1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
VERSIONE DEMO (solo 10 pagine visibili)
Per acquistare questa copia clicca
sul tasto "ACQUISTA" in basso

  - La copia visualizzata
  - Un abbonamento
14 19 30 38 sommario La Voce dei Lettori L?editoriaLe Primo Piano 14..........Leonardo Marras, il saluto dell?ultimo presidente della Provincia di Grosseto eletto dai cittadini 19..........Festambiente, il più grande festival ambientalista è qui! 22..........?Le Carriere del 19?, un tuffo nella storia, nel folklore e nella tradizione 27..........La settima Festa della Contea di Pitigliano ricorda la presa di Montauto (1489) 30..........I Butteri al Marruchetone, un rito della memoria in una storica fattoria di Maremma 35..........Su i calici! A Magliano con Vinellando si brinda nel nome del Morellino 38..........Apritiborgo, edizione del decennale per la festa che rende magiche le notti d?estate a Campiglia Marittima 42..........Follonica, un mare di eventi per tutti anche ad agosto con al centro il Grey Cat Festival, ma non solo 47..........?Estate al Museo?, incontri, mostre ed eventi per scoprire la Maremma attraverso la cultura 50..........?Circoli di pietra in Etruria.Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro?, la mostraevento 2014 a Vetulonia 54..........Porto Ercole, inaugurato il Parco monumentale funerario dedicato al Caravaggio 58..........Per la serie dove eravamo rimasti? Intervista a Luigi Bellumori, ?nuovo? sindaco di Capalbio 62..........Latte Maremma, quando in un nome c?è l?essenza di un prodotto e di una terra 66..........Tenuta di Paganico, azienda senza tempo che viaggia tra passato, presente e? futuro In copertina, la Grotta di Cala dei Santi (Monte Argentario) (foto Gruppo Speleologico Maremmano) L?agenda 72..........La festa di San Lorenzo, tra tradizione e novità! sommario ? 9 76 73..........?Aquae Golem e altri mostri? in mostra 75..........LE SAGRE 76..........Amiata Piano Festival verso il gran finale con ?Dionisus? 77..........Capalbioart, è tempo di cinema all?aperto nella Piccola Atene 79..........I MERCATINI 80..........Terme di Saturnia, la magia di un bagno al chiaro di luna 81..........?I corsari e la Maremma? 83..........LE MOSTRE 84..........Capalbio Libri, il piacere di leggere in piazza Magenta Le rUBricHe C?è da vedere... 86..........Rodolfo Lacquaniti, quando l?arte contemporanea aiuta a riflettere sul senso della vita L?Angolo del Libro 90..........?Il Gran Diavolo?, l?ultimo capitano di ventura firmato Sacha Naspini 91..........Una nuova guida su Grosseto 10 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 86 92..........Un?antologia firmata ISIS ?Zuccarelli? dedicata alla zona delle Colline della Fiora Vino e dintorni 94..........Legambiente ha premiato i migliori oli e vini biologici d?Italia. E otto sono maremmani! WINE NEWS 96..........Grande successo per la serata SUMMER A.I.S. 2014 alle Terme Marine Leopoldo II a Marina di Grosseto 97..........Ecco i migliori oli extravergine della Maremma e dell?Amata, premiati nel corso della XX edizione dell?Olivo della Strega 97..........Gli Amici del Morellino e del Verdicchio in gemellaggio Di vino in cibo 98..........San Michele, Syrah e l?ultimo nato il Rosato: il tris d?assi de L?Apparita La Ricetta 102........Pasta alla puttanesca, un piatto stuzzicante e con un grande pregio: piace a tutti! 102 110 neWs 104........?Bilancio Sociale e di Missione 2013? della Banca della Maremma, presentazione in grande stile alla Cava di Roselle 105........Musica e Maremma, il binomio vincente degli Abiku 106........Riaperto il Museo della Vite e del Vino di Roccastrada 106........?Grosseto sport people?, il marchio dell?estate 2014 a Marina di Grosseto 107........La BCC di Saturnia e Costa d?Argento ha donato dieci defibrillatori 108........Distillati di alta qualità per una eccezionale festa d?estate 108........RAF, un nuovo sodalizio per gli amanti della fotografia 109........È nata Maremma Orchestra 109........Melodia del Vino grande serata a Rocca di Frassinello 110........Greenways, una rete di sentieri per la mobilità dolce 111........Una fiaccolata per Principina 111........Strade e viabilità, l?infinito dibattito della Maremma. Convegno all?Ance L?editoriaLe di Celestino Sellaroli Missione compiuta! «Crowley Maritime Corp. compagnia di controllo di TITAN Salvage, partner del progetto Micoperi, conferma che la Costa Concordia ? la nave da crociera naufragata all?Isola del Giglio (Italia) nel gennaio 2012 ? è ormeggiata in sicurezza presso il porto di Genova Voltri. I lavori relativi al più grande recupero marittimo della storia possono dirsi completati. Il traino della nave dall?Arcipelago Toscano al porto mediterraneo di Genova è stato estremamente delicato ed ha interessato una dozzina di mezzi di supporto, tra cui due rimorchiatori a prua per lo scafo, e due rimorchiatori ausiliari aggiuntivi posizionati a poppa. Nick Sloane, senior master salvage, e Rich Habib, direttore di Titan Salvage, hanno guidato le operazioni dalla control room allestita a bordo della Costa». Missione compiuta! Con questo comunicato ufficiale del 27 luglio scorso diramato dal gruppo Crowley di cui fa parte TITAN Salvage ? la compagnia statunitense che si era aggiudicata la gara d?appalto, in collaborazione con la società italiana Micoperi ?, è stata messa la parola fine ad un?impresa già entrata nella storia: l?operazione di rimozione dall?Isola del Giglio della Costa Concordia, la nave da crociera naufragata nella notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012 dopo l?incredibile impatto contro gli scogli de Le Scole situati a poco più di un centinaio di metri da terra. «È bello essere arrivati e aver terminato il lavoro in sicurezza. Tutto è andato alla perfezione». Sono state queste le prime parole pronunciate da Nick Sloane, non appena messo piede a terra al termine delle operazioni di ormeggio del relitto e dopo aver abbracciato la sua famiglia. Il capitano 52enne è arrivato appositamente dal Sudafrica per guidare tutta l?impresa della Concordia, dalla rotazione all?arrivo a Genova. «Il successo è stato raggiunto grazie alla squadra, che è sempre la stessa dall?inizio e che è stata incredibile ? ha dichiarato Sloane in conferenza stampa ?. Non avete idea di quanto questo progetto sia stato complesso. Un capitolo si può ritenere chiuso, adesso il progetto deve continuare qua a Genova». Quindi, il ringraziamento sentito a tutta la squadra ed in particolare all?ammiraglio Tortora, ma anche un ricordo commosso delle vittime. «Condoglianze ai familiari delle persone scomparse in questo terribile disastro», ha concluso il comandante. Tanto si è scritto, fin qui, su questa immane tragedia e tanto si scriverà. Il processo penale contro il comandante Francesco Schettino sta entrando nel vivo e si spera che possa quanto prima fare luce su quanto accaduto e sulle responsabilità. Ma al di là di questi aspetti ciò che ci preme sottolineare qui è che la Concordia non è più al Giglio. Dopo due anni e mezzo l?Isola e gli isolani possono tornare alla normalità. Probabilmente tutto non sarà mai come prima, ma l?auspicio è che questo gioiello del nostro mare possa tornare a luccicare, possa tornare a vivere e soprattutto che possa tornare ad essere apprezzato per le sue bellezze e non come luogo nefasto di una sciagura che ricordiamolo ha causato la morte di 32 persone (cui deve aggiungersi il sommozzatore deceduto mentre era impegnato nelle operazioni di recupero del relitto). Le sirene dei rimorchiatori e delle barche in mare, l?applauso (grato e commosso) della gente a terra. Così il Giglio ha salutato la Costa Concordia nel momento della partenza per il suo ultimo viaggio verso Genova. Che fare adesso? In tanti hanno cominciato a dire che è necessario prodigarsi per non abbandonare l?Isola al suo destino. Ha cominciato Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana. «Dopo 900 giorni la Concordia ha lasciato il Giglio. Non si deve dimenticare che è stata una tragedia enorme che ha provocato 32 vittime e ferito i fragili equilibri di quest?isola. L?operazione di recupero e rigalleggiamento è stata una straordinaria prova di ingegno e di lavoro. Ai tecnici e a tutti i lavoratori, al sub che ha perso la vita durante le operazioni di recupero, va il mio ringraziamento e la mia ammirazione. Continuerò, insieme al Governo, a lavorare su Piombino per destinare al porto le risorse necessarie per smantellare le navi militari. Per quanto riguarda il Giglio ora è importante contribuire alla fase del ripristino ambientale e al rilancio turistico dell?isola». Dello stesso avviso anche Leonardo Marras, presidente della provincia di Grosseto. «L?Isola del Giglio non sarà più come prima, noi siamo impegnati a farla diventare più bella di prima. Ora è importante riuscire a programmare anche insieme alla Regione le bonifiche ambientali e il rilancio turistico». «Non è tempo di festeggiamenti questo, perché quella che abbiamo vissuto in questi oltre due anni è e rimane una tragedia e il Giglio dovrà farsi carico della memoria di questo drammatico evento. Ciò che come gigliesi ci auguriamo è che prima possibile ci venga riconosciuto il diritto alla restituzione del nostro territorio integro e ripulito». Così Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio. Anche dal WWF Italia per bocca del suo presidente Donatella Bianchi, in questi giorni, sono arrivate parole incoraggianti e di vicinanza rispetto all?isola e agli isolani. «Da oggi al Giglio della Costa Concordia resterà solo il ricordo, un ricordo tragico di un incidente che non doveva avvenire per la perdita di 32 vite umane spezzate e per i danni all?ambiente marino e costiero e all?immagine dell?Isola del Giglio: un ricordo che deve essere cancellato smantellando il cantiere, ripristinando lo stato dei luoghi, garantendo giustizia a tutte le persone lese e procedendo al risarcimento del danno ambientale». L?elenco degli interventi potrebbe proseguire all?infinito. L?augurio è che a queste parole possano seguire anche dei fatti concreti e che l?Isola del Giglio posa tornare ad essere un luogo di bellezza, quella ?perla di Maremma? che per noi è ed è sempre stata e che come tale dovrà tornare ad essere percepita in tutto il mondo! EditorialE ? 13 Primo Piano Primo Piano L?IntervIstA Leonardo marras, il saluto dell?ultimo presidente della Provincia di grosseto eletto dai cittadini «La Regione deve investire risorse nel turismo. L?abolizione delle Apt? Non ha dato troppi problemi grazie ai Mitup. L?aeroporto? Bene per i voli vip e per i charter, ma la priorità resta la base militare. Costa Concordia? Troppe sfilate, troppe concessioni all?armatore: ?Chi pensa ai gigliesi??». Eccolo il Marras pensiero, l?analisi delle cose di quello che è l?ultimo presidente della Provincia di Grosseto eletto direttamente dai cittadini. di maurizio bernardini P iglio deciso, energica stretta di mano e un cellulare che, almeno per una manciata di minuti, diviene silenzioso. Così Leonardo Marras ci accoglie nella sede della Provincia di Grosseto. Quattro chiacchiere sul turismo e non solo: dalla promozione del brand Maremma all?aeroporto, sino alla Costa Concordia. Leonardo Marras 14 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Presidente, partiamo dall?abolizione delle province e dal nuovo assetto dell?ente (tuttora in fase di studio), che diventerà una sorta di Provincia dei Comuni. Le riforme istituzionali viste dalla periferia dello Stato e vissute come protagonisti, non come meri esecutori di decisioni esterne: questo potrebbe essere il titolo del percorso di confronto appena iniziato con i comuni della provincia. Che spunti di riflessione ha raccolto per adesso? È importante interrogarsi già da adesso su quali saranno gli equilibri. Si tratta di gestire un nuovo patto tra Regione e Comuni che potrà essere un rapporto più o meno decentrato, a seconda della nostra capacità di continuare ad avere un peso istituzionale e politico. In questa fase non è tanto importante soffermarsi sulle regole, sul nuovo statuto o sulle modalità di elezione, quanto provare a capire cosa sarà la nuova Provincia dei Comuni e provare a costruire i presupposti per continuare a garantire al territorio una rappresentatività forte. Questo aspetto, fondamentale per il futuro, non lo stabiliscono le leggi, ma la politica. Dipenderà molto dalla capacità di restare uniti, è questa la grande responsabilità che si dovranno assumere i Comuni: ...gLi aPProfondimenti deL mese... Nella foto Palazzo Aldobrandeschi sede della Provincia di Grosseto decidere se credere nel progetto della nuova provincia oppure rimanere chiusi in se stessi ed indebolirsi. Non ci possiamo permettere di perdere la dimensione territoriale delle politiche di sviluppo, non possiamo rischiare che le decisioni più importanti che riguardano il territorio vengano prese altrove. C?è bisogno di un cabina di regia unica per trarre i massimi benefici dagli ultimi 7 anni di programmazione comunitaria, dai piani di sviluppo rurale e dai fondi strutturali. Per questo la Provincia sta preparando una serie di convenzioni sui servizi tecnici e specialistici che potranno essere utilizzati a domanda dai Comuni, a diversi livelli, a seconda della dimensione territoriale e delle possibilità economiche, garantendo così economie di scala, standard qualitativi maggiori, e soprattutto un forte coordinamento. Noi crediamo in questo percorso e lo stiamo ponendo all?attenzione dei Comuni per capire se c?è condivisione. Si tratta, comunque, di fare scelte di grande cambiamento creando nuovi modelli organizzativi che se daranno le risposte attese, potrebbero diventare un riferimento nel nuovo assetto istituzionale della Toscana. Passiamo al turismo e alla promozione del territorio. Dai primi anni del suo mandato le cose sono cambiate. E di molto. Dovevamo cambiare modo di comunicare. Sino a pochi anni fa avevamo ancora uffici periferici in sette luoghi, pensati sostanzialmente come delle botteghe e la promozione veniva fatta in modo classico. Mentre era già evidente che il fenomeno della Rete avrebbe spo- polato. Oggi il contesto è completamente differente, il consumo di una vacanza è in gran parte organizzato su internet, così come la percezione dei luoghi. Ricordo che gli Stati generali del turismo (2010, ndc) furono centrati su questa scelta. E credo che su questo abbiamo dimostrato di valere: Maremma Toscana è divenuto partner di riferimento per la Fondazione Sistema Toscana (fondazione che reputo l?unica buona idea nell?ambito dell?informazione turistica fatta in questi anni in Toscana). Pensi che la Provincia di Trento ci ha voluto studiare per la piattaforma tecnologica messa in campo. Con la scomparsa delle Apt (Agenzie per il Turismo) e l?arrivo dei Mitup (Maremma informazioni turismo unico provinciale) ci abbiamo rimesso? Primo Piano ? 15 Primo Piano ???? Sul turismo: ?Sono mancate le politiche regionali, si è distrutto senza costruire. Viviamo di rendita, ma non basta? Il fatto che sia venuta meno l?Apt non ci ha dato ripercussioni. Anzi, a mio avviso, grazie ai Mitup il sistema dell?accoglienza e della promozione è sostanzialmente migliorato: oggi in 62 punti d?informazione più o meno strutturati tramite pro loco, comuni e quant?altro, c?è lo stesso linguaggio, la stessa informazione. E questo è un fatto straordinario. Punti gestiti in modo corale e con una redazione che è praticamente la stessa in termini di dimensione di quella che ha la Regione. Uno spiegamento di forze che nel tempo produrrà effetti. Ovvio. Questo, unito alla disponibilità d?accesso a internet con Maremma wi-fi, consente a ogni cittadino italiano o straniero di collegarsi e avere informazioni liberamente. Perché la vacanza in Maremma è libera. Nella foto uno scorcio di Maremma 16 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Nella foto Leonardo Marras in occasione dell?ultimo consiglio provinciale tenutosi il 19 giugno scorso Parliamo della politica del turismo fatta dalla Regione. Quelle che sono mancate sono state le politiche regionali. Si è distrutto e non costruito. E non è una critica buttata nel vuoto. L?operazione Toscana promozione è un?operazione fallita che ha bisogno d?essere ricostruita. L?emblema del fallimento sono state quelle foto taroccate divulgate qualche mese fa, foto che raccontavano una Toscana non reale. La principale azione che dev?essere messa in campo è una promozione della Toscana e delle ?Toscane? (dice, riferendosi alla Maremma, ndc). In questo contesto abbiamo bisogno che la Regione investa risorse, perché non è possibile campare di rendita. I dati relativi al turismo italiano ? e noi viviamo di turismo italiano ? negli ultimi anni sono evidenti: crescono i visitatori nelle città d?arte, luoghi che non hanno bisogno di essere promossi. Quali sono i numeri in Maremma? Da parte nostra nel 2013 abbiamo avuto un incremento delle presenze turistiche, ma non è detto che a questo corrispondano più entrate in termini di denaro. Il più 7 per cento è comunque un segno positivo dopo un 2011 e un 2012 a picco. Quel più 7 per cento racchiude un dato straordinario legato alle presenze straniere: ecco, questo è il risultato dell?aver seminato un?immagine diversa della Maremma. Per quest?anno abbiamo subìto molto il pessimo meteo di luglio. Vedremo come andrà da metà estate in avanti. Ma la scomparsa delle province, almeno così come concepite sino a oggi, non rischia d?avere ripercussioni sul turismo? Cosa fare? Dobbiamo stare nelle decisioni del sistema toscano. Il destino delle funzioni di sviluppo all?interno della Provincia, penso a informazione e accoglienza, sono un?incognita. Devono essere preservate e ampliate. Siamo la prima provincia che ha integrato la propria piattaforma tecnologica con quella regionale. E questo è un vantaggio. Possiamo divenire un modello. Di sicuro abbiamo bisogno di un sistema territoriale e non locale. Se i comuni fanno da sé viene un?arlecchinata. Se fa tutto Firenze noi scompariamo. Cambiamo argomento: aeroporto. Senza contributi pubblici arriveranno, anche quest?anno, diversi charter. I contatti con la Russia e l?Olanda sono stati ???? Sul futuro: ?Di sicuro abbiamo bisogno di un sistema territoriale e non locale: se i comuni fanno da sé viene un?arlecchinata. Se fa tutto Firenze noi scompariamo?. importanti. Ma l?avere un aeroporto a portata di mano non dà più possibilità, questo è un falso mito. A Riva del sole arrivano turisti con il bus da Pisa e nessuno di loro si lamenta. Anche perché l?offerta di un aeroporto strutturato è un?altra cosa. Il nostro impianto è perfetto per voli vip. Oggi ne abbiamo 1450 all?anno e se facessimo un minimo di promozione potrebbero divenire molti di più. Molto meglio dei low cost, in cui ci sono margini molto più bassi e a fare la differenza è la quantità dei voli. Dunque niente voli di linea. Chi pensa che Grosseto debba ospitare voli di linea è un romantico cui piace leggere roba che si scriveva quarant?anni fa. Oggi il nostro aeroporto è l?unico 24 ore su 24 in allerta, è un?industria da mille e 800 persone, un valore tecnologico, di lavoro d?alto profilo e di presenze. Una presenza importantissima. Non è possibile parlare di turismo senza fare un minimo accenno alle pinete. Pure nella costa toscana si sta diffondendo il matsucoccus, l?insetto che fa ammalare i pini. La Provincia ha svolto ruoli tecnici, ma in questo caso deve intervenire la Regione, perché la diffusione massiva di questo insetto potrebbe cambiare il volto della macchia mediterranea. L?emergenza va gestita da subito e qualcosa è stato fatto, comunque state sicuri: la nostra pineta ha alcuni punti deboli, ma per la stragrande maggioranza è sana. Poi ci sono parti private e ? va detto ? anche pubbliche, tenute male per man- canza di fondi. Ma questa è un?altra storia. Nelle pinete non si può neppure più accedere con tanta facilità come un tempo. Insomma, il pic-nic con tanto di auto sotto le piante è roba passata. Sì, dobbiamo ricordarci che le pinete sono boschi, non frequentabili con le auto e altro. Quel che facevamo venti o trent?anni fa era scorretto. Oggi non va più bene. A proposito: chi prenderà il posto della Provincia nella lotta agli incendi? Ogni tanto qualche cretino dà fuoco a una sterpaglia e questo è un problema grave. La Provincia ha il coordinamento dell?antincendio boschivo con le strutture a terra (e collabora con gli altri enti e soprattutto con la Regione, ndc). Sparendo le province è probabile che anche questa funzione torni a Firenze. Un?ultima domanda sulla Costa Concordia devo fargliela: lei si è rifiutato di andare lì nei giorni prima della partenza. Andrà sull?isola dopo, quando ci sarà da far ripartire il Giglio. Perché? Via via che siamo arrivati al punto della partenza ho notato un atteggiamento molto diverso che non mi è piaciuto da parte di tanti. La critica che io rivolgo alla struttura pubblica dello Stato ? in questo caso anche al commissario ? è che abbiamo dimostrato, verso un privato che non direttamente ma sicuramente dal punto di vista morale è responsabile, una disponibilità a mio avviso eccessi- va. Lo Stato deve essere in grado di dire subito quali sono le regole, poche ma chiare. Tanto per capirci, cosa si sarebbe aspettato? Semplice, il dire ?Cara Costa, ora la nave la raddrizzi, ti approvo il progetto, valuto quali sono gli impatti, ti do le mie prescrizioni e la porti lì. Punto. Attrezzati?. È divenuta una passerella? Davanti a quest?evento straordinario si è organizzato un grande show. E questo non mi piace. Poi c?è l?altro elemento: s?è parlato molto del luogo di destinazione e poco della partenza. Le operazioni sono in atto al Giglio (l?intervista è antecedente alla partenza della Concordia, ndc), e sono molto delicate. E nessuno ha pensato al rilancio dell?isola che rischia di rimanere per sempre il luogo di una tragedia. A Piombino sono contento che si spendano 170 milioni per il porto, sono contento che a Genova possano in qualche modo pensare d?avere su questo fronte anche l?attivazione di una nuova iniziativa economica perché lì la crisi dell?industria s?è sentita parecchio in questi anni. Ma al Giglio chi ci deve pensare? I gigliesi? Eppure il Giglio potrebbe essere l?esempio dell?accoglienza italiana. È un?isola ferita che ha bisogno d?essere rilanciata. Non ha necessità di decine di milioni di euro, ma ha bisogno d?essere considerata. E mi pare che fino a ora chi aveva la possibilità di considerarla non l?ha fatto. Primo Piano ? 17 eventI Festambiente, il più grande festival ambientalista è qui! Torna puntuale anche quest?anno ? e siamo alla 26esima edizione ? Festambiente l?ormai tradizionale festival nazionale di Legambiente, in programma a Rispescia (a due passi da Grosseto) dall?8 al 17 agosto. Una cittadella ecologica divisa in grandi aree: da quella dedicata ai concerti a quella per i bambini, dal cinema agli stand delle mostre mercato fino ai ristoranti e bar tradizionali e bio V entiseiesima edizione di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente che si svolgerà quest?anno dall?8 al 17 agosto a Rispescia (Grosseto), nel Parco regionale della Maremma. ?È bello vivere in Italia? è il tema dell?edizione 2014, che cerca di trovare una soluzione alla crisi tramite la bellezza, l?ecologia e il risparmio energetico. Dieci giorni di musica, cinema, mostre mercato, dibattiti, spazi per bambini e ristorazione bio e tradizionale. Concerti Ad aprire il festival, l?8 agosto, saranno gli Elio e le storie tese, il 9 agosto l?inconfondibile voce di Piero Pelù e il 10 la melodia di Cristiano De Andrè. Lunedì 11 per la prima volta sarà il giullare Dario Fo, già premio Nobel per la letteratura 1997, a salire sul palco della festa, per poi passare il testimone il 12 all?Orchestra di p.zza Vittorio e Ginevra Di Marco, il 13 la Bandabardò, il 14 Stefano Bollani, il 15 Roy Paci Aretuska All star, il 16 i Modena City Ramblers e il 17 chiusura con gli Stadio. Due le notti bianche, il 15 e il 17 agosto, per prolungare festambiente fino a notte fonda con musica, spettacoli e tante ricche iniziative culturali. E quest?anno la festa cercherà di valorizzare maggiormente i musicisti toscani e maremmani: il 14 agosto I Musica da Ripostiglio aprono il concerto di Stefano Bollani, mentre a ferragosto saranno I Matti delle Giuncaie a precedere Roy Paci. Il 16 con i Modena City Ramblers si esibirà la band multietnica Kabìla e il 17 agosto gli Stadio saranno preceduti dal giovane cantautore maremmano Lucio Corsi. Novità 2014 La festa si arricchisce di percorsi, campo sportivo, percorso cross per bici, Area relax e altri spazi fatti tutti in materiale riciclato grazie ad Ecopneus. Nell?EcoCampo sport i bambini possono giocare a calcio, basket e flag football americano grazie alle scuole sportive locali, mentre nell?Area relax ci si può riposare su poltrone e panchine fatte con pneumatici riciclati e i bambini possono giocare con i coloratissimi funghi riciclati. Altra novità è lo spazio dedicato alle mamme, con fasciatoio, zona relax, acqua e spazio attrezzato per la cura dei neonati. Città dei Bambini Lo spazio ricreativo dove tutto è a misura di bimbo. Giochi, laboratori e spettacoli teatrali, con gli educatori di Legambiente a intrattenere i più piccoli per qualche ora di sano divertimento. All?interno della piccola città spicca la struttura del circuito cross per bici: un breve percorso all?aperto, gestito e curato da Legambiente e Fiab Grossetociclabile, dove i bambini da 6 a 10 anni possono divertirsi in sicurezza imparando i primi rudimenti di educazione stradale grazie alla segnaletica presente sul piccolo tracciato in terra battuta. E poi ci sono Primo Piano ? 19 Primo Piano ???? Ad esibirsi sul palco della festa, ogni sera dalle 22,30, per la parte concertistica, saranno artisti italiani e internazionali per un calendario più vario che mai. Da Elio e le Storie Tese, agli Stadio, passando per Piero Pelù, Cristiano De Andrè, Dario Fo, Orchestra di Piazza Vittorio con Ginevra Di Marco, Bandabardò, Stefano Bollani, Roy Paci Aretuska All Stars e Modena City Ramblers le arrampicate sugli alberi grazie all?associazione Alberi maestri, i laboratori didattici fatti con materiale riciclato e le merende bio offerte da Legambiente. Novità 2014 l?EcoCampo sport: un?area attrezzata in materiale riciclato che incrocia più discipline dove mettere alla prova le proprie capacità sportive: dal calcio al basket passando per il football americano. Un campo sportivo polivalente dove giocare contemporaneamente a più cose e dove diffondere la vera cultura sportiva, senza lasciare da parte l?aspetto ludico e ricreativo. E ogni sera spettacoli teatrali per bambini e avventurose letture nella Tribù dei lettori: una tenda allestita con tappeti e cuscini dove ascoltare storie e avventure fantastiche. Dove mangiare Tanti i punti di ristoro tra cui scegliere: dal Ristorante vegetariano più grande d?Italia, con ricette bio e a km zero, al punto ristoro Peccati di gola, situato sotto le stelle di un grande oliveto. Per chi invece desidera mangiare qualcosa di più rapido e sfizioso sarà possibile fermarsi alla Stuzzicheria, che offre fresche insalate di farro e stuzzichini di verdure, o provare le prelibatezze del chiosco Il Maremmano, dove assaggiare l?hamburger di carne bio maremmana. E in più i 3 bar per una breve sosta all?insegna di gelati bio, succhi e frullati freschi, mentre alla Bottega De(l)gusto, saranno allestite degustazioni gratuite in cui farsi tentare dai prodotti tipici locali. Infine il Bar gelateria-frutteria dove rinfrescarsi con gelati e frutta fresca. Cinema e Benessere Ma Festambiente è anche il posto giusto per rilassarsi. Nello Spazio Benessere, un angolo dedicato alla salute e al relax di corpo e mente, sarà possibile provare massaggi e terapie naturali. Ogni sera alle 21, invece, spazio al cinema d?autore all?aperto con la rassegna cinematografica Clorofilla Film Festival. Tra i tanti film in rassegna i protagonisti saranno Giace Immobile (Riccardo Maggiocco), Piccole aragoste crescono (Di Francesco, Cabras, Molinari) Happy Goodyear (Laura Pesino e Elena Gamelli) e Un altro Mondo (Tomas Torelli). Tre documentari italiani che illustrano e portano al pubblico temi come il consumo di suolo nel nord-est, il mercato dello pneumatico e la riscoperta di valori e tradizioni antiche, figlie di società erroneamente etichettate come superate e arretrate. E in più mercatini e mostre mercato dove fare acquisti sostenibili ed equo&solidali, oltre al primo prototipo in Italia di Casa ecologica: una struttura ecosostenibile ed energicamente autosufficiente, visitabile all?interno della festa, realizzata in collaborazione con la Facoltà di architettura dell?Università di Firenze. Inoltre per ridurre l?impatto ambientale all?interno delle strutture e delle aree di Festambiente vengono utilizzati materiali riciclati: ad esempio mobili e sedie in carta, pavimenti e rivestimenti derivati da pneumatici esausti, sculture in metallo estratto da oggetti destinati alla discarica o panchine e tavoli composti da plastica riciclata al 100%. Infine anche quest?anno grazie alla campagna Azzero C02 le emissioni di anidride carbonica del festival vengono compensate tramite il progetto di riforestazione del parco del Delta del Po in Veneto. Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it 20 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Primo Piano FOLKLOre ?Le carriere del 19?, un tuffo nella storia, nel folklore e nella tradizione Count down iniziato per quella che molti considerano come una delle feste più belle e tradizionali di tutta la Maremma. Parliamo delle Carriere del 19, l?atteso appuntamento folkloristico che ogni anno si svolge a Scarlino il 19 agosto e che affonda le sue radici nella storia ed in particolare in un evento miracoloso avvenuto nel 1855 Sbandierata al Castello (con gli Sbandieratori di Arezzo) 22 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 ?Rinaldo Orsini? D ocumentare l?origine delle ?Carriere ? o ?festa del 19? non è difficile, data la relativa vicinanza di quel fatidico 19 agosto del 1855 e le tante testimonianze di quegli eventi che portarono alla celebrazione annuale: dalle lapidi marmoree nella chiesa di San Martino, alle notizie storiche rilevabili dalla Storia di Scarlino dello storico locale Mario Barberini, ai libri dei decessi delle parrocchie scarlinesi. Ciò che è più complicato è dare conto di una celebrazione che, nata religiosa, si è sviluppata via via in espressione di giubilo e creatività popolare più spiccatamente profana, crescendo e finendo per accogliere ed inglobare, facendola propria ogni altra espressione di cultura popolare. La festa del 19 è divenuta in poco tempo uno dei baluardi delle radici storiche e del folclore della nostra terra, 1?espressione massima dell?amore per il proprio paese. Non è un caso che dal Comitato per i Festeggiamenti Popolari del 19 Agosto, e con i fondi di questo, nell?anno del centenario (1955) fu presa l?iniziativa di allargare le proprie competenze con il preciso scopo di ottenere il ripristino dell?autonomia amministrativa, di cui Scarlino era stato privato nel 1834. L?autonomia fu riconquistata nel 1960. Le origini Le Carriere affondano le proprie origini nell?estate del 1855, allorché una Damigella grave epidemia di colera si abbatté su tutta la costa toscana. A Scarlino si ebbe il primo caso di contagio il 21 luglio ed i decessi crebbero in maniera esponenziale (una trentina in un mese) fino al 19 di agosto. Turbato dalla disgrazia che aveva colpito la comunità e desideroso di trasmettere speranza nelle anime dei propri fedeli, l?allora parroco di Scarlino, Don Vincenzo Tonelli organizzò una processione solenne attraverso le vie del paese, nella quale fu portato il ?Cristo Morto?, supplicando la fine della repentina epidemia. Malgrado i decessi continuassero fino al 27 settembre essi ebbero un calo così cospicuo da far gridare al miracolo. Pertanto l?anno successivo, il 19 agosto 1856, l?anniversario della processione venne celebrato con un?altra processione, ma questa volta fastosa, alla quale seguì una gran festa durante la quale furono scoperte 2 lapidi marmoree tuttora ben visibili ai lati dell?altare della chiesa di San Martino. Era nata la ?festa del Diciannove?. La processione religiosa, dalla chiesa di San Martino a quella di San Donato, dove si tiene la messa solenne e la benedizione dei gonfaloni, rappresenta tutt?oggi l?apertura della manifestazione. Da due anni, dopo un attento restauro, viene portata in processione la stessa statua di Cristo che fu usata nel 1855, una pregevole ed inconsueta opera in carta- Capitano della Contrada di S. Donato pesta dipinta. Una festa di popolo La festa nata in ambito strettamente religioso ben presto assunse anche un aspetto profano, folkloristico e rievocativo, venivano organizzate gare e tenzoni, tra le quali alcune trovano posto solo nella memoria dei più anziani, come le epiche corse (?Le Carriere? in scarlinese, da cui il nome stesso della festa) a cavallo dei ?bestiai del Casone?, i butteri dell?omonima fattoria sita ai piedi del paese. Le sfide tra gli abitanti del borgo trovarono poi negli anni ?60 una regolamentazione organica ed una struttura che salvo poche eccezioni è tuttora invariata. A ricordo degli antichi terzieri medievali in cui era suddiviso il paese, le tre contrade di Rocca, Centro e San Donato divennero gli attori principali della manifestazione ? ora attenta anche al recupero del proprio passato medievale e rinascimentale ? e furono chiamate a disputarsi un trofeo (un piatto di maiolica) per ogni singola competizione: le Carriere, l?Addobbo, il Corteo Storico, il Tiro con l?Arco. Dalla classifica dei punteggi delle varie competizioni scaturisce poi un solo vincitore. Le Carriere La gara più sentita è la corsa, podistica e non a cavallo, in costume d?epoca e Primo Piano ? 23 Primo Piano ???? Nell?occasione le tre contrade in cui è diviso il borgo (Rocca, Centro e San Donato) si sfidano per la conquista di un ambito trofeo (un piatto di maiolica) conteso attraverso quattro emozionanti competizioni: le Carriere (una corsa podistica), l?Addobbo, il Corteo Storico, il Tiro con l?Arco. Il vincitore assoluto scaturisce dalla classifica dei punteggi delle varie disfide con i colori delle contrade: è una staffetta che si snoda nel saliscendi tortuoso dei vicoli del borgo, una corsa a perdifiato che mette a dura prova gambe, fiato e testa, in cui il pronostico non è mai scontato. L?Addobbo Altra competizione è ?l?Addobbo? che trae origine dall?usanza di adornare, in occasione della festa, le terrazze e gli ingressi delle abitazioni e che si è evoluta in gara vera e propria, sempre tra le tre contrade, al migliore allestimento scenografico che fungerà poi da sfondo per la rappresentazione notturna, raro e pittoresco esempio di teatro popolare allestito nei vicoli dentro alle mura. A questa competizione partecipano tutti i contradaioli esprimendo le proprie migliori doti di progettazione, di costruzione, di sceneggiatura o di recitazione, ognuno naturalmente secondo le proprie capacità, e tutti dando liberò sfogo alla fantasia. Si ricostruiscono le scene della vita di un tempo quando le attività principali oltre all?agricoltura erano il taglio della macchia o la raccolta delle paglie di padule, con i mestieri connessi: carbonai, vettu- Piatti Premio - Addobbo, 19 Passeggiata Storica rini, barrocciai. Oppure si ricostruiscono scene rievocative l?epidemia di colera del 1855, o scene che raccontano la storia millenaria di Scarlino, spesso attraversata da personaggi illustri dai Conti Aldobrandeschi a Cesare Borgia, da Leone Strozzi, a Baldaccio D?Anghiari, da Elisa Bonaparte a Giuseppe Garibaldi. Il Corteo Storico Veramente pittoresca è la sfilata storica nei costumi quattro-cinquecenteschi e che rievoca l?omaggio reso dalla popolazione scarlinese e dal Consiglio degli Anziani a Caterina Appiani durante l?estate del 1450, anno in cui la signora di Piombino si ritirò a Scarlino per governare al riparo da turbolenze politiche scoppiate nella capitale a seguito della morte del marito Rinaldo Orsini. Il corteo che comprende in tutto oltre 100 figuranti prende le mosse con l?omaggio reso in piazza Garibaldi alla dama e con la successiva apertura dei giochi data dall?araldo; quindi si snoda per le vie del paese, fino al piazzale del Rivellino, ai piedi della Rocca Pisana, dove si conclude con il suggestivo gioco delle bandiere al quale partecipano di anno in anno i più apprezzati gruppi del gioco delle bandiere della Toscana che partecipano anche al Corteo. Il Tiro con l?arco Le tre Contrade dal 1998 si sfidano anche in un altra competizione, quella del tiro con l?arco storico, anch?essa in costume, che si tiene sempre nel piazzale del Rivellino al termine del gioco delle bandiere; è stata introdotta su impulso del crescente interesse per il tiro con l?arco, di cui a Scarlino esistono due compagnie ma per anni non fece parte del computo per la premiazione finale, ritenuto spurio rispetto alle tre competizioni originarie. Il gran finale Dopo tutte queste gare che si sviluppano per l?intero arco della giornata si arriva intorno alla mezzanotte tra l?ansia e la trepidazione dei contradaioli e la partecipazione degli spettatori, al verdetto finale, decretato da un?apposita giuria composta da illustri personaggi del mondo dell?arte, della cultura, dello spettacolo che stabilisce quale delle tre contrade risulta vincitrice dei famosi piatti dipinti a mano, trofei della vittoria. Una giuria esaminatrice (Addobbo Passeggiata Storica) Staffetta delle Contrade 24 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Arcieri delle tre contrade in gara eventI La settima Festa della contea di Pitigliano ricorda la presa di montauto (1489) Pitigliano C?è la rievocazione della presa di Montauto del 1489 nella Festa della Contea di Pitigliano, una bella manifestazione a carattere rievocativo in programma quest?anno nei giorni 21, 22 e 23 agosto che ruoterà attorno ad un episodio quattrocentesco pochissimo conosciuto, che ebbe però notevoli conseguenze politiche all?epoca con alcuni tra i maggiori Stati italiani del tempo di angelo biondi U n episodio quattrocentesco pochissimo conosciuto, che ebbe però notevoli conseguenze politiche all?epoca con alcuni tra i maggiori Stati italiani: la presa della Rocca di Montauto nella parte meridionale della Maremma, sarà oggetto della rievocazione di quest?anno nella VII Festa della Contea di Pitigliano, in programma nei giorni 21, 22 e 23 agosto. La Rocca di Montauto, situata lungo il basso corso del fiume Fiora, dominava un vasto orizzonte dall?entroterra al mare; oggi ne restano ruderi imponenti, ben visibili su un cucuzzolo dalla strada che da Manciano porta a Montalto di Castro, ma difficilmente raggiungibili attraverso macchie folte e intricate, già in passato regno del cinghiale maremmano. È noto che la Festa della Contea cambia ogni anno argomento di rievocazione storica, attingendo al ricco patrimonio della lunga vicenda della Contea degli Orsini ed in particolare al periodo del Conte Niccolò III (1465-1510), tra i maggiori condottieri dell?epoca e senz?altro il personaggio più rilevante degli Orsini del ramo di Pitigliano. I fatti storici Ecco dunque la vicenda, scelta quest?anno, connessa alla presa di Montauto. Ai primi del 1489 un gruppo di soldati corsi con l?inganno tolse ai Senesi la Rocca di Montauto in Maremma, consegnandola a Ludovico Orsini, giovane figlio di Niccolò III Conte di Pitigliano. La Rocca, già appartenuta agli Orsini assieme a tutto il territorio da Sovana al mare, occupato dai Senesi nelle guerre Primo Piano ? 