, situata al centro del Mediterraneo, che ruba, per così dire, alla Maremma paesaggi sostitutivi come il litorale marino caratterizzato da sabbiosi arenili alternati a rocce scoscese, ville dalla bianca architettura, a picco sul mare, declivi erbosi digradanti sulle ampie distese marine, parchi e boschetti rallegrati dalle gradevoli sonorità degli uccelli. Protagonista è Marina, psichiatra e consulente presso l’Interpol che approda sull’isola per fare luce su un sospetto traffico internazionale di droga. Alle indagini partecipano la sorella Aurore, scrittrice di gialli e Jean Pierre, agente dell’Interpol, inviato in missione a Verde e innamorato di Aurore, anche lei presa dalla passione. La scena è popolata di originali personaggi come l’ingegnoso pescatore Erasmo e la celebre attrice teatrale Ambra, che sta preparando il consueto spettacolo estivo con attori del luogo, lo shakesperiano “Sogno di una notte di mezza estate”. Nel frattempo, attentati, sequestri e delitti su cui indaga, di concerto, il commissario della polizia locale, Filiberto Capasso, intaccano la quiete del paradiso vacanziero. L’atmosfera colorata si tinge di nero per suggestivi segnali provenienti da misteriose grotte, depositarie di segreti Massimiliana Vincini Catena 72 • Maremma Magazine • Luglio 2017 millenari. Qualcuno lavora nel buio… Marina e la sua troupe, di cui fa parte integrante il pastore femmina, Alga, dal fiuto prodigioso, fra pericoli e trabocchetti, di ogni genere, ce la mettono tutta per smascherare assassini e sventare progetti criminali. Mentre, nella rappresentazione scenica, i personaggi, un po’ folli, sciolgono i nodi amorosi, i protagonisti reali giocano il tutto per tutto per ripristinare lo stato delle cose contro il folle disordine della vita. Il libro offre varie chiavi di lettura. Il filo conduttore delle vicende è la follia: mentre si svolgono sulla scena le prove della commedia shakesperiana “Sogno di una notte di mezza estate” opera ammantata di magia, i personaggi reali vivono parallelamente momenti di collettiva follia amorosa, ma anche esaltazione di sé, brame di potere, sogni di vendetta. “La follia che ci abita” è un romanzo d’azione. Ma presenta anche altre connotazioni per una delle quali si potrebbe definire “giallo archeologico” dato che qualche infaticabile anima nera ha portato alla luce reperti di inestimabile valore antropologico nel cimitero marino risalente al trentesimo secolo, all’inizio dell’età del bronzo. Il libro offre uno spaccato umano e sociale, in un contesto splendido, in cui il mare, il verde della natura e il sole la fanno da padroni. In questo romanzo scritto da una maremmana d’adozione, non sono da sottovalutare l’importanza e la funzione dei cibi. Assistiamo a cene e pranzi consumati in una convivialità che è anche solidarietà, affinità di gusti e di abitudini. L’autrice, la cui prima opera aveva per oggetto le golose incursioni nei cibi della letteratura, offre al lettore la voglia di imitare i suoi personaggi per gustare il pesce fresco e genuino come siamo soliti cucinarlo proprio nella nostra Maremma. Due parole sull’autrice. Massimiliana Vincini Catena è nata a Pisa, dove si è laureata in Lettere. Trasferitasi a Grosseto, dove risiede, ha insegnato letteratura italiana in un Istituto Superiore. Studiosa di narratologia ed esperta di analisi testuale, ha pubblicato una “Guida alla lettura” (1994) di successo soprattutto nell’ambiente scolastico. Nel 2000 esce un saggio sulla funzione dei cibi nella letteratura di tutti i tempi “Golose incursioni nella letteratura” (Maremmi Editore). Cultrice del giallo da sempre, ha pubblicato nel 2001 il primo romanzo di una trilogia “La morte dell’estate era tranquilla” (Marengo Editore), cui è seguito nel 2005 “Un altro settembre” (Prospettiva Editrice). Chiude la trilogia nel 2007 “L’odore della neve” (Editore Effequ) Premio letterario Roselle Batignano 2008. Nel 2011 ha pubblicato il romanzo “Benvenuto” (Il Molo Editore). Nel 2013 è uscita la raccolta di racconti: “Racconti maliziosi… e altre storie” (Semar editore). Attualmente svolge un’intensa attività culturale, occupandosi di recensioni librarie e di presentazione di autori. Il dimenticato ritorno dei Mille in Sicilia nella ricerca dello scrittore grossetano Giorgio Bonfiglioli “ Il ritorno dei Mille”: questo il titolo del libro, edito da Innocenti Editore e scritto da Giorgio Bonfiglioli ri-presentato nei mesi scorsi (era il 24 marzo), in sala consiliare, in occasione di una cerimonia voluta dall’amministrazione comunale finalizzata a consegnare all’autore per mano del presidente del consiglio comunale, Claudio Pacella, una pergamena in onore e ricordo del servizio svolto alla collettività maremmana. Il volume narra la storia di quella che è una pagina inedita del Risorgimento italiano e restituisce la luce di un’Italia continentale positivamente coinvolta. “Sono fiero – ha detto Pacella – di poter donare questo simbolico riconoscimento. L’opera di Bonfiglioli è qualcosa di più unico che raro. Un tratto di vissuto in cui è custodita la nostra identità, i nostri valori, il nostro passato che è divenuto futuro. La Maremma nella spedizione garibaldina era degnamente rappresentata. Questo dev’essere un vanto per tutti noi”. Quella di Bonfiglioli è stata una ricerca piena di sorprese: “Seguendo i nostri patrioti maremmani che partirono alla volta del meridione – ha sottolineato l’autore del volume – ho scoperto che i Mille uscirono di nuovo dalle borgate italiane per compiere quell’inimmaginabile secondo viaggio verso la Sicilia invitati per il XXV anniversario della liberazione di Palermo. Nei tre giorni di festeggiamenti la città andò in delirio, decine di migliaia di italiani resero omaggio di genuina riconoscenza a quelle camicie rosse. Presenziarono o mandarono telegrammi di adesione, i rappresentanti del Governo e delle città del Continente, mentre la stampa dell’Isola e italiana pubblicizzarono notevolmente l’evento. Quanti erano stati feriti nella carne e soprattutto nell’animo a conclusione dell’impresa del 1860, dopo anni di schedature, come sovversivi, da parte delle Prefetture per le loro idee repubblicane, furono degnamente ripagati dei loro sacrifizi”. La ricerca di Bonfiglioli ha in sè anche il ritrovamento dell’Album dei Mille costituito dalle firme degli stessi protagonisti e da loro donato, a futura memoria, al Municipio di Palermo. Documento che dopo 130 anni di oblio, mette meravigliosamente in risalto, pagina dopo pagina, come l’Italia fosse realmente rappresentata in quelle esistenze. Nella foto Claudio Pacella (a sinistra) e Giorgio Bonfiglioli PRIMO PIANO • SCOPRI • 73 SCOPRI L’ANGOLO DEL LIBRO| La Maremma in libreria “I segreti della via Etrusca” svelati da Gianfranco Bracci e Marco Parlanti È una storia che si tinge di giallo con tanto di vittima e sospetti colpevoli, in un crescendo di tensione che tiene il lettore con il fiato sospeso fino alla soluzione del caso, quella che racconta il libro (romanzo storico) “I segreti della via etrusca” di Gianfranco Bracci e Marco Parlanti, pubblicato per i tipi della casa editrice Itaca Q uesto romanzo scritto a quattro mani da Gianfranco Bracci e Marco Parlanti ripercorre i luoghi della “Via etrusca del ferro” cioè quella strada trasversale che andava dall’Elba alle valli di Comacchio e sono gli stessi autori a far sapere al lettore che “proprio durante le ricognizioni e le tappe di questo percorso ebbero l’idea di ambientarvi questa storia, ai limiti fra il romanzo storico e il giallo...” L’esigenza di mettere in comunicazione l’Adriatico con il Tirreno risale dunque agli Etruschi... i quali realizzarono una via di transito attraversando l’Appennino centrale. Ma veniamo al racconto che inizia con un “prologo” dove gli autori inseriscono il viaggio di un carrettiere etrusco che porta con sé due passeggere – una signora e una bambina – verso la città di Visenthia (Prato). Là dove si svolgono gli scavi, il professor Arcangeli (personaggio del romanzo) parla con la protagonista di questa storia, Aura Seianti, alla quale fa notare le origini etrusche del suo cognome e la invita a lavorare nel proprio settore. Sarà Aura a colorare di mistero la vicenda del racconto attraverso i suoi sogni e le sue scoperte archeologiche che le faranno rivivere frammenti di storie passate che si riallacciano a quanto viene descritto nel “prologo”. Le “visioni” si legano all’attività di ricerca degli scavi consentendo di individuare ritrovamenti di grande interesse archeologico. Nella campagna di scavo 74 • Maremma Magazine • Luglio 2017 infatti emerge un’importante scoperta: una tomba con numerosi affreschi che reca la scritta “Fabius Priscus Perperna” che verrà individuato come uno dei precettori dell’imperatore romano Claudio Tiberio Druso Germanico, grande cultore della civiltà e della lingua etrusca. “Il romanzo intreccia scene di vita attuale, intessute delle emozioni provate dagli archeologi ad ogni nuova scoperta, a lucidi flash-back storici attraverso i quali il lettore può rivivere i drammatici conflitti tra la popolazione etrusca, costretta a migrare dalla propria terra sotto le incursioni delle truppe nemiche, e la dominante civiltà romana. Tra avvincenti e continui colpi di scena, la storia si tinge di giallo con tanto di vittima e sospetti colpevoli, in un crescen- do di tensione che terrà il lettore con il fiato sospeso fino alla soluzione del caso”. Questa nota, che compare nel risvolto di copertina, introduce il lettore al “mistero” del romanzo. “I segreti della via etrusca” giustamente è da considerarsi un romanzo “storico” dove passato e presente si fondono idealmente sul percorso dell’antica strada, ma è anche il racconto d’una storia d’amore che coinvolge la vita della protagonista, Aura Seianti, che nonostante le vengano attribuite origini etrusche è personaggio del nostro tempo. Alla fine prevalgono i sentimenti d’amore per l’uomo che la salva: il maresciallo Sebastiano Larani del quale s’innamora. Questo romanzo, alterna una situazione di scavo archeologico (dove viene ambientata la trama), alle vicende del popolo etrusco, facendo riferimento alla cultura e alla storia di quel popolo con sensibilità e competenza. Scrive di questo libro Giovanni Feo, valente etruscologo: “Di gialli etruschi ne sono stai scritti diversi, di solito senza particolare interesse. Questo è diverso perché, oltre alla narrazione accattivante, getta uno sguardo realistico sul mondo archeologico e i suoi lati oscuri, con riferimenti alla cultura etrusca che non sono mai inesatti. Nel racconto viene descritto un crimine in ambiente archeologico ma, chi conosce quell’ambiente, sa che davvero la realtà (criminosa) supera spesso ogni fantasia”. Corrado Barontini SCOPRI AZIENDE AL TOP | Storie di imprese e di imprenditori di Maremma Centro Vasari, quando il benessere psicofisico dei pazienti diventa una mission “La salute è il primo dovere della vita”. Partiamo da questa massima di Oscar Wilde per parlare del Centro Medico Vasari con sede a Grosseto, in via Vasari 19/25, specializzato nel trattamento di dolori da disfunzioni posturali, fisioterapia e riabilitazione, recupero funzionale, medicina specialistica N ello spazio dedicato alle “Aziende al top, storia di imprese e imprenditori di Maremma”, questo mese parliamo del “Centro Vasari” con sede a Grosseto, in via Vasari 19/25, fondato nel 1994 da Maurizio Carresi, Osteopata e Posturologo, laureato in Fisioterapia magistrale (scienze della riabilitazione), quattro master di specializzazione e un background di studi universitari in Italia e in Maurizio Carresi 76 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Europa, che viene a coprire la mancanza sul territorio di un centro specializzato nel trattamento di dolori da disfunzioni posturali. “La mia filosofia nel creare il Centro Vasari – afferma il Dr. Maurizio Carresi – è stata quella di affiancare alla Medicina Specialistica ed alla Riabilitazione, l’Osteopatia e la Posturologia, portando per questo a Grosseto gli specialisti più rappresentativi del Collège Ostéopathique de Provence à Marseille e creare nel tempo una equipe sanitaria mulitdisciplinare, costituita da Fisiatra, Gnatologo, Logopedista, Ortopedico, Osteopata, Oculista, Ortottista, Posturologo, Psichiatra, Psicologo, Podologo e Vestibologo, che focalizzasse l’attenzione su tutte quelle patologie che non hanno un substrato anatomico ma sono determinate da un’alterazione del sistema tonico posturale che dà origine a molteplici sintomi dolorosi”. Monitoraggio e mantenimento costante delle prestazioni, personalizzazione dei trattamenti secondo le specifiche esigenze di ogni singolo paziente, formazione ed aggiornamento continuo di tutta l’equipe sanitaria, sono alla base della politica che ha fatto crescere la struttura. Fino ad arrivare all’anno 2000, quando è stato realizzato un ampliamento del “Centro Vasari”. Sono state create due palestre per la riabilitazione neuro-motoria e la fisioterapia, nonché una piscina per i trattamenti di idrokinesi terapia. Sono stati, poi, inseriti ambulatori per la medicina specialistica, portando nel Centro figure professionali specializzate nelle diverse branche della medicina – cardiologo, fisiatra, ortopedico, reumatologo, pneumologo, oculista neurologi neuropsichiatra, otorinolaringoiatra, nutrizionista – che fungono anche da supporto ai fisioterapisti. Tutto questo fa del “Centro Vasari” un luogo altamente specializzato per la prevenzione, la riabilitazione ed il mantenimento psicofisico. “Curiamo i nostri pazienti – aggiunge il Dr. Carresi – con attenzione e rispetto, occupandoci non solamente della loro malattia ma della cura della persona nella sua globalità, intervenendo sulla causa e non sul sintomo, fornendo loro la possibilità di seguire un percorso diagnostico-terapeutico completo all’interno di un’unica struttura, grazie ad un’equipe multidisciplinare formata da personale qualificato e laureato, che si occupa della persona nella sua unicità e complessità”. “In questi anni di attività, poi – sottolinea ancora Carresi – insieme al Dott. Antonio Marcovaldi, Gnatologo e Direttore Sanitario del Centro, ci siamo concentrati in particolare sullo studio dei disturbi posturali, ampliando la Il Centro Vasari PRIMO PIANO • SCOPRI • 77 SCOPRI •••• Il Centro è frutto dell’intuizione di Maurizio Carresi, osteopata e posturologo laureato in fisioterapia magistrale (in scienze della riabilitazione), quattro master di specializzazione e un background di studi universitari in Italia e in Europa nostra ricerca verso nuovi macchinari e tecniche che ci potessero dare nuove conoscenze da trasportare sui nostri pazienti. L’analisi diagnostica posturale viene effettuata utilizzando uno strumento che permette di fornire uno screening veloce e privo di raggi X sulla colonna vertebrale. Altrettanto innovativo è il metodo ACOM un armonizzatore cranio occlusale che agendo sul cranio riequilibra le disfunzioni posturali di origine cranio-mandibolari costituendo anche un a valida ed efficace alternativa agli apparecchi ortodontici e ai bite. Inoltre, negli ultimi anni l’attenzione è stata focalizzata sulle problematiche dell’infanzia, dell’adolescenza e della 78 • Maremma Magazine • Luglio 2017 famiglia, decidendo di formare un ulteriore team di professionisti, rivolto sia al paziente che ai familiari, composto da Psicologo, Logopedista, Psicomotricista e Fisioterapisti, coordinato da una Neuropsichiatra infantile proveniente dall’Istituto ad alta specializzazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) con il quale il Centro VASARI ha stipulato una convenzione”. Oltre a tutto ciò il “Centro Vasari” offre una ampia e moderna terapia strumentale e la possibilità di effettuare visite specialistiche e trattamenti riabilitativi a domicilio. “Alla base del lavoro di tutta l’equi- pe – conclude Carresi – esiste l’intento di assicurare il benessere psicofisico dei pazienti, attraverso interventi mirati di terapia di prevenzione, cura e riabilitazione ed educazione sanitaria, in un ambiente confortevole accogliente e familiare. La soddisfazione delle esigenze di ogni singola persona sono l’obbiettivo strategico della nostra struttura sanitaria”. Il Centro Vasari è autorizzato e accreditato dalle regione Toscana, convenzionato con il SSN per la riabilitazione e il recupero funzionale, è certificato secondo la normativa UNI EN ISO 9001-2015. Info www.centrovasari.it GUSTA GUSTA VINO E DINTORNI | Notizie varie dal mondo del vino e non solo “Selezione del Sindaco”, la Toscana conquista 19 premi. E 8 sono maremmani La Toscana è tra le regioni più premiate d’Italia al concorso enologico internazionale organizzato dalle Città del Vino “La Selezione del Sindaco”: con 1 Gran Medaglia d’Oro, 11 Medaglie d’Oro e 7 d’Argento. Bel successo anche per la Maremma premiata con 8 etichette. Con 93,75 punti su 100 è il Torcolato di Breganze Doc 2013 dell’azienda agricola Ca’ Biasi, di Breganze (Vicenza), il migliore tra gli italiani in gara A l concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco”, organizzato dalle Città del Vino, la Toscana conquista 19 Medaglie: 1 Gran Medaglia d’Oro, 11 Medaglie d’Oro e 7 d’Argento. Con 93,75 punti su 100 è il Torcolato di Breganze Doc 2013 dell’azienda agricola Ca’ Biasi, di Breganze (Vicenza), il migliore tra gli italiani in gara. Al concorso internazionale sono stati premiati infatti 350 vini, ai primi 3 posti etichette portoghesi, a seguire il Torcolato di Breganze. L’elenco di tutti i vini premiati in allegato ma anche sul sito www.cittadelvino.it 80 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Biologici, passiti, autoctoni, in argilla, kosher, spumanti e - sempre e comunque - “piccole partite di vino di qualità, prodotte nelle Città del Vino”. Sono stati questi i vini protagonisti dell’ultima edizione del concorso delle Città del Vino, associazione che aggrega 420 Comuni in Italia e un migliaio in Europa attraverso Recevin. Sono complessivamente 23 le Gran Medaglie d’Oro: 11 al Portogallo, 4 alla Sicilia, 3 al Veneto, 1 rispettivamente a Puglia, Campania, Toscana e Trentino Alto Adige e Umbria. Sono invece 236 le Medaglie d’Oro e prima tra queste la cantina di Orsogna (Ch) con il Nican Montepulciano d’Abruzzo DOC 2008, con 91,6 punti, seguita dal siciliano Kebrilla 2016, un grillo in purezza dell’azienda Fina Vini di Marsala (Tp), con 91,4 punti. Altre 91 sono le Medaglie d’Argento. Complessivamente a parte il successo dei vini portoghesi le regioni italiane più premiate di questa XVI edizione sono: il Veneto con 44 Medaglie (3 Gran Medaglie d’Oro, 35 d’Oro e 16 d’Argento); poi la Sicilia con 30 Medaglie (4+20+6); la Toscana con 19 Medaglie (1+11+7); la Campania con 23 Medaglie (14 d’Oro e 9 d’Argento); il Lazio GUSTA con 14 Medaglie (9 d’Oro e 5 d’Argento); la Puglia con 18 Medaglie (1 Gran Medaglio d’Oro, 14 Medaglie d’Oro e 3 d’Argento). Una Medaglia d’Oro è andato anche a due vini macedoni (il punteggio più alto, 89 punti, al Barovo red 2015 della VV Tikves da uve kratosija, prodotto a Skopje); a un vino croato, il Plavac mali Majstor 2013 della cantina Jako vino prodotto in Dalmazia (87,6 punti); inoltre una Medaglia d’Argento allo Shahnaz dell’azienda Jalilabad Sharab, dell’Azerbaijan; e al tedesco Johanniter feinherb -Arzheimer Seligmacher dell’azienda Weingut Werner Anselmann & Gebrüder Anselmann, di Pfalz. Per quanto riguarda la Maremma sono stati premiati i seguenti vini: Il Fonditore Toscana IGT dell’azienda agricola Carrareccia (90,4 punti); Orniglio Monteregio di Massima Marittima DOC dell’azienda agricola Carrareccia (90 punti); Grisella Maremma Toscana Vermentino DOC dell’azienda agricola Alessio Bruni, (88.8 punti); Monteregio di Massa Marittima DOC dell’azienda agricola Valentini (88.2 punti); Sasserino Morellino di Scansano DOCG dell’azienda agricola Troncon Mauro (87.4 punti); Avvoltore Toscana Rosso dell’azienda agricola Morisfarms, (87 punti); Cavaliere d’Italia Maremma Toscana DOC dell’azienda agricola La Cura, (86.6 punti); Predicatore Toscana IGT dell’azienda agricola La Cura (86 punti). Il concorso enologico internazionale organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino si è svolto dal 25 al 28 maggio alla Casa del Gusto di Tramonti, nell’entroterra della Costa d’Amalfi. Le 12 Commissioni internazionali hanno giudicato circa 1.200 campioni. In totale sono stati assegnate 350 medaglie, pari al 30% dei vini in gara, come impone il rigido regolamento dell’OIV, l’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino, volendo così garantire il massimo livello qualitativo delle premiazioni. Se consideriamo che il vino a cui è stata assegnata l’ultima Medaglia d’Argento ha ottenuto 86 punti, a pari merito con altri 23 vini, balza subito agli occhi come il livello qualitativo dei vini passati al vaglio delle commissioni internazionali sia stato giudicato di alta qualità. 82 • Maremma Magazine • Luglio 2017 WINE & FOOD NEWS DEBUTTA IL WINESHOP MONTEVERRO Una cantina gioiello a metà strada tra Capalbio e il mare, vigneti dal fascino antico, in un territorio – il sud della Toscana – noto per la sua autenticità e l’amore per le tradizioni, caratterizzato da un’innata gioia di vivere e una grande passione per la terra. Da alcuni anni è già possibile visitare la tenuta e la suggestiva cantina – dolcemente adagiata sulle colline maremmane, dalle quali emerge solo la parte non interrata –. Maestosa è la barricaia, un luogo quasi sacro nel cuore della collina. Al suo interno circa 600 barrique in rovere francese di tostatura media. Ad aprile 2017 è stato inaugurato il Wine Shop dove è possibile acquistare direttamente i prodotti della tenuta. Uno spazio raffinato e accogliente, arredato con mobili di antiquariato, un’area espositiva pensata per esaltare i prodotti esposti, vini d’eccellenza, unici, che sono espressione del territorio che li ospita, una terra ricca di suggestioni, pieni di luce e del sole tipici della Toscana del sud. In questo luogo è possibile trovare, oltre alle etichette della cantina – 4 rossi (Monteverro,Terra di Monteverro,Tinata e Verruzzo) e 2 bianchi (Chardonnay e Vermentino) – anche bottiglie di Grappa Monteverro, Grappa Riserva e olio extra vergine di oliva Monteverro proveniente dagli ulivi immersi tra le vigne della tenuta, frutto della raccolta a mano e di una tradizionale spremitura a freddo. I vini Nella foto il nuovo wineshop Monteverro possono essere acquistati sia singolarmente sia nelle tradizionali casse di legno, confezioni ideali per regali d’effetto. Inoltre presso il WineShop, sono disponibili anche i grandi formati – bottiglie Magnum e da 3 lt – e le mezzine da 0,375 lt. Il locale è stato studiato per preservare al meglio i vini. All’interno, infatti, è mantenuta una temperatura costante di 18°, al pari della cantina, per favorire una conservazione ottimale delle bottiglie, evitando così possibili alterazioni del vino dovute agli sbalzi termici. Il WineShop è situato accanto della cantina, con affaccio sulla veranda dell’ingresso, facile da raggiungere grazie alle segnalazioni posizionate all’entrata e all’interno della tenuta. Ad accogliere i visitatori vi è una persona dedicata, che segue i clienti, sia italiani sia stranieri. Una visita nel Wineshop è anche l’occasione per scoprire il ricco territorio intorno a Capalbio, dominato dalla Rocca Aldobrandesca. Imperdibile una visita al Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle dove è possibile ammirare le ciclopiche sculture – alte dai 12 ai 15 metri – che raffigurano i tarocchi, un mondo tra sogno e realtà, rappresentato dai 22 arcani maggiori. Info: tel. 0564 890937, mail visits@monteverro.com Per aggiornamenti consultare @monteverrowines su Facebook e monteverowines_official su Instagram METTI UN’ESTATE DI EVENTI A LE MORTELLE Si preannuncia un’estate davvero calda a Le Mortelle. La splendida azienda vitivinicola maremmana della famiglia Antinori situata a Castiglione della Pescaia ha appena dato il la al calendario degli eventi 2017. Il primo appuntamento si è tenuto il 2 giugno con “Wine & Music”: la voce di Jole Cannelli e la chitarra di Leonardo Marcucci sono stati protagonisti di un tramonto tra note di vino e musica. Quindi sabato 24 è andato in scena il Solstizio d’estate con degustazione di abiti e vino. Dopo il successo dello scorso anno è proseguita la collaborazione con la boutique Victory per celebrare il connubio tra vino e moda. Nell’occasione è stato dato il benvenuto all’estate con un percorso tra colori, tessuti, profumi e sapori. I prossimi incontri seguiranno venerdì 7 luglio con “VIViA il jazz” un nuovo Wine & Music all’insegna delle degustazioni del vino bianco DOC Maremma Toscana Vivia de Le Mortelle. Quindi venerdì 28 luglio spazio alla Cena sotto le stelle, serata speciale con un grande chef dei Jeunes Restaurateurs d’Europe. Altro Wine & Music con tramonto tra note di vino e musica venerdì 4 agosto, a far da prologo alla Festa di inizio vendemmia: una cena con degustazione di vini e spettacolo in programma sempre ad agosto sabato 26. Gli aperitivi Wine & Music si svolgono dalle 19.30 alle 21.30. La partecipazione agli eventi e alle visite guidate richiede la prenotazione. Info & prenotazioni |visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704. I VINI DEL MONTECUCCO IN DEGUSTAZIONE A BRUXELLES Il 31 maggio scorso, il Consorzio Tutela Vini Montecucco è stato partner dell’Ambasciata d’Italia a Bruxelles durante le celebrazioni per la Festa della Repubblica Italiana. La DOC e DOCG è stata