1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
VERSIONE DEMO (solo 10 pagine visibili)
Per acquistare questa copia clicca
sul tasto "ACQUISTA" in basso

  - La copia visualizzata
  - Un abbonamento
la voce dei lettori la voce dei lettori ?Un immenso grazie? da parte de ?gli improvvisati tutti gli ?improvvisati? di Batignano ringraziano. sono quasi due anni da quando impauriti, incerti e quasi balbettanti abbiamo con umiltà iniziato questo percorso di attività teatrale. non era affatto semplice, ma quando pensi una cosa, quando ci credi e ti impegni per realizzarla, allora superi anche le montagne! devono aver attivato questo pensiero tutti i componenti del gruppo e via via che si andava avanti ci si divertiva anche! si, risate, prese in giro e battute erano il carburante delle serate di prova, quando ritornati da lavoro e dopo un lungo giorno, ?con un po? di trucco e con la mimica... diventavi un altro?. Quante volte, quelle sere ho pensato alle parole del grande lucio. appunto, imbianchini, inservienti, meccanici, pensionati, commessi ed altro che, zac... diventano un prete, un fantasma, un medium ecc. non era facile, ma appariva davvero divertente ed è così che siamo andati avanti. le parole della maestra lina ci riempiono di orgoglio e il fatto che maremma magazine ci abbia ospitato nelle qualificate pagine della rivista è un?ulteriore spinta per noi a far bene e ad andare avanti. presto ci costituiremo come associazione senza scopo di lucro e rivolta sopratutto a rappresentare commedie che narrano la realtà quotidiana e non di meno importante sarà portarle in scena per divertire! Con la crescita della nostra esperienza cercheremo se possibile di migliorare e come un sogno, appunto dal ?sogno di una notte di mezza estate?: ??gentili amici non rimproverate; miglioreremo se perdonate!?. Un immenso grazie a tutta la redazione di maremma magazine da parte di Rino Socci per Gli Improvvisati i ringraziamenti di gaetano Blasi gent.mo direttore, la ringrazio per la sensibilità dimostrata e mi complimento ancora per la splendida rivista. Cordialità Gaetano Blasi altre lettere segUiranno? direttore buongiorno, grazie per aver pubblicato la mia lettera; ne seguiranno altre. e complimenti per la foto di copertina e per tutti gli altri contenuti. Cordiali saluti Giuseppe Lenzini da FaCeBook Bravo direttore sellaroli hai fatto del maremma magazine il migliore ambasciatore della nostra bella terra. Roberto Guerrini Bella rivista, interessante. Complimenti per gli articoli su zed1 (la querelle sul murale a Grosseto, ndr), contrastanti ma che spiegano le due posizioni in maniera inequivocabile. Cristina Mambrini ringrazio il direttore Celestino sellaroli per gli articoli scritti in merito alle manifestazioni a cui hanno preso parte gli alunni della scuola primaria e dell?infanzia di via mazzini. Monica Tuccillo Avete idee e consigli da darci, complimenti o critiche da fare, oppure più semplicemente volete commentare un articolo o dire la vostra su un certo argomento? Questo spazio è per voi. Scriveteci via mail all?indirizzo redazione@maremma-magazine.it Compatibilmente con lo spazio a disposizione pubblicheremo il vostro intervento. 4 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 14 29 32 48 sommario 4 .........LA VOCE DEI LETTORI 13 .......L?EDITORIALE PRIMO PIANO 16 .......L?Agosto in Maremma è all?insegna delle manifestazioni folkloristiche. Di tutti i generi e per tutti i gusti! 21 .......San Lorenzo, tra festa, sogni e tradizione. E a Grosseto si festeggia il Patrono 24 .......Festambiente, la cittadella ecologica pronta a riaprire! 29 .......Vinellando, un evento magico per chi ama la Maremma ed il Morellino di Scansano 32 .......Apritiborgo, quando la città diventa teatro, tra figure dell?anima, canti, incanti e meraviglie 36 .......L?estate a Sorano è nel segno dell?arte, della storia e della cultura 40 .......Estate al Museo, tanti eventi anche ad agosto in giro per la Maremma 44 .......L?arte contemporanea è sbarcata a Follonica e sulle Colline Metallifere 48 .......?Ritratti di Maremma, dall?Archeologia alla Fotografia?, al via l?an- In copertina, un tramonto maremmano, nella zona di Castiglione della Pescaia foto Leonardo Mambrini >Photo Passion sommario ? 11 84 teprima del progetto 52 .......Un?estate ricca di eventi con la Banca di Saturnia e Costa d?Argento l?istituto di credito ?amico? del territorio 57 .......Storie di leggi razziali e persecuzioni ebraiche nelle parole di Elena Servi 60 .......Dalla Pompa Vivarelli alla Pompa Eolica Italia, quando la storia? ritorna nel presente 64 .......Inaugurata l?altana di Poggio delle Sugherine, un affaccio strepitoso sulla Maremma 68 .......Le ?Donne di Magliano?, un coro tutto al femminile che canta e incanta! 72 .......?Corte degli Ulivi?, ospitalità d?eccellenza, nella magia dell?anfiteatro naturale del Marruchetone L?AGENDA 78 .......Le Terme Marine Leopoldo II come la Versiliana 81 .......In giro per il mondo con Capalbioart 83 .......LE SAGRE 84 .......Simone Cristicchi presenta ?Il Secondo Figlio di Dio? 85 .......Bianchi, il volto ospitale della Maremma 87 .......I MERCATINI 88 .......Morellino Classica, un agosto di stelle internazionali 89 .......La Cartografia antica dell?Argentario in mostra 91 .......LE MOSTRE 92 .......Amiata Piano Festival verso il gran finale con ?Dionisus? 12 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 94 110 LE RUBRICHE C?È DA VEDERE... 94 .......Archeologia, tradizioni, sport e divertimento. Un?estate di eventi al Parco di Vulci LA MAREMMA VISTA DAI MAREMMANS 98 .......Quando l?Argentario era una fortezza inespugnabile / When the Argentario was an impregnable fortress L?ARTE DI OSPITARE 102 .....Vedetta Relais, Townhouse e Lodges il tris d?assi della regina dell?accoglienza in Maremma, Anna Barberini L?ANGOLO DEL LIBRO 106 .....?Sangue d?ansonaco?, un thriller ambientato all?Isola del Giglio 107 .....?Porto Santo Stefano raccontato da Andrea Capitani? 108 .....?Gabbianara Blues? il nuovo romanzo di Fernando Quatraro 108 .....La ?Storia popolare di Piombino? raccontata da Gordiano Lupi VINO E DINTORNI 110 .....DOC Maremma, numeri in crescita che lasciano ben sperare WINE NEWS 112 .....Summer A.I.S. 2015, successo per il tradizionale brindisi all?estate della delegazione Ais di Grosseto 113 .....L?azienda vitivinicola San Felo premiata dal Lions toscano 113 .....Il vino Sessanta 2011 della Tenuta Casteani medaglia d?oro a Bruxelles DI VINO IN CIBO 114 .....Col di Bacche, quando un?a- 121 zienda vitivinicola fa parlare i suoi vini? LA RICETTA 110 .....La Panzanella, indiscussa ?regina? dell?estate. Un piatto semplice, ma perfetto! LE NEWS 120 .....Festa della Fondazione della Repubblica, memoria e identità 121 .....Arte contemporanea, Sally Viganò vince il Premio Primal Energy 2015 con l?opera ?Distillato? 121 .....Stendardi d?artista, mostra urbana a Massa Marittima 112 .....Il Geoparco delle Colline Metallifere modello di gestione 122 .....L?Università è a Grosseto. Quattro corsi anche nel 2015-2016 123......La Maremma esporta cultura: tre premiati grossetani ad Abano Terme 124 .....Luca Vitale: da Grosseto al Campionato del Mondo Orc 2015 124......Follonica, Pinacoteca e Magma: un unico biglietto per visitarli entrambi! 125 .....Monte Argentario, al via il servizio navetta per le spiagge 125 .....Concorso di idee per le scuole: nasce il Premio ?Silvia Giuntoli? 125 .....L?estate in Maremma si accende con Dilettando 126 .....Finalmente inaugurata la rotatoria a Marina di Grosseto 127 .....Russo, polacco e spagnolo, ecco le nuove audio descrizioni del Museo della Miniera di Massa Marittima 127 .....Il Futuro va in bici con? InSegnal?Etica, il Rispetto delle Regole su Strada L?editoriaLe L?editoriaLe di Celestino Sellaroli Tutti uniti nel nome del Grifone. Un sogno? Facciamo che diventi realtà! H o fatto un sogno. Prima giornata di campionato 2015/2016 in una categoria imprecisata. Lo stadio è pieno, festoso, acclamante, bramoso di stringersi attorno al Grifone. Un Grifone ferito, ma ancora vivo e vegeto, desideroso solo di rialzarsi, come questa terra nella sua storia ha sempre fatto. C?è tanta gente e tutti gridano a squarciagola con gioia ed entusiasmo: ?Grosseto, Grosseto, Grosseto?. Lo fanno con gli occhi assatanati di chi sente di aver subito un?ingiustizia o forse anche un sopruso, ma che al tempo stesso ha voglia di riscattarsi. Perché in effetti la mancata iscrizione alla Lega Pro, dopo la tormentata salvezza, acquisita sul campo, appena qualche mese fa, può annoverarsi come vero e proprio affronto contro un?intera comunità. Un guanto di sfida lanciato da chi fino a non molto tempo addietro ci considerava un ?gioiello di famiglia? salvo poi rendersi conto che? non era amore ma solo un calesse. Un atto ostile che in oltre un secolo di storia solo un altro presidente aveva osato porre in essere, inimicandosi in eterno una città e portandosi dietro un marchio d?infamia che ancora oggi resiste, nonostante siano trascorsi più di vent?anni. E allora a maggior ragione considerando il pregresso, i voltafaccia, le parole al vento, ecco che le urla, nel sogno, si fanno sempre più forti. Partono dal profondo dell?anima di ognuno e si levano in cielo, all?unisono, facendo venire i brividi? Sono la dimostrazione di un amore sviscerato per una maglia, ma vieppiù per una terra che ognuno porta nel proprio cuore fiero di poter condividere con altri le radici comuni. Radici che affondano in epoche lontane cariche di sofferenze. Inutile scomodare la storia, ma quando si parla di Grosseto e di Maremma il pensiero va subito alla malaria, all?Estatatura, al brigantaggio, alle tre P (Pena, Pensione e Prima nomina, per individuare i motivi per cui nei secoli scorsi si finiva a vivere in queste lande desolate). Insomma, si pensa subito alla ?Maremma Amara? che solo in epoche recenti si trasformerà in ?O mite terra?. Perché qui la vita non è mai stata facile. Questo angolo di Toscana ha sofferto molto prima di diventare ciò che è adesso: una terra speciale amata e apprezzata in tutto il mondo. Ed è proprio perché il presente viene da un passato travagliato e pieno di difficoltà che oggi l?attaccamento verso ciò che i colori biancorossi rappresentano è ancora più sentito, quasi viscerale. ?Vivesse Maremma, morrei contento?. È lontana l?epoca in cui il grande Leopoldo II di Lorena, Granduca di Toscana, per tutti Canapone, si batteva con tutte le sue forze per salvare questa terra dalla desolazione, dall?abbandono e dall?incuria e renderla finalmente vivibile. Oggi, il mondo, soprattutto quello del pallone, ruota attorno a ben altri interessi, anche fin troppo idolatrati. E non c?è posto per il romanticismo e per il cuore? Poi, tornando? al sogno, improvvisamente mi sono svegliato? e mi sono detto: ?Come sarebbe bello se tutto questo potesse accadere davvero? Come sarebbe bello dimostrare al mondo che la città è viva, che i grossetani, se colpiti nell?orgoglio, sanno tirare fuori gli attributi e soprattutto sanno smentire con i fatti chi oggi ci ha ferito a morte ed ha sempre pensato che finita quest?era, la sua era, sarebbero rimaste solo le macerie...?. Bene trasformare il sogno in realtà dipende da noi. Dai gesti di ogni singolo individuo che messi insieme possono dare un segnale importante e tramutare poche decine di soggetti in una vera e propria massa desiderosa solo di tornare a sognare. E allora facciamo in modo che questo accada. Dimostriamo a tutti cosa significa amare una maglia, una città, una terra. In fin dei conti il Grosseto c?è stato, c?è e ci sarà sempre, indipendentemente da tutto e da tutti: dalle categorie, dalle persone, dai calciatori, dai dirigenti e? dai presidenti. Perché tutto passa, ma la fede e i colori (e ciò che essi rappresentano) restano e non potranno morire mai. E non è affatto detto che ciò che adesso sembra essere un dramma sportivo non possa invece diventare qualcosa di bello. Il progetto di un Grosseto nelle mani dei grossetani invece che del solito imprenditore di turno in arrivo da chissà dove è un bel progetto che però richiede tempi lunghi e soprattutto una comunione di intenti, oggi ancora in embrione, ma che speriamo possa trasformarsi in un idem sentire dell?intera comunità grossetana. Per adesso sono state gettate le basi, anche con una sottoscrizione pubblica tutt?ora in corso, che dovrebbe portare al reperimento delle risorse necessarie per affrontare il prossimo campionato, ad oggi (nel momento in cui scriviamo) non ancora individuato: Serie D (difficile), Eccellenza (probabile), Promozione (la peggiore delle ipotesi). Sarà un?estate lunga, ma presto il Grifone tornerà in campo. Ed io quel giorno ci sarò! L?auspicio è che possa esserci una città intera, anche per dimostrare al mondo che qui abbiamo orgoglio e dignità da vendere e se sfidati riusciamo a batterci e a far pentire amaramente chi ci ha voluto male? Solo un sogno? Sta a tutti i grossetani farlo diventare realtà! Proviamoci. I sogni spesso si avverano? EdiTorialE ? 15 Primo Piano Primo Piano EVENTI il Folklore in maremma si svela nel mese di agosto. tanti gli eventi da non perdere per scoprire le radici di una terra! Dal ?Salto della Contessa? a Gavorrano, alle ?Carriere del 19? a Scarlino, passando per il ?Balestro del Girifalco? a Massa Marittima, il ?Palio dei ciuchi? e ?Medioevo nel Borgo? in quel di Roccatederighi, i Palii marinari a Porto Santo Stefano, Castiglione della Pescaia ed Isola del Giglio. È ricca l?offerta nel mese di agosto in Maremma È un incredibile tourbillon di eventi quello si presenta ogni estate in Maremma. Dalle sagre ai mercatini, dai concerti alle mostre, dai festival alle manifestazioni folkloristiche. Insomma di tutto di più. Tanto che risulta spesso difficile scegliere cosa fare, giorno per giorno, tanto ricca e variegata risulta essere l?offerta. In agosto, poi, i ?dubbi? in questo senso aumentano ancora di più perché questo è il mese in assoluto più denso di appuntamenti ed iniziative. Il record si materializza sempre intorno alla data di Ferragosto quando davvero l?imbarazzo della scelta è assoluto; basti pensare che le proposte viaggiano attorno ad un ordine di grandezza vicino ai 150 eventi al giorno sparsi su tutto il territorio maremmano. Coprirli tutti in termini di presentazione risulta impossibile, per cui ci limitiamo ad operare una selezione focalizzando l?attenzione sulle manifestazioni folkloristiche più rappresentative della provincia di Grosseto, quasi tutte, manco a dirlo, concentrate in questo caldissimo (in tutti i sensi) mese dell?anno. 16 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Si parte con il Salto della Contessa la bella manifestazione giunta alla sua 23esima edizione organizzata dalla Nuova Associazione Pro Loco Gavorranese quest?anno in programma il prossimo 9 agosto nel centro storico di Gavorrano. Si tratta in questo caso di una rievocazione storica in costume medievale basata sulla reale vicenda di Pia de? Tolomei uccisa per mano di suo marito Nello Pannocchieschi signore di Gavorrano. Il via alle ore 17 con il corteo storico in sfilata per il borgo, con a seguire spettacoli di sbandieratori, tamburini e musici itineranti che riporteranno i vicoli del centro storico di Gavorrano indietro nel tempo, il tutto in una scenografia già colorata dal mercatino dell?artigianato artistico e della creatività e da giochi medievali per grandi e piccini. In serata, grazie alla collaborazione di una compagnia teatrale, verrà raccontata la storia di Pia de? Tolomei fino all?ultimo tragico atto della sua vita spezzata dalla mano del marito, in un continuo e intrecciato confronto tra la Pia storica e una Pia moderna che ci riporterà a riflettere sul tema sempre più tristemente noto della violenza sulle donne. All?interno della manifestazione sarà possibile mangiare e bere grazie alle ?cantine aperte? del centro storico. Nei giorni del Salto della Contessa, dall?8 al 13 agosto, sempre per iniziativa della Nuova Associazione Pro Loco Gavorranese si terrà la Sagra Paesana presso ?Il giardino dei tigli? a Gavorrano, dove si potranno gustare piatti tipici maremmani in un ambiente accogliente e suggestivo. Da non perdere nel mese di agosto è poi il Balestro del Girifalco, di scena il 14 a Massa Marittima. Anche qui parliamo di una rievocazione storica in costumi trecenteschi, con corteo di figuranti per le vie del Centro, esibizione degli sbandieratori e gara di tiro con la Balestra, a cui prendono parte 24 balestrieri, 8 per ciascuno dei tre Terzieri (Cittanuova, Cittavecchia e Borgo) in cui la cittadina è suddivisa, fin dai tempi della sua costituzione a libero comune. La manifestazione, che ha un carattere fortemente spettacolare, è legata ad un antico gioco che consiste in una gara di destrezza e abilità fra degli arcieri che gli aPProfondimenti del mese Porto Santo Stefano - Palio Marinaro dell?Argentario Massa Marittima - Balestro del Girifalco Gavorrano - Salto della Contessa Nelle foto alcuni degli appuntamenti folkloristici clou dell?estate maremmana Scarlino - Carriere del 19 Roccatederighi - Medioevo nel Borgo Castiglione della Pescaia - Palio Marinaro Primo Piano ? 17 Primo Piano ???? Gli eventi in Maremma specialmente d?estate non mancano. Ma è Agosto il mese in assoluto più ricco. Più ricco soprattutto di manifestazioni folkloristiche quelle che affondano le loro radici nella storia e aiutano a comprendere meglio aspetti peculiari di città e paesi del territorio maremmano Gavorrano - Salto della Contessa tirano con la balestra la freccia verso il bersaglio (una ruota di legno con al centro un cilindro lungo e stretto di 12 cm. di diametro detto ?corniolo?), posto a 36 mt. di distanza. La vittoria è di chi più si avvicina al centro del ?corniolo?: a questo abile tiratore viene consegnata una simbolica freccia d?oro, mentre al suo terziere spetta il ?drappellone?, in seta dipinta. Massa Marittima, come altri quattro centri dell?Italia centrale (Sansepolcro, Lucca, Gubbio e San Marino), conserva una tradizione balestriera, da tempi remotissimi. Ogni anno, in maggio in onore di San Bernardino e a metà agosto, in ricordo della costituzione del Libero Comune nella splendida cornice di piazza Garibaldi, si rinnova una festa che risale Roccatederighi - Palio dei Ciuchi 18 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 all?epoca in cui il Comune doveva difendere la propria autonomia dagli attacchi senesi e pisani. Questo ?laudevole esercizio? consentiva ai giovani massetani di mantenersi allenati, così da ?poter essere utili nei tempi e nei casi occorrenti? contendendosi ?un balestro d?acciaio con girello?. Trattandosi di una rievocazione in costume, non può mancare il corteo storico, con oltre 150 figuranti, fra paggi, araldi, tamburini, trombettieri, capitani del popolo e sbandieratori. Tutto ciò nell?anfiteatro duecentesco della piazza, come ai tempi medioevali delle giostre e dei tornei, creando il clima ideale per la contesa. Il torneo per le caratteristiche che ha assunto negli anni è fortemente sentito dagli abitanti del paese ed accoglie numerosi turisti. Nel giorno precedente il Balestro si assiste all?esibizione degli sbandieratori in piazza ed al sorteggio del terziere che stabilirà l?ordine di tiro. Sempre in tema di rievocazioni storiche abbiamo il Palio dei ciuchi a Roccatederighi (Roccastrada) tradizionale corsa che vede in competizione, in notturna, la sera del 14 agosto, le cinque contrade in cui il borgo si suddivide (Nobili, Torre, Tramonto, Corso e Ventosa). La sfida, preceduta da un caratteristico corteo storico con i rappresentanti del paese e delle contrade, si svolge su un percorso in leggera salita nel Centro del paese e costituisce il momento culminante dell?intera estate a Roccatederighi, quello più atteso dalla popolazione locale, ma anche dai sempre più numerosi turisti. Di regola, prima del grande giorno hanno luogo tutta una serie di iniziative, messe a punto dalla locale Pro Loco, quali una cena medievale, la ricostruzione storica della pace tra i Signori della Rocca e Sassoforte, e ancora mostre, degustazioni e spettacoli vari per le vie del paese. Dopo la corsa si svolge nella contrada vincitrice una grande festa con vino, dolci e pastasciutta. Ma Roccatederighi nel mese di agosto è cornice anche di un altro grande evento: Medioevo nel Borgo un tuffo nel passato un vero viaggio a ritroso nel tempo quest?anno in programma dal 7 al 9 che si concretizza attraverso un?articolata rievocazione storica. Dentro il borgo tutto cambia: abitanti e visitatori. È possibile gustare piatti e bevande medievali, acquistare oggetti di artigianato, incontrare giocolieri e artisti di strada. Dalle rievocazioni storiche ai palii marinari. Tre le competizioni di questo tipo in calendario ad agosto. La prima il 10 a Giglio Porto dove in onore di San Lorenzo patrono si svolge una tradizionale gara remiera che vede in competizione su imbarcazioni di legno i giovani isolani in rappresentanza dei tre rioni in cui è suddiviso Giglio Porto (Chiesa, Moletto e Saraceno). La disfida è preceduta in mattinata da una Santa Messa e nel pomeriggio dalla sfilata per le vie del paese dei tre rioni partecipanti al Palio Marinaro. Il giorno prima (di sera) si svolge una suggestiva processione per le vie del paese e lungo la rada illuminata, in onore del Patrono, accompagnata dal- Scarlino - Carriere del 19 la Banda Musicale Enea Brizzi e prima ancora (nel pomeriggio) ha luogo la cuccagna a mare. Si tratta di un antico gioco competitivo, una gara di equilibrio in cui i concorrenti si cimentano nella prova di percorrere (da un?estremità all?altra) un lungo palo cosparso di grasso di maiale ancorato al pontile e collocato orizzontalmente sul mare. In passato il gioco aveva carattere augurale. Altro Palio Marinaro è quello dell?Argentario di scena ogni anno il 15 agosto a Porto Santo Stefano dove i quattro rioni si sfidano in una gara sui ?guzzi? per vincere il conteso drappo. Preceduto da un fastoso corteo storico, in costume spagnolo del XVI secolo, il palio remiero si corre tra le imbarcazioni dei quattro rioni del paese (Fortezza, Valle, Croce, Pilarella) su un percorso di 4 chilometri, suddivisi in 10 vasche. Il terzo palio marinaro è quello che si svolge a Castiglione della Pescaia. Qui la gara remiera in calendario il 16 agosto è tra i ?gozzi? dei cinque rioni del paese (Castello, Portaccia, Piazza, Marina e Ponte), un tempo sui duemila metri del percorso nelle acque del fiume Bruna, oggi invece direttamente in mare con arrivo nel porto canale. Infine, chiudiamo con Le Carriere del 19 in programma il 19 a Scarlino. È questa una ricca festa in costume, caratterizzata da diversi momenti: addobbo delle contrade, tiro con l?arco, teatro di strada, corsa podistica con i tradizionali costumi medievali, nell?antico borgo. La manifestazione è preceduta nella serata del 15 dalla lettura dei temi delle Carriere del 19 e da una sfilata storica. La festa a carattere religioso, prende origine dagli avvenimenti che posero fine al colera del 1855. In ricordo di questa scadenza una messa solenne viene celebrata ogni anno nella Chiesa di San Donato; durante la giornata seguono i festeggiamenti popolari che impegnano le contrade del paese con addobbi diurni su un tema storico ed addobbi notturni che prevedono la sfilata storica di sbandieratori in costume, seguita da scene di spettacolo e teatro popolare per le piazze e le vie del paese, con un?organizzazione curata dalle diverse contrade, che partecipano con spirito competitivo. Ogni prova determina l?assegnazione di un punteggio. Al termine una giuria appositamente costituita decreta la contrada vincitrice. Maremma Magazine - Agosto 2015 - 1:Maremma Magazine 28/07/2015 22:14 Pagina 20 Foto Ilario Uvelli TRADIZIONI san lorenzo, tra festa, sogni e tradizione. E a Grosseto si festeggia il Patrono di Rossano MaRzocchi Piedi a terra e sguardo al cielo per commemorare il patrono di Grosseto. Ogni anno il 10 agosto il capoluogo maremmano si stringe attorno al proprio Santo Protettore con una ricca due giorni, piena di iniziative quali la tradizionale processione in notturna con le reliquie e la statua del Santo issata su un carroccio e la cerimonia di consegna del Premio Grifone d?Oro P er diversi motivi, ci sono Santi noti a tutti e altri, moltissimi, sconosciuti ai più. A favorire la memoria dei primi, oltre alla fama personale del Santo, la data della ricorrenza sul calendario, come nel caso di San Silvestro o Santo Stefano. C?è però un Santo la cui commemorazione è nota a tutti, non per via di una particolare data, ma grazie ad un evento che ogni anno ? come per miracolo ? si verifica in quella notte. Si tratta di San Lorenzo, patrono della città di Grosseto e festeggiato il 10 agosto, proprio la notte in cui cadono le stelle. In una romantica atmosfera impermeabile al tempo, nella notte di San Lorenzo anche i più scettici volgono gli occhi al cielo in cerca di una scia luminosa per esprimere un desiderio. Secondo alcune leggende, le stelle cadenti sarebbero le lacrime del Santo, per altri sarebbero le braci del martirio, nella realtà si tratta dello sciame delle Perseidi per gli effetti atmosferici. Nel capoluogo maremmano, i festeggiamenti patronali cominciano il giorno prima con la tradizionale processione notturna, con le reliquie e la statua del Santo issata su un carroccio. A trainare il carro, preceduto dai butteri a cavallo, una coppia di bovi, di proprietà di Marco Stefanucci, nati e vissuti al Marruchetone condotti dal buttero Olivando Crociani. Piedi a terra e sguardo al cielo, verrebbe dunque da dire per definire la commemorazione del patrono di Grosseto, in un raccoglimento interiore nella preghiera e in una ricerca di speranza puntando lo sguardo in alto, verso il cielo carico di stelle. In mezzo, tra la terra e il cielo, la statua di San Lorenzo, che nella mano destra ha la graticola sulla quale sareb- Primo Piano ? 21 Primo Piano ???? Tra i momenti clou delle celebrazioni civili e religiose in onore del Patrono San Lorenzo vi è la consegna del Premio Grifone d?Oro che quest?anno sarà conferito, sempre nella serata del 10 agosto, a Tommasini Cicli, azienda leader nella costruzione e vendita di biciclette su misura di alta concezione be stato arso, ragion per cui a lui si attribuisce anche il detto ?rivoltatemi che son cotto?, frase che ha conferito al Santo il titolo di umorista. Ma la storia è un?altra cosa: primo dei sette diaconi della Chiesa di Roma, Lorenzo subì effettivamente il martirio sotto Valeriano nel 258, ma il fatto che sia stato bruciato vivo è frutto della tradizione orale. Di contro, vi sono molte opere d?arte che riproducono il martirio, anche se l?estro di un artista, si sa, meglio s?intona alla leggenda che ai fatti realmente accaduti. Tra tutte, spicca la basilica dedicata al martire, l?Escuriale, ovvero quel possente e tetro complesso di granito a pochi chilometri da Madrid, che Filippo II (quello dello Stato dei Presidi) fece erigere in adempimento di 22 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 un voto fatto a San Lorenzo. O più esattamente, per espiare la colpa di aver cannoneggiato, durante l?assedio della battaglia di San Quintino, una chiesa dedicata a lui. Per la città di Grosseto, invece, la festa di San Lorenzo coincide anche con un premio, il Grifone d?Oro, che ormai fa parte della tradizione locale dal 1959, anno in cui la Pro Loco, presieduta da Antonio Nepi, si attivò per riportare in auge le feste popolari patronali. Il vescovo di allora, Paolo Galeazzi, e il Capitolo della Cattedrale, presieduto da monsignor Astutillo Pellegrini, aderirono entusiasticamente alla proposta e così, nell?agosto dello stesso anno, si svolsero le grandiose manifestazioni protrattesi per alcuni giorni. Nell?occasione, la Pro Loco donò alla Diocesi un artistico carroccio, istoriato con numerosi pannelli dipinti dalla pittrice Graziella Battigalli e dal pittore scultore Antonio Lazari, per portare degnamente in processione la statua del Santo, fino ad allora trasportata su un camion. A rendere più importanti le celebrazioni, il Papa Pio XII concesse che fosse esposta alla venerazione del popolo grossetano la preziosa reliquia della testa del Santo, facente parte della sua raccolta personale e fino ad allora mai uscita dai confini vaticani. Alle celebrazioni parteciparono anche diversi sindaci di città, tra cui quello di Genova, aventi lo stesso patrono. Mai a Grosseto si era visto un tale coinvolgimento: migliaia di cittadini seguirono la processione, con la statua del Santo sul carro trainato da una coppia di buoi, rigorosamente maremmani, anticipati dai butteri a cavallo. La tradizione è stata mantenuta e ogni anno, da allora, si ripetono le celebrazioni che richiamano numerosi cittadini e turisti dalle località di villeggiatura, in una cornice di entusiasmo popolare che coincide e culmina anche con la consegna del Grifone d?Oro. L?idea di istituire un premio da parte della Pro Loco per i cittadini benemeriti era sorta l?anno prima, nel 1958, a seguito di una cospicua elargizione fatta dall?ingegner Ferdinando Innocenti (l?inventore degli omonimi tubi, oltre che della Lambretta) per consentire la costruzione di un nuovo ospedale di Grosseto. Tanta munificenza e attaccamento alla propria città meritavano di essere degnamente onorati e così la Pro Loco decise, partendo proprio da Innocenti, di premiare ogni anno i concittadini meritevoli di aver portato lustro alla vita e alla comunità locale. Per rendere il più popolare possibile l?iniziativa ed al fine di consentire la partecipazione di gran parte della cittadinanza, fu scelto proprio di far coincidere la consegna del premio con i festeggiamenti di San Lorenzo. Solo per citarne alcuni, hanno ricevuto il Grifone d?Oro gli scrittori Geno Pampaloni, Alfio Cavoli, l?Eurovinil, l?Orchestra Sinfonica Città di Grosseto e tanti altri. Quest?anno il Premio sarà assegnato all?azienda grossetana Tommasini Cicli, leader per la costruzione di biciclette su misura, classico esempio di impegno, genialità, successo e valorizzazione della terra di Maremma. il ?Grifone d?oro? 2015 a tommasini Cicli ra i momenti clou delle celebrazioni civili e religiose in onore del Patrono San Lorenzo vi è la consegna del Premio Grifone d?Oro, massimo riconoscimento cittadino istituito nel 1957 conferito nell?intento di esaltare i valori culturali, economici, sociali e turistici della città e/o della Maremma, a soggetti (persone, enti o associazioni) che ne risultino meritevoli. Tra i premiati nel corso degli anni si ricordano tra gli altri: Ferdinando Innocenti, Carlo Cassola, Tolomeo Faccendi, Luciano Bianciardi, Ambrogio Fogar, Mario Luzi, Gianfranco Elia, Geno Pampaloni, Capitolo della Cattedrale di Grosseto, Alessandra Sensini, Yacht Club Punta Ala (Luis Vuitton Cup e America?s Cup), Polo Universitario Grossetano, BBC Baseball Grosseto, Festambiente, Grosseto Calcio, Giotto Minucci, Giovanni Lamioni, Umberto Corsini. Quest?anno il Consiglio Direttivo della Pro Loco di Grosseto riunitosi il 10 luglio nell?ufficio del Sindaco Emilio Bonifazi, ha deciso di assegnarlo alla ditta Tommasini Cicli, azienda leader nella costruzione e vendita di biciclette su misura di alta concezione. Tommasini prende il nome dal proprio fondatore Irio Tommasini che ha speso la maggior parte della sua vita intorno alle biciclette sia come maestro artigiano, sia nel mondo delle corse come ciclista. Grazie alla sua esperienza acquisita in una grande azienda milanese, nel 1957 nasce in Toscana la Tommasini che negli anni Settanta estende la sua produzione e allarga la rete di vendita in Italia e all?estero. Tutto ciò grazie all?innata passione giovanile per le due ruote, accompagnata da genialità e da una buona dose di coraggio imprenditoriale, Irio impianta, con la collaborazione della moglie Anna, una fabbrica di biciclette da corsa su misura, vanto per l?intera città. Se per alcuni parlare di biciclette su misura è una bugia e per altri un?utopia, per Irio Tommasini è semplicemente la regola, tanto da poter essere considerato l?altra faccia del ciclismo, colui che T crea lo strumento più idoneo per la prestazione. Facendo tesoro degli insegnamenti ricevuti dall?amico Giuseppe Pelà, uno degli storici specialisti del settore, Tommasini inizia a costellare l?attività di soddisfazioni sia per gli ordini, sia per le vittorie conseguite dai più famosi corridori professionisti italiani e stranieri che montano le sue biciclette. L?abilità delle mani e la forza della passione fanno di Irio un vero artigiano, tanto che l?intera lavorazione delle sue biciclette segue proprio il criterio artigianale, che si traduce in amore verso il proprio lavoro e cura maniacale dei particolari, aspetti fatti propri anche dalla moglie, dalle figlie Roberta e Barbara e dai rispettivi generi Valfrido e Alessandro. Materiali tradizionali come l?acciaio e innovativi come il carbonio vengono combinati e interpretati all?insegna della tecnologia con un gusto e un tocco assolutamente personali. In quest?ottica è stata realizzata anche la sagoma Custom delle tubazioni di acciaio, titanio, carbonio e alluminio, che rendono i telai accattivanti nell?estetica e performanti nelle geometrie predisposte da Irio. Ci sono anche sigle, come VLC2, che rappresentano l?ultima evoluzione dei modelli totalmente in carbonio top di gamma, realizzati con misure perso- nalizzate per i clienti. Grazie alla maestria artigiana tramandata di generazione in generazione i telai Tommasini erano e sono tutt?oggi apprezzati sia per le rifiniture che per le misure. Molti corridori dilettanti e professionisti si sono affidati e continuano ad affidarsi all?azienda vincendo con questi telai. I telai Tommasini, quindi, sono sinonimo di qualità grazie alla tradizione, ma anche a controlli rigorosi che vengono eseguiti in ogni fase della lavorazione. Oggi come ieri la lavorazione dell?azienda rimane artigianale premiando quindi esperienza e scelta dei materiali migliori. L?abilità e l?impegno del Tommasini sono stati riconosciuti all?estero, con importanti commesse nel mondo, ma anche in casa, tanto che la Camera di Commercio di Grosseto gli ha concesso il premio ?Orgoglio toscano, orgoglio maremmano?. Il Grifone sarà consegnato dal presidente della Proloco Umberto Carini alla presenza del Sindaco Bonifazi la sera del 10 agosto in piazza Dante, di fronte alle autorità e alla cittadinanza in occasione delle celebrazioni del Patrono di Grosseto, San Lorenzo, nell?intervallo del concerto eseguito dall?orchestra Città di Grosseto. Rossano Marzocchi Il Premio Grifone d?Oro Primo Piano ? 23 Primo Piano EVENTI Festambiente, la cittadella ecologica pronta a riaprire! Torna dal 7 al 16 agosto Festambiente il Festival internazionale di Legambiente, che ogni anno dà vita a Rispescia (Grosseto), nel Parco della Maremma ad una cittadella ecologica divisa in grandi aree: da quella dedicata ai concerti a quella per i bambini, dal cinema agli stand delle mostre mercato fino ai ristoranti e bar tradizionali e bio C ount down iniziato per di Festambiente il festival internazionale di Legambiente che torna ad animare l?estate con una grande kermesse ambientalista, quest?anno in programma dal 7 al 16 agosto a Rispescia (Grosseto), nel Parco regionale della Maremma. Quest?anno le tematiche principali saranno l?agricoltura e l?alimentazione di qualità, i cambiamenti climatici e la lotta alle ecomafie. ?Dieci giorni ? sottolinea il coordinatore Angelo Gentili ? in cui perdersi tra concerti musicali, proiezioni cinematografiche, spazi per bambini, mostre mercato, spettacoli teatrali e ristorazione bio e tradizionale. Una vera cittadella ecologica di tre ettari dove riscoprire il rispetto per l?ambiente, le buone 24 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 pratiche e il divertimento: un appuntamento che ogni anno attrae circa 60mila visitatori in 10 giorni. Tema di quest?edizione, la 27esima, saranno l?agricoltura e l?alimentazione?. Concerti Ad alternarsi sul palco della festa, ogni sera dalle 22,30, saranno artisti italiani e internazionali per un calendario più vario che mai. Si comincerà venerdì 7 agosto con i Subsonica, che apriranno la festa. Sabato 8 Max Gazzè, mentre domenica 9 spazio al talento di Piovani. Il 10 agosto Goran Bregovic, mentre l?11 toccherà a Luca Barbarossa e Daniele Silvestri, il 12 Gualazzi e il 13 Irene Grandi. Il 14 agosto Carmen Consoli, mentre Caparezza salirà sul palco a ferragosto e il 16 agosto chiusura con gli Africa unite. Spazio bambini Si chiama Città dei Bambini ed è lo spazio ricreativo, all?interno della festa, dove tutto è a misura di bimbo. ?Un programma interamente dedicato ai più piccoli ? aggiunge Gentili ? con giochi, laboratori e spettacoli teatrali, il tutto condito dalla bravura degli educatori di Legambiente. All?interno della piccola città spicca l?Ecocampo sport, un?area attrezzata che incrocia più discipline dove mettere alla prova le proprie capacità sportive: dal calcio al basket passando per il football americano, il surf e la streetdance. Un campo sportivo polivalente dove avventurarsi ogni giorno in una nuova disciplina, e dove imparare la vera cultura sportiva senza lasciare da parte l?aspetto ludico e ricreativo. Il 14 agosto Torneo di calcio tra le società sportive grossetane. Poco più in là si può provare il circuito cross per bici: un breve percorso all?aperto, gestito e curato da Legambiente e Fiab Grossetociclabile. Un luogo in cui i bambini da 6 a 10 anni possono divertirsi in sicurezza, scoprendo la mobilità sostenibile e imparando i primi rudimenti di educazione stradale grazie alla segnaletica presente sul piccolo tracciato in terra battuta. Ci sarà anche un grande Giardino musicale, dove improvvisarsi musicisti suonando la batteria, il basso, il tamburo e altri strumenti musicali fatti con materiale riciclato e messo a disposizione dei ragazzi. In più il Bosco del lupo, dove scoprire l?habitat di questo animale protetto, i laboratori didattici, le merende biologiche, le letture di gruppo e il teatro per bambini?. ScienzAmbiente ? festival dei ragazzi Una tre giorni di eventi, laboratori e giochi che s?intreccia con il calendario di Festambiente: è questo il festival nel festival che quest?anno Legambiente dedica ai ragazzi dai 5 ai 12 anni (ricor- diamo l?entrata gratuita alla festa fino a 12 anni). L?11, 12 e 13 agosto ScienzAmbiente propone laboratori di archeologia sperimentale, di falegnameria e costruzione di nidi, immersioni nel mondo delle api con tanto di smielatura e sugli elefanti fossili. Giochi spettacolari con Eduino, il robot-insetto completamente stampato in 3D, l?osservazione delle stelle, l?universo e i corpi celesti, e incredibili laboratori sull?accensione del fuoco e la fusione dei metalli. Notti bianche Quest?anno saranno ben tre le notti bianche. Si parte il 9 agosto con la notte bianca dedicata alla cultura e alla letteratura, in cui si esibirà il premio Oscar Nicola Piovani. Oltre a lui il reading ?La religione del mio tempo? di Pierpaolo Capovilla, frontman del Teatro degli Orrori, che porterà il pubblico tra le pagine di Pasolini nel quarantennale della morte. Tante anche le letture nella Città dei bambini e un ?misterioso? concerto al buio legato sempre alla let- Primo Piano ? 25 Primo Piano ???? Per la parte spettacoli, apertura con i Subsonica, poi Max Gazzè, il premio Oscar Piovani e Bregovic. Il 15 agosto Caparezza. Sul palco anche Consoli, Grandi, Gualazzi, Barbarossa, Silvestri e gli Africa unite teratura, oltre all?arpista Micol Picchioni, nota per le sue apparizioni su Web Notte di Repubblica Tv. Notti bianche anche il 15 e il 16 agosto, dove in giro per la festa ci saranno artisti di strada e band musicali fino a tarda notte. Inoltre in occasione delle notti bianche del 9 e 16 agosto l?entrata dopo le 23 sarà gratuita. Dove mangiare Mangiare a Festambiente? Non c?è che da scegliere! Dal Ristorante vegetariano più grande d?Italia, con ricette bio e a km zero, al ristorante Peccati di gola, situato sotto le stelle di un grande oliveto. Oppure la Stuzzicheria, che offre fresche insalate di farro e stuzzichini di verdure, o ancora gli hamburger del chiosco Il Maremmano, con carne bio maremmana. E in più i 4 bar per una breve sosta all?insegna di gelati bio, succhi e frullati freschi, mentre all?Officina dei sapori e alla Bottega De(l)gusto, saranno allestite degustazioni gratuite in cui farsi tentare dai prodotti tipici locali. ra dell?Università di Firenze. Cinema e Benessere ?Per chi avesse bisogno di relax ? sottolinea ancora Angelo Gentili ? il consiglio è quello di fermarsi allo Spazio Benessere, un angolo dedicato alla salute e al relax di corpo e mente, dove provare massaggi e terapie naturali. Ogni sera alle 21, invece, spazio al cinema d?autore all?aperto con la rassegna cinematografica Clorofilla Film Festival. Tra i film e documentari in programma anche Qui di Daniele Gaglianone sul movimento No-Tav, e la rassegna Agridoc, curata dall?associazione Terra e incentrata sul tema dell?agricoltura, realizzata in due serate dedicate?. I mercatini e la Casa ecologica E in più mercatini e mostre mercato, oltre al primo prototipo in Italia visitabile di Casa ecologica: una struttura ecosostenibile ed energicamente autosufficiente a bollette zero, visitabile all?interno della festa, realizzata in collaborazione con la Facoltà di architettu- La campagna Azzero C02 Inoltre per ridurre l?impatto ambientale all?interno delle strutture e delle aree di Festambiente ?vengono utilizzati ? precisa il Coordinatore ? materiali riciclati: ad esempio mobili e sedie in carta, pavimenti e rivestimenti derivati da pneumatici esausti, sala dedicata alle mostre totalmente insonorizzata per piccoli concerti, sculture in metallo estratto da oggetti destinati alla discarica o panchine e tavoli composti da plastica riciclata al 100%. All?interno della festa si differenziano i rifiuti raggiungendo il 90% della raccolta differenziata e si usano buone pratiche sia per il risparmio energetico sia per quello idrico. Anche le stoviglie dei ristoranti e dei bar sono in materiale biodegradabile e l?acqua viene servita solo in brocche di vetro. Tutto nell?ottica del rispetto dell?ambiente che ci circonda, per condividere e ribadire l?importanza di uno stile di vita sostenibile e consapevole. Grazie alla campagna Azzero C02, infine, le emissioni di anidride carbonica del festival vengono compensate tramite la produzione di carbonella riciclata in Cambogia?. Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it. Info e prevendite Box Office Toscana tel. 055 210804 -www.boxol.it/toscana oppure sul sito di Festambiente. 26 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 EVENTI Vinellando, un evento magico per chi ama la maremma ed il morellino di scansano di paolo MastRacca Fine estate come da tradizione all?insegna del Morellino di Scansano in quel di Magliano in Toscana, cornice per tre giorni dell?importante appuntamento con Vinellando. La ricca e variegata kermesse enogastronomica a base di degustazioni di vino e prodotti tipici, musica dal vivo, mercatini ed iniziative varie di scena quest?anno dal 21 al 23 agosto V inellando è un nome così accattivante che probabilmente ha rappresentato la parola magica per conquistare l?attenzione di chi ama la Maremma ed il suo vino più prestigioso, il Morellino. Dopo un successo in costante ascesa registrato nel corso di quindici edizioni ci si rende conto che Vinellando è ormai un evento che ha avuto la capacità di ritagliarsi uno spazio significativo e dopo avere intrigato e catturato esperti e profani del settore si appresta all?ennesimo salto di qualità. L?appuntamento è per il fine settimana dal 21 al 23 agosto a Magliano in Toscana, sede storica ed anche sede naturale della manifestazione. Non a caso il binomio vincente è quello tra il borgo di Magliano racchiuso all?interno delle proprie splendide mura ed il Morellino di Scansano, un vino che non ha bisogno di presentazioni essendo sinonimo di qualità ed eccellenza. L?organizzazione è curata ed organizzata dal comune di Magliano in Toscana e dalla Strada del Vino e dei Sapori e Colli di Maremma. Ovviamente una formula vincente non si cambia ma sono state predisposte alcune novità con l?intento di allargare ulteriormente gli orizzonti della manifestazione. Fra le novità più attese c?è il fatto che quest?anno saranno presenti tutti i vini doc della Maremma, un chiaro intento di rendere questo evento sempre più partecipato e contestualmente coinvolgere un territorio ancora più vasto rispetto a quello tradizionale. La manifestazione del 2015, edizione numero 16, si aprirà la mattina di venerdì 21 agosto con il concorso del miglior morellino annata 2013 finalizzato ad individuare i migliori tre Morellini ed il Morellino più tipico. Il difficile compito spetterà ad una giuria di esperti presieduta da Aldo Fiordelli, giornalista professionista e critico gastronomico. Componenti della giuria sono anche il giornalista Franco Ziliani ed il sommelier Antonio Stelli, nonché l?enotecario Marco Lenzi ed il ristoratore Marzio Ranieri. Notaio ufficiale di Vinellando è il dottor Bruno Gaudieri di Grosseto. La sera a partire dalle 21 Vinellando abbraccerà il proprio pubblico in piazza della Repubblica e piazza della Libertà con degustazione riservata in tale contesto esclusivamente al Morellino di Scansano. Nella scorsa edizione fu raggiunto un Primo Piano ? 