27 Primo Piano ???? Il programma dell?edizione 2014 della Festa proporrà la rievocazione del ?Mercato della Contea?, dell??Hostaria del Viandante? e di un ?Campo d?Armi? nella piazza accanto al palazzo Orsini. E ancora ogni sera il Banchetto del Conte nella cornice del cortile interno del Palazzo e diverse sfilate del Corteo Storico, per le vie della cittadina al rullio dei tamburi dei primi del ?400, era strategica sia per il confine con lo Stato Pontificio che per le comunicazioni dall?entroterra alla costa. Subito i Senesi ne chiesero la restituzione, meravigliandosi fortemente dell?accaduto, tanto più che il Conte di Pitigliano aveva stipulato un trattato quinquennale con la Repubblica di Siena. Per risolvere il problema, evitando una guerra, che sarebbe stata difficile ed incerta, i senesi coinvolsero Lorenzo il Magnifico e Firenze, alle cui dipendenze militava allora il Conte Niccolò III con il grado di Capitano Generale (cioè comandante supremo) delle milizie fiorentine, il quale si trovava allora lontano dalla Contea. Il Commissario fiorentino, venuto a I tamburini escono da Palazzo Orsini 28 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Palazzo Orsini tale scopo a Pitigliano, registrò una certa disponibilità nel giovane Ludovico, che sostituiva localmente il padre, ma inaspettatamente si trovò di fronte la forte opposizione dei pitiglianesi, che inscenarono un tumulto popolare contro la restituzione di Montauto, forti del fatto che alcuni decenni prima questo castello era appartenuto agli Orsini. I pitiglianesi trovarono un forte appoggio nei soldati corsi, che si erano rifugiati in buon numero a Pitigliano e in parte erano al servizio del condottiero Niccolò III. A nulla valsero altre ambascerie e interventi di altri Orsini come il Duca di Bracciano; gli Orsini infatti erano imparentati ed alleati di Lorenzo il Magnifico. Il rischio di guerra ai limiti dello Sta- Ritratto del Conte Niccolò III to Pontificio, indusse anche il Papa ad intervenire perché la Rocca fosse riconsegnata a Siena, inviando a Pitigliano il Vescovo di Cervia e minacciando l?interdetto. Nonostante le notevoli pressioni il tempo passava senza risultato; Pitigliano era meta continua di ambascerie e di tentativi di mediazione, che però risultavano vani. Poi anche Niccolò III, che si trovava lontano per il suo servizio come Capitano, decise di venire personalmente a Pitigliano per sbloccare la situazione e arrivare alla restituzione di Montauto a Siena, ma anch?egli si trovò contro il popolo e non potè che dichiarare di non volersi trovare una ribellione della sua popolazione, che avrebbe potuto toglierli la Contea, nella quale si diceva Il Conte Niccolò III e la Contessa in corteo che vi fossero ben mille uomini atti alle armi. C?era però il forte sospetto che fosse tutta una messinscena e che in realtà tutto avvenisse con il segreto consenso del Conte Niccolò III e del figlio Ludovico. Di fronte alle continue pressioni, Niccolò allora cercò l?appoggio del Re di Napoli, a cui manifestò la volontà di consegnargli Montauto, ma il Re rifiutò ed anzi intervenne in favore di Siena. A questo punto il Conte di Pitigliano, rimasto isolato, dovette cedere e addivenne alla pace con Siena, consegnando Montauto al Commissario fiorentino perché fosse restituito alla Repubblica nell?aprile 1489, dopo circa tre mesi dall?occupazione. La vicenda non fu un semplice episodio locale, perché minacciò la pace nell?Italia centrale e coinvolse molti Stati italiani: da Siena a Firenze, dallo Stato della Chiesa al Regno di Napoli; inoltre valse a dimostrare la potenza raggiunta e il notevole grado di autonomia di Niccolò III Orsini, che potè da solo tenere in scacco per alcuni mesi la Repubblica di Siena. Tuttavia ciò irritò notevolmente Lorenzo il Magnifico, che nella vicenda non era riuscito a farsi obbedire dal suo Capitano; perciò Firenze nel maggio 1489 non rinnovò la condotta al Conte di Pitigliano, il quale però non restò certo disoccupato. Egli era ormai considerato tra i maggiori condottieri italiani per le sue capacità militari e venne subito ingaggiato dal Papa, passando al servizio della Chiesa. Il programma della Festa Il programma della VII Festa della Contea di scena a Pitigliano nei giorni 21, 22 e 23 agosto, prevede l?allestimento nei tre giorni della rievocazione del ?Mercato della Contea?, dell??Hostaria del Viandante? e di un ?Campo d?Armi? nella piazza accanto al palazzo Orsini. Ogni sera si terrà il Banchetto del Conte con menù di pietanze rinascimentali e con animazione di giullari, danzatrici, arcieri e tamburini nella eccezionale cornice del cortile interno del Palazzo Orsini, caratterizzato da splendide opere di scultura quattrocentesche. Il Corteo Storico, che ogni giorno sfilerà per le vie della cittadina al rullio dei tamburi, rievocherà gli aspetti fondamentali relativi alla vicenda connessa alla presa di Montauto. Così giovedì 21 agosto è previsto l?arrivo degli arcieri corsi dalla presa della Rocca di Montauto, la loro accoglienza e sosta al campo militare con gruppi di armati; venerdì 22 agosto è previsto l?arrivo del Conte Niccolò III Orsini e l?incontro con l?inviato del Papa, ma il tumulto popolare dà vita ad un Torneo di tiro con l?arco, mentre sabato 23 agosto è previsto l?arrivo dell?ambasciatore di Siena e un corteo di ringraziamento per la pace raggiunta con premiazione dei vincitori del Torneo di tiro con l?arco. Il giorno precedente l?inizio della manifestazione, mercoledì 20 agosto, nella Sala Petruccioli del Palazzo Orsini, sarà presentata la VII Festa della Contea con foto, proiezioni ed intermezzi musicali con liuto. Nell?occasione chi scrive (il prof. Angelo Biondi, ndr) illustrerà l?argomento di quest?anno: ?Rischi di guerra tra Orsini e Siena, l?occupazione di Montauto (1489), un episodio sconosciuto della storia di Pitigliano?. Al termine ?Brindisi del Conte? con vino ippocrasso. Primo Piano trADIZIOnI i Butteri al marruchetone, un rito della memoria in una storica fattoria di maremma Un?occasione unica per immergersi nella più vera e genuina tradizione maremmana, con gli uomini e gli animali che hanno contribuito a creare il mito di questa terra. Nella suggestiva cornice della Fattoria del Marruchetone, sulla strada dello Sbirro in loc. Roselle, a pochi chilometri da Grosseto, tra oliveti millenari, i mitici Butteri di Maremma si esibiscono nelle fedele dimostrazione delle loro attività quotidiane. 30 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Foto del servizio di Andrea Terrosi S ono i cavalli, le vacche maremmane, i possenti bovi, l?attento toro, che pare uscito dagli affreschi primitivi di Lescaux (Francia), sono queste presenze, che da anni attirano ed entusiasmano i turisti di tutto il mondo, che arrivano nell?anfiteatro boschivo che cinge il Marruchetone. Siamo a Roselle a pochi chilometri da Grosseto sulla strada dello Sbirro. Qui da molti anni si svolge un rito, conosciuto in vari continenti, si celebra una saga antica che vede protagonisti i butteri e alla quale è anche possibile partecipare. Ma qui prima ancora di parlare delle modalità di svolgimento dell?iniziativa ci piace presentare in prima battuta gli interpreti di questo rito. Uomini semplici, ma molto, molto speciali, che rendono possibile questa manifestazione. Le comitive di visitatori che seguono l?abilità dei butteri imparano subito i loro nomi, vedendoli destreggiarsi con il toro e le sue giumente. Marco dal sorriso di Apollo etrusco, beffardo e intelligente, cavalca con destrezza il suo anziano cavallo, che lo segue con appassionata dedizione. Federico ritto in sella come un cavaliere antico, che con nobili movenze guida il suo cavallo a sdraiarsi per terra, assieme alla puledra ?sdoma?, raccogliendo gli entusiasmi e gli applausi. Tutto avviene sotto l?abile e acuto sguardo del buttero anziano Olivando, silente osservatore, carico di decenni d?esperienza, il suo cavallo Celtico, lo segue obbediente e amico. Massimo, buttero imponente e maestoso, come un antico cavaliere aldobrandesco, di cognome fa Guerri, forse erede degli antichi cavalieri del Duca Guerra, preferito erede toscano di Matilde di Canossa. Con il suo grande e docile cavallo, idolo dei più piccoli che aspettano per salire in sella. Tra i Butteri poi c?è la testa piena di riccioli di Lory che pare scaturita dalle tele di Coleman o dal Fattori. Lory cultore della tradizione buttera, cavalca con la sella detta ?con il pallino? derivata dalla sella spagnola dello Stato dei Presidi dei secoli passati. In mezzo a queste figure si erge l?elegante Vincenzo, il suo cavalcare esalta, in una sintesi quasi classica, l?antico mestiere e ricorda i fasti passati della sua vittoria di Andalusia, nei tornei di monta da lavoro, con l?indimenticabile cavallina Rondinella. Antonio, è uno degli ultimi cantori di Maremma, ricorda a memoria antiche canzoni dell?ottocento e con il figlio Samuele, fanno una coppia che commuove; ?Samu?, cresciuto dal padre nel mondo dei Butteri, cavalca abilmente la sua cavallina ?Liquirizia? riscuotendo applausi e consensi. In testa al gruppo, alternandosi con il bel Marco, spesso cavalca Fabrizio, discendente di antichi pastori transumanti, che nei secoli passati, attraversarono l?Italia, alla ricerca di buoni pascoli intrisi di salino dei paschi Maremma. Un avo di Fabrizio, il mitico Vittorio Falcini, è entrato nei saggi di storia sulla transumanza. Primo Piano ? 31 Primo Piano ???? Una rievocazione coinvolgente sulla storia, cultura e tradizione della Maremma, un ponte tra il passato e il futuro, con gli ultimi ?mandriani a cavallo? in Europa, un evento di tradizione popolare veramente per tutti incentrato sulle attività di una volta dei Butteri, cui fa seguito una cena tipica maremmana preparata con prodotti di Fattoria Accanto ad uomini speciali, non possono mancare donne speciali. Lola, discendente dei veneti, che nel dolore e nella fatica resero grande, con la loro immigrazione, la dura terra di Maremma. Lola narra, spiega partecipe, l?opera di questi uomini, che nel passato con i loro cavalli, seguivano, custodivano, le mandrie vaganti nell?amara palude. Lola è cosciente che il suo narrare è l?ultimo ormai di un lungo viaggio, divenuto saga. Scriveva un amante di questa terra (che conosciamo...): ?In Maremma, nelle notti d?inverno, il vento, pare trasportare nitriti di scomparse mandrie di cavalli, tramestio di grandi tori in movimento, tra lamenti e vociare di butteri, forse è solo il suono delle agitate frasche, chissà...? È probabile, che queste emozioni colgano gli spettatori se guardando l?agire dei butteri, chiudessero gli occhi, immaginando l?antica saga. Il luogo che ospita questo sogno è di naturale ma irripetibile bellezza, semplice, capolavoro della vera ?dama? di questa saga, la silente, rispettosa ?Contessa delle colline e dei millenari ulivi?, Anna, che ai figli Andrea, Daniela, Giulia ed ai suoi amati butteri ha conservato un paradiso. Per questo l?iniziativa è stata chiamata Memory, pensando ai tanti stranieri, che ogni mercoledì pomeriggio, tra l?argento degli ulivi, hanno modo di seguire un rito, che pare annullare il tempo, nell?incanto del dorato tramonto di Maremma. D.A. Un evento da non perdere? n ponte tra il passato e il futuro, con gli ultimi ?mandriani a cavallo? in Europa. Un evento di tradizione popolare veramente per tutti incentrato sulle attività di una volta dei Butteri: spostamento delle vacche attraverso la tenuta agricola nel cuore della Maremma, sbrancamento del bestiame, lavoro al tondino, monta maremmana e giochi a cavallo. Visita alla Fattoria didattica e cena con i butteri su prenotazione (commento e guida alla Fattoria bilingue: italiano-tedesco). Tutto questo è lo spettacolo della durata di circa 2 ore di scena presso la Fattoria del Marruchetone in località Roselle, sulla Strada dello Sbirro. Una tra le più antiche fattorie di Maremma, situata in uno scenario naturale unico per posizione e bellezza, vicino ai famosi scavi etruschi di Roselle. Azienda agricola con 220 ettari di superficie, ai bordi di una macchia sconfinata, circon- U 32 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 data da 9.000 ulivi secolari, varie altre colture, animali allevati allo stato brado. Tutto rigorosamente in regime biologico. Lo spettacolo si snoda con un programma ben preciso: arrivo ospiti in fattoria, presentazione del territorio: storia, cultura e tradizioni della Maremma; discesa dalla collina della mandria di vacche maremmane sospinte dai Butteri, ingresso nelle strutture appositamente realizzate; raggruppamento e spostamento delle vacche, sbrancamento del toro e dei vitelli, lavoro con il bestiame nel tondino, cattura e tecniche di atterramento dei vitelli; gioco della rosa, gioco del buratto e della bella Marsilia, carosello dei butteri; uno speaker commenterà in italiano ed in tedesco le varie fasi dello spettacolo; dopo lo spettacolo gli ospiti avranno la possibilità di acquistare i prodotti (biologici) della fattoria: olio, vino, pomodori pelati, marmellate, rosoli, etc.; cena tipica maremmana presso il Bioagriturismo Corte degli Ulivi (all?interno della Fattoria del Marruchetone). Menù: bruschetta con olio prodotto in fattoria, pasta alla buttera, grigliata mista di carne, contorno di stagione, dolce della casa, vino, acqua, caffè. Queste le date dei prossimi appuntamenti, sempre con inizio fissato per le ore 18. Agosto: mercoledì 6, 13, 20 e 27 e sabato 16; Settembre: mercoledì 3, 10 e 17. Ingresso a pagamento; gratuito per bambini fino ai 12 anni; riduzioni per gruppi e famiglie. Info e prenotazioni: Equinus - Al passo giusto di Loriana Canton, tel. 0564 491100 - 333 9579733, www.cavallomaremmano.com, info@cavallomaremmano.com eventI su i calici! a magliano con Vinellando si brinda nel nome del morellino È ai nastri di partenza ?Vinellando?, la ormai collaudata manifestazione promossa dal Comune di Magliano in Toscana ed in programma quest?anno da venerdì 22 a domenica 24 agosto prossimo. Un evento pensato per promuovere il Morellino di Scansano, orgoglio di questa terra, vino che sta a pieno diritto nella famiglia dei ?grandi? rossi toscani. P untuale, come sempre, torna nel mese di agosto ?Vinellando?, la manifestazione dedicata al Morellino di Scansano organizzata dal Comune di Magliano in Toscana ed in programma quest?anno nei giorni 22, 23 e 24 agosto. Si tratta ormai di un appuntamento fisso dell?estate maglianese, giunto alla sua 15esima edizione, che coinvolge stampa specializzata, produttori (ovvero le aziende vitivinicole presenti alla kermesse in numero sempre consistente), le stesse strutture deputate all?accoglienza (agriturismi, attività ricettive, ristoranti che in occasione della rassegna registrano un notevole afflusso di gente) ed ovviamente pubblico, che ormai si è affezionato a questa bella kermesse enogastronomica di fine estate. Il successo della manifestazione è figlio di una precisa politica portata avanti ormai da tempo dall?Amministrazione Comunale, oggi guidata dal nuovo sindaco Diego Cinelli (che ha cercato sin da subito il pieno coinvolgimento delle aziende produttrici, del Consorzio Tutela del Morellino nonché della Camera di Commercio di Grosseto), fortemente impegnata nel fondamentale lavoro di promozione, da un lato dell?intero territorio comunale particolarmente vocato all?agricoltura ed al turismo (Magliano si trova infatti in una posizione strategica a soli pochi chilometri dal Promontorio dell?Argentario, dalle Terme di Saturnia, dal Parco della Maremma), dall?altro del ?Vino Morellino di Scansano? orgoglio di questa terra, vino che sta a pieno diritto nella famiglia dei ?grandi? rossi toscani. Vinellando è vissuta ormai come la manifestazione regina dell?estate maglianese. Una festa popolare, di piazza, nel corso della quale vengono valorizzati e promossi i vari vini Morellini della zona. L?iniziativa è promossa con successo, come detto, dal Comune di Magliano in Toscana in collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma ed offre la possibilità di promuovere una terra attraverso uno dei suoi prodotti di punta. Il vino è una grande opportunità, perché consente di portare all?esterno oltre che un?eccellenza, anche dei brand, come quello della Maremma e della Toscana che, nel mondo sono simbolo di qualità della vita e di tipicità. L?agroalimentare in generale, dunque, offre grande visibilità e fa conoscere un territorio Primo Piano ? 35 Primo Piano ???? Per tre giorni, le strade e le piazze del bellissimo borgo situato nell?entroterra collinare maremmano saranno animate da stand dove sarà possibile degustare i migliori vini della zona, ma anche prodotti tipici dell?enogastronomia locale, dai formaggi all?olio, dai salumi ai dolci. che deve crescere e svilupparsi, proprio a partire dalle sue produzioni più riconosciute ed apprezzate. Con questo spirito, anche quest?anno, saranno degustati e valutati da una giuria di esperti i migliori morellini, ma al contempo si darà vita ad una festa di popolo aperta a tutti coloro che apprezzano il buon bere e il bere in maniera sana e consapevole. Nei tre giorni di Vinellando Magliano in Toscana è protagonista e anche un po? ambasciatore della Maremma. Con uno schema ormai ampiamente collaudato la manifestazione, rappresenta un punto di riferimento importante per turisti e vacanzieri in cerca di opportunità e proposte per il tempo libero, ma anche per chi vive in Maremma tutto l?anno, a giudicare dall?affluenza di pubblico fin qui sempre registrata nelle precedenti edizioni. Parlavamo di schema collaudato, per- 36 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 ché quando una manifestazione funziona è difficile apportare dei miglioramenti che pure ogni anno vengono sempre introdotti. In questa edizione, ad esempio, nell?ottica di prestare maggiore attenzione ai prodotti tipici locali, nelle tre sere di Vinellando si alterneranno, nel Centro enoturistico, degustazioni di olio, formaggi, salumi e carne maremmana, insieme ad una zuppa di pane toscano e buon Morellino abbinato dai sommelier AIS (a cura della Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma). Inoltre, oltre alle degustazioni al Centro enoturistico, i produttori locali faranno assaporare le loro eccellenze nel giardino sul Torrione: di nuovo formaggi, salumi, cinta, biscotti? il meglio delle produzioni locali, degustate a lume di candela insieme a buona musica dal vivo. Il momento clou come sempre sarà dato dalla degustazione dei Morellino di Scansano annata 2012 ad opera di una giuria composta da 3 produttori, 3 giornalisti, 2 enotecari-ristoratori e 3 sommelier. L?esame dei vini in concorso inizierà il 22 agosto alle 9,30, mentre la proclamazione dei risultati avverrà alle ore 20,40 in piazza della Repubblica. Per il resto, oltre agli assaggi di Morellino di Scansano negli stand allestiti nelle due piazze (Repubblica e Libertà, a partire dalle ore 21,00), sarà anche possibile come anticipato partecipare nelle tre sere ? inizio alle ore 20,00 ? alle degustazioni enogastronomiche a cura della Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma (olio, formaggi, salumi, carne) organizzate presso il Centro enoturistico. Tra gli eventi di contorno si segnala nelle giornate del 23 e 24, dalle ore 18,30 alle ore 24,00, il Mercato dei Produttori e nella giornata del 24 a partire dalle ore 18,30 il mercato dei prodotti artigianali in P.zza della Libertà, che quest?anno si annuncia particolarmente ?affollato?. Inoltre, anche quest?anno è prevista Vinellando? in bianco, iniziativa dedicata ai soli vini bianchi (P.zza della Repubblica, domenica 24 agosto dalle 21,00 alle 24,00). Come iniziative di animazione ed intrattenimento avremo nel giardino sul Torrione, la presentazione di prodotti dell?enogastronomia locale con musica dal vivo. Il primo evento è previsto venerdì 22 dalle ore 20,00: in questo caso la degustazione di eccellenze locali sarà accompagnata dalla musica di ?Dino Mancino?. Il secondo, invece, sabato 23, quando dopo il successo delle scorse edizioni di Vinellando, tornerà James King Jonhson, il cantante, nato in Alabama, che nella sua lunga carriera ha fatto da spalla ad artisti famosi come Little Milton, B.B. King, Freddie King e Little Willy e che nell?occasione accompagnerà un?altra degustazione di prodotti locali sempre al giardino sul Torrione e sempre con inizio a partire dalle ore 20,00. All?entrata del paese sarà allestita un?area vendita vini a cura della Strada del Vino. Previste infine anche iniziative per bambini con Truccabimbi spettacoli di magia e burattini in via XXIV maggio dalle ore 21 alle ore 24,00. Info: tel. 0564/593431, sito internet www.comune.maglianointoscana.gr.it, mail cinzia.severi@comune.maglianointoscana.gr.it Primo Piano eventI apritiborgo, edizione del decennale per la festa che rende magiche le notti d?estate a campiglia marittima Una straordinaria festa d?estate che fa sentire i partecipanti come esploratori di un microcosmo incantato. È Apritiborgo la grande kermesse che quest?anno approda al decennale trasformando ancora una volta, nei giorni dall?11 al 15 agosto, la città di Campiglia Marittima (Livorno) in un grande palcoscenico a cielo aperto 38 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Foto del servizio di: Laborarorio LABA, Circo S. Antimo Piombino, Archivio fotografico Comune Campiglia Q uella di scena quest?anno nel centro storico di Campiglia Marittima (Livorno) dall?11 al 15 agosto sarà la decima edizione di Apritiborgo Abc Festival. E quando una manifestazione approda al traguardo del decennale c?è solo una cosa da fare: togliersi il cappello ed applaudire, perché dieci anni non sono uno scherzo. Significa che trattasi di una kermesse che funziona, che è apprezzata, che attira gente. In una parola che piace! La chiave del successo? Difficile dirlo. Forse l?aspetto più caratterizzante è dato dal fatto che i visitatori durante Apritiborgo Abc Festival hanno modo di trasformarsi in? esploratori. Già, esploratori di un microcosmo incantato qual è quello che propone un evento fatto di tanti eventi, e che trasforma per cinque giorni un borgo in un palcoscenico. ?Non un paese dei balocchi di collodiana memoria ? sottolineano gli organizzatori ?. Qui chi sta al gioco non è tratto in inganno, non diventa un asino ma arricchisce la propria esperienza di conoscenza e contatto con il mondo del teatro di strada, dell?arte, dell?artigianato e del gusto. Ci si arrampica per le vie con fatica come dicono alcuni, per poi essere appagati da panorami mozzafiato che fanno da quinta naturale per giovani talentuosi che hanno scelto le strade e le piazze per esibirsi ed avere col pubblico il contatto più diretto e meno mediato che ci sia?. La curiosità, la meraviglia, lo stupore, l?impressione di sentirsi a casa, a proprio agio in un mondo fantastico dove straordinari artisti coinvolgono il pubblico con naturalezza e magia. È questa la sensazione diffusa tra gli spettatori che sempre più numerosi partecipano ad Apritiborgo Abc Festival un evento tra i più apprezzati e attesi sia dai turisti che dai cittadini della Val di Cornia. Campiglia Marittima nelle sere, tra le più suggestive dell?estate, tra la notte di San Lorenzo e quella di Ferragosto, si trasforma in un grande teatro all?aperto, dove gli attori conquistano ? negli spazi più impensati ? i loro luoghi deputati. Apritiborgo Abc Festival, vuoi per la bellezza autentica della cornice dove si svolge, vuoi per la posizione favorevole della città, vuoi per il fascino seduttivo della formula, è un evento unico che utilizza il teatro più piccolo e marginale, più colto e più popolare, più ingenuo e più intrigante, ovvero il Teatro di Strada, di Figura, la Pantomima, la Musica, per creare una moltitudine di palcoscenici, per moltiplicare le occasioni di vedere, di divertirsi e dare allo spettatore la sensazione di muoversi dentro un grande ?labirinto teatrale?. Perché lo spettacolo è dappertutto e ovunque ci si giri c?è il cerchio degli spettatori e in mezzo sicuramente un artista. Coinvolgere l?intero borgo antico significa valorizzarlo, significa far interagire il quotidiano con lo straordinario, e lo spettacolo collocato talvolta nei posti più impervi, costringe gli spettatori a passeggiate salutari, illumina il carattere aspro delle sue pietre e respira la profondità dei suoi caldi colori. Apritiborgo è teatro ma è anche un laboratorio a cielo aperto per nuove sperimentazioni, per la ricerca e la costruzione di scenografie e percorsi di fabulazione sapientemente allestiti dalla Scuola di Scenografia capitanata dal prof. Massimo Mattioli che da ben più di dieci anni è presente nell?evento, prima come volontario, poi con progetti sempre più strutturati con i quali l?Accademia di Belle Arti di Firenze collabora con il comune di Campiglia Marittima e con le scuole, per far crescere saperi e Primo Piano ? 39 Primo Piano ???? Campiglia Marittima nelle cinque più suggestive serate dell?estate, quelle tra la notte di San Lorenzo e quella di Ferragosto, si trasforma in un grande teatro all?aperto, dove gli attori (i tantissimi attori che partecipano) conquistano ? negli spazi più impensati ? i loro luoghi deputati. professioni. E poi, cuore del festival attorno al quale tutto ruota è la direzione artistica di Terzo Studio che con l?istrionica figura di Alessandro Gigli seleziona gli artisti e guida la regia della manifestazione. Anche per la prossima edizione, la decima come detto, è previsto l?arrivo di artisti italiani ed internazionali, artisti e musicisti dei più svariati generi e delle più svariate discipline, uniti dal denominatore comune della qualità e della professionalità, per lasciare a Campiglia la prerogativa di essere un valido osservatorio da 360° di quel che accade in que- sto particolare settore. Oltre cento gli artisti e i musicisti partecipanti suddivisi in circa 25 gruppi teatrali e musicali, che daranno vita ogni sera ad un numero incredibile di spettacoli disseminati nell?intera città. Queste le Compagnie che sbarcheranno a Campiglia in arrivo un po? da tutto il mondo: A la otra orilla Teatro (Mexico), Antidoto Lento (Argentina), Appiccicaticci, Badabimbumband, Compagnia dell?Atto comico, Concertino Burro e salvia, Delikatessen duo, De? soda sister, Deux à la tache (Spagna), Duo alegre, Duo sid, Fabrizio Bezzini, Lon- dalunga, Lotus, Meid teatro, Mirko dei serpenti, Omis, Pierpaolo Ugolini, Pinkmary, Quei Bravi Ragazzi, Rita Pelusio, Silvia Diomelli, Somantica, Su e giù circus (Spagna), Takabum, Teatro delle dodici lune, Unnico, Vieniteloracconto, Vittorio Valvo, Yo misma (Spagna), Zastava orkestar. Ma Apritiborgo Abc Festival è anche altro. Il festival offre le sue strade alle proposte gastronomiche di prodotti del territorio (specialità locali, vino, formaggi, salumi, dolci) e prodotti di artigianato all?insegna della qualità, offre alcune piazze alle lavorazioni dal vivo che si fanno spettacolo esse stesse, e infine offre alcune strutture per la realizzazione di mostre legate alla fotografia. ?Dieci anni fa la prima edizione del festival nella forma attuale ? afferma in conclusione il sindaco Rossana Soffritti ? e l?anno successivo la sua istituzione ufficiale da parte del consiglio comunale, riconoscendo alla manifestazione una funzione di arricchimento fondamentale per il territorio comunale. Fu una lungimirante dimostrazione di fiducia nelle potenzialità del festival sul quale l?amministrazione comunale ha continuato a investire ottenendo sempre l?approvazione dei cittadini e del pubblico?. Info: www.apritiborgo.it Foto del servizio di: Laborarorio LABA, Circo S. Antimo Piombino, Archivio fotografico Comune Campiglia 40 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Primo Piano eventI Follonica, un mare di eventi per tutti anche ad agosto con al centro il grey cat Festival, ma non solo Dal Grey Cat Festival che terrà banco con cinque date, passando per gli appuntamenti della rassegna Una Rock? tonda sul Mare, o ancora il Festival Chitarristico Internazionale ?A. Mantovani? e tanto altro ancora, per arrivare a fine mese alla nuova produzione teatrale del Laboratorio dello Spettacolo. È ricca anche nel mese di agosto l?offerta a Follonica R uoterà attorno a cinque date del Grey Cat Festival (ma non solo) il mese di agosto a Follonica. Il ricco cartellone che va sotto il nome di Parco Centrale messo insieme come sempre dal Comune di Follonica, dopo i botti di luglio, si prepara ad un altro mese di grandi eventi a beneficio di turisti e residenti della bella cittadina della costa maremmana. Al centro si diceva ci sarà il Grey Cat che inizierà a scaldare i motori con la mostra Il Grey Cat Festival ?Sirene? Lieve Voce? a cura di PMB2 e LABA Firenze (pittura e installazioni) con fotografie di Filippo Milani, allestita dal 5 al 17 agosto presso il Salone del Casello Idraulico. La prima data del festival vero e proprio per quel che riguarda Follonica sarà quella di venerdì 8 agosto alle ore 21.30 presso il Giardino del Casello Idraulico in via Roma cornice del concerto ?Omaggio a Katyna Ranieri?, una nuova produzione di Valentina Toni, la voce del Golfo, con Augusto Ferretti (Piano), Michelangelo Scandroglio (Contrabbasso, batteria), Gianni Rubo- Dee Dee Bridgewater sarà a Follonica l?11 agosto 42 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 lino (Sax). È una data da segnare in rosso in agenda quella di lunedì 11 agosto quando in esclusiva per il Centro Italia arriverà presso il Teatro all?aperto Le Ferriere nel Comprensorio Ex Ilva alle ore 21.30 il Dee Dee Bridgewater quintet in ?To Billie with Love: A Celebration of Lady Day? con Dee Dee Bridgewater (voce), Edsel Gomez (piano), Theo Croker (tromba), Michael Bowie (basso), Jerome Jennings (batteria). Non da meno quanto ad importanza, la data di venerdì 15 agosto quando ancora in esclusiva per il Centro Italia e sempre presso il Teatro all?aperto Le Ferriere nel Comprensorio Ex Ilva alle ore 21.30 sbarcherà quello che è considerato uno dei violinisti più geniali e innovatori del mondo jazz: Jean Luc Ponty in ?Acatama experience? accompagnato da William Lecomte (tastiere), Guy Akwa Nsangué (basso), Damien Schmitt (batteria). Quindi domenica 17 agosto presso il Giardino del Casello Idraulico alle ore 21.30 sarà la volta di ?Ideofunk? nuova produzione di Daniele Nannini basso, con Alessio Buccella alle tastiere e Cesare Manetti alla batteria. Si torna al Teatro all?aperto Le Ferriere nel Comprensorio Ex Ilva venerdì 22 agosto (ore 21.30) quando nell?ambito di Sonata di Mare, progetto finanziato con il Fondo Europeo per lo Follonica sviluppo regionale, il Grey Cat Festival ospiterà Paolo Fresu e ensemble vocale ?A Filetta? in ?Mistico Mediterraneo Sonata di Mare? con Paolo Fresu (tromba), Daniele Di Bonaventura (fisarmonica), Coro A Filetta formato da JeanClaude Acquaviva, Jean Sicurani, Paul Giansily, Maxime Vuillamier, Jean-Luc Geronimi, Ceccè Acquaviva. Ma nel mese di agosto non sarà solo il Grey Cat Festival a tenere banco. Ci saranno anche tante altre iniziative di tutti i generi e per tutti i gusti. A cominciare da Una Rock? tonda sul mare con le cinque date in Piazza a Mare sempre alle ore 21.30. La prima, mercoledì 6 agosto, in esclusiva per la Toscana (in collaborazione con Vox Mundi Festival 2014 di Magliano in Toscana) con Joe Driscoll (chitarra, voce) & Sekou Kouyate (kora, voce) in concerto ?Faya? Tour 2014. La seconda data mercoledì 13 agosto vedrà invece protagonista Simone Baldini Tosi in ?Leggera Sinfonia?, concerto con Quartetto d?Archi, DJ e pianoforte. Canta e dirige Simone Baldini Tosi. La terza, lunedì 18 agosto, vedrà salire sul palco l?Apocrifa Orchestra in concerto per un ?Tributo creativo a Fabrizio De André?. Band tutta maremmana che si sta dimostrando una vera eccellenza nel panorama artistico toscano e non solo. gli ?Apocrifa Orchestra? ripercorreranno l?opera discografica di Fabrizio De André cercando di metterci del proprio, con un pizzico di ironia ?nascosta? tra le righe del pentagramma. Il gruppo è formato da Riccardo Nucci alla voce, chitarra, fisarmonica e percussioni, Paolo Batistini alla chitarra acustica; Francesco Ceri al mandolino, flauti e voce; Zibo alle tastiere; Gianni Rubolino al sax; Riccardo Butelli alla batteria; Paolo Cellini al basso; Francesco Carli fonico di sala. Martedì 19 agosto spazio per le vie del Centro e sul Lungomare Italia e sempre alle 21.30 alla Fantomatik Orchestra marching band, ?la musica e l?energia della strada? Ideatore e leader della Fantomatik Orchestra è Stefano Scalzi, trombonista-arrangiatore con grande esperienza live e di studio in ambito jazz, pop, funky. La Fantomatik Orchestra ha mantenuto e rafforzato nel corso degli anni un?immagine e una credibilità sempre crescente, anche grazie all?inse- Paolo Fresu approderà alle Ferriere il 22 agosto Primo Piano ? 43 Primo Piano ???? Il ricco cartellone che va sotto il nome di Parco Centrale messo insieme come sempre dal Comune di Follonica, dopo i botti di luglio, si prepara ad un altro mese di grandi eventi a beneficio di turisti e residenti della bella cittadina della costa maremmana. rimento di nuovi validi musicisti e al suo organico di altissimo livello, formato esclusivamente da professionisti; ha creato altresì una ?tendenza? nel mercato musicale, tanto che sono nate negli ultimi tempi molte marching band amatoriali, che cercano di ripercorrere il cammino tracciato dalla Fantomatik. Infine, mercoledì 27 agosto, chiusura in bellezza di nuovo in Piazza a Mare alle ore 21.30 con un?esclusiva per la Toscana con MAMBì in concerto ?Sabor de Cuba? con Carlos Miguel Hernandez (voce solista), Eduardo Gomez (chitarra), Luis Orlando Manresa (basso elettrico e canto), Joel Hierrezuelo (percussioni, canto e direzione), Juan Conrado Ferrin (percussioni e canto) e Line Kruse (violino). ?Mambì? era il nome di battaglia dei rivoluzionari che alla fine del XIX secolo combattevano la guerra di indipendenza cubana contro la colonizzazione spagnola dell?isola. I sei musicisti del gruppo ?Mambì? interpretano i tipici generi musicali cubani: el Son, la Guaracha, la Habanera, l?Afro e la Rumba - musica tradizionale cubana per eccellenza. Più di un secolo di contaminazione culturale con influenza africane, spagnole e creole hanno dato vita ad una musica che in tutto il mondo è sinonimo di festa, allegria, danza, ritmo, gioia di vivere: gli ingredienti appunto del ?Sabor de Cuba?. Ancora musica con il Festival Chitarristico Internazionale ?A. Mantovani? di scena nella Sala dei Fantasmi del 44 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Mambi (27 agosto) Museo Magma alle ore 21.30 nei giorni di domenica 3 agosto (Grigory Novikov - Russia), martedì 5 agosto (Enric Madriguera - Stati Uniti), giovedì 7 agosto (Federico Nuñez - Argentina), sabato 9 agosto con Ekaterina Matyushentokova al flauto (Russia) e Alexei Belousov alla chitarra (Israele). Gli ultimi appuntamenti con le note sono fissati per mercoledì 20 agosto alle ore 21.30 (Sala Tirreno in via Bicocchi 53/a) con il ?PianoRecital? di Maurizio Moretti al pianoforte per Musica Centrale, con musiche di Mozart, Schumann, Liszt, Chopin, Debussy, Bartok e martedì 26 agosto alle ore 21.30 in Piazza Sivieri con la replica del concerto di luglio della Filarmonica di Follonica Giacomo Puccini diretta dal M° Giancarlo Gorelli. La Filarmonica G. Puccini è l?associazione bandistica cittadina storicamente legata alla città di Follonica, la cui costituzione risale al lontano 1890, anche se le prime fotografie di formazioni ufficiali risalgono al 1902. La ?colonna sonora di Follonica? come è stata più volte definita, sempre presente nelle rappresentazioni ufficiali della città e alle festività istituzionali. La versione ?estiva? si presenta in due concerti con un organico di circa quaranta elementi e le coreografie delle majorettes, in un programma musicale classico ma che non disdegna la musica leggera e quella della tradizione popolare. Per l?arte segnaliamo la mostra a cura di Maurizio Vanni di Christian Balzano ?Identità: le inquietudini del terzo millennio? allestita da sabato 2 agosto a domenica 5 ottobre presso la Pinacoteca Civica in Piazza del Popolo con richiami al Magma. Per i più piccoli sono due gli spettacoli inseriti entrambi nel cartellone del Festival Nuove Figure - Il teatro per i bambini sempre presso il Giardino del Casello Idraulico in via Roma con inizio alle ore 21.30. Il primo lunedì 4 agosto della Compagnia Teatro Tages (Quarto S. Elena CA) dal titolo Manovella Circus, spettacolo di burattini e marionette con musica dal vivo suonata dall?Organetto di Barberia. Il secondo sabato 9 agosto con la Compagnia Il Laborincolo (Valfabbrica PG) protagonista ne Il Miracolo della Mula, una fiaba tradizionale rappresentata con burattini di legno finemente intagliati. Chiudiamo con la proposta in programma venerdì 29 agosto al Teatro all?aperto Le Ferriere nel Comprensorio Ilva alle ore 21.30, cornice della replica della nuova produzione teatrale del Laboratorio dello Spettacolo, Associazione Culturale Follonica dal titolo Prima Pagina, una commedia brillante di Ben Hecht e Charles MacArthur, con Gianluca Orlandini, Diego Nencioni, Diria Ceccarelli, con adattamento e regia di Massimo Masini. Info: Comune di Follonica tel. 0566 59111 web www.comune.follonica.gr.it mail eventi@comune.follonica.gr.it eventI ?estate al museo?, incontri, mostre ed eventi per scoprire la maremma attraverso la cultura È ricchissimo anche nel mese di agosto il cartellone di eventi per tutte le età, alla scoperta di storia, arte, tradizioni, paesaggio e gusto della Maremma che va sotto il nome di ?Estate al Museo? promosso come sempre dalla Rete museale della Provincia di Grosseto per valorizzare le attività culturali sviluppate dai singoli musei che della rete fanno parte. E ntra nel vivo il ricco cartellone di iniziative che va sotto il nome di ?Estate al Museo?, promosso con il coordinamento dei ?Musei di Maremma?, la Rete museale della Provincia di Grosseto, in collaborazione con i vari comuni del territorio maremmano. Un calendario di proposte, che si svilupperanno per tutto il periodo estivo fino a settembre, a base di concerti, con- ferenze, mostre, visite guidate, attività per bambini e molto altro ancora, interessanti e divertenti per tutte le età, alla scoperta di storia, arte, tradizioni, paesaggio e gusto della Maremma. Tra i tanti appuntamenti previsti anche nel mese di agosto, ne segnaliamo qualcuno. Il primo è la mostra archeologica ?I Romani di Alberese: una ricerca nel Parco della Maremma? allestita dal 19 luglio scorso a Grosseto, presso il Museo Archeologico e d?Arte della Maremma. L?iniziativa vuole esporre al pubblico i risultati degli scavi attraverso un percorso tematico che affondi nella vita quotidiana degli abitanti di Alberese. L?obiettivo della mostra è l?esposizione Primo Piano ? 47 Primo Piano ???? Tra i tanti appuntamenti segnaliamo la mostra archeologica ?I Romani di Alberese? a Grosseto, la mostra personale ?Assolutamente sconsigliato? di Christian Balzano a Follonica. O ancora ?Il tramonto a Ghiaccio Forte? a Scansano, la mostra dello scultore Elio Armano a Sorano e infine la mostra fotografica ?Hercoletto Amiamo Porto Ercole? a Porto Ercole di un campionario selezionato di reperti che permette di fornire un quadro esaustivo della vita quotidiana nella Maremma romana attestandone una vitalità fino a pochi anni fa non riconosciuta. Il visitatore ha la possibilità di intraprendere un excursus attraverso i reperti rinvenuti durante le campagne di scavo, seguendo un percorso tematico in grado di contestualizzare i rinvenimenti attraverso il supporto di pannelli e materiale multimediale. La mostra è realizzata da: il Progetto Archeologico Alberese, nato nel 2009 con un accordo di ricerca siglato dalla Soprintendenza ai beni archeologici della Toscana, l?Ente Parco Regionale della Maremma e l?Azienda Regionale Agricola di Alberese, in col- Nella foto il Museo Archeologico e d?Arte della Maremma a Grosseto, cornice della mostra ?I Romani di Alberese? (fino al 15 settembre) laborazione con il Comune di Grosseto. Obiettivo di tale collaborazione è stata l?analisi delle trasformazioni apportate dalla romanizzazione nella Maremma grossetana, e più precisamente nel territorio di Alberese, piccola frazione nel comune di Grosseto, dove sono stati individuati due siti, uno in località Lo Scoglietto ed uno in località Lo Spolverino, ritenuti elementi chiave per la comprensione di tali dinamiche insediative. Per tutta la durata della mostra sarà attivo il laboratorio didattico: Il mestiere dell?archeologo, dal martedì al sabato, ore 11,00 La mostra rimarrà aperta fino al 15 settembre con il seguente orario: da martedì a venerdì: 10,30-17,30; sabato e domenica: 10,00-13,00 e 17,00-20,00. Altra mostra inserita nell?Estate al Museo è quella allestita a Follonica alla Pinacoteca Civica con un?appendiceistallazione al Museo Magma dal 2 agosto al 5 ottobre. Scoprirsi soli e incapaci di dialogare con la nostra parte più profonda, privilegiando l?apparenza e i rapporti virtuali. Una quotidiana finzione dove ognuno di noi gioca a nascondere il suo aspetto più vero, quello senza maschera e senza armatura. È questo il male del terzo millennio che l?artista toscano Christian Balzano cerca di scandagliare e su cui costruisce le sue lucide ed amare riflessioni visive. Nella sua Nella foto il sito archeologico di Ghiaccioforte a Scansano che ospiterà ?Il tramonto a Ghiaccioforte? il 12 agosto Museo Magma a Follonica 48 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 mostra personale dal titolo ?Assolutamente sconsigliato?, curata da Maurizio Vanni, è proprio la società contemporanea a essere sotto accusa: l?uomo di oggi ha perso punti di riferimento e tende ad omologarsi, accettando passivamente le sue regole e convenzioni. L?esposizione, organizzata dall?Istituzione Comunale ES - Pinacoteca Civica di Follonica e ideata da MViva in collaborazione con Casa d?Arte San Lorenzo, vuole quindi essere un pretesto per ribadire l?importanza del libero arbitrio, per recuperare le nostre capacità di scelta, per rimettere in discussione ciò che da sempre viene considerato come verità e in fin dei conti per ritrovare noi stessi e la nostra identità. La mostra, che sarà inaugurata il 2 agosto alle ore 21, resterà aperta al pubblico presso la Pinacoteca Civica (piazza del Popolo 1) dal martedì alla domenica con orario 17.3020.00/21.00-23.30 fino al 14 settembre, mentre dal 16 settembre al 5 ottobre con orario 15.30-19.30 (chiuso lunedì e festivi). Il Museo Magma (Comprensorio Ex Ilva) è visitabile dal martedì alla domenica con orario 17.30-23.30 fino al 14 settembre e con orario 15.30-19.00 dal 16 settembre al 5 ottobre (chiuso lunedì). Sempre in tema di mostre merita una citazione quella di archeologia dal titolo ?Circoli di pietra in Etruria. Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro? il nuovo evento espositivo che ha aperto i battenti il 12 luglio al museo ?Isidoro Falchi? di Vetulonia (Castiglione della Pescaia) e di cui parliamo nel servizio nelle pagine che seguono. Tra gli altri eventi suggeriamo: ?Artificia Necessaria?, passeggiate, conferenze e degustazioni per riscoprire la cultura popolare del passato in programma nei giorni 8, 9 e 10 agosto a Monticello Amiata (Cinigiano); Il tramonto a Ghiaccio Forte a Scansano il 12 agosto presso l?area archeologica (ore 18) con spettacolo di prosa dell?Associazione Arts & Crafts ?Antiglia l?ultima regina? (chiuderà la serata una cena con i prodotti delle aziende locali, in collaborazione con la Cooperativa Agricola Pomonte); la mostra dello scultore Elio Armano ?Segni e sogni nelle terre del tufo? allestita (fino al 15 settembre) a Sorano (le opere dello scultore sono dislocate all?interno dei camminamenti sotterranei della Fortezza Orsini, nella Sinagoga a Sorano e nel cortile di Palazzo Bourbon del Monte a Sovana). E infine la mostra fotografica ?Hercoletto Amiamo Porto Ercole? a cura del Circolo Storico Culturale Hercoletto allestita dal 23 al 30 agosto nella cornice di Forte Stella a Porto Ercole. Da non perdere anche la visita ai cunicoli dell?Abbondanza di Massa Marittima in occasione di Calici di Stelle, Il Sentiero della Focarazza festa paesana e percorso escursionistico a Roccalbegna l?8, il 9 e il 10 agosto, la Maison Rouge rassegna di musica teatro e tradizione, tutti i martedì fino al 2 settembre a Castiglione della Pescaia (Casa Rossa) e le attività didattiche (in generale). Per il calendario completo degli eventi si rimanda allo spazio a pagina 6 e 7 oppure al sito web www.museidimaremma.it Primo Piano eventI ?circoli di pietra in etruria. Vetulonia, orvieto, grotte di castro?, la mostra-evento 2014 a Vetulonia Si intitola ?Circoli di pietra in Etruria. Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro? ed è il nuovo evento espositivo di archeologia che ha aperto i battenti sabato 12 luglio al museo ?Isidoro Falchi? di Vetulonia (Castiglione della Pescaia) dove potrà essere visitato fino alla metà del mese di gennaio del prossimo anno 50 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Nella foto Fibula in bronzo con scena narrativa da Pizzoli (L'Aquila) in Abruzzo; nella pagina a fianco in basso da sinistra CALDERONE (lebete) della tomba dei Lebeti di Vetulonia; fibulae a sanguisuga in oro laminato; Morso da cavallo della tomba degli Acquastrini P iù che una mostra è un evento multi-espositivo quello che è stato inaugurato il 12 luglio, al Museo Civico Archeologico ?Isidoro Falchi? di Vetulonia (e non solo) dal titolo ?Circoli di pietra in Etruria. Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro?. Così grazie a quello che sta diventando sempre più un appuntamento capace di coinvolgere realtà museali anche al di fuori dei confini della Maremma Toscana, si è aperta la stagione espositiva estiva 2014 dedicata al mondo degli etruschi, che ormai da tempo contraddistingue l?estate castiglionese e per estensione maremmana. Ma quest?anno non mancano le novità. La prima e più significativa è data dal fatto che la mostra è distribuita fra le regioni Toscana, Lazio ed Umbria ed oltre a trovare spazio presso il Museo Civico Archeologico ?Isidoro Falchi? di Vetulonia (che assume anche il ruolo di capofila), è esposta anche presso il Museo Civico Archeologico di Grotte di Castro «Civita» e presso il Museo Archeologico Nazionale di Orvieto. Ma c?è di più. Questa mostra, realizzata grazie a grandi ed importanti collaborazioni, è riuscita ad attirare l?attenzione anche a livello europeo, entrando a far parte di quella ristrettissima nicchia di iniziative candidate dalla Presidenza Italiana come evento del Semestre Europeo. L?iniziativa è stata ideata in seguito ai recenti scavi promossi dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell?Etruria meridionale che hanno messo in luce una necropoli con sepolture in fossa delimitate da un recinto circolare di blocchi di tufo individuata a Grotte di Castro (VT), in un?area, quella del Lago di Bolsena, in cui questa tipologia era praticamente assente, e all?immediato accostamento risultava ampiamente documentata a Vetulonia a seguito degli scavi condotti da Isidoro Falchi a cavallo fra il XIX ed il XX secolo. Per consentire un confronto immediato tra le diverse declinazioni di una modalità comune di seppellire e onorare i propri defunti, nelle tre sedi, accanto ai corredi, viene esposta una scelta significativa di reperti provenienti dalle regioni confinanti insieme ad altri restituiti dalle realtà ubicate al di fuori dei confini tradizionali dell?Etruria ?propria?, quali quelle abruzzesi delle necropoli di Avezzano, Bazzano, Fossa, Guardiagrele e Pizzoli. Pertanto questo evento espositivo costituisce l?occasione per riconsiderare le varie forme che viene ad assumere la delimitazione dello spazio funerario, tra X e VI sec. a.C., fra le popolazioni dell?Italia antica, in particolare quelle insediate nella fascia centrale della Penisola, come manifestazione dell?organizzazione sociale e dell?insorgenza della classe aristocratica. Il progetto espositivo, che ha già ottenuto il patrocinio della Direzione Generale per l?Antichità e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre ad essere stato inserito nell?elenco delle principali attività culturali di carattere archeologico presentato dal Ministro Franceschini per il Semestre Europeo della Presidenza Italiana, prevede un catalogo per consentire al pubblico un approfondimento del tema trattato, mentre il tema ?Delimitazione dello spazio funerario tra Bronzo finale e Orientalizzante: circoli, recinti, tumuli? è stato individuato come argomento dell?annuale Convegno Internazionale di Studi Etruschi promosso dalla Fondazione per il Museo ?Claudio Faina? di Orvieto che si terrà intorno alla metà di dicembre 2014 a Orvieto. La mostra allestita nella sede del Primo Piano ? 51 primo piano ???? La mostra 2014, oltre a coinvolgere realtà museali al di fuori dei confini della Toscana arrivando fino al Lazio e all?Umbria, è riuscita ad attirare l?attenzione anche a livello europeo, entrando a far parte di quella ristrettissima nicchia di iniziative candidate dalla Presidenza Italiana come evento del Semestre Europeo. Museo Civico Archeologico di Vetulonia è stata curata da Simona Rafanelli, direttore scientifico del Museo e da Giuseppina Carlotta Cianferoni, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Firenze; la mostra allestita nella sede del Museo Civico Archeologico ?Civita? di Grotte di Castro è stata curata da Maria Flavia Marabottini, direttore del Museo e da Enrico Pellegrini, direttore Archeologo (SBAEM) per il territorio di Bolsena; la mostra allestita nella sede del Museo Archeologico Nazionale di Orvieto è stata curata da Maria Cristina De Angelis, Direttore del Museo. ?Anche questo anno, con la mostra ?Circoli di pietra in Etruria. Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro? ? sottolinea il sindaco Giancarlo Farnetani ? siamo ad inaugurare un grande evento culturale Protome di Grifo in bronzo 52 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Coperchio di pisside in bronzo da una tomba a circolo delle Acciaierie di Terni a Castiglione della Pescaia. Questa edizione risulta particolarmente coinvolgente e dinamica, un vero e proprio evento multi-espositivo di eccezionale valore: all?interno del Museo Falchi, oltre agli importanti reperti, si può ammirare anche la ricostruzione di una tomba a circolo realizzata grazie ai ritrovamenti del 1913 compiuti da Isidoro Falchi e riportata alla luce ed esposti solo in questa occasione. In più, l?esposizione di Vetulonia ? conclude il Sindaco ?, risulta capofila di una mostra interregionale con rappresentanze del Lazio e dell?Umbria e con la compartecipazione anche dell?Abruzzo. Grande novità di questa edizione e orgoglio per l?amministrazione è anche che questa nostra mostra è stata scelta come unico evento culturale che rappresenta l?Italia al Semestre europeo?. Pendaglio in ambra dalla tomba 21 a circolo di Monteleone di Spoleto L?inaugurazione della mostra vetuloniese ? un autentico evento nell?evento ? il 12 luglio è stata preceduta dalla rappresentazione teatrale ?Circe? presso gli Scavi di città; l?apericena in piazza Vetluna ed una serie di visite guidate gratuite hanno accompagnato l?evento fino a tarda notte. DOVE E QUANDO Mostra «Circoli di Pietra in Etruria: Vetulonia, Orvieto, Grotte di Castro. Una forma peculiare di sepoltura dell?Italia centrale tra il Bronzo Finale e la Prima età del Ferro» Location: Vetulonia (GR), Museo Civico Archeologico «Isidoro Falchi»; Grotte di Castro (VT), Museo Civico Archeologico «Civita»; Orvieto (TR), Museo Archeologico Nazionale Date: 11 luglio 2014-11 gennaio 2015 Tazza in impasto con corna a lumaca dalla tomba a circolo 49 di Grotte di Castro Primo Piano eventI Porto ercole, inaugurato il Parco monumentale funerario dedicato al caravaggio Il 18 luglio, giorno dell?anniversario della morte di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio avvenuta a Porto Ercole nel 1610, si è celebrato nella frazione argentarina un evento destinato a restare nella sua storia. Grazie alla Fondazione Caravaggio, all?amministrazione comunale ed alla Pro Loco di Porto Ercole, è stato inaugurato il parco monumentale funerario dedicato al celebre artista di francesca costagliola Nella foto l?arca funeraria con i resti del Caravaggio 54 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 18 luglio 1610 e 18 luglio 2014: due date storiche per Porto Ercole. La prima indica la morte di Michelangelo Merisi, la seconda il giorno in cui le spoglie dell?artista hanno avuto degna sepoltura, mediante una cerimonia ufficiale, ma amichevole, che si è svolta alla presenza di numerose emittenti televisive e testate di risonanza nazionale. I reperti, a lungo investigati, deposti in un?urna trasparente sono stati introdotti in un?arca funeraria appositamente realizzata dall?artista Giuseppe Conte di Latina. Sulla sommità della struttura, che ospita le spoglie, emerge una scultura in rilievo, segno distintivo dell?arte caravaggesca: un cesto di frutta. L?autore ha realizzato l?opera ponendo due festoni laterali di foglie che accompagnano e fanno da cornice alla dicitura Caravaggio. La cesta reca foglie e rami in bronzo dorato e patinato, mentre la frutta è costituita da maioliche dai colori caravaggeschi. ?Essendo stato il Caravaggio un grande pittore ? ha dichiarato l?artista ? ho preferito utilizzare bronzo e maioliche, altrimenti, se fosse stato uno scultore avrei usato solo il bronzo?. Egli ha inoltre espresso tutta la propria soddisfazione: ?È stata un?emozione indicibile aver lavorato in tale contesto, così suggestivo e fervido di iniziative, atte a promuovere il Caravaggio. Mi auguro che la tomba del genio lombardo possa essere valorizzata e tutelata?. Emozione ed entusiasmo sono state esternate anche dal Sindaco di Monte Argentario Arturo Cerulli, che ha confessato il proprio iniziale scetticismo verso la realizzazione in poco tempo di un progetto così ambito, di ampia fruizione e che ha visto partecipe una nutrita equipe di studiosi, che operano in ambiti diversi e che si sono avvicendati, ciascuno con la propria competenza e con l?entusiasmo di chi sa che tanto impegno recherà frutti sorprendenti. Un lavoro corale e multidisciplinare, che investe non solo la comunità di Porto Ercole, ma la Maremma, la Toscana e l?intera penisola e che è seguito con attenzione dalle università estere. Tale evento ha infatti auspicato il Sindaco Arturo Cerulli ?costituirà un input vitale per il turismo, non solo estivo, ma in ogni stagione dell?anno? ciò, con la consapevolezza che i resti del Caravaggio si trovano proprio a Porto Ercole e puntando l?attenzione sul Seicento, secolo eclettico e controverso (che si rispec- Michelangelo Merisi, in arte il Caravaggio chia in Porto Ercole attraverso le fortezze spagnole), sottolineando che il luogo dall?inizio dell?anno è uno dei Borghi più belli d?Italia e deve essere dunque serbato e valorizzato, ottimizzando le risorse del territorio. Il Sindaco ha inoltre ribadito la veridicità della documentazione che attesta il riconoscimento di appartenenza dei resti al Caravaggio, frutto di intense e capillari ricerche. Silvano Vinceti, presidente del Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici Culturali ed Ambientali ha sintetizzato i quattro anni di lavoro, tra momenti di gioia e di difficoltà, che si sono spesi con il fine di dare degna sepoltura a Michelangelo Merisi. Egli ha puntualizzato l?innovazione del metodo intrapreso, una sintesi di competenze tesa a stabilire una sinergia di intenti e di azioni, volti ad ottenere il medesimo risultato: rendere la memoria imperitura. Ha concluso l?intervento con una frase sentenziosa: ?Ognuno è quel che fa?, ad evidenziare lo zelo concreto e pragmatico necessario per compiere quanto attuato. Tutto è incominciato dalla quieta chiesetta del cimitero dell?ameno borgo argentarino, che ha custodito i resti del pittore. Qui l?équipe di ricerca, nota per la passione riguardo al mistero che avvolge gli enigmi del passato, ha iniziato le indagini tese a dare, anche per una sorta di dovere morale, degna sepoltura al Caravaggio, seppellito in una fossa comune come uno straniero ed un viandante qualsiasi. È stata un?indagine complessa ed avvincente, suddivisa in varie fasi: la raccolta degli indizi e delle testimonianze circa la localizzazione dei resti, la ricerca dei resti umani, l?osservazione e le analisi strumentali dei reperti, il reperimento delle informazioni storico-documentali sul personaggio, l?analisi del DNA estratto dai resti ossei e da campioni biologici di soggetti portatori del cognome Merisi. Innanzitutto sono stati condotti scavi nella cripta della chiesa del cimitero di Porto Ercole dove erano state con probabilità nel 1956 traslate spoglie un tempo poste in una fossa comune. I resti prelevati sono stati oggetto di capillari analisi per risalire all?identificazione. Il Comitato Nazionale si occupa da anni dei misteri connessi alla morte di grandi personaggi italiani, misteri non ancora risolti dalla storiografia ufficiale. Tra le ricerche condotte ricordiamo quelle inerenti all?individuazione del luogo di sepoltura e dei resti ossei del poeta Matteo Maria Boiardo, la ricostruzione del viso di Dante, lo studio sulla fine dei resti ossei di Giacomo Leopardi, l?enigma della morte di Pico della Mirandola e del Poliziano. Prossimo obiettivo è quello di ritrovare le spoglie di Leonardo. Il carattere articolato delle indagini risulta efficace grazie alla partecipazione di umanisti ed esperti di scienza. L?interdisciplinarietà, il supporto delle tecnologie più avanzate, il carattere internazionalistico delle indagini, il ruolo divulgativo ed informativo dei mass media a livello nazionale e globale, al fine di realizzare una comunicazione consapevole, il supporto di conferenze, incontri e convegni, la valorizzazione del territorio e del patrimonio culturale, artistico e storico costituiscono punti focali per conferire alle investigazioni un metro conoscitivo e divulgativo ad ampio raggio per elargire all?umanità preziosi tesori. Investire ed ottimizzare le risorse di cui beneficia il mondo scientifico, ma anche attingere al patrimonio di conoscenze che custodisce il mondo umanistico risultano prerogative fondamentali, così come i dati storici del luogo di origine della scoperta. È stato fondamentale l?utilizzo dei sistemi di datazione mediante carbonio 14 al fine di dimostrare che i resti umani siano appartenuti ad un individuo vissuto tra la fine del 1500 ed inizio 1600 e verificare che gli stessi siano compatibili con sesso, età di morte, statura, costituzione, caratteristiche fisiche, Primo Piano ? 55 Primo Piano ???? L?arca funeraria che contiene i resti del celebre pittore è collocata in un?area verde sita tra Via Nuova e via Principe Umberto. Il taglio del nastro si è tenuto assieme al deposito dei resti mortali, alla presenza del sindaco Arturo Cerulli e del presidente della Fondazione Caravaggio, Silvano Vinceti non trascurando l?eventuale presenza di lacerazioni e lesioni traumatiche presenti sui reperti ed ascrivibili ad episodi accaduti e documentati. Gli scienziati hanno così escluso i campioni appartenenti a donne e bambini e si sono concentrati su campioni appartenenti ad un uomo alto più di 1 metro e 70 centimetri, ma sarebbe un dato non del tutto circoscritto, così è stato rilevante il dato riguardante il mestiere di pittore: il Caravaggio, come ci descrive il Bellori, scrittore d?arte e personalità poliedrica, usava colori in quantità, viveva in ambienti non lindi, consumava i suoi pasti tra tele dipinte, respirava tra i fumi e le polveri dei colori, tra questi vi era il bianco, a base di carbonato basico di piombo e il ritrovamento nelle ossa di un alto quantitativo di tale metallo è stato un indizio essenziale. Tra gli inquietanti interrogativi sulle 56 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 cause della morte dell?artista è stata avanzata anche l?ipotesi del saturnismo, detto il morbo dei pittori. La profilassi di tale patologia avrebbe richiesto misure molto drastiche e scrupolose norme igieniche: non mangiare sul luogo di lavoro, cambiarsi spesso e lavare le vesti per ridurre al minimo l?assorbimento del metallo. Accorgimenti che il Caravaggio non osservava. L?altro elemento significativo al fine delle indagini riguarda l?età: Michelangelo Merisi è morto a 39 anni (15711610). È stato così possibile restringere il campo di indagine e constatare che il frammento ?numero 5? risulta compatibile con tutti questi elementi, compresa l?alta concentrazione di piombo. Altro nodo cruciale è stato il test del Dna. Naturalmente è stato necessario comparare il DNA residuo con quello di individui congiunti attraverso i marcatori del cromosoma y. Due individui di sesso maschile e con stesso cognome hanno un?elevata probabilità di avere un legame genetico e seppur occorra tener conto di possibili limiti, tuttavia il cognome Merisi si estende in un?area non troppo vasta che riguarda il bergamasco ed il milanese, quindi non si auspica dispersione e frammentazione di dati, ricostruendo una genealogia mediante il confronto del DNA estratto dai resti con quello dei discendenti viventi, ovviamente non per via diretta ma collaterale. Dei diciassette individui recanti il cognome Merisi o Merisio, quasi tutti condividono la stessa combinazione genetica e cinque di loro sono risultati compatibili con il ceppo familiare dell?artista. Il Caravaggio, pittore geniale e contro- verso, protagonista di un?esistenza turbolenta e volta a sfidare quasi con spavalderia il destino, tra fughe, omicidi, risse, frequentazioni prestigiose in lussuosi palazzi nobiliari romani ed incontri di dubbia fama in locali di malaffare, momenti di esaltazione pura e di cadute vorticose, generate da quella viscerale inquietudine che trasuda dalle opere, mistiche e terrene insieme. Accusato di omicidio, non ha fatto in tempo a ricevere la revoca della condanna da parte di Papa Paolo V, spegnendosi a Porto Ercole lontano dai fasti e senza nessuno che ne richiedesse il corpo per una degna sepoltura. Tante le ipotesi sulla morte del Caravaggio formulate dagli storici dell?arte e studiosi: febbre malarica, tifoide, brucellosi, suicidio, omicidio su commissione. Quel che è certo è che tanto ha fatto parlar di sé in vita ed altrettanto in morte: Michelangelo Merisi un uomo del proprio tempo, avvolto tra le ombre di una caducità terrena ineluttabile e la luce divina, anelito verso Dio, portavoce del conflitto di un?umanità scissa tra peccato, penitenza e grazia divina, una grazia però riservata a pochi eletti. Un?umanità, quella ritratta dal celebre pittore conscia dei propri limiti terreni e dello stato di colpevolezza, che le appartiene, lo stesso di cui egli medesimo era consapevole. Sapere che le sue spoglie trovano riposo dopo secoli ci fa riflettere, non solo sull?artista geniale, ma anche sull?uomo sofferente che se ne andò per sempre in solitudine, agognando forse una pace ed una quiete mai avuta, ma non senza continuar a far parlar di sè. Primo Piano L?IntervIstA Per la serie dove eravamo rimasti? intervista a Luigi Bellumori, ?nuovo? sindaco di capalbio In un anno possono succedere tante cose? Ad esempio che prima della fine del mandato salti la maggioranza, che si dimettano nove consiglieri, che arrivi il Commissario, che si svolgano le nuove elezioni e che tali elezioni vengano di nuovo vinte. Per la serie dove eravamo rimasti? Dopo dodici mesi turbolenti torniamo a parlare con il ?nuovo? sindaco di Capalbio Luigi Bellumori di paolo mastracca E sattamente un anno fa avevamo dato appuntamento al sindaco di Capalbio Luigi Bellumori per realizzare un?intervista pubblicata su Maremma Magazine. A distanza di dodici mesi abbiamo rinnovato l?invito nella stessa location, il bar Barbagianni in piazza Eroe dei Due Mondi a Orbetello, nel cuore della cittadina lagunare. È passato appena un anno ma a livello politico è successo di tutto in maniera frenetica: il comune di Capalbio è stato commissariato, sono fioccate le polemi- Luigi Bellumori 58 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 che e Luigi Bellumori ha affrontato una difficile e complicata campagna elettorale contro Settimio Bianciardi che per quasi cinque anni (dal giugno 2009 al settembre 2013) è stato il suo vicesindaco, fedele alleato e compagno di partito. Alle elezioni dello scorso 25 maggio Bellumori è nuovamente risultato il più votato dai capalbiesi tornando ad essere il primo cittadino di Capalbio. Un anno fa lo avevamo definito dinamico, pieno di risorse, giovane ma già con una collaudata esperienza. Aggettivi e definizioni che calzano a pennello anche adesso, anzi sembrano caratteristiche addirittura rafforzate alle quali aggiungiamo che Bellumori gode sempre di una straordinaria popolarità, tanto è vero che l?intervista scivola via tra varie interruzioni dovute a chi si avvicina al tavolo per salutarlo; altri invece gli chiedono un parere ed alcuni si congratulano per il recente successo elettorale. In pratica, tutto uguale ad un anno fa con una piccola variante. Nell?occasione precedente Bellumori aveva scelto di sorseggiare un tè freddo con la menta, questa volta un?acqua tonica, quasi a voler significare la volontà di acquistare ancora maggiore brillantezza. ?La brillantezza deve riguardare le idee e le proposte? spiega il sindaco di Capalbio che come al solito appare in gran forma. A questo punto tutto è pronto per iniziare l?intervista. E visto che ci siamo già scaldati e siamo in perfetta sintonia proviamo ad entrare subito nel vivo con la seguente domanda: Prima abbiamo ripercorso brevemente i passi salienti dell?ultimo anno a Capalbio. Cosa è cambiato per lei di sostanziale in questi ultimi dodici mesi? È cambiato sicuramente l?approccio con il quale vivo la mia vita amministrativa e politica. Con spirito di servizio; ho la consapevolezza che il mondo è in continua evoluzione. Adesso sono più pragmatico ma ciò non significa che ho minore entusiasmo; semplicemente vivo le situazioni con un?attenzione diversa e con la convinzione che tutto passa e non si è per forza indispensabili o necessari. Forse ciò è dovuto anche all?età che avanza (sorride in maniera divertita e ironica ndr), c?è una fase della vita in cui esiste una grande consapevolezza che permette di avere altre chiavi di lettura, ma sia chiaro che tutto ciò non lo considero un limite, bensì un valore aggiunto. Capalbio Sembra che a Capalbio il ruolo di vicesindaco stimoli singolari prese di posizione. Ha iniziato lei quando incrinò il rapporto con l?allora sindaco Lucia Biagi. Questa volta è stato Settimio Bianciardi a rompere con lei. Qual è la sua chiave di lettura in proposito? Le due situazioni a cui lei fa riferimento sono differenti e maturate in periodi diversi (Bellumori sorride e mostra una pacata serenità sull?argomento ndr). Quando ero vicesindaco rinunciai alle deleghe ma permisi alla giunta guidata da Lucia Biagi di arrivare a fine mandato, non creando disagio e/o impasse amministrativi. Il comportamento di Settimio Bianciardi a mio avviso e non solo ha avuto modalità e tempistiche particolari, passando per un accordo con la minoranza che lo aveva sempre osteggiato, ma ha anche provocato la decadenza del consiglio comunale e l?arrivo del Commissario. Lei non aveva avuto alcun sentore di ciò che stava accadendo? Assolutamente no! Pensare poi ad un?alleanza strategica tra un pezzo di maggioranza con gli avversari politici di quasi 5 anni di consiliatura era inimmaginabile. Si è sentito tradito? No, tradito no! Traditi semmai i cittadini. In politica, guardando più o meno lontano, fatti come quelli capalbiesi sono all?ordine del giorno. Piuttosto mi sono sentito dispiaciuto: mancavano pochi mesi alla fine della legislatura e quello strappo avrebbe potuto essere evitato e molte energie avrebbero potuto essere impegnate in proposte e progettualità. Comunque acqua passata! Cambiamo argomento. Siamo in piena stagione estiva, qual è la sua valutazione ad un mese dall?insediamento dell?Amministrazione? Guardi, mi viene in mente uno slogan: cancellate tutto e venite a Capalbio! Però a parte gli slogan e per lo spazio che mi viene concesso, occorre fare un ragionamento più ampio. Io parto dal presupposto che la parola magica sia la glocalizzazione, esattamente il contrario della globalizzazione. Con la glocalizzazione si parte da un problema di carattere locale e lo si affronta con una veduta più larga. In pratica non lasci il problema circoscritto ma lo relazioni con i soggetti che ti stanno accanto. Questa è la connotazione di un amministratore che deve avere la capacità di relazionarsi. Nella mia ammini- strazione riconosco tali caratteristiche, tutti hanno la capacità di fare gruppo ed in tale logica ho maturato la scelta di assegnare incarichi anche a chi non è entrato a far parte del consiglio comunale, proprio allo scopo di sentirsi completamente componenti di un gruppo. Nel quotidiano le difficoltà non mancano, la gestione dell?ordinario in Enti delle dimensioni di Capalbio trova non pochi ostacoli (patto di stabilità, limiti e soglie di vario genere, blocchi alle assunzioni, burocrazia). Oggi i problemi e le tematiche che ci investono non ci permettono di fermarsi alla nostra entità territoriale, è assolutamente limitante non creare relazioni con le comunità conterminee. Le decisioni prese vanno confrontate con le realtà limitrofe, ed in proposito mi viene da pensare alle tematiche collegate al corridoio tirrenico, ai rifiuti, alla scuola, alla situazione socio-sanitaria ma anche, in riferimento alla domanda che l?indicazione sulla ?stagione estiva? implicitamente ha fatto, lo sviluppo ed il proponimento di turismi. Insomma, la glocalizzazione è un termine con cui dobbiamo e dovremo attrezzarci per fare i conti. Lo scioglimento della Provincia e l?idea del Presidente (Leonardo Marras) di una Primo Piano ? 59 Primo Piano ???? Luigi Bellumori: ?Cosa è cambiato? È cambiato sicuramente l?approccio con il quale vivo la mia vita amministrativa e politica. Ho la consapevolezza che tutto evolve. Adesso sono più pragmatico (...) vivo le situazioni con un?attenzione diversa e con la convinzione che tutto passa e non si è per forza indispensabili o necessari? ?Provincia dei Comuni? a me personalmente piace nella misura in cui non vi sia una totale egemonia di Grosseto sul resto del territorio. A questo punto attraversa la piazza il sindaco di Orbetello Monica Paffetti ed in perfetto sincronismo con i tempi dell?intervista viene a salutare calorosamente Luigi Bellumori. I due parlano della possibilità e della necessità di unire gli sforzi tra i comuni della costa d?Argento per ottimizzare i servizi da offrire alla collettività, prevedendo però che i tempi non sono ancora maturi per realizzare un comune unico come ipotizzato anche da qualche amministratore. Il sindaco Paffetti saluta e noi torniamo all?intervista con il sindaco Bellumori. In questa estate cosa propone e cosa ha proposto Capalbio di accattivante? Capalbio è Capalbio, gli appuntamenti sono molteplici e si rivolgono a svariati gusti, interessi e sensibilità. Per il cinema proponiamo Capalbio Cinema e Capalbio Art Cinema Estate. Per quanto riguarda la cultura abbiamo Notti di Poesia, Capalbio Libri ed il premio Luigi Bellumori con Valter Veltroni 60 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Nella foto Luigi Bellumori con i membri della nuova Giunta internazionale Capalbio Piazza Magenta (sabato 6 settembre 2014). Sul piano esclusivo degli eventi ricordo il Palio delle frazioni, il Cantabimbo, il concerto della filarmonica di Capalbio ed il concerto per fax, ma anche Capalbio salute, Capalbio in jazz e Star Of the Year, il concorso internazionale di talento e bellezza che si terrà dal 14 al 20 settembre. Per l?arte sono state allestite le mostre al castello che ospitano ed ospiteranno una serie di artisti in grado di ottenere il gradimento di un pubblico variegato e numeroso. Per quanto riguarda la grande tradizione dei butteri avremo il Torneo dei butteri la sera del 10 agosto, il Palio della Madonna della Provvidenza in calendario il 14 settembre con la tradizionale sfida tra i cavalieri delle contrade ed il Raduno sociale di fine stagione con la passeggiata a cavallo in notturna che si terrà il 28 settembre. Ricordo anche le numerose sagre nonché le mostre mercato dell?artigianato e dell?antiquariato in calendario in diversi fine settimana di questa estate. Per tutte queste iniziative un sentito ringraziamento alla Banca di credito cooperativo di Saturnia e costa d?Argento per il contributo e le sponsoLuigi Bellumori con Matteo Renzi rizzazioni alle varie manifestazioni. A proposito di turismo, ha seguito il dibattito tra il presidente della Camera di Commercio Giovanni Lamioni ed il governatore della Toscana Enrico Rossi in merito alle strategie da adottare? Che idea si è fatto in proposito? Premetto che i tempi per queste diatribe non ci sono più, il tempo è scaduto in tutti i campi e sarebbe opportuno fare a meno degli interventi a gamba tesa. Oggi gli amministratori devono evitare conflittualità e concorrere affinché i percorsi da compiere procedano speditamente. Per arrivare alla domanda posta credo che le due proposte possano anche non essere divergenti; in ogni caso la Camera di Commercio ha promosso tante iniziative di qualità. La Regione Toscana non ha fatto una gran figura con le foto taroccate che sono costate la testa all?assessore di riferimento e questa è stata una vicenda molto singolare. Colgo l?occasione per sottolineare un paio di aspetti che riguardano il turismo. Se appena dopo ferragosto la scuola inizia con gli esami di riparazione ed ai primi di settembre suona la prima campanella, come si può Luigi Bellumori con Nicola Caracciolo pensare di incentivare il turismo? L?Europa (ed in particolare alcuni scienziati impreparati eletti nel Parlamento la scorsa legislatura) hanno messo una serie di vincoli alle concessioni demaniali ed alle possibilità di sviluppo balneare delle nostre coste. Così facendo che futuro potranno avere gli imprenditori interessati che non hanno certezze su dove e come potranno investire? O peggio se potranno contare ancora su quella tipologia di lavoro? E così via gli esempi potrebbero proseguire, mi pare quindi non sia proprio il caso di creare discussioni tra chi cerca di fare. Si faccia punto! Nella precedente intervista rilasciata a Maremma Magazine lei disse che la scuola aveva un?attenzione primaria e rivendicò con orgoglio e soddisfazione che alla scuola ed al sociale non era venuto meno il sostegno economico della sua amministrazione. Quasi un anticipo del discorso fatto da Matteo Renzi in Parlamento quando è diventato premier. Considerando che lei è un renziano della primissima ora, non è che ha suggerito l?idea a Renzi? Un amministratore, sia esso nazionale o locale, non può non avere a cuore la scuola ed il sociale. L?attenzione, a mio avviso, parte dalle piccole generazioni ed i ragazzi spesso ci danno lezioni sull?amore per il territorio, sul riconoscersi come comunità, sul rispetto delle tradizioni. Le professionalità esistenti nel mondo della scuola sanno sviluppare adeguatamente questi valori. Per quanto riguarda la mia definizione di renziano posso rivendicare senza possibilità di smentita di essere aver ? insieme ad Eleonora Baldi, all?epoca sindaco di Follonica ? aderito con convinzione al progetto di Matteo Renzi qui in Maremma guidato da Marco Simiani. Altri sono venuti dopo e come spesso succede, ci sono passati tutti avanti!! (sorride ndr) Capalbio ha molto fascino per i cosiddetti radical chic. È realmente così? Capalbio come il resto di moltissimi luoghi della Maremma ha un suo fascino verso tutti. La distinzione dei radical chic è stata creata nel tempo ad uso e consumo di un interesse mediatico ma ciò non risponde alla realtà. È importante una cosa: chi viene a Capalbio deve starci bene e deve tornarci volentieri. Una domanda sull?autostrada è praticamente obbligatoria... Capalbio ha necessità di una viabilità statale ammodernata ed in sicurezza così come c?è nella vicina Orbetello e nella contigua Montalto di Castro. Si è atteso già 50 anni, non ho altri 50 anni da aspettare: il doppio dell?incidentalità rispetto alla media nazionale su strade statali, centinaia di incroci a raso! Decine di carte, progetti, tavole, delibere, chilometri di inchiostro e carta stampata! Amministrazioni tirate per la giacchetta quando da una parte quando dall?altra ed è quindi obbligatorio ed inevitabile sottolineare che su questi 12,5 Km di Aurelia si continua a morire. Altrove sono intervenuti da anni! Qui da anni si fanno tante chiacchiere. Ci offre la sua valutazione sulla questione dell?impianto a biogas e sulla querelle con Sacra che ne è derivata? È un fatto amministrativo e come tale l?ho sempre considerato nonostante la questione sia salita alle cronache nazionali (c.d. effetto Capalbio!). C?è un contenzioso di tipo amministrativo aperto tra Sacra da una parte e Comune e Provincia dall?altra. Il tempo ed i giudici del Consiglio di Stato metteranno la parola fine a questa vicenda per buona pace di tutti gli opinionisti. Primo Piano LA MAreMMA CHe eCCeLLe Latte maremma, quando in un nome c?è l?essenza di un prodotto e di una terra Due semplici parole che sintetizzano l?essenza di un prodotto, ovvero il latte che? sgorga da una terra, l?incontaminata terra di Maremma e che il Consorzio produttori, cooperativa di aziende di allevatori creata nel 1961, porta nelle case dei toscani e non solo. Intervista con il presidente Fabrizio Tistarelli. E non mancano le novità? U n nome che è una grande responsabilità, le sfide da affrontare in un mercato sempre più esigente e in profondo mutamento. Questi, in sintesi, gli impegni di Latte Maremma così come ce li racconta il suo presidente, Fabrizio Tistarelli. Il latte del Consorzio produttori, cooperativa di aziende di allevatori creata nel 1961, porta la Maremma nelle case dei toscani. Entro l?estate sarà operativa la nuova ala dello stabilimento e sarà l?inizio di una fase di grandi scommesse. Sul proprio futuro ma anche sulla forza di un brand così apprezzato nel resto della Toscana e non solo. Infatti, il latte fresco maremmano arriva quotidianamente anche a Bologna e, da quest?anno, a nord di Roma. ?In questo particolare periodo storico ? racconta Tistarelli ? e anche grazie ai nostri prodotti, il nome Maremma sta aumentando il proprio appeal. Lentamente ci stiamo togliendo di dosso quel complesso di periferia dell?impero. Per Fabrizio Tistarelli 62 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 secoli e fino a qualche decina di anni fa, siamo stati unicamente i pascoli che hanno fatto la fortuna del Monte, i fornitori di anonime vacche per la carne in scatola, il semplice granaio della Toscana, il luogo di villeggiatura per chi non poteva andare a Viareggio. Niente infrastrutture e quindi niente grandi industrie. Solo pubblico impiego per chi scappava dalla campagna, allora avara di futuro, e servizi per il settore turistico stagionale. Questo essere sempre fuori dai grandi flussi del Paese però ci ha regalato un ambiente straordinario dall?alto valore paesaggistico, storico e culturale. Adesso c?è da mettere a sistema tutte quelle aziende che lavorano e producono in Maremma per la Maremma. Aiutarle a collocare i propri prodotti sui mercati che contano è la priorità assoluta delle amministrazioni locali, delle associazioni di categoria, degli enti e di chiunque senta la responsabilità di dover guidare questo processo?. Dunque basare un modello di sviluppo su queste peculiarità non solo è possibile ma è l?unica via per uscire dalla crisi, anche per il numero uno del Consorzio. Ma nel frattempo è anche cambiato il Paese. Aumenta sempre di più la voglia di recuperare uno stile di vita che, per chi abita nei grandi centri urbani, oramai è solo nei racconti degli anziani. ?Se proprio dovessimo trovare un aspetto positivo in questa lunga cri- si economica che sta minando le basi stesse del sistema paese ? continua Tistarelli ?, è quello di averci fatto capire che le nostre vere radici sono nella campagna. Nei suoi ritmi, nei suoi prodotti, nei suoi scenari. E oggi la Maremma soddisfa perfettamente questo bisogno?. Ecco che proprio partendo da queste considerazioni che quest?anno Latte Maremma ha aumentato i propri sforzi in ogni direzione. Non solo a livello produttivo ma anche di sostegno alla comprensione del valore aggiunto che ha l?agroalimentare prodotto in questa parte di Toscana. Numerosi sono stati gli incontri, i convegni, le occasioni per parlare dei problemi e delle soluzioni di un settore che cresce ma ancora fatica a trovare gli strumenti adatti. ?Siamo dalla parte della nostra gente ? prosegue Tistarelli ? delle aziende, delle straordinarie professionalità che vivono e lavorano intorno a noi. Per questo spesso organizziamo o ospitiamo momenti di confronto e di informazione, perché vogliamo crescere e vogliamo farlo tutti insieme?. L?azienda, contemporaneamente, sta cercando di riorganizzare e strutturare anche la propria offerta informativa rivolta agli studenti delle classi primarie e secondarie di primo grado. Al centro non solo il ciclo di produzione del latte, dalla stalla al suo confezionamento, ma anche l?importanza di una sana e corretta alimentazione, del valore di uno sviluppo eco sostenibile come modello positivo. ?Il rapporto con i bambini ? sottolinea ancora Tistarelli ? è per noi privilegiato: entrare nelle scuole con questi temi, ricevere le classi nelle nostre aziende o nel nostro stabilimento è per noi sempre una grande soddisfazione. In questi anni abbiamo cercato di dare il nostro contributo nello spiegare l?importanza del cibo e del suo consumo legato alla tipicità, alla stagionalità, alla sua provenienza territoriale. Il latte è un alimento molto importante per la loro crescita ed è con questa consapevolezza che lavoriamo tutti i giorni?. È su queste basi e sull?esperienza produttiva e commerciale maturata nei suoi cinquant?anni di storia che l?azienda sta improntando questa sua nuova fase. Una nuova area di produzione per nuovi prodotti che dalla fine dell?estate e dal prossimo anno vedranno la luce per essere commercializzati. Una nuova gamma di yogurt da bere e un latte a più giorni saranno le prime referenze a uscire sul mercato per andare incontro alle nuove abitudini di consumo. Certamente non nei numeri da grande industria ma più sicuramente dalla tipica qualità artigianale. ?Amiamo definirci artigiani del latte ? esclama Tistarelli ? anche perché le nostre quantità lavorate sono quelle di un territorio che per quanto vasto è pur sempre piccolo rispetto alle macro aree produttive che si stanno sempre più affermando in ambito europeo. L?attenzione e la cura che mettiamo in tutte le varie fasi della produzione non sono proprio quelle dei grandi gruppi, diciamocelo. Ma questo non ci spaventa. Anzi. Siamo ben consapevoli che la nostra forza è sempre stata la genuinità del nostro prodotto ed è con questo biglietto da visita che continueremo a presentarci ai consumatori. D?altronde già da anni produciamo sia un biologico che una ?agriqualità? che vengono immediatamente assorbiti da una fortissima richiesta che però riusciamo a soddisfare solo in parte. E, a meno che qualcuno nella nostra provincia non decida di aprire una nuova stalla, non potremo neanche mai soddisfare?. Attenzione alla qualità della materia prima e della lavorazione sono alla base di un processo produttivo che deve continuare a garantire non solo l?affidabilità del prestigioso marchio ma anche permettergli di reggere le modifiche dei regolamenti europei in applicazione già dal prossimo anno. Dal 2015, infatti, non ci saranno più limitazioni sulle produzioni, garantite finora dalle quote latte. Cosa succederà, Tistarelli? ?Si riverserà nel nostro Paese una grande quantità di latte di provenienza comunitaria. Sarà un momento particolare che porterà sicuramente dei grandi cambiamenti. Per quanto ci riguarda, siamo Primo Piano ? 