l’unica realtà consortile della Toscana presente all’appello, con un’interessante selezione di etichette accanto ad altre associazioni di tutela e aziende del territorio nazionale. Una bella vetrina per i vini del Montecucco, gioiello enologico della Maremma coltivato sulle pendici del Monte Amiata, che continuano a far parlare di sé attraverso una costante attività di promozione della Denominazione. Vermentino Challenge 2017, “competizione pop tra vignaioli” a Borgo Magliano Prima edizione per la manifestazione Vermentino Challenge 2017, “competizione pop tra vignaioli” che premierà il must tra le etichette del vino bianco maremmano a Borgo Magliano Resort il prossimo 8 luglio I l Vermentino della Maremma Toscana, una delle eccellenze di questa rigogliosa terra, ricca di storia e di bellezze naturali, sarà lui il protagonista assoluto di un bell’evento organizzato da (e a) Borgo Magliano Resort sotto il patrocinio del Consorzio Tutela DOC Vini della Maremma Toscana e del comune di Magliano, in collaborazione con Fattoria Mantellassi e Cantina dei Vignaioli di Scansano. Una giuria altamente qualificata, quali giornalisti enogastronomici, sommelier e operatori del settore proclamerà, la sera dell’8 luglio, alle 21, previa degustazione “alla cieca”, il miglior Vermentino della Maremma Toscana 2017 nel corso di una serata all’insegna del buon cibo, del buon vino e di intrattenimenti musicali. I partecipanti alla competizione saranno esclusivamente produttori di Vermentino DOC Maremma Toscana e IGT Toscana annata 2016, aziende presso la cui postazione, dalle 19.30 in poi, sarà possibile degustare gratuitamente tutti i vini bianchi di loro produzione. Unico contributo, per i visitatori, l’acquisto del calice all’ingresso. L’obiettivo è quello di promuovere un vino d’eccellenza, dunque, ma anche quello di dare risalto a un territorio straordinario. Non a caso, sede dell’evento, è uno dei luoghi più suggestivi del Grossetano: Borgo Magliano Resort, un borgo che ha sullo sfondo la Costa d’Argento e l’Isola del Giglio. Il mare è a pochi chilometri, così come, a breve distanza, si trovano le Terme di Saturnia, Pitigliano e Sorano, incantevole zona delle Colline del tufo. Il Vermentino della Maremma è una delle più importanti testimo- nianze della Toscana, è l’uva tirrenica per eccellenza con i suoi accenti fruttati, la sua freschezza, i suoi profumi di macchia mediterranea. Un vino di grande bevibilità, soprattutto con i piatti dell’estate e con le specialità della costa toscana. Vinca il migliore? Certamente sì. Ma, comunque vada, “l’attestato” di eccellenza sarà per tutti! Info: Borgo Magliano Resort www.borgomaglianoresort.com/it/ Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana www.consorziovinimaremma.it/ PRIMO PIANO • GUSTA • 83 GUSTA DI VINO IN CIBO | I protagonisti dell’enogastronomia maremmana Terenzi, un progetto di vita e imprenditoriale chiamato… Morellino di Scansano La Maremma è bella per tanti motivi. Sono infinite le chiavi di lettura che questo territorio offre tutto l’anno ed in particolar modo nel periodo estivo. Periodo nel quale, oltre ai bagni al mare, è sicuramente piacevole lasciarsi andare ad interessanti tour enogastronomici alla scoperta dei profumi e dei sapori di Maremma. Una possibile meta? L’azienda vitivinicola Terenzi sulle fresche colline in quel di Scansano in piena zona Morellino DI NADIA IACOPINI O ggi vogliamo raccontarvi la storia di chi, qualche tempo fa, ha deciso di scegliere questo angolo di Toscana e di affondare qui le proprie radici. Si dice che nessuno può amare un luogo, allo stesso modo di chi ha potuto sceglierlo. Bene, questa frase, oltre che essere bellissima, ha in sé una considerevole verità, che soltanto tutti coloro che si sono innamorati dell’anima di un territorio, possono davvero comprendere fino in fondo. Ed infatti è anche quello che ci dicono i Terenzi, Balbino, Federico e Francesca Romana, protagonisti del nostro racconto e totalmente rapiti dalla bellezza di questo luogo, chiamato Maremma. Percorrendo uno dei tratti più incantevoli e selvaggi della nostra regione, a sud di Grosseto, nell’entroterra che va da Scansano a Manciano, tagliando in direzione est verso Saturnia, si arriva in località Montedonico, dove l’azienda Terenzi si estende per 150 ettari di pro- Nella foto, uno scorcio sui vigneti dell’azienda 84 • Maremma Magazine • Luglio 2017 prietà, di cui 60 vitati e 14 di meravigliosi uliveti. E proprio qui i tre fratelli, milanesi di origine, hanno scelto di proseguire quell’impresa enologica familiare creata dal padre Florio, puntando innanzitutto sul territorio e su quelle che sono le sue caratteristiche più importanti. Quali? Ambienti aspri e selvaggi, boschi e vallate impervie, ma anche dolci colline, vigneti, uliveti e nostalgici filari di cipressi. Nella foto, Federico, Francesca Romana e Balbino Terenzi PRIMO PIANO • GUSTA • 85 •••• E per scoprire al meglio questa bella realtà enologica maremmana cosa c’è di meglio che lasciarsi conquistare dalla ricca proposta di degustazioni, decisamente variegate e diversificate, per andare incontro alle esigenze di clienti, turisti e visitatori… GUSTA La cantina Tutto questo è Maremma, una delle opere d’arte più belle mai create dalla natura, abbellite nel corso dei secoli dalla mano dell’uomo, un territorio davvero unico che risente, qui in modo particolare, dell’influenza, oltre che del mare, di un altro fattore tanto determinante, come il terreno vulcanico. Non tutti sanno infatti che i suoli vulcanici sono terreni eccezionali e rappresentano, nella loro unicità, l’1% della superficie terrestre. Sono composti da tufi e basalti, ricchi di ferro, magnesio e moltissimi altri micro-elementi che, attraverso l’uva, si trasferiscono al vino, conferendogli una caratteristica sapidità minerale. Per la loro porosità le terre vulcaniche sono in grado di accumulare acqua e calore solare, rilasciandoli len- tamente all’occorrenza. Sono inoltre ricche di sostanze nutrienti per la vite e fanno da barriera naturale contro le malattie del suolo. Per queste ragioni la viticoltura su terreni vulcanici richiede minori interventi esterni ed è quindi ecologicamente più sostenibile. Come quella che fa parte del progetto del Morellino di Terenzi, un progetto ambizioso ma per questo non impossibile, perché soprattutto si ispira a idee tanto semplici, quanto efficaci: rispettare la terra e dare risalto alle caratteristiche che già sono presenti in natura, lavorando il meno possibile la materia prima, ed avendo cura, ogni anno, di aspettare che il cammino volga al termine e nasca così un nuovo ciclo. Si parte quindi da Madrechiesa, nome Il Wine Shop 86 • Maremma Magazine • Luglio 2017 di uno dei vigneti dell’azienda e dell’omonimo vino prodotto dalle sue uve selezionate, che rappresenta quella volontà di valorizzare il vitigno autoctono per eccellenza di questi luoghi, il Sangiovese, e di riportarlo alla sua massima espressione per qualità e per vocazione. Se il disciplinare della DOCG prevede l’utilizzo minimo dell’85% di Sangiovese, consentendo il 15% di vari altri vitigni, l’obiettivo per Terenzi è di utilizzare solo Sangiovese in purezza, per ridare un’identità precisa al Morellino di Scansano e ad un territorio da sempre vocato ai grandi rossi. Grazie infatti ai tratti varietali del Sangiovese, si ottengono vini caparbi e capaci di esprimere e trasmettere profonde emozioni, con aromi orientati ai frutti rossi e Le degustazioni neri, che si traducono in note di amarena, prugna e mora, ma anche floreali di violetta e di rosa. E così come per Madrechiesa, vino che affascina per i suoi tratti eleganti, piccolo fiore all’occhiello di tutta la produzione dell’azienda, che vede ogni anno aggiudicarsi prestigiosi riconoscimenti (come i tre Bicchieri del Gambero Rosso), allo stesso modo per Purosangue Morellino di Scansano Riserva e Morellino di Scansano base, il Sangiovese viene utilizzato in purezza, per ottenere vini che siano davvero espressione del territorio, e connotati da armonia, finezza e bevibilità. Soltanto così si possono cogliere le peculiarità che lo differenziano dagli altri rossi. E se quello della valorizzazione del territorio è uno dei principi base della filosofia Terenzi, non ci dobbiamo dimenticare dello straordinario impegno, che si rinnova di anno in anno in azienda, nell’ambito della ricettività turistica, e che si traduce non solo nell’accoglienza presso la Locanda e il Wine Resort, ma anche nell’impeccabile proposta di degustazioni, tanto variegate e diversificate, per andare incontro a tutti i gusti dei propri clienti e visitatori. Il Wine shop è infatti aperto tutti i giorni dell’anno, compresi sabato e domenica, con orario continuato (ad eccezione del mercoledì in inverno). Ed in più, oltre che poter prenotare interessanti visite guidate in cantina, all’interno della sala degustazioni, ogni giorno dalle 12 alle 15, è possibile assaggiare, pia- cevolmente e in tutta tranquillità con servizio al tavolo, i vini dell’azienda con una serie di proposte. Una prima proposta TIPICA di degustazione prevede un assaggio di due vini, Balbino Vermentino DOC Maremma e Morellino di Scansano DOCG, in abbinamento alla bruschetta con olio extra vergine di oliva IGP Purosangue di produzione Terenzi. Il costo è di 12 euro a persona. Una seconda proposta CLASSICA di degustazione prevede un assaggio di tre vini, Balbino Vermentino DOC Maremma, Morellino di Scansano DOCG e Purosangue Morellino di Scansano DOCG Riserva, in abbinamento alla bruschetta con olio extra vergine di oliva IGP Purosangue di produzione Terenzi e salumi e formaggi locali. Il costo è di 22 euro a persona. Una terza proposta RICCA di degustazione prevede la possibilità di spaziare e conoscere la maggior parte della produzione di vini dell’azienda, con un assaggio di ben quattro vini, alcuni a scelta sulla base delle proprie preferenze, Balbino Vermentino DOC Maremma, Montedonico Viogner DOC Maremma, Morellino di Scansano DOCG o Bramaluce DOC Maremma, e Purosangue Morellino di Scansano DOCG Riserva o Francesca Romana IGT Maremma, in abbinamento alle bruschette con olio extra vergine di oliva IGP Purosangue di produzione Terenzi e selezione di salumi e formaggi locali accompagnati da marmellate. Il costo è di 27 euro a persona. Una quarta proposta di degustazione MADRECHIESA si concentra sull’approfondimento dei vini più strutturati e complessi della produzione Terenzi, con un assaggio dei tre vini più rappresentativi di questa categoria, ossia Montedonico Viogner DOC Maremma, Francesca Romana IGT Maremma e Madrechiesa Morellino di Scansano DOCG Riserva, in abbinamento alle bruschette con olio extra vergine di oliva IGP Madrechiesa di produzione Terenzi e selezione di salumi e formaggi locali accompagnati da marmellate. Il costo è di 30 euro a persona. Una quinta proposta di degustazione PETIT MANSENG prevede l’assaggio del Passito Petit Manseng IGT Costa Toscana, una vera delizia ispirata alla filosofia francese di vendemmia tardiva, dove in più le uve vengono lasciate ad appassire per circa un mese sui graticci, affinando successivamente 18 mesi in piccole botti di rovere francese ed altri 12 mesi in bottiglia, il tutto in abbinamento a formaggi misti locali o ai tipici cantucci toscani. Il costo è di 9 euro a persona. Insomma ce n’è per tutti i gusti. E nel periodo estivo fare una passeggiata sui freschi colli scansanesi per evadere dalla calura è decisamente consigliabile. Così come consigliabile è fare tappa in questa bella realtà enologica maremmana per andare alla scoperta dei profumi, degli odori, dei sapori più veri di questo angolo di Toscana. Info: tel. 0564 599601, sito internet www.terenzi.eu PRIMO PIANO • GUSTA • 87 GUSTA IL VINO DEL MESE | Viaggio alla scoperta dei vini di Maremma “Badilante”, quando un nuovo vino… indica anche una strada da seguire… Si chiama “Badilante”, dal nome di quegli infaticabili lavoratori “che per oltre un secolo hanno dissodato le terre vergini della Maremma” ed è la nuova etichetta dell’azienda Podere 414 di Simone Castelli, un bel vino fatto con uve sangiovese, nato con uno scopo ben preciso: puntare tutto sulla qualità… L DI CELESTINO SELLAROLI a ricerca della qualità assoluta per dare un segnale importante al proprio progetto enologico in primis e più in generale all’intera denominazione circa la strada da intraprendere per il futuro. Può essere questa la sintesi di una sorta di svolta nella filosofia aziendale di una realtà vitivinicola maremmana che peraltro su questo terreno – quello appunto della qualità – ha sempre tenuto alta l’attenzione. La realtà in questione si chiama Podere 414. Siamo nel territorio di Magliano in Toscana, dalle parti di Maiano Lavacchio (Montiano), dove le prime colline di Maremma ancora vici- P ne alla costa, cominciano a salire verso l’entroterra. Lui, il proprietario di questa azienda, è Simone Castelli, pistoiese di nascita, maremmano d’adozione (e qui da una ventina d’anni), una laurea in Scienze Agrarie, persona mite e riservata, ma assai determinata e con le idee chiare in fatto di strategie di marketing, ricerca della perfezione, rispetto nei confronti del territorio e del consumatore. È un grande lavoratore, che preferisce stare in mezzo ai campi piuttosto che in contesti di natura promozionale, convinto dell’idea che non c’è miglior pubblicità per un vino del fatto di poter- lo apprezzare dentro un calice di vetro. Ed in effetti gli apprezzamenti per quello che è il suo vino di punta il Podere 414 Morellino di Scansano DOCG arrivano da ogni dove. Segno che la politica portata avanti dall’azienda, incentrata sulla qualità, alla fine paga sempre. E improntata alla qualità è anche la svolta che si diceva all’inizio ovvero quella di ridurre la produzione di questa etichetta selezionando e dunque utilizzando solo le migliori uve. Una scelta coraggiosa che riesce nell’intento di dare ancora maggior spessore e capacità persuasiva al prodotto di punta di quest’azienda. “Badilante”, Toscana IGT 2015. La degustazione rodotto con uve di Sangiovese in purezza Il Badilante 2015 è stato affinato in cemento e legno (tonneaux da 5 hl) prima dell’imbottigliamento avvenuto tra febbraio e marzo 2017. La produzione, almeno per questa prima annata, viaggia intorno alle 50.000 bottiglie. La degustazione. Il colore è un rosso rubino con riflessi brillanti. 88 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Ad una prima olfazione con il calice fermo balzano al naso evidenti sentori di ciliegia e più in generale frutta rossa fra cui si inserisce una ben distinguibile nota di cannella; all’agitazione emergono note di macchia mediterranea, spezie e vaniglia che interagiscono educatamente con l’impalcatura primaria centrata sicuramente sul frutto; gradevole e non invadente il complemento della nota legnosa. Al palato mostra una struttura media; il vino dal carattere rigoroso e autentico ma non aggressivo, si lascia bere facilmente e fluisce con eleganza lubrificando, grazie alle sue peculiarità di armonia e raffinatezza ogni pietanza… meglio se toscana. “L’obiettivo preposto per questo vino si finalizza nella creazione di una bevanda che nobiliti, grazie alle sue peculiarità di armonia e raffinatezza, il pasto rendendolo più piacevole e fluente”. Tutto questo se da un lato si è tradotto in una crescita qualitativa importante del vino per così dire “principale”, dall’altro ha determinato la necessità di dar vita ad un’altra etichetta appena nata, ancora fresca di stampa… si direbbe utilizzando termini giornalistici legati al mondo dell’editoria… chiamata “Badilante” (che si aggiunge alle altre due: Docg Morellino di Scansano Podere 414 e Igt Toscana Rosato “Flower Power”) che lo stesso Simone ci illustra, spiegando anche le motivazioni che stanno alla base di questa operazione. “La nostra azienda – sottolinea Simone Castelli – è da tempo associata al Morellino di Scansano. Operiamo da quasi 20 anni nel cuore della denominazione e oggi più che mai riteniamo che, come i documenti di identità permettono di distinguere le persone in una società civile, la denominazione di origine delinea, non solo l’identità di un vino, ma dell’intero territorio, inclusi i vignaioli che risentono dell’ambiente in cui operano, tanto quanto le loro piante. È facile osservare che la nostra denominazione ha vissuto un lungo periodo di assestamento che, iniziato con il morellino come fenomeno di moda, a cavallo fra la fine degli anni 90 e inizio nuovo secolo, ha portato a quello che siamo oggi: una denominazione alla ricerca di una nuova identità, più qualitativa e consapevole, ma soprattutto pronta a non cedere nuovamente alle sirene di un mercato spesso volubile. Proprio per dare un messaggio tangibile di primi passi verso la qualità “vera”, quella fatta attraverso scelte concrete in vigna e cantina, abbiamo deciso di ridurre di oltre il 40% la nostra produzione di Morellino di Scansano, destinando alla bottiglia solo il meglio della nostra produzione. Questo ha necessariamente comportato la nascita di un “secondo vino”, il sangiovese Badilante, un vino volto a lavorare instancabilmente, così come fatto dai braccianti nelle nostre terre, a servizio del nostro grande sogno: vedere prima o poi la denominazione risplendere nel firmamento di quelle zone viticole che fanno scuola, ripagandoci finalmente dei tanti sacrifici fatti. Nonostante l’attitudine più “casual” il nostro Badilante è stato realizzato con la cura ed il rispetto che si merita un vino di fattoria e soprattutto questa operazione di “split” fra primo e secondo vino non poteva avvenire in una annata migliore del 2015”. Perché questo nome? Lo si legge direttamente nell’etichetta: “I Badilanti erano coloro che per oltre un secolo hanno dissodato le terre vergini della Maremma. Dalle stesse terre nasce oggi il nostro Sangiovese, elegante e generoso, un classico senza tempo”. Che qui si badi al sodo lo si… intuisce dalla chiosa finale che Simone ci regala: “Al Podere 414 raramente servono giacca e cravatta, sono molto più utili scarpe grosse e un cappello a tesa larga. Non possiamo ancora spiegare con esattezza il “terroir maremmano” perché siamo troppo impegnati a viverlo; sappiamo per certo che nostro vino è come noi, sicuramente imperfetto ma generoso. Abbiamo un solo consiglio: prendere una bottiglia, uno o più bicchieri e sedersi in compagnia davanti ad un tramonto sull’arcipelago toscano che è sempre stato in grado di spiegare meglio di ogni parola”. E allora godiamoci il tramonto e assaporiamo questa novità dell’azienda Podere 414. PRIMO PIANO • GUSTA • 89 GUSTA A TAVOLA | Il ristorante del mese Bar Ristorante “Il Bucchero”, un… pieno di cortesia e buona tavola nel segno... dell’Aquila Non tutte le stazioni di servizio sono uguali. Quella di cui parliamo in questo numero è la stazione di servizio Aquila Energie che si trova al chilometro 1+370 della strada statale 223 in direzione di Siena, un punto di sosta ideale dove fare rifornimento di carburante ma anche il pieno di energia, sapori genuini, specialità culinarie grazie al bar ristorante “Il Bucchero”. Il tutto frutto del lavoro, dell’impegno e della passione di Ulrica e Luciano DI SARA LANDI Ulrica e Luciano 90 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Il Bar Ristorante “Il Bucchero” “ Panini, benzina e simpatia vi aspettano dalla sera alla mattina”. Non c’è motto più azzeccato per raccontare lo spirito con cui lavora la stazione di servizio Aquila Energie che si trova al chilometro 1+370 della strada statale 223 in direzione di Siena. L’abitato di Roselle è proprio alle spalle: qui automobilisti e turisti trovano un punto di sosta ideale dove fare rifornimento di carburante ma anche il pieno di energia grazie al bar ristorante Il Bucchero che rende la sosta rifornimento ancora più gustosa. Basta entrarci anche solo una volta per capire che i gestori hanno voluto un ambiente fresco e accogliente, diverso dal solito autogrill, molto curato anche sul piano dell’arredamento e dell’allestimento degli interni. Un bar e ristorante insieme moderno e familiare, dove sentirsi a casa. Ma per capire meglio cosa è Il Bucchero e cosa offre occorre presentare prima la stazione di servizio Aquila dove lavorano il titolare Luciano Cosmo e la moglie Ulrica Fatarella (una famiglia di rosellani doc) insieme a uno staff di giovani collaboratori: il benzi- naio Andrea, apprezzato da tutti i clienti per la sua simpatia, la brava cuoca Lina e le tre giovani e dinamiche bariste che si alternano dietro il bancone e nel servizio ai tavoli. “Ci piace accogliere i clienti con il sorriso e in un ambiente giovane dove poter fare una piacevole sosta durante il viaggio – dice Ulrica Fatarella – La nostra clientela è la più variegata ma molti sono i turisti stranieri che si fermano da noi e per i quali facciamo volentieri anche da infopoint indicando come raggiungere certe località o i posti da visitare in Maremma”. Perché malgrado navigatori satellitari, cellulari di ultima generazioni e app varie i turisti hanno sempre bisogno delle informazioni dalla gente del posto. E così anche il benzinaio o la barista diventano all’occorrenza gli informatori turistici ideali. Luciano, Ulrica e il resto dello staff lo fanno sempre con il sorriso. La stazione di servizio Aquila offre un servizio completo per quanto riguarda il rifornimento di carburante, l’assistenza all’automobilista con i servizi di cambio olio e lampadine e i controlli da fare per rimettersi al volante in totale sicurezza. In più dispone di un market con tutti i prodotti per l’auto. Tra le novità recenti la disponibilità dell’evoDiesel che si trova solo nei distributori Aquila Energie, compresa la stazione di servizio di Roselle. Si tratta di un carburante di nuova generazione che migliora le prestazioni del motore e dell’auto e riduce emissioni e consumi nel rispetto dell’ambiente. È inoltre disponibile anche da Luciano e Ulrica la promozione dell’estate targata Aquila Energie: con 30 euro di carburante servito Aquila offre il caffè; con 50 euro, sempre di carburante servito, il cliente ha la colazione in omaggio (caffè e croissant). Arriviamo così alla parte golosa della sosta da Luciano e Ulrica, il bar ristorante Il Bucchero che prende il nome dalla tipica ceramica con cui gli Etruschi realizzavano i vasi. “La Maremma è famosa per i butteri – dice Ulrica – ma noi volevamo rendere omaggio al bucchero”. Nel nome c’è il legame con l’antica Roselle, i cui scavi sono vici- PRIMO PIANO • GUSTA • 91 GUSTA •••• Il ristorante Il Bucchero ha circa 40 coperti ed è aperto a pranzo ma per l’estate c’è la novità dell’apertura della domenica sera con Il Bucchero che diventa pizzeria per i clienti di passaggio che tornano dal mare ma anche per chi vuole provare questa nuova opportunità nissimi in linea d’aria al distributore, e con la Roselle di oggi, comunità a cui la famiglia Cosmo vive e lavora. L’ampio locale accoglie i clienti a partire dalla colazione del mattino ma è anche il posto ideale dove fermarsi per un pranzo veloce e gustoso. E c’è di più. “D’estate siamo aperti sette giorni su sette – sottolinea Ulrica Fatarella – e la domenica sera facciamo anche la pizza per venire incontro alle esigenze dei clienti che rientrano dal mare. A sfornare le pizze è mio marito Luciano”. Ma vediamo in dettaglio cosa offre Il Bucchero, nato insieme alla stazione di servizio. Ce lo racconta la stessa Ulrica che si divide tra le due anime dell’atti- Lo staff 92 • Maremma Magazine • Luglio 2017 La stazione di servizio “Aquila” a Roselle all’interno della quale si trova il locale vità, la stazione di servizio e la parte della ristorazione: “Come bar abbiamo i classici panini e i tramezzini ma sin dall’inizio abbiamo voluto offrire delle pause pranzo veloci e gustose agli automobilisti proponendo una cucina semplice e casalinga. Altro punto di forza è il rapporto qualità/prezzo perché abbiamo menù di terra a 13 euro e menù di mare a 18 euro. In particolare il giovedì e il venerdì facciamo anche i piatti a base di pesce mentre tutti i giorni abbiamo piatti di terra dove non mancano le specialità maremmane come i pici, i tortelli, la zuppa di pane e l’acquacotta”. Il ristorante Il Bucchero ha circa 40 coperti ed è aperto a pranzo ma per l’estate c’è la novità dell’apertura della domenica sera con Il Bucchero che diventa pizzeria per i clienti di passaggio che tornano dal mare ma anche per chi vuole provare questa nuova opportunità. “Ci piace coccolare il cliente con porzioni abbondanti e con ricette semplici – spiega Ulrica Fatarella – Per quanto riguarda la pasta fresca e i dolci ci serviamo dal Pastificio Il Sole che ci consegna sul posto e fa prodotti molto buoni e genuini”. Quindi mangiare al Bucchero ha anche un significato sociale in più perché è una di quelle tante attività della provincia di Grosseto che ha scelto di servirsi dal pastificio artigianale di via della Pace a Grosseto dove hanno un’opportunità concreta di inclusione sociale e occupazione giovani con disabilità. Il pastificio, lo ricordiamo, è gestito dalla cooperativa Raggi di Sole ed è nato dall’esperienza della Fondazione Il Sole di Grosseto. La stazione di servizio Aquila Energie e il bar ristorante Il Bucchero si trovano al chilometro 1+370 della S.S. 223, appena imboccata dunque la Senese a quattro corsie in direzione della città del Palio. Per quanto riguarda il ristorante Il Bucchero oltre a servire la clientela di passaggio è possibile la prenotazione per gruppi e comitive. Per la stazione di servizio e il bar ristorante il numero da chiamare