29 Primo Piano ???? Si rinnova il binomio vincente tra il borgo di Magliano in Toscana racchiuso all?interno delle proprie splendide mura ed il Morellino di Scansano, un vino che non ha bisogno di presentazioni essendo sinonimo di qualità ed eccellenza risultato eccezionale, quello di avere venduto oltre duemila calici. Un numero impressionante, eppure tra gli organizzatori c?è la sensazione che un nuovo record potrebbe essere stabilito come ha dichiarato il sindaco di Magliano in Toscana Diego Cinelli con una punta di orgoglio unita ad un ottimismo che trova le fondamenta nella consolidata struttura di Vinellando. Il costo del calice, fermo da cinque anni, è pari a ? 5. Sabato 22 agosto in piazza della Repubblica e piazza della Libertà la degustazione è riservata ai vini rossi a cui per la prima volta al classico Morellino si affiancheranno altri vini doc della Maremma. Domenica 23 agosto a partire dalle 21 saranno predisposti appositi banchi d?assaggio in piazza della Repubblica 30 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 dove sarà possibile degustare i bianchi di Maremma. Nelle tre serate di Vinellando al centro enoturistico in collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma sarà possibile degustare piatti e prodotti tipici della Maremma accompagnata da vini locali. Questo il menù: Bruschette con l?olio del Frantoio Andreini, Zuppe di Maremma, Salumi e Formaggi della Cooperativa di Pomonte, Mozzarella di Bufala dell?Azienda Pallini, Crostata di Ricotta del Panificio Fantoni. Abbinamenti cibo e vino a cura dei sommelier AIS delegazione di Grosseto. Costo: ? 15,00. Fra le novità introdotte c?è anche la suggestiva opportunità di una degustazione accompagnata dalla musica in una location particolare come il Giardi- no del Torrione, proprio all?inizio delle mura di Magliano in Toscana. Tale appuntamento sarà curato dalle aziende del territorio e si annuncia particolarmente invitante sia per la particolarità del luogo e sia per l?idea di unire musica, vino e cibo che promette di soddisfare una vasta platea di visitatori. Inoltre durante l?intero week end di Vinellando ci saranno concerti di James King J, Dino Mancino e Le False Partenze oltre ad un?area appositamente riservata all?animazione con spettacoli di magia, burattini, bolle giganti con Ferruccio Bigi e gonfiabili di BobbiLandia Games, illusionismo e trucca bimbi nonché un mercatino dell?artigianato collocato nel centro storico. Insomma, Vinellando è un vero e proprio evento su cui il comune di Magliano in Toscana punta con sempre maggiore convinzione, decisione e coinvolgimento. Non a caso il sindaco Diego Cinelli spiega che sta lavorando ad un personale sogno nel cassetto: ?a mio avviso un collegamento tra Vinitaly e Vinellando sarebbe la naturale evoluzione di questo progetto. Vinitaly rappresenta la vetrina per eccellenza del vino nel mondo. Vinellando è una perla, per cui una sinergia tra Verona sede di Vinitaly e Magliano in Toscana cuore di Vinellando sarebbe auspicabile e rappresenterebbe un nuovo e forte impulso per il nostro territorio. Mi sono già incontrato con il sindaco di Verona Flavio Tosi per valutare il modo in cui poter interagire e la speranza è che il progetto che attualmente è allo stato embrionale possa realizzarsi?. Primo Piano EVENTI apritiborgo, quando la città diventa teatro, tra figure dell?anima, canti, incanti e meraviglie Tutto pronto per Apritiborgo ? ABC Festival uno dei più importanti e interessanti festival internazionali che utilizzano il teatro e la musica di strada per trasformare ogni angolo della città in un palcoscenico a cielo aperto. La kermesse di scena a Campiglia Marittima in Val di Cornia, Alta Maremma, quest?anno dall?11 al 15 agosto ? Quando la città diventa teatro, tra figure dell?anima, canti, incanti e meraviglie?. È il sottotitolo di un appuntamento ormai classico dell?estate maremmana che va sotto il nome di Apritiborgo ? ABC Festival, uno dei più importanti e interessanti festival internazionali che utilizzano il teatro e la musica di strada per trasformare ogni angolo 32 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 della città in un palcoscenico a cielo aperto. La città di cui parliamo è Campiglia Marittima in Val di Cornia, Alta Maremma, cornice ? quest?anno dall?11 al 15 agosto ? di una bella festa, giunta alla sua 11esima edizione, ricchissima di iniziative che fanno convergere nel borgo medioevale, al centro del Parco minera- rio, migliaia di persone, pescando a piene mani tra i turisti che riempiono il litorale della Costa degli Etruschi, del golfo di Baratti e del golfo di Piombino, ma in arrivo anche dalla zona delle Colline Metallifere, Follonica e più in generale dalla Maremma tutta, un popolo affamato di occasioni di intrattenimento, momenti enogastronomici, proposte cul- turali diverse e originali. Tutte cose che la manifestazione riesce ottimamente a mettere insieme. Anche per questa edizione è prevista la partecipazione di artisti di strada e musicisti, italiani ed internazionali, dei più svariati generi e delle più svariate discipline, uniti dal denominatore comune della qualità e della professionalità che daranno vita ogni sera (dalle 18 alle 24) ad una quantità impressionante di spettacoli disseminati nell?intera città. Ma Apritiborgo non è solo questo. È anche artigianato (con annesse lavorazioni dal vivo che si fanno esse stesse spettacolo) e proposte enogastronomiche a base di prodotti del territorio. Evento nell?evento sarà quest?anno ?SINTONIE - Apritiborgo-Expo: energia per la vita? un progetto che collega il territorio della Val di Cornia direttamente con l?Esposizione Universale di Milano e con i suoi contenuti: nutrire il pianeta, energia per la vita, un tema forte e impegnativo, che vuole trattare delle tecnologie, dell?innovazione, della cultura, delle tradizioni e della creatività legati al settore dell?alimentazione e del cibo, alla luce dei nuovi scenari globali e dei nuovi problemi, focalizzandosi sull?asse principale del diritto ad un?alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti gli abitanti della Terra. ?Il nostro progetto ? spiegano gli ideatori ? avrà come filo conduttore il cibo, declinato in molteplici forme, il cibo medievale delle origini di Campiglia Marittima, il cibo locale della tradizione gastronomica della Val di Cornia, il cibo di strada regionale, così come di strada è il nostro teatro, che alimenta lo spirito e il buonumore della gente?. Momento clou su questo fronte sarà l?iniziativa in programma il 9 agosto che pesca e recupera i piatti della tradizione medioevale di Campiglia Marittima e li offre nella cornice della Rocca. È la tradizionale CENA MEDIEVALE, un tuffo nel passato ? ricostruito anche nei costumi ?, ma anche nel presente, perché capace di riproporre piatti delle colture del territorio, valorizzando i piatti poveri. Il 10 agosto Campiglia Marittima si inchinerà invece a Bacco e festeggerà con la Toscana intera, CALICI DI STELLE, ospitando le migliori produzioni vinicole della Val di Cornia. ?Ma è dall?11 al 15 agosto che il progetto SINTONIE ? aggiungono gli organizzatori ? emanerà tutto il suo profumo ed avrà la possibilità di inebriare pancia e mente, corpo e spirito, in occasione proprio di Apritiborgo - ABC/FESTIVAL, quando coglieremo l?occasione per dare un taglio di originalità anche al percorso del cibo e della cucina, e saremo in SINTONIA, appunto, con l?Expo ma anche con il teatro di strada. Ci sarà infatti ?la piazza del cibo di strada? la ?street food square?, uno spazio che ambisce a divenire ?un evento nell?evento?, e crescendo potrà portare a Campiglia Marittima le peculiarità di varie regioni d?Italia. In questa prima edizione si potrà iniziare con i piatti toscani ? per eccellenza ? della cucina di strada come le trippe, la schiacciata con la sbriciolona, i crostini con lingua e poppa, ma anche i panini con il bollito. Ogni sera si rinnoveranno due sfide regionali, una volta tra piatti di terra e una volta tra piatti di mare. La via delle processioni giocherà anch?essa con il cibo e ospiterà una sorta di mostra, che nel suo insieme sarà come un grande libro appeso, ?Storie da mangiare?, che metterà in fila le illustrazioni e i testi di tutte le storielle che lo scrittore per ragazzi Alessandro Gigli, ha scritto in questi anni attorno al cibo: ?Di crude e di cotte!?, ?La favola del pane?, ?Briciole?, ?Il frantoio delle fiabe? e altre?. Tornando al festival e agli spettacoli, il programma 2015 non si discosterà da quanto già proposto nelle precedenti edizioni, ed utilizzerà appieno lo spettacolo popolare ed in particolare i contributi di clown, acrobati, marionettisti, Primo Piano ? 33 Primo Piano ???? Una bella festa, giunta alla sua 11esima edizione, ricchissima di iniziative che fanno convergere nel borgo medioevale, al centro del Parco minerario, migliaia di persone, pescando a piene mani tra i turisti che riempiono il litorale della Costa degli Etruschi, del golfo di Baratti e del golfo di Piombino, ma in arrivo anche dalla zona delle Colline Metallifere, Follonica e più in generale dalla Maremma tutta cantastorie, maghi, mimi, cabarettisti per dare vita ad un evento diffuso in tutti gli spazi del borgo medioevale. In ogni caso compito del folto carnet di appuntamenti ? più di cinquanta esibizioni ogni sera (dalle 18 alle 24) ?, che spaziano tra i più svariati generi, sarà quello di nutrire lo spirito, colorare gli stati d?animo, stimolare sorrisi. ?Ancora una volta, per l?undicesimo anno consecutivo ? sottolinea Rossana Soffritti, Sindaca di Campiglia Marittima ?, il nostro borgo si veste di arte e creatività con Apritiborgo, il festival del teatro e delle arti di strada che riempiono ogni vicolo e piazza per la soddisfazione di grandi e piccini. Se lo scorso anno con la decima edizione abbiamo potuto constatare il gradimento del pubblico per un evento ricco e composito ormai consolidato e atteso, quest?anno la mission del festival è quella di agganciarsi all?Esposizione internazionale di Milano e al suo tema ?Nutrire il pianeta. Energia per la vita?. Apritiborgo ha raccolto il messaggio che arriva dall?Expo 2015 e si presenta su questa scena con il progetto Sintonie: propone come forma di nutrimento sia quello per il corpo sia quello per la mente, attraverso la cultura degli spettacoli di strada e attraverso la tipicità e la qualità del cibo nella via del gusto e negli storici locali del paese. C?è poi un punto di incontro che mette insieme fisicamente cucina e spettacolo, il Cooking show in piazza Mazzini, con esperti e innovativi cuochi che si sfidano dando spettacolo, una novità. Anche quest?anno dunque benvenuti nel nostro borgo che per cinque notti è un teatro a cielo aperto, dove bravissimi artisti da ogni parte del mondo sapranno coinvolgere il pubblico e guidarlo alla scoperta della poesia e della bellezza delle antiche pietre sotto la lente d?ingrandimento della recitazione, della musica e del canto che assumeranno ora toni ironici ora poetici, drammatici, sarcastici o giocosi. Infine grazie a tutti coloro che si impegnano nella riuscita di Apritiborgo e Buon festival a tutti, vi aspettiamo!?. Queste le Compagnie partecipanti: Alchimie Musicali, Appiccicaticci, Arcambold, BadaBimBumBand, Bandaradan, Cirque Liquide (Svizzera), Compagnia dell?atto Comico, Compagnia del Rospo Rosso, Compagnia La Fabiola, Compagnia Sirteta, Doppio Incanto, El Bechin, Andrea Farnetani, Frederikk, Iede?s Corner, Maitù, Mr Dudi, Noidellescarpediverse, Matteo Pallotto, Teatro Mignon, Teatro Trabagai, Brunella Tegas, Terzostudio/Teatro dodici lune, Terzostudio/Veronica Gonzalez, Vieniteloracconto, Mariusz Wojtowicz (Polonia), Zastava Orkestar. Apertura biglietterie ore 18. Info: www.apritiborgo.it 34 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Primo Piano EVENTI l?estate a sorano è nel segno dell?arte, della storia e della cultura C?è tanta storia e cultura, e non potrebbe essere diversamente, dato il contesto, nell?estate di Sorano e Sovana, splendidi borghi dell?entroterra collinare maremmano nella zona del Tufo, che già di per sé meriterebbero una visita. A maggior ragione spulciando il ricco cartellone di eventi messo a punto dall?Amministrazione Comunale in sinergia con le associazioni del territorio U n modo diverso per ?leggere? e scoprire gli etruschi, con il loro fascino immutato; le ultime scoperte in campo archeologico che hanno portato a preziosi ritrovamenti della presenza longobarda; artigianato, modernariato e produzioni agroalimentari di qualità all?insegna dell?indissolubile legame fra cibo e ambiente. Sono questi i fili conduttori dei tre principali eventi (ma non certo gli unici) che caratterizzano quest?anno l?estate a Sorano e a Sovana. Come ogni anno è stata affiancata alla grande offerta turistico, culturale, ambientale che caratterizza Sorano e il suo territorio attraverso quello che viene definito ?un grande 36 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 museo all?aperto? (un museo vivo, un impasto di civiltà, di culture e di testimonianze diverse che hanno lasciato tracce profonde e ancora nitide), alcuni momenti espositivi in qualche modo complementari a questa offerta. la mostra ?EtrusChi in EuroPa 3d? Dall?11 luglio è aperta a Sovana, nel cuore del Parco Archeologico delle Città del Tufo, nei locali del Palazzo Pretorio, la mostra ?Etruschi in Europa 3D? realizzata da Historia Associazione per la Divulgazione e la Conservazione dei Beni Culturali d?Italia con la collaborazione tecnica della Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento. Un evento itinerante che rappresenta un eccezionale veicolo di promozione per i Musei e per i siti archeologici coinvolti. Completamente multimediale, la mostra si avvale della tecnologia anaglifica (occhiali bicolore) per consentire agli utenti di fare esperienze 3D dei principali siti archeologici etruschi, ricostruiti con la tecnologia del laser scanning cosi come essi sono nei siti originali. Il percorso si articola in molteplici sale dove una serie di grandi monitor e schermi racconta il mondo dell?antico popolo degli etruschi con spettacolari filmati, animazioni e immagini in 2D e 3D. Il rilievo e la modellizzazione 3D di tombe e oggetti etruschi sono state realizzate dall?unità 3D Optical Metrology di FBK diretta dall?Ing. Fabio Remondino. I modelli delle tombe sono stati visualizzati ad altissima definizione per consentire una formidabile esperienza ?immersiva? negli ipogei etruschi. I testi dei filmati e del catalogo, sono stati curati da Elisabetta Siggia e quelli del percorso e degli altri contenuti multimediali da Monica Silvestri dello staff Historia. All?interno dell?esposizione, postazioni Virtual tour, con visione su grande schermo, consentono di passeggiare alla scoperta delle Necropoli della Banditaccia di Cerveteri e di quella di Monterozzi a Tarquinia, di andare in visita virtuale alla tomba della Scimmia a Chiusi e al Parco Archeologico di Vulci e di vedere le spettacolari immagini della Tomba Francois a Vulci. È possibile visitare all?interno 32 tombe con visione a 360°. Etruschi in Europa 3D ha debuttato a Bruxelles nel 2012 per andare poi a Trento, a Stoccolma e al Castello di Santa Severa. Dopo le edizioni precedenti l?esposizione del 2015, curata in collaborazione con HISTORIA EDITORE, porta grandi novità rispetto a quella originaria di Bruxelles: tutto l?allestimento è rinnovato con l?apparato iconografico realizzato per la visione in 3D per mezzo degli occhiali anaglifici forniti all?ingresso. Per la prima volta in assoluto sarà presentata la ricostruzione virtuale in 3D della famosissima ?Tomba Francois? di Vulci con gli affreschi ricostruiti e riattaccati alle pareti. Saranno anche presenti le riproduzioni delle ricostruzioni delle tombe più importanti del Parco Archeologico di Vulci, presente per la prima volta nel percorso della mostra. Poco distante è a disposizione del pubblico, una full immersion nella Necropoli monumentale di Sovana con le sue vie Cave e la sua immortale Tomba Ildebranda a concludere, come meri- ta, un fantastico viaggio all?indietro nel tempo. Orario della mostra: tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Chiuso il Giovedì. la mostra ?il mEdioEVo osCuro di soVana? Sempre in occasione della manifestazione ?Notti dell?Archeologia? promossa dalla Regione Toscana quest?anno il Comune di Sorano in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e l?Associazione ?Cultura e Territorio? ha deciso di allestire una piccola esposizione che mostri al pubblico i primi importanti risultati della ricerca svolta a Sovana in località ?la Biagiola?, dove, a seguito di alcune campagne di scavo per il recupero di una villa romana, sono venute alla luce alcune tombe longobarde delle quali due hanno restituito il corredo. Il sito venne scoperto nel 2004 dai volontari del Gruppo Archeologico Torinese (G.A.T.), impegnati in una campagna di ricognizioni sul territorio dei comuni di Sorano, Pitigliano e Manciano, diretto dai funzionari della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana (SBAT) e resa possibile dal supporto logistico del Comune di Sorano. Tra i vari compiti c?era quello di verificare vecchie segnalazioni pervenute in Primo Piano ? 37 Primo Piano ???? Come ogni anno si è voluto affiancare alla grande offerta turistico, culturale, ambientale che caratterizza Sorano e il suo territorio attraverso quello che viene definito ?un grande museo all'aperto?, alcuni momenti espositivi in qualche modo complementari a questa offerta Soprintendenza e rimaste lettera morta: tra queste, quella di una villa romana, genericamente situata nella zona di Pianetti di Sovana. Dopo un capillare lavoro d?indagine presso la popolazione e una lunga serie di ricognizioni i Volontari del G.A.T. individuarono alcune strutture murarie, in parte realizzate in opus reticulatum. Tra il 2009 e il 2011, furono sempre i Volontari del G.A.T., sotto la direzione della SBAT, a effettuare due saggi di scavo che non solo confermarono la presenza di strutture di servizio pertinenti a una villa romana, ma individuarono anche la presenza di sepolture, alcune delle quali con corredo. A partire dal 2012 è iniziata una campagna di scavi coordinata dall?Associazione di professionisti ?Cultura e Territorio? (ACT) e sotto la direzione scien- 38 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 tifica della dott.ssa Maria Angela Turchetti funzionario responsabile di zona per la SBAT. Gli scavi hanno individuato numerose sepolture, evidentemente realizzate quando il sito era abbandonato e almeno parzialmente in rovina. Le tombe sono prevalentemente prive di corredo e le analisi del radiocarbonio ne hanno permesso la datazione all?alto medioevo (VII-X secolo). Il G.A.T. ha però potuto scavare anche due sepolture con corredo: la prima ha restituito alcuni elementi di cintura (rivetti e fibbie), uno scramasax, un coltellino, un pettine e una chiave e la seconda, doppia, con una riduzione della prima deposizione, ben 15 elementi da cintura (pendenti e fibbie) realizzati in agemina di argento e ottone. I motivi decorativi che vanno dal geometrico al secondo zoomorfo permettono una datazione alla metà del VII secolo d.C. e aprono un importante spiraglio sulla storia della campagna sovanese durante l?occupazione longobarda. L?area compresa tra Sovana e Montemerano, infatti, era occupata dalle aziende agricole del Duca di Lucca. Il rinvenimento di sepolture prive di corredo tra cui spiccano alcune deposizioni privilegiate potrebbe confermare l?esistenza di un insediamento stanziale e non prettamente militare. La mostra, allestita nei locali del Museo del Medioevo e del Rinascimento della Fortezza Orsini di Sorano, dal titolo ?Il medioevo oscuro di Sovana? intende presentare attraverso l?esposizione dei corredi funebri, come il terri- torio di Sovana fosse abitato, produttivo, addirittura vivacemente conteso tra Papato, Bizantini e Longobardi, aprendo, inoltre, uno spiraglio sulla vita quotidiana dei suoi nuovi abitanti e sui rapporti con la popolazione originaria. Ampio spazio sarà poi dedicato alla cultura materiale longobarda, con particolare riferimento, ovviamente, ai rituali funerari. La mostra inaugurata il 1 agosto resterà aperta fino al 4 ottobre. ?sorano ExPo-nE? il mEGlio di sé? Anche quest?anno la macchina della manifestazione ?Mostra Mercato? è partita e si appresta a dar vita alla sua 35esima edizione in programma dal 7 al 16 agosto. ?Mostra Mercato ? spiegano gli organizzatori ? oggi significa esposizione di prodotti dell?arte Artigianale con opere dell?ingegno e Agroalimentare con prodotti della terra lavorati da antichi saperi. Tema in stretto rapporto con la prestigiosa manifestazione di EXPO 2015 che si sta svolgendo in questi giorni a Milano, dal tema ?Nutrire il pianeta, energia per la vita?. Ci sembrava naturale allinearci alla stessa Manifestazione e poter mettere in evidenza quelle che sono le proprietà intrinseche del nostro vasto territorio, fatto di terre incontaminate e prodotti di biodiversità qualificate e di tradizioni locali che ne caratterizzano l?unicità?. Il 7 agosto infatti, la Mostra Mercato vedrà come ospiti d?onore le aziende del territorio che hanno in sé queste qualità: que anni, ma fino ad un certo punto. Perché il palcoscenico che la ospita, cioè le stradine, le piazzette e le cantine scavate nel tufo del centro storico oltre al Cortilone antico granaio e caserma degli Orsini, già di per sé rappresentano una forte attrazione e qualificano il rapporto fra chi realizza prodotti dell?artigianato oppure i prodotti della terra e poi li trasforma secondo regole antiche e la realtà ambientale. Anche in questo caso c?è una sorta di simbiosi fra produzioni e territorio. Ma la mostra è anche occasione di laboratori didattici, di vedere e scoprire come si crea (o come si ricicla), di conoscere tradizioni, usanze, modi di vivere che appartengono alla storia del territorio. Aziende Vitivinicole, Casearie e prodotti Biologici daranno sapore alla serata inaugurale, nella splendida cornice di Piazza Busatti allestita in tema per occasione. Questo sarà solo il primo di altri appuntamenti che seguiranno il giorno 11 e 13 agosto con altre degustazioni. Ma sarà solo un assaggio di quanto si svolgerà durante i dieci giorni della Manifestazione che mostrerà il meglio dell?arte dell?artigianato con dimostrazioni dal vivo lungo le vie del centro storico, fino ad arrivare al ?Cortilone? luogo magico per le sue caratteristiche architettoniche e per la sapiente esposizione di artigiani qualificati, dove l?arte si trasforma assieme a materiali naturali e di recupero, assieme a colori e profumi per restituirne un ricordo indelebile. La Mostra ogni giorno proporrà oltre a varie mostre d?arte, visite guidate e naturalistiche, laboratori di cucina tradizionale e dimostrazioni di antichi mestieri. Il 10 agosto saranno ospiti con la conferenza sull?astronomia illustri Astronomi e Astrologi, a seguire l?osservazione Astrologica del cielo di Sorano dalla terrazza panoramica del ?Masso Leopoldino? e alle ore 23.00 un saluto al cielo di Sorano con il lancio di colorate Lanterne. Il 15 agosto il tradizionale Concerto della Filarmonica ?G. Verdi di Sorano? diretta dal Maestro Daniele Pifferi e la Tombola di Ferragosto. Ogni sera la musica leggera, jazz blues e folk rock, sarà presente con gruppi musicali di livello, come il 13 agosto che avrà come ospiti il gruppo de ?I Leggera Elettric Folk Band? che presenteranno in ante- prima il loro ultimo CD con la partecipazione straordinaria di Simone Cristicchi. Il 16 agosto, giorno di chiusura della manifestazione, si svolgerà la storica Marcialonga da Sovana a Sorano arrivata alla sua 46esima edizione e per concludere in bellezza una serata tutta dedicata alla poesia di Clown e bolline per far sognare i bambini e perché no? anche gli adulti. La Mostra Mercato è un appuntamento particolare, che si ripete da trentacin- Dunque non sono scelte casuali quelle fatte dall?amministrazione comunale con la preziosa collaborazione dell?ATI che gestisce il parco archeologico della città del tufo, della Soprintendenza Archeologica della Toscana e della Pro Loco, solo per citare alcuni degli enti e delle associazioni attivamente impegnate. Non scelte casuali ma, al contrario, in stretta simbiosi con gli elementi culturali ed economici che caratterizzano Sorano, Sovana e il resto del territorio. Con l?obiettivo preciso di ?rafforzare? l?estate ma di andare anche e ben oltre. Primo Piano ? 39 Primo Piano EVENTI Estate al museo, tanti eventi anche ad agosto in giro per la maremma Entra nel vivo nel mese di agosto il ricco cartellone di iniziative che va sotto il nome di ?Estate al Museo?, proposto con il coordinamento dei ?Musei di Maremma?, la Rete museale della Provincia di Grosseto, in collaborazione con i vari comuni del territorio maremmano. La nostra consueta selezione E ntra nel vivo nel mese di agosto l?Estate al Museo ovvero il calendario di eventi messo insieme dalla Rete museale della Provincia di Grosseto articolato in concerti, conferenze, mostre, visite guidate, attività per bambini e molto altro ancora. Davvero tante le iniziative che si svilupperanno per tutto il periodo estivo fino a settembre, accompagnando turisti e residenti in un viaggio tra la storia, l?arte, le tradizioni, il gusto e il paesaggio della Maremma, raccontati attraverso i suoi musei. Proviamo a segnalarne qualcuna. Prima citazione per la mostra ?Uomini ed elefanti nella Maremma preistorica? inaugurata il 18 luglio scorso presso le Casette Cinquecentesche del Complesso del Cassero Senese di Grosseto. L?esposizione è la sintesi della scoperta avvenuta nel 2012 in località Poggetti Vecchi (Comune di Grosseto), dove è venuto alla luce un importante sito preistorico caratterizzato dalla presenza di resti riferibili a più individui di Paleoloxodon antiquus. A seguito di un protocollo d?intesa tra Soprintendenza e Fondazione Grosseto Cultura, una equipe interdisciplinare ha restaurato, catalogato, studiato e datato i resti archeologici. I lavori sono stati condotti dalla Cooperativa Atlante di Grosseto, sotto la supervisione dei tecnici del MiBACT, con il contributo di Ente Cassa di Risparmio di Firenze. La mostra vuole ripercorrere la storia e i passaggi salienti di questa scoperta, esponendo i reperti restaurati ed altri campioni provenienti dallo scavo, in un?ottica narrativa multidisciplinare. La esposizione ospitata nei locali delle Casette del Cinquecento grazie alla disponibilità del Comune di Grosseto rimarrà aperta fino al 31 dicembre con il seguente orario: dal 18 luglio al 31 agosto tutti i giorni (tranne il lunedì) dalle 19 alle 22. Dal primo settembre al 30 novembre, sabato dalle 17 alle 20. Dal primo al 31 dicembre, sabato e domenica dalle 17 alle 20. Ingresso 3 euro, gratuito bambini sotto i sei anni. Il biglietto della mostra dà diritto ad un ingresso ridotto al Museo Archeologico e d?Arte della Maremma, e viceversa. Seconda citazione per la mostra itine- Grosseto, Cassero senese rante Giobbe. La notte e il suo sole, che dopo aver concluso il suo itinerario nel nord Italia riscontrando un significativo apprezzamento è approdata dal marzo scorso a Pitigliano, al Museo di Palazzo Orsini, presso lo storico e monumentale palazzo, dove potrà essere visitata fino a domenica 30 agosto. Giobbe. La notte e il suo sole, realizzata dalla Fondazione Creberg con opere di Francesco Betti, pittore bergamasco ripercorre la vicenda biblica di Giobbe che attraverso situazioni drammatiche di privazioni, dolore e sofferenza giunge alla serenità. Attraverso tredici grandi tavole realizzate con tecnica mista su tela, caratterizzate da linee nette e marcate, l?artista Francesco Betti trasforma la parabola biblica di Giobbe in una metafora della vita dell?uomo. dell?ambiente si fonde perfettamente con le tante espressioni artistiche. Quattro gli spettacoli di scena nel mese di agosto tutti con inizio alle ore 21.30. Si inizia il 4 con ?Un Tango más?!? con Mirko Satto, bandoneon, Fabio Montomoli, chitarra, I tanghi più belli della tradizione argentina. Quindi martedì 11 sarà la volta di Meu Brasil, musiche e racconti da Bahia, Bossa Nova e musica brasiliana con Paolo Mari, chitarra classica. Concerto classico per la serata di martedì 18 New talent con Carlotta Dalia, chitarra musiche di Scarlatti, Sor, Castelnuovo tedesco. Infine martedì 25 spazio a Il violino virtuoso con Davide Alogna, violino, Musiche di Bach, Paganini, Teleman, Prokofiev. Biglietto ingresso: ? 5,00 a persona. Da segnalare a conclusione di ogni serata la degustazione (gratuita) di vini e prodotti tipici ?Made in Maremma? in compagnia con le aziende produttrici. Inoltre: tutti i giorni esclusi i lunedì visite guidate in barchino all?interno Giobbe. La notte e il suo sole Dalle mostre alle performance in site specific. Quelle de ?La Maison Rouge 2015?, rassegna di musica, teatro e tradizione alla sesta edizione a Castiglione della Pescaia. L?elegante Casa Rossa Ximenes e la Riserva Diaccia Botrona sono le ?cornici naturali? di questa articolata Rassegna, dove la bellezza Primo Piano ? 41 Primo Piano ???? E intanto la Rete museale si dota del Social Media Manager che si occuperà di gestire il sito web e le pagine social (per il momento la pagina facebook, ma a breve anche il profilo Instagram) al fine di ottenere attraverso precise strategie di web marketing e investimenti mirati un forte engagement di pubblico. della Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona (su prenotazione) alle ore 17:00 prima partenza e alle ore 18:30 seconda partenza; tutti i giorni esclusi i lunedì: dalle ore 16:00 alle ore 20:30 è possibile visitare il Museo Casa Rossa Ximenes. Infine, una segnalazione per i ?Lunedì dell?Argentario? l?iniziativa che l?associazione Accademia Mare Ambiente rivolge ai bambini dai 6 ai 14 anni con la collaborazione dell?Acquario Medi- Catiglione della Pescaia, Casa Rossa terraneo dell?Argentario di Porto Santo Stefano ed il patrocinio del Comune di Monte Argentario. Tutti i lunedì dei mesi di agosto (come già successo a luglio) i biologi dell?AMA aspettano i loro piccoli visitatori, in gruppi di minimo 4 partecipanti, nella struttura sul lungomare dei Navigatori di Porto Santo Stefano per insegnare loro le prime nozioni di biologia marina in modo divertente. Informazioni utili per conoscere e rispettare il mare per saperlo vivere al meglio. Le spiegazioni sono sempre accompagnate da attività pratiche stimolanti. Durante ogni incontro, viene effettuata una visita guidata dell?Acquario, ci sono laboratori didattici per imparare a riconoscere gli organismi marini e, per concludere la giornata, uscita in mare con maschera e pinne per avvicinarsi all?attività di snorkeling. Tutti i lunedì sono previsti due appuntamenti, il primo dalle ore 10.30 alle 13.00 e nel pomeriggio dalle 15.00 alle 17.30. rete dei musei, arriva il social media manager a comunicazione social per promuovere i musei e le loro attività connesse è al centro dell?attenzione dell?assemblea della Rete dei musei della Maremma. Dopo la app che è stata realizzata a tempo record nel mese di maggio per l?Expo di Milano, nella prima settimana di giugno dedicata alla Maremma, arriva il social media manager che si occuperà di gestire il sito web e le pagine social (pagina Facebook e a breve anche il profilo Instagram) della Rete museale. Una professionalità, quella del social media manager, necessaria per gestire al meglio l?immagine social della Rete museale e ottenere attraverso precise strategie di web marketing e investimenti mirati un forte engagement di pubblico. Una professionalità in grado di mettere in atto un piano strategico per potenziare la visibilità dei profili della Rete, allo scopo di favorire al massimo la conoscenza delle strutture museali, del L 42 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 territorio maremmano e dell?offerta culturale dei nostri musei, utilizzando le tecnologie disponibili nel campo della comunicazione. Per questa ragione la Rete ha stabilito di voler affidare la gestione del proprio sito web e della propria pagina Facebook ad un professionista del settore. L?incarico è stato conferito nei giorni scorsi dal Comune di Massa Marittima, che anche per il 2015 è stato confermato Centro di sistema dall?assemblea politica della Rete dei musei della Provincia e pertanto gestisce, per conto dei 18 Comuni grossetani aderenti, le risorse destinate ai progetti e le attività stabilite dall?assemblea e inserite nel progetto 2015. Il Comune di Massa ha emanato una procedura concorrenziale dai parametri molto precisi in termini di professionalità e competenze, ricercando, così come indicato dalla Rete, professionalità con comprovata esperienza nella gestione di pagine Facebook aziendali/territoriali e nella progettazione di strategie di web marketing per aumentare l?engagement dei profili social, con particolare attenzione all?esperienza nella promozione di eventi culturali. L?aggiudicatario del servizio è Nicola Carraresi, libero professionista, già social media manager per Maremma Toscana (ufficio turistico della Provincia di Grosseto), specializzato in strategia di marketing per il turismo e per i social media, strategia digitale, ricerca economica e marketing per il territorio. ?L?assemblea della rete museale che ho il piacere di rappresentare ? spiega il presidente della Rete, Giulio Detti ? ha deciso di investire fortemente sull?innovazione, con la consapevolezza che i social media sono strumenti fondamentali per fare rete e per promuovere il nostro territorio. Come sempre la Maremma si conferma eccellenza Toscana e territorio all?avanguardia?. Primo Piano EVENTI l?arte contemporanea è sbarcata a Follonica e sulle Colline metallifere Si chiama Migrazione - Itinerari di arte contemporanea a cura di Karin Gavassa ed è una mostra diffusa che si estende sul territorio delle Colline Metallifere con una serie di interventi concepiti per instaurare un dialogo con il paesaggio e con le strutture conservate, frutto di un percorso tra gli artisti e la specificità del sito L ?arte contemporanea è arrivata nel Parco Nazionale delle Colline Metallifere tra i comuni della provincia di Grosseto. Un itinerario che si snoda all?interno del territorio invitando il pubblico a migrare da un sito all?altro, alla scoperta delle opere temporanee e dell?archeologia industriale esistente. Una mostra diffusa che si estende sul territorio con una serie di interventi concepiti per instaurare un dialogo con il paesaggio e con le strutture conservate, frutto di un percorso tra gli artisti e la specificità del sito. ?Il progetto nasce per dare voce all?anno dell?Archeologia in Toscana ? sottolinea Barbara Catalani, Assessore alla Cultura di Follonica ? dove il nostro territorio vuole evidenziare l?archeologia industriale che lo caratterizza. Partito come un progetto che vede capofila il museo MAGMA di Follonica, l?idea si è poi spostata verso la messa in collegamento degli altri siti industriali e minerari del territorio coinvolgendo Scarlino, Gavorrano e Massa Marittima. Un itinerario, appunto che vuole sottolineare l?importanza della storia mineraria e siderurgica attraverso le installazioni site specific degli artisti invitati. Un pri- mo tentativo di valorizzare la grande diversità e straordinarietà del Parco Nazionale delle Colline Metallifere grazie alla delicatezza dell?arte contemporanea?. Artisti diversi, accomunati dal segno della cultura urbana e dell?arte pubblica, ma soprattutto dalla volontà di uscire dai luoghi deputati all?arte per avvicinare un pubblico il più vasto possibile e al tempo stesso chiamati a valorizzare, promuovere, diffondere il patrimonio dell?area del Parco delle Colline Metallifere e dell?archeologia industriale attraverso linguaggi contemporanei. Dalle installa- Progetto migrazione, le mostre a Follonica Dove si trovava l?11 settembre??. Questa è la domanda che un agente dell?FBI ha rivolto all?artista Hasan Elahi all?aeroporto di Detroit al ritorno di un viaggio oltreoceano, scambiandolo per errore con un uomo sospettato di attività terroristiche. Dopo essere stato trattenuto all?Ufficio Immigrazione, e nove test della verità che lo hanno scagionato da ogni accusa, Elahi ha deciso di dimostrare la propria estraneità ai fatti con un progetto che ha reso la sua vita continuamente tracciabile. L?artista ha infatti reso disponibile sul suo sito Internet i dettagli della sua quotidianità: migliaia di informazioni in tempo reale su orari, spostamenti, viaggi, ? 44 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 carte di imbarco, foto dei pasti consumati durante i voli, movimenti bancari. Un?enorme mole di dati condivisibile da chiunque abbia un accesso a Internet, un database multimediale pubblico, iniziato ben prima della diffusione dei social network come Facebook. Presentato per la prima volta a cura di Karin Gavassa alla Biennale di Venezia nel 2007 e a Torino negli spazi dell?ex Manifattura Tabacchi, The Orwell Project arriva al MAGMA e alla Pinacoteca di Follonica con nuove video installazioni site specific. La mostra si inserisce all?interno della manifestazione ?Toscana ?900? Piccoli Grandi Musei, curata da Antonio Paolucci e Carlo Sisi, sostenuta e promos- sa dall?Ente Cassa di Risparmio di Firenze, di cui la città di Follonica è capofila: un progetto interamente dedicato ai linguaggi artistici in Toscana che coinvolge oltre 100 musei con mostre, eventi, visite guidate e attività didattiche attraverso cui raccontare la storia di una regione e le sue molteplici espressioni culturali. Il lavoro di Hasan Elahi ? presentato nei principali musei internazionali come Centre Pompidou, Site SantaFè, e in conferenze al TEDGlobal e alla Tate Modern ? tocca i temi della migrazione, dei confini fisici e culturali, dell?utilizzo delle nuove tecnologie e del loro impiego nella nostra quotidianità. Si tratta di opere propriamente caratterizzate da una pro- instaura un dialogo con gli ambienti e con gli individui che li vivono. Ciò è percepibile nelle installazioni pensate come opere site-specific, ove vi è la ricerca di un?interazione tra l?espressione artistica, tradotta in presenza scultorea, e l?ambiente con il quale si rapporta. La musica rappresenta inoltre una componente essenziale ed è spesso inserita come parte integrante nelle sue installazioni, concorrendo al significato delle sue opere. La sua ricerca artistica è in continua evoluzione sia nella dimensione concettuale sia nella lavorazione della materia, la quale si costituisce di materiali tradizionali come il marmo, il gesso e la terracotta, ma anche di materiali innovativi come cemento, polistirolo, resine. Per il MAPS Museo archeologico di Portus Scabris, Puntone, Scarlino interviene sull?area esterna del Museo, con un progetto in cui è forte il segno scultoreo lasciato dagli anni della sua formazione presso l?Accademia di Belle Arti di Carrara e i numerosi laboratori artistici toscani. zioni di polistirolo di Matteo Maggio (MAPS Museo archeologico di Portus Scabris, Puntone, Scarlino), alla ricerca sul segno di Opiemme (Parco minerario naturalistico, Teatro delle Rocce, Gavorrano), fino alle sculture di carta e ceramica di Matteo ?Ufocinque? Capobianco (Complesso museale di S. Pietro all?Orto, Massa Marittima). Passando per le mostre riunite sotto il denominatore comune del tema delle migrazioni allestite a Follonica. spettiva glocal, che parte dall?elemento locale per parlare un linguaggio globale. I luoghi, le persone, le atmosfere entrano a far parte della mole di informazioni che il percorso artistico di Elahi contiene, diventando irriconoscibili nel contesto in cui le immagini sono raccolte traducendosi in video installazioni site specific. Negli spazi del MAGMA - Museo delle Arti in Ghisa della Maremma, The Orwell Project dialoga con gli allestimenti multimediali del museo da poco insignito del prestigioso premio DASA promosso dal Micheletti Award e dall?EMA (European Museum Accademy). Nato con la volontà di testimoniare la storia tecnologica, artistica e umana degli stabilimenti siderurgici di Follonica, il Magma è ospitato nei restaurati spazi del Forno San Ferdi- nando, l?edificio più antico della città, e si presenta come una scatola magica dove muri secolari convivono con moderne tecnologie multimediali. Un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio in uno straordinario monumento di archeologia industriale dove il lavoro e i conseguenti flussi migratori ad esso legato hanno fatto la storia della produzione toscana. L?allestimento prosegue nelle sale della Pinacoteca Civica con la videoinstallazione di Studio Azzurro Dove va tutta ?sta gente sotto il denominatore comune del tema delle migrazioni, sui cui è impostato tutto il programma culturale di Follonica per il 2015: ?190 milioni: secondo la World Bank tante erano le persone che nel 2005 vivevano in un paese diverso da quello di origine. Le grandi migrazioni sono forse la caratteristica più imponen- Matteo Maggio (Grosseto, 1983) Opiemme inizia il suo percorso nella Torino di fine anni Novanta con una ricerca ben precisa sulla poesia. Ma soprattutto con la volontà di portarla in strada, avvicinarla alle persone, studiando nuovi modi con cui proporla per svecchiarne la comunicazione. Nel 2013, tra gli altri progetti, crea un simbolico percorso di poesia di strada: ?Un Viaggio di pittura e poesia?, raccontato dall?americano Huffington Post. Il confine fra poesia e immagine è ciò te dell?età contemporanea. La globalizzazione dei mercati riguarda anche quella merce specialissima che sono i/le lavoratori/trici, ovvero donne, uomini e, spesso, bambini, che si spostano alla ricerca di condizioni di vita e di lavoro migliore?. ?Con questa affermazione il professor Marco Armiero, componente della commissione scientifica del MAGMA ? sottolinea Barbara Catalani, assessore alla Cultura del Comune di Follonica ?, presentava una bozza di progetto sul tema della Migrazione rispondendo alla nostra richiesta di avviare un processo di ricerca, sviluppo e approfondimento su un tema così delicato, ripreso poi dalla doppia mostra di Studio Azzurro e Hasan Elahi. Un progetto ambizioso, che spinge Pinacoteca e Magma verso una visibilità internazionale?. Primo Piano ? 