63 Primo Piano ???? Entro l?estate sarà operativa la nuova ala dello stabilimento e sarà l?inizio di una fase di grandi scommesse. Una nuova area di produzione per nuovi prodotti che dalla fine dell?estate e dal prossimo anno vedranno la luce per essere commercializzati moderatamente ottimisti. La nostra forza continuerà a essere il nostro nome, così degnamente portato in questo mezzo secolo di storia, e rappresentativo di una terra oramai sinonimo di sostenibilità ambientale. Chi ha sempre lavorato con materia prima di qualità non avrà niente di cui temere. Certo non dico che sarà facile. Ma finché ci sarà una mamma col suo bambino, lì ci sarà sempre Latte Maremma?. Per quanto riguarda il presente proprio questo mese uscirà la prima referenza dalla nuova ala dello stabilimento. A fare il suo debutto una novità asso- luta per Latte Maremma: il latte a più giorni sia intero che parzialmente scremato. Ottenuto da un trattamento termico del latte fresco leggermente superiore in gradi centigradi, il più giorni mantiene inalterati sia il gusto che le sue proprietà caratteristiche, con il vantaggio di poter essere conservato in frigo fino a una settimana dall?acquisto. Nato per soddisfare le nuove esigenze di consumo sia delle famiglie che dei single, il latte a più giorni Latte Maremma segna l?inizio di un?altra nuova fase storica per il Consorzio. Info: www.lattemaremma.it Un po? di storia l Consorzio produttori Latte Maremma nasce il 12 febbraio del 1961 dall?aggregazione spontanea di alcuni allevatori grossetani. Primo Presidente il conte Roberto Guicciardini Corsi Salviati, in consiglio siedono: Roberto Pallini, Antonio Concialini, Antonio Sfondrini, Roberto Tenucci, Azelio Marsili, Mario Santarelli, Giovanni Guicciardini Corsi Salviati, Livio Cavalli e Maria Annunziata Pallini. Il primo stabilimento dove veniva raccolto, pastorizzato il latte raccolto nelle stalle dei soci è in via Aquileia a Grosseto. Pur nelle ridotte dimensioni industriali furono realizzate importanti innovazioni: i contenitori a perdere TetraPak di forma a piramide, il lancio del formato da 1/2 litro e la gamma di tipologie: intero, parzialmente scremato e scremato. Nel 1971 grazie all?Ente Maremma, che lo progettò e finanziò, nacque l?at- I 64 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 tuale sito produttivo in via Scansanese. Gli anni ?70 in Italia furono portatori di grandi trasformazioni, con l?avvio della Grande Distribuzione Organizzata, nascevano i primi supermercati. Sul modello di quanto accaduto in Francia i grandi Marchi proposero il consumo di latte a lunga conservazione (UHT) a discapito del prodotto fresco, puntando sulla leva della comodità di conservazione. Ancora una volta il Consorzio giocò la sua partita puntando sulla capacità di innovare: furono abbandonate le confezioni a tetraedro per introdurre quelle denominate ?gable top? (top a tetto) e ancora in uso. In quegli anni fu introdotta anche, primi in Toscana, una importante novità: la refrigerazione del latte alla stalla. Questo permetteva e permette di mantenere intatte le qualità organolettiche della materia, migliorandone il valore nutritivo. Nel 1992 fu lanciato il prodotto Latte Maremma Alta Qualità. I consumatori ed i mercati decretarono il successo di questa idea. Il 2000 è stato l?anno che ha segnato il lancio Latte ad Agricoltura Biologica. Nel 2004 prende il via un imponente programma di ristrutturazione aziendale che prevede il completo rifacimento di impianti, utilities aziendali e di tutte linee di confezionamento. Senza fermare la produzione e senza mai perdere di vista l?innovazione tecnologica. Il 2005, primo in Italia, il Consorzio ha presentato il brick in cartone con tappo richiudibile, nel 2010 lanciato il latte da Agricoltura Integrata e sempre in quell?anno, ancora una novità assoluta nel settore, fu introdotto la bottiglia in PET da 2 litri per il latte fresco. E la storia continua? Primo Piano AZIenDe AL tOP tenuta di Paganico, azienda senza tempo che viaggia tra passato, presente e? futuro Allevamento di bovini di razza Maremmana, Chianina e Limousine, di suini di razza Cinta Senese e di equini di razza Maremmana, coltivazioni di cereali, legumi e foraggi, produzione di olio e di vino DOC Montecucco, selvicoltura. Tutto questo e molto di più è la Tenuta di Paganico, storica azienda maremmana È una delle aziende più storiche di Maremma, una di quelle aziende che potrebbe quasi essere eletta a simbolo ed emblema di questo angolo di Toscana e che meglio di tantissime altre è in grado di esprimere i tratti caratteriali di una terra unica come la nostra. Parliamo della Tenuta di Paganico la bella realtà imprenditoriale guidata da Maria Novella Uzielli, affiancata da un team di persone che chiamare collaboratori è estremamente riduttivo. Già perché qui non parliamo di un?azienda standard ma di un unicum nel quale i ruoli, che pure esistono, lasciano il passo ai sentimenti, al calore umano, al piacere di stare insieme, alla voglia di crescere, di lavorare per degli obiettivi comuni. In una parola siamo di fronte ad un?unica grande famiglia, come quelle che popolavano i poderi della Maremma d?una volta. Un?azienda senza tempo, con solide radici nel passato, ben ancorata al presente e con tante cose ancora da dire nel 66 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 futuro. Azienda agricola e zootecnica la Tenuta di Paganico ha oggi un?estensione di circa 1500 ettari dei quali 1100 sono bosco e 400 terreni agricoli. Una così vasta dimensione e le molteplici caratteristiche territoriali permettono un?ampia gamma di attività interconnesse fra loro sulla base di un rigoroso e coerente progetto produttivo. Situata in prossimità del borgo medioevale di Paganico, la Tenuta è stata acquistata dalla famiglia Uzielli nel 1922 ed è passata dalla tradizionale mezzadria alla conduzione diretta. «Oggi, l?azienda, proseguendo un consolidato intento di conduzione ? sottolinea l?amministratrice nonché proprietaria della Tenuta Maria Novella Uzielli ?, costituisce un esempio di compiuta integrazione fra le moderne tecnologie produttive e le tradizionali risorse naturali del territorio maremmano, con allevamento di bovini di razza Maremmana, Chianina e Limousine, di suini di razza Cinta Senese e di equini di razza Maremmana, con coltivazioni di cereali, legumi e foraggi, produzione di olio e di vino DOC Montecucco e selvicoltura». Ma vediamo di approfondire meglio i vari rami che compongono l?azienda dalla viva voce dei responsabili dei diversi comparti. A cominciare da Jacopo Goracci, coordinatore del settore tecnico. «1500 ettari sono molti e la responsabilità di dover ?gestire? un territorio così vasto ? sottolinea Jacopo ? è davvero grande. Soprattutto se lo si vuole mantenere vivo, vitale e ?biodiverso? com?è quello della Tenuta di Paganico. L?indirizzo zootecnico predominante accresce ancor più la consapevolezza di star allevando, in un territorio unico della Maremma, bovini di razza Maremmana, Chianina e Limousine, suini Cin- ta Senese e cavalli Maremmani. Tutti gli animali, finalmente, sono stati riconosciuti anche giuridicamente esseri senzienti, capaci cioè di percepire dolore, non solo fisico, ma anche psichico: un allevatore questo deve tenerlo ben presente quando decide di occuparsi del soddisfacimento dei loro fabbisogni. Per questo alla Tenuta gli animali vengono allevati utilizzando come stalla pascoli e boschi, lasciando quindi loro la facoltà di scegliere dove riposare, dove ruminare, dove ripararsi. Ed è anche per questo che tutta l?azienda è certificata Biologica da più di 10 anni, garantendo l?assenza totale di input chimici sia per quanto riguarda l?allevamento, che la gestione delle colture, attraverso un ?disciplinare interno? molto più restrittivo di quello del Biologico. Così, anche se in un?era mondiale non delle più rosee, la Tenuta di Paganico, attraverso tutte le persone che collaborano, cerca di portare avanti un?idea di azienda ?etica?, dove cioè tutte le fasi del processo produttivo abbiano come base il rispetto e la coerenza. Dall?accoglienza all?agricoltura, dalla ristorazione all?allevamento, dalla trasformazione alla vendita, tutto è teso alla creazione di un vero e proprio ?ecosistema-azienda?, dove le diverse attività stabiliscano le une con le altre uno scambio di mezzi ed energia, senza esaurire mai il sistema, anzi, aumentandone la forza e la stabilità. Per mantenere questo ?organismo? vi è la necessità che un flusso costante di energia lo attraversi: ed è perciò che da alcuni mesi è in atto un processo di ?rivisitazione tecnico-gestionale? attraverso la redazione e realizzazione di un progetto condiviso da tutti, che fondi le sue basi sulla tradizione, ma che sia in grado anche di generare innovazione e adattabilità. In quest?ottica, sono stati organizzati diversi gruppi di studio tematici formati in primis da coloro che lavorano nella Tenuta, custodi della fondamentale ?memoria storica?, affiancati però anche da professionisti, collaboratori e amici, capaci, insieme, di creare la giusta sinergia. Da un punto di vista tecnico gli argomenti identificati sono essenzialmente due: da un lato il miglioramento delle tecniche di semina di cereali, legumi ed erbai da fieno, impiegando mezzi di lavoro più leggeri e con pratiche più efficienti e dall?altro un sempre maggior ?peso? del pascolo nell?alimentazione dei bovini e dei suini, sia per il settore riproduzione, che per l?ingrasso. Ed è proprio in quest?ultimo comparto che si cercherà, per la prima volta, di far crescere i vitelli fin dallo svezzamento su di un pascolo appositamente studiato, dove l?erba possa avere un ruolo fondamentale nella loro alimentazione: sono veramente pochissime le aziende in Italia che attuano l?ingrasso dei bovini impiegando sistematicamente il pascolo. Questi animali, però, sono considerati da un punto di vista del comportamento alimentare dei veri e propri pascolatori, dove quindi l?assunzione diretta dell?erba da un prato rappresenta una parte fondamentale del loro etogramma, cioè del repertorio comportamentale tipico. La possibilità, quindi, di espletare questa fondamentale attività può essere considerata un miglioramento del loro livello di benessere in allevamento. Inoltre, allevare i ruminanti al pascolo facendo in modo che i foraggi verdi siano la loro principale fonte di nutrimento cambia la composizione di carne e grasso in senso favorevole per la salute umana: da animali felici vengono prodotti migliori, da ogni punto di vista!». In questa filosofia si inseriscono le attività che la Tenuta svolge per e con gli Ospiti, di cui si occupa Marina Valmarana. «Sia per chi soggiorna presso l?agriturismo sia per coloro che sono interessati a passare qualche ora con noi ? spiega Marina ?, è possibile svolgere diverse attività. Tutti i mercoledì sera ad esempio è prenotabile presso l?Opificio un divertentissimo corso di macelleria, anche per principianti! In compagnia del nostro macellaio Stefano Maggi, presente tutti i giorni nel punto vendita per offrire i migliori tagli freschi, ci si potrà dilettare a preparare hamburger, partendo dalla materia prima, la carne di bovino e/o di Cinta Senese, aggiungendo via via tutti gli ingredienti preferiti. Tutto questo con la certezza che quando si arriverà a degustare ciò che si è prodotto, la cena sarà? ancora più buona! Tutti i martedì sera poi si può prenotare presso l?Opificio un corso di cuci- Primo Piano ? 67 Primo Piano na con Mirella Pasqui e Barbara Batisti. Il divertimento in questo caso è dato dal piacere di preparare gustosi piatti della tradizione Maremmana, guidati dalle sapienti mani delle nostre cuoche, per poi concludere con una splendida cena a base proprio delle pietanze preparate. Così chi vi partecipa non solo ha modo di portare con sé ?solamente? il gusto della Toscana, ma ha anche l?opportunità di apprendere le basi e i trucchi per poter riproporre ad amici e parenti, una volta rientrati dalle vacanze, tutti i piatti della Tenuta di Paganico! Su richiesta è possibile compiere esplorazioni serali guidate, alla ricerca della ricca fauna selvatica che popola la Tenuta. Inoltre, da qualche tempo, come Fattoria Didattica, ospitiamo gruppi di giovani appassionati che si innamorano non solo della Natura in cui è immersa la Tenuta ma anche del cibo che con tanta cura e attenzione viene loro offerto. Ritornano a casa con un bel bagaglio di esperienza, fatta osservando gli animali e i loro comportamenti, capendo che ?sano? è sinonimo di ?buono e gustoso? ma soprattutto con più consapevolezza sull?importanza del rispetto per l?ambiente in cui vivono. Alla Tenuta di Paganico è possibile, sempre in linea con la nostra filosofia, organizzare convegni e seminari. Per chi volesse degustare ottimo cibo in un contesto unico e incontaminato la Tenuta di Paganico è il luogo perfetto per matrimoni, cene, ricorrenze in genere. Per tutti è consigliabile una visita aziendale con Barbara Batisti, Filippo 68 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Bonfanti e Alessandro Murzi che con passione ed entusiasmo raccontano le attività di tutti i giorni e i progetti futuri». Infine, la parola a Luca Mancini che si occupa dell?Opificio. Inaugurato nel marzo del 2009, l?Opificio è un edificio storico sapientemente ristrutturato nei locali che per decenni sono stati al centro delle tradizionali attività zootecniche della Tenuta fungendo da magazzino granaglie, falegnameria, fucina del fabbro e officina meccanica. Oggi questi stessi locali accolgono il laboratorio di macelleria e di trasformazione delle carni, la cucina aziendale e la sala ristorante ed eventi, la ludoteca-biblioteca per gli ospiti dell?agriturismo e soprattutto il punto vendita aziendale. Aperto tutti i giorni, compresa la domenica mattina, quest?ultimo è il principale punto di incontro tra l?azienda e i suoi clienti. «Nato dall?esigenza di commercializzare le nostre carni bovine e suine e i salumi di Cinta Senese ? sottolinea Luca ?, negli anni ha subito continue evoluzioni fino ad arrivare ad essere una vera bottega di prodotti biologici, fiore all?occhiello sul territorio. Nel banco del fresco, curato dal nostro macellaio Stefano, ogni mattina è possibile trovare, oltre alle carni bovine di razza Maremmana, Chianina e Limousine e alle carni suine di Cinta Senese, un vastissimo assortimento di salumi di Cinta Senese, prodotti in maniera artigianale e senza l?ausilio di addensanti e conservanti chimici. Inoltre sono state selezionate aziende che producono formaggi di alta qualità, rigorosamente biologici». Elisa Carlesso ci descrive la ricchezza della gamma di prodotti che si trovano in Opificio: «Vino, olio, ragù e spezzatini già pronti, zuppe, patè e trippa lavorata, miele, confetture, passate di pomodoro, succhi, farine e pasta, saponi e detergenti per la casa, tutti di nostra produzione o provenienti da aziende biologiche toscane selezionate, completano la vasta gamma di offerta che è possibile trovare all?Opificio per una spesa attenta e consapevole, volta alla ricerca di prodotti di altissima qualità e salubrità. La Tenuta di Paganico ha creato un rapporto vero e diretto con i suoi clienti, un legame produttore-consumatore che lascia a questi ultimi la possibilità di ritrovare una relazione più qualificante e serena con il cibo e recuperare conoscenze e abilità andate perdute». Orario punto vendita: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00; Sabato dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00; Domenica e festivi dalle 10:00 alle 13:00. Info: www.tenutadipaganico.it L?agenda L?agenda Venerdì 1° agosto ? Arcidosso - ?III edizione Settimana del Bambino? Progetto finanziato dalla Provincia di Grosseto. Mix di divertimento e educazione di qualsiasi tipo, dal teatro all?artigianato per bambini (fino al 3 agosto; sabato 2 agosto serata musicale con dj) ? Arcidosso - Spettacolo ?La Strada Buona? Serata di danze, canti e musica organizzata da International Dzogchen Comunity Merigar West ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Figli della luna (for Kids) ? Grosseto - CENA SOTTO LE STELLE Iniziativa promossa dal Comitato Festeggiamenti Barbanella in via De Amicis. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - MAGLIANO Inaugurazione del nuovo allestimento del Centro di Documentazione Archeologica con proiezione del Video della Tomba Etrusca di Sant?Andrea, passeggiata alla necropoli del Sassone e aperitivo Centro Enoturistico (ore 18.30) Concerto Madrigalisti di Magliano in T. a Borgo Magliano ? Marina di Grosseto - Mondiali di Vela Manifestazione velica a cura della Compagnia della vela che vedrà sfidarsi gli atleti della classe Vaurien (fino al 2 70 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 agosto) ? Massa Marittima - I Love Massa Marittima Animazione ?Caccia ai dinosauri? - ore 16.30 presso Aquarium Mondo Marino - Trekking nel Parco (su prenotazione). Per info: Cooperativa Colline Metallifere ? Pitigliano - Pitigliano e le Vie Cave Etrusche Trekking lungo le strade etrusche. Incontro: ore 10,00 a Pitigliano in Piazza Petruccioli. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Tutti i venerdì fino al 5 settembre l?agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un articolato spettacolo con i Butteri preceduto da una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Info: 0564 405922 www.giuncola.it ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Scansano - Teatro nel Bicchiere Petit festival itinerante di teatro, vino e performance. Programma: alle 21.45, al teatro Castagnoli - ?Carnevale degli insetti? ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - ore 19.00 Museo archeologico del Territorio di Populonia - Visita al museo con il curatore e apericena. Evento pagamento sabato 2 agosto ? Arcidosso - ?III edizione Settimana del Bambino? Progetto finanziato dalla Provincia di Grosseto. Mix di divertimento e educazione di qualsiasi tipo, dal teatro all?artigianato per bambini (fino al 3 agosto; sabato 2 agosto serata musicale con dj) ? Campiglia M.ma (Li) - Pocci Fabrizio e il Laboratorio Dalle ore 20:00 Concerto live alla Rocca di Campiglia, saranno allestiti punti ristoro con prodotti tipici, grigliata mista, vino e birra. Mercatino arti ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete (fino al 9 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 Esibizione della Scuola di Ballo Odissea 2001 | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Licenze to Funk ? Grosseto - Serate danzanti sotto le stelle Serate danzanti presso la Polisportiva di via Mercurio tutti i sabati fino al 13 settembre. Orario: dalle 20.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo al ?Barcollo? | Montiano Musica dal vivo con la Pro Loco di Montiano | Pereta Musica dal vivo con la Pro Loco di Pereta ? Magliano in Toscana - Vox Mundi Festival 2014 Musiche del Mondo e Sapori di Maremma. Viaggio alla scoperta di suoni, colori e suggestioni provenienti da ogni angolo del pianeta, in piazza del Popolo ? ore 21.45 Gran finale in chiave balcanica con una grande festa di piazza, in gLi eventi deL mese giorno Per giorno compagnia degli ungheresi SöndörgQ che presenteranno ?Lost music of Balkans? il loro quarto album, che alterna sfrenate canzoni Gipsy a ritmi più malinconici. ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD VAS Grosseto ? Marina di Grosseto - Mondiali di Vela Manifestazione velica a cura della Compagnia della vela che vedrà sfidarsi gli atleti della classe Vaurien (fino al 2 agosto) ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?In visita con Tanaquilla al Museo? - Visita in costume - Incontro con Tanaquilla, una dama etrusca venuta dal passato, che illustrerà ai partecipanti le collezioni del Museo. h.18.30, ingresso libero e gratuito ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Boris Belkin-Takashi Sato - duo violino - pianoforte Teatro Castagnoli - Scansano ore 21,15. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Scansano - Teatro nel Bicchiere Petit festival itinerante di teatro, vino e performance. Programma: alle 22.15, in piazza Garibaldi Stefano Benni ?5 racconti sull?amore? ? Scansano - ?Il Barilozzo di Ammontillado? Teatro gotico, performance site-specific da I Racconti del Brivido di E.A.Poe a cura del Teatro Studio, presso Cantina Buia e piazza adiacente (per piccoli gruppi di spettatori), regia Mario Fraschetti, interpreti Enrica Pistolesi, Daniela Marretti, Luca Pierini, Mirio Tozzini (ingresso gratuito) nell?ambito Teatro nel Bicchiere di Scansano, ore 19.00 e ore 21.00. Info: 3920686787 ? Travale (Montieri) - ?Corri nella Maremma? Trofeo di podismo promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: www.corrinellamaremma.it domenica 3 agosto ? Arcidosso - ?III edizione Settimana del Bambino? Progetto finanziato dalla Provincia di Grosseto. Mix di divertimento e educazione di qualsiasi tipo, dal teatro all?artigianato per bambini (fino al 3 agosto) ? Arcidosso - Spettacolo della Compagnia ?Ne? Arte Ne? Parte? Per tutto il mese di agosto Mostra ?20 ANNI con la Compagnia Teatrale Ne? Arte Ne? Parte? presso il Teatro degli Unanimi ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete (fino al 9 agosto) | Borgo Carige CONCERTO PER FAX a cura dell? ?Ass. Ciotti Fabio Pasquino? ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep alle ore 20.30 al Piazzale Maristella in occasione della rassegna di presentazione libri. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 Una ventata d?Aria Fresca - Cabaret con Gaetano Gennai, Claudio Fadda, Graziano Salvadori, Niki Giustini | Tirli via del Poggiolo (ex scuole) ore 21:30 Cinema ?Cattivissimo me 2? ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Sala dei Fantasmi, Museo Magma - FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE ?A. Mantovani? - GRIGORy NOVIKOV (Russia). Musiche di Akiva, Mertz, Rudney, Coste, Fujii ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD VAS Grosseto ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza Rassegna di musica lirica in piazza Garibaldi, con la direzione artistica di Maurizio Morgantini. Programma: ore 21.15 Bohème di Giacomo Puccini (anche il 5 agosto). Info: www.liricainpiazza.it ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Antiche Vanità? - Laboratorio didattico per famiglie. I giovani visitatori, dopo aver osservato gli oggetti d?ornamento esposti nelle vetrine del Museo, potranno cimentarsi in modo divertente e creativo nella loro, riproduzione, ricreando così gli antichi monili etruschi. h. 18, ingresso libero e gratuito ? Scansano -Teatro nel Bicchiere Petit festival itinerante di teatro, vino e performance. Programma: alle 21.15, al Teatro Castagnoli ?Carrozzeria L?agenda ? 71 L?agenda La festa di san Lorenzo, tra tradizione e novità! Orfeo?, alle 23, in piazza della Botte, ?Simurgh? creazioni di Teatro dei Venti co-prodotto da Teatro nel Bicchiere ? Semproniano - ?Far finta di essere Gaber? Teatro-canzone a cura del Teatro Studio, regia Cosimo Postiglione, interpreti Luca Pierini, Mirio Tozzini, Cosimo Postiglione (ingresso gratuito) ore 21.00. Info: 3920686787 Lunedì 4 agosto È una festa tradizionale (e ormai molto sentita da tutta la cittadinanza) che quest?anno si arricchisce di iniziative in nome della solidarietà quella dedicata a San Lorenzo, in calendario come sempre nei giorni 9 e 10 agosto a Grosseto. E come sempre le celebrazioni laurenziane si articoleranno in due giornate: sabato 9 e domenica 10 agosto proponendo iniziative civili e religiose legate alla riscoperta delle radici e della storia della città. Il programma, come da consuetudine, ruoterà attorno alla processione di San Lorenzo, il 9 agosto (partenza alle ore 21 dalla Cattedrale), con la statua del Santo sul tradizionale carroccio, dove quest?anno, per la prima volta, verrà sistemato anche il cero votivo che arderà per tutto l?anno in Cattedrale, davanti al simulacro del patrono. Quindi, domenica 10 agosto la festa proporrà alle ore 11 in Cattedrale la Messa solenne presieduta dal vescovo Rodolfo con offerta del cero votivo al patrono San Lorenzo da parte del sindaco di Grosseto a nome di tutta la città. In serata alle ore 21.15 in piazza Dante spazio al concerto dell?orchestra sinfonica Città di Grosseto diretta dal maestro Lorenzo Castriota Skanderbeg. Come sempre tra la prima e la seconda parte avverrà la consegna del Grifone d?Oro 2013 da parte della Pro Loco città di Grosseto (quest?anno assegnato all?imprenditore Ubaldo Corsini). Fin qui la tradizione. Ma si parlava anche di novità nel nome della solidarietà introdotte per volontà del nuovo Vescovo della Diocesi di Grosseto Rodolfo Cetoloni. ?Riflettendo insieme sull?idea della festa, è stata proposta ?La Raccolta di san Loren- 72 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 zo? in offerte di denaro e di generi alimentari. Chi desidera collaborare troverà nei negozi del centro di Grosseto, che hanno aderito all?iniziativa, una locandina e un contenitore ove fare la propria offerta. Invece, nell?Ingresso del Palazzo vescovile, in via Carducci 11, potranno esser portati i generi alimentari non deperibili. Tutto sarà consegnato alla Caritas, che conosce tante situazioni e farà giungere presto questi aiuti a chi ne ha bisogno?. Ma c?è di più. ?Confrontandoci su questa festa, ci è venuta un?altra idea. In questi ultimi decenni la città di Grosseto si è arricchita della presenza di numerose persone provenienti da altre culture e tradizioni religiose e civili. Sarebbe bello che tutti partecipassero attivamente alla festa, offrendo qualcosa di tipico della propria cultura! Il palco naturale, che è il sagrato della Cattedrale di San Lorenzo, è a disposizione per un canto, un coro, una danza nei propri costumi tradizionali?. ?Le celebrazioni laurenziane 2014 ? dice il sindaco Emilio Bonifazi ? vogliono essere un?occasione di vicinanza vera, profonda, a chi, in città, soffre della crisi. E a chi si trova in un grave stato di bisogno. Per questo abbiamo fatto nostra l?idea di arricchire queste festività con un?iniziativa a scopo benefico. La festa del patrono è sempre stata una festa di tutti. Dei grossetani e dei tanti turisti che partecipano con sincera condivisione alle celebrazioni religiose così come agli eventi più legati alla tradizione e alla storia della città?. Eleonora Zannerini ? Albinia (Orbetello) - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale relativi al Museo della Cultura Contadina di Albinia, presso la sede del Circolo Bocciofilo AICS in via Aldi, n. 5 - Costruiamo un ventaglio Laboratorio ludico didattico per famiglie - h.18, ingresso libero e gratuito. Info: 3478338967 ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Mercatino vintage ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Giardino del Casello Idraulico, Via Roma - FESTIVAL NUOVE FIGURE Il teatro per i bambini - Compagnia Teatro Tages (Quarto S. Elena CA) MANOVELLA CIRCUS ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Montiano Piazza del Mercato - Musica dal vivo con i Mataperros ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza Rassegna di musica lirica in piazza Garibaldi, con la direzione artistica di Maurizio Morgantini. Programma: ore 21.15 Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni e Gianni Schicchi di Giacomo Puccini (anche il 6 agosto). Info: www.liricainpiazza.it martedì 5 agosto ? Arcidosso - Musica con ?Blue Devils? Parco del Tennis ore 21.30 ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 Spettacolo musicale con l?Orchestra Giorgio Franceschi | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Mercatino vintage ? Castiglione della Pescaia - Visita guidata Visita guidata del centro storico di Castiglione della Pescaia a cura di Maremmagica Soc. Coop., in collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Ritrovo P.zza Garibaldi, fronte IAT h 17.00. Info: 3890031369 - 3487743201 ? Castiglione della Pescaia - ?La Maison Rouge? Rassegna di Musica Teatro e Tradizione presso il Centro Visite Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes ore 21:30 - ?La Maison Classica? a cura del M° Fabio Montomoli: Recital per chitarra classica con M° Federico Núñez, chitarra classica. Info e prenotazioni: 3890031369 - 3487743201 ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Sala dei Fantasmi, Museo Magma - FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE ?A. Mantovani? - ENRIC MADRIGUERA (Stati Uniti). Musiche di Villa Lobos, Costantinides, Ponce ? Grosseto - Music & Wine 2014 Festival Internazionale di Musica da Camera alla 24esima edizione a cura dell?associazione Amici del Quartetto presso il Cassero Senese, ore 21,30. Programma: BOZEN BRASS QUINTET (Quintetto di Ottoni di Bolzano) Allegro con Brio! L?allegria contagiosa del gruppo di ottoni più famoso d?Europa ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo da ?Camelot? Musica dal vivo da ?Mamma Mia? ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza Rassegna di musica lirica in piazza Garibaldi, con la direzione artistica di Maurizio Morgantini. Programma: ore 21.15 Bohème di Giacomo Puccini. Info: www.liricainpiazza.it ? Tatti (Massa Marittima) - ?Le storie di Khaled? Spettacolo teatrale per grandi e piccini di Stefano Stefani a cura dell?associazione culturale ?Con-Tatti? ore 21.30. Ingresso libero ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - ore 21.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - ARCHITETTURA SOTTO LE STELLE ?Lettera 22? di Emanuele Piccardo - Rassegna cinematografica organizzata da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it mercoLedì 6 agosto ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Mercatino vintage ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Piazza a Mare - UNA ROCK? TONDA SUL MARE - In esclusiva per la Toscana (In collaborazione con Vox Mundi Festival 2014 di Magliano in Toscana) JOE DRISCOLL & SEKOU KOUyATE in concerto ?Faya? Tour 2014 - Joe Driscoll - chitarra, voce Sekou Kouyate ? kora, voce - James Breen - batteria John Railton - basso elettrico ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Chiesa di San Martino ?Dai Madrigalisti di Magliano in Toscana ai palcoscenici internazionali? concerto di Monica Carletti, mezzosoprano, Roberto Nencini, basso-baritono e Michel Galeotti, baritono | Pereta Concerto con ?Le Donne di Magliano? ? Massa Marittima ? Lirica in Piazza Rassegna di musica lirica in piazza Garibaldi, con la direzione artistica di Maurizio Morgantini. Programma: ore 21.15 Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni e Gianni Schicchi di Giacomo Puccini (anche il 6 agosto). Info: www.liricainpiazza.it ? Roselle (Grosseto) - Memory - Butteri della Maremma Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Info per conferme e prenotazioni: tel. 333 9579733 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scan- sano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Camerata Royal Concertgebouw - Amsterdam - trio violino - clarinetto - pianoforte - Convento del Petreto ? Scansano. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com gioVedì 7 agosto ? Arcidosso - Cinema all?aperto Ex Gardenia in collaborazione con ARTQ ore 21.30 ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 Dilettando ? bagnanti allo sbaraglio, conduce Carlo Sestini ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Sala dei Fantasmi, Museo Magma - FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE ?A. Mantovani? - FEDERICO NUñEZ (Argentina). Musiche di Albeniz, Turina, Lauro, Velázquez, Ginastera ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00Piazza XXIV Maggio - Serata Musicale con Corpo Musicale ?G. Rossini? di Campiglia Marittima ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo alla ?Bottega di Bacco? ? Porto Santo Stefano - Visite guidate estive Visite guidate estive dedicate in particolar modo ai bambini, presso l?Acquario Mediterraneo dell?Argentario (Lungomare dei Navigatori 44), con inizio alle 10:45. È consigliata la prenotazione. Info: tel. 0564.815933 ? Saturnia (Manciano) - L?ANELLO DI SATURNO Percorso ad anello intorno alla città di Saturnia, comprendente il paese e le Cascatelle del Mulino. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia - I giovedì di BACO: ?Il Piano per Baratti e Populonia: Pae- saggio e Archeologia, Cultura e Turismo?. Aperitivo con evento culturale organizzato da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it Venerdì 8 agosto ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | Capalbio, Piazza Magenta ore 19.15 - CULTURA: CAPALBIO LIBRI. Il piacere di leggere. In piazza. Il piacere di leggere. In rete. ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Georg Solti ore 21:30 Concerto dell?Orchestra Città di Grosseto. Direttore: Lorenzo Castriota. Musiche di Verdi, Puccini e Rossini | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Circo in pillole (for Kids) | Tirli p.zza del Popolo ore 21:30 Trio Live (Battisti, Mina, Dalla) ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Giardino del Casello Idraulico, Via Roma - GREy CAT JAZZ FESTIVAL - VALENTINA TONI in concerto ? ?Omaggio a Katyna Ranieri, la voce del Golfo? Nuova produzione Valentina Toni (Voce), Augusto Ferretti (Piano), Michelangelo Scandroglio (Contrabbasso ? Batteria), Gianni Rubolino (Sax) ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Piazza della Repubblica, Musica dal vivo con il Gancio, i Crognola ed i Mataperros Concerto Madrigalisti di Magliano in T. a Borgo Magliano | Montiano Piazza del Plebiscito Cinema all?aperto ?Frozen? ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Tutti i venerdì fino al 5 settembre l?agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni ?aquae golem e altri mostri? in mostra N on solo sport ma anche arte ai Mondiali di Vela, svoltisi dal 25 luglio al 2 agosto a Marina di Grosseto. Tra gli eventi a corredo del campionato iridato 2014 è stata infatti organizzata dal Comune di Grosseto la mostra ?Aquae Golem e altri mostri?, personale di Daniel Spoerri, inaugurata il 25 luglio. L?esposizione è allestita nella sala circoscrizionale in via Piave a Marina di Grosseto dove potrà essere visitata fino al 23 agosto tutti i giorni in orario 18-22 (ingresso libero). In esposizione otto sculture di bronzo appartenenti a ?Il Giardino? di Seggiano (Grosseto), il parco di sculture realizzato da Spoerri in Toscana che ospita le sue opere e quelle di molti artisti divenuti suoi amici come Arman e Jean Tinguely, appartenenti al Nuovo Realismo. Nell?occasione è stata presentata anche l?opera Aquae Golem, realizzata da Spoerri in collaborazione con Acquedotto del Fiora. Si tratta di una scultura in unico esemplare alta oltre 3 metri, costruita assemblando contatori, raccordi e saracinesche idrauliche dismesse dagli impianti di Acquedotto del Fiora. L?artista svizzero ha trovato ispirazione per questa opera visitando le sorgenti presenti sul monte Amiata, uno spettacolo che lo ha affascinato tanto da voler creare una sorta di ?guardiano dell?acqua?. Il golem è una figura appartenente alla mitologia ebraica, secondo cui chi conosce la kabbalah, e in particolare i poteri legati ai nomi di Dio, può fabbricare un gigante di argilla forte e ubbidiente, in grado di difendere il popolo ebraico dai suoi persecutori. Questo concetto di ?difesa? è fatto proprio dalla scultura di Spoerri, un ?guardiano? dell?acqua e delle sorgenti che vuole sottolineare l?importanza della tutela e della salvaguardia della risorsa idrica, di importanza vitale per i cittadini. Aquae Golem invece che di argilla è costituita di parti in resina, acciaio e ottone attraversate da una serie di tubicini di plastica che, come arterie, portano l?acqua in ogni punto della struttura lasciandola poi cadere lungo il corpo. L?acqua viene poi recuperata da un sistema idraulico a ricircolo. L?agenda ? 73 L?agenda equestri e buona cucina dando vita ad un articolato spettacolo con i Butteri preceduto da una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Info: 0564 405922 www.giuncola.it ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Mestieri e botteghe artigianali, rievocazioni storiche in costume, mercato medievale, musici itineranti, spettacoli di piazza, nelle taverne vengono riproposti piatti preparati secondo antiche ricette, giochi medievali (fino al 10 agosto) ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - Museo archeologico del Territorio di Populonia ?MAKONDE?. Inaugurazione mostra di arte. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it sabato 9 agosto ? Campiglia M.ma (Li) - Cena Medievale Dalle ore 20:30 nel suggestivo scenario della Rocca Medievale si terrà la cena medievale, menù e pietanze cucinate e servite come all?epoca, i commensali saranno allietati da saltimbanco e giullari, spettacoli a tema. Cena solo su prenotazione per info Iacometti Gianluca - 347 6984573 ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) ? Casteldelpiano - ?Corri nella Maremma? Trofeo di podismo (Casteldelpiano al Tramonto) promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: www.corrinellamaremma.it ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 La Ditta Commossa Rin- 74 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 grazia in concerto | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Kokoa musica anni ?70 | Vetulonia ? p.zza Vetluna ore 21:30 Archeologia sotto le stelle. Conferenza sui temi della mostra-evento ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Sala dei Fantasmi, Museo Magma - FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE ?A. Mantovani? - EKATERINA MATyUSHENTOKOVA, flauto (Russia), ALEXEI BELOUSOV, chitarra (Israele). Musiche di Bach, Paganini, Belousov, Leon, de Falla, yamada | ore 21.30 Giardino del Casello Idraulico, Via Roma - FESTIVAL NUOVE FIGURE Il teatro per i bambini - Compagnia Il Laborincolo (Valfabbrica PG) IL MIRACOLO DELLA MULA ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Piazza Buozzi La Filarmonica ?G. Verdi? e La Nuova Ass.Ne Pro Loco Gavorranese presentano La Filarmonica ?G. Puccini? in concerto diretta dal maestro Giancarlo Gorelli ? Grosseto - Festa di San Lorenzo Celebrazioni laurenziane - ore 21 dalla cattedrale, processione di San Lorenzo, con la statua del santo sul tradizionale carroccio, dove quest?anno, per la prima volta, verrà sistemato anche il cero votivo che arderà per tutto l?anno in Cattedrale, davanti al simulacro del patrono. Itinerario della processione: piazza Duomo, piazza Dante, strada Ricasoli, Porta Vecchia, piazza De Maria, via Battisti, via Bengasi, via Tripoli, via Oberdan, piazza Rosselli, via IV Novembre, corso Carducci, piazza Duomo. Al termine della Processione, sul sagrato del Duomo spazio per le comunità straniere, che potranno offrire un canto o un ballo tipico in costume. ? Grosseto - Serate danzanti sotto le stelle Serate danzanti presso la Polisportiva di via Mercurio tutti i sabati fino al 13 settembre. Orario: dalle 20.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Chiesa di S. Martino, Concerto degli Allievi dell?Accademia Chigiana ? Marina di Grosseto - Beach tennis A cura del CT Grosseto ASD - Bagno Faro e Bagno Pineta, Lungomare Leopoldo II di Lorena ? Manciano - ?Racconti raccontati...? Teatro popolare da Racconti Raccontati di Luciana Bellini a cura del Teatro Studio, regia Mario Fraschetti, interpreti Francesco Melani, Luca Pierini, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi (ingresso gratuito), parco delle rimembranze, , ore 21.00. Info: 3920686787 ? Montemerano (Manciano) - Accademia del libro di Montemerano Ciclo di incontri a cura dell?Accademia del Libro di Montemerano presso la Biblioteca di Storia dell?Arte (via del Bivio locali dell?ex asilo infantile), ore 17.30 - ?Tengono intenebrata quella terra?. Brigantaggio tra Amiata e Maremma nei secoli XIII-XVIII. Conversazione con Valentino Fraticelli ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?La tela di Uni? - Laboratorio didattico per famiglie. Utilizzo di un telaio verticale e prova di tessitura. h. 18, ingresso libero e gratuito ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Mestieri e botteghe artigianali, rievocazioni storiche in costume, mercato medievale, musici itineranti, spettacoli di piazza, nelle taverne vengono riproposti piatti preparati secondo antiche ricette, giochi medievali (fino al 10 agosto) ? San Quirico - PLENILUNIO A VITOZZA Escursione notturna presso il sito medievale di Vitozza. Incontro: ore 20,00 a San Quirico di Sorano in Piazza della Repubblica. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. domenica 10 agosto ? Campiglia M.ma (Li) - Calici di Stelle Dalle ore 19:00 in tutto il centro storico saranno degustati tutti i vini del nostro territorio, serviti da esperti sommelier. Saranno proposti abbinamenti a prodotti tipici locali ed il tutto sarà allietato da concerto live di un ospite molto famoso Le sagre IN CORSO > fino a domenica 10 agosto (dal 25 luglio) ? Sant?Andrea (Magliano in Toscana) SAGRA GASTRONOMICA A cura dell?U.S. S. Andrea > fino a domenica 17 agosto (dal 1° agosto) ? Marina di Grosseto SAGRA DEL TORTELLO Stand gastronomici e serate danzanti con musica dal vivo, presso il campo sportivo in loc Il Cristo INIZIANO 1>4 e 8>10 e 14>agosto ? Sassofortino (Roccastrada) SAGRA DEL MACCHERONE 1>3 e 6>20 agosto ? Sorano 50^ SAGRA DEL PROSCIUTTO E DEL FORMAGGIO SORANESE 4>10 agosto ? Capalbio Scalo (Capalbio) FESTA DELLA BIRRA Stand gastronomici ed iniziative varie a cura della Pol. Capalbio 4>13 agosto ? Porto Ercole SAGRA DELLA SARDELLA Manifestazione gastronomica presso il campo sportivo di Porto Ercole 4>25 agosto ? Magliano in Toscana SAGRA GASTRONOMICA A cura del Polisportiva Magliano 7>25 agosto ? Montiano (Magliano in Toscana) SAGRA GASTRONOMICA A cura dell?U.S.D. Montiano 8>15 agosto ? Gavorrano SAGRA PAESANA Manifestazione gastronomica a cura dell?Ass. Nuova Pro loco Gavorranese 10>17 agosto ? Santa Fiora SAGRA DELL?ACQUACOTTA in località Bagnore 11>17 agosto ? Castiglione della Pescaia SAGRA DEL PESCATORE E DEL CONTADINO Specialità di mare e terra con eventi e musica ogni sera, organizzata dall?AD Polisportiva Castiglione della Pescaia loc. Casa Mora Stadio Comunale Angela Belli 11>17 agosto ? Borgo Carige (Capalbio) TAVOLATA DELL?ESTATE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura di Capalbio Sport 11>19 agosto ? Pitigliano SAGRA DELL?ETRUSCO Piazza Verdi (presso i giardini delle scuole elementari) 14>17 e 22>24 agosto ? Seggiano SAGRA DEL PICIO 15>17 agosto ? Roccastrada TORTELLATA SOTTO AI CASTAGNI in località San Martino 15>24 agosto ? Porto Ercole SAGRA DELLA FICAMASCHIA DORATA Manifestazione gastronomica presso il campo sportivo di Porto Ercole 17 agosto ? Isola del Giglio SAGRA DEL TOTANO E SCHIUMA PARTY Degustazione di totano alla gigliese e schiuma party con DJ Megawatt - Campese ore 20.00 piazza di Mezzo Franco 18>24 agosto ? Capalbio SAGRA DI FINE ESTATE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura del Comitato delle Contrade 21>24 agosto ? Roccastrada SAGRA DEL PORCINO 21>24 agosto ? Macchie (Arcidosso) SAGRA DELLA PATATA Festa del paese con musica itinerante per le vie del borgo, concerti, mercatini, degustazione di prodotti tipici a base di patate. Info: 0564/968084 22 agosto ? Santa Fiora FESTA DELLA BIRRA al Marroneto 22-23 agosto ? Santa Fiora SAGRA DELLA POLENTA Contrada di Santa Fiora alle ?Casette? 22-24 agosto ? Civitella Marittima (Civitella Paganico) SAGRA DELL?ALTA MAREMMA A cura della Proloco Civitella M.ma 22>24 agosto ? Sorano TRA TUFO E BIRRA 22>24 agosto ? Magliano in Toscana VINELLANDO Manifestazione enogastronomica dedicata alla valorizzazione del Morellino di Scansano 25>31 agosto ? Capalbio Scalo (Capalbio) SAGRA DEL BUGLIONE Stand gastronomici ed iniziative varie a cura della Pro Loco Buranaccio 29agosto>7 settembre ? Pian del Bichi (Roccastrada) SAGRA DELLA ZUPPA DI PANE COL CIPOLLOTTO 30-31 agosto ? Arcidosso FESTA DELLA PANZANELLA Stand gastronomico, serate musicali e iniziative varie. Il tutto con l?organizzazione della squadra di calcio Aldobrandesca di Arcidosso 30 agosto>8 settembre ? Roccastrada SETTEMBRE ROCCASTRADINO 4>7 settembre ? Pitigliano SETTEMBRE DIVINO ? FESTA DELLE CANTINE Centro storico L?agenda ? 75 L?agenda amiata Piano Festival verso il gran finale con ?dionisus? Dopo il sucesso delle prime due tranche ?Baccus? ed ?Euterpe? che hanno tenuto banco rispettivamente a fine giugno e a fine luglio, l?Amiata Piano Festival si avvia verso il gran finale con ?Dionisus?, terza serie di concerti di scena nella Cantina Collemassari C onto alla rovescia per gli ultimi attesi concerti della decima edizione dell?Amiata Piano Festival, di scena a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) in Toscana, nel magnifico scenario naturale della Maremma grossetana, nel territorio del vino Montecucco DOCG. Dopo il sucesso delle prime due tranche ?Baccus? ed ?Euterpe? che hanno tenuto banco rispettivamente a fine giugno e a fine a luglio, dal 28 al 31 agosto sarà la volta di ?Dionisus?, terza serie di concerti proposti nella suggestiva Cantina Collemassari. Fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, la prestigiosa rassegna di musica da camera quest?anno festeggia il decennale e lo fa con un?edizione eccezionale (dedicata alla memoria di Claudio Abbado) che ha già proposto otto appuntamenti andati tutti sold out e con altri quattro da svolgere già ottimamente lanciati verso il tutto esaurito, con importanti stelle del concertismo internazionale, oltre allo stesso Baglini e alla violoncellista Silvia Chiesa, artista residente. Ospitata nella suggestiva Cantina Castello Collemassari a Poggi del Sasso ? con le botti di vino a fare da camera acustica ? la serie DIONISUS si aprirà nel nome di Mozart. Giovedì 28 agosto i Fiati dell?Orchestra dell?Opera de Rouen diretti da Luciano Acocella eseguiranno la Serenata op. 10 (?Gran 76 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Partita?) e il Quintetto K452 del Salisburghese, con la partecipazione di Maurizio Baglini. Il raffinato ensemble francese sarà di nuovo in scena venerdì 29, questa volta con Silvia Chiesa, per la struggente Serenata di Dvorák per violoncello e fiati. Come da tradizione, il festival apre le porte anche a generi musicali diversi dalla ?classica?: sabato 30 a spiazzare e divertire il pubblico ci penserà The Bass Gang, irresistibile quartetto di contrabbassi che rilegge in chiave comica ? ma tecnicamente ineccepibile ? un vasto repertorio che spazia da Bottesini a Piazzolla. Il concerto conclusivo di domenica 31 sarà affidato a cinque ambasciatori della musica italiana nel mondo: il Quartetto di Cremona e il pianista Roberto Plano, che con un raffinato programma cameristico coroneranno l?edizione anniversario di Amiata Piano Festival. Tutti i concerti iniziano alle ore 19.00. Questi i prezzi dei biglietti per la serie DIONISUS: gratis per bambini sotto i 12 anni, ? 15 per ragazzi sotto i 26 e per over 65, ? 20 intero. Il biglietto comprende al termine dei concerti la degustazione dei vini della Cantina ColleMassari. Info e prenotazioni: tel. + 39 339 4420336, www.amiatapianofestival.com, tickets@amiatapianofestival.com Francesca Zuddio ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | CAVALLI E BUTTERI - Manifestazione organizzate dal Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma, presso il Campo Sportivo di Capalbio. TORNEO DEI BUTTERI, torneo in notturna con giochi equestri e di abilità con i butteri della Maremma Tosco-Laziale ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Danza di stelle | Pian di Rocca c/o coorte ore 21:30 Cinema ?Now you see me ? i maghi del crimine? ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep alle ore 20.30 al Piazzale Maristella in occasione della rassegna di presentazione libri. ? Gavorrano - Salto della Contessa Rievocazione storica in costume medievale della tragica vicenda di Pia de? Tolomei - XXII Edizione. Programma: ore 16.30 Apertura del Mercatino dell?Artigianato Artistico e della Creatività; ore 17.00 Parata dei cortei storici; ore 17.30 Ritrovo dei cortei in Piazza Buozzi, lettura del Bando, consegna del Gonfalone da parte del Sindaco di Gavorrano al Capitano del Popolo, presentazione del drappo del Palio dipinto dal pittore Moreno Baldinacci; ore 18.00 Arrivo della tappa della 40° Marcia Internazionale della Solidarietà ?Vita per la vita?; ore 19.00 Apertura del Ristorante della Contessa nel Giardino dei Tigli; ore 21.30 Corteo storico medievale in notturna; ore 22.00 Esibizione degli Sbandieratori Città Firenze; ore 23.00 Rappresentazione teatrale della tragica storia di Pia de? Tolomei e? Salto della Contessa. Nel momento culminante e più suggestivo della Rievocazione, la sfortunata Pia viene trascinata da due guardie verso la torre più alta dell?antico borgo e da lì gettata nel vuoto. ? Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Stagione concertistica 2014 Rassegna concertistica promossa dall?Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 piazza Dante - Lorenzo Castriota Skanderbeg direttore - Sinfonie ed intermezzi d?opera italiana: Rossini Barbiere di Siviglia, Guglielmo Tell, Italiana in Algeri, La Gazza Ladra; G. Verdi Nabucco, La Forza del Destino; Mascagni Intermezzi Amico Fritz, Cavalleria, Sogno Ratclif G. Puccini Intermezzi Suor Angelica, Manon Lescaut. Info: tel. 0564 491805 - www.orchestragrosseto.it ? Gerfalco (Montieri) - ?Pinocchio? Spettacolo tradizionale e di animazione, per bambini e adulti, a cura del Teatro Studio regia Mario Fraschetti, interpreti Daniela Marretti, Luca Pierini, Mirio Tozzini, Enrica Pistolesi (ingresso gratuito) ore 18.00, nell?ambito dell?evento Pinocchio nella bottega di Truciolo del 9 e 10 agosto - sarà presente il Truccabimbi Saltapalchi, per trucchi a tema (ingresso gratuito). Info: 3920686787 ? Grosseto - Festa di San Lorenzo Celebrazioni laurenziane - ore 11 in Cattedrale Messa solenne presieduta dal vescovo Rodolfo e offerta del cero votivo al patrono San Lorenzo da parte del sindaco di Grosseto a nome di tutta la città | ore 21.15 piazza Dante concerto dell?orchestra sinfonica Città di Grosseto diretta dal maestro Lorenzo Castriota Skanderbeg. Il programma della serata: Sinfonie ed intermezzi d?opera italiana: Rossini Barbiere di Siviglia, Guglielmo Tell, Italiana in Algeri, La Gazza Ladra; G. Verdi Nabucco, La Forza del Destino; Mascagni Intermezzi Amico Fritz, Cavalleria, Sogno Ratclif G. Puccini Intermezzi Suor Angelica, Manon Lescaut | ore 22.15 consegna del Grifone d?Oro 2013 da parte della Pro Loco città di Grosseto ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo al ?Barcollo? | Pereta Musica sotto le Stelle con la Pro loco di Pereta, animazione per bambini e Briscolata in Piazza ? Marina di Grosseto - Beach tennis A cura del CT Grosseto ASD - Bagno Faro e Bagno Pineta, Lungomare Leopoldo II di Lorena ? Marina di Grosseto - Regata Regata organizzata dal Circolo Nautico Maremma, in collaborazione con la Marina di San Rocco, il CADV Amici della Vela e il CVCP Club Velico di Castiglione della Pescaia. Regata ?bastone? nello specchio acqueo prospiciente tra Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia. Info: tel. 0564 337857 www.circolonauticomaremma.com ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeolo- gico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Giochi e giocattoli nell?antichità? - Laboratorio didattico per famiglie. Come giocavano i piccoli nel mondo antico? Proviamo a ricostruire i loro giochi. h. 18, ingresso libero e gratuito ? Roccatederighi (Roccastrada) - Medioevo nel Borgo Mestieri e botteghe artigianali, rievocazioni storiche in costume, mercato medievale, musici itineranti, spettacoli di piazza, nelle taverne vengono riproposti piatti preparati secondo antiche ricette, giochi medievali (fino al 10 agosto) ? Salaiola (Arcidosso) - Festa della Luna X edizione ?Simboli della luna e del Culto?. ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - h 14.30 Parco costiero della Sterpaia presso la pineta in località ?Torre Mozza? ? SCOPRIDUNA. Animazione ambientale. Gratuita. Lunedì 11 agosto ? Albinia (Orbetello) - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale relativi al Museo della Cultura Contadina di Albinia, presso la sede del Circolo Bocciofilo AICS in via Aldi, n. 5 - ?L?erbario artistico? - Laboratorio ludico didattico per famiglie con la collaborazione della Dott.ssa Birardi Francesca - h.18, ingresso libero e gratuito. Info: 3478338967 ? Campiglia M.ma (Li) - Apritiborgo Abc Festival Tutto il paese di Campiglia diverrà un unico teatro a cielo aperto dove si esibiranno i più svariati artisti di strada, attori, musicanti, saltimbanco, giocolieri (fino al 15 agosto) ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Max De Angelis ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Teatro all?aperto Le Ferriere, Comprensorio Ex Ilva - GREy CAT JAZZ FESTIVAL - In esclusiva per il Centro Italia - DEE DEE BRIDGEWATER quintet in ?To Billie with Love: A Celebration of Lady Day? - Dee Dee Bridgewater (voce), Edsel Gomez (piano), Theo Croker (tromba), Michael Bowie (basso), Jerome Jennings (batteria) ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Piazza XXIV Maggio Serata Musicale ?Crazy Live Band? musica a 360° ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Magliano Wonderland il Cappellaio Matto. Pro Loco di Magliano ? Tatti (Massa Marittima) - ?Il vedovo allegro? Commedia di M. Burattini interpretata da La Compagnia dell?anello di Ribolla - ore 21.15. Ingresso libero. Associaz. cult. ?Con-Tatti? martedì 12 agosto ? Arcidosso - Concerto Concerto con ?Musica da Marciapiede? in piazza Indipendenza ore 21.30 ? Campiglia M.ma (Li) - Apritiborgo Abc Festival Tutto il paese di Campiglia diverrà un unico teatro a cielo aperto dove si esibiranno i più svariati artisti di strada, attori, musicanti, saltimbanco, giocolieri (fino al 15 agosto) ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Il Grey Cat presenta la Large Street Band ore 21:30 ? Castiglione della Pescaia - Visita guidata Visita guidata del centro storico di Castiglione della Pescaia a cura di Maremmagica Soc. Coop., in collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Ritrovo P.zza Garibaldi, fronte IAT h 17.00. Info: 3890031369 - 3487743201 ? Castiglione della Pescaia - ?La Maison Rouge? Rassegna di Musica Teatro e Tradizione presso il Centro Visite Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes ore 21:30 ?Mediterranea? in concerto con Lorenza Baudo -voce, Paolo Batistini - chitarra acustica. Info e prenotazioni: 3890031369 - 3487743201 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - ore 21.30 Piazza della Repubblica Selezione Regionale di Miss Italia Musica dal vivo da ?Camelot? mercoLedì 13 agosto ? Campiglia M.ma (Li) - Apritiborgo Abc Festival Tutto il paese di Campiglia diverrà un unico teatro a cielo aperto dove si esibiranno i più svariati artisti di strada, attori, musicanti, saltimbanco, giocolieri (fino al 15 agosto) ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza dei Pini - CINEMA: CAPALBIO ART CINEMA ESTATE, rassegna internazionale del lungometraggio (fino al 13 agosto) | ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 L?Ass.ne musicale Castiglione della Pescaia presenta: Canzonissima ? durante la serata si svolgerà la Presentazione degli equipaggi del Palio Marinaro dell?Assunta | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Fantomatik orchestra ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Piazza a Mare - UNA ROCK? TONDA SUL MARE - SIMONE BALDINI TOSI in ?Leggera Sinfonia? concerto con Quartetto d?Archi, DJ e pianoforte - canta e dirige Simone Baldini Tosi ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Piazza XXIV Maggio Serata Musicale ?Mirello e i Sarabanda? ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo da ?Mamma Mia? Concerto del Corpo Bandistico ?G. Verdi? di Magliano ? Montelaterone (Arcidosso) - Maxi Music Parade dall?Associazione Pro loco di Montelaterone ? Roselle (Grosseto) - Memory - Butteri della Maremma Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a capalbioart, è tempo di cinema all?aperto nella Piccola atene N ella piccola Atene torna, per il quattordicesimo anno, Capalbioart, la rassegna di cinema all?aperto che, nel mese di agosto, fa vivere piazza dei Pini, suggestiva ambientazione nel cuore del centro storico di Capalbio. L?edizione 2014, che si svolgerà dal 1° al 13 agosto, sarà interamente dedicata alle età delle inquietudini, l?adolescenza e la terza età, momenti cruciali per la vita di ogni individuo. ?Per l?edizione 2014 ? spiega la presidente di Arteacapalbio Lidia Tarantini ? si è scelto di focalizzare lo sguardo su due momenti della vita di particolare rilevanza psicologica e umana, due momenti di passaggio e di trasformazione, il primo iniziale e l?altro conclusivo. Malgrado le differenze, sono entrambi momenti in cui si elabora la perdita di qualcosa, l?infanzia nel primo caso, la giovinezza nel secondo, per accedere e accettare la trasformazione?. Momenti di passaggio, durante i quali si vivono forti emozioni, saranno quelli raccontanti dai film scelti per l?edizione 2014. ?Sia la vita adulta che la vecchiaia e la morte ? prosegue Tarantini ? rappresentano tappe decisive, inevitabili e univer- sali del ciclo vitale momenti entrambi difficili e spesso dolorosi da vivere ed elaborare. L?inquietudine, la confusione, il rifiuto, la speranza o la disperazione caratterizzano emotivamente queste fasi di passaggio e i film che sono stati scelti cercano di mettere in scena, raccontare e rappresentare proprio questi caleidoscopici vissuti?. Non mancheranno, come negli anni passati, introduzioni alle pellicole firmate da grandi nomi della cultura. ?Abbiamo scelto ? conclude Lidia Tarantini ? film che faranno riflettere, ma che riusciranno anche a divertire e a far sorridere, adatte al pubblico, di cui ormai, dopo quattordici anni di programmazione estiva, pensiamo di conoscere gusti ed esigenze?. Barbara Uloremi L?agenda ? 77 L?agenda cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Info per conferme e prenotazioni: tel. 333 9579733 gioVedì 14 agosto ? Arcidosso - Serata del Dilettante A cura dell?AVIS di ARCIDOSSO in piazza Indipendenza ore 21.15 ? Campiglia M.ma (Li) - Apritiborgo Abc Festival Tutto il paese di Campiglia diverrà un unico teatro a cielo aperto dove si esibiranno i più svariati artisti di strada, attori, musicanti, saltimbanco, giocolieri (fino al 15 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Chiesa S. Maria Goretti ore 19:00 Santa Messa dell?Assunta, a seguire Processione per le vie del centro, con uscita in mare dei pescherecci | P.zza Orto del Lilli ore 21:30 U2 Gli ultimi 2 Cabaret con Sergio Sgrilli e Paolo Migone ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Piazza Buozzi - ?RE DEL BLU? spettacolo di burattini di e con Stefano Stefani ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Chiesa SS. Annunziata - Concerto Madrigalisti di Magliano in T. | Piazza del Plebiscito - Cinema all?aperto ?Un boss in salotto? ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD Grosseto volley ? Porto Santo Stefano - Visite guidate estive Visite guidate estive dedicate in particolar modo ai bambini, presso l?Acquario Mediterraneo dell?Argentario (Lungomare dei Navigatori 44), con inizio alle 10:45. È consigliata la prenotazione. Info: tel. 0564.815933 ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. Nell?occasione si potrà assistere ad uno spettacolo pirotecnico organizzato da Terme di Saturnia Spa & Golf Resort. ? Saturnia (Manciano) - GLI ETRUSCHI DI SATURNIA 78 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 SOTTO LE STELLE Passeggiata notturna alla necropoli del Puntone. Incontro: ore 21,00 in Piazza Vittorio Veneto a Saturnia per raggiungere con i propri mezzi il sito. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.30 - Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - I giovedì di BACO: ?Itinerari di Architettura Contemporanea a Pisa?, incontro con Roberto Pasquinelli. Aperitivo con evento culturale organizzato da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it Venerdì 15 agosto ? Campiglia M.ma (Li) - Apritiborgo Abc Festival Tutto il paese di Campiglia diverrà un unico teatro a cielo aperto dove si esibiranno i più svariati artisti di strada, attori, musicanti, saltimbanco, giocolieri (fino al 15 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Spettacolo di fuoco con lanterne dei desideri | Tirli p.zza del Popolo ore 21:30 Orchestra da ballo ?Allegria Band? ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Teatro all?aperto Le Ferriere, Comprensorio Ex Ilva - GREy CAT JAZZ FESTIVAL - In esclusiva per il Centro Italia - JEAN LUC PONTy in concerto - ?Acatama experience? - Jean Luc Ponty (violino), William Lecomte (tastiere), Guy Akwa Nsangué (basso), Damien Schmitt (batteria) ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Palestra Palio dello Zendado: disfida di calcetto tra le Contrade Tolomei e Pannocchieschi ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Pereta Cocome- rata con la Pro Loco di Pereta ? Marina di Grosseto - ?6° Vele d?Agosto? Regate con Derive, Open Bic, Fly J, Catamarani nello specchio acqueo prospiciente la Scuola Vela del Circolo Nautico Maremma a Marina di Grosseto in collaborazione con il Club Velico Marina di Grosseto. Info: tel. 0564 337857, www.circolonauticomaremma.com ? Pitigliano - ?Picnic sull?erba? Costruzione girandole e aquiloni con materiale di riciclo Museo Archeologico all?aperto Alberto Manzi, ore 10,00. Info: tel. 0564 617111 ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Tutti i venerdì fino al 5 settembre l?agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un articolato spettacolo con i Butteri preceduto da una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Info: 0564 405922 www.giuncola.it ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. sabato 16 agosto ? Arcidosso - Estate Dalle ore 16.00 ?Giochi d?estate? organizzati con la collaborazione delle associazioni del territorio e a seguire ?Arcidosso si sfida?; ore 21.30 ?Concerto Itinerante della Street Band di Arcidosso? per le vie del paese ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio CAPALBIO SALUTE a cura di Isabella Mezza ?La memoria allo specchio? ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Vetulonia, p.zza Vetluna ore 21:30 Archeologia sotto le stelle. Conferenza sui temi della mostra-evento ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai i mercatini ogni giovedì ? Grosseto MERCATO SETTIMANALE DELLA CITTÀ Consueto mercato settimanale in via Ximenes e p.zza del Mercato - ore 7.30-13.30 tutti i giovedì e venerdi ? Principina a Mare (Grosseto) MERCATINO DELLE PULCI Mercatino di artigianato a cura di Confesercenti, lungo viale Tirreno dalle 9.00 alle 24.00 2-3 agosto ? Orbetello ORBETELLO ANTIQUARIA Mostra mercato del piccolo antiquariato, curiosità oggettistica varia e modernariato, per le vie del Centro storico. Info: tel. 0564 860447 2-3 / 15>17 / 23-24 agosto ? Capalbio MOSTRA MERCATO DELL?ARTIGIANATO E DELL?ANTIQUARIATO Piazza Carlo Giordano e Centro Storico 2-3 agosto ? Stribugliano (Arcidosso) MERCATINO DELL?ARTIGIANATO E DELL?ANTIQUARIATO Mercatino nell?ambito della Sagra della Ricotta 4-5-6 agosto ? Punta Ala (Castiglione della Pescaia) MERCATINO VINTAGE Loc. Porto ore 21:30 5/12/19/26 agosto ? Grosseto LO SBARAZZO D?ESTATE Mercatino del collezionismo, antiquariato, usato, opere dell?ingegno, presso la Fondazione Il Sole onlus via Uranio 40 (zona Verde Maremma). Info: tel. 380 1939415 5-6 agosto / 12-13 agosto ? Santa Fiora MERCATINI ARTIGIANALI 8>17 agosto ? Sorano MOSTRA MERCATO Artisti, antiquari, riciclatori, laboratori didattici, prodotti a km 0 e tanto altro... per le vie del centro storico dalle ore 11.00 alle ore 23.00. Info: tel. 0564633424 9-10 agosto ? Porto Ercole (Monte Argentario) FIERA ANTIQUARIA DI PORTO ERCOLE Mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo, promosso sul Lungomare Strozzi e Andrea Doria (dalla mattina alla sera). Info: 339 6234723 - 347 8709729 9-10 agosto ? Bagnoli (Arcidosso) INCONTRANDOSI SOTTO LE STELLE Mercatino dell?arte, ingegno, artigianato, antiquariato e prodotti tipici locali 9-10 agosto ? Talamone (Orbetello) LA NOTTE DI SAN LORENZO Antiquariato, collezionismo, artigianato, degustazioni a cura di MercatoTenda 9-10 agosto / 30-31 agosto ? Capalbio Scalo MOSTRA MERCATO DELL?ARTIGIANATO E DELL?ANTIQUARIATO Piazza delle Regioni 9-10 agosto / 16-17 agosto ? Albinia (Orbetello) VINTAGE, ALBINIA IERI E OGGI Antiquariato e curiosità tra ieri e oggi a cura della Pro Loco Albinia in piazzale delle Regioni. Info: 347-7919507 / 347-3638993 13>17 agosto ? Orbetello INCONTRO D?ESTATE Antiquariato, collezionismo, artigianato, degustazioni a cura di MercatoTenda presso Parco delle Crociere e Piazza Cortesini 14>17 agosto ? Arcidosso MERCATINO Mercatino dell?artigianato, antiquariato, arte, ingegno e prodotti tipici locali 16 agosto ? Santa Fiora ?FIERA SAN ROCCO? Tradizionale Fiera di San Rocco con Tradizionale ?Trippata? - Loc. Parco Pinettina 16>20 agosto ? Capalbio MOSTRA FILATELICA Mostra filatelica a cura del Circolo Crociere Atlantiche presso Palazzo Collacchioni 16>24 agosto ? Pitigliano PITIGLIANO ANTIQUARIATO, ARTE, ARTIGIANATO Mostra Mercato Locali degli Ex Granai di Palazzo Orsini. Info: 0564 617111 17-18 agosto ? Marina di Grosseto MAREMMA ANTIQUARIA Mercatino di Artigianato ed antiquariato a cura di Confesercenti in via XXIV Maggio e via Cadorna, dalle 9.00 alle 24.00. Info: tel. 0564.43881 23-24 agosto ? Follonica MERCATINO Mercatino di artigianato, antiquariato organizzato da Artingegno - Arti e Mestieri in Viale Italia. Orario 7/24. Info: 339 6234723 - 347 8709729 23-24 agosto ? Macchie (Arcidosso) MERCATINO Mercatino dell?arte, ingegno, antiquariato, artigianato e prodotti tipici locali nell?ambito della Sagra della Patata 28 agosto ? Castiglione della Pescaia MERCATINO Mercatino dell?Artigianato e delle Opere del proprio ingegno lungomare di Via Roma promosso dall?Ass. Pro Loco Castiglione della Pescaia in occasione della Notte Bianca 30-31 agosto ? Porto Santo Stefano ?MERCATINO SUL MARE? Mercatino di antiquariato, artigianato e collezionismo, su Piazzale dei Rioni e sul Lungomare dei Navigatori (dalla mattina alla sera). Info: tel. 339 6234723 - 347 8709729 30-31 agosto ? Arcidosso MERCATINO Mercatino dell?arte, ingegno, artigianato, antiquariato e prodotti tipici locali L?agenda ? 79 L?agenda L?agenda terme di saturnia, la magia di un bagno al chiaro di luna ?Terme di Saturnia sotto le stelle?: è la proposta per l?estate di Terme di Saturnia Spa & Golf Resort che ogni venerdì e sabato, dal 1° al 30 agosto, offre l?opportunità di immergersi nelle acque termali al chiaro di luna. ? Terme di Saturnia sotto le stelle?: è l?iniziativa che Terme di Saturnia Spa & Golf Resort ripropone anche per l?estate 2014 per offrire l?opportunità di lasciarsi andare alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna. Ogni venerdì e sabato, dal 1° al 30 agosto, il pluripremiato resort, nel cuore della Maremma toscana, apre le sue piscine termali dalle ore 22 alle ore 1. Un?occasione unica per sperimentare le atmosfere delle piscine termali di Saturnia, con sottofondo di musica live e un drink offerto dallo Spa Cafè del resort, e regalarsi una pausa rigenerante. A disposizione: ampia piscina centrale, vasca ottagonale, vasche idromassaggio, percorsi vascolari di acqua calda e fredda e cascate ad effetto tonificante, con un?acqua dalle straordinarie proprietà che da 3000 anni sgorga ininterrottamente ? dopo un lungo viaggio sotterraneo attraverso le micro fessure della roccia ? nella Sorgente termale al centro del resort a un ritmo di circa 500 litri al secondo ed alla temperatura costante di 37°C. Un?apertura straordinaria è poi prevista per giovedì 14 agosto quando si potrà assistere ad un nuovo spettacolo pirotecnico organizzato da Terme di 80 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Saturnia Spa & Golf Resort. Questi i costi: Biglietto Intero ? 20,00, Biglietto ridotto ? 8,00 (bambini dai 2 ai 6 anni). Disponibili inoltre biglietti convenzionati con le strutture ricettive del territorio. Terme di Saturnia SPA & Golf Resort, parte dei circuiti Leading Hotels of the World, Leading Spas of the World, Leading Golf,Virtuoso e International Star Diamond Award, è uno dei più prestigiosi e noti wellness Resort del mondo, dove ogni dettaglio è teso ad interpretare le terme come luogo di piacere, di incontri e di vita sociale, oltreché di salute e benessere fisico, in coerenza con la filosofia degli antichi romani, ideatori dell?acronimo SPA (Salus Per Aquam). Situato ai piedi dell?omonimo borgo medievale, nel cuore della Maremma Toscana, in provincia di Grosseto, con un quartetto di eccellenze formato da Hotel, Piscine termali, Spa, campo da golf a 18 buche, il complesso di Terme di Saturnia si sviluppa intorno alla preziosa fonte termale di Saturnia, ricca di sostanze uniche e benefiche. Info: tel. 0564 600111, sito inetrnet www.termedisaturnia.it, mail info@termedisaturnia.it (F.Z.) vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep alle ore 12.00 al Piazzale Maristella subito dopo la conferenza stampa per la Giornata delle Vele di Legambiente ? Gavorrano - Un Salto a Gavorrano Cartellone estivo di eventi promosso dal Comune in collaborazione con gli enti e le associazioni del territorio - ore 21.00 Piazza XXIV Maggio Serata Musicale ?Miss 3 Hammond? ? Grosseto - Serate danzanti sotto le stelle Serate danzanti presso la Polisportiva di via Mercurio tutti i sabati fino al 13 settembre. Orario: dalle 20.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Giardino sul Torrione ore 21.00 Presentazione del libro: ?Scazzi. Storie di un figlio travolgente e di un padre travolto? di Michele Neri e Nicola Neri Tombola in Piazza della Repubblica e ?Birrabilandia? con la Pro Loco di Magliano ? Marina di Grosseto - ?6° Vele d?Agosto? Regate con Derive, Open Bic, Fly J, Catamarani nello specchio acqueo prospiciente la Scuola Vela del Circolo Nautico Maremma a Marina di Grosseto in collaborazione con il Club Velico Marina di Grosseto. Info: tel. 0564 337857, www.circolonauticomaremma.com ? Massa Marittima - Teatro in Massa Rassegna teatrale organizzata dall?associazione PTP Cose di Spettacolo presso il Cassero Senese in Piazza Matteotti ore 21.30 MAX PAIELLA ?STASERA PAIELLA PER TUTTI, OFFRO IO!?. Info: www.ptpeventi.it - rivendita biglietti: www.boxofficetoscana.it ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Nella bottega del ceramista? - Laboratorio didattico per famiglie - Riproduzione di vasellame utilizzando la tecnica del colombino. h. 18, ingresso libero e gratuito ? Orbetello - Teatro nel Bicchiere Petit festival itinerante di teatro, vino e performance. Programma: dalle 19, in piazza Duomo performance di danza e teatro; alle 22.15 piazza Eroe dei due mondi Simurgh ? Roselle (Grosseto) - Memory - Butteri della Maremma Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Info per conferme e prenotazioni: tel. 333 9579733 ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. domenica 17 agosto ? Arcidosso - Cinema all?aperto Ex Gardenia in collaborazione con ARTQ ore 21.30 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Palio marinaro dell?Assunta ore 19:00 di fronte alla spiaggia di levante; ore 21:30 Castle?s Drummer?s ? Street Band; ore 23:00 Spettacolo Pirotecnico | Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Eugene (olandese) | Buriano ? Parcheggio delle scuole ore 21:30 Cinema ?Jack Reacher? ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep, alle ore 19.30 presso la banchina del molo di Ponente (faro rosso) in occasione del Palio Remiero maschile. ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Giardino del Casello Idraulico, Via Roma - GREy CAT JAZZ FESTIVAL - DANIELE NANNINI in concerto - ?Ideofunk? Nuova produzione - Alessio Buccella tastiere, Daniele Nannini basso, Cesare Manetti batteria ? Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Stagione concertistica 2014 Rassegna concertistica promossa dall?Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese Francesco Di Mauro direttore - Maria Gloria Ferrari pianoforte - C.F.Semini Policromie per Archi, F.Liszt La Maledizione per pianoforte e archi, W. A. Mozart Ouverture Nozze di Figaro, W. A. Mozart Sinfonia 35 Haffner. Info: tel. 0564 491805 - www.orchestragrosseto.it ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo alla ?Cantina di Cecco? ?Birrabilandia? con la Pro Loco di Magliano ? Orbetello - Teatro nel Bicchiere Petit festival itinerante di teatro, vino e performance. Programma: alle 22.15, in piazza Duomo: Freedom, istruzioni per l?uso con Gherardo Colombo e Tommaso Zanello, alle 23.30 Maremma Strega Pizzica Band ? Pitigliano - ?Racconti raccontati...? Teatro popolare da Racconti Raccontati di Luciana Bellini a cura del Teatro Studio, regia Mario Fraschetti, interpreti Francesco Melani, Luca Pierini, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi (ingresso gratuito) nell?ambito dell?evento Passato prossimo, organizzato da Comune, ore 21.00. Info: 3920686787 Lunedì 18 agosto ? Albinia (Orbetello) - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale relativi al Museo della Cultura Contadina di Albinia, presso la sede del Circolo Bocciofilo AICS in via Aldi, n. 5 - ?Dal fiume al mare: l?ambiente di transizione? - Laboratorio didattico per famiglia con la collaborazione della Dott.ssa Birardi Francesca - h.18, ingresso libero e gratuito. Info: 3478338967 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 Concerto del gruppo The Uncertain durante la serata si svolgeranno le Premiazioni del Palio Marinaro dell?Assunta ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Piazza a Mare - UNA ROCK? TONDA SUL MARE - APOCRIFA ORCHESTRA in concerto ?Tributo creativo a Fabrizio De André? ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - ore 19.00 Giardino sul Torrione Asta della POESIA | Montiano Piazza del Plebiscito - Concerto delle ?Donne di Magliano? ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Orchestra Sinfonica Città di Grosseto - Dir. Francesco Di Mauro - fagotto Antonino Cicero - Santuario S. Giorgio ? Montorgiali. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com martedì 19 agosto ? Arcidosso - Concerto Concerto con ?Inverso Acustico? Fonti del Poggiolo, ore 21.30 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Live Music (Tito Blus) ? Castiglione della Pescaia - ?La Maison Rouge? Rassegna di Musica Teatro e Tradizione presso il Centro Visite Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes ore 21:30 - ?La Maison Classica? a cura del M° Fabio Montomoli: Recital per clavicembalo e soprano con M° Silvia Martinelli - voce soprano, M Andrea Trovato ? clavicembalo. Info e prenotazioni: 3890031369 - 3487743201 ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Vie del Centro e Lungomare Italia - UNA ROCK? TONDA SUL MARE - FANTOMATIK ORCHESTRA marching band, ?la musica e l?energia della strada? ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo da ?Camelot? Musica dal vivo da ?Mamma Mia? ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - ore 21.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - Architettura sotto le Stelle ?Giovanni Michelucci. Elementi di Vita e di Città? di Cristiano Coppi. Rassegna cinematografica organizzata da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it mercoLedì 20 agosto ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio, Piazza Magenta - CAPALBIO IN JAZZ - ?Jimmy Villotti Quartet? - Jimmy Villotti (chitarra), Nico Menci (piano), Mirco Scarcia ( contrabbasso), Andrea Roventini (batteria) ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Sala Tirreno, Via Bicocchi 53/a - MUSICA CENTRALE - ?PianoRecital? ? MAURIZIO MORETTI, pianoforte. Musiche di Mozart, Schumann, Liszt, Chopin, Debussy, Bartok ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Serata di Beneficenza per Save the Children ? Roselle (Grosseto) - Memory - Butteri della Maremma Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Info per conferme e prenotazioni: tel. 333 9579733 gioVedì 21 agosto ? Arcidosso - Cinema all?aperto in collaborazione con ARTQ Ex Gardenia ore 21.30 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Live music (Ross in duo) ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo alla ?Bottega di Bacco? ? Pitigliano - VII Festa della Contea Rievocazione storica (fino al 2 agosto) ? Porto Santo Stefano - Visite guidate estive Visite guidate estive dedicate in particolar modo ai bambini, presso l?Acquario Mediterraneo dell?Argentario (Lungomare dei Navigatori 44), con inizio alle 10:45. È consigliata la prenotazione. Info: tel. 0564.815933 ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Orchestra Milano Classica - Dir. Michele Fedrigotti Teatro Castagnoli - Scansano ore 21,15. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com ? Sorano - ?Racconti raccontati...? Teatro popolare, da Racconti Raccontati di Luciana Bellini, a cura del Teatro Studio regia Mario Fraschetti, interpreti ?i corsari e la maremma? mostra al cassero ? I corsari e la Maremma. Storia e leggende delle invasioni barbaresche? sono sbarcati sulle mura medicee dove faranno bella mostra di sé fino al 31 agosto. L?esposizione, inaugurata ad inizio luglio, è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19. ?La leggenda narra che una bellissima giovinetta, di età intorno ai sedici anni e dai capelli rosso fuoco, si trovava con la sua famiglia alla torre del Collecchio, posta sulle pendici collinari della costa maremmana in vista del mare aperto. La giovinetta era Margherita, la figlia di Nanni Marsili nobile di Siena, signore e proprietario della tenuta e dell?antica torre del Collecchio sulle colline litoranee dell?Uccellina inserita con altre più recenti nella catena di torri costiere, fondamentali per segnalare in tempo alle martoriate popolazioni rivierasche l?arrivo dal mare dei temibili pirati. Ma quella volta il sistema non funzionò: i pirati arrivarono di notte, all?improvviso, assalirono in forze la torre, la conquistarono, rubarono quanto poterono e uccisero tutti gli occupanti, sterminando la famiglia della giovane Marghe- rita, che fu risparmiata per la sua straordinaria avvenenza e portata via in schiavitù?. (Da ?I Corsari e la Maremma. Storie e leggende delle incursioni barbaresche?, a cura di Massimo De Benetti e Piergiorgio Zotti, disegni di Massimiliano Longo, Comune di Grosseto, Effigi, 2010) ?Si tratta di un altro importante evento culturale che da un lato valorizza le radici, la storia, la produzione letteraria e artistica locale ? spiegano il sindaco Emilio Bonifazi e l?assessore Giovanna Stellini ?, dall?altro contribuisce a potenziare l?offerta di eventi da proporre ai visitatori di Grosseto e ai residenti. Le mura, in particolare con le Casette cinquecentesche e il Cassero, rappresentano un palcoscenico naturale per iniziative come questa. Un luogo privilegiato di cultura e di ritrovo. L?obiettivo, attraverso il percorso intrapreso da tempo dall?amministrazione, è infatti quello di potenziarne la sua vocazione di centro di aggregazione, favorendone così il ritorno a luogo di passeggiate, di scambio di idee, di occasioni di divertimento e di intrattenimento, per adulti e bambini, giovani, anziani e nuclei familiari?. Questo il percorso della mostra: Pia- no terra. Nell?oceano dei racconti, La pirateria e l?avventura, Pirati e corsari, Saraceni,Turchi e pirati barbareschi, L?assalto all?Isola del Giglio del 1799, L?agguato, I fratelli Barbarossa, La bella Marsilia, Zanera e la geografia immaginaria. Primo piano. Bartolomeo Peretti da Talamone (1504-1544), Le torri di avvistamento, Il tesoro di Montecristo, Il gallo di Tirli, La fine, Cronologia Le navi, L?artiglieria navale, Le armi a bordo delle navi. La mostra è promossa e organizzata dal Comune di Grosseto con il contributo della Provincia di Grosseto. L?agenda ? 81 L?agenda Francesco Melani, Luca Pierini, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi (ingresso a pagamento) presso l?Agriturismo Sant?Egle, ore 21.00. Info: 3920686787 ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - I giovedì di BACO: ?Archeologia, paesaggio, architettura e arte contemporanea ? parte 3?, ospite Luigi Prestinenza Puglisi - Aperitivo con evento culturale organizzato da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it Venerdì 22 agosto ? Arcidosso ? ?Né Arte Né Parte? Spettacolo della compagnia teatrale ?Né Arte Né Parte? in occasione del ventennale della compagnia Piazza Cavallotti ore 21.15 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala Loc. Porto ore 21:30 Laboratorio di Circo (for Kids) ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Teatro all?aperto Le Ferriere, Comprensorio Ex Ilva - GREy CAT JAZZ FESTIVAL - Sonata di Mare ? progetto finanziato con il Fondo Europeo per lo sviluppo regionale - PAOLO FRESU e ensamble vocale ?A FILETTA? in ?Mistico Mediterraneo ? Sonata di Mare? - Paolo Fresu (tromba), Daniele Di Bonaventura (fisarmonica), Coro A Filetta: JeanClaude Acquaviva, Jean Sicurani, Paul Giansily, Maxime Vuillamier, Jean-Luc Geronimi, Ceccè Acquaviva ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 ? Magliano in Toscana ? Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla valorizzazione del Morellino di Scansano - ore 9,30 degustazione dei Morellino di Scansano annata 2012; ore 20,40 premiazione dei Migliori Morellino di Scansano annata 2012 in Piazza della Repubblica; ore 21,00 apertura stand degustazione Morellino di Scansano nelle due piazze (Repubblica e Libertà); dalle 20,00 degustazioni enogastronomiche nel centro enoturistico a cura della Strada del Vino e dei sapori Colli di Maremma (olio, formaggi, salumi, carne); dalle ore 20,00 degustazioni di prodotti locali al giardino sul Torrione e? musica con ?Dino Mancino? ? Manciano - ALLA SCOPERTA DEL MEDIOEVO Trekking da Manciano a Montemerano. Incontro: ore 10,00 a Manciano in Piazza Magenta. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Massa Marittima - Teatro in Massa Rassegna teatrale organizzata dall?associazione PTP Cose di Spettacolo presso il Cassero Senese in Piazza Matteotti - ore 21.30 PAOLO MIGONE ?REXITAL?. Info: www.ptpeventi.it - rivendita biglietti: www.boxofficetoscana.it ? Montemerano (Manciano) - La ?Due Giorni? della Ceramica - Ceramica d?arte in Maremma Mostra-vendita a cura dell?Accademia del libro di Montemerano nella Sala del Teatro e in Via Italia. Nel corso delle due serate si terranno concerti in Piazza del Castello ? Pitigliano - VII Festa della Contea Rievocazione storica (fino al 2 agosto) ? Porto Santo Stefano - Trofeo Gianni Poma Regata riservata alle derive della classe 420 organizzata dallo yacht Club Santo Stefano (fino al 24 agosto). Info: www.ycss.it ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Tutti i venerdì fino al 5 settembre l?agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un articolato spettacolo con i Butteri preceduto da una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Info: 0564 405922 www.giuncola.it ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.30 Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - Premio Internazionale Baco Baratti-Vittorio Giorgini. Cerimonia di consegna organizzato da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. 82 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.00 - Museo archeologico del Territorio di Populonia ?Gli Etruschi, il mare e la letteratura? - Conferenza a cura del prof. Giuseppe Della Fina. Gratuito. INFO: 0565226445, www.parchivaldicornia.it sabato 23 agosto ? Arcidosso - ?Corri nella Maremma? Trofeo di podismo (Marcia del Capercio) promosso dalla Provincia di Grosseto con la collaborazione di Uisp e della Fondazione italiana atletica leggera, per valorizzare le principali manifestazioni podistiche presenti sul territorio provinciale e contribuire alla promozione delle località che le ospitano. Info: www.corrinellamaremma.it ? Campiglia M.ma (Li) - Filarmonica Pietro Mascagni in concerto Alle ore 21:30 ? Capalbio - Estate a Capalbio 2014 Cartellone di appuntamenti a cura del Comune di Capalbio. Programma: Capalbio CAPALBIO SALUTE a cura di Isabella Mezza - ?Concerto notturno per orecchi, naso e gola? ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: P.zza Orto del Lilli ore 21:30 PANARIELLO (spettacolo a pagamento) | Vetulonia, nel pomeriggio Torneo di Palla He ? Grosseto - Serate danzanti sotto le stelle Serate danzanti presso la Polisportiva di via Mercurio tutti i sabati fino al 13 settembre. Orario: dalle 20.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Magliano in Toscana ? Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla valorizzazione del Morellino di Scansano - ore 21,00 riapertura degli stand di degustazione Morellino; dalle ore 18,30 alle ore 24,00 ?Mercato dei produttori? in via XXIV Maggio; dalle 20,00 degustazioni enogastronomiche nel centro enoturistico a cura della Strada del Vino e dei sapori Colli di Maremma (olio, formaggi, salumi, carne); dalle ore 20,00 degustazioni di prodotti locali al giardino sul Torrione accompagnata dalla musica di James King Johnson ? Montelaterone (Arcidosso) - ?Pizzata Estiva? organizzata dal Coro dei Pennati Pe? Canta ? Montemerano (Manciano) - La ?Due Giorni? della Ceramica - Ceramica d?arte in Maremma Mostra-vendita a cura dell?Accademia del libro di Montemerano nella Sala del Teatro e in Via Italia. Nel corso delle due serate si terranno concerti in Piazza del Castello ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Scopriamo le Meraviglie del Museo Archeologico? - Visita guidata alle Collezioni del Museo Archeologico ?Polveriera Guzman? - h.18.30, ingresso libero e gratuito ? Pitigliano - VII Festa della Contea Rievocazione storica (fino al 2 agosto) ? Porto Santo Stefano - Trofeo Gianni Poma Regata riservata alle derive della classe 420 organizzata dallo yacht Club Santo Stefano (fino al 24 agosto). Info: www.ycss.it ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Accademia Chigiana - Allievi dei corsi di: viola - Bruno Giuranna, violoncello - David Geringas - Teatro Castagnoli - Scansano ore 21,15. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, sito web www.morellinoclassicafestival.com ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - Museo archeologico del Territorio di Populonia - ?LE DONNE DEL MEDITERRANEO? - Inaugurazione mostra di arte a cura di Pino Bertelli. La mostra sarà visitabile fino al 7 settembre. Organizzata da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it domenica 24 agosto ? Arcidosso ? Concerto Concerto della Corale G. Verdi di Arcidosso Piazza Caval- lotti ore 21.15 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Punta Ala 21:30 loc. Porto Castle?s Drummer?s - Street Band | 23:00 Spettacolo Pirotecnico | Vetulonia, nel pomeriggio Torneo di Palla He | Tirli via del poggiolo (ex scuole) ore 21:00 Cinema ?C?era una volta un?estate? ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep alle ore 20.30 al Piazzale Maristella in occasione della rassegna di presentazione libri. ? Magliano in Toscana ? Vinellando Manifestazione enogastronomica dedicata alla valorizzazione del Morellino di Scansano - dalle ore 18,30 alle ore 24,00 ?Mercato dei produttori? in via XXIV Maggio; ore 18,30 apertura stand mercato prodotti artigianali in P.zza della Libertà; ore 21,00, Piazza della Repubblica: Vinellando? in bianco, degustazione dei vini bianchi locali; dalle 20,00 degustazioni enogastronomiche nel centro enoturistico a cura della Strada del Vino e dei sapori Colli di Maremma (olio, formaggi, salumi, carne) con la musica di James King Johnson; dalle ore 20,00 degustazioni in musica di prodotti locali al giardino sul Torrione ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Alla scoperta dell?area archeologica di Cosa? - Visita guidata all?Antiquarium e all?area archeologica della città di Cosa - h. 17.30, ingresso libero e gratuito. Ritrovo dei partecipanti presso l?ingresso dell?area archeologica in località Ansedonia. ? Porto Santo Stefano - Trofeo Gianni Poma Regata riservata alle derive della classe 420 organizzata dallo yacht Club Santo Stefano (fino al 24 agosto). Info: www.ycss.it Lunedì 25 agosto ? Albinia (Orbetello) - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale relativi al Museo della Cultura Contadina di Albinia, presso la sede del Circolo Bocciofilo AICS in via Aldi, n. 5 - ?Sulle onde del mare?? Laboratorio ludico didattico per famiglie - h.18 ingresso libero e gratuito. Info: 3478338967 martedì 26 agosto ? Arcidosso ? Concerto Concerto con ?Flintstones? Porta dell?Orologio ore 21.30 ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Piazza Sivieri - CONCERTO DELLA FILARMONICA DI FOLLONICA GIACOMO PUCCINI diretta dal M° Giancarlo Gorelli ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD Grosseto volley ? Castiglione della Pescaia - Visita guidata Visita guidata del centro storico di Castiglione della Pescaia a cura di Maremmagica Soc. Coop., in collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia. Ritrovo P.zza Garibaldi, fronte IAT h 17.00. Info: 3890031369 - 3487743201 ? Castiglione della Pescaia - ?La Maison Rouge? Rassegna di Musica Teatro e Tradizione presso il Centro Visite Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes ore 21:30 ?De? Soda Sisters? in concerto con Sara Zilli - voce, mandolino, kazoo, Benedetta Pallesi - voce, chitarra acustica, kazoo, Veronica Bigontina - voce, tamburello, cucchiai, grattugia, nacchere. Info e prenotazioni: 3890031369 3487743201 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal Vivo da ?Camelot? | Pereta Musica in Piazza con ?Lisa Band? mercoLedì 27 agosto ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD Grosseto volley ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Piazza a Mare - UNA ROCK... TONDA SUL MARE - In esclusiva per la Toscana - MAMBì in concerto ?Sabor de Cuba? - Carlos Miguel Hernandez, voce solista, Eduardo Gomez chitarra, Luis Orlando Manresa basso elettrico e canto, Joel Hierrezuelo percussioni, canto e direzione, Juan Conrado Ferrin percussioni e canto e Line Kruse violino. ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Scriba per un giorno? - Laboratorio per famiglie - Impariamo a scrivere come nell?antico Egitto. h. 18, ingresso libero e gra- Le mostre IN CORSO ? Capalbio GALLERIA ?IL FRANTOIO? orario 18.00 / 23.30 ? Capalbio MOSTRE AL CASTELLO Palazzo Collacchioni. Orario: 10/13.00 17.00/23.00 > fino a domenica 10 agosto ? Orbetello ?SOSPESI FRA TERRA, CIELO E MARE? Mostra evento dei vincitori del Premio Primal Energy 2013 presso la Guzman di Orbetello > fino a domenica 10 agosto ? Massa Marittima PRIMA CHE LA MEMORIA SCOLORI Mostra fotografica di Giovanni Rossetti nell?ambito del Toscana Foto Fetival 2014 presso il Convento delle Clarisse in Piazza XXIV Maggio. Orario 10/13 - 17/20 - 21/23. Ingresso libero. Info: +39 347 3494326, www.toscanafotofestival.com > fino a giovedì 14 agosto ? Orbetello 34^ MOSTRA FILATELICA - MARI E CIELI DI BALBO Mostra Storico-Filatelica-Documentaria-Fotografica organizzata dal Circolo Filatelico presso la Sala Espositiva in piazza della Repubblica. Orari: 10-12 / 16-23 TUFO? Centro storico, Sinagoga e Fortezza Orsini > fino a lunedì 15 settembre ? Grosseto ?I ROMANI DI ALBERESE? Museo Archeologico e d?Arte Sacra della Maremma > fino a lunedì 15 settembre ? Grosseto ?MALARIA ED ALTRI MALANNI. CENNI DI STORIA DELLA SANITÀ IN MAREMMA? Archivio di Stato > fino a domenica 28 settembre ? Sorano ?FIABE MEDIANICHE? Mastio della Fortezza Orsini > fino a sabato 23 agosto ? Marina di Grosseto ?ACQUA GOLEM E ALTRI MOSTRI? Sala Circoscrizionale, via Piave. > fino a lunedì 3 novembre ? Sovana (Sorano) ?LA COLLEZIONE RICCI BUSATTI E LA NECROPOLI ETRUSCA NELLA VALLE DELLA CALESINA? Palazzo Pretorio >fino a domenica 31 agosto ? Grosseto ?I CORSARI E LA MAREMMA. STORIA E LEGGENDE DELLE INVASIONI BARBARICHE? Cassero della Fortezza Medicea > fino al 15 gennaio 2015 ? Vetulonia (Castiglione della Pescaia) ?CIRCOLI DI PIETRA? Mostra archeologica presso il Museo civico archeologico ?Isidoro Falchi?. Info: tel. 0564 948058 > fino a sabato 30 agosto ? Arcidosso ALTERAZIONI Castello Aldobrandesco INIZIANO > fino a domenica 7 settembre ? Piombino (Li) ?I SEGNI DI ELISA? Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali > fino a lunedì 15 settembre ? Castiglione della Pescaia ?TERRA E MARE? Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes > fino a lunedì 15 settembre ? Sorano ?SEGNI E SOGNI NELLE TERRE DEL 1>31 agosto ? Monterotondo Marittimo ?I CRISTI NERI DI MAIDUGURI? Saletta Via P Gori. . 2>16 agosto ? Magliano in Toscana HUILES Palazzo Margherita 2 agosto>5 ottobre ? Follonica ?IDENTITÀ: LE INQUIETUDINI DEL TERZO MILLENNIO? Mostra delle opere di Christian Balzano a cura di Maurizio Vanni presso la Pinacoteca Civica. Info: 0566.42412 5>17 agosto ? Follonica IL GREY CAT FESTIVAL ?SIRENE?.. LIEVE VOCE? Salone del Casello Idraulico 8>21 agosto ? Porto Santo Stefano ALLA RICERCA DELL?ISOLA SCOMPARSA DELL?ARGENTARIO Galleria Artemare in corso Umberto 75-77 9>23 agosto ? Pitigliano ?IL ROSA IN QUOTA... TRA DONNE E REALTÀ? Museo Civico Archeologico Civiltà Etrusca 18>24 AGOSTO ? Magliano in Toscana ARCHITETTURE di Roberto Cognoli Palazzo Margherita in piazza del Popolo 22-23 agosto ? Montemerano (Manciano) LA ?DUE GIORNI? DELLA CERAMICA CERAMICA D?ARTE IN MAREMMA Sala del Teatro e in Via Italia 22>24 agosto ? Arcidosso ?20 ANNI CON LA COMPAGNIA TEATRALE NE? ARTE NE? PARTE? Teatro degli Unanimi 23>30 agosto ? Porto Ercole HERCOLETTO - AMIAMO PORTO ERCOLE Mostra fotografico sul tema ?Porto Ercole e le sue bellezze... tra passato e presente? promossa dal Circolo Storico Culturale Hercoletto presso il Forte Stella 23 agosto>7 settembre ? Piombino (Li) ?LE DONNE DEL MEDITERRANEO? Museo archeologico del Territorio di Populonia. 31 agosto>14 settembre ? Pitigliano ?POESIE FATTE DI SGUARDI? Museo Civico Archeologico Civiltà Etrusca L?agenda ? 83 L?agenda capalbio Libri, il piacere di leggere in piazza magenta tuito ? Roselle (Grosseto) - Memory - Butteri della Maremma Eccezionale esibizione dei Butteri, gli ultimi mandriani a cavallo in Europa, che danno un saggio del loro lavoro quotidiano, presso la Fattoria il Marruchetone sulla strada dello Sbirro a Roselle (Grosseto) (ore 17). Info per conferme e prenotazioni: tel. 333 9579733 gioVedì 28 agosto Si terrà dal 2 all?8 agosto a Capalbio l'ottava edizione del Festival sul piacere di leggere. Otto i libri che verranno presentati tutte le sere dalle ore 19, con diversi ospiti che daranno vita a dibattiti, interviste e... molto altro ancora... T utto pronto per Capalbio Libri 2014: anche quest?anno il festival sul piacere di leggere si conferma appuntamento fisso di piazza Magenta a Capalbio, dal 2 all?8 agosto. La kermesse letteraria ideata e diretta da Andrea Zagami, giunta all?ottava edizione, ospiterà come sempre giornalisti, scrittori e politici che animeranno il dibattito attorno ai libri. Forte legame con il territorio, atmosfera rilassata, un borgo tra i più belli della Maremma per parlare di cultura e di attualità senza dimenticare la narrativa o tematiche più intime e leggere: questa la formula consolidata negli anni di Capalbio Libri. Otto i libri che saranno presentati tutte le sere dalle ore 19, con diversi ospiti che daranno vita a dibattiti, interviste e... forse qualche ?fuori programma,? come spesso accade in una piazza attenta e partecipe come quella di Capalbio. Capalbio Libri inaugurerà, il 2 agosto, l?edizione 2014 con Enrico Rossi e il suo ?Viaggio in Toscana? edito da Donzelli, intervistato dal direttore de La Nazione, Marcello Mancini. L?attore Giulio Scarpati, intervistato da Andrea Purgatori, presenterà il 3 agosto ?Ti ricordi la casa rossa? Lettera a mia madre? (Mondadori). Il filo rosso dell?attualità passa anche dal ruolo delle donne. In questi anni di escort, di terribili femminicidi, di quote rosa e olgettine, il corrosivo pamphlet della giovane Annalisa Chirico dal titolo ?Siamo tutti puttane? edito da Marsilio animerà il dibattito in piazza Magenta il 84 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 4 agosto con Myrta Merlino, Maria Teresa Meli e Tommaso Cerno. L?euro è una moneta unica ma non unita ed è più che mai protagonista di dibattito tra i neo parlamentari eletti a Bruxelles. Roberto Sommella, giornalista economico di lungo corso, ne traccerà un ritratto con ?L?euro è di tutti?, prefazione di Matteo Renzi, edito da Fioriti (5 agosto). Il 6 agosto sarà la volta di Alfonso Celotto e il suo ?Il dott. Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale? (Mondadori). Poi, ancora, Michele e Nicola Neri in ?Scazzi? edito da Mondadori (7 agosto) raccontano quel vortice di emozioniincomprensioni-dinamiche che accadono a un padre e un figlio durante l?adolescenza di quest?ultimo. Dopo il successo de ?L?uomo che sussurra ai potenti?, Bisignani tornerà (l?8 agosto) a Capalbio Libri con un thriller inaspettato: ?Il direttore?, edito da Chiarelettere. Nella stessa serata Vittorio Feltri presenterà ?Buoni e cattivi? edito da Marsilio, ovvero cinquant?anni di ritratti al vetriolo visti con la lente del cronista di razza, compilati insieme a Stefano Lorenzetto. La serata speciale Feltri-Bisignani sarà condotta da Denise Pardo de L?Espresso che non farà sconti a nessuno. Madrina della manifestazione l?autrice, attrice e drammaturga Marta Mondelli ? italiana di nascita ma newyorkese d?adozione ? affiancata da Massimo Nunzi, compositore, trombettista e direttore d?orchestra che darà il suo contributo nella direzione artistica della parte musicale. Info: www.capalbiolibri.it ? Arcidosso ? Spettacolo Spettacolo di Ballo ?Odissea By Night? Corso Toscana ore 21.00 ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Notte Bianca ore 22:00 P.zza orto del Lilli Una serata con RDS ? Cinigiano - Amiata Piano Festival Rassegna di musica da camera quest?anno alla decima edizione, fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, di scena in Toscana, nel magnifico scenario naturale della Maremma grossetana. Programma: DIONISUS - Cantina di Collemassari, Poggi del Sasso - I FIATI DELL?ORCHESTRA DELL?OPERA DE ROUEN direttore LUCIANO ACOCELLA con la partecipazione di MAURIZIO BAGLINI. Mozart: Gran Partita e Quintetto K 452. Inizio concerto alle ore 19.00. Segue degustazione enogastronomica a cura di Tenuta Montecucco e Cantina Castello ColleMassari. Info: tel. +39 339 4420336, www.amiatapianofestival.com ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD Grosseto volley ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - dalle ore 18.30 - Parco archeologico di Baratti e Populonia ? installazione Turuscia - I giovedì di BACO: ?VOCI DI ARCHITETTURA?, a cura di Teatro dell?Aglio - Aperitivo con evento culturale organizzato da B.A.CO in collaborazione con Parchi Val di Cornia SpA. INFO: www.archiviovittoriogiorgini.it Venerdì 29 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata Festeggiamenti civili e religiosi in onore della Madonna Incoronata (fino al 31 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Vetulonia p.zza Vetluna ore 21:00 Cinema ?Il grande Gatsby? ? Cinigiano - Amiata Piano Festival Rassegna di musica da camera quest?anno alla decima edizione, fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, di scena in Toscana, nel magnifico scenario naturale della Maremma grossetana. Programma: DIONISUS - Cantina di Collemassari, Poggi del Sasso - I FIATI DELL?ORCHESTRA DELL?OPERA DE ROUEN direttore LUCIANO ACOCELLA con la partecipazione di SILVIA CHIESA. R. Strauss (Sérénade op.7), Caplet (Suite Persane), Dvorák (Sérénade), Cassadó (Suite). Inizio concerto alle ore 19.00. Segue degustazione enogastronomica a cura di Tenuta Montecucco e Cantina Castello ColleMassari. Info: tel. +39 339 4420336, www.amiatapianofestival.com ? Follonica - Parco Centrale 2014 Rassegna di musica, teatro, arti visive e incontri - ore 21.30 Teatro all?aperto Le Ferriere, Comprensorio Ilva - LA NUOVA PRODUZIONE TEATRALE DEL LABORATORIO DELLO SPETTACOLO - IL LABORATORIO DELLO SPETTACOLO - Associazione Culturale Follonica presenta PRIMA PAGINA una commedia brillante di Ben Hecht e Charles MacArthur, con Gianluca Orlandini, Diego Nencioni, Diria Ceccarelli. Adattamento e regia di Massimo Masini ? Grosseto - Corse al Galoppo in Notturna Convegno di corse al galoppo in notturna, presso l?Ippodromo del Casalone (Via Aurelia antica). Info: tel. 0564/24214 ? Grosseto - Orchestra Sinfonica Città di Grosseto Stagione concertistica 2014 Rassegna concertistica promossa dall?Associazione Musicale Orchestra Città di Grosseto. Programma: ore 21,15 Cassero Senese - Nurham Arman direttore - Claudio Mansutti clarinetto - Bartok Danze popolari rumene, Finzi Concerto per clarinetto e archi, Arutunian Sinfonietta, Respighi Suite n. 3 in stile antico. Info: tel. 0564 491805 - www.orchestragrosseto.it ? Manciano - L?EREMO DI POGGIO CONTE Escursione all?insegna della spiritualità. Incontro: ore 10,00 a Manciano in Largo d?Antona (parcheggio della Posta) per raggiungere con i propri mezzi l?inizio del sentiero. Solo su prenotazione. Info: Irene Belli, 347 0819484 ? Massa Marittima - Teatro in Massa Rassegna teatrale organizzata dall?associazione PTP Cose di Spettacolo presso il Cassero Senese in Piazza Matteotti - ore 21.30 PAOLO ROSSI con Emanuele Dell?Aquila e Alex Orciari ?L?IMPORTANTE E? NON CADERE DAL PALCO?. Info: www.ptpeventi.it - rivendita biglietti: www.boxofficetoscana.it ? Rispescia (Grosseto) - Spettacolo con i Butteri della Maremma Tutti i venerdì fino al 5 settembre l?agriturismo Giuncola e Granaiolo nel cuore del Parco della Maremma in loc. Giuncola a Rispescia (Alberese) ripropone il binomio tradizioni equestri e buona cucina dando vita ad un articolato spettacolo con i Butteri preceduto da una cena con menù tipico maremmano (a partire dalle 19,45). Info: 0564 405922 www.giuncola.it ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Val di Cornia (Li) - Eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia Calendario di eventi nei Musei e Parchi della Val di Cornia - Museo archeologico del Territorio di Populonia ?A CENA CON LARTHIA? Visita al Banchetto Etrusco a cura di Cinzia Murolo e cena etrusca sabato 30 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata Festeggiamenti civili e religiosi in onore della Madonna Incoronata (fino al 31 agosto) ? Cinigiano - Amiata Piano Festival Rassegna di musica da camera quest?anno alla decima edizione, fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, di scena in Toscana, nel magnifico scenario naturale della Maremma grossetana. Programma: DIONISUS - Cantina di Collemassari, Poggi del Sasso - THE BASS GANG - Un Poker di Contrabbassi ANTONIO SCIANCALEPORE, ANDREA PIGHI, ALBERTO BOCINI, AMERIGO BERNARDI «Carrellata sconcertata e sconcertante dai classici dei Classici ai classici del Rock». Inizio concerto alle ore 19.00. Segue degustazione enogastronomica a cura di Tenuta Montecucco e Cantina Castello ColleMassari. Info: tel. +39 339 4420336, www.amiatapianofestival.com ? Grosseto - Serate danzanti sotto le stelle Serate danzanti presso la Polisportiva di via Mercurio tutti i sabati fino al 13 settembre. Orario: dalle 20.00 alle 24.00. Info: tel. 0564 450461 - 329 2945349 ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Musica dal vivo al ?Barcollo? Fiera della Caccia e dello Sport ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD VAS Grosseto ? Massa Marittima - Teatro in Massa Rassegna teatrale organizzata dall?associazione PTP Cose di Spettacolo presso il Cassero Senese in Piazza Matteotti - ore 21.30 DARIO VERGASSOLA ?SPARLA CON ME?. Info: www.ptpeventi.it - rivendita biglietti: www.boxofficetoscana.it ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?La cosmesi in Etruria? Visita?conferenza con laboratorio didattico per adulti h.18, ingresso libero e gratuito. ? Saturnia (Manciano) - ?Terme di Saturnia sotto le stelle? Apertura serale delle piscine delle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort per abbandonarsi alle magie dell?acqua termale al chiaro di luna dalle ore 22 alle ore 1. ? Scansano - Morellino Classica Festival Il Morellino ama la musica Festival Internazionale di Scansano organizzato dalla Associazione Culturale La Società della Musica con la Direzione Artistica di Antonio e Pietro Bonfilio e dedicato al Maestro Claudio Abbado. Programma: Giuliano Giancola-Pietro Bonfilio - Duo Tenore-Pianoforte - Teatro Castagnoli - Scansano ore 21,15. Info: tel. 0564 507982 cell. 349 5380069 - 348 8604536, www.morellinoclassicafestival.com domenica 31 agosto ? Arcidosso - Festa in onore della Madonna Incoronata Festeggiamenti civili e religiosi in onore della Madonna Incoronata (fino al 31 agosto) ? Castiglione della Pescaia ? Re? estate con noi Cartellone degli eventi estivi a cura del Comune. Programma: Pian di Rocca c/o corte ore 21:00 Cinema ?Operazione 0 Dark? ? Castiglione della Pescaia - Degustazioni di pesce povero Degustazioni di pesce povero gratuite accompagnate dai vini di Maremma grazie al progetto regionale Fep alle ore 20.30 al Piazzale Maristella in occasione della rassegna di presentazione libri. ? Cinigiano - Amiata Piano Festival Rassegna di musica da camera quest?anno alla decima edizione, fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, di scena in Toscana, nel magnifico scenario naturale della Maremma grossetana. Programma: DIONISUS - Cantina di Collemassari, Poggi del Sasso - QUARTETTO DI CREMONA. Cristiano Gualco, violino; Paolo Andreoli, violino; Simone Gramaglia, viola; Giovanni Scaglione, violoncello con la partecipazione di Roberto Plano, pianoforte. Haydn (Quartetto per archi op.77 n. 1), Scriabin (Improvvisi op. 14 per pianoforte solo), Liszt (Réminiscences de Norma R), Brahms (Quintetto op. 34). Inizio concerto alle ore 19.00. Segue degustazione enogastronomica a cura di Tenuta Montecucco e Cantina Castello ColleMassari. Info: tel. +39 339 4420336, www.amiatapianofestival.com ? Magliano in Toscana - Estate Maglianese Cartellone d?iniziative a cura del Comune - Fiera della Caccia e dello Sport ? Marina di Grosseto - Beach volley A cura della ASD VAS Grosseto ? Massa Marittima - Teatro in Massa Rassegna teatrale organizzata dall?associazione PTP Cose di Spettacolo presso il Cassero Senese in Piazza Matteotti - ore 21.30 QUARTIERE SEATTLE NIGHT Serata Conclusiva, evento musicale riservato agli associati. Info: www.ptpeventi.it - rivendita biglietti: www.boxofficetoscana.it ? Orbetello - Agosto al Museo Laboratori di didattica museale presso il Museo Archeologico ? Polveriera Guzman? via Mura di Levante - ?Mosaicando? Laboratorio per famiglie - Creazione di un mosaico romano. L?agenda ? 85 Le rubriche Le rubriche C?è DA veDere | Perle e itinerari da scoprire in terra di Maremma rodolfo Lacquaniti, quando l?arte contemporanea aiuta a riflettere sul senso della vita È un?opera davvero particolare che fa riflettere su temi importanti e non ultimo anche sul senso della vita quella realizzata dall?artista Rodolfo Lacquaniti in località Piatto Lavato nel comune di Castiglione della Pescaia. Parliamo del Giardino d?arte Viaggio di Ritorno, uno dei più rilevanti Giardini d?Arte Ambientale d?Europa, immerso nel verde della Maremma di sara landi C ?è un tesoro dell?arte contemporanea nascosto in un angolo di Maremma, un delizioso agriturismo nella campagna vicino all?argine del fiume Bruna che sembra quasi incastonato tra le colline di Vetulonia e Buriano da una parte e lo ?skyline? inconfondibile di Montepescali che si impone dalla parte opposta. Proprio qui, in località Piatto Lavato nel comune di Castiglione della Rodolfo Lacquaniti Pescaia, un architetto di Firenze ha scelto di venire a vivere con la moglie e la figlia nel 2002 e ha realizzato nel tempo uno dei giardini d?arte che sono il fiore all?occhiello della nostra Maremma Toscana, insieme a quelli realizzati da Niki de Saint Phalle a Capalbio, da Daniel Spoerri a Seggiano e da Paul Fuchs a Boccheggiano. Parliamo dell?architetto Rodolfo Lacquaniti e del suo giardino di arte contemporanea ?Viaggio di ritorno? allestito per la maggior parte all?aperto nella corte dell?agriturismo ?Podere Il Leccio? che gestisce e dove vive con la famiglia. Su un?area di 40mila metri quadrati tra prato, campi, oliveti e magazzini si sviluppa un affascinante percorso espositivo fatto di installazioni di arte ambientale, opere pittoriche e videoart. La storia e il giardino d?arte ?Nel 2002 io e mia moglie Letizia ? spiega Lacquaniti ? abbiamo fatto una scelta di vita radicale. Abbiamo lasciato la casa di Firenze e il mio studio di architettura in piazza Brunelleschi per venire a vivere in campagna con nostra figlia. Ho ristrutturato questo casale, comprato da un commerciante di frutta 86 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 della zona, secondo i canoni della bioarchitettura. Proprio durante i lavori ho trovato i primi materiali per le prime opere. Nello stesso momento facevo il costruttore, il progettista e il manovale, e proprio mentre ero impegnato a fare altro è nata anche la mia arte?. Lacquaniti pratica infatti il riuso creativo di materiali altrimenti destinati alla discarica. Tanto per fare un esempio, ?La grande balena?, una delle installazioni del giardino che può, anzi deve essere visitata all?interno e che fa parte di questo originale museo a cielo aperto, è fatta esclusivamente con tondini di ferro, vecchie reti di pescatori e canne di bambù intrecciate. Si tratta di una delle opere più grandi del giardino (ben 25 metri di lunghezza). L?arte di Lacquaniti non è solo da vedere ma anche da apprezzare con il cuore e con la ragione. ?Il percorso d?arte ? spiega l?architetto e artista, ormai maremmano di adozione ? si chiama Viaggio di ritorno perché allude al viaggio di ritorno che ciascuno di noi deve fare verso il pacchetto energetico che ci è stato regalato quando siamo nati e che si è depauperato nel cor- aPPuntamenti fissi e sezioni tematiche so del tempo. Il mio non è solo un discorso artistico ma anche sociale e culturale?. Per questo l?artista fa da cicerone tra le sue opere secondo un preciso percorso che parte dalla prima opera realizzata, ?Catbox?, ma non segue un ordine cronologico, piuttosto un ordine mentale e emozionale. ?Catbox ? spiega ? è la prima opera di questo giardino d?arte. È fatta interamente di cassette di legno per la frutta lasciate nel podere dal vecchio proprietario che mi disse ?Puoi anche farci il fuoco?. Io anziché bruciarle ci ho fatto un?ottima barriera antivento per la tettoia. Poi ho visto che i gatti ci andavano a dormire e da lì viene il nome?. Dietro quella parete di cassette per la frutta usate quasi come dei mattoni si nascondono le installazioni della ?Grande stanza?, tra cui ?Babel? dedicata all?intreccio delle lingue del mondo. Ma l?opera che balza subito all?occhio appena si varca l?ingresso dell?agriturismo è la ?Porta del Viaggio di ritorno?. Una porta che inquadra da lontano le tombe etrusche di Vetulonia e che si impone per il suo colore rosso che l?artista definisce ?saliente? e che torna spesso nelle sue opere, ad esem- pio nella ?Grande matrice?. Attraversando l?acqua purificatrice generata dalla porta inizia, secondo Lacquaniti, il viaggio verso la luce. La porta è posizionata nell?asse privilegiato dalle civiltà mediterranee est-ovest, alba-tramonto ed è ricoperta di tavole lavorate con lievi incisioni. Il colore scelto è il rosso saliente poiché sembra scaturire dalla superficie ed è associato all?azione, alla sonorità e al moto. Tra le opere installate invece ai margini dell?oliveto spicca la ?Sfera luminosa? che racchiude e al tempo stesso sprigiona l?energia della creazione e della luce attraverso i riflessi dei suoi vetri multicolori e degli specchi. Anche in questo caso gli unici materiali utilizzati dall?artista sono tutti vecchi materiali riusati e assemblati in modo creativo. Ognuno può liberamente interrogarsi davanti alle opere del percorso. ?L?arte deve dare la scintilla ? spiega Lacquaniti ? poi i significati e le storie le crea il visitatore?. La visita degli studenti della University of North Florida Proprio questa è stata la raccomandazione con cui a maggio Lacquaniti ha accolto con grande soddisfazione un nutrito gruppo di visitatori molto speciali, gli studenti di arte, fotografia e design della University of North Florida in viaggio in Italia per motivi di studio. I giovani americani, provenienti dall?università di Jacksonville, erano accompagnati da alcuni docenti tra cui la responsabile del loro dipartimento, la professoressa di storia dell?arte Debra Murphy, e dalla signora Susan Scott che vive a Braccagni e si è prestata come interprete e traduttrice. Nel loro periodo di studio sul campo hanno trascorso un mese e mezzo in Italia e tra le loro tappe, oltre alle immancabili Roma e Firenze, ce ne erano anche due in Maremma: la prima (di una settimana) a Massa Marittima, la seconda proprio al giardino d?arte di Lacquaniti. Tra le opere del giardino ?Viaggio di ritorno? che hanno più interrogato e affascinato i giovani studenti degli Usa c?è ?Il ragno e il mutante?, un?altra delle installazioni visitabili all?interno come la ?Grande balena?. I giovani hanno interagito con l?artista proponendo in molti casi la loro personale interpretazione delle opere. Agli studenti americani Lacquaniti ha voluto riservare una sorpresa molto particolare: Le rUBricHe ? 87 Le rubriche in occasione della loro visita l?artista ha inaugurato una nuova installazione open air, ?Viaggio verso l?ignoto? dedicata proprio alla University of North Florida di Jacksonville e che è andata ad aggiungersi al percorso espositivo. E a proposito di States è da ricordare che il Giardino ha fatto da scenario del film ?La Storia di Sonia? di Lorenzo Guarnieri, per il quale l?artista Lacquaniti è stato recentemente premiato ai Los Angeles Movie Award nella categoria Best Production Design. The Garbage Revolution Il giardino d?arte ?Viaggio di ritorno? si completa con una parte espositiva al chiuso, un enorme magazzino che custodisce gli allestimenti più complessi in cui alle installazioni si aggiungono musica, videoart e pittura. Due le sale. La prima è dedicata ad ?Angel. La Rinascita?, opera che racconta con lo stile dell?artista ciò che non vediamo, gli angeli (che per ali hanno l?enorme vela di un kitesurf) e l?energia. ?The Garbage Revolution? è invece la colossale mostra esposta lo scorso anno a Follonica e recentemente (a gennaio) alla Stazione Leopolda di Firenze con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Grosseto. Protagonisti dell?esposizione sono gli enormi ?mutanti H202?, tutti realizzati esclusivamente con materiali di scarto e di riciclo. Dai pezzi di computer alle spugnette per i piatti, dai tubi alle zanzariere, dai cd usati ai palloni da basket: le creature nate dalla spazzatura (da cui il titolo ?The Garbage Revolution?) sono The Garbage Revolution fatte davvero dei materiali più disparati. Un vero e proprio esercito che con un gioco sapiente di musica e di luci si impone allo sguardo e presto affascinerà anche all?estero visto che in futuro la mostra sarà esposta anche a Londra, Berlino e New York. La visione creativa di Rodolfo Lacquaniti si muove nel riutilizzo di oggetti, scarti, rifiuti che assemblati tra di loro diventano arte universale. L?artista presenta così The Garbage Revolution: ?Mutanti H202 di ultima generazione si sono assemblati tra i rifiuti della ?montagna?. Sono la cicatrice metropolitana, la ruga urbana della discarica ribelle. Registrano emozioni, esplorano mondi inesplorati e imprevedibili confronti. Registrano lo stato di guerra tra umani e il loro mondo, il collasso delle risorse, la crescita senza fine, l?inquinamento, la scatenante rivoluzione-tecno, l?indispensabile dipendenza dal mondo naturale, l?insaziabile cupidigia, le accelerazioni continue. Cercano: connessioni con individui umani, interscambi d?energia, esplorazioni della forma, luce, la silenziosa veggenza, la metamorfosi, le costellazioni, il suono della pioggia. Hanno appena iniziato il Viaggio di Ritorno, un viaggio verso l?energia.? The Garbage Revolution è un progetto che vuole intensificare il percorso già intrapreso tra discipline artistiche e forme di espressione contemporanee. L?obiettivo è il rafforzamento di un dialogo tra l?arte e il pubblico di diversa provenienza, tramite molteplici modalità di condivisione di uno spazio culturale. L?arte interagisce con il territorio, con la comunità producendo modelli per cambiamenti sociali. Oltre a promuovere una produzione artistica lontana dalle strategie di mercato, l?intento è quello di supportare una fonte d?ispirazione calata su una comunità. Questo serve per stimolare riflessioni e dibattiti, promuovere diverse forme di collaborazione, accogliere nuove visioni, trovare originali ideazioni. INFO UTILI La visita del giardino d?arte ?Viaggio di ritorno? di Rodolfo Lacquaniti è possibile solo su prenotazione. Per info e prenotazioni telefonare al 335 5247472 oppure inviare una mail a r.rodolfolacquaniti@tiscali.it. I siti di riferimento sono www.rodolfolacquaniti.com e www.podereilleccio.com. 88 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Le rubriche L?AngOLO DeL LIbrO| La Maremma in libreria ?il gran diavolo?, l?ultimo capitano di ventura firmato sacha naspini Sangue, coraggio, fedeltà e tradimenti nel nuovo libro dell?autore maremmano (è nato a Grosseto e vive a Follonica) Sacha Naspini che ha recentemente pubblicato per l?importante casa editrice Rizzoli un romanzo storico ambientato nel Cinquecento, che ripercorre la vita di Giovanni delle Bande Nere e del suo feroce esercito di mercenari di edoardo marzocchi È uscito da poco in libreria ?Il Gran Diavolo?, ultimo successo letterario del follonichese Sacha Naspini. Il libro, edito da Rizzoli, è un romanzo storico capace di catapultare il lettore nei primi anni del Cinquecento, al seguito di colui che è stato definito ?l?ultimo capitano di ventura?: Giovanni delle Bande Nere. In un?epoca in cui l?arte trova il suo culmine nei protagonisti del Rinascimento, sui campi di battaglia scorrono 90 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 fiumi di sangue. Su questo terreno freddo, immerso nella nebbia, si snoda la trama del Gran Diavolo. ?In te scorre il mio stesso sangue, rosso come il fuoco? dice a Giovanni la madre, Caterina Sforza, in fin di vita. ?Ma guarda queste carni. Guarda quanto breve sia la vita, e quanto sappia fuggire via, senza indugi e senza sconti. La morte viene e non chiede, si prende tutto. L?unica cosa che resta è la memoria. L?unica cosa che resta è il nome.? E la sua storia, le sue origini e quel nome, il protagonista non le dimenticherà mai, perché lui è un Medici. Come si legge sulla quarta di copertina: ?Era un nobile. Poteva avere tutto. Scelse di diventare un soldato?. E non un soldato qualunque, un uomo coraggioso e carismatico che si mette a capo del più feroce esercito di mercenari dell?epoca, temuto in tutta la penisola, quello delle Bande Nere. Giovanni recluta personalmente i suoi uomini, e in quelle milizie, grazie alla grande capacità narrativa dell?autore, viene inevitabilmente arruolato anche il lettore, trascinato dalle grida dei soldati e dai nitriti dei cavalli, dai colpi d?artiglieria e dal fracasso delle armature. Perché il libro è prima di tut- to un romanzo, in cui si intrecciano storie di personaggi unici e memorabili che decidono di mettersi al servizio del Capitano de? Medici. Così impariamo a conoscere Niccolò Durante, detto il Serparo per l?abitudine di tenere alcuni serpenti avvolti al braccio, il fedele Lucantonio, il Guercio alabardiere, Barbagelata o il Gattamorta pistoiese. Sarà proprio il Serparo, custode di una sapienza antica tramandatagli dal padre, a conquistare più di ogni altro la fiducia del Capitano, riuscendo a diventare un preziosissimo interprete delle sue volontà, oltre che un interlocutore privilegiato del condottiero. Dal canto suo, Giovanni sarà sempre presente sul terreno di battaglia, pronto a dare l?esempio e a mettere ordine nei ranghi, sia quando il momento richiede scelte crudeli e sconvolgenti, sia quando si presenta uno studioso di strategie militari ? tale Niccolò Machiavelli ? che vorrebbe sperimentare sul campo alcune sue idee per la formazione degli schieramenti. Ma di fronte ai soldati spiazzati, è il condottiero in armatura ad inquadrare in un solo istante le sue Bande. Perché lui è il capitano con la C maiuscola, tanto che la sua fama resterà viva ben oltre la sua breve esistenza. Sacha Naspini Ancora oggi possiamo infatti ammirare il busto di Giovanni de? Medici nella piazza di San Lorenzo a Firenze, oltre che in una nicchia lungo il perimetro degli Uffizi, mentre il suo corpo riposa all?interno delle Cappelle Medi- cee, accanto alle spoglie della moglie, Maria Salviati. Il romanzo di Naspini ha il grande pregio di saper coniugare perfettamente fatti storici e fantasia, mantenendo alti entrambi i livelli. Questo perché il libro è scritto in maniera impeccabile, la trama è solida e avvincente e ciascun personaggio ha la propria identità. L?autore inoltre, grazie al suo straordinario talento, intreccia abilmente virtù e bassezze dell?animo umano: il coraggio e l?eroismo risuonano tanto quanto la debolezza e il tradimento in ogni passo dei fanti, in ogni scoccar di frecce, in ogni scalpitio dei cavalli, in un quadro che alterna sapientemente fascino e terrore, ingredienti indispensabili per questo genere di narrazione. Forte di una scrittura asciutta e affilata, Naspini ha dato dunque l?ennesima conferma della sua capacità di affondare la penna nelle vite dei suoi personaggi come se scavasse a mani nude nella terra. Non a caso, proprio la terra, in tutta la sua asprezza e fragilità, sembra una costante dei suoi scritti, terra intesa come rifugio, come tesoro nascosto o come trappola, terra nella quale tutti i protagonisti si calano e dalla quale devono con sofferenza risollevarsi. È facile credere che Naspini, da buon maremmano, ne conosca bene il valore e il tormento. Nato a Grosseto nel 1976, Sacha Naspini vive a Follonica e da molti anni ha fatto della scrittura la sua ragione di vita. Ha pubblicato numerosi romanzi, tra i quali spiccano ?I Cariolanti? (2009) e ?Le nostre assenze? (2012). Una nuova guida su grosseto stata presentata il 12 giugno nella Sala delle Statue la guida ?Grosseto?, curata da Maria Grazia Celuzza e Francesca Colmay, che rappresenta un compendio del libro ?Grosseto visibile?, approfondito e ampiamente illustrato, che era stato presentato l?anno scorso e che come questa guida conduce in un viaggio tra gli edifici storici pubblici del centro urbano e delle frazioni del territorio comunale. ?Turisti e residenti hanno un?altra opportunità ? ha commentato il Sindaco Bonifazi ? che li avvicina ulteriormente all?arte pubblica di Grosseto; una vera e propria pubblicazione di facile consultazione che sintetizza quanto già pubblicato ma con lo stesso rigore della ricerca originaria. Perché il rispetto dell?ambiente che ci cir- È conda ? ha concluso ? nasce proprio dalla possibilità di vivere la città a partire dalla possibilità di conoscerla, nella consapevolezza di cosa realmente offre?. Il precedente volume rappresenta già il primo testo unico che cataloga accuratamente le opere d?arte e gli edifici di interesse pubblico di questa città e delle sue frazioni. Questa guida, invece, si integra alla perfezione con l?avanzata tecnologia dei Qr code del progetto ?Grosseto 2.0?, grazie alla contemporanea estensione del Wi fi gratuito in varie parti della città. ?Ed è proprio questa la sua forza ? ha aggiunto l?assessore alla Cultura, Giovanna Stellini ? vale a dire la capacità di fornire informazioni e di integrarle, appunto con la città reale che ci circonda, fatta di innumerevoli iniziative e di tanti recenti interventi di recupero della fruibilità delle Mura, dalla Casette cinquecentesche, al Maiano, alle troniere ma anche ai lavori in corso allo stesso Museo Archeologico?. All?incontro erano presenti anche una delle curatrici, Francesca Colmay, l?editore Mauro Papalini, il Direttore del Cedav e tra i curatori di ?Grosseto visibile?, Mauro Papa e Don Franco Cencioni, preposto al Capitolo della Cattedrale. Le rUBricHe ? 