è lo 0564 402415. L’attività è inoltre presente su Facebook e sul sito di Aquila Energie www.aquilaenergie.it GUSTA LA RICETTA| Piatti da sperimentare e... gustare La Parmigiana di melanzane, un piatto tipico dell’estate tutto da godere Per la ricetta del mese proponiamo in questo numero estivo un piatto che, pur non essendo tipicamente toscano, si concilia alla perfezione con questo periodo dell’anno. Parliamo della Parmigiana di melanzane dalle origini controverse. Una preparazione che a prescindere dalla storia è oggi assai diffusa in tutta Italia e molto gradita anche agli ospiti stranieri L DI ALISSA MATTEI a parmigiana di melanzane è un piatto tipico dell’estate, non è una ricetta prettamente toscana, ma ritengo che sia adatta a questo periodo dell’anno. 94 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Si trovano molti modi per preparare la parmigiana, ma la mia versione è senza mozzarella e solo con il parmigiano per renderla saporita ma non tanto pesante. Le origini della parmigiana sono controverse: Emilia Romagna, Campania o Sicilia con ricette diverse. La melanzana fu importata in Italia dagli arabi ed usata per la prima volta nel 1400. Il primo testo che riporta l’uso delle melanzane e la parmigiana è “Il Cuoco Galante” scritto nel 1733, da Vincenzo Corrado, un cuoco pugliese al servizio delle casate più nobili di Napoli tra il XVIII e XIX secolo, ritrovata poi duecento anni fa nel trattato “Cucina teorico pratica” di Ippolito Cavalcanti, pubblicato nel 1839 a Napoli. Il nome sembra derivare dal termine “parmiciana” che si riferisce all’asta di legno delle persiane per la similitudine con la stratificazione delle fette nella pirofila. Per altri si riferisce ai parmigiani abitanti per Parma che usavano cucinare le verdure a strati. Comunque sia la storia, l’uso di questa preparazione è diffuso oggi in tutta Italia e molto gradito anche agli ospiti stranieri. Ingredienti per 6 persone melanzane pomodoro passata pomodoro fresco parmigiano olio ev olio girasole alto oleico Sale Basilico 6 1Kg ½ Kg 200 g qb 400 g qb abbondante Preparazione Comprare melanzane belle fresche e turgide, farle a fette e metterle in una terrina con sale grosso per un’ora per perdere l’amaro; devo dire il vero che non faccio mai questo passaggio, perché oggi le melanzane non presentano quasi mai l’astringenza di un tempo. Le fette devono essere né spesse né sottili, perché se spesse rischiano di non cuocersi, se sottili dopo la frittura non rimane molta polpa e risultano troppo secche. Preparare il bagno di frittura con girasole alto oleico, raggiungere 180° C e friggere le melanzane per breve tempo, senza far bruciare la superficie, successivamente metterle su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Preparare poi una salsa di pomodoro con passata, aglio in olio extra vergine ed abbondante basilico e sale; aggiungere alla fine pomodori freschi tagliati a piccoli dadini per dare un tocco di freschezza. Prendere una pirofila, mettere sul fondo della salsa poi cominciare con un primo strato di melanzane, ancora salsa e parmigiano, poi ancora melanzane fino ad un massimo di 4 strati. Sulla superficie abbondante parmigiano. Cuocere in forno per 20 minuti a 180 °C e servire dopo circa 20 minuti perché si sporzionerà meglio e non si rischierete di bruciarvi la lingua. *Alissa Mattei e Luciano Cipriani vi aspettano per assaporare questo, come tanti altri prelibati piatti della cucina maremmana, ma non solo, presso l’Agriturismo - Ristorante Casa Montecucco, situato tra Giuncarico e Ribolla, in loc. Castel di Pietra 58020 Gavorrano. Info per prenotazioni: tel. 0566 80135, e-mail casamontecucco@libero.it L’AGENDA L’AGENDA DOMENICA 2 LUGLIO • Alberese (Grosseto) - Pici ‘gnoranti Concerto del gruppo folk Pici ‘gnoranti, in piazza, ad Alberese • Cinigiano - Giornata sulla sicurezza Giornata sulla sicurezza organizzata in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri. In contemporanea alle ore 9 raduno delle auto storiche a cura dell’associazione Amas di Grosseto. • Follonica - Follonica Piazza a Mare 2017 Musica e teatro nelle notti di mezza estate a cura del Comune di Follonica, con la collaborazione dell’Associazione musicale Soul Diesis. Programma: Piazza a Mare Musica da Ripostiglio in “... perché da camera ci sembrava eccessivo”. Info: tel. 0566 52012 - 335 5849911 • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Tappa del Campionato Italiano di Lega – Beach Volley • Massa Marittima - Estate al Museo ore 21.30 Museo di San Pietro all’Orto - Musica al Museo. Concerto Jazz Experience Duo, Aldo Milani (sax) e Andrea Vanni (tastiere). Con visita al museo. Info: tel. 0566 901954 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni, Porto S. Stefano, ore 22.30 - Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Arena del Turchese Manifestazione Nuoto Associazione Argentario Nuoto • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 Trofeo Castagna d’oro Corsa Podistica U.S.D. Monterotondo 96 • Maremma Magazine • Luglio 2017 • Paganico - Alla scoperta dell’estrazione del sughero Evento presso la Tenuta di Paganico. Punto di ritrovo: Pian delle Monache alle ore 7 am alla scoperta delle sugherete nel bosco; segue pic nic Colazione tra gli odori e i colori della macchia. Costo: 15 euro adulto, 8 euro bambino (4-10). Info e prenotazioni: 334 6296798, mail azienda@tenutadipaganico.it • Poggio Murella (Manciano) - Il Castellum aquarum di Poggio Murella Visita del borgo e del castello delle acque di Poggio Murella. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Roccatederighi (Roccastrada) - Bube & I Mazzacani della Soffitta Serata musicale in piazza Mazzini • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello ore 21,30 Rassegna di teatro amatoriale Teatro al Castello Le Scemette – “La Compagnia dell’Anello – Ribolla” • Vitozza (San Quirico di Sorano) - Un violino nella “città perduta” L’Associazione Pro loco di Sorano e il Comitato festeggiamenti di San Quirico organizzano un pomeriggio dedicato alla suggestiva città di Vitozza con una serie di eventi ed incontri che si concluderanno al tramonto con il concerto di violino ai ruderi della “Chiesaccia” a cura del maestro concertista Franco Scozzafava seguirà saluto con aperitivo presso la foresteria dell’insediamento. La partecipazione è gratuita. Info: tel. 0564 633424 LUNEDÌ 3 LUGLIO • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21,15 Ex centrale Lagoni Flaco Biondini Quartet “tra Tango e dintorni” Juan Carlos Flaco Biondini (chitarra e voce), Enzo Frassi (Basso elettrico), Oscar Del Barba (Tastiere), Paolo Mozzoni (Percussioni) MARTEDÌ 4 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Visita guidata escursionistica nella Riserva Naturale Diaccia Botrona e attività di birdwatching con le guide della Soc. Maremmagica. L’escursione è gratuita per tutti i partecipanti. In collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 16 Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 22 “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. Insetti lettura interpretativa. Liberamente ispirato a “ Il Carnevale degli Insetti” di Stefano Benni. Enrica Pistoleri attrice, Paolo Mari chitarra classica. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Corso Umberto I (Altezza n. Civico 110) Porto S. Stefano - Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario • Paganico - I Pici in Musica Evento presso la Tenuta di Paganico per festeggiare la pasta toscana per eccellenza: I Pici! Programma: dalle 18:30 corso di Pici con farina macinata a pietra del “Mulino Floriddia” con Rosario e Sonia Floriddia, pionieri nella coltivazione dei grani antichi in Toscana, alla scoperta dell’utilizzo e delle proprietà della loro farina. A seguire musica popolare dei Pici Ignoranti e cena a buffet con pici protagonisti! Costo del corso e cena 25 euro - Bambini (410) 18 euro. Info e prenotazioni: 334 6296798 mail azien- GLI EVENTI DEL MESE GIORNO PER GIORNO da@tenutadipaganico.it • Scarlino - Estate al Museo ore 9 Centro di Documentazione del Territorio “R. Francovich” - Il tesoro di Scarlino. Laboratorio di riproduzione delle monete del tesori di Scarlino secondo le tecniche degli antichi coniatori. Durata: 2 ore • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) - Estate al Museo Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” - Notti dell’Archeologia: ore 19 Incontro con l’autore. Conversazione in piazza su Amico Museo. Per una museologia dell’accoglienza di Claudio Rosati. Intervista Roberta Pieraccioli, Musei di Maremma. Partecipazione libera | ore 20 Aperitivo in piazza con “Il Ritrovo di Bes” (costo € 4; tel. 389 7939392) | ore 20.30 Cena a scelta nei locali del Borgo su prenotazione (trattoria la Vecchia Cantina, menù speciale ad € 16.00, tel. 328 1276652; ristorante Vatluna, sconto speciale di –10%, tel. 339 3493147) | dalle 21.30 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564.948058 MERCOLEDÌ 5 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Escursione speleologica alla Grotta Punta degli Stretti (Promontorio dell’Argentario) tra specchi d’acqua, meandri, colonne, stalattiti e stalagmiti nella bellissima grotta caratterizzata da laghi e gallerie di facile percorribilità. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Saggio Associazione La Balena - Giardino del Casello ore 21.30. Ingresso libero • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Torneo “VolleyCampMaremma” – Beach Volley • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni, Porto S. Stefano, ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli De Roma Associazione Recitazione Argentario • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un’esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it GIOVEDÌ 6 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Le Gole dell’Albegna: randonèè acquatici in Maremma, tra le imponenti gole del fiume Albegna, dove il fiume scorre incassato tra le alte pareti calcaree formando cascatelle, scivoli e piccoli laghetti naturali di acque cristalline. Escursione guidata in stile “torrentismo”. Un’ esperienza indimenticabile nella Maremma più selvaggia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Estate al Museo ore 19 Museo Archeologico e d’Arte della Maremma Notti dell’Archeologia. Percorso guidato Luca racconta Germanico; ore 20 degustazione in collaborazione con il Consorzio Vini di Maremma e apertura straordinaria fino alle 23, ingresso € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 - 488760 • Massa Marittima - Estate al Museo ore 16.30 Museo Arte e Storia delle Miniere - Giocando al museo: l’arte del mosaico. Laboratorio didattico per bambini da 8 a 12 anni. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, info@giuncola.it, presenti su facebook • Scarlino - Estate al Museo ore 9 ritrovo presso il parcheggio della Rocca Pisana - I Castagneti del Monte d’Alma. Divertente escursione tra castagneti e boschi a ridosso del castello di Scarlino. Dura- L’AGENDA • 97 L’AGENDA In mostra “Monete e zecche nella Toscana del Trecento” L’11 aprile 1317 venne firmato un contratto tra alcuni componenti della famiglia Benzi, ricchi mercanti senesi dell’Arte della Lana, rappresentata da Niccolino di Giacomino, e il Comune di Massa di Maremma, rappresentato da Muccio del fu Buonaventura Scussetti, per dar vita a una società che aveva lo scopo di battere moneta per un anno a partire dal successivo 1° maggio. I n occasione del VII centenario della coniazione del grosso massetano, l’antica moneta da 20 denari d’argento coniata dalla zecca medievale massetana, o massana, come frequentemente si usava denominare allora, l’Amministrazione Comunale di Massa Marittima ha allestito presso il Complesso museale di San Pietro all’Orto la mostra Monete e zecche nella Toscana del Trecento con il coordinamento scientifico di Monica quali, oltre i Musei Civici di Siena e Volterra già citati, il Museo Nazionale di Arte Medievale e Moderna di Arezzo, il Museo Nazionale San Matteo di Pisa e la Fondazione Palazzo Blu di Pisa. L’esposizione inoltre è completata da alcune monete di piccolo taglio (denari piccoli e quattrini) di zecche toscane, esposte per la prima volta, provenienti da scavi archeologici realizzati a Massa negli ultimi anni: alcuni interventi esterni Baldassarri, direttrice del Museo Civico di Montopoli in Val d’Arno, e contributi miei, della stessa Baldassarri, di Cristina Cicali, Giuseppe Fichera, Paolo Nannini, Marco Paperini, Roberta Pieraccioli, Simona Pozzi e Giovanna Santinucci. In mostra sono esposti alcuni esemplari del grosso presenti in collezioni pubbliche e tutti i conii conosciuti di questa officina monetaria: il conio di pila e quello di martello (o torsello) del grosso conservati presso il Museo Civico di Volterra, i 6 torselli del grosso del Museo Civico di Siena e il torsello del grosso e quello del denaro piccolo esposti al Museo Archeologico massetano. Affianca questi reperti una rassegna dei principali tipi monetali circolanti in Toscana tra la fine del Duecento e i primi decenni del Trecento. I materiali in mostra provengono da alcuni dei più importanti musei toscani, alla Cattedrale, lo scavo dell’ex Convento delle Clarisse in Cittanuova e quello presso le mura cittadine dove è stato realizzato il Giardino di Arte Contemporanea dedicato a Norma Parenti. Al centro dell’esposizione si colloca il documento originale di costituzione della zecca massana prestato dall’Archivio di Stato di Siena dove è normalmente conservato. La mostra, che ha avuto il patrocinio della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena, Arezzo e Grosseto, della Regione Toscana, della Provincia di Grosseto e dei Comuni di Volterra e Siena e del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane, è stata inaugurata il 13 maggio scorso alla presenza di un folto pubblico e rimarrà aperta fino al 31 dicembre. Massimo Sozzi 98 • Maremma Magazine • Luglio 2017 ta: 4 ore. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 VENERDÌ 7 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione del film “Gli ultimi butteri” con commenti del Sig. Alessandro Zampieri attuale massaro dell’Azienda di Alberese e del dr. Francesco Basville ex massaro ed esperto della razza bovina maremmana. • Abbadia San Salvatore (SI) - Offerta dei censi Dame e cavalieri, mercanti e soldati tornano ad abitare l’originario “Castrum” medievale attraverso una delle più suggestive rievocazioni storiche italiane. Per tre giorni e tre notti si anima la vita nei “terzieri”: le taverne accolgono i viandanti mentre nelle vie rivivono antiche arti e mestieri. Sfide, duelli, danze e spettacoli raccontano i fasti di quel medioevo che rese importante questa città. Info: tel. 0577 770361 – 0577 775221 • Castiglione della Pescaia - Eventi stagione estiva 2017 a Le Mortelle Calendario di eventi alla fattoria Le Mortelle. Programma: Wine&Music - “VIViA il jazz”. Info & prenotazioni: visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 • Follonica – Eventi Estate 2017 Proloco – Week end Rosa Zona centro - Dal pomeriggio alla sera notte. Ingresso libero • Grosseto - Corse al galoppo in notturna - Riunione Estiva Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21.15 Cassero Senese - Giancarlo De Lorenzo direttore, Michelangelo Lentini violino. W.A.Mozart Concerto n.5 in la magg. K219 per violino e orchestra, P.I.Ciaikovsky Andante Cantabile dal Quartetto d’archi n.1 op.11, E.Wolf-Ferrari Serenata per archi. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Campionati Italiani Fit “Non Agonisti” – Beach Tennis | Marina Beach Tennis Festival – Beach Tennis (fino al 9 luglio) • Massa Marittima - Estate al Museo ore 18 Museo di San Pietro all’Orto - La bottega dell’artista, laboratorio di pittura medievale a cura di Carlo Martellini in collaborazione con la Proloco di Massa Marittima. Info: tel. 0566 901954 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - MITICI RACCONTI. Visita e letture sui miti con i Lettori di Nati per Leggere. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it www.parchivaldicornia.it • Roccatederighi (Roccastrada) - Back to the 70 Serata a tema anni 70 in piazza Mazzini • Scarlino - Estate al Museo ore 21 Museo Archeologico del Portus Scabris - Notti dell’Archeologia. Apertura notturna gratuita del Museo con osservazione del cielo stellato • Orvieto - Orvieto by night Escursione guidata sotto la rupe tufacea d’Orvieto (Tr, Umbria) e visita dei monumenti principali del centro storico della città. E’ consigliato portare una torcia. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 SABATO 8 LUGLIO • Abbadia San Salvatore (SI) - Offerta dei censi Dame e cavalieri, mercanti e soldati tornano ad abitare l’originario “Castrum” medievale attraverso una delle più suggestive rievocazioni storiche italiane. Per tre giorni e tre notti si anima la vita nei “terzieri”: le taverne accolgono i viandanti mentre nelle vie rivivono antiche arti e mestieri. Sfide, duelli, danze e spettacoli raccontano i fasti di quel medioevo che rese importante questa città. Info: tel. 0577 770361 – 0577 775221 • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 21 Notte Magica, notte di Plenilunio. Visita guidata in notturna in barchino nel suggestivo paesaggio della Diaccia Botrona illuminato dal chiarore lunare. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Proloco – Week end Rosa Zona centro - Dal pomeriggio alla sera notte. Ingresso libero | Cerimonia spettacolo – Premiazione vincitori premio “Il Salmastro 2017” Giardino del Casello ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - Estate al Museo dalle 19.30 alle 23.30 Museo di Storia Naturale della Maremma - Proiezione di documenti naturalistici con Francesco Peretti in occasione di OPEN: Fondazione a porte aperte • Grosseto - Open! Fondazione Grosseto Cultura a porte aperte Arte, musica e scienze in un’unica serata. Nasce così l’idea di “Open! Fondazione Grosseto Cultura a porte aperte”, l’iniziativa in programma a partire dalle 19.30 nel centro storico. L’evento servirà a riscoprire i luoghi di Fondazione Grosseto Cultura, con iniziative collocate al Museo di Storia Naturale, a Clarisse Arte e alla Chiesa dei Bigi, che per l’occasione saranno aperti e con ingresso gratuito. Previste anche visite guidate con i direttori dei tre istituti gestiti da Fondazione Grosseto Cultura: Clarisse Arte, Museo di Storia Naturale della Maremma e Istituto Musicale Comunale “Palmiero Giannetti”. Fondazione Grosseto Cultura metterà così in mostra le proprie attività e al tempo stesso animerà il centro storico con tanti appuntamenti. • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Campionati Italiani Fit “Non Agonisti” – Beach Tennis | Marina Beach Tennis Festival – Beach Tennis (fino al 9 luglio) • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazza Indipendenza Porto Ercole ore 21.30 Stand By Me - Piccola Storia del Rock Associazione Sherocks | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Porto Ercole Fiera Antiquariato Lungomare Navigatori | Porto S. Stefano Orario Antimeridiano Campionato Italiano di Pesca • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 dalle ore 18,00 Serata a tutto vapore: energia, arte, musica, cultura e cibo da fonti rinnovabili nello splendido scenario del Parco delle Biancane | ore 18,00 Visita alla centrale “Nuova Monterotondo” a cura di Enel Green Power | Area spettacoli Parco delle Biancane: ore 20,00 Cena organizzata da Enel Green Power; ore 21,30 spettacolo con fontane danzanti e intermezzi teatrali con Gianmaria Vassallo e Officine Papage • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Albinia Piazza delle Regioni - Inaugurazione Orbetello Piano Festival - Banda Musicale della Polizia di Stato. Direttore Maurizio Billi. Soprano Federica Balucani. Pianoforte Giuliano Adorno. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 dalle 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Nella suggestiva atmosfera della sera, visita animata all’Acropoli di Populonia. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it www.parchivaldicornia.it • Porto Santo Stefano - “La difesa costiera dei Reali Presidi di Toscana” Mostra documentaria con approfondimenti ed iniziative, a cura del prof. Gualtiero Della Monaca presso la sede del Centro Studi don Pietro Fanciulli in via Scarabelli, 16 con il patrocinio dell’Ambasciata di Spagna in Italia. Programma convegni: ore 18:30 presso la sede del Centro Studi Don Pietro Fanciulli - Chiusura della Mostra - Moderatore: dott. Paolo Mastracca. Relatori: arch. Francesco Broglia, dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (La piazzaforte di Orbetello); arch. Bruno Mussari, dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria (Il sistema difensivo di Porto Ercole) - Ballo seicentesco in costume. • Scansano - “Cantico dei Cantici” Spettacolo nell’ambito del “Teatro nel Bicchiere petit Festival itinerante di Teatro, Vino e Performance” presso Sasseta Alta, alle 19.00. Il Cantico dei Cantici è il nuovo spettacolo di Roberto Latini, artista pluripremiato e figura di spicco del panorama nazionale, mai presentato in Maremma. Introdurranno lo spettacolo: Emilio Guariglia giornalista de Il Tirreno, Roberto Rinaldi critico di Rumorscena. Biglietti: intero € 20, ridotto fino a 26 anni € 15. Per prenotazioni chiamare Alessandra 346 2394079 o scrivere a teatronelbicchiere@gmail.com Dopo lo spettacolo sarà possibile cenare con la formula buffet. Per prenotazioni: 0564 509124. Info: sito www.teatronelbicchiere.com • Scarlino - Estate 2017 Puntone Vecchio ore 21,30 Butteri Alta Maremma Spettacolo equestre a pagamento DOMENICA 9 LUGLIO • Abbadia San Salvatore (SI) - Offerta dei censi Dame e cavalieri, mercanti e soldati tornano ad abitare l’originario “Castrum” medievale attraverso una delle più suggestive rievocazioni storiche italiane. Per tre giorni e tre notti si anima la vita nei “terzieri”: le taverne accolgono i viandanti mentre nelle vie rivivono antiche arti e mestieri. Sfide, duelli, danze e spettacoli raccontano i fasti di quel medioevo che rese importante questa città. Info: tel. 0577 770361 – 0577 775221 • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21,30 Piazza Magenta - “La Bisbetica Domata” di W. Shakespeare • Castello di Montorio (Sorano) - Tradenda Folk Festival - X Edizione Chiusura con il palio delle frazioni. Info: tel. 0564 633424 • Follonica – Eventi Estate 2017 Proloco – Week end Rosa Zona Nuova - Dal pomeriggio alla sera notte. Ingresso libero | Tony’s Sunday Beach – Spiaggia Ex Tony’s Spiaggia Ex Tony’s, ore 16.00-20.00 • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Campionati Italiani Fit “Non Agonisti” – Beach Tennis | Marina Beach Tennis Festival – Beach Tennis (fino al 9 luglio) • Monticello Amiata (Cinigiano) - Estate al Museo dalle 17 Casa Museo - MonDOcellO: l’integrazione tra i popoli attraverso lo scambio del cibo e il linguaggio universale della musica. Info: tel. 0564 992839 - 340 2635946 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 18.30 Consegna dei battelli ai rioni Ente Palio Marinaro dell’Argentario | Lungomare Navigatori Porto S. Stefano Orario antimeridiano Campionato Italiano di Pesca | Porto Ercole Fiera Antiquariato • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21,00 Ex centrale Lagoni Festival Monterotondo a tutto vapore Spettacolo di Paolo Migone – cabaret • Pitigliano - Estate al Museo ore 18 Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi” Inaugurazione della mostra Compagni nel cammino. Bastoni pastorali degli Appennini. Aperta fino al 31 agosto. Info: tel. 389 5933592 • Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 06 Ghiaccioforte Sito Etrusco Pomonte Scansano Orchestra Sinfonica Città di Grosseto. Dir. Giancarlo De Lorenzo - Marie Cantagrill, Violino. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Scarlino - Inferno da Dante Alighieri Monologo tragico, avventuroso, romantico e... comico scritto, diretto e interpretato da Giacomo Moscato. Lo spettacolo a cura del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio andrà in scena presso il Castello, alle ore 21.30. Ingresso libero. Info: Giacomo Moscato, cell. 333 6140794 • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello ore 21,30 Rassegna di teatro amatoriale Teatro al Castello Inferno da Dante Alighieri - “Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio - Grosseto” • Vitozza (Sorano) - Vitozza (GR) sotto le stelle Visita guidata notturna dell’abitato rupestre di Vitozza (S. Quirico di Sorano (GR)), risalente al Medioevo, costituito Strozzapreti, prodotti tipici e altro protagonisti nella Sagra a Sticciano Scalo T orna a Sticciano Scalo (Roccastrada) nei giorni 7, 8, 9 e 14, 15, 16 luglio la Sagra degli Strozzapreti e dei prodotti tipici maremmani. L’evento, giunto alla 23esima edizione, è organizzato dalla Pro Loco di Sticciano e si terrà presso la nuova struttura polivalente, dove sarà possibile gustare prodotti tipicamente maremmani ed in particolare gli strozzapreti, a cui la sagra è dedicata. Si tratta di un tipo di pasta della tradizione della Maremma Grossetana, realizzata con ingredienti semplicissimi come acqua e farina e conditi con sughi realizzati dalle sapienti mani delle cuoche di Sticciano. L’apposita area attrezzata, un ambiente accogliente ed immerso in un parco naturale composto da un bosco di sughere, offre tutti i servizi necessari a garantire il divertimento ed il comfort degli ospiti: bar, palco per le serate di musica dal vivo e ballo, mostra mercato ed esposizioni, luna park e parco giochi per i bambini… È inoltre disponibile un ampio parcheggio gratuito a 300 mt dalla festa, nella zona della stazione ferroviaria. Il ristorante apre ogni sera dalle 19:30. Alle 21:00 iniziano invece gli spettacoli musicali e le serate danzanti con orchestra dal vivo, organizzati dalla sezione Avis Sticciano “A. Cherubini”. L’AGENDA • 101 L’AGENDA da circa 200 case-grotte scavate nel tufo, da fortezze in parte costruite in blocchi di tufo, in parte scavate nella roccia, una chiesa, colombai, laboratori per tingere pelli e tessuti, pestarole per l’uva, ecc. È consigliato portare una torcia. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 LUNEDÌ 10 LUGLIO • Follonica – Eventi Estate 2017 Prove aperte “Mistero Buffo” con Mathias Martelli regia di E. Allegri Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30. Ingresso libero • Massa Marittima - BELLA STORIA! Progetto “Il carcere in Biblioteca” Biblioteca Comunale G.Badii ore 18:00 Sacha Naspini presenta “Questa Storia” di Alessandro Baricco. Al termine della presentazione aperitivo per tutti! Info: tel. 0566 906290 • Saturnia (Manciano) - Gli Etruschi di Saturnia sotto la luna La necropoli etrusca del Puntone (VII-V sec.a.C.) è facilmente raggiungibile in auto ed è costituita da piccole tombe a tumolo, realizzate in travertino, al cui interno è presente la camera funeraria. Sono, inoltre, presenti una decina di tombe a fossa. Tutto il sepolcreto è immerso in un boschetto di lecci, roverelle, sicomori, aceri, ecc. È consigliato portare una torcia. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 MARTEDÌ 11 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Visita guidata escursionistica nella Riserva Naturale Diaccia Botrona e attività di birdwatching con le guide della Soc. Maremmagica. L’escursione è gratuita per tutti i partecipanti. In collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 16 Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 22 “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. Brigate gialle in concerto, tributo agli Yellowjackets- jazz Fusion mondiale. Aldo Dilani sax, Alessio Buccella piano e tastiera, Flavio Timpanaro basso elettronico, Francesco Favilli batteria. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli De Roma Associazione Recitazione Argentario • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21,00 Ex centrale Lagoni Festival Monterotondo a tutto vapore La combriccola del Blasco - cover band ufficiale di Vasco Rossi • Scarlino - Estate al Museo ore 9 Museo Archeologico del Portus Scabris - Laboratorio di fusione antica. Riproduzione della fusione dei metalli in un forno “etrusco” per la fusione del bronzo e realizzazione di stampi in gesso o in terra rossa in cui sarà colato il metallo fuso per creare piccoli oggetti. Durata: 3 ore MERCOLEDÌ 12 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Le Gole dell’Albegna: randonèè acquatici in Maremma, tra le imponenti gole del fiume Albegna, dove il fiume scorre incassato tra le alte pareti calcaree formando cascatelle, scivoli e piccoli laghetti naturali di acque cristalline. Escursione guidata in stile “torrentismo”. Un’ esperienza indimenticabile nella Maremma più selvaggia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 …Aspettando Follsonica 2017 – prodotti sonori tipici Fantasia Pura Italiana - concerto teatro Cantautorato teatrale Via Spiaggia di Levante ore 22.00. Ingresso libero • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario | Piazzale del Governatore Porto S. Stefano ore 21.30 Il Pesciolino d’oro Rione Fortezza • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada 102 • Maremma Magazine • Luglio 2017 dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un’esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Scarlino - Estate al Museo ore 9 ritrovo presso il parcheggio del porto turistico - Parco delle Costiere – Terra Rossa. Facile escursione dai cantieri d’imbarco delle pirite attraverso la macchia mediterranea con splenditi paesaggi sulla costa e sulle isole dell’ Arcipelago Toscano. Sosta in una delle cale per bagno rinfrescante. Durata: 3 ore. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 • Scarlino - Estate 2017 Puntone, Centro Sociale Auser ore 21,30 CARTONI IN CUFFIA – PETS piccola rassegna cinematografica itinerante per ragazzi e famiglie in doppia lingua GIOVEDÌ 13 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 17 La natura in Maremma: caccia al tesoro a squadre attraverso un percorso ideato per conoscere gli spettacolari ambienti naturali della Maremma. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 “Tra terra e mare” – inaugurazione Collettiva, Pinacoteca civica, ore 19.00 • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Estate al Museo ore 19 Museo Archeologico e d’Arte della Maremma Notti dell’Archeologia. Percorso guidato Federica racconta Artemide; ore 20 degustazione in collaborazione con il Consorzio Vini di Maremma e apertura straordinaria fino alle 23, ingresso € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 - 488760 • Massa Marittima - Estate al Museo ore 16.30 Museo di San Pietro all’Orto - Notti dell’Archeologia. L’Arte del vasaio, laboratorio didattico per bambini dai 5 ai 12 anni. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale del Governatore Porto S. Stefano ore 21.30 Il Pesciolino d’oro Rione Fortezza VENERDÌ 14 LUGLIO • Follonica - Follonica Piazza a Mare 2017 Musica e teatro nelle notti di mezza estate a cura del Comune di Follonica, con la collaborazione dell’Associazione musicale Soul Diesis. Programma: Teatro Le Ferriere spettacolo di musica e teatro “The Great Gatsby. Il sogno americano”. Riduzione teatrale del capolavoro di Scott Fitzgerald, interpretato da un ensemble vocale-strumentale composto da Carla Baldini (canto), Luca Pierini (attore), e la DIxie Band Street Parade (chitarra, tromba, trombone, sax soprano, tuba, marching drum). A seguire festa a tema “Anni Venti”, durante la quale gli spettatori potranno ballare accompagnati dalla musica della Dixie Band Street Parade. Info: tel. 0566 52012 - 335 5849911 • Follonica – Eventi Estate 2017 Carnevale Estivo Zona Salciaina ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - Corse al galoppo in notturna - Riunione Estiva Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Marina di Grosseto, ore 21.15 Concerto Barocco con il Quartetto d’archi di Massimo Merone: solisti Biagioni, Pistolesi, Striato, Viciani “Affetti musicali”; • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Summer Destination 3° - Beach Volley Torneo di Beach Volley a scopo benefico a favore dell’ospedale Misericordia di Grosseto organizzato dalla società Enjoy Sport Life Asd – Beach Volley (fino al 16 luglio) | CLINIC DI ALLENAMENTO categorie Under e Pro • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Pink Noise (Pink Floyd Tribute Band) in Concerto Pro Loco Porto S. Stefano • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - THE IRON LEGEND. Visita a tema e gioco da tavolo (età consigliata dai 10 anni). Su iscrizione. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, info@giuncola.it, presenti su facebook • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 • Scarlino - Estate al Museo ore 9 ritrovo presso il parcheggio di via delle Collacchie, Portiglioni - Sulle tracce di Garibaldi. Facile escursione sui sentieri delle Bandite di Scarlino seguendo le tracce di Garibaldi e dei compatrioti scarlinesi che lo posero in salvo permettendogli di imbarcarsi da Cala Martina e fuggire così dalla sbirraglia pontificia. Durata: 3 ore. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 • Sorano - Sorano e la Via Cava etrusca di San Rocco Visita guidata del borgo di Sorano (GR), partendo dall’imponente Fortezza Orsini, proseguendo attraverso il ghetto ebraico e uscendo dalla Porta dei Merli fino a raggiungere il fiume Lente, poi proseguiamo lungo la Via Cava etrusca per arrivare al sito archeologico etrusco e medievale. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Tatti (Massa Marittima) – “A Tatti una parola in 13 atti - Un paese che vi porta in giro... e che si prende in giro - L’ARIA” Percorso teatrale itinerante che si sviluppa in 13 scene per le vie e piazze del centro storico del paese, scritto e interpretato dagli abitanti. Terza edizione. A cura dell’Associazione culturale “Con-Tatti”. Appuntamento alle scuole alle 21.15 puntuali. Ingresso gratuito. Info: 338 8072430 lamastrine@gmail.com SABATO 15 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21.30 spiaggia di Alberese serata con Giove, Saturno,Via Lattea e tutto il cielo estivo. A cura del Prof. Alessandro Marchini Direttore osservatorio astronomico di Siena e del Prof. Vincenzo Millucci dell’Università di Siena. • Alberese (Grosseto) - E... dolci paesaggi toscani Inaugurazione della mostra personale dei dipinti ad olio del pittore naif Loreno Martellini presso gli storici locali della Bottega di Alberese Art Gallery (ex cantina dell’Azienda) in via dell’Artigliere 1/4, ore 18 • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 NOTTI DI POESIA. Idea di: Stefano De Sando - ore 21,30 Piazza Magenta Eugenio Montale | Circolo il Campo – ASD Costa d’Argento - Esibizione atleti pattinaggio artistico a rotelle ore 21.00 • Follonica – Eventi Estate 2017 Luminaria a Mare Piazza a Mare ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese - Lorenzo Passerini direttore. P.Ratti “LP” per trombone e archi, L.v.Beethoven Ouverture Coriolano, LE SAGRE IN CORSO > fino a domenica 4 luglio (dal 28 giugno) • Capalbio SAGRA DEL VINO Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Circolo Torricella “Free Time” in loc. Casal del Brizzi - Ippodromo La Torricella (Capalbio) > fino a domenica 30 luglio (nei week end, dal venerdì alla domenica, dal 23 giugno) • Rispescia (Grosseto) SAGRA DEL CINGHIALE Stand gastronomici, musica e ballo, presso il Campo Sportivo. > fino a domenica 22 agosto (dal 23 giugno) • Marina di Grosseto SAGRA DEL TORTELLO Stand gastronomici e serate danzanti con musica dal vivo a cura del U.S.D. Casotto dei Pescatori, presso il campo sportivo in loc Il Cristo - Giostre per bambini. Date: luglio: nei week, dal venerdì alla domenica; agosto dal 1° al 22, tutti i giorni INIZIANO 1>23 luglio (sabato e domenica) • Civitella M.ma (Civitella Paganico) CIVITELLA IN MUSICA - SULLE NOTE DEL GUSTO Tradizionale appuntamento gastronomico-musicale organizzato dall’Unione Sportiva Civitella, per gli amanti della buona cucina, del ballo, della musica, presso il Campo Sportivo “G. Tonini”. Ogni sabato un appuntamento musicale dal vivo. Info e prenotaz.: tel. 338 4553358, sito www.civitellainmusica.it 6>9 luglio • Borgo Carige (Capalbio) CAPALBIO IN TAVOLA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura dell’asd Costa d’Argento 7>9 / 14>16 luglio • Casteani (Gavorrano) LUGLIO CASTEANESE - SAGRA DEL DOLCE CASALINGO Manifestazione gastronomica, organizzata dall’Associazione “Il Castello di Pietra”. Tutte le sere a partire dalle 19.30 ristorante con piatti tipici di carne e di pesce 7>9 / 14>16 luglio • Sticciano Scalo (Roccastrada) XXIII SAGRA DEGLI STROZZAPRETI E DEI PRODOTTI TIPICI MAREMMANI Degustazioni, spettacoli, fiera di beneficenza, luna park e parco giochi per bambini, mostre, ristorante (dalle 19.30): questi gli ingredienti della manifestazione gastronomica promossa dalla locale associazione Pro Loco. Info: tel. 331 4205973, www.prolocosticciano.it 8 luglio • Boccheggiano (Montieri) L’HAMBURGERATA Iniziativa a cura dell’Associazione “4Gatti” di Boccheggiano sotto ai castagni, presso il Campo Sportivo Comunale, dalle 19:30. Sarà possibile gustare uno speciale piatto unico composto da maxi Hamburger da 250 gr, salse, patate fritte e contorni. Il tutto a € 10,00 (disponibile anche hamburger vegano ed un menù per bambini). Dalle ore 22.00 live music. Info: 333 4417471 - 3493737139 13>16 luglio • Capalbio LA BISTECCATA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Circolo “Il Campo” in loc. Borgo Carige 14 luglio • Stribugliano (Arcidosso) FESTA DELLA BIRRA Manifestazione gastronomica organizzata dall’Associazione La Faggia 15-16 luglio • Monterotondo Marittimo FESTA DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE Giochi e stand gastronomici a cura delle Associazioni La Boracifera, Geopesca Il Lago e Real Monterotondo, presso la Pista ai Castagni dalle ore 18,00 17>23 luglio • La Torba (Capalbio) SAGRA DEL PESCE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Circolo “La Torbiera” 21>23 luglio • Pomonte (Scansano) SBRACIATA DEL BUTTERO Manifestazione gastronomica, organizzata dall’Associazione Butteri La Macchia Pomonte 21>23 luglio • Poggio Murella (Manciano) 8° SAGRA DEL LUNGHINO Manifestazione gastronomica a cura della Pro Loco 21>30 luglio • Porto Ercole (M. Argentario) VII SAGRA DELLA SARDELLA A cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis di Porto Ercole 21>23 / 27>30 luglio • Ribolla (Roccastrada) SAGRA DELLA RIBOLLITA Stand ristorante con piatti della tradizione toscana, tra i quali quello della ribollita che dà il nome alla sagra. 21>30 luglio • Monterotondo Marittimo SAGRA DEL MAIALE E DELLA PECORA Stand gastronomici con degu- stazione di tutte le migliori specialità di pecora e maiale, serate di ballo ed altro ancora… a cura di U.S.D. Monterotondo presso la Pista ai Castagni 24>30 luglio • Chiarone (Capalbio) SAGRA DELLA MAREMMA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Circolo “Il Mare” 28>30 luglio • Roccastrada SAGRA DELLA PATATA Sagra gastronomica con specialità esclusivamente a base di patate a cura del Consorzio Roccastrada “La Tua Bottega”. Info: tel. 339 3377353 28>30 luglio • Murci (Scansano) SAGRA DELLO STROZZAPRETE Manifestazione gastronomica promossa dall’Associazione ProMurci 28>30 luglio / 3>6 agosto • Pancole (Scansano) SAGRA DELLA LASAGNA Manifestazione gastronomica, organizzata dalla Pro Loco di Pancole 28 luglio>6 agosto • Montemerano (Manciano) SAGRA DELLA TRIPPA A cura della Polisportiva Montemerano. Info: Ufficio Turistico Manciano tel. 320 9071566 31 luglio>6 agosto • Capalbio SAGRA DELLA BRUSCHETTA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Circolo “Il Giardino” in loc. Giardino (Capalbio) L’AGENDA • 103 L’AGENDA “Music & Wine 2017”, un bel mix tra note ed enologia Tutto pronto per “Music & Wine Summer”, di scena come da tradizione nella sua sede ormai storica, ovvero l’area spettacoli all’aperto del Cassero senese. Tutti i martedì alle 21.30 dal 18 luglio all’8 agosto. I l Festival coniugherà la musica con momenti di alta cultura enologica locale. È tornato con una veste rinnovata e potenziata Music & Wine 2017. Il Festival internazionale di musica classica, organizzato dall’associazione Amici del Quartetto in collaborazione con il Comune di Grosseto, si è presentato già ad inizio anno (tra gennaio e marzo) con un ricco calendario di concerti che ora riprenderanno come di consueto nel periodo estivo a luglio. La kermesse, inserita nell’ambito della Stagione dei Teatri di Grosseto 2017, ha offerto appuntamenti per tutti i gusti, con musicisti solisti e gruppi di fama internazionale che hanno spaziato in vari stili: dal repertorio classico fino al jazz e alla world music. A fare da cornice alla ventisettesima edizione di Music&Wine due palchi d’eccezione: gli Industri (tra gennaio e marzo) e il Cassero senese (in estate). “Ogni evento culturale – sottolinea il vice sindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti – è motivo di orgoglio per l’amministrazione e per la città, che si anima di occasioni di crescita e di intrattenimento; poi ci sono iniziative come questa che danno un valore aggiunto al calendario delle manifestazioni promosse insieme alla diverse realtà del territorio. Music&Wine è uno di quegli appuntamenti per intenditori, e non solo, da non mancare. Una rassegna 104 • Maremma Magazine • Luglio 2017 attesa dai tanti affezionati spettatori e una grande opportunità per conoscere da vicino la musica classica, assaporando anche le eccellenze enogastronomiche locali. Ma è anche un modo per valorizzare i nostri luoghi della cultura e per vivacizzare il centro storico di iniziative che sempre di più incontrano i gusti dei cittadini”. La prima parte del Festival, denominata “Music & Wine Winter”, si è svolta come detto tra gennaio e marzo nel teatro storico di via Mazzini; i concerti si sono svolti nel pomeriggio per offrire una valida proposta culturale alle domeniche cittadine e per valorizzare la struttura del teatro più antico della città anche in orari non serali. La seconda parte del Festival, denominata “Music & Wine Summer”, si svolgerà come da tradizione nella sua sede ormai storica, ovvero l’area spettacoli all’aperto del Cassero senese, luogo acusticamente e visivamente perfetto per iniziative di questo genere. “Music & Wine Summer” si svolgerà tutti i martedì alle 21.30 dal 18 luglio all’8 agosto. Il Festival coniugherà la musica con momenti di alta cultura enologica locale. Ogni concerto sarà, infatti, anche occasione per presentare le aziende vinicole e agroalimentari più rappresentative della zona e per unire alla piacevolezza dell’ascolto quella altrettanto nobile del palato, in collaborazione con il Consorzio tutela Vini Maremma Toscana. F.Mendelssohn Ouverture Le Ebridi, L.v.Beethoven Sinfonia n.7. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Summer Destination 3° - Beach Volley Torneo di Beach Volley a scopo benefico a favore dell’ospedale Misericordia di Grosseto organizzato dalla società Enjoy Sport Life Asd – Beach Volley (fino al 16 luglio) | Circa 48 squadre iscritte in 3 Tornei: maschile, femminile e misto (circa 180 atleti) • Massa Marittima - Estate al Museo Visita ai cunicoli delle Fonti dell’Abbondanza in collaborazione con il Gruppo Speleologico di Massa Marittima partenza ore 21, 22 e 23. Info: tel. 0566 902289 • Massa Marittima - Estate al Museo ore 21 Torre del Candeliere e Cassero Senese - Notte bianca: apertura straordinaria della Torre fino alle ore 24.00. Info: tel. 0566 902289 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Spettacolo con il comico Dario Ballantini Amm.ne Comunale | Corso Umberto I Porto S. Stefano Esposizione prodotti tipici CCN Centro Storico Porto S. Stefano • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 dalle ore 18,00 Pista ai Castagni Festa delle associazioni Sportive Giochi e stand gastronomici A cura delle Associazioni La Boracifera, Geopesca Il Lago e Real Monterotondo • Monte Amiata - AmiataTrekking Escursione guidata in una delle più belle faggete d’Italia, lungo un sentiero del Monte Amiata, la montagna sacra degli Etruschi, durante la visita guidata vedremo anche la Grotta dell’Arciere. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Montemerano (Manciano) - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 21 Chiesa San Giorgio di Montemerano Quartetto Adorno - In collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Orbetello - “Danceteria” Evento teso a presentare e valorizzare le scuole di danza del territorio in Piazza Giovanni Paolo II alle ore 21.30. Info: tel. 0564 860447 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Apertura serale dell’Acropoli. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate al Museo ore 21 Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi” Concerto d’Arpa Nel fitto del bosco, con Shahnaz Mosam. Info: tel. 389 5933592 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 • Santa Fiora - Galleria della Sorgente Ciclo di visite guidate gratuite alla scoperta della Galleria della Sorgente, a Santa Fiora organizzate da Acquedotto del Fiora, in collaborazione con il Comune di Santa Fiora. Info e prenotazioni tel. 329 1356875 - 0564 977142 • Saturnia (Manciano) - Estate al Museo dalle 18 alle 20 Polo Culturale Pietro Aldi - Degustazione di vini e prodotti locali a cura del consorzio l’Altra Maremma (costo euro 5.00). Info: tel. 0564 438234 • Saturnia (Manciano) - Estate al Museo ore 19 Polo Culturale Pietro Aldi - Escape from Polo Culturale Aldi. Enigmi e indovinelli per scoprire l’arte di Pietro Aldi attraverso particolari racconti, guidati tra le sale della pinacoteca. Prenotazione obbligatoria al tel. 347 8197585. Info: tel. 0564 438234 • Tatti (Massa Marittima) – “A Tatti una parola in 13 atti - Un paese che vi porta in giro... e che si prende in giro - L’ARIA” Percorso teatrale itinerante che si sviluppa in 13 scene per le vie e piazze del centro storico del paese, scritto e interpretato dagli abitanti. Terza edizione. A cura dell’Associazione culturale “Con-Tatti”. Appuntamento alle scuole alle 21.15 puntuali. Ingresso gratuito. Info: 338 8072430 lamastrine@gmail.com DOMENICA 16 LUGLIO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 NOTTI DI POESIA. Idea di: Stefano De Sando - ore 21.30 Piazza Magenta “Vasco Rossi” • Follonica – Eventi Estate 2017 Esibizione scuole ballo Piazza a Mare ore 21.30. Ingresso libero • Magliano in Toscana - Il Plauto Magico Miles gloriosus & Casina di Tito Maccio Plauto Spettacolo a cura del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio presso il Giardino della Fattoria d’Ardia Caracciolo di Magliano, alle ore 21.30. Ingresso libero. Info: Giacomo Moscato, cell. 333 6140794 • Marina di Grosseto - “Marina beach contest” Rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Programma: Summer Destination 3° - Beach Volley Torneo di Beach Volley a scopo benefico a favore dell’ospedale Misericordia di Grosseto organizzato dalla società Enjoy Sport Life Asd – Beach Volley (fino al 16 luglio) | Circa 48 squadre iscritte in 3 Tornei: maschile, femminile e misto (circa 180 atleti) • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Corso Umberto I Porto S. Stefano Esposizione prodotti tipici CCN Centro Storico Porto S. Stefano • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 dalle ore 18,00 Pista ai Castagni Festa delle associazioni Sportive Giochi e stand gastronomici A cura delle Associazioni La Boracifera, Geopesca Il Lago e Real Monterotondo • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Vincenzo Balzani - “Al chiaro di luna – Tempesta - Appassionata”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Pitigliano - Pitigliano, le Vie Cave e la Piccola Gerusalemme A Visita guidata del centro storico di Pitigliano (GR), il percorso inizia con la visita al cimitero ebraico, poi contiuna attraverso la porta rinascimentale, passando nei pressi dell’acquedotto, poi nel Ghetto ebraico e nella Sinagoga, fino alla Porta di Sovana. L’escursione prosegue fuori il paese all’interno delle Vie Cave etrusche. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 LUNEDÌ 17 LUGLIO • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21,15 Piazza del Santuario del Frassine - Concerto Orchestra Città di Grosseto. Musiche di: Mozart (Le nozze di figaro: Ouverture) Beethoven (Coriolano, ouverture in Do minore op. 62), Mendelssohn (Le Ebridi, ouverture in si minore op 26), Beethoven (Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92). Dirige: Lorenzo Passerini MARTEDÌ 18 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Visita guidata escursionistica nella Riserva Naturale Diaccia Botrona e attività di birdwatching con le guide della Soc. Maremmagica. L’escursione è gratuita per tutti i partecipanti. In collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 16 Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 22 “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione. I racconti di Padule in concerto. Spettacolo realizzato ad hoc per la Casa Rossa Ximenes e il padule di Castiglione. Francesco Ceri voce, mandolino, chitarra acustica, flauto traverso, Lapo Marliani voce, chitarra classica, harmonium, saz glockenspiel. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Grosseto - “Music & Wine Summer 2017” Festival internazionale di musica classica, organizzato dall’associazione Amici del Quartetto in collaborazione con il Comune di Grosseto presso il Cassero senese - ore 21.30 Irish & Wine, con il celebre gruppo dei BIRKIN TREE (Laura Torterolo voce, Fabio Rinaudo cornamuse irlandesi, Michel Balatti flauto traverso irlandese, Fabio Biale violino, Claudio De Angeli chitarra) • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazza Santa Barbara Porto Ercole Omaggio al Caravaggio Comitato Pirati Porto Ercole | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli De Roma Associazione Recitazione Argentario • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 ore 21,00 Ex centrale Lagoni Festival Monterotondo a tutto vapore Apocrifa orchestra – Tributo a De André • Pitigliano - Estate al Museo Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi” - Giornata nazionale piccoli musei al museo per tutta la giornata. Info: tel. 389 5933592 • Pitigliano - Estate al Museo Giornata nazionale piccoli musei al museo per tutta la giornata - Museo Civico Archeologico della Civiltà Etrusca. Info: tel. 0564 614067 - 389 5933592 MERCOLEDÌ 19 LUGLIO • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Escursione speleologica alla Grotta Punta degli Stretti (Promontorio dell’Argentario) tra specchi d’acqua, meandri, colonne, stalattiti e stalagmiti nella bellissima grotta caratterizzata da laghi e gallerie di facile percorribilità. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un’esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza Un’estate di mostre all’Argentario lle consuete location delle mostre di pittura e scultura della Fortezza Spagnola e del Forte Stella, si è aggiunta quest’anno anche la sede del Centro Studi Don Pietro Fanciulli. È diventato così ancora più ricco il calendario delle esposizioni estive che l’amministrazione comunale di Monte Argentario ha reso noto in questi giorni e che potrà essere incrementato con il procedere della stagione. Andando per ordine, la Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano dopo aver ospitato, nei suoi locali, a giugno una mostra fotografica dedicata al Cantiere Navale dell’Argentario e curata dalla Pro Loco di Porto Santo Stefano, dal 1° al 15 luglio accenderà i riflettori sulla personale del maestro Placido Scandurra; seguiranno dal 17 al 30 luglio la personale di Almorina Festa a cura di Antonio Giordano, dal 5 al 16 agosto la mostra pittorica e fotografica dell’Associazione Marinai d’Italia e dal 19 agosto al 3 settembre la personale di Maria Paola Ceccarini. Nelle cisterne della stessa Fortezza, dal 5 al 14 agosto, mostra personale dell’ar- tista Gianni Loffredo. Sul versante di Porto Ercole, il Forte Stella sarà lo scenario, dall’1 al 11 luglio, di “O’clock – Mostra di un viaggio nel tempo” a cura dell’associazione culturale Lumina Sense art lab; dal 15 al 30 luglio collettiva a cura di Antonio Giordano; dal 5 al 18 agosto personale di Giacomo Bernardi; dal 21 agosto al 5 settembre iniziative varie a cura della Pro Loco di Porto Ercole. Nei locali del Centro Studi Don Pietro Fanciulli di Porto Santo Stefano, dopo il successo della mostra di maggio sulla storia del pugilato all’Argentario, fino al 9 luglio (dal 19 giugno) è allestita una mostra sulle fortificazioni dello Stato dei Presidi. Forte Stella a Porto Ercole L’AGENDA • 107 L’AGENDA maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Scarlino - Estate al Museo ore 9 ritrovo presso il parcheggio del porto turistico - Parco delle Costiere – Terra Rossa. Facile escursione dai cantieri d’imbarco delle pirite attraverso la macchia mediterranea con splenditi paesaggi sulla costa e sulle isole dell’ Arcipelago Toscano. Sosta in una delle cale per bagno rinfrescante. Durata: 3 ore. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 • Scarlino - Estate 2017 Scarlino Capoluogo, piazza della Stella ore 21,30 CARTONI IN CUFFIA – TROLLS piccola rassegna cinematografica itinerante per ragazzi e famiglie in doppia lingua • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) - Estate al Museo Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” - Notti dell’Archeologia: ore 19 Incontro con l’autore. Presentazione del saggio La ricerca di E’. Il Progetto di Architettura, città e territorio in Etruria e nel Mondo Antico di Mario Preti. Partecipazione libera | ore 20 Aperitivo in piazza con “Il Ritrovo di Bes” (costo € 4; tel. 389-7939392) | ore 20.30 Cena a scelta nei locali del Borgo su prenotazione (trattoria la Vecchia Cantina, menù speciale ad € 16.00, tel. 328.1276652; ristorante Vatluna, sconto speciale di –10%, tel. 339.3493147) | dalle 21.30 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564.948058 GIOVEDÌ 20 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 19.00 Piazza del Combattente Serata con l’associazione “la casa dei pesci”. Filmati con commenti di Paolo Fanciulli Pescatore di Talamone. Seguirà aperitivo con assaggi di pesce del nostro mare. • Follonica – Eventi Estate 2017 Proloco organizza concerto Shangri-La - band Giardino del casello ore 21.30. Ingresso libero | Follsonica 2017 – prodotti sonori tipici in concerto. Inverno muto Alternative rock a seguire Dagger Moth Rock/wave/dark Spiaggia di Levante ore 22.00. Ingresso libero • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Estate al Museo ore 19 Museo Archeologico e d’Arte della Maremma Notti dell’Archeologia. Percorso guidato Osvaldo racconta: sulle orme di Alessandro; ore 20 degustazione in collaborazione con il Consorzio Vini di Maremma e apertura straordinaria fino alle 23, ingresso € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 - 488760 • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: MusicAnticaMagliano Junior. Attività e giochi musicali per bambini e ragazzi. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Massa Marittima - Estate al Museo ore 21.30 Museo Archeologico - Notti dell’Archeologia. Nuove scoperte sull’accetta dell’Uomo del Similaun: rame delle Colline Metallifere? Conferenza L’Uomo venuto dal ghiaccio: le ricerche continuano. Ecco le novità di Gunter Kaufmann, Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano e conferenza La metallurgia nell’Età del Rame: tecnologia e diffusione di Gilberto Artioli, Università di Padova. Info: tel. 0566 902289 • Massa Marittima - Estate al Museo ore 16.30 Museo di San Pietro all’Orto - Notti dell’Archeologia. Giocando al museo: intrecci e nodi, laboratorio didattico per bambini da 8 a 12 anni. Prenotazione obbligatoria al n. 0566 902289 • Monterotondo Marittimo – Eventi estate 2017 108 • Maremma Magazine • Luglio 2017 ore 21,00 Ex centrale Lagoni Festival Monterotondo a tutto vapore Gemelli Diversi in Dj Set Roberto Ferrari in Dj Set • Poggi del Sasso (Cinigiano) - Siloe Film Festival Rassegna cinematografica alla quarta edizione di scena presso il monastero di Siloe a Poggi del Sasso. Ideato e organizzato dal Centro Culturale San Benedetto del Monastero di Siloe, in collaborazione con la Fondazione Comunicazione e Cultura e con la Fondazione Ente dello Spettacolo. Direttore artistico della Rassegna è il regista Fabio Sonzogni. “Donna, alla ricerca” è il tema sul quale dovranno misurarsi le opere che parteciperanno all’edizione del Festival di quest’anno. Info: siloefilmfestival.it • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, info@giuncola.it, presenti su facebook • Scarlino - Estate al Museo ore 21 Museo Archeologico del Portus Scabris - Osservazione del Cielo stellato. Guida all’osservazione di pianeti, stelle e costellazioni con approfondimenti di carattere scientifico e mitologico. Durata: 2 ore • Scarlino - Estate 2017 Scarlino Scalo - Piazza Gramsci ore 21,30 DILETTANDO 2017 Dilettanti allo sbaraglio VENERDÌ 21 LUGLIO • Arcidosso - Craft Beer Festival organizzato dalla Pro Loco di Arcidosso • Arcidosso - Laboratorio di Calligrafia Laboratorio organizzato dall’Ass. Feimo Contemporary Calligraphy di Firenze, presso il Castello Aldobrandesco • Follonica - Follonica Piazza a Mare 2017 Musica e teatro nelle notti di mezza estate a cura del Comune di Follonica, con la collaborazione dell’Associazione musicale Soul Diesis. Programma: piazza a Mare La Leggera Electric Folk Band, presenterà l’ultimo cd dal titolo “Gente allegra Iddio l’aiuta”. Info: tel. 0566 52012 335 5849911 • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Principina mare, ore 21.15 Concerto di Clarinetto e Chitarra, con il Duo Benedettelli Vai, “Terminal bartok, viaggio intorno al mondo” • Grosseto - Corse al galoppo in notturna - Riunione Estiva Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: MusicAnticaMagliano Junior. Attività e giochi musicali per bambini e ragazzi. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazza Indipendenza Porto Ercole ore 21.30 Archetipo Ensemble in “Loro di Napoli” – Storie di Musica Napoletana Pro Loco Porto Ercole • Montemassi (Roccastrada) - Conferenza Scientifica Conferenza scientifica a cura del Dott. Marcello Pagliai al Parco “Il suolo: silenzioso alleato dell’umanità” ore 20,30 • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Orbetello, Terrazza sulla laguna - Piano Recital Oxana Shevchenko Vincitrice Orbetello Piano Competition 2017 “Tchaikovsky, Rachmaninov, Prokofiev e....” viaggio in Russia da Tchaikovsky al futuro. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Museo archeologico di Piombino - UNA NOTTE AL MUSEO. Speciale visita al buio alla scoperta del “Museo in tutti i sensi”. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.par- chivaldicornia.it • Poggi del Sasso (Cinigiano) - Siloe Film Festival Rassegna cinematografica alla quarta edizione di scena presso il monastero di Siloe a Poggi del Sasso. Ideato e organizzato dal Centro Culturale San Benedetto del Monastero di Siloe, in collaborazione con la Fondazione Comunicazione e Cultura e con la Fondazione Ente dello Spettacolo. Direttore artistico della Rassegna è il regista Fabio Sonzogni. “Donna, alla ricerca” è il tema sul quale dovranno misurarsi le opere che parteciperanno all’edizione del Festival di quest’anno. Info: siloefilmfestival.it • Roccastrada - Trebbiatura nell’aia Viene riproposta la vecchia trebbiatura del grano a fermo, ricreando l’ambiente rurale dell’aia contadina come esisteva una volta nel podere con tanto di animali da cortile e figuranti in costume (fino al 23 luglio). Info: tel. 333 7102782 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 • Scarlino - Estate 2017 Puntone, Centro Sociale Auser ore 21,30 spettacolo musicale Concerto Cover Band anni ‘60, ‘70 e ‘80 SABATO 22 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione film cinema con le cuffie (sperimentazione proiezione filmati con ascolto in cuffia organizzata dall’Ufficio Turistico del Comune di Grosseto). • Arcidosso - Craft Beer Festival organizzato dalla Pro Loco di Arcidosso • Arcidosso - Laboratorio di Calligrafia Laboratorio organizzato dall’Ass. Feimo Contemporary Calligraphy di Firenze, presso il Castello Aldobrandesco • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21.15 Polisportiva Capalbio a Capalbio Scalo – ALLEGRA COMPAGNIA – “Suvvia col vento” – Teatro comico | CAVALLI E BUTTERI. A cura del “Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma” presso l’ex campo sportivo di Capalbio - TORNEO DEI BUTTERI in notturna giochi di abilita’ tra i butteri della Maremma Tosco Laziale (prima prova) • Castiglione della Pescaia - Il Plauto Magico Miles gloriosus & Casina di Tito Maccio Plauto Spettacolo a cura del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio in Piazza Solti, alle ore 21.30. Ingresso libero. Info: Giacomo Moscato, cell. 333 6140794 • Follonica – Eventi Estate 2017 Clan dei 100 Nino Scardina e Giulia Fagioli concerto con voci musiche dei cartoons Giardino del Casello Idraulico ore 21.30 • Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese - Jose’ Ferreira Lobo direttore, Marie Cantagrill violino - E.Grieg Due melodie elegiache op.34. P.I.Ciaikovsky Meditation op.41 per violino e archi, P.de Sarasate Gipsy Air op.20 per violino e archi, F.Schubert Sinfonia n.5 in si b magg.D.485. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: MusicAnticaMagliano Junior. Attività e giochi musicali per bambini e ragazzi. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Massa Marittima - Estate al Museo dalle 21 alle 24 Museo Archeologico - Under the moonlight. Apertura straordinaria del Museo. Info: tel. 0566 902289 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazza Indipendenza Porto Ercole ore 21.30 Stand By Me - Piccola Storia del Rock Associazione Sherocks | Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band in Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Apertura serale dell’Acropoli con letture al tempio con Daniele Gargano. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it I MERCATINI ogni martedì, mercoledì, giovedì e sabato • Grosseto MERCATINO DI CAMPAGNA AMICA - FILIERA CORTA Mercato di prodotti locali delle aziende agricole del territorio, promosso da Coldiretti. Location: ogni giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00, nel Chiostro di San Francesco in Piazza San Francesco; ogni mercoledì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 nel cortile del Sacro Cuore; ogni martedì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 in via Roccastrada; ogni giovedì dalle ore 8 alle ore 13 presso il cortile della Chiesa del Cottolengo ogni martedì, giovedì e sabato • Grosseto MERCATO CONTADINO DELLA MAREMMA Mercato rionale dei prodotti tipici della maremma di alta qualità promosso da CIA Grosseto. Gli appuntamenti si svolgono il martedì a Barbanella (Parcheggio della Fondazione Il Sole in viale Uranio), il giovedì a Gorarella (piazza Donatello, tra via Giotto e Viale Michelangelo) e il sabato nel quartiere “Cittadella” (parcheggio via Svizzera/via Repubblica Dominicana), sempre con orario 7.00-13.30. Info: tel. 056 4462257 - 0564 452398 ogni martedì (luglio e agosto) • Grosseto LO SBARAZZO D’ESTATE Mercatino del collezionismo, antiquariato, usato, opere dell’ingegno, presso la Fondazione Il Sole onlus via Uranio 40 (zona Verde Maremma), ogni martedì dei mesi di luglio e agosto dalla mattina alla sera. La particolarità sta nel fatto che chiunque può partecipare. Info: tel. 380 1939415 ogni giovedì • Grosseto MERCATO SETTIMANALE DELLA CITTÀ Consueto mercato settimanale in via Ximenes e p.zza del Mercato - ore 7.30-13.30 ogni venerdì • Follonica MERCATO SETTIMANALE Consueto mercato settimanale presso l’area mercatale apposi- tamente ideata e costruita all’interno del Parco Centrale. 1- 2 luglio / 10-11 / 17-18 / 24-25 / 31 luglio-1 agosto • Punta Ala (Castiglione della Pescaia) MERCATINO DELL’ARTIGIANATO Mercatino dell’artigianato in piazza delle Bandiere - zona Porto. Ingegno, arte, creatività e manualità sono tutte riunite in questo evento di scena in molte date nel corso dell’estate. Info: tel. 0564 922217, www.marinadipuntaala.com 1-2 luglio • Orbetello “ORBETELLO ANTIQUARIA” Mercatino dell’antiquariato, modernariato, oggettistica e collezionismo vario per le vie del centro storico dalle ore 10:00 alle ore 20:00. Info: tel. 0564 860447 1-2 luglio • Capalbio MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo e prodotti alimentari organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in piazza Aldo Moro. Orario: 8/24. Info: tel. 347 8709729 www.artingegno.biz 9 luglio • Follonica NOTTE ROSA Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato e prodotti alimentari in via Litoranea, ore 16/Oltre le 24. Info: tel. 347 8709729 - www.artingegno.biz 15-16 luglio • Marina di Grosseto MAREMMA ANTIQUARIA Mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo a cura di Confesercenti in via XXIV Maggio e via Cadorna dalle 9.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 438815 – 328 4112702 15-16 / 22-23 / 29-30 luglio • Follonica MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in viale Italia (Pratoranieri). Orario: 8/24. Info: tel. 347 8709729 - www.artingegno.biz 15-16 luglio • Porto Santo Stefano MERCATINO Mercatino di artigianato, collezionismo, antiquariato e prodotti alimentari in Corso Umberto, ore 8/24. Info: tel. 347 8709729 - www.artingegno.biz 21>23 luglio • Arcidosso MERCATINO Mercatino arte e ingegno, artigianato, prodotti tipici locali 22-23 luglio • Massa Marittima MOSTRA SCAMBIO DEI MINERALI E FOSSILI Mostra scambio di minerali e fossili alla 49esima edizione promossa dal Gruppo Mineralogico “B. Lotti” con il patrocinio del Comune di Massa Marittima, Comunita Montana “Colline Metallifere” presso piazza Duomo. Info: Silvano Volpi: 0566 90 12 44 - 338 39 86 942, Ivo Martellini: 0566 901 674 - 328 58 16 898 22-23 luglio • Capalbio Scalo HAPPY BEER DAYS Per rivivere gli anni 50 22-23 luglio • Porto Santo Stefano MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo e prodotti alimentari organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in Corso Umberto. Orario: 8/24. Info: tel. 347 8709729 - sito www.artingegno.biz 29 luglio • Santa Fiora “FIERA DELLE SANTE FLORA E LUCILLA” Tradizionale Fiera in onore delle Sante Flora e Lucilla con processione accompagnata dalla Banda G. Pozzi di Santa Fiora 29-30 luglio • Castiglione della Pescaia MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato, collezionismo organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri sul Lungomare. Orario: 8/24. Info: tel. 347 8709729 www.artingegno.biz 30 luglio • San Gimignano (Si) “L’ANGOLO DEL COLLEZIONISTA” “Mercatino” del collezionismo per collezionisti e non…! organizzato da Siena ’90 in piazza delle Erbe. Info: tel. 0577 281619, sito internet www.siena90.it L’AGENDA • 109 L’AGENDA Vox Mundi Festival, la decima approda a Principina a Mare Decima edizione e nuovo luogo scenico per Vox Mundi Festival, la rassegna di musiche del mondo ideata e diretta da Carla Baldini. Dopo 7 anni a Magliano in Toscana e 2 a Follonica, il cartellone 2017 del Vox Mundi approda a Principina a mare (Grosseto) Q ui dal 26 luglio al 2 agosto sarà allestita in via della Sogliola un’area spettacoli ad hoc, tutta contornata da alti pini. E sarà Pamela Villoresi, una fra le più conosciute ed amate attrici italiane, ad inaugurare la decima edizione del Festi- spettacolo si intitola appunto “African Identity” ed Elida lo presenterà a Principina a mare con la band che la sta accompagnando nel suo tour europeo. Chiusura in clima di festa di piazza mercoledì 2 agosto con la Musica popolare brasiliana dei Forró Miór. Defi- val mercoledì 26 luglio. La Villoresi, che vive per buona parte dell’anno all’Argentario, sarà ospite speciale del nuovo progetto del coro maremmano di musica popolare Le Donne di Magliano. Lo spettacolo, dal titolo “Donne che cantano le donne”, è concepito come una galleria di ritratti femminili presi a prestito dalla musica popolare della tradizione toscana: “La leggera”, “Violina”, “La mamma ‘un vole”, “La Malcontenta”, “Le streghe di Bargazza”, “Il valzer della povera gente”.Tra storia e leggenda non mancheranno le vicende di quattro straordinarie donne di Maremma: Pia de’ Tolomei, la Bella Marsilia, Norma Parenti e Brunetta Scotti, prima donna medico condotto italiana. Pamela Villoresi farà da contrappunto con la sua narrazione autorevole e coinvolgente ai canti delle Donne di Magliano. Sabato 29 luglio sotto i pini di Principina il pubblico del festival avrà l’opportunità di conoscere ed apprezzare Elida Almeida, una cantante capoverdiana poco più che ventenne ma già di statura internazionale. Il suo ultimo successo, il singolo “Bersu d’Oru”, sta facendo il giro del mondo come canzone-simbolo del neonato movimento di rivendicazione ed affermazione dell’identità africana. Lo niti da Le Monde: “una delle più ispirate e rinomate band del genere”, i Forró Miór presentano un concerto esplosivo ed emozionante di forró pé de serra (autentico forró tradizionale). Il forró è un genere musicale nato nel nord est del Brasile ed è un concentrato di ritmo, divertimento e allegria, tutto da ballare. Fisarmonica, chitarra, zabumba e triangolo creano una groove ritmica irresistibile in cui si fonde il canto, leggero ed intenso, che parla di festa, di danze, ma anche di storie di immigrazione, di lontananza e di saudade, con numerose contaminazioni musicali dalla milonga, alla cumbia fino al calypso, al samba e al latin jazz. Gli spettacoli inizieranno alle 21,30. Posti a sedere numerati ed ingresso a 12 Euro (interi) e 10 Euro (ridotti), comprensivo di degustazione di pregiati vini toscani offerta dalle aziende agricole del territorio al termine di ogni spettacolo. Vox Mundi Festival 2017 è a cura dell’Associazione “SalviAmo Principina a mare”, con la collaborazione del Comune di Grosseto. L’organizzazione è dell’Associazione musicale Soul Diesis. 110 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Info: www.voxmundifestival.org, mob. 335.5849911 • Pitigliano - Pitigliano (GR) e il Museo Archeologico all’aperto “A.Manzi” Trekking all’interno del Museo Archeologico “A.Manzi” (con ingresso ridotto e sconto del 10% al bookshop) comprendente la Via Cava del Gradone, due necropoli etrusche, la ricostruzione di una capanna protostorica, la ricostruzione della casa etrusca e di una tomba etrusca. La visita guidata continua all’interno di Pitigliano, attraverso la “selciata”, antica strada, che permetteva l’ingresso in paese. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Poggi del Sasso (Cinigiano) - Siloe Film Festival Rassegna cinematografica alla quarta edizione di scena presso il monastero di Siloe a Poggi del Sasso. Ideato e organizzato dal Centro Culturale San Benedetto del Monastero di Siloe, in collaborazione con la Fondazione Comunicazione e Cultura e con la Fondazione Ente dello Spettacolo. Direttore artistico della Rassegna è il regista Fabio Sonzogni. “Donna, alla ricerca” è il tema sul quale dovranno misurarsi le opere che parteciperanno all’edizione del Festival di quest’anno. Info: siloefilmfestival.it • Roccastrada - Trebbiatura nell’aia Viene riproposta la vecchia trebbiatura del grano a fermo, ricreando l’ambiente rurale dell’aia contadina come esisteva una volta nel podere con tanto di animali da cortile e figuranti in costume (fino al 23 luglio). Info: tel. 333 7102782 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 • Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Castello di Montepò Scansano Anna Tifu, Violino - Giuseppe Andaloro, Piano. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello ore 21,30 Rassegna di teatro amatoriale Teatro al Castello DECAMERONE da Giovanni Boccaccio – “I Teatranti di Fabio Cicaloni - Grosseto” | Puntone Vecchio ore 21,30 BUTTERI ALTA MAREMMA Spettacolo equestre – ingresso a pagamento DOMENICA 23 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione dvd e diapositive naturalistici sul Parco con l’intervento dell’autore Gianfranco Martini • Arcidosso - Craft Beer Festival organizzato dalla Pro Loco di Arcidosso • Arcidosso - Laboratorio di Calligrafia Laboratorio organizzato dall’Ass. Feimo Contemporary Calligraphy di Firenze, presso il Castello Aldobrandesco • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 ore 21 Piazza dei pini CONCERTO DELLA BANDA - Filarmonica “U. Chionsini” di Capalbio • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: ore 21.30 “Di soni antichi”, concerto itinerante con la partecipazione di Andrea Inghisciano e Josué Meléndez, cornetti rinascimentali. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Monte Amiata - AmiataTrekking Escursione guidata in una delle più belle faggete d’Italia, lungo un sentiero del Monte Amiata, la montagna sacra degli Etruschi, durante la visita guidata vedremo anche la Grotta dell’Arciere. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Giuliano Adorno “Impressioni e fantasie”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Paganico - Corso di acquerello en plein air Workshop di acquarello presso la Tenuta di Paganico. Programma: Workshop tra pratica e teoria di Acquarello en plein air. Mostra degli acquarellisti Monica Caiozzi e Marco Cappuccini. A seguire selezione gustosa dei prodotti della Tenuta di Paganico. Corso di Acquarello, esposizione acquarelli e Apericena al costo di 60 euro. Possi- bilità di accesso al solo corso o buffet. Per info e prenotazioni 334 6296798 mail azienda@tenutadipaganico.it • Roccastrada - Trebbiatura nell’aia Viene riproposta la vecchia trebbiatura del grano a fermo, ricreando l’ambiente rurale dell’aia contadina come esisteva una volta nel podere con tanto di animali da cortile e figuranti in costume (fino al 23 luglio). Info: tel. 333 7102782 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Teatro sotto la Torre” Rassegna teatrale. Info: tel. 0564 567244 • Roccatederighi (Roccastrada) - “Europargentina” a spasso tra il XVII e il XXI secolo ore 18.00 Iniziativa di valorizzazione delle produzioni tipiche della zona con particolare riferimento a quelle enologiche con la partecipazione diretta delle aziende che offriranno degustazioni. Info: tel. 333 3308202 • Santa Fiora - Galleria della Sorgente Ciclo di visite guidate gratuite alla scoperta della Galleria della Sorgente, a Santa Fiora organizzate da Acquedotto del Fiora, in collaborazione con il Comune di Santa Fiora. Info e prenotazioni tel. 329 1356875 - 0564 977142 • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello ore 21,30 JAZZ PER LA FONDAZIONE MEYER serata di beneficenza a cura di Auloi Associazione Culturale con SIENA JAZZ University Orchestra diretta dal M° Roberto Spadoni con Maurizio Giammarco (sassofono) e Luna Nera presenta Francesca Ciardiello. Ingresso a pagamento LUNEDÌ 24 LUGLIO • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 Selezioni Miss Italia Pro Loco Porto S. Stefano • Pian del Bichi (Roccastrada) - La razza bovina maremmana: un antico gioiello del territorio S Evento c/o Tenuta Rocca di Montemassi S.P 91 Pian del Bichi - 58036 Roccastrada GR. Info: tel. 0564 579700, www.roccadimontemassi.it MARTEDÌ 25 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione con commento di diapositive riguardanti Alberese “Il Territorio il paese e i suoi monumenti”. 1° puntata: dalle origini ai Medici a cura dell’arch. Pietro Pettini. In contemporanea esposizione quadri del pittore Paris Capuccini • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 16 Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 17 Isola Clodia al Tramonto. Passeggiata al crepuscolo sull’Isola Clodia con le guide della Soc. NMaremmagica. Spettacolare momento in cui le calde luci del tramonto si riflettono sulle acque palustri mentre centinaia di uccelli intonano i loro canti. L’escursione è gratuita per tutti i partecipanti. In collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 | ore 22 “La maison Rouge” Rassegna di musica, teatro e tradizione ,T- bag in concerto. Serata affascinante e d’atmosfera per gli amanti dei grandi classici del Jazz e Soul internazionale. Laura Brandi voce, Raffaele Pollozzi pianoforte. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Concerto Filarmonica G. Puccini Piazza Sivieri ore 21.30. Ingresso libero • Grosseto - “Music & Wine Summer 2017” Festival internazionale di musica classica, organizzato dall’associazione Amici del Quartetto in collaborazione con il Comune di Grosseto presso il Cassero senese - ore 21.30 Serenata a Posillipo, arie napoletane classiche d’autore con il DUO DARCLEE (Antonia E.M. Palazzo, soprano e Paolo Scibilia, pianoforte) • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: Pieve di San Martino ore 21,30 Ensemble ACCORDONE in concerto. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band in Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Belli De Roma Associazione Recitazione Argentario • Scarlino - Estate 2017 Centro di documentazione del Territorio Riccardo Francovich ore 21,00 LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA visita notturna gratuita del Museo e della Rocca Pisana con osservazione del cielo stellato MERCOLEDÌ 26 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione con commento di diapositive riguardanti Alberese “Il Territorio il paese e i suoi monumenti”. 2° puntata: dai Lorena al 1918 a cura dell’arch. Pietro Pettini. In contemporanea esposizione quadri del pittore Paris Capuccini • Arcidosso - VI Settimana del Bambino organizzato dall’Associazione Ibbirillo • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 9 Special Events “Maremma Segreta”. Le tradizioni, le leggende della Maremma, i prodotti tipici e le botteghe artigianali sono il filo conduttore di questi eventi speciali nella “Maremma Segreta” dove anche l’itinerario scelto rimarrà Segreto fino a 24 ore prima della par- Marina beach contest 2017, un mese di sport sulla spiaggia i chiama “Marina beach contest” la rassegna di sport da spiaggia promossa dal Comune di Grosseto insieme alla Pro Loco di Marina e Principina mare. Un grande contenitore di eventi sportivi in scena a Marina di Grosseto dal 17 giugno scorso fino al 16 luglio nell’arena beach allestita nel tratto di spiaggia compreso tra gli stabilimenti balneari Pineta e Sirena. “Sono molti i messaggi e i valori che lo sport può veicolare – dice il vice sindaco e assessore al Turismo Luca Agresti –, ma quello che vorrei sottolineare è il grande valore promozionale che si lega in questo caso più che mai all’attività degli atleti. Il Beach contest di Marina sarà una grande attrattiva per i nostri cittadini, così come per i turisti che frequentano il nostro territorio. Un modo sano di coinvolgere adulti e bambini e offrire loro la possibilità di trascorrere alcune ore divertenti a contatto con tante persone, destagionalizzando gli arrivi. Di questo ringrazio la Pro Loco che con il suo impegno ci aiuta a rendere il nostro litorale sempre più appetibile per i villeggianti e la Capitaneria di porto sempre attenta al territorio”. “Lo sport – aggiunge l’assessore allo Sport Fabrizio Rossi – promuove valori universali e gratifica la singola persona. Allo stesso tempo stimola il gioco di squadra, il fare squadra, per questo la manifestazione che presentiamo oggi ha un significato molto importante. È importante perché raccoglie tante discipline dalla boxe al beach tennis, dal beach volley al beach handball, ecc. offrendo quindi una vasta gamma di scelta agli appassionati. Ma è importante perché permette ai bambini, ai giovani e agli adulti di cimentarsi nell’esercizio fisico all’aria aperta vivendo il nostro mare in modo diverso e stimolante”. Questo il programma di luglio: mercoledì 5 luglio: Torneo “Volleycampmaremma” – Beach Volley venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 luglio: Campionati Italiani Fit “Non Agonisti” – Beach Tennis; venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 luglio: Marina Beach Tennis Festival – Beach Tennis venerdì 14 luglio: Clinic di Allenamento categorie Under e Pro; Summer Destination 3° - Beach Volley sabato 15 e domenica 16 luglio: circa 48 squadre iscritte in 3 Tornei: maschile, femminile e misto (circa 180 atleti). L’AGENDA • 113 L’AGENDA tenza! Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica – Eventi Estate 2017 Ridere non costa niente Roberto Lipari cabaret comico Piazza a Mare ore 21.30. Ingresso libero • Principina a Mare (Grosseto) - Vox Mundi Festival Rassegna di musiche del mondo ideata e diretta da Carla Baldini alla decima edizione in via della Sogliola in un’area spettacoli ad hoc, tutta contornata da alti pini alle 21,30. Programma: Il coro maremmano di musica popolare presenta Le Donne di Magliano in “Donne che cantano le donne” con Pamela Villoresi. Info: www.voxmundifestival.org, mob. 335.5849911 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 dalle ore 14.30 Parco costiero della Sterpaia, Pineta di Perelli 3 - LETTURE SUL MARE. Nella postazione della biblioteca al mare, letture con Nati per Leggere e laboratorio di educazione ambientale. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it www.parchivaldicornia.it • Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma – C’era una volta… Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17.30). Un’esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Programma: ore 17.30 visita guidata della Fattoria Didattica; ore 18.00 il lavoro dei Butteri, maestri di un antico mestiere; ore 19.30 assaggio e vendita di prodotti aziendali; ore 20.00 cena maremmana per i bambini pony gratuito e animali della Fattoria. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, www.equinus.it • Saturnia (Manciano) - Estate al Museo ore 18 Polo Culturale Pietro Aldi - Per il compleanno di Pietro Aldi. Bruno Santi, Andrea e Giacomo Granchi presentano i restauri appena compiuti; presentazione del video su Pietro Aldi (Moviment HD). Info: tel. 0564 438234 • Scarlino - Estate al Museo ore 9 ritrovo presso parcheggio del Cimitero comunale - A piedi verso Scarlino. Passeggiata dalle pendici della collina di Scarlino attraverso antiche ed affascinanti stradine fino al paese fino all’area archeologica della Rocca di Scarlino. Il ritorno prevede il passaggio dalle antiche fonti del Canalino. Durata: 3 ore. Info: tel. 0566 844381 - 328 3708578 • Scarlino - Estate 2017 Scarlino Scalo, piazza Gramsci ore 21,30 CARTONI IN CUFFIA – KUNG FU PANDA 3 piccola rassegna cinematografica itinerante per ragazzi e famiglie in doppia lingua GIOVEDÌ 27 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione con commento di diapositive riguardanti Alberese “Il Territorio il paese e i suoi monumenti”. 3° puntata: dall’ONC ai nostri giorni a cura dell’arch. Pietro Pettini. In contemporanea esposizione quadri del pittore Paris Capuccini • Arcidosso - VI Settimana del Bambino organizzato dall’Associazione Ibbirillo • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 17 La natura in Maremma: caccia al tesoro a squadre attraverso un percorso ideato per conoscere gli spettacolari ambienti naturali della Maremma. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” - ore 21.15 Archeologia sotto le stelle 2017. Conversazioni sui temi della Mostra. Carne, pesce e frutta sui muri di Pompei… Ne parliamo con …Valeria Sampaolo, Conservatore delle Collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. A seguire brindisi in piazza (facoltativo) dolce/salato col Ritrovo di Bes (costo € 4) | dalle 22 alle 23 visite guidate con l’archeologo alla Mostra 114 • Maremma Magazine • Luglio 2017 Evento 2017 L’Arte di Vivere al tempo di Roma. I luoghi del tempo nelle domus di Pompei. Info: tel. 0564.948058 • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: EUTERPE - Serata Gershwin - Gabriele Mirabassi clarinetto; Gabriele Pieranunzi violino; Enrico Pieranunzi pianoforte. Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tickets@amiatapianofestival.com – tel. + 39 339 4420336, lun-ven 9.30-12.30 e 15.30-18.30 e nei giorni dei concerti. Info: www.amiatapianofestival.com • Follonica – Eventi Estate 2017 Multiverso Arte Muse e Arpie spettacolo teatrale e presentazione libri Ex Ilva Retro Biblioteca ore 19.00. Ingresso libero | Follsonica 2017 – prodotti sonori tipici Opificio Sonoro Maremmano in concerto. Rock d’autore Spiaggia di Levante ore 22.00. Ingresso libero • Grosseto - “La Notte sì, ma di Giovedì” Evento a cura di Ascom Confcommercio Grosseto con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle vie e nelle piazze del centro storico • Grosseto - Estate al Museo ore 19 Museo Archeologico e d’Arte della Maremma Notti dell’Archeologia. Percorso guidato Lucia e Chiara raccontano le committenze e gli atelier di dipinti, oggetti sacri e maioliche del Museo; ore 20 degustazione in collaborazione con il Consorzio Vini di Maremma e apertura straordinaria fino alle 23, ingresso € 1. Iniziativa inserita all’interno di “La notte sì, ma di giovedì” a cura di Confcommercio Grosseto. Info: tel. 0564 488752 488760 • Massa Marittima - Estate al Museo dalle 21 alle 23 Museo Archeologico - Notti dell’archeologia. Giocando al Museo: l’arte del collage laboratorio per bambini da 5 a 12 anni. Prenotazione obbligatoria. Info: tel. 0566 902289 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Fortezza Spagnola di Porto S. Stefano orario 18.3023.30 Notti dell’Archeologia: Ingresso gratuito alla struttura Amm.Ne Comunale • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 19.00 Parco archeominerario di San Silvestro CONCERTI DELLA PIEVE. Jubilum Jazz Chorus. Dalle 18.00, prima del concerto, visita alla Rocca restaurata. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it • Porto Santo Stefano – Estate al Museo dalle 18.30 alle 23.30 Le notti dell’Archeologia ingresso gratuito alla Fortezza Spagnola • Rispescia (Grosseto) - I Butteri ed il loro lavoro Anche per il 2017 l’agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un ricco ed articolato spettacolo con i Butteri seguito da un percorso enogastronomico, ovvero una cena tipica maremmana (a partire dalle 18.30). Info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 – 334 3960272, www.giuncola.it, info@giuncola.it, presenti su facebook VENERDÌ 28 LUGLIO • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 18,00 Piazza del Combattente laboratorio e presentazione libro in collaborazione con la biblioteca comunale. • Arcidosso - VI Settimana del Bambino organizzato dall’Associazione Ibbirillo • Castiglione della Pescaia - Eventi stagione estiva 2017 a Le Mortelle Calendario di eventi alla fattoria Le Mortelle. Programma: Cena sotto le stelle - Serata speciale con un grande chef dei Jeunes Restaurateurs d’Europe. Info & prenotazioni: visite@lemortelle.it - 0564 944003 - 347 4610704 • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fonda- zione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: EUTERPE - Il tango, Argentina - Romania e ritorno - Judith Brandenburg bandoneon - Trio Dinu Lipatti: Dragan Radosavievich violino; Radu Nagy violoncello; Cristian Niculescu pianoforte - Duo pianistico Cristian Niculescu & Zsuzsa Bálint. Con la partecipazione di Silvia Chiesa violoncello e Maurizio Baglini pianoforte - Cosentino (Vals de cristal, Tangomania, Ultimatum, Nuestra esperanza, Canopus, Fuerte y claro, Hymno a Buonos Aires, Ideas y emociones), Cosentino/Tarantino (Pandemonium, Callao y Santa Fe, Convicciones), Piazzolla (Contramilonga a la funerala, Invierno porteño, Verano porteño), Brandenburg (El cielo de Vietnam, Ven, Sombras azules, Fuga). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tickets@amiatapianofestival.com – tel. + 39 339 4420336, lun-ven 9.30-12.30 e 15.30-18.30 e nei giorni dei concerti. Info: www.amiatapianofestival.com • Follonica - Follonica Piazza a Mare 2017 Musica e teatro nelle notti di mezza estate a cura del Comune di Follonica, con la collaborazione dell’Associazione musicale Soul Diesis. Programma: Serata di musica e ballo, con lo spettacolo “Quando i migranti eravamo noi”, presentato dall’ensemble Tango Libre, con i musicisti Lorenza Baudo (canto), Alessandro Golini (violino), Paolo Batistini (chitarra), Gianluca Casadei (fisarmonica) e Raffaele Toninelli (contrabbasso) ad accompagnare i tangueros Tania Grisostomi e Luigi Bisello. Info: tel. 0566 52012 - 335 5849911 • Grosseto - Corse al galoppo in notturna - Riunione Estiva Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l’Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 • Grosseto - “Cromatica: i colori della musica” Rassegna concertistica su iniziativa del Centro commerciale naturale di Marina e con la collaborazione e il contributo del Comune di Grosseto - Principina mare, ore 21.15 Concerto Lirico con Matteo Andreini. Pianista e solisti: Biagioni, Pistolesi e Viciani “Dalla canzone al duetto d’opera”; • Marina di Scarlino - Circuito Nazionale J70 Manifestazione velica organizzata dal Club Nautico Scarlino nelle acque antistanti la Marina di Scarlino nel Golfo di Follonica. Partenza presso la Marina di Scarlino. Info: Club Nautico Scarlino, tel. 0566 867051, www.clubnauticoscarlino.com • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 “Pop Corn - Festival del Corto” Pro Loco Porto S. Stefano | Partenza da Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano Correre sotto le Stelle Gruppo Sportivo Reale Stato dei Presidi • Montieri - Festa medieval-fantasy Spettacoli, cena, cantine aperte, ingresso gratuito. Info: tel. 0566 997024 • Orbetello - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: Duomo di Orbetello ore 21.30 “Pianoforte Vs Clavicembalo (e altri “antichi stromenti”…)” Orbetello Piano Festival ospita MusicAnticaMagliano. Info: 349 5241324 - www.musicanticamagliano.it • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Orbetello, Duomo Ingresso libero - Concerto del corso di Musica Antica Magliano Pianoforte Vs Clavicembalo (e altri antichi”stromenti”). Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 18 Museo archeologico di Piombino - I SUONI DEL PASSATO. Visita a tema nel mondo musicale antico. Alle 21 concerto dell’Orchestra Regionale Toscana in piazza Cittadella. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it • Pitigliano - Estate al Museo Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi” - … esprimi un desiderio… ore 19.30 picnic | ore 20.30 intermezzo musicale con i TrePazziAvanti, folk rock band | ore 22.00 intervento a cura di Alessandro Mar- LE MOSTRE IN CORSO • Capalbio MOSTRE AL CASTELLO 8>14 luglio – Collettiva – Spaziofficina – Tutte le sale 16>23 luglio - “A spasso per la maremma” – Sala Caccia – Ado Ragazzini 16>23 luglio – Mostra di pittura delle pittrici Stefanelli e Morelli in sala rosa e sala verde 28>30 luglio – Mostra foto di Rossella Lombardi “Il colore innanzitutto” – Sala caccia 29 luglio>6 agosto – Mostra di pittura di Alessandro Scemi Sala verde 29 luglio>6 agosto – Mostra di pittura di Art Arvalia collettiva – Sala Rosa > fino a martedì 4 luglio (dal 3 giugno) • Puntone (Scarlino) VAGABONDAGGI MEDITERRANEI Mostra personale di pittura di Patrizio Gervasoni c/o Info Point comunale presso la Galleria Commerciale della Marina di Scarlino > fino a martedì 4 luglio (dal 3 giugno) • Marina di Scarlino “IL MARE DI ULISSE.VAGABONDAGGI MEDITERRANEI” Mostra personale di pittura delle opere di Patrizio Gervasoni presso l’info Point del Comune di Scarlino. > fino a sabato 8 luglio (dal 17 giugno) • Porto Santo Stefano “LA DIFESA COSTIERA DEI REALI PRESIDI DI TOSCANA” Mostra documentaria con approfondimenti ed iniziative, a cura del prof. Gualtiero Della Monaca presso la sede del Centro Studi don Pietro Fanciulli in via Scarabelli, 16 > fino a domenica 30 luglio (dal 18 giugno) • Follonica ARCHEOLOGIE Mostra con i dipinti di Giuliano Giuggioli al Museo Magma. Orario di apertura Magma: da martedì a domenica 17.3023.30. Info: Museo Magna tel. 0566 59027 - sito internet www.comune.follonica.gr.it > fino a sabato 30 settem- bre (dal 22 aprile) • Pitigliano «SIGNA VERITATIS» Mostra temporanea con opere di Thomas Lange e Mutsuo Hirano, presso il Museo di Palazzo Orsini. Info: tel. 0564 616074, fb: Palazzo Orsini Pitigliano, sito www.palazzo.orsini.pitigliano.it > fino a martedì 31 ottobre (dal 23 giugno) • Follonica TRA TERRA E MARE Un progetto del Comune di Follonica, Fonderia3 e Cantiere Cultura a cura di Davide Sarchioni - MAGMA, Parco ex ILVA, Pinacoteca Civica, Senzuno > fino a domenica 5 novembre (dal 20 maggio) • Vetulonia (Castiglione della Pescaia) “L’ARTE DI VIVERE AL TEMPO DI ROMA. I LUOGHI DEL TEMPO NELLE DOMUS DI POMPEI” Mostra-evento 2017 a cura del Comune di Castiglione della Pescaia, presso il museo civico archeologico “Isidoro Falchi”. L’esposizione presenta reperti provenienti dal Museo Nazionale Archeologico di Napoli che raccontano la vita di una casa pompeiana: protagonista la meravigliosa statua dell’Efebo di Via dell’Abbondanza. Info: tel. 0564 948058, sito web www.museoisidorofalchi.it > fino a domenica 5 novembre (dal 12 maggio) • Sorano “VULCI E I MISTERI DI MITRA. CULTI ORIENTALI IN ETRURIA” Mostra frutto di un’importante collaborazione fra il Museo di Vulci, la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale e il Sistema museale comunale di Sorano presso il Museo della Fortezza Orsini. Info: 0564 633099 > fino a domenica 31 dicembre (dal 13 maggio) • Massa Marittima MONETE E ZECCHE NELLA TOSCANA DEL TRECENTO Mostra nell’ambito delle celebrazioni per il 7° centenario del Grosso Massetano presso il Complesso museale di San Pietro all’Orto INIZIANO 1>11 luglio • Porto Ercole “O’CLOCK – MOSTRA DI UN VIAGGIO NEL TEMPO” Mostra a cura dell’associazione culturale Lumina Sense art lab presso Forte Stella 1-16 luglio • Porto Santo Stefano ARKÉTIPI E MATRICI #1 PLACIDO SCANDURRA Mostra a cura di Antonio E.M. Giordano presso la Fortezza Spagnola in piazza del Governatore. 8 Luglio>16 agosto • Marina di Scarlino “CETACEA: I GIGANTI DEL MARE… E ALTRE STORIE” Mostra personale di pittura dei dipinti di Giorgio Maria Griffa presso l’info Point del Comune di Scarlino 9 luglio>31 agosto • Pitigliano COMPAGNI NEL CAMMINO. BASTONI PASTORALI DEGLI APPENNINI Mostra presso il Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi”. Info: tel. 389 5933592 14 luglio>20 agosto • Torniella (Roccastrada) MOSTRA DI OPERE DI PITTURA E DI SCULTURA A cura della ProLoco Piloni-Torniella, nei locali della ex scuola di Torniella 15>30 luglio • Porto Ercole ARKÉTIPI E MATRICI #3 Floriana Celani, Cecilia De Paolis, Cielo Pessione Fabrizi, Giulia Ripandelli, Silvia Stucky, Patrizia Trevisi. Mostra a cura di Antonio E.M. Giordano presso Forte Stella 15 luglio>31 agosto • Alberese (Grosseto) E... DOLCI PAESAGGI TOSCANI Mostra personale dei dipinti ad olio del pittore naif Loreno Martellini con il patrocinio del Comune di Grosseto e della Pro loco presso gli storici locali della Bottega di Alberese Art Gallery (ex cantina dell’Azienda) in via dell’Artigliere 1/4. Inaugurazione: sabato 15 luglio, ore 18 16>30 luglio • Porto Santo Stefano ARKÉTIPI E MATRICI #2 ALMORINA FESTA Mostra a cura di Antonio E.M. Giordano presso la Fortezza Spagnola in piazza del Governatore 24>30 luglio • Scarlino CARLA MOSCATELLI Mostra personale di pittura presso il Museo Archeologico del Portus Scabris L’AGENDA • 115 L’AGENDA Decolla la stagione del polo all’Argentario L’estate 2017 sarà una nuova stagione intensa sul fronte dei tornei di polo che si terranno sul campo delle Piane, organizzati dall’Argentario Polo Club con il patrocinio del Comune di Monte Argentario. I l Club ha reso noto il calendario delle manifestazioni che faranno concentrare sul Promontorio le migliori squadre internazionali, a cominciare da quelle provenienti dall’Argentina, vera patria del polo. Si inizierà l’ultima decade di luglio quando, dal 20 al 30, si disputerà la XXX edizione del Torneo Internazionale di Polo Coppa d’Oro Monte Argentario hp 6 – 10 alla quale parteciperanno 8 squadre provenienti da diversi paesi europei e garantiranno un altissimo livello agonistico. In contemporanea con la Coppa d’Oro verrà disputato un torneo junior per incentivare la crescita tra i giovani del meraviglioso sport del polo. Nel mese di agosto, dal 2 al 15, spazio alla Coppa Italia F.I.S.E. hp 4 – 6. L’Argentario Polo Club si trova in Toscana, a Monte Argentario, una delle più belle località balneari d’Italia, dotata di una linea costiera caratterizzata da spiagge rocciose di una bellezza straordinaria. Il Club gode di una eccezionale posizione panoramica, i campi da polo e le scuderie si trovano nel classico paesaggio della Maremma, con splendida vista mare e nel mezzo di un nuovo campo da golf di 18 buche. Fin dalla sua nascita, nel 1987, all’Argentario Polo Club, si sono visti i migliori episodi del polo italiano, diventando il “polo” dell’eccezionalità sportiva; molti grandi nomi del polo internazionale sono passati da qui, per citarne alcuni: Gonzalo ed Horacito Heguy, Eduardo Heguy, Ale- 116 • Maremma Magazine • Luglio 2017 chini dell’Osservatorio Astronomico di Siena: “La luna e i giganti. Osservazione guidata di Luna, Giove e Saturno tra le meraviglie del cielo estivo. Costo di € 10.00. L’intero ricavato sarà devoluto in progetto di solidarietà. È richiesta la prenotazione. Info: tel. 389 5933592 • Porto Santo Stefano – “Corri nella Maremma” Trofeo di podismo promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Programma: Gara: 7° Correndo sotto le stelle. Ora: 21.00. Ritrovo: 19.00 - Piazza Anselmi. Chilometri: 6,500. Organizzatore: G.S. Reale Stato dei Presidi. Info: www.corrinellamaremma.it • Roccatederighi (Roccastrada) - Tributo ai grandi cantautori italiani Serata musicale in piazza Mazzini • Scansano - Escursione alla città etrusca di Ghiaccio Forte Visita guidata alla città etrusca di Ghiaccio Forte (Scansano, GR), alle sue mura, porte, abitazioni e al luogo dove l’antico popolo dei Rasenna adorava la dea Vei e il dio Selvans. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 SABATO 29 LUGLIO jandro (Piki) Diaz Alberdi, Santiago Araya, David Stirling, Juan Martin Nero, Juan Josè Branè, Agustin Garcia Grossi e Lolo Castagnola, Alfio Marchini. La passione per questo sport ed il lavoro di manutenzione del campo da gioco, riconosciuto uno dei migliori d’Europa, hanno fatto sì che l’Argentario Polo Club sia il luogo di riferimento del polo italiano, negli ultimi anni l’organizzazione sportiva può vantare di vari primati italiani ed europei come: la 1° edizione della Ladies Polo Cup, il primo torneo di polo femminile ad essere disputato in Italia, è stato il primo in Italia ad organizzare tornei Junior (10-15 anni) ed anche il primo, in Europa, ad aver organizzato un torneo a 18 handicap in notturna (in occasione del XX anniversario del Club-2007), ogni anno per la Coppa Italia F.I.S.E e la Coppa d’Oro si annovera il record italiano di squadre iscritte. La sfera bianca del polo ha iniziato a correre sui campi del Club nel luglio del 1987 e ancora oggi tra luglio ed agosto l’Argentario diventa la patria del polo con un susseguirsi di manifestazioni di grande rilevanza sportiva. Ricordiamo che l’ingresso è gratuito e che il programma aggiornato delle partite è pubblicato sul sito www.argentariopoloclub.com e sulla pagina facebook www.facebook.com/argentariopoloclub/ Info: Argentario Polo club, località Le Piane – Monte Argentario (GR), tel. 331 7910101, info@argentariopoloclub.com, www.argentariopoloclub.com • Alberese (Grosseto) – Eventi Estate 2017 Calendario delle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco Alborensis per la stagione 2017 - ore 21,30 Piazza del Combattente proiezione del film “Si ruba con gli occhi” della regista Miriam Pucitta con commenti del dr. Francesco Basville ex massaro ed esperto della razza bovina maremmana del Sig. Alessandro Zampieri attuale massaro dell’Azienda di Alberese e della Sig.ra Giovanna Petrucci. • Arcidosso - VI Settimana del Bambino organizzato dall’Associazione Ibbirillo • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore Zig-Zag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Follonica – Eventi Estate 2017 Cartoon Network in via Amorotti, tutto il giorno • Grosseto - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Tenuta Cecchi Val delle Rose Poggio La Mozza Grosseto Di Toro Trio Featuring Tim Garland. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com • Magliano in Toscana - MusicAnticaMagliano La Musica Antica nel Castello di Magliano in Toscana. Programma: Pieve di S. Martino ore 21.30 concerto finale degli allievi. A seguire degustazione e danze popolari toscane all’aperto. Info: 349 5241324 www.musicanticamagliano.it • Marina di Scarlino - Circuito Nazionale J70 Manifestazione velica organizzata dal Club Nautico Scarlino nelle acque antistanti la Marina di Scarlino nel Golfo di Follonica. Partenza presso la Marina di Scarlino. Info: Club Nautico Scarlino, tel. 0566 867051, www.clubnauticoscarlino.com • Massa Marittima - Estate al Museo ore 21 Torre del Candeliere e Cassero Senese - E quindi uscimmo a rivedere le stelle. La luna e la torre. Osservazione del cielo stellato con il Gruppo Astrofili di Piombino. Costo € 5,00/ € 3,00 bambini da 6 a 14 anni. Info: tel. 0566 902289 • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 “Pop Corn - Festival del Corto” Pro Loco Porto S. Stefano | Piazza Indipendenza Porto Ercole ore 21.30 Stand By Me - Piccola Storia del Rock Associazione Sherocks | Lungomare Porto S. Stefano Fiera Antiquariato • Montieri - Festa medieval-fantasy Spettacoli, cena, cantine aperte, ingresso gratuito. Info: tel. 0566 997024 • Parchi e Musei della Val di Cornia - Estate 2017 ore 21.00 Parco archeologico di Baratti e Populonia, Acropoli - SUGGESTIONI NOTTURNE - SOTTO IL CIELO DI VENERE. Visita animata sotto le stelle dell’A- cropoli di Populonia. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it - www.parchivaldicornia.it • Principina a Mare (Grosseto) - Vox Mundi Festival Rassegna di musiche del mondo ideata e diretta da Carla Baldini alla decima edizione in via della Sogliola in un’area spettacoli ad hoc, tutta contornata da alti pini alle 21,30. Programma: “African Identity” con Elida Almeida, una cantante capoverdiana poco più che ventenne ma già di statura internazionale. Info: sito www.voxmundifestival.org, mob. 335.5849911 • Grosseto - Tosca A distanza di nove anni dall’ultimo evento, torna la lirica a Grosseto grazie al contributo di Fondazione Grosseto Cultura e dell’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto. L’evento è in programma alle 21.15 presso la Cava – parco di Pietra di Roselle. • Roselle (Grosseto) - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Rassegna concertistica a cura dell’Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cava di Roselle - Lorenzo Castriota Skanderberg direttore - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Tosca Opera in 3 atti di Giacomo Puccini. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it • Vitozza (Sorano) - Vitozza (GR) e la vita quotidiana nel Medioevo Visita guidata dell’abitato rupestre di Vitozza (S. Quirico di Sorano (GR)), risalente al Medioevo, costituito da circa 200 case-grotte scavate nel tufo, da fortezze in parte costruite in blocchi di tufo, in parte scavate nella roccia, una chiesa, colombai, laboratori per tingere pelli e tessuti, pestarole per l’uva, ecc Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 DOMENICA 30 LUGLIO • Arcidosso - VI Settimana del Bambino organizzato dall’Associazione Ibbirillo • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore Zig-Zag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Cinigiano - Amiata Piano Festival 2017 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Inizio: ore 19.00. Il biglietto comprende la degustazione, durante l’intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Programma: EUTERPE - Alexander Lonquich e la “Famiglia musicale” - Irena Kavčič flauto; Tommaso Lonquich clarinetto; Alexander Lonquich e Cristina Barbuti pianoforte - Stravinsky (Tre pezzi per quartetto d’archi, versione dell’autore per pianoforte a quattro mani, Le sacre du printemps, versione dell’autore per pianoforte a quattro mani), Saint-Saëns (Tarantella per flauto, clarinetto e pianoforte op.6), Debussy (Prima rapsodia per clarinetto e pianoforte), Jolivet (Sonatina per flauto e clarinetto), Martin (Ballata per flauto e pianoforte), Connesson (Techno-parade per flauto, clarinetto e pianoforte). Prevendite e prenotazioni: www.boxofficetoscana.it, tickets@amiatapianofestival.com – tel. + 39 339 4420336, lun-ven 9.30-12.30 e 15.30-18.30 e nei giorni dei concerti. Info: www.amiatapianofestival.com • Follonica – Eventi Estate 2017 Esibizione scuole ballo Piazza a Mare ore 21.30. Ingresso libero • Marina di Scarlino - Circuito Nazionale J70 Manifestazione velica organizzata dal Club Nautico Scarlino nelle acque antistanti la Marina di Scarlino nel Golfo di Follonica. Partenza presso la Marina di Scarlino. Info: Club Nautico Scarlino, tel. 0566 867051, www.clubnauticoscarlino.com • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 21.30 “Pop Corn - Festival Del Corto” Pro Loco Porto S. Stefano | Piazza S. Barbara Porto Ercole ore 21.30 Teatro “La Bisbetica Domata” Pro Loco Porto Ercole | Lungomare Porto S. Stefano Fiera Antiquariato • Orbetello - Orbetello Piano Festival 2017 Rassegna concertistica con la direzione artistica di Giuliano Adorno. Programma: ore 21.30 Albinia, Torre delle Saline - Piano Recital Antonio Di Cristofano “Carna- val”. Info e biglietti 389 2428801, www.orbetellopianofestival.it • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello CASTELLO D’AUTORE ore 21,30 GUIDO CATALANO – “Ogni volta che mi baci muore un nazista” ingresso a pagamento € 15,00 • Sorano - Sorano e la Via Cava etrusca di San Rocco Visita guidata del borgo di Sorano (GR), partendo dall’imponente Fortezza Orsini, proseguendo attraverso il ghetto ebraico e uscendo dalla Porta dei Merli fino a raggiungere il fiume Lente, poi proseguiamo lungo la Via Cava etrusca per arrivare al sito archeologico etrusco e medievale. Info: Irene Belli, tel. 347 0819484 LUNEDÌ 31 LUGLIO • Arcidosso - XXIII raduno equestre sul Monte Amiata ASD Centro Equestre Ambasciador • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore Zig-Zag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Monte Argentario – Eventi estate 2017 Piazzale dei Rioni Porto S. Stefano ore 22.30 Bis (Band In Spiaggia) Pro Loco Porto S. Stefano | Corso Umberto I (Altezza n. civico 110) Porto S. Stefano Nasi Pelosi Associazione Recitazione Argentario • Scarlino - Estate 2017 Scarlino-Castello ore 21,30 LABORATORIO DELLO SPETTACOLO SARTO PER SIGNORA commedia teatrale in tre atti di Georges Feydeau. Ingresso a pagamento Loreno Martellini, il pittore naif espone ad Alberese S arà inaugurata il prossimo 15 luglio alle ore 18 presso gli storici locali della Bottega di Alberese in via dell’Artigliere 1/4 la mostra d’arte dal titolo “E… dolci paesaggi della Toscana”, un viaggio fantasioso nella toscana attraverso un punto di vista particolare, quello che si ritrova nell’inconfondibile e inusitato stile del pittore naif Loreno Martellini, il quale per l’occasione presenta un dipinto ad olio dedicato al personaggio leggendario di Margherita Marsili, conosciutissima come la Bella Marsilia. MARTEDÌ 1° AGOSTO • Capalbio - Estate a Capalbio 2017 CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere – In piazza – In rete – ore 19.15 Capalbio – Piazza Magenta Organizzatore Zig-Zag srl di Andrea Zagami (fino al 5 agosto) • Castiglione della Pescaia - Estate al Museo ore 16 Visita guidata in lingua tedesca nel museo e in barchino nella Riserva Naturale Diaccia Botrona. Info: tel. 389 0031369 - 348 7743201 • Follonica - Follonica Piazza a Mare 2017 Musica e teatro nelle notti di mezza estate a cura del Comune di Follonica, con la collaborazione dell’Associazione musicale Soul Diesis. Programma: Apocrifa Orchestra “Tributo a Fabrizio De Andrè”. Info: tel. 0566 52012 - 335 5849911 • Grosseto - “Music & Wine Summer 2017” Festival internazionale di musica classica, organizzato dall’associazione Amici del Quartetto in collaborazione con il Comune di Grosseto presso il Cassero senese - ore 21.30 Tango’s Gedanke, di e con The Bosso concept ensemble (Jorge A. Bosso violoncello, Ivana Zecca clarinetto, Davide Vendramin bandoneon, Paolo Badiini contrabbasso) • Manciano - Estate al Museo Museo di Preistoria e Protostoria - ore 17 Attività didattica La vita nella Preistoria prenotazione obbligatoria. Info: tel. 0564 620532 • Scarlino - Estate al Museo ore 9 Centro di Documentazione del Territorio “R. Francovich” - Il tesoro di Scarlino. Laboratorio di riproduzione delle monete del tesori di Scarlino secondo le tecniche degli antichi coniatori. Durata: 2 ore • Scarlino - Estate al Museo ore 9 Centro di Documentazione del Territorio “R. Francovich” - Il tesoro di Scarlino. Laboratorio di riproduzione delle monete del tesori di Scarlino secondo le tecniche degli antichi coniatori. Durata: 2 ore • Seggiano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 19 Castello di Potentino Seggiano Presentazione Cd Dmitri Kabalevsky Brilliant Classics; ore 20 Concerto Pietro Bonfilio, Piano con la partecipazione del M° Valerij Voskobojnikov. In collaborazione con il Castello di Potentino Charlotte Horton. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com Ed è proprio su questa figura femminile, molto conosciuta in Maremma, che si soffermerà Paolo Nardini Coordinatore dell’Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma Grossetana nel suo intervento previsto in occasione del taglio del nastro. Tra storia e leggenda si narra che Margherita Marsili, giovane senese di nobile lignaggio, spesso si recava sulla torre che oggi porta il suo nome nel Parco della Maremma per ammirare dall’alto il magnifico panorama. Un giorno però durante una delle tante scorribande saracene, fu colta di sorpresa dai pirati e venne fatta prigioniera. Il mare la portò lontana dai suoi cari in una terra sconosciuta e, come “merce preziosa”, fu donata dall’ammiraglio Ariodemo Barbarossa al Gran Sultano di Turchia Solimano del quale divenne schiava. La sua bellezza, l’intelligenza e l’esuberanza la salvarono da una triste fine. Il Sultano prima la nominò favorita del Serraglio e poi Regina del popolo ottomano con il nome di “Kurrem Sultana”. In seguito fu detta “Rossellana la Turca”. Al termine verrà offerto un piccolo buffet con brindisi augurale. La mostra potrà essere visitata fino al 31 agosto. 119 LE NEWS LE NEWS PREMIO SILVIA GIUNTOLI, SUCCESSO PER LA SECONDA EDIZIONE Gli studenti della quarta indirizzo elettronico dell’istituto tecnico Leonardo Da Vinci di Arcidosso vincono la seconda edizione del Premio Silvia Giuntoli, istituito dall’associazione Maremmans per ricordare la giovane socia scomparsa prematuramente in un incidente stradale e per promuovere la conoscenza del territorio e delle sue tante identità da parte delle giovani generazioni, in accordo con gli scopi dell’associazione. La cerimonia finale, ospitata dall’Hotel Airone di Grosseto, ha visto la gradita partecipazione della consigliera comunale e provinciale Olga Ciaramella che ha portato agli studenti, ai loro docenti tutor e ai Maremmans i saluti del sindaco di Grosseto e presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna. I vincitori di questa seconda edizione del Premio Giuntoli hanno lavorato a un progetto fotografico sul tema del concorso “La Maremma che non ti aspetti” e partecipato con una suggestiva foto scattata da Poggio Pupo nella zona del Monte Labro. Al secondo posto la classe 4 A Tecnico Grafica e comunicazione del Polo Bianciardi di Grosseto. Gli studenti hanno dedicato un video originale (dal montaggio alla colonna sonora) al fenomeno della street art grossetana documentando la Nella foto un momento della cerimonia di premiazione dei partecipanti al Premio Silvia Giuntoli presenza in città di graffiti e murales di artisti del calibro di Blu e Zed One e avvalendosi della collaborazione dello street artist e writer Sera, il grossetano Marco Milaneschi. Al terzo posto la 4 B ITE indirizzo turismo dell’Isis di Follonica che in collaborazione con la rete dei Musei di Maremma ha visitato il museo civico Isidoro Falchi di Vetulonia e il museo archeologico di Grosseto e ha immaginato un museo La foto scattata da Poggio Pupo nella zona del Monte Labro 120 • Maremma Magazine • Luglio 2017 virtuale in cui i reperti etruschi diventano tele di un artista contemporaneo. I primi tre classificati vincono i tre premi in denaro più consistenti (1000 euro per i vincitori, 600 per il secondo posto e 400 per il terzo). Le altre scuole partecipanti, classificate quarte ex aequo, hanno ricevuto un attestato e un premio di partecipazione di 100 euro.Tra i partecipanti di quest’anno anche il Bernardino Lotti di Massa Marittima (quattro le classi di vari indirizzi e i relativi progetti in concorso) e il Fossombroni di Grosseto. Il montepremi è stato messo a disposizione dai Maremmans con la preziosa collaborazione di Banca Tema. A valutare gli elaborati la giuria di esperti nel campo della cultura e della comunicazione presieduta da Diego Benocci; con lui Roberta Pieraccioli, Patrizia Guidi, Nadia Poltronieri e Sara Landi. “Quando siamo nati come associazione nel 2013 – dice il presidente dei Maremmans Marco De Carolis – ci siamo accorti che i primi che non conoscono la Maremma sono i maremmani stessi e abbiamo pensato di coinvolgere le scuole per stimolare i giovani a raccontarci la Maremma oltre gli stereotipi e le cartoline. Con il premio ricordiamo inoltre l’entusiasmo e la tenacia della nostra amica Silvia che pur non essendo maremmana di nascita si era innamorata della Maremma e aveva scelto di vivere e lavorare qui”. NOTIZIE VARIE DALLA MAREMMA “Confermo – dice la consigliera Olga Ciaramella, che per la Provincia ha anche la delega alla promozione del territorio – che anche tra i giovani manca la conoscenza della storia e della cultura del territorio. Per questo è importante aver coinvolto le scuole in questo progetto. Sono felice di conoscere quest’associazione di volontari e mi auguro di collaborare anche in futuro”. Chi sono e cosa fanno i Maremmans. L’associazione di promozione sociale Maremmans è nata il 5 agosto 2013 dopo un corso di formazione con lo scopo di promuovere la Maremma Toscana valorizzandone, come dice lo statuto, “cultura, arte, tradizioni, ambiente, sviluppo sostenibile, sport, prodotti, turismo ed eccellenze” attraverso i maggiori canali di comunicazione, con particolare attenzione alle nuove tecnologie e ai social network. Tutti gli associati partecipano alle attività dell’associazione in qualità di volontari. L’attuale consiglio direttivo è composto da Marco De Carolis (presidente), Anna Barberini (vicepresidente), Margherita Riccio (tesoriere), Claudia Lubrani (segretaria) e dai consiglieri Raffaella Agresti, Lilia Sartucci, Katia Tarricone e Nino Costa. L’associazione è formata da persone di ogni età e professione unite dall’amore per il territorio: i Maremmans si impegnano in prima persona per realizzare attività volte alla sua conoscenza e valorizzazione.Tra queste rientrano l’aggiornamento del blog www.maremmans.it e delle pagine social su Facebook e Instagram, la mostra fotografica itinerante La Maremma in un tag, il premio Silvia Giuntoli per le scuole superiori, il libro Maremmans a tavola (edito da Effigi) dedicato alle ricette dimenticate e la collaborazione a eventi come Join Maremma Online. SERVIZIO DI PRIMO SOCCORSO POTENZIATO SUL LITORALE GROSSETANO. OLTRE A MARINA E PRINCIPINA MARE, DA QUEST’ANNO UNA POSTAZIONE MEDICA ATTIVA ANCHE A MARINA DI ALBERESE La stagione estiva 2017 vedrà il potenziamento dei servizi sanitari e di primo soccorso lungo tutto il litorale grossetano. Il Mare… è per tutti, a Marina di Grosseto e Principina Ombrelloni gratis e zero barriere architettoniche, benvenuti a Marina di Grosseto e Principina a Mare, dove anche quest’anno è attivo il progetto cui hanno aderito tantissimi stabilimenti, rivolto alle persone portatrici di handicap tornato anche quest’anno Mare per tutti, iniziativa degli operatori balneari di Marina e Principina. Al progetto, rivolto alle persone portatrici di handicap, hanno per adesso È altro, avere la possibilità di godere della bellezza mozzafiato del nostro territorio. Iniziative come Mare per tutti sono da incoraggiare e sostenere: grazie a queste ci sentiamo più vivi e abbiamo un’opportu- aderito i titolari di ben 25 stabilimenti e il Comune di Grosseto ha offerto il patrocinio. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione di disabili e accompagnatori lettini e sdraio gratuiti per una settimana. Il tutto a ridosso di un camminamento che consente un facile accesso al mare. “La nostra costa – commentano l’assessore al Sociale, Mirella Milli e il vicesindaco e assessore al Turismo, Luca Agresti – è magnifica. E tutti devono poterne usufruire. Chi ha a che fare con un handicap deve, alla pari di chiunque nità bellissima, quella di riscoprirci solidali, uniti, fratelli”. Il tutto è stato reso possibile grazie all’impegno dei 25 titolari degli stabilimenti. “Persone – concludono gli assessori – cui va il nostro più sincero ringraziamento e la nostra piena riconoscenza. Aderire a un’idea come quella incarnata da Mare per tutti significa infatti contribuire nel renderci tutti ancora più orgogliosi della nostra offerta turistica”. Per avere ulteriori informazioni su Mare per tutti basta contattare l’ufficio relazioni con il pubblico in corso Carducci a Grosseto. LE NEWS • 121 LE NEWS Agriturismi e Maremma, un bel convegno al Fontino Che la Maremma sia una terra di agriturismi è un dato di fatto. Sono più di 800 e del resto in una zona rurale come la nostra non poteva essere diversamente. Le novità e gli aggiornamenti in materia sono state trattate in un convegno svoltosi recentemente presso la Tenuta Il Fontino I l tema “Agriturismi: cuore della Maremma” è stato al centro di un interessante convegno organizzato da Confagricoltura ed Agriturist il 9 giugno scorso presso l’agriturismo Tenuta Il Fontino a Massa Marittima. Focus dell’incontro sono state le “novità e gli aggiornamenti per una corretta gestione dell’azienda agrituristica” recentemente introdotte a livello normativo. Il via con i saluti del presidente di Confagricoltura Grosseto Attilio Tocchi che ha messo in risalto quanto Agricoltura e Turismo debbano andare di pari passo a livello nazionale, regionale e territoriale. “La Maremma – ha detto – è una terra vocata all’agricoltura e al turismo e dobbiamo continuare a trovare sinergie tra questi due settori: l’agricoltura, con gli agriturismi, vive di turismo, il turismo, a sua volta ha un valore aggiunto grazie alle tante realtà agricole presenti sul territorio”. Quindi è stata la volta del presidente Agriturist Grosseto Emanuele Romagnoli che ha introdotto il convegno mettendo in primis in risalto l’impegno di Agriturist nel contribuire alle modifiche della normativa regionale sull’Agriturismo da poco introdotta. “C’è molta collaborazione tra le province toscane, Livorno con Grosseto, Siena con Arezzo – ha sottolineato –. Questo incontro serve 122 • Maremma Magazine • Luglio 2017 per illustrare tutte le modifiche degli ultimi mesi in materia di: classificazione degli agriturismi, somministrazione dei pasti e sosta camper, normativa delle piscine”. Punti sui quali si sono soffermati anche Fabiola Materozzi di Agriturist Toscana che ha parlato de “La legge dell’agriturismo LR 30/2003 ultime modifiche in tema di somministrazione pasti e sosta camper”, Lorella Giugliarini di Confagricoltura Grosseto che ha affrontato il tema “La nuova classificazione degli agriturismi” e la consulente Anna Montemaggi che ha illustrato la “Normativa sulle piscine”. Le conclusioni sono state affidate al Presidente Agriturist Livorno Francesca Giuli Rosselmini. Ricordiamo che Agriturist è la prima associazione agrituristica italiana, che con la propria denominazione ha dato anche il nome al fenomeno “agriturismo”. Organismo facente parte della Confederazione, Agriturist rivolge in particolar modo la propria attività allo sviluppo ed alla promozione dell’agriturismo (e delle altre forme di ospitalità rurale ad esso collegate), alla valorizzazione dei prodotti tipici dell’agricoltura, alla salvaguardia, del paesaggio agrario e dell’ambiente naturale, alla conoscenza della cultura contadina e rurale. Marina Valmarana “Abbiamo voluto ampliare il più possibile l’offerta per i turisti che decidono di trascorrere le loro vacanze nel nostro territorio – ha detto il vice sindaco e assessore al Turismo, Luca Agresti – e nel pacchetto dei servizi incrementati e attivati ex novo sono inseriti anche i punti di prima assistenza ai bagnanti nelle tre località balneari. In alcuni casi abbiamo rafforzato l’esistente, in altri casi, come a Marina di Alberese, abbiamo istituito un servizio fino a oggi assente. Il nostro input ha trovato la massima disponibilità dell’Asl e del servizio distrettuale che si sono attivati in questa direzione”. A Marina di Grosseto e a Principina a Mare è già attivata la guardia turistica dal 24 giugno al 10 settembre con un ambulatorio aperto il mattino e il pomeriggio: a Marina dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30 con visite domiciliari dalle 13 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 20.30. A Principina a mare dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16; le visite domiciliari si tengono invece dalle 13 alle 14.30. La guardia turistica svolge, per conto dell’Azienda sanitaria, come da indicazioni regionali, lo stesso servizio che normalmente svolge il medico di medicina generale e cioé atti ripetitivi come la prescrizione di ricette mediche, visite mediche, medicazioni e l’attività di intermediazione con il sistema di emergenza e urgenza. Effettua prestazioni sia ambulatoriali che domiciliari, in orario diurno, compresi i festivi e i prefestivi. A Marina di Alberese dal 16 giugno al 10 settembre e con orario 9-19 è attiva una postazione infermieristica in contatto radio con gli assistenti di spiaggia e in contatto con il sistema di emergenza e urgenza, grazie ad una postazione WiFi realizzata dal Parco della Maremma con la rete IVO. Svolge un servizio di primo soccorso e orientamento sanitario con consigli di comportamento (stampati e distribuiti con i biglietti d’ingresso al Parco della Maremma) sia durante le escursioni sia per la balneazione e in generale in caso di necessità. Ci sarà infine una postazione attrezzata con un defibrillatore e un mezzo per spostarsi velocemente sul territorio. “I villeggianti così come i residenti che frequentano le spiagge della costa grossetana – ha aggiunto Mirella Milli, assessore alle Politiche sociali – devono poter contare su un servizio di assistenza e cure immediate in caso di necessità. Una garan- zia per la salute e il benessere delle tante famiglie, dei bambini e degli anziani che nei mesi estivi affollano le nostre spiagge”. “Il distretto socio sanitario Area Grossetana – ha detto Fabrizio Boldrini, direttore socio sanitario dell’Area grossetana dell’Azienda sanitaria Usl Toscana sud est – ha lavorato volentieri per intensificare il servizio di guardia medica turistica e, più in generale, assistenza e conforto per chi avesse bisogno di rivolgersi a figure sanitarie, recependo le indicazioni in questo senso della Direzione aziendale”. “MARINO IL TRENINO” È TORNATO A MARINA DI GROSSETO Con l’arrivo dell’estate sono tornati tutti i servizi estivi di Tiemme Spa. Tra questi anche “Marino il Trenino”, il servizio ludico e turistico attivo lungo le strade di Marina di Grosseto per tutta la stagione estiva, da domenica 11 giugno fino al 10 settembre 2017. Come lo scorso anno, il trenino sviluppa tre diversi itinerari turistici lungo le vie della frazione, garantendo un’opportunità di mobilità sostenibile all’insegna del divertimento per grandi e piccoli nonché per i turisti che scelgono di soggiornare sulla costa grossetana durante l’estate. Marino è in funzione ogni giorno, dalle 17.30 alle 00.30: il servizio prevede un biglietto a tariffa unica dal costo di 2 euro. Per ulteriori dettagli sul servizio è possibile visitare il sito web www.tiemmespa.it nell’area dedicata ai servizi estivi. AL MARE SCEGLIENDO IL BUS, PIÙ SOSTENIBILITÀ E SICUREZZA NELL’ESTATE GROSSETANA Si chiama “Andar per Mare” l’iniziativa promossa da Tiemme Spa e Comune di Grosseto per potenziare e valorizzare i servizi bus disponibili per raggiungere le spiagge della costa grossetana durante l’estate 2017, garantendo un’informazione capillare all’utenza. Dall’11 giugno, in coincidenza con l’entrata in vigore degli orari estivi dei servizi urbani ed extraurbani della provincia di Grosseto, cittadini e turisti possono scegliere tra le numerose soluzioni bus per raggiungere, da mattina a notte fonda, Marina di Grosseto, Principina a Mare e Castiglione della Pescaia. Per avere a portata di mano tutte le info utili è stato distribuito sul territorio un nuovo depliant pieghevole che descrive tutte le soluzioni di viaggio, gli orari e le possibili coincidenze disponibili, oltre ad un’altra novità, quella dei servizi notturni. Oltre agli aspetti della sostenibilità ambientale e dei servizi pensati per l’utenza turistica in vacanza nel grossetano, l’altro aspetto fondamentale del progetto è la sicurezza. Infatti, la novità dell’estate 2017 è il potenziamento dei servizi notturni, con nuovi collegamenti da Grosseto per tutte e tre le località costiere, fino all’una di notte. La linea 1/G da Grosseto per Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Riva del Sole effettua due nuove partenze serali dalla Stazione di Grosseto, una alle 21.30 ed una alle 23.20. Altrettanto al ritorno, con partenze alle 22.25 e alle 00.15 lungo il seguente itinerario: Riva del Sole, Castiglione della Pescaia, Campeggio Le Marze, Marina (Villa Gaia), Principina a Mare e arrivo al capolinea della Stazione di Grosseto. Inoltre, nel percorso di andata da Grosseto, è attivata anche una nuova corsa serale della linea g12 (Grosseto-Principina a MareMarina di Grosseto), in partenza alle 20.35 dalla Stazione Fs. Tiemme in collaborazione con la Polizia Municipale di Grosseto effettua un monitoraggio del servizio nell’obbiettivo di garantire sicurezza a bordo dei bus nonché controlli sul possesso dei titoli di viaggio da parte dell’utenza. Tutti i servizi disponibili, sia di giorno che di notte, sono descritti in doppia lingua (italiano e inglese) all’interno di un apposito depliant – comodo anche da tenere in tasca – distribuito gratuitamente in 10 mila copie in tutte le strutture ricettive della zona nonché nei punti informativi per garantire informazioni utili all’utenza residente e turistica. Gli utenti possono così avere a portata di mano – oltre ai canali informativi onli- ne via sito web www.tiemmespa.it – gli orari delle linee g11 e g13 per raggiungere da Grosseto Marina di Grosseto; gli orari delle linee g10 e g12 per Principina a Mare e la linea 1/G per Castiglione della Pescaia con transito via Principina a Mare e Marina. Gli orari resteranno in vigore fino al 10 settembre compreso. “La stagione balneare alle porte – spiega il vice sindaco e assessore al Turismo, Luca