45 Primo Piano ???? Follonica, Massa Marittima, Scarlino e Gavorrano sono le località interessate dal progetto, un vero e proprio itinerario che si snoda all?interno del territorio invitando il pubblico a migrare da un sito all?altro, alla scoperta delle opere temporanee e dell?archeologia industriale esistente che più interessa a Opiemme, in particolare come la parola possa trasformarsi in segno grafico arricchendosi di nuovi significati. Nella scenografica cornice del Teatro delle Rocce a Gavorrano, la poesia diventa segno con cui tracciare nuove immagini. Immagini da leggere, parole da guardare. Messaggi poeticamente espressi ma fruibili da tutti, grazie a interventi site-specific che uniscono le tecniche della street art con la progettualità dell?arte pubblica. Matteo ?Ufocinque? Capobianco (Novara,1981) fa della carta il comune denominatore dei suoi progetti, mutandone la funzione e trasformandola da supporto a mezzo di creazione. Anche questa pratica affonda le radici nel wiriting e nelle sue declinazioni urbane, per poi trasformarla in un processo installativo e scultoreo. L?intaglio della carta rivela grandi alberi formati da diversi livelli che si intrecciano, si sovrappongono e creano misteriose foreste urbane, invitando il visitatore a perdersi nell?immaginario delle sue scenografie in scala di grigio. Le sue installazioni sono scenografie-città in cui la luce riempie i ritagli, gli intarsi e il corpo stesso delle strutture, ricreando un ambiente idealizzato all?interno del percorso espositivo del Complesso museale di S. Pietro all?Orto a Massa Marittima. A Follonica, sotto il denominatore comune del tema delle migrazioni ? su cui è impostato tutto il programma culturale della città per il 2015 ? la Pinacoteca civica e il Museo Magma ospitano le mostre di Studio Azzurro Dove va tutta ?sta gente (fino al 5/9) e di Hasan Elahi The Orwell Project fino all?11/9) all?interno della manifestazione ?Toscana ?900? Piccoli Grandi Musei, curata da Antonio Paolucci e Carlo Sisi, sostenuta e promossa dall?Ente Cassa di Risparmio di Firenze, di cui la città di Follonica è capofila: un progetto interamente dedicato ai linguaggi artistici in Toscana che coinvolge oltre 100 musei con mostre, eventi, visite guidate e attività didattiche attraverso cui raccontare la storia di una regione e le sue molteplici espressioni culturali. Progetto promosso e sostenuto da Regione Toscana e Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Comune di Follonica, University of Maryland, Associazione culturale Passepartout. ?Siamo molto orgogliosi dell?avvio di questa esperienza ? conclude Marcello Stella, Sindaco del Comune di Scarlino ? visto che si tratta di un progetto con cui il territorio riesce a fare sistema, valorizzando attività culturali ed artistiche di cui siamo ricchi, nell?ottica della promozione del territorio e non solo delle singole realtà?. la mostra in breve PArCo NAzioNAle delle ColliNe MetAllifere (GroSSeto) MiGrAzioNe Itinerari di arte contemporanea a cura di Karin Gavassa iNAuGurAzioNi: 6 agosto - ore 18 Matteo Capobianco Ufocinque - Complesso museale di S. Pietro all?Orto, Massa Marittima (Gr) fino all?11 settembre 2015. Orari: martedì - domenica 16-19 46 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 ProSeGuoNo: 5 luglio>11 settembre - Hasan Elahi. The Orwell Project - Pinacoteca Civica e Museo Magma, Follonica 5 luglio>5 settembre - Studio Azzurro. Dove va tutta ?sta gente - Pinacoteca Civica, Follonica 17 luglio>11 settembre - Matteo Maggio - MAPS Museo archeologico di Portus Scabris, Puntone, Scarlino (Gr). Orari: martedì - domenica ore 10-13 / 17-20 1 agosto>11 settembre - Opiemme Parco minerario naturalistico, Teatro delle Rocce, Gavorrano (Gr) iNforMAzioNi: Museo Magma, Area Ex Ilva, apertura: da martedì a domenica 17.30-23.30 lunedì chiuso; tel. 0566 590027, info@magmafollonica.it Pinacoteca Civica, Piazza del Popolo - dal martedì alla domenica 17.30 - 20.00 / 21.00 - 23.30 Lunedì chiuso; tel. 0566 42412; pinacoteca@comune.follonica.gr.it Biblioteca Comunale Scarlino: Piazza Garibaldi - tel. 0566/38552 email: m.bizzarri@comune.scarlino.gr.it Primo Piano EVENTI ?ritratti di maremma, dall?archeologia alla Fotografia?, al via l?anteprima del progetto Tutto pronto per l?inaugurazione del progetto ?Ritratti di Maremma - dall?Archeologia alla Fotografia?, Istallazioni, Percorsi Culturali, Turismo, Enogastronomia ideato dall?associazione di promozione sociale ArchiviofotoGori di Grosseto con l?intento di promuovere il territorio con iniziative culturali di ampio respiro N el quadro delle attività di completamento del riordino dell?Archivio Fratelli Gori (oltre 100.000 negativi frutto dell?attività professionale dei fratelli Gori in Maremma dal 1911) tese a renderlo pubblicamente consultabile valorizzandone il valore documentario che rappresenta, l?Associazione di promozione sociale che gestisce tale archivio ha varato un nuovo progetto al via nel mese di agosto. Si tratta di ?Ritratti di Maremma - dall?Archeologia alla Fotografia?, Istallazioni, Percorsi Culturali, Turismo, Enogastronomia la cui anteprima verrà realizzata quest?anno presso il Museo Archeologico e d?Arte della Maremma di Grosseto e presso il Museo Archeologico Nazionale della Città di Cosa (Orbetello), per poi vedere concretizzata nel 2016 la restante parte dell?iniziativa. Una nuova modalità di fruizione del bene culturale Tutto muove dalla necessità di individuare nuove forme di fruizione del bene culturale da ?utilizzare? anche in chiave turistica, in un?ottica di valorizzazione delle emergenze artistiche che in questo angolo di Toscana certo non mancano. ?Da qualche anno in Maremma ? spiega l?ideatore del progetto Giovanni Gori ? si sta affermando una modalità di promozione del territorio che coniuga percorsi culturali ed enogastronomici, modalità che risponde a una precisa esigenza di fare del bene culturale una risorsa economica e una leva di sviluppo del territorio. Accade così che non sia raro degustare in un museo un vino 48 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 eccellente o un altro prodotto tipico e locale, oppure vedere l?allestimento di una mostra in un luogo apparentemente inconsueto come un agriturismo o una cantina. In questo modo luoghi un tempo visti esclusivamente come ?santuari della cultura? si animano oggi con esposizioni temporanee, eventi, presentazioni di libri, istallazioni di arte contemporanea e degustazioni, intercettando in questo modo un pubblico più vasto e meno specialistico. Questa contaminazione di temi, luoghi, prodotti è portatrice di molta attenzione e veicolo di crescita sia culturale che economica. Ed è a partire da queste considerazioni che l?Associazione Archiviofotogori intende proporre un insieme di percorsi tematici a forte valenza culturale e di grande interesse turistico per contribuire a valorizzare le risorse materiali e immateriali della Maremma?. Il progetto ?Ritratti di Maremma? Il progetto Ritratti di Maremma - dall?Archeologia alla Fotografia si articola in una serie di eventi espositivi allestiti contemporaneamente in più sedi, in cui disegni, fotografie, filmati ?illustre- ranno ? aggiunge Gori ? per quanto possibile in modo inedito il patrimonio storico e archeologico maremmano. In un percorso di approfondimento ideale saranno associate alla mostra visite guidate ai siti archeologici di riferimento. Le visite avranno una modalità di forte personalizzazione sulla base delle caratteristiche del fruitore. Personale specializzato potrà soddisfare le esigenze e le curiosità dell?esperto ma anche il desiderio di ?sapere? di fasce di utenti con una conoscenza non approfondita del tema. Durante il periodo di esposizione e per rispondere all?esigenza di intercettare al massimo il pubblico, saranno organizzati eventi per ciascuna sede: cene/degustazioni a tema, concerti, presentazione libri, proiezione di filmati. Ogni inaugurazione sarà un evento a sé stante nel quale, secondo la filosofia del progetto, saranno coniugati turismo, cultura e enogastronomia?. Gli obiettivi Se questi sono il quadro e le linee guida, è facile individuare anche gli obiettivi del progetto che a monte vuole: contribuire alla crescita della cono- scenza dei valori culturali del territorio da parte dei suoi abitanti; offrire ai turisti che già hanno eletto la Maremma a loro meta un valore aggiunto rispetto alle bellezze naturali del suo territorio; costituire un nuovo polo di attrazione di flussi turistici tramite un?offerta di ?servizi culturali-ricreativi?, la cui domanda risulta in espansione; innovare l?offerta turistica in modo che l?intero territorio sia meta di un turismo itinerante e diffuso, favorendo così la decongestione delle aree costiere a più alta concentrazione e problematicità; assicurare una fruizione regolamentata dell?area archeologica di Giannutri acquisita dallo Stato e parte integrante del Parco Nazionale dell?Arcipelago Toscano. Sono questi gli obiettivi del progetto. Le anteprime 2015 Il progetto, decisamente interessante, dunque si rivolge alle comunità e ai territori che ospitano i beni archeologici e storici oggetto delle mostre ed ai turisti che già hanno scelto la Maremma e si articola in dieci moduli che verranno proposti nel 2016 in cinque sedi espositive secondo un criterio di logica territoriale. ?In questo modo ? aggiunge Gori ? la sezione introduttiva, presente in tutte le sedi, sarà affiancata da un massimo di tre moduli relativi alle aree circostanti il sito della mostra. Il catalogo sarà invece unico e ricomporrà la globalità dei paesaggi archeologici maremmani permettendo di leggere le differenze a volte profonde fra una zona e l?altra, differenze dovute alle specificità geomorfologiche, alle vicende storiche, ma anche alla diversa intensità delle ricerche archeologiche?. Data la complessità e l?impegno richiesto dalla piena realizzazione del progetto, nel 2015, dal 14 agosto al 18 ottobre, verranno allestite due anteprime, a Grosseto nel Museo Archeologico e d?Arte della Maremma e ad Ansedonia (Orbetello) nel Museo Archeologico Nazionale di Cosa. Nella sede di Grosseto le fotografie dell?Archivio Fratelli Gori, affiancate da video e documenti di altra natura (stampe e disegni di viaggiatori, fotografie d?epoca da altri archivi e immagini attuali) illustreranno in modo riassuntivo il panorama archeologico dell?intera provincia. L?allestimento troverà sede nella Sala delle Statue, dove già le fotografie dell?archivio Gori illustra- Primo Piano ? 49 Primo Piano ???? Il progetto parte quest?anno con due anteprime in programma dal 14 agosto al 18 ottobre, a Grosseto nel Museo Archeologico e d'Arte della Maremma e ad Ansedonia (Orbetello) nel Museo Archeologico Nazionale di Cosa, per poi svilupparsi nel corso del 2016 con tante altre iniziative no le fasi di quel fortunato scavo rosellano. E sarà proprio Roselle a fare da sfondo all?evento musicale del 27 agosto, legato all?inaugurazione della mostra: un concerto di violoncello, voce e fisarmonica con i musicisti Michele Lanzini ed Emanuele Bocci dal titolo ?Di ferro e di fuoco?. Nella sede di Ansedonia (Orbetello) la mostra avrà un tema già più specifico: Cosa e l?ager Cosanus. Sarà quindi illustrato l?ampio territorio della città romana, che si spingeva dalla valle dell?Albegna fino al torrente Tafone e nell?interno fino a Marsiliana, ricchissimo di resti monumentali e oggetto di studi approfonditi almeno fin dalla metà del ?900. Le fotografie d?archivio saranno qui integrate in particolare dalla documentazione conservata negli archivi della Soprintendenza Archeologia della Toscana, che ha messo a disposizione gli ambienti del Museo e collabora attraverso l?opera della dott.ssa Mariangela Turchetti, funzionario archeologi- co di zona. Momento clou in questo caso, nel giorno dell?inaugurazione, nel tardo pomeriggio del 14 agosto presso l?Arx dell?area archeologica di Cosa, il concerto della violoncellista irlandese Naomi Berrill - From the Ground - Violoncello e Voce dall?Irlanda in un percorso unico da Nick Drake alla musica barocca passando per Ornella Vanoni e Pete Seeger. In entrambi i casi farà seguito un buffet di prodotti enogastronomici biologici. Le mostre 2016 Nel 2016 le mostre saranno allestite anche in altre sedi ed in particolare a Grosseto (?Maremma archeologica: le conoscenze archeologiche fra 7 e 800; scoperte e ritrovamenti; viaggiatori, disegnatori, fotografi?, sezione della mostra che sarà presente in ognuna delle cinque esposizioni proposte; ?Vetulonia. La scoperta di Vetulonia (1880). Isidoro Falchi fotografo?, ?Roselle. I resoconti dei primi viaggiatori; gli scavi degli anni ?40; ?60; ?80 del ?900? e ?Grosseto: Scavi a Grosseto dal 1978 al 2000; il Museo Archeologico?), Capalbio (?La valle dell?Albegna: Gli scavi di Tommaso Corsini a Marsiliana nel 1908; ricerche a Talamone; Saturnia; le fornaci di anfore alla foce dell?Albegna?, ?Il Medioevo. La Maremma dei castelli e dei monasteri: Capalbio, Capalbiaccio-Tricosto, Ansedonia, Talamone, Sant?Angelo Rovinato, Colognolum, centri dell?area del tufo?), Ansedonia (?Cosa e l?Ager Cosanus: Cosa e gli scavi dell?Accademia Americana (1948-2000); le mura; il porto. Il territorio della città e il ?paesaggio delle ville romane?. Orbetello etrusca. La via Aurelia. Gli scavi della villa romana di Settefinestre?, ?Le isole del Giglio e di Giannutri e il Monte Argentario: Le ville dei Domitii Ahenobarbi?), Sorano (?L?area del tufo: La necropoli di Sovana; le vie cave; Pitigliano; Poggio Buco; Sorano?, ?Il Medioevo. La Maremma dei castelli e dei monasteri?), Monte Argentario, Giglio e Giannutri (?Le isole del Giglio e di Giannutri e il Monte Argentario: Le ville dei Domitii Ahenobarbi?, ?Il mare ed i relitti: una serie di istallazioni ad alto valore scenografico che accolgano le visite guidate nel fronte dei porti di Giglio Porto e Cala Spalmatoio e nei traghetti che partono da Porto Santo Stefano?). Info: ARCHIVIOFOTOGORI | Via Derna n.4 GROSSETO (Italia) | Tel. 0564 27258 | www.archiviofotogori.com | foto@archiviofotogori.com 50 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Primo Piano EVENTI un?estate ricca di eventi con la Banca di saturnia e Costa d?argento l?istituto di credito ?amico? del territorio Sono decisamente tanti e tutti di rilievo gli eventi che la Banca di Credito di Saturnia e Costa d?Argento sostiene nei comuni di competenza a beneficio di turisti e residenti durante il periodo estivo, ma non solo, nel segno di quella vicinanza al territorio e alle persone che per l?istituto di credito si eleva a vera e propria mission statutaria C he estate sarebbe senza la Banca di Saturnia e Costa d?Argento? È una domanda che sorge spontanea a giudicare dall?impegno che l?istituto di credito mette ogni anno a vantaggio dei territori in cui opera e a sostegno dei vari soggetti attivi su questo fronte e delle relative manifestazioni che questi organizzano. Sono infatti numerosi gli eventi che le Amministrazioni comunali, le Pro Loco e le Associazioni dei Comuni di competenza della Banca di Saturnia e Costa d?Argento riescono ad organizzare, per intrattenere turisti e residenti, durante il periodo estivo (ma non solo), proprio grazie alle risorse garantite dall?istituto di credito. La Banca di Saturnia e Costa d?Argento, che in virtù del suo localismo, dedica un?attenzione particolare alla promozione del territorio e delle sue 52 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 tradizioni, fornisce anche quest?anno un contributo concreto finalizzato alla realizzazione delle diverse iniziative che animano l?estate maremmana. Oltre a sostenere le Pro Loco dislocate nei vari Comuni, la Banca è partner ufficiale da anni del Comune di Capalbio, dove affianca tutte le iniziative culturali e di intrattenimento che si svolgono nel borgo durante i mesi estivi. Qui, accanto alle manifestazioni istituzionali, la Banca supporta, in particolare, il Festival Capalbio Libri (1-8 agosto 2015), le esposizioni di arte e fotografia allestite presso le Sale Espositive della galleria Il Frantoio, la manifestazione Capalbio è Vino che unisce l?arte al buon vino e ai prodotti tipici delle aziende locali, il Premio Pittura Capalbio che ritorna dopo tanti anni ad animare le strade del borgo nel mese di set- tembre. Nel Comune di Manciano la Banca finanzia il ricco programma di eventi culturali proposto dall?Accademia del Libro di Montemerano e il tradizionale Palio delle Botti a Manciano, organizzato dal comitato Bottai Mancianesi ed in programma quest?anno nei giorni 29 e 30 agosto. Oltre che alla tradizione e alla cultura, la Banca è sempre attenta anche ai giovani e alle loro esigenze, tanto che per la prima volta quest?anno il Consiglio di Amministrazione ha deciso di sostenere l?edizione di luglio di Albinia En Tour, l?evento musicale giovanile più partecipato della zona che riunisce giovani da tutta la provincia e non solo. Una serata di musica, organizzata dalla Pro Loco di Albinia che si è svolta il 25 luglio a Torre Saline con la partecipazione di dj internazionali. Sempre in ambito musicale, la Banca sostiene anche tre Festival che continuano a crescere di livello ogni anno: il Morellino Classica Festival Internazionale di Scansano (6 giugno-30 agosto), il Saturnia Festival (agosto-settembre) Saturnia Festival Cartoon School Capalbio Libri e l?Orbetello Piano Festival ? Al Chiaro di Luna (1-23 agosto). Le tre rassegne propongono tutte appuntamenti da non perdere per gli amanti della musica classica e non solo e propongono in cartellone ospiti di elevato spessore artistico conosciuti a livello nazionale ed internazionale. In ambito sportivo, oltre a sostenere i settori giovanili di molte associazioni dilettantistiche presenti sul territorio, quest?anno l?Istituto sarà main sponsor assieme a Fincantieri di Snipe World Championship, i Campionati Mondiali di Vela classe Snipe che si terranno a Talamone dal 12 al 26 settembre prossimi. Un evento prestigioso di portata internazionale, organizzato dal Circolo Vela Talamone, che vedrà coinvolti 40 equipaggi juniores provenienti da dieci nazioni e 85 equipaggi seniores di 25 nazioni provenienti da quattro continenti. Per i più piccoli è già andato in archivio a Manciano il Cartoon Village (1012 luglio), una manifestazione di grande successo giunta alla sua terza edizio- Cartoon Village ne, sostenuta dalla Banca per il secondo anno consecutivo. Tre giorni in cui il mondo dei cartoons ha animato le vie del centro storico da mattina a sera con una serie di eventi e spettacoli che hanno coinvolto grandi e piccini. Nella serata di inaugurazione del 10 luglio scorso sono stati presentati a tutti i cartoni animati realizzati dalle scuole medie di Capalbio e Orbetello con il progetto Cartoon School, interamente finanziato dalla Banca e svoltosi durante l?anno scolastico appena concluso per sensibilizzare i ragazzi alla Cooperazione, alla Solidarietà e al Mutualismo. ?Dal primo gennaio ad oggi ? spiega il presidente Fernando Antonio Andreini ? sono stati elargiti quasi 100 mila euro, tra contributi e sponsorizzazioni dedicati ad associazioni, parrocchie, scuole, enti e pro loco che operano nei Comuni di competenza del nostro Istituto e tante richieste verranno esaminate da parte del Consiglio di Amministrazione della Banca nei prossimi mesi. Un sostegno economico importante volto allo sviluppo economico e sociale delle comunità di riferimento?. ?Oltre a questo ? aggiunge Andreini ?, anche per questo anno abbiamo rinnovato i contributi che diamo ai nostri soci che abbiano i figli che frequentano corsi sportivi e scuole di musica convenzionate con il nostro Istituto. Pratichiamo uno sconto del 20% sulla quota di frequenza annuale, da intendersi come un sostegno alle famiglie del nostro territorio. Di grande importanza sociale, poi, è anche il contributo che il Consiglio ha deliberato nei mesi scorsi a favore della Società Cooperativa Semproniano 79 che gestisce la casa di cura per anziani a Semproniano. Un accordo che permette di supportare la struttura per cinque anni consecutivi, a partire dall?anno in corso, attraverso l?erogazione di un contributo importante volto a favorire le opere di ristrutturazione e ampliamento dei locali?. In effetti, tutto questo non avviene per caso, ma è frutto della vicinanza (eletta in questo caso a vera e propria mission statutaria) della Banca di Saturnia e Costa d?Argento, alle persone e ai territori in cui la stessa opera: un filo Primo Piano ? 53 Primo Piano ???? Fernando Antonio Andreini: ?Dal primo gennaio ad oggi sono stati elargiti quasi 100 mila euro, tra contributi e sponsorizzazioni dedicati ad associazioni, parrocchie, scuole, enti e pro loco che operano nei Comuni di competenza del nostro Istituto? diretto, incentrato sulla mutualità e sul localismo, che si materializza attraverso una rete di 14 filiali che conoscono personalmente famiglie e imprese e per questo sanno prevenirne i bisogni e soddisfare le richieste tempestivamente. Nonostante la congiuntura economica non sia delle migliori ?noi continuiamo a fare, anche in questo momento di transizione ? sottolinea la direttrice Laura Biagianti che allargando il tiro ci aiuta a contestualizzare il quadro di riferimento ?, quello che abbiamo sempre cercato di fare al meglio, ossia fare banca per sostenere il territorio e l?economia locale, creando sviluppo per tutta la comunità?. ?Il 2014, malgrado le iniziali speranze di ripresa, è stato un anno ancora Fernando Antonio Andreini molto difficile per le famiglie e per il tessuto economico del nostro Paese. Nonostante questo, la nostra Banca ha raggiunto comunque risultati soddisfacenti in ordine alle voci di bilancio che contano: utile netto (di poco superiore al milione di euro), raccolta (oltre i 338 milioni di euro con un incremento dello 0,93%), impieghi (277 milioni di euro con un incremento del 2,20%), patrimonio aziendale (che ammonta a euro 56.859.459)?. Infine, uno sguardo al futuro che sempre nelle parole di Laura Biagianti può essere migliore se affrontato con la consueta logica mutualistica e di squadra che contraddistingue il credito cooperativo. ?Il 2015 ? rileva la Direttrice ? sembra evidenziare dei timidi Laura Biagianti segnali di ripresa. I presupposti per una ripartenza ci sono tutti. Il mercato delle fonti di energia, da cui tutti siamo così fortemente dipendenti, offre di nuovo prezzi bassi. La politica monetaria della BCE fortemente espansiva sta portando un tasso di cambio favorevole alle nostre imprese e tassi di interesse bassissimi nel confronto storico. Dobbiamo essere tutti consapevoli che per uscire dalla crisi la strada da percorrere è ancora lunga e dobbiamo essere pronti al cambiamento e accoglierlo favorevolmente, cercando di trarne un vantaggio comune. Dobbiamo imparare ? conclude ? ad essere resilienti e a ?fare rete? assieme, sperimentando nuovi assetti che riescano a garantire un futuro migliore per tutti?. la Banca di saturnia e Costa d?argento Credito Cooperativo a Banca di Saturnia e Costa d?Argento Credito Cooperativo con Sede Legale a Saturnia e Sede Amministrativa a Capalbio, si compone di 14 ?liali dislocate in 7 Comuni, con 19 Comuni di competenza territoriale, oltre 70 Dipendenti, 17 mila clienti circa e un ?patrimonio sociale? composto da oltre 4.000 Soci. Le 14 ?liali si trovano ad Albinia, Capalbio, Capalbio Scalo, Fonteblanda, Manciano, Marsiliana, Montemerano, Orbetello, Pescia Romana, Porto S. Stefano, Porto Ercole, Saturnia, Scansano, Semproniano. L 54 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 I dati economici del bilancio chiuso al 31.12.2014 e approvato dall?assemblea dei soci il 10 maggio scorso, nonostante il periodo di congiuntura economica sfavorevole, sono confortanti per l?Istituto di credito: il patrimonio netto risulta pari a 57 milioni di euro, la raccolta si attesta sui 338 milioni di euro e gli impieghi raggiungono i 277 milioni. L?utile netto è pari a un milione di euro. Questi i nominativi eletti, sempre nell?assemblea dei soci il 10 maggio scorso, per il Consiglio di amministrazione che passa da 13 a 9 membri: Fernando Antonio Andreini (Presidente), Maria Cristina Bani, Massimo Barbini (Vice Presidente), Marcello Cherubini, Carlo De Simoni, Isaldo Ferrarese, Alessandra Piccini, Gianfranco Venturi e Valter Vincio. Per il collegio Sindacale questi i nominativi scelti: Presidente Roberto Comandi, Sindaci effettivi Riccardo Palombo e Silvia Rossi, Sindaci Supplenti Filippo De Pirro e Claudia Rabai. Questi i componenti del nuovo Collegio dei Probiviri: Presidente Avv. Paolo Sanchini (designato dalla Federazione Toscana BCC), Membri effettivi Avv. Alessandro Bertolini e avv. Michele Greco; Membri supplenti Avv. Giuseppe Ignazio Nicosia e Avv. Simone Pistelli. STORIA storie di leggi razziali e persecuzioni ebraiche nelle parole di Elena servi Pitigliano Ci sono storie che si fa fatica a raccontare, tanto crude e dolorose sono state per chi le ha vissute in prima persona. La Shoah ovvero lo sterminio del popolo ebraico durante il Secondo Conflitto Mondiale rappresenta forse il caso più drammatico e sconvolgente nella storia dell?umanità. Ne sa qualcosa Elena Servi, l?ultima rappresentante della comunità ebraica di Pitigliano di MaRco azzolini « Per favore, perché non posso andare a scuola?». Elena Servi è rimasta l?ultima rappresentante della comunità ebraica di Pitigliano. Questa piccola donna, dallo sguardo limpido e deciso, custodisce, con amore e devozione, i ricordi e la memoria di una comunità ormai sparita. Da tempo, ha assunto con forza l?impegno di mantenere in vita a Pitigliano il ricordo, permettendo così, alle generazioni future, di conoscere e non dimenticare una parte importante della storia del paese e della gente ebrea. Questo è il racconto della sua vita, un racconto pacato, confidenziale, che descrive realisticamente la sventura che si è abbattuta sulla gente di religione ebraica negli sfortunati anni della guerra, senza però abbandonarsi all?odio verso gli aguzzini. «Avevo solo otto anni quando mio padre rientrò a casa in un giorno del settembre 1938 e mi disse: Elena Servi ?Elena, tu non puoi andare a scuola quest?anno!?. Ricordo benissimo che i suoi occhi erano umidi di lacrime mentre mi diceva queste parole, era un uomo rude ma dal cuore d?oro. Ero piccola e non capivo perché non potevo più andare a scuola come tutti gli altri bambini, miei amici, ma alle mie insistenze mio padre ribadì che non c?era nulla da fare. Io continuai a studiare prima con un insegnante ebreo, poi in una scuola che si trovava praticamente in un corridoio ed era frequentata da soli studenti ebrei come gli insegnanti. Mio padre spesso si disperava: ?Noi siamo italiani!? diceva - ?Siamo con- Primo Piano ? 57 Primo Piano ???? Il racconto del dramma che si è abbattuto sulla gente di religione ebraica negli sfortunati anni della guerra, nelle parole di Elena Servi, una piccola donna, che ha vissuto sulla sua pelle l?infamia della discriminazione razziale e da tempo impegnata a mantenere in vita a Pitigliano il ricordo, permettendo così, alle generazioni future, di conoscere e non dimenticare una parte importante della storia del paese e della gente ebrea. vinti patrioti italiani, durante la prima guerra mio padre è stato un eroe decorato in battaglia, spero proprio che tutto ciò finisca!?». Sono tante le domande che ancora oggi Elena Servi si fa. «Ho sofferto tanto per questa discriminazione, spesso, da un balcone, guardavo gli altri bambini nel cortile della scuola che giocavano festosi parlando con il loro insegnante, io non potevo. Perché io non potevo? Con l?introduzione delle leggi razziali tutto quello che gli ebrei possedevano, da un terreno fino ad un apparecchio radio, veniva confiscato. I matrimoni misti erano proibiti così come l?accesso di ebrei a funzioni o impieghi pubblici. Medici, avvocati e altri professionisti ebrei potevano lavorare solo con clienti della loro comunità. I nostri amici non potevano avere il permesso di invitarci a casa loro e anche ai nostri vicini era proibito giocare con noi. Pitigliano, il Ghetto 58 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Elena Servi Molta gente che prima ci salutava ora non ci rivolgeva più la parola, qualcuno comunque ci dimostrava sempre la sua solidarietà. La mamma di una mia amica, che prima era solita portarci al cinema, dove ora non potevo più andare, un giorno mi portò a casa un gelato, non ho mai assaggiato una cosa più buona di quel gelato. Mio padre aveva un negozio di tessuti, ma poteva vendere solo agli ebrei e sulla vetrina aveva dovuto esporre la stella di David». Poi il racconto si infittisce di ricordi e si carica di emozioni ancora vive, nonostante siano passati più di settant?anni? «Un pomeriggio, mia madre ed io eravamo in cucina a giocare alla battaglia navale, improvvisamente entrò mio padre e disse: ?Giocate ora perché non so se lo potrete fare più!?. Le leggi razziali italiane in vigore dal 1938 al 1943 permettevano agli ebrei di restare nelle loro case al contrario delle leggi tedesche, che poi entrarono in vigore anche in Italia. Così, l?11 novembre al pomeriggio, dovemmo lasciare la nostra casa e mio padre dovette abbandonare la sua attività perché eravamo stati avvertiti che i tedeschi stavano per arrivare in città. Partimmo tutti insieme, mia madre, mia padre, i miei due fratelli e mia nonna di 90 anni, in un primo tempo fummo ospitati dalla famiglia Conti, ma dovemmo presto scappare perché i Conti era- no stati denunciati. Il vecchio Conti ci aiutò ad arrivare nel Lazio, a Farnese, molti uomini ci hanno aiutato ed infine ci rifugiammo nell?edificio di una vecchia dogana, ma anche da lì, dovemmo scappare perché vi si erano rifugiati due prigionieri evasi ricercati dai tedeschi. Mio padre era disperato, era il 31 dicembre del 1943 e nevicava come non ho visto più nevicare. Ci mettemmo di nuovo in cammino, con mia madre che soffriva di un glaucoma e stava molto male. Così chiedemmo ancora aiuto alla famiglia Conti che ancora ci dette una mano. Alla fine ci sistemammo in una caverna scavata nel tufo fuori da Pitigliano di proprietà di un contadino che disse di stare calmi e di non farsi vedere. La grotta era usata dai muratori come deposito e ci trovammo della legna per accendere il fuoco e, poco lontano trovammo una fonte per l?acqua. Nel marzo di quell?anno sapemmo che la guerra stava per finire, gli americani erano sbarcati ad Anzio ma non tornammo a Pitigliano fino al 14 giugno del 1944, non avevamo più una casa, tutto era diverso, ma il nostro Calvario era finalmente finito, potevamo ricominciare?». Un ringraziamento particolare a Dino Seccarecci che mi è stato di grande aiuto nei contatti con la signora Elena. M.A. Primo Piano AMbIENTE dalla Pompa Vivarelli alla Pompa Eolica italia, quando la storia? ritorna nel presente Corsi e ricorsi storici, ovvero quando la storia rivive nel presente. Sintetizziamo così l?installazione nella città di Grosseto ? e per la precisione nel rondò tra via Uranio e Via Aurelia Nord nell?ambito di un progetto di riqualificazione urbanistica voluto dal Comune ? di una pompa a vento, stile Vivarelli, realizzata dalla ditta Pompa Eolica Italia L a Maremma ha tanti simboli: i butteri, il cinghiale, i cavalli, la natura selvaggia e? le pompe a vento. Sembrerà strano ma è proprio così. Ormai da tempo è entrata nell?immaginario collettivo, al punto da identificarsi con la nostra terra, anche la famosa e storica pompa a vento Vivarelli che nel secolo scorso ha picchiettato il paesaggio maremmano di tralicci e pale che con l?andare del tempo hanno finito per fondersi con il contesto ambientale nel quale sono andati ad inserirsi e nel quale per un lunghissimo periodo hanno svolto funzioni di primaria importanza per l?economia del territorio. Perché ne parliamo? Da qualche mese una pompa in tutto simile a quelle realizzate decenni addietro dalle Officine Vivarelli è apparsa anche in città nel rondò tra via Uranio e Via Aurelia Nord a corredo di un fontanile su progetto di riqualificazione urbanistica del Comune di Grosseto. L?ha realizzata la ditta Pompa Eolica Italia con sede a Giuncarico (Gavorrano) che sul filo della memoria ha deciso di fare un tuffo nel passato e di tornare a costruire le pompe a vento così come si costruivano una volta e con le stesse finalità di sollevamento delle acque attraverso appunto il vento, sia pure ovviamente con una tecnologia diversa, ultramoderna e funzionale. La notizia anche per i risvolti storici, economici, sociali e per certi versi sentimentali, quasi da amarcord, ci ha incuriosito e per questo abbiamo contattato la ditta Pompa Eolica Italia. Ci racconta qualcosa di più l?amministratrice Elena Montagnani. Allora Elena, come nasce l?idea di installare in città una pompa a vento, uno dei simboli di Maremma? Nella città di Grosseto fortunatamente ci sono persone che hanno compreso l?importanza storica della Maremma, 60 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 dalla nascita ad oggi ossia le sue tappe fondamentali. Soprattutto ciò che è stato compreso è l?attaccamento alle proprie radici e tradizioni. Un gesto come questo simboleggia l?orgoglio di ciò che non deve essere perduto né dimenticato. Molti hanno capito che la pompa eolica è riuscita a dare progresso anche nelle parti più remote e abbandonate. Molti altri hanno capito l?importanza della pompa eolica per favorire l?acqua per gli esseri umani e animali. Aspetti non banali che hanno portato la Maremma ad essere ciò che è oggi: ovvero una terra meravigliosa apprezzata in tutto il mondo. Senza acqua tutto questo non sarebbe potuto avvenire. E quale altra città, se non Grosseto, poteva rappresentare meglio di altre la pompa eolica simbolo riconosciuto dalle nuove generazioni grazie ai suoi antenati? Facciamo un passo indietro e parliamo della storia delle pompe a vento e della loro importanza per l?economia rurale di una volta. In Italia la pompa eolica, che da più di due secoli ha incessantemente fornito acqua nelle zone rurali e aride dei grandi paesi in via di sviluppo grazie al suo semplice meccanismo di sollevare grandi quantità d?acqua dai pozzi con la sola forza del vento, è conosciuta con il nome di pompa a vento o anche mulino a vento. Tale macchina eolica si distingue dalle altre, oltre che per la sua originalità e semplicità di funzionamento, anche per il suo fascino particolare che, in connubio con l?ambiente in cui essa si trova, ha attirato da sempre l?attenzione e la curiosità dei molti che l?hanno fatta divenire una delle icone delle comunità rurali. Con il tempo le pompe eoliche sono comparse nelle stampe fotografiche e anche nell?ambito cinematografico dove vengono rappresentate in ambienti caratteristici interessati dalla necessità di trovare una soluzione ad uno dei problemi comuni all?uomo ovvero l?approvvigionamento idrico. La storia degli aeromotori è molto interessante. Bisogna arrivare negli Stati Uniti dove nel 1854 un macchinista del Connecticut Daniel Halladay realizzò il suo primo modello di mulino a vento per pompare l?acqua che differiva dai mulini classici perché sfruttava a pieno l?energia del vento grazie ad un timone multi direzionale che permetteva alla testa di ruotare di 360° per quindi seguire prontamente il vento ad ogni suo cambiamento di direzione e l?elica, munita di molte pale, era proporzionata rispetto alla torre. Tale elica in alcuni modelli si poteva aprire o chiudere meccanicamente a seconda della forza del vento che si trovava ad affrontare. Di queste macchine ne vennero prodotte in serie centinaia e Halladay, che dette il suo nome al mulino a vento e alla sua impresa, ne fece la sua fortuna. Essendo in legno però questi modelli non garantivano una lunga durata nel tempo ed avevano bisogno di molta manutenzione; fu così che tempo dopo nacque il primo modello di aeromotore interamente in acciaio con il primo sistema di autolubrificazione delle parti meccaniche. Una delle prime fabbriche che si occupò della produzione di aeromotori in acciaio per il sollevamento dell?acqua fu la famosa ?Aermotor? di Chicago attualmente sempre produttiva che riuscì a realizzare il modello di aeromotore per eccellenza avente elegante design e precisione tecnica. Sulla scia dell??Aermotor? nacquero e si succedettero diverse imprese che si impegnarono come questa a produrre ed installare aeromotori seguendo criteri tecnici di funzionamento standardizzati, la dove ce n?era bisogno, fino ai giorni nostri. Nel secolo scorso anzi anche prima, un ruolo importante in tema di pompe a vento l?ha svolto anche la Maremma? Con il tempo gli aeromotori si sono diffusi un po? in tutto il mondo grazie a coloro che, interessati ed appassionati a queste macchine eoliche, hanno fondato nuove fabbriche e ditte disposte a lavorare sodo per portare acqua anche negli angoli più remoti della terra. Una tra queste terre è proprio la nostra affascinante Maremma grossetana dove la Ditta Vivarelli nel 1872 pose le sue basi nel centro di Grosseto ossia in via Mazzini per poi trasferirsi in via Senese in posizione decentrata a causa dell?aumento delle richieste dei mulini a vento. Succedettero alla Ditta Vivarelli la Tozzi e Bardi fondata da due tecnici che avevano lavorato a loro volta presso la fabbrica Vivarelli. Veniamo al presente ed in particolare alla vostra proposta commerciale. Qual è la filosofia di Pompa Eolica Italia? Il team di Pompa Eolica Italia opera nel settore delle energie rinnovabili ormai da dieci anni. Alcuni dei nostri progetti sono stati premiati dalla Regione Toscana nel 2012 anno nel quale ci è stato assegnato il logo di riconoscimento per le buone pratiche eco efficienti. Su questa falsariga abbiamo continuato a lavorare preoccupandoci anche delle problematiche inerenti alla salvaguardia del nostro territorio tramite interventi a basso impatto ambientale e risparmio energetico. Così lavorando è stato molto facile imbattersi sulle pompe eoliche. I nostri modelli si distinguono da quelli vecchi perché hanno il traliccio verde e la ruota gialla che si confondono bene nelle nostre sterminate campagne. Quali sono le applicazioni della pompa eolica nel presente. Insomma chi potrebbe essere interessato ad installare una pompa eolica oggi? Primo Piano ? 61 Primo Piano ???? L?opera è stata installata dalla ditta Pompa Eolica Italia con sede a Giuncarico (Gavorrano) che sul filo della memoria ha deciso di fare un tuffo nel passato e di tornare a costruire le pompe a vento così come si costruivano in passato e con le stesse finalità di sollevamento delle acque attraverso appunto il vento, sia pure ovviamente con una tecnologia ultramoderna e funzionale. Le applicazioni sono variegate. Si va dagli allevamenti ittici alle aziende agricole e fattorie, dai piccoli orti oppure orticolture hobbistiche, ai bacini finalizzati da aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti d?acqua. Senza contare anche l?effetto pubblicitario che la pompa eolica, simbolo di un ambiente pulito ed ecologico è in grado di trasmettere. Quali sono i vantaggi dei vostri modelli? Rispetto al passato sono cambiate molte cose. Tra i vantaggi dei nostri modelli abbiamo sicuramente la maggiore efficienza del funzionamento meccanico-idraulico, la semplicità di mantenimento e la sicurezza autonoma dell?impianto in caso di avversità meteorologiche. Dettagli tecnici un tempo poco affrontati, oggi pienamente curati anche in base all?esperienza e all?uso delle nuove tecnologie. Una cosa da non sottovalutare è anche la qualità dei materiali utilizzati e la facile manutenzione da effettuare una volta 62 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 all?anno. Oltre a ciò le nostre macchine sono: patentate, certificate CE, collaudate in laboratorio e hanno superato tutti i test di revisione sotto sforzo. La vostra gamma da quanti modelli è composta? I modelli da noi proposti sono essenzialmente 5. Differiscono l?uno dall?altro in base alla profondità del pozzo che si vuole raggiungere e alla portata d?acqua che necessita. La profondità minima è di 3 m. fino a 90 m. e la portata d?acqua min. è di 250 lt/h e massima di 60.000 lt/h. Il primo modello, il più piccolo, è denominato W-1806 (è quello montato nella Città di Grosseto di cui parlavamo all?inizio, ndr) ed è caratterizzato dalla semplicità d?installazione e da un?ottima efficienza. È particolarmente indicato per l?irrigazione di giardini, orti, il ricircolo d?acqua per piccole peschiere e stagni ornamentali e l?abbeveraggio dei piccoli allevamenti. Con un traliccio alto 6 metri, il mulino a vento può essere montato senza l?ausilio della gru. Subito dopo abbiamo il modello W3009 ovvero la pompa eolica comunemente più acquistata insieme alla W5015 nella nostra linea di prodotti. Il suo impiego è indicato per chi deve far fronte al sollevamento, allo stoccaggio, all?irrigazione e distribuzione di medie e importanti quantità d?acqua all?interno di poderi, allevamenti e aziende agricole. Poi abbiamo la W-4012 che può sollevare e fornire grandi quantità d?acqua. Questa pompa eolica è uno dei migliori prodotti in vendita della nostra linea, perché è sufficientemente potente e utile per molteplici applicazioni. La pompa eolica W 5015 è il modello mirato a soddisfare grandi esigenze idriche. Per le sue imponenti dimensioni e la sua potenza è il sistema più adatto al riempimento di bacini per l?irrigazione, per aziende caratterizzate da vaste colture, per regolare i livelli dei corsi d?acqua e dei grandi stagni all?interno di parchi naturali. In questo modo la pompa sostituisce radicalmente gli onerosi complessi di pompaggio a trifase. Infine abbiamo la pompa eolica W7015 capace di estrarre acque sotterranee in maniera ecologica anche a profondità rilevanti. In molti progetti da noi realizzati il surplus di acqua estratta è stata poi stoccata in un grande serbatoio che funge da riserva e approvvigionamento per parchi e distese agricole di notevole importanza. Info: www.pompaeolica.it storia dell?eolico in maremma e della mitica pompa a vento Vivarelli ?energia eolica in Maremma ha una storia autorevole ed affascinante, collegata al suo sviluppo ed alla sua ?redenzione?. Dobbiamo immaginarci un vasto territorio che negli ultimi anni dell?800 era ancora invaso dalle paludi, anche se l?azione delle bonifiche lorenesi aveva un po? cambiato il paesaggio: i principali canali erano stati già realizzati, tuttavia la maggior parte dei terreni sulla costa non erano ancora utilizzabili neanche per il pascolo brado. Alcuni imprenditori intravidero in questo far west della Toscana delle potenzialità, ed a poco prezzo acquistarono grandi latifondi: è il caso dei Vivarelli nella zona dell?Uccellina, dei Ricasoli intorno al Capoluogo, dei Collacchioni a Capalbio, i Guicciardini a Lattaia, i Bicocchi a Follonica, ed altri. La voglia di rendere produttive le loro proprietà, unita all?ebbrezza che in quell?epoca si respirava dovuta all?arrivo della ferrovia, dell?illuminazione pubblica, di nuove e più moderne macchine agricole, resero i latifondisti maremmani dei veri pionieri. Essi infatti osservavano attraverso i giornali ed i loro viaggi come in altre parti del mondo si provvedeva a risolvere gli storici problemi legati ai territori più difficili, ed attraverso la tecnica riuscire a bonificare, ad avere acqua dolce in ambienti salmastri, ed a dissodare terreni mai lavorati. Così Bettino Ricasoli fece arrivare da Londra al porto di Castiglione della Pescaia delle gigantesche e preistoriche macchine agricole a vapore, che per altro ebbero vita breve, dato che i suoi operai, terrorizzati all?idea di essere sostituiti dalle macchine, provvidero a guastarle; inutile dire che nessuno fu in grado di aggiustarle. Le più moderne tecniche di bonifica venivano attentamente studiate nei Paesi Bassi e riproposte in Maremma, e dagli Stati Uniti, in particolare dal Texas, arrivò un?invenzione semplice ma efficacissima per tirar su dai pozzi artesiani l?acqua dolce, indispensabile per abbeverare il bestiame ed irrigare le culture. Su un traliccio alto circa 10 mt venivano poste pale con raggio di 6-7 mt, ad intercettare i venti che avrebbero azionato il semplice meccanismo per far risalire la preziosa acqua dolce dal terreno. La costa già era punteggiata di molini, Foto Cesare Moroni L ma poiché avevano pale fisse, per entrare in azione bisognava che ci fosse il vento giusto. L?intuizione di fabbricare pompe orientabili, le cui pale si muovevano con qualsiasi vento, fu di Raimondo Vivarelli, che creò nel 1872 una officina nel centro di Grosseto, in via Mazzini; fu grazie alle bonifiche ed a questi silenziosi giganti che le desolate pianure maremmane sono diventate salubri e verdi. La prima pompa fu impiantata a Talamone, nei terreni di Jader Vivarelli, imprenditore a noi noto per il mausoleo che ancora spicca nel cimitero di Talamone, realizzato da un altro protagonista della Maremma di fine ?800: l?architetto Lorenzo Porciatti, massimo interprete locale dell?eclettismo. Iniziò così l?epoca delle pompe Vivarelli, che hanno caratterizzato per un lungo periodo il paesaggio Maremmano e poi italiano, per proseguire la loro benefica invasione in Africa: Libia, Egitto, Eritrea e Somalia, dove l?acquedotto di Mogadiscio era da esse azionato. L?officina di Raimondo Vivarelli crebbe fino ad avere 150 dipendenti, fu spostata su via Senese e fu poi guidata dai suoi figli ed infine dal nipote che portava il suo stesso nome, ingegnere e docente all?Università La Sapienza, mancato nell?estate dello scorso anno a 90 anni. Due tecnici, Tozzi e Bardi, che avevano lavorato presso l?officina acquistarono la ditta e portarono avanti la produzione fino al 2007. Le pale eoliche che hanno dato prosperità alla Maremma hanno aperto le porte alla tecnologia moderna; tuttavia guardando la nostra campagna spesso vediamo le pompe ancora in piedi, orgogliose protagoniste della nostra storia. Fabiola Favilli Primo Piano ? 63 Primo Piano ITINERARI inaugurata l?altana di Poggio delle sugherine, un affaccio strepitoso sulla maremma È un affaccio strepitoso che offre la possibilità di ruotare lo sguardo a 360° sulla Maremma tutta, dal mare all?entroterra, quello che è stato inaugurato il 2 luglio scorso all?interno della Tenuta agricola dell?Uccellina nel Parco della Maremma. Parliamo de ?L?altana di Poggio delle Sugherine?, nuovo belvedere collocato all?interno della Tenuta Agricola, in località Collecchio, a servizio dei sentieri C1 e C2 È stata ufficialmente inaugurata il 2 luglio scorso per iniziativa della Tenuta agricola dell?Uccellina e del Parco della Maremma ?L?altana di Poggio delle Sugherine?. Si tratta del nuovo belvedere collocato all?interno della Tenuta Agricola, in località Collecchio, a servizio dei sentieri C1 e C2. L?opera, realizzata dall?Ente Parco in sintonia e in collaborazione con la Tenuta agricola dell?Uccellina, rappresenta uno straordinario punto di osservazione, da cui è possibile cogliere ogni sfumatura panoramica sul versante di Porticciolo ? Le Cannelle. L?affaccio in effetti è proprio strepitoso. Qui da un?altezza di pochi metri al di sopra della sommità di Poggio alle Sugherine è possibile posare lo sguardo a 360° su scorci strepitosi di Maremma: dal mare, alla costa, all?entroterra pianeggiante e collinare. Al taglio del nastro hanno partecipato, oltre ai proprietari dell?azienda, i vertici di Legambiente, gli amministra- tori di Grosseto, Orbetello e Magliano in Toscana e direttore e presidente del Parco della Maremma. Gli itinerari, in questo angolo di area protetta, sono tre ? denominati C1, C2 e C3 dove la ?C? sta per Collecchio ? e collegano l?entroterra maglianese al mare. Non solo. Nelle proprietà Petroni e Vivarelli-Colonna si snodano percorsi a cavallo e in carrozza. Stiamo parlando di luoghi di incomparabile bellezza, con importanti siti archeologici come i resti abitati di Torre Alta e Torre Bassa, collegati all?Abbazia di San Rabano. E ancora il porticciolo naturale di Cala di Forno e la Dogana. Significative le parole del dottor Fabio Petroni, proprietario dell?azienda Agricola dell?Uccellina, che sottolinea ? a proposito di quest?ultimo investimento ? l?approccio collaborativo con il Parco. ?Abbiamo un giardino selvaggio di una bellezza stravolgente, che in 15 anni ? in collaborazione con l?ente ? abbiamo valorizzato al meglio. Noi Nelle foto la splendida visuale dall?altana delle Sugherine Primo Piano ? 65 Primo Piano ???? L?opera, realizzata dall?Ente Parco in sintonia e in collaborazione con la Tenuta agricola dell'Uccellina, rappresenta uno straordinario punto di osservazione, da cui è possibile cogliere ogni sfumatura panoramica sul versante di Porticciolo - Le Cannelle crediamo ad una dialettica positiva e costruttiva. Oggi, infatti, sia le realtà pubbliche che private sono consapevoli della necessità di offrire al territorio opportunità di crescita e occupazionali. In tale prospettiva il Parco della Maremma può rappresentare l?alfiere del rilancio economico e punto di riferimento per lo sviluppo del territorio?. Nelle foto l?altana delle Sugherine ?Il Parco ? commenta il presidente Lucia Venturi ? negli ultimi anni non ha mai rappresentato un elemento di chiusura alla possibilità di sviluppo territoriale ma al contrario un?opportunità di crescita in un?ottica di sviluppo del turismo ecologico, proprio come sta facendo la Tenuta dell?Uccellina. In questo contesto nel 2012 abbiamo inau- gurato gli itinerari C1 e C2, volano di nuove iniziative di marketing territoriale. E adesso procediamo con l?altana, che è davvero strepitosa per ciò che offre alla vista?. A conclusione della conferenza stampa è seguita una degustazione delle delizie firmate Tuscany Corner. la tenuta agricola dell?uccellina a Tenuta Agricola dell?Uccellina è un Agriturismo ubicato nel cuore della Maremma Toscana. Immerso nel verde del Parco Regionale della Maremma su una superficie di 400 ettari che vanno dalla campagna al mare, rappresenta la scelta ideale per tutti coloro che vogliono vivere un?esperienza al tempo stesso rilassante e rigenerante, a contatto con la Natura, gustando alimenti buoni e sani provenienti da allevamenti locali e da agricoltura biologica. L?ubicazione esclusiva rende la Tenuta la naturale chiave di accesso alle moltissime attività che si possono praticare, a cominciare ad esempio dai percorsi Trekking, a cavallo e in bicicletta. La vicinanza al mare offre l?opportunità di usufruire di calette esclusive delimitate da coste selvagge, dove immergersi in acque cristalline. Un Agriturismo unico nel suo genere per la posizione e la bellezza delle risorse naturali, che mette a disposizione dei propri ospiti due diverse soluzioni di L 66 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 accoglienza 7 appartamenti autonomi in stile rustico toscano situati presso il Podere Giobatta e 10 diverse tipologie di Suite, realizzate presso il Podere Giulia. Agricoltura rigorosamente biologica e allevamento sostenibile fanno della biogastronomia il fiore all?occhiello della Tenuta, che si pregia di carni maremmane proprie, ortaggi, frutti, olio, vini, miele e tante altre prelibatezze alimentari prodotte in loco e a filiera corta dalle aziende agricole del circondario ispirati dalla stessa filosofia e amore per la terra. La Tenuta Agricola dell?Uccellina è anche ristorante La Torre del Gusto che si avvale della collaborazione del Circolo dei Buongustai del noto Chef Fabio Campoli, ?Vitelli Parco di Maremma? marchio della carne prodotta nell?azienda biologica certificata, Tuscany Corner l?emporio della tenuta con una selezione di prodotti genuini, pronti per la tavola, per lo più della stessa azienda ma non solo, Circolo Ippico Uccellina struttura interna che organizza corsi di equitazione e passeggiate a cavallo con la possibilità di percorrere suggestivi itinerari tra boschi e campagne della Maremma accompagnati da esperte guide equestri. Info: Tenuta Agricola dell?Uccellina, Località Collecchio, 38 Magliano in Toscana (Grosseto), tel. +39.0564.597104 | wvw.tenutauccellina.it Primo Piano DONNE DI MAREMMA le ?donne di magliano?, un coro tutto al femminile che canta e incanta! Nel nostro consueto spazio dedicato alle Donne di Maremma questo mese non parliamo di una figura singola, ma di un coro. Si tratta delle Donne di Magliano un coro tutto al femminile guidato da Carla Baldini e formato da donne fortemente legate dalla passione per il canto e per le tradizioni popolari, di età compresa (un caso forse più unico che raro) fra i nove e i settant?anni. di dianoRa tinti A dagiato su un bel poggio che come una sentinella guarda il mare e l?Argentario, ancora protetto dalle sue possenti mura, Magliano in Toscana mantiene intatta la capacità di sorprendere ed affascinare, con ogni sfumatura e particolarità. Pervaso dal fascino semplice ma prorompente della tradizione e di una solida cultura contadina che traspare dal genuino orgoglio dei suoi abitanti, Magliano e tutto il suo territorio che, non dimentichiamo, comprende anche gli incantevoli borghi di Montiano e Pereta, è ben consapevole di condividere con la storia e la natura che lo circonda qualcosa di raro e prezioso: una ricchezza inestimabile di esperienze e tradizioni che oggi più che mai affascina e cattura. Ed è proprio tra le stradine, i vicoli stretti e tortuosi, i chiassi e le piazzette di questi borghi che offrono singolari visioni panoramiche sulla campagna maremmana che ha preso forma un?idea, poi concretizzatasi nel coro ?Donne di Magliano?. ? Marem- Un coro sicuramente particolare, formato soltanto da donne fortemente legate dalla passione per il canto e le tradizioni popolari, che ho voluto ospite in questa rubrica perché, mi sono detta, chi meglio di loro può rappresentare le Donne di Maremma? Ecco che allora sono andata a cercare le protagoniste per conoscerle e farmi raccontare la loro storia. Non potendolo fare, per ovvie ragioni logistiche e di tempo, con ognuna di loro, ho contattato la Presidente, Luciana Tei di Montiano e la direttrice del coro, la nota cantante e musicista grossetana Carla Baldini. Iniziamo con te Luciana che sei la presidente di Donne di Magliano. Vuoi raccontare ai nostri lettori da chi è composto questo coro? Luciana - Prima di tutto ti ringrazio, Dianora, per aver pensato a noi. Poi passo a raccontarti del coro che è nato circa tre anni fa ed è composto da donne tutte maremmane, provenienti da Magliano, Montiano e Pereta. Le ?Donne di Magliano? Siamo ventuno donne, venti le originarie alle quali se n?è aggiunta un?altra l?anno scorso. Purtroppo Patrizia Tarlati, che era anche una nota ed eclettica artista cresciuta alla scuola di Niki De Saint Phalle ed aveva collaborato alla realizzazione del Giardino dei Tarocchi, ci ha lasciato prematuramente. Colgo l?occasione per ricordarla: il suo carattere schietto, la sua solarità ed arte rimarranno sempre dentro di noi e nell?anima di questi territori. Noi le abbiamo dedicato una canzone, ?Una e nessuna?? (parole di Cristiana Milaneschi, musica di Carla Baldini) (C?è un attimo di silenzio, certe cose non si metabolizzano in fretta? ndr) Hai fatto bene a ricordarla Luciana, fra l?altro anch?io la conoscevo bene? Un saluto Patrizia, ovunque tu sia. Ma, come ha detto qualcuno, lo spettacolo deve andare avanti? Luciana - Sì? continuando posso aggiungere che la caratteristica di questo coro è quella che le componenti non sono assolutamente professioniste, ma normalissime donne accomunate dall?a- more per la propria terra e dalla voglia di superare l?individualismo per fondersi e imporsi come unica entità, Donne di Magliano, appunto. C?è una coesione fantastica, comprensione, rispetto e l?abbattimento di tutte le barriere. Qual è l?età media? Luciana - Le componenti hanno un?età fra i nove e i settant?anni. In pratica cantano insieme tre generazioni di donne e questo è bellissimo. C?è un caso in cui cantano suocera, nuora e nipote di nove anni; poi c?è un?altra giovanissima di undici anni. Avevate già avuto esperienze di canto? Luciana - Solo una noi canta ne ?I Madrigalisti di Magliano?, ma la maggior parte non aveva mai cantato prima. Tutto però è andato avanti spontaneamente, per gradi, con grande soddisfazione da parte di tutte noi. Ci siamo lasciate andare a questa nuova esperienza con fiducia, intessendo o riallacciando rapporti personali; pensa che fino a poco tempo fa le prove venivano fatte a casa mia, a Montiano, e lo dico proprio per far capire ancora meglio l?entusiasmo con cui tutte noi viviamo il coro. (A questo punto interviene Carla Baldini, ndr) Dì pure Carla? nonostante i tuoi numerosi impegni, so quanto tu sia legata a questo progetto? Carla - Ammetto che questo progetto mi sta molto a cuore, per diversi motivi. Lo definirei innanzi tutto un esperimento sociale vero e proprio, unico e prezioso: nel panorama della coralità nazionale non esistono molti cori con queste caratteristiche. Qui si sono incontrate donne diverse per età, idee, appartenenza sociale, ma unite dalla medesima provenienza territoriale (Magliano, Montiano e Pereta) e dallo stesso, potente desiderio di provare nuove esperienze sia come donne che come portatrici di una tradizione culturale e musicale. All?interno del coro si sono instaurati preziosi rapporti di amicizia, solidarietà e condivisione. Per me è fonte di enorme soddisfazione professionale vedere il progressivo miglioramento nella voce, nell?into- Primo Piano ? 69 Primo Piano ???? Donne di Magliano è nato come progetto di Vox Mundi Festival che ogni anno esprime una produzione originale come forma di collaborazione più ampia nel territorio. Doveva essere un concerto unico a conclusione di una laboratorio sulla voce, ed invece è andato avanti? nazione, nel ritmo e nella presenza scenica di tutte le donne del gruppo. Ma, facendo un passo indietro, qual è stata la scintilla che ha fatto nascere il gruppo? Carla - Donne di Magliano è nato come progetto di Vox Mundi Festival che ogni anno esprime una produzione originale come forma di collaborazione più ampia nel territorio. Diciamo che doveva essere un concerto unico a conclusione di una laboratorio sulla voce, ed invece è andato avanti. Le donne non hanno voluto rinunciare a questa opportunità; spontaneamente si sono riunite ed hanno costituito una associazione Luciana Tei 70 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Le ?Donne di Magliano? musicale chiedendomi di rimanere a seguire la loro preparazione vocale ed a dirigere il coro. A volte le cose migliori nascono proprio così, senza alcuna intenzionalità. Cosa cantate? Carla - Cantiamo la musica popolare e di tradizione toscana: ?La leggera?, ?Violina?, ?La mamma ?un vole?, ?La Malcontenta?? Inoltre abbiamo in repertorio molte canzoni originali che parlano della nostra terra di Maremma scritte a quattro mani con Cristiana Milaneschi (L?Olivo della Strega, La bella Marsilia, Norma-per non dimenticare, Una, nessuna?) con Leonardo Culicchi (Son Carbonaio), con Massimo Ciani (Son l?Alluvione) o prese in prestito da cantastorie come Mauro Chechi (Tiburzi, Pia de? Tolomei). Perché questo nome? Carla - Beh, scelsi questo nome perché suonava bene, ricordava il famoso romanzo di Mario Tobino ?Le libere donne di Magliano?. (In realtà l?autore non si riferiva a Magliano in Toscana, ma alla località di Maggiano, piccolo centro nei pressi di Lucca, ndr). Fra l?altro, una delle Donne si chiama Libertaria! Un bilancio ad oggi? Carla - Senza ombra di dubbio in tre anni siamo cresciute moltissimo. Partite in sordina ci siamo già esibite in una trentina di concerti, con collaborazioni significative. Dopo Ginevra di Marco abbiamo cantato con il gruppo còrso degli Zamballarana, poi con Pamela Villoresi per un progetto sull?Alluvione ad Orbetello e con David Riondino per uno spettacolo sull?Olivo della Strega a Magliano. Cominciamo ad essere conosciute anche fuori dal territorio e a giugno siamo state in Emilia ospiti delle Mondine di Novi ed abbiamo avuto il piacere di cantare con loro: è stata una emozione enorme esibirsi con il coro di musica popolare italiano più famoso al mondo. Per il prossimo 19 di Agosto siamo state invitate al concerto di Ambrogio Sparagna al Giardino del Frontone ad Orbetello: altra collaborazione assai importante, poiché Sparagna è un punto di riferimento imprescindibile nella musica popolare italiana. Lo scorso giugno siamo state invitate a cantare per il compleanno del Parco della Maremma, che ha festeggiato i suoi 40 anni alla Spergolaia. Bene, allora ora direi di arrivare al punto focale. Luciana, vuoi dire tu ai nostri lettori chi sono le Donne di Magliano? Luciana - Certo? eccole? oltre a me ci sono: Cristiana Milaneschi, Letizia Lorenzini, Nadia Bonini, Giulietta Mazzolino, Mirella Trapassi, Giovanna Comandi, Laura Comandi, Isangela Pinna, Sabrina Sestini, Lanciotta Giagnoni, Monia Benedetti, Mara Poli, Egle Pacini, Raffaella Adigetti, Libertaria Adigetti, Lorella Capitini, Anita Bassanelli, Emilia Alessi, Camilla Alessi, Daniela Gabrielli. E sempre nel nostro cuore Patrizia Tarlati. E ultimi, ma non ultimi i nostri musicisti: Paolo Mari alla chitarra ed Andrea Frosolini al violino. Primo Piano AZIENDE AL TOP | Storie di imprese e di imprenditori di Maremma ?Corte degli ulivi?, ospitalità d?eccellenza, nella magia dell?anfiteatro naturale del marruchetone Semplicità, unita all?eleganza rurale, così difficile a farsi e così ricercata: è la sintesi della ?Corte degli Ulivi?, il piccolo gioiello di Giulia Savio custode ed architetto naturale, anima e fondatrice, di questa bella struttura, un moderno e funzionale agriturismo situato nel cuore della storica Fattoria del Marruchetone a Roselle, Grosseto, Maremma. P rima furono gli avi, provenienti dalla alta valle del fiume Albegna, stanziati in quelle zone fin dal 1.600, a rendere bella la Fattoria del Marruchetone ? siamo a Roselle (a pochi chilometri Grosseto) ?, poi vennero i nonni ed i genitori di Giulia Savio, l?attuale proprietaria, custode ed architetto naturale, anima e fondatrice, nel cuore della fattoria, del delizioso insediamento, raro modello di uso postmoderno di case ed annessi rurali, chiama- Giulia Savio 72 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 to, con giusta grazia ?Corte degli ulivi?. Corte come cortile, ma anche come luogo di incontro, sotto l?incanto dei secolari ulivi. ?La struttura ? sottolinea Giulia ? si trova in una storica fattoria della Maremma Toscana ?Il Marruchetone?, proprietà di famiglia da più generazioni, quando il bisnonno materno, acquistando la Fattoria, cominciò a infondere in tutti l?amore per la terra, lo stesso che ancora oggi unisce la nostra fami- glia in una scelta di vita?. Situata ai piedi del Parco archeologico dell?etrusca Roselle, contornata da borghi medioevali, a pochi chilometri dalla costa e dal Parco Naturale della Maremma, questa azienda biologica di 250 ettari, ?è orgogliosamente gestita al femminile da tre generazioni ? aggiunge Giulia ?, a cominciare dalla mia nonna materna fino ad oggi; per tutte, una scelta difficile e coraggiosa, che ci ha spinto a lasciare le comodità di una grande città come Roma, per amore della nostra terra. Anche mio padre, affermato ingegnere romano, decise, alla fine degli anni sessanta, di acquistare lì accanto un terreno, quello dove oggi sorgono i vigneti tanto amati e curati da mio fratello Andrea che, nella sua cantina ?Il Mustiaio?, produce un ottimo vino DOC Maremma Toscana e dove mia sorella Daniela, amazzone di grande valore, si prende cura dei cavalli, sua grande passione fin da bambina, e della direzione della sua scuola di equitazione C.I.A.M., affiliata F.I.S.E.?. Giulia in questa sorta di ?Consorzio di Famiglia?, creato e messo a disposizione degli ospiti, si occupa della cura e della valorizzazione dell?olio biologico e dell?ospitalità in agriturismo, attività La Fattoria Il Marruchetone avviata dalla madre venti anni fa quando il turismo rurale non era una ancora una moda. ?Qui ? dice Giulia ? aspetto i miei ospiti, per assisterli nella loro permanenza in Fattoria cercando di offrirgli una vacanza da ricordare?. L?agriturismo Appartamenti resi gradevoli, rispettando volumi ed usi di un mondo antico, con un tocco di moderna leggerezza. Tutto è all?insegna della grazia e della elementare, ma complessa bellezza, della natura circostante. Intorno alle case è collocata, circondata dagli ulivi, una piscina, che permette di vedere dalle sue ?nascoste? acque, le isole lontane ?galleggianti? sul Tirreno. Si vede, si gusta, si annota, una forte intelligenza e sensibilità femminile, poiché in fondo, essendo una ?Corte?, presuppone la presenza di una ?dama?? La ?dama? è proprio Giulia e tutto parla di lei: la cura dei fiori, la custodia dei graziosi animali, il rigore dell?arredamento, e per i più fortunati, lo stile di offrire in tavola buon cibo, con classe e semplicità. Giulia ha collocato la sua ?corte? all?interno della tenuta familiare, curata dicevamo, dai suoi avi, ma custodita, in tempi difficili, dalla madre, tra le prime in Maremma a scegliere, anni addietro, la via dell?agricoltura biologica. Questa fattoria nel passato, ha avuto ospiti illustri, poeti, scrittori, giornalisti, attori, tutti entusiasti della sublime semplicità che connota luoghi e proprietari. La semplicità, unita all?eleganza rurale, così difficile a farsi, così ricercata: questo è la ?Corte degli ulivi?. ?Comfort ma non lusso ? sottolinea infatti Giulia ?. Il valore aggiunto della nostra ospitalità è la possibilità di conoscere un?azienda agricola a tutto tondo: frantoio, cantina, degustazioni, prodotti biologici, percorsi didattici, animali autoctoni, scuola di equitazione, Butteri e tradizioni. Il posto adatto per chi vuole ritrovare quel sapore rurale e semplice di una volta. Passeggiando una sera di primavera è possibile vedere ancora le lucciole, ascoltare il frinire dei grilli o il verso della civetta o incontrare caprioli, lepri, cinghiali? o godere del profumo della carne che cuoce alla brace. Questo è il senso di libertà e la gioia che la campagna può offrire, a maggior ragione in una azienda biologica dove l?ambiente incontaminato consente la sopravvivenza di tante spe- cie ormai rare?. La Fattoria didattica Quasi un magico accordo poi, con gli animaletti, che nell?estate accompagnano il riposo degli ospiti, le cicale, dal costante suono ?rubato a Stravinskij?, lasciano al tardo imbrunire i microfoni, ai malinconici grilli, compagni di suoni romantici, mentre le stelle si stendono anche sulla ?Corte degli ulivi?, spesso il loro apparire è salutato dal ragliare di Platone, filosofico asino che con il suo compagno Socrate, dà il benvenuto alle dondolanti stelle. ?Corte degli ulivi?, è una fattoria didattica, una delle prime in Toscana, disponibile per ospitare scolaresche di ogni ordine e per fare visite guidate tra le mandrie di vacche maremmane d?antica origine asiatica. Tra gli ulivi, pascolano le ultime cavalle della madre di Giulia, appassionata allevatrice e scrittrice di cavalli, che osserva, contemplando in silenzio, dalla grande terrazza della villa. ?Il bioagriturismo è una fattoria didattica autorizzata da molti anni ? aggiunge Giulia ? e propone giornate in Fattoria che hanno l?obiettivo di fare conoscere e rispettare la natura, gli ani- Primo Piano ? 73 Primo Piano La piscina ???? Giulia Savio: ?Comfort ma non lusso. Il valore aggiunto della nostra ospitalità è la possibilità di conoscere un?azienda agricola a tutto tondo: frantoio, cantina, degustazioni, prodotti biologici, percorsi didattici, animali autoctoni, scuola di equitazione, Butteri e tradizioni? I Butteri 74 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 mali, il lavoro della terra e le tradizioni. Tutte le attività sono seguite da personale qualificato e guida ambientale?. In questo ambito di particolare interesse è ?la buca del Danese una grotta preistorica di origine calcarea che fa parte della storia della vita della nostra e di tante altre famiglie della zona visto che, in tempo di guerra, ha offerto riparo ai bombardamenti a decine di persone. Oggi, in un piccolo laghetto che si trova a circa 60 metri dall?ingresso raggiungibile solo attraverso bassi e stretti cunicoli, la grotta del Danese offre ospitalità solo a un piccolo e raro crostaceo dal colore roseo l?isopode stenasellus racovitzai lungo fino a 11 millimetri, oggetto di studio dell?Università di Firenze, e qualche esemplare di chirottero?. Gli incontri con i butteri Inoltre da anni il Marruchetone ospita un importante incontro di butteri, riconosciuto dalla stampa internazionale come una ricostruzione storica veritiera. Giulia, continuando l?intuizione della madre, prosegue, tra tanti sacrifici, nella difesa di una leggenda scomparsa, quella dei butteri e il successo dei tanti ospiti, premia il coraggio (dote di fami- glia) di Giulia. ?Gli eventi che proponiamo ? evidenzia ancora Giulia ? vogliono mantenere viva la storia di questa magnifica terra, la Maremma, e di quello che ne è diventato uno dei suoi simboli, il buttero, figura classica della Maremma di un tempo che condivideva con il bestiame una vita durissima. Tutto questo fino a quando la Riforma agraria degli anni ?50, abolendo il latifondo, decretò la fine degli allevamenti bradi e quindi del Buttero. Rare aziende ne custodiscono oggi la tradizione? In Fattoria, dove ancora alleviamo in libertà vacche e cavalli maremmani, si svolge, ormai da molti anni, una rievocazione che intende riproporre, a livello di tradizione, il lavoro di questa storica figura eletta ad icona del territorio. I ?Butteri del Marruchetone? propongono in questi momenti d?incontro alcune delle fasi più importanti di questo antico mestiere?. L?ospitalità Centro delle attenzioni della proprietà è l?ospitalità. Gli alloggi sono ricavati dalla ristrutturazione di antichi appartamenti rurali che ospitavano i coloni dell?azienda. L?accoglienza rispetta le necessità degli Il parco giochi La fattoria didattica Il ristorante Una camera ospiti, offrendo alloggi di varie tipologie, adatti alle esigenze di tutti. ?L?agriturismo ospita i clienti in appartamenti e camere con ingresso indipendente inseriti in un unico grande casale circondato da ulivi secolari, da cui il nome ?Corte degli ulivi?, in un ambiente confortevole, accogliente e dal sapore familiare perché la sensazione che vogliamo trasmettere è proprio quella di far sentire gli ospiti ?a casa propria?. Tutti hanno camere molto spaziose arredate con mobili di famiglia dal forte valore affettivo e sono dotati delle necessarie comodità?. I servizi A disposizione un?ampia sala con grande camino adatta anche per piccoli meeting. Particolare attenzione è rivolta ai piccoli ospiti, che possono usufruire di un attrezzato parco, con giochi in legno. Il parco giochi per bambini è collocato sotto piante secolari, che custodiscono l?entusiasmo dei piccoli, che come deliziosi elfi, si aggirano tra quei tronchi vetusti. Gli ulivi, ?sentinelle estetiche?, ma anche produttori di un olio buonissimo e biologico, che la ?dama? Giulia, offre ai suoi ospiti come re della tavola. Per tutti, con particolare attenzione agli adulti, un?ampia piscina con solarium naturale. Possibilità di gite ciclistiche, pratica equestre e calcistica nel moderno impianto con campo di calcio in erba naturale. Da citare infine la cucina, che propone agli ospiti della fattoria, su prenotazione, piatti semplici della tradizione toscana con prodotti aziendali, perché, quello che Giulia vuole trasmettere è un messaggio semplice: far sentire gli ospiti del bioagriturismo come se fossero nelle loro casa di campagna. L?olio Infine una citazione per l?olio. Caratteristica dell?azienda sono infatti le circa 5.000 piante di ulivi secolari. Dai frutti di queste piante, vere sculture naturali, si estrae un ?particolare? olio extravergine di oliva da agricoltura biologica (controllo ICEA IT BIO 006 B2254) estratto con molitura a freddo da cultivar toscane: frantoio, moraiolo, leccino. Prodotto e confezionato in azienda. ?Per il mio bisnonno ? ricorda Giulia ? una pianta di ulivo era una dote; per mia nonna la prima premitura della stagione era motivo di festa e di orgoglio; la ricordo accanto agli ziri del vecchio frantoio, tutt?ora in funzione, dove ci aspettava per immergere la fetta di pane nell?olio appena franto. ?Questo ragazzi, è il nuovo olio!, diceva?. Per me questi ricordi sono lo stimolo a continuare a curare quelle piante da loro tanto amate perché fanno parte della storia della mia famiglia?. Che dire di più? Giulia è una persona davvero speciale che ha nella dolcezza, nel calore umano e nella disponibilità nei confronti del prossimo i suoi tratti caratteriali più evidenti. Quelli che ti colpiscono subito, già dalla prima stretta di mano, e che sono fondamentali per chi ha fatto e fa, giorno dopo giorno, dell?accoglienza la sua attività professionale, ma forse, anche di più, la sua stessa ragione di vita. E quando queste doti umane si uniscono ad un contesto irripetibile, come quello del Marruchetone, allora diventa tutto più semplice: il mix si presenta perfetto e la vacanza si trasforma in un?esperienza unica. Tutta da vivere e da godere! Info: www.cortedegliulivi.net Primo Piano ? 75 l?agenda l?agenda Domenica 2 agosto ? Alberese (Grosseto) - VII Pedalata in notturna nel Parco della Maremma Pedalata in notturna alla settima edizione nel Parco Regionale della Maremma organizzata dall?Associazione Culturale Sportiva Ombrone in collaborazione con il Parco Naturale della Maremma e con il Patrocinio del comune di Grosseto ? Arcidosso - Settimana del Bambino Progetto alla quarta edizione finanziato dalla Provincia di Grosseto: mix di divertimento, educazione di ogni tipo, dal teatro all?artigianato per bambini (fino al 2 agosto) ? Borgo Carige (Capalbio) - CONCERTO PER FAX A cura dell??Ass. Ciotti Fabio Pasquino? ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2015 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Programma: EUTERPE: FRANÇOIS-FRÉDÉRIC GUY, pianoforte con la partecipazione di MAURIZIO BAGLINI, pianoforte. Inizio: ore 19.00. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Prenotazioni: tickets@amiatapianofestival.com ? tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Follonica - ?Ridere non costa niente? in Piazza a Mare ore 16 e ore 21.30 Paolo Ruffini, il famoso attore livornese presenta, con Diana del Bufalo insieme al Gruppo Voci Sole. ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 76 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 ore 21.30 Teatro delle Rocce Gavorrano Bandabardo? L?improbabile in tour opening; ore 21,00 Fabrizo Pocci e il Laboratorio ? Monte Argentario - Estate 2015 Monte Argentario Gold Cup - Summer Cup PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Concerto di musica classica PORTO ERCOLE Piazza S. Barbara CIMA | Torneo di Tennis PORTO S. STEFANO Circolo Tennis Porto S. Stefano Circolo Tennis Porto S. Stefano ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 dal pomeriggio Festa del Villeggiante Pro Loco ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30, Terrazza sul lago Polveriera Guzman, Orbetello - Pianismo al Femminile in collaborazione con Ass.ne Olympia De Gouges, Christina Harnisch ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 dalle ore 9.00 Festa Contadina Raduno trattori | ore 17.00 Piazza S. Gregorio VII - Spettacolo di burattini LA CASA DEGLI GNOMI | ore 21.30 Piazza della Repubblica - Musica al Bar Centrale con Emilio e Valentina. Info: tel. 0564 617111 ? Porto Santo Stefano - Processione a Mare ore 21:00 processione a mare in onore del Santo Patrono S. Stefano. ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino Scalo piazza Agresti ore 21,30 - Nuove Figure Festival Internazionale di Teatro di Figura di Strada e per Ragazzi LE ORECCHIE DI ZIO CONIGLIO ? Compagnia ?Il Bernoccolo? LuneDì 3 agosto ? Albinia (Orbetello) - Festival di Strada ore 21.30 spettacolo itinerante La nuvelle lune ?Parata Fairy Tales? ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Chiostro Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30 - 8° Festival Chitarristico Internazionale ?Alvaro Mantovani?: Concerto classico ?Amanecer en Granada? con Josè Manuel Cuenca, Piano e Francisco Cuenca, Chitarra. Ingresso a pagamento ? Grosseto - ?Immagini di un pentagramma? L?orchestra Sinfonica Città di Grosseto presenta un concerto di autori del Novecento, musiche da film e non solo ? Cava di Roselle, ore 21.15. Brani jazz orchestrali e grandi compositori come Scott Joplin, Ennio Morricone, Joseph Lacalle, Nino Rota, Henry Mancini e tanti altri. Ospite della serata Gino Paoli. Info e prevendite: tel. 0564 453128. ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza 2015 P.za Garibaldi ore 21 - Turandot di Giacomo Puccini ? Monte Argentario - Estate 2015 Festa del Patrono PORTO S. STEFANO Vie Cittadine Pro Loco | Palietto Specchio acqueo antistante il palazzo comunale PORTO S. STEFANO Ente Palio ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza Fortezza Orsini - Cinema sotto le stelle per bambini THE BOXTROLLS - LE SCATOLE MAGICHE. Info: tel. 0564 617111 marteDì 4 agosto ? Albinia (Orbetello) - Festival di Strada ore 21.30, spettacolo itinerante Archimossi ?La prima orchestra itinerante di archi? ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei gli eventi del mese giorno Per giorno Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Giardino Casello ore 21.30 - Festival Nuove Figure Teatro di Strada e per ragazzi Teatro per bambini: Compagnia Teatro Telaio ?Verso La Luna?. Ingresso a pagamento ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza 2015 P.za Garibaldi ore 21 - La Traviata di Giuseppe Verdi ? Monte Argentario - Estate 2015 Concerto di musica classica PORTO ERCOLE Piazza Santa Barbara CIMA | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club ? Orbetello - LUCCIOLE SENZA MERLIN Commedia di Laura Masielli in piazza Giovanni Paolo II, ore 21.30 mercoLeDì 5 agosto ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Chiostro Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30 - 8° Festival Chitarristico Internazionale ?Alvaro Mantovani?: Concerto Classico ?Un tango más!? Mirko Satto: Bandoneon Fabio Montomoli: Chitarra. Ingresso a pagamento | Pinacoteca civica, ore 21.30 - Attività didattiche su prenotazione nell?ambito della mostra Migrazione Itinerari di arte contemporanea ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,15 Cassero Senese ? Area Cinema Morellino Classica Festival 2015 - Metropolis di Fritz Lang simbolo del cinema espressionista e kolossal fantascientifico. Musica dal vivo di ROSSELLA SPINOSA con l?orchestra I SOLISTI LOMBARDI dir. ALESSANDRO CALCAGNILE ? Grosseto - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 21,15 Cassero Senese di Grosseto Metropolis di Fritz Lang musica dal vivo di ROSSELLA SPINOSA I SOLISTI LOMBARDI dir. ALESSANDRO CALCAGNILE. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza 2015 P.za Garibaldi ore 21 - Pagliacci di Ruggero Leoncavallo ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Concerto RESTON FLOWER. Info: tel. 0564 617111 ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma - La leggenda continua? Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello CASTELLO D?AUTORE ore 21,30 a pagamento - Moni Ovadia IL REGISTRO DEI PECCATI gioveDì 6 agosto ? Bagnoli (Arcidosso) - ?Incontrandosi sotto le stelle? Festa paesana con mercatino, balli e musica per le vie del paese, degustazione di prodotti della zona e serata dedicata alle stelle (fino al 9 agosto) ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Teatro Estivo Le Ferriere ore 21.30 Laboratorio dello Spettacolo PLAZA SUITE (matrimonio al Plaza) di N. Simon. Regia di M. Masini. Ingresso a pagamento ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Miniera Marchi Ravi Compagnia Katzenmacher Calibano L?affarista di Alfonso Santagata ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,15 Cassero Senese ? Area Cinema ?Grosseto Ridens? - Andy e Norman ? Compagnia dei soliti ignoti ? Grosseto - ?La Notte sì, ma di Giovedì? Evento a cura di Ascom (in collaborazione con le attività del centro e con il patrocinio del comune di Grosseto) con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle piazze e nelle vie all?interno delle Mura ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 16 Giocando al Museo ?Dipingi la tua maglietta? Complesso Museale San Pietro all?Orto. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Giornate Mediche Abilitative PORTO S. STEFANO Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21,00 Centro storico ? P.za Casalini Festival ?Nuove l?aGEnda ? 77 l?agenda le terme marine leopoldo ii come la Versiliana Figure? Ingresso libero e gratuito ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello ore 21,30 - HUNGER GAMES: Il canto della rivolta - Parte 1 Rassegna cinematografica ? Tatti (Massa marittima) ? ?La panacea di tutti i mali? Commedia popolare toscana interpretata dalla Compagnia dell?Anello di Ribolla. Ingresso libero. Tatti, piazza della cisterna ore 21.30. Associazione culturale ?Con-Tatti? venerDì 7 agosto Di scena ad agosto nella magica cornice dell?Hotel Terme Marine Leopoldo II a Marina di Grosseto i classici ?Incontri spettacolo con i vip? di Giancarlo Capecchi ispirati alla tradizione della Versiliana di Forte dei Marmi S aranno il governatore della Toscana Enrico Rossi e il capogruppo del PD in consiglio regionale, Leonardo Marras gli ospiti del prossimo talk show, il 5 agosto (ore 19), all?Hotel Terme Marine Leopoldo II, dove Giancarlo Capecchi conduce da due anni, con la consueta professionalità, gli incontrispettacolo, conosciuti come ?Salotto della Maremma?, e ispirati alla tradizione della Versiliana di Forte dei Marmi. Politica, storia, letteratura, cultura, folclore, economia, attualità, ma anche futuro della Maremma, sono gli spunti sui quali Capecchi, nella splendida cornice del loggiato adiacente alla grande e suggestiva piscina dello straordinario Hotel Terme Marine Leopoldo II (un nome storico per la nostra terra che, a Canapone, deve davvero moltissimo e non solo per le bonifiche), intrattiene il pubblico con i suoi ospiti. Da Manciulli a Cardini, da Flick a Rossi e Marras, da Chechi a Paolo Occhipinti, da Borghini a Speciani e Marini. E non mancheranno altri personaggi molto noti e considerati ?testimonial? della Maremma, come Francesco Carri presidente della Banca della Maremma e di Iccrea Banca, Giuliano Amato, già presidente del consiglio, Marcello Veneziani che a settembre presenterà proprio alle Terme il suo ultimo libro. E ad 78 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 ottobre serata speciale con Gazebo, vero nome Paul Mazzolini, cantante, musicista, arrangiatore e produttore discografico, affermatosi negli anni ottanta. Tutto dopo la serata di premiazione del concorso fotografico che Amedeo Vasellini, responsabile delle Terme e dell?Hotel Granduca di Grosseto ha voluto, per ?fissare? le immagini più suggestive, e forse meno note, di quell?angolo di Paradiso che è la Maremma, coinvolgendo sia gli ospiti delle Terme Marine e del Granduca che professionisti locali affermati e scrittori che saranno in giuria. E naturalmente, a fine agosto, non mancherà l?appuntamento coinvolgente con il folclore maremmano: il Gruppo di San Rocco (così si chiamava Marina di Grosseto), con le sue canzoni tradizionali e le ballate più note di Mauro Chechi, dal brigante Tiburzi al Podere, per finire a quella struggente della Pia dei Tolomei, che anche oggi viene ricordata in Maremma e ?raccontata? con affetto, simpatia e spesso anche rabbia. Un programma insomma accattivante, di effetto che sarà come al solito seguito da chi, alla vacanza, vuol dare anche un contenuto diciamo pure culturale, per comprendere meglio il territorio che ha scelto per il suo ?buen retiro? estivo. ? Bagnoli (Arcidosso) - ?Incontrandosi sotto le stelle? Festa paesana con mercatino, balli e musica per le vie del paese, degustazione di prodotti della zona e serata dedicata alle stelle (fino al 9 agosto) ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Via Spiaggia di Levante from 18 p.m. - Follsonica Prodotti sonori tipici Rock band emergenti REAL GIALLU FESTIVAL kermesse: QUARTIERE COFFEE in concerto (ore 22.30) ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Miniera Marchi Ravi Compagnia Katzenmacher Calibano L?affarista di Alfonso Santagata ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564 24214 ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,30 Cassero Senese ? Area Cinema - Music & Wine 2015 -XXV° Festival Internazionale di Musica da Camera - Quartetto d?archi ?Prima Vista? (Polonia) - Edita Randova, soprano (Repubblica Ceca) - Fabio Montomoli, chitarra - Fandango ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 16.30 Vino e Travertino. Visita guidata al centro storico di Massa Marittima con degustazione in storica cantina. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289 ? Monte Argentario - Estate 2015 Cena Sociale PORTO S. STEFANO Corso Umberto Rione Croce | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21,00 Centro storico ? P.za Casalini Festival ?Nuove Figure? Ingresso libero e gratuito ? Monterotondo M.mo ? Festeggiamenti in onore del Patrono: San Lorenzo Martire Parrocchia San Lorenzo Martire - ore 16,30 Caccia al tesoro per le vie del paese Aperto a tutti i bambini ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30 Torre Saline, Albinia - Piano Recital ?Piano Folia? De 5 à 40 Doigts ? Orbetello - Festival Teatro nel Bicchiere ore 18 Polveriera Guzman, Inaugurazione Mostra di Laura Forghieri a cura di Giulia Caverni; ore 22 a Orbetello piazza Giovanni Paolo II ?Aspettando Nil? di La Fabbrica dell?Attore da Lafabbrica e TSI - Teatro per la regia di Fabiana Iacozzilli ? Parchi e Musei della Val di Cornia - aliMENTIamoci! ore 21.30 Museo archeologico del Territorio di Populonia SERATE DI ARCHEOLOGIA ?Alice?s Adventures in Tuscany? proiezione del video realizzato da Licaoni. Con Giulia Evelina Cowie e Francesco Cortoni - scritto da Francesca Detti e Alessandro Izzo - diretto da Alessandro Izzo. Saranno presenti gli autori. L?evento è realizzato con la collaborazione di Officineclub. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445 ? Porto Santo Stefano - ?Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo? Visita guidata all?Acquario Mediterraneo dell?Argentario dedicata in particolar modo ai bambini, che avranno modo di assistere all?alimentazione delle specie ospitate nelle vasche - inizio alle 10:45. Info: tel. 0564 815933 327 6115515 ? Principina a Mare (Grosseto) - ?Serate sotto le stelle? Appuntamenti all?insegna della cultura alla ?Terrazza Beach? di Principina a Mare (Piazzale Tirreno) - con la collaborazione della libreria Palomar di Grosseto, il giornalista Massimo Fini presenta il suo ultimo libro: ?Una vita. Un libro per tutti o per nessuno?. Massimo Fini sarà presentato da Fabio Canessa, giornalista, critico letterario e cinematografico. ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Agriturismo Giuncola e Granaiolo in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) - Spettacolo con i Butteri preceduto da un percorso enogastronomico, ovvero una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Per info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale durante la quale si possono ammirare antichi mestieri, antichi giochi e artisti del tempo. È possibile gustare ricette medievali e antiche bevande. Durante i tre giorni il paese si catapulta nel medioevo (fino al 9 agosto). Info: tel. 0564 567244 ? Sticciano Scalo (Roccastrada) - rEstate a Sticciano Spettacoli ed attrazioni per bambini ed adulti. Passeggiate con animali, teatro per ragazzi, esibizioni di scuole di ballo e spettacoli musicali conducono fino a tarda sera quando ha inizio la notte bianca sticcianese. Pro Loco Sticciano. Info: tel. 331 4205973 sabato 8 agosto ? Bagnoli (Arcidosso) - ?Incontrandosi sotto le stelle? Festa paesana con mercatino, balli e musica per le vie del paese, degustazione di prodotti della zona e serata dedicata alle stelle (fino al 9 agosto) ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Capalbio - CAVALLI E BUTTERI Manifestazioni organizzate dal Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma, in programma al Campo Sportivo di Capalbio - TORNEO DEI BUTTERI - Torneo in notturna con giochi equestri e di abilità tra i butteri della Maremma Tosco-Laziale ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Piazza a mare ore 21.30 Vox Mundi Musiche dai popoli della terra: Concerto BARO DROM ORKESTAR (Italia) ?Power Gipsy Dance? ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Miniera Marchi Ravi Compagnia Katzenmacher Calibano L?affarista di Alfonso Santagata ? Grosseto - ?Terre di Maremma Classica - Jazz Festival 2015? Festival musicale alla sua quarta edizione - ore 21.30 Proloco Grosseto - presso Troniera Mura Medicee DUO PES - ANDRI ? Monte Argentario - Estate 2015 Mercatino dell?antiquariato Viale Caravaggio presso Delegazione PORTO ERCOLE Associazione L?arte e l?ingegno | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Cena Sociale PORTO S. STEFANO Piazza del Governatore Rione Fortezza | Presentazione libro ?Il fantasma dell?universo? PORTO S. STEFANO Fortezza Spagnola D.ssa Votano | Cena Sociale PORTO S. STEFANO Via del Molo - Piazzale dei Rioni Rione Pilarella | Zig Zag Agosto a vela 2015 PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21,15 Centro storico ? P.za A. Casalini CONCERTO Banda La Rinascente ? Orbetello - Festival Teatro nel Bicchiere ore 19 spettacolo itinerante I personaggi di Fellini; ore 19.30 spettacolo itinerante ?Amarcord La Balera? di Cardamomò, musici itineranti; ore 20 funambolo (1ª parte) Piazza della Repubblica; ore 22 spettacolo itinerante ?E?arrivato Zampanò? di Arts&Crafts per la regia di Irene Paoletti; ore 23 Piazza della Repubblica Il Camminatore di Cieli (2ª parte); 23.00 spettacolo itinerante I personaggi di Fellini; ore 23.10 Piazza Eroe dei Due Mondi ?Amarcord La Balera? in Concerto; a mezzanotte Lungolago di Ponente ?Lectio Stellaris? a cura di iScienceLab (1ª parte) ? Orbetello - ?BALBO il volo del destino? Presentazione del libro di Luciano Pontolillo Più cento Siai Marchetti dal 1915 storie di uomini e aeroplani presso la Sala espositiva Piazza della Repubblica 1 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Spettacolo di magia con Mago Massini, a seguire Studio Due musica da ballo live. Info: tel. 0564 617111 ? Poggi del Sasso (Cinigiano) - Concerto sotto le stelle - Inno alla bellezza Concerto di musica classica nel monastero benedettino della Comunità di Siloe - ore 19:30 Agorà di Siloe. Opere di Haydn, Mozart, Ghidoni e Walckiers. Esecuzione del Trio Ariaco di Vienna con Daniela Lahner, flauto - Lucy Ana Gaston, violino - Bernhard Ziegler, contrabbasso. L?ingresso é gratuito ? Ribolla (Roccastrada) - Serata del donatore Tradizionale cena di solidarietà offerta ai donatori di sangue della Sezione di Ribolla, con assegnazione delle benemerenze e spettacolo di intrattenimento. AVIS Ribolla. Info: tel. 392 8879446 ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale durante la quale si possono ammirare antichi mestieri, antichi giochi e artisti del tempo. È possibile gustare ricette medievali e antiche bevande. Durante i tre giorni il paese si catapulta nel medioevo (fino al 9 agosto). Info: tel. 0564 567244 ? Salaiola (Arcidosso) - Conferenza ?De André? A cura di Paolo Finzi e concerto a cura di Arte Novecento ? San Martno sul Fiora (Manciano) - ?Estate Sanmartinese? organizzata dalla Pro Loco di San Martino ? Saturnia (Manciano) - Notte bianca Notte bianca organizzata dalla Pro Loco di Saturnia ? Scansano - Estate al Museo - Storie al Morellino Presentazioni di libri e conversazioni accompagnate da degustazioni di Morellino nei nuovi locali del Museo della Vite e del Vino. Programma: ore 18.00 Adolfo Cappellani presenta Arlotto Mainardi, un pievano in? comodo, amenità di un prete del Rinascimento ? Scarlino - Estate 2015 Puntone Vecchio ore 21,30 a pagamento - BUTTERI ALTA MAREMMA Spettacolo equestre ? Sorano - Sorano e le Vie Cave etrusche in giro per il mondo con Capalbioart D al primo al 13 agosto Piazza dei Pini a Capalbio ospiterà la XV edizione di Capalbioart, tradizionale rassegna del lungometraggio, che ogni sera, a partire dalle 21.45, ospiterà 13 film dal mondo, una sorta di Expo cinematografica. Quasi tre secoli fa Immanuel Kant scriveva ?Naturale è una perfetta unificazione civile di tutti gli esseri umani quale orizzonte ultimo della nostra storia universale. La superficie della Terra è proprietà comune, nessuno ha maggior diritto di occuparla rispetto a qualsiasi altro essere della specie umana, perché non c?è altro posto dove andare e perché non siamo soli al mondo?. Questo è lo spirito de ?Il Giro del Mondo in 13 Film?, ideato dallo staff di Capalbioart, che invita lo spettatore a uscire dai propri confini mentali, politici, culturali, per sentirsi, almeno per 13 giorni, cittadino del mondo, contro tutti i particolarismi e le chiusure identitarie. ?Abbiamo immaginato una sorta di EXPO ?mentale? ? dice la presidente dell?associazione culturale, Lidia Tarantini ? scoprendo alla fine, grazie a un ?Giro del mon- do in 13 giorni?, che ovunque ci portino le storie dei film, i problemi, i sentimenti, le gioie, i dolori e la ricerca di una vita degna, sono valori davvero universali?. Alcuni dei film più significativi sono tratti da romanzi o da autobiografie e questo a conferma della proficua e virtuosa contaminazione tra parola e immagine, dove l?immagine filmica dà corpo e amplifica ciò che spesso la parola solo suggerisce. Anche quest?anno si rinnova la formula del CineCena, un servizio che CapalbioArt offre in accordo con il Ristorante Tullio (l?ingresso del ristorante è di fronte all?arena cinematografica) che nei 30 euro comprende ingresso al cinema e cena (antipasto, primo o secondo a scelta, dolce, acqua, un bicchiere di vino e caffè, tel. 0564 896196, gradita prenotazione). Il programma completo de ?Il giro del mondo in 13 film?: sabato 1 agosto Storie Pazzesche Damian Szifron (Argentina), domenica 2 agosto Pride Matthew Warchus (Gran Bretagna), lunedì 3 agosto Ida Pawel Pawlikoswki (Pol-Dan), martedì 4 agosto Il Primo Uomo Gianni Amelio (Fran- cia Italia Algeria), mercoledì 5 agosto I Fiori di Kirkuk Fariboz Kamkari (Ita-SveIraq), giovedì 6 agosto Trash Stephen Daldry (USA), venerdì 7 agosto Giraffada Rani Massalha (It-Fra-Ger-Palestina), sabato 8 agosto Smetto quando voglio Sydney Sibilia (Italia), domenica 9 agosto Pazza Idea Panos H. Kontras (Fra-Bg-Grecia), lunedì 10 agosto The Constant Gardener Fernando Meirelles (USA), martedì 11 agosto Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve Felix Herngren (Svezia), mercoledì 12 agosto Il Treno per Darjeeling Wes Anderson (USA-India), giovedì 13 agosto Departures Yojiro Takita (Giappone 2008). l?aGEnda ? 81 l?agenda Escursione con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. Ritrovo: ore 10,00 nel parcheggio della Fortezza Orsini a Sorano(GR). A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 347 0819484 ? Torniella (Roccastrada) ? PALLA 21 Antico gioco popolare a squadre antesignano dell?attuale gioco del tennis probabilmente risalente agli antichi Romani. Info: tel. 347 5568411 Domenica 9 agosto ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Montelaterone (Arcidosso) ? Festa della Madonna della Pieve Processione della Madonna della Pieve verso la chiesa di San Clemente. Durante la settimana la Madonna verrà spostata nelle varie zone del Paese. XXV Edizione ?Torneo del Villeggiante? (seconda e terza settimana di agosto) presso i campi da Tennis di Arcidosso organizzata dal Circolo Tennis ? Bagnoli (Arcidosso) - ?Incontrandosi sotto le stelle? Festa paesana con mercatino, balli e musica per le vie del paese, degustazione di prodotti della zona e serata dedicata alle stelle (fino al 9 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Largo Falcone e Borsellino - ENPA Mostra del cane di razza e non | Piazza Sivieri - ASD Fitab Burraco La Pineta Torneo di Burraco | Chiostro Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30 - 8° Festival Chitarristico Internazionale ?Alvaro Mantovani? Concerto classico ?Alkèmia Spagnola? (Omaggio a Federico García Lorca) Paola Matarrese soprano Rita Casagrande chitarra Riccardo Almagro chitarra. Ingresso a pagamento | Giardino Casello ore 21.30 - Esibizione Parrucchieri | Spiaggia Ex Tony?s ore 23.00 - Beach Party 2015 ? Gavorrano ? ?Salto della Contessa? Rievocazione storica in costume medievale basata sulla reale vicenda di Pia de? Tolomei uccisa per mano di suo marito Nello Pannocchieschi signore di Gavorrano a cura della Nuova Associazione Pro Loco Gavorranese nel cen- 82 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 tro storico - XXIII edizione - A partire dalle ore 17 ? Monte Argentario - Estate 2015 Non solo Jazz Nights PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Associazione Mande | Concerto Corpo Bandistico Orbetello PORTO S. STEFANO Piazzetta Anselmi Rione Croce | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Mercatino dell?antiquariato Viale Caravaggio presso Delegazione PORTO ERCOLE Associazione L?arte e l?ingegno ? Montemassi (Roccastrada) - Tributo a De Andrè Gaber Spettacolo del gruppo I Piuttosto Distratti Circolo ARCI Montemassi in collaborazione con il Comune di Roccastrada. Info: tel. 366 7477294 ? Monterotondo M.mo ? Festeggiamenti in onore del Patrono: San Lorenzo Martire Parrocchia San Lorenzo Martire - ore 17,30 S.Messa Solenne celebrata dal vescovo Alberto Silvani e Processione per le vie del paese con la Banda Cittadina ?La Rinascente? ? Orbetello - Festival Teatro nel Bicchiere ore 19.00 spettacolo itinerante I personaggi Felliniani; ore 19.30 musici itineranti ?Amarcord La Balera? di Cardamomò; ore 20.00 Piazza della Repubblica Il funambolo (1ª parte); ore 22.00 spettacolo itinerante I personaggi di Felliniani; ore 22.00 spettacolo itinerante ?Amarcord La Balera?; ore 22.30 Piazza della Repubblica Il Camminatore di Cieli (2ª parte); ore 23.00 Piazza Giovanni Paolo II ?Felliniana? di Ondadurto Teatro; a mezzanotte al lungolago di ponente ?Lectio Stellaris? a cura di iScienceLab (2ª parte) ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30 Torre Saline, Albinia - Piano Recital ?Follie di Spagna? di Irene Veneziano ? Orbetello - Il Fascino delle Rovine XX edizione area archeologica di Cosa, ore 18,30 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 3° Mini Staffetta Tra Cielo e Terra - ore 21.30 Piazza della Repubblica Concerto Don Giosy e i Parsifal. Info: tel. 0564 617111 ? Roccastrada - Memorial Giuseppe Nencini Concerto Jazz con musiche originali del violoncellista Giuseppe Nencini organizzato dalla famiglia Nencini Teatro dei Concordi ore 21.00 ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Festa medievale durante la quale si possono ammirare antichi mestieri, antichi giochi e artisti del tempo. È possibile gustare ricette medievali e antiche bevande. Durante i tre giorni il paese si catapulta nel medioevo (fino al 9 agosto). Info: tel. 0564 567244 ? Salaiola (Arcidosso) - FESTA DELLA LUNA XI^ edizione ?Simboli della luna e del Culto? ? Scarlino - Estate 2015 Puntone Sala Auser ore 21,30 - Alessandro Resteni GIOCHIAMO AL VARIETA? ? musica e comicità a gogo? ? Torniella (Roccastrada) ? PALLA 21 Antico gioco popolare a squadre antesignano dell?attuale gioco del tennis probabilmente risalente agli antichi Romani. Info: tel. 347 5568411 LuneDì 10 agosto ? Arcidosso - Simone Cristicchi in ?Il Secondo Figlio di Dio? Spettacolo ispirato alla straordinaria vicenda realmente accaduta di David Lazzaretti, detto il ?Cristo dell?Amiata? o il ?profeta di Arcidosso?, sul Monte Labbro ore 21.30 ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Capalbio - CALICI DI STELLE P.za C. Giordano ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Spiaggia Ex Tony?s ore 23.00 - Beach Party 2015 ? Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Stagione concertistica 2015 Rassegna concertistica promossa dall?Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21 Piazza Dante - Giuseppe Garbarino direttore. Musiche di P. I. Ciaikovsky Suite Schiaccianoci, J. Brahms Danza Ungherese n.5, A. Borodin Danze Polovesiane, E. Elgar Pomps and circumstance n.1, C. Gounod Marcia funebre per una lE saGrE Magliano in Toscana, cornice di Vinellando dal 21 al 23 agosto IN CORSO > fino a domenica 9 agosto (dal 30 luglio) ? Montemerano (Manciano) SAGRA DELLA TRIPPA organizzata dalla Polisportiva di Montemerano > fino a domenica 23 agosto (dal 26 luglio) ? Marina di Grosseto SAGRA DEL TORTELLO Stand gastronomici e serate danzanti con musica dal vivo a cura del U.S.D. Casotto dei Pescatori, presso il campo sportivo in loc Il Cristo - Giostre per bambini INIZIANO 1-2-8 agosto ? Murci (Scansano) XXII SAGRA DELLO STROZZAPRETE 1-2 / 6>9 / 14>16 agosto ? Sassofortino (Roccastrada) SAGRA DEL MACCHERONE Appuntamento gastronomico a cura del Comitato Festeggiamenti Sassofortino presso il Parco della Fonte di Vandro Tradizionale appuntamento gastronomico organizzato dalla Nuova Associazione Pro Loco Gavorranese presso ?Il giardino dei tigli? che offre la possibilità di gustare piatti tipici maremmani in un ambiente accogliente e suggestivo. 10>16 agosto ? Capalbio Scalo (Capalbio) FESTA DELLA BIRRA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura della Pol. Capalbio 11>14 agosto ? Poggio Murella (Manciano) MANGIANDO IN MUSICA 2/9/15/16 agosto ? Montieri SAGRA DELLA BISTECCA Torna anche quest?anno la mitica sagra della Bistecca di Montieri all?interno del castagneto secolare ?Il Piano? a 900 mslm, parentesi perfetta alla calura estiva. 12>16 / 21>23 agosto ? Roccastrada SAGRA DEL PORCINO Cene con specialità locali (maccheroni, strozzapreti, tortelli, gnocchi) a base di funghi porcini, intrattenimenti con musica dal vivo, gara di bocce, di briscola, calcetto. 3>9 agosto ? Borgo Carige (Capalbio) TAVOLATA DELL?ESTATE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura di Capalbio Sport 13>19 agosto ? Marsiliana (Manciano) SAGRA DELLO ZAFFERANO organizzata dalla A.S.D. Marsiliana AICS 4>13 agosto ? Porto Ercole V SAGRA DELLA SARDELLA Manifestazione gastronomica organizzata dall?Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis di Porto Ercole, presso il campo sportivo in via dei Mulini. 5>11 agosto ? Marsiliana (Manciano) SAGRA DELLA POLENTA organizzata dalla A.S.D. Marsiliana AICS 7>16 agosto ? Pitigliano XV SAGRA DELL?ETRUSCO Specialità maremmane in piazza Adolfo Denci 8>13 agosto ? Gavorrano SAGRA PAESANA 14>16 agosto ? San Martino (Manciano) FESTA DELLA BIRRA organizzata da Pro Loco San Martino 16>25 agosto ? Porto Ercole XXII SAGRA DELLA FICAMASCHIA DORATA Manifestazione gastronomica organizzata dall?Associazione Sportiva Porto Ercole presso il campo sportivo in via dei Mulini. 17>23 agosto ? Capalbio SAGRA DI FINE ESTATE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Comitato delle Contrade 20>23 agosto ? Follonica CROCE ROSSA FESTA DELLA BIRRA Piazza a Mare 21>23 agosto ? San Martino sul Fiora (Manciano) SAGRA DEL TORTELLO (Pro Loco San Martino) 21>23 agosto ? Magliano in Toscana VINELLANDO Manifestazione enogastronomica dedicata alla valorizzazione del Morellino di Scansano con degustazioni vino e prodotti tipici. Costo del calice ? 5,00. 20>23 agosto ? Macchie (Arcidosso) IX SAGRA DELLA PATATA Degustazione di prodotti tipici a base di patate, rigorosamente preparati dalle donne del paese, con patate coltivate nella zona del Monte Labbro. Info: 0564 968084 24>30 agosto ? Capalbio Scalo (Capalbio) SAGRA DEL BUGLIONE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura della Pro Loco Buranaccio 27 agosto>5 settembre ? Porto Ercole X SAGRA DEL CINGHIALE Manifestazione gastronomica organizzata dall?Associazione Sportiva Dilettantistica Fidasc Porto Ercole, presso il campo sportivo in via dei Mulini. 28>30 agosto ? Arcidosso IV SAGRA DELLA PANZANELLA Stand gastronomici e serate musicali a cura della A.S.D. Aldobrandesca di Arcidosso, 28 agosto>6 settembre ? Pian del Bichi (Roccastrada) XXXI SAGRA DELLA ZUPPA DI PANE Degustazione di piatti tipici. Protagonista principale la zuppa di pane con il cipollotto fresco. 29-30 agosto ? Ribolla (Roccastrada) A TAVOLA PER LA SOLIDARIETÀ Cena per raccolta fondi pro Croce Rossa di Ribolla con intrattenimento musicale l?aGEnda ? 83 l?agenda simone Cristicchi presenta ?il secondo Figlio di dio? Lunedì 10 agosto, alle ore 21.30, sul Monte Labbro, ad Arcidosso, Simone Cristicchi presenta, in anteprima assoluta,?Il secondo figlio di Dio?, spettacolo ispirato alla straordinaria vicenda realmente accaduta di David Lazzaretti, detto il ?Cristo dell'Amiata? Simone Cristicchi ? In cima a una montagna, davanti a una folla adorante di 3 mila persone, un uomo si proclama reincarnazione di Gesù Cristo. È il luglio del 1878: l?inizio di una rivoluzione che avrebbe potuto cambiare il corso della Storia. Una storia che forse è solo una follia. Una storia che se non te la raccontano, non la sai. Perché questa è la storia di un?idea. La storia di un sogno?. Simone Cristicchi sarà protagonista di un racconto che narra fatti accaduti più di cento anni fa sul Monte labbro, un monte sconosciuto, luogo suggestivo dalle caratteristiche misteriose e uniche. Forse anche per questo David ? protagonista reale delle vicende ?, lo aveva scelto per edificare lì il suo eremo. Un luogo in apparenza periferico come sono le storie, questa compresa, che Simone racconta e a cui dà una vita nuova, ne coglie il messaggio universale e le fa diventare ?la storia di ognuno di noi?. 84 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Una chiesa diruta, la chiesa ?giurisdavidica?, la riserva naturale del Monte Labbro e le stelle cadenti faranno da cornice a questo spettacolo. ?Sarà in un certo senso la ?celebrazione? di un uomo straordinario e controverso, la cui storia avvince e fa riflettere. Sono onorato ed emozionato all?idea di calcare un ?palcoscenico? naturale di così potente fascino? ? racconta Simone Cristicchi che nel suo decennale percorso artistico è sempre stato attratto dalle storie poco conosciute e dai cosidetti ?dimenticati? (i matti, i soldati, gli esuli, i minatori). Questo suo lavoro di ricerca lo ha portato anche sull?Amiata dove ha avuto una fortunata collaborazione con il coro dei minatori di Santa Fiora. La sua capacità di scovare storie nascoste lo ha portato ad approfondire la vita di Lazzaretti. Due anni fa fu significativo l?incontro con il regista e drammaturgo toscano Manfredi Rutelli che gli propose un suo testo Il secondo figlio di Dio. A quel testo, in questi ultimi mesi, Simone ha poi aggiunto molte idee: ?ora sento di avere tra le mani una storia potente e ?universale? ? commenta Cristicchi ?, uno spettacolo che saprà appassionare non soltanto i toscani, ma il pubblico di tutta l?Italia?. In questo primo studio Simone ha volutamente posto l?accento sull?aspetto idealistico di David che, secondo lui, ha più spazio rispetto a quello puramente religioso. Cristicchi punta sulla ?forza di un uomo che crede nel suo sogno, e che pur di realizzarlo non si ferma davanti a niente e a nessuno. La storia di David insegna che tutti abbiamo un destino, un sogno in cui credere, e costi quel che costi, bisogna seguirlo fino in fondo?. Lo spettacolo si realizza grazie al Comune di Arcidosso, la Regione Toscana, l?Associazione Monte Labbro e Enel Green Power. Biglietto 15 euro (servizio navetta incluso). Contatti: 0564 968084 (10-12 e 1719), 348 6060587, 334 3247328, 338 3042299. marionetta, G. BizetSuite n.1 e 2. Info: tel. 0564 491805, www.orchestragrosseto.it ? Massa Marittima ? Calici di Stelle nel Centro Storico, dalle 21. A cura delle Strade del Vino di Monteregio. In occasione di Calici di Stelle Visita ai cunicoli delle Fonti dell?Abbondanza, in collaborazione con il Gruppo speleologico di Massa Marittima. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. Munirsi di stivali di gomma ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. Porto S. Stefano Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Torneo di Bridge Porto S. Stefano Piazzale dei Rioni Associazione Bridge Argentario ? Monterotondo M.mo ? Festeggiamenti in onore del Patrono: San Lorenzo Martire Parrocchia San Lorenzo Martire - ore 11 S.Messa in onore di San Lorenzo Martire; ore 17,00 P.za Don Puccioni CONCERTO Ass.ne Corale Santa Cecilia di Monterotondo M.mo; ore 21,30 Centro storico ? P.za Casalini Lotus presenta: ALLEGRETTO (per bene? ma non troppo) di UgoChiti. Adattamento e regia di Chiara Migliorini e Fernando Giobbi. Ingresso libero e gratuito ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 dalle ore 21.00 centro storico Calici di Stelle 2014 percorso di musica e degustazione vini in abbinamento ai piatti della tradizione. Info: tel. 0564 617111 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) ? Lanterne in mare Spettacolo nella notte di San Lorenzo. La magia delle stelle cadenti, ogni stella un desiderio dalle 22.30. Info: tel. 0564 922217 www.marinadipuntaala.com ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino piazza Garibaldi ore 21,30 - Nuove Figure Festival Internazionale di Teatro di Figura di Strada e per Ragazzi L?ANTICA TRADIZIONE DI PULCINELLA Comp. ?Gaspare Nasuto? ? Tatti (Massa Marittima) ? ?Dallo zucchero filato? spettacolo per bambini di e con Stefano Stefani. Ingresso libero. Tatti, piazza della cisterna ore 21.30. Associazione culturale ?Con-Tatti ? marteDì 11 agosto ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Piazza a mare ore 21.30 - Grey Cat Jazz Festival 2015: Concerto MAGICA BOOLA Brass Band ?The dark side of the street? | Pinacoteca civica, ore 21.30 - Attività didattiche su prenotazione nell?ambito della mostra Migrazione Itinerari di arte contemporanea ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Tra Liga e realtà PORTO ERCOLE L.mare Strozzi Pro Loco Porto Ercole | Torneo di Burraco PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Associazione amici del Burraco ? Orbetello - Festival della Chitarra Rocca di Talamone, Talamone dalle 17 (fino al 13 agosto). Info www.paolaventurini.it ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Musica al Bar Centrale con Emilio e Valentina. Info: tel. 0564 617111 mercoLeDì 12 agosto ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Capalbio - ?PIAZZAMUSICA? Piazza Magenta - CONCERTO DELLA BANDA ?Filarmonica di Capalbio? ? Follonica - ?Ridere non costa niente? in Piazza a Mare - ore 21.30, direttamente dal programma ?Colorado? arriva il comico Alberto Farina. ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Teatro delle Rocce Gavorrano CALICI DI STELLE concerto de ?LA SETTIMA ONDA? (cover Nomadi) al termine spettacolo pirotecnico ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Corteo Storico PORTO S. STEFANO Vie del Paese Ente Palio | Spettacolo di Burattini PORTO S. STEFANO Piazzetta Anselmi ? Orbetello - Festival della Chitarra Rocca di Talamone, Talamone dalle 17 (fino al 13 agosto). Info www.paolaventurini.it ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - I Fratelli Cercatesto E. Celata - C. Re Teatrocanzone Ricalcolo del Percorso. Info: tel. 0564 617111 ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma - La leggenda continua? Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello Grey Cat Festival ore 21,30 a pagamento - Steve Kuhn (piano), Steve Swallow (basso), Joey Baron (batteria) Khun, Swallow, Baron gioveDì 13 agosto ? Capalbio ? Capalbio Art Cinema Estate Rassegna internazionale del lungometraggio in Piazza dei Pini (fino al 13 agosto) ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Teatro Estivo Le Ferriere ore 21.30 Grey Cat Jazz Festival 2015: Concerto Lagrene, Farao, Gomez, White Quartet. Ingresso a pagamento ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,15 Cassero Senese ? Area Cinema - ?Grosseto Ridens? - Spaccanapoli ? Il Teatraccio Dlf ? Grosseto - ?La Notte sì, ma di Giovedì? Evento a cura di Ascom (in collaborazione con le attività del centro e con il patrocinio del comune di Grosseto) con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle piazze e nelle vie all?interno delle Mura ? Massa Marittima - Estate 2015 I ore 16 Giocando al Museo ?L?arte del collage? Museo Archeologico. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289 ? Massa Marittima - XXIII Toscana Foto Festival ore 21.30 Palazzo dell?Abbondanza STAND BY JAZZ. Inaugurazione della mostra di Giovanni Giannarelli. Con Stefano Cocco Cantini. La mostra rimarrà aperta fino al 23 agosto, dalle 17 alle 22. ? Montelaterone (Arcidosso) - ?Maxi Music Parade? Tributo alla musica ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Presentazioni Equipaggi PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Ente Palio | Zig Zag Agosto a vela 2015 PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag ? Orbetello - Festival della Chitarra Rocca di Talamone, Talamone dalle 17 (fino al 13 agosto). Info www.paolaventurini.it ? Orbetello - Laguna in lirica A cura della Consulta Comunale della cultura UNITRE Orbetello ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Concerto ?L?AGNATA? Tribute Band di F. De André. Info: tel. 0564 617111 ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello ore 21,30 - MA CHE BELLA SORPRESA Rassegna cinematografica ? Tatti (Massa Marittima) ? ?Omaggio ad Astor Piazzolla e Richard Galliano? Concerto del duo Samuele Luti, fisarmonica e Giovanni Lanzini, clarinetto. Ingresso libero. Tatti, piazza della cisterna ore 21.30. Associazione culturale ?Con-Tatti? venerDì 14 agosto ? Arcidosso - Serata del dilettante organizzata dall?Associazione AVIS di Arcidosso ? Castell?ottieri (Sorano) ? Festa medievale Banchetto alla Corte degli Ottieri - Notte Bianca Medievale. A cura dell?Associazione culturale ?I Castellesi? ? Follonica - Palio Velico Follonichese Manifestazione velica (tempo reale per derive, singoli, catamarani, vele latine, Optmist) a cura del GDV LNI, CNF, Pro Loco ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Piazza a Mare ore 23.30 - Fuochi artificiali | Via Roma - Lo Sbaracco 2015 ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564 24214 ? Grosseto - Butteri alla Fattoria La Principina ore 18:00 Gli ospiti di Bianchi Arredamenti, Hotel Fattoria La Principina e Hotel L?Approdo sono invitati al tradizionale spettacolo dei Butteri presso la Fattoria La Principina. Presenta Giancarlo Capecchi. Dopo cena, su prenotazione, davanti al Pozzo, musica e divertimento con l?orchestra itinerante ?Amarcord?, ?Lectio Stellaris? e Fuochi di Mezzo Agosto. E poi... cocomeri e brindisi augurale. Info: tel. 0564 44141 ? Massa Marittima - 115° Balestro del Girifalco Disfida tra i tre terzieri cittadini Cittanuova, Cittavecchia e Borgo nella Piazza del Duomo, dalle 21 ? Monte Argentario - Estate 2015 Processione dell?Assunta PORTO S. STEFANO | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Zig Zag Agosto a vela 2015 PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag | Visita Guidata PORTO S. STEFANO Fortezza Spagnola Cooperative Le Orme/Coopera ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30, Casale della Giannella, Orbetello - ?Mozart in minor? Gianluca Di Donato in collaborazione con WWF ascolto degli uccelli al crepuscolo (prima del concerto) ? Orbetello - Concerto al tramonto ore 18 Naomi Berril all?Ars di Cosa, a seguire inaugurazione mostra fotografica e buffet nel giardino dell?omonimo museo. Naomi Berrill - From the Ground - Violoncello e Voce dall?Irlanda in un percorso unico da Nick Drake alla musica barocca passando per Ornella Vanoni e Pete See- Bianchi, il volto ospitale della maremma l concetto di accoglienza per chi fa del turismo una ragione di vita può esprimersi in tanti modi. La famiglia Bianchi che opera nel settore da ormai quarant?anni con le due strutture ricettive ? la Fattoria La Principina a Grosseto e l?Hotel L?approdo a Castiglione della Pescaia ? e con il negozio Bianchi Arredamenti a Grosseto, lo sintetizza con un appuntamento fisso che si rinnova di volta in volta ormai da decenni. Parliamo dello spettacolo di mezz?agosto offerto appunto dalla famiglia Bianchi agli ospiti delle proprie strutture (ma aperto anche agli esterni) con l?intento di lasciare un bel ricordo della terra che li ha accolti per la loro villeggiatura. Oggi si parla molto di vacanza esperenziale da vivere, ricordare e raccontare. Bene l?idea alla base di questo incontro ormai istituzionalizzato è proprio quella di regalare un momento esclusivo di maremmanità in grado di emozionare e da portarsi dietro quando i turisti torneranno a casa. L?incontro quest?anno si svolgerà venerdì 14 agosto alla Fattoria La Principina. Qui a partire dalle 18 è in programma il tradizionale spettacolo dei Butteri presentato da Giancarlo Capecchi. Dopo cena, su prenotazione, davanti al Pozzo, musica e divertimento con l?orchestra itinerante ?Amarcord?, ?Lectio Stellaris? e Fuochi di Mezzo Agosto. E poi... cocomeri e brindisi augurale. Ma non finisce qui perché sempre nel mese di agosto, e per la precisione martedì 25, e sempre presso la Fattoria La Principina, è in programma un?altra serata per grandi e piccini con tante iniziative a partire dalle ore 18.00: Danza Aerea in piscina, Aperitivo e musica anni ?30, e per finire davanti al Pozzo, lo spettacolo ?La Fitte et la Boule?. Un programma da mini festival, molto raffinato e romantico, come nello stile della famiglia Bianchi, messo a punto in collaborazione con l?associazione Culturale Teatro nel Bicchiere. ?Teatro nel Bicchiere ? sintetizza il direttore artistico Michele (Misha) Napoleoni ? è onorato di collaborare con uno dei Gruppi più importanti di Maremma. Onorato soprattutto che il Gruppo Bianchi tenga a battesimo e scommetta su una delle realtà emergenti nel panorama del territorio come la nostra. Lo sforzo e la ricerca per creare sempre magiche alchimie meritano un plauso?. Info: tel. 0564 44141. Nella foto la Fattoria La Principina l?aGEnda ? 85 l?agenda ger ? Orbetello - Concerto Corpo Bandististico M.° Anteo Ercole Piazza Giovanni Paolo II, ore 21.30 ? Pitigliano - Pitigliano tra Vie cave e cascate Escursione con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. Ritrovo: ore 10,00 in Piazza Petruccioli a Pitigliano. A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 3470819484 ? Pitigliano - Passato Prossimo Festival delle Tradizioni Popolari - ore 18.00 Apertura stand gastronomico; ore 21.30 Piazza della Repubblica Leggera Electric Folk Band. Info: tel. 0564 617111 ? Porto Santo Stefano - ?Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo? Visita guidata all?Acquario Mediterraneo dell?Argentario dedicata in particolar modo ai bambini, che avranno modo di assistere all?alimentazione delle specie ospitate nelle vasche - inizio alle 10:45. Info: tel. 0564 815933 327 6115515 ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Agriturismo Giuncola e Granaiolo in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) - Spettacolo con i Butteri preceduto da un percorso enogastronomico, ovvero una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Per info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 ? Roccatederighi (Roccastrada) - Palio storico dei Ciuchi Rievocazione storica. Antica corsa dei sestieri. 5 contrade, Nobili, Torre, Tramonto, Corso, Ventosa, si confrontano su tre batterie in sella ai propri somari. In palio c?è il Palio dipinto per l?occasione. Pro Loco Roccatederighi. Info: tel. 0564 567244 ? Valpiana (Massa Marittima) - Acquarium Mondo Marino ore 17 I fossili di T-rex, laboratorio didattico per famiglie e bambini da 6 a 12 anni. Prenotazione consigliata sabato 15 agosto ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Via Cassarello via Praga Conad Via Cassarello - Animazione per bambini, aperitivo e musica dopo cena | Via Roma - Lo Sbaracco 2015 ? Fonteblanda (Orbetello) - Sotto le stelle di Fontermosa Rassegna di spettacoli di musica e teatro ospitati nella splendida location del parco dell?Hotel Fontermosa (Fonteblanda, Grosseto), tutto intorno alla piscina termale con la direzione artistica dell?Associazione musicale Soul Diesis - ?Tribute to Ray Charles? dei Sisters & Brothers. Saliranno sul palco di Fontermosa sedici musicisti: dieci cantanti (tra cui le voci soliste di Andrea Bonucci e Carla Baldini), sezione ritmica con Stefano Pioli al pianoforte, Massimo Niccolai al basso elettrico e Tommaso Niccolai alla 86 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 batteria e sezione fiati con Piero Bronzi ai sassofoni, Gianni Franco alla tromba e Alberto Solari al trombone. Uno spettacolo divertente, anche da vedere, con il gruppo in abiti in stile, sulle orme del cult movie ?The Blues Brothers?, interpretato dallo stesso Ray Charles insieme alle altre icone del Soul e del Rythm ?n blues. Naturalmente anche il pubblico è invitato a vestirsi con abiti e accessori in stile anni ?50/?60. Inizio alle 21,30. Ingresso libero. Info e prenotazioni: Hotel Fontermosa, tel. 0564 885689. Per chi cena al Ristorante dell?hotel, tavolo riservato a bordo piscina per assistere allo spettacolo. ? Magliano in Toscana - Fiesta Rumbera Flamenca Con il duo Fuego Mediterraneo c/o Tenuta dell?Uccellina in loc. Collecchio 38. Info: Tenuta Agricola dell?Uccellina 0564 597104 ? Monte Argentario - Estate 2015 Disputa della 74^ edizione del Palio Marinaro dell?Argentario PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Ente Palio | Zig Zag Agosto a vela 2015 PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag | Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club ? Pitigliano - Passato Prossimo Festival delle Tradizioni Popolari - ore 18.00 Apertura stand gastronomico; ore 21.30 Piazza della Repubblica Ballo in piazza orchestra CIMARELLI VS IL TIZIANO; ore 22.00 Tombola da ? 2,000. Info: tel. 0564 617111 ? Scansano - Ghiaccio Forte: una città etrusca a guardia dell?Albegna Visita guidata della città etrusca di Ghiaccio Forte (Scansano, GR) con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. Ritrovo: ore 10:00 di fronte all?ingresso dell?area archeologica. A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 347 0819484 Domenica 16 agosto ? Capalbio - ?PIAZZAMUSICA? Piazza Magenta - LE ONDE DELLA VOCE ? ?Valentina Toni Quintet? ? Capalbio - MAREMMA TERRA DI CAVALIERI Giovanniti, templari e Cavalieri di Santo Stefano ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Via Roma - Lo Sbaracco 2015 ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21.30 Teatro delle Rocce Gavorrano GREYCAT JAZZ FESTIVAL BOMBINO Nomad Tour ? Monte Argentario - Estate 2015 Coppa Italia F.I.S.E. PORTO S. STEFANO Loc. Le Piane Argentario Polo Club | Disputa del Paliotto - Gioco della Tombola PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Ente Palio | Concerto Banda Comunale PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Corpo Bandistico ?G. Ivo Baffigi? ? Montelaterone (Arcidosso) - Festa della Madonna della Pieve Processione storica verso la Pieve ad Lamulas, Festa della Gallina Co? Freni - III^ edizione: cena tipica con giochi e musica al Trivallo, a seguire spettacolo pirotecnico dalla Rocca ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30, Circolo della Vela, Talamone - Piano Recital ?Soirée à Paris? Duo Pianistico Maurizio Moretti, Gabriel Tacchinoò ? Pitigliano - Passato Prossimo Festival delle Tradizioni Popolari - ore 18.00 Apertura stand gastronomico; ore 21.30 Piazza della Repubblica Concerto I TRE PAZZI AVANTI. Info: tel. 0564 617111 ? Saturnia (Manciano) - Una notte a caccia di tombe, nella necropoli etrusca del Puntone Visita guidata notturna alla necropoli etrusca del Puntone (Saturnia, GR) con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. Ritrovo: ore 21,30 in Piazza Vittorio Veneto a Saturnia, spostamento con mezzi propri all?inizio del sentiero. A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 347 0819484 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 18,30 Santuario di San Giorgio di MONTORGIALI - WESTERLUND TRIO NEW YORK. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ? MUSICA - ore 21,45 concerto e bottiglia di birra offerta dal birrificio Amiata. In collaborazione con la Fondazione Gaber ?Qui l?uomo muore? - Gaber tribute del gruppo ?L?intenzione del volo? Elisa Gazzelli (Violoncello), Davide Villani (chitarra), Andrea Faccioli (voce) ? Torniella (Roccastrada) - Esibizione filarmonica Torniella In occasione della festività di San Rocco (Patrono), la banda filarmonica di Torniella si esibirà nel centro del paese ore 21.30. Info: tel. 347 5568411 LuneDì 17 agosto ? Monte Argentario - Estate 2015 Giornate mediche abilitative Porto S. Stefano Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21,30 Centro Storico - Piazza Casalini Grey Cat Jazz Festival 2015 Daniele Malvisti Six Group ?Virtuous circles of Miles Davis?. Ingresso libero e gratuito ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza Garibaldi - Concerto del Corpo Bandistico G. Verdi di Sorano. Info: tel. 0564 617111 ? Sassofortino (Roccastrada) ? GREY CAT FESTIVAL Parco Comunale Fonte di Vandro ore 21,00: Enrico Pieranunzi (piano) e Gabriele Mirabassi (clarinetto); ore 20,00 aspettando il concerto? cena organizzata dal i mErCatini ogni martedì, mercoledì, giovedì e sabato ? Grosseto MERCATINO DI CAMPAGNA AMICA FILIERA CORTA Mercato di prodotti locali promosso da Coldiretti. Location: ogni giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00, nel Chiostro di San Francesco in Piazza San Francesco; ogni mercoledì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 nel cortile del Sacro Cuore; ogni martedì e sabato dalle ore 8 alle ore 13 in via Roccastrada; ogni giovedì dalle ore 8 alle ore 13 presso il cortile della Chiesa del Cottolengo ogni martedì, giovedì e sabato ? Grosseto MERCATO CONTADINO DELLA MAREMMA Mercato rionale promosso da CIA GROSSETO, che offre al consumatore la possibilità di acquistare direttamente nel suo quartiere i prodotti tipici della maremma. Location: martedì a Barbanella (Parcheggio della Fondazione Il Sole in viale Uranio), il giovedì a Gorarella (piazza Donatello) e il sabato nel quartiere ?Cittadella? (parcheggio via Svizzera-via Repubblica Dominicana), sempre con orario 7.00-13.30. Info: tel. 0564 462257 - 0564 452398 ogni giovedì ? Grosseto MERCATO SETTIMANALE DELLA CITTÀ Consueto mercato settimanale in via Ximenes e p.zza del Mercato - ore 7.30-13.30 1-2 agosto / 15-16 agosto / 29-30 agosto ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) MERCATINO DELL?ANTIQUARIATO In piazza delle Bandiere. Orario 10-24. 1-2 / 8-9 / 14-15-16 / 22-23 agosto ? Capalbio MOSTRA MERCATO DELL?ARTIGIANATO E DELL?ANTIQUARIATO Piazza Carlo Giordano e Centro Storico 4/11/18/25 agosto ? Grosseto LO SBARAZZO D?ESTATE Mercatino del collezionismo, antiquariato, usato, opere dell?ingegno, presso la Fondazione Il Sole onlus via Uranio 40. Info: tel. 380 1939415 7>16 agosto ? Sorano MOSTRA MERCATO Esposizione di artigianato, arte, prodotti agroalimentari e biologici alla 35esima edizione nel Centro Storico. Info: 0564 633646 8-9 agosto ? Porto Ercole (Gr) FIERA ANTIQUARIA DI PORTO ERCOLE Mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo, sul Lungomare Strozzi. Info: tel. 339 6234723 - 347 8709729 8-9 agosto ? Bagnoli (Arcidosso) INCONTRANDOSI SOTTO LE STELLE Mercatino dell?arte, dell?ingegno e dell?artigianato, antiquariato, prodotti tipici locali 9 agosto ? Salaiola (Arcidosso) FESTA DELLA LUNA Mercatino dell?arte e ingegno, artigianato, energie alternative, sostenibilità ambientale, alimentazione, benessere e salute, ecc. 12>16 agosto ? Orbetello INCONTRO D?ESTATE Antiquariato, collezionismo, artigianato, degustazioni presso i Giardini Chiusi 12>25 agosto ? Pitigliano PITIGLIANO ARTE ANTIQUARIATO ARTIGIANATO Mostra Mercato presso gli Ex Granai. Info: tel. 0564 617111 14-15-16 agosto ? Follonica LO SBARACCO 2015 Via Roma 14-15-16 agosto ? Arcidosso MERCATINO Mercatino dell?artigianato, antiquariato, arte e ingegno 14>23 agosto ? Pitigliano ANTIQUARIATO ARTE ARTIGIANATO Mostra Mercato presso gli ex Granai - Via Cavour. Ingresso libero. Info: tel. 0564 617111 15 agosto>6 settembre ? Sorano ?SO.FI.A.? - SORANO FIERA DELL?ARTE Mostra mercato dell?arte contemporanea presso la Fortezza Orsini di Sorano - Mastio della Fortezza. Info: 0564 614074 16 agosto ? Santa Fiora FIERA SAN ROCCO Tradizionale Fiera di San Rocco con Tradizionale ?Trippata? - Loc. Parco Pinettina 21>23 agosto ? Manciano MOSTRA DELL?ARTIGIANATO 22-23 agosto ? Follonica MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato in Viale Italia. Orario 7/24. Info: tel. 339 6234723 - 347 8709729 22-23 agosto ? Macchie (Arcidosso) SAGRA DELLA PATATA Mercatino dell?arte e ingegno, dell?antiquariato e artigianato, prodotti tipici locali 28 agosto ? Follonica NOTTE BIANCA Mercatino di artigianato, antiquariato in Via Litoranea. Info: tel. 339 6234723 29-30 agosto ? Porto Santo Stefano (Monte Argentario) ?MERCATINO SUL MARE? Mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo, su Piazzale dei Rioni e sul Lungomare dei Navigatori. Info: tel. 339 6234723 - 347 8709729 29-30 agosto ? Arcidosso MERCATINO Mercatino dell?arte e ingegno, dell?artigianato e antiquariato, prodotti tipici locali 29-30 agosto ? Capalbio Scalo MOSTRA MERCATO DELL?ARTIGIANATO E DELL?ANTIQUARIATO Piazza delle Regioni l?aGEnda ? 87 l?agenda l?agenda morellino Classica, un agosto di stelle internazionali Si avvia verso il rush finale il Morellino Classica Festival Internazionale di Scansano che dopo i successi di pubblico e di critica registrati nei mesi di giugno e luglio si appresta a proporre gli ultimi concerti della fortunata edizione 2015 I l mese finale di programmazione di Morellino Classica offre ancora una volta una parata di stelle internazionali provenienti dall?Europa e dall?America. Dopo i successi di partecipazione e di critica ottenuti fin qui, ?registrati? anche dalla rivista musicale più diffusa in Italia, Suonare News, che nel numero di luglio ha inserito Morellino Classica tra i migliori 20 festival in Italia e tra i migliori 4 in Toscana, il cartellone 2015 si avvia verso il rush finale con altre cinque date da non perdere. Primo appuntamento il 5 agosto al Cassero Senese con una novità assoluta per il territorio e una prima nazionale: il concerto multimediale dei Solisti Lombardi, l?orchestra da camera diretta da Alessandro Calcagnile, che eseguirà dal vivo la colonna sonora composta da Rossella Spinosa per la proiezione del film Metropolis di Fritz Lang, simbolo del cinema espressionista e kolossal fantascientifico. Il 16 agosto il festival si sposterà per la seconda volta nella frazione di Montorgiali nel Santuario di San Giorgio, luogo molto suggestivo dal punto di vista panoramico con l?eccellente New York Westerlund Trio, ensemble d?archi di importanti solisti: Artur Kaganovskiy, Eszter Szilveszter, Miho Zaitsu. Il 19 agosto sarà la volta del direttore artistico del Festival, il giovane pianista Pietro Bonfilio, che si esibirà in duo con il virtuoso violinista americano 88 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Robert Anemone (nella foto), vincitore quest?anno del concorso d?archi più antico e tra i più importanti d?America. Il concerto è organizzato in collaborazione con Hudson Valley Philharmonic String Competition. Il programma musicale proseguirà il 24 agosto concentrando l?attenzione sulla musica della grande guerra per il centenario 1915-2015 con una delle opere più famose di I. Stravinsky L?Histoire du Soldat eseguita da un altro trio americano composto da tre solisti d?eccezione: il pianista Todd Crow, la violinista Stephanie Chase e il clarinettista Michele Naglieri. Questo prestigioso appuntamento si terrà nella corte dell?antichissimo Convento del Petreto di Scansano. Chiuderà la quarta edizione del Festival, il 30 agosto, la giovane e talentuosa formazione svizzera Hochschule Luzern Brass Quintet che si esibirà nel giardino della Fattoria Le Pupille di Elisabetta Geppetti, con un programma musicale ampio storicamente, maestoso, solenne e spirituale ma anche moderno e divertente nel contenuto musicale, proprio come tutta la programmazione della rassegna. Dulcis in fundo tutti i concerti saranno seguiti da degustazioni di pregiati vini e prodotti agrobiologici locali, comprese nel prezzo del biglietto. Info e prenotazioni: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536. Comitato Paesano Festeggiamenti Sassofortino in collaborazione con il Comune di Roccastrada. Prenotazione obbligatoria: 347 1002150 ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ? MUSICA - ore 21,45 concerto di musica classica ?A Violet Monday Evening? eseguito dal ?Westerlund Trio? - Artur Kaganowskiy (violino), Eszter Szilvester (viola), Miho Zaitzu (violoncello) marteDì 18 agosto ? Capalbio - ?PIAZZAMUSICA? Piazza Magenta - IL CONCERTONE DELLE ?FALSE PARTENZE? ? Monte Argentario - Estate 2015 Giornate mediche abilitative PORTO S. STEFANO Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21.15 Piazza del Santuario del Frassine CONCERTO dell?Orchestra Città di Grosseto ? Orbetello - Festival Arie di Mare ?Fenicotteri Rosa? Teatro, musica e danza in Piazza Giovanni Paolo II con la direzione artistica di Pamela Villoresi - FIOR DI TUTTI I FIORI di e con Ambrogio Sparagna & Solisti Orchestra Popolare Italiana e con il Coro Le Donne di Magliano diretto da Carla Baldini. Martedì 18 agosto ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - La Compagnia della Rupe presenta il musical IL GOBBO DI NOTRE DAME. Info: tel. 0564 617111 ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) Birdmen regia di Alejandro González Iñárritu mercoLeDì 19 agosto ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,00 Cassero Senese ? Area Cinema - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto - Lonnie Klein direttore, Vicente Campos tromba. Musiche di F. J. Haydn Sinfonia n.102, F. J. Haydn Concerto per tromba e orchestra, W. A. Mozart Sinfonia n.38 ?Praga? ? Monte Argentario - Estate 2015 Napoli tre punti e a capo PORTO ERCOLE L.mare Strozzi Pro Loco Porto Ercole | Giornate mediche abilitative PORTO S. STEFANO Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Orbetello - Festival Arie di Mare ?Fenicotteri Rosa? Teatro, musica e danza in Piazza Giovanni Paolo II con la direzione artistica di Pamela Villoresi - FABRIZIO, LE DONNE E L?AMORE: Concerto omaggio a De Andrè con Mimmo de? Tullio (Voce e chitarra), Michele Ascolese (corde), Nicola Berti (percussioni) ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 18,30 Auditorium Comunale, Orbetello - Conferenza ?Scriabin: i colori di Prometeo e l?utopia di un sogno? di Ettore Candela ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica - Concerto FALSE PARTENZE. Info: tel. 0564 617111 ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma - La leggenda continua? Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it ? Sassofortino (Roccastrada) - GREY CAT FESTIVAL Enrico Pieranunzi (piano) e Gabriele Mirabassi (clarinetto), parco comunale Fonte di Vandro ore 21.00 - ore 20.00 Aspettando il concerto? cena organizzata dal Comitato Paesano festeggiamenti di Sassofortino in collaborazione con il Comune di Roccastrada. Prenotazione obbligatoria: 347 1002150 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 21,15 Teatro Castagnoli ROBERT ANEMONE violino PIETRO BONFILIO pianoforte in collaborazione con Hudson Valley Philharmonic String Competition. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Scarlino ? Le Carriere del 19 Scarlino, Centro Storico ? Rievocazione storica ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) American Sniper regia di Clint Eastwood gioveDì 20 agosto ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - L.go Falcone e Borsellino ore 21.30 Auser Filo d?Argento Serata di ballo liscio | Piazza a Mare - Croce Rossa Festa della Birra (fino al 23/8) | Nuovo Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30 - Grey Cat Jazz Festival 2015: Concerto BRAD MEHLDAU ?Solo piano?. Ingresso a pagamento ? Grosseto - ?Terre di Maremma Classica - Jazz Festival 2015? Festival musicale alla sua quarta edizione - ore 21.30 Proloco Grosseto - presso Troniera Mura Medicee DIEGO BENOCCI - I Trii con pianoforte ? Grosseto - ?La Notte sì, ma di Giovedì? Evento a cura di Ascom (in collaborazione con le attività del centro e con il patrocinio del comune di Grosseto) con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle piazze e nelle vie all?interno delle Mura ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 16 Giocando al Museo ?Lavoriamo la ceramica? Complesso Museale San Pietro all?Orto. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 21.15 Musica al Museo ?O la bossa? o la vita? concerto di Bossanova con Silvia Nerelli voce, Stefano Raddi Chitarra, Laura Basteri Flauto traverso. Complesso Museale San Pietro all?Orto. Ingresso con il biglietto del Museo. Info Coop Colline Metallifere 0566/902289 ? Monte Argentario - Estate 2015 Giornate mediche abilitative PORTO S. STEFANO Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Monterotondo M.mo ? Eventi Estate 2015 ore 21,00 Parco delle Biancane Spettacolo ?Biancaneve e i sette nani? a cura della Pro Loco ? Orbetello - Festival Arie di Mare ?Fenicotteri Rosa? Teatro, musica e danza in Piazza Giovanni Paolo II con la direzione artistica di Pamela Villoresi - TACCHI MISTI tratto dal libro ?Accessories? di Gloria Calderòn Kellett Con Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo ? Pitigliano - VIII Festa della Contea Rievocazione storica con Mercato della Contea, Hosteria del Viandante e del Campo militare, Banchetto del Conte, Palio dei Rioni torneo di tiro con l?arco (fino al 22 agosto). Info: tel. 0564 617111 ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) La teoria del Tutto regia di James Marsh venerDì 21 agosto ? Arcidosso - ?Torneo di basket? 3 contro 3, maschile e femminile, organizzato dall?Associazione Sportiva Dilettantistica Basket 2000 di Arcidosso (fino al 23) ? Capalbio - CAPALBIO SALUTE A cura di Isabella Mezza ? Capalbio, Piazza Magenta - ?La luce dei miei occhi? ? I colori del mondo ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - P.zza Sivieri - Mostra del Disco e del Vinile ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21.30 Teatro delle Rocce Gavorrano Lo Stato Sociale Gran Fenomeni ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564 24214 ? Manciano - ?Le vie della ceramica? Terza edizione ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 16.30 Due ecosistemi a confronto: l?Aquarium Mondo marino e il Lago dell?Accesa. Visita guidata. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. ? Massa Marittima ? Balestruzzo dalle 21 Cassero Senese ? Monte Argentario - Estate 2015 XV° Edizione del trofeo Gianni Poma riservato a derive tipo 420 PORTO S. STEFANO Specchio acqueo Porto S. Stefano Yacht Club Porto S. Stefano | IL GRANDE SHOW PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Associazione Babilonia | Flowers and Power PORTO ERCOLE Lungomare Strozzi Pro Loco Porto Ercole ? Montemerano (Manciano) - Guida all?ascolto de ?Il Flauto Magico? A cura di Vittorio Sabadin, presso la Biblioteca di Storia dell?Arte di Montemerano ? Orbetello - Festival Arie di Mare ?Fenicotteri Rosa? Teatro, musica e danza in Piazza Giovanni Paolo II con la direzione artistica di Pamela Villoresi - UN CASTELLO NEL CUORE - Teresa d?Avila di Michele Di Martino regia di Maurizio Panici con Pamela Villoresi ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30, Torre Saline, Albinia - Piano Recital ?Vincitore Concorso Internazionale Pianistico Vila de Xabia? ? Pitigliano - VIII Festa della Contea Rievocazione storica con Mercato della Contea, Hosteria del Viandante e del Campo militare, Banchetto del Conte, Palio dei Rioni torneo di tiro con l?arco (fino al 22 agosto). Info: tel. 0564 617111 ? Porto Santo Stefano - ?Alla scoperta dei fondali del Mediterraneo? Visita guidata all?Acquario Mediterraneo dell?Argentario dedicata in particolar modo ai bambini, che avranno modo di assistere all?alimentazione delle specie ospitate nelle vasche - inizio alle 10:45. Info: tel. 0564 815933 327 6115515 ? Principina a Mare (Grosseto) - ?Serate sotto le stelle? Appuntamenti all?insegna della cultura alla ?Terrazza Beach? di Principina a Mare (Piazzale Tirreno) - con la collaborazione della libreria Palomar, appuntamento imperdibile con il genio artistico di Filippo Martinez e il suo ?Cammellini che entrano ed escono dalle orecchie?, un?opera visionaria che oltrepassa qualunque genere, attraversando i più vari registri e stili. Sarà ancora il critico Fabio Canessa a presentare l?autore. ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Agriturismo Giuncola e Granaiolo in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) - Spettacolo con i Butteri preceduto da un percorso enogastronomico, ovvero una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Per info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello Grey Cat Festival ore 21,30 a pagamento - Gianluca Petrella (trombone), Mirco Rubegni (tromba), Francesco Ponticelli (basso), Federico Scettri (batteria), Simone Padovani (percussioni) - GIANLUCA PETRELLA ?COSMIC RENASSAINCE? ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) The imitation game regia di Morten Tyldum sabato 22 agosto ? Arcidosso - ?Torneo di basket? 3 contro 3, maschile e femminile, organizzato dall?Associazione Sportiva Dilettantistica Basket 2000 di Arcidosso (fino al 23) ? Arcidosso ? Spettacolo Piazza Cavallotti ?Spettacolo? della compagnia teatrale Ne? Arte Ne? Parte di Arcidosso ? Capalbio - CAPALBIO SALUTE A cura di Isabella Mezza ? Capalbio, Piazza Magenta - ?Il ritmo del cuore? ? La musica della vita ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - P.zza Sivieri - Mostra del Disco e del Vinile ? Follonica - 1° Rally delle Colline Metallifere Gara automobilistica, organizzata dalla Maremma Corse 2.0 ? Follonica - 7^ Memorial Conte&Merlini (5km) Meeting Nazionale Nuoto. All?interno della manifesta- la Cartografia antica dell?argentario in mostra S i inaugura sabato 8 agosto alle ore 18 alla galleria ARTEMARE di Porto Santo Stefano, in corso Umberto 75-77, la mostra ?Cartografia antica dell?Argentario? che vede in esposizione 400 anni di mappe nautiche e topografiche e libri rari all?argomento. La prima documentazione risale agli anni fra il 1522 e il 1526 ed è contenuta nel libro di Marina - Kitab-i Bahryye - dell?ammiraglio turco Piri Reis nel quale si trova l?illustrazione geografica della costa maremmana. La seconda approssimativa rappresentazione cartografica del Monte Argentario si deve all?architetto senese Baldassarre Peruzzi nel 1532 e la prima carta geografica della Toscana, dove l?Argentario appare molto ben delineato è nella Chorografia Tusciae redatta da Girolamo Bellarmati. Diverse sono le carte in esposizione che documentano la fascia costiera del territorio del Reale Stato dei Presidi e il famoso assedio di Orbetello del 1646. Lo studio approfondito svolto dall?espositore ha poi trovato mappe antiche che riportano per due secoli ?un?isola che non c?è più? tra Giglio e Giannutri, chiamata Zanara. Così viene indica nella carta della Tuscia del 1589 da Gerardo MERCATORE e in quella del 1606 dell?Italia di Wiillem Janszon BLAEU e ancora nella mappa Description du Cartier de Siene - Senese Territorium del 1618 di Petrus BERTIUS e tante altre fino l?ultima mappa che la riporta, l?Antiqua Italia del 1720 di Pierre VANDER. L?esposizione potrà essere visitata fino a domenica 30 agosto, tutti i giorni con orario 10-13 e 16-20, entrata libera. l?aGEnda ? 89 l?agenda zione verrà consegnato il 3^ Trofeo ?Mauro Lombardi? ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Teatro delle Rocce Gavorrano Erminio Sinni Serata per Mauro Cavallari ?Lo sguardo oltre? ? Manciano - ?Le vie della ceramica? Terza edizione ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 10 Galleria Teresa: visita all?interno di una galleria in collaborazione con il Gruppo Speleologico di Massa Marittima. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. Munirsi di stivali di gomma. ? Massa Marittima ? Grey Cat Jazz Festival P.za Garibaldi, alle 21. Rosario Bonaccorso Travel Notes Quartet ? Monte Argentario - Estate 2015 XV° Edizione del trofeo Gianni Poma riservato a derive tipo 420 PORTO S. STEFANO Specchio acqueo Porto S. Stefano Yacht Club Porto S. Stefano | Festa del Rione vincitore PORTO S. STEFANO DA DECIDERE Ente Palio | Zig Zag Agosto a vela 2015 PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag ? Monterotondo M.mo ? ?QUO VADIS? Spettacoli di strada e artigianato artistico per le vie del centro storico a cura dell?Associazione Culturale ?Lotus Teatrodanza? - Centro storico dalle ore 17 ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 19,30, Stabilimento Balneare ?Ai Delfini?, Albinia Concerto Jazz in Piano Solo Jason Lindner ? Orbetello - Festival Arie di Mare ?Fenicotteri Rosa? Teatro, musica e danza in Piazza Giovanni Paolo II con la direzione artistica di Pamela Villoresi - Officina Zoe? in MAMMA SIRENA con Cinzia Marzo, Silvia Gallone, Donatello Pisanello, Giorgio Doveri, Luigi Panico, Lamberto Probo ? Piloni (Roccastrada) - PALLA 21 Antico gioco popolare nelle piazze in Piazza Roma - Piloni a cura della Pro Loco Piloni Torniella. Info: tel. 347 5549938 ? Pitigliano - VIII Festa della Contea Rievocazione storica con Mercato della Contea, Hosteria del Viandante e del Campo militare, Banchetto del Conte, Palio dei Rioni torneo di tiro con l?arco (fino al 22 agosto). Info: tel. 0564 617111 ? Poggio Murella (Manciano) - Il Castellum aquarum di Poggio Murella Visita del borgo e del castello delle acque di Poggio Murella con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. Ritrovo: ore 17,00 in Piazza della Chiesa di Poggio Murella (Manciano,GR). A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 347 0819484 ? Scansano - Estate al Museo - Storie al Morellino Presentazioni di libri e conversazioni accompagnate da degustazioni di Morellino nei nuovi locali del Museo della Vite e del Vino. Programma: ore 18.00 Dario Gigli presenta ?La legione del Drago?, romanzo sulla figura di San 90 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Giorgio ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) Big Eyes regia di Tim Burton Domenica 23 agosto ? Arcidosso - ?Torneo di basket? 3 contro 3, maschile e femminile, organizzato dall?Associazione Sportiva Dilettantistica Basket 2000 di Arcidosso (fino al 23) ? Capalbio - ?PIAZZAMUSICA? Piazza Magenta - CAPALBIO IN JAZZ ? ?Tom Kirkpatrick Quartet ? Follonica - 1° Rally delle Colline Metallifere Gara automobilistica, organizzata dalla Maremma Corse 2.0 ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - P.zza Sivieri - Mostra del Disco e del Vinile | Nuovo Teatro Fonderia Leopolda ore 21.30 Grey Cat Jazz Festival 2015: Concerto nuova produzione 2015 ?Dall?appenino al mare. Migrazioni Musicali Pistoia ? Follonica e ritorno? Maurizio Geri (chitarra), Riccardo Tesi (organetto), Stefano Cocco Cantini (sax), Claudio Carboni (sax), Gigi Biolcati (percussioni), Enrico Rustici (ottavatore), Valentina Toni (voce). Ingresso a pagamento ? Gavorrano - Teatro delle Rocce 2015 ore 21 Chiesa di San Biagio Caldana Accademia Musicale Chigiana Appuntamento musicale con gli Allievi Chigiani ? Massa Marittima ? Festa di San Rocco Terziere di Borgo. A cura del Terziere di Borgo ? Monte Argentario - Estate 2015 Giochi Popolari PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Ente Palio | XV° Edizione del trofeo Gianni Poma riservato a derive tipo 420 PORTO S. STEFANO Specchio acqueo Porto S. Stefano Yacht Club Porto S. Stefano | Concerto Musica Classica PORTO ERCOLE Rocca Spagnola Pro Loco Porto Ercole ? Monterotondo M.mo ? ?QUO VADIS? Spettacoli di strada e artigianato artistico per le vie del centro storico a cura dell?Associazione Culturale ?Lotus Teatrodanza? - Centro storico dalle ore 17 ? Orbetello - Orbetello Piano Festival 2015 ore 21,30 Piano Recital, Torre Saline, Albinia - ?Masters of Russian Music? Leonel Morales ? Piloni (Roccastrada) - PALLA 21 Antico gioco popolare nelle piazze in Piazza Roma - Piloni a cura della Pro Loco Piloni Torniella. Info: tel. 347 5549938 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza Garibaldi animazione per bambini con CICCIALSUGO. Info: tel. 0564 617111 ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) - Spettacolo pirotecnico Fuochi d?artificio nella spiaggia sud di Punta Ala, alle 23. Info: tel. 0564 922217 www.marinadipuntaala.com ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino Scalo piazza Gramsci ore 21,30 - LA DITTA COMMOSSA RINGRAZIA cover anni ?70 Spettacolo Musicale ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) Non sposate le mie figlie regia di Philippe de Chauveron LuneDì 24 agosto ? Monte Argentario - Estate 2015 Cover Band Nomadi PORTO S. STEFANO Piazza P. Wongher I Senza Patria ? Orbetello - Extrauditorium - La tempesta dei comici Spettacolo della Compagnia Oratorà liberamente tratto da W.Shakespeare per la regia di Mario Gallo - Giardini Chiusi di Orbetello, ore 21.30 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza Fortezza Orsini Cinema sotto le stelle per bambini A SPASSO CON I DINOSAURI. Info: tel. 0564 617111 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 18,30 Convento del Petreto di Scansano TODD CROW pianoforte STEPHANIE CHASE violino MICHELE NAGLIERI clarinetto. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,30 ? CINEMA Frenetica Passione (con tessera associativa) Paddington regia di Paul King marteDì 25 agosto ? Grosseto - Serata alla Fattoria La Principina Serata per grandi e piccini presso la Fattoria La Principina - ore 18:00 Danza Aerea in piscina; ore 19:30 Aperitivo e musica anni ?30; ore 22:00 davanti al Pozzo, lo spettacolo finale ?La Fitte et la Boule?. Info: tel. 0564 44141 ? Monte Argentario - Estate 2015 Giornate mediche abilitative Porto S. Stefano Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti | Non solo Jazz Nights Porto S. Stefano Piazzale dei Rioni Associazione Mande ? Orbetello - Extrauditorium - La tempesta dei comici Spettacolo della Compagnia Oratorà liberamente tratto da W.Shakespeare per la regia di Mario Gallo - Giardini Chiusi di Orbetello, ore 21.30 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 lE mostrE IN CORSO > fino a domenica 23 agosto ? Porto Santo Stefano MAURO CAPITANI Mostra personale presso la Fortezza Spagnola in p.zza del Governatore. > fino a domenica 30 agosto ? Pitigliano GIOBBE | LA NOTTE E IL SUO SOLE Opere di Francesco Betti presso il Museo di Palazzo Orsini. Info: tel. 0564 617111 > fino a domenica 30 agosto ? Sovana (Sorano) NEL NOME DI MATILDE, NEL NOME DI GREGORIO VII Mostra fotografica documentale presso l?Antica Cattedrale di San Pietro in Piazza Duomo > fino a settembre ? Capalbio ARTE & VINO 2015 Percorso eno-artistico attraverso il territorio di Capalbio a cura di Maria Concetta Monaci > fino a venerdì 11 settembre ? Parco Nazionale delle Colline Metallifere MIGRAZIONE Itinerari di arte contemporanea a cura di Karin Gavassa 5 luglio>11 settembre - Hasan Elahi. The Orwell Project - Pinacoteca Civica e Museo Magma, Follonica 5 luglio>5 settembre - Studio Azzurro. Dove va tutta ?sta gente - Pinacoteca Civica, Follonica 17 luglio>11 settembre - Matteo Maggio - MAPS Museo archeologico di Portus Scabris, Puntone, Scarlino (Gr) 1 agosto>11 settembre - Opiemme - Parco minerario naturalistico, Teatro delle Rocce, Gavorrano (Gr) 6 agosto>11 settembre - Matteo Capobianco Ufocinque - Complesso museale di S. Pietro all?Orto, Massa Marittima (Gr) > fino a martedì 15 settembre ? Capalbio ARCANGELO Opere scelte a cura di Davide Sarchioni presso la Galleria Il Frantoio > fino a mercoledì 30 settembre ? Massa Marittima STENDARDI D?ARTISTA 2015 Per le vie del centro storico di Massa M.ma > fino a domenica 1° novembre ? Grosseto I ROMANI DI ALBERESE: UNO SCAVO ARCHEOLOGICO NEL PARCO DELLA MAREMMA Mostra presso la sede del Centro Visite del Parco ad Alberese, via del Bersagliere 7/9 > fino a domenica 1° novembre ? Sovana (Sorano) ?GLI ETRUSCHI IN 3D? Mostra multimediale presso il Polo Museale - Palazzo Pretorio. Info: 0564 614074 > fino a mercoledì 11 novembre ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ANTICHITÀ SEQUESTRATA. A VETULONIA L?ITALIA ANTICA SI RITROVA A TAVOLA Mostra presso il Museo Civico Archeologico ?Isidoro Falchi? p.zza Vetluna > fino al 31 dicembre ? Grosseto UOMINI ED ELEFANTI NELLA MAREMMA PREISTORICA Mostra dei reperti fossili rinvenuti nel sito Paleolitico di Poggetti Vecchi, presso il Cassero senese (Casette del ?500) > fino al 31 dicembre ? Grosseto ?PAESAGGIO E RISORSE ALIMENTARI IN MAREMMA NELL ?EPOCA MODERNA? Mostra presso l?Archivio di Stato di Grosseto INIZIANO 1>16 agosto ? Orbetello ?BALBO IL VOLO DEL DESTINO? Mostra Aereofilatelica-Storica-Documentaria-Fotografica, presso la sala espositiva in Piazza della Repubblica n. 1 1>16 agosto ? Pitigliano PINOCCHIO: MAGIA DI SEGNI, ERBE E PAROLE Mostra presso il Museo Civico Archeologico della Civiltà Etrusca 2 agosto/4 ottobre ? Sorano ?IL MEDIOEVO OSCURO DI SOVANA? Mostra presso la Fortezza Orsini - Museo del Medioevo e del Rinascimento 6>30 agosto ? Massa Marittima ?SOLO DI NOTTE? Mostra d?arte visiva organizzata dall?asso- ciazione Art@ltro presso vicolo Massaini, 5 8>30 agosto ? Porto Santo Stefano CARTOGRAFIA ANTICA DELL?ARGENTARIO Mostra di mappe nautiche e topografiche e libri rari presso la galleria Artemare 13>23 Agosto ? Massa Marittima STAND BY JAZZ Mostra di Giovanni Giannarelli con Stefano Cocco Cantini - Palazzo dell?Abbondanza 14 agosto>18 ottobre ? Cosa (Orbetello) ?RITRATTI DI MAREMMA - DALL?ARCHEOLOGIA ALLA FOTOGRAFIA? Mostra fotografica a cura dell?Archivio FotoGori presso l?Area Archeologica e Museo Nazionale di Cosa (Orbetello) 14 agosto>18 ottobre ? Grosseto ?RITRATTI DI MAREMMA - DALL?ARCHEOLOGIA ALLA FOTOGRAFIA? Mostra fotografica a cura dell?Archivio FotoGori presso presso il Museo Archeologico e d?Arte della Maremma 17-23 agosto ? Scarlino SCARLINO HA BEI COLORI Mostra collettiva di pittura del Gruppo Pittori Scarlinesi - Sala Consiliare 21-22-23 agosto ? Follonica MOSTRA DEL DISCO E DEL VINILE P .zza Sivieri 27>30 agosto ? Massa Marittima I LUOGHI DELLA VITA Mostra di Lorenzo Bocci - Palazzo dell?Abbondanza 27 agosto>27 settembre ? Porto Santo Stefano TORRI E FORTEZZE DELL?ARGENTARIO Mostra fotografica presso l?Acquario Mediterraneo dell?Argentario l?aGEnda ? 91 l?agenda amiata Piano Festival verso il gran finale con ?dionisus? Dopo il successo delle prime due serie ?Baccus? ed ?Euterpe? che hanno tenuto banco rispettivamente a fine giugno e a fine a luglio, dal 27 al 30 agosto sarà la volta di Dionisus, terza trance di concerti di scena nel nuovo Forum Fondazione Bertarelli C onto alla rovescia per i concerti ?Dionisus? dell?Amiata Piano Festival, in programma da giovedì 27 a domenica 30 agosto, a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) in Toscana, nel nuovo magnifico scenario rappresentato dal Forum Fondazione Bertarelli, un gioiello di acustica circondato da vigneti a perdita d?occhio, che ospita quest?anno l?11esima edizione del festival. Il nuovo auditorium è stato progettato e costruito a impatto ambientale zero dallo studio Edoardo Milesi & Archos e si trova in una posizione panoramica unica, circondato dai vigneti e dagli uliveti della Cantina Collemassari di proprietà della famiglia BertarelliTipa. Fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla stessa Fondazione, la prestigiosa rassegna di musica da camera ha già proposto otto appuntamenti divisi nelle due serie ?Baccus? ed ?Euterpe? ed ora si appresta a mettere in scena altri quattro importanti incontri musicali, con importanti stelle del concertismo internazionale. Ad aprire Dionisus sarà l?Orchestra Camerata Ducale diretta da Guido Rimonda cui è affidato, il 27 agosto, il primo vero e proprio concerto sinfonico di Amiata Piano Festival. Il programma è interamente dedicato ad Haydn, con la Sinfonia n. 45 e tre concerti soli- 92 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 stici che impegneranno Silvia Chiesa, Maurizio Baglini e lo stesso Rimonda. La star mondiale del mandolino Avi Avital ed Emanuele Segre, uno dei più apprezzati chitarristi italiani: ecco la ?strana coppia? che il 28 agosto guiderà il pubblico attraverso un inedito itinerario musicale dal Settecento di V ivaldi al Novecento di Arvo Pärt. Il 29 riflettori puntati sul jazz stellare di Adam Makowicz, il pianista polacco beniamino del pubblico statunitense, che la critica ha paragonato ad Art Tatum e che ha diviso il palco con leggende come Sarah Vaughan, Earl Hines e Benny Goodman. Il 30 ritorna il tema della Grande Guerra con una speciale produzione del centro musicale Palazzetto Bru Zane: Au pays où se fait la guerre. Un programma raffinato che assembla pagine vocali e strumentali di autori francesi, nell?interpretazione del mezzosoprano Isabelle Druet e del Quatuor Giardini. Anche quest?anno per il pubblico sarà possibile conoscere da vicino gli artisti in occasione del brindisi ? offerto all?intervallo di ciascun concerto ? con i pregiati vini prodotti dalla Cantina ColleMassari. Inizio concerti ore 19. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Prenotazioni: tel. + 39 339 4420336, tickets@amiatapianofestival.com, www.amiatapianofestival.com ore 21.30 Zona ex-Macerie Concerto Happiness Choir. Info: tel. 0564 617111 ? Sassofortino (Roccastrada) - Concerto di musica classica Gli Amici di Roccastrada, gruppo musicale svizzero in Serenade K361 ?Gran Partita? di W.A.Mozart - Parco dei castagni Fonte di Vandro ore 17.00 mercoLeDì 26 agosto ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,15 Cassero Senese ? Area Cinema - ?Grosseto Ridens? - ?Varietando? con premiazioni ? I teatranti di Fabio Cicaloni ? Monte Argentario - Estate 2015 Spettacolo di Burattini PORTO S. STEFANO Piazzetta Anselmi ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica Ballo in piazza con i BLUEMOON. Info: tel. 0564 617111 ? Roselle (Grosseto) - Butteri di Maremma - La leggenda continua? Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Un?esperienza coinvolgente sulla storia, cultura e tradizioni della Maremma con butteri, cavalli e vacche di pura razza maremmana. Info e prenotazioni: tel. 335 6511774, info@cortedegliulivi.net, www.equinus.it ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello ore 21,30 - I TEATRANTI - Missione dal Paradiso Commedia di A. Zucchini ? Sovana (Sorano) - Sovana in Arte 2015 Associazione culturale ?I sogni in teatro? Palazzo Bourbon del Monte, Sovana ore 21,00 ? TEATRO Francesca Ventura è: ?Matilde, la donna che ho dovuto essere?. Testo originale di Giovanni Federico. Regia: Emanuela Bonetti, Scene e Costumi: Miryam Jacomini (supervisione Rosanna Grassia). Una produzione AISICO- I SOGNI IN TEATRO gioveDì 27 agosto ? Follonica - Eventi Estate 2015 Cartellone estivo - Piazza Sivieri ore 21.30 Concerto della Filarmonica Cittadina G. PUCCINI di Follonica ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2015 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Programma: DIONISUS: ORCHESTRA CAMERATA DUCALE, direttore GUIDO RIMONDA con la partecipazione di SILVIA CHIESA, violoncello; MAURIZIO BAGLINI, pianoforte. Inizio: ore 19.00. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Prenotazioni: tickets@amiatapianofestival.com ? tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - ?La Notte sì, ma di Giovedì? Evento a cura di Ascom (in collaborazione con le attività del centro e con il patrocinio del comune di Grosseto) con apertura serale dei vari negozi, iniziative musicali, spettacoli dal vivo offerti dai bar e dai locali, nelle piazze e nelle vie all?interno delle Mura ? Grosseto - ?Terre di Maremma Classica - Jazz Festival 2015? Festival musicale alla sua quarta edizione - Proloco Grosseto - presso Troniera Mura Medicee SUNRISE JAZZ ORCHESTRA diretta da Stefano Rapicavoli Special guest M° Romano Pratesi ? Massa Marittima ? Presentazione libro Chiostro di Sant?Agostino Presentazione del libro: Cittanuova. Frammenti di storia. A cura del Terziere di Cittanuova ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 16 Giocando al Museo ? Principesse e Guerrieri, trucchi di bellezza e di guerra? Complesso Museale San Pietro all?Orto. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. ? Massa Marittima - XXIII Toscana Foto Festival ore 18 Palazzo dell?Abbondanza I LUOGHI DELLA VITA. Inaugurazione della mostra di Lorenzo Bocci, a cura di BCP Progetti e Associazione Culturale Iride. La mostra rimarrà aperta fino al 30 agosto, dalle 17 alle 22 ? Monte Argentario - Estate 2015 Giornate mediche abilitative PORTO S. STEFANO Sala del Consiglio Dott. Andrea Aliberti ? Montemassi (Roccastrada) - Concerto di musica classica Gli Amici di Roccastrada, gruppo musicale svizzero in Serenade K361 ?Gran Partita? di W.A.Mozart - Piazza San Andrea ore 20.30 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica Animazione per bambini con il Gruppo Animazione Ragazzi Pitigliano GARP CACCIA AL TESORO. Info: tel. 0564 617111 ? Roselle (Grosseto) - Concerto al tramonto ore 18 Emanuele Bocci e Michele Lanzini al Foro di Roselle, a seguire buffet nell?area archeologica con illuminazione notturna. ? Scarlino - Estate 2015 Scarlino-Castello ore 21,30 - La Compagnia Dell?anello La Panacea di Tutti i Mali - Commedia di A. Zucchini venerDì 28 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata fino al 30 agosto ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2015 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Programma: DIONISUS: AVI AVITAL, mandolino; EMANUELE SEGRE, chitarra. Inizio: ore 19.00. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Prenotazioni: tickets@amiatapianofestival.com ? tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564 24214 ? Monte Argentario - Estate 2015 Festa del Cappello PORTO ERCOLE L.mare Strozzi Pro Loco Porto Ercole ? Parchi e Musei della Val di Cornia - aliMENTIamoci! ore 18.30 Museo archeologico del Territorio di Populonia SERATE DI ARCHEOLOGIA ?L?alimentazione al tempo dei Romani? ? Focus sull?esercito con presentazione del libro di Marta Coccoluto e chiacchierata con Fabiano Busdraghi di Agriturismo Diavolino sulle verdure antiche, con ricette e degustazione. Info e prenotazioni: tel. 0565 226445 ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 Musica al Bar Centrale con EMILIO e VALENTINA. Info: tel. 0564 617111 ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Agriturismo Giuncola e Granaiolo in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) - Spettacolo con i Butteri preceduto da un percorso enogastronomico, ovvero una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Per info e prenotazioni: 0564 405922 - 335 6872981 ? Roccastrada - Concerto di musica classica Gli Amici di Roccastrada, gruppo musicale svizzero in Serenade K361 ?Gran Partita? di W.A.Mozart in collaborazione con il Comune di Roccastrada - Teatro dei Concordi ore 21.00 ? Valpiana (Massa Marittima) - Acquarium Mondo Marino ore 17 I fossili di T-rex, laboratorio didattico per famiglie e bambini da 6 a 12 anni. Prenotazione consigliata sabato 29 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata fino al 30 agosto ? Capalbio - CAVALLI E BUTTERI Manifestazioni organizzate dal Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma, in programma al Campo Sportivo di Capalbio ? NOTTI A CAVALLO - Raduno con passeggiate a cavallo sotto le stelle ? aperto a tutti ? Capalbio - Premio Internazionale ?Capalbio Piazza Magenta? Saggistica, Storia, Arte, Politica, Società, Giornalismo in Piazza Magenta ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2015 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Programma: DIONISUS: ADAM MAKOWICZ, pianoforte. Inizio: ore 19.00. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Prenotazioni: tickets@amiatapianofestival.com ? tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - Cassero Estate 2015 ore 21,00 Cassero Senese ? Area Cinema - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto - Giacomo Franci direttore e pianista. Musiche di L. Espinosa Andante per archi, G. Franci 3 Variazioni su un tema di Michael Levy per pianoforte e orchestra, J. Sibelius Valse Triste, W. A. Mozart Ouverture Apollo e Hyacintus K38, W. A. Mozart Sinfonia n.33 ? Monte Argentario - Estate 2015 Regate di fine stagione PORTO ERCOLE Feniglia Associazione Zig-Zag | NOTTE DELLE MERAVIGLIE PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Amm.ne Com.le | Mercatino dell?antiquariato PORTO S. STEFANO Lungomare dei Navigatori Associazione L? arte e l?ingegno ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica Melodie all?ombra del Vesuvio arie d?opera e canzoni napoletane. Con il M° Roberto Bongiovanni. Info: tel. 0564 617111 ? San Quirico (Sorano) - Plenilunio nella città abbandonata di Vitozza Visita guidata notturna dell?abitato rupestre di Vitozza, risalente al Medioevo con la guida ambientale escursionistica Irene Belli. A pagamento. Info e prenotazione (necessaria): tel. 347 0819484 ? Scansano - Estate al Museo - Storie al Morellino Presentazioni di libri e conversazioni accompagnate da degustazioni di Morellino nei nuovi locali del Museo della Vite e del Vino. Programma: ore 18.00 Violante Brandolini D?Adda presenta ?Nodi Nascosti?, il suo ultimo romanzo ambientato in Maremma e a Scansano ? Scarlino - Estate 2015 Puntone Vecchio ore 21,30 a pagamento - BUTTERI ALTA MAREMMA Spettacolo equestre Domenica 30 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata fino al 30 agosto ? Cinigiano - Amiata Piano Festival 2015 Rassegna concertistica nella cornice del Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano (Gr). Programma: DIONISUS: ?Au pays où se fait la guerre? ISABELLE DRUET, mezzosoprano QUATUOR GIARDINI David Violi, pianoforte; Pascal Monlong, violino; Dagmar Ondracek, viola; Pauline Buet, violoncello. Inizio: ore 19.00. Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende la degustazione, durante l?intervallo, dei vini della Cantina ColleMassari. Prenotazioni: tickets@amiatapianofestival.com ? tel. + 39 339 4420336. Info: www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio. Programma: ore 18,30 Fattoria le Pupille Gli Ottoni HOCHSCHULE LUZERN MUSIK. Info e biglietteria: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Massa Marittima - Estate 2015 ore 9.30 ?Passeggiate fra storia e natura? visita a Galleria Giulia, in collaborazione con il Gruppo Speleologico di Massa Marittima. Prenotazione obbligatoria Coop Colline Metallifere 0566/902289. Munirsi di stivali di gomma. ingresso gratuito ? Monte Argentario - Estate 2015 Non solo Jazz Nights PORTO S. STEFANO Piazzale dei Rioni Associazione Mande | Visita Guidata PORTO S. STEFANO Fortezza Spagnola Cooperative Le Orme/Coopera | Mercatino dell?antiquariato PORTO S. STEFANO Lungomare dei Navigatori Associazione L? arte e l?ingegno ? Pitigliano - Estate Eventi 2015 ore 21.30 Piazza della Repubblica Concerto LINEA CONTINUA. Info: tel. 0564 617111 l?aGEnda ? 93 le rubriche le rubriche C?è DA VEDERE | Perle e itinerari da scoprire in terra di Maremma archeologia, tradizioni, sport e divertimento. un?estate di eventi al Parco di Vulci È un?estate tutta da vivere e da godere, in ogni suo aspetto, quella che è appena iniziata (per proseguire fino a settembre) presso il Parco di Vulci, un?ottima meta dove trascorrere momenti di svago all'insegna della cultura, dell?archeologia, ma anche del divertimento, della scoperta e pure della buona cucina. Tutte le novità dell'Estate 2015 94 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 aPPuntamenti fissi e sezioni tematiche viaggio nel tempo immersi nella storia, per un po? serenamente lontani dalla caotica quotidianità! a maremma non è solo costa e mare. È anche cultura, storia, archeologia. aspetti questi che si trovano in dosi massicce nel parco naturalistico archeologico di vulci, dove i visitatori possono ammirare gli scavi archeologici dell?antica metropoli etrusco-romana di vulci, le nobili tombe etrusche, i reperti esposti nel museo nazionale archeologico, il tutto immerso in una natura dai tratti incontaminati, che offre colori, suoni ed emozioni sempre diverse? nel periodo estivo a questi aspetti di grande interesse si affiancano tutta una serie di eventi che arricchiscono l?offerta culturale del territorio maremmano. l apertura serale tra le novità dell?estate 2015 di vulci vi è la possibilità per la prima volta di passeggiare al chiaro di luna tra i resti archeologici dell?antica città etruscoromana! Fino al 6 settembre, infatti, il parco di vulci osserverà un?apertura straordinaria serale dei percorsi illuminati che si snodano tra gli scavi archeologici, che resteranno aperti con orario continuato dalle 9,00 fino a mezzanotte tutti i giorni (ad esclusione delle date dei concerti del vulci music Fest). lungo i sentieri illuminati, i visitatori potranno così scoprire: i capolavori architettonici dell?ingegneria militare etrusca, con il bastione triangolare di porta ovest; l?imponenza delle architetture sacre, con i resti del tempio grande; la raffinatezza di un?abitazione romana, ammirando i numerosi ambienti della domus del Criptoportico. suggestioni notturne da non perdere, come in un gli appuntamenti serali al parco di vulci! per chi volesse invece passeggiare in compagnia di chi il parco lo conosce ?in ogni angolo?, ecco ?vulci sotto le stelle?, con due appuntamenti settimanali. il venerdì sera gli interessati saranno accompagnati alla scoperta della città antica, lungo un itinerario a piedi che percorre le antiche strade basolate dell?area urbana. il sabato sera si andrà alla scoperta delle più importanti tombe etrusche della necropoli orientale di vulci: il maestoso tumulo della Cuccumella, risalente alla fine del vii secolo a.C., la tomba delle iscrizioni e la celebre tomba François, un tempo decorata da un eccezionale ciclo di affreschi (ora Collezione torlonia, roma), che narra le storie dei miti greci ed importanti eventi della storia etrusca, che videro coinvolti personaggi tra i quali figura anche mastarna, poi divenuto re con il nome di servio tullio. le visite partono dalla biglietteria del parco alle ore 21,00 e si svolgono su prenotazione, da effettuarsi entro il giorno che le precede telefonando allo 0766.89298. altri appuntamenti serali da non perdere sono: ?racconti di stelle?, il lunedì sera, una passeggiata con il naso all?insù per osservare la volta celeste ed ascoltare antichi racconti sulla mitologia legata alle costellazioni; e, seconda novità dell?estate di vulci, ?gong sotto lE ruBriChE ? 95 le rubriche le stelle?, l?appuntamento del mercoledì sera con i suoni dei gong e delle campane tibetane, per rilassarsi lasciandosi ?accarezzare? dalle vibrazioni scaturite dalle sapienti mani delle musicoterapiste che guideranno l?attività (anche per le attività del lunedì e del mercoledì sera, è necessaria la prenotazione). vulci di giorno... il programma estivo prevede poi altre novità. il lunedì pomeriggio è dedicato agli ospiti in lingua inglese, con ?vulci speaks english!?, una visita agli scavi archeologici e alle tombe etrusche da prenotare entro la domenica; il mercoledì mattina è la volta di ?oltre la Francigena: vulci tra etruschi e templari?, una visita guidata alla scoperta degli aspetti meno noti e più curiosi della storia di vulci nei secoli; mentre il venerdì mattina, con ?i 5 sensi al parco?, la natura e l?archeologia di vulci saranno le protagoniste di una divertente escursione sensoriale, un modo nuovo per scoprire l?ambiente che ci circonda utilizzando, a volte in maniera assai curiosa, i nostri sensi. e per accontentare quanti sono affascinati dal mistero delle tombe etrusche, tutti i giorni alle ore 15,00 dalla biglietteria del parco parte una passeggiata guidata alla tomba François, il monumento funebre più noto di vulci, appartenuto alla potente famiglia dei saties (iv secolo a.C.) e alla vicina tomba delle iscrizioni. non sempre però i più piccoli vogliono seguire mamma e papà: per loro, il giovedì alle ore 15,00, il ristorante Casaletto mengarelli organizza, in collaborazione con il parco di vulci: archeochef!, un laboratorio di circa 2 ore durante le quali i bambini hanno la possibilità di preparare un banchetto etrusco con pietanze da assaporare insieme ai grandi al loro rientro dalla visita alla necropoli orientale. vulci è natura! ma il parco di vulci è anche natura, che sa stupire chi ancora non conosce quest?angolo di maremma: di giorno il laghetto del pelicone, incantevole location di film famosi (come Non ci resta che piangere, Tre uomini e una gamba; e l?ultimo lavoro su Francesco d?assisi di liliana Cavani) offre una sosta fresca e ombreggiata, ma il sabato e la domenica si trasforma per accogliere attività acquatiche guidate: il sabato è la volta del ?battesimo del kayak?, e per tutta la giornata grandi e piccini potranno cimentarsi nel kayak sotto lo sguardo attento di un istruttore. la domenica invece ecco un?altra novità dell?estate vulcente, l?aquatubing, una divertente e fresca visita guidata alla scoperta della geologia e della natura di questo incantevole laghetto, che si svolge pagaiando in compagnia della guida sulle acque calme del pelicone, con orari fissi alle ore 10,00, 12,00, 15,00, 18,00. gli eventi a vulci... infine gli eventi del parco: il 12 agosto al Castello della Badia, sede del museo nazionale di vulci, la presentazione con annullo filatelico del franco- 96 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 bollo che celebra il parco di vulci tra le bellezze archeologiche e paesaggistiche d?italia; il 30 agosto si svolge invece l?archeotrekking, un emozionante percorso di circa 7 chilometri durante il quale la guida conduce i visitatori alla scoperta di angoli davvero incantevoli ed inaspettati, tra cascate, rocce vulcaniche e stalattiti che sembrano creare uno scenario da fiaba. dal 27 luglio la grande musica è sbarcata al parco con il vulci music Fest 2015 che propone quattro grandi concerti di musica internazionale! dopo la raffinata musica di Battiato e il concerto di manu Chao (già archiviati) ad agosto ci sarà spazio per i travolgenti Bluvertigo (il 5 agosto) e per il fantasioso mannarino, il 7 agosto, che chiuderà la serie. a settembre poi si svolgerà il consueto appuntamento con la vera maremma: durante lo svolgimento della manifestazione transumando, si terrà il trofeo di vulci (12 settembre, ore 10,30), durante il quale squadre di butteri si disputeranno il titolo in palio cimentandosi nelle specialità del proprio lavoro con le mandrie delle tipiche vacche maremmane.. insomma... un parco da vivere in ogni suo aspetto, per trascorrere una giornata all?insegna del divertimento, della scoperta e anche della buona cucina, assaporando presso il Casaletto mengarelli (info: 0766 89519) il menù dedicato a quanti parteciperanno alle attività settimanali del parco. per informazioni sulle attività, costi e prenotazioni: biglietteria del parco di vulci tel. 0766 89298, web www.vulci.it mail info@vulci.it le rubriche LA MAREMMA VISTA DAI MAREMMANS | Appunti di viaggio Quando l?argentario era una fortezza inespugnabile / When the argentario was an impregnable fortress TesTo di Gian luca Gozzo - Traduzione di GeMMa Bancalà È un sistema difensivo imponente fatto di torri costiere e fortezze quello che con i conti Aldobrandeschi, successivamente con la Repubblica di Siena e soprattutto con la Corona Spagnola (dal 1559) nasce e si consolida sul promontorio di Monte Argentario, avamposto centrale nel Mar Tirreno contro i Saraceni / It is a massive defense system with coastal towers and fortresses the one that was created and reinforced by the Aldobrandeschi Counts, then later with the Republic of Siena and above all with the Spanish Crown (from 1559), on the Monte Argentario promontory, central outpost in the Thyrennian Sea against the Saracens 98 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Porto Ercole, Forte Stella facile che chiunque nasca e viva in un determinato luogo lo consideri unico al mondo. spero si possa perdonare chi scrive queste poche righe sull?argentario, se tale è la sensazione che avrà il lettore. tuttavia, è vero: il promontorio dell?argentario per le sue caratteristiche fisiche, morfologiche, paesaggistiche e geografiche è un luogo straordinario. È infatti un?isola, dalla costa spesso alta e scogliosa, nel centro del tirreno ?legata? all?italia da tre istmi; peculiarità queste che ne hanno fatto la fortuna e la sfortuna nel corso della sua storia. innumerevoli sono le tracce rinvenute che confermano la presenza umana fin dalla preistoria, ma le testimonianze oggi a noi più visibili restano sicuramente le tante costruzioni militari disseminate sulla costa o nel suo immediato entroterra. Forse già nell?età del Bronzo, ma sicuramente con i conti aldobrandeschi, successivamente con la repubblica di siena e soprattutto con la Corona spagnola (dal 1559) che nasce e si consolida un sistema difensivo costituito di torri costiere e fortezze, originale nella sua disposizione in un territorio così limitato. del resto c?era da difendersi contro i pirati: ?mamma li turchi!? probabilmente si diceva anche da noi, ma, benché il primo circuito difensivo, soprattutto su porto ercole, lo iniziarono i senesi, doveva avere un?inflessione spagnola dato che fu la spagna ad investire in maniera importante nel sistema difensivo. È Una volta ottenuto il territorio dei reali presidi di toscana col trattato di Cateau Cambrésis, la spagna vide bene di migliorare e integrare quanto costruito fino ad allora, completando un poderoso sistema difensivo, avamposto centrale nel mar tirreno contro i saraceni. dalla fine dello stato dei presidi (1559-1801), col passaggio alla Francia napoleonica, la difesa costiera del promontorio andò a perdere d?importanza e, salvo la costruzione di un moderno forte al pozzarello nei primi anni del regno d?italia (1884-1888), le costruzioni militari cominciarono a ritagliarsi il ruolo di ?patrimonio storico-paesaggistico? che hanno oggi. non tutte le torri oggi sono in perfetto stato di conservazione, come la torre di s. liberata, quella della Cacciarella, di Capo d?omo; di altre non ce n?è più traccia, se non documentale (Fortino di tre di natale, la torre del pagatore, del Calvello, del pertuso). in alcuni casi sono diventati immobili privati (come le torri di Cala grande o di lividonia e la rocca di porto ercole e Forte Filippo? ben conservate e restaurate), in altri musei (la Fortezza spagnola e Forte stella), in altri ancora attendono una loro valorizzazione (Forte pozzarello), ma ormai tutte fanno parte della singolare natura del monte argentario. e quindi luoghi da visitare, punti panoramici e di arrivo di percorsi interni per escursioni trekking e in mountain bike. e poi ? perché no? ? sfondi per immancabili #selfie. Porto Santo Stefano, Fortezza Spagnola lE ruBriChE ? 99 le rubriche the towers and Fortresses of argentario if you born and live in a specific place, you probably consider it unique in the world. i hope you will forgive who?s writing these few lines about monte argentario, if that is the impression you will perceive. as a matter of fact, it is true: the monte argentario promontory is an extraordinary place because of its landscape and its physical, morphological and geographical characteristics. it is actually an island with a rocky and often high coast, set in the middle of the thyrennian sea and connected to the mainland by three isthmus. these pecu- 100 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 liarities have been both its fortune and misfortune during the centuries. innumerable traces confirm the human presence since prehistoric times, but the most visible evidences are the many military constructions scattered along the coast and its hinterland. it?s in the Bronze age maybe, but surely with the aldobrandeschi Counts, then later with the republic of siena and above all with the spanish Crown that a defense system with coastal towers and fortresses was created and reinforced. after all, it was necessary to defend against wild pirates. although the first defensive circuit construction, especially in porto ercole, was started by siena, it was spain that significantly invested in the defense system. once obtained the territory of the Reali Presidi di Toscana (royal presidia of tuscany) thanks to the treaty of Cateau-Cambrésis, spain decided to improve and reinforce what had been built until then, completing a strong defense system, central outpost in the thyrennian sea against the saracens. From the end of the stato dei presidi (1559-1801), during the napoleonic France, the promontory coastal defense importance decreased and, except for the construc- tion of a modern fort at the Pozzarello during the first years of the regno d?italia (the kingdom of italy, 1884-1888), the strongholds started getting the role of ?landscape and historical heritage? they have today. not all the forts are well-conserved, as the s. liberata, Cacciarella and Capo d?omo towers; only documentary traces remain of some others (tre di natale Fortress and pagatore, Calvello and pertuso towers). some of them became private estate (as the Cala grande and lividonia towers, the rocca di porto ercole and the Forte Filippo, well-conserved and restored), some others museums ( the Fortezza spagnola and the Forte stella), others are waiting to be enhanced (Forte pozzarello), but all of them are part of the unique nature of monte argentario by now. so, places to visit, panoramic viewpoints, trekking and mountain bike itineraries point of arrival. and then ? why not? ? splendid settings for #selfie Bibliografia-Bibliography: g. della monaca, d. roselli, g. tosi - Fortezze e Torri Costiere dell?Argentario, Giglio e Giannutri, pitigliano 1996. le rubriche L?ARTE DI OSPITARE | L?accoglienza in Maremma Vedetta relais, townhouse e lodges il tris d?assi della regina dell?accoglienza in maremma, anna Barberini La splendida posizione del Relais Vedetta con vista sul mare e sull?Isola d?Elba di saRa landi È un?offerta ricca e variegata quella che Anna Barberini, regina dell?accoglienza in Maremma è in grado di offrire a Scarlino con Be Vedetta, il progetto che lega le tre soluzioni di vacanza offerte dalla struttura: il relais e il primo agriglamping italiano (Vedetta Lodges) in località Poggio La Forcola ed il bed and breakfast in piazza Garibaldi (Vedetta Townhouse) Q uando dopo un lungo tratto di strada bianca che si inerpica tra macchia e bosco arrivi in cima a Poggio La Forcola capisci subito perché quel posto che ancora non conosci non poteva che chiamarsi Vedetta. Da quel balcone naturale a 150 metri sul livello del mare si gode la vista su tutto il Golfo di Follonica e sul mare del Puntone mentre l?Elba e la Corsica sembra di poterle toccare con un dito. Ma la meraviglia non 102 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 è solo nel panorama e la scopri a poco a poco visitando il relais, una delle tre soluzioni di vacanza offerte dalla Vedetta. Anna Barberini A guidarci nella visita la titolare Anna Barberini, scarlinese giramondo che a un certo punto della sua vita ha dato corpo al suo sogno: ristrutturare il casale ormai in rovina sopra Poggio La Forcola, ereditato con i fratelli Marco e Gra- zia dal prozio Ennio, e farne un posto speciale dove coccolare gli ospiti facendoli sentire a casa. Anna Barberini ha alle spalle il suo lavoro da manager prima nel settore alberghiero e poi in quello delle pay tv quando nel 2007 decide di riannodare quel filo mai spezzato con la storica famiglia scarlinese di cui è erede e avvia la ristrutturazione della tenuta, fondendo il confort della modernità e la cura di Gli amici a quattro zampe dei clienti non solo sono ammessi ma sono i benvenuti e trovano ad accoglierli Mariuccia, la cagnolina della proprietaria. La piscina riflette lo stile di Vedetta e si mimetizza nell?ambiente somigliando molto più a un piccolo lago naturale grazie alla sua superficie realizzata in polvere di quarzo e resina. Il ristorante Il relais ha anche il suo ristorante interno, Rosso Corbezzolo, che serve gli ospiti ma è aperto anche agli esterni. Il tocco partenopeo dello chef Claudio La Pietra si sposa con la cucina maremmana che riserva delizie per tutti: non solo carne e pesce dunque ma anche menu vegetariani, vegani e per celiaci. La colazione viene invece servita fino a tardi nel patio vista mare. La presenza del ristorante rende il relais Vedetta ideale anche per ospitare ricevimenti e matrimoni sempre su misura del cliente. Marco e Anna Barberini ogni dettaglio con l?omaggio alla memoria storica della famiglia. I servizi ?Questa è la mia ventottesima casa?, confessa Anna. Facile immaginare che per lo stile e il calore con cui è stata concepita racchiuda un po? tutte le altre, tornando al tempo stesso alle origini. Il relais offre agli ospiti molti servizi personalizzati, dal menu dei cuscini (piuma, lattice, aloe, solo per citare alcune possibili varianti per un ottimo riposo) ai servizi estetici su richiesta, alle escursioni tagliate su misura dei bisogni del cliente. Obiettivo: diversificare ?L?obiettivo è personalizzare il più possibile l?esperienza del soggiorno dei nostri ospiti?, dice Anna. Nell?ottica di offrire una vacanza su misura nel segno del relax e dello charme dopo il relais Vedetta inaugurato nel 2009 l?inventiva di Anna non si è certo fermata. Oggi Vedetta è diventato un marchio, ?BeVedetta?, che oltre al relais comprende il bed and breakfast in piazza Garibaldi a Scarlino (Vedetta Townhouse) e il primo agriglamping italiano (Vedetta Lodges). Foto Giacomo Fè Foto Giacomo Fè Le camere Grandi riproduzioni su tela delle foto in bianco e nero dell?archivio di famiglia punteggiano gli angoli del relais mentre ogni camera è dedicata a un carattere o a un personaggio di cui non viene svelato il nome. Ne abbiamo vista una per tutte, quella dedicata alla figura del ?maremmano integerrimo?. Parlare di camere è piuttosto riduttivo: gli ambienti sono grandi, finemente arredati e curati, pronti a regalare momenti di puro relax e piacere estetico. Vedetta Lodges Vedetta Lodges - Un esterno lE ruBriChE ? 103 le rubriche Foto Giacomo Fè Vedetta Lodges - Un interno Vedetta Townhouse è la seconda struttura nata in ordine di tempo ed è frutto della ristrutturazione della casa natale, affacciata sulla piazza principale di Scarlino, dove Anna e i fratelli Marco e Grazia sono nati. Anche qui il concept ispiratore è la storia della famiglia. ?Le tre camere ? spiega Anna ? sono arredate tutte con mobili e accessori appartenuti a generazioni di Barberini. Ciascuna ricorda un periodo preciso per cui si può scegliere tra la camera 1800 di campagna, la camera 1900 coloniale e la camera 2000 di tendenza?. Vedetta Townhouse è autonoma rispetto alla struttura principale di Poggio La Forcola: non esiste reception perché i clienti ricevono un pin da digitare su un apposito tastierino per poter entrare quando vogliono. Ogni mattina una signora dello staff di Vedetta porta la colazione agli ospiti del bed and breakfast in paese. ?Siamo io, mio fratello e undici persone in tutto ? spiega Anna ? a occuparci di tutte le esigenze dei nostri clienti?. Da maggio Vedetta è anche Vedetta Lodges, il primo agricampeggio a cinque stelle nel cuore della Maremma toscana. Per Anna un altro sogno realizzato, dopo essersi documentata a fondo sulla normativa in materia di agricampeggio e sulle ultime tendenze in fatto di vacanza all?aria aperta. ?La parola glamping ? spiega Anna ? è la fusione delle parole glamourous e camping. Parliamo di campeggio perché comunque si dorme in tenda ma la tenda ha tutti i confort e l?arredamento di una suite?. L?agriglamping è ospitato nei 15 ettari di oliveto che sorge nell?azienda agricola collegata alla tenuta. Per poter ospitare le tende sono state costruite delle palafitte di legno dipinte di bianco. Così quell?oliveto che finora produceva olio extravergine di oliva biologico certificato che porta l?etichetta ?Olio di Vedetta? ora è anche la location di un nuovo modo di soggiornare nella struttura. Immersi nella natura ma senza rinunciare allo charme. Basta guardare al boom di richieste che questa formula ha avuto solo nei primi mesi dall?inaugurazione per dire che sicuramente Anna Barberini ha ancora una volta intercettato una tendenza del mercato turistico. ?I lodges sono sette ? dice Anna ? Quattro guar- Vedetta Townhouse Palazzo Barberini Vedetta Townhouse - Palazzo Barberini - Una camera 104 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Vedetta Relais - Una camera Il Libertino Vezzoso musica al tramonto con l?associazione culturale ?l?oro di scarlino? E a proposito dell?associazione culturale ?L?Oro di Scarlino? il 4 settembre nella location suggestiva di Terra Rossa di Portiglioni vicino Scarlino è in programma il concerto dell?ensemble vocale tutto al femminile ?Il Quinto Elemento? dano il mare e tre la collina. Le tende sono climatizzate e dotate di ogni confort e hanno una veranda dove gli ospiti ogni mattina ricevono un cesto di vimini con tutto il necessario per fare colazione?. In totale Vedetta ha una quarantina di posti letto distribuiti tra le tre soluzioni. ?BeVedetta è il marchio che le racchiude tutte ? spiega Anna ? nel senso che all?interno della nostra offerta ognuno può trovare la formula di ospitalità più vicina al proprio mondo e alla propria sensibilità?. Non a caso sulla homepage del sito www.relaisvedetta.eu campeggia la frase ?Scegli dove vuoi svegliarti?. La clientela La clientela di Vedetta è equamente distribuita tra ospiti italiani e stranieri. In prevalenza i clienti stranieri arrivano dalla Germania, dalla Svizzera, dall?Austria, dal Belgio e dalla Francia. ?A maggio, giugno e settembre abbiamo un tasso di occupazione delle camere del 75 per cento in media ? dice Anna ? mentre in luglio e agosto si arriva anche al 90-95%?. Non solo accoglienza La proprietaria, oltre al lavoro a tempo pieno per gestire BeVedetta e le sue tre perle, porta avanti un?attività di consulenza con una società di Milano e coltiva le relazioni nel territorio perché crede molto nella valorizzazione e nella promozione di Scarlino e in generale della Maremma. Anna Barberini fa parte dell?associazione di promozione sociale #Maremmans e insieme ad altri due imprenditori turistici scarlinesi, Bruno Mazzoleni (La Cianella) e Margherita Riccio (Poggio La Croce), anche loro convinti Maremmans e titolari di strutture ricettive di qualità, ha dato vita lo scorso anno all?associazione culturale ?L?Oro di Scarlino?. Sta inoltre lavorando alla nascita di una rete d?impresa per la promozione dell?olio biologico certificato. E in testa ha ancora un sogno: costruire la casa sull?albero. Chissà che non sia questa la sua prossima sfida professionale e creativa. Info: www.relaisvedetta.eu usica al tramonto nella location suggestiva di Terra Rossa di Portiglioni vicino Scarlino. La magia si ripete il 4 settembre grazie all?associazione culturale ?L?Oro di Scarlino? con il sostegno del Comune di Scarlino. Questo il programma: alle 18 visita ai resti di archeologia industriale del sito di Terra Rossa; alle 19,30 degustazione di vini e prodotti tipici delle aziende locali; alle 20 con le luci del tramonto via alla musica con il concerto dell?ensemble vocale tutto al femminile ?Il Quinto Elemento?. I fondatori dell?Oro di Scarlino, gli imprenditori turistici Anna Barberini, Bruno Mazzoleni e Margherita Riccio, vogliono tramite l?associazione promuovere il territorio attraverso la valorizzazione dell?ambiente, dell?enogastronomia e dell?espressione artistica. Questa serata-evento che si svolge per il secondo anno consecutivo in collaborazione con l?amministrazione comunale e all?interno dell?Estate Scarlinese 2015 è la perfetta espressione di questo intento. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. M Terra Rossa nel comune di Scarlino è una location unica per la sua posizione e per la particolarità della sua struttura ancora perfettamente conservata. Essa testimonia, con i pilastri dell?antica teleferica che torreggiano sulla costiera di Portiglioni a picco sul mare, la peculiarità dell?economia del recente passato della Maremma. A Terra Rossa infatti fino al 1978 venivano svuotati i carichi di pirite provenienti dalle miniere delle Colline Metallifere per essere poi caricati sulle navi dirette in tutta Europa. Nella galleria di carico a mare si possono ancora visitare le strutture ed i macchinari, in perfetto stato di conservazione. Il Quinto Elemento è un ensemble vocale tutto al femminile: le cinque cantanti si esibiscono a cappella e propongono un repertorio che spazia dalla polifonia rinascimentale a quella contemporanea, dai canti della tradizione popolare italiana a brani di respiro internazionale fino a composizioni originali di Irene Giuliani che fa parte dell?ensemble insieme a Mya Fracassini, Elisa Mini, Paola Rovai e Stefania Scarinzi. lE ruBriChE ? 105 le rubriche L?ANgOLO DEL LIbRO| La Maremma in libreria ?sangue d?ansonaco?, un thriller ambientato all?isola del Giglio È ancora fresco di stampa il nuovo libro di Andrea Biscaro, scrittore e cantautore, gigliese d?adozione, dal titolo ?Sangue d?ansonaco?. Un bel romanzo edito da Edizioni Effigi di Arcidosso, interamente ambientato all'Isola del Giglio che si tinge di giallo, in un thriller/giallo mozzafiato a sfondo enologico ndrea Biscaro torna in libreria con il suo nuovo romanzo ?sangue d?ansonaco? (effigi edito- a re). la storia, sospesa tra thriller e giallo, è interamente ambientata all?isola del giglio. il famoso scrittore di thriller antonio Brando già protagonista del fortunatissimo ?illune?, dovrà fare i conti con un nuovo inquietante mistero legato al famoso vino dell?isola, l?ansonaco. tut- 106 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 to muove da un?eredità inaspettata: una casa all?isola del giglio appartenuta ad uno zio misterioso, la cui vita è sospesa tra mito e storia. Brando approfondirà la conoscenza dell?isola e, in particolare, quella del suo straordinario vino, l?ansonaco. malauguratamente si ritroverà invischiato in una storia buia e minacciosa. Cosa nasconde il defunto zio gigliese? Che cos?è il Sangue d?Ansonaco di cui tanto si racconta tra un bicchiere e l?altro? ma soprattutto: chi è davvero antonio Brando? Un libro da divorare, anzi, da bere! adrenalinico, divertente, spiazzante. estratto La sensazione che provo nel primo istante è quella di aver ingerito una potentissima droga: mescalina, forse. O Peyote. Ma molto più forte. Butto giù il vino e nello stesso momento esco fuori di me. Esatto. Fuori. Di me. Letteralmente. Sopra il soffitto della cantina, a galleggiare come un palloncino gonfio d?elio. Volteggio tra le botti e le scaffalature, senza peso, osservando il mio corpo pingue laggiù, immobile come una statua con quella stupida bottiglia in mano. ?Oh, mio Dio!?, esclamo infine, scandendo bene ogni singola parola. E allora sono di nuovo nel mio corpo, ma tutto mi appare strano, eccessivo. Non saprei spiegare in che modo. Sento che la realtà che mi orbita attorno è fugace e mutevole. Le forme degli oggetti diventano approssimative. I colori cangianti. Tracanno altro vino. È buonissimo, eccellente. Complesso e raffinato come un liquore antichissimo. Ma non è più una questione di gusto. Qui si tratta di viaggio. Di metafisica del corpo. Di metamorfosi. Questo Sangue d?Ansonaco non è un vino, è una sorta di macchina del tempo. Di scardinatore di mondi. Di inventore di universi paralleli. Una nuova droga, direi. Una droga perfetta e salutare di cui non posso più fare a meno. Trangugio con gusto, senza prendere fiato. Stacco la bocca dalla bottiglia soltanto quando risucchio l?ultima goccia. Caccio un rutto sonoro e poi una grande alitata di soddisfazione. Vedo il vapore che esce dalla mia bocca. Una nebbia ambrata piena di filamenti rossi fluttuanti. Vedo il mio respiro. Un pulviscolo dorato che assume forme contorte e bizzarre. Ad un tratto mi accorgo che sto ballando. Piroetto al centro della cantina con la torcia in una mano e la bottiglia vuota nell?altra. Me ne accorgo, perché ancora una volta mi guardo dall?alto. Una parte di me è appesa al soffitto, come un ragno. Corro di qua e di là sulle pareti della stanza. Mentre il mio corpo laggiù danza un assurdo ballo solitario ed ebbro. Mi infilo negli anfratti. Adesso posso spiare tutto. Sono piccolo, minuscolo. Sono rapido e scattante. Dietro una delle due botti scopro un ulteriore passaggio. C?è un?altra stanza segreta. Per poterci entrare assumo una consistenza gelatinosa. Posso assumere qualsiasi forma, ora. Striscio contro la pietra, penetro in un minuscolo pertugio e sbuco in quello che doveva essere il laboratorio alchemico dello zio. Altro effetto prodigioso di quel vino centenario: vedo senza bisogno di luce. Vedo come se avessi un grano di infrarosso negli occhi. Come se fossi un gatto. Spio la stanza segreta dello zio. C?è una specie di strana cucina piena di alambicchi e provette. Mensole colme di barattolini. Su un grande leggio c?è un tomo rilegato, un enorme volume. Mi avvicino, sfioro le pagine, rabbrividisco. Deve essere molto antico. È un libro di magia, a quanto sembra. Magia nera. Alchimia. Demonologia. È scritto in latino. Ci sono dei disegni agghiaccianti che bordano le pagine del tomo. Diavoli ghignanti, scene di torture, massacri, sangue... Biografia andrea Biscaro ha 36 anni. vive e risiede all?isola del giglio da dieci anni. Con la sua amata compagna di vita e di lavoro, ilaria, abita in una casa bianca sulla spiaggia del Campese. Qui, tra fiori, gatti e tanta fantasia, scrive romanzi, canzoni e libri per ragazzi. tra le numerose pubblicazioni ricordiamo: il thriller storico ?nerone. il fuoco di roma? (Castelvecchi 2011, lit 2012, Fabbri 2015), il libro-cd ?Ballate della notte scura? scritto a quattro mani con il padre di dylan dog, tiziano sclavi (squilibri 2013, repubblica Xl 2013), il libro di racconti a sfondo ecologico ?mal di terra? (progedit 2013), il thriller ?il vicino? (safarà 2014). Con effigi ha pubblicato i romanzi ?illune? (2011, prefazione di eraldo Baldini) e ?vampire?s island? (2014). ?Porto santo stefano raccontato da andrea Capitani? I colori dell?argento, come le foglie degli ulivi sotto i raggi del sole, e del turchese, come il mare da cui prende i suoi riflessi. Tutt?intorno mille altre sfumature, dal rosa dei suoi tramonti all?arancio delle sue albe, fino al blu scuro del suo cielo stellato nelle notti d?agosto. Un luogo d?altri tempi, dove i suoi abitanti laboriosi hanno dedicato al mare tutta la loro esistenza?. ? Questo è ?Porto Santo Stefano raccontato da Andrea Capitani?, una guida che passa attraverso il mare e che racchiude al suo interno i mestieri tradizionali e le bellezze turistiche che il paese propone. L?acqua è infatti l?elemento in cui si specchia e di cui vive il centro argentarino. Dalle sue coste, le sue spiagge e i suoi porti prendono vita le attività che contraddistinguono l?incantevole borgo di mare conosciuto in tutto il mondo, sovrastato dai suoi monti e dalle sue antiche fortezze. Un viaggio che parte dai mestieri del porto, raccontando chi li vive e li compie, per andare poi a scoprire le parti più incontaminate intorno e dentro al paese. E poi storia, spaccati di vita quotidiana resi attraverso la voce degli abitanti, proverbi classici e piatti tipici, itinerari turistici dettagliati e preziose informazioni di ogni tipo utili sì ai visitatori, ma anche ai residenti. Il libro, scritto appunto dal giovane giornalista santostefanese Andrea Capitani e pubblicato dalla casa editrice Effequ, è stato presentato il 19 giugno a Porto Santo Stefano in piazza dei Rioni, nel piazzale antistante il palazzo municipale alla presenza del giornalista Paolo Mastracca e del sindaco di Monte Argentario Arturo Cerulli. Andrea Capitani, santostefanese doc nato nel 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione, ha iniziato la sua attività di giornalista nel 2008 con il «Corriere di Maremma» seguendo lo sport, la cronaca locale e la musica. Iscritto all?albo dei Pubblicisti dal febbraio del 2011, dall?ottobre del 2012 al maggio del 2015 ha collaborato con «La Nazione» e dal giugno del 2015 con «Il Tirreno», seguendo lo sport e la cronaca della Costa d?Argento, ma soprattutto del suo Monte Argentario. Turchese mar che brilla alla luce Intenso sol che al porto conduce Bianca s?infrange la fresca spuma D?argentea sirena lo scoglio profuma. lE ruBriChE ? 107 le rubriche L?ANgOLO DEL LIbRO| La Maremma in libreria ?Gabbianara Blues? il nuovo romanzo di Fernando Quatraro Gabbianara Blues? è il titolo dell?ultimo romanzo di Fernando Quatraro Edizioni ETS (pagine 160, ? 13,00) in libreria per la collana Obliqui dal 24 giugno scorso. Raffaello è rimasto chiuso da solo per diciotto anni, dal 1994 al 2012, nelle grotte degli scogli della Gabbianara, all?Isola del Giglio. Solo l?onda provocata dalla manovra della Costa Concordia gli ha consentito di scappare. Quando esce viene scambiato per un naufrago della Concordia e accolto sull?isola ma nessuno lo riconosce. A gettare Raffaello nelle grotte della Gabbianara, credendolo morto, è stato Antonio, arrivato nell?agosto del 1994 al Giglio sulle tracce di una donna, e dall?isola ripartito dopo il fattaccio. L?anno dopo, altrove, Antonio è finito in carcere per l?omicidio volontario di un nero. Usciti dalle rispettive prigioni, Raffaello e Antonio sono profondamente cambiati: non riconoscono più niente dei luoghi in cui vivevano. C?è un filo che ancora tiene uniti i loro destini, un filo che porta a donne, amori, risentimenti, speranze e tentativi di provare a essere ciò che non si può. Una trama fitta che crea suspense e che si fa leggere tutta d?un fiato. ? fernando Quatraro, sessant?anni, nato a Orbetello. È editore (edizioni effequ) e giornalista (La Nazione). Nella vita ha fatto anche l?insegnante e il libraio. Info: Edizioni ETS, www.edizioniets.com - info@edizioniets.com 108 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 la ?storia popolare di Piombino? raccontata da Gordiano lupi Una storia popolare di Piombino, accessibile a tutti, un?opera divulgativa, scritta per semplificare molti dotti trattati e lavori storici che si sono succeduti nel tempo. La firma Gordiano Lupi Edizioni Il Foglio ? SAGGI iombino dagli etruschi a Cevital, dalle origini ai giorni nostri, storia antica, moderna, contemporanea, fascismo, resistenza, personaggi politici, sportivi, culturali, eventi di attualità. tutta la storia di piombino in un unico grande volume, come nessuno aveva mai pensato di scrivere, con un ricco corredo fotografico. Questo in sintesi il libro Storia Popolare di Piombino - Dagli Etruschi a Cevital di gordiano lupi appena pubblicato per i tipi delle edizioni il Foglio ? saggi (pagg. 410 ? 16,00, www.ilfoglioletterario.it) ?Un lavoro utile ? si legge nel risvolto di copertina ? per le giovani generazioni e per i curiosi degli avvenimenti di una città strategica per la posizione geografica: un promontorio che si affaccia sul Mar Tirreno, a dodici chilometri dall?Isola d?Elba. Germania, Francia, Spagna, Granducato di Toscana hanno lottato a lungo per il possesso di Piombino e l?Isola d?Elba. Finalmente una Storia Popolare di Piombino, accessibile a tutti, un?opera divulgativa, scritta per semplificare molti dotti trattati e lavori storici che si sono succeduti nel tempo. Ricordiamo il testo di Agostino Dati (1420-1478), pubblicato in latino, a Siena, nel 1503, ma soprattutto il lavoro più completo e accessibile di Agostino Cesaretti, che arriva al 1634, anno del passaggio di consegne tra Appiani e Ludovisi. Licurgo Cappelletti pubblica nel 1897 il testo fondamentale che ricostruisce la storia di Piombino, dalle origini fino al 1814, data della caduta di Napoleone I e dell?annessione del Principato al Granducato di Toscana. Il testo del Cappelletti è la fonte più auto- p revole consultata per redigere questa Storia popolare di Piombino?. ?Il nostro libro cercherà di andare oltre il mero lavoro di semplificazione di quel testo - più citato che letto, vista la sua complessità -, toccando per sommi capi la storia moderna e gli eventi di attualità, mettendo in evidenza la grande importanza che lo Stato di Piombino - non oltre seimila abitanti - ha avuto tra la fine del secolo XIV e l?inizio del secolo XIX. Abbiamo voluto mettere la parola fine al nostro lavoro con l?arrivo di Cevital a Piombino, un imprenditore algerino che con l?acquisto della Lucchini darà vita a Piombino Siderurgica, aprendo scenari inediti nel campo della produzione di acciaio pulito grazie a forni elettrici e nel settore della trasformazione agro alimentare?. le rubriche VINO E DINTORNI | Notizie varie dal mondo del vino e non solo doC maremma, numeri in crescita che lasciano ben sperare Sta crescendo in numeri e prestigio la nuova DOC Maremma. E intanto si dimette il cda del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana. Il presidente, Osvaldo Allegro: ?raggiunti gli obiettivi prefissati in anticipo, dobbiamo essere più rappresentativi della base associativa?. Nel giro di pochi mesi i soci sono passati da 9 ad oltre 300 l Consorzio tutela vini della maremma toscana ad una svolta. Con le dimissioni della maggioranza dei consiglieri e l?automatica decadenza del consiglio di amministrazione presieduto da osvaldo allegro, si apre una nuova fase di crescita per il consorzio. ?Si tratta di una decisione attesa e auspicata ? ha spiegato l?ex presidente allegro ? perché sono cambiati gli scenari in positivo in quanto raggiunti gli obiettivi prefissati in notevole anticipo rispetto a quanto preventivato, tra cui l?ottenimento del riconoscimento ministeriale e l?allargamento della base sociale. A distanza di poco più di nove mesi dall?insediamento, largamente in anticipo rispetto ai tempi prefissati, il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana ha ottenuto il riconoscimento con incarico a i 110 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi per la DOC ?Maremma Toscana?. L?incarico ?erga omnes?, ricevuto dal Mipaaf con decreto del febbraio scorso, autorizza il Consorzio a svolgere la propria attività sull?intera filiera della DOC ?Maremma Toscana?, a prescindere dal fatto che gli operatori siano soci o meno del Consorzio. Inoltre, in questo breve periodo in cui l?attuale Cda ha operato, sono più che raddoppiati i soci aderenti al Consorzio, consentendo di raggiungere e superare gli obiettivi minimi di rappresentatività stabiliti dalla norma per l?ottenimento del riconoscimento ministeriale con incarico ?erga omnes? e di rafforzare la presenza del Consorzio sul territorio?. perciò, con grande senso di responsabilità, premesso che gli obiettivi perseguiti sono stati raggiunti, come d?altronde già annunciato all?atto del suo insediamento, l?attuale consiglio rappresentato dal presidente osvaldo allegro ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni, già previste, al fine di consentire l?apertura di una fase nuova, che porti all?elezione di un nuovo consiglio espressione della attuale base sociale, pronto ad affrontare le nuove sfide su cui il consorzio si dovrà cimentare. dalle nove aziende fondatrici, che esprimevano altrettanti consiglieri, si è passati a 331 soci (con 3 strutture cooperative e una cooperativa di viticoltori), di cui 54 sono aziende verticali, ossia che seguono tutto il ciclo (dall?uva all?imbottigliamento) e con una le rubriche rappresentatività del 70% dentro la doC. dunque i dati che accompagnano la ?maremma toscana?, ottenuti anche grazie all?operato del consiglio uscente, parlano di una grande crescita della denominazione, dalla data di riconoscimento (la prima vendemmia ove è stato possibile produrre esclusivamente vini ?maremma toscana? accompagnati dalla doC è stata quella del 2012) all?ultima vendemmia (2014) è stato ricavato un + 30% di uve rivendicate, + 234% di vino certificato, + 320% di vino imbottigliato. in particolare l?uva raccolta nella vendemmia 2012 utilizzabile per la doC fu di 98.100 quintali con un potenziale di vino trasformato al 70% di 68.666 ettolitri. ebbene nel 2014 la ?maremma toscana? ha registrato 127.800 quintali e 89.454 ettolitri di vino (+30% sul 2012). il vino certificato doC maremma toscana è passato in due anni da 11.248 ettolitri a 37.573 (+234%), mentre quello imbottigliato ha avuto un incremento maggiore (+320%), arrivando dai 6.210 ettolitri ad oltre 26mila. ?Se si considera, inoltre, che la superficie vitata complessivamente presente in provincia di Grosseto è attualmente di 8.556 ettari, dei quali, nella scorsa vendemmia 2014, ?solo? 1.480 sono stati destinati alla produzione della nostra DOC e che, escludendo gli ettari iscritti alla DOCG Morellino di Scansano (circa 1400) e quelli utilizzati per la rivendicazione delle altre DOC presenti in provincia di Grosseto (350 per le DOC Montecucco, 300 per il Bianco di Pitigliano, 250 per il Sovana, 150 per il Monteregio di Massa Marittima), rimangono circa 4.600 ettari non utilizzati per la produzione di vini DOC e, perciò, quasi esclusivamente indirizzati alla produzione di vini IGT, si comprende facilmente quali potrebbero essere i margini di crescita per la ?Maremma toscana?. Tutto il Cda e io stesso ? conclude allegro ? auspichiamo che il nuovo consiglio, eletto dall?Assemblea dei soci, operi in modo da consentire un?ulteriore espansione della DOC ?Maremma Toscana?, con l?auspicio che possano essere raggiunti i traguardi che la denominazione e il territorio meritano?. adesso il Cda rimarrà in carica per la convocazione dell?assemblea dei soci che sarà chiamata ad eleggere il nuovo consiglio di amministrazione. 112 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 WINE & FOOD NEWS summer a.i.s. 2015, successo per il tradizionale brindisi all?estate della delegazione ais di Grosseto ?Emozionare per emozionarsi?, sono state queste le parole con le quali i Sommelier A.I.S. della Delegazione di Grosseto hanno esteso l?invito per l?appuntamento annuale SUMMER A.I.S. 2015 che si è svolto il 2 luglio nella bella location del Grand Hotel SPA & Resort Terme Marine Leopoldo II a Marina di Grosseto. E le promesse dei Sommelier, come le aspettative dei fortunati partecipanti, non sono sicuramente andate deluse! Sotto la perfetta regia del Delegato Antonio Stelli è stato riproposto e consolidato un evento nazionale di rilievo per la sua unicità e bellezza, dove circa 240 partecipanti, sold out, hanno avuto la possibilità di degustare oltre 180 tipologie di vino, provenienti da tutto il mondo, in abbinamento alla cena preparata e dedicata appositamente per l?importante degustazione. ?Con il lavoro straordinario di tutti i Sommelier della Delegazione A.I.S. Grosseto ? sottolinea Stelli che orgoglioso e soddisfatto dell?attività svolta riassume e presenta il lavoro associativo dell?anno e i programmi futuri della Delegazione ? siamo riusciti a coronare un sogno e portare avanti il nostro essere Sommelier, ambasciatori della cultura del vino, raccontando le varie sfaccettature e la bellezza che le combinazioni di alcuni fattori quali l?utilizzo dei vari vitigni, i diversi ambienti pedoclimatici e le pratiche enologiche possono donare all?analisi sensoriale?. ?A Grosseto ? aggiunge Stelli ? siamo 220 Nella foto un momento del Summer AIS 2015 soci, raddoppiati negli ultimi due anni, per un lavoro annuale importante e professionale che ha visto, per la prima volta, lo svolgimento di un primo, secondo e terzo livello per un totale di 120 corsisti e 20 nuovi Sommelier a cui sarà consegnato l?ambito tastevin, nel mese di ottobre, in Franciacorta presso la prestigiosa Azienda Berlucchi partner nazionale A.I.S. Italia. A ottobre ci attende la partenza di un secondo e terzo livello e a nuovo anno un primo livello non a Grosseto, ma... sarà una bella sorpresa!?. Durante la serata è stato consegnato il riconoscimento ?La Vite nel Cuore? che la Delegazione di Grosseto vuole dedicare alla persona che per pura passione e sacrificando il suo tempo libero porta avanti la cultura legata alla pianta della vite. Ad Andrea Savio, dell?Azienda IL MUSTIAIO, è stato consegnato il prezioso Tastevin di cristallo in memoria di Narendra Gaonkar, professore universitario, di nazionalità Indiana e Maremmano di adozione, amante della cultura dell?enogastronomia a cui è stato dedicato un vino dell?azienda, NARENDRA da uve Merlot in purezza. Presenti all?evento personalità del mondo istituzionale e politico della provincia di Grosseto, tanti produttori provenienti da tutta Italia e molti appassionati e Sommelier A.I.S., Giancarlo Bini primo Delegato di Grosseto ha voluto ricordare che quest?anno l?A.I.S. raggiunge l?ambito traguardo delle cinquanta candeline. Ospite d?onore della serata, direttamente da Roma, il giornalista e Sommelier A.I.S. Armando Castagno autorevole pen- na del mondo enogastronomico. l?azienda vitivinicola san Felo premiata dal lions toscano La Maremma, con le sue tipicità, continua a mettersi in luce e ad ottenere riconoscimenti ovunque si presenti. Ultimo, in ordine di tempo, il concorso enologico nazionale, organizzato dal Lions toscano, denominato ?Enolions 2015? ha recentemente premiato, con due distinti diplomi di merito, un?azienda agricola di Magliano. Si tratta dell?Azienda Agricola Fattoria San Felo, guidata da Federico Vanni. Il primo riconoscimento ha riguardato il Morellino di Scansano Docg Riserva Dicioccatore 2011, il secondo ha premiato il vino Maremma Toscana Cabernet Souvignon Igt Aulus 2011. La passione per la coltivazione della vite e per le tradizioni contadine, unite al desiderio di contribuire attivamente alla promozione della terra di Maremma, hanno portato nel 2001 la famiglia Vanni, maremmana doc, a realizzare un sogno: fondare la Fattoria ?San Felo?, una cantina di oltre 1000 metri, con una superficie a vigneto di circa 28 ettari. Le coltivazioni spaziano dal Sangiovese al Cabernet Sauvignon, ma anche al Ciliegiolo, Merlot Noir, Alicante e Syrah per i vitigni a bacca rossa e Vermentino, Viognier per i vitigni a bacca bianca. Fortemente orientata all?ottimizzazione delle risorse, la fattoria è strutturata in modo da consentire autonomamente ogni fase di lavorazione, come si dice in gergo ?chiudere la filiera?: dalla coltivazione dell?uva alla raccolta, lavorazione, imbottigliamento, confezionamento, spedizione del prodotto. A portare avanti questo affascinante, ma al tempo stesso non semplice, compito è Federico Vanni, che inizia ad appassionarsi alla produzione del vino all?età di 17 anni, oggi Presidente del Consiglio di Amministrazione. Il marchio ?Maremma? è già di per sé una garanzia per chi acquista bottiglie di vino, ma allo stesso tempo rappresenta un obbligo per i produttori: quello di coltivare, produrre e lavorare un prodotto che sia sempre all?altezza delle aspettative. Una sfida continua per questa terra, impegnata a puntare sui suoi cavalli di battaglia che non deludono le aspettative. Rossano Marzocchi Il vino Sessanta 2011 della Tenuta Casteani medaglia d?oro a Bruxelles Il rosso maremmano Sessanta 2011, DOC Maremma Toscana della Tenuta Casteani di Gavorrano (Grosseto), continua a mietere riconoscimenti anche a livello internazionale. L?ultimo al Concorso Mondiale di Bruxelles A l prestigioso Concours Mondial de Bruxelles 2015, uno dei pochi premi mondiali in Europa, infatti, al vino Sessanta 2011 è stata attribuita una prestigiosa medaglia d?oro, riconoscimento che si aggiunge ad altri già giunti a questo vino. ?Il rosso premiato ? spiega l?ing. Mario Pelosi, titolare della Tenuta Casteani ed enologo ? è il più evocativo del territorio in cui nasce ed è espressione dell?unicità e della tradizione di Maremma reinterpretate in chiave moderna. Questo emergente nobile vino è prodotto da uve per l?80% di Sangiovese con saldo di Alicante, sviluppa 14,5° di alcool. Presenta un colore rosso intenso, profondo e compatto. Offre all?olfatto sentori di piccoli frutti rossi e di sottobosco. In bocca esprime la sua natura di vino dai sapori di macchia mediterranea, con buona concentrazione ed equilibrio tra trama tannica e acidità?. Un vino da abbinare a paste ripiene e grigliate miste di carne, piatti della tradizione maremmana e di molte altre parti di Italia. Ma al di là del riconoscimento che il Concours Mondial de Bruxelles 2015 ha inteso dare a Tenuta Casteani, Pelosi sottolinea che ?questa è un?attestazione rilevante, che dimostra che anche nella Maremma grossetana possono essere prodotti vini di qualità superiore, apprezzati da esperti e consumatori anche a livello internazionale. Una terra che dà vini in grado di riscattare una zona che, ingiustamente, ha sinora subìto l?ombra di blasoni toscani. È uno stimolo, insomma, per i produttori di quest?area a puntare ancora di più alla qualità e a combattere una sfida che premia impegno e dedizione dei produttori grossetani?. Nell?albo d?onore di Sessanta, oltre a quello appena conseguito in Belgio, ci sono diversi premi, come l?elevato punteggio (89/100) dato dalla Guida Veronelli; la Silver Medal attribuita dal Decanter World Wine Awards 2013 per l?annata 2009; per la stessa annata la Golden Medal della China Wine and Spirits Awards 2013 e, per la vendemmia 2007, i quattro grappoli della Guida AIS Bibenda 2014. Tenuta Casteani, seppur di giovane costituzione, è molto impegnata nel valorizzare la vitivinicoltura della Maremma, producendo tra l?altro uno Spumante di Vermentino, Spumante di Sangiovese metodo classico, un Syrah in giara, diversi vini senza solfiti, ma anche è protesa sul fronte della sostenibilità ambientale ed energetica: l?azienda produce energia elettrica con un impianto fotovoltaico da 700kW e irriga grazie alla raccolta dell?acqua piovana. Info: www.casteani.it lE ruBriChE ? 113 le rubriche DI VINO IN CIbO | I protagonisti dell?enogastronomia maremmana Col di Bacche, quando un?azienda vitivinicola fa parlare i suoi vini? Sono vini che? parlano e parlano di successi, quelli prodotti dall?azienda Col di Bacche con sede a Montiano (in loc. Cupi) nel territorio del comune di Magliano in Toscana (Grosseto), nel cuore della DOCG Morellino di Scansano. Vini che stanno premiando la scelta di vita di Alberto Carnasciali e Franca Buzzegoli maturata nel 1997 di scommettere sulla Maremma? di MaRina valMaRana L a Maremma enologica è uno scrigno di storie, umane ed imprenditoriali, davvero unico. E tutte da scoprire. Storie che si intrecciano con una terra speciale che strega e rapisce come poche altre al mondo. Ne sanno qualcosa Alberto Carnasciali e sua moglie Franca Buzzegoli, titolari dell?azienda agricola Col di Bacche con sede a Montiano (in loc. Cupi) nel territorio del comune di Magliano in Toscana (Grosseto) che da Radda in Chianti hanno deciso di trasferirsi in 114 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Maremma nel 1997 investendo tutte le loro energie per creare un?azienda vitivinicola di alta qualità. Collocata ai margini del Parco naturale della Maremma su una collina rivolta a sud, sud-ovest, con terreni di origine calcarea in prevalenza sabbiosi, Col di Bacche sorge in una zona particolarmente vocata per grandi vini rossi. Non a caso siamo nel cuore della DOCG del Morellino di Scansano un vino ed un marchio sempre più conosciuti nel mondo. Il nome nasce dal grappolo d?uva che a suo modo è un insieme di bacche; inoltre questa zona è ricca di arbusti con bacche come ad esempio il mirto, le bacche di rosa canina, le more di macchia ecc. L?incontro con Alberto e Franca è molto gradevole: la gentilezza di Franca, sempre sorridente e la grande forza di Alberto fanno capire da subito che la loro è una combinazione perfetta. L?impegno è duro e la presenza deve essere costante, ma fin dalla prima frase del- La vigna; a sinistra uno scorcio sui vigneti l?intervista si ha la sensazione di avere di fronte persone appassionate. ?Quello che facciamo, lo facciamo seriamente. I nostri prodotti parlano da soli. Noi siamo ermetici, preferiamo far parlare i vini?. Così esordisce Alberto, sotto lo sguardo attento e vivace di Franca. La terra è sempre stata per entrambi la vera protagonista. ?Dalla terra dipende tutto, ogni anno cambia e noi dobbiamo di volta in volta assecondarla, capirla e migliorarla: bisogna essere umili e comprendere a fondo la natura?. Alberto Carnasciali nella sua... vita precedente si occupa del restauro di edifici storici. La bellezza e la precisione hanno sempre attirato quest?uomo grande, possente, dalla forte personalità, amante e conoscitore dell?Arte Moderna. Frequentava la Maremma fin da ragazzo ed è sempre stato affascinato da questa terra ancora grezza, incontaminata, dalla quale poter creare prodotti unici e di grande pregio. Curioso l?aneddoto che svela il motivo della scelta di Col di Bacche. ?Avevo camminato in lungo e largo, facendomi strada tra la macchia e la terra di Maremma ? racconta Alberto ?, ed alla fine ero approdato qui, in una mattina piena di sole, nel 1997. Per caso. Mi fermai ai piedi del colle, a guardare un campo che attirava la mia attenzione. C?erano dei cavalli. Era bello, perfetto. Pareva uscito dall?illustrazione di un libro di favole. Accanto ai cavalli c?era un ragazzo, mi vide rapito da tutto quello spettacolo. Disse che la collina era di suo zio. Era in vendita. Iniziai la salita. Tutt?intorno era verde fresco dell?erba e giallo delle ginestre. Mentre ero fermo a guardare il mondo dall?alto di quella collina, tra i rami bassi, vidi muoversi qualcosa. Era una tartaruga. La presi ed essa, subito, mi pisciò in mano. Sembrò l?auspicio migliore. È allora che presi il telefono, chiamai mia moglie e le dissi: sono nella mia prossima scommessa? (cit. ?Vini di Maremma? - Arca Edizioni, Lorenzo Carresi e Giuseppe Orfino). Nel 1997 l?idea di Alberto e Franca era di costruire una casa vicino al mare, ma la situazione si è da subito capovolta: la passione per il vino e per la terra ha fatto sì che prima si impiantassero i vigneti e si pensasse alla cantina. Alla fine la casa è stata l?ultima a venire. L?enologo Lorenzo Landi accompagna Alberto e Franca in questa affascinante e notevole attività; Remigio Bordini è stato fondamentale nella scelta dei vitigni, dei sesti d?impianto e della collocazione dei vigneti. La prima vendemmia è del 2001 e da quel momento il livello qualitativo non conosce flessioni. ?La bassa resa di uve per ettaro ed il continuo adeguamento dei nostri vitigni più importanti, combinati con pratiche agronomiche a basso impatto ? sottolinea Franca ? sono le nostre prerogative essenziali?. I vigneti, che sono stati immediatamente impiantati dopo l?acquisto, sono posti ad un?altitudine che va dai 150 ai 260 metri sul livello del mare e coprono una superficie di circa 13 ettari con una densità di impianto di circa 5300 piante a ettaro. Otto ettari di vigneto sono dedicati al Morellino, mentre nella restante parte sono impiantati Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah e Vermentino. Il vino, come si dice, si fa in vigna con pazienza e tanto lavoro. ?C?è da aspettare le stagioni, c?è da aspettare che il tempo passi ? sottolinea ancora Franca Buzzegoli e Alberto Carnasciali lE ruBriChE ? 115 le rubriche i Vini dell?azienda Col di Bacche er quanto riguarda la gamma dei vini si parte dal Cupinero, un Merlot con una piccola percentuale di Cabernet Sauvignon. L?elevata disponibilità di luce e le caratteristiche podologiche dei suoli permettono la completa maturazione del vitigno Merlot, base ampelografica del ?Cupinero? che deve il suo nome al fatto di essere scuro come la notte che circonda Cupi. Anche l?etichetta di questo vino riflette la cura e l?amore che Alberto e Franca mettono nei loro vini: l?immagine rappresentata è di Gino De Dominicis, artista italiano del ?900 molto apprezzato da Alberto. Affinamento in barriques nuove e di secondo anno e bottiglia. La produzione media annua si attesta sulle 12.500 bottiglie. Poi abbiamo il Rovente, Morellino di Scansano Riserva un vino importante considerando la zona in cui ci troviamo ? un vero e proprio fiore all?occhiello dell?azienda al pari del Cupinero ? frutto della selezione dei migliori grappoli di Sangiovese dell?Azienda, provenienti da terreni declivi, esposti a solatio e ricchi in scheletro. I vigneti destinati alla produzione di questo vino sono diradati nella fase fenologica dell?invaiatura, in percentuali variabili tra il 40% e il 50%. L?affinamento avviene in botte grande e barriques per 12 mesi e bottiglia. Produzione media annua: 12.500 bottiglie. Il Col di Bacche Morellino di Scansano ? Sangiovese 90% e altri vitigni a bacca nera 10% ? per l?affinamento prevede l?utilizzo barriques di rovere francese di 3° e 4° anno per 4/5 mesi in percentuali variabili tra il 40 e il 50%. La restante parte prevede l?affinamento in contenitori di acciaio, in cui le frequenti e cadenzate operazioni di travaso contribuiscono all?evoluzione aromatica e gustativa del prodotto. Non è previsto affinamento in bottiglia, in accordo con la gioventù del prodotto e l?ottima bevibilità. La produzione viaggia intorno alle 45.000 bottiglie. Ultimo, ma non ultimo il Vermentino in purezza ?Col di Bacche? che si affina per 6 mesi in acciaio ed alcune settimane in bottiglia per dar vita ad una produzione media annua di 7.000 bottiglie circa. Da menzionare anche il Passito di San Giovese fatto con uve appassite al sole, con fermentazione ed affinamento in barrique e la Grappa di Cupinero: riserva di Merlot in quanto proviene dalle vinacce del Cupinero. Affinata nelle stesse barrique dove invecchia il Cupinero, la grappa è distillata dalle mani esperte della distilleria Nannoni. Infine, l?azienda produce anche un olio di nicchia prezioso e selezionato solo per ospiti e amici speciali. La cantina P 116 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Alberto ?. Ma ci si abitua a questa attesa, a questi che sono i ritmi della natura e che certe volte corrono e tu a stento gli stai dietro. Ho imparato a farmi addomesticare da questa terra, a cambiare. Ho lasciato che lei mi seducesse in quella lontana primavera in cui la incontrai? (cit. ?Vini di Maremma? - Arca Edizioni, Lorenzo Carresi e Giuseppe Orfino). Sulla Maremma in generale e sulla Maremma enologica in particolare Alberto e Franca ripongono grande fiducia. Sono convinti che, anche alla luce del notevole impegno da tutti profuso, i vini di questo angolo di Toscana saranno conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. ?Diventeranno noti e famosi in quanto ci sono grandi margini di miglioramento e già ora la maggior parte dei prodotti è di elevata qualità?. Per saperne di più si possono consultare le guide dove COL DI BACCHE è presente: Espresso, Gambero Rosso, Veronelli, Slow Wine, Bibenda, Doctor Wine o ancor meglio si può andare a trovarli direttamente in azienda. Saranno sicuramente impegnati ma vi accoglieranno mostrandovi fin da subito la grande passione e la serietà che caratterizzano loro e i loro prodotti. Sul fronte dei riconoscimenti un?ultima segnalazione è per il Rovente 2012 ed il Cupinero 2012 che sono stati selezionati per i 3 bicchieri della Guida Vini d?Italia del Gambero Rosso edizione 2016. Il punto vendita in azienda, per acquisti diretti e degustazioni, è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato, domenica su appuntamento. Info: Azienda Agricola COL DI BACCHE, Strada di Cupi, Montiano - 58051 Magliano in Toscana GR, tel. 0564 589538, info@coldibacche.com, www.coldibacche.com Franca Buzzegoli le rubriche LA RICETTA| Prelibatezze da cucinare e... gustare la Panzanella, indiscussa ?regina? dell?estate. un piatto semplice, ma perfetto! È un piatto estivo per eccellenza, semplice e sempre gradito. Questo mese nello spazio dedicato alle ricette proponiamo la Panzanella, indiscussa regina dell?estate sempre presente sulle tavole specialmente quando la stagione diventa calda. L?origine non è chiara, ma sembra che il nome derivi da pane e zanella (zuppiera) o dalla Panzana, nome dato alla pappa. di alissa Mattei ?orto irriguo finalmente nel bel mezzo dell?estate calda e siccitosa, offre i suoi frutti (pomodori di tutte le forme e profumi, cetrioli dolci, l 118 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 basilico aromatico) e così come non pensare ad un piatto estivo per eccellenza, semplice e sempre gradito: la panzanella. propongo la ricetta semplice e tradizionale, lasciando alla vostra inventiva la possibilità di aggiungere altri ingredienti. l?origine della ricetta non è chiara, ma sembra che il nome panzanella derivi da pane e zanella (zuppiera) o dalla panzana, nome dato alla pappa. già agnolo Bronzino, pittore fiorentino della corte medicea, elogiava questo semplice pasto di tradizione contadina esprimendosi così: ?chi vuol trapassar sopra le stelle di melodia v?aggiunga olio e aceto en?tinga il pane e mangi a crepapelle. Una insalata di cipolla trita colla porcellana e cetriuoli vince ogni altro piacer di questa vita?. l?uso del pane bagnato deriva da usanza contadina o ipotesi che sembra più improbabile da una usanza marinara, poiché l?uso di pane raffermo o di gallette o biscotti era molto diffuso naturalmente nelle cucine delle navi. noi a Casa montecucco la serviamo come antipastino per stimolare l?appetito e per far conoscere una ricetta del tutto ignota ai nostri ospiti del nord ed anche del sud. il pane, ingrediente principale non deve essere dominante, i pomodori devono fare da padroni. oltre a pane raffermo, cipolla, basilico, cetrioli, pomodori, olio extra vergine di oliva, aceto e sale, possiamo aggiungere anche tonno, uovo, peperoni. in altre regioni dell?italia centrale, le fette di pane sono bagnate ma non sbriciolate e gli altri ingredienti messi sopra come si trattasse di una bruschetta. per la buona riuscita del piatto, gli ingredienti devono essere freschissimi e di alta qualità. ingredienti per 8 persone preparazione pane raffermo senza sale pomodori maturi cipolle fresche cetrioli sale aceto olio extra vergine Basilico 500 g 400 g 3 4 qb 1 bicchiere 200 g qb Come si prepara Bagnare il pane, ma non lasciarlo per molto tempo in acqua, perché altrimenti da panzanella diventa una vera pappa che non è piacevole, strizzare bene e poi aggiungere subito l?aceto ed il sale. l?aceto è indispensabile per conferire aroma al piatto insieme al basilico. a parte preparare i pomodori tagliati a fettine o tocchetti, i cetrioli e le cipolle, meglio se fresche, poi mescolare. aggiungere abbondante basilico e condire con olio extra vergine di oliva. mettere in frigorifero per qualche ora e poi servire. piatto semplice ma perfetto! *Alissa Mattei e Luciano Cipriani vi aspettano per assaporare questo, come tanti altri prelibati piatti della cucina maremmana, ma non solo, presso l?Agriturismo - Ristorante Casa Montecucco, situato tra Giuncarico e Ribolla, in loc. Castel di Pietra 58020 Gavorrano. Info per prenotazioni: tel. 0566 80135, e-mail casamontecucco@libero.it le news le news Festa della Fondazione della repubblica, memoria e identità È all?interno delle mura della città, piazza Dante, la piazza su cui insistono la Cattedrale di San Lorenzo ed il Municipio, nei secoli simboli del potere religioso e di quello politico, oggi non più l?uno di fronte all?altro, ma affiancati, come lo sono nel governo degli uomini e delle cose. L?antico palazzo dei Priori che affacciava un tempo sulla piazza, tra alterne vicende, nel 1870 è definitivamente dismesso con il trasferimento delle funzioni nel nuovo palazzo comunale. L?edificio a lungo abbandonato, in avanzato stato di degrado viene demolito nel 1938. Al suo posto, oggi c?è il palazzo Alben (1948). Piazza Dante, la piazza cittadina per antonomasia, è animata dal vociare di una folla variopinta. Si svolge qui, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e di volontariato con i loro labari, la cerimonia delle celebrazioni del 69° anniversario della fondazione della Repubblica Italiana. Il picchetto interforze schierato è passato in rassegna dal Prefetto Anna Maria Manzone accompagnata dal comandante Provinciale dei Carabinieri col. Gerardo Iorio. Dopo avere letto il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Prefetto tiene il suo discorso celebrativo. Discorso dai toni chiari e dai passaggi forti che non tacciono le difficoltà ma anche la voglia di riscatto con il richiamo ad essere cittadinanza attiva: ?L?Italia di oggi si trova di fronte a tante difficoltà che generano nei cittadini insicurezza, sfiducia, 120 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 paura e soprattutto incertezza nel futuro. È necessario da parte di tutti tramutare le difficoltà in sfide, in voglia di riscatto, in capacità di fare, indirizzando tutte le energie verso un impegno corale che coinvolga e veda insieme cittadini, Istituzioni, forze politiche e sociali?. L?impegno per andare verso un futuro migliore coinvolge tutti i cittadini: ?Dobbiamo tutti, a cominciare dalla pubblica amministrazione, fare la nostra parte per vincere la sfida e ricostituire un paese dal tessuto sano?. E la politica in primis: ?La politica deve tornare ad essere passione ed impegno per lo sviluppo del paese e l?amministrazione deve tornare ad essere presidio di efficienza, trasparenza ed imparzialità?. Tutti uniti, avendo ben presenti i principi della Costituzione per ?ridare fiducia e speranza ai cittadini e alle nuove generazioni perché solo puntando sui giovani possono crescere l?economia e il nostro paese. I giovani hanno energia, idee, freschezza, capacità di innovazione e soprattutto nel loro agire guardano in avanti, al futuro, per costruire. La loro è una prospettiva di crescita e non di consolidamento di rendite acquisite?. Sono trascorsi sessantanove anni da quel referendum a suffragio universale che il 2 giugno del 1946 decide le sorti degli italiani.Tra la Monarchia e la Repubblica vince, anche se non con grande scarto, la Repubblica. La res publica, la cosa di tutti, cioè lo Stato. Non è solo una data storica. È l?oggi. È l?oggi di questo paese che deve guardare con fiducia al futuro. Un percorso difficile quello della Repubblica Italiana dove molti, troppi, sono gli interessi di parte in contrasto con la respublica. È opportuno vegliare su questa Repubblica. Conquistata prima con il sangue, anche fraterno, e poi con il voto. Il ricordo e la memoria sono elementi essenziali per i principi fondanti la Repubblica quali i valori di cittadinanza e di identità nazionale, la condivisione di idee e di azioni nel rispetto del pluralismo. Forte il momento dell?Alzabandiera la cui solennità è sottolineata dall?Inno Nazionale eseguito dalla Filarmonica ?Città di Grosseto? e cantato dai molti presenti in piazza. Intensa la cerimonia di consegna delle onoreficenze ?Al Merito della Repubblica Italiana?. Alla sera, all?imbrunire, in una piazza semivuota, tra la curiosità di qualche turista, la bandiera viene ammainata. E cala il silenzio. Viva la Repubblica,Viva l?Italia. Vanna Francesca Bertoncelli notizie varie dalla maremma arte contemporanea, sally Viganò vince il Premio Primal Energy 2015 con l?opera ?distillato? Sally Viganò con l?opera ?Distillato?, è la vincitrice di Primal Energy 2015, il Premio internazionale d?arte contemporanea che nasce in Maremma Toscana, come ricerca artistica orientata a cogliere i fermenti più interessanti del contemporaneo, che germogliano lontano dal clamore delle città. Grande partecipazione di pubblico in questa speciale edizione della mostra e grande partecipazione alla premiazione, che si è svolta alla Polveriera Guzman di Orbetello, sulla laguna, dove dal 6 al 20 giugno, hanno esposto i 34 finalisti, provenienti da tutta Italia e dall?estero. Sally Viganò vince il primo premio di 1000 euro, per la ?complessità dal suo lavoro di ricerca ? si legge nella motivazione della Giuria ? ricco di rimandi filosofici e storico artistici, uniti ad una capacità installativa rigorosa, minimale e al contempo di grande ed equilibrato impatto visivo?. Le menzioni speciali sono state assegnate ad altri due artisti che si sono messi in luce con le loro opere: Giuseppe Facchinello classe 1986, di Nove (Vi), che ha partecipato con le sculture in ceramica ?People? e ?Grande Lisca?, già presentate alla biennale di Venezia curata da Vittorio Sgarbi; e Dalila Chessa, artista talentuosa di origini maremmane, fiorentina d?adozione, che ha partecipato al concorso con l?opera ?Sezione Origini?. A Sally Viganò sono andati i complimenti del sindaco di Orbetello, Monica Paffetti e di Alessandra Barberini, project & art manager ideatrice del concorso Primal Energy 2015. L?evento è stato organizzato con la collaborazione del Comune e il patrocinio di Provincia di Grosseto e Regione Toscana. Hanno partecipato alla premiazione anche i vincitori delle scorse edizioni: Emiliano Baldi e Genny Trentini. ?La manifestazione sta dando ottimi risultati ? spiega Alessandra Barberini ? in termini di valorizzazione del territorio attraverso l?arte contemporanea, grazie al nostro costante impegno da ormai 5 anni, all?originalità del progetto, all?effi- stendardi d?artista, mostra urbana a massa marittima Camminando per il centro storico di Massa Marittima, in particolare nel Corso della Libertà, in Via Moncini e in Via Goldoni, si avverte la presenza di qualcosa d'insolito... Guardando in alto, ecco che si muovono al vento ventuno stendardi realizzati con diverse tecniche. i sono stendardi di stoffa, altri dipinti, altri ancora fotografici, uno diverso dall?altro, in un percorso fatto di fantasia e creatività. A guardare bene, si può notare quello realizzato da quattro bambini, o quello del gruppo di detenuti del carcere di Massa Marittima, quello con un soggetto classico e quello astratto... di fatto questa presenza, così mobile e inconsueta, ha creato un nuovo ambiente urbano. In collaborazione con il Comune di Massa Marittima e la Consulta delle Associazioni culturali della città, l?Associazione Art@ltro ha ideato e promosso questo progetto, al quale hanno aderito il Gruppo Fotografico di Massa Marittima, la Società dei Terzieri, le Associazioni Iride e Altrimenti Arte, oltre a numerosi Artisti locali, proponendo un tema a libera scelta. A questa mostra urbana è abbinato un concorso: nei mesi di agosto e settembre è possibile votare lo stendardo preferito utilizzando una scheda distribuita in diversi negozi, ristoranti e attività del centro storico. L?invito rivolto a tutti da parte degli organizzatori è quello di prendere parte a questo inconsueto spettacolo, partecipando direttamente con la propria, personale scelta. Ecco come sono distribuiti gli stendardi (nomi di opere e artisti, divisi secondo la disposizione nelle vie del centro storico): VIA GOLDONI ?Brume? di Massimo Pelagagge; ?Una nuova prospettiva? di Milena Bartoli; ?Gloria? di Fabio Sartori; ?L?Artista? di Roberto Franchi; ?Il vicolo? di C Giorgio Petri; ?Alessio? di Giulia Depau; ?Notte russa? di Costanza Soprana CORSO DELLA LIBERTÀ ?Tre cipressi? di Gian Paolo Bonesini; ?Splendida, piccola, grande città? di Rita Brucalassi; ?Crisalide? di Rita Patti; ?Alba e tramonto? di Angela Casagrande; ?Pensieri? dei Detenuti Aldo, Carlo, Cristian, Franco, Massimiliano, Mario, Marius, Raduan, Salvatore; ?Sole? di Carlo Martellini; ?Dea del lago? di Dino Petri; ?Serendipity ? di Paola Beretta, Silvia Giananti, Annarita Tiezzi VIA MONCINI ?Esplosione di girasoli/Papaveri sotto il sole? di Michele Brachini e Silvana Bonavolonta?; ?Lo stendardo dei bambini? di Elena, Giulia, Mario, Nabil; ?L?albero della vita? dì Letizia Bartoli; ?Vacche maremmane? di Verena De Neve; ?Strappati all?anima? di Patricia Nattino; ?Incontri? dipinto di Teresa Celeste, poesia di Lory Nugnes per il gruppo Fb Poeti Viandanti lE nEWs ? 121 le news il Geoparco delle Colline metallifere modello di gestione Una delegazione brasiliana ha visitato nei giorni scorsi il comprensorio delle Colline Metallifere ed in particolare il Geoparco, traendo spunti di grande stimolo sui temi della zonazione, del turismo sostenibile e della CETS. na delegazione brasiliana, composta da Alessandro Ugolini (capo progetto), Paolo Olivera e Joao Carlos Goes da Silva, in queste settimane in Italia per conoscere l?esperienza dei parchi italiani, ha visitato nei giorni scorsi il comprensorio delle Colline Metallifere, traendo spunti di grande stimolo sui temi della zonazione, del turismo sostenibile e della CETS. L?esperienza di scambio fa parte del ?Projeto Tracuateua: generazione di reddito, conservazione ambientale e rafforzamento delle organizzazioni locali del Salgado Paraense?. Per due giorni i brasiliani sono rimasti in zona, accompagnati dal direttore del geoparco Alessandra Casini, dal responsabile CETS Fabrizio Santini e dal presidente Luca Agresti. Si sono svolti diversi incontri con vari rappresentanti dei soggetti locali pubblici e privati che hanno partecipato al percorso CETS. Si è parlato del percorso partecipato della CETS, del rapporto tra geoparco e comunità locali, di esperienze di turismo negli agriturismo e nei B&B. Il progetto, gestito da Oxfam Italia in collaborazione con ICMbio (l?agenzia federale che gestisce le aree protette brasiliane) è finanziato dall?Ue e si prefigge l?obiettivo di sostenere la gestione e lo sfruttamento sostenibile delle cosiddetta reserva estrativista marinha de Tracuateua, nello Stato del Pará, in Brasile. U 122 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 Questa tipologia di riserva (RESEX), relativamente nuova per la legislazione brasiliana, cerca di superare l?idea tradizionale delle aree protette come luoghi dedicati unicamente alla conservazione della natura per favorire lo sviluppo sostenibile delle comunitá residenti, permettendo un equilibrio tra uomo e natura ed il rispetto delle fonti tradizionali di sostentamento e della cultura locale. Le RESEX, utilizzando la grande tradizione di metodologie partecipative dell?America Latina, sono cogestite da un consiglio deliberativo composto da rappresentanti degli enti pubblici e delle popolazioni locali. Si tratta insomma di argomenti cari all?esperienza italiana della CETS. Per questa ragione il geoparco (scelto da Federparchi come modello) ha accolto con piacere l?invito a collaborare al progetto per uno scambio reciproco di esperienze e conoscenze. ?Siamo orgogliosi ? commenta il presidente Luca Agresti ? di rappresentare per certi versi un modello di gestione. Gli incontri e lo scambio di esperienze hanno rappresentato un?esperienza proficua?. Queste stesse tematiche sono state poi riprese durante un incontro a Roma, con Federparchi, durante il quale si è discusso di partecipazione, problematiche di gestione e approcci strategici generali su conservazione e sviluppo in Brasile e in Italia. cienza del rodato team di lavoro, al sostegno dell?amministrazione comunale e soprattutto alla risposta degli artisti?. Al concorso Primal Energy 2015 sarà dedicata anche una puntata speciale di International art connections tv condotta dalla giornalista Ilaria Magni. Sally Viganò (1988), vive a Castel Rozzone (BG). Laureata con il massimo dei voti all?accademia di Belle Arti di Brera, si specializza in incisione e stampa d?arte. A Murano entra in contatto con il mondo del vetro e perfeziona la tecnica di lavorazione di questo materiale frequentando la scuola professionale Vetroricerca Glass & Modern. Distillato è una installazione sospesa, composta da una stampa digitale su carta, plexiglass e una scultura a terra in vetro sommerso di Murano. ?L?opera ? spiega l?artista ? racchiude le tecniche che prediligo ed è la sintesi del mio percorso di ricerca sull?essenza della struttura corporea. La distillazione è un processo fisico di separazione degli elementi di un fermentato che permette di disperdere le parti inutili e conservare l?aroma migliore. Il distillato è ciò che rimane di un soggetto, il derivato della sua fragilità e perdita di equilibrio, ma è un prodotto più forte, temprato dai passaggi. L?insieme rimane sospeso nello spazio e trova la sua soluzione soltanto a terra. L?essenza del soggetto esprime la sua energia atavica nella pienezza trasparente del vetro?. Info: www.primalenergy.it - www.facebook.com/PrimalEnergyToscana l?università è a Grosseto. Quattro corsi anche nel 2015-2016 A Grosseto c?è a tutti gli effetti l?università. E questo grazie all?impegno del Polo universitario grossetano e di altre realtà pubbliche, a partire dall?amministrazione comunale. È possibile infatti, dallo scorso anno accademico, frequentare a Grosseto quattro corsi di laurea, grazie all?avanzato sistema della teledidattica. Gli studenti possono seguire le lezioni dei corsi di Economia e commercio, Scienze economiche e bancarie, Scienze storiche e del patrimonio culturale e Infermieristica, e interagire in tempo reale con i docenti di Siena. A presentare l?attività del Polo, nelle scorse settimane, il Sindaco Emilio Bonifazi, l?assessore alla Cultura Giovanna Stellini, la Presidente del Polo Universitario e del Comitato Tecnico Scientifico, rispetti- vamente Gabriella Papponi Morelli e Antonio Capone e il vicecommissario Asl, Daniele Testi. Sono già 150 gli studenti che hanno frequentato i corsi in teledidattica che si tengono nelle sedi di via Ginori e di via Zanardelli in contemporanea con i frequentanti di Siena, ma godendo anche del supporto qualificato di ?tutor?. ?A Grosseto ? ha spiegato il Sindaco Emilio Bonifazi ? abbiamo una grande opportunità per i nostri ragazzi: grazie al lavoro del Polo universitario che trova da sempre un sostegno concreto nell?amministrazione comunale, tanto dal punto di vista finanziario che logistico, dai 200mila euro l?anno ai locali comunali concessi all?Università, prima alle Clarisse e oggi in centro e all?ex Gil?. ?Siamo ottimisti rispetto alle iscrizioni per il prossimo anno perché, in pratica, frequentare a Grosseto è come essere seduti sui banchi delle aule di Siena ma senza doversi spostare ? ha sottolineato l?assessore alle Politiche educative, Giovanna Stellini ? e invece troppo spesso passa il messaggio che da noi non ci sarebbe più l?università. Non è vero?. ?Deve essere chiaro ? ha spiegato la Presidente del Polo Universitario, Gabriella Papponi Morelli ? che non stiamo parlando di università telematiche, bensì di aule collegate in tempo reale e interattive, a parità di condizioni con gli studenti presenti a Siena e anche con più servizi?. Oltre ai corsi di laurea sono presenti presso il Polo di Grosseto laboratori didattici e di ricerca; in collaborazione con l?Università di Siena, si svolgono correntemente attività culturali, formative e integrative realizzate in collaborazione con esperti e studiosi di livello internazionale e corsi di alta formazione come il Corso Nuovi Mestieri Digitali, passando per corsi di Fotografia, iniziative e conferenze scientifiche, fino alle Winter e alle Summer School. È inoltre attivo il Master di secondo livello in Archeologia preventiva, che si qualifica per le caratteristiche di innovazione e di alta specializzazione. Durante la scorsa primavera sono stati organizzati incontri di orientamento in alcune scuole superiori cittadine, come l?Istitituto Leopoldo II di Lorena e il Polo Bianciardi. Obiettivo è quello di favorire una scelta consapevole da parte degli studenti della scuola secondaria superiore. A tali incontri di aprile hanno partecipato, oltre all?assessore Giovanna Stellini, anche docenti dell?Università di Siena per i diversi corsi di laurea. la maremma esporta cultura: tre premiati grossetani ad abano terme Il Circolo IPLAC (Insieme Per LA Cultura), associazione rappresentata a Grosseto dal vicepresidente Roberto Guerrini, è arrivata al 10° appuntamento con il Premio Letterario Nazionale ?Voci ? Città di Abano Terme? con il sostegno e il patrocinio di oltre 70 tra Enti di rilievo e sponsor, tra cui il Comune di Grosseto, la Biblioteca Chelliana, la Fondazione Grosseto Cultura e Maremma Magazine. I numeri legati al Premio, ormai attestato tra i più prestigiosi del panorama italiano, hanno superato ogni più rosea previsione: 659 concorrenti per 1361 opere pervenute, di cui 1047 poesie, 182 racconti e 132 libri di poesia. La Giuria competente e autorevole, la qualità delle opere presentate, il grande entusiasmo degli organizzatori: sono elementi fondamentali per stimare la validità di un concorso letterario. Il teatro del Centro Congressi delle Venezie - Hotel Alexander Palace di Abano Terme ha fatto da splendida cornice il 30 maggio scorso al Galà per la cerimonia di premiazione, facendo vivere un?esperienza significativa, dove scrittori professionisti e appassionati provenienti da tutta Italia, accompagnati dall?ottima musica del ?Mediterraneo Jazz Quartet? venuto dalla Sicilia come il presentatore Giuseppe Vultaggio, si sono incontrati, conosciuti e confrontati, hanno allacciato legami, dato vita a nuove amicizie, nuove collaborazioni e progetti, allargando sempre di più lo spettro di questo grande tesoro che li accomuna: l?amore per l?arte e la letteratura. Tre pubblicazioni gratuite, premi in denaro, gioielli e argenti, una ventina di artisti che hanno donato pregevoli opere d?arte, libri di pregio: numerosi sponsor hanno accresciuto il grande valore dell?insieme, compreso Maremma Magazine, che ha offerto abbonamenti ad Alessandro Caparesi (Roma) e Luciana Censi (Foligno - PG) e per il Premio della Critica ?Maremma Magazine?, vinto da Sibyl Von der Schulemburg, di Trezzano Rosa (MI) per il divertente racconto ?Virgilio?, ambientato nel mondo dell?ippica, abbinato al quadro offerto da Manuela Vannini, direttrice della scuola d?arte ARTESTUDIO di Grosseto. Ecco i premi più importanti. Premio all?Eccellenza ?Gianni Rescigno? e Medaglia del Senato: Umberto Vicaretti (Roma) con ?Inventario di settembre?, Blu di Prussia Edizioni; Antonio Spagnuolo (Napoli) con ? Oltre lo smeriglio?, Kairòs Edizioni. Premio alla Carriera: Maria Ebe Argenti (Varese) con ?Dell?anima e del cuore?, Blu di Prussia Edizioni. POESIA IN ITALIANO: 1° Class. Premio ?Le gioie del Corso?: Tiziana Monari (Prato - PO) con ?Qui sul Carso?. POESIA IN DIALETTO: 1° Class. Premio ?Kairòs?: Elvio Grilli (Fano - PU) con ?Tél campo 58 (Nel campo 58)?. POESIA IN METRICA: ?Nicola Rizzi?: 1° Class.: Premio ?Nicola Rizzi? Paolo Buzzacconi (Roma) con ?Un uomo onesto?. RACCONTO: 1° Class. Premio ?Rupe Mutevole?: Luca Magni (Pistoia) con ?Le fobie?. LIBRO EDITO DI POESIA: 1° Class. Premio ?Mario Pallaoro Pacher?: Antonella Antinucci (Pescara) con ?Burqa di vetro?, Edizioni Tracce. Questo in sintesi è stato il premio letterario ?Voci ? Città di Abano Terme? 2015. E per festeggiare gli scrittori maremmani premiati e segnalati ad Abano il 19 giugno scorso, presso il Campo Scuola Zauli a Grosseto, è stato organizzato dal Circolo IPLAC un reading poetico sul tema ?Denaro-poesia-valori della vita? con Nella foto, un momento della cerimonia di premiazione ad Abano Terme lE nEWs ? 123 le news annessa premiazione in differita di alcuni dei finalisti del Premio ?Voci ? Città di Abano Terme? che hanno ricevuto delle targhe da Fineco Bank (P.F.A. Roberto Nannetti) come ulteriore riconoscimento. Nell?occasione Lorella Ronconi ha ricevuto una Menzione d?onore per il libro di poesia: ?Je roule?, ETS Edizioni, mentre Marco Azzolini ed Eleonora Benta sono stati segnalati rispettivamente per la poesia ?L?attimo di pace? e per la raccolta di racconti: ?Sono solo Canzonette?? Ilmiolibro Edizioni. Le signore riceveranno in premio anche due abbonamenti annuali a Maremma Magazine. Nella stessa occasione Anna Pizzetti, segretaria del VI Concorso ?Poeti nel tempo? di Grosseto, organizzato dal SPICgiL ?Lega - Luciano Lama?, la cui premiazione si è svolta lo scorso 29 maggio, ha consegnato il premio alla prima classificata, Deborah Coron per la poesia: ?Mani cantastorie?. Deborah Coron luca Vitale: da Grosseto al Campionato del mondo orc 2015 Si è concluso da poche settimane l?evento internazionale più importante della vela d?altura di tutto il 2015 ovvero il Campionato del Mondo ORC 2015.Tra le 105 imbarcazioni ammesse alla competizione internazionale a Barcellona dal 27 giugno al 4 luglio, c?era Gls Stella il Sidney 46 dello Yacht Club Parma di Stefano Fava e Giuseppe Cavalieri sponsorizzata Parmigiano Reggiano che dopo essersi distinto all?ultimo Campionato del Mondo ORC svoltosi ad Ancona nel giugno del 2013 ha gareggiato nella classe ORC A (composta da 23 squadre) classificandosi al 12mo posto. Davvero un bel risultato per Stella e il suo equipaggio visto che le prime undici imbarcazioni erano tutte guidate da team che hanno partecipato alla Coppa America o olimpionici (come Rats on Fire, guidata dallo skipper Manuel Doreste e arrivata terza nella classe ORC A). Nel team dell?imbarcazione anche Luca Vitale, grossetano di nascita, membro attivo dell?equipaggio e atleta del Club Nautico Scarlino già presente su Stella ad Ancona. Velista professionista che ha iniziato questa professione a 6 anni con le derive, dall?Optimist al Contender, arrivando con il tempo alle specialità del Mach Race, per poi entrare recentemente nei team di quattro imbarcazioni (Bastian Contrario Beneteau 25 di cui è anche co/armatore, Birba2 X 332, Twin Soul Mylius 65 e infine Gls Stella Sidney 46) Luca Vitale è anche un imprenditore che vive e lavora a Grosseto, e che cerca ? attraverso la Tosco Immobiliare ? di promuovere e valorizzare la sua Maremma. «Una bellissima competizione nel girone più impegnativo ? ha commentato Luca Vitale ?. Ci siamo difesi bene e, guardando gli altri equipaggi e la loro esperienza agonistica possiamo ritenerci assolutamente soddisfatti del risultato ottenuto; il vento leggero e molta onda che hanno caratterizzato i giorni della competizione, inoltre, non hanno favorito Stella che dà le sue massime prestazioni con vento forte e poca onda. Quando abbiamo avuto le condizioni giuste ? ha aggiunto Vitale ? Stella si è dimostrata davvero competitiva». Il team ? composto da Stefano Fava, Giuseppe Cavalieri, Marco Mercadanti, Mauro Zerbini, Andrea Dester, Gianluca Brunazzi, Lucio Gelsi, Gian Filippo Traversa, Leopoldo Roberto Pardini, Guido Maria Romano, Francesco Lagirti e Luca Vitale ? Luca Vitale si è classificato al secondo posto nella classifica Corinthian Gruppo A: una ulteriore conferma per questi uomini che hanno dato il massimo e che si sono allenati duramente durante tutto lo scorso inverno. Tornato a Grosseto, Luca Vitale si è dichiarato entusiasta di questo suo quarto mondiale. «Come sempre è stata un?esperienza bellissima e intensa. Sono provato eppure soddisfatto, l?organizzazione dell?evento è stata perfetta, Barcellona si è dimostrata una padrona di casa eccellente, resa ancor più bella dal porto integrato nella città: la sera, era uno spettacolo unico vedere queste 105 imbarcazioni muoversi armonicamente per il rientro». Una competizione ad altissimo livello, dunque, con sponsor di prim?ordine come Porsche, Sony, Hally Hansen, Coca Cola ed altri, e team estremamente agguerriti in mare, dove si lottava per pochi millimetri, ma umani e pronti allo scambio a terra, nei momenti di riposo e relax. Competizione e lealtà, grande correttezza, coraggio e una buona dose di aggressività durante le gare: lo sport vero, insomma, che mantiene per questo un grande valore. Follonica, Pinacoteca e magma: un unico biglietto per visitarli entrambi! Un?iniziativa davvero interessante quella offerta dall?Amministrazione comunale di Follonica a favore di tutti, cittadini e turisti, che da sabato 11 luglio fino a sabato 5 settembre possono visitare i musei, la Pinacoteca civica e il Museo Magma, usufruendo di un unico biglietto di ingresso. Infatti, conservando il biglietto acquistato in uno dei due musei, è possibile visitare l?altro gratuitamente presentando alla biglietteria la ricevuta del biglietto e completare così il percorso museale cittadino. Ricordiamo che nella Pinacoteca espongono Studio Azzurro con l?installazione ?Dove va tutta ?sta gente? e Hasan Elahi 124 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 con ?The Orwell Project?, che continua nell?ambiente suggestivo del seminterrato del MAGMA con una videoinstallazione dello stesso artista. Biglietto intero ? 5, ridotto ? 4. Per info e prenotazioni 0566 59027 42412 dal martedì alla domenica ore 17.30-23.30 monte argentario, al via il servizio navetta per le spiagge Da martedì 7 luglio è in funzione la navetta di collegamento alle spiagge di Porto S.Stefano. Si tratta di un nuovo servizio che l?Amministrazione Comunale ha pensato al fine di disincentivare l?utilizzo di mezzi privati diretti verso i luoghi di balneazione. Due linee di autobus, tutti i giorni dalle ore 8,30 alle ore 19,00, fino al 5 settembre, partono ogni mezz?ora dalla Marinella attraversando il paese raggiungono Santa Liberata per rientrare in centro transitando lungo la strada ?Bretella? con direzione Pozzarello ? Banchina Toscana. Contemporaneamente al nuovo servizio per le spiagge ha preso il via il servizio di navetta serale a Porto Santo Stefano, già attivato con successo negli anni scorsi. Tutte le sere, dalle 20 all?una due autobus ogni 15 minuti faranno la spola dal piazzale Sant?Andrea al Pozzarello, o al Pispino, passando per il centro urbano di Porto Santo Stefano e viceversa. Tabelle con percorso ed orari pubblicate sul sito www.comunemonteargentario.gov.it Concorso di idee per le scuole: nasce il Premio ?silvia Giuntoli? Sollecitare gli studenti delle scuole superiori della provincia di Grosseto a interrogarsi sulle tante identità della Maremma e a raccontare in modo originale ?la Maremma che non ti aspetti?. Questo lo scopo con cui l?associazione di promozione sociale Maremmans, che festeggia ad agosto il suo secondo anno di vita, bandisce un concorso di idee rivolto alle scuole nel ricordo di una Maremmans, Silvia Giuntoli. Il Premio ?Silvia Giuntoli? è intitolato infatti alla memoria di una giovane che con i Maremmans ha frequentato il corso della Provincia di Grosseto ?Net. Network for Tourism? nel 2013. Originaria del Pistoiese, Silvia Giuntoli era innamorata della Maremma e aveva scelto di vivere e lavorare nella nostra terra, ma è purtroppo deceduta prematuramente in un incidente stradale. l?estate in maremma si accende con dilettando Dieci puntate in nove località della Maremma e la messa in onda su due emittenti, Toscana Tv e Siena Tv. Semifinale a Paganico il 16 agosto e dopo sei anni la finalissima torna a Grosseto il 12 settembre. Tutto questo è l?edizione 2015 di Dilettando firmata come sempre da Sestini Carlo Sestini alle località più belle della Maremma è tornato Dilettando, la trasmissione più frizzante e allegra dell?estate. L?edizione numero dodici della popolare ?corrida? organizzata e presentata da Carlo Sestini, ha preso il via a luglio da Castiglione della Pescaia. L?idea è quella di permettere a turisti e residenti di essere protagonisti per una sera consentendo loro di salire su un palcoscenico per esibirsi nella forma artistica preferita, lasciandosi giudicare da una apposita giuria. Cantanti, ballerini, ginnasti, attori, barzellettieri, imitatori, rumoristi, poeti, musicisti, danzatori e acrobati, tutti rigorosamente non professionisti, sono i protagonisti assoluti di questo evento che si conferma essere come uno dei più amati della nostra estate. ?Sono dieci le puntate che andremo a realizzare per l?edizione 2015 di Dilettando ? spiega Carlo Sestini, creatore e anima di questa trasmissione ? che presenta notevoli novità. In primis la messa in onda perché al canale Toscana TV si è bissato con Siena TV, raddoppiando le modalità di visione di Dilettando a cui si aggiungono nuovi aspetti scenografici con la presenza in scena di un ledwall di tre D metri per uno allestito dalla MLI Service di David Bargagna che cura tutto il service audio luci. In terzo luogo le date che sono tornate all?antico numero di dieci e coinvolgono esclusivamente località maremmane?. Dopo le tappe nel mese di luglio a Castiglione della Pescaia, Santa Fiora, Massa Marittima e Follonica il mese di agosto si apre il 2 con la seconda new entry, il piccolo borgo di Pereta nel comune di Magliano in Toscana e prosegue con il secondo appuntamento castiglionese del 6 agosto. Il mese del solleone registra poi una terna di date concentrate a ridosso di Ferragosto: il 12 la carovana arriva per la prima volta nella piazza Capitano Bruchi di Cinigiano, il 13 l?atteso ritorno sul lungomare di Marina di Grosseto e la semifinale il 16 a Paganico nel comune di Civitella Paganico. La stagione si chiude con la finalissima del 12 settembre a Grosseto in piazza Dante. Per chi volesse iscriversi o ricevere informazioni per partecipare alle puntate come dilettante, contattare il numero 348 3536655, oppure la pagina Facebook o quella internet all?indirizzo www.dilettando.it lE nEWs ? 125 le news Finalmente inaugurata la rotatoria a marina di Grosseto Viabilità tutta nuova a Marina di Grosseto dove è finalmente sparito il semaforo al quadrivio, sostituito da una moderna e funzionale rotatoria che rende l?accesso alla frazione balneare sicuramente più snello e sicuro per residenti e turisti il collegamento principale e lo snodo tra la frazione di Marina di Grosseto, il capoluogo e Castiglione della Pescaia. La Strada Provinciale 158 delle Collacchie è a servizio, in particolare nel periodo estivo, ma anche durante tutto il corso dell?anno, di tutti coloro che vogliono recarsi sulla costa a monte della foce dell?Ombrone. Lo sviluppo della attività turistiche ha determinato nel tempo notevoli incrementi dei flussi con il conseguente graduale aumento degli spostamenti da e per la costa. ?L?incrocio di Marina di Grosseto era certamente un punto di criticità della viabilità ? afferma Emilio Bonifazi, presidente della Provincia e sindaco di Grosseto ? Aver risolto con una bella, grande e funzionale rotatoria è un grande risultato che favorirà la mobilità locale e turistica, ma anche la mobilità dei servizi. I lavori sono stati fatti rapidamente e senza creare difficoltà agli abitanti della frazione ed, ora, ci presentiamo attrezzati all?inizio del periodo più caldo della stagione?. Il punto di snodo di Marina, alle cosiddette quattro strade, creava forti rallentamenti al traffico. L?intervento realizzato tra il km 34+950 e il km 35+500 circa della SP 158 ?delle Collacchie?, ha avuto come obiettivo il superamento di un punto critico garantendo una nuova scorrevolezza e sicurezza del traffico nell?incrocio regolato È 126 ? Maremma Magazine ? Agosto 2015 da impianto semaforico tra le S.P. 158 delle Collacchie, la S.P. 40 Trappola e la Via Grossetana verso Marina di Grosseto, oltre all?adeguamento della carreggiata stradale in direzione Grosseto. La posizione della nuova rotatoria rispetto al vecchio incrocio è leggermente avanzata verso Marina, in quanto sul lato Grosseto si era vincolati dalla presenza delle attività commerciali in destra e dalla previsione di una struttura ricettiva alberghiera in sinistra. L?importo del progetto ammonta ad ? 850.000,00 di cui per lavori ?. 586.450,00 e ?.263.500,00 per somme a disposizione. I lavori sono stati affidati alla ditta Impresa Edile e Stradale F.lli Massai di Grosseto che in sede di gara ha offerto il ribasso 28.611%. I lavori hanno avuto inizio il 6 ottobre dello scorso anno. Poco dopo l?inaugurazione è stata montata la Torre faro e contemporaneamente è stato installato un lampione in prossimità dell?attraversamento pedonale nel braccio lato Castiglione della Pescaia. Al momento restano ancora da eseguire alcune opere di completamento che saranno realizzate a settembre come la bitumatura finale dell?intero intervento, la barriera di sicurezza a protezione della pista ciclabile esistente, la verniciatura dei cordoli e realizzazione della segnaletica orizzontale definitiva (strisce di margine, strisce pedonali ecc..). L?idea del premio è coerente con gli obiettivi propri dell?associazione Maremmans, nata per promuovere la Maremma Toscana valorizzandone la cultura, l?arte, le tradizioni, l?ambiente, lo sviluppo sostenibile, lo sport, i prodotti, il turismo e le eccellenze. In questo caso l?associazione si rivolge alle nuove generazioni di maremmani chiamati a rappresentare con un elaborato originale la propria terra nel modo e con il linguaggio più vicino al proprio percorso formativo e alla propria sensibilità. Il Premio ?Silvia Giuntoli? è rivolto agli studenti delle classi quarte delle scuole superiori di tutta la provincia di Grosseto. La partecipazione è gratuita e si svilupperà nel corso dell?anno scolastico 2015/2016. Gli studenti potranno partecipare presentando opere inedite come racconti, disegni, foto, materiale audiovisivo, studi e ricerche, opere grafiche e multimediali. Il montepremi totale è di 2.000 euro di cui 1.000 offerti dall?associazione Maremmans e altri 1.000 da donatori privati. Saranno premiati i tre elaborati giudicati più meritevoli e originali. Il premio vinto dalle classi o dai gruppi di classi sarà versato direttamente dall?associazione Maremmans all?istituto di appartenenza delle classi vincitrici con il vincolo di utilizzo esclusivo a favore delle classi vincitrici per l?acquisto di attrezzature scolastiche di durevole beneficio. Queste le prossime tappe del concorso: entro il 31 ottobre invio delle domande di partecipazione via mail a info@maremmans.it; entro il 30 aprile 2016 consegna degli elaborati da parte delle classi partecipanti; tra maggio e giugno 2016 comunicazione dei vincitori, scelti da una giuria qualificata di esperti, e cerimonia di premiazione. Nella sezione del sito www.maremmans.it dedicata al premio studenti e docenti interessati possono trovare tutte le informazioni e i materiali utili: il bando di concorso completo, il modulo di domanda di partecipazione, la scheda da allegare all?opera e la liberatoria per i minori. Al momento i Maremmans sono impegnati a presentare il concorso a docenti e dirigenti scolastici delle scuole di Grosseto e provincia così da avere la più ampia partecipazione possibile a questa prima edizione del premio come è auspicio dell?associazione. Info: info@maremmans.it. russo, polacco e spagnolo, ecco le nuove audio descrizioni del museo della miniera di massa marittima Il Museo della Miniera di Massa Marittima è sempre più internazionale grazie a nuove traduzioni delle audio descrizioni. Il museo in galleria a due passi dalla splendida piazza del Duomo di Massa Marittima è stato fornito di nuovi contenuti audio letti da attori professionisti per permettere ai turisti di lingua russa, polacca e spagnola di poter calarsi a pieno nel mondo delle miniere delle Colline Metallifere. Il museo era già fornito di un servizio di audioguide in lingua su supporto mp3 realizzato grazie al finanziamento del Parco Nazionale delle Colline Metallifere ma poteva contare su audio in lingua inglese, francese e tedesca oltre naturalmente all?italiano raccontato direttamente dal personale che accompagna i gruppi in questi affascinanti viaggi nelle viscere della terra. Per questa stagione turistica estiva 2015, sempre grazie al Parco Nazionale delle Colline Metallifere, sono state introdotte nuove lingue così da andare incontro alle legittime esigenze dei turisti provenienti da altre parti del mondo che sempre più spesso si stanno affacciando nel nostro territorio. il Futuro va in bici con? in-segnal?Etica, il rispetto delle regole su strada In casa e a scuola, al lavoro e per strada la sicurezza sembra diradare sempre di più le sue maglie. L?insicurezza percepita è in aumento. Ma ognuno di noi può fare qualche cosa per limitare questa spiacevole sensazione. E c?è un contesto in cui ciascuno può fare davvero molto. Può fare la differenza. È quello delle regole su strada. Che si tratti di automobilisti, di motociclisti, di conducenti di biciclette o di pedoni ognuno può dare il proprio contributo. I punti focali: osservare le regole e rispettare gli altri. Due fattori che possono salvare la vita. La disciplina della strada, inoltre, contribuisce a migliorare le condizioni del vivere, di tutti e non solo in città. Ed è in questa ottica che si punta sui giovani e sui giovanissimi. Il futuro appunto. Bimbimbici e In-Segnal?Etica, il Rispetto delle Regole su Strada sono i progetti promossi dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta-onlus) con il patrocinio del Ministero dell?Ambiente e dell?Ufficio Scolastico Regionale, il sostegno del Comune di Grosseto e della Banca della Maremma, la collaborazione della Coop, con lo scopo di sensibilizzare cittadini ed istituzioni a rendere vivibili le città con aree verdi e zone pedonali, riduzione del traffico e la creazione di percorsi ciclabili. L?obiettivo, attraverso il coinvolgimento diretto degli studenti è quello di diffondere la conoscenza delle regole per una cultura della sicurezza su strada. Sicurezza per tutti. A Grosseto, il progetto In-Segnal?Etica, il Rispetto delle Regole su Strada promosso dalla Prefettura e realizzato dalla Questura e dalla FIAB Grossetociclabile ha visto il prezioso contributo della Polizia di Stato con la partecipazione di Margherita Procopio figura cardine del progetto affiancata, per la Fiab, dal presidente Angelo Fedi e da Andrea Marchi, l?architetto innamorato del mondo sognato dai ragazzi. Il percorso formativo del concorso dal tema Per una pedalata sicura? nell?ambito del progetto In-Segnal?Etica rivolto ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie che, giunto alla seconda edizione, ha visto coinvolti 1100 alunni della provincia di Grosseto, si è concluso con la premiazione dei primi tre classificati. La cerimonia si è svolta nella sala contrattazioni della Camera di Commercio, affollata di genitori ed insegnanti in un silenzio surreale nonostante i tanti ragazzi che, protagonisti dell?evento, stavano in prima fila, accovacciati su una pedana, davanti alle autorità cittadine. Le espressioni usate dagli alunni a completamento della frase proposta, come richiesto dal regolamento del concorso, hanno forme sintetiche, veloci, tipo slogan. Formulate con il linguaggio proprio dei giovani. Sono messi in evidenza il tema dell?amicizia e delle bravate da evitare. L?argomento della sicurezza è trattato giocosamente con immagini realistiche che rinforzano la comunicatività del mes- saggio. Per la scuola primaria si è classificato al primo posto Tommaso Stacchini - classe 4° sez. C Scuola via Giotto di Grosseto che ha completato così la frase proposta ?Per una pedalata sicura... Non dimostrare la tua bravura! Controlla ogni giorno la tua bici. Ed in strada incontrerai solo amici!?. Secondo classificato Mattia Urso - classe 4° sez. D Scuola via Giotto a Grosseto. In terza posizione Tommaso Paneccasio classe 4° sez. A Scuola Neghelli di Orbetello. Per la Scuola Secondaria di Primo Grado al primo posto con la frase ?Per una pedalata sicura... Vai su info@grossetociclabile.it te lo consiglio? BIANCA TONINI - classe 2° sez. G Scuola G. Pascoli di Grosseto. Al secondo posto Martina Loreti - classe 1° sez. A di Paganico. Terzo classificato Leonardo Bertolai - classe 2° sez. B ex Ilva di Follonica. Il Questore di Grosseto, i rappresentanti della Prefettura e del Comune e la presidente pro-tempore della Camera di Commercio, tra gli applausi di un pubblico davvero partecipe, hanno consegnato i premi agli alunni vincitori accompagnati dai loro insegnanti. Alcuni giorni dopo la premiazione, il Prefetto Anna Maria Manzone con alcuni funzionari ha ricevuto, in Prefettura, i ragazzi primi classificati. Sorrisi ed abbracci catturati dagli smartphon a ricordo di una giornata davvero particolare che ha visto giovanissimi utenti della strada dialogare con un Prefetto appassionato di bici. Il progetto In-Segnal?Etica, il Rispetto delle Regole su Strada è dedicato alla memoria di Pietro Magagnini, vittima in città, mentre si trovava in bicicletta, di un incidente stradale nell?estate 2013. Vanna Francesca Bertoncelli lE nEWs ? 127 marEmma maGaZinE mensile di informazioni turistiche e culturali sulla maremma registrazione presso il Tribunale di Grosseto n. 8 del 23 settembre 2002 iscrizione roC n. 10360 del 26.8.2004 Poste italiane spa spediz. in abbonamento Postale - d.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, dCB Grosseto dirEttorE rEsPonsaBilE Celestino sellaroli rEdaZionE Maurizio Bernardini, Vanna Francesca Bertoncelli, angelo Biondi, Francesca Costagliola, Claudia della Monaca, stefano Fabbroni, sara Landi, Maria Grazia Lenni, rossano Marzocchi, Paolo Mastracca, alissa Mattei, dianora Tinti, antonella Vitullo, eleonora zannerini, sabino zuppa ConsulEnZa EditorialE Corrado Barontini EditorE Cs editore dirEZionE, rEdaZionE E PuBBliCità Cs editore, Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 - Fax 0564 429364 - Cell. 349 2872103, email maremma.magazine@virgilio.it oppure info@maremma-magazine.it, sito web www.maremma-magazine.it stamPa Tipolitografia ambrosini Gianfranco zona industriale Loc. Campo Morino - 01021 acquapendente (VT) - Tel. 0763.711040, sito web www.tipografiaambrosini.it, e-mail info@tipografiaambrosini.it arrEtrati i numeri arretrati possono essere richiesti a Cs editore - Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 Fax 0564 429364, inviando anticipatamente l?importo pari al doppio del prezzo di copertina, mediante assegno bancario non trasferibile intestato a Cs editore di Celestino sellaroli o bollettino sul conto corrente postale n. 39735576 intestato a Cs editore di Celestino sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto aBBonamEnti pRezzi: una copia euro 3,50; abbonamento annuale (10 numeri): euro 30,00 per l?italia ed euro 140 per l?estero. L?abbonamento decorrerà dal primo numero disponibile (prima della spedizione mensile in abbonamento postale) e potrà avere inizio in qualsiasi periodo dell?anno. Per il rinnovo attendere l?avviso di scadenza. Modalità di paGaMento: Gli importi indicati potranno essere versati: ? tramite assegno non trasferibile intestato a Cs editore di Celestino sellaroli, da inviare a Cs editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante bollettino postale sul conto corrente n. 39735576 intestato a Cs editore di Celestino sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante carta di credito. suGGErimEnti Le informazioni inserite in questo numero sono state raccolte in anticipo rispetto alla programmazione definitiva degli eventi. suggeriamo pertanto ai lettori di verificare sempre, telefonicamente, se non siano intervenuti cambiamenti nelle date, negli orari. La redazione di Maremma Magazine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l?effettiva attuazione delle iniziative elencate nelle pagine precedenti, né per eventuali cambiamenti di programma. PEr Contatti Gli enti, le associazioni, le pro loco, i privati che volessero inviarci i calendari delle varie manifestazioni possono farlo: ? per fax al numero 0564/429364; ? per posta ordinaria all?indirizzo Maremma Magazine c/o Cs editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? per e-mail agli indirizzi: redazione@maremma-magazine.it oppure maremma.magazine@virgilio.it n.B. I programmi degli eventi devono tassativamente pervenire in redazione entro il 20 del mese precedente a quello nel quale andranno a svolgersi. eventuali collaborazioni sono libere e gratuite. © 2015 CoPyriGht Cs EditorE Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l?autorizzazione scritta dell?editore. Questo periodico è associato all?uspi unione stampa periodica italiana e all?a.n.e.s. associazione nazionale editoria periodica specializzata