91 Le rubriche L?AngOLO DeL LIbrO| La Maremma in libreria Un?antologia firmata isis ?Zuccarelli? dedicata alla zona delle colline della Fiora Un percorso alla conoscenza del territorio delle Colline della Fiora: è ciò che offre il volume dal titolo ?Le Colline della Fiora: un territorio, tre comunità, mille voci? è un?antologia per testi, personaggi e immagini, realizzata dall?ISIS ?Zuccarelli? di Sorano e curata da Lucio Niccolai e Franco Dominici ? Le Colline della Fiora: un territorio, tre comunità, mille voci? è un?antologia per testi, personaggi e immagini, realizzata dall?ISIS ?Zuccarelli? di Sorano, nell?ambito dei progetti della Festa della Toscana 2013. Il volume (220 pagine interamente a colori), curato da Lucio Niccolai e Franco Dominici, propone un percorso alla conoscenza del territorio, offrendo un?ampia testimonianza delle mille voci che hanno caratterizzato e rappresentato ? nel corso del Novecento ? le comunità delle colline della Fiora: poesie e testi, schede e foto dei personaggi (da Lepanto Butelli a Manfredo Vanni, da Alfio Cavoli a Antonio Becherini, da Paride Pascucci a Adolfo Denci, da Bruno Baccioli a Carlo Benocci ecc.) che hanno 92 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 operato in maniera significativa nel territorio, narrando, cantando e documentando, fotografando o rappresentando su tela la sua bellezza rude, fiera e a volte selvaggia, venata di malinconia e tristezza o contrassegnata da esplosioni di colori; pagine e appunti di storia sulla vita di paese ? con i copioni di due rappresentazioni de I Banditi ?, sugli antichi mestieri e l?associazionismo diffuso e sui principali eventi che hanno caratterizzato il Novecento (la Resistenza, la Liberazione, la Riforma agraria) contrassegnando la fisionomia storica e culturale del territorio. Un?intera sezione è dedicata alla significativa presenza ebraica nelle Colline della Fiora con un inedito di Lilio Niccolai sugli ebrei di Manciano. Non mancano, poi, nel volume, le voci degli allievi e i temi di attualità, come i risultati delle analisi delle farine di grani antichi e di grani moderni svolte nel laboratorio di chimica dell?ITI, realizzate in relazione ai progetti che l?Amministrazione comunale di Man- ciano sta portando avanti per il recupero dei grani tradizionali, e i dati dell?inchiesta sulla condizione giovanile svolta nelle classi IV e V dell?Istituto. «La pubblicazione di questo libro ? scrive nella sua introduzione la Preside Marta Bartolini ? frutto del coinvolgimento di tutto l?istituto in tutte le sue componenti, è il risultato più evidente dello spirito di cooperazione che, oggi, mi rende orgogliosa di essere stata, per questi due anni, a capo dello ?Zuccarelli?, e che dimostra l?affermarsi di un?identità nuova e di un solido spirito di collaborazione». Un?antologia attraverso la quale gli allievi dell?Istituto (e anche i loro insegnanti) potranno meglio apprezzare la complessità del territorio, la sua storia e la sua cultura; un utile punto di partenza per approfondimenti, ricerche e attività in una prospettiva di collaborazione con gli Enti e le Amministrazioni locali, in un?ottica di migliore valorizzazione delle risorse culturali e umane dell?area. Le rubriche vInO e DIntOrnI | Notizie varie dal mondo del vino e non solo Legambiente ha premiato i migliori oli e vini biologici d?italia. e otto sono maremmani! 48 i selezionati in tutta la penisola: 20 riconoscimenti per i vini biologici, 28 per gli oli extravergine d?oliva. 8 i premi assegnati in provincia di Grosseto: 3 per i vini, 5 per gli oli extravergine. Questi i verdetti delle ?Rassegne degustazioni nazionali di oli e vini biologici? 2014 firmate Legambiente T ra le eccellenze di vini e oli di tutta Italia, sono 48 (20 vini bio, 28 oli extravergine d?oliva) a spiccare nella vetrina di Legambiente con il riconoscimento nazionale come migliori prodotti italiani del 2014. Dal Veneto alla Calabria, si sono messe in luce aziende e prodotti di grande qualità premiati dall?associazione del Cigno verde. La premiazione dell?edizione 2014 delle ?Rassegne degustazioni nazionali di oli e vini biologici?, nata 24 anni fa con la selezione dei vini, si è tenuta al Centro per lo sviluppo sostenibile di Legambiente, a Rispescia (Gr), nel Parco regionale della Maremma. Prima della consegna delle targhe, avvenuta durante la cena, si è parlato anche di biologico nella conferenza ?Biologico e qualità del cibo e dei territori: il futuro abita qui?, organizzata da Terra di Legambiente e Camera di Commercio in collaborazione con il Circolo Festambiente, nell?ambito di Vivi con gusto. In provincia di Grosseto sono ben 8 i premi assegnati: 3 per la Rassegna sui vini (selezione bianchi, rossi affinati e bianchi selezionati per miglior rapporto prezzo) e 5 per la Rassegna sugli oli extravergine d?oliva (convenzionali, 94 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Dop e Igp, biologico). La selezione si è basata sulle eccellenze culturali ed enogastronomiche, selezionando con cura tutti i migliori prodotti a livello nazionale che hanno partecipato. Divisa nello specifico in Rassegna vini nazionali bio e Rassegna oli nazionali extravergine, ha visto trionfare realtà diverse del territorio italiano, tutte di grande importanza. ?Le produzioni di qualità e a marchio ? spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente ? rappresentano per noi il primo criterio di selezione, e di garanzia, per un prodotto che rappresenti la bellezza del nostro paese nel settore enogastronomico. La 24esima edizione della Rassegna nazionale rappresenta un percorso di qualità su cui Legambiente continua a puntare, e a promuovere, anche in un momento di grande crisi come questo. E proprio per far fronte alla crisi abbiamo inserito quest?anno il riconoscimento al vino con il miglior rapporto qualità-prezzo: un ulteriore attestazione che non premia solo la qualità ma anche la possibilità di rapportarsi con il mercato?. Per la Rassegna vini, i partecipanti sono stati esaminati da una commissione presieduta dal prof. Giancarlo Scala- brelli, docente di Viticoltura dip. Scienze Agrarie Alimentari dell?Università di Pisa, e da un panel di esperti. La commissione ha selezionato un totale di 20 riconoscimenti tra: vini bianchi, rossi giovani, rossi affinati, vini da dessert, spumanti e vini autoctoni, decretando per ogni categoria i migliori prodotti. Tre anche le targhe assegnate: quella Fedeltà, all?azienda che vanta più partecipazioni alla rassegna, quella Innovazione e infine la New entry a una delle nuove partecipanti. Tra le novità dell?edizione 2014 il vino selezionato come ?Miglior abbinamento con piatti vegetariani e vegani?, e i vini selezionati per il ?Miglior rapporto qualità-prezzo?. Quest?ultima selezione divisa per bianchi, rossi giovani, rossi affinati e vini autoctoni. Gli oli extravergine d?oliva, valutati invece da un Panel in modo cieco senza conoscere la provenienza e il produttore, hanno incoronato ben 28 eccellenze su tutto il territorio nazionale. I riconoscimenti sono stati divisi in 3 sezioni (extravergine convenzionale, giunta alla 19esima edizione; extravergine Dop e Igp, giunta alla 13esima edizione; extravergine biologico, giunto alla 18esima edizione) e, a loro volta, in 3 categorie per sezione. Questi i risultati. RISULTATI 24^ RASSEGNADEGUSTAZIONE NAZIONALE VINI BIOLOGICI Selezione Vini Bianchi Fontego Soave Doc 2013 de La Cappuccina - Monteforte d?Alpone (Vr) Vermentino Maremma Toscana Doc 2013 de La Selva di Karl Egger - Orbetello (Gr) Pigato MaRenè Riviera Ligure di Ponente Doc 2013 di Bio Vio di Vio Giobatta - Albenga (Sv) Selezione Rossi Giovani Curtefranca Rosso Doc 2012 di Barone Pizzini - Provaglio d?Iseo (Bs) Selezione Rossi Affinati Coldipietrerosse Suvereto Docg 2011 della Soc. Agr. Bulichella Srl - Suvereto (Li) Albatreto Montecucco Sangiovese Doc 2010 dell?Az. Pierini e Brugi Campagnatico (Gr) Contessa Ferrara Terre del Volturno Igt 2009 di Castello Ducale Amorosi Benevento Selezione Vini da Dessert Arzimo Recioto di Soave Docg 2011 de La Cappuccina - Monteforte d?Alpone (Vr) Spumanti Frius Brut Vermentino di Sardegna Doc di Meloni Vini Srl - Selargius (Ca). Selezione vini da uve di vitigni Autoctoni Pallagrello del Ventaglio Terre del Volturno Igp 2013 di Castello Ducale Amorosi - Benevento Salike Vermentino di Sardegna Doc 2013 di Meloni Vini Srl - Selargius (Ca) Vino selezionato come miglior abbinamento con piatti vegetariani e vegani Tasnim Sauvignon Blanc Igt Vigneti delle Dolomiti 2013 della Tenuta Loacker Schwarhof - Bolzano (Bz) Vini selezionati per il miglior rapporto qualità/prezzo: Tra i Bianchi Lupinella Maremma Toscana Doc 2013 Vermentino dell?Az. Lecceta del Sarto - Magliano in Toscana (Gr) e Costa dell?Ape Terre Siciliane Igp 2013 dell?Az. Agr.Adamo - Alcamo (Tp); Tra i Rossi giovani Colli Maceratesi Doc 2012 di Cantine Belisario - Matelica (Mc); Tra i Rossi affinati Jaccia Monica di Sardegna Doc 2011 di Meloni Vini Srl Selargius (Ca); Tra i vini da uve di vitigni Autoctoni Rosso Piceno Sangiovese Dop 2013 di Villa Grifoni - Ripatransone (Ap). La Targa New Entry è stata assegnata a Castello Ducale Amorosi - Benevento; La Targa Fedeltà a Saladini Pilastri Spinetoli (Ap) per aver partecipato da molti anni, con successo, a questa rassegna; La Targa Innovazione a Badia a Coltibuono - Gaiole in Chianti (Si). La Commissione ha deciso di non assegnare riconoscimenti nella categoria Vini Rosati e per il migliore rapporto qualità/prezzo tra i vini da Dessert, Spumanti e Rosati. RISULTATI RASSEGNA NAZIONALE OLI 19^ edizione Rassegna degustazione OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA CONVENZIONALE Categoria Fruttato Leggero 1° Crescimanno Azienda Agr. Pierluigi Crescimanno - Castelvetrano (TP); 2° Frantoio Consiglio Az. Angela Consiglio - Castelvetrano (TP); 3° Podere S. Jacopo - Massa Marittima (GR) Categoria Fruttato Medio 1° Alberto Mitsuyo Az. Agr. Alberto Galluffo - Trapani (TP); 2° Olio Fontanarosa Plurivarietale di Coratina e Leccino Az.Agr. Fratelli Ferrara - Foggia (FG); 3° Olio Posta Locone Monovarietale di Coratina Az. Agr. Fratelli Ferra- Le rUBricHe ? 95 Le RubRiche ra - Foggia (FG) Categoria Fruttato Intenso 1° Trappeto di Caprafico Az. Agr. Tommaso Masciantonio - Casoli (CH); 2° Villa Magra Frantoio Franci Snc Montenero d?Orcia (GR); 3° I Greppi di Silli Monocultivar Maurino - Az. Agr. Miciolo - S. Casciano Val di Pesa (FI) 13^ Edizione Rassegna-Degustazione OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DOP e IGP Categoria Fruttato Leggero 1° Dop Chianti Classico Poggio Torselli Srl - S.Casciano Val di Pesa (FI); 2° Dop Tuscia Frantoio Battaglini Bolsena (VT); 3° Dop Canino Cooperativa Olivicola di Canino - Canino (VT) Categoria Fruttato Medio 1° Igp Toscano Monocultivar Leccio del Corno Frantoio di Massarosa di Del Carlo Miria - Massarosa (LU); 2° Dop Terre di Siena Bourbon del Monte Az. Vabro - Piancastagnaio (SI); 3° Igp Toscano Frantoio Franci Snc - Montenero d?Orcia (GR) Categoria Fruttato Intenso 1° Dop Monti Iblei, Gulfi La casa di Lucia Az.Agr.Dott.Sergio Gafà - Gulfi (RG); 2° Dop Sardegna Accademia Olearia - Alghero (SS); 3° Igp Toscano Monovarietale Frantoio Casa del Bosco Tavarnelle Val di Pesa (FI) 18^ Rassegna-Degustazione OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA BIOLOGICO Categoria Fruttato Legegro 1° Castellum Caprelis Az. Agr. Ortore Mario Felice - Carpino (FG); 2° Igp Toscano Biologico Il Mandorlo - Firenze (FI); 3° Olivaggio Toscano Igp Biologico Fattoria Ramerino - Bagno a Ripoli (FI) Categoria Fruttato Medio 1° Cultivar Frantoio Fattoria Ramerino - Bagno a Ripoli (FI); 2° Altomena Fattoria Altomena Srl - Pelago (FI); 3° Franci Bio Frantoio Franci Snc Montenero d?Orcia (GR) Categoria Fruttato Intenso 1° Macchia Podere Riparbella Massa Marittima (GR); 2° Ex Aequo Guadagnolo Primus Fattoria Ramerino - Bagno a Ripoli (FI) e Legno d?olivo Fattoria Altomena Srl - Pelago (FI); 3° Olivastro Az.Agr.Biologica Quattrociocchi - Alatri (FR) 96 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 WINE & FOOD NEWS Grande successo per la serata SUMMER A.I.S. 2014 alle Terme Marine Leopoldo II a Marina di Grosseto Una location suggestiva, la perfetta regia e competenza del Delegato A.I.S. Grosseto Antonio Stelli unita alla professionalità ed eleganza di tutti i Sommelier della delegazione Grossetana, un parterre de rois decisamente d?eccezione: sono stati questi gli ingredienti che hanno decretato il successo dell?evento Summer A.I.S. 2014. Più di duecento appassionati della cultura del vino si sono dati appuntamento il 2 luglio sera all?Hotel Terme Marine Leopoldo II a Marina di Grosseto per non perdere l?occasione di poter abbinare all?ottimo menù creato dalla Chef Sandra le oltre centocinquanta pregiate etichette di vino provenienti da tutto il mondo. ?Il vino è storia, cultura, tradizione, espressione di un territorio, il suo linguaggio va carpito e capito con umiltà, attenzione, con il massimo rispetto e con un?attenta degustazione? parole che Antonio Stelli dedica all?importanza dell?evento, aggiungendo: ?Abbiamo voluto creare con i Sommelier della Delegazione questo evento, già dal 2013, che si ripeterà negli anni, per dare la possibilità, ai partecipanti, di conoscere le meravigliose peculiarità che il vino può esprimere nei diversi terroirs del mondo?. Rappresentanze istituzionali del Comune di Grosseto, di A.I.S. Toscana, dei Consorzi di Tutela e delle Strade del Vino della Provincia di Grosseto, pro- duttori da tutta Italia, giornalisti di varie testate, Sommelier e appassionati, non si sono fatti sfuggire questa ghiotta e raffinata possibilità di conoscere, in un?unica location, una serie notevole di pregiate produzioni. Di rilievo e significativa la presenza del Sommelier A.I.S. Giancarlo Bini che nel 1971 ha fondato la Delegazione A.I.S. a Grosseto una delle prime in Italia. Durante la serata il momento più emozionante è stata la consegna del riconoscimento ?La Vite nel Cuore? attribuito, dal Consiglio di Delegazione A.I.S. Grosseto, alla persona che per passione, con amore e sacrificio porta avanti il messaggio culturale della coltivazione della vite. Per l?anno 2014, questo importante attestato è stato assegnato ? per mano del Vice Presidente A.I.S. Toscana Luigi Pizzolato ? a Giuseppe Angelini apprezzato e stimato medico odontoiatra di Grosseto, accompagnato nell?occasione dalla moglie e dai figli per aver ?saputo preservare, all?interno della sua proprietà nel Castello di Castiglione della Pescaia una vigna eccezionale, frutto del suo importante e appassionato impegno? come sottolineato da Antonio Stelli e dal Consiglio di Delegazione A.I.S. nella motivazione alla base del riconoscimento per l?edizione 2014. Il saluto, alla fine della serata, nel banco di assaggio di tutti i distillati di Nannoni srl, ambasciatore della Maremma nel mondo. Nella foto Antonio Stelli consegna il riconoscimento ?La Vite nel Cuore? a Giuseppe Angelini A conclusione Stelli ha voluto dedicare alcune parole per i Sommelier A.I.S. di Grosseto. ?I miei Sommelier sono dei professionisti eccezionali, competenti, persone che dedicano, giornalmente, il loro impegno per la Delegazione e per questa importante Associazione che è AI.S.; la Delegazione di Grosseto è un gruppo coeso, affiatato dove c?è armonia e amicizia, il definirli ?miei? non è per possesso ma per l?orgoglio di poter lavorare e collaborare con loro?. È stato un bel gemellaggio quello che si è celebrato nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno scorsi a Jesi fra l?Associazione Amatoriale Amici del Morellino di Scansano e l?Associazione Amici del Verdicchio dei Castelli di Jesi. ecco i migliori oli extravergine della maremma e dell?amata, premiati nel corso della XX edizione dell?olivo della strega Sono stati premiati nel corso della ventesima edizione dell?Olivo della Strega, ospitata nel Museo della vite e del vino di Scansano, i migliori oli extravergine della Maremma e dell?Amiata. La manifestazione itinerante, che ogni anno tocca un diverso comune della provincia per valorizzare l?olio e il suo legame con il territorio e che in questo caso verteva sul filo conduttore ?La tradizione olivicola maremmana e l?Expo 2015?, si è conclusa sabato 5 luglio quando il gruppo Panel test di Grosseto ha decretato i migliori oli. Questi i vincitori. Per la categoria fruttato intenso: primo classificato ?Riserva biologica Borselli - La Poderina Toscana Montegiovi (oro dop); secondo classificato ?Salustri Leonardo Poggi del Sasso Ciningiano (monocultivar Frantoio bio); terzo classificato ?Azienda agricola Galloni Sandro - Montenero d?Orcia, Casteldelpiano (Igp). Per la categoria fruttato leggero: primo classificato ?Lorenzo Orlando? Azienda agricola Roccastrada; secondo classificato Azienda agricola ?Pellegrini Alfiero Sassi Bianchi? Istia d?Ombrone Grosseto; terzo classificato ?Azienda agricola Villino e Tesorino? Valpiana - Massa Marittima. Per la categoria fruttato medio: primo classificato ?Olio di nonno Adamo? - azienda agricola Piccini Adamo Seggiano (dop); secondo classificato ?Azienda agricola Marco Benvenuti?, Magliano in Toscana (Bio); terzo classificato ?Soc. Agr. Podere del Vescovo? Montenero d?Orcia (Bio olivastra) ?A.A.A. Morellino, che è giunta al suo sesto anno di vita, ha acquisito una certa notorietà per le sue attività destinate a diffondere la cultura del vino e a promuovere il Morellino e il Territorio in cui si produce. Un gruppo di abitanti di Jesi e dei suoi Castelli, appassionati visitatori della costa e dei colli maremmani, è venuto a conoscenza dell?A.A.A. Morellino ed ha deciso di riproporla nella realtà locale creando l?Associazione Amici del Verdicchio dei Castelli di Jesi. La sera del 31 maggio, nella sede dell?Enoteca Regionale delle Marche, in Jesi, si è tenuta una riunione congiunta delle due Associazioni con la partecipazione del Vicesindaco di Jesi, ed i Sindaci di San Paolo di Jesi e di Staffolo, di molti notabili locali e di oltre un centinaio di persone interessate alla nuova Associazione. La Delegazione dell?A.A.A. Morellino ha partecipato con il Presidente, uno dei Vice-presidenti e sedici Soci. Ed è proprio il presidente dell?Associazione maremmana Francesco Pariboni ad illustrarci i dettagli dell?incontro. ?Nel corso della cerimonia i rispettivi Presidenti ? sottolinea Pariboni ? Gli Amici del Morellino e del Verdicchio in gemellaggio L hanno firmato il documento che ha formalizzato il gemellaggio che prevede futuri sviluppi di attività in comune. Si è poi passati allo scambio di targhe ricordo dell?evento, di documentazioni sui rispettivi vini e di doni consistenti, naturalmente, in bottiglie di vino. In conclusione dell?evento ha avuto luogo nella sede dell?Enoteca una degustazione del Verdicchio nelle sue ampie variazioni: spumante, vino giovane, vino invecchiato in barrique, passito?. La nuova Associazione, con il patrocinio delle autorità locali, ha organizzato per l?A.A.A. Morellino un programma di visite a Jesi che ha portato alla scoperta dei più bei palazzi e monumenti della città. Nel programma non è mancata la visita ad una azienda vinicola della zona. Oltre ad apprezzare le sue moderne installazioni i visitatori hanno avuto modo di degustare i suoi prodotti. ?A conclusione della ?tre giorni? ? sottolinea in chiusura il Presidente ? l?A.A.A. Morellino ha invitato l?Associazione Amici del Verdicchio dei Castelli di Jesi a visitare il Territorio di Scansano nei prossimi mesi. Un programma verrà organizzato al più presto per ricambiare adeguatamente la cordialità e l?ospitalità degli Amici di Jesi?. Le rUBricHe ? 97 Le rubriche DI vInO In CIbO | I protagonisti dell?enogastronomia maremmana san michele, syrah e l?ultimo nato il rosato: il tris d?assi de L?apparita Un bella realtà enologica maremmana che ha deciso di puntare sulla qualità con un progetto familiare attento ai dettagli e alla cura del prodotto. Parliamo de L?Apparita, azienda vitivinicola con sede a Paganico nel cuore della Maremma Grossetana che al San Michele e al Syrah ha da poco aggiunto anche un eccellente Rosato di celestino sellaroli C i sono aziende vitivinicole in Maremma che meritano proprio di essere raccontate. Per l?impegno, il coraggio, la passione, la dedizione che mettono nel quotidiano per crescere, svilupparsi e centrare gli obiettivi importanti che via via chi le guida si dà. Una di queste è senza dubbio L?Apparita con sede a Paganico (Grosseto) nel cuore della Maremma Grossetana. Una realtà che abbiamo presentato anche in passato e che ormai da una decina di 98 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 anni si è buttata a capofitto nel mondo enologico all?interno del quale, giorno dopo giorno, sta scrivendo una storia. Una bella storia a puntate. Quasi come se fosse un film. Anzi, un romanzo nel quale la vicenda delle persone si intreccia, si mischia, si fonde con uno straordinario prodotto qual è il vino (espressione diretta di una terra unica come la Maremma) e con la voglia di legarsi a doppio filo al territorio cercando di vivere in simbiosi con esso, quasi per carpirne la quintessenza (un qualcosa che va oltre il terroir) per trasferirla direttamente? nel bicchiere. Del resto, quella che la famiglia Ropolo sta portando avanti in Maremma non è un?operazione banale. È una sorta di scommessa che ? nonostante la crisi ? sta anche dando frutti interessanti. Un percorso chiaro, senza fronzoli, che ha come focus, in primis, l?idea di dare un?anima ai vini che qui si producono. In modiche quantità, perché il motto de L?Apparita è ?piccolo è bello? e, aggiungiamo noi, anche di grandissima qualità. L?ordine di grandezza in fatto di numeri si attesta su una produzione di 8.000/10.000 bottiglie: quindi quantità ridotta all?osso, ma livello notevole, perché ciò che contraddistingue questa azienda è la filosofia dei piccoli passi, tutti finalizzati alla creazione di un prodotto in grado di distinguersi. Quindi, massima attenzione ai dettagli e grande cura lungo tutta la filiera, a cominciare dall?attività in vigna (del resto quando si ha un vigneto di qualche ettaro riesci a monitorare quotidianamente tutto e riesci quasi a chiamare per nome le singole piante) fino alla commercializzazione, seguita in proprio da tutti i componenti della famiglia. Recentemente l?azienda, anche a conferma del successo che sta ottenendo, è entrata a far parte dell?Associazione ?I Grandi Cru della Costa Toscana? (nata nel 2003 con l?intento di promuovere e diffondere la cultura della qualità della produzione vinicola dei territori delle province toscane che si affacciano sul mar Tirreno: Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara) ed ha partecipato all?Anteprima Vini della Costa Toscana che si è svolta a maggio al Real Collegio a Lucca. In una calda giornata di luglio torniamo (volentieri) in questa azienda che ormai conosciamo bene ed incontriamo Agostino ideatore del progetto, oggi affiancato dalle figlie Ilaria e Cristina, ovvero l?anima de L?Apparita. Partiamo dall?inizio e raccontiamo quando nasce L?Apparita. La Società Agricola L?Apparita è stata costituita nel 1978 su un territorio di 20 ettari, a 20 km a nord di Grosseto in direzione di Siena. Tutta la proprietà è sotto la tutela dei Beni Ambientali delle province di Siena e Grosseto poiché d?interesse paesaggistico rilevante. La vocazione vitivinicola e l?olivicoltura di alta qualità sono piuttosto recenti e risalgono all?inizio degli anni 2000 quando la Maremma ha iniziato a essere apprezzata, oltre che dal punto di vista paesaggistico e turistico, anche come un territorio vocato alla produzione di eccellenti vini e olio d?oliva di altissima qualità. Che obiettivi vi siete dati, sin dall?inizio? Il nostro obiettivo è stato, sin da subito, quello di cercare di produrre vini e olio eccellenti, frutto di continue ricerche e attenzioni sia nella vigna sia nell?oliveto, così come nella fase di vinificazione e di estrazione dell?olio extra vergine. Per quanto riguarda i vini, la volontà è stata quella di creare prodotti di ottima qualità che si discostassero profondamente dalla tipica produzione della Maremma; per raggiungere questo obiettivo ci siamo avvalsi dei preziosi suggerimenti dell?enologo-agronomo Pablo Harri ed anche delle indicazioni di profondi conoscitori dell?ambiente locale. Dopo una prima fase di studio poi è arrivata anche la produzione. Esattamente. Nel 2007 è nato il nostro primo vino, il ?San Michele di Poggio L?Apparita?, Rosso Maremma Toscana IGT, risultato della vinificazione separata e controllata di cinque vitigni: Sangiovese circa il 75%, Merlot circa il 10%, Syrah circa il 10%, Cabernet Sauvignon 2,5% e Petit Verdot circa il 2,5%. Terminata la fermentazione, le diverse tipologie di vino vengono prima lasciate invecchiare per un minimo di 18 mesi in botticelle e barrique di rovere francese e di Slavonia, poi assemblate e imbottigliate per un successivo periodo di affinamento in vetro di ulteriori 18 mesi. Il risultato è un vino di circa 13,5 gradi, di ottimo corpo, rotondo, completo, dai profumi e dai sapori intensi che ricordano la Maremma in cui nasce, da bersi con le carni rosse arrosto e brasate, la cacciagione e i formaggi stagionati, ma di ottima beva anche come vino da riflessione. La produzione si aggira tra le 6.000 e le 7.000 bottiglie, secondo l?annata. Ovviamente era impensabile che gli orizzonti non si allargassero. E infatti dopo qualche anno è nata anche un?altra etichetta per autentici cultori, data anche la ridottissima quantità di bottiglie prodotte: il Syrah di Le rUBricHe ? 99 Le rubriche Poggio L?Apparita. Parliamone. È il secondo vino da noi creato frutto della vinificazione in purezza di uve Syrah coltivate in condizioni pedoclimatiche ideali. Anche questo vino, classificato Rosso Maremma Toscana IGT, invecchia per 18 mesi in legno e prima di essere messo in vendita si affina per ulteriori 18 mesi in bottiglia. Il risultato è un vino di circa 14 gradi, dallo straordinario colore scuro con toni violacei, di grande potenza, avvolgente, intenso e speziato ma morbido, con sentori di frutta matura, note di cuoio e di tabacco. Adatto ovviamente alle carni rosse grigliate, alla cacciagione, ai piatti ricchi di funghi e ai formaggi stagionati. La produzione annuale è di sole 300 bottiglie, numerate e identificate. Ma non finisce qui, perché da due anni è arrivata anche un?altra bella novità che vi sta dando delle belle soddisfazioni e su cui confidate molto anche per il futuro: il rosato. L?ultimo nato è un DOC Maremma Toscana, il ?San Michele n.3 di Poggio L?Apparita Rosato?, frutto della vinificazione in purezza di uve Sangiovese (raccolte con una doppia vendemmia, a fine agosto e fine settembre) trattate con il tradizionale metodo del ?salasso toscano?. Invecchia 6 mesi in vasche d?acciaio prima di essere imbottigliato, e si caratterizza per una tonalità rosa particolarmente delicata, quasi sfumata, che ricorda una cipria elegante. Al naso regala l?aroma di una rosa mattutina, mentre in bocca si rivela fresco, raffina- 100 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 to, aromatico, ma anche ricco e sapido con prevalenza di note fruttate anche se è presente un floreale. Sensazione di pera, legnosa, unita all?agrumato e alla freschezza di un frutto esotico come l?ananas, poi note di frutti di bosco. Il livello di alcool è di circa 13 gradi. La produzione per il 2013 è di circa 1.700 bottiglie. Come è nata l?idea del rosato? L?idea è nata dalla volontà di aggiungere ai nostri due vini un prodotto adatto ai mesi estivi, in grado di rappresentare il territorio e capace di abbinarsi alla perfezione alla cucina maremmana. E non è un caso che per il nostro rosato la scelta sia ricaduta sulle uve di sangiovese, vitigno principe di questa zona. Oggi il rosè è un vino di moda, sta andando molto e di conseguenza cominciano ad essere diverse le aziende che lo producono, ma non sono in tanti a farlo con uve di sangiovese. Noi volevamo dar vita ad un vino a tutto pasto (ancora di più che da aperitivo) con una propria personalità e corpo che potesse considerarsi espressione della terra di Maremma. E crediamo di avere vinto la sfida, perché il nostro rosato dopo appena due annate di produzione sta già affermandosi con decisione. Una prova l?abbiamo recentemente avuta alla manifestazione nazionale dedicata ai rosé ?Italia in Rosa? che si è svolta a giugno a Moniga del Garda. Ebbene nella patria del Chiaretto dove ogni anno si confrontano le migliori produzioni di rosato, il nostro vino è piaciuto molto ed ha riscossi grandi consensi. Per noi la soddisfazione è stata enorme perché a questo evento partecipano i veri cultori del vino rosato. Quali sono le caratteristiche principali di questo vino particolarmente adatto per l?estate? È veramente un vino versatile, per la sua freschezza ed eleganza, che si abbina con naturalezza a cibi primaverili ed estivi come bruschette, affettati, formaggi freschi, pesce (va a nozze con i crostacei e i frutti di mare), grigliate; ottimo anche con le carni bianche, i legumi e i cereali. È perfetto per una cucina toscana e in senso più ampio per una cucina mediterranea considerato che alla base di queste cucine c?è la fragranza, la freschezza, la ricercatezza degli ingredienti di base, più che una elaborata trasformazione delle materie. Questo vino, infatti, esprime, nel suo essere semplice e beverino, tutta la cura che è riservata alla vigna e per questo è così speciale ed elegante perchè le uve che lo producono sono selezionate, raccolte a mano, cresciute con cura. La vinificazione di un rosato, semplice rispetto al rosso, sembra però capace di far comprendere, in modo immediato, certi caratteri di base del terroir, come il suolo, il clima, spesso compresi già nella loro evoluzione nei vini rossi importanti. Dopo il rosé arriverete anche ad un bianco per completare la gamma? L?interesse c?è ma non è un percorso semplice. Gli investimenti sarebbero importanti ed i tempi per arrivare alla prima produzione troppo lunghi (almeno 3-5 anni). Ma in ogni caso mai dire mai. Ma non finisce qui, perché bianco a parte la gamma di prodotto si completa anche con l?olio. Giusto? Oltre al vino l?azienda produce anche una quantità limitata di ?Olio Extra Vergine di Oliva San Michele di Poggio L?Apparita? ottenuto da quattro diverse tipologie di ulivi: Moraiolo, Frantoio, Leccino, Pendolino. L?olio extra vergine di nostra produzione si qualifica per il basso indice di acidità e per un sapore netto ma mai forte e persistente; è particolarmente adatto ad essere degustato crudo per bruschette e insalate, così come per fritti leggeri e saporiti di verdure e piante aromatiche, come il rosmarino, la salvia e l?erba cipollina. I prossimi obiettivi? Consolidare le vendite, ampliare la rete commerciale (sempre rivolta verso una fascia alta) curata in proprio e sviluppare il nostro progetto che fino ad oggi ci sta dando davvero tante soddisfazioni. E non c?è cosa più bella nel vedere che il frutto del nostro grande impegno e lavoro è gradito e apprezzato. Per info o anche per acquistare vino e olio direttamente in azienda questi i recapiti Azienda Agricola L?Apparita | Loc. L?Apparita - Paganico | 58045 Civitella Paganico (Gr) | Tel. 0564 905191, www.lapparita.com, info@lapparita.com San Michele n. 3 di Poggio L?Apparita Rosato 2013, la scheda Da un ettaro e mezzo di vigneto, denominato ?San Michele? nasce il ?San Michele N. 3 di Poggio L?Apparita Rosato?, un vino fresco e armonico ottenuto tramite salasso di uve Sangiovese. Ubicazione dell?Azienda: Località L?Apparita - Paganico - Comune di Civitella Paganico - 58045 (in provincia di Grosseto) Ubicazione Vigneto: a circa 100 mt s.l.m. Località L?Apparita - Paganico Esposizione Vigneto: sud-ovest Tipologia Terreno: tessitura sabbiolimosa, ricco di scheletro, neutro (ph7,3), ricco di calcio, potassio e magnesio Uvaggio: Sangiovese 100% Età Vigne: 11 anni Sistema Allevamento: cordone spero- nato monolaterale con sesto di impianto di mt. 2,80x0,80 Densità Viti: 4.464 ceppi per ettaro con produzione media per ceppo di kg. 1,2 / 1,5 Vendemmia: effettuata esclusivamente a mano, nei mesi di Agosto e Settembre 2013 Temperatura di Fermentazione: controllata a 18° Mosto: ottenuto dal salasso di uve Sangiovese Maturazione: 6 mesi in tini di acciaio Imbottigliamento: Aprile 2014 Affinamento in bottiglia: ?Temperatura di servizio: 10º-12° Gradazione alcolica: 13% vol. Acidità Totale: 5,5 per mille Produzione: 1.700 bottiglie Prima Annata Prodotta: 2012 Disponibilità sul mercato: Aprile 2014 Tipologia Vino: DOC MAREMMA TOSCANA Enologo-Agronomo: Dr. Pablo Harri Le rUBricHe ? 101 Le rubriche LA rICettA| Prelibatezze da cucinare e... gustare Pasta alla puttanesca, un piatto stuzzicante e con un grande pregio: piace a tutti! È un piatto particolare quello che presentiamo questo mese nel nostro consueto appuntamento culinario. Parliamo della pasta alla puttanesca un piatto stimolante da proporre ogniqualvolta si è a corto di idee. Le ipotesi sulle origini di questo curioso nome che si porta dietro da secoli di alissa mattei Q uando la fantasia di scelta del piatto da proporre ai nostri ospiti scarseggia, improvvisamente mi viene in mente di proporre una pasta che piace a tutti anche quelli che non amano, a sentire loro, il piccante: la pasta alla puttanesca. Permetterete questa digressione 102 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 napoletana, viste le mie origini; ogni tanto ho l?estro di proporre le ricette della mia terra da parte di mamma. La cosa più divertente è tradurre in inglese il titolo del piatto; i nostri commensali sconcertati accettano volentieri di assaggiare una così promettente preparazione. Non si può dire che non sia stuzzicante e nella mia ricetta ho aggiunto qualcosa di originale; come al solito non mi riesce riprodurre fedelmente ciò che ho già fatto anche precedentemente. Si legge in ?Napoli a tavola ? (Naples at table) di Arthur Schwartz, che il nome sembra derivare dal fatto che veniva preparata nelle case di appuntamento dei quartieri spagnoli di Napoli per dare sollievo agli ospiti stanchi per le notti d?amore oppure erano proprio le donne di malaffare che la mattina si rifocillavano con il piatto così stuzzicante. La fantasia porta anche ad attribuire l?invenzione ad una ragazza di vita Yvette la Francese di origine provenzale, che sfruttò attraverso il nome la professione più antica del mondo. Un?altra ipotesi vede questa ricetta inventata da un certo architetto Sandro Petti, comproprietario del ristorante Rancio Fellone dell?isola d?Ischia, che non sapendo cosa preparare per gli amici, aveva preparato una? ?puttanata? qualsiasi con i resti del frigorifero! Un?altra ipotesi, narrata nella Cucina Napoletana di Jeanne Carola Francesconi, dice che il pittore Eduardo Colucci battezzò tale pasta con il suo nome odierno per la preparazione fatta per i suoi amici ad Ischia. Si narra anche che Totò fosse golosissimo della pasta alla puttanesca e che fosse anche molto abile a prepararla. PREPARAZIONE Ingredienti per4 persone Pomodorini freschi Spaghetti Aglio Acciughe Capperi Olive Pan grattato prezzemolo peperoncino olio extra vergine sale 400 g 400 g 2 10 una manciatina 30 qb qb qb 100 g qb Come si prepara Preparate l?aglio intero tagliato (non uso mai aglio a pezzettini che può non essere gradito) in una padella con olio extra vergine di oliva e peperoncino, acciughe che farete disfare e pane grattato. Aggiungete poi i pomodorini tagliati a pezzettini che dovranno sfrigolare nella padella. Aggiungere le olive ed i capperi. Mi raccomando non aggiungete sale nella salsa, altrimenti avrete un piatto immangiabile. Cuocete gli spaghetti al dente in acqua bollente e ripassate in padella aggiungendo un po? d?acqua di cottura, avverrà una vera e propria mantecatura. Alla fine una spolverata di prezzemolo e se volete un po? di pecorino! *Alissa Mattei e Luciano Cipriani vi aspettano per assaporare questo, come tanti altri prelibati piatti della cucina maremmana, ma non solo, presso l?Agriturismo - Ristorante Casa Montecucco, situato tra Giuncarico e Ribolla, in loc. Castel di Pietra 58020 Gavorrano. Info per prenotazioni: tel. 0566 80135, e-mail casamontecucco@libero.it Le news Le news ?Bilancio sociale e di missione 2013? della Banca della maremma, presentazione in grande stile alla cava di roselle È stato presentato, a fine giugno, nel suggestivo contesto del Parco di Pietra a Roselle, il ?Bilancio Sociale e di Missione 2013? della Banca della Maremma. A fare gli onori di casa, il presidente Francesco Carri e il direttore generale Giancarlo Ciarpi che hanno condiviso con il regista Francesco Falaschi, il presidente dell?Associazione ?L?Altra Città?, Simone Giusti, un volontario della stessa Associazione, Marco Pelletti e la dirigente del Polo Bianciardi, Daniela Giovannini, il ?racconto? di un anno trascorso a stretto contatto con il proprio territorio e la comunità di appartenenza. Il presidente Carri ha illustrato alcuni dei principali dati del Bilancio Sociale (i soci sono quasi 4500) e ribadito la ?promessa? di vicinanza alle famiglie, alle imprese, al nostro territorio. Ha ringraziato, per la loro presenza, le autorità istituzionali: il prefetto Anna Maria Manzone, il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, il presidente della Provincia Leonardo Marras, il questore Michele Laratta e il colonnello dei Carabinieri Eugenio Cammarata. Francesco Falaschi ha presentato lo spot sulla neonata ?Mutua per la Maremma?, creato durante il corso di videoripresa organizzato dal Cral della Banca. Sono stati poi premiati i finalisti di un percorso di alternanza ?scuola-lavoro?, avviato in collaborazione con gli studenti del Polo 104 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 Nelle foto, due momenti della presentazione del ?Bilancio Sociale e di Missione 2013? della Banca della Maremma presso la Cava di Roselle Liceale Bianciardi di Grosseto ? indirizzo Professionale grafico ? che hanno realizzato le varie proposte di loghi per la nuova Associazione. Come logo della ?Mutua per la Maremma? alla fine è stato scelto quello di Brian Marinai. Questi i nomi degli altri otto finalisti: Aurora Aluigi, Sara Bindi, Alessio Bovenzi, Sara Chiavacci, Jasmine D?Antuono, Maria Desiderato, Giulia Fino, Paola Giallaurito. Il direttore generale, Giancarlo Ciarpi ha ricordato le numerose attività svolte dal Cral Maremma in favore dei Soci, ringraziando per l?impegno e gli sforzi organizzativi compiuti i dipendenti coinvolti. Simone Giusti e Marco Pelletti hanno sottolineato l?importanza, specie in questo momento, del progetto di Microcredito, promosso dalla Banca della Maremma e dall?Associazione ?L?Altra Città? che festeggia i dieci anni di attività. L?iniziativa, avviata nel 2004, aveva l?obiettivo di facilitare l?accesso al credito alle fasce economicamente più svantaggiate della popolazione. I prestiti erogati dall?inizio del progetto sono stati 128 alla data del 31/12/2013, per un ammontare complessivo di circa 282.000 euro. E la presentazione del Bilancio Sociale è stata affiancata quest?anno dalla terza edizione, organizzata dal Cral della Banca, di ?In Ufficio con babbo e mamma?: un momento di forte socializzazione dedicato ai bambini dei dipendenti e dei soci, alla famiglia e alla cooperazione. Molto applaudito il loro intervento sul palco della Cava dove sono stati accolti dal presidente Carri e dal direttore generale Ciarpi che si sono complimentati con il Cedav e la Fondazione Grosseto Cultura per lo spazio dedicato ai ?piccoli soci?: laboratori didattici, musica, giochi, buffet e cinema. Il 2014 è anche l?Anno europeo della conciliazione tra vita professionale e vita familiare: per questo motivo la Banca della Maremma ha voluto che la manifestazione fosse parte attiva durante la presentazione del Bilancio Sociale per far capire il lavoro dei genitori, conoscere le persone alle quali è diretto, esaltare insomma ogni momento di ?vissuto? a favore della famiglia. ?Cooperare per diventare Grandi?. I bambini che sono saliti sul palco, hanno salutato anche la notizie varie daLLa maremma presidente di ?Idee?, l?Associazione delle Donne del Credito Cooperativo, Antonina Giannini. È proprio ?Idee? che ha aderito all?iniziativa ?Festa delle mamme e papà che lavorano?, promossa dal Corriere della Sera con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche della Famiglia, e che ogni anno coinvolge molte BCC nell?organizzazione dell?evento. E infine la consegna, come ogni anno, delle borse di studio a 27 giovani, soci o figli di soci, alcuni dei quali già laureati. Si tratta di Maria Sole Barbieri, Filippo Barco, Laura Batinelli, Francesco Betti, Ilaria Busisi, Vittorio Casali De Rosa, Giulia Cislaghi, Claudio Davitti, Gabriele Di Pinto, Jacopo Fagiani, Marianna Razzino, Michela Giannarelli, Elena Grazioli, Elena Maria Guerreschi, Giulia Meini, Alessandro Nanni, Chiara Nannini, Martina Neri, Domingo Ottati, Mariangela Piredda, Natalia Rolla, Alessia Rossi, Giulia Rossi, Stefano Rossi, Martina Sallei, Martina Santarelli, Martina Vescera. E apprezzatissimo, sottolineato con calorosi applausi, il fatto che a condurre la serata siano stati chiamati i Giovani Soci della Banca della Maremma: Francesco Sibillo, Federico Agostini, Letizia Spinosa e Federica Dragoni sono stati bravissimi, coordinati da un ?coach? d?eccezione come Marco De Santis. Un?esperienza sicuramente da ripetere. E al termine una serata indimenticabile, con una cena fantastica, una degustazione di prodotti del nostro territorio in un suggestivo ?ristorante sotto le stelle?, con oltre 1000 ospiti a condividere la Festa del Socio. E possiamo dire che tutti sono stati entusiasti ed orgogliosi della loro Banca, Davvero un bravo anche agli Hotspot, un trio di professionisti, composto da Alessio Colosi, Alessandro Gigli e Mario Ramunni, che hanno suonato swing e successi internazionali notissimi con interpretazioni molto applaudite da tutti. Ottimo, come sempre, il lavoro della cooperativa ?Uscita di Sicurezza?, rappresentata dal presidente Luca Terrosi, coadiuvato da tutti i suoi collaboratori che hanno predisposto tutti i servizi, organizzando anche il momento conviviale. musica e maremma, il binomio vincente degli abiku Legare la musica con le bellezze del territorio che certo in Maremma non mancano. Questo il senso del bel progetto messo in piedi dal gruppo degli Abiku che hanno registrato dodici canzoni dal vivo in altrettante splendide location della provincia i è concluso con il dodicesimo appuntamento ?Qui non succede mai niente?, il progetto che ha accompagnato gli Abiku in lungo e in largo per la provincia alla riscoperta dei luoghi più suggestivi della Maremma. Ci sono voluti più di tre mesi, dodici successi degli anni ?60 e ?70 e ancora spiagge e scogliere, colline e castagneti di montagna, un villaggio rupestre e una buona dose di monasteri. ?Qui non succede mai niente?, titolo volutamente provocatorio quello scelto dai cinque giovani musicisti, che nell?iperbole di un?affermazione apparentemente semplice e adatta a una realtà provinciale, leggono l?importanza delle persone, della storia e della bellezza. Quelle persone che ricordano di ?esserci? e di quanto sia facile ?fare qualcosa? quando si è gli eredi di un così grande passato. Le tappe del progetto hanno interessato un po? tutta la provincia. Dal Bastione Maiano (Grosseto) con Grande, Grande, Grande al Bagno 3 Stelle (Marina di Grosseto) con Il cielo in una stanza; da San Bruzio (Magliano in Toscana) per suonare Pezzi di Vetro al Convento S della Presentazione al Tempio (Porto Santo Stefano) con Amarsi un po?; da Castiglione della Pescaia con Ritornerai al Monte Amiata per suonare Un albero di trenta piani; dal Bagno delle Donne (Talamone) per Ragazzo Triste al Bastione della Rimembranza di nuovo a Grosseto con Se stasera sono qui; da Torre Mozza tra Follonica e Piombino (Sfiorivano le viole) a Vitozza (Sorano) (Com?è profondo il mare), alla Casa Rossa (ancora a Castiglione della Pescaia) con La cattiva strada. Infine come ultima tappa gli Abiku hanno scelto Saturnia (Manciano) per suonare La musica è finita. Gli Abiku sono quattro ragazzi di Grosseto: Giacomo Amaddii Barbagli (chitarra e voce), Stefano Campagna (batteria e percussioni), Edoardo Lenzi (tastiere, sintetizzatori, voce), Virna Angelini (basso, voce), Lorenzo Falomi (chitarre). Il gruppo è nato nel 2009 ed ha all?attivo la pubblicazione di un disco (Technicolor ? 2011), un singolo (Bocciolo ? 2013) e sono in procinto di pubblicare il loro nuovo album del quale il primo singolo è uscito a luglio. E alla fine rimangono la musica e la Maremma Le neWs ? 105 Le news riaperto il museo della Vite e del Vino di roccastrada Riaperti i battenti del Museo della Vite e del Vino di Roccastrada realizzato dal Comune di Roccastrada con il duplice obiettivo di valorizzare la storia della viticoltura nella zona e far conoscere l?attività produttiva attuale, le tecniche e gli strumenti in uso e che aperto ufficialmente dal 5 luglio e funziona anche da infopoint turistico e centro di valorizzazione dei prodotti del territorio, il Museo della vite e del vino di Roccastrada. Questa estate la riapertura è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Comune e Comitato Festeggiamenti Pro Loco Roccastrada, che gestisce il Museo. Prezioso anche il contributo, poi, del Consorzio CCN Roccastrada La Tua Bottega, del Comitato Festa nell?Aia e della Strada del Vino e dei Sapori Monteregio. ?Diamo di nuovo ai cittadini e ai turisti un luogo importante e suggestivo ? spiega Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada ? che vuole raccontare i sapori e la storia del nostro territorio. E lo facciamo grazie alla preziosa collaborazione con le associazioni di volontariato che rendono ricca e vitale la nostra comunità. Come avevamo detto in campagna elettorale, sono proprio loro i nostri consulenti permanenti nella pianificazione delle azioni di promozione del territorio?. Il museo è stato realizzato dal Comune di Roccastrada con il duplice obiettivo di valorizzare la storia della viticoltura nella zona e far conoscere l?attività produttiva attuale, le tecniche e gli strumenti in uso. Ubicato nel centro storico del paese, è ricavato dall?antica ?Gal- È 106 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 leria dei Colò? le cui caratteristiche fisiche, gli spazi imponenti, le gallerie scavate nella roccia, ne fanno una struttura di per sé vocata a tale destinazione. ?Il Museo ? continua Limatola ? è un tassello importante del progetto cui abbiamo dato il nome Roccastrada Doc: una strategia di comunicazione che offra le nostre risorse ricettive e i nostri prodotti di qualità nelle forme qualitativamente migliori. Vogliamo mettere insieme tutte le imprese dell?accoglienza che già fanno azioni individuali e riportarle, senza cercare di omologarle, in un sistema comune?. L?ingresso al Museo, nella piazza dell?Orologio, accoglie i visitatori con pannelli esplicativi, foto, reperti storici e testimonianze di vecchi contadini. Proseguendo si ammirano tutte le etichette della dei vini della zona fino a giungere alla terrazza esterna da cui la vista spazia su un panorama unico, di campagne, colline, paesi medievali e macchia mediterranea. Scendendo pochi gradini scavati nella viva roccia trachitica, si accede poi alla cantina sotterranea dove è stata ricostruita la galleria di una miniera e sono custoditi gli antichi strumenti contadini a simboleggiare le due principali attività economiche della zona: l?agricoltura e l?escavazione di minerali. ?grosseto sport people?, il marchio dell?estate 2014 a marina di grosseto L?estate della Maremma si è accesa con lo sport: a Marina di Grosseto sono in corso, fino alla fine di agosto, una serie di iniziative sportive di grande richiamo, dedicate al beach tennis, al beach volley ed alle discipline legate alla vela. Per presentare questo cartellone al pubblico, il Comune di Grosseto ha avviato una campagna di comunicazione sui media locali e nazionali e, grazie alla collaborazione di Toscana Promozione, che ha per filo conduttore il logo ?Grosseto Sport people?, il nuovo brand realizzato da Internetfly per il Comune di Grosseto. Presentato in Municipio alla presenza del sindaco Emilio Bonifazi, del vicensindaco Paolo Borghi, dell?assessore al turismo Luca Ceccarelli e degli organizzatori e sponsor degli eventi sportivi di Marina di Grosseto, il nuovo marchio è il filo conduttore di un?estate di appuntamenti che coinvolge una serie di stabilimenti balneari del lungomare di Marina di Grosseto, e che ha offerto tre eventi d?eccezione: i campionati italiani di beach tennis, dal 3 al 6 luglio, la Coppa A.I.C.O. di vela alla colonia San Rocco dal 23 al 25 luglio, e sempre alla colonia di Marina, ormai divenuta ?accademia del mare e della vela?, i campionati mondiali di vela classe Vaurien, dal 26 luglio al 2 agosto. ?Marina di Grosseto continua ad accreditarsi ? ha detto il sindaco Emilio Bonifazi ? come una località balneare votata allo sport e al tempo libero: era questo il nostro obiettivo quando ci siamo proposti, lo scorso anno, per l?organizzazione dei Mondiali di vela F18, che hanno rappresentato una occasione fondamentale per la promozione del territorio e la valorizzazione della frazione di Marina. Oggi, con la creazione dell?Accademia del mare e della vela e con i campionati della coppa Vaurien possiamo dire di aver centrato l?obiettivo di dotare la nostra frazione balneare di un centro sportivo di rilievo internazionale che possa costituire il motore di eventi, iniziative e progetti tutto l?anno. Il mare e il vento sono il nostro più grande patrimonio, e proprio da questi elementi, con uno sforzo congiunto di tutta l?amministrazione, vogliamo ripensare il futuro di Marina di Grosseto e della costa grossetana nel suo complesso. E in questa occasione abbiamo messo in piedi iniziative sportive ma anche turistiche e culturali?. ?Anche il 2014 vede a Marina di Grosseto ? ha spiegato il vicesindaco di Grosseto e assessore allo sport Paolo Borghi ? un cartellone davvero ricco di eventi sportivi, che oltre alla vela, che dopo il grande successo della scorsa estate possiamo ormai definire come il fiore all?occhiello dello sport grossetano, propone una serie di eventi legati al beach tennis, al beach volley ed al pattinaggio. Sono convinto che lo sport possa consentirci di valorizzare in maniera concreta e importante la nostra costa, migliorando ancora di più l?offerta turistica. Il successo dei mondiali F18 dello scorso anno ci dimostra che il nostro progetto di valorizzazione di Marina attraverso lo sport può avere inoltre importanti ricadute economiche sul territorio?. Tutti gli appuntamenti sono inseriti tra gli eventi sportivi sul sito internet www.turismogrosseto.it che sta per inaugurare una specifica sezione dedicata agli eventi sul territorio e che verrà ulteriormente arricchita dagli eventi che gli organizzatori segnaleranno al Comune di Grosseto. Ed è proprio la sinergia con l?ufficio turismo che quest?anno caratterizza l?organizzazione degli eventi sportivi. ?Gli appuntamenti nell?ambito delle iniziative sportive di Marina ? ha detto l?assessore al turismo Luca Ceccarelli ? sono stati pensati anche in chiave di promozione turistica. Intorno al turismo sportivo infatti c?è un grandissimo interesse, e la nostra costa, il nostro territorio possono trovare nello sport una grande occasione di sviluppo. Anche per questo abbiamo previsto un punto turistico informativo presso la colonia di Marina, grazie alla quale potremo fare promozione e fornire agli atleti, ai visitatori ed appassionati delle regate provenienti da tutto il mondo, spunti interessanti per visitare il territorio e le sue bellezze?. La Bcc di saturnia e costa d?argento ha donato dieci defibrillatori alle associazioni sportive del territorio ?In un minuto può resuscitare una persona?, non è lo slogan accattivante dell?ultimo prodotto in voga da lanciare sul mercato, bensì è il prodigio di ciò che riesce a compiere un defibrillatore. Lo ha spiegato benissimo il dottor Leonardo Rigati, primario di cardiologia all?ospedale San Giovanni Di Dio di Orbetello, nella sala riunioni della filiale di Albinia della Banca di credito cooperativo di Saturnia e Costa d?Argento. Nella frase del dottor Rigati è probabilmente compreso il senso della scelta adottata dalla Bcc di Saturnia e Costa d?Argento di promuovere un?iniziativa con lo scopo di dotare le associazioni sportive di apparecchi defibrillatori. Assente per motivi di salute il presidente Enrico Petrucci, a fare gli onori di casa è stato il vicepresidente vicario Fernando Antonio Andreini, il vicepresidente Massimo Barbini, il direttore generale Laura Biagianti insieme a numerosi consiglieri dell?istituto di credito. In questa fase sono stati donati nove defibrillatori ad altrettante società sportive che operano sul territorio ed il consiglio della banca ha anche deliberato la donazione di mille euro al Rotary club Monte Argentario che nell?occasione era rappresentato dalla neo presidente Elisabetta Rinaldi, la cui associazione si farà carico di finalizzare tale somma all?acquisto di un defibrillatore per il presidio medico di Isola del Giglio. Il costo del finanziamento si aggira intorno ai 13.000 euro ma la somma stanziata sarà probabilmente elevata se, come sembra, la Banca vorrà esaudire le richieste di altre società sportive che vogliono dotarsi di questo preziosissimo apparecchio. La legge che prevedeva l?obbligatorietà per le società sportive del defibrillatore risale al 2001 ma il decreto attuativo è stato redatto soltanto nel 2013 stabilendo un tempo di trenta mesi utili alle società dilettantistiche per adottarlo. La Bcc di Saturnia e Costa d?Argento ha quindi ancora una volta voluto giocare di anticipo e questo è sicuramente un pregio che merita di essere evidenziato considerando che il dottor Leonardo Rigati ha sottolineato come ?la presenza del defibrillatore sia una necessità assoluta, è una scelta molto onerosa ma è uno sforzo economico che vale la pena sostenere?. Rigati ha snocciolato alcuni dati che sono utili a comprendere quanto sia stata lungimirante la scelta adottata dalla Bcc di Saturnia e Costa d?Argento. Entrando nel tema spe- cifico della questione Rigati ha spiegato: ?in Italia ogni anno circa 60.000 persone vengono colpite da attacchi cardiaci senza segnali premonitori. Di questi il 20 per cento sono atleti ed attualmente la percentuale di chi si salva è molto bassa. Con una presenza capillare dei defibrillatori esiste la concreta speranza di elevare notevolmente la soglia di salvezza?. Non a caso il dottor Leonardo Rigati ha ipotizzato che in un futuro prossimo dovranno essere dotati del defibrillatore anche i posti di lavoro e più in generale tutti i luoghi affollati. Per comprendere completamente il senso di tale scelta Rigati ha illustrato come sia fondamentale intervenire velocemente affinchè il defibrillatore abbia un?efficacia totale: ?nel caso di attacchi cardiaci la persona perde di coscienza dopo appena venti secondi ed in un tempo di dieci minuti il rischio concreto è quello di avere danni irreversibili. È chiaro che un intervento immediato è fondamentale e qui in entra in scena la presenza capillare del defibrillatore che ha una certezza pressochè assoluta di riportare in vita la persona se viene utilizzato entro un minuto, ma ogni minuto successivo che passa scende del dieci per cento la possibilità di far riprendere chi è colpito dall?attacco cardiaco?. Ogni società dovrà avere almeno due addetti in grado di utilizzare il defibrillatore che è stato donato all?Usd Albinia, alla polisportiva Porto Ercole, al tennis club Scansano, all?Asd Fonteblanda, alla S.S. Argentario, all?Asd Sant?Andrea, alla società ginnastica Mancianese, all?Asd Capalbio Basket ed al Circolo Anspi l?Arca di Orbetello. Il dottor Aldo Babbanini dell?Asl 9 di Grosseto ha ricordato che l?azienda è a disposizione per organizzare corsi di Nella foto, un momento della cerimonia di consegna dei defibrillatori alle associazioni sportive del territorio, progetto voluto dalla BCC di Saturnia e Costa d?Argento Le neWs ? 107 Le news aggiornamento della durata di 4 ore utili all?utilizzo del defibrillatore ed il dottor Leonardo Rigati ha sensibilizzato sulla necessità di ?porre tale strumento in una posizione facilmente accessibile?. Le amministrazioni comunali in rappresentanza delle società che operano nel territorio di loro competenza erano presenti all?incontro ed a nome di tutti è intervenuto il vicesindaco di Orbetello Marcello Stoppa che ha ribadito ?l?importanza della scelta adottata dalla Bcc di Saturnia e Costa d?Argento che merita un plauso assoluto e incondizionato per la finalità del finanziamento adottato?. Un apprezzamento che il vicepresidente vicario della banca Fernando Antonio Andreini ha gradito sottolineando come la strategia dell?istituto di credito sia quello sancito dallo statuto, cioè promuovere il territorio in tutte le forme possibili ed anche la dotazione dei defibrillatori va sicuramente in tale direzione. Paolo Mastracca distillati di alta qualità per una eccezionale festa d?estate Una serata tutta d?oro quella che la distilleria ?Nannoni Grappe? ha proposto il 19 luglio ad oltre cinquecento invitati, nel cuore della Maremma, nel comune di Civitella Paganico, per la precisione nel borgo di Aratrice. È lì che le migliori vinacce, provenienti da tutta Italia, si trasformano in grappa grazie all?impegno certosino di Priscilla Occhipinti, diventata maestro distillatore grazie agli insegnamenti di Gioacchino Nannoni, fondatore dell?azienda, dal quale Priscilla ha appreso l?arte e proseguito l?attività diventando in pochi anni l?astro nascente della distillazione italiana e internazionale. La stessa Priscilla Occhipinti, insieme alle socie Morena Orlandini e Rossana Rosini, ha organizzato l?evento conviviale, che ha visto la partecipazione di autorità civili e militari, imprenditori, dirigenti della Rai e amici dell?azienda. A completare il quadro, sommelier, guidati da Antonio Stelli, musica, la più varia, dai Briganti di Maremma alla ?Enrico, Roberto e Carmen band? e alla cantante Rita Graziano. L?azienda di Aratrice, sin dagli anni Settanta rappresenta un punto di riferimento e vanto per la Maremma grossetana. Grazie all?intuizione di Gioacchino Nannoni, che dette origine alla ?grappa di fattoria? ? ovvero un nuovo rapporto fra la distilleria ed i vignaioli ? ad ogni azienda veniva riconsegnata la grappa ottenuta esclusivamente dalle proprie vinacce fresche, immediatamente distillate. Oggi duecento vignaioli da tutta Italia affidano, ad anni alterni, le migliori vinacce alla Nannoni che le trasforma dopo un lento e amorevole lavoro in grappe di assoluta eccellenza, sicuramente tra le migliori in Italia. Il sistema di distillazione della Nannoni Grappe, discontinuo con impianto a vapore e colonne a basso grado permette di ottenere grandi prodotti, rispettando i profumi di ogni singola partita di vinaccia. Questi distillati sono presenti oggi nei locali e nelle enoteche più rinomate, dal Giappone all?America, dalle Hawaii alla Corea, dalla Cina a Capo Nord; i clienti sono quelle prestigiose aziende che rappresentano il buon bere made in Italy nel mondo. Priscilla distilla ormai da quindici Nella foto, un momento della serata proposta dalla distilleria ?Nannoni Grappe? il 19 luglio scorso anni e dal Duemila gestisce l?azienda coadiuvata dalle due socie. Laureata in enologia e viticoltura, Priscilla Occhipinti è l?unica donna tra gli alambicchi, erede dell?arte che il suo Maestro Gioacchino Nannoni definisce ?punto di perfetto, grandioso incontro e fusione di terra, acqua, aria e fuoco?. Gioiosa e solare, senza perdere l?autorevolezza della manager, Priscilla Occhipinti, proprio nel corso della serata di fine luglio, ha ricevuto da Karin Meriot, dirigente del Concorso Mondiale di Bruxelles nel settore, l?unico premio assegnato quest?anno in Brasile all?Italia: la ?Gran Medaglia? d?oro. L?ambito riconoscimento è stato vinto con la grappa le Corgne di Andrea Formilli Fendi, grazie alla selezione di vinacce dell?enologo Tiziano Vistalli. ?Quella di stasera ? ha detto la Occhipinti ? è anche una festa per celebrare insieme il proficuo, sapiente ed efficace operato della Rai grazie a Linea Verde, Linea Verde Orizzonti e Unomattina Verde, nel loro determinante apporto per la valorizzazione del Paese, luoghi, tradizioni ed eccellenze, e noi abbiamo invitato come ospiti d?onore i dirigenti Rai. I loro programmi affrontano temi inerenti il mondo agroalimentare, enogastronomico, vitivinicolo, spaziando dall?agricoltura sostenibile a quella biologica con attenzione all?ambiente. All?indomani del servizio che Linea Verde fece in distilleria ? ha aggiunto Priscilla ? ricevetti un?enormità di commesse da ogni parte d?Italia e mi resi conto dell?importanza della trasmissione, per cui ringrazio i dirigenti di aver accettato l?invito per questa serata?. L?occasione è stata anche una vetrina per altre aziende locali operanti nell?agroalimentare, come il panificio Frantoio Batani, il caseificio Il Fiorino, Copaim, Guadagnoli, Orlando, Subissati, Castello di Querceto e Villa e Cipressi, che con i loro prodotti di eccellenza sono legati alla Nannoni e alla terra di Maremma. Rossano Marzocchi raF, un nuovo sodalizio per gli amanti della fotografia L?acronimo scelto è Raf, ma non ha nulla a che vedere con la mitica Royal Air Force. Si tratta invece di Riflessi Associazione Fotografica, giovanissimo e dinamico sodalizio di amanti della fotografia che lo scorso 18 giugno ha ufficialmente debuttato con una mostra nei locali del bar Cristall, in piazza Volturno a Grosseto. Nata per iniziativa di un gruppo di amici fotoamatori, l?associazione ?Riflessi? si è data l?obiettivo di contribuire ad animare 108 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 l?ambiente fotografico cittadino, facendo da catalizzatrice di persone che condividono la passione della macchina fotografica. L?associazione si rivolge a tutti gli appassionati di fotografia, sia digitale che analogica, ai neofiti come ai più esperti, senza alcuna distinzione. Uno strumento a disposizione di chi voglia migliorare le proprie conoscenze e le tecniche attraverso corsi di fotografia analogica e digitale, corsi di post-produzione e fotoritocco. Ma anche per organizzare mostre fotografiche, serate di aggregazione, workshop fotografici e uscite di gruppo, nella logica di un?associazione aperta a tutti e senza scopo di lucro. Presieduta da Federico Giussani, Riflessi ha un consiglio di cui fanno parte Ugo Martens (vicepresidente), Emanuele Cantelli (consigliere), Gian Piero De Gregori (tesoriere) e Marta Zanobi (segretaria). Il primo appuntamento in agenda si è svolto il 29 giugno, con un trekking fotografico che ha avuto per quinta la scenografica rocca di Montemassi. Per iscriversi basta recarsi alla sede di Riflessi Associazione Fotografica, all?interno del centro commerciale di Gorarella, riempire la domanda di adesione e versare la quota associativa di 20,00 euro. È nata maremma orchestra Una piccola rivoluzione, o se si preferisce una gran ventata di novità: è quel che sogna di portare nel mondo della musica un originalissimo e inedito progetto tutto fatto a Grosseto, la Maremma Orchestra. Partita dalla visione di un cantautoreproduttore romano da anni trapiantato a Scansano, Filippo Gatti; con la produzione di Stefania Vizzarro e il sostegno di un manipolo di amici grossetani; sposata con entusiasmo da Fondazione Grosseto Cultura che col presidente Loriano Valentini ha subito messo a disposizione le sue competenze e le sue strutture musicali: così ?l?impresa? Maremma Orchestra in pochi mesi da sogno è diventata realtà. Una realtà capace di mettere all?opera nel nome dell?entusiasmo e del puro volontariato di chi investe sul proprio talento più di cento persone tra musicisti, produttori, tecnici, artisti, videomaker. Capace di produrre un cd per Route 61 Music, importante etichetta indipendente della Capitale. E capace di presentarsi ancorché ?giovanissima? ad una bella sfida: il debutto dal vivo alla melodia del Vino grande serata a rocca di Frassinello Nella tappa a Gavorrano, nella splendida cornice della cantina della Rocca di Frassinello, disegnata da Renzo Piano, il Festival Melodia del Vino ha proposto uno straordinario concerto del duo formato dal famosissimo Nemanja Radulovic al violino e Susan Manoff al pianoforte a riscosso un grande successo la tappa di Melodia del Vino il 5 luglio a Rocca di Frassinello (Gavorrano GR), nella cantina della famiglia Panerai disegnata da Renzo Piano. Melodia del Vino è il Festival Internazionale di musica classica giunto alla sua quarta edizione e sostenuto dalla Regione Toscana insieme a Toscana Promozione e Fondazione Sistema Toscana. La serata si è aperta con la degustazione di vini ed è proseguita con il concerto. Tutti esauriti i posti a sedere con pubblico proveniente anche da Stati Uniti, Inghilterra, Francia e Russia. Tra le presenze istituzionali l?assessore regionale a turismo, cultura e commercio, Sara Nocentini, il presidente dell?ORT Claudio Martini, il direttore di Fondazione Sistema Toscana, Paolo Chiappini, l?assessore provinciale alla cultura, Cinzia Tacconi. Il concerto che ha visto il duo composto dal giovane violinista serbo Nemanja Rodulovic e della pianista americana Susan Manoff si è concluso con una standing ovation. Al termine il direttore artistico del Festival Melodia del Vino e pianista di fama internazionale Marc Laforet, ha deliziato il pubblico con alcuni pezzi di Chopin (presidente del Festival è Michel H Gotlib). Il Festival internazionale di musica classica giunto alla sua quarta edizione è nato sull?impronta del suo gemello francese ?Les Grands Crus Musicaux? e si propone come ?ponte ideale? tra le eccellenze di Toscana e Francia. Per questo Regione Toscana e Toscana Promozione e Fondazione Sistema Toscana, hanno deciso di sostenere l?iniziativa fin dalla sua prima edizione nell?estate 2011. Ideatori dell?originalissimo format Melodia del Vino sono il Maestro Marc Laforet, direttore artistico sia della manifestazione italiana che di quella francese, e Michel Gotlib, amico d?infanzia di Laforet, appassionato di vino e musica e presidente del Festival. La manifestazione è un viaggio che attraversa le province di Firenze, Livorno, Siena e Grosseto ed è realizzata grazie alla generosità dei proprietari delle varie tenute ? la Famiglia Antinori, la Famiglia Moretti, la Famiglia Mariani, la Famiglia Zonin, la Famiglia Panerai ? a cui si è aggiunto quest?anno il contributo del Comune di Portoferraio. L?edizione 2014 di Melodia del Vino si è conclusa con la tappa di domenica 6 luglio all?Isola d?Elba dedicata al gemellaggio con le celebrazioni del Bicentenario dello sbarco di Napoleone. Appuntamento al 2015! Le neWs ? 109 Le news greenways, una rete di sentieri per la mobilità dolce Si chiama Greenways ed è un progetto curato dalla Provincia di Grosseto che ha individuato percorsi, strade bianche, linee ferroviarie dismesse: oltre 700 km. di itinerari verdi che si snodano nel territorio e sono di collegamento a riserve naturali, parchi minerari e zone archeologiche er il piano di sviluppo sostenibile che pone al centro la conoscenza e la tutela del territorio, l?Ufficio Aree Protette della Provincia che ne ha curato la presentazione in Sala Pegaso, ha individuato percorsi verdi che sono di collegamento a riserve naturali, parchi minerari e zone archeologiche e di cui l?associazione culturale FIAB ? Grosseto Ciclabile ha testato la percorribilità in bicicletta. Chiusi alla mobilità motorizzata, si snodano tra la zona costiera e l?entroterra, immersi nell?alternarsi stagionale dei colori e degli odori attraverso luoghi poco accessibili al turismo di massa. Il paesaggio è puntellato di strutture ricettive che un attento recupero architettonico incastona nell?ambiente naturale. Adagiate tra i morbidi vigneti, le cantine. Testimoni della vocazione vitivinicola della zona, eccellenza riconosciuta non solo a livello nazionale. Come in un abbraccio di addio alla vita, al calar del sole i tramonti. Sempre diversi. Luoghi simbolo ed atmosfere di una terra, la Maremma, in cui, come dice Paolo Ponticelli, ?il passato è solo prologo? e per la quale, forse, non sono stati approfonditi tutti quei fattori ?che hanno determinato nella storia di questa terra l?arrestarsi del tempo nelle sue epoche, conservando tesori nascosti quasi per magia? -Tutto è presente in Maremma (ed. Cantagalli, 2003). P 110 ? Maremma Magazine ? Agosto 2014 La strategia dell?impegno fondata sulla psicologia dell?appartenenza al territorio ed al senso di responsabilità che da questa deriva è la chiave di volta per affiancare imprenditorialità ed innovazione in un rapporto di scambio tra luoghi, persone e sistemi di produzione con interventi tesi alla valorizzazione di ciò che è proprio di questo territorio. E tra le tipicità della Maremma Toscana vi sono l?accoglienza e l?ospitalità. Le strutture ricettive puntano su un turismo a misura d?uomo, con soste per godere la natura e scoprire i genuini prodotti di questa terra. I percorsi verdi, finalizzati ad una circolazione dolce, creando possibilità di rapporto tra le popolazioni e le risorse del territorio e con le zone antropizzate sia dei paesi che delle aree rurali danno vita ad un turismo sostenibile con la tutela del paesaggio, della bio-diversità animale e vegetale e lo sviluppo di attività produttive in esso contenute. Il concetto di sviluppo è sempre più orientato verso un?integrazione dell?operare dell?uomo nell?ambiente, o meglio, con l?ambiente. Alternativo al turismo di massa che, senza dubbio, cambia il rapporto tra il forestiero ed un territorio, la Maremma, ricco di magia e di fascino dove, proprio il turismo è una carta ancora tutta da giocare. Vanna Francesca Bertoncelli Cava di Roselle, suggestivo teatro all?aperto di Grosseto, ospite del prestigioso ?Concerto Insieme? che il 27 luglio (dopo il rinvio della serata del 7 a causa della pioggia) ha riunito per volontà di Fondazione Cultura gran parte dell?immenso patrimonio a sette note del territorio. C?era l?Orchestra Sinfonica Città di Grosseto. C?era la Corale Puccini, in festa per il suo secolo di vita. C?era la Filarmonica cittadina. C?erano i Briganti di Maremma, giovani custodi e rianimatori della tradizione folklorica. E c?era la Maremma Orchestra, nel cui sangue c?è un po? di tutti questi autorevoli ensemble e qualcosa d?altro ancora. Il nucleo della Maremma Orchestra è infatti costituito da alcuni fra i più conosciuti e apprezzati musicisti-autori della provincia, portatori di sapienze eterogenee e mai riuniti prima in un unico progetto. A fianco del direttore artistico Filippo Gatti (cantautore rock- pop, basso elettrico) c?è Riccardo Cavalieri, produttore e arrangiatore, maestro della viola di formazione jazz, classica e pop. E poi Claudio Sbrolli, batterista amiatino, formazione jazz-rock; e i grossetani Oscar Corsetti, chitarra elettrica, rockelettronica; Emanuele Bocci, fisarmonica, cantautore, compositore; Simone Maggio, pianista e compositore di formazione classica, jazz, sperimentale; e Luca Giacomelli, chitarra acustica, folkjazz. La voce è quella dell?amiatina Alessia Piccinetti, giovane scoperta della Maremma Orchestra che anche con questa ?sorpresa? mostra tutto il suo desiderio di crescere insieme ai talenti del territorio. Ma il disco, che è stato presentato in anteprima alla Cava, è frutto di una collaborazione allargata proprio alle altre realtà di ?Concerto Insieme?: Orchestra Sinfonica, Corale Puccini, Briganti di Maremma sono stati protagonisti della realizzazione del cd, nel quale spicca anche un cameo del poeta Luca Bonelli e che vuol essere solo l?inizio di un lungo cammino condiviso per abbattere i confini tra generi musicali e musicisti e scrivere, dalla Maremma, una pagina nuova della musica popolare italiana. Registrato in gran parte nel podere-studio di Filippo Gatti a Scansano, l?album rielabora in modo originale ed emozionante alcune pietre miliari del pop d?autore italiano (Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Domenico Modugno) e il simbolo della ?terra natìa?, quel ?Maremma amara? che ha già donato brividi in anteprima al Premio Monicelli, il 2 maggio scorso al Teatro Moderno di Grosseto. E proprio a Monicelli, nume tutelare, è stato dedicato un particolare omaggio intorno al quale il 27 luglio la Maremma Orchestra e tutti i suoi compagni di viaggio si sono uniti sul palco per regalare un festoso e travolgente gran finale. Nel segno della gioia, tutti insieme, per propagare il seme della musica fatta in Maremma. Una fiaccolata per Principina C?era davvero tantissima gente all?iniziativa denominata ?Salviamo Principina? ? una processione-corteo con tanto di cartelli, candele e luminarie varie ? organizzata dal Comitato spontaneo di Principina a Mare ?Ultima Chiamata? il 18 luglio scorso (e che molto probabilmente sarà replicata anche ad agosto). Villeggianti, proprietari di appartamenti, amatori di Principina in genere, in molti hanno deciso di esserci per attirare l?attenzione (e protestare) per lo stato di degrado in cui le istituzioni stanno facendo precipitare quella che una volta era una bella località turistica di Maremma con servizi (strade, pubblica illuminazione, manutenzione pineta, sicurezza) fermi agli anni 60. Cambierà qualcosa? Se lo augurano in tanti! strade e viabilità, l?infinito dibattito della maremma. il convegno all?ance ha approfondito uno dei temi più attuali e importanti per il nostro territorio Le infrastrutture viarie rappresentano per la Maremma uno degli argomenti più importanti e dibattuti per lo sviluppo del territorio. Si tratta, in effetti, di un aspetto che in questo periodo non può non essere sentito come di primaria importanza per i maremmani e i turisti che vengono nella nostra terra e che, se da un lato auspicano un rapido miglioramento dei collegamenti stradali, dall?altro si scontrano con una serie di disagi elevatissimi per nuovi lavori e per risanamenti che sembrano infiniti. Di fortissima attualità dunque l?incontro tenuto il 23 giugno nella sede provinciale dell?Associazione Nazionale Costruttori Edili a Grosseto, dal titolo: ?Le infrastrutture viarie per il sostegno e lo sviluppo del territorio?. Il convegno, egregiamente organizzato dall?Associazione di categoria e ottimamente condotto dal direttore Mauro Carri, ha avuto lo scopo di approfondire la funzione strategica delle infrastrutture viarie nel contesto economico del territorio provinciale, ma anche in una visione extraterritoriale. La presenza nel dibattito, introdotto dal presidente dell?Ance Andrea Brizzi, del Sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi, dell?Assessore provinciale ai Trasporti Fernando Pianigiani e del Presidente della Camera di Commercio Giovanni Lamioni, è servita per puntualizzare la situazione a livello amministrativo, con un franco dibattito sull?attualità della dotazione viaria, le prospettive a breve e medio termine in particolare nei programmi degli investimenti pubblici. Erano presenti le autorità civili e militari del territorio, i sindaci di Orbetello, Civitella e Magliano e numerosi imprenditori. All?incontro ha partecipato il Senatore Riccardo Nencini ? vice Ministro al dicastero delle Infrastrutture e Trasporti ? che ha offerto l?opportunità per approfondire le più importanti tematiche sulle grandi vie di comunicazione, incluse le ferrovie, i porti e gli aeroporti che da anni interessano i nostri territori. È stata anche l?occasione per conoscere gli orientamenti del Governo nazionale e dell?Unione europea a favore di una politica per lo sviluppo delle infrastrutture. Viabilità come leva di crescita economica, diretta e indiretta, come strumento per la capacità attrattiva della Maremma Toscana verso i flussi turistici e gli investimenti imprenditoriali anche nel contesto regionale. Le recenti dimissioni di Antonio Bargone (su cui Nencini intenzionalmente non si è espresso) dalla presidenza della Sat e dall?incarico di commissario straordinario per l?autostrada tirrenica e quindi della Rosignano-Civitavecchia, potrebbero far temere sull?allungamento dei tempi di realizzazione. Alla base delle dimissioni di Bargone sembra ci siano il mancato stanziamento governativo dei fondi necessari per i lavori in corso nei cantieri già partiti nella zona di Tarquinia e Civitavecchia. La Sat (società formata da Autostrade, Holcoa, Vianini, tutte e tre con un quota di possesso del 25 per cento, mentre Mps possiede il 15 per cento) sembra si sia vista negare la possibilità di aumentare le tariffe sulle tratte già aperte. ?Va garantito il completamento della Tirrenica ? ha rassicurato Nencini ? e il finanziamento di 270 milioni dovrebbe andare nel Decreto ?Sblocca Italia? nel prossimo mese di luglio, così come dovrebbe esserci l?esenzione del pedaggio per i residenti. Il mio impegno è mirato affinché il Governo rispetti gli impegni presi in questi anni nei quali sono state dette tante parole in attesa dei fatti, fatti però che sono iniziati, specie per quanto riguarda la Due Mari. Stiamo adesso lavorando sul partenariato pubblico per avere i finanziamenti ma sono convinto che anche quest?importante strada di collegamento sarà conclusa al più presto?. ?Ma anche i treni in Maremma mancano? e questo è stato detto nel corso dei vari interventi del pubblico. ?È allo studio a tal proposito, anche il potenziamento della linea ferroviaria tirrenica ? ha spiegato Nencini ? ed io ho parlato con il nuovo amministratore delegato di Rete Ferrovie Italia, Mario Elia che mi ha riferito che il potenziamento della linea potrebbe rientrare nel nuovo con tratto di gestione che il Governo dovrà prossimamente discutere?. Parole rassicuranti quelle pronunciate dal vice ministro che fanno capire che qualcosa si sta muovendo per davvero. Rossano Marzocchi Nella foto i relatori Le neWs ? 111 maremma magaZine mensile di informazioni turistiche e culturali sulla maremma Registrazione presso il Tribunale di Grosseto n. 8 del 23 settembre 2002 iscrizione ROC n. 10360 del 26.8.2004 Poste italiane spa Spediz. in Abbonamento Postale - d.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, dCB Grosseto direttore resPonsaBiLe Celestino Sellaroli redaZione Nicola Alocci, Maurizio Bernardini, Angelo Biondi, Francesca Costagliola, Claudia della Monaca, Nadia iacopini, Maria Grazia Lenni, Rossano Marzocchi, Alissa Mattei, Paolo Nardini, Giovanni Rossetti, dianora Tinti, Antonella Vitullo, Eleonora Zannerini consULenZa editoriaLe Corrado Barontini editore CS Editore direZione, redaZione e PUBBLicità CS Editore, Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 - Fax 0564 429364 - Cell. 349 2872103, email maremma.magazine@virgilio.it oppure info@maremma-magazine.it, sito web www.maremma-magazine.it stamPa Tipolitografia Ambrosini Gianfranco Zona industriale Loc. Campo Morino - 01021 Acquapendente (VT) - Tel. 0763.711040, sito web www.tipografiaambrosini.it, e-mail info@tipografiaambrosini.it arretrati i numeri arretrati possono essere richiesti a CS Editore - Via Tripoli n. 10 - 58100 Grosseto - Tel. 0564 20426 Fax 0564 429364, inviando anticipatamente l?importo pari al doppio del prezzo di copertina, mediante assegno bancario non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli o bollettino sul conto corrente postale n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto aBBonamenti prezzi: una copia euro 3,50; abbonamento annuale: euro 33,60 per l?italia ed euro 140 per l?estero. L?abbonamento decorrerà dal primo numero disponibile (prima della spedizione mensile in abbonamento postale) e potrà avere inizio in qualsiasi periodo dell?anno. Per il rinnovo attendere l?avviso di scadenza. modalità di pagamento: Gli importi indicati potranno essere versati: ? tramite assegno non trasferibile intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, da inviare a CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante bollettino postale sul conto corrente n. 39735576 intestato a CS Editore di Celestino Sellaroli, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? mediante carta di credito. sUggerimenti Le informazioni inserite in questo numero sono state raccolte in anticipo rispetto alla programmazione definitiva degli eventi. Suggeriamo pertanto ai lettori di verificare sempre, telefonicamente, se non siano intervenuti cambiamenti nelle date, negli orari. La redazione di Maremma Magazine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda l?effettiva attuazione delle iniziative elencate nelle pagine precedenti, né per eventuali cambiamenti di programma. Per contatti Gli enti, le associazioni, le pro loco, i privati che volessero inviarci i calendari delle varie manifestazioni possono farlo: ? per fax al numero 0564/429364; ? per posta ordinaria all?indirizzo Maremma Magazine c/o CS Editore, Via Tripoli n. 10, 58100 Grosseto; ? per e-mail agli indirizzi: redazione@maremma-magazine.it oppure maremma.magazine@virgilio.it N.B. I programmi degli eventi devono tassativamente pervenire in redazione entro il 20 del mese precedente a quello nel quale andranno a svolgersi. Eventuali collaborazioni sono libere e gratuite. © 2014 coPyrigHt cs editore Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l?autorizzazione scritta dell?Editore. Questo periodico è associato all?uspi unione stampa periodica italiana e all?a.n.e.s. associazione nazionale editoria periodica specializzata