Agresti – offrirà quest’anno nuovi servizi e nuove opportunità per i villeggianti e per i residenti che nei mesi estivi frequenteranno ancora di più le località balneari. Insieme a Tiemme il Comune di Grosseto ha voluto promuovere, per la prima volta, una serie di corse notturne dedicate a Principina e potenziare in generale i collegamenti con la costa in particolare verso Marina e Principina. Questo servizio andrà di pari passo con una informazione capillare delle nuove linee e dei collegamenti attivi fino a metà settembre. Abbiamo infatti voluto intercettare la domanda dei turisti sia in termini di servizi pubblici sia in termini di maggiore conoscenza dell’offerta sul territorio”. “Il potenziamento delle linee del trasporto pubblico – aggiunge l’assessore alla Mobilità, Fausto Turbanti – è indubbiamente un valore aggiunto per la stagione turistica, ma ha anche un aspetto non di poco conto per quanto riguarda la sicurezza stradale. Avere la possibilità di usufruire degli autobus, peraltro a prezzi accessibili, per recarsi nelle località di mare sia di giorno che di notte significa tanti mezzi in meno sulle strade già affollate della nostra costa. Con un notevole alleggerimento per la circolazione e per i parcheggi, a vantaggio dell’ambiente, ma soprattutto a garanzia di un livello di sicurezza maggiore per i nostri giovani che vogliono legittimamente muoversi e divertirsi”. LE NEWS • 123 LE NEWS I servizi vanno così a completare una rete di collegamenti molto ampia che vede Tiemme proporre soluzioni di viaggio per il mare della costa maremmana anche per tutti coloro che partono da Arezzo,Valdichiana aretina e senese, nonché località della Valdelsa (Poggibonsi e Colle Val d’Elsa) e Siena, con servizi su prenotazione, sia giornalieri che nel fine settimana. LUNA PARK DI MARINA: IL SINDACO SI PRENDE LA RESPONSABILITÀ DI MANTENERLO IN VIA MONTREUIL “Mi prendo io la responsabilità di autorizzare il luna park a Marina nel luogo dove è sempre stato. Non solo per l’estate 2017, ma anche per i prossimi anni”. Con queste parole il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha annunciato la volontà del Comune di conservare la permanenza dei giochi di intrattenimento in via Montreuil, mantenendo l’impegno personale assunto nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. Per fare questo, il Comune ha studiato una serie di misure che ha poi sottoposto alla Commissione pubblici spettacoli. Per ovviare dell’aumentata pericolosità statistica di incendi, quindi, il Comune ha predisposto un progetto – approvato dalla Giunta lo scorso 8 giugno – che prevede importanti integrazioni in tema di antincendio e di antinfortunistica del sito in via Mentreuil: la pavimentazione sarà livellata e resa antisdrucciolevole, conformemente alle prescrizioni normative vigenti; tutti i percorsi di esodo saranno resi fruibili a cielo aperto; sarà assicurata la vigilanza antincendio da parte dei Vigili del Fuoco con un mezzo spe- 124 • Maremma Magazine • Luglio 2017 ciale e tre uomini, in conformità alle prescrizioni eventualmente impartite dalla Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo; saranno effettuate la ripulitura e la manutenzione, per tutta la durata della permanenza delle attrazioni, del sottobosco e delle aree verdi limitrofe al sito, per una profondità non inferiore a 30 metri. Le spese saranno interamente a carico dei gestori del Luna Park. Il Comune vuole così salvaguardare le 600 presenze al giorno stimate ma anche l’attività dei giostrai: il presidio di vigili del fuoco professionali, permanente durante tutta la stagione, garantisce anche un esodo lucido nel caso di calamità, perché è personale addestrato a gestire l’emergenza. Oltre a questo, il Comune ha varato prescrizioni sulla stabilità dei pini, dei rami e delle pigne. Sarà richiesta anche una certificazione a norma sugli impianti elettrici. A queste prescrizioni, si aggiunge la ripulitura del sottobosco lungo la viabilità principale per 30 metri che il Comune ha già eseguito. “Quello di oggi – continua il sindaco – è una grande vittoria della mia Giunta: tutti insieme, caparbiamente, abbiamo voluto risolvere questo problema che sembrava insormontabile. Dobbiamo, per questo, ringraziare, per la collaborazione preziosa, la squadra del Comune che ha lavorato in sinergia tra tutti i settori. Grazie soprattutto alla Prefettura e al Comando dei vigili del fuoco per la preziosa collaborazione che ha permesso questo successo. Nessun altro se non noi, vista la straordinaria complessità della vicenda, sarebbe riuscito a risolverla in così breve tempo: ci arroghiamo pubblicamente questo merito”. RIAPERTA DOPO IL RESTYLING LA PRO LOCO DI MARINA Inaugurata e riaperta la sede della Pro loco di Marina di Grosseto, dopo il restyling curato da Susanna Cecchi. Con rinnovato entusiasmo, l’associazione si prepara ad affrontare l’appena iniziata stagione estiva. I componenti del consiglio della Pro loco di Marina e Principina sono: Maurizio Biancotti, Andrea Cappellini, Loretta Teresini, Michele Santovito, Simone Bartolini, Federica Bartolini, Angelica Mura, Guido Donnini. Referente per il Comune di Grosseto, delegato alla frazione, Paolo Menniti. “AMORE IN POESIA”, AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE 2017 È arrivata alla terza edizione l’iniziativa di Olympia de Gouges Onlus, Centro Antiviolenza di Grosseto. Nato dal un’idea delle socie del Punto d’ascolto di Castel del Piano, il concorso ha lo scopo di sensibilizzare un’opinione pubblica più ampia sul tema della violenza maschile contro le donne, che sta assumendo il carattere di emergenza sociale. In particolare, il concorso vuole coinvolgere le nuove generazioni in una visione più paritaria e rispettosa della relazione tra i sessi. “Il concorso – fanno sapere dal Centro – è articolato in due sezioni: in prosa per gli adulti e in poesia per gli studenti delle scuole superiori. Perché la formula letteraria? Perché mettersi alla prova con la scrittura di un racconto, e ancor più con la forma poetica, può far emergere al meglio i sentimenti e le esperienze di ognuno, dando una visione meno schematica e più profonda di un problema che riguarda le relazioni fra le persone. Per questo proponiamo di parlare d’amore, in tutte le sue declinazioni”. Tema del concorso: ‘E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto’ (da ‘Lettere dal Carcere a Munevver 1942’ di Nazim Hikmet). Le opere dovranno pervenire entro il giorno 30 settembre 2017. Il contrasto alla violenza è il principio su cui si è costituita nel 1998 l’Associazione Olympia de Gouges Onlus, che prende il nome dalla rivoluzionaria francese che stilò la prima “Carta dei diritti delle donne”. Compito dell’Associazione è aiutare le donne che subiscono qualsiasi forma di violenza sia essa fisica o sessuale, psicologica o economica. La sua attività si basa sul volontariato, costituito da sole donne, che offrono accoglienza e ascolto, per costruire un rapporto di fiducia e affidamento e un percorso condiviso di uscita dalla violenza avvalendosi della collaborazione di avvocate, psicologhe e commercialiste. Negli anni l’Associazione ha creato una solida rete con le Forze dell’Ordine, la Prefettura, i Servizi Sociali e il Codice Rosa. Il bando del concorso è consultabile sul sito web del Centro Antiviolenza Olympia de Gouges Onlus www.olympiadegouges.org Per eventuali altre informazioni scrivere a: amoreinpoesia.olympiadegouges@gmail.com oppure contattare l’Associazione Olympia de Gouges Centro Antiviolenza al numero n. 0564 413884 Il Premio ha il patrocinio della Provincia e del Comune di Grosseto ed il sostegno del quotidiano La Nazione e di Banca Tema Grosseto. Info: Patrizia Passalacqua 339 4645017, mail c.antiviolenza@provincia.grosseto.it; www.olympiadegouges.org FOLLONICA, ACCESSO CANI SULLA SPIAGGIA: PUBBLICATA L’ORDINANZA PER LA STAGIONE BALNEARE 2017 Il Comune di Follonica, con ordinanza sindacale n. 22 del 9 giugno 2017, ha disciplinato l’accesso dei cani alla spiaggia per la stagione balneare 2017, dando anche attuazione al disposto della Fondazione FEE per la Bandiera Blu e confermando quanto già definito nell’estate 2016. L’ordinanza è valida dalla data di emanazione (9 giugno 2017) al 31/08/2017 (coincidente con la fine del periodo di validità della Bandiera Blu). Gli amici a quattro zampe possono essere portati al mare nelle due spiagge “Bau Beach”, dove i cani, di qualsiasi taglia e genere, hanno libero accesso, senza vincolo orario. Ecco le due aree Bau Beach che il Comune di Follonica ha istituito: a) a nord del Torrente Pietraia (120 mt); b) a nord del Fosso Cervia (100 mt). Libero accesso al restante arenile a tutti i cani, dalle ore 19.00 alle ore 9.00 (anche consentita la balneazione), mentre l’accesso è vietato dalle ore 09:00 alle ore 19:00 ad eccezione di: cani bagnini per servizio di primo soccorso come definiti nel Piano Collettivo di Salvamento anno 2017; cani guida per non vedenti; cani delle forze dell’ordine in servizio; unità cinofila preparata al “Sociale-non asociale”, serata di proiezioni sulle mura Si è svolta nelle scorse settimane al Bar del Cinghialino sulle Mura Medicee la serata di proiezioni di spot e brevi cortometraggi su Onlus e Associazioni che operano nel Sociale a Grosseto. Presentati, tra gli altri, i video di Samuele Pari, giovane filmaker grossetano l 18 giugno scorso al bar del Cinghialino sulle Mura Medicee si è svolta la serata “Sociale – non asociale”, una piccola proiezione di spot e brevi cortometraggi su Onlus e Associazioni che operano nel Sociale a Grosseto. I tano le proprie competenze, con una continua scoperta della creatività di ognuno. Con “Tutti registi con il Video Animazione Lab” di quest’anno, svolto alla Fondazione Il Sole, è stata possibile Tra gli altri, sono stati presentati i video di Samuele Pari, giovane filmaker grossetano, molto impegnato nel Sociale, che da anni collabora con diverse associazioni locali. Filmaker, tecnico dell’animazione socio-educativa, laureato in Arti e scienze dello spettacolo, Samuele ha saputo utilizzare le sue competenze e le sue passioni con l’ideazione di un Laboratorio Video, il “Video Animazione Lab”, svolto insieme agli ospiti della Fondazione Il Sole, dando a ciascuno la possibilità di partecipare alle riprese attivamente, sia come attore che come regista, creare disegni che diventano animazioni dei video, inventare storie. Ed in questo percorso i ragazzi della Fondazione il Sole socializzano, aumen- anche la realizzazione di un video affidato completamente alla regia dei partecipanti al laboratorio, con la supervisione attenta e paziente del filmaker, e il suo montaggio finale. «L’obiettivo finale del laboratorio – spiega Samuele – è creare video che possano essere proiettati in pubblico. Ma ciò che più importa è il percorso che viene fatto per ottenere il prodotto finito: attraverso lo stimolo di fantasia e creatività, si impara a lavorare in gruppo per il raggiungimento di un obiettivo comune e si apprendono rudimenti di editing video e animazione 2d. Alla fine i ragazzi si rivedono nel cortometraggio per riconoscersi e conoscersi: ogni protagonista della storia, infatti, è anche in parte autore e creatore di elementi del video stesso». LE NEWS • 125 LE NEWS “Poggi Castello”, battesimo ufficiale per l’Associazione È partita col botto e con la partecipazione di tanta, tantissima gente la festa organizzata lo scorso 10 giugno nella frazione di Poggi del Sasso piccolissima frazione del Comune di Cinigiano dalla neonata associazione “Poggi Castello” presieduta da Paolo Cavallini. S i è trattato di un revival allegro e niente affatto nostalgico che è servito a dimostrare la schiettezza e l’identità di un popolo. La manifestazione si è tenuta, non in una location con vista mozzafiato come si usa dire ora, ma nella semplice e accogliente sala degli usi civici, in quella cioè che era una volta la scuola del paese. La parte principale è stata riservata alla mostra fotografica per la quale gli abitanti del luogo hanno fatto a gara per fornire le foto per l’esposizione. Molti personaggi sono ripresi in divisa militare che a quei tempi serviva a dimostrare più autorevolezza e anche eleganza, e poi famiglie in posa: anziani, giovani e ragazzi tutti col vestito buono, e di contorno, le robuste case in pietra. Le numerose persone intervenute alla festa hanno mostrato interesse per la visione del cortometraggio del Siloe film festival presentato dai monaci della comunità locale, e anche per l’esposizione di immagini del sito archeologico di Santa Marta da parte dell’archeologa Marianna Cirillo. La stessa ha presentato le varie fasi della campagna di scavo che hanno riportato alla luce una grande villa romana risalente al II secolo A.C. e due impianti termali. In una serata del genere non poteva- 126 • Maremma Magazine • Luglio 2017 no mancare le eccellenze di questa terra: i vini della Docg Montecucco, offerti dalle aziende Collemassari, Salustri, Le Calle e dal Consorzio Tutela Vini e i tipici piatti e dolci locali come l’acqua cotta e le paranzelle. Assai soddisfatto il presidente dell’Associazione, Paolo Cavallini, e i consiglieri che si sono adoprati con entusiastica volontà per la riuscita della serata. “Questa Festa – ha spiegato l’avvocato Cavallini – è la prima impronta di un cammino che auspichiamo lungo ed estremamente proficuo, un cammino che non abbiamo intenzione di percorrere da soli, ma in compagnia di tutti coloro che vivono ed amano il territorio. Lo scopo di questa associazione è la promozione e la crescita della realtà territoriale della frazione di Poggi del Sasso, la valorizzazione del luogo e della sua potenzialità economica e culturale, al fine di segnalare e incentivare interventi nel suo contesto urbano e stimolare la creazione di momenti di aggregazione sociale e culturale che possano valorizzare il territorio”. Con Cavallini e con i componenti dell’Associazione si è compiaciuta anche la sindaca di Cinigiano, Romina Sani, che ha partecipato alla serata assieme all’assessore alla Cultura Alessandra Draghi. Rossano Marzocchi salvataggio nautico in possesso di apposito brevetto di salvataggio (da esibire). Nelle aree e negli orari nei quali è previsto l’accesso ai cani sull’arenile, è anche consentita la balneazione. È comunque vietato lasciare liberi gli animali ed è fatto obbligo ai responsabili dei cani di vigilare affinchè i loro cani non arrechino disturbo agli altri utenti della spiaggia. Si ricorda infatti che, in ogni ora e in tutti gli spazi pubblici (come da legge regionale 59/09), è obbligatorio l’uso del guinzaglio, con museruola a disposizione del padrone o del responsabile, così come a disposizione devono essere gli strumenti per la raccolta delle deiezioni, con i quali provvedere sempre alla loro raccolta. Per vedere l’ordinanza 22/2017, accedere all’Albo on line (www.comune.follonica.gr.it) PRIMA RIUNIONE PER IL CDA DELL’ISTITUZIONE LE MURA Si è riunito nelle scorse settimane per la prima volta il consiglio di amministrazione dell’istituzione Le Mura. Il gruppo è formato dal presidente Alessandro Capitani e dai consiglieri Francesca Carpenetti, Riccardo Colasanti, Francesca Maggi e Concetta Relli. Con disposizione del sindaco, è stato indicato il segretario generale, Angelo Ruggiero, come direttore. L’istituzione è organismo strumentale del Comune per la valorizzazione del complesso monumentale delle Mura medicee, un patrimonio da preservare e rilanciare. “Le Mura – spiegano il sindaco, Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vice sindaco e assessore a Turismo e Cultura, Luca Agresti – sono una ricchezza storica e identitaria enorme. È nostro compito dare loro il massimo risalto tramite un’attenta cura dei luoghi e un’efficace esaltazione di quella bellezza che per troppo tempo è stata dimenticata. Le Mura facevano parte del programma elettorale che presentammo lo scorso anno ai cittadini: linee d’indirizzo cui oggi andiamo a dare sostanza con quest’iniziativa che segna anche il proseguimento di un percorso di riqualificazione che ha visto l’attuale amministrazione essere parte attiva sin dalle prime settimane del suo mandato”. La nuova realtà presieduta da Capitani ha a sua disposizione due locali oggi destinati a uffici del servizio Cultura e Turismo, al primo piano del teatro degli Industri, unitamente all’uso del locale e servizi igienici al piano terra con ingresso autonomo dal civico 99, ex Cedav. SANTA FIORA HA RICORDATO I MARTIRI DI NICCIOLETA Il 14 giugno, al cimitero comunale di Santa Fiora, sono stati commemorati i Martiri di Niccioleta. Nell’occasione si è tenuta la santa messa, dopodiché è stata deposta una corona al sacrario dei caduti. Ha partecipato alla cerimonia Luciano Luciani, consigliere con delega alla cultura. A Niccioleta, piccola frazione del comune di Massa Marittima, nella notte tra il 12 e il 13 giugno del 1944, si consumò una delle stragi civili più feroci compiute dai nazifascisti. In questo villaggio minerario vivevano i minatori provenienti da diversi comuni della provincia, soprattutto da Santa Fiora e Castell’Azzara. In tutto persero la vita 83 operai: 6 minatori furono fucilati subito, altri 77 uomini vennero giustiziati il giorno dopo, il 14 giugno, sulla strada per Larderello e 21 uomini furono deportati in Germania. “Questa commemorazione – ha detto il consigliere Luciano Luciani – per noi rimane un punto fermo: è un evento al quale il Comune di Santa Fiora non è mai mancato e non mancherà mai. È infatti importante che tutti i cittadini e in particolare i giovani, ricordino questi minatori, che migravano a Niccioleta da Santa Fiora, per garantire un sostentamento alle proprie famiglie. Tutta la comunità, in qualche modo, è legata a questi operai, anche da legami parentali più o meno stretti. Manteniamo viva la memoria del sacrificio di questi giovani, che persero la vita per una cosa importantissima: difendere il proprio posto di lavoro”. L’ARTE ENTRA IN OSPEDALE: UN BANDO DELLA ASL, DEL COMUNE DI GROSSETO E DI FONDAZIONE GROSSETO CULTURA La Asl, insieme al Comune di Grosseto e alla Fondazione Grosseto Cultura, ha pubblicato un bando per l’acquisizione di opere d’arte da esporre nel nuovo blocco ospedaliero, in corso di realizzazione al Misericordia “a testimonianza della vicinanza del mondo della cultura alla cittadinanza che fruirà della nuova struttura”, si legge negli obiettivi del bando. Il concorso è aperto a tutti e ha per oggetto fotografia, grafica e illustrazione, pittura, scultura da interni, scultura da esterni. Gli elaborai presentati saranno valutati da una commissione nominata dalla Asl, con la partecipazione del Comune di Grosseto e della Fondazione Grosseto cultura, che renderà noto l’esito della selezione attraverso i canali istituzionali. In una prima fase, le opere selezionate verranno esposte all’ex Convento delle Clarisse, dopodiché saranno trasferite in via permanente all’interno del nuovo blocco ospedaliero del Misericordia. Sarà inoltre cura dell’Azienda sanitaria realizzare un catalogo delle opere che hanno superato la selezione. I candidati hanno tempo per presentare i propri elaborati fino alle 12 del 27 luglio 2017, secondo le modalità contenute nel bando reperibile sul sito della Asl all’indirizzo https://goo.gl/7kA2za ALL’AERONAUTICA MILITARE LO “SCOGLIO D’ARGENTO 2016” Si è svolta nelle scorse settimane la cerimonia di consegna dello Scoglio d’argento 2016, il riconoscimento che l’Amministrazione comunale di Monte Argentario, assegna ogni anno a personalità, enti, istituzioni ed associazioni che attraverso la loro opera nei campi istituzionale, sociale, scientifico, umanitario hanno reso un importante servizio al territorio e dato lustro alla comunità di Monte Argentario. Per l’edizione 2016 lo Scoglio d’argento è stato attribuito all’Aeronautica Militare. Questa la motivazione espressa sulla pergamena che ha accompagnato il premio consegnato dal Sindaco Arturo Cerulli al Gen. Div. Giorgio Baldacci, Capo del 5° Reparto “Comunicazione” dello Stato Maggiore Aeronautica: “Dopo quasi un secolo di presidio con la dismissione del 64° Deposito è profondo il sentimento di gratitudine. La forte integrazione nella comunità e la costante collaborazione a servizio del territorio rimarranno indelebili nella memoria della nostra gente”. Hanno presenziato alla cerimonia nella sala del Consiglio anche due Comandanti che si sono succeduti alla guida del 64° Deposito: gen. Giuseppe Attanasio (dal 1984 al 1987) ed il col. Luigi Bigi (dal 2011 a settembre 2016). A cura dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare 5° Reparto è stata allestita nella sala del Consiglio un’interessante mostra sulla storia e l’attività dell’Aeronautica militare. Come consuetudine durante la cerimonia sono stati consegnati anche i riconoscimenti “Isolotto” e “Argentarola” che per quanto riguarda il 2016, sono stati attribuiti: l’Isolotto a Roberto Del Sarto, storico pescatore di Porto Ercole, classe 1929, circa 70 anni passati alla “paranza”, questa la motivazione del premio “Per una vita di lavoro in simbiosi con il mare. Per una vita di mare in simbiosi con la paranza. Esempio di attaccamento e passione per un mestiere antico”. Hanno ritirato il riconoscimento i figli Mafalda e Sabatino. L’Argentarola è stata consegnata a Sirio Sclano, commerciante titolare di una antica ferramenta di Porto Santo Stefano da tutti meglio conosciuta come “Zi’ Giacomo” con questa motivazione: “Per una Vita di Lavoro. Nella bottega di “Zi’ Giacomo” sono passate generazioni di santostefanesi. Le moderne tecnologie non hanno cancellato la tradizione. Esempio di attaccamento, disponibilità e cordialità”. L’Argentarola in memoria di Enzo Orsini, artigiano calzolaio, simbolo di un mestiere destinato a scomparire, deceduto il 10 dicembre del 2016. La pergamena con la motivazione “Per una Vita di Lavoro. Con cordialità e semplicità ha “fatto le scarpe” a generazioni. Esempio di attaccamento e passione per un mestiere antico” ed il premio sono stati ritirati dalla moglie signora Gina e dal figlio Fabrizio. LE NEWS • 127 MAREMMA MAGAZINE Mensile di informazioni turistiche e culturali sulla Maremma Registrazione presso il Tribunale di Grosseto n. 8 del 23 settembre 2002 Iscrizione ROC n. 10360 del 26.8.2004 Poste Italiane spa Spediz. in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Grosseto DIRETTORE RESPONSABILE Celestino Sellaroli REDAZIONE Angelo Biondi, Deborah Coron, Francesca Costagliola, Claudia Della Monaca, Sara Landi, Maria Grazia Lenni, Rossano Marzocchi, Paolo Mastracca, Alissa Mattei, Antonio Stelli, Dianora Tinti, Antonella Vitullo, Sabino Zuppa CONSULENZA EDITORIALE Corrado Barontini EDITORE CS Editore DIREZIONE, REDAZIONE E PUBBLICITÀ CS Editore, Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 - Fax 0564 429364 - Cell. 349 2872103, email maremma.magazine@virgilio.it oppure info@maremma-magazine.it, sito web www.maremma-magazine.it STAMPA Tipolitografia Ambrosini Gianfranco Zona Industriale Loc. Campo Morino - 01021 Acquapendente (VT) - Tel. 0763.711040, sito web www.tipografiaambrosini.it, e-mail info@tipografiaambrosini.it ARRETRATI I numeri arretrati possono essere richiesti a CS Editore - Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 349 2872103 - Fax 0564 429364, inviando anticipatamente l’importo pari al doppio del prezzo di copertina, mediante assegno bancario non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli o bollettino sul conto corrente postale n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto ABBONAMENTI PREZZI: una copia euro 3,50; abbonamento annuale (10 numeri): euro 30,00 per l’Italia ed euro 140 per l’estero. L’abbonamento decorrerà dal primo numero disponibile (prima della spedizione mensile in abbonamento postale) e potrà avere inizio in qualsiasi periodo dell’anno. Per il rinnovo attendere l’avviso di scadenza. MODALITÀ DI PAGAMENTO: Gli importi indicati potranno essere versati: • tramite assegno non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, da inviare a CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • mediante bollettino postale sul conto corrente n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • mediante carta di credito. SUGGERIMENTI Le informazioni inserite in questo numero sono state raccolte in anticipo rispetto alla programmazione definitiva degli eventi. Suggeriamo pertanto ai lettori di verificare sempre, telefonicamente, se non siano intervenuti cambiamenti nelle date, negli orari. La redazione di Maremma Magazine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l’effettiva attuazione delle iniziative elencate nelle pagine precedenti, né per eventuali cambiamenti di programma. PER CONTATTI Gli enti, le associazioni, le pro loco, i privati che volessero inviarci i calendari delle varie manifestazioni possono farlo: • per fax al numero 0564 429364; • per posta ordinaria all’indirizzo Maremma Magazine c/o CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; • per e-mail sulla casella: redazione@maremma-magazine.it oppure maremma.magazine@virgilio.it N.B. I programmi degli eventi devono tassativamente pervenire in redazione entro il 20 del mese precedente a quello nel quale andranno a svolgersi. Eventuali collaborazioni sono libere e gratuite. © 2017 COPYRIGHT CS EDITORE Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l’autorizzazione scritta dell’Editore. Questo periodico è associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana e all’A.N